Sei sulla pagina 1di 8

CASO AZIENDALE 1

FIAMM, linnovazione per


creare valore attraverso le
funzioni aziendali

di Lucia NAZZARO

Presentazione. Organizzazione, pianificazione e


controllo: concetti fondamentali espressi dal dottor Stefano Dolcetta, amministratore delegato della FIAMM, impresa di produzione di batterie e dal passato prestigioso nella
storia del Made in Italy. Gi dagli anni 50 del secolo scorso
il suo nome abbinato a marchi mitici come Ferrari e Lambretta per la fornitura di batterie di avviamento.
Dopo un successivo sviluppo sullo scenario internazionale,
in cui FIAMM diventa fornitore di case automobilistiche di
fama mondiale, si assiste al declino del modello di impresa
familiare di successo che laveva caratterizzata, declino che
sembra inesorabile. Ma dalle difficolt e dalla recente congiuntura internazionale negativa inizia la svolta, con una
ripresa straordinaria e condivisa.
Miracolo allitaliana? No, i risultati sono il frutto della messa in campo di valori condivisi e forze nuove, portatrici di
quelle doti di imprenditorialit e managerialit il cui mix
permette la creazione di valore durevole.
Di seguito, dopo una rapida carrellata delle principali tappe del percorso storico di FIAMM, si analizzano le scelte
strategiche che caratterizzano lattuale ripresa, utilizzando
lo schema della catena del valore per lanalisi delle azioni
svolte nelle diverse funzioni aziendali e del loro coordinamento per la creazione di valore.
Il passato.

FIAMM (Fabbrica Italiana Accumulatori Motocarri


Montecchio) nasce a Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza nel 1942 come evoluzione di Elettra,
azienda di produzione di motocarri elettrici dagli anni
1930; successivamente FIAMM si specializza nelle
batterie per avviamento e negli avvisatori acustici.
Nel 1950 abbina il proprio nome alla vittoria di una
Ferrari alla Mille Miglia (batteria FIAMM) e negli
anni successivi sviluppa la collaborazione con la casa
produttrice di veicoli Innocenti in qualit di fornitore
ufficiale di batterie per la Lambretta. Nello stesso decennio inizia lattivit di esportazione degli avvisatori
acustici.
Negli anni 1960 FIAMM incrementa la produzione e
lancia nuovi prodotti, rinforzando inoltre le vendite
allestero e la collaborazione con Ferrari nella Mille
Miglia.

MATERIE AZIENDALI (Classe 5a IGEA e IP Economico gestionale)


Lazienda oggetto del caso presentato la FIAMM, Fabbrica Italiana Accumulatori Motocarri Montecchio, operante nel settore industriale. Dopo un
rapido esame delle tappe fondamentali della storia di questazienda, si illustrano le scelte strategiche che hanno contribuito alla sua ripresa, utilizzando lo schema della catena del valore: analisi delle azioni intraprese dalle
funzioni aziendali e loro coordinamento per la creazione di valore.

Negli anni 1970 e nei primi anni 1980 si avviano due


percorsi di sviluppo, il primo di carattere produttivo in
Italia con lapertura di altri stabilimenti, il secondo di
tipo commerciale con lesportazione diretta in Europa
di batterie di avviamento. FIAMM si afferma come
principale fornitore di batterie di avviamento per le
pi note case automobilistiche europee. Nel settore
degli accumulatori stazionari (batterie per uso industriale) lazienda conta tra i suoi clienti Sip, Enel e le
pi importanti societ dingegneria italiane ed estere.
Negli anni 1980-1990 viene avviata la produzione di
avvisatori acustici in USA e si realizzano sia le prime acquisizioni allestero (a Baren in Austria) sia la
costituzione di filiali in Francia, Germania e Spagna.
FIAMM diventa fornitore unico di avvisatori acustici
per Ford, mentre continua ad aumentare la notoriet
del marchio nel mondo dello sport con i rally, la Formula Uno e altro.
Verso la fine degli anni 1990 si assiste a un percorso di
managerializzazione dellazienda in relazione alle dimensioni ormai internazionali e a una compagine sociale articolata. In questo periodo si sviluppa un piano
industriale di carattere internazionale attraverso varie
acquisizioni (stabilimenti in Repubblica Ceca, Brasile,
USA e distributori in Europa). Contemporaneamente
si effettuano importanti investimenti in tecnologia.
Dal 2000 al 2006 limpresa attraversa un periodo di
forte ridimensionamento e razionalizzazione, con la
chiusura di alcuni stabilimenti e il contemporaneo avvio dellattivit produttiva in Cina e in India per batterie e avvisatori acustici. Una pesante crisi fa pensare
anche alla rinuncia al controllo azionario da parte della famiglia Dolcetta, storica proprietaria.
Nel 2007 nel gruppo FIAMM si verifica un passaggio di quote di propriet, ma sempre allinterno della
famiglia Dolcetta: il nuovo amministratore delegato,
dottor Stefano Dolcetta, con i suoi collaboratori, d
inizio alla straordinaria ripresa di FIAMM.

Oggi. Il Gruppo FIAMM produce e distribuisce accumu-

latori per avviamento auto e per uso industriale (gruppi di


continuit, riserva denergia) e avvisatori acustici, del cui
mercato leader mondiale.

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 2
Presente in 60 Paesi, con circa 2.500 dipendenti nel mondo
e 950 in Italia, ha un fatturato previsto per il 2010 intorno ai
480 milioni di euro di cui circa il 70% realizzato allestero. I
principali mercati serviti sono lItalia (30%) e il resto dEuropa (47%), dove le vendite dirette alle case auto (BMW,
FIAT-Chrysler, Ford, Mercedes, GM-Opel, PSA, RenaultNissan, Toyota, Volkswagen) rappresentano circa il 30% del
fatturato. Per essere vicina alle esigenze dei clienti, FIAMM
dispone di diversi insediamenti produttivi (Italia, USA, Repubblica Ceca, Brasile e Cina), di circa 20 sedi commerciali
e tecniche in diversi Paesi (tra cui Germania, Gran Bretagna,
Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia, Austria, Francia,
(Dati in migliaia di euro)
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Valore aggiunto
Margine operativo lordo (EBITDA)
Risultato operativo (EBIT)
Componenti finanziarie
Componenti straordinarie
Risultato prima delle imposte
Utile desercizio (al netto della quota di terzi)

USA, Spagna, Brasile, Giappone, Singapore, Corea, Malesia e Cina) e di una rete diffusa di importatori e distributori.
La storia recente mostra unimpresa che ha saputo compiere
una complessa ristrutturazione, al termine della quale essa
ha saputo raggiungere un nuovo equilibrio finanziario e invertire il trend negativo dei risultati economici, con un definitivo rilancio del Gruppo.
Di seguito sono riepilogati alcuni dati economici, come
emergono dal bilancio 2009 del Gruppo aziendale. Essi sono
relativi alla nuova gestione e presentano unimpresa in netto
recupero rispetto agli anni precedenti, caratterizzati da forti
perdite e squilibri finanziari.
2009

403.586
106.719
37.000
25.163
2.810
3.401
+18.956
+20.381

I prodotti. Il gruppo FIAMM presente sul mercato


con i seguenti marchi:
FIAMM
KLAXON, per gli avvisatori acustici
ACCUMULATORI ALTO ADIGE
URANIO Batterie
BAEREN Batterie
AKUMA
ARTICA Batterie
Con una serie di prodotti riconducibili a quattro business
units.
1. Batterie per lavviamento: il 50% del fatturato si realizza con questi prodotti e FIAMM fornitore delle
principali case automobilistiche mondiali, con clienti
come GM, Chrysler, Peugeot, Renault, Volkswagen,
FIAT, Nissan.
2. Batterie industriali: unaltra buona parte delle vendite proviene da questa area di business, con circa il
37% del fatturato 2009. In questo campo ha clienti
come Telecom Italia, AT&T, Deutsche Telecom, China Mobile ecc. FIAMM stata scelta come partner
dallAeroporto Marco Polo, attrezzando con le proprie batterie tutti i sistemi di sicurezza che garantiscono la continuit dellerogazione di energia alle luci
della pista dellaeroporto.
3. Avvisatori acustici (clacson): pur essendo larea con
minore fatturato, FIAMM leader mondiale in questo

2008
%
100,00
26,40
9,2
6,2
0,7
0,8
4,7
5,0

465.775
103.058
34.282
22.475
7.717
13.511
+28.269
+24.685

%
100,00
22,10
7,4
4,8
1,6
2,9
6,1
5,3

campo per i veicoli.


4. Antenne per le auto: FIAMM leader tecnologico e
grazie a una continua ricerca di innovazione ha consolidato la propria posizione tra le principali case automobilistiche clienti.
Inoltre sono in via di sviluppo nuove aree di business che
comportano grandi investimenti.

 e batterie al sale che integrano le batterie al piomL


bo tradizionali nelle applicazioni che necessitano di
accumulo di energia (impianti fotovoltaici o eolici) o
industriali. Sono previste possibilit di applicazione
in prospettiva per le auto ibride, mentre attualmente
sono gi utilizzate per gli autobus elettrici cittadini.
Esse promettono alte prestazioni, lunga durata e non
richiedono manutenzione.
I sistemi di illuminazione a led organico (Oled): si
tratta di una tecnologia esclusiva per lottenimento
di piastre sottilissime per lilluminazione di ambienti
(lampade), segnaletica e fanaleria posteriore e interna
dellauto che permetter alle case automobilistiche di
risparmiare costi e spazio. Gli Oled fanno prevedere
molteplici possibilit di applicazione ove sia necessaria luce diffusa e non puntuale, avendo notevoli doti
di adattabilit e sottigliezza.
La costruzione e vendita di parchi fotovoltaici che si
realizza in joint venture con un partner produttore di
pannelli solari. Ne saranno destinatari gli operatori

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 3

nel mondo della produzione di energia elettrica o le


aziende che vogliono dotarsi di sistemi fotovoltaici
per le esigenze produttive. A questo scopo nata una
nuova societ, FIAMM Energia, per la realizzazione di centrali di generazione di energia rinnovabile a
pannelli fotovoltaici in cui integrare sistemi di accumulo tradizionali e batterie di nuova tecnologia, lead
free, senza manutenzione, ecocompatibili e con massime performance anche in ambienti a clima estremo.
I sistemi sonori multifunzionali composti da avvisatori acustici, antenne e strumenti per la ricezione radiosatellitare, pensati per la navigazione GPS.

I mercati serviti appartengono ai settori automotive (con


le batterie di avviamento, gli avvisatori acustici e le antenne), industriale e delle telecomunicazioni (con le batterie
industriali e piccole ermetiche).

La catena del valore nella FIAMM. La creazio-

ne del valore per limpresa passa attraverso la pianificazione di scelte strategiche da realizzarsi in modo sinergico con azioni coordinate che spaziano dalla gestione oculata delle finanze alla riorganizzazione degli stabilimenti
produttivi alla formazione e motivazione del personale.
Leconomista Michael Porter ha rappresentato con uno
schema a forma di freccia la struttura di una organizzazione (unimpresa, per esempio) come un insieme limitato di
processi, le cui azioni sinergiche sono volte a ottimizzare
il profitto.
Va osservato inoltre come la complessit della gestione
strategica di unimpresa oggi comporti di non fermarsi
allanalisi delle scelte migliori allinterno della propria
catena del valore, ma risulti vincente solo se si riversa su
miglioramenti e benefici nella catena del valore dei propri
clienti.

Rappresentazione della catena del valore

Funzioni primarie

Funzioni di supporto

Funzioni infrastrutturali
Personale
Ricerca e Sviluppo
Margine di utile

Approvvigionamenti

Logistica

Produzione

Marketing

Vendite

Fonte: Ns. rielaborazione da Michael Porter, Competitive Advantage: Creating and Sustaining Superior Performance, 1985

Utilizzando la struttura della catena del valore di Porter,


di seguito vengono analizzate le scelte della FIAMM nelle
diverse funzioni aziendali, tenendo presente lesigenza di
conciliare due aspetti tra loro spesso in contrasto che tuttavia risultano imprescindibili:
FIAMM punta a essere leader di prodotti ad alto contenuto tecnologico e basso impatto ambientale, mira
cio a distinguersi dalla concorrenza con prodotti
unici per caratteristiche intrinseche innovative perseguendo un vantaggio competitivo di differenziazione;
nello stesso tempo si fa sempre pi pressante lesigenza di conciliare la ricerca del miglioramento qualitativo
con la riduzione dei costi e laumento dellefficienza.
Per raggiungere questo duplice obiettivo e mantenere abbastanza stabile il risultato operativo rispetto allesercizio
precedente, in un anno di grave crisi delleconomia internazionale, stato necessario coinvolgere tutte le aree

della catena del valore, in modo coordinato.


Occorre sottolineare che verranno esaminate le attivit
del Gruppo a livello generale, proprio perch senza uno
sguardo dinsieme e lo sviluppo di interventi sinergici non
pu esserci successo duraturo neanche per le singole aree
di business. Si tratta di un Gruppo di grandi dimensioni
e questa analisi complessiva comporter necessariamente
lesposizione molto sintetica delle scelte strategiche che
interessano le diverse aree funzionali, ognuna coinvolta
per le sue specificit, ma riconducibili alle seguenti strategie generali:
continua ricerca di innovazione per mantenere il vantaggio competitivo di differenziazione rispetto ai concorrenti;
riduzione dei costi di distribuzione in tutti i settori,
grazie anche a operazioni di semplificazione della
struttura logistica;
efficace azione di contenimento dei costi fissi nei pro-

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 4

cessi produttivi (in particolare nel settore avviamento


e industriale) e stretto controllo delle condizioni di acquisto e dellaffidabilit dei fornitori;
attenta politica dei prezzi al cliente finale, volta a privilegiare la marginalit rispetto alla ricerca di volumi
aggiuntivi;
stretto controllo di gestione e rispetto della compliance.

Le funzioni di supporto, strumentali e trasversali alla realizzazione delle funzioni


primarie.
Funzioni infrastrutturali

In questa sezione della catena del valore sono comprese


per esempio la direzione generale, lamministrazione e la
gestione finanziaria, cio le funzioni che si occupano delle scelte riguardanti lintero sistema azienda. qui che si
gettano le basi per limpostazione vincente di cui si parlava allinizio: Organizzazione, pianificazione e controllo.
In FIAMM si posta particolare cura nella ricerca della
semplificazione organizzativa con assegnazione di competenze chiare e misurabili. stata rivista la localizzazione produttiva, invertendo il percorso di delocalizzazione a
Est e rientrando in parte dalla Repubblica Ceca.
La gestione finanziaria ha mirato alla riduzione delle posizioni debitorie particolarmente elevate nella precedente
gestione attraverso operazioni di aumento del capitale sociale e operazioni di finanza straordinaria, che stato possibile effettuare anche grazie allinserimento nel consiglio
di amministrazione di professionisti con esperienza specifica. La ristrutturazione finanziaria ha dato buoni frutti,
portando lindebitamento a medio/lungo termine a ridursi
nellarco di tre anni da oltre 100 milioni di euro a meno di
40 milioni di euro.
La funzione Finanza ha agito su diversi fronti anche per il
controllo della liquidit, sia attraverso accordi per ridurre
le esposizioni verso i clienti sia avendo migliorato la
posizione finanziaria con lottenimento di condizioni pi
favorevoli dai fornitori offrendo pagamenti in tempi pi
ristretti.
Per quanto riguarda Pianificazione e controllo, FIAMM
mantiene alta lattenzione sui risultati delle scelte: nei primi giorni di ogni mese ai vertici aziendali vengono sottoposti i dati di performance del Gruppo del mese precedente, confrontati con quelli previsti per unanalisi degli
scostamenti. stata inoltre affidata una nuova delega a un
componente del consiglio di amministrazione per il coordinamento delle funzioni di controllo interno (internal
audit) e compliance.

Personale

Sono ritenuti fondamentali nella valutazione del personale


sia le competenze specifiche sia il potenziale e i valori di
appartenenza. Le persone vengono motivate con incen-

tivi di tipo economico ma anche con la creazione di un


ambiente accogliente in cui esse siano consapevoli che lo
svolgimento del proprio lavoro, a qualunque livello, parte fondamentale del miglioramento dei risultati. Sono state recuperate e reinserite figure professionali ex FIAMM,
cos come viene favorita la crescita interna per i ruoli chiave insieme allintroduzione di giovani tecnici e manager
motivati, cercati con cura attraverso contatti diretti con i
centri universitari e le realt economiche del territorio.
stata creata la FIAMM University in collaborazione con il
CUOA (Centro Universitario di Organizzazione Aziendale) con lavvio di un master riservato ai dipendenti.
La riscoperta dei valori di appartenenza e il rinforzo dello
spirito di squadra attualmente si concretizzano anche attraverso la ricerca di soluzioni condivise con i lavoratori
nellanalisi delle strategie di contenimento dei costi che
comportano sacrifici anche per loro.
In particolare ad Avezzano nel 2009 FIAMM e le organizzazioni sindacali locali hanno raggiunto unimportante e
innovativa intesa sul piano industriale per il rilancio dello
stabilimento e il rientro dalla delocalizzazione in Repubblica Ceca, in particolare:
sviluppo di nuova occupazione con tipologie innovative di contratti tra cui lapprendistato professionalizzante e il contratto di inserimento (da circa 200 a 300
dipendenti);
forte investimento formativo;
riduzione del costo del lavoro di circa il 20% attraverso la razionalizzazione e parziale modifica degli
accordi retributivi (per esempio, la trasformazione di
quote della retribuzione in premi variabili in relazione
agli obiettivi di produttivit e flessibilit);
introduzione dellassistenza sanitaria integrativa a favore dei dipendenti.

Ricerca e Sviluppo

FIAMM dispone di una solida base di competenze tecniche e ha avviato numerose collaborazioni, come con
il Consiglio nazionale delle ricerche (CNR) di Messina,
lUniversit La Sapienza di Roma, lUniversit di Padova
in tre direzioni:
sviluppo di prodotti e applicazioni a fonti di energia
rinnovabile;
riduzione di emissioni inquinanti;
incremento di efficienza energetica.
Nello specifico sono state realizzate innovazioni quali:
sviluppo di tecnologie Oled per il miglioramento
dellefficienza energetica;
ricerca e sviluppo di batterie al sale, dalleccellente
funzionalit anche a temperature elevate; vengono
utilizzate per le auto elettriche (gi adottate per autobus cittadini a energia pulita) o ibride e nelle telecomunicazioni. Le batterie al sale si affiancano alle

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 5

tradizionali batterie al piombo che hanno ottime quote


di mercato, ma margini di crescita limitati in Europa,
mentre in Cina sono in espansione;
sviluppo di nuovi avvisatori acustici e antenne a ricezione satellitare per garantire la sicurezza della comunicazione per lautomobile.

Approvvigionamenti

La funzione stata centralizzata per le materie prime e i


prodotti strategici per il Gruppo e ad essa sono affiancati
responsabili diversi per le specifiche esigenze delle diverse varie di business. I magazzini sono integrati tra loro e
con le altre funzioni aziendali con il sistema informatico
SAP.

italiano), con gli interventi gi descritti nella funzione Personale per contenere i costi, migliorare la specializzazione
del lavoro, incrementare la produttivit. Produrre in Italia,
con personale esperto, d maggiori garanzie di eccellenza
del prodotto e del servizio al cliente.
Nel Far East liniziativa delle pi importanti case automobilistiche mondiali, che stanno aprendo strutture produttive, ha spinto FIAMM a rimediare alla quasi totale assenza
da tali mercati per evitare un attacco da parte dei produttori locali con lapertura di un nuovo stabilimento in Cina
per la produzione e fornitura dei clienti in loco.
In Svizzera si concentrato il settore produttivo delle batterie al sale per la trazione elettrica, mentre si svolgono
nello stabilimento di Montecchio Maggiore (con 10 ingegneri) la ricerca e lassemblaggio delle batterie per le
telecomunicazioni.

Le funzioni primarie, mirano in modo diretto alla realizzazione del processo produttivo e alla vendita.
Marketing
Logistica

Per raggiungere il duplice obiettivo di efficienza e servizio


al cliente, stata semplificata tutta lorganizzazione logistica del gruppo. Il piano industriale prevede lobiettivo
di ridurre la dispersione delle fasi del processo produttivo con la costituzione in provincia di Vicenza di un unico
polo logistico distributivo che prevede limpiego di pi di
20 persone con conseguente riduzione dei costi.
Anche nel settore degli avvisatori acustici stato completato il rientro di attivit logistiche prima svolte in India.

Produzione

Lattuale situazione di crisi del mercato automotive e dei


mercati di sbocco delle batterie industriali ha reso urgente
lesigenza di ridisegnare lassetto industriale del Gruppo
in Europa.
stata chiusa lattivit produttiva delle batterie di avviamento e delle batterie industriali nella Repubblica Ceca, riportandola in Italia, con abbattimento dei costi di struttura.
stata portata a termine luscita per gli avvisatori acustici
dalla joint venture in India con riconversione della produzione in Italia ad Almisano, con abbattimento dei costi
del 15%, dovuto a riduzione dei controlli qualit e degli
sconti, e con contemporaneo miglioramento della qualit
dei prodotti offerti e dei rapporti con i clienti europei.
Entrambe queste iniziative mirano a realizzare prodotti a
pi alto valore aggiunto, per esempio in fase di realizzazione la creazione di un polo di eccellenza nel sito abruzzese di Avezzano per la produzione di accumulatori industriali e batterie di avviamento AGM ad alto contenuto
tecnologico. Questa scelta strategica comporta tuttavia investimenti per 70 milioni di euro (anche per laumento del
livello di automazione) e lesigenza di compensare la perdita di competitivit rispetto alla produzione allestero (in
Repubblica Ceca il costo del lavoro un quinto di quello

La fidelizzazione del cliente importante viene perseguita coltivando le caratteristiche di qualit e affidabilit dei
prodotti e del servizio: General Motors per esempio stata fornita nonostante il periodo di crisi con conseguente
consolidamento della relazione, poich in seguito GM ha
scelto FIAMM per la fornitura di batterie con tecnologia
AGM per le proprie auto dotate di meccanismo Stop &
Start, un meccanismo che consente di spegnere il motore
dellauto quando il veicolo fermo e di riavviarlo quando
si preme nuovamente lacceleratore.
Contemporaneamente si proceduto ad un taglio di
clienti di grandi volumi, ma margini negativi, passando a
una politica di selettivit dei clienti.
Per quanto riguarda i prezzi di vendita sono state ricercate con cura tutte le possibilit di controllo del margine:
nelle batterie di avviamento per esempio stata introdotta
una serie di addizionali piombo ai prezzi base praticati
nei confronti del cd. after market (le officine e i rivenditori autorizzati di batterie). Sono stati inoltre ridiscussi tutti
i contratti con le case automobilistiche, per abbreviare il
tempo di aggiornamento dei listini piombo ogni 1-2 mesi
per una migliore corrispondenza con i mutevoli prezzi di
mercato di questa materia prima.
Per gli avvisatori acustici stato richiesto e ottenuto un
incremento dei prezzi dei prodotti esistenti; anche le nuove linee di avvisatori per auto hanno visto un aumento dei
prezzi ai clienti esistenti e unapplicazione di prezzi pi
elevati ai nuovi clienti.
FIAMM, in collaborazione con lIstituto Nazionale per
il Commercio Estero, ha partecipato ad Hannover Messe 2010, la pi grande e importante rassegna industriale
del mondo, un salone internazionale che in questa edizione ha raggruppato sotto ununica manifestazione le
nove fiere specializzate di altrettanti settori industriali.
FIAMM ha scelto di partecipare a questo evento internazionale per presentare ai propri clienti e agli interlocutori

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 6
istituzionali gli importanti progetti nel campo dellinnovazione e della mobilit sostenibile, insieme ai suoi nuovi
prodotti green, quali le batterie AGM per supportare la
tecnologia Stop & Start, le batterie al sodio-cloruri di nickel riciclabili al 100%.
In questa sede sono stati illustrati anche i progressi realizzati nella tecnologia delle batterie al litio di ultima generazione compiuti in collaborazione con lUniversit La
Sapienza di Roma, oltre ai prototipi di avvisatori acustici
di sicurezza per vetture elettriche (per ovviare ai pericoli
dati dalla silenziosit degli stessi).
FIAMM da sempre sensibile al mondo dello sport e attualmente sponsorizza giovani talenti sportivi (tennis, sci,
rugby, calcio), alcuni eventi sportivi (sci, alpinismo, golf)
e la Peugeot per i rally.
Sensibile al legame col territorio, dal 1978 la famiglia
Dolcetta impegnata nel sostenere la gestione della scuola
materna di Montecchio Maggiore.
Riprende inoltre, dopo qualche anno di interruzione, lo stretto legame tra FIAMM e Fondazione CUOA, la prima business school del Nord Est, dove sono presenti in qualit di
soci fondatori e sostenitori i principali attori del mondo accademico, aziendale, economico-finanziario e delle istituzioni.
sponsor ufficiale della Fondazione Teatro Comunale di
Vicenza.

Vendite

Si realizzato un progressivo smantellamento delle presenze commerciali dirette in Europa per le batterie di
avviamento, con rientro a una prevalenza dellexport
dallItalia e conseguente riduzione del 42% dei costi della
struttura distributiva in Europa. Per le batterie industriali
si sono mantenute le strutture di vendita in Europa nonostante la chiusura dei singoli comparti logistici e si
sono create inoltre due nuove figure di KAM (Key account manager) per seguire i principali clienti. In alcuni casi, in particolare per le batterie Stand By, le societ
estere controllate dal Gruppo hanno convertito lattivit
di commercializzazione diretta in una relativa alla fornitura di servizi di intermediazione commerciale e di ricerca e sviluppo.
In conclusione, si potuto osservare come tutte le funzioni della catena del valore hanno contribuito alla creazione del valore grazie a un unico filo conduttore che
sta permettendo a FIAMM il progressivo rafforzarsi sullo
scenario internazionale: linnovazione. Solo innovando
lo stile di conduzione, il rigore del controllo e lofferta dei
prodotti sul mercato, limpresa dimostra di poter competere in contesti in continuo cambiamento, sia nei mercati
maturi sia su nuovi mercati.

GLOSSARIO
Ebitda

Acronimo di earnings before interest taxes depreciation and amortization. Si tratta in pratica, considerando il Conto economico rielaborato secondo la configurazione a valore aggiunto, del margine operativo lordo, ottenuto come differenza tra
il valore aggiunto (a sua volta dato dal valore della produzione meno i costi per materie e servizi) e i costi del personale.
Esprime il reddito dellimpresa prima di ammortamenti, svalutazioni, accantonamenti a fondi rischi e oneri, interessi e
imposte dellesercizio.

Ebit

Acronimo di earnings before interest and taxes. il risultato operativo (definito anche margine operativo netto), ottenuto
sottraendo dallEBITDA gli ammortamenti, le svalutazioni e gli accantonamenti a fondi rischi e oneri. Rappresenta il reddito
dellimpresa prima del calcolo del risultato della gestione finanziaria e delle imposte dellesercizio.

Automotive

Termine inglese con il quale si intende tutta lattivit produttiva riguardante la mobilit stradale: auto, veicoli commerciali
e industriali. Si comprendono anche trattori, macchine agricole e stradali, movimento terra. I prodotti del settore automotive sono pertanto i veicoli e i componenti per veicoli, come motori, freni, trasmissioni, ruote e pneumatici, componenti
elettrici e meccanici, dispositivi elettronici e tutto quanto viene prodotto anche da aziende esterne al costruttore auto.
Tutti questi prodotti devono rispondere a precisi requisiti che sono raccolti in norme specifiche di ciascun costruttore e che
trovano un riferimento comune nelle normeinternazionali ISO o SAE.

Compliance

Funzione di conformit alle norme e regole esistenti.

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 7
Analizziamo il caso
1. Perch dallanalisi dei dati di bilancio si pu rilevare nel 2009 un miglioramento rispetto al 2008
nonostante un utile desercizio ridotto?
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................

3. Nel settore delle batterie industriali, quali possono


essere i vantaggi per i clienti FIAMM derivanti dal
poter acquistare prodotti innovativi?
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................

2. Quale tra le funzioni aziendali sembra concorrere


in misura maggiore alla creazione di valore?
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................

4. La chiusura dellinsediamento produttivo in India


ha migliorato la ricerca della differenziazione e il
controllo dei costi?
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................
...........................................................................................

Fonti



FIAMM, Bilancio consolidato al 31 dicembre 2009


FIAMM, Diventare attori globali, relazione del 2 dicembre 2008
FIAMM, Il turnaround del Gruppo FIAMM, 7 novembre 2009
Grant M.R., Lanalisi strategica per le decisioni aziendali, Il Mulino, Bologna, 2007

Pellicelli G., Strategie dimpresa, Universit Bocconi Editore, Milano,


2002
Porter M.E., Competitive Advantage: Creating and Sustaining Superior Performance, Free Press, Detroit, 1985
www.fiamm.it

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online

CASO AZIENDALE 8
Soluzione del caso aziendale

FIAMM, linnovazione per


creare valore attraverso le
funzioni aziendali
1. Perch il 2008 stato fortemente influenzato da componenti straordinarie di reddito, che per loro natura non
sono destinate a ripresentarsi con regolarit nel tempo; nel
2009 si assiste invece al netto miglioramento del margine
operativo lordo (EBITDA) e del reddito operativo (EBIT),
risultati connessi alla gestione caratteristica dellimpresa.
2. La funzione Ricerca e Sviluppo, perch linnovazione
consente di rimanere attraenti, con lofferta di prodotti che
soddisfano le esigenze del cliente (qualit totale).

3. I vantaggi sono riconducibili in particolare alla funzione Marketing (per lesclusivit delle soluzioni offerte) e
alla funzione Produzione (per la riduzione dei costi che
comportano).
4. S, per il contemporaneo miglioramento:
della qualit prodotta e della soddisfazione del cliente;
del risparmio per la riduzione dei costi per controllo
qualit.

RCS Libri S.p.A. Milano - Tutti i diritti sono riservati - anno scolastico 2010/2011

online