Sei sulla pagina 1di 2

La storia del logo Officine Meccaniche

Officine Meccaniche

Nazione Italia Fondazione 1918 a Brescia Chiusura 1975 Gruppo Gruppo Fiat Settore Autoveicoli, Treni Prodotti Automobili (Dal 1918 al 1934) Veicoli militari Veicoli industriali Macchine agricole Automotrici

La Officine Meccaniche Fabbrica Bresciana Automobili (OM-FBM) era un'azienda italiana specializzata nella produzione di veicoli, particolarmente di autocarri. Attualmente OM uno dei marchi usati nella produzione di carrelli elevatori dal Kion Group. Storia Nel 1918 la OM nasce per la fusione fra la AOM (Anonime Officine Meccaniche), azienda specializzata in rotabili ferroviari e la Zst, casa automobilistica italiana. La produzione riguarda inizialmente le autovetture. Nel periodo tra le due guerre mondiali l'attivit della OM fu molto intensa e indirizzata anche al mondo delle competizioni automobilistiche: nel palmares della casa si annoverano anche vittorie alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans. Nel 1927 l'azienda acquis la O.M. Carrozzeria di Suzzara in provincia di Mantova, fondata nel 1878 da Alfredo Casali per la produzione di macchine agricole. Nel 1933 OM entra a far parte del gruppo Fiat. Nel 1937 vengono unificati gli stabilimenti OM di Brescia e di Milano, creando tre settori: autobus e autocarri; materiale ferroviario, trattori agricoli, carrelli elevatori e motori marini; motopompe e impianti di refrigerazione. Negli anni trenta alcuni autocarri prodotti erano dei classici "musoni", equipaggiati con motori a gasolio e costruiti su licenza della svizzera Saurer. Il dopoguerra vide la OM lasciare la produzione automobilisitca, mantenendo l'impegno sugli altri fronti. Negli anni cinquanta vengono presentati diversi nuovi autocarri, tra cui si ricorda la serie con nomi di origine zoologica, il cui capostipite fu il Leoncino. Nel 1951 OM produce il primo carrello elevatore dotato di motore a combustione interna. Nello stesso anno viene fondata a Luzzara la Piccola Industria MEccanica Sul PO (PIMESPO), produttrice di carrelli da magazzino. Nel 1967 la casa bresciana cess di essere una divisione indipendente nel settore autocarri, entrando definitivamente nel gruppo FIAT come parte integrante della Fiat Veicoli Industriali. Da allora inizi la produzione dell'OM 170 in sostituzione del Titano e negli anni successivi la gamma di autocarri medi e

leggeri venne modificata e rinominata con una serie numerica per ciascun modello, indicante la massa a pieno carico. Nel 1970 venne costruito lo stabilimento di Bari che verr successivamente ampliato nel 1977. Nel 1972 la gamma OM definitivamente unificata a quella della Fiat Veicoli Industriali. Tre anni dopo, nel 1975, nasce la nuova holding Iveco che incorpora tutti i marchi produttori di autocarri del gruppo Fiat, tra cui OM. Per alcuni anni il marchio OM resta sugli autocarri della serie numerica e su altri modelli, come ad esempio il "Grinta" (prima serie dell'Iveco Daily marchiata appunto OM): si tratta del solo marchio, in quanto la produzione degli autocarri unificata e i vari modelli vengono venduti anche con marchio Fiat, Iveco etc. La produzione si specializza sui carrelli elevatori, diventando Fiat Carrelli Elevatori, divisione della neonata Iveco. Nel 1992 il gruppo tedesco Linde acquisisce da Fiat parte della societ Carrelli Elevatori. Dal 2002 l'azienda cambia ragione sociale in OM Carrelli Elevatori S.p.A.. Sparisce la denominazione Fiat poich Iveco S.p.A. esce in modo definitivo dall'azionariato dell'azienda. Nel 2006 i tre marchi Linde, Still e OM, insieme al settore Hydraulics si riuniscono nell'unico Kion Group. Produzione Automobili La prima autovettura fu la S 305 25/35 HP, da cui si notava l'influenza degli ultimi modelli della Zust. Gi con il secondo modello presentato lanno successivo, la 469 12/15 HP, viene proposta una vettura che segna linizio di una originale carriera. Importante la 665 "Superba", una sei cilindri di due litri, vincitrice della prima edizione della Mille Miglia, nel 1927.

Fonti: recensione acquisita il 08-03-2012 da: http://it.wikipedia.org/wiki/Officine_Meccaniche_(casa_automobilistica) http://www.auto-logo.info/logo_pages/om.shtml