Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it - http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 15 DICEMBRE 2010, N. 25335

FATTO E DIRITTO

1.- Dati del processo.

1.1.- Il signor (..), esercente impresa agricola, chiede, in base a cinque motivi, la cassazione della
sentenza indicata in epigrafe che, accogliendo l’appello dell'ufficio, riforma la sentenza n.
148/13/2002 con cui la commissione tributaria provinciale di ......... aveva riunito ed accolto, per
nullità degli atti conseguenti ad un accesso eseguito senza la prescritta autorizzazione, i ricorsi da
lui proposti contro gli avvisi di accertamento parziale emessi, a seguito d’indagini svolte dalla
guardia di finanza, dall'ufficio ......... dell'agenzia delle entrate che aveva proceduto a rettifica dei
redditi dichiarati negli anni 1994 e 1995 ai fini dell'IRPEF e dell'ILOR, dipendenti dall'esecuzione
di un contratto, che l’ufficio riteneva non corrispondente alla fattispecie legale della soccida,
stipulato dal ricorrente con altra impresa agricola.
1.2.- L’agenzia delle entrate resiste mediante controricorso.

2.- Questioni pregiudiziali.

2.1.- La richiesta avanzata dal ricorrente, di riunire la presente causa, per connessione soggettiva ed
oggettiva, a quelle iscritte ai nn. 7988 e 7989/2006 del R.G. di questa suprema corte, pure chiamate
all'udienza odierna, relative ad altrettanti ricorsi proposti dal medesimo contribuente contro due
sentenze distinte della commissione tributaria regionale del Veneto, aventi ad oggetto avvisi di
accertamento dell'IVA emessi a seguito di unica verifica, non è accoglibile, trattandosi di imposte
diverse ed essendo diverso il provvedimento impugnato in ciascuna causa. .........

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-15-DICEMBRE-
20102c-N-25335.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Segui Fisco e Diritto anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fiscoediritto