Sei sulla pagina 1di 62

I SOLAI NELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO

Dott. Ing. Filippo DACARRO

Sono molto meno diffusi dei solai misti e trovano applicazione solo in caso di grandi luci o forti carichi --- STRUTTURE INDUSTRIALI.

BLOCCHI DI ALLEGGERIMENTO IN POLISTIROLO CON LAMIERINI DI IRRIGIDIMENTO

IL PROGETTO DEI SOLAI IN LATERO CEMENTO

LIMITI DIMENSIONALI

ANALISI DEI CARICHI

VERIFICA DELLE SEZIONI E PROGETTO DELLE ARMATURE Verifica approssimata della sezione di cls IN MEZZERIA

M d r B

Verifica approssimata della sezione di cls AI VINCOLI

Bd 2 M rc = 2 r

Il Progetto delle armature

Metodo semplificato

M r = 0,9 d f yd As

Armatura nello sbalzo ribassato

Schema statico approssimato

Verifica altezza sezione calcestruzzo campata e appoggi

M d r B

Bd 2 M rc = 2 r

Calcolo dellarmatura

M r = 0,9 d f yd As

Fori; Ribassamenti; Sbalzo Laterale; Sbalzo dangolo

Elementi Secondari

Fori Passaggio impianti (elettrico, telefonico, idraulico, igienico sanitario, canne fumarie); Ascensori e montacarichi; Scale a chiocciola; Lucernari;

Per quanto riguarda gli impianti di solito il loro passaggio non crea nessuna problematica di tipo strutturale (nella pratica comune si pu realizzare eliminando una pignatta). Per quanto riguarda i fori di grandi dimensioni si distinguono due categorie: 1. 2. Interventi che modificano lo schema strutturale; Interventi che non modificano lo schema strutturale.

Caso 1

Caso 2

Calcolo delle travi trasversali

s= passo delle staffe Asw=area del braccio di una staffa uk= sviluppo della linea media delle pareti fittizie

Ribassamenti Passaggio orizzontale degli impianti, diventato sempre pi importante e invasivo con il crescere della complessit e delle esigenze quindi non sempre sono sufficienti ribassamenti di pochi centimetri. Soprattutto nel caso di passaggio di tubi di scarico (inclinazione) Nel primo caso possibile realizzare il ribassamento semplicemente con lutilizzo di laterizi ribassati; Il secondo caso deve essere trattato come un foro disponendo sulla superficie inferiore una doppia rete di armatura (tipo 8/15) ma armando delle travi di coronamento in modo adeguato.

Sbalzi Le soluzioni b) e c) che sono di pi semplice realizzazione hanno comunque il problema di essere poco congruenti dal punto di vista strutturale in quanto la soletta di completamento di trova in una zona sottoposta a una importante azione di trazione, il problema pu essere risolto tramite lutilizzo di una controsoletta nella parte inferiore (molto scomoda da realizzare)

Armatura tipo in caso di realizzazione del dentello

Tipologie di sbalzo dal punto di vista dello schema statico: Sbalzo in prosecuzione; Sbalzo laterale; Sbalzo dangolo.

SBALZO LATERALE 1. Trave di bordo ragente a torsione

SBALZO LATERALE 2. Trave di bordo NON ragente a torsione Sbalzo realizzato con laterizi

Al fine di evitare il calcolo del momento trasmesso ad ogni singolo travetto dallo sbalzo pratica comune eseguire i travetti con una lunghezza pari a quella dello sbalzo armandoli con 414 longitudinali e staffe 8/20

SBALZO LATERALE 2. Trave di bordo NON ragente a torsione Sbalzo realizzato con getto in opera

SBALZO LATERALE 3. Trave di bordo NON ragente a torsione e ipotesi di piano rigido Sbalzo realizzato con getto in opera

Il momento viene assegnato forze di trazione e compressione che vengono assorbite dalla armatura superiore e inferiore

SBALZO DANGOLO

M s = R l d r= f c f cd Ms AB

Si definiscono delle superfici che servono per trasmettere le forze (AB). Normalmente le superfici (AE e BC) sono le interfacce tra lo sbalzo gettato in opera e le pignatte. Si realizza una trave diagonale che lavora a torsione sollecitata dai momenti indotti dalla flessione dello sbalzo dangolo

VERIFICA TRAVE DI CONTRAPPESO

R FG Mc = 4

M Mc r2 A = b= s 2 0,9 d f yd d

SCHEMA FINALE DI ARMATURA

IMPORTANZA DEL COMPORTAMENTO SPAZIALE REALIZZAZIONE DEI ROMPITRATTA

PIANTA GENERALE

SEZIONE CON DISTINTA DI ARMATURA PER OGNI SOLAIO

PUNTELLATURA

MODELLI AD ELEMENTI FINITI