Sei sulla pagina 1di 28

Dipartimento CMIC

Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
1
Introduzione
Programma del corso
SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI
Per allievi chimici - Nuovo Ordinamento
Elementi di struttura e propriet dello stato cristallino. Introduzione ai materiali. Reticoli cubici ed esagonale. Notazione di Miller. Diffrazione a raggi X. Legge di
Bragg. Difetti reticolari. Difetti di punto e di linea. Dislocazioni.
Caratterizzazione dei materiali e metodi di misura delle loro propriet. Risposta dei materiali alle sollecitazioni meccaniche, rotturaduttile e fragile, fatica,
scorrimento viscoso, invecchiamento, usura. Le prove meccaniche di trazione, durezza, fatica e resilienza e il significato dellegrandezze ricavabili. Le prove
tecnologiche.
Transizioni di fase. Richiami di termodinamica. Nucleazione omogenea ed eterogenea. Velocitdi nucleazione e sottoraffreddamento. Crescita planare e dendritica.
Solidi policristallini. Dimensione del grano. Leggi di Fick e meccanismi di diffusione. Diagrammi di Stato. Sistemi binari. (solubilittotale, nulla e parziale, con
formazione di composti, con trasformazioni peritettica e eutettica). Trasformazioni fuori equilibrio.
Materiali metallici. Struttura delle leghe. Meccanismi di rafforzamento. Deformazione elastica e plastica. Diagramma ferro-carbonio. Gli acciai: velocitdi
raffreddamento e trasformazioni di fase; le curve isoterme; i trattamenti termici di ricottura, tempra, normalizzazione, rinvenimento; i trattamenti termochimici e
termomeccanici. Caratteristiche principali dei materiali metallici di maggior interesse: acciai di uso generale e speciali, acciai inossidabili, leghe di nichel, leghe di rame,
alluminio e titanio.
Materiali polimerici. Reazioni di polimerizzazione. Cristallinite transizioni di fase. Proprietmeccaniche e viscoelasticit. Polimeri termoplastici, termoindurenti ed
elastomeri. Tecnologia di produzione e di lavorazione.
Materiali cementizi. I leganti aerei: Il gesso e la calce. I leganti idraulici: la calce e il cemento Portland. Le reazioni di idratazione. Resistenza meccanica, permeabilite
stabilitdimensionale. I cementi di miscela. Propriet. Cenni al mix design.
Materiali ceramici. Argille. Processi di produzione. Materiali a pasta porosa e compatta, struttura, propriet. Refrattari.
Materiali Vetrosi. Composizione, struttura e propriet.
Materiali compositi. Struttura e propriettipologie. Applicazioni.
Il degrado dei materiali. Cenni di corrosione dei metalli. Aspetti termodinamici e cinetici; la passivit. Fattori relativi al metallo e all'ambiente. Corrosione
generalizzata, localizzata e in presenza di sforzi. Il degrado delle strutture in cemento armato. Fenomeni di invecchiamento e di degrado dei materiali polimerici e dei
compositi.
Prevenzione del degrado. I metodi di prevenzione e di protezione: controllo delle caratteristiche del materiale e dell'ambiente, rivestimenti protettivi (organici e
metallici), protezione catodica. Criteri di scelta dei materiali per impieghi industriali.
Testi consigliati
D.R.Askeland, P.P.Phul, The Science and Engineering of Materials, Thomson, (2006)
W.D. Callister, Scienza e ingegneria dei materiali. Una introduzione, EdiSES, Napoli (2002)
Ormellese, Pedeferri, Lazzari, Esercitazioni di Scienza e Tecnologia dei Materiali, CLUP, Milano
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
2
Introduzione
Testi di riferimento
D.R. Askeland, P.P.Phul, The Science and Engineering of
Materials, Thomson (2006)
W.D. Callister, Scienza e ingegneria dei materiali. Una
introduzione, EdiSES, Napoli (2007)
M.Ormellese, MP.Pedeferri, L.Lazzari, Esercitazioni di
Scienza e Tecnologia dei Materiali, CLUP, Milano (2005)
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
3
Introduzione
Modalit desame
No. 2 Prove in itinere (obbligatorie)
eventuale verifica orale
recuperi (luglio e settembre)
appello (ultimo) febbraio 2009
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
4
Ingegneri e Materiali
Ingegneria: attivit multidisciplinare per la
progettazione, funzionamento e gestione di impianti
Ingegnere: artefice dei processi che portano alla
produzione di prodotti e costruzione dei componenti
per gli impianti
Introduzione
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
5
Ingegneri e Materiali
In ogni fase dei processi, lingegnere si imbatte nella
ingegneria dei materiali e nella scelta dei materiali
con cui devono essere costruiti gli impianti
Scopo di questo corso quello di fornire le nozioni
fondamentali e generali che permettono di
comprendere come si comportano i materiali e
quindi come sceglierli nelle applicazione industriali
in base alle condizioni operative (o di lavoro)
Introduzione
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
6
Ingegneri e Materiali
Scelta ingegneristica dei materiali:
definire le propriet richieste e vedere quale
materiale le soddisfa al minor costo
Per minor costo non deve essere inteso il semplice
costo di acquisto di un componente,
ma
il costo del ciclo di vita(Life Cycle Cost) calcolato
con le tecniche insegnate nei corsi di economia e di
analisi decisionale
Introduzione
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
7
Materia e Materiali
I materiali sono solidi impiegati per la fabbricazione
di oggetti
I materiali sono costituiti da materia. La materia
costituita da atomi o da molecole che possono
assumere diversi stati di aggregazione: gassosa,
liquida e solida
Il nostro interesse verter esclusivamente sui solidi
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
8
Materia e Materiali
Per propriet di un materiale si intende il tipo di
risposta che fornisce quando sottoposto a una delle
sotto elencate sei sollecitazioni che definiscono
anche altrettante importanti propriet dei materiali:
- meccaniche
- elettriche
- termiche
- magnetiche
- ottiche
- durabilit
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
9
Materia e Materiali
Pietra
Legno
BronzoFerro GhisaAcciaio
Alluminio
Titanio
Compositi
Fibre aramidiche
Fibre di Carbonio
50
100

Anni
1800 2000 1900
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
10
Materia e Materiali

2
0
0
3

B
r
o
o
k
s
/
C
o
l
e

P
u
b
l
i
s
h
i
n
g
/

T
h
o
m
s
o
n
L
e
a
r
n
i
n
g

2
0
0
3

B
r
o
o
k
s
/
C
o
l
e

P
u
b
l
i
s
h
i
n
g
/

T
h
o
m
s
o
n
L
e
a
r
n
i
n
g

Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
11
Materia e Materiali
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
12

2
0
0
3

B
r
o
o
k
s
/
C
o
l
e

P
u
b
l
i
s
h
i
n
g

/

T
h
o
m
s
o
n

L
e
a
r
n
i
n
g

2
0
0
3

B
r
o
o
k
s
/
C
o
l
e

P
u
b
l
i
s
h
i
n
g

/

T
h
o
m
s
o
n

L
e
a
r
n
i
n
g

Materia e Materiali
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
13
Materia e Materiali
Ceramici Metalli
Polimeri
Diamante
Grafite
Calcestruzzo
Vetro
PE non orientato
PA
Epossidiche
PS
Legno, gomma
Cu, Ag
Al, W
Zn
Fe
Cr
Pb, Ni, acciaio
C
o
n
d
u
c
i
b
i
l
i
t

t
e
r
m
i
c
a

(
W
m
-
1
K
-
1
)
10
-1
1
10
10
2
10
3
10
4
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
14
Materia e Materiali
10
-5
10
-6
10
-4
10
-3
10
-2
10
-1
10
0
10
1
10
2
10
3
C
o
n
d
u
c
i
b
i
l
i
t

t
e
r
m
i
c
a

(
W
m
-
1
K
-
1
)
Vetri e
ceramiche
Schiume, polveri
e fibre
Polveri
opache
Isolamento
multistrato
Solidi cristallini
omogenei
Schiuma di
Vetro e di
ceramica
Polimeri
Polveri
Fibre di vetro
Sistemi sottovuoto
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
15
Materia e Materiali
Propriet Metalli Ceramici Polimeri Compositi
Meccaniche ***** *** ** ****
Elettriche ****** * * *
Isolanti * **** *** ***
Termiche **** * * *
Durevolezza ** **** **** ***
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
16
Materia e Materiali
Propriet indipendenti
dalla microstruttura
Propriet dipendenti
dalla microstruttura
Densit
Modulo di elasticit
Conducibilit termica
Coefficiente di espansione
Temperatura di fusione
Temperatura di transizione
vetrosa (per i polimeri)
Corrosione generalizzata
Costo (!?)
Carico di rottura
Duttilit
Tenacit
Resilienza
Durezza
Fatica e Corrosione-Fatica
Creep
Costo
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
17
Scienza e tecnologia dei materiali
Legame tra struttura, propriet e applicazioni dei
materiali
La struttura pu essere osservata a livello:
atomico o molecolare
microscopico (singole fasi o costituenti)
macroscopico (ad es. a occhio nudo)
Materia e Materiali
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
18
Macrostruttura
Scala minima =
minimo volume di
materiale che
consente di
descrivere l'intero
sistema
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
19
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
20
Microstruttura
Livello di dettaglio per
cui si possano
individuare le singole
fasi o particelle che
costituiscono il
materiale e che
interagiscono per
realizzare il
comportamento del
materiale nel suo
insieme
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
21
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
22
Materia e Materiali
a
A
r
A
F =
b
R
r
B
F =
Attrazione
Repulsione
distanza interatomica
Forza di
Forza di
o
r
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
23
Materia e Materiali
a
A
r
A
F =
b
R
r
B
F =
Tipo di legame A a B b Forza di legame
(kJ.mol
-1
)
Ionico
o
2
2 1
4
q Z Z


2
A
12 625-1550
Covalente - - 520-1250
Metallico 100-800
Van der Waals 6 12 < 40
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
24
Materia e Materiali
Attrazione
Repulsione
distanza interatomica
Forza di
Forza di
o
r
a
dF
da
dF
da
Legame forte
Legame debole
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
25
Materia e Materiali
( )

=
x
Fdr x U
( )
1
'

+ =
b
i
r
B
r
A
U r U
Legame
distanza interatomica
Energia di
U
i
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
26
Materia e Materiali
E
r
U

2
2
o
T T
x
x

=
0

Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
27
Materia e Materiali
o
T T
x
x

=
0

Legame
distanza interatomica
Energia di

r
Legame Debole
Legame Forte
Dipartimento CMIC
Giulio Natta
Lez. 1-2
L.Lazzari - Scienza e Tecnologia dei Materiali (aa 07-08)
28
Materia e Materiali
E
r
U

2
2
Legame
distanza interatomica
Energia di

r
x
x
x