Sei sulla pagina 1di 15

Allegato / I Materiali

Palazzo 1 e 2 - Ingresso e Piani


INGRESSO
In entrambi i palazzi si accede allatrio passando attraverso due porte scorrevoli automatiche, con rilevatore di presenza. Qui lo spazio caratterizzato da una grande area centrale a tuttaltezza, in cui trova luogo una batteria triplex di ascensori panoramici Kone Monospace con portata pari a 630 kg per 8 persone alla velocit di 1,6 m/s, che collegano tutti i piani del fabbricato. Le cabine sono rivestite i acciaio i bi i i in i i inossidabile antigraffio e ill i id bil i ffi illuminazione con f i faretti LED I pavimenti sono i l i LED. i i in lastre di travertino i stuccato e levigato poste in opera secondo disegno, e le pareti rivestite con lastre di basalto. Inoltre nel Palazzo 1il gruppo di tre ascensori ha le cabine con finestratura totale in cristallo che permettono una splendida vista panoramica dellintero edificio. Il palazzo 1 si contraddistingue per uno spazio centrale, posto dietro gli ascensori, da cui parte una parete verticale in vetri a specchio sabbiato di diverso tipo e colore, che sfuma verso lalto con un effetto di rimandi di luci e colori di grande impatto. Dall atrio Dallatrio parte anche una scala aperta che permette di raggiungere tutti i livelli soprastanti Grado e sottogrado sono in soprastanti. travertino in continuit con i pavimenti degli spazi comuni di distribuzione ai piani. I parapetti della scala e di tutti i ballatoi sono realizzati in vetro con mancorrente in tubolare di acciaio inox satinato. I corpi illuminanti ad incasso sono della ditta I Guzzini mentre i lampadari decorativi, esclusivi del palazzo 2, sono della ditta Artemide.

PIANI
I controsoffitti dei primi due livelli sono realizzati in parte in gres porcellanato Floorgres in lastre di dimensioni 20x80 / 40x80cm con fissaggio meccanico ad una sottostruttura metallica, ed in parte con laminato con tranciato di legno Zebrano di Alpikord con finitura effetto cera. Per gli altri piani sono stati utilizzati controsoffitti in cartongesso sagomato a disegno e tinteggiato a smalto bianco RAL 9003.

Palazzo 1 e 2 - Uffici e Infissi


UFFICI
Le finiture degli spazi destinati ad ufficio sono particolarmente curate. Pavimento sopraelevato modello Monotile Tecnika, formato da pannelli misura 600x600x30mm prodotti serialmente in conglomerato cementizio pressato, composto da inerti di granulati di marmo e/o granito, polveri di marmo e legante cemento bianco 525. Totalmente esente da colle, resine, prodotti organici e/o materiali non compatibili con l esigenze di salvaguardia ambientale; e con caratteristiche di atossicit d i i i / i li ibili le i l di bi l i i h i i totale. Il pavimento presenta una finitura ottima con semplicit di manutenzione, ha altezza di 18 cm rispetto alla quota dellestradosso del solaio di piano. Per tutti gli ambienti interni i controsoffitti sono in cartongesso stuccato e tinteggiato. Le altezze interne dei locali sono pari a 270/285 cm per la zona uffici e 270 cm per gli ambienti tecnici e di servizio collocati nella parte centrale delledificio. I corpi illuminanti sono apparecchi fluorescenti downlight ad incasso della ditta I Guzzini downlight Guzzini.

INFISSI
Tutti i locali destinati ad uso ufficio sono caratterizzati dalla presenza su tutto il perimetro esterno di infissi vetrati del tipo a cellule realizzati dalla ditta ISA infissi composte da una parte superiore visiva di dimensione pari a circa 135 x 205 cm e da una fascia parapetto cieca alta circa 100 cm rispetto alla quota del pavimento flottante I profili di facciata sono estrusi in flottante. alluminio a sezione tubolare, con trattamento superficiale a verniciatura poliestere in colore RAL 9003. I profili sono del tipo a taglio termico realizzati mediante barrette di poliammide rinforzate e guarnizioni aggiuntive. I vetri sono incollati ai profili in alluminio mediante la tecnica dei siliconi strutturali.

Palazzo 1 e 2 - Vetrate e Ante


VETRATE
In entrambi i palazzi, 1 e 2, i vetri camera sono composti da 1 un vetro float Temperato + HST Sunergy Clear in pos. 2 di spessore 10 mm, intercapedine di 20 mm di aria anidra, e un vetro Stratophon interno 5-5-2 Top N in pos. 3. Lapplicazione di una serigrafia differenziata a seconda dellesposizione permette di aumentare le prestazioni dei vetri mantenendo un valore del fattore solare pari a circa il 33% e di migliorare il comfort visivo degli ambienti interni (trasmissione luminosa = 43%). I valori globali di dispersione di calore della facciata continua, dei vetro-pannelli e dei vetrocamera utilizzati, sono i seguenti: U < 3,00 W/mqC per lintera facciata continua; U < 2,10 W/mqC per le superfici vetrate, riferite alla zona climatica D. La trasmittanza termica media delle facciate continue in opera, complete in ogni loro parte componente cieca o visiva, inferiore a 2,4 W/mqC per lintera struttura di facciata continua. Le facciate continue in vetro-alluminio, garantiscono il raggiungimento di un indice disolamento acustico standardizzato D2m,nT,w > 42dB nelle zone uffici, rispondendo pienamente alle normative vigenti. Negli interpiani il raccordo terminale tra facciata e solaio garantisce Ln w=48dB(A) Ln,w=48dB(A). Circa il 50% delle ante sono apribili a sporgere ad apertura manuale, con maniglia predisposta per linserimento di serratura a chiave per impedire aperture improprie e garantire il corretto funzionamento degli impianti di condizionamento. Il sistema prevede la possibilit di inserimento di raccordi idonei ad accogliere pareti divisorie interne, e di tende a lamelle poste allinterno delledificio, in luce tra i montanti, e con cassonetto del tipo ribassato applicato al traverso superiore. all interno dell edificio, Nella parte inferiore dellinfisso dove sono posizionati i fan coil, realizzato su disegno un carter di finitura in lamiera verniciata in colore bianco RAL 9003.

4 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Palazzo 1 e 2 - Servizi Igienici


SERVIZI IGIENICI
I servizi igienici raccolti in gruppi distinti per sesso e collocati in ogni semipiano, presentano tutti uno spazio di distribuzione con la zona lavabi e dei box contenenti i vasi igienici. Pavimenti e rivestimenti di questi ambienti sono realizzati con lastre di gres fine porcellanato della ditta Graniti Fiandre serie Co.De. La parete di separazione dei box rispetto allarea lavabi realizzata con struttura lignea rivestita in laminato Abet 1696 fin. Sei due Print Wood, sul lato esterno e laminato Abet Colours sul lato interno. Il controsoffitto, posto ad una altezza pari dal pavimento finito, sar in cartongesso idrofugo stuccato e tinteggiato, perimetralmente sono previste delle gole luminose sempre in cartongesso. I corpi illuminanti fluorescenti della ditta I Guzzini saranno del tipo ad incasso nel controsoffitto. I lavabi sono realizzati in blocco unico su disegno, in PRAL (prodotto dalla ditta Abet Laminati), un materiale solido costituito d un componente i tit it da t inorganico (id i (idrossido di alluminio) e d un polimero acrilico ( li til t il t ) id ll i i ) da li ili (polimetilmetacrilato). I vasi igienici sospesi sono della marca Ceramica Globo Programma Stone.

5 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Palazzo 3 - Caratteristiche
VETRATE
Le tamponature perimetrali sono realizzate con speciali facciate vetrate, costituite da vetri camera ad alte prestazioni sotto il profilo termico acustico, composti da due vetri stratificati da 12 mm di spessore con interposta una camera di 16 mm, sostenuti tramite fissaggi puntuali da lame portanti in acciaio.

INTERNO
Lingresso principale, ad ovest, attraverso una porta scorrevole automatica con ante vetrate con luce libera di passaggio di circa 2 metri. La facciata attraversata nella parte bassa da due tunnel di collegamento vetrati che collegano ledificio in oggetto con gli altri due edifici (palazzo 1 e 2) del complesso destinati ad uffici. Lungo il perimetro delledificio, concentrate nella zona in cui previsto il maggiore affollamento ovvero quella destinata alla ristorazione ed al bar, sono localizzate 7 porte vetrate che oltre a consentire luscita verso le zone di pertinenza esterne, sono uscite di emergenza ai fini antincendio. I pavimenti di tutto il piano terra sono realizzati in gres porcellanato fine, mentre per il mezzanino adibito a ristorazione e bar si impiegato un pavimento con finitura legno. I parapetti anticaduta del mezzanino sono in vetro stratificato e temperato a filo lucido, sono fissati al bordo solaio in c.a. mediante piastra in acciaio verniciato rivestita in cartongesso stuccato e verniciato. Lintradosso del solaio di calpestio intonacato e verniciato senza controsoffittatura. La scala a rampa rettilinea che permette di accedere alle aree per la ristorazione al piano ammezzato realizzata con soletta in cemento armato, con gradini in travertino, parapetti in vetro e corrimano in acciaio inox.

Palazzo 1 e 2 - Impiantistica 1 / 2
FONTI ENERGIA ELETTRICA

Energia normale, fornita da ACEA e dallimpianto fotovoltaico del complesso; Energia di riserva (solo utenze condominiali) fornita da pi gruppi elettrogeni a gasolio, per l'alimentazione dei carichi preferenziali; Energia in continuit per servizi di sicurezza, fornita da pi gruppi di continuit statici.

FORZA MOTRICE
Circuiti prese per posti di lavoro su torrette a scomparsa Le torrette a scomparsa, nel pavimento galleggiante, sono complete di prese polivalenti e di prese RJ45 in numero adeguato alle esigenze d ll tili ll i dellutilizzatore e/o al corretto f t / l tt funzionamento di un posto di l i t t lavoro. Attrezzatura torretta a pavimento N. 4 prese schuko bipasso (n.2 rosse con alimentazione in continuit e n. 2 prese bianche con alimentazione in normale); N. 2 prese fonia-dati. Per quanto riguarda le dotazioni e specifiche di cablaggio allinterno degli spazi, limpianto completo fino agli armadi di semipiano. all interno l impianto E stato predisposto un cablaggio di categoria 6 non schermato di tipo interconnect con frutti RJ45 collocati su porta apparecchi in campo. La parte rame che va dallarmadio di permutazione di semipiano fino alle prese in campo. Ogni postazione di lavoro prevede due frutti RJ45. Sono state predisposte le bretelle per la permutazione sullarmadio di piano e per il collegamento delle schede di rete dei PC / telefoni in campo, in varie metrature. Sono state predisposte le canaline portacavi necessarie a collegare ciascun armadio alle entrance facilities. Gli armadi di permutazione sono gi preconfigurati a progetto e viene lasciato allallestimento dellutente la realizzazione delle dorsali fonia e dati. d ti Circuiti prese di servizio Sono previste nei corridoi e negli spazi aperti delle prese 2x10/16 A+T dotate di interruttore interbloccato serie civile.

7 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Palazzo 1 e 2 - Impiantistica 2 / 2
IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE
L'impianto di illuminazione comprende i circuiti di luce normale e i circuiti di luce di sicurezza. Circuiti luce normale I circuiti luce normale risultano alimentati da quadri secondari di zona, 1 per semipiano (energia normale). Le tipologie di accensione/spegnimento sono predisposte per ridurre al minimo la realizzazione di circuiti di accensione parziale per eventuale suddivisione degli ambienti. Limpianto elettrico viene suddiviso su pi circuiti in modo da facilitare lesercizio e limitare i disservizio causato da interventi per guasto o per manutenzione. Circuiti luce sicurezza I circuiti luce di sicurezza sono alimentati dai quadri secondari di zona (energia sicurezza); in tutte le aree prevista una illuminazione di sicurezza. Essendo queste lampade parte integrante dellilluminazione degli ambienti, sono sempre accese. Sono previste inoltre, in tutte le zone dell'edificio, delle lampade autonome con pittogramma per lindicazione delle vie di fuga (EXIT) normalmente accese con autonomia 2 ore. Gli apparecchi sono predisposti per la gestione da sistema di controllo centralizzato. I livelli di illuminamento minimo di sicurezza misurato a 1 m di altezza dal piano di calpestio sono di 5 lux in tutte le aree delledificio sicurezza, calpestio, dell edificio. Valori dellilluminamento negli ambienti E stata predisposta una maglia di apparecchi illuminanti tale da soddisfare, in caso di ambiente open space, i valori minimi di illuminamento medio orizzontale (min/max) ad una altezza di 0,80 m dal pavimento, tenuto conto di un coefficiente di invecchiamento pari a 1.2, negli uffici pari a 300 lux. Al fi di f ilit fine facilitare eventuali partizioni f t t li ti i i future d li ambienti t l maglia di apparecchi ill i degli bi ti tale li hi illuminanti stata i t ti t t integrata con l predisposizione t la di i i di ulteriori punti luce in controsoffitto.

IMPIANTO ANTICENDIO
Gli impianti antincendio installati sono riferiti alle condizioni originarie di progetto e prevedono aree uffici con sistemazione ad open space: Impianto protezione interna con idranti UNI 45 EN 671/2 Estintori portatili a polvere secondo le regole tecniche di prevenzione incendi vigenti Estintori a CO2 per protezione locali con apparecchiature elettriche. La fornitura dellimpianto completa.

Palazzo 1 e 2 - Sintesi Impianti Speciali


IMPIANTI SPECIALI PIANO TIPO
Locali tecnici Impianto di rivelazione incendio Impianto di cablaggio strutturato completo fino agli armadi di semipiano Predisposizione per impianto controllo accessi Uffici Impianto di rivelazione incendio Predisposizione per impianto di controllo accessi Impianto di cablaggio strutturato completo fino agli armadi di semipiano (CAT6) Impianto di diffusione sonora per evacuazione Impianto videocitofonico Impianto telefonico: solo predisposizione Impianti multimediali: solo predisposizioni Atrio, bagni e corridoi Impianto di rivelazione incendio Impianto di diffusione sonora per evacuazione Impianto di cablaggio strutturato completo fino agli armadi di semipiano Predisposizione Impianto antintrusione (solo nei pianerottoli scale e sbarco ascensori) I i t di videosorveglianza TVCC ( b Impianto id li (sbarco ascensori e accesso porte US) Impianto videocitofonico (solo nellatrio)

Impianti del Complesso


IMPIANTO FOTOVOLTAICO
Sono installati due impianti distinti con pannelli orizzontali installati sulle coperture dei palazzi 1 e 2. Lenergia prodotta dai generatori immessa direttamente sui QGBT rispettivamente dei palazzi 1 e 2. Impianto fotovoltaico per un totale di circa 62 KW /picco per una produzione stimata di energia elettrica di circa 80 MW /anno.

AUTORIMESSE
Impianto di ventilazione meccanica stato predisposto un impianto di ventilazione meccanica delle autorimesse, con immissione ed estrazione di 3 vol/h di aria, comandato automaticamente da apparecchiature di rivelazione continua di miscele infiammabili e di CO. Per ogni compartimento sono attivi ventilatori dedicati installati allinterno delle autorimesse in appositi vani tecnici. Le L prese aria d i ventilatori sono realizzate d ll griglie verso l t i dei til t i li t dalle i li lesterno poste nella parte i t t ll t interna d ll t i dellautorimessa. L Lespulsione d ll i l i dellaria avviene dalle parti laterali dellautorimessa verso strada. Impianto antincendio : Impianto a sprinkler a protezione delle autorimesse ai livelli +0,50 e +3,95; Impianto protezione interna con idranti UNI 45 EN 671/2; I i t protezione esterna con id ti a colonna soprassuolo UNI EN 14384 con n.2 attacchi UNI 70; Impianto t i t idranti l l 2 tt hi 70 Estintori portatili a polvere ovunque secondo le regole tecniche di prevenzione incendi vigenti; Estintori a CO2 per protezione locali con apparecchiature elettriche.

Palazzo 1 - Sintesi
UFFICI
RIVESTIMENTI

Controsoffitti primi 2 livelli: realizzati in parte in lastre di gres porcellanato Floorgres (dimensioni 20x80 / 40x80) ed in parte con laminato con tranciato di legno Zebrano della ditta Alpikord con finitura effetto cera; Controsoffitti altri livelli: realizzati in cartongesso sagomato a disegno e tinteggiato a smalto in colore bianco RAL 9003; Pavimento sopraelevato: composto da inerti di granulati di marmo e/o granito, polveri di marmo e legante cemento bianco; esente da colle, resine, prodotti organici e/o materiali non compatibili con le esigenze di salvaguardia ambientale con caratteristiche di atossicit totale; Scale, pavimento spazi comuni: realizzati in travertino; Parapetti e ballatoi: realizzati in vetro con mancorrente in tubolare di acciaio inox satinato.

ILLUMINAZIONE

Corpi illuminanti: apparecchi fluorescenti downlight ad incasso della ditta I Guzzini.

ASCENSORI

KONE Monospace: portata 630 kg (8 persone), velocit 1,6m/s.

11 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Palazzo 2 - Sintesi
UFFICI
RIVESTIMENTI

Controsoffitti mezzanino: realizzati in parte con laminato con tranciato di legno Zebrano della ditta Alpikord con finitura effetto cera; Controsoffitti altri livelli: per gli altri piani sono stati impiegati controsoffitti in cartongesso sagomato a disegno e tinteggiato a smalto in colore bianco RAL 9003; Scale, pavimento spazi comuni: realizzati in travertino; Parapetti e ballatoi: realizzati in vetro con mancorrente in tubolare di acciaio inox satinato.

ILLUMINAZIONE

Corpi illuminanti: apparecchi fluorescenti downlight ad incasso della ditta I Guzzini.; Lampadari decorativi: Artemide.

ASCENSORI

KONE Monospace in vetro: portata 630 kg (8 persone), velocit 1,6m/s.

12 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Palazzo 3 - Sintesi
RIVESTIMENTI

Scala di accesso ad area ristorazione: realizzata con soletta in cemento armato, con gradini in travertino, parapetti in vetro e corrimano in acciaio inox; Pavimenti: realizzati i pietra o gres porcellanato fi P i ti li ti in i t ll t fine. P il mezzanino adibito a ristorazione sar i i Per i dibit i t i impiegato un t pavimento con finitura legno; Parapetti anticaduta mezzanino: realizzati in vetro stratificato e temperato a filo lucido, fissati al bordo solaio in c.a. mediante piastra in acciaio verniciato rivestita in cartongesso stuccato e verniciato.

13 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

Contatti Commerciali

Luca Magentini Cushman & Wakefield LLP Via Vittorio Veneto, 54B 00187 Roma T. +39 06 420079 1 F. +39 06 420079 50 luca.magentini@eur.cushwake.com www.cushmanwakefield.com

Fabio Bianconi Bnp Paribas REA S.p.A. Via delle Tre Madonne, 12 00197 Roma T. +39 06 982621 1 F. +39 06 982621 39 fabio.bianconi@bnpparibas.com www.bnpparibas.com

14 / IDeA FIMIT sgr - Tutti i diritti sono riservati.

IDeA FIMIT sgr S.p.A. Via Crescenzio, 14 00193 Roma T. +39 06 681631 F. +39 06 681920 90

www.davinci.roma.it