Sei sulla pagina 1di 5

I MOTI NEL PIANO

Vettore posizione e vettore spostamento


Si parla di moto in un piano quando lo spostamento non avviene lungo una retta, ma in un piano, e
pu essere descritto usando un sistema di riferimento cartesiano con due assi coordinati che si
intersecano nellorigine O.
Si definisce traiettoria di un punto materiale che si muove in un piano la linea formata da tutti
i punti occupati dal punto al trascorrere del tempo.
Vettore posizione: invece di due coordinate, per individuare la posizione di P rispetto
allorigine O si pu utilizzare una freccia che rappresenta il vettore posizione

Vettore spostamento: la variazione del vettore posizione

vettore spostamento

s = s2 s 1

Quando t molto piccolo, s con la traiettoria


(lo spostamento tangente alla traiettoria)

direzione, verso e modulo di


spostamento.

s esprimono direzione e verso del moto, e quanto lungo lo

Il vettore velocit
Nei moti rettilinei la direzione del vettore velocit fissata, e coincide con la retta su cui avviene il
moto, per cui basta definire la velocit come

Il valore di

ci dice se la velocit alta o bassa, mentre il suo segno indica qual il verso del moto.

Quando ci si muove nel piano, la velocit ha le tre caratteristiche di un vettore: direzione, verso e
valore numerico; nei moti non rettilinei si definisce il vettore velocit come
vettore velocit

vettore spostamento

tempo impiegato
Il vettore velocit ha sempre la direzione ed il verso del vettore

, poich t un numero

Se
un intervallo di tempo finito (ad es. 4 s) la formula rappresenta la velocit vettoriale media in tale
intervallo di tempo; se invece
un intervallo di tempo piccolissimo, il vettore rappresenta una velocit
vettoriale istantanea, che tangente alla traiettoria.

Il moto circolare uniforme


Si chiama moto circolare un movimento la cui traiettoria una circonferenza.
Si chiama moto circolare uniforme un moto circolare in cui il valore del vettore velocit
istantanea rimane costante.
Il moto circolare uniforme descritto da un sistema di riferimento con lorigine O nel centro della
traiettoria circolare: il vettore posizione di un punto P della circonferenza rappresentato da una
freccia che va dal centro O a P.
]
P

Un piccolo spostamento da P , tangente alla circonferenza e quindi perpendicolare ad ; il vettore


velocit istantanea ha le stesse propriet.

Periodo e frequenza.

Un punto materiale che si muove di moto circolare uniforme impiega


sempre lo stesso tempo a percorrere un giro completo.

In un moto circolare uniforme la durata di un giro completo di circonferenza detta periodo


e si indica con il simbolo T.
es.

la lancetta dei secondi ha un periodo di un minuto, la lancetta dei minuti un periodo di unora, la
lancetta delle ore un periodo di 12 ore.

Si chiama frequenza del moto circolare uniforme il numero di giri compiuto in un secondo e
si indica con f.

ad es.
Periodo

0,25

0,50

1,00

2,00

4,00

10,00

Frequenza

4,0

2,0

1,00

0,50

0,25

0,10

Nel S.I. la frequenza si misura in giri al secondo, simbolo [1/s] oppure


Tale unit di misura detta anche Hertz e si indica con il simbolo
.

Valore della velocit istantanea.

Il valore della velocit istantanea dato dal rapporto fra la


distanza
percorsa in un giro e lintervallo di tempo
impiegato. Nel moto circolare uniforme,
pari a
,
lunghezza della circonferenza, e
uguale al periodo .

valore della velocit [m/s]

raggio [m]
periodo [s]

Un punto materiale che si muove di moto circolare uniforme percorre archi di circonferenza che sono
direttamente proporzionali agli intervalli di tempo impiegati.
Si definisce velocit angolare
il rapporto fra langolo
lintervallo di tempo impiegato per percorrerlo

percorso, misurato in

Considerando un giro completo abbiamo che


e
Se ci riferiamo ad una velocit di rotazione espressa in giri/minuto

es.

=
abbiamo che

Laccelerazione nel moto circolare uniforme


Nel moto circolare uniforme il vettore velocit istantanea cambia continuamente in direzione e verso,
anche se il suo valore rimane costante.
Il vettore accelerazione

definito come
variazione del vettore velocit

vettore accelerazione
se

tempo impiegato

un intervallo di tempo finito, quella sopra definita laccelerazione vettoriale media

se t piccolissimo, il vettore a rappresenta laccelerazione vettoriale istantanea.

Il vettore accelerazione ha sempre la direzione e il verso del vettore


valore e unit di misura.

dal quale differisce per

C una accelerazione tutte le volte che il vettore velocit cambia: possono


cambiare il valore della velocit, la sua direzione o il suo verso.

Laccelerazione centripeta.
Se unauto percorre una curva circolare con un valore costante di velocit (NB: il modulo costante, mentre
la direzione della velocit cambia!) essa subisce una accelerazione vettoriale istantanea detta accelerazione
centripeta: essa cos chiamata perch nel moto circolare uniforme il vettore accelerazione

istantanea sempre rivolto verso il centro della circonferenza.

Si dimostra che nel moto circolare uniforme il valore dellaccelerazione centripeta


valore dellaccelerazione [m/s2]

valore della velocit [m/s]

a=
raggio della circonferenza [m]

Poich vale

La composizione dei moti


s1
P

P
s2

s2

stot

s1

Es. una persona cammina in diagonale sul ponte di una nave che intanto si sposta rispetto al molo

s1 lo spostamento del passeggero rispetto al ponte della nave, partendo dal punto P

Intanto, rispetto al molo, P si mosso di un tratto rappresentato dal vettore spostamento s2


Lo spostamento del passeggero rispetto al molo dato dal vettore stot somma di s1 e s2

Se un corpo soggetto a due spostamenti simultanei s1 e s2 , il suo spostamento


totale stot dato dalla somma vettoriale degli spostamenti
stot =

s1 +

s2

La composizione delle velocit


Se dividiamo per t tutti i termini della formula sopra si ottiene la relazione fra le velocit vettoriali

Un corpo soggetto a due movimenti simultanei ha una velocit complessiva data dalla
somma delle due velocit