Sei sulla pagina 1di 3

MEDIAZIONE CIVILE:

COSA E' ? COME SI SVOLGE ? QUANTO COSTA ?


A cosa serve la mediazione? La mediazione civile recentemente introdotta nel nostro ordinamento ha come obiettivo quello di ridurre il numero delle cause giudiziarie. La mediazione lattivit professionale svolta da un terzo imparziale, il mediatore, finalizzata ad assistere due o pi soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella eventuale formulazione di una proposta per la risoluzione della lite. Chi il mediatore? Il mediatore la persona o le persone fisiche che, individualmente o collegialmente, svolgono la mediazione rimanendo prive, in ogni caso, del potere di rendere giudizi o decisioni vincolanti per i destinatari del servizio medesimo. Il mediatore un professionista con requisiti di terzieta. Lorganismo dove il mediatore presta la sua opera vigilato dal Ministero della giustizia. Chi sono gli organismi di mediazione? La mediazione pu svolgersi presso enti pubblici o privati Gli enti detti organismi di mediazione, devono essere iscritti nel registro tenuto presso il Ministero della giustizia. Il Ministero verifica che gli organismi di mediazione eroghino il servizio nel rispetto della legge, del regolamento ministeriale e del regolamento interno di cui sono dotati che deve essere approvato dal Ministero della giustizia. Gli ordini professionali possono costituire organismi di mediazione nelle materie di loro competenza, previa autorizzazione del Ministero della giustizia. Gli ordini forensi possono costituire organismi di mediazione in ogni materia. I consigli degli ordini degli avvocati possono istituire organismi presso ciascun tribunale avvalendosi di proprio personale e utilizzando i locali loro messi a disposizione dal presidente del tribunale. Gli organismi degli ordini professionali e delle camere di commercio sono iscritti nel registro del Ministero della giustizia a semplice domanda. Come pu essere la mediazione? La mediazione pu essere:

facoltativa, e cio scelta dalle parti demandata, quando il giudice, cui le parti si siano gi rivolte, invita le stesse a tentare la mediazione obbligatoria, quando per poter procedere davanti al giudice, le parti debbono prima aver tentato, senza successo, la mediazione

Quando la mediazione obbligatoria? Dal 21 marzo 2011 la mediazione obbligatoria nei casi di una controversia in materia di: diritti reali (distanze nelle costruzioni, usufrutto e servit di passaggio ecc.) divisione successioni ereditarie patti di famiglia locazione comodato affitto di aziende risarcimento danni da responsabilit medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicit, contratti assicurativi, bancari e finanziari

Articolo a cura dell'Avv. Armando Cecatiello Studio Legale Cecatiello Via Carducci 12 20123 Milano tel. 0272022862 fax 0289016054 www.cecatiello.it studio@cecatiello.it

Dal 20 marzo 2012 la mediazione obbligatoria anche per: controversie in materia di condominio controversie relative al risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti. Come si svolge una mediazione? La mediazione si introduce con una domanda allorganismo, contenente lindicazione dellorganismo investito, delle parti, delloggetto della pretesa e delle relative ragioni. Le parti possono scegliere liberamente lorganismo. In caso di pi domande, la mediazione si svolger davanti allorganismo presso cui stata presentata e comunicata alla controparte la prima domanda. Una volta avviata la mediazione, il mediatore organizza uno o pi incontri mirati alla composizione amichevole della controversia Laccordo raggiunto con la collaborazione del mediatore omologato dal giudice e diventa esecutivo Nel caso di mancato accordo il mediatore pu fare una proposta di risoluzione della lite che le parti restano libere di accettare o meno. Il tentativo i mediazione civile ha una durata massima stabilita dalla legge di 4 mesi.

Quali possono essere gli esiti della mediazione? Laccordo raggiunto con la collaborazione del mediatore omologato dal giudice e diventa esecutivo. Nel caso di mancato accordo il mediatore pu fare una proposta di risoluzione della lite che le parti restano libere di accettare o meno. La mediazione riservata? Nessuna dichiarazione o informazione data dalle parti nel procedimento di mediazione pu essere utilizzata nel processo Nessuna dichiarazione o informazione data da una parte solo al mediatore pu essere rivelata alla controparte senza autorizzazione. Tutte le informazioni riservate sono in ogni caso inutilizzabili in ogni successivo ed eventuale processo. Quali sono le spese della mediazione? Le parti devono anticipare le spese di avvio del procedimento, pari a circa 40, e pagare le spese di mediazione che possono variare a seconda dell'organismo di mediazione . Limporto delle spese dovute agli organismi pubblici , indicativamente, il seguente: Valore della lite Spesa per ciascuna parte Fino a 1.000: 65; da 1.001 a 5.000: 130; da 5.001 a 10.000: 240; da 10.001 a 25.000: 360; da 25.001 a 50.000: 600; da 50.001 a 250.000: 1.000; da 250.001 a 500.000: 2.000; da 500.001 a 2.500.000: 3.800; da 2.500.001 a 5.000.000: 5.200; oltre 5.000.000: 9.200. Gli organismi privati iscritti nel Registro hanno invece un proprio tariffario. Chi ha diritto alla mediazione gratuita? Per le parti che nel processo beneficerebbero del patrocinio a spese dello stato la mediazione totalmente gratuita e allorganismo non dovuta alcuna indennit.

Articolo a cura dell'Avv. Armando Cecatiello Studio Legale Cecatiello Via Carducci 12 20123 Milano tel. 0272022862 fax 0289016054 www.cecatiello.it studio@cecatiello.it

C' un vantaggio fiscale se si ricorrere alla mediazione? Le parti che corrispondono lindennit di mediazione hanno un credito dimposta fino a concorrenza di 500. Il verbale di accordo esente dallimposta di registro sino alla concorrenza del valore di 50.000. Avv. Armando Cecatiello

Articolo a cura dell'Avv. Armando Cecatiello Studio Legale Cecatiello Via Carducci 12 20123 Milano tel. 0272022862 fax 0289016054 www.cecatiello.it studio@cecatiello.it