Sei sulla pagina 1di 25

Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma!

Preparazione allesame

Validit e invalidit degli atti giuridici

Un atto giuridico valido quando presenta tutti i requisiti che la legge prevede come
necessari per far si che quellatto possa valere come fonte di auto-disciplina. Latto
giuridico valido quando in s idoneo a produrre i suoi specifici effetti giuridici.
Per contro, un atto giuridico invalido quando non presenta quei requisiti e quando
dunque non in s idoneo a produrre effetti giuridici. Linvalidit assume diverse
gradazioni: nullit e annullabilit.

Nullit e annullabilit degli atti giuridici

Si ha nullit quando manca un requisito essenziale o quando latto illecito. Latto


inidoneo a produrre effetti giuridici e tendenzialmente questa una condizione
permanente (irrimediabile).
Si ha annullabilit quando vi un vizio (difetto) di uno dei requisiti (ad esempio vizi
del consenso: dolo, errore, violenza). Latto produce effetti giuridici ma non in modo
definitivo. Lesistenza del vizio permette di ottenere una sentenza di annullamento,
che toglie di mezzo latto viziato e cancella gli effetti in modo retroattivo (come se
latto non fosse mai esistito). Fino alleventuale sentenza di annullamento per latto
produce effetti (ed quindi efficace).

Efficacia e inefficacia degli atti giuridici

Un atto giuridico efficace quando produce attualmente effetti giuridici, ovvero


solamente se compiuto da un soggetto che effettivamente abbia il potere di
compierlo.
Un atto giuridico inefficace quando non produce attualmente effetti giuridici.

Legittimazione

la situazione in cui si trova chi ha il potere di compiere efficacemente un atto giuridico


(e dunque determinare la produzione di effetti giuridici).

Combinazioni di validit/invalidit ed efficacia/inefficacia

Atto valido ed inefficace: Soggetto che vende cosa altrui


Atto in s idoneo a produrre effetti giuridici ma che non produce attualmente effetti
giuridici (dato che il soggetto non legittimato, ovvero non ha potere di compiere
efficacemente latto, non essendo proprietario della cosa).
Atto invalido ed efficace
il caso di un atto annullabile che per, fino alla sentenza di annullamento,
efficace e produce attualmente effetti giuridici.
Regola
Latto nullo senzaltro inefficace.
Latto annullabile efficace fino alla sentenza di annullamento.

1
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Rappresentanza in ambito di atti giuridici

una fonte particolare di legittimazione.


La rappresentanza il potere conferito ad un soggetto [rappresentante] di compiere atti
giuridici che producano direttamente i loro effetti giuridici nei confronti di un altro
soggetto [rappresentato/dominus].

Conferita dalla legge: rappresentanza legale


Conferita dallinteressato (che si vuole fare rappresentare): rappresentanza volontaria

Rappresentanza legale
Provvedimenti per proteggere linteresse del rappresentato (che ad esempio o minore
o incapace). Vi comunque una attivit di controllo da parte dello stesso giudice (che
pu revocare il potere di rappresentanza qualora rilevi violazione dei doveri o abuso di
potere da parte del rappresentante).

Rappresentanza legale dei genitori per i figli minori basata sulla potest sui figli.
In altri casi conferita da un provvedimento del giudice: rappresentanza conferita
al tutore di un minore (qualora non ci sia la potest dei genitori),
al tutore di un interdetto,
allamministratore di sostegno per alcuni atti.

Rappresentanza volontaria: Procura


La procura latto unilaterale verso terzi con cui si attribuisce il potere di
rappresentanza.
Atto unilaterale verso terzi: non accordo con rappresentante. Se c accordo tra
rappresentante e rappresentato si ha allora un contratto (mandato, societ, lavoro) che
regola i rapporti tra le parti e non riguarda quindi i terzi. Verso terzi occorre investire il
rappresentante del potere di agire in nome e per conto (per conto = nellinteresse) del
rappresentato. Ci avviene con la procura. (il rappresentato pu agire cos verso i terzi)

Doveri del rappresentante procuratore: se usa la procura, DEVE comportarsi in modo


da fare linteresse del rappresentato.

Agire in nome altrui: compiere atto giuridico assumendo il ruolo di chi agisce non per
s. Qualificarsi alla controparte come rappresentante. Gli atti compiuti in nome altrui
hanno effetti diretti nella sfera giuridica del rappresentato.
Agire per conto altrui: compiere atto giuridico nellinteresse di un altro soggetto.

Rappresentanza diretta: il rappresentante agisce in nome e per conto del


rappresentato.
Rappresentanza indiretta: il rappresentante agisce per conto del rappresentato ma
in nome proprio.

Si usa dire che ...


Rappresentante = parte formale dellatto. sua la dichiarazione di volont dato
che ha il potere di dare il suo proprio consenso con effetti che per ricadono sul
rappresentato.
Rappresentato = parte sostanziale dellatto. Destinatario degli effetti dellatto.

2
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Mandato

Art. 1703
Il mandato il contratto con il quale una parte si obbliga a compiere uno o pi atti
giuridici per conto dellaltra.

Mandatario: la parte che si obbliga a compiere uno o pi atti giuridici.


Mandante: la parte che affida il suo interesse (per conto) al mandatario.

Il mandatario si impegna ad una attivit giuridica nellinteresse (per conto) del mandante

Funzione del contratto: conferire, e dunque assumere, un incarico.

Elemento della fiducia tra le due parti.

Linteresse del mandante governa lesecuzione del contratto. Egli pu revocare in


qualsiasi momento il mandato, e se non c giusta causa deve risarcire i danni.

Linteresse del mandatario comunque di ruolo primario.


Il mandato si presume oneroso e linteresse del mandatario protetto anche contro la
revoca da parte del mandante. Il mandante pu sempre revocare il mandato ma, se non
c giusta causa, tenuto a risarcire i danni. Se addirittura, il mandante revoca il
mandato la cui esecuzione costituisce anche interesse del mandante (interesse che si
aggiunge a quello di ricevere compenso) allora la revoca non estingue il mandato e, in
altre parole, in mandante non ha potere di revoca.

Mandato e procura
Nel mandato, parliamo di contratto e di un incarico nonch di rapporto fiduciario.
Una parte obbligata a compiere atti nellinteresse (non in nome) dellaltra parte.
Qualsiasi incarico non vale per verso i terzi.
Nella procura, parliamo di conferire un potere (no incarico), di atto unilaterale (no
contratto) verso terzi. Per il procuratore non si parla di obbligo, in quanto la procura
atto unilaterale, ma solo di potere vincolato allinteresse del rappresentato.

Mandato senza rappresentanza


Contratto di mandato: il mandatario compie atti nellinteresse (per conto) del mandante,
NON A NOME DEL MANDANTE (non ha potere di rappresentanza).
Effetti: il mandatario, che agisce in proprio nome, acquista diritti e assume obblighi
derivanti dagli atti compiuti con i terzi, anche se questi hanno avuto conoscenza del
mandato. Se il mandatario acquista beni immobili, ha un generale obbligo di ritrasferire
al mandante quanto acquistato. Se il mandatario acquista beni mobili, la legge prevede
per il mandante lazione di rivendicazione (che lo fa considerare proprietario anche
senza ritrasferimento).

Mandato con rappresentanza


Contratto di mandato con procura: il mandatario compie atti nellinteresse e a nome del
mandante.
Effetti: il mandatario, che agisce in nome e per conto del mandante, determina effetti
giuridici direttamente nella sfera del mandante.

3
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Comportamenti (seguito di mandato)


Mandante: tenuto a fornire mezzi necessari per lesecuzione del mandato, tenuto a
rimborsare spese e anticipazioni e a risarcire il danno al mandatario che derivi
dallesecuzione del mandato.

Mandatario: obbligato ad eseguire il mandato con diligenza del buon padre di famiglia.
Deve informare degli sviluppi (legame di fiducia) il mandante e attenersi alle sue
istruzioni.

Rappresentanza in ambito contrattuale

Il rappresentante (parte formale) manifesta una volont e forma un accordo che produce
effetti nella sfera giuridica del rappresentato (parte sostanziale).

Forma della procura


La stessa di quella prescritta per latto che il procuratore deve compiere.

Parte sostanziale del contratto da stipulare: rappresentato.


Parte formale del contratto da stipulare: rappresentante.
Se c un problema di errore che determina la conclusione del contratto si guarda al
rappresentante ( sua la volont viziata) a meno che non si tratti di aspetti decisi dal
rappresentato (in questo caso il rappresentante funziona da semplice messo, cio
vettore della altrui volont).

Il rappresentante pu agire solamente:


A. nei limiti della procura - altrimenti eccesso di potere
B. nellinteresse del rappresentato - altrimenti abuso di potere

Eccesso di potere -> CONTRATTO INEFFICACE


Il rappresentante eccede i limiti della procura o del tutto sprovvisto del potere di
procura (falso procuratore).
Manca la legittimazione (potere di agire in nome e per conto altrui).

Di regola il contratto concluso in eccesso di potere del rappresentante inefficace.

Solo la ratifica da parte del rappresentato pu determinare lefficacia del contratto nei
suoi confronti:
ratifica espressa: dichiarazione con stessa forma richiesta per la procura con cui il
rappresentato fa propri gli effetti del contratto
ratifica tacita: spontanea esecuzione del contratto

Responsabilit precontrattuale del falso rappresentante


Ha violato dovere di correttezza (buona fede in senso oggettivo) e deve quindi risarcire i
danni risentiti dallaltra parte per aver confidato in buona fede (senso soggettivo)
nellefficacia del contratto.

Abuso di potere -> CONTRATTO EFFICACE ma annullabile

Il rappresentante non agisce nellinteresse del rappresentato.


Il potere di procura c, ma viene usato male, in modo deviato.
Contratto produce effetti, ma il rappresentato pu chiedere lannullamento.
CASI DI: CONFLITTO DI INTERESSI CONTRATTO CON S STESSO

4
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Modi di acquisto dei diritti

Titolarit
Relazione di appartenenza di un diritto/obbligo ad un soggetto.

Titolare
Il soggetto a cui appartiene quel diritto/obbligo.

Titolo
la fonte dellacquisto. In altre parole, il titolo la fattispecie che ha per conseguenza
lacquisto del diritto/obbligo.

Modalit di acquisto di un diritto


Acquisto a titolo originario: il diritto si costituisce in capo ad una persona senza
dipendere da posizioni precedenti (appunto in modo originario).
Acquisto della propriet su animali pescati o cacciati (non esiste precedente
titolare)
Acquisto della propriet di cosa smarrita: il precedente proprietario c ma il
ritrovatore ne diventa proprietario a titolo originario.
Acquisto a titolo derivativo (successione): il diritto ha fonte nel diritto del precedente
titolare e dunque la sua esistenza e i suoi limiti dipendono dallesistenza e dai limiti
del precedente titolare. Chi trasmette il diritto detto dante causa, chi acquista da
altri il diritto detto avente causa. Ci sono, in questo caso, due principi base:
nemo plus iuris in alium transferre potest, quam ipse habet, nessuno pu
trasmettere pi di quello che ha
resoluto iure dantis, resolvitur et ius accipientis, se viene meno il diritto
dellalientante, viene meno anche il diritto dellacquirente.

Modi di acquisto della propriet

Acquisto a titolo derivativo (pi frequenti):


contratto, successione a causa di morte
* sempre secondo i due principi propri dellacquisto a titolo derivativo.

Acquisto a titolo originario:


occupazione, invenzione, accessione, unione/commistione, specificazione, usucapione,
possesso di buona fede

Modi di acquisto a titolo originario della propriet

Occupazione
Riguarda le cose mobili che non sono di propriet di alcuno (abbandonate). Queste
cose mobili si acquistano, e si acquista la loro propriet, prendendone possesso. Non
parliamo di cose abbandonate, non smarrite.
E gli immobili? Esistono immobili abbandonati, ma essi non sono di propriet di
alcuno: la propriet degli immobili abbandonati viene acquistata automaticamente dallo
Stato.

5
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Invenzione
Dal latino invenire, significa trovare. Parliamo di cose mobili smarrite. Chi trova cosa
smarrita ha il dovere di restituirle al proprietario o al sindaco. Se il proprietario si
presenta dal sindaco a reclamare la cosa, linventore ha diritto ad un premio. Se il
proprietario non si presenta dal sindaco entro un anno dall'affissione dellavviso di cosa
smarrita, linventore ne diventa proprietario.

Accessione
Da accedere, significa unirsi/andare verso. Si ha quando un bene entra in rapporto
con un altro che lo attrae, come per forza di gravit. Il tutto (i due beni) diventa propriet
del proprietario del bene principale.
Accessione in senso stretto si verifica tra cosa mobile e cosa immobile: piante, materiali
sono attratti al suolo. Cos il proprietario del suolo diventa, per accessione, proprietario
del tutto (suolo + piante + materiali).
Come derogare alloperativit del principio di accessione? Con la costituzione di un
diritto di superficie, ovvero diritto reale limitato di godimento, che tiene separata la
propriet del suolo dalla costruzione edificata.

Usucapione
Possesso prolungato nel tempo.
Perch il possesso prolungato, nel nostro ordinamento, determina lacquisto della
propriet a titolo originario?
1. Per premiare lattiva utilizzazione delle cose, a scapito di un diritto di propriet inerte
per lungo tempo.
2. Per far coincidere la situazione di diritto con la situazione consolidata nel tempo.

Perch il possesso prolungato possa determinare lusucapione, il possesso deve essere


pacifico (non violento)
pubblico (non clandestino)
continuato (continuativo, il possessore non deve aver cessato di possedere la cosa
per qualche tempo)
non interrotto, dal proprietario o da terzi che abbiano privato il possesso per oltre 1
anno

* Significativo che tra i requisiti che il possessore deve avere per diventare proprietario
tramite usucapione non sia presente la buona fede.

Termine: 20 anni per immobili e mobili. Per gli immobili pu ridursi a 10 anni se c
buona fede, titolo idoneo a trasferire propriet, trascrizione atto. Per i mobili se c
buona fede 10 anni, se c buona fede e titolo idoneo si ha acquisto della propriet
immediato (e si esce dallusucapione).

Acquisto del possesso di buona fede di cosa mobile


Colui al quale alienato un bene mobile da parte di chi non ne proprietario, ne
acquista la propriet mediante possesso purch sia in buona fede e purch sussista un
titolo idoneo al trasferimento della propriet. Art. 1153 possesso

6
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Capacit giuridica - art. 1

Attitudine ad essere titolare di diritti e obblighi. lessere soggetto diritto.

Come si acquista? Con la nascita.


E il nascituro allora? Bisogna distinguere ambito patrimoniale e non:
ambito patrimoniale: il nascituro - concepito e non - pu succedere per successione
o testamento e ricevere una donazione. Se non c nascita per queste attribuzioni
si considerano come mai avvenute.
ambito non patrimoniale: il feto vitale ha diritto alla vita e alla salute

Capacit giuridica speciale: idoneit ad essere titolare di un determinato tipo di rapporto


giuridico.

Come si perde capacit giuridica? Con la morte.

Capacit di agire - art. 2

Attitudine di compiere validamente atti giuridici produttivi di effetti per lagente (chi li
compie).
Latto compiuto da chi manca di capacit di agire (minore, interdetto) non privo di
rilevanza giuridica. Non si tratta cio di un atto nullo, ma annullabile. Produce i suoi
effetti fino al probabile annullamento (sentenza di annullamento).

Il validamente da intendere con riguardo ai propri interessi: un atto giuridico pu


essere compiuto validamente da un incapace dagire se questi agisce in nome altrui,
mediante procura rilasciata da soggetto capace.

Come si acquista? Per la generalit degli atti, al compimento del 18 anno di et.

Correttivi della capacit di agire


Interdizione (legale, giudiziale), inabilitazione, amministrazione di sostegno.

Interdizione e inabilitazione: la persona viene totalmente o parzialmente privata di


capacit di agire.
Amministrazione di sostegno: limitazione della capacit di agire per alcuni atti.

Incapacit legale dagire: interdizione, inabilitazione, minore et, (amm. sostegno


a volte).

Incapacit di fatto (o incapacit naturale / incapacit di intendere o di volere)

Incapacit di capire il contenuto dellatto e di decidere autonomamente, per assunzione


di alcool o stupefacenti, stati confusionali.

Fermo restando la capacit legale di agire, si attribuisce limitata rilevanza alla incapacit
naturale/di fatto, stati di infermit mentale, malattia debilitante.
Lincapacit di intendere o volere causa di annullamento degli atti giuridici se sussiste
al momento in cui latto compiuto. Non basta: latto deve essere gravemente
pregiudizievole per lincapace e in caso di contratto laltra parte deve essere in malafede.

7
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

INCAPACIT LEGALE - regola

Un incapace legale (minore, interdetto, inabilitato) pu sempre compiere validamente


atti giuridici come procuratore di un soggetto capace di agire. Il requisito per la validit
degli atto giuridico che lincapace procuratore abbia la capacit di intendere e volere
adeguata alla natura e al contenuto dellatto.

Per questo motivo, tramite procura, i minori possono andare al cinema, in autobus, al
bar, comprare vestiti, ecc. Ci avviene per via di una procura TACITA da parte dei
genitori.

Il minore

Potest dei genitori fino alla maggiore et:


1. diritto-dovere di istruire ed educare nonch mantenere figli
2. potere-dovere di amministrazione dei beni di cui i figli minori siano titolari
3. usufrutto legale sui beni del figlio

La potest si esercita di comune accordo tra i genitori. Si perde per decadenza (una
sentenza del Tribunale per minori rileva violazione di doveri o abuso di poteri) che rechi
grave pregiudizio al figlio.

Le capacit del minore


Gli atti del minore non sono totalmente privi di rilevanza giuridica:
Se il minore entra in un rapporto di lavoro (di regola lo pu fare dai 15 anni in poi)
acquista la capacit di esercitare diritti e azioni che dipendono dal contratto di lavoro
- concetto di capacit giuridica speciale
Il minore pu contrarre matrimonio, con autorizzazione Tribunale minorenni, a 16
anni
Il minore pu, sempre a 16 anni, riconoscere figlio naturale
Minore emancipato: status acquisito dal minorenne sposato. capace di compiere
tutti gli atti di ordinaria amministrazione, e per gli altri atti assistito da un curatore
(non sostituito) che non rappresentante.

Panoramica sulla protezione del soggetto debole maggiorenne

Interdizione: Un tutore sostituisce lincapace

Inabilitazione: Un curatore assiste lincapace

Amministrazione di sostegno: Introdotta dal 2004, soddisfa la necessit di una figura


che regoli casi quali lanzianit, gli invalidi, i malati gravi con ampia elasticit

8
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Interdizione giudiziale

Presupposto: abituale infermit di mente tale da rendere linfermo incapace di


provvedere ai propri interessi.

Totale perdita della capacit dagire.

Linterdetto incapace di compiere validamente qualsiasi atto patrimoniale.

1. Non pu fare testamento


2. Non pu sposarsi
3. Non pu riconoscere un figlio naturale

Il tutore, a titolo di rappresentante legale, sostituisce linterdetto nel compiere atti


giuridici. Il tutore opera per conto dellinterdetto.

Tutore: nominato con sentenza di interdizione.

Rappresentanza legale del tutore


Non riguarda gli atti personalissimi, come il testamento, che dunque rimangono
totalmente preclusi allinterdetto.
Dal 2004, prevede la possibilit di assistere linterdetto, e non sostituirlo, nel
compiere alcuni atti di ordinaria amministrazione.
sottoposta al controllo del giudice tutelare.

Doppia pubblicit
Tutti i provvedimenti che ruotano attorno allinterdizione devono essere iscritti:
1. nel registro delle tutele (cancelleria tribunale)
2. a margine dellatto di nascita

Interdizione legale

Colpisce automaticamente:
chi viene condannato allergastolo
OPPURE
chi viene condannato a reclusione di almeno 5 anni

Misura punitiva, non protettiva.

Interdizione legale pena accessoria rispetto alla sanzione primaria.

Inabilitazione

Carattere meno grave rispetto allinterdizione.

Presupposto:
infermit di mente non cos grave da richiedere interdizione
patologica prodigalit
abuso abituale di sostanze alcoliche/stupefacenti quando espongono la persona o la
famiglia a grave pregiudizio economico
sordit / cecit congenite (da nascita) e da prima infanzia

9
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

(continua inabilitazione)

Il curatore assiste linabilitato (che dunque non viene sostituito) per gli atti di
straordinaria amministrazione.

Linabilitato pu compiere autonomamente:


atti di ordinaria amministrazione
atti personali

Il giudice pu prevedere che linabilitato possa compiere determinati atti straordinari,


senza assistenza del curatore.

Doppia pubblicit.

Amministrazione di sostegno

Si applica alla persona che, per effetto di una infermit ovvero una menomazione fisica
o psichica, si trova nellimpossibilit, anche parziale o temporanea, di provvedere ai
propri interessi.

Strumento di protezione molto elastico, di recente introduzione (riforma 2004).

Obiettivo: proteggere il soggetto debole attuando la minore limitazione possibile di


capacit dagire.

Decreto di nomina
Giudice nomina lamministratore di sostegno.

Giudice stabilisce:
per quali atti richiesta ASSISTENZA da parte dellamministratore di sostegno
per quali atti richiesta SOSTITUZIONE da parte dellamministratore di sostegno

Gli atti che richiedono sostituzione vengono compiuti dallamministratore in nome e per
conto del soggetto debole beneficiario.

Atti non previsti dal giudice: il beneficiario conserva la sua capacit dagire.

Carattere temporaneo
Lamministrazione di sostegno pu anche avere carattere temporaneo.
Nel decreto di nomina, il giudice pu stabilire la durata dellamministrazione.

Lamministratore di sostegno deve riferire periodicamente al giudice la sua attivit.

Pubblicit: annotazione nellatto di nascita (no doppia).

10
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Libro III

La propriet

Art. 832 c.c.


Il proprietario ha diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo, entro
i limiti e con losservanza degli obblighi stabiliti dallordinamento giuridico.

Art. 42 Cost.
La propriet privata riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di
acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di
renderla accessibile a tutti.

diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo: signoria sulle cose
Non si parla di specifiche possibilit di uso del bene, n di interessi o fini.

... entro i limiti e con losservanza degli obblighi stabiliti dallordinamento giuridico
La propriet pu essere limitata dallordinamento giuridico.

Analisi del contenuto dellart. 832

Godere: Facolt di godimento


Trarre dalla cosa ogni utilit che essa pu dare, con luso diretto (abitando la casa) o
anche indiretto (dare in locazione la casa), percependo frutti naturali e civili.
Frutti naturali: provengono direttamente dalla cosa, indipendentemente dallopera
delluomo. Es. prodotti agricoli.
Frutti civili: si traggono dalla cosa come corrispettivo di godimento. Es. corrispettivo
delle locazioni.

Disporre: potere di disporre - 2 prerogative


1. Potere di determinare la sorte giuridica della cosa: venderla, donarla, costituirci diritti
altrui
2. Potere di operare materialmente sulla cosa: modificarla, distruggerla, romperla.

In modo pieno ed esclusivo


A rigore significa senza limiti, ma subito dopo si dice ...

Entro i limiti e con losservanza degli obblighi stabiliti dallordinamento giuridico.

Senso della formula


Se la legge non stabilisce i limiti, il proprietario della cosa pu fare ci che vuole.

esclusivo
Il proprietario ha un potere esclusivo. Pretesa verso tutti, a un comportamento che non
ostacoli il libero e pieno godimento del bene.

Atti emulativi
Il proprietario non pu usare la cosa al solo scopo di nuocere agli altri. Limitazione!

Carattere perpetuo: la propriet necessariamente non assoggettabile a termine


finale.
Carattere imprescrittibile: la propriet non cade in prescrizione. imprescrittibile
lazione di rivendicazione con cui il proprietario rivendica il possesso della cosa, e
dunque si ritiene imprescrittibile la propriet in genere.
11
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Promemoria - Diritti reali

Diritti soggettivi reali (si differenziano da quelli soggettivi di credito o di obbligazione).


Si instaura un rapporto immediato tra il titolare e la cosa. Il titolare del diritto reale
investito di una signoria sulla cosa; tale relazione si instaura senza bisogno di
cooperazione altrui. Gli altri soggetti devono astenersi dal compiere qualsiasi atto volto a
limitare il godimento del bene da parte del titolare.

I diritti reali sono distinguibili in:

1. Diritto di propriet

2. Diritti reali limitati / Diritti reali su cosa altrui


diritti reali di godimento: superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione,
servit
diritti reali di garanzia: pegno, ipoteca

I diritti reali limitati/su cosa altrui sono diritti che gravano su beni di propriet altrui e
sono destinati a coesistere con il diritto del proprietario, comprimendolo. Dunque sullo
stesso bene gravano due diversi diritti reali. Questa funzione di compressione della
propriet appartiene soprattutto ai reali di godimento, pi che ai reali di garanzia.
Mediante un diritto reale di godimento, il proprietario, che originariamente ha diritto di
godere e disporre in modo pieno ed esclusivo, si vede compromettere il diritto di godere
(godimento), mentre rimane intatto il diritto di disporre (disposizione).
Il diritto di godimento del proprietario pu essere compromesso anche dai diritti
personali di godimento (di credito/obbligazione). I diritti personali di godimento sono
costituiti in favore di una persona e non direttamente sul bene. Nascono cio in forza di
un accordo con il proprietario che si obbliga a far godere il bene.
I diritti reali di godimento, invece, insistono direttamente sulla cosa: diritto di seguito,
proprio dei diritti reali (che non presente nei diritti personali di godimento).

In generale, i diritti reali LIMITATI / SU COSA ALTRUI seguono la cosa, nonostante


cambi il proprietario.

12
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Usufrutto, grande diritto reale di godimento

Diritto di godere, usare, percepire i frutti della cosa, ferma restando la sostanza della
cosa.

Diritti dellusufruttuario

Diritto di godere della cosa (uso diretto e indiretto e percezione dei frutti naturali e
civili). Lusufruttuario pu ad esempio dare in locazione la cosa.

Potere di disporre del proprio diritto, per un certo tempo o per tutta la durata del
diritto, se ci non escluso dallatto costitutivo.
Se lusufruttuario cede il diritto di usufrutto ad un altro soggetto cessionario, e poi
muore, il cessionario perde diritto.
Lusufruttuario ha potere di disporre del diritto, non della cosa che rimane del
proprietario.

Grande limitazione: lusufruttuario non pu modificare la destinazione duso, ovvero la


destinazione economica della cosa.

Obblighi dellusufruttuario

1. Restituire la cosa alla cessazione del diritto


2. Usare diligenza del buon padre di famiglia nel godimento
3. Fare inventario e prestare garanzia
4. Pagare spese per manutenzione
5. Pagare imposte

Nascita
Per volont privata (contratto, testamento) o per usucapione.

Durata: Limitata
Persona fisica: durata non pu eccedere la vita dellusufruttuario e, se egli lo aliena,
il diritto di usufrutto cessa comunque alla scadenza prevista nel titolo o alla morte
del primo titolare.
Persona giuridica: max 30 anni.

Nudo proprietario
Il proprietario di un bene su cui vi diritto di usufrutto perde completamente la facolt di
godere di quello stesso bene. Per questo motivo detto nudo.
Nudo proprietario = NON HA FACOLT DI GODERE.
Per questo motivo la durata dellusufrutto limitata.

13
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Servit prediali

Art. 1027
La servit prediale consiste nel peso imposto sopra un fondo per lutilit di un altro
fondo appartenente a diverso proprietario.

Obbligo a carico del proprietario di un fondo: il proprietario detto fondo servente.

Reciproca pretesa a favore del proprietario di un fondo vicino: il proprietario detto


fondo dominante.

Lobbligo non pu essere di FARE, ma di NON FARE oppure LASCIAR FARE.

Scopo
Utilit di altro fondo appartenente a diverso proprietario.
Non si parla di vantaggio personale del titolare del diritto - servit personale.

Contenuto
Vantaggio di un fondo e restrizione di godimento dell'altro fondo.
Nelle servit prediali si parla di un rapporto che si instaura tra i proprietari dei due fondi,
come tali, e che quindi permane anche quando cambiano i proprietari.

Propriet del fondo gravato dal peso: servit determina vero e proprio limite della
propriet
Propriet del fondo avvantaggiato: servit determina vero e proprio arricchirsi di
un diritto su cosa altrui

Costituzione della servit


1. coattivamente - servit legale solo per servit non apparenti
2. volontariamente
3. per usucapione solo per servit apparente
4. per destinazione del padre di famiglia

Servit coattiva/legale

Servit imposta dalla legge.


In forza di legge, il proprietario di un fondo ha diritto di ottenere da parte del proprietario
di un altro fondo la costituzione di servit. Questo diritto non basta per per costituire
servit: in capo al proprietario che diventer fondo servente si costituisce un obbligo a
contrarre.

Modalit di costituzione della servit coattiva


Contratto: in forza dellobbligo a contrarre che sorge quando, per legge, il
proprietario di un fondo ha diritto ad ottenere da parte di altro proprietario
costituzione di servit.
Sentenza: se il proprietario che tenuto a costituire servit non rispetta lobbligo a
contrarre (si rifiuta o non arriva ad accordo), lavente diritto pu chiedere sentenza
del giudice ed ottenere cos la costituzione della servit.

Esempi
Fondo intercluso, ovvero fondo non collegato direttamente alla vita pubblica.
Servit di passaggio, ovvero fondo con inadeguato accesso a vita pubblica (handicap).

14
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Servit volontaria

Non obbligatoria (non tra quei casi di servit legale).

Sorge per contratto o testamento.

Servit apparenti

Richiedono opera visibile o permanente, come un acquedotto, elettrodotto.

Destinazione del buon padre di famiglia: quando emerge, mediante qualsiasi tipo di
prova, che due fondi attualmente divisi sono stati posseduti dallo stesso proprietario, e
che questo proprietario ha lasciato o posto le cose nello stato dal quale risulta servit.

Usucapione: Tramite il possesso durato ininterrottamente per 20 anni o per periodo


minore (usucapione di diritti reali di godimento).

Parentesi: servit personali

Il proprietario di un fondo si obbliga a permettere lutilizzo del fondo - ad esempio il


passaggio - da parte di altri soggetti per loro vantaggio personale.

Obbligo personale del proprietario del fondo che contratta con un soggetto ben preciso
una pretesa di questo soggetto verso di lui: rapporto obbligatorio.

Non si parla di diritto reale su cosa altrui.

Differenza rispetto a servit prediale


Se il proprietario del fondo vende, il nuovo proprietario (acquirente) non gravato di
alcun peso. Se cambia proprietario, cessa il rapporto obbligatorio, essendo basato sulle
persone e non sulla cosa (non si parla di diritto reale infatti).

Superficie

Diritto reale di godimento

Di regola ci che costruito sul suolo appartiene al proprietario del suolo. questo il
principio della accessione, ovvero un modo di acquisto della propriet a titolo originario.

Con la superficie si esclude il meccanismo dellaccessione, per legge o per volont delle
parti.

Superficie determina: SEPARAZIONE tra propriet del suolo e propriet di ci che


costruito sopra o sotto il suolo.

Diritto di costruire (diritto reale su cosa altrui)


diritto che il proprietario di unarea costituisce a favore di un altro soggetto.
Determina lacquisto della propriet delledificio, separatamente da quella del suolo.

15
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Possesso

Art. 1140
Potere sulla cosa che si manifesta in una attivit corrispondente allesercizio della
propriet o di altro diritto reale.

Fattispecie del possesso


La persona che si comporta di fatto come si comporterebbe il proprietario (o titolare di
altro diritto reale)

Potere che si manifesta tramite unattivit che eserciterebbe il proprietario sulla cosa:
possesso come comportamento corrispondente al proprietario sulla cosa.

Non diritto, ma situazione di fatto: potere di fatto sulla cosa.

Possessore colui che di fatto ha in suo potere la cosa.

Requisiti
1. Tolleranza non crea possesso: possesso non pu derivare solo dalla benevola
tolleranza del proprietario.
2. Non possessore chi da segno di riconoscere altrui diritto: possessore colui che
tiene o utilizza la cosa come la terrebbe il titolare di un diritto.

Detenzione
Si pu possedere direttamente o per mezzo di altra persona. Questaltra persona ha
detenzione della cosa.
Il possessore di una automobile, la presta ad un amico. Lamico detentore, ma il
possessore conserva il suo potere di fatto.

Detenzione: potere di fatto sulla cosa di chi la tiene o utilizza riconoscendo laltrui
diritto.

Art. 1153 REGOLA FONDAMENTALE - POSSESSO VALE TITOLO


La persona a cui alienato un bene mobile non registrato, anche se lalienante non era
proprietario della cosa (acquisto dal non proprietario, acquisto a non domino), ne
diventa proprietario tramite possesso. I requisiti per poter acquisire la propriet sono 2:
1. acquisto del possesso in buona fede (buona fede in senso soggettivo)
2. deve sussistere un titolo astrattamente idoneo a trasferire propriet (no nullo/
annullabile/rescindibile)

Azione di reintegrazione (da spoglio)

Rientra tra le c.d. azioni possessorie, ovvero azioni con cui il possessore pu rivolgersi
al giudice e chiedere provvedimenti a tutela della sua posizione, ovvero posizione di
possesso, ovvero di comportamento di fatto (corrispondente allesercizio di propriet o
altro diritto reale).

Qualunque possessore, indipendentemente da come abbia acquistato il possesso,


protetto contro lo spoglio, ovvero privazione violenta o clandestina del possesso.

Entro un anno dallo spoglio, pu chiedere di essere reintegrato nel suo possesso.

16
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Responsabilit

Fonti di responsabilit: situazioni che producono danni.

La fonte primaria di responsabilit per danni lillecito civile.

Illecito civile
Atto o fatto lesivo di un interesse protetto da una norma giuridica e dal quale derivi
pregiudizio per il soggetto leso.

Esistono due fonti di responsabilit:


illecito contrattuale: da inadempimento dellobbligazione -> resp. contrattuale
illecito extra-contrattuale: fatto illecito in senso proprio -> resp. extra-contrattuale

Illecito contrattuale
fonte di responsabilit contrattuale. Si parla di inadempimento dellobbligazione
quando:
a. esista tra due parti un rapporto giuridico
b. si verifichi inadempimento imputabile al debitore
c. dal quale derivi danno per il creditore

Illecito extra-contrattuale
fonte di responsabilit extra-contrattuale. Fatto illecito in senso proprio :
qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto.
Qui, a differenza della responsabilit contrattuale, non c un precedente rapporto tra
danneggiante e danneggiato.

ILLECITO EXTRA-CONTRATTUALE

Art. 2043
Qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui
che ha commesso il fatto a risarcire il danno.

Funzioni del risarcimento del danno:


riparatoria, a seconda dellentit del danno
sanzionatoria
preventiva

La condotta del danneggiante fonte di responsabilit se:


cagiona un danno ingiusto
colpevole, ovvero dolosa o colposa (il comportamento compiuto da soggetto
imputabile, ovvero capace di intendere e volere)

Elementi dellillecito
oggettivi: danno ingiusto e nesso di causalit tra fatto e danno
soggettivi: imputabilit e colpevolezza

17
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Elementi dellillecito extra-contrattuale

Oggettivi Soggettivi

Danno ingiusto Imputabilit


Lesione di un interesse protetto dalla Esistono dei requisiti per permettere di
legge. Non sempre facile stabilire cosa legare allautore di un comportamento una
sia meritevole di protezione da parte determinata responsabilit. Imputabilit
dellordinamento. lallineamento comportamento-
responsabilit.
Ad oggi, sono considerati come danno Questi requisiti sono di coscienza e
ingiusto: volont. Tant che ...
Danno subito per lesione di un diritto
soggettivo assoluto. Assoluto perch Non risponde delle conseguenze del fatto
protetto contro la generalit. dannoso chi non aveva capacit di
Danno subito dal creditore determinato intendere o volere, al momento in cui lo ha
da un soggetto terzo rispetto al commesso, a meno che quella incapacit
rapporto creditore-debitore. non sia stata determinata da una sua
Danni riguardanti situazioni diverse dal colpa.
diritto soggettivo (tra cui il danno subito
per la lesione del possesso) Lincapacit esclude limputabilit se
lincapacit non deriva da colpa del
soggetto.
Lincapacit non esclude imputabilit
se lincapacit deriva da colpa del
soggetto.

Art. 2047
Chi viene danneggiato da soggetto
incapace protetto dalla legge in 2 modi:
1. se lincapace ha un sorvegliante:
responsabilit indiretta
2. se lincapace non ha sorvegliante:
pagamento indennit

Nesso di causalit Colpevolezza


Legame tra fatto compiuto e danno. Opera mediante due modalit:
1. dolo: evento previsto e voluto
Si considerano provocati da illecito solo 2. colpa: negligenza, imprudenza,
quei danni che possano considerarsi inosservanza
conseguenze dellilliceit secondo una
valutazione dei rapporti causa/effetto in
base a ci che normalmente accade.

18
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Criteri di imputazione per la responsabilit

Per colpa, art. 2043 Responsabilit oggettiva

Responsabilit oggettiva

Casi in cui la responsabilit attribuita a prescindere dalla colpa, che risulta irrilevante.

Vantaggio del danneggiato: non deve provare lelemento soggettivo della colpa.

Per applicare la responsabilit oggettiva si deve ricadere nella casistica prevista, e


dunque nella previsione legale.

Esempi
Responsabilit della potest per danni provocati da minori o interdetti - art. 2048
Far sostenere i rischi di unattivit a chi ne trae vantaggio

Differenze

Nel criterio di imputazione per colpa, il Nel criterio di imputazione per


danneggiato deve provare: responsabilit oggettiva, il danneggiato
1. danno deve provare:
2. nesso causalit fatto - danno (condotta 1. danno
e danno) 2. nesso causalit fatto - danno
3. dolo o colpa del danneggiante ALLEGGERIMENTO PROBATORIO

Responsabilit indiretta/per fatto altrui

Responsabilit civile che non dipende da proprio fatto, ma appunto da un fatto altrui.

Casi eccezionali, previsti dalla legge.

Il danneggiato viene protetto unendo la responsabilit per i danni derivanti da fatto


illecito in capo allautore di quel fatto alla responsabilit di un soggetto diverso.

Perch questa responsabilit? Per accrescere la possibilit per il danneggiato di


ottenere risarcimento. Il danneggiato ha 2 patrimoni su cui rivalersi.

Esempi:
Art. 2048
Art. 2047

Art. 2048
Genitori e tutori sono responsabili per il danno cagionato da fatto illecito di figli
minori non emancipati o di interdetti (soggetti a tutela del tutore) che abitino con loro.
Soggetto considerato IMPUTABILE e quindi risponde personalmente del fatto
illecito.
Soggetto considerato imputabile perch capace di intendere e volere.
Genitori o tutore possono liberarsi dimostrando di aver dato educazione
conveniente.

19
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Art. 2047
Soggetto considerato NON IMPUTABILE, perch incapace di intendere o volere.
Si parla di sorveglianza, e non di una generica potest.

Obbligazioni, definizione e fonti; Prestazione, caratteri prestazione SCHEMA A PARTE

Responsabilit da inadempimento dellobbligazione

Art. 1218 - Regola fondamentale


Il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta tenuto al risarcimento
del danno, se non prova che linadempimento o il ritardo stato determinato da
impossibilit della prestazione derivante da causa a lui non imputabile.

Il debitore tenuto ad ogni possibile sforzo.

Anche la massima diligenza non libera il debitore se non c stato adempimento.

Se c stata impossibilit delladempimento, e questa stata scatenata da negligenza


del debitore, lo stesso debitore deve comunque rispondere.

In sostanza:
1. Non basta la massima diligenza per liberare il debitore dal rispondere
2. Se c stata impossibilit, ma dovuta alla negligenza del debitore, egli stesso risponde
3. Se c stata impossibilit, e questa dovuta a causa non imputabile al debitore, il
debitore si libera dallobbligo di risarcire il danno.

Requisiti dellimpossibilit:
oggettiva: nessun debitore potrebbe eseguire la prestazione oggettivamente
impossibile
assoluta: nessuno sforzo potrebbe rendere la prestazione possibile

difficile che il debitore si liberi dallobbligo di risarcire il danno. I casi in cui si libera
sono 3:
1. caso fortuito, atto assolutamente imprevedibile
2. forza maggiore, situazione a cui non possibile resistere anche se prevedibile
3. atto dautorit

Diligenza
Art. 1176: il debitore nelladempiere (eseguire esattamente prestazione) deve usare
diligenza del buon padre di famiglia, ovvero BUON SENSO delluomo medio.

Diligenza un criterio di misura della precisione richiesta al debitore nelladempiere.


Diligenza non modalit per liberare il debitore dallobbligo di adempiere.

Obbligazione di risultato: la diligenza non libera il debitore dalla prestazione


Obbligazione di mezzi: prestazione e condotta diligente tendono a coincidere

Inesigibilit della prestazione


In alcuni casi la pretesa del creditore alla prestazione pu andar contro il dovere di
correttezza e costituire abuso del diritto del creditore. Ci accade quando la prestazione
bench possibile sia inesigibile.
20
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Effetti dellinadempimento di obbligazione

Responsabilit per Responsabilit Esecuzione forzata


inadempimento patrimoniale

Risarcimento danni Il debitore risponde Soddisfazione concreta del


delladempimento con tutti i creditore contro debitore
suoi beni presenti e futuri che non collabora.

Se si parla di ritardo Garanzia patrimoniale Giudice pu disporre


colpevole del debitore generica esecuzione forzata
nelladempiere MORA (espropriazione)

Buona fede, 2 accezioni

In senso oggettivo In senso soggettivo

Dovere di correttezza Ignoranza incolpevole

Dovere di comportarsi da persone oneste Corrisponde al contrario di malafede.


e leali.

Nel contratto vi dovere di correttezza sia Non si parla di dovere di comportamento


nella fase anteriore alla stipulazione come per loggettiva, ma di una situazione
(trattativa) sia nelle fasi successive. psicologica di ignoranza di certi fatti.

Mora del debitore

Ritardo colpevole, cio imputabile al debitore, nelladempimento.

La mora postula il ritardo ma esige qualcosa di pi per poter parlare di mora del debitore

Per parlare di mora, e per determinare gli effetti giuridici della mora, il debitore deve
essere COSTITUITO IN MORA (costituzione in mora)

Come si costituisce in mora il debitore?


Mediante intimazione o richiesta di adempiere scritta.

Quando la costituzione in mora non necessaria per determinare la mora?


CASI DI MORA AUTOMATICA:
Quando il debitore ha gi comunicato di non voler adempiere (intimargli di
adempiere dunque contro senso)
Quando scaduto il termine per adempiere, se il debitore deve adempiere al
domicilio del creditore (debiti portabili)

Effetti della mora:


1. risarcimento dei danni provocati dal ritardo
2. il debitore sopporta il rischio di impossibilit sopravvenuta anche per causa a lui non
imputabile

21
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Contratto

Art. 1321
Il contratto laccordo di due o pi parti per costituire, regolare, estinguere tra loro un
rapporto giuridico patrimoniale.

Strumento di autonomia privata

Contratto consensuale: si conclude con il solo consenso


Contratto reale: si conclude con la consegna della cosa a cui si riferisce il contratto

Contratto ad effetti reali: detti anche ad efficacia traslativa (efficacia reale), sono quei
contratti che hanno per oggetto il trasferimento della propriet di una determinata cosa,
o la costituzione/trasferimento di un diritto reale o il trasferimento di un altro diritto.
Contratto ad effetti obbligatori (efficacia obbligatoria): non hanno il carattere traslativo
ma riguardano obbligazioni.

Nullit e annullabilit del contratto

Nullit Annullabilit

Art. 1418 Difetti dei requisiti essenziali del


Il contratto nullo quando contrario a contratto, ovvero capacit e volont
norme imperative, salvo che la legge Abuso della rappresentanza
disponga diversamente.

Si ha nullit per:
mancanza di un requisito
illiceit contratto: illiceit di causa/
oggetto/motivo comune ad entrambe le
parti/condizione
altri casi stabiliti da legge

Alcuni casi di nullit: Annullabilit per incapacit legale


MANCANZA REQUISITO Annullabilit per abuso di
Mancanza dellaccordo: rappresentanza
o perch mancano proprio i Annullabilit per incapacit di intendere
contraenti o di volere
o perch manca la manifestazione
di volont
Mancanza forma richiesta per la
validit (invece, se manca la forma
richiesta per la prova non vi nullit)

ILLICEIT CONTRATTO
Contrasto degli elementi essenziali con:
1. norme imperative: norme inderogabili
dallautonomia privata delle parti, tutelano
interesse pubblico
2. ordine pubblico: linee fond. ordinament.
3. buon costume: morale corrente

22
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Disciplina dellazione in materia di nullit e annullabilit

Due diversi rimedi alle cause di nullit e annullabilit (invalidit):

Azione di nullit Azione di annullabilit

Nullit serve a proteggere interesse Annullabilit serve a proteggere linteresse


generale. della parte che ha concluso contratto per
vizio di volere o in stato di incapacit.
Assoluta: pu essere fatta valere da Relativa: pu essere fatta valere solo da
chiunque ne abbia interesse e fatta quella parte nel cui interesse la stessa
rilevare dufficio. annullabilit stabilita.

La parte che potrebbe chiedere


annullamento pu invece produrre
NON AMMESSA CONVALIDA
CONVALIDA.
Convalida atto unilaterale.
(un difetto originario non si ripara)
La parte deve essere in condizione di
concludere il contratto.

Conversione:
Il contratto nullo, per il principio della
conservazione che il legislatore tende ad
applicare, pu produrre gli effetti di un
contratto DIVERSO del quale abbia stessi
requisiti di forma e sostanza.

Nullit DICHIARATIVA: Annullabilit COSTITUTIVA:


Il giudice dichiara la nullit, ovvero accerta Annullabilit significa che il contratto PU
che la nullit si gi prodotta e il contratto essere annullato, dal giudice, su domanda
non ha prodotto effetti. della parte legittimata.
La sentenza di annullamento produce un
CAMBIAMENTO: il contratto aveva
prodotto effetti ma questi vengono
cancellati, come se il contratto non fosse
stato mai concluso (annullamento ha
efficacia retroattiva).

NON SI PRESCRIVE SI PRESCRIVE IN 5 ANNI

Vizi del consenso

Il consenso allaccordo avvenuto in modo viziato

Art. 1427
Il contraente il cui consenso fu dato per errore, estorto con violenza o carpito con dolo,
pu chiedere annullamento del contratto secondo disposizioni seguenti.

Errore Violenza Dolo

Errore vizio Violenza morale, ovvero RAGGIRO


errore motivo MINACCIA

23
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Requisiti: Distinzione dolo determinante


essenziale e riconoscibile - dolo incidente

Risoluzione legale

Riguarda i contratti sinallagmatici, ovvero a prestazioni corrispettive.

Contratti che prevedono interdipendenza tra le prestazioni delle parti.

1. Inadempimento 2. Impossibilit sopravvenuta 3. Eccessiva onerosit

1. inadempimento (1453): se una delle due parti di un contratto a prestazioni corrispettive


non adempie, laltra parte pu scegliere se chiedere adempimento del contratto
(imporre alla parte inadempiente di adempiere) oppure chiedere scioglimento del
contratto (SCIOGLIMENTO GIUDIZIALE). In ogni caso possibile chiedere il
risarcimento del danno. Attenzione: Si pu chiedere la risoluzione anche dopo aver gi
promosso il giudizio per ladempimento. Non vale il contrario: se ho chiesto la
risoluzione non posso chiedere adempimento.
Lo scioglimento, in 3 casi, possibile senza intervento del giudice RISOLUZIONE
EXTRAGIUDIZIALE: a. diffida ad adempiere (alla parte inadempiente laltra intima -
intimazione + dichiarazione - per iscritto di adempiere in congruo termine, e trascorso il
termine il contratto si intende risoluto - dunque scioglimento del contratto senza fare
causa) , b. clausola risolutiva espressa (1456 - se una determinata obbligazione non
viene adempiuta secondo le modalit stabilite il contratto si risolve - necessario un
comportamento attivo da parte della parte interessata allo scioglimento del contratto
che deve dichiarare di voler avvalersi della clausola risolutiva), c. termine essenziale
(se il termine fissato per la prestazione di una delle parti deve considerarsi essenziale
nellinteresse dellaltra, questa se vuole esigerne lesecuzione nonostante la scadenza
del termine deve darne notizia allaltra parte entro 3 giorni. In mancanza ... art. 1457 - il
caso del vestito da sposa).
2. impossibilit sopravvenuta (1463): due obbligazioni gravanti ciascuna su una parte del
contratto. Una delle due prestazioni diventa impossibile per causa non imputabile al
debitore. Lui liberato dallobbligazione (impossibilit sopravvenuta causa di
estinzione dellobbligazione): non pu pretendere la prestazione dallaltra parte. Il
discorso collegato al sinallagma. Se c nesso di interdipendenza tra le due
prestazioni, ciascuna prestazione si giustifica per il fatto che sia adempiuta o possa
essere adempiuta quella dellaltro. Se salta una delle due, salta anche laltra.
3. eccessiva onerosit (1467): Questa figura si applica ai contratti a prestazioni
corrispettive, ma in particolare in una particolare tipologia di questi detta contratti di
durata, o a contatti che tendono a protrarsi nel tempo oppure che devono avere
efficacia nel futuro (contratti a esecuzione differita). Contratti destinati ad avere
efficacia nel futuro: lobbligo assunto contrattualmente in un certo momento diventa
eccessivamente oneroso, per cause straordinarie e imprevedibile. Oggi stato
programmato un certo valore economico per un contratto che deve durare un certo
numero di anni, o che deve essere eseguito pi avanti e non subito. Si verificano
situazioni imprevedibili e la prestazione diventa eccessivamente onerosa. Quella parte
che deve sopportare leccessiva onerosit pu chiedere risoluzione del contratto.
24
Altieri Gianmarco - Fondamenti di Diritto Privato - Prof. Umberto Roma! Preparazione allesame

Perch? Perch il rapporto tra le due prestazioni, nel momento della loro esecuzione,
diventa sproporzionato rispetto a quello che era stato programmato al momento della
stipulazione del contratto.

25