Sei sulla pagina 1di 12

RESISTENZA E LEGGI DI OHM

Ebook realizzato da Giulio

Elia

per il Corso DOL MOOC


Ebook per la scuola italiana

Resistenza e Leggi di Ohm


Resistenza Elettrica
it.wikipedia.org
Prima Legge di Ohm
ishtar.df.unibo.it
Seconda Legge di Ohm
elemania.altervista.org
Esercizi sulla Prima Legge di Ohm
elementronic.altervista.org
Esercizi sulla Seconda Legge di Ohm
chimica-online.it

Resistenza Elettrica
it.wikipedia.org
La resistenza elettrica una grandezza fisica scalare che misura la tendenza di un corpo ad
opporsi al passaggio di una corrente elettrica, quando sottoposto ad una tensione elettrica. Questa
opposizione dipende dal materiale con cui realizzato, dalle sue dimensioni e dalla sua temperatura.
Uno degli effetti del passaggio di corrente in un conduttore il suo riscaldamento (effetto Joule).

Modello di Drude
La descrizione classica della resistenza considera gli elettroni di conduzione nei metalli come
un gas (gas di elettroni).
Nel modello pi semplice, noto come Modello di Drude, il metallo costituisce un volume di
particelle cariche positive omogenee in cui gli elettroni liberi si possono spostare liberamente.
In questo volume sono immersi gli ioni, formati dai nuclei atomici e dagli elettroni fortemente
vincolati nelle orbite pi interne.
Quando si applica una tensione alle estremit del conduttore, gli elettroni liberi sono
accelerati dal campo elettrico.
L'energia degli elettroni aumenta e con essa la temperatura del gas di elettroni. Sul loro tragitto
attraverso il metallo gli elettroni cedono una quota di energia mediante urti elastici contro gli ioni.
Tramite questa interazione il sistema "Reticolo metallico-Gas di elettroni" si adopera per ridurre
nuovamente il gradiente di temperatura che deriva dalla tensione applicata.
Riscaldando il metallo si intensifica l'oscillazione termica degli ioni attorno alla loro posizione
di equilibrio. Ma tramite ci si innalza anche l'interazione con il gas di elettroni e la resistenza aumenta.
Tuttavia, ci non chiarisce l'effetto del "conduttore caldo", che si comporta oppostamente.
Alle temperature alle quali i metalli sono ionizzati (plasma), ogni materiale conduttore di
elettricit, poich ora gli elettroni che erano precedentemente vincolati sono a disposizione per il
trasporto di cariche elettriche.
Al contrario sono noti dei metalli e degli ossidi per i quali la resistenza elettrica, al disotto di
una temperatura cosiddetta critica, si annulla: i superconduttori.

Dipendenza dalla temperatura


La dipendenza della resistenza dalla temperatura discende dalla dipendenza della resistivit.
Viene linearizzata con la dilatazione termica:

Dove solitamente per i dati forniti:


T0 = 20 C;
= Coefficiente termico dipendente dal materiale.
Per la maggior parte dei conduttori ed isolanti nei comuni impieghi ci sufficiente, dato che i
pi elevati coefficienti di temperatura sono per lo pi decisamente piccoli: addirittura per materiali
come la costantana nell'intervallo termico di lavoro pu addirittura approssimarsi come costante.
A seconda che il valore della resistenza ohmica diventi pi grande o pi piccolo, si distingue tra
conduttori "caldi" (il valore della resistenza ohmica sale: in linea di massima per tutti i metalli) e
conduttori "freddi" (la resistenza ohmica diminuisce).
Nelle applicazioni tecniche la dipendenza della resistenza dalla temperature utilizzata: p.es.
nei termostati o negli anemometri a termistore.
La resistenza elettrica di un tipico semiconduttore invece decresce esponenzialmente con la
temperatura:

Prima Legge di Ohm


ishtar.df.unibo.it

La resistenza determina l'intensit della corrente che fluisce attraverso il circuito, ai cui capi
applicata una differenza di potenziale.
Con il termine resistenza R si definisce il rapporto fra la tensione agli estremi di un conduttore e
l'intensit della corrente I che fluisce al suo interno.

R=V/I
Nel SI l'unit di misura della resistenza l'ohm () quindi 1 = 1 V / 1 A.
Un ohm la resistenza elettrica fra due punti di un conduttore, attraverso il quale passa una
corrente di 1 ampere, quando gli viene applicata una differenza di potenziale di 1 volt.

Prima Legge di Ohm


Per molte sostanze, il rapporto V/I rimane costante al variare del potenziale applicato e quindi
della corrente che scorre nel materiale.
Queste sostanze sono dette ohmiche.
Se R la resistenza del conduttore, V la differenza di potenziale nel circuito agli estremi della
resistenza, I l'intensit di corrente, valgono le seguenti relazioni, espresse nella legge di Ohm (a
temperatura T costante):

R = V / I V = RI I = V / R

Enunciato della Prima legge di Ohm: In un conduttore metallico l'intensit di corrente (a


temperatura T costante) direttamente proporzionale alla tensione applicata ai suoi capi e
inversamente proporzionale alla resistenza del conduttore.
Possiamo costruire un grafico mettendo in relazione la differenza di potenziale V con la
corrente I:

Per i materiali che seguono la legge di Ohm, detti conduttori ohmici, esiste una
5

relazione lineare fra V ed I: la resistenza non dipende dalla corrente I.

Attenzione:

La legge di Ohm vale sia per un intero circuito metallico che per un pezzo di conduttore
metallico.

La relazione funzionale (il grafico) fra corrente e tensione data da una retta passante
per l'origine solo nel caso in cui la resistenza sia costante. Per la resistenza di un
materiale dipende generalmente dalla temperatura, in particolare per un metallo essa
aumenta al crescere della temperatura.

Seconda Legge di Ohm


elemania.altervista.org

Qualunque materiale conduttore (anche i fili in un circuito) presenta una certa resistenza.
Il valore di tale resistenza pu essere calcolato con la seconda legge di Ohm:
R = L/S
dove R la resistenza () del pezzo di materiale, L la sua lunghezza (m), S l'area della sua sezione
(m2) e (.m) un parametro caratteristico di ogni materiale, detto resistivit.
La tabella seguente riporta i valori di resistivit per i materiali pi comuni:

Osserviamo che, a parit di materiale, la resistenza aumenta se aumenta la lunghezza o se


diminuisce la sezione.
Ci abbastanza ragionevole in base alle nostre conoscenze sulla conduzione della corrente: se
il conduttore pi lungo oppure pi "stretto", il flusso degli elettroni avviene con maggiore difficolt.
Occorre anche osservare che in generale la resistivit dipende dalla temperatura (per questa
ragione i valori nella tabella precedente sono riferiti a una temperatura standard di 20 C).
All'aumentare della temperatura la resistivit cresce: infatti l'aumento della temperatura
corrisponde a una maggiore agitazione termica degli elettroni in movimento, i quali si muovono
7

dunque con maggiore difficolt a causa dell'aumento delle collisioni casuali col reticolo atomico del
materiale conduttore.

Esercizi sulla Prima Legge di Ohm


elementronic.altervista.org

Come detto precedentemente la legge di ohm lega la tensione e la corrente con un altro
parametro detto "resistenza". Di seguito sono presenti svariati esercizi con le rispettive soluzioni.

Esercizio n1: Se un resistore ha una resistenza di 56 Ohm, determinare la corrente che circola
in esso, conoscendo che ai suoi capi applicata una tensione di 200 Volt.

Soluzione: In questo caso si ha un semplice circuito formato da un generatore di tensione da


200 volt e un carico resistivo da 56 ohm, quindi basta applicare semplicemente la legge di ohm
illustrata precedentemente:

Esercizio n2: Se in una lampadina da 12 volt circola una corrente di 50 mA, si calcoli la
resistenza offerta dalla lampadina (determinata dal filamento di tungsteno che compone la lampadina
stessa).

Soluzione:

Esercizio n3: Calcolare la tensione ai capi di un resistore di valore 1 k, attraversato da 2 mA


di corrente.

Soluzione:

10

Esercizi sulla Seconda Legge di Ohm


chimica-online.it

Esercizio n1: Ad un conduttore cilindrico di rame applicata una tensione di 4,5 V ed in esso
circola una corrente di 0,05 A. Sapendo che il conduttore lungo 1 m, calcolarne la sezione. Si sappia
che: rame = 1,7 10-8 m
.

Guida alla risoluzione: Conoscendo il valore della tensione e della corrente circolante nel
cilindro, il valore della resistenza R facilmente calcolabile applicando la Prima Legge di Ohm:

V
4,5

90
I 0,05

Infine, applicando la formula inversa della Seconda Legge di Ohm possibile calcolare la
sezione richiesta:
S

l
R

1,7 10 8 1
1,9 10 10 m 2
90

Esercizio n2: Un conduttore di alluminio ha sezione quadrata con lato di 5,0 mm ed lungo
2,0 metri. Calcolare la resistenza tra gli estremi. Quale deve essere il diametro di un filo di rame lungo
1,0 metro a sezione circolare se la sua resistenza la medesima di quella dell'alluminio? Si sappia che:
rame = 1,7 10-8 m
alluminio = 2,8 10-8 m

Guida alla risoluzione: La seconda legge di Ohm fornisce la formula per il calcolo della
resistenza di un conduttore metallico in funzione delle sue caratteristiche fisiche.
Infatti la resistenza una caratteristica propria del conduttore e dipende dalla lunghezza L del
conduttore, dalla sua sezione S e dal coefficiente di resistivit secondo la formula:

11

R = L/S

I dati che ci fornisce il problema sono relativi a due conduttori.


Il primo conduttore di alluminio ed ha la forma di un prisma quadrangolare, mentre il secondo
conduttore un filo di rame a forma cilindrica. Chiamando 1 il primo conduttore e 2 il secondo
abbiamo che: l = 5,0 mm = 5,0 10-3 m lato di base del primo conduttore a forma di prisma, L1 = 2,0
m, 1 = 2,8 10-8 m, L2 = 1,0 m, 2 = 1,7 10-8 m.
La resistenza del primo conduttore vale dunque: R1 = 1 L1/S1 = 2,8 10-8 2,0 / (5,0 10-3)2 =
2,24 10-3 .
Per cui la resistenza agli estremi del primo conduttore vale 2,24 m .
Ora dal testo del problema si deduce che le resistenze dei due conduttori sono le medesime:
R1 = R2.
Dunque poich R2 = 2 L2/S2 ricaviamo la sezione dalla formula inversa:
S2 = 2 L2/ R2 = 2 L2/ R1 = 1,7 10-8 1 / 2,24 10-3 = 0,76 10-5 m2.
Poich il conduttore ha la sezione circolare, ricordando che l'area di un cerchio si calcola come:
S = R2 in cui R il raggio, questo risulta pari a:

Essendo il diametro il doppio del raggio, si ha che: d = 2 R = 2 1,6 10-3 = 3,2 10-3 m =
3,2 mm.
Dunque il diametro del conduttore in questione di 3,2 mm.

12