Sei sulla pagina 1di 2

?

2 Timoteo 3: 16-17 Ogni Scrittura ispirata da Dio e utile a insegnare, a ripren dere, a correggere, a educare alla giustizia, perch l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona. La Nuova Diodati (LND) 16 Tutta la Scrittura divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia, 17 affinch l'uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera.

Tutta la Scrittura ispirata da Dio, dice Paolo in 2 Timoteo 3:16 Come stata ispirata? I profeti usati per trasmettere profezie erano mossi da un infallibile mezzo in una maniera meravigliosa. Questo veniva fatto mediante l ispirazione. Tutta la Scri ttura ispirata da Dio, dice Paolo in 2 Timoteo 3:16 (NM). La parola greca qui tra dotta ispirata da Dio thepneustos, la quale parola composta letteralmente significa soffiata da Dio . In quale maniera, quindi, la santa forza attiva di Dio soffi sopra i suoi amanuensi , i profeti, e li sospinse perch ricevessero le dichiarazioni o rivelazioni divine? La Bibbia mostra che c erano parecchie maniere che venivano adoperate nei quattro mila anni circa nei quali profezie furono divinamente registrate. Esse erano (1) l ispirazione verbale o plenaria, (2) ispirazione mentre si era sotto l influenza d ella musica, (3) l ispirazione mediante visioni, (4) l ispirazione mediante sogni e (5) l ispirazione mediante estasi. C era poi un sesto metodo che era mediante dirett a conversazione angelica. Ciascuno di questi sar considerato singolarmente. 1) Plenario significa ci che completo, intero, assoluto. Per ispirazione verbale o plenaria si intende una comunicazione verbale nella quale la profezia o dichia razione dettata completamente o interamente parola per parola. La sacra espressi one dettata con accuratezza, frase per frase, molto simile alla dettatura di una lettera fatta da un funzionario al suo segretario. Mentre il dito di Dio scrisse parola per parola i Dieci Comandamenti, il resto del voluminoso corpo di prescri zioni che comprendeva la legge del patto pare tuttavia che fosse dato a Mos in ma niera plenaria. Poi l Eterno disse a Mos: Scrivi queste parole; perch sul fondamento d i queste parole io ho contratto alleanza con te e con Israele. E Mos rimase quivi con l Eterno quaranta giorni e quaranta notti; non mangi pane e non bevve acqua . (Es o. 31:18; 34:27, 28) vero, fu un codice legale quello che fu dettato dall angelo d i Dio a Mos, ma Paolo mostra che l intero corpo della legge mosaica fu cos ben proge ttato da servire anche come un vasto campo di profezia biblica. Ebr. 10:1. 2) La seconda interessante maniera d ispirazione era quella che accompagnava il su ono della musica. Qualcuno potrebbe pensare che il suono dell arpa o di strumento musicale serviva per calmare e atteggiare la mente del profeta onde ricevesse me glio le impressioni dello spirito di Dio. Ma evidentemente esso serviva di illus trazione profetica, perch l arpa usata in simbolo per rappresentare il mezzo per fa r risuonare con armonia, efficacia e maggior potenza il messaggio di Dio. Questo accompagnamento dell arpa per la profezia mediante ispirazione menzionato in Salm o 49:3, 4 (Co), che legge: La mia bocca pronunzier cose savie, e la meditazione de l cuor mio piena di senno. Inchiner l orecchio mio ad una parabola, al suono dell arp a aprir il mio enimma . Un altra profezia accompagnata da musica fu Salmo 78:2, che d ice: Io aprir la mia bocca per proferir parabole, esporr i misteri de tempi antichi . Ges, un oratore di parabole, colui che adempie la suddetta profezia. Si veda Matt eo 13:34, 35, 3) Dopo i giorni di Samuele, la narrazione mostra che molti profeti ricevettero ispirate rivelazioni alla maniera di visioni. (1 Sam. 3:1) Si comprende che quan do un profeta riceveva una visione, l impressione della rivelazione, dichiarazione

o figura del proposito di Dio veniva fatta sopra la sua mente cosciente. Durant e tale periodo di coscienza nel quale il profeta era del tutto desto la forza at tiva di Dio avrebbe sospinto o sovrimposto le divine impressioni cos chiaramente su lla mente del profeta che egli avrebbe potuto nettamente ricordare ogni particol are. 4) Del profeta Nathan scritto: Nathan parl a Davide, secondo tutte queste parole e secondo tutta questa visione . (2 Sam. 7:17) Alcuni degli altri profeti che ebber o visioni le quali essi narrarono sono Isaia, Ezechiele, Abdia, Nahum, Habacuc e l apostolo Giovanni. (Isa. 1:1; Ezech. 1:1-3; Abdia 1; Nah. 1:1; Hab. 2:2; Apoc. 9:17) 5) Oltre a visioni durante le ore di vigilanza, alcune persone, come Faraone, Da niele e Nebucadnetsar, ebbero drammi profetici, sogni ispirati e quindi infallib ili nel significato. Questi sogni o visioni notturne costituirebbero esperienze personali dell attiva forza di Dio che sovrimpone una raffigurazione del proposito di Dio alla mente subcosciente mentre la persona dorme. 6) Una sesta maniera di trasmettere profezie bibliche era mediante conversazione angelica. Qui troviamo una comunicazione faccia a faccia tra il profeta e un me ssaggero spirituale mandato da Dio per trasmettere la rivelazione. Abbiamo l esemp io degli angeli che visitarono Abrahamo per dargli la profezia concernente la di struzione di Sodoma e Gomorra. (Gen. 18:16-21) Quindi vi il caso dell angelo di Ge ova che parl a Mos dalla fiamma ardente di uno spineto dandogli la profezia inerente alla liberazione d Israele dall Egitto e al loro possesso della Terra Promessa. (At ti 7:30, NM; Eso. 3:1-8) Indi ricordate come l angelo di Geova, Gabriele, appar fac cia a faccia a Zaccaria, il sacerdote, e predisse che sarebbe divenuto il padre di Giovanni Battista. (Luca 1:11-13) Questo stesso angelo, Gabriele, appar pure f accia a faccia a Maria predicendole che avrebbe generato un figlio il quale era destinato a esser re perch sedesse per sempre sul trono di Davide. Questo permise a Maria di comporre pi tardi l ispirato canto profetico riportato in Luca 1:26-33, 46-55. Dunque angeli trasmisero efficacemente messaggi profetici.

Un passo come Zaccaria 7:12 compendia, credo benissimo, la dinamica divina dell' ispirazione dei suoi pensieri e dei suoi oracoli: "(Zaccaria 7:12) "E resero il loro cuore come una pietra di smeriglio per astene rsi dall' ubbidire alla legge e alle parole che Geova degli eserciti mand mediant e il suo spirito per mezzo dei profeti precedenti...". Quindi Dio alita, mediante il suo spirito santo, la sua forza agente, il suo ora colo al profeta (confronta 2 Samuele 23:2-3), che poi provvede a riferire l' ora colo divino medesimo, per volont di Dio...