Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 16 LUGLIO 2010, N. 16743

Svolgimento del processo


Con ricorso alla commissione tributaria provinciale di ......,.. l'(..............) di quella città proponeva
opposizione avverso l'iscrizione a ruolo e la relativa cartella di pagamento che l'ufficio del registro
gli aveva fatto notificare per rettifica del valore di un terreno venduto alla società Immobiliare X srl.
nel 1994, sicché veniva richiesta un'imposta complementare rispetto a quella pagata, oltre agli
interessi e sanzione. Esponeva che l'atto impositivo non era adeguatamente motivato; l'imposta non
era dovuta da esso; in subordine l'importo andava ridotto, e comunque la sanzione non era
applicabile ad esso; pertanto ne chiedeva l'annullamento.
Instauratosi il contraddittorio, l'ufficio eccepiva l'infondatezza del ricorso introduttivo, giacché
l'avvisi di accertamento originariamente notificato era divenuto definitivo per rigetto della
impugnativa da parte della commissione di primo grado con sentenza non gravata, mentre la
successiva istanza di condono non era stata accolta; perciò l'ufficio chiedeva il rigetto
dell'impugnativa.
Quella commissione lo accoglieva in parte, limitatamente alla sanzione. Avverso la relativa
decisione il contribuente proponeva appello principale, cui l'agenzia delle entrate resisteva,
svolgendo a sua volta quello incidentale, dinanzi alla commissione tributaria regionale della
Lombardia, la quale annullava la cartella ritenendo assorbito il secondo gravame, sul presupposto
che l'iscrizione a ruolo scaturiva da un fatto riferibile solamente all'acquirente, senza che questo
potesse avere riflessi fiscali nei riguardi dell'altra parte contraente, nella specie il venditore.
Contro questa pronuncia il Ministero e l'agenzia hanno proposto ricorso per cassazione, affidandolo
ad un unico motivo. Il contribuente non ha svolto alcuna difesa. ……..

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-16-LUGLIO-
20102c-N-16743.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it