P. 1
La Riforma protestante e le sue conseguenze

La Riforma protestante e le sue conseguenze

|Views: 567|Likes:
Published by KarloMura
La dottrina di Martin Lutero,le conseguenze della Riforma Protestante in Germania e le reazioni nel resto dell'Europa.
La dottrina di Martin Lutero,le conseguenze della Riforma Protestante in Germania e le reazioni nel resto dell'Europa.

More info:

Published by: KarloMura on Mar 07, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/11/2014

pdf

text

original

Carlo Andrea Mura

III F

29/02/2012

Capitolo 3

La Riforma Protestante in Germania

3.1 La teologia di Martin Lutero
Martin Lutero nacque il 10 Novembre 1483 a Eisleben in Sassonia e nel 1505 si rifugiò in monastero per concentrarsi sulla meditazione e la preghiera. Nella sua permanenza in convento, Lutero si convinse di essere perennemente in debito con Dio. Egli riteneva che nessun uomo fosse in grado di raggiungere con le proprie forze il paradiso; la figura di Dio rappresentava un giudice terribile agli occhi del quale nessuno poteva essere giusto. Nel 1512, divenne professore di Sacra Scrittura nell’università di Wittenberg e venne incaricato di tenere un corso sulle Lettere ai Romani dell’apostolo Paolo nelle quali riscopre un pessimismo antropologico. Solo attraverso la fede, l’uomo è in grado di arrivare alla giustificazione1. Secondo Paolo e lo stesso Lutero, era impossibile essere giustificati da Dio a causa del peccato originale: Dio, quindi, ci tratta da giusti nonostante siamo peccatori, mentre l’uomo deve solo avere fede. Per Lutero la salvezza si raggiunge attraverso la fede e non è un dono al quale si arriva con grande sforzo, come invece credeva la Chiesa Cattolica.

3.2 La polemica contro le indulgenze e il purgatorio
Per il riformatore tedesco non era fattibile l’idea che l’uomo prima di accedere al cielo, dovesse attraversare il purgatorio per raggiungere la purificazione. Nell’Ottobre 1517, Lutero divulgò 95 tesi nelle quali invitava i teologi a riflettere. L’oggetto principale delle 95 tesi era l’importanza che le indulgenze stavano acquistando per la Chiesa Cattolica. Lutero inoltre, contestava il concetto di indulgenza; nonostante fosse a conoscenza che per avere un’indulgenza bisognava versare una somma di denaro alla chiesa, le cosiddette “vendite delle indulgenze” erano il metodo più utilizzato dal papato e dalle autorità ecclesiastiche. L’obbiettivo di Lutero era attaccare il cattolicesimo, infatti fino dal 1518, gli venne contestato il fatto che le sue continue critiche delle indulgenze, stessero mettendo in dubbio la dottrina cattolica.

3.3 Il principio della sola Scrittura
Attraverso il secondo principio che caratterizza il protestantesimo, ovvero il principio della Sola Scrittura, la Bibbia è considerata l’unica fonte della dottrina cristiana. Procedendo su questa linea, Lutero aveva rifiutato il purgatorio, le indulgenze e ogni valore al sacramento dell’ordine eccetto il battesimo e l’eucarestia.

Capitolo 4
1

Il termine giustificazione indica l’azione del trattare qualcuno da giusto.

1

Carlo Andrea Mura

III F

29/02/2012

Affermazione e conseguenze della Riforma
4.1 Il successo di Lutero in Germania
Nel 1520, Lutero venne scomunicato dal papato con la bolla Exurge Domine e, successivamente, il 18 aprile 1521 venne convocato alla Dieta2 a Worms in modo da ritirare le sue teorie. Tuttavia quando si trovò di fronte all’imperatore Carlo V, Lutero non esitò a riaffermare il suo pensiero; per questo venne bandito dall’imperatore e considerato un fuorilegge. Il successo della divulgazione delle idee di Lutero è dovuto a un nuovo mezzo di comunicazione, la stampa a caratteri mobili introdotta da Giovanni Gutenberg tra gli anni 1452-1453. Uno tra i tanti principi tedeschi che si schierò a favore di Lutero, fu Federico I di Sassonia il quale lo nascose in uno dei suoi castelli e in quegli anni si dedicò alla traduzione della Bibbia in tedesco.

4.2 La rivolta dei contadini tedeschi
Intorno agli anni Venti, si rafforzò sempre più il rapporto tra Lutero e i principi tedeschi che, a partire dal 1529 presero il nome di protestanti3. Nel 1525 esplose una grande rivolta dei contadini tedeschi, che in un programma in 12 punti chiedevano di essere trattati da uomini liberi. Dapprima Lutero si schierò a favore dei signori e durante la guerra, li esortava a combattere e uccidere i ribelli. Inoltre, Lutero era a favore della tesi secondo cui l’autorità di un sovrano proveniva da Dio e che quindi ribellarsi all’autorità di Dio significasse ribellarsi alle Sue volontà.

4.3 Il distacco dell’Inghilterra da Roma
La Riforma si diffuse dapprima in Svizzera e il predicatore più attivo fu Huldrich Zwingli (1484-1531). Secondo la transustanziazione4,l’ostia consacrata dal prete e il contenuto del calice si trasformavano realmente in corpo e sangue di Cristo. Numerosi principi tedeschi aderirono al luteranesimo tra cui il re di Svezia e Danimarca. Anche in Inghilterra, grazie all’imperatore Enrico VIII ci furono diversi cambiamenti di tipo religioso. Enrico VIII cercò ripetutamente di avere un erede al suo trono con la regina Caterina D’Aragona , la quale dopo numerosi tentativi fallì caterina riusci a partori elisabetta alla quale enrico gli affido il trono. A questa scelta il papa diede un parere negativo poiché pensava che ci sarebbe potuta essere la possibilità di avere un re straniero. A questo commento Enrico rispose con l’ Act of Appeals ,il decreto che aboliva il diritto del pontefice a interferire nelle questioni processuali e nel 1534 proclamò l’atto di supremazia che gli consentiva di essere re supremo, libero dalla chiesa. Tutti coloro che criticavano questa sua scelta vennero messi a morte tra i quali ricordiamo Thomas More, un intellettuale umanista che compose un breve trattato intitolato Utopia.

4.4 Carlo V e la Germania luterana
Negli anni Venti del Cinquecento Carlo V si trova a combattere su più fronti . I turchi acquistarono sicurezza per le numerose vittorie e nel 1529 tentarono l’
2 3 4

Assemblea dei principi tedeschi, presieduta dall’imperatore. Termine derivante dalla protesta dei principi del 19 aprile 1529 Termine con il quale veniva denominata la dottrina cattolica

2

Carlo Andrea Mura

III F

29/02/2012

assedio di Vienna: per respingerli, era fondamentale per l’ imperatore contare sulle forze militari della Germania. Il paese però era sempre più diviso a causa della riforma di Lutero. I principi tedeschi esigevano in cambio del loro aiuto che la religione luterana divenisse ufficiale . Nel 1529 si tenne il concilio a Spira presieduta da Ferdinando , che nonostante avesse bisogno dell’aiuto dei principi, cercò di imporre il proprio volere nel campo religioso: questo comportò la protesta dei principi (1529) seguendo il consiglio di Giorgio Vogler. Un gruppo di cinque principi e i delegati di sedici città, dichiararono che ciascuno deve cercare la salvezza e rendere onore a Dio e ogni uomo deve stare solo al cospetto da dio. Da questo momento in poi se prima la Germania era poco divisa ora lo è nel profondo . Nel 1530 la Dieta che si tenne ad Augusta, un gruppo di principi consegnò all’ imperatore una confessione di fede nella quale esprimevano il principio della giustificazione per sola fede. Nel 1531 Lega di Smalcalda fu finalizzata a proteggere un’ eventuale offensiva imperiale.

4.5 Il fallimento dei progetti imperiali

Carlo si trovò costretto a usare la forza contro i principi tedeschi protestanti. Il papa nel 1545 inviò un’ingente somma di denaro a Carlo in modo che potesse entrare in guerra . Nel 1547 l’esercito della chiesa riuscì a sconfiggere i luterani sul fiume Elba. Carlo promulgò ad Agusta un documento di conciliazione (interim): in esso dichiarava la possibilità di matrimonio per i preti, chiedeva una maggiore moralità e coerenza evangelica del clero. Nel 1551 alcuni principi luterani si allearono costringendo Carlo alla pace di Augusta nella quale i principi tedeschi ottennero il diritto di professare la religione luterana. Ogni cittadino era libero di scegliere che religione poter professare e se non credevano nella religione del proprio signore potevano scegliere di cambiare stato. Per Carlo questo trattato di pace fu una grande sconfitta ; si trovò a combattere con 3 nemici che non gli permisero di intraprendere una campagna militare e portarla a termine.

3

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->