Sei sulla pagina 1di 14

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Christian Salerno

Primi libri di pianoforte


I Migliori Libri per Iniziare lo Studio del Pianoforte

www.pianosolo.it
1

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

www.pianosolo.it

L'autore
Christian Salerno l' amministratore di diversi siti dedicati al pianoforte. Il Blog principale sulla quale pubblica le informazioni, i consigli, gli spartiti e le videolezioni dedicate al pianoforte , insieme all' amministratore Giulio Cinelli Pianosolo. Il blog conta oltre 4000 visite al giorno ed in continuo contatto con i pi grandi artisti e pianisti di tutto il mondo con le sue interviste pubblicate periodicamente. Oltre a gestire Pianosolo, gestisce anche Lezionidipianoforte.com un sito statico

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

che raccoglie tutti i video che sono stati pubblicati dall' inizio dell' attivit online sino ad ora. L' autore inoltre autore di diversi libri , tra questi "Il mio primo pianoforte", il suo libro che pi di tutti gli altri ha ottenuto un maggior successo con 122 copie vendute fono ad ora.

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Il Beyer
Il primo libro con la quale la maggior parte degli insegnanti fa iniziare lo studio di questo magnifico strumento il Beyer . Questo libro infatti va avanti da generazioni e generazioni e continuer ad andare avanti nonostante non abbia ricevuto praticamente neanche una revisione dalle prime edizioni. E' un libro quindi completo in grado di sviluppare le tecnica necessaria allo studente per poter affrontare i primi pezzi scritti dai celebri compostiori classici. Il libro contiene molti esercizi a difficolt progressiva . Come ho gi detto pi volte sul Blog, questo libro praticamente impossibile da affrontare senza l' aiuto di un maestro , ecco perch abbiamo deciso di creare sul sito una sezione apposita che contenga del supporto per questo libro . In questa sezione sono comprese ad una ad una tutte le lezioni di questo
4

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

libro con relativo spartito da scaricare , contenente i consigli per lo studio di questi e un video che mostra l'esecuzione dell' esercizio . In questo modo potrai avere un'idea dell' esercizio ancor prima di studiarlo e quindi avere la possibilit di scegliere se studiarlo o meno in base alla bellezza di questo . I passaggi difficili sono tutti spiegati con chiarezza e se ovviamente ci saranno dei problemi in alcuni esercizi, baster postare un commento sotto il relativo post dell' esercizio per poter ottenere una risposta immediata, oppure potrai chiedere sul forum di pianosolo . Sul forum potrai trovare gente pi esperta di te a cui chiedere consiglio ma anche gente del tuo stesso livello con la quale confrontare le stesse difficolt . E' inoltre possibile trovare nell' archivio del forum la soluzione al proprio problema ( poich quel dato problema era gi stato segnalato da qualcuno prima di te ) .
5

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Ma tornando al Beyer , cerchiamo di esaminarlo con pi cura nel dettaglio . Nelle prime pagine di questo puoi trovare delle brevi spiegazioni per quanto riguarda la teoria musicale in modo tale da poter affrontare gli esercizi senza alcun tipo di dubbio . Subito dopo si parte con l'esecuzione degli esercizi che contengono gi delle difficolt che con un maestro possono essere affrontate senza problema , ma senza di questo si possono avere alcuni dubbi riguardante l'esecuzione di alcuni passaggi importanti. Gli esercizi poi si continuano a sviluppare in ordine progressivo e piano piano il Beyer introduce lo studio a mani unite ( con entrambe le mani che leggono in chiave di Sol ) e poi pi avanti introduce la chiave di Basso , dando cos la possibilit all' allievo di studiarla con tutta calma. Infatti questa viene introdotta solo molto dopo ( intorno all' esercizio 50 ). Alla fine di tutti questi esercizi ( nella quale trover quelli per le principali scale musicali ) , troverai un ultima raccolta di esercizi che dovrai svolgere in teoria quotidianamente . Io ti
6

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

consiglio di non farne pi di un tot. anche perch non avrebbe senso farne cos tanti dato che sono sempre gli stessi. Eseguili giusto un paio al giorno giusto come riscaldamento e basta , non ti concentrare troppo su di quelli , anzi , ti dir di pi , se proprio ci tieni a suonare il Beyer suona gli esercizi della parte centrale che sono un vero toccasana per lo sviluppo della musicalit e inoltre , leggendo brani gi studiati , svilupperai la lettura a prima vista , che noi tutti conosciamo la sua importanza nell' ambito della velocit in cui riusciamo a studiare un nuovo pezzo di pianoforte. Per concluedere , ti lascio ad un link dove puoi comprare il Beyer ad un buon prezzo e su di un sito molto affidabile. http://www.musicalstore2005.com/curci-beyer-scuola-preparatoria-p-14943.html al prezzo di soli 10,10.

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Il Metodo Bona
Dopo un buon libro di pratica di vuole assolutamente un buol libro di teoria musicale che non assolutamente quello del titolo . Questo libro , se pur utilizzato da molti didatti , ha secondo il mio punto di vista molte lacune. La voglia di racchiudere molto materiale in questo libro fa si che tutte queste informazioni siano tante ma poco chiare e precise . A quanto pare infatti, non sembro essere l'unico a pensarla cos. Il Maestro Marco Lenzi, ha scritto sul suo Blog delle parole sagge per quanto riguarda questo libro, nella quale mi trovo pienamente d'accordo . " Una nota di merito va senzaltro attribuita al prezzo contenuto (6,50 euro). Quanto

invece al rigore nella definizione dei concetti e alla perspicuit degli esempi riportati

si possono fare alcune riserve: perch, ad esempio, continuare a definire la musica arte

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

dei suoni (pag. 2), oltretutto identificando questi con le note musicali, dopo pi di un

secolo di ricerche sulla rumoristica e sullelettronica? Perch ribattezzare tagli in collo

i tagli addizionali in gola (pag. 3), o cediglie le codette (pag. 10), o ancora

spezzabattute le stanghette (pag. 16)? Perch affermare che le pause servono per dare

maggiore variet ed espressivit a un brano musicale (pag. 11), quando ne

costituiscono unimportante funzione strutturale? Perch continuare a confondere due

concetti cos diversi come ritmo e metro, allorch si definisce il primo la regolare

successione di insiemi di note (battute [sic]) di ugual valore (pag. 16) e cio attraverso

il significato del secondo? Perch scrivere la parola autore con la maiuscola (pag. 78),

ancora oggi? Perch parlare di abbellimenti attualmente pi utilizzati (ibid.) quando

nessuno ne fa praticamente pi uso da tre secoli (almeno secondo quel sistema di

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

segni mutuato dalla musica barocca)? E ancora, perch definire la tonalit

lorganizzazione della musica attorno ad una determinata nota (pag. 136) oh Dio,

nooo quando ormai universalmente accettato che il concetto di tonalit un

concetto storico-culturale (e dunque legato allatteggiamento, al modo di sentire di

unepoca) e non un concetto fisico-matematico? E cos via. Insomma, come si vede, progressi non che ne siano stati fatti molti dal 1870 quanto ad apertura mentale e a capacit di parlare alle nuove generazioni di aspiranti musicisti partendo dal loro linguaggio, dal loro vissuto e dal loro milieu culturale, cosa dalla quale nessun buon insegnante dovrebbe mai prescindere, una volta compreso che lapprezzamento del passato sempre direttamente proporzionale al suo legame col presente Ma, evidentemente, i pregiudizi legati alla presunta superiorit della musica classica sulla moderna (e quando dico moderna non mi riferisco a Debussy o a Schnberg, per quanto potrei tranquillamente farlo) sono ancora tardi a morire. E non

10

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

che lennesima, estenuante ma questa volta almeno spero! definitiva querelle da dirimere." Dalle parole del maestro possiamo capire che anche lui non prediligie proprio questo metodo per quanto riguarda la teoria . Ecco perch devi concentrarti su di altri libri riguardanti la teoria come il pozzoli . Questo libro , diviso in 3 volumi ( ora forse l' edizione nuova divisa solo in 2 ). Tuttavia in questi volumi racchiusa tutta l' essenza della teoria che uno studente che studia musica deve assolutamente sapere ( anche per affrontare cos l' esame di toeria e solfeggio ).

11

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Il Mio primo Pianoforte


Ed ora che abbiamo un libro che parla di teoria musicale , un altro che tratta la pratica al pianoforte , per concludere in bellezza serve un libro in grado di farti capire come si acquisisce la tecnica al pianoforte . Ebbene s , se non sei dotato di un maestro di pianoforte hai assolutamente bisogno di imparare i giusti metodi di studio , devi imaprare a risparmiare tempo mentre studi un brano e non puoi continuare a perdere del tempo inutile . Devi velocizzare il tuo apprendimento e renderlo migliore attraverso i giusti metodi di studio . Questi sono tanti e sono tutti rinchiusi dentro questo libro che descrive semplicemente che cosa sono questi metodi , quando si usano e a che cosa servono . Penso che questo libro ti possa allargare gli orizzonti facendoti ritrovare lo stimolo per studiare meglio e vivere il rapporto con lo sturmento pi

12

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

serenamente. L' ebook , disponibile anche in versione cartacea e puoi trovarla qui : http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=516564 Ora non mi resta che augurarti un buono studio!

Christian Salerno

13

Primi libri di pianoforte Christian Salerno

Christian Salerno

Primi libri di pianoforte


I Migliori Libri per Iniziare lo Studio del Pianoforte

www.pianosolo.it
14