Sei sulla pagina 1di 24

Gioved 13 ottobre 2011 | anno XLIV (nuova serie) | numero 36 | euro 1,20 - contiene I.P.

DallAngelus
Il Papa in Calabria Lemergenza e la speranza

Nobel per la pace


Il premio assegnato a tre donne

11

Cesena
Le prime case in auto costruzione
finiti i lavori Sonocostruite vildelle prime lette in autonomia proprietari dai

12

Cultura
Un volume sullarte in Romagna
postumo con Libroscritti di Magli riacristina Gori, deceduta tragicamente cinque anni fa

19

Benedetto XVI elogia la capacit dei calabresi


di non avvilirsi di fronte ai problemi

Sar consegnato a Stoccolma il 10 dicembre, giornata


dedicata al rispetto dei diritti umani

EDITORIALE Il bavaglio al territorio


di Francesco Zanotti
ecine di giornali rischiano la chiusura. Migliaia di posti di lavoro sono in bilico. Eppure questo fatto non fa notizia. Le emittenti nazionali e i grandi quotidiani ignorano il pericolo incombente. Lopinione pubblica, distratta dal vento anticasta, considera ogni tipo di intervento statale insopportabile e da eliminare. Stiamo parlando dei contributi alleditoria, un aggiustamento al mercato dellinformazione introdotto nel nostro ordinamento nel 1981, ma con origini molto pi lontane. Nobile lintenzione del legislatore: favorire il pluralismo in un settore delicato e decisivo come quello dei mass media. Inoltre, lagire dello Stato in questo settore diventa un correttivo della distribuzione delle risorse pubblicitarie per lo pi orientate verso i maggiori network. Tutto questo impianto ora viene messo in discussione. Nessuno desidera che si mantengano privilegi che suonerebbero del tutto stonati, ma occorre agire con sobriet, rigore ed equit. La gravissima crisi in atto ha ridotto in maniera drastica le risorse a disposizione della Presidenza del Consiglio dei Ministri da cui dipende il Dipartimento per leditoria. I fondi per lanno in corso sono il 50 per cento rispetto a quelli del 2010, gi diminuiti del 10 per cento, in una successione senza soste di erosioni. Delle 189 testate che fanno capo alla Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc), circa la met benecia di tali aiuti governativi. Si tratta di briciole per il bilancio statale, eppure molto importanti, se non decisive, per diversi nostri giornali. Veniamo da un 2010 terribile che ha costretto numerosi periodici a confrontarsi con limprovviso aumento della tariffe postali del primo aprile dello scorso anno. Ora unaltra tegola si abbatte su tanti giornali, e noi siamo tra questi. C una parte di Paese che non fa notizia, ma che ogni giorno vive, opera, soffre, si danna lanima per fornire una prospettiva positiva a un presente quanto mai incerto. A questa parte dItalia ogni settimana diamo voce. Una voce che magari non arriva nei piani alti dei palazzi, ma che accompagna lesistenza delle borgate, dei paesi di montagna, delle mille citt di provincia di cui quasi mai ci si occupa. Togliere lossigeno a questi fogli (oltre a noi a diversi giornali di idee) signicherebbe mettere il bavaglio al territorio, da sempre unimmensa risorsa per questo nostro Paese. Ci auguriamo che nessuno voglia assumersi la responsabilit di mettere il silenziatore anche a uno solo di questi giornali. Per ogni voce che si spegne nessuno ha un guadagno, ma di certo tutti ci rimettiamo in libert e democrazia.

Il Corriere Cesenate festeggia un secolo di vita con un convegno nazionale

Da cento anni una voce locale

Veduta aerea di Cesena (foto Giuseppe Mariggi)

Il Corriere Cesenate festeggia cento anni e lo fa organizzando il convegno nazionale della Fisc, la Federazione nazionale dei settimanali cattolici. Sar una tre giorni intensa per i 150 giornalisti, provenienti da tutta Italia, che si confronteranno sul tema Territorio e internet, due luoghi da abitare. La tre giorni si svilupper a Cesena, con i convegni che si terranno al Palazzo del Ridotto e con una serata, quella del venerd, a Longiano per il concerto dei Quintorigo. Per il nostro settimanale si tratta di un impegno notevole in fatto di organizzazione, ma il centenario della testata merita un avvenimento di rilievo nazionale. Nella giornata dapertura, gioved 20 ottobre, sar presentato il libro che ripercorre la nostra storia. Primo Piano a pag. 5

Censimento 13 Partita lindagine Istat, si pu fare anche on line Valle Savio 17 Manca almeno il 70 per cento delle castagne

Cesenatico 15 Parrocchie di Boschetto e Bagnarola in festa Sport 21 Pallavolo e basket, ripartono i campionati

Opinioni

Gioved 13 ottobre 2011

Innocenza e giustizia: quale credibilit?


PERUGIA, 3 OTTOBRE: AMANDA KNOX (NELLA FOTO) E RAFFAELE SOLLECITO, ACCUSATI DELL'OMICIDIO DELLA STUDENTESSA INGLESE MEREDITH KERCHER, SONO STATI ASSOLTI CON FORMULA PIENA DALL'ACCUSA DI OMICIDIO (FOTO SIR)

manda ha sofferto, tutti sono preoccupati per lei. Non solo le televisioni, affascinate dalla sua persona, ma anche i giornalisti americani. Attorno a lei e non da oggi si svolto un ampio gioco mediatico, che dal piano giudiziario e processuale ha trasferito la vicenda sul piano spettacolare. Protagonista stata questa giovane donna avvenente che ha destato attenzione e curiosit e ha conquistato anche la stima del cappellano frequentando con assiduit la cappella del carcere. Al momento dellassoluzione dallaccusa dellomicidio, in base alla quale era stata condannata in primo grado al carcere, si sono concentrate tutte le premure per facilitare il suo ritorno in patria, a Seattle (citt con cui Perugia gemellata), dove si fatta festa, come si trattasse di una vittoria sospirata finalmente raggiunta. In ambito processuale, purtroppo, si usano linguaggi da competizioni sportive, parteggiando per luna o laltra parte, quando dovrebbe trattarsi di comune e doverosa, seppure sofferta, ricerca della verit e della responsabilit per rendere giustizia alle vittime. Nel nostro caso la vittima stata Meredith Kercher, una studentessa inglese, che stata sgozzata brutalmente e lasciata cadavere sotto un pesante coltrone che ne avrebbe dovuto seppellire il sangue e il ricordo. La vicinanza piena di affetto con gesti di protezione verso Amanda come verso lo stralunato Raffaele

In ambito processuale, purtroppo, si usano linguaggi da competizioni sportive, quando dovrebbe trattarsi di doverosa ricerca della verit e della responsabilit

Cuori in mobilit In missione si parte con un bagaglio e si torna con una valigia carica di sorrisi
on stiamo parlando di una conquista sindacale che supporti situazioni affettive in tempo di crisi, e neppure di una nuova ala del reparto cardiologia. Ma della condizione bella e necessaria per mantenere vivo un ardore che prende quando fai esperienza di qualcosa che d un senso pieno alla vita e che ti spinge fuori. Mi piace proprio e mi ritrovo nellespressione. un po confusa ma decisa, di San Paolo che rispondendo a Ges che chiede ai suoi discepoli, se visto il tragitto prospettato nel seguirlo intendono andare altrove, dice: Ma dove andremo, Tu solo hai parole di vita eterna. Ges vivo, morto e risorto, vita piena per me e per ogni uomo, e qualcuno Lui vuole raggiungere attraverso me, altri attraverso te e via via fino alla fine. Cos se avessi dovuto esprimere con unimmagine cosa per me lidentit missionaria, che ci caratterizza come cristiani, avrei disegnato un affollarsi movimentato di cuori che vanno e vengono per ogni dove e si accompagnano a due, a tre, a gruppi, per poi dividersi e risparpagliarsi verso orizzonti diversi, percorrendo sentieri di gioie e lacrime, stupore e gratitudine, certezze e domande, passandosi continuamente un testimone: lunico navigatore di senso che permette di ritrovarsi sempre e di ripuntare il cammino verso la gioia di cui ciascuno ha nostalgia e per cui tutti siamo fatti. La Chiesa dedica un mese, quello di ottobre, alle missioni, perch ha questo materno e delicato stile educativo, e per aiutarci ad assumere sempre meglio la nostra identit di Figli, ci dona di vivere tempi di Grazia, cio di immersione nei doni che Dio ci fa, sottolineandone volta per volta particolari sfumature: la fecondit dellattesa, lannuncio, lofferta della vita. E sempre ci spinge ad avere un orizzonte universale. In questo mese missionario chiediamo lintercessione e la protezione speciale a Maria, perch nessuno meglio di lei pu esserci guida, modello e sostegno affinch i nostri cuori diventino sempre pi fertili nel generare, custodire e portare anche noi oggi Ges. Altro bellintuito pedagogico della Chiesa che quasi al termine dellanno liturgico, lottobre missionario prepara ancora prima di

La Vignetta

pensare di essere arrivati a ripartire con nuovo slancio. E se vero che per vivere la missione c chi parte con tanto di valigia e stupito torna con un bagaglio inaspettatamente pi grande, carico di sorrisi, gratitudine e colori; a tutti Ges precede e quindi tutti attende, un po pi in l di noi stessi per condividere la capacit di uno sguardo nuovo sulla vita e costruire insieme il Regno dei cieli. suor Chiara, della Sacra Famiglia

legittima e rispettabile. Anche loro sono in qualche modo vittime di una carcerazione non dovuta secondo il verdetto di appello, e magari vittime anche di se stessi, essendosi cacciati in tanti guai. Amanda, tra laltro, stata condannata per calunnia contro Patrick Lumumba, risultato innocente. Ha gi scontato la pena, ma non ha fugato lombra di una persona capace, in certe situazioni, di comportarsi in maniera insincera e senza scrupoli. In questa brutta e tragica storia difficile nominare la parola innocenza. E anche la parola giustizia. Il fatto certo la morte di una giovane, Meredith, che abbiamo visto in una foto, la prima volta che apparsa su giornali e teleschermi, dotata di una maschera macabra tipica della ricorrenza della festa pagana Halloween. Per alcuni una festa innocente, per molti solo da sballo. Lei e la sua famiglia, le vere vittime, sono rimaste male, molto male non potendo sapere neppure chi fosse stato lassassino, considerato che il ragazzo africano Rudy Gued stato condannato per concorso in omicidio. Lassoluzione di Raffaele Sollecito e di Amanda Knox lascia una scia dinterrogativi e di dubbi. Vi sono state anche reazioni contrarie al grido di vergogna verso la corte. Questa ha certamente decretato lassoluzione secondo scienza e coscienza, dopo aver assistito a tutte le sedute e ascoltato le arringhe dellaccusa, della difesa e dei periti e dopo aver discusso per 11 ore in camera di consiglio. Nessun dubbio su ci. Il dubbio resta sulle procedure dindagine seguite fin dallinizio, che avrebbero dovuto condurre a pi convincenti conclusioni. La conseguenza che da tutto ci si trae che la verit, in ogni ambito di ricerca, non sempre si appalesa facilmente soprattutto quando sono presenti interessi perch rimanga nascosta. Elio Bromuri direttore La Voce (Umbria)

Primo piano

Gioved 13 ottobre 2011

Dal 20 al 22 ottobre Il nostro settimanale compie 100 anni e festeggia con il convegno nazionale della Federazione italiana settimanali cattolici. Attesi a Cesena oltre 150 giornalisti

Da tutta Italia per il Corriere


aranno tre giorni da vivere tutti dun fiato. Un secolo di vita merita questo e altro. Limportante anniversario del Corriere Cesenate sar celebrato a Cesena con un convegno nazionale che si terr da gioved 20 a sabato 22 ottobre. I lavori si svolgeranno al palazzo del Ridotto, in pieno centro storico, a dimostrare linserimento nella realt quotidiana e della citt del giornale diocesano. Giungeranno in Romagna oltre 150 giornalisti da ogni angolo del Paese e tre dallestero. Saranno rappresentate quasi tutte le regioni, dalla Sicilia al Piemonte, dal Friuli alla Sardegna. Ci saranno direttori, redattori, amministratori e collaboratori delle 189 testate cattoliche che dal 1966 formano la Fisc, la Federazione nazionale che le raggruppa. Allevento hanno dato il loro patrocinio il Senato della Repubblica, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Forl-Cesena e i Comuni di Cesena e di Longiano, le due citt toccate dallappuntamento. Anche lOrdine nazionale dei giornalisti ha aderito allinvito e sar presente con il proprio presidente, Enzo Iacopino. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito al convegno una propria medaglia di rappresentanza, a sottolineare ancora una volta di pi che si tratta di una ricorrenza di tutto rilievo. Il programma ricco di contenuti da non perdere. Nel pomeriggio di gioved 20 ci sar la presentazione del volume curato da Marino Mengozzi e Giovanni Maroni e realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena per le edizioni della Stilgraf. Il

PALAZZO GHINI (CESENA), 18 APRILE 2002: IL DEBUTTO DEL CONVEGNO NAZIONALE FISC ORGANIZZATO PER I 90 ANNI DEL CORRIERE CESENATE (FOTO G.A. SIROTTI)

locali dei frati francescani e il concerto dei Quintorigo al teatro Petrella. Il sabato mattina si presenta densissimo. Al Ridotto, alle 10, si inizier con una tavola rotonda coordinata dal direttore dellagenzia Sir, Paolo Bustaffa. Si confronteranno su "la piazza della citt e la piazza on line" due direttori: quello del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio e quello di San Marino Rtv, Carmen Lasorella. Porter la sua testimonianza anche Teleosservanza, una delle prime telestreet in Italia. In chiusura arriver a Cesena monsignor Mariano Crociata, segretario generale della Cei, per un intervento che si preannuncia molto atteso. Sar preceduto da un saluto dellonorevole Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, gi presente a

Gioved 20 ottobre, al Ridotto, sar presentato il libro dei 100 anni, in omaggio a tutti gli intervenuti
libro ripercorre tutte le stagioni del Corriere, anche quelle precedenti allavvio delle pubblicazioni, il 12 agosto 1911, fino allultimo periodo. Si parla quindi anche del giornale completamente rinnovato e della realizzazione (nel 2002) della nuova redazione fortemente voluta dal vescovo Lino. A fornire lavvio ai lavori del convegno che ha come titolo "Territorio e internet: due luoghi da abitare?" ci sar monsignor Domenico Pompili, sottosegretario della

Cei e direttore dellUfficio per le Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana. Numerosi i saluti previsti, tra i quali quelli della senatrice cesenate Laura Bianconi e di monsignor Ernesto Vecchi, vescovo delegato della Conferenza episcopale dellEmiliaRomagna per le Comunicazioni sociali. Non mancheranno il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, il presidente della Provincia, Massimo Bulbi e il consigliere regionale Damiano Zoffoli che nove anni fa accompagn da sindaco tutto il convegno per i 90 del Corriere che si tenne a Cesenatico. I lavori dei convegnisti proseguiranno nelle mattinate di venerd 21 e sabato 22, sempre al Ridotto di Cesena. Con avvio alle 10 interverr monsignor Claudio Giuliodori, presidente della

Commissione Cei per la cultura e le comunicazioni sociali su "nuovi linguaggi e nuova responsabilit tra giornali e internet". Seguir il presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie, che tratter di "internet, una questione di famiglia" cui succederanno due professori universitari. Il primo Michele Sorice, della Luiss di Roma, che tratter di "territorio e internet: due culture a confronto". La seconda Chiara Giaccardi, della Cattolica di Milano che si occuper di "giovani e web: tra tecnica e libert". Tutto il pomeriggio di venerd 21 sar dedicato alla visita guidata alle bellezze di Cesena, dalla Malatestiana alle chiese di Santa Cristina, San Zenone e del Suffragio per finire con la piazza del Popolo. Nella serata ci sar il trasferimento a Longiano per la cena nei

Presente monsignor Mariano Crociata, segretario della Cei Tra gli ospiti Marco Tarquinio e Carmen Lasorella
Cesena nel 2002, in occasione dei 90 anni del Corriere Cesenate. Tutto il convegno si potr seguire su internet in collegamento streaming su www.corrierecesenate.it e con le brevi quotidiane sullo stesso sito. A quanti parteciperanno ai lavori di gioved 20 ottobre al Ridotto verr regalato il volume sui 100 anni del settimanale diocesano. E prevista inoltre, nel pomeriggio di sabato 22, una visita guidata allabbazia del Monte.

Messe in Duomo
Non poteva mancare una visita alla nostra Cattedrale. Nella mattinata di venerd 21 ottobre, alle 8,45, il vescovo di Macerata monsignor Claudio Giuliodori presieder la celebrazione eucaristica che verr accompagnata dai canti del Coro della Scuola media del Sacro Cuore di Cesena. Al termine della messa, il professor Marino Mengozzi, direttore dellUfficio diocesano per larte sacra e i beni culturali, illustrer ai convegnisti la chiesa dedicata a San Giovanni Battista. Il giorno dopo, sabato 22 ottobre sempre alle 8,45, la messa in Cattedrale sar presieduta dal nostro vescovo Douglas, con i canti della corale "Alio Modo Canticum".

Venerd 21 ottobre

Gli sponsor
Tantissimi gli amici del Corriere Cesenate che stanno sostenendo lorganizzazione di un evento cos importante e dai costi elevati. Gli sponsor principali sono Amico Sole - impianti fotovoltaici e Romagna Iniziative, il pool di aziende locali. Seguono le Bcc locali: Banca di Cesena, Brc, Bcc di Sarsina, Bcc di Gatteo, Bcc di Sala. Numerose le aziende o associazioni locali che hanno contribuito: Confartigianato, Confcommercio, Gardini per Arredare, Neofarma, Tecnopress. E non vanno dimenticati tutti coloro che hanno offerto servizi o omaggi per i convegnisti: Stamperia Pascucci, tipograa Stilgraf, Autonoleggio Silvia Camper, Avm trasporti, Bakery, Pasta Ghigi, Agenzia Prima Pagina, Vigneti Galassi, Babbi dolciaria, Autonoleggio Autocoming, Iat Cesena, Associazione Pro Rubicone, Galeati Industrie Grache, Central Garden di Maroni Elio e gli. Lideazione graca del materiale informativo e pubblicitario a cura dellagenzia Ab Communication di Cesena.

Quintorigo in concerto
Un grande evento musicale caratterizza il convegno nazionale della Fisc: il concerto dei Quintorigo, venerd 21 ottobre al Petrella di Longiano con inizio alle 22. Per prenotazioni (ingresso gratuito) mandare una e-mail a concerto@corrierecesenate.it o chiamare lo 0547/300258 entro mercoled 19. Il gruppo romagnolo noto al grande pubblico per le partecipazioni a Sanremo. La band, fin dalle origini concepita come ensemble di tre strumenti ad arco, un sassofono e una voce, muove i suoi primi passi verso la met degli anni 90, maturando le tecniche di arrangiamento applicate al rock dautore ed esibendosi come inconsueta cover-band nei club dellEmilia-Romagna. La fede nel progetto e lonest intellettuale del gruppo li porta a tentare concorsi e festival, prima locali, poi nazionali. Arrivano cos le prime conferme: primo posto ad Arezzo Wave 98, premio della critica e per il miglior arrangiamento a Sanremo 99, premio Tenco, lo stesso anno, come miglior opera prima, miglior arrangiamento a Sanremo 2001, fino ad arrivare al premio come miglior formazione dellanno 2008, conferito da Top Jazz, e dellultimo English Garden, premio miglior gruppo dellanno 2011 della musica indipendente.

Gioved 13 ottobre 2011

Vita della Diocesi

NOTIZIARIO DIOCESANO

Gruppo Nain Allombra della sua mano


Incontri per chi sta vivendo un lutto
Sabato 15 ottobre, dalle 16,30 alle 18, presso lIstituto suore della Sacra Famiglia (a Cesena in via Mami 411) si tiene il primo incontro del nuovo anno pastorale del gruppo Nain Allombra della sua mano (Is 49,2). una proposta di fede per chi ha perso una persona cara. Vuole essere un aiuto a vivere nella fede lesperienza della morte e ad elaborare questa sofferenza nella speranza cristiana della vita eterna. Per informazioni: Giovanna e Marco Giannini, tel. 0547 91204, mgianninin@libero.it

IL GIORNO DEL SIGNORE


Ti amo, Signore, mia forza
Domenica 16 ottobre - Anno A XXIX Domenica Tempo Ordinario Is 45,1. 4-6; Salmo 95; 1Ts 1,1-5; Mt 22,15-21
immagine. Il primato di Dio sul cuore delluomo, perch Lui la sua immagine. I tesori di Cesare sono le sue monete, il tesoro di Dio il nostro cuore. Avviandoci alla conclusione, possiamo cogliere due messaggi dalle parole di Ges. Il primo: un dovere morale e civile contribuire al bene comune con il pagamento del tributo; non c ragione che giustifichi levasione fiscale cos diffusa anche oggi. Il discepolo di Cristo chiamato a essere un cittadino onesto ed esemplare, impegnato attivamente nella costruzione di una societ giusta e fa le scelte politiche che favoriscono i pi deboli, non quelle che salvaguardano i suoi interessi. Il famoso documento della Cei degli anni 80 La Chiesa italiana e le prospettive del Paese rimasto pressoch lettera morta ed presto caduto nel dimenticatoio. Leggiamo quello che scrive San Paolo ai Romani 13,1-7. Il secondo messaggio: luomo, immagine di Dio, deve essere riconsegnato a Dio. Luomo lunica creatura su cui impresso il volto di Dio, sacra e nessuno se ne pu appropriare (con la schiavit, oppressione, sfruttamento, ridurla a oggetto), deve riconsegnarla al suo Signore. Non possiamo sfuggire a un lungo e profondo esame di coscienza tutti, sia come cittadini della terra, sia come cittadini del cielo. don Sauro

La Parola di ogni giorno


luned 17 ottobre SantIgnazio di Antiochia Rm 4,20-25; Cant Lc 1,69-75; Lc 12,13-2 marted 18 san Luca 2Tm 4,10-17; Sal 144; Lc 10,1-9 mercoled 19 San Paolo della Croce Rm 6,12-18; Sal 123; Lc 12,39-48 gioved 20 SantIrene Rm 6,19-23; Sal 1; Lc 12,49-53 venerd 21 SantOrsola Rm, 7,18-25a; Sal 118; Lc 12,54-59 sabato 22 san Donato Rm 8,1-11; Sal 23; Lc 13,1-9

Radio Maria in collegamento dalla chiesa di San Pietro


Domenica 16 ottobre in diretta la Messa animata dalla Schola cantorum Santa Cecilia
Radio Maria, emittente cattolica internazionale, si collegher domenica 16 ottobre alle 8 con la chiesa parrocchiale San Pietro apostolo di Cesena. Celebrer lEucaristia il parroco monsignor Walter Amaducci. La Schola Cantorum Santa Cecilia della Cattedrale di Cesena, diretta dal maestro Gianni Della Vittoria (allorgano Terzo Campana) eseguir la Messa Rex Gloriae di Valeriano Tassani. A conclusione, il direttore del Corriere Cesenate Francesco Zanotti presenter il convegno nazionale della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) che si svolger a Cesena dal 20 al 22 ottobre in occasione dei 100 anni del giornale diocesano.

Veglia missionaria in Cattedrale


Sabato 22 ottobre alle 21
LUfficio Missionario e di Pastorale giovanile invitano alla Veglia missionaria che si terr in Cattedrale a Cesena sabato 22 ottobre alle 21. La Veglia, promossa come ogni anno in ottobre (mese missionario), sar presieduta dal vescovo Douglas Regattieri. Dopo la preghiera e lintervento del vescovo, alcune testimonianze da chi sta vivendo esperienze in terra di missione.

farisei con gli erodiani tendono un tranello a Ges, per coglierlo in fallo. Dopo averlo lusingato, gli pongono la domanda sulla liceit di pagare il tributo a Cesare. Pagare le tasse non mai piaciuto a nessuno, ieri come oggi. Tanto pi agli ebrei che dovevano pagarle a un imperatore romano e pagano, loro che erano il popolo eletto di Dio. Ma Ges smaschera subito la loro malizia e falsit, definendoli ipocriti. La moneta che gli presentano contiene limmagine e il nome di Cesare, limperatore. Se avesse risposto che era lecito, avrebbe perso tutta la simpatia delle folle e sarebbe stato accusato dinfedelt al Dio di Israele, che lunico che deve essere servito. Se avesse risposto no, avrebbe sollevato le autorit romane e laccusa di ribellione della gente contro il potere. Ges dunque si trova di fronte un bel pasticcio. Ges evita il tranello rispondendo: Date a Cesare quello che di Cesare e a Dio quello che di Dio. Ges intende affermare il primato di Dio: lo Stato non pu mai erigersi a valore assoluto. Nessun uomo di potere pu arrogarsi i diritti di Dio o sostituirsi alla coscienza degli uomini. Lautorit di Cesare sulla moneta perch l la sua

A MESSA DOVE
8.45 San Giuseppe (corso U. Comandini) 9.00 Santo Stefano, San Bartolo, San Paolo, San Domenico, Diegaro, Pievesestina, Ponte Pietra, chiesa Benedettine, Santa Maria Nuova, San Vittore, San Carlo, Macerone, Bulgaria, San Tomaso, Diolaguardia, Valleripa 9.15 San Martino in Fiume 9.30 Madonna delle Rose, Osservanza, Boccaquattro, SantEgidio, Villachiaviche, Santuario dellAddolorata, San Mauro in V., Bagnile, Casale 9.45 Rio Marano, Bulgarn 10.00 Cattedrale, Case Finali, San Rocco, Cappella del Cimitero, Santa Maria della Speranza, Torre del Moro, San Pio X, Cappuccini, Basilica del Monte, Istituto Lugaresi, SantAndrea in Bagnolo, Carpineta 10.30 Santuario del Suffragio, Cappella del cimitero, Casalbono, Borello 10.45 Ronta 11.00 Santo Stefano, San Paolo, San Bartolo, San Giovanni Bono, Villachiaviche, Addolorata, San Domenico, SantEgidio, Calabrina, Calisese, Capannaguzzo, Gattolino, Bulgaria, Madonna del Fuoco, San Giorgio, San Demetrio, San Mauro in V., Martorano, Pievesestina, Pioppa, Ponte Pietra, Santa Maria Nuova, San Martino in Fiume, Borello, San Carlo, San Vittore, Tipano, Macerone, Ruffio 11.10 Torre del Moro 11.15 Diegaro, Madonna delle Rose, Sorrivoli 11.30 Cattedrale, Osservanza, San Rocco, Santa Maria della Speranza, San Pietro, Case Finali, San 15.00 17.30 18.00 18.30 19.00 Pio X, Basilica del Monte, Istit. Lugaresi Cappella del Cimitero Cappella osp. Bufalini Cattedrale, San Domenico, Osservanza, San Rocco San Pietro, Cappuccini San Bartolo Mare; 8,30 Bagnarola, Sala, Boschetto; 9.00 Cappuccini di Cesenatico; 9.30 Villalta; 10 San Giacomo, Valverde; 10,30 Cappuccini di Cesenatico, San Giuseppe; 11.00 Bagnarola, Santa Maria Goretti, Sala, Cannucceto; 11.15 San Giacomo, Boschetto, Gatteo a Mare; 17.30 Santa Maria Goretti, Cappuccini di Cesenatico; 18 San Giacomo Longiano Sabato:18.00 Santuario SS. Crocifisso; 20.00 Crocetta; 20,30 Budrio Festivi:ore 7,30 Santuario SS. Crocifisso; 8.00 Budrio; 8.45 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio, Santuario SS. Crocifisso; 10.00 Badia, Balignano; 10.15 Montilgallo; 11.00 Budrio, LongianoParrocchia, San Lorenzo in Scanno; 11.15 Crocetta; 18.00 Santuario Santissimo Crocifisso. Gatteo ore 20.00 (sabato); 9 / 11.15 / 18.00 SantAngelo: 20.00 (sabato); 8, 45 Casa di riposo, 9,30 - 11. Istituto don Ghinelli: 18,30 (sabato), 7,30. Gatteo a Mare: ore 17.00 (sabato); 8.00 / 11.15. Villamarina: 16.00 (sabato), 10. Gambettola chiesa SantEgidio abate: 8.30 / 10 / 11.15 / 18.00 Consolata: 19.00 (sabato); 7,30 / 9,30. Montiano ore 20.00 (sabato); 9 / 11. Montenovo: ore 20.00 (sabato, chiesina del castello), 8,30 / 11. Mercato Saraceno 10.00; Cella: 8.30, 11.00; San Damiano: 11.30; San Romano: 11.00; Taibo: 10.00; Montejottone: 8.30; Montecastello: 11.00; Montepetra: 8.30; Linaro: 18.00 (sabato), 11; Piavola: 17.00 (sabato, chiesa San Giuseppe), 10.00 (chiesa parrocchiale); Ciola: 8.30 Sarsina Casa di Riposo: ore 16 (sabato). Concattedrale: 18 (sabato), 7.00 / 9.00 / 11.00 / 17.00; Tavolicci: 16.00 (sabato); Ranchio: 20,30 (sabato), 8.00 / 11.00; 9.30; Sorbano: 9.30; Turrito: 17 (sabato), 10; San Martino: 9.30; Quarto: 10.30; Romagnano: 11,15; Pagno: 16 (seconda domenica del mese, salvo variazioni); Corneto: 11.00; Pereto: 10 Civitella di Romagna Giaggiolo 16 (sabato), 9.30; Civorio 9.30 San Piero in Bagno chiesa parrocchiale ore 17 (sabato); 8.30 / 11 / 17.00. Chiesa San Francesco: 7 / 10 / 15,30. Bagno di Romagna ore 17.30 (sabato); 11.15 / 18.30; Selvapiana: 11,15; Acquapartita: 16 (sabato) Alfero ore 18 (sabato); 11.15 / 17.30; Riofreddo: 10.00 Verghereto ore 16 (sabato), 9.15; Balze: 16 (sabato), 11.30; eremo di SantAlberico: 16.00; Montecoronaro: 17 (sabato), 10.30; Ville: 9.30; Trappola 9.30; Capanne: 11.00

Messe feriali a Cesena

7.00 Cattedrale, San Rocco, Cappuccine, Cappella dellospedale; 7.30 Basilica del Monte; 7.45 Chiesa Benedettine; 8.00 Cattedrale, San Pietro, San Bartolo, San Paolo, Santuario dellAddolorata; 8.30 Madonna delle Rose, San Domenico, San Rocco, Santo Stefano, Case Finali, Cappella cimitero; 9.00 Suffragio, Addolorata; 9.30 Boccaquattro, Osservanza 10.00 Cattedrale 16.30 Istituto Lugaresi 17.00 Cappella dellospedale (no al sabato); 18.00 Cattedrale, Madonna delle Rose, San Domenico, San Rocco, Osservanza, SantEgidio 18.30 San Pietro, Santa Maria della Speranza, San Bartolo, Cappuccini 20.00 San Pio X, San Giovanni Bono (Ponte Abbadesse) 20.30 San Giuseppe Artigiano (Villachiaviche)

Sabato e vigilie
15.00 Cappella del cimitero 15.30 Macerone (Casa Lieto Soggiorno) 16.00 Formignano 16.30 Istituto Lugaresi 17.00 Luzzena (1 sabato ), Bora (2 sabato) 17.30 Santuario del Suffragio, Santuario dellAddolorata 18.00 Cattedrale, San Domenico, Case Finali, San Rocco, Osservanza, Santo Stefano, Diegaro, Madonna delle Rose, SantEgidio, San Paolo, San Vittore, Borello 18.30 San Pietro, Cappuccini, Santa Maria della Speranza, San Bartolo, Bulgarn 19.00 San Giorgio 19.30 Tipano 20.00 San Pio X, Calisese, San Giovanni Bono, Villachiaviche, Bulgaria 20.30 Ponte Pietra, Ruffio, Torre del Moro, Santa Maria Nuova, Pievesestina, Gattolino, San Cristoforo, Pioppa

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Messe festive
7.00 Cattedrale, San Rocco 7,30 Santuario dellAddolorata, Cappuccine, Cappella dellospedale Bufalini, Calabrina, San Mauro in Valle, Ponte Pietra, Macerone, San Giuseppe Artigiano 8.00 San Pietro, Santa Maria della Speranza, San Giorgio, Gattolino, San Pio X, San Giovanni Bono, SantEgidio, Basilica del Monte, Calisese, Torre del Moro, Capannaguzzo, Ronta, Borello 8.30 Cattedrale, San Rocco, Case Finali, Martorano, Cappella del cimitero, Madonna del Fuoco, Tipano, San Cristoforo, Ruffio, Roversano

Direttore editoriale Piero Altieri Direttore responsabile Francesco Zanotti Vicedirettore Ernesto Diaco
Membro della Federazione Italiana Settimanali Cattolici Associato allUnione Stampa Periodica Italiana

Comuni del comprensorio


Cesenatico Sabato: ore 16 San Giuseppe; 17 Gatteo a Mare; 17,30 Santa Maria Goretti, Cappuccini di Cesenatico; 18 San Giacomo; 20 Sala; 20,30 Villalta Festivi: 8.00 Santa Maria Goretti, San Giacomo, Gatteo a

Testata che fruisce di contributi di cui allart. 3 comma 3 della legge n. 250 del 7/8/1990 Giornale locale ROC (Registro degli operatori di comunicazione)

Redazione via del Seminario, 85, 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258, fax 0547 328812, www.corrierecesenate.it Segreteria e Amministrazione corso Sozzi, 39, Palazzo Ghini, Cesena, tel. e fax 0547 27234. Orario: feriali ore 9-11,30. Conto corrente postale n. 14191472 E-mail: redazione@corrierecesenate.it Abbonamenti annuo ordinario euro 45; sostenitore 70; di amicizia 100; estero (via aerea) 80. Settimanale dinformazione Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale della stampa n. 4.234 Editore e Propriet Diocesi di Cesena-Sarsina Stampa Galeati Industrie Grafiche spa www.galeati.it via Selice, 187/189 - 40026 Imola

Tiratura del numero 36 del 13 ottobre 2011: 8.000 copie Questo numero del giornale stato chiuso in tipografia alle 18 di marted 18 ottobre 2011

Vita della Diocesi

Gioved 13 ottobre 2011

La messa sabato 8 ottobre nella chiesa di San Rocco di Cesena

In breve Le parole dellamore


Corso per educatori, insegnanti e genitori
Il Liceo Immacolata di Cesena propone un corso di formazione rivolto a educatori, insegnanti e genitori, con titolo Le parole dellamore. Il corso si tiene per sei venerd, alle 18 nel teatro del Liceo Immacolata delle Scienze Umane (via del Seminario, 85, Cesena), a partire da venerd 14 ottobre. Per info: segreteria del liceo, tel e fax 0547 303322 (dalle 8,30 alle 13); liceo.comunicazione@fastwebnet.it

Omelia
Il vescovo di Cesena-Sarsina Douglas Regattieri alla cerimonia di ammissione di Luciano Veneri tra i candidati al diaconato

Venerd 14 allAddolorata

Affidiamoci del tutto al Signore


i fronte a una chiamata, a una proposta, a un invito, quello di Ges, come rispondere? La parabola ci mette dinnanzi diversi modi di risposta. Il gruppo dei servi che per primo invita alle nozze del figlio del re incontra la prima difficolt. La difficolt di quelli che rispondono: non ne ho voglia! Magari intuiscono la bellezza, il fascino della chiamata, ma manca la volont. Sono schiavi della propria pigrizia. Altri servi sono mandati dal re. La seconda categoria di invitati oppone un ostacolo molto forte. Dellinvito non si curano, perch hanno altre cose da fare. Prima le mie cose, il mio lavoro (il campo da coltivare), i miei affari. Queste sono cose pi importanti. Linvito non mi interessa. Ho gi tante cose da fare non ho tempo! A questo secondo invito risponde una terza categorie di invitati; seguendo Ges - di perdere qualcosa a cui e lo fa con un netto rifiuto, persino con sono ancora legati. S, dicono di s, ma sono violenza: questi invitati uccidono i servi attaccati ancora al loro vecchio vestito, non inviati dal re. Ma c una quarta accettano di spogliarsi fino in fondo per categoria: sono gli invitati raccolti in indossare il nuovo vestito, quello della modo confuso e frettoloso dalle strade e sequela. Non si buttano decisamente. dai crocicchi. Questi dicono di s. Sono Insomma, davanti alle esigenze radicali gli unici che accettano linvito. Ma per della sequela si limitano a dare qualcosa, far festa non basta dire di s, ma non tutto. Sono superficiali si necessario avere un vestito adatto. accontentano necessario esserci alla festa, come si Quattro dunque le risposte allinvito: quella deve, con tutto se stessi. Fuori di dei pigri, quella degli indifferenti, quella dei parabola, questi invitati rappresentano i contrari e quella dei superficiali. discepoli che dicono di s e seguono Noi con quale di queste categorie stiamo? Ges, ma si accontentano, non vanno tempo che tutti ci affidiamo e fino in fondo. Non danno tutto se stessi, consegniamo decisamente al Signore ma solo qualcosa. Tengono ancora mettendoci risolutamente alla sua sequela, qualcosa per s. Hanno paura vestendo il nuovo vestito, assumendo la

novit di Cristo, buttando via il vecchio a cui siamo ancora cos cordialmente attaccati. Ci ammonisce lapostolo: Rivestitevi del Signore Ges Cristo (Rom 13,14); Quanti siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo (Gal 3, 27). E tu, Luciano stasera davanti alla comunit esprimi la ferma decisione di accogliere linvito a seguirlo per essere un giorno - a Dio piacendo - conformato a Cristo servo nel ministero diaconale, tu hai deciso di lasciarti rivestire della veste nuova. Noi accogliamo il tuo proposito e ti accompagniamo con la nostra preghiera. La decisione di accogliere la chiamata deve assumere anche unaltra caratteristica che ci presentata dalla pagina dellapostolo ascoltata nella seconda lettura (Fil 4, 12-14.19-20): Tutto posso in colui che mi d la forza (v.13). la fiducia nella Grazia di Dio. Per non essere pigri, indifferenti, contrari o superficiali necessario affidarsi alla Grazia. Allora ecco il percorso indicato da Paolo: Tutto io posso in Colui che mi d la forza. E cos, dietro a Lui, saremo attivi, convinti, gioiosi e generosi. Douglas Regattieri, vescovo

Il mondo della scuola incontra il vescovo Douglas


Per lassegno il 10 del mese o per, almeno, un 10 al mese? Per molto di pi. Cerchiamo insieme il vero tesoro: questo il tema dellincontro promosso dallUfficio per la Pastorale scolastica per una giornata dinizio della scuola. Lappuntamento per venerd 14 ottobre nel santuario dellAddolorata, a Cesena (chiesa dei Servi). Alle 14,30 incontro con il vescovo Douglas Regattieri; alle 15,30 messa dinizio anno. Sono invitati alunni, docenti e genitori.

Ama 2011
Appuntamento missionario al Cantiere 411
Domenica 23 ottobre alle 15,30, al Cantiere 411 di Cesena (via F. Mami, 411) delle suore francescane della Sacra Famiglia, si svolger Ama 2011, appuntamento missionario annuale. Dopo la riessione sul messaggio di papa Benedetto XVI per la Giornata missionaria mondiale, seguir la testimonianza di chi ha fatto unesperienza estiva in missione. Nelloccasione verr comunicato laggiornamento dei progetti di solidariet in Colombia e Mozambico. Sar allestito un mercatino missionario.

Chiesa e famiglia, incontri in seminario


Terzo appuntamento del seminario di studi Chiesa e famiglia educano alla fede luned 17 ottobre alle 21 nellauditorium del seminario, a Case Finali di Cesena. Serena Noceti, docente di Teologica sistematica presso la Facolt teologica dellItalia centrale, terr una riessione su

Cosa chiedete per il vostro bambino? I sacramenti della iniziazione cristiana. Il seminario, che si concluder luned 24 ottobre con lintervento del vescovo Douglas Regattieri, promosso dallUfficio per la Pastorale della famiglia.

Nella foto, Gigi e Maria Avanti, ospiti relatori del secondo appuntamento del seminario di studi. Nella serata di luned 10 ottobre hanno tenuto la relazione Nella famiglia, una spiritualit in carne e ossa. (foto Giangrasso)

BALDAZZA MAURO Organi a canne


via Giovanni XXIII, 8 47020 LONGIANO (Fc) tel. 0547 666006 - 328 0427844 mail: info@baldazza.com sito web: www.baldazza.com

Manutenzione organi antichi e moderni Restauro organi storici Costruzione nuovi strumenti

Gioved 13 ottobre 2011

Vita della Diocesi


Familiari del clero Da Cesena a Loreto
Per il convegno nazionale
Dal 19 al 22 settembre scorso si svolto a Loreto il convegno nazionale dellassociazione Familiari del clero. A Loreto erano presenti circa duecentocinquanta persone. Questa associazione, che da anni opera nelle parrocchie di tante diocesi italiane, in maggior parte composta da donne. Quando parliamo con loro un piacere sentirli dire: non ringrazier mai abbastanza il Signore per averci chiamato a servire la Chiesa, con il nostro delicato servizio al sacerdote. Noi portiamo avanti il nostro lavoro con umilt, riservatezza, prudenza e laboriosit. Cerchiamo di essere accoglienti e gentili con tutti. Come associazione abbiamo avuto la fortuna di essere sempre sostenuti e incoraggiati dai nostri vescovi, i quali, con la presenza ai nostri incontri, ci hanno fatto capire quanto sia importante e delicata la missione del Familiare del clero, chiamato a fare da tramite tra la gente e il sacerdote. un vero piacere accogliere queste loro riessioni. Di questa associazione fanno parte quelli che hanno una vocazione particolare; che nel silenzio e nella preghiera condividono e partecipano al ministero del sacerdote. La nostra preghiera sia di aiuto allassociazione e alle nuove vocazioni per rafforzarla sempre di pi. Umberto Sedioli
FOTO DI GRUPPO DEI FAMILIARI DEL CLERO DI CESENA CHE HANNO PARTECIPATO AL CONVEGNO NAZIONAL A LORETO DAL 19 AL 22 SETTEMBRE

Settimana sociale in diocesi Nei luned dal 7 al 28 novembre


a Commissione diocesana Gaudium et Spes, assieme al suo Consiglio, ha da tempo deciso di trattare nella settima edizione dellannuale Settimana Sociale novembrina della giustizia nelle sue esigenze prioritarie e della risposta comportamentale dei cittadini, ossia di legalit. Il Concilio Vaticano II nel suo documento pastorale denominato Gaudium et Spes, da cui prende nome la nostra Commissione, fa notare che chi segue fedelmente Cristo trova maggiore impulso a fare opere di giustizia e che per questo sforzo di cambiamento di mentalit e di abitudini di vita la Chiesa lungo lo svolgersi della storia ha formulato nella luce del Vangelo e, soprattutto

Giustizia e legalit

Le quattro serate si terranno in quattro diversi teatri del nostro comprensorio. Relatori saranno don Luigi Ciotti, don Guerzoni, monsignor Giudici e il professor Daloia
in questi ultimi tempi, ha esposto i principi di giustizia ed equit, richiesti dalla retta ragione, sia per la vita individuale e sociale che per la vita internazionale (GS,63). E noi intendiamo attualizzare e dare un convinto contributo a questa attesa e tensione. Quanto poi sia divenuto di attualit il tema della giustizia sotto gli occhi di tutti. La prevalenza di interessi individuali e di gruppo, le evasioni nel piccolo e nel macroscopico, i patteggiamenti occulti e i sotterfugi per favoritismi, i soprusi camuffati per quanto possibile di onest, i cavilli scovati non per meticolosa precisione bens per eludere leggi. La risposta indignata che va montando un sussulto di onest, un urlo di giustizia e di libert da sopraffazioni, sfruttamenti, illegalit che avr consistenza se sostenuta da una giustizia e libert interiori. Richiami autorevoli al riguardo non mancano a iniziare dal Papa e dal presidente della Cei cardinal Bagnasco concordi nellurgenza di un forte cambiamento individuale e di corretti rapporti sociali per la tranquillit comune e un vero progresso. Tra i tanti aspetti del problema giustizia ne sono stati scelti tre ritenuti prioritari: la giustizia in rapporto al bene comune, alla societ globale e alla pace. A monte e come risposta operativa sta il problema di una giusta educazione al rapporto individuo e societ, per cui occorre educare alla legalit. Di questultimo aspetto parler la sera di luned 7 novembre con la sua esperienza e con la sua forza don Luigi Ciotti, il noto fondatore del Gruppo Abele (Torino) e grande promotore dellassociazione Libera. La ristrutturata chiesa di SantAgostino permetter unampia partecipazione. Gli altri qualificati relatori declineranno la giustizia in rapporto al bene comune (professor don G. Guerzoni) luned 14 novembre sempre a Cesena, ma nella sala della Pinacoteca della locale Cassa di Risparmio, in rapporto alla pace (il vescovo di Pavia, monsignor G. Giudici, presidente della Pax Christi), non pi a Cesena, ma a Sarsina nel teatro Pellico luned 21 novembre, e infine il costituzionalista professor Antonia Daloia dellUniversit di Parma in rapporto alla societ globale, questa volta a Sala di Cesenatico nel teatro Letizia, la sera del 28 novembre. Tutti gli incontri inizieranno alle 21. Silvano Ridolfi

Vita della Chiesa

Gioved 13 ottobre 2011

Catholica

di Stefano Salvi

Viaggio in Calabria tra emergenza e speranza


Domenica 9 ottobre papa Benedetto XVI si recato in Calabria, terra sismica dove non mancano difficolt, problemi e preoccupazioni
PAPA RATZINGER SI RECATO IN VISITA PASTORALE A LAMEZIA TERME A SERRA SAN BRUNO, IN CALABRIA (FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR)

n Calabria per condividere gioie e speranze, fatiche e impegni, ideali e aspirazioni di questa terra. Poco pi di dodici ore tra Lamezia Terme e Serra San Bruno per dire la necessit di uno stile nuovo di presenza nel sociale e nel politico; per chiedere di non cedere alla tentazione del pessimismo. Celebra la messa nellarea ex-Sir, da domenica sar chiamata con il nome di Benedetto XVI, auspicio di un cambiamento e di uno sviluppo che finora non c stato. Cos il Papa ricorda che non mancano, a Lamezia e in tutta la Calabria, difficolt, problemi e preoccupazioni. E auspica la formazione, da parte dei cattolici, di una nuova generazione di uomini e donne capaci di promuovere non tanto interessi di parte, ma il bene comune. Parla di terra sismica il Papa, non solo dal punto di vista geologico, ma anche da un punto di vista strutturale, comportamentale e sociale; una terra, cio, dove i problemi si presentano in forme acute e destabilizzanti; una terra dove la disoccupazione preoccupante, dove una criminalit spesso efferata ferisce il tessuto sociale, una terra in cui si ha la continua sensazione di essere in emergenza. Nelle parole del pastore della citt, monsignor Luigi Antonio Cantafora, e del primo cittadino Gianni Speranza, sono proprio i giovani la prima preoccupazione. Cos il vescovo parla di una primavera attesa dai giovani affinch possano rimanere in questa terra e trovare un lavoro dignitoso. Anche per il sindaco la disoccupazione giovanile il primo male da curare: se tutti i giovani di questa citt rimanessero qui una volta terminati gli studi, Lamezia non avrebbe nulla da invidiare alle migliori citt italiane. Terra di emergenze, diceva, dunque, il Papa. E alle emergenze questo popolo ha saputo rispondere con una prontezza e una disponibilit sorprendenti, con una

Dal Papa linvito a superare le attuali difficolt per costruire un futuro migliore. E auspica la formazione di una nuova generazione di uomini e donne capaci di promuovere il bene comune

straordinaria capacit di adattamento al disagio. Di qui linvito a superare le attuali difficolt per costruire un futuro migliore; a non cedere mai alla tentazione del pessimismo e del ripiegamento su voi stessi. A crescere nella capacit di collaborare, di prendersi cura dellaltro e di ogni bene pubblico. Siamo di fronte a una nuova realt sociale e religiosa, diversa dal passato e forse pi carica di difficolt, ma anche pi ricca di potenzialit. Per questo Benedetto XVI evidenzia la necessit di un lavoro pastorale moderno e organico che impegni tutte le forze cristiane. Loda, il Papa, le iniziative in atto nella Chiesa locale come la scuola di dottrina sociale e incoraggia la nascita, attraverso queste iniziative, di una nuova generazione di laici che simpegnino per il bene comune. Perch, spiega ancora allAngelus, i problemi sociali pi gravi di questo territorio e dellintera Calabria, specialmente quelli del lavoro, della giovent e della tutela delle persone disabili richiedono una crescente attenzione da parte di tutti, in particolare delle istituzioni. Temi che il Papa affronta partendo dalle letture della liturgia domenicale, e in modo particolare dalla parabola del banchetto di nozze cui molti sono gli invitati. Limmagine del banchetto: la festa, la gioia di partecipare nellabbondanza dei doni. La festa indica la volont di porre fine alla tristezza, di asciugare le lacrime su ogni volto. Ma cosa accade: molti rifiutano di partecipare alla festa, anzi mostrano di disprezzare linvito del re. Di fronte a un Dio generoso, che ci offre amicizia, doni, gioia, noi spesso mettiamo al primo posto le nostre preoccupazioni materiali, i nostri interessi. Di fronte al rifiuto di alcuni a partecipare, il re non viene meno alla sua generosit e manda i suoi servi a invitare altre persone ai crocicchi delle strade, cio la dove luomo vive e lavora quotidianamente. Una seconda immagine: linvitato che non indossa labito nuziale e che per questo viene allontanato dalla festa. Proviamo a leggere queste due immagini: da un lato troviamo un re che non si ferma davanti al primo rifiuto e che continua a invitare le persone al banchetto. A chi entra nella casa per festeggiare chiesto solo dindossare la veste giusta. Commenta il Papa: Tutti noi siamo invitati ad essere commensali del Signore, a entrare con la fede al suo banchetto, ma dobbiamo indossare e custodire labito nuziale, la carit, vivere un profondo amore a Dio e al prossimo. Ecco perch viene allontanato chi non indossa la veste giusta. Ed ecco la chiave per essere artefici dei cambiamenti, anche in questa terra di Calabria: lamore per il prossimo, la solidariet, la condivisione. Dice il Papa ai calabresi: Fate appello alle risorse della vostra fede e delle vostre capacit umane; sforzatevi di crescere nella capacit di collaborare, di prendersi cura dellaltro e di ogni bene pubblico, custodite labito nuziale dellamore; perseverate nella testimonianza dei valori umani e cristiani cos profondamente radicati nella fede e nella storia di questo territorio e della sua popolazione. Fabio Zavattaro

CATTOLICO INDIANO IMPRIGIONATO ALLE MALDIVE


Nelle Maldive, nazione asiatica formata da oltre 2mila isole a sud dellIndia, la religione di Stato lIslam e non c alcuna libert di culto. negata la cittadinanza ai non musulmani. Secondo lagenzia AsiaNews del 7 ottobre, da fine settembre Shijo Kokkatu, di 30 anni, si trova in carcere perch teneva in casa una Bibbia e un rosario. Nel suo computer scolastico aveva copiato accidentalmente canzoni mariane e unimmagine della Madonna.

RAPPORTO ISLAM-CRISTIANESIMO IN INDONESIA


Il Presidente della Conferenza Episcopale Indonesiana a Roma per lincontro con il Papa ha dichiarato il 7 ottobre ad AsiaNews: Con la maggioranza dei musulmani viviamo in pace e in modo fraterno. Dobbiamo cambiare il luogo comune secondo cui siamo perseguitati e relegati ai margini della vita della nazione. Vi sono incidenti, ma con i capi delle comunit musulmane abbiamo un buon rapporto di collaborazione, diamo orientamenti comuni per il popolo. Purtroppo in alcune parti dellarcipelago cresce unatmosfera poco fraterna, soprattutto nelle aree in cui vengono imposte le leggi islamiche. Queste leggi non sono in accordo con la nostra Costituzione e i princpi fondatori dello Stato .

I SACERDOTI DEL NICARAGUA CHIEDONO GIUSTIZIA


Secondo lagenzia Fides dell8 ottobre, 118 sacerdoti dellarcidiocesi di Managua, in Nicaragua, riunitisi in comunione con larcivescovo e il vescovo ausiliare, hanno chiesto alle autorit che si faccia piena luce sulluccisione di padre Marlon Ernesto Pupino Garcia, trovato cadavere il 23 agosto, dopo la sua scomparsa di 3 giorni prima.

VIOLENZE CONTRO I COPTI IN EGITTO


Dopo la manifestazione pacifica dei copti, attaccata da malviventi ed esercito a Il Cairo il 9 ottobre, con 24 morti e 212 feriti, il portavoce della Chiesa cattolica egiziana, padre Rafic Greiche, ha dichiarato allagenzia AsiaNews il 10 ottobre: Gli scontri fra manifestanti copti e militari avvenuti ieri sono il risultato di trentanni di politiche basate solo sulla repressione e sulla sicurezza. Senza leggi in favore della societ, senza educazione le tensioni continueranno ad aumentare. () Le manifestazioni dei copti non si fermeranno, loro vogliono mostrare a tutti che sono una minoranza importante e che non possono essere tenuti fuori dalla vita politica del nuovo Egitto. () LEuropa e gli altri Paesi occidentali hanno paura a intervenire e rispettano le volont dei governi. Ma questa una idiozia. Il mondo diventato ormai un piccolo villaggio. Linstabilit del Medio Oriente e lodio verso i cristiani possono diffondersi in tutta Europa con grande facilit. Nessun Paese immune da questo rischio.

Ponte Giorgi

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi di novit e voglia di scoprire sapori particolari. Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette delle nostre nonne

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto

10

Gioved 13 ottobre 2011

Attualit

Pietre angolari A tre donne limportante riconoscimento per i diritti, lo sviluppo e la pace. Il premio verr consegnato sabato 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani

Il Nobel per la pace femmina


LEYMAH ROBERTA llen Johnson Sirleaf, 72 GBOWEE, AVVOCATO, anni, presidente della LIBERIANA, Liberia dal 2005, prima ATTIVISTA DI UN donna capo di Stato in GRUPPO DI DONNE CRISTIANE E Africa e signora di ferro MUSULMANE impegnata nella ricostruzione del suo Paese, devastato da ELLEN JOHNSON quattordici anni di guerra civile SIRLEAF, 72 ANNI, che ha causato oltre 250mila PRESIDENTE DELLA morti. Leymah Roberta LIBERIA DAL 2005, PRIMA DONNA CAPO Gbowee, avvocato, anchessa DI STATO IN AFRICA. liberiana, attivista e organizzatrice di un gruppo di TAWAKKUL KARMAN, donne cristiane e musulmane 32 ANNI, YEMENITA, per sfidare i signori della guerra GIORNALISTA E in Liberia, vincitrice nel 2009 FONDATRICE DEL GRUPPO WOMEN del Profile in Courage Award. JOURNALISTS Tawakkul Karman, 32 anni, WITHOUT CHAINS yemenita, giornalista e madre di tre bambini, fondatrice del gruppo Women journalists without chains e distintasi nellorganizzazione delle proteste iniziate a gennaio nello Yemen contro il presidente Ali Abdullah Saleh. Sono le tre vincitrici del Nobel per la pace 2011, attribuito il 7 ottobre a Oslo e che verr consegnato il prossimo 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani.

Leadership femminile. Tre donne, afferma Thorbjorn Jagland, segretario generale del Consiglio dEuropa e presidente del Comitato per il Nobel per la pace, premiate per la loro lotta non violenta per la sicurezza delle donne e il loro diritto alla piena partecipazione al processo di costruzione della pace. Il premio rappresenta un riconoscimento del rafforzamento del ruolo femminile, in particolare nei Paesi in via di sviluppo. Non possiamo raggiungere la democrazia e la pace duratura nel mondo - conclude Jagland se le donne non possono ottenere le stesse opportunit degli uomini nellinfluenzare lo sviluppo della societ a tutti i suoi livelli. Esempio per tutte. Soddisfazione stata espressa dal cardinale Peter Turkson, presidente del Pontificio

Il premio assegnato a tre donne un riconoscimento del rafforzamento del ruolo femminile, in particolare nei Paesi in via di sviluppo
Consiglio giustizia e pace, per il riconoscimento internazionale alle iniziative di queste tre donne. In particolare, ha aggiunto, desidero lodare il loro nobile impegno, specialmente in ambito politico e per la dignit e i diritti delle donne, come esempio per le molte donne leader nel mondo. Grazie al Nobel il mondo riscopre la Liberia, ha detto Ellen Johnson Sirleaf. Di un premio di tutti i liberiani, per quello che hanno passato negli anni di guerra civile, per gli sforzi di riconciliazione messi in atto finora, parla mons. Anthony Fallah Borwah, vescovo di Gbarnga (nordest Liberia), secondo il quale il processo di pace lungo e difficile ma il Paese sulla strada giusta. La seconda

premiata liberiana, Leymah Roberta Gbowee, sottolinea che si tratta di un riconoscimento per le donne che vivono lottando nei conflitti, grazie al quale la condizione delle donne, il loro ruolo, le loro esigenze e priorit non potranno pi essere ignorati. la prova della vittoria della rivoluzione pacifica yemenita che riuscita a guadagnare lammirazione e il rispetto della comunit internazionale, ha dichiarato Tawakkul Karman. Spero - ha aggiunto dedicando il premio a tutti i militanti della primavera araba - che il mondo ci conceder pieno appoggio. Pietra angolare. Per il segretario generale Onu Ban Ki-moon, il Comitato norvegese manda un messaggio chiaro: le donne sono importanti per la pace. Un riconoscimento della leadership femminile che sottolinea un principio fondamentale dello Statuto delle Nazioni unite: il ruolo vitale delle donne nella promozione di pace, sicurezza, sviluppo e diritti umani. In tutto il mondo - prosegue Ban constatiamo che esse rappresentano la pietra angolare su cui si fondano famiglie e comunit. In maniera

preponderante educano, assistono, intrecciano le maglie del nostro tessuto sociale. In Africa settentrionale, Medio Oriente e altrove, ho udito voci di donne chiedere giustizia e democrazia, prosegue il segretario Onu sottolineando che le donne stanno progressivamente guadagnando ruoli guida dovuti loro da tempo. Di qui il rinnovato impegno delle Nazioni unite tramite la recente agenzia UN Women a sostenerne la causa perch, conclude Ban, la piena inclusione delle donne nei processi democratici e di pace unopzione non negoziabile. Pace, democrazia e sviluppo. Il Nobel riconosce ci che le attiviste e gli attivisti per i diritti umani sanno da decenni: che la promozione delluguaglianza il fondamento per la costruzione di societ giuste e pacifiche, dichiara Salil Shetty, segretario generale di Amnesty International, secondo la quale non celebriamo solo tre donne importanti, ma tutte le persone che lottano per i diritti umani e luguaglianza allinterno delle loro societ. La scelta di Oslo incoragger le donne di ogni parte del mondo a proseguire la

Rappresentano la pietra angolare su cui si fondano famiglie e comunit. Educano, assistono, intrecciano le maglie del nostro tessuto sociale
lotta per i loro diritti. In Italia Guido Barbera ed Eugenio Melandri, rispettivamente presidente del Cipsi e coordinatore di ChiAma lAfrica che insieme ad altre associazioni hanno sostenuto la campagna Noppaw (Nobel Peace Prize for African Women) promotrice della candidatura delle donne africane per un Nobel della pace collettivo, affermano: stato accolto lo spirito della campagna che ha messo in evidenza il ruolo delle donne come costruttrici di pace e di democrazia, ed stato riconosciuto un senso ampio alla parola pace: non solo assenza di guerra ma anche lotta per i diritti umani, cura della comunit, salvaguardia dellambiente, gestione delleconomia.

Il nostro impegno per chi si impegna


Il leasing della

FEDERIMPRESE EMILIA-ROMAGNA

e degli Istituti Azionisti: Cassa di Risparmio di Cesena Banca di Romagna Banca CRV Cassa di Risparmio di Vignola Cassa di Risparmio di Cento Cassa di Risparmio di Rimini Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana Emil Banca Socit Gnrale

Attualit
AL CAIRO 24 i morti dei giorni scorsi. Intervista al patriarca di Alessandria dei copti cattolici, il cardinale Antonios Naguib

Gioved 13 ottobre 2011

11

SuperAbile
di Arianna Maroni

UN MORSO ALLA MELA IN GARAGE


morto Steve Jobs, il patron e fondatore dellApple, icona planetaria delle nuove tecnologie e pap delliPhone. Siate affamati di curiosit, siate folli, disse ai neolaureati a Stanford nel 2005 il fondatore di Apple, Steve Jobs, morto il 5 ottobre scorso allet di 56 anni. Quel discorso ha girato su internet per pi di una settimana. Vi scrivo di seguito la parte sul tema della morte, senza commenti, proprio per ricordarlo e ricordare la sua voglia di vivere e di superare le difficolt professionali, familiari e di salute che ha messo in campo durante i cinquantasei anni della sua vita. Nessuno vuole morire. Anche le persone che desiderano andare in paradiso non vogliono morire per andarci. E nonostante tutto, la morte rappresenta lunica destinazione che noi tutti condividiamo; nessuno mai sfuggito a essa. Questo perch come dovrebbe essere: la Morte la migliore invenzione della Vita. lagente di cambio della Vita: fa piazza pulita del vecchio per aprire la strada al nuovo. Ora come ora il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano da oggi, gradualmente, diventerete il vecchioe sarete messi da parte. Mi dispiace essere cos drammatico, ma pressappoco la verit. Il vostro tempo limitato, perci non sprecatelo vivendo la vita di qualcun altro. Non rimanete intrappolati nei dogmi, che vi porteranno a vivere secondo il pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui zittisca la vostra voce interiore. E, ancora pi importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: loro vi guideranno in qualche modo nel conoscere cosa veramente vorrete diventare. Tutto il resto secondario. Quando ero giovane, cera una pubblicazione splendida che si chiamava The whole Earth catalog, che stata una delle bibbie della mia generazione. Fu creata da Steward Brand, non molto distante da qui, a Menlo Park, e costui apport ad essa il suo senso poetico della vita. Era la fine degli anni Sessanta, prima dei personal computer, ed era fatto tutto con le macchine da scrivere, le forbici e le fotocamere polaroid: era una specie di Google formato volume, trentacinque anni prima che Google venisse fuori. Era idealista, e pieno di concetti chiari e nozioni speciali. Steward e il suo team pubblicarono diversi numeri di The whole Earth catalog, e quando concluse il suo tempo, fecero uscire il numero finale. Era la met degli anni Settanta. Nella quarta di copertina del numero finale cera una fotografia di una strada di campagna nel primo mattino, del tipo che potete trovare facendo autostop se siete dei tipi cos avventurosi. Sotto, le seguenti parole: Siate affamati. Siate folli. Era il loro addio e ho sperato sempre questo per me. Affamati di valori, di esempi, di storie di successo che indichino una direzione di marcia nella vita.

La fiducia dei cristiani in Egitto


a rivoluzione del 25 gennaio ha potuto far cadere un regime, forte e stabile da pi di trentanni. Nello stesso tempo, il popolo si trovato in una situazione non prevista pochi mesi fa, dunque non era preparato ad affrontarla a vari livelli: politico, di sicurezza, economico... Anche il Consiglio superiore delle Forze Armate si trova in una situazione molto complessa: affrontare la popolazione creando un conflitto di forza, o agire con molta cautela dando limpressione di lentezza e mancanza di fermezza. Questo crea confusione, e suscita molti interrogativi. Il futuro prossimo mostrer le intenzioni e i piani. Con le prossime elezioni del Parlamento la situazione si chiarir, e speriamo che sar per il bene del Paese. A parlare, nel giorno in cui Il Cairo conta i morti, 24, delle violenze seguite a una manifestazione di cristiani, il patriarca di Alessandria dei copti cattolici, il cardinale Antonios Naguib. Le violenze sarebbero state innescate da provocatori che hanno attaccato il corteo i cui manifestanti si sono scontrati prima con estremisti islamici e poi con le forze di sicurezza. Sono passati circa otto mesi dalla rivoluzione del 25 gennaio e il cammino verso lauspicata democrazia sembra procedere con lentezza. Il premier egiziano Essam Sharaf ha parlato di complotto contro lunit del Paese, atteso fra poco pi di un mese dalle elezioni dellassemblea popolare. Eminenza, dal voto del 28 novembre (camera bassa), e pi avanti, del 29 gennaio 2012 (Shura o camera alta), che Egitto potrebbe uscire? Il futuro dellEgitto non si prevede con

chiarezza. Non possiamo affermare una fisionomia chiara per lEgitto dopo queste scadenze. Possiamo esprimere le nostre preoccupazioni e, nello stesso tempo, la nostra grande speranza di trovare un Egitto basato sui diritti civili e luguaglianza di cittadinanza, senza nessuna discriminazione soprattutto religiosa. Linesperienza politica e organizzativa dei giovani, segnata anche da assenza di leader importanti, lorganizzazione e la forza di movimenti islamisti (Fratelli musulmani e salafiti) quanto potrebbe pesare sullesito del voto? certo che il popolo egiziano si fida tanto delle opinioni dei leader religiosi anche riguardo alla politica. Non preparato ad affrontare lattuale situazione politica, e davanti alla sfida del voto, ha bisogno di essere guidato, di apprendere a fare una critica obiettiva della situazione politica e discernere oggettivamente il bene del Paese. Non mancano gli intellettuali e gli scrittori per aiutare a creare questo clima di fiducia. Ma il discorso religioso rimane sempre molto importante e influente, soprattutto nelle moschee. inevitabile dunque che pesi sullesito del voto. Daltra parte abbiamo molta speranza che le correnti e i partiti operanti per lo stato democratico e civile abbiano anche loro un esito favorevole. La crisi economica, la mancanza di sicurezza, il carovita potranno indirizzare il voto su direzioni fondamentaliste? ovvio che tale situazione pesi in direzione fondamentalista. Di fatti, gli islamisti sfruttano questa carta con molta abilit. Vendono le merci, specialmente gli alimentari e i vestiti, con prezzi ridotti, e danno degli aiuti generosi ai bisognosi. Questo un mezzo efficace per guadagnare consensi.

Ancora conflitti tra cristiani e musulmani: le dichiarazioni dei salafiti e islamisti preoccupano non poco, come il rischio dellapplicazione della Sharia nella riforma della Costituzione, la minoranza cristiana che auspica un Egitto laico nonostante la dichiarazione di Al Azhar del 19 luglio scorso. Quale futuro per i cristiani in Egitto? Gli attacchi degli islamisti contro le istituzioni cristiane continuano, sempre con la pretesa che si sta costruendo una chiesa senza lautorizzazione ufficiale ed esplicita, che rimane ancora molto difficile da ottenere. Anche le dichiarazioni dei salafiti creano molta preoccupazione, perche vogliono tornare a trattare i cristiani come nei periodi pi oscuri dellimpero ottomano. Quanto alla Dichiarazione di Al-Azhar, del 19 luglio 2011, stata fatta dalla suprema autorit religiosa sunnita con un gruppo di intellettuali sul futuro dellEgitto, come leggiamo nel titolo. Essa molto positiva e segna una posizione chiara e decisa per uno Stato nazionale (evitando il termine civile), democratico e moderno. Rimane per che pone la Sharia come principio ispiratore della Costituzione e della legislazione. Non si vede bene come conciliare i due aspetti. ottimista per il futuro dei cristiani nel Paese? Nonostante molte preoccupazioni, guardiamo al futuro con speranza. Abbiamo fiducia che il Signore ci far superare questa fase critica e ci condurr a un esito che sar per il bene di tutti. I cristiani dEgitto hanno vissuto simili situazioni nella loro lunga storia di sofferenza e di pace. Continueremo a fare tutto ci che possiamo, sostenuti dalla preghiera, la fiducia in Dio, e il sostegno spirituale e morale di tutti i cattolici, i cristiani e le persone di buona volont. Ci raccomandiamo molto alle vostre preghiere. Daniele Rocchi

il Periscopio

di Zeta
pi alti. Nessuno, poi, si preoccupa di come si appare, piuttosto che pre-giudicare, non giudica affatto. Infine, gli inglesi leggono ovunque e conclude: Io in Italia venivo guardata bizzarramente, quando leggevo camminando per strada o aspettando il bus, qui invece io sono... normale! Renata, da qualche anno ormai a Londra, dove si trova come di casa dipinge il quadro cos: molti sono fuggiti dall'Italia in cerca di lavoro e di opportunit. Molti sono rimasti a seguito di unesperienza lavorativa, perch meglio pagati, molti qui non vorrebbero stare, ma lo fanno perch riescono a guadagnare bene, hanno una buona posizione che in Italia non avrebbero. Altri stanno semplicemente provando a vivere e lavorare in una realt diversa per mettersi alla prova. Spesso si riscontra un disagio a livello umano, perch l'Inghilterra non ha il calore umano dello stivale; nella maggior parte si nota la nostalgia del sole, del buon cibo e dell'estro nostrano, ma in tutti si sente la necessit di vivere in una societ pi rispettosa, meno macchinosa e falsa. In Italia si tutti amici, vero, ma una lama a doppio taglio: questo rapporto spesso richiede favori... E

FOTO SIR

In un Paese che non esce dalla crisi cresce il numero di chi va allestero

Giovani verso lidi lontani

on Renato Zilio un missionario italiano da anni presente a Londra. E direttore di un giornale italiano allestero La Voce degli italiani. Conosce bene il nostro Paese e le storie dei nostri connazionali allestero. Sa quali sono i motivi della partenza e i sentimenti che si vivono una volta lontani da casa. Nei giorni scorsi ha fatto girare un lungo articolo a tutti i giornali diocesani associati alla Fisc. E un pezzo pieno di passione che qui riporto in alcuni stralci. Don Renato racconta dei nostri giovani che sbarcano a Londra con la speranza di un futuro lavorativo. Clarissa, piacentina, invece, prende il tempo di riassumermi cosa ha apprezzato in questa metropoli. La cosa pi bella la sincerit: quello che un inglese ti dice quello che pensa. Per quanto rude possa essere la verit, e la verit si gestisce, l'ipocrisia invece ti affonda nei dubbi sottolinea con un bel fare magistrale. Poi ha trovato molto rispetto per chi vuole imparare: l'accoglienza verso chi studia espressa anche ai livelli

conclude: Chi vive in Italia lo vedo frustrato, depresso e scontento di un Paese che si svende, che non investe, che si piange addosso fingendo di stare bene, che vorrebbe ribellarsi, ma ne ha paura o non ne ha le forze. Per noi adulti c di che riflettere. Per i giovani si tratta di unoccasione per comprendere che ogni medaglia costituita da due facce. (718)

12

Gioved 13 ottobre 2011

Cesena

Le prime case "fatte in casa" sono ultimate


Case Missiroli: con lautocostruzione i proprietari hanno valutato economie fino al 40 per cento grazie al risparmio di manodopera
Antonio Domenico Capristo
he senso avrebbe sacrificare ogni ritaglio di tempo libero, di ferie, di ricorrenze, di domeniche per ben sei anni consecutivi se non per qualcosa che va ben oltre la mera costruzione di casa propria? Cosa c dietro al sudore, i sacrifici e le fatiche di venti famiglie che ad inizio 2006 hanno iniziato ad autocostruirsi la propria abitazione? E si guardi bene a non confonderli per professionisti delledilizia. Si offenderebbero. Sono insegnanti, militari, infermieri, operai, dipendenti dellamministrazione pubblica che non "Il cantiere si sono lasciati scoraggiare da un mercato immobiliare che non riesce ad stato chiuso andare incontro alle loro possibilit ed un mese fa" esigenze. Stiamo parlando di auto-edilizia, cio dice il presidente persone che prendono talmente sul Antonio Spiga serio la questione abitativa al punto di unirsi in una cooperativa per costruire con le proprie mani la casa nella quale andranno ad abitare. A seguirli in questo percorso ci sono professionisti delledilizia, pronti ad insegnare loro i trucchi di questo mestiere. Le fondamenta, i muri, il tetto, sono opera dei futuri proprietari. A Case Missiroli troviamo due blocchi di villette a schiera costruite secondo i criteri dellautoedilizia. Allapparenza sono fabbricati lineari, minimali, senza tanti fronzoli, ma efficaci. Ci che pi di ogni altra cosa sbalordisce sono gli ampi spazi interni organizzati con logica, una rarit per abitazioni di nuova costruzione. Il presidente della cooperativa Casa Futura, Antonio Spiga, spiega che "la meticolosit con cui ogni spazio stato studiato il frutto di unaffezione a quel luogo. Le villette non sono state costruire per essere vendute, ma per essere abitate da essi stessi. Questo stato un indubbio vantaggio dal punto di vista progettuale

perch ci ha permesso di non scendere a troppi compromessi sulla metratura dei fabbricati e sulla qualit dei materiali da impiegare". Il cantiere stato aperto a inizio 2006 e solo il 12 settembre 2011 stato chiuso. "Quasi sei anni di duro e interminabile lavoro", continua a raccontare il presidente. "Anni di difficolt perch ci siamo trovati a dover gestire a 360 gradi questioni che fino ad allora non erano mai state di nostra competenza, da come si posa un mattone a come si fa il cemento, da quali materiali utilizzare fino a tutta la burocrazia che sta dietro a unavventura del genere". Perch si tratta proprio di unavventura. Sai quando inizi a costruire, ma non sai quando finisci. Se al di l di queste quattro mura non ci fosse un amore sincero verso la propria famiglia in pochi sarebbero in grado di portate a termine un progetto di questa portata. Momenti di sconforto e di difficolt ce ne sono stati, non pochi: dalla truffa dellex amministratore con conseguente perdita di tempo e di denaro, agli atti vandalici subiti qualche

settimana prima della conclusione dei lavori. Il presidente, quasi con nostalgia, ricorda le lunghe ore di lavoro dei soci sotto dieci centimetri di neve, quando la citt era bloccata dal maltempo. "Alla costruzione hanno partecipato in egual modo mariti e mogli, fidanzati e fidanzate. In sei anni i momenti di riposo sono stati pochi, perch quando ognuno di noi non era sul proprio posto di lavoro era in cantiere a lavorare. Ma la sensazione che si prova oggi nellalzarsi la mattina nella casa che con sudore e amore hai costruito tu indescrivibile", dice Spiga. Arriviamo ora ai costi, quelli monetari. "Per un progetto del genere difficile dare una cifra sul risparmio a famiglia conclude il presidente -. Ma indicativamente si riesce a risparmiare un 30/40 per cento ad abitazione, e parlando di villette con una metratura di circa 180 metri quadrati non poco".

Limiti alla circolazione delle auto pi vecchie


Il blocco del traffico, per le vetture pi inquinanti, partito luned scorso
Da luned scorso sono riprese le misure di limitazione al traffico previste dallaccordo di programma biennale Liberiamo laria per la riduzione delle emissioni di gas inquinanti in atmosfera, rmato nel 2010 da Regione Emilia Romagna, Province, Comuni capoluogo e

Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti. Siamo assolutamente convinti della necessit di portare avanti con decisione azioni per ridurre le emissioni inquinanti sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e lassessore alla Sostenibilit ambientale Lia Montalti . Ma, daltro canto, riteniamo che le limitazioni al traffico, cos come sono state pensate gi diversi anni fa, non siano pi adeguate e debbano essere riviste. Per questo, anche nei recenti incontri in Regione, abbiamo sollecitato lindividuazione di nuove forme pi incisive per abbattere il livello delle polveri sottili, da adottare gi a partire dal 2012. In caso contrario, gi nel prossimo anno non riterremo pi opportuno confermare ladesione di Cesena ad

accordi che ripetano le attuali misure, ma studieremo autonomamente altre iniziative a livello locale. Intanto, come gi negli anni passati, in questa prima fase, da luned e no al 30 marzo 2012 scatter il fermo della circolazione per i veicoli pi vecchi e inquinanti. Dal luned al venerd, dalle 8.30 alle 18.30, larea del centro urbano compresa fra la via Emilia e via Padre Vicinio da Sarsina sar interdetta a tutti i veicoli a benzina pre - Euro 1, ai veicoli diesel pre-Euro 3 e per i ciclomotori e i motocicli a due tempi pre-Euro 1. Lelenco completo riportato nellordinanza, consultabile sul sito del Comune www.comune.cesena.fc.it nella sezione Ordinanze sul traffico.

Cesena

Gioved 13 ottobre 2011

13

Lalternativa alla carta la compilazione on line su censimentopopolazione.istat.it


Claudia Coppari
partito il Censimento generale delle popolazione e delle abitazioni 2011, il 15 dallUnit dItalia. La fotografia dellItalia - e di Cesena - che ne uscir servir a conoscere con precisione la realt nostrana e a guidare le politiche future. Il censimento coinvolge tutte i presenti sul territorio, cittadini italiani o meno, e descriver la situazione aggiornata alla mezzanotte di domenica 9 ottobre. La distribuzione dei modelli, recapitati a casa, continuer fino al 22 ottobre, ma nel caso di mancata ricezione o di dubbi nella compilazione ci si potr rivolgere ai 29 centri comunali di raccolta distribuiti su tutto il territorio (si veda il sito http://www.comune.cesena.fc.it/flex/cm /pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/6 229). Da segnalare fra questi il centro stranieri in via Pio Battistini, dedicato ai tanti stranieri residenti in citt, pi di 9mila, che avranno a disposizione un modello multilingue. Lalternativa alla compilazione cartacea una delle grandi novit di questo censimento, sar infatti possibile rispondere via web: "Il censimento online un modo intelligente di rapportarsi con i cittadini", ha commentato il sindaco Paolo Lucchi in conferenza stampa. La compilazione on-line guidata, con minor margine di errori, evita le file e la visita di sconosciuti in casa (i rilevatori), si pu fare a qualunque orario ed meno costosa per lo Stato. Per

Censimento Una fotografia sul territorio


La maggioranza della popolazione ha un modello verde con 35 domande, mentre un piccolo campione dovr compilare un modello con 84 quesiti
parteciparvi occorre connettersi al sito http://censimentopopolazione.istat.it e inserire la password inviata da Istat, ossia il codice questionario presente sulla prima pagina dei fogli ricevuti a casa. Il Comune di Cesena, unico in Italia, ha deciso di incoraggiare questa modalit mettendo in atto un concorso con due estrazioni, il 20 novembre e il 20 dicembre, con in palio Notebook, iPad2, Smartphone, televisori e altri premi. Sar possibile restituire i questionari, oltre che tramite web, presso i centri

comunali di raccolta (sedi di quartiere o di associazioni) o in busta chiusa presso qualsiasi ufficio postale. Mentre fino al 20 novembre si aspetter una restituzione spontanea, dal 21 i Comuni metteranno in campo i rilevatori, incaricati di recuperare i questionari non ancora restituiti fino al termine massimo del 31 gennaio 2012, chiusura dellattivit censoria. Il censimento obbligatorio: chi si ostiner a non censirsi rischia la cancellazione dalle liste anagrafiche e quindi la perdita della residenza, dal momento che in contemporanea si effettuer il confronto censimentoanagrafe. La lista A dei modelli censir i dimoranti abitualmente, mentre la lista B i temporaneamente presenti (ad es. studenti fuori sede, ricoverati in ospedale, ospiti di alberghi). Attualmente Cesena conta 97.056 cittadini e le proiezioni indicano che si arriver a quota 100mila nel 2016 o gi nel 2014. La maggioranza della popolazione ricever un modello verde composto da 35 domande, mentre un campione rappresentativo dovr compilare un modello rosso di 84 quesiti teso a verificare altre informazioni, come tecnologia, ambiente, istruzione, salute. Il Comune di Cesena inoltre porter a termine il censimento delle abitazioni: gi concluso per i centri urbani, da completare nelle zone periferiche ma non prevede il contatto rilevatorecittadino. Per qualsiasi chiarimento attivo il numero verde 800.069.701.

Fiere Il successo delledizione conclusasi la scorsa settimana fa allontanare lipotesi "Rimini"

Macfrut 2011, protagonista linnovazione in agricoltura


Macfrut 2011, tenutosi dal 5 al 7 ottobre, sar ricordato per una serie di fattori. Fra questi, lattacco frontale di Sergio Marini, presidente nazionale della Coldiretti, alle cooperative ortofrutticole, le tante innovazioni presentate in fiera, la presenza di Paolo de Castro (presidente della commissione agricoltura del Parlamento europeo), la toccata e fuga del ministro Saverio Romano, i tantissimi visitatori giunti da ogni parte del mondo. Marini, durante il convegno del mercoled pomeriggio, ha accusato la cooperazione "di non fare abbastanza per il mondo agricolo e di avere costi troppo alti per reggere il passo con gli altri distretti ortofrutticoli europei". Accuse che la cooperazione ha prontamente respinto al mittente, al quale ha ricordato che tanti dirigenti di cooperative sono proprio uomini della Coldiretti. Riguardo alle innovazioni, alla ditta cesenate Sorma stato assegnato lOscar di Macfrut, in relazione ai voti dei visitatori. La Commissione di esperti ha assegnato gli Oscar a quattro categorie "merceologiche". Cos venerd sono stati premiati per "Macchine e tecnologie per la selezione e per il confezionamento" Genius di Best Sorting, nella categoria "Packaging e materiali dimballaggio" stata premiata la Polymer Logistic Italia, per Dynamic Shipper. Al pomodoro da mensa Isi 69236 di Isi Sementi andato il premio "Sementi e prodotti ortofrutticoli freschi" e a Senzytec2 di Tectronick, il premio "Logistica e servizi". Altre innovazioni presentate in fiera sono state una variet di mela a polpa rossa, selezionata dal Cra di Forl, una minianguria della cesenate Cora Seeds, e il portale www.fruitcommerce.com. Questo una sorta di ebay dellortofrutta per acquisti e vendite online. Per Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera, "si trattato di unedizione eccezionale, e in tanti hanno confermato il mio giudizio sottolineando la crescita degli espositori che dei visitatori. La convegnistica, di alto profilo, ha visto impegnati relatori provenienti da ogni parte del mondo". Riguardo allipotesi emersa la scorsa estate di un trasferimento di Macfrut a Rimini dal 2012 o 2013, le cose non sono cos chiare come pareva in un primo momento. La soddisfazione della maggior parte degli espositori e dei visitatori, e lindotto che Macfrut genera al settore agricolo durante tutto lanno stanno portando a maggiori riflessioni. Certo che la fiera di Cesena, per questo evento, carente dal punto di vista dei parcheggi e di almeno un padiglione espositivo. Cristiano Riciputi

VIAGGI DI GRUPPO E SOGGIORNI VENERI ROBINTUR 2011-2012


VIAGGI ESCLUSIVI FIRMATI VENERI ROBINTUR, DI GRUPPO, CON ACCOMPAGNATORE. 12 PARTENZE PREVISTE PER IL 2012, SONO GI DISPONIBILI DUE PROGRAMMI: - Tour Argentina Natura Infinita, 15 giorni, dal 17 gennaio da 3.895 euro - Tour Vietnam e Laos, laltro Oriente, 14 giorni dall8 febbraio da 2.790 euro CROCIERA di 12 giorni al sole: Marocco, Canarie, Madeira
dal 26 novembre al 7 dicembre a partire da 615 euro

Cari futuri sposi,


vi invitiamo a visitarci per offrirvi le nostre splendide proposte per la vostra LUNA DI MIELE: viaggi, soggiorni, crociere. Sconti fino a 400 euro a coppia e la vostra lista di nozze da noi gestita gratuitamente. Vi aspettiamo in agenzia per ritirare il nostro bel catalogo a voi dedicato! VIAGGI VENERI ROBINTUR CESENA SIAMO SPECIALISTI IN VIAGGI DI NOZZE

TOUR DI GRUPPO DEL MAROCCO, le citt imperiali VIAGGI DI CAPODANNO (in Italia e allestero)
In pullman da Cesena, oppure aereo e crociere! Richiedeteci i programmi dettagliati volo da Bologna, dal 12 al 19 novembre, mezza pensione a partire da 620 euro

VIAGGI VENERI

- CESENA - via S. Quasimodo, 256 Tel. 0547 610990 - veneri@robintur.it - www.robintur.it


PER LE NOSTRE OFFERTE DI VIAGGI, SOGGIORNI, CROCIERE (AUTUNNO-INVERNO 2011-2012)

VI INVITIAMO A VISITARE IL NOSTRO SITO INTERNET WWW.ROBINTUR.IT

14

Gioved 13 ottobre 2011

Cesena
In breve Osservanza
In Terra Santa
La parrocchia dellOsservanza organizza un pellegrinaggio in Terra Santa dal 19 al 26 novembre. Litinerario, proposto dal Commissariato francescano regionale, vuole essere un pellegrinaggio attraverso il Vangelo di Matteo, levangelista che scrisse per il popolo ebraico. Per informazioni e iscrizioni: padre Giovanni Bianchi, 0547.611200; 335.6270195.

Convegno
Iniziativa di Confartigianato: si parte con il dolce Novello a base di mele e mandorle
olci tipici del territorio nei forni locali. Venerd 7 ottobre presso la sede della Confartigianato di Cesena si sono riuniti i sei panificatori aderenti allassociazione Forni Malatestiani per inaugurare una stagione allinsegna di prodotti dolciari tipici dellepoca dei Malatesta. Ci che tiene insieme questi maestri fornai la passione per il buon pane e per la tradizione. Sono convinti che si pu mantenere viva la memoria dei nostri avi anche attraverso iniziative che propongono la riscoperta di antichi sapori attualizzati ed innovati alla luce delle nuove tecniche di preparazione. Il marchio Forni Malatestiani nasce dallunione tra la cultura locale di alto prestigio e la tradizione popolare che trova le sue radici nellagricoltura e vede il pane come suo alimento principale. Il progetto al quale stanno lavorando i sei panificatori vede la realizzazione di dolci malatestiani da proporre ai clienti dei forni aderenti allassociazione e allinter citt di Cesena. Questo lavoro il frutto

Con i dolci Malatestiani tornano sapori di una volta


di ricerche su documenti dellepoca Malatestiana, alla scoperta di antiche ricette. "Ricette vere e proprie non ne sono state trovate in realt, ma queste consultazioni sono state ugualmente importanti perch ci hanno permesso di capire quali erano gli ingredienti di maggiore diffusione in quegli anni, fermo restando che nel XV secolo i lieviti non esistevano e i sistemi di preparazione erano evidentemente diversi da quelli da noi oggi utilizzati", ha detto Roberto Reggiani, presidente dellassociazione. I primi a beneficiare di questa sinergia tra maestri panificatori sono stati gli alunni di alcune scuole elementari del cesenate, protagonisti di un percorso che voleva sottolineare limportanza di prodotti genuini. Ultimamente il consumo di pane calato e di conseguenza i panificatori si sono adeguati spostando il loro core business verso altri tipi di prodotti. Uno di loro ammette che il cliente medio esce dal forno con una spesa che per il 60/70 per cento costituita da dolci e prodotti salati, mentre solo il restante pane. Il primo dolce malatestiano a inaugurare la serie il dolce Novello che prende il nome dal colui che ha dato lustro, nel XV secolo, a Cesena. I successivi dolci prenderanno invece il nome di altri illustri rappresentanti della dinastia dei Malatesta. Al suo interno mandorle e mele finemente tagliate rispettano in pieno i valori della tradizione di cui lassociazione Forni Malatestiani si fa promotrice. in commercio da sabato 8 ottobre nei forni aderenti alliniziativa, in diversi formati. Prezzo al chilo, tra i 15 e i 18 euro. Alla presentazione hanno presenziato: Giampiero Placuzzi, vicesegretario Confartigianato; Chiara Ricci di Confartigianato; Roberto Reggiani del Panificio Bolognese; Daniele Strada del Panificio Moderno; Claudio Di Maria del Piccolo Forno Francese; Luca Lombardi del panificio F.lli Lombardi; Gianni Sbrighi del Panificio Sbrighi Gilberto; Fann Montalti del Panificio Bartoletti Stella Loredana. Antonio Domenico Capristo

Tempo di crisi
Le difficolt della crisi, le opportunit di un cambiamento. Lavoro, welfare: le risposte della nuova politica. E il titolo del convegno che si terr a Cesena venerd 14 ottobre alle 18, nella chiesa di SantAgostino, a cura dellassociazione Valori e Libert. Moderati dal giornalista Alessandro Rondoni (nella foto), interverranno Raffaele Bonanni (segretario nazionale Cisl), Isabella Bertolini (deputato Pdl), Benedetto Adragna (senatore Pd), Ferdinando Adornato (deputato Udc), Maria Lucia Macagnino (presidente dellassociazione Valori e Libert ForlCesena). La presentazione sar di Laura Bianconi (senatrice Pdl).

PARTECIPAZIONE
Nella notte fra luned e marted scorsi morto il frate cappuccino

padre Felice Zanotti


per oltre trentanni missionario in Brasile, da diversi anni tornato nella sua citt natale di Como. La grande famiglia del Corriere Cesenate esprime le pi sentite condoglianze al direttore Francesco Zanotti per la morte del caro zio e desidera fare sentire la propria vicinanza con lamicizia e la preghiera

Pievesestina festeggiati gli sposi


Grande partecipazione alla festa della famiglia che si tenuta la scorsa settimana a Pievesestina. Sono stati festeggiati gli sposi che ricordavano particolari anniversari, fra cui il sessantesimo di Pietro Albano e Francesca Trapani.

PARTECIPAZIONE
Gli amici del Corriere Cesenate prendono parte con la preghiera di suffragio al lutto che ha colpito la famiglia di Monsignor Gino Baldacci con la morte del cognato BRUNO CANTAGALLI

viale Carducci, 49 47521 Cesena tel. e fax 0547 22211 cell. 336 548370

VIA FIORENZUOLA appartamento in palazzina da 6 unit unico al piano composto da soggiorno-angolo cottura, studio, 2 letto, bagno con vasca e doccia, terrazzo, 3 balconi, cantina, garage. Utenze autonome, doppi vetri, condizionamento. 180.000 tratt. / Rif. 0707

info@agenziamedri.com

maurizio@agenziamedri.com

CALISESE Villetta dangolo mq. commerciali 222, composta da ampio salone, cucina abitabile, camera matrimoniale con cabina armadio, 1 camera doppia, 1 singola, 3 bagni, 2 balconi, garage, lavanderia, sottotetto uso ripostiglio. Giardino e ingresso indipendente. Ottime condizioni e rifiniture. Info in ufficio / Rif. 1081 VIGNE Appartamento al 1 piano in piccola palazzina ottimamente conservato composto da sala da pranzo, cucinotto, letto matrimoniale, bagno, terrazzo, cantina, posto auto 160.000 euro / Rif. 1047 ADIACENZE PARCO DI SANTEGIDIO in piccola palazzina di recente costruzione, appartamento composto da soggiorno-angolo cottura, 3 letto, 3 balconi, 2 bagni, garage. Impianti autonomi, riscaldamento a pavimento, condizionamento. 315.000 euro

CASE FINALI appartamento nuovo al secondo e ultimo piano di mq. 150 commerciali disposto su due livelli, composto da soggiorno, cucina, 3 letto, studio, 2 bagni, balcone, cantina, garage.

MADONNA DELLE ROSE appartamento di notevoli dimensioni in palazzina da 6 unit posto al primo piano composto da ingresso, soggiorno, cucina, 3 letto, 2 bagni, veranda, balcone. Ampie cantine e garage. Da rivedere. 370.000 euro / Rif. 1091

LOCAZIONI
ZONA OSPEDALE villetta a schiera di nuova costruzione con ingresso indipendente composta da salotto con angolo cottura, 2 letto, 2 bagni, tavernetta, lavanderia, portico, giardino, posto auto. NON ARREDATA. 1.100 euro ZONA OSPEDALE appartamento al 1 piano ristrutturato finemente disposto su due livelli composto da soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno con finestra, terrazzo. ARREDATO CON STILE. 600 euro

Cesenatico

Gioved 13 ottobre 2011

15

Il sindaco Roberto Buda ha detto che la riqualificazione di Ponente partir presto


l progetto "Citt delle Colonie" al centro dellattenzione al Consiglio comunale di Cesenatico della scorsa settimana. Sulla discussione del futuro di una zona nevralgica del territorio cesenaticense, inizia ad avere consensi non solo il Movimento 5 Stelle, ma anche quella parte di maggioranza che vuole meno condomini e pi ville signorili. Sotto i riflettori c quello che tecnicamente viene definito l"Ambito 1", cio il primo stralcio della zona colonie, unarea con un fronte mare di circa 500 metri e altrettanti di profondit, che interessa 13 delle 14 colonie presenti. La superficie complessiva di oltre 240mila metri quadrati, di cui 58mila edificabili, suddivisi in 32mila di alberghi, 24mila metri di residenziale e 2mila metri quadrati di negozi. Il consigliere del Movimento 5 Stelle di Cesenatico, Alberto Papperini, ha presentato una mozione, attraverso la quale chiede radicali modifiche al piano presentato dalla precedente amministrazione di centro sinistra: eliminare i condomini, prevedere una zona con ville, salvaguardare i circoli velici, mantenere il parco di Atlantica e realizzare un centro per le attivit giovanili. La discussione stata accesa, anche con qualche scambio di battute al veleno. Alla fine ha votato a favore della mozione il solo Papperini, mentre hanno votato contro Pdl, Pd e Lega e si

Cittdellecolonie Sivaavanti

La superficie complessiva di oltre 240mila metri quadrati, di cui 58mila edificabili

astenuto il consigliere di maggioranza Renzo Baredi (Udc). Questultimo non vuole unaltra colata di cemento, spinge molto per modificare radicalmente l "Ambito 1", eliminare i condomini e costruire ville. Vista cos, ai voti il Movimento 5 Stelle e chi lo appoggia hanno perso la battaglia, mentre nella realt dei fatti, se sar mantenuta lattuale linea, alcune richieste dei Grillini saranno tenute in alta considerazione, visto che il sindaco Roberto Buda e il vicesindaco con

deleghe allurbanistica Bruna Righi hanno gi deciso di indietreggiare i lotti di residenziale di 70-80 metri rispetto al progetto della passata amministrazione, e di costruire 420 appartamenti contro i 650 inizialmente previsti. E lo stesso sindaco a confermare questa intenzione: "Noi avremmo voluto cambiare tutto, ma non essendo ci fattibile, ridimensioneremo il residenziale - dice Roberto Buda - con strutture di qualit al posto dei soliti e anonimi condomini. Le modifiche al progetto della "Citt delle Colonie", saranno migliorative e le faremo in accordo con i privati, seguendo il nostro programma elettorale. Abbiamo deciso di non cancellare tutto, perch sarebbe da irresponsabili non far partire la riqualificazione di Ponente e perdere altro tempo". Restano da sciogliere i nodi della Congrega Velisti e di Atlantica Bingo. A tal riguardo il sindaco e la giunta stanno trattando con Andrea Battistini, proprietario del parco acquatico Atlantica e della sala Atlantica Bingo, per raggiungere un nuovo accordo entro breve. La volont quella di far rimanere Atlantica Bingo dov ora e di prolungare la concessione del parco acquatico (lunico presente nella provincia di Forl-Cesena), sino a quando non sar realizzato un altro parco a tema, probabilmente in unarea individuata a ridosso della statale Adriatica. Giacomo Mascellani

Istituiti anche alcuni sensi unici

Parrocchie Bagnarola
Parrocchia di Bagnarola in festa domenica 16 ottobre. La messa solenne delle 11 sar celebrata dal missionario Padre Angelo Casadei e sar animata dal coro parrocchiale. Il programma ricreativo prevede, venerd 14 ottobre, la cena per tutte le famiglie, seguita dal torneo di marafone e dalla commedia della compagnia dialettale "La Zercia". Sabato 15 ottobre alle 19 apre lo stand gastronomico. Alle 21 esibizione dei ballerini del gruppo "Balla con Noi". Domenica 16 il programma ricreativo prevede animazione dalle 15,30 (con il mago Serenello) e la musica dellorchestra Bergamini no a tarda sera. incroci con la via Magrini e via Crispi, istituito il senso unico di marcia con direzione consentita sud-nord, ossia da Rimini a Ravenna. Su via Crispi si viaggia a senso unico di marcia con direzione consentita mare-monte, e sar a senso unico di marcia anche via Gaza, con direzione consentita inversa, cio da monte verso mare. Su via Gaza la novit la sosta consentita su ambo i lati. Chi circola in via Magrini, con direzione mare-monte, per raggiungere il centro consentita la svolta a sinistra, mentre per raggiungere larea della stazione ferroviaria si deve svoltare a destra per poi immettersi su via Crispi. Gm

Nuova viabilit: occhio ai cartelli


el centro di Cesenatico cambiata radicalmente la viabilit. I cittadini devono fare molta attenzione ai nuovi cartelli stradali, che danno le informazioni sui cambiamenti in atto. Da ieri scattata la fase sperimentale della prima tranche di cambiamenti alla circolazione stradale, voluti dallassessore Giovannino Fattori, che ha le deleghe alla polizia municipale e viabilit. Lobbiettivo di Fattori garantire maggiore sicurezza in alcuni punti nevralgici e rendere pi fluida la circolazione: "Una delle priorit del mio mandato rendere pi sicura la viabilit - dice Fattori -, in particolare per noi fondamentale eliminare lattuale situazione di pericolo allincrocio del Ponte del Gatto, dove si incontrano la via Cesenatico, via Cecchini e via Armellini. Spesso i pedoni e i ciclisti si trovano in difficolt e noi dobbiamo evitare incidenti e fare prevenzione. Un altro aspetto importante che ci ha portato a modificare la viabilit dettato dalla necessit di incentivare lutilizzo del cavalcavia di Ponente per i cittadini

Fra le priorit la messa in sicurezza dellincrocio al Ponte del Gatto

residenti in quella zona della citt, e a garantire pi parcheggi in via Gaza, dove sono insufficienti". Vediamo quali sono le principali novit. Chi proviene dalla zona a monte della ferrovia e desidera dirigersi a Ponente ha lobbligo di svolta a destra sul Ponte del Gatto, per poi proseguire fino alla rotatoria posta tra via Cecchini e via Negrelli, ed invertire il senso di marcia. Devono seguire lo stesso percorso gli automobilisti che desiderano dirigersi in piazza Ugo Bassi, dove c la stazione. Per chi percorre la via Cecchini sul lato di Ponente, consentito proseguire in direzione della zona di Levante, oppure di svoltare a destra in direzione Cesena. Sul tratto di via Mazzini compreso tra gli

Boschetto

La comunit di Boschetto, guidata da don Giorgio Zammarchi, il 16 ottobre festeggia "Maria Madre della Chiesa". Gioved 13 ottobre, alle 20 si celebra la messa presso le suore in viale Carducci. Da l si snoder la processione con le accole no alla chiesa. Domenica 16 ottobre la messa sar celebrata alle 8,30, alle 10 (Valverde) e alle 11,15. Nel pomeriggio grande festa con la Sagra della polenta, la pesca di benecenza, lorchestra Scacciapensieri, lo stand gastronomico.

16

Gioved 13 ottobre 2011

Valle del Rubicone

A Sogliano stanziati 20mila euro

Santa Maria dellUso Ecco i primi lavori


he destinazione avr la chiesa di Santa Maria di Pietra dellUso in comune di Sogliano? Nessuno ancora lo sa anche se ultimamente sono stati stanziati dal comune di Sogliano 20mila euro per la messa in sicurezza del campanile. La ex chiesa, posta su una posizione che domina tutta la vallata, stata acquistata nel 2006 dal comune di Sogliano, assieme ad altri due ruderi di ex luoghi sacri, per un euro ciascuno, cifra simbolica, dalla Diocesi di Rimini. La chiesa, chiusa al culto da decine danni, gi alla fine degli anni 80 era stata spogliata di tutto ci che possedeva. Mani sconosciute in epoca antica avevano modellato parte del picco calcareo per permetterne la costruzione. Un borgo in pietra, un castello e sicuramente la chiesa. Cos si presentava Pietra dellUso in epoca medioevale. Il cardinale Anglico nel 1371 nella sua "Descriptio Romandiole" chiama lattuale Pietra dellUso

Longiano
Badia in festa
La parrocchia di Badia, domenica 16 ottobre, festeggia il patrono san Teonesto. Alle 9,30 il vescovo Douglas Regattieri celebra la messa e amministra il sacramento dellUnzione nella giornata dedicata agli anziani. Il programma delle serate di preparazione prevede la messa alle 20 di gioved 13 ottobre celebrata da padre Gabriele Casadei di Gambettola, missionario della Consolata in Mozambico. Poi sar a disposizione per le confessioni insieme a don Giorgio Bissoni di Longiano, missionario diocesano in Venezuela. Venerd 14 alle 20 sar recitato il rosario per le famiglie e gli ammalati. Seguir la meditazione sulla Parola della domenica 29esima del tempo ordinario guidata dal diacono Giorgio Siroli. La domenica della festa la comunit invitata al pranzo insieme.

Ne chiese un recupero anche monsignor Pietro Sambi, insieme a Tonino Guerra e Ilario Fioravanti
"Petrebizingorum" alla cui origine probabilmente c la famiglia nobile dei Bizinghi. Oggi dopo avere salito gli scalini in pietra nellentrare in chiesa, si prova desolazione. Tutto ci che poteva essere di valore stato trafugato. Venticinque anni fa avvenne un furto di tutti gli arredi e poi anche il pavimento ha fatto la stessa fine. Polvere e abbandono hanno regnato per decenni fra i ruderi della chiesa, che ha un abside centrale e due cappelle laterali. Sono molti i devoti che da tempo chiedono che questa chiesa sia recuperata e ristrutturata. In passato, lo fecero i compianti architetto Stefano Campana e il presidente di Italia Nostra Michele Massarelli. Lo hanno fatto gli stessi monsignor Pietro Sambi, il poeta Tonino Guerra e lo scultore Ilario Fioravanti. Ma sono gli abitanti del posto che chiedono con forza la rinascita di Santa Maria di Pietra dellUso. E cos lamministrazione capitanata dal sindaco Quintino Sabattini ha deciso di mettere in cantiere un progetto per la ristrutturazione dellantica chiesa e la scelta della destinazione della stessa che verr fatta dopo un confronto allargato tra gli organi istituzionali coinvolti e la popolazione. Cristina Fiuzzi

Badia
In ricordo di don Gino Giorgi
Per ricordare don Gino Giorgi, sacerdote deceduto il 2 ottobre, Maria Brigliadori ha mandato questa sua testimonianza.

A Savignano uniniziativa promossa dal Centro per i diritti del malato

Insieme in piazza contro il dolore


Trentatr piazze in Italia domenica 16 saranno coinvolte dalliniziativa "+ mele - male: insieme contro il dolore". E anche Savignano sul Rubicone parteciper alliniziativa della giornata nazionale contro il dolore promossa da Fondazione Isal, Istituto di ricerca e formazione in scienze algologiche, tramite il contributo dei volontari del Centro per i diritto del malato "Natale Bolognesi". "Parliamo del dolore di cui soffrono pazienti affetti da malattie inguaribili, ma anche del dolore che moltissimi sopportano, a volte, con rassegnazione o inadeguati rimedi - spiega il presidente del Centro, Luca Menegatti -. Sono gli affetti da patologie che vanno dallemicrania allartrosi, dai dolori articolari alle nevralgie. In Italia questo esercito di sofferenti stimato intorno ai 12 milioni di persone. Per loro, o comunque per tutti gli interessati al problema, nei gazebo allestiti in 32 punti cittadini italiani, da Rimini a Milano, da Agrigento a Varese, saranno a disposizione specialisti nel campo della terapia del dolore e delle cure palliative presso cui raccogliere informazioni, chiedere suggerimenti, pareri, e perfino fissare appuntamenti". A Savignano sul Rubicone una stand funzioner dal mattino sino alle 17 del pomeriggio in piazza Borghesi. Col contributo minimo di 5 euro si potr avere una confezione di mele Melinda, ma soprattutto la soddisfazione di contribuire al fondo per la ricerca, lo studio, la formazione e linformazione sul dolore in tutte le sue sintomatologie e cause. Che il fine principale di questa iniziativa come testimonial della quale s prestato lattore Fabio De Luigi. Cf

Caro don Gino, Permettimi di darti del tu adesso che sei in Paradiso. La tua permanenza qui a Badia durata 25 anni e sei stato davvero uno di noi: ti fermavi volentieri a parlare con le persone, andavi a trovare gli ammalati, li ascoltavi e li invitavi a pregare con te. La tua preghiera era una continua lode al Signore e sulla tua bocca cera sempre un grazie a Lui per ogni cosa. Passavi le giornate a meditare la Parola, avevi un grande amore per Ges Eucaristia e vicino al tabernacolo lasciavi spesso dei ori che raccoglievi nei campi; amavi la tua chiesa, il papa che chiamavi "Ladoratore". Grazie don Gino per il tuo affetto. E stato per me una grazia e un onore esserti stata accanto per tanti anni. Adesso credo che tu possa vedere il Signore faccia a faccia e non pi come in uno specchio (San Paolo) per poter lodarlo senza ne. Un forte abbraccio dalla tua "Maria di Ges", come mi chiamavi.

Gambettola, strade in sicurezza: in arrivo altre piste ciclabili


Venerd 14 ottobre taglio del nastro di un nuovo tratto protetto
Mentre si stanno ultimando i lavori della pista ciclabile che collega via De Gasperi con via Del Lavoro, sar inaugurato a Gambettola, venerd 14 ottobre alle 11,30, con ritrovo in via Marconi angolo via Kennedy (dove hanno sede il magazzino comunale

adiacente allo spazio verde), il tratto nale di pista ciclabile che collega via Montanari con via Roma. Questo ultimo tassello di pista ciclabile porta a completamento la messa in sicurezza dellintero tragitto che consentir agli studenti provenienti da vai Montanari di raggiungere la scuola media di via Roma. Allinaugurazione presenzieranno il sindaco di Gambettola Iader Garavina, lassessore comunale ai lavori pubblici Roberto

Sanulli, il presidente della Provincia Massimo Bulbi, lassessore provinciale alle Infrastrutture Marino Montesi, il dirigente provinciale Leopoldo Raffoni. Dopo linaugurazione seguir una pedalata con gli alunni della scuola media e i rappresentanti dei sostenitori: la ditta forlivese Zama impianti (elettrosistemi per la sicurezza stradale) e la liale di via Kennedy di Gambettola della Bcc di Sala di Cesenatico. Piero Spinosi

San Mauro Pascoli, corso di autodifesa


E appena iniziato il corso gratuito di autodifesa femminile. Ritorna dunque il progetto "Libera dalla Violenza" organizzato dallassociazione Budokan Karate con il patrocinio del Comune di San Mauro Pascoli. In questo quinto anno il progetto verr suddiviso in due gruppi: un corso teorico e pratico riservato a donne dai 18 anni in su e un corso solo pratico per ragazze dai 13 ai 17 anni. Nella parte pratica del corso, per 6 lezioni, le donne impareranno le principali tecniche di karate, potranno confrontarsi, sperimentare nella pratica i momenti di pericolo e trovare il giusto equilibrio per reagire a queste situazioni mantenendo il controllo delle proprie emozioni. Il corso inizier marted 18 ottobre alla sala Gramsci di San Mauro Pascoli e proseguir per due mesi. Per le iscrizioni contattare la segreteria Budokan www.budokansanmauro.it Cf

Nozze doro
Mario DallAra e Golinucci Iolanda di Budrio il 15 ottobre festeggiano 50 anni di matrimonio. Si uniscono alla loro gioia i figli Giulio e Marinella, i generi Antonella e Paolo, la nipote Jessica

Valle del Savio

Gioved 13 ottobre 2011

17

Le stime parlano di riduzioni del raccolto del 75 per cento

Sarsina
Corale in trasferta
Trasferta austriaca per la Corale di Sarsina. Venerd 14 ottobre la comitiva, formata da 21 coristi, partir in direzione Ernstbrunn (citt a 40 Km da Vienna). Si esibir in concerto sabato 15 ottobre nella chiesa di St. Martin insieme al coro locale, "Gesangsverein Ernstbrunn", diretto da Martin Stanzel che conosce e frequenta la valle Savio da una ventina danni. Proprio dallincontro col maestro austriaco nata lidea del gemellaggio canoro tra i due organici. Quello austriaco ha allattivo diversi concerti in Italia di cui uno, nel 2010, nella vicina Pieve di Montesorbo. Nato circa 35 anni fa la corale doltralpe conta attualmente 35 membri alternando, nel proprio repertorio, concerti festosi, rappresentazioni carnevalesche, operette, musicals, madrigali, canzoni popolari. Il gemellaggio in terra austriaca si propone di armonizzare musica, persone e tradizioni. La Corale di Sarsina, diretta dal maestro Eris Bartolini e dalla presidente Antonella Benedetti presenter, infatti, un programma ricco di canzoni popolari e dialettali. I due cori, insieme, per suggellare lamicizia, realizzeranno due canzoni cantate allunisono: A Gramadora di Aldo Spallicci, canta tradizionale romagnola, e Zottelmarsch, marcia tradizionale austriaca. Agli amici austriaci i sarsinati porteranno in dono mappe e guide turistiche del territorio e prodotti tipici dellenogastronoma romagnola. (Mm)

Castagne: stagione avara Colpa di siccit e vespe


inello e caldarroste in una fredda serata autunnale? Laccoppiata rimandata al prossimo anno. Non potrebbe essere diversamente dopo il crollo del raccolto fatto registrare questanno dalle castagne. Le cause principali dellannus horribilis per uno dei frutti tipici dellAlta Valle del Savio e del Ranchiese, sono da imputare alle sfavorevoli condizioni meteorologiche (con piogge scarse e

alto grado di siccit fatto registrare in estate e per tutto il mese di settembre), nonch allattacco di un parassita importato dallAsia, la cosiddetta vespa cinese. Linsetto appare particolarmente dannoso poich colpisce la pianta rallentandone lo sviluppo vegetativo e la fruttificazione, pur senza portarla alla morte. La prevenzione fatta qualche mese fa (un piano di lotta biologica finanziato dalla regione

Emilia-Romagna, con lintroduzione di un insetto che ha attaccato le larve della vespa), inoltre, pare non abbia sortito gli effetti desiderati, per lo meno nel breve periodo. Pochi gli affari per i venditori di castagne, dunque. Si era soliti vederli nel mese di ottobre ai lati delle strade dellAppennino intenti a raccogliere i marroni dai castagni di propriet per poi venderli direttamente agli acquirenti che arrivavano direttamente in loco o le prenotavano per non rischiare di rimanere senza. Questanno la raccolta stata scarsa e se gli altri anni ottobre, mese dedicato alla castagna per antonomasia e celebrato con feste e sagre in tutto lAppennino, regalava un bottino di circa 4/5 quintali di castagne (ogni 3.000 metri quadrati), le previsioni degli addetti ai lavori sono quelle di "non arrivare, questanno, neanche a un quintale". Michela Mosconi

Mercato Saraceno
Taibo in festa
La parrocchia di Taibo (Mercato Saraceno) festeggia la Madonna della Misericordia. Gioved 13 ottobre, alle 20,30, il vescovo Douglas Regattieri celebra la messa. Domenica 16, giorno della festa, dopo la messa solenne delle 10, alle 16 si terr la processione, seguita dal vespro e poi un momento conviviale che terminer con la maccheronata per tutti. Di seguito, dal 21 al 23 ottobre si tiene la 18esima Sagra de Grasol con stand coperto e riscaldato. Venerd 21 ottobre lo stand gastronomico, che apre in serata, prepara la pizza. Sabato 22 sar la volta di specialit locali e musica con "Andrea". Domenica 23 ottobre, dalle 12, apertura dello stand gastronomico, musica con Daniela Vallicelli. protagonisti del pomeriggio saranno i ciccioli preparati con la ricetta tradizionale dellAppennino. Sar possibile giocare alla pesca di benecenza.

Turismo
Il turismo termale in EmiliaRomagna, nel 2010, ha visto il miglior risultato di presenze, in termini percentuali, da parte di Bagno di Romagna. In un periodo di crisi e difficolt generali la localit dellAlto Savio ha chiuso con un -2,69 per cento rispetto al 2009. In termini assoluti la localit col maggior numero di presenze rimane Salsomaggiore, in provincia di Parma, con 563.870 presenze rispetto alle 240.290 di Bagno di Romagna. Ma Salsomaggiore ha fatto registrare un -6,28% rispetto al 2009. Castrocaro, terza localit in regione per numero di presenze, con 119.110, ha fatto registrare un -3,01 per cento rispetto al 2009. I dati sul comparto del turismo termale, che rivelano una sofferenza del settore, sono stati forniti dallassessore regionale al turismo, Maurizio Melucci,, in commissione regionale Turismo.

Sul crinale di Bagno di Romagna

Deleghe
Il nuovo presidente dellUnione dei comuni Comunit montana dellAppennino cesenate, Lorenzo Spignoli, ha provveduto alla distribuzione delle deleghe tra i componenti la Giunta. Al presidente Lorenzo Spignoli competono i rapporti istituzionali, le gestioni associate ed il turismo, mentre al vicepresidente Oscar Graziani i progetti speciali, le opere pubbliche e viabilit, i fondi europei. A Franco Cedioli sono attribuite partecipazioni societarie, agricoltura, ere e mercati; a Guido Guidi protezione civile e volontariato, sanit e servizi sociali, programmazione e promozione territoriale; a Mirella Mazza cultura e politiche giovanili, beni artistici e ambientali, pari opportunit; a Luigino Mengaccini formazione professionale, scuola e servizi pubblici, sport; a Quintino Sabattini personale, bilancio e patrimonio, attivit produttive.

A Nasseto inaugurato il bivacco per escursionisti


E stato inaugurato sabato scorso, con unescursione alla quale hanno partecipato una cinquantina di persone, il Bivacco escursionistico di Nasseto, ricavato a cura della Comunit Montana in uno dei locali del vecchio e diroccato complesso poderale che si trova lungo la via Romea di Stade, tra Bagno di Romagna ed il valico appenninico di Passo Serra. Tra i partecipanti lassessore allAgricoltura della provincia di Forl - Cesena Gian Luca Bagnara, il presidente della Comunit Montana e sindaco di Bagno di Romagna Lorenzo Spignoli, Oscar Graziani (sindaco di Mercato Saraceno), Franco Cedioli (sindaco di Roncofreddo), Enzo Baldazzi, ex presidente della Comunita Montana, Maria Grazia Bartolomei, capogruppo Udc in Provincia, lassessore Giona Simoni, oltre a rappresentanti del Cai, del Gruppo Alpini, del Corpo Forestale. Alberto Merendi

18

Gioved 13 ottobre 2011

Solidariet
A tavola col cuore
Un sostegno a favore delle mura dellAbbazia del Monte (Cesena) le cui ristrutturazioni si fanno sempre pi urgenti. Un assegno dellimporto di 5.130 euro stato consegnato nei giorni al responsabile dellAbbazia dom Gabriele DallAra da una rappresentativa degli artisti soci della Societ Amici del Monte che hanno donato alcune delle loro opere. I quadri sono stati esposti nel chiostro grande del monastero dal 14 agosto all8 settembre. Quanto ricavato dalla vendita delle opere stato messo interamente a disposizione della comunit benedettina. Nella foto, il presidente della Societ Amici del Monte Luciano Almerigi (primo a destra) consegna quanto ricavato dalla vendita delle opere. Presente anche una rappresentativa degli artisti: da sinistra, Giancarlo Turroni, Loris Pasini e Antonio Dal Muto

Abbazia del Monte | Quadri per le mura

Una cena a favore del progetto Anffas Fattoria dellospitalit


tavola col serata Atitolo della cuore il promossa dallAnffas di Cesena (Associazione famiglie di disabili intellettivi e relazionali di Cesena) per venerd 21 ottobre alle 20,30 a Palazzo Romagnoli di Cesena (via Uberti, 48). Liniziativa di solidariet vedono protagonisti il progetto Anffas Fattoria dellospitalit e il ristorante La Frasca di Milano Marittima, insieme per una cena in cui larte culinaria si incontra con i buoni sentimenti. Lincasso della serata sar interamente utilizzato per la realizzazione della pavimentazione esterna della Fattoria dellOspitalit, in fase di ultimazione a Diegaro di Cesena (via Maccanone). La nuova struttura sar utilizzata come centro di accoglienza residenziale, di pronto intervento per ragazzi disabili, le loro famiglie e tutti coloro che desiderano trascorrere una giornata allaria aperta a contatto con la natura. Il costo della cena di 70 euro. Per info e prenotazioni: segreteria Anffas, dal luned al sabato ore 9-12 (tel. 0547 631101), oppure Iliana Valducci Papi, 339 5048682, 0547 24881.

Le Chiese cristiane impegnate contro carestia e siccit. Gi messi a disposizione 31 milioni di euro raccolti tramite collette in tutto il mondo

Emergenza Corno dAfrica, unire le forze


MOGADISCIO: CONTINUA LEMERGENZA CARESTIA E SICCIT NEL CORNO DAFRICA (LA FOTO AFP/SIR DEL 15 SETTEMBRE 2011)

a Chiesa cattolica, tramite i suoi organismi umanitari, contribuir allemergenza carestia e siccit nel Corno dAfrica con 60 milioni di euro. Attualmente sta aiutando un milione di persone (su 13 milioni e 300 mila persone che hanno bisogno di assistenza diretta, principalmente in Somalia, Etiopia, Kenya e Gibuti) e ha gi messo a disposizione 31 milioni di euro, raccolti tramite collette e offerte in tutto il mondo.

portatori. Ci che preoccupa maggiormente il presidente di Cor Unum il fatto che milioni di sfollati che stanno vagabondando alla ricerca di sopravvivenza diventeranno domani profughi, clandestini, senza patria, gente che non ha una casa, un lavoro, una comunit. Unintera generazione rischia di essere perduta. Appello alla comunit internazionale. La comunit internazionale raddoppi gli sforzi per rispondere allemergenza umanitaria, ma simpegni anche per trovare una soluzione al problema somalo: la mancanza di unautorit e di uno Stato aggrava tutta la situazione: lappello lanciato nei giorni scorsi da monsignor Giorgio Bertin, amministratore apostolico di Gibuti e Mogadiscio (Somalia). Monsignor Bertin, da

Unire le forze. La presenza della Chiesa anglicana, ha precisato il cardinale Robert Sarah, una iniziativa molto importante per unire le forze della comunit cristiana e rispondere insieme allemergenza, ricordando che il Papa, tramite Cor Unum ha sostenuto gli sforzi delle Chiese locali coinvolte (in Somalia, Kenya, Etiopia e Gibuti) offrendo 400.000 euro. Si tratta di una significativa testimonianza di una carit che ci unisce e di cui ci facciamo

33 anni prima in Somalia poi, per necessit di sicurezza, a Gibuti (da 10 anni), ha invitato ad andare al di l della risposta emotiva, chiedendosi anche il perch di questa situazione: dobbiamo rispondere allemergenza tenendo gli occhi aperti sul futuro, cercando di evitare ci che si pu evitare. Riguardo al futuro, ha precisato, questo mese di ottobre sar cruciale: se non piover la situazione peggiorer, e le previsioni non sono buone. I campi sono troppo affollati con grossi problemi sanitari e gli aiuti non sono sufficienti. La comunit internazionale, ha auspicato, deve rafforzare gli sforzi per fronteggiare i bisogni reali e dare pace e stabilit alla Somalia e allintera zona del Corno dAfrica. Patrizia Caiffa

Aumento delliva: attenzione ai prezzi


Di fronte allaumento di un punto percentuale dellIva, deciso dalla manovra nanziaria varata dal Governo indispensabile monitorare con estrema attenzione la crescita dei prezzi per evitare che i troppi furbetti moltiplichino per 5 o 6 volte laumento dellIva dell1 per cento imposto dalla Manovra. questo lappello alle istituzioni lanciato questa mattina dal segretario generale della Cisl Emilia Romagna Giorgio Graziani, contro il rischio di un aumento indiscriminato e fuori controllo dei prezzi. Consapevoli della profonda iniquit e dei rischi che si correvano - ha continuato Graziani - abbiamo avversato fortemente, e continueremo a farlo, laumento dellIva dell1 per cento senza che lo stesso aumento fosse legato a una riforma scale condivisa. Riforma che, anche alla luce degli ultimi avvenimenti, pare quanto mai necessaria per compensare gli effetti negativi sui redditi dei lavoratori dipendenti e dei pensionati. Purtroppo - ha incalzato il leader regionale della Cisl - nonostante laumento dovrebbe riguardare solo i generi ad alta diffusione ma non essenziali, con buona parte degli alimenti che ne restano fuori e con le aliquote del 4 e del 10 per cento non ritoccate, la realt delle cose totalmente diversa, e il circolo vizioso sui carburanti ne un triste esempio. Difatti laumento dei carburanti - ha continuato Graziani - stato ben al di sopra dell1 per cento, subdolamente giusticato dalla sommatoria dei prezzi del brent, della raffinazione, dallaccise e da tante altre astruse variabili. Questione delicata su cui la Cisl

NOTIZIARIO PENSIONATI
continuer con decisione la propria battaglia, peraltro gi avviata in tempi non sospetti con la raccolta di rme in tutto il territorio. evidente - ha concluso il massimo dirigente regionale della Cisl - che nellimmediato futuro, per evitare una doppia frode a danno di lavoratori e pensionati, indispensabile trovare delle contromisure. Per questi motivi lanciamo un appello alle istituzioni affinch si ponga subito in essere un sistema di controllo dei prezzi, anche alla luce dellimmediato riesso che il provvedimento governativo ha generato sullinazione, dove si rileva un preoccupante dato di crescita tendenziale. Si tenuta venerd 7 ottobre la premiazione della terza edizione del concorso di poesia dedicato a Nello Vaienti, tra i fondatori della Cisl di Cesena, della Fnp e dellUte (Universit della Terza Et). Le poesie vincitrici del concorso, che ha registrato una folta partecipazione fra gli iscritti alla Fnp regionale, sono: prima classificata Se, di Gaetano Barbone di Parma; seconda classificata I cmbar di Giuseppe Cantoni di Cesena; terza classificata E Stremm, di Mauro Renzi di Borghi. A seguire si svolta la conferenza del sociologo Andrea Arnone, dell'Anteas nazionale. Allappuntamento sono intervenuti anche Roberto Ambroni, presidente Anteas Cesena, e Gino Della Vittoria, vice direttore Caritas Cesena. Ha portato il suo sa-

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL (tel. 0547 644611 - 0547 22803) e per il Patronato INAS CISL (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

Dal Premio di poesia Nello Vaienti alla conferenza sul volontariato


luto il vescovo di Cesena-Sarsina monsignor Douglas Regattieri. Durante lincontro Luigi Brancato, segretario generale Fnp Cisl, ha consegnato a nome della Cisl un contributo alle Sorelle dei Poveri. La donazione sar utilizzata per sostenere le opere delle religiose. NELLE FOTO: Daniele Vaienti, figlio di Nello Vaienti, consegna il primo Premio del concorso

Assorbimento della Tessera Sanitaria nella Carta Nazionale dei Servizi


In questi giorni, in occasione del rinnovo delle tessere sanitarie in scadenza, stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto inerente le modalit di assorbimento della Tessera Sanitaria nella Carta nazionale dei servizi (TS-CNS). Il decreto ha lobiettivo di offrire ai cittadini di ogni territorio uno strumento che permetta laccesso con facilit e nel rispetto della privacy ad alcuni importanti servizi pubblici in rete, riguardanti la sanit, gli enti locali, la scuola, il sco, la mobilit, per i quali sia necessaria lautenticazione informatica. La carta, dotata di un particolare di poesia a Gaetano Barbone. Nella seconda foto, Andrea Arnone mentre relaziona davanti a una sala gremita.

microchip, potr essere inserita dal cittadino nellapposito lettore di smart card collegato al proprio Pc, oppure presso gli sportelli polifunzionali dislocati sul territorio, permettendo cos di prendere visione dei propri dati sanitari presenti nel

proprio fascicolo sanitario elettronico, necessari per effettuare richieste di certicazioni e prestazioni, pagamenti sicuri dei servizi pubblici, accesso ai referti medici, scegliere/revocare il medico di base e altro ancora.

Il decreto va a recepire le modalit operative gi sperimentate dalle Regioni Lombardia, Sicilia e Friuli Venezia Giulia e denisce uno schema di attuazione generale che consente a tutte le regioni di procedere in modo analogo.

Cultura&Spettacoli

Gioved 13 ottobre 2011

19

Opere di Luca Bellandi in mostra aLImmagine


al 2 ottobre Luca suoi dipinti nella Dnostraacitt pressoBellandi espone idella mostra,piazza la galleria LImmagine in Aguselli, Cesena. Allinaugurazione presente lassessore alla Cultura del Comune Maria Elena Baredi, intervenuto lartista intervistato dalla gallerista Maria Grazia Melandri, alla presenza di numerosi e interessati appassionati darte. Luca Bellandi nasce a Livorno nel 1962. Si diploma

allIstituto dArte di Pisa e frequenta poi lAccademia di Belle Arti di Firenze. Inizia quindi unintensa attivit artistica tenendo numerose personali sia in Italia che allestero, con lusinghieri consensi di critica e di pubblico. Sono recenti una sua personale presso il Museo Michetti di Francavilla-Chieti e una notevole installazione realizzata per Palazzo Huigens a Livorno. Nelle opere di Bellandi gure femminili, spesso in compagnia di pacici cani, si intrecciano in un purissimo gioco lineare e sono evidenziate da una sapiente ed efficace trattazione chiaroscuro. Fantasia e verit si compenetrano nelle

realizzazioni di questo artista in una pittura dal reale immerso in un clima sognante, dove le gure si stemperano in atmosfere rarefatte e luce e ombre giocano un ruolo fondamentale. Queste composizioni, non vissute a contatto diretto con le cose, sono recuperate attraverso la fantasia e la memoria: le gure tornano ad apparire vive e vitali con impressa in loro lemozione dellartista che la rende simili ad apparizioni di sogno. La mostra rimarr aperta no al 30 ottobre, tutti i giorni con il seguente orario: 10-13/16-19,30; chiuso luned e marted. Enrico Guidi

Cinema di Filippo Cappelli


Uci Savignano, Multisala Aladdin

DRIVE
di Nicolas Winding Refn Un personaggio principale senza nome proprio, macchine descritte in modo maniacale per marca, modello e colore. Scrittura fenomenologica senza fronzoli, affondi introspettivi senza freni cronologici. Marcata linearit delle sequenze con largo uso di botta e risposta, e viceversa ordine del racconto decisamente antilineare coi singoli capitoli che saltano avanti e indietro nel tempo. un romanzo saturo di contraddizioni Drive, un hardboiled dalle atmosfere sospese e rarefatte. Come spiega la madre di Driver sul figlio: Sempre un po distante dalla vita reale () non tanto sopra le cose di questo mondo, quanto da una o dallaltra parte. La trama: Stunt a Hollywood e meccanico in una scalcinata officina, Driver si presta a fare lautista per qualche rapina notturna. Ma alle sue condizioni: porta i compari sul posto e aspetta cinque minuti esatti. Se entro i cinque minuti sono di nuovo in macchina li conduce in salvo, altrimenti taglia la corda e li pianta in asso. Questa rigorosa routine scombussolata dallincontro con la vicina di appartamento Irene, madre del piccolo Benicio e sposata con Standard, momentaneamente detenuto ma in procinto di uscire e mettere nei guai proprio Driver. Nomade per destino, randagio per necessit e guidatore per vocazione, Driver non ha una vera e propria filosofia di vita, giusto un paio di principi che per un cane sciolto come lui fanno tuttuno con listinto di sopravvivenza: Io guido, faccio solo quello. Nientaltro. E poi: Siamo professionisti. I patti vanno rispettati. cos che funziona, ammesso poi che funzioni: dato che sono proprio i probabili incidenti di percorso a cambiare le carte in tavola. Non c esperienza o professionalit che tenga: un banale lavoro di routine pu trasformarsi in uno schianto mortale e una rapina a nord di Phoenix pu rivelarsi qualcosa di ben pi complicato e costringere a rivedere i propri principi. Soprattutto il primo. Ecco Drive: un hardboiled on the road che sotto la scocca di lamiere e acciaio custodisce una grazia terribile e lancinante. Per ottenere lastrazione figurativa necessaria che un film del genere richiede, Refn ha potuto fare assegnamento sulla fotografia di Newton Thomas Sigel (uomo di fiducia di Bryan Singer), che ha mantenuto limpronta stilistica tipica del cineasta danese (obiettivi grandangolari, profondit di campo e sfondi in evidenza) riducendo allosso luso della camera a mano. La collaborazione tra Refn e Sigel ha prodotto cos un doppio risultato: rendere le sequenze di corse in auto robustamente metalliche (anche grazie al bisquit rig, una piattaforma dalle ottiche molto stabili sulla quale stata collocata la macchina che Ryan Gosling d limpressione di guidare) e saturare di tensione i singoli ambienti (una Los Angeles sorvolata verticalmente e solcata orizzontalmente). Perlustrazioni che esplodono grazie a una scelta musicale azzeccatissima: dalla partitura synth di Cliff Martinez alla tenebrosa Nightcall di Kavinsky fino allariosa A real hero dei College. Premio della regia al 64 Festival di Cannes.

Libro postumo con testi della compianta Mariacristina Gori

Larte in Romagna dal Rinascimento alleclettismo


spiti dei Musei San Domenico di Forl, sabato 1 ottobre gli amici ed estimatori di Mariacristina Gori si sono ancora una volta ritrovati, a cinque anni dalla tragica morte, per la presentazione del volume Larte in Romagna. Dal Rinascimento allEclettismo. Scritti scelti (19782006), libro che Ulisse Tramonti ha curato mettendo mano a una messe copiosa di saggi e di articoli affidati di volta in volta a riviste, numeri unici, atti di convegni, che Mariacristina ha prodotto in quasi trentanni di ricerche, di studi, di sopralluoghi, per illustrare con adeguata documentazione e una scrittura accattivante pittori, scultori, architetti, decoratori che hanno impreziosito con la loro arte chiese, palazzi, teatri, ville in campagna, che hanno (in grande parte ancora) segnato con il fascino della bellezza citt e paesi, terre della Romagna. Rimangono naturalmente ben in evidenza le opere maggiori pubblicate in volumi autonomi o facenti parte di opere di grande respiro. Per esempio i capitoli, saggi scientifici di altissimo livello, nei tomi di La Storia di Cesena; a cura di B. Dradi Maraldi, e La storia della Chiesa di Cesena, curata da M. Mengozzi. In apertura del volume Francesca Renzi, sua alunna al Liceo Classico V. Monti di Cesena, ne ha tracciato una puntuale bio-bibliografia. Il professore Tramonti - dellUniversit di Firenze, ma romagnolo a pieno titolo - amico da sempre di Mariacristina, di suo figlio Giovanni e del marito lingegnere Franco Sami, che hanno voluto il volume con

Gli autori e i luoghi nel corposo volume curato da Ulisse Tramonti, per i tipi della Societ editrice Il Ponte Vecchio di Cesena
laffetto e la nostalgia di sempre, come del resto i convegni, negli anni precedenti, di Forl, Cesena, Bertinoro e Forlimpopoli, ha scandito sapientemente la raccolta antologica in due parti: gli autori e i luoghi che hanno connotato larte in Romagna dal Rinascimento allEclettismo. Impossibile anche solo elencare i titoli. Un cenno, per amore al natio loco, a Mauro Guidi (1761-1829) disegni inediti nelle Raccolte Piancastelli della Biblioteca Comunale di Forl. Mariacristina Gori ha curato con Daniela Savoia la mostra allestita alla Malatestiana nel 2005, che ha restituito alla citt e al mondo degli studiosi, un protagonista della storia dellarte negli anni della Restaurazione. Nellelenco dei luoghi piace ricordare Della severit e dellagio. Le ville di Cesena, Il Palazzo Locatelli a Cesena e lo scavo archeologico, e La Chiesa di Santa Cristina a Cesena di Giuseppe Valadier. Note storiche per il restauro. Sfogliando le pagine del volume opportunamente corredato da puntuali riproduzioni fotografiche e ben disposte dalla redazione della Societ editrice Il Ponte Vecchio di Cesena, gradita sorpresa incontrare lautrice mentre affascina con le sue lezioni gli studenti del suo liceo cesenate o li accompagna (e con quanti altri ancora nelle Giornate del Fai) a visitare chiese e monumenti o partecipe di convegni promossi anche con la preoccupazione di salvaguardare pezzi importanti e preziosi della nostra identit culturale. O quasi sorprendendola nella officina scriptoria con biblioteca e archivio della sua casa forlivese in via Berti, nel tepore bello e buono della sua famiglia. Per meglio cogliere il valore della eredit che ci ha lasciato (consegnato!) utile leggere le introduzioni e le testimonianze scritte da Roberto Balzani, Anna Maria Matteucci, Giordano Conti, Pietro Castagnoli (preside al Liceo Classico V. Monti), Andrea Brigliadori. Si ripercorrono i luoghi e gli incontri che hanno suscitato e fatto crescere tanta operosit. Ne viene cos un forte debito di riconoscenza per lei che, sempre, ha voluto condividere con i suoi alunni, con gli amici, i frutti del suo ricercare il volto bello e nobile della nostra storia. Piero Altieri

alla libreria cattolica SAN GIOVANNI


10... PER AMORE. Una lettura cristiana dei comandamenti

via Isei 15, Cesena (tel. 0547 29654)


su Ges per accogliere, oggi, il comandamento in maniera adeguata, autentica, adulta e quindi rispettosa della grandezza del messaggio (p. 11); Osservanza minimalista velocissima messa a fuoco per segnalare unaccoglienza riduttiva e bambinesca del comandamento (p. 11); Padre buono una preghiera per aiutare a interiorizzare il decalogo e accoglierlo non come un carico da portare, ma come un dono damore di un Padre buono ai figli (p. 11); Esame di coscienza per sollecitare i cristiani a rendere pi serio il confronto con i comandamenti nella celebrazione del sacramento della riconciliazione (p. 11); Vieni Spirito Santo uninvocazione alla terza persona della Trinit che dona la sapienza e aiuta ad accogliere e ad attuare nella propria vita il messaggio cristiano, con autenticit e con la maturit del cristiano adulto (p. 12).

Indagine su Ges partendo dalle seguenti domande: Li conosceva? Come li conosceva? Li osservava? di Tonino Lasconi Come li osservava? Li considerava 14 euro intoccabili, o da aggiornare e Don Tonino Lasconi ha pubblicato presso migliorare? Li riteneva limposizione di le edizioni Paoline 10 per amore. Una lettura cristiana un Dio prepotente, oppure il dono dei comandamenti proprio perch non possibile damore di un Padre buono? Li continuare a lasciare la proposta dei comandamenti percepiva come una rivelazione a cui gli di Dio, e la proposta morale cristiana in generale, uomini da soli non avrebbero potuto chiusa in formule stereotipate, riservate al catechismo mai arrivare, oppure un testo scritto nel cuore degli dei bambini della prima comunione e alle esortazioni uomini, cio un libro della vita? (p. 7); generiche e moralistiche delle prediche domenicali Per il pieno compimento dove suggerisce un veloce (p. 8). confronto con le beatitudini (p. 8); Nel libro parte da unindagine su Ges e i dieci Verifica dalla vita per indagare se losservanza comandamenti. Unindagine giornalistica. Basata, cio, non o meno dei comandamenti ne diminuisce su argomentazioni complicate, ma sullosservazione e o ne accresce la qualit (p. 9); lanalisi di come Ges parlava e agiva. Senza Controverifica nei mass media per aiutare alcuna pretesa di completezza e di raffinatezza teologica, a riflettere e a discutere su come oggi si affrontano i biblica, morale. Con il solo intento di offrire stimoli e spunti problemi morali. per riflettere, dialogare, discutere e confrontarsi Nella seconda parte, Per la riflessione. ai cristiani e a tutti coloro che non si accontentano del Fanno Il confronto. La preghiera, avremo le rubriche: tutti cos, del traino della maggioranza, o dei risultati dei Per noi oggi, una breve sintesi sondaggi televisivi (pp. 7-8). In ogni capitolo allora avremo, delle indicazioni offerte in maniera discorsiva nella prima parte, le seguenti rubriche: nel corso dellindagine

20

Gioved 13 ottobre 2011

Cesena & Comprensorio

Grazie a "Cesena in Centro" spazio a shopping e lettura


Una proposta del Consorzio durante il fine settimana della cultura
Successo delliniziativa promozionale "Shopping e Lettura" promossa dal consorzio "Cesena in Centro" in sinergia con il ne settimana per la cultura del Comune di Cesena. I negozi aderenti al consorzio hanno donato ai loro clienti di un vasto assortimento di

libri, riscontrando il gradimento dei cesenati per la promozione. Alla base delliniziativa lidea che la cultura possa essere uno strumento di promozione molto efficace. Alla presentazione di "Shopping & Lettura" intervenuto lassessore alla cultura del Comune di Cesena Elena Baredi e Massimo Versari, direttore area Romagna-Marche della Banca Popolare dellEmilia Romagna nella foto assieme al presidente del consorzio Francesco Carigi, ai rappresentanti di Confesercenti, Confcommercio e ad alcuni associati.

Notizie flash Sarsina


Incontro pubblico
Al centro culturale di via Roma, sabato 15 ottobre alle 17,30, avr luogo un incontro promosso dal Lions club Valle del Savio sul tema "Un nuovo istituto per loncologia del terzo millennio". Relatore il dottor Dino Amadori, direttore dellIrst di Meldola.

Cesena

Lezione allUte

Cesena

Mostra dellartista Bosello


Mostra personale dellartista Gianluca Bosello. Sar inaugurata sabato 15 ottobre alle 17 nella galleria comunale Ex Pescheria", aperta no al 30 ottobre. La mostra, che si avvale del contributo della Banca di Cesena e di Fotostudioart, curata da Silvia Arfelli che, nel catalogo, scrive: "Il contenuto lirico e poetico delle opere di Bosello frutto di una realt codicata e trasgurata, che respira lafflato del tempo e che anela al tradursi in suggestiva astrazione".

Cesena

Film a San Vittore


Proseguono le proiezioni al al Victor di San Vittore. Sar in visione, gioved 13, sabato 15 e domenica 16 ottobre alle 21 il lm di Francesco Patiero "Cose dellaltro mondo" (2011). Ingresso 3,50 euro.

Sar Sergio Focardi, gi preside della Facolt di Scienze dellInformazione, sico, a tenere una lezione sulle "Trasformazioni dei nuclei atomici: da Joliot e Curie ad oggi, passando per Fermi", venerd 14 ottobre alle 15,30 nella sala Fantini in via Renato Serra. A cura dellUniversit della terza et (Ute) della Fnp-Cisl.

Cesena
Mostra di pittura
Sar inaugurata gioved 13 ottobre alle 17 nella sala "Silvio Severini" in corso Mazzini la personale di pittura dellartista cesenate Massimo Galluppi. Si tratta di una piccola antologica delle opere dal 2005 al 2011. Rester aperta no al 26 ottobre, tutti i giorni dalle 16 alle 19, sabato e domenica anche dalle 10 alle 12. Lingresso libero.

Il nuovo palinsesto d spazio anche allo sport e allo spettacolo


della politica regionale e nazionale, attualit, economia e religione discussi in diretta coi protagonisti. Per quanto riguarda lo sport, Teleromagna propone molteplici offerte agli appassionati dando spazio a tutte le maggiori discipline ma anche ai cosiddetti sport minori che hanno un grande seguito fra il pubblico televisivo. Dal 9 ottobre partito il programma "Fischio Finale" con in esclusiva tutti gli eventi calcistici dalla serie A alla prima categoria, in onda tutte le domeniche alle 19 (in replica alle 21.30). Luned alle 21 riconfermato il seguitissimo "Bianco e Nero dautore" rivolto a tutti i tifosi dell Ac Cesena. Al mercoled alle 19.30 ci sar spazio per il ciclismo con "A Tutta Bici" e alle 21.30 il momento della pallavolo con "Sottorete" seguito da "Cmc Robur Costa Ravenna". Gioved alle 13.20, per tutti gli appassionati di boccette, va in onda "Pallino Blu". Infine domenica alle 23 la partita del Cesena Calcio. Su Teleromagna non manca lo spettacolo con nuovi format di divertimento e musica. Tra le novit, il gioved alle 23.15 va in onda "A Tambur Battente" programma di intrattenimento, condotto da Daniele Perini, con ampio spazio alla musica, allarte, allattualit. A partire dal 21 ottobre, tutti i venerd in prima serata "Piccole Star", il nuovo talent show di Teleromagna, presentato da Patrizia Deitos.

Gambettola
Rassegna corale
Nella chiesa parrocchiale, sabato 15 ottobre alle 21, si svolger la quarta rassegna corale. Si esibiranno il coro dellassociazione Aurora di Foligno (Pg) diretto da Eleonora Marchionni e accompagnato al piano da Federica Marchionni, il coro Sing for Joy gospel Choir di Rimini, diretto da Gilberto Barbieri e la corale "Antonio Vivaldi" di Gambettola, diretta da Rosita Pavolucci e accompagnata al piano da Silvia Biasini.

Teleromagna, una tv che punta sul territorio


Teleromagna pronta alla nuova stagione televisiva e propone molte novit oltre ai collaudati successi. Intrattenimento, news, sport e spettacolo: il palinsesto ricco di alternative, idee e qualit per un pubblico sempre pi esigente. Si parte con linformazione, fiore allocchiello di Teleromagna la cui mission quella di dar voce al territorio mediante numerose edizioni giornaliere di Tg e rassegne stampa, arricchite da programmi di approfondimento politico, economico e di attualit. Da met ottobre la novit si chiamer "Speciale Salute" (nella foto) nuovo format di informazione su salute e benessere, a cura dellUsl di Cesena, in onda il gioved alle 19.30. Riconfermato anche il rotocalco settimanale Ping Pong, trasmissione di punta dellinformazione di Teleromagna in onda sempre il gioved alle 21.15, che tratter i temi

Cesena
Convegno universit
A cura dellassessorato alla Cultura e del comitato societ "Dante Alighieri", mercoled 19 ottobre alle 17, Giuseppe Placucci, presidente del Consiglio del Polo scientico didattico, parler sul tema "La metamorfosi delluniversit: ieri, oggi, domani". Lincontro avr luogo nella sala "Luigi Einaudi" della Banca popolare dellEmilia Romagna in corso Sozzi.

Gambettola
Mostra darte
Nella sala "Massimo Guidi" al centro culturale "Federico Fellini" visitabile tutti i giorni no a domenica 16 ottobre la personale di Denisa Karlikova e Adelchi Vigile dal titolo "Angels and MatterSpirit and Sounds" con i seguenti orari: dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19.

Cesena

Serata Caima

Gatteo

Appuntamenti in biblioteca
La biblioteca comunale "Giuseppe Ceccarelli" aderisce anche questanno agli Open Days di Romagna e San Marino. Sono in programma tre incontri. Il primo sabato 15 alle 15,30 riguarda lettura attraverso il gioco rivolta ai bambini. Gioved 20 alle 16,30 riprender il ciclo di letture ad alta voce dedicate ai pi piccoli e domenica 23 ottobre alle 17 terr una conferenza Edoardo Maurizio Turci sul tema "Gatteo tra Stato Ponticio e Regno dItalia".

Bagno di Romagna
Festa della castagna

Lassociazione Caima, in collaborazione con lAssociazione Pietre Vive organizza una commedia dialettale dal titolo "Lan de sech", con la compagnia "I mei dla parocia" il 15 ottobre alle 21 al teatro della parrocchia di San Pietro. Ingresso gratuito.

A Selvapiana proseguono le giornate dedicate alla castagna. Domenica 16 ottobre dalle 12 si pu pranzare con polenta di castagne. Dalle 14 inizieranno gli spettacoli e funzioner lo stand gastronomico al campo sportivo e poi intrattenimento musicale con lorchestra "Mirco e Mario Galbucci".

A Capannaguzzo di Cesena sfilata di abiti da sposa


Ai primi di ottobre nellambito di un evento legato al passato del paese
Ai primi di ottobre a Capannaguzzo di Cesena, in occasione della seconda edizione di "Amarcord e Macanin", evento dedicato al passato del paese con esposizione di foto depoca, si svolta una slata di 30 abiti da sposa degli anni 60/70/80 appartenuti alle

compaesane e indossati dalle ragazze del luogo, per una sera in versione modelle. Foltissimo il pubblico che ha applaudito con entusiasmo. Non sono mancati attimi di commozione quando a slare sono state le glie ed in alcuni casi le nipoti di chi ha prestato gli abiti.

Sport

Gioved 13 ottobre 2011

21

La Futsal viaggia a vele spiegate e raggiunge il secondo posto


Per la trasferta a Reggio Emilia del 15 ottobre mister Castellani dovrebbe recuperare alcuni giocatori
Trasferta importante a Reggio Emilia per la Futsal Cesena nella sesta giornata di campionato di serie C1. I ragazzi di mister Castellani, nella partita contro i F.lli Bari di sabato 15 ottobre, cercheranno di confermare la loro imbattibilit in questo inizio di stagione. Grazie a tre vittorie e

Simone Pasolini

due pareggi nelle prime cinque giornate i cesenati hanno agguantato la seconda posizione in classica con undici punti allattivo, dietro al duo di testa formato da Castel San Pietro e Ravenna. Mister Castellani per la trasferta di Reggio Emilia dovrebbe recuperare il portiere titolare Martini e bomber Michelotti, entrambi assenti nellultima gara casalinga di campionato contro il Castel San Pietro. Gara, questultima, dalle grandi emozioni in cui la Futsal ha dovuto rincorrere per tutto il match gli avversari.

Dopo un primo tempo molto equilibrato terminato sul punteggio di 3-2 per Castel San Pietro, i cesenati sono calati sicamente e mentalmente nella ripresa. Gli ospiti hanno cercato lallungo decisivo portandosi meritatamente sul 5-2. Quando tutto sembrava perduto, a soli 4 dal termine, su una conclusione di capitan Ionetti destinata sul fondo, Buda ha trovato lappoggio in rete per il 3-5. Galvanizzata dal gol, la Futsal ha agguantato il pareggio. Mg

Calcio serie A Il Cesena va a caccia della prima vittoria. Mutu in cerca di riscatto dopo le brillanti prestazioni in nazionale

UnaFiorentinaservita puntualealloradipranzo
l campionato di serie A riprende dopo la sosta per la nazionale e offre subito un Cesena-Fiorentina servito allora di pranzo. Domenica prossima i bianconeri scendono in campo alle 12.30 in un match che bisogna cercare a tutti i costi di vincere. Di fronte c un avversario temibile come la formazione viola allenata da Mihajlovic. Il Cesena, ultimo con solo un punto in 5 partite assieme al Bologna (che nel frattempo ha esonerato lex Bisoli per passare a Pioli), ha assolutamente bisogno di punti importanti per risalire la china. Ottobre sar un mese decisivo in questo senso, con partite che nascondono pi di uninsidia. Dopo la Fiorentina i bianconeri viaggeranno a Siena, per poi tornare al Manuzzi nel turno infrasettimanale contro il Cagliari, e andare a chiudere il mese a Parma in unaltra delicata trasferta. Contro la Fiorentina,

Adrian Mutu (Pippofoto)

Campedelli fiducioso
Questo Cesena come un brutto quadro, ma con un buon pittore. quanto ha affermato luned mattina Igor Campedelli, presidente del Cesena, in conferenza stampa allo stadio Dino Manuzzi. Il momento non di certo dei pi facili, ma per risollevarci serve laiuto di tutti ha continuato -. Lobiettivo primario di questanno rimane la salvezza. La squadra stata costruita per raggiungere questo risultato con una maggiore serenit rispetto alla passata stagione. Il presidente ha sottolineato che solo attraverso lunione ed il sacricio si ottengono i risultati. Ora bisogna trasformare tutto questo in grinta sul campo. (Adc)

nellinsolito e scomodissimo orario di pranzo, i bianconeri di Giampaolo non possono permettersi ulteriori distrazioni. Detto delle difficolt iniziali di questo nuovo progetto imbastito dal presidente Campedelli, il tecnico abruzzese dovr aver dimostrato di aver fatto tesoro della pausa di per poter rilanciare le proprie credenziali. La partita sar molto sentita soprattutto da Adrian Mutu: il rumeno che ha ritrovato la nazionale e il gol con la maglia del proprio paese, si trover di fronte la squadra con cui ha condiviso gioie e dolori del periodo precesenate. In rotta col sodalizio del presidente Della Valle, il talento rumeno ha accettato in estate la proposta di Igor Campedelli che ne ha voluto fare luomo di punta di questo Cesena. Il numero 10 per non ancora riuscito a dare il meglio di s: ecco perch tutti i tifosi del cavalluccio marino si

aspettano gi dalla gara con la Fiorentina, una positiva inversione di tendenza, legata s alla prestazione di Mutu, ma soprattutto ai punti che ancora latitano in classifica. Allinterno dello spogliatoio cesenate c tutta la voglia di iniziare a macinare non solo gioco, ma risultati che portino la squadra il prima possibile a rivedere la luce di zone molto pi tranquille. Vista lindisponibilit di Comotto, giocher il ritrovato Ceccarelli: il giocatore di Gambettola ha tantissima voglia di tornare ad esprimersi sui livelli della passata stagione. Al centro della difesa ci sar ancora Rodriguez che si meritato la conferma al fianco di Von Bergen. Davanti invece, da subito o a partita in corso previsto limpiego di Bogdani. Eric Malatesta

Prima partita fuoricasa

Basket Gruppo Trevi


Esordio casalingo alle porte per la neopromossa Gruppo Trevi Cesena. Nella seconda giornata del campionato maschile di basket in serie C2 regionale, i ragazzi di coach Senni saranno impegnati sabato 15 ottobre alle 21 contro la Granarolo Basket. Le partite interne dei cesenati, come nella vincente stagione in serie D dello scorso anno, avranno luogo presso il Palaippo di Cesena. Dopo lamaro debutto nella partita della settimana scorsa contro il San Patrignano Coriano dove i cesenati sono usciti scontti con il punteggio di 74-68, la squadra romagnola dovr cercare sul campo amico la prima vittoria stagionale. Per coach Senni, al di l della scontta, segnali decisamente positivi e la convinzione che la squadra sia allaltezza della nuova categoria. Anche nella prima partita casalinga della stagione, come nella gara desordio, non sar in campo lesplosivo Lorenzo Gall ancora convalescente dopo un breve periodo di malattia. Le vicende societarie e i movimenti di mercato avvenuti durante lestate, hanno consegnato ai nastri di partenza una formazione rinnovata sia nei suoi emblemi esteriori (il nuovo sponsor Gruppo Trevi) e in buona parte negli effettivi a disposizione del coach Pierpaolo Senni. Confermati i veterani Orioli, Zampa, Stramiglio, Ricci e gli under Gall, Montaguti ed Eccher. Sono arrivati Conocchiari ed Enrico Rossi da Forl (sponda Giorgina Saffi), Bernabini da Santarcangelo, lunder Ciavarella da San Severo e due veterani di ritorno alla casa madre come Montanari e Pistocchi, questultimo vero colpo di mercato per lindiscusso valore mostrato in vari anni giocati nella categoria. Mg

Volley club, pronti per il debutto in campionato


Tutto pronto per il debutto del Volley Club Cesena nel campionato di serie B2 femminile. Le ragazze di mister Raggi esordiranno sabato 15 ottobre alle 21.15 sul campo della Sibillini Madebus Fermo. La prima partita casalinga della stagione ci sar la settimana dopo, domenica 22 ottobre, quando le cesenati ospiteranno le abruzzesi della Diobra Sambuco Chieti. Importante la scelta da parte della societ di patron Graziani, di disputare le gare interne di domenica alle 17.30 dopo il grande riscontro di pubblico della passata stagione. La squadra del nuovo mister Giorgio Raggi stata inserita nel girone F di categoria ed affronter squadre provenienti da Marche, Umbria ed Abruzzo, oltre allattesissimo derby con la neopromossa "Italia in Miniatura Rimini". La societ ha deciso di confermare lasse della squadra della scorsa stagione, aggiungendo un paio di elementi con esperienza anche in categorie superiori. Per quanto riguarda la regia, alla titolare Federica Poggiali stata affiancata Giulia Tardozzi (classe 91). Al centro dovrebbero partite titolari Elisa Cancellieri e la giovanissima Camilla Gardini (classe 94). A completare il pacchetto "centrali" arrivata anche Chiara Villa dal Cervia. La capitana Silvia Suzzi e la cesenate Giorgia Bersani si giocheranno un posto da titolare in banda. Laltro posto quattro titolare sar Laura Zebi. La schiacciatrice arriva dopo la promozione in A2 ottenuta con la maglia del San Mariano Perugia. Laltro grande colpo stato messo a segno nel ruolo di opposto titolare, posto che sar coperto da Michela Filanti proveniente dal Viserba. Sempre nel ruolo di opposto sar in rosa anche Chiara Di Fazio. Lultimo tassello stato lacquisto del libero Paola Ciavarella. Le premesse sono ottime, le gare avranno inizio il 15 ottobre. Mirko Giordani

Ciclismo: Valdinosi vince in Emilia


Il cesenate, di Martorano, Enrico Valdinosi ha vinto la sua prima gara nella categoria Juniores. Nel modenese, ai primi di ottobre, il ciclista della Sidermec F.lli Vitali ha stupito tutti, pur senza dimenticare che nelle categorie inferiori ha sempre mietuto successi. Al 40esimo km, su 108 totali, il gruppo si spacca in due tronconi. Entusiasmanti gli ultimi 20 km: ci prova Ippolito ma per il magretese non c troppa fortuna. Quando mancano 15 km prendono in mano le redini della corsa i ragazzi della Sidermec F.lli Vitali lanciando Enrico Valdinosi. Grazie al perfetto gioco di squadra Valdinosi taglia il traguardo a braccia alzate. Il gruppo giunge con un ritardo di 25" regolato dal reggiano Michele Maggi (Nial) su Michele Senni (Sidermec).

22

Gioved 13 ottobre 2011

Sport Csi

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano Comitato di Cesena

Calcio dinizio, nello scorso fine settimana, per le tante squadre iscritte ai tornei proposti dal Centro sportivo italiano

Campionati di calcio a 11, over 35, a5ea7


on il mese di ottobre hanno avuto inizio diverse competizioni calcistiche organizzate dal comitato cesenate del Csi. Partiamo innanzitutto dal campionato di calcio amatoriale a 11, riservato alla categoria Over 35 e giunto alla sua 12esima edizione. Sono iscritte complessivamente dieci societ: Il Club Forza Forl, lAsd San Colombano Italtex, lAsd Polisportiva Polis, la Pro Loco Ranchio, il Cesenatico Ponente, la Pol. Sala, lAsd Ruffio, la Pol. Forza Vigne, la Pol. Osservanza 1980 e il Cesena Over 35. Al termine dellattivit la prima classificata si qualificher per la finale della Supercoppa, mentre le formazioni classificatesi dal 2 al 9 posto accederanno alla Coppa con gare a

eliminazione diretta. Per quanto concerne il calcio a 5, nel 22esimo campionato femminile abbiamo la presenza di 26 compagini suddivise in due raggruppamenti: del girone A fanno parte la Pol. Panighina New Sport, la Pol. Osservanza 1980, la Pol. Fiorenzuola Tienneti, la Longobarda Drink Team, lAsd Carpinello, la Pol. Soglianese, La Pol. Longianese New Bambarelle, lAcd Miramare Real Toro, lAcd Virtus San Mauro Mare, la Pizzeria La Coccinella, il Carpe Diem Montepetra, la Pol. 1980 Asd, la Pro Loco Ranchio e la Dinamo Rontagnano.Del girone B, il Calcetto Femminile Ravenna, lEvergreen, lAsd Placci Bubano, lAsbid Team, la Dinamik Ronco, il Forl calcio a 5 femminile, la Vita Granarolo Femminile, lAcd Modigliana Calcio, lAsd Cotignola Calcio, la Faventia-Faience, il Villanova 3F e il Futsal Club Castello.

Al termine della prima fase della competizione, che si configura come un vero e proprio campionato romagnolo di calcio a 5 femminile amatoriale, le prime sei classificate andranno a disputare i play-off e quelle dal 7 al 12 posto i play-out. Per quel che riguarda il calcio a 5 maschile, nel 20esimo campionato registriamo ladesione di 17 societ: Bar Ciccio Oltresavio, Asd Mister X, Pol. 1980 Asd, il Real Lunzen, il Borgorosso Senior, il Jamaica C/5, la Pol. Soglianese, il Gs Cella Pontegiorgi, lAs La Torre, la Pol. Savio 5-4 Fighting, il Real Circolo Sarsina, la Dinamo Rontagnano, il Circolo United Sarsina, il Carpediem Montepetra, lAtletico Circolo, la Pol. Savio Lokomotiv e il Borgorosso Circolo 09. Le prime otto squadre classificate effettueranno la prima fase dei playoff, mentre quelle posizionate dal 9 al 17 posto accederanno ai play-out. Quanto al 10 campionato di calcio a 7 maschile, che si connota anchesso come una sorta di competizione romagnola amatoriale della

disciplina, annoveriamo la presenza complessiva di 32 societ, suddivise in tre raggruppamenti. Nella serie Eccellenza sono iscritte dieci formazioni, che si contenderanno il titolo di campione provinciale: il Ki Burdel San Mauro Mare, il San Cristoforo Non solo bar, il Team San Rocco, il Galaxy Forl, il Pagigi, lAsd Gattolino, il Ristorante Da Mario-Fossa, il G.P Vigne I Trasgressivi, lAsd Romagna . Sport e il Ritorno-Aut. Bragagni. Per il girone A della serie A troviamo 11 compagini: il Torpedo Montecastello, lAc Sgumbi, il Salumificio del Fumaiolo, il Collinello Calcio 1964 A, il Gp Vigne New, lAsd Virtus Cesena, la Pol. Osservanza 1980, lAsd Montenovo I, il Mister X Il Benessere, lAtletico Il Passatore e il New Team San Piero in Bagno. Altrettante nel girone B della medesima serie: lAsd Montenovo II, il Collinello Calcio 1964 B, la Pol. San Lorenzo, Le Vecchie Glorie, lAsd San Giorgio, lAssociazione Homo Viator, il Tecnoperforazioni, il Duomo Cervia II, lAsd Bagnarola, il Mister X-Atlantis e il Lucy Bar-Villa Inferno. Marco Fiumana

San Lorenzo, dallAc al calcio a 7 del Csi


na squadra per le realt ecclesiali della diocesi di CesenaSarsina. Da quattro anni si affacciata nella realt del campionato di Calcio a 7 organizzato dal Csi, la squadra del San Lorenzo. Questa squadra stata fondata nei primi anni del 2000 dai ragazzi della parrocchia di Martorano. Ha vissuto qualche anno come squadra iscritta al campionato di Calcio Amatoriale del Csi per poi passare al Calcio a 7 nella stagione 2008/09. Da qui partita lidea da parte dei vissuti da giovanissimi o da responsabili della squadra educatori ai campi dellAcr. Nel (Andrea e Thomas Biondi, corso degli anni diventata la Simone Ceccarelli, Andrea squadra della diocesi in Zondini e il presidente quanto ne fanno parte ragazzi Massimo Brunelli) di creare un impegnati negli scout e nellAc gruppo unito che non si ritrovi di varie parrocchie come soltanto per la partita del Martorano, San Paolo, luned, ma che abbia dei legami SantEgidio e Gambettola. e dei valori pi forti. Lidea ha Da questanno il gruppo raccolto lentusiasmo e la ha aperto le porte partecipazione di molti ragazzi anche due ragazzi della di Azione Cattolica che si sono parrocchia di Pievesestina conosciuti nei vari campiscuola e di San Pietro.

Pattinaggio artistico Inizio attivit


Il Centro sportivo italiano - Comitato di Cesena promuove diversi corsi di pattinaggio artistico (categorie Avviamento, Pre agonistica, Agonistica). I corsi si tengono a Cesena nella palestra Oltresavio e nella palestra della parrocchia di Case Finali. Per informazioni e iscrizioni: Giuseppe Degli Angeli, 339 6258311.

LA SQUADRA DEL SAN LORENZO DA QUATTRO ANNI PARTECIPA AL CAMPIONATO DI CALCIO A 7 PROMOSSO DAL CSI DI CESENA

Un altro aspetto che ha legato ancora di pi la squadra la partecipazione al Trofeo Benedetto (il torneo estivo tra le varie parrocchie) che vede coinvolti tutti i membri del San Lorenzo nelle loro rispettive parrocchie e quindi impegnati a giocare da avversari. A distanza di quattro anni

dallinizio di questa avventura, gli obiettivi e i valori dei ragazzi sono rimasti sempre gli stessi: divertimento, terzo tempo in un fast food o ristorante di Cesena (Il Portico si occupa della sponsorizzazione della squadra) e spirito di fratellanza in un gruppo che ormai diventato una seconda famiglia.

ROMAGNA INIZIATIVE
per lo sport e il sociale

Pagina Aperta

Gioved 13 ottobre 2011

23

Il direttore risponde
La fede d senso allesistenza

LOcchio indiscreto

aro direttore, nel suo editoriale del n. 33 lei si chiede: di questo passo, dove andremo a finire? Nel successivo del 29 settembre, anche grazie alle parole del cardinale Bagnasco, ci dice dove (o meglio, in che mani) siamo finiti. Ora rimane da chiedersi da dove ci siamo arrivati. Da che coesistono, religione e politica si contendono il potere: quello materiale nei confronti di chi allo schieramento opposto, a quello spirituale di chi appartiene allo stesso credo e allo stesso partito. Ricordo, dagli studi scolastici, che i rappresentanti della plebe, come ora i sindacati dei lavoratori, sono nati dalla distinzione fra ceti sociali, quasi fossero una concessione magnanima dei pi forti e potenti. Come se questi ultimi fossero semi-dei o esseri meritevoli di privilegi a prescindere dalla loro levatura umana. La politica nasce da una crepa, una spaccatura sociale: un frutto nato bacato. La religione nasce con il presupposto che al di sotto di Dio si tutti uguali, pari diritti e pari doveri. Purtroppo queste due entit (politica e religione) lottano, si abbracciano, danzano fra loro ma non si amalgamano. Voglio dire che la religione possiede letica e la politica il senso pratico, ma rimangono entrambe arroccate nel loro particolare ambito, senza sforzarsi di unire i punti in comune per il bene di tutti, anzi evidenziando le diversit facendo una specie di classifica dei pregi (propri) e difetti (altrui). Non si potrebbero unire? Perch invece di votare a priori per unidea politica e trovarsi governati da incapaci non si pu votare un priore? Non si potrebbe fare qualche scambio di giocatori, mettere cio pi preti in Parlamento e pi politici in chiesa

(non a predicare, ma ad espiare)? Sempre con stima e riconoscenza, le porgo distinti saluti. Paolo Zacchi Egregio Zacchi, annoto le sue osservazioni finali come battuta e le accolgo col sorriso sulle labbra, come giusto che sia. Daltronde, occorre sempre ridere un po di se stessi e non prendersi mai troppo sul serio. Pi nel merito delle faccende che lei pone (non sempre mi sono del tutto chiare) direi che la fede implica tutta lesistenza umana, senza nulla escludere. Quindi anche la politica dalla fede riceve uno sguardo che non pu trovare in chi non vive unesperienza di fede. Non cos la realt che ci circonda? Pazienza e peccato, aggiungo subito. La politica sarebbe molto migliore se fosse vissuta sempre alla luce dellesperienza di fede. Non per questo, per, mi devo scandalizzare, se uomini di fede non sempre vivono secondo la fede. I cristiani sono coloro che hanno Ges Cristo come modello, e lui solo. Gli uomini sono peccatori per definizione. Decisivo penso sia latteggiamento del cuore, di chi, nonostante lerrore, cerca Dio e le cose di lass. Lesperienza cristiana riempie la vita e non la limita. D senso pieno ai nostri giorni umani. Cordialit. Francesco Zanotti zanotti@corrierecesenate.it
cristiani anche con un po di ribellione e rabbia, qualcuno si accostato spontaneamente alla Confessione e alla Comunione. Tutti eravamo interessati a conoscere i posti e soprattutto la storia (ringraziamo Dio per le guide che abbiamo avuto, che ci hanno spiegato tutto nei dettagli), essendo quelli il popolo scelto da Dio e la terra scelta da Dio per parlare alluomo. I luoghi di Ges, soprattutto il Calvario, hanno commosso molti e fino allultimo c stato il desiderio di stare ai piedi della Croce, come Maria, e di tornare nella basilica della Resurrezione. Credo che questo pellegrinaggio sia stato s una
IL GRUPPO SULLA SPIANATA DELLE MOSCHEE EUCARISTIA NEL DESERTO DI GIUDA

Una bella novit alla stazione ferroviaria di Cesena. In altre occasioni abbiamo messo in evidenza le ragnatele del nuovo sottopassaggio che porta alluscita verso la zona Vigne. Finalmente si pensato di utilizzare quello spazio per rendere visibili le bellezze della nostra citt. Non sono poche, come si pu notare anche dallo scatto di Mauro Armuzzi, ma a volte risultano ignote anche agli stessi cesenati.

Riflessioni di ritorno da un pellegrinaggio in Terra Santa


Caro direttore, a pochi giorni dal ritorno dal pellegrinaggio che ha portato una trentina di persone di Cesena e dintorni nei luoghi santi della Terra Santa, grazie alla validissima organizzazione dellagenzia Veneri-Robintur, desidero condividere alcune riflessioni di quello che ho udito e visto, e chiedo ospitalit al Corriere Cesenate. Gerusalemme la citt santa dove tutte le comunit cristiane sono presenti, insieme a ebrei e musulmani; la citt dove il nostro Redentore nato, ha compiuto la sua missione, morto ed risorto. In realt la visita a questo luogo santo ci introduce a un vero incontro con la Persona di Cristo. Non ci sono parole per esprimere quello che lincontro ci ha riservato. Nel nostro pellegrinaggio non abbiamo visitato solo dei monumenti, ma abbiamo incontrato i cristiani che vivono l, le comunit locali e le realt di preghiera e servizio che operano. Essi hanno bisogno del nostro sostegno per portare avanti la loro missione. Davvero questi incontri ci hanno testimoniato una grande fede e la presenza viva di Dio. Il nostro gruppo mi sembrato molto vario: qualcuno sta facendo un cammino di fede e seguiva tutto con attenzione, confrontando e approfondendo con la Bibbia in mano; c'erano poi persone che hanno fatto il pellegrinaggio spinti dalla curiosit, ma alla fine si sono accostate con interesse alla storia di Ges, hanno sentito le contraddittoriet di una terra divisa in se stessa e tra gli uomini, hanno vissuto la divisione tra i

scoperta e un contatto con la cultura e la storia, ma prima di tutto stato un incontro con Dio, che ci ha rivelato la nostra dignit di uomini. La commozione ha segnato i nostri volti quando abbiamo percorso le strade della via dolorosa, e certamente ciascuno di noi avr trovato motivo di riflessione sulla propria vita passata o presente. Di certo qualcuno, dopo questo incontro, avvertir dentro di s i gemiti dello Spirito che portano a Dio e la spinta a desiderare qualcosa che il mondo non pu dare; qualcuno dentro di s avvertir il desiderio profondo di alzare gli occhi al cielo; qualcuno avr la forza e la grazia speciale per dire no a ci che lo allontana dal Signore. don Firmin Adamon