Sei sulla pagina 1di 56

Quadri

di comando
Guida tecnica
Come progettare quadri di comando conformi
alle norme UL

schneider-electric.com/it

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 1 10/05/18 17:21


Questa guida* affronta
alcuni aspetti a cui prestare
particolare attenzione per
la costruzione dei quadri
di comando destinati al
mercato nord americano.

*Questa guida non sostituisce né le norme (UL508A compreso) a cui devono essere conformi le apparecchiature elettriche né i requisiti standard di
competenza professionale. Il produttore delle apparecchiature è tenuto a garantire la conformità con tutte le normative vigenti.
Le informazioni estratte dalla norma UL508A (standard for safety - Industrial control panels) sono di proprietà di Underwriter’s Laboratories Inc.

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 2 10/05/18 17:21


Sommario
La conformità agli standard UL è il "visto d'ingresso"
per gli Stati Uniti ................................................................................................. p. 4
Progettazione e realizzazione di quadri di comando per il mercato statunitense .................................................p. 4
Normative in vigore nel Nord America ..................................................................................................................p. 5

1 Standard UL e progettazione dei quadri di comando .............................. p. 6


Definizione di circuiti elettrici secondo lo standard UL508A .................................................................................p. 6
Certificazioni richieste per i prodotti .....................................................................................................................p. 7

2 Standard UL e progettazione dei circuiti ..................................................... p. 8


Progetto di un circuito per motori secondo gli standard UL508, parte IV, e UL508A.............................................p. 8
Funzioni e dispositivi raccomandati......................................................................................................................p. 8
Tipiche soluzioni standardizzate per i circuiti dei motori .......................................................................................p. 9
Dimensionamento dei dispositivi di protezione per motori singoli ........................................................................p. 10
Progetto di un circuito per motore singolo controllato da un variatore di velocità .................................................p. 11
Protezione di un gruppo di motori con un unico dispositivo..................................................................................p. 12
Soluzioni tipiche per la protezione e il controllo di un gruppo di motori.................................................................p. 13
Dimensionamento dei dispositivi di protezione di carichi singoli per altri circuiti ..................................................p. 14
Dimensionamento della protezione per la fornitura della forza motrice di un quadro di comando .......................p. 15

3 Scelta dei prodotti per i quadri di comando UL ........ p. 16


Circuiti feeder / Alimentazione del quadro ................................................. p. 18
Interruttori automatici ............................................................................................................................................................................................. p. 19
Sezionatori ............................................................................................................................................................................................................. p. 25
Sezionatori con fusibile .......................................................................................................................................................................................... p. 30
Portafusibili ............................................................................................................................................................................................................ p. 30

Circuiti feeder / Protezione dei circuiti feeder e branch .......................... p. 32


Interruttori automatici per circuiti feeder ................................................................................................................................................................ p. 33

Circuiti feeder + Circuiti branch ..................................................................... p. 36


Partenze motore – type E e type F.......................................................................................................................................................................... p. 36
Starter + variatore di velocità combinato ............................................................................................................................................................... p. 37

Circuiti branch..................................................................................................... p. 38
Interruttori automatici per supplementary protection ............................................................................................................................................. p. 38
Sezionatori ............................................................................................................................................................................................................. p. 41

Targa identificativa dei quadri di comando ................................................. p. 42


Corrente nominale di corto circuito (SCCR) del quadro di comando -
UL508A, supplemento SB ................................................................................ p. 43
SCCR, una caratteristica fondamentale per la sicurezza......................................................................................p. 43

Metodo di calcolo della SCCR ........................................................................ p. 44


Fase 1. Identificazione della SCCR di ogni componente ......................................................................................p. 45
Fase 2. Determinazione della SCCR di ogni circuito branch ................................................................................p. 46
Fase 3. Determinazione della SCCR del quadro di comando ...............................................................................p. 47

4 Appendici ................................................................ p. 48
Procedura di accettazione per l’equipaggiamento elettrico .................................................................................p. 49
Bibliografia ...........................................................................................................................................................p. 50
Passaggio da UL508 a UL60947 ..........................................................................................................................p. 51
Portata dei conduttori isolati .................................................................................................................................p. 52
Link utili .................................................................................................................................................................p. 53

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 3 10/05/18 17:21


La conformità alle norme UL è il
Progettazione e realizzazione di quadri
di comando per il mercato statunitense

Norme UL = la chiave per il mercato U.S.


UL è l'ente di certificazione principale negli Stati Uniti. Si occupa dello
sviluppo di norme per i prodotti, soluzioni funzionali e regole per
l'installazione.
I laboratori UL certificano i prodotti inviati dai produttori che desiderano
esportarli negli Stati Uniti e attestano che i prodotti statunitensi sono
conformi alle normative vigenti.
Nell'industria statunitense le norme UL hanno la stessa importanza
delle norme IEC in Europa. L'armonizzazione di tali standard è in corso.

I problemi di approvazione sono frequenti


Quando i macchinari giungono negli Stati Uniti, un ispettore delegato dall'autorità competente verifica la conformità agli
standard UL, in particolare allo standard UL508A.
Problemi più frequenti che si verificano con i quadri di comando:
> Interruttori certificati UL ma non nella corretta categoria di utilizzo
> Distanze di isolamento non conformi in un blocco di distribuzione, in un dispositivo o in un sistema di pre-
cablaggio
> Assenza della targa o indicazioni incomplete delle caratteristiche del quadro.

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 4 10/05/18 17:21


“visto d’ingresso” per gli Stati Uniti
Normative in vigore nel Nord America

National Electric
Code (NEC) NEC – articolo 409
Impianti elettrici Apparecchiature industriali

UL508A
Quadri di comando per
macchinari
NFPA79
Standard elettrici specifici per vari
tipi di macchinari industriali

Questi standard sono


indicati a pag. 50.

Le ispezioni delle autorità competenti sono incentrate principalmente sullo standard UL508A.
Questa guida tecnica evidenzia determinati aspetti critici di questo standard e propone soluzioni appropriate.

Norme in vigore dall'inizio alla fine del progetto

1 tazione
2 dotti: 3 tazione
Proget le dei pro Proget ri
a Scelta 89-1077- d
funzion iti: -4
UL508 508C-512 dei qua ndo:
c u m a
dei cir 98- 5 0 8 - di co
A 9 4 7-4-1 A
UL508 UL 6 0 UL508
e zion 47-1 e zion
Per la p e il
rogetta UL609 rogetta
Per la p gi, le
ale dei lag
funzion lle erifica dei cab i da
o lo de Per la v o nformit
à
a z io n
calc ati di c indic rga
tt e ristiche certific e vig e n ti
ri re nella ta
c a ra dotti all in s e
a , e cc.
nomina
li dei pro identifi
cativ
ve
normati

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 5 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

1 Norme UL e progettazione
Definizione di circuiti elettrici secondo la norma UL508A (capitoli 2 e 6)
Sono definiti due tipi di circuiti di potenza:
> circuiti feeder: intesi esclusivamente all’alimentazione di potenza,
> circuiti branch: collegati a un carico, con o senza funzioni di controllo.

Quadro di comando
Funzioni
obbligatorie
dei circuiti
feeder Circuiti feeder

> Sezionamento.
> Protezione dei circuiti
branch dalle sovracorrenti
e dai corto circuiti. Confine tra feeder e branch

Le funzioni di
sezionamento e
"Supplementary"
protezione possono protection
essere espletate da un
unico dispositivo, ad es. Ctrl
un interruttore automatico.

Confine tra
Ctrl
circuito feeder/ Circuiti branch

branch
I circuiti branch P
cominciano a valle M T°
dell'ultimo dispositivo
di protezione dai corto
circuiti.
Per una serie di dispositivi
di protezione in un circuito Circuiti di comando
feeder, è l'ultimo Aux

dispositivo che segna la


fine del circuito.
Circuiti di potenza
Per un trasformatore di un
circuito di potenza, il
confine è a valle dei Ctrl
morsetti del dispositivo di
protezione del circuito
branch.
Circuiti
branch

Involucro
separato
6

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 6 10/05/18 17:21


e dei quadri di comando

Certificazioni richieste (UL508A, capitoli da 30 a 32)


per prodotti feeder
Standard UL489 Standard UL98 per sezionatori (con o senza
per interruttori automatici fusibili) Standard UL248 per fusibili (in caso
di utilizzo di sezionatori dotati di fusibile)

Interruttori Interruttori Sezionatori Sezionatori con fusibile


automatici automatici Compact INSE TeSys GS
PowerPact miniaturizzati UL certifica
Multi9 C60 che il prodotto
è conforme
L’interruttore principale può essere fornito dall'utente finale. ai requisiti di
In tal caso, il fornitore del macchinario deve specificare chiaramente le sicurezza UL per
caratteristiche richieste. usi generici.

Certificazioni richieste (UL508A, cap. 40.1) UL certifica che il


componente del
per supplementary protection sistema è conforme
ai requisiti di
UL1077 UL512 + UL248 sicurezza UL per
l'uso in condizioni
limitate note al
produttore.

Interruttori automatici miniaturizzati Portafusibili + fusibili


Multi9 C60 TeSys DF

Le distanze di isolamento richieste variano notevolmente a seconda Molti problemi di approvazione


dell'uso a cui è destinato il prodotto: sono imputabili all'inidoneità
> Maggiori per prodotti nei circuiti feeder. di un prodotto al tipo di circuito
> Standard per i prodotti nei circuiti branch (feeder, branch o circuiti di
controllo).

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 7 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Norme UL e progettazione
Progetto di un circuito per motori secondo la norma UL508
parte IV, e UL508A (cap. 31.3)
Lo standard UL508A distingue i circuiti in base all'uso a cui sono destinati. Per ogni circuito vengono concordate le funzioni di
protezione e controllo. Nel caso di una alimentazione per motori è possibile utilizzare numerose combinazioni di componenti per
garantire il corretto funzionamento; ciononostante, quelle raccomandate sono sei: A, B, C, D, E e F.
I prodotti utilizzati devono soddisfare uno standard di riferimento

Funzioni e dispositivi raccomandati Simboli ANSI Simboli ISO

Sezionamento
Circuito
Questa funzione deve garantire il sezionamento di tutti i conduttori non collegati
feeder
a massa di un circuito dall'alimentazione elettrica.
Dispositivi approvati
> Sezionatori conformi allo standard UL98.
> Interruttori scatolati conformi allo standard UL489.
> Interruttori automatici a sgancio istantaneo (solo magnetici) o a tempo inverso
(magnetotermici) conformi allo standard UL489.
> Self-protected combination motor controller conformi allo standard UL508
(type E).
In alternativa, lo standard UL508A consente l'installazione di mezzi di sezionamento nel
circuito branch.

Protezione dei cavi dalle sovracorrenti e dai corto


circuiti
Dispositivi approvati
> Fusibili conformi allo standard UL248 e approvati per la protezione dei motori.
> Interruttori automatici conformi agli standard UL489 e UL508. Circuito
Le funzioni di sezionamento e protezione possono essere espletate da un unico branch
dispositivo.

Controllo del motore


Dispositivi approvati
> Contattore.
> Manual self-protected combination motor controller
> Qualunque tipo di controller per circuiti di potenza (variatori di velocità ecc.).
È consigliabile scegliere un prodotto dotato di mezzi di sezionamento. Questo
deve essere certificato per l'idoneità al sezionamento dei motori secondo lo
standard UL508.

Protezione del motore dai sovraccarichi


Dispositivi approvati
> Relè termico o altro tipo di dispositivo. M
> Dispositivo di protezione integrato nel motore.
> Drive e softstarter.
Quando il motore è autoprotetto da progetto, ad es. dall'impedenza degli
avvolgimenti, non si applicano requisiti particolari.

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 8 10/05/18 17:21


e dei circuiti
Tipiche soluzioni standardizzate per i circuiti dei motori
(UL508, parte IV, e UL508A, capitoli 31.3, 33, 34)

Dispositivi separati Dispositivi combinati


per la protezione e il controllo(1) per la protezione e il controllo(2) Avvertenza
UL508 type A UL508 type C o D UL508 type E UL508 type F Nella scelta dei singoli
prodotti, accertarsi che
Circuito feeder siano conformi ai relativi
Sezionamento: C: Interruttore standard di riferimento e
UL98 automatico a che siano idonei al
Fusibili: tempo inverso controllo e/o alla
UL248 UL489 protezione dei motori.
PowerPact
Tesys GS Self-protected combination Manual self-protected
motor controller: UL508 combination motor
controller: UL508
TeSys GV2P
D: Starter
Interruttore manuale
automatico a
Tesys GV2P
sgancio
istantaneo
UL489

Circuito branch
Contattore: Contattore:
UL508 UL508
TeSys D TeSys D
TeSys D Green
TeSys D Green TeSys D Green Il nuovo contattore con
bobina controllata
Starter e controller Contattore: UL508 elettronicamente
combinati TeSys D > Minor consumo
Protezione dai Protezione dai
sovraccarichi: sovraccarichi: TeSys U TeSys D Green > Solo 4 riferimenti da 24
UL508 UL508 a 500 VA CD C e bobina
TeSys LRD TeSys LRD speciale (24 VD C BBE)
per comando PLC.

(1)
Tipo B: Interruttore automatico a sgancio istantaneo (solo magnetico) UL508 - di raro utilizzo.
(2)
Queste soluzioni forniscono contemporaneamente le funzioni necessarie per il circuito feeder e branch.

Distinzione visiva tra prodotti per circuiti feeder e branch

Le distanze di isolamento necessarie per i I prodotti certificati UL489, UL98 e UL508 type E sono conformi a tali
morsetti dei dispositivi collegati ai circuiti autorizzazioni, spesso con l'uso di allargatori di fase.
feeder sono maggiori. È necessario accertarsi che gli accessori siano inclusi.
Questa regola si applica a tutti i dispositivi, ad Morsetti con allargatore di fase Morsetti standard
es. blocchi di distribuzione, portafusibili, = Prodotti per l'uso in circuiti feeder = Prodotti per l’uso in circuiti branch
interruttori automatici, sezionatori ecc.

Distanze minime
In aria: 25,4 mm (1 pollice)
Perimetro: 50,8 mm (2 pollici) Compact INSE, Multi9 C60,TeSys GS, TeSys GV2P Vario,TeSys GV2ME, Multi9 C60

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 9 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Norme UL e progettazione
Dimensionamento dei dispositivi di protezione per motori singoli
(UL508A, cap. 31.3)
I dispositivi di protezione evitano danni ai conduttori in caso di sovracorrenti o corto circuiti. Per la massima protezione nominale,
si veda la tabella seguente. L'uso di determinati tipi di dispositivi impone un notevole sovradimensionamento.

Il criterio principale è l'efficacia Massima corrente del dispositivo del circuito


della protezione branch per motore, % della corrente a pieno carico
La protezione dalle sovracorrenti e dai corto circuiti è
ottimizzata quando le caratteristiche nominali Tipo di dispositivo di Amperaggio Massima Tipo di
protezione del nominale corrente protezione
equivalgono alla corrente di pieno carico del motore.
circuito branch nominale (UL 508)
(A) % a pieno
Qual è il motivo della preferenza carico

per le soluzioni UL508 tipo E e F? Fusibile non ritardato 0-600 300 A

Le soluzioni UL508 type E e F sono estremamente > 600 300 A


efficaci, in quanto sono le uniche in cui la massima
Fusibile a doppio elemento
corrente nominale equivale alla corrente di pieno (ritardato), tranne la classe CC
Tutti 175 A

carico del motore. Fusibile a doppio elemento 0-30 300 A


(ritardato), classe CC
Questi dispositivi combinano tutte le funzioni di Interruttore automatico a tempo 0-100
Circuito
feeder
250 C
protezione obbligatorie in un formato molto compatto: inverso (magnetotermico)
> protezione del circuito branch dai corto circuiti e > 100 250 C
dalle sovracorrenti Interruttore automatico a Tutti 800 D
> protezione del cavo del motore sgancio istantaneo (magnetico)
> protezione del motore dai sovraccarichi. Self-protected combination Tutti 100 E
motor controller
Queste soluzioni consentono di risparmiare spazio Manual self-protected Tutti 100 F
combination motor
grazie a particolari sistemi di installazione (pettini di
controller
parallelo, morsettiere).

Esempio: Quali sono le soluzioni per un motore da 10 A?

1x 1x 2… N x
Convenzionale Ottimizzato per motori singoli Per gruppi di motori
Type C Type E Type F Type E Type F

Circuiti
feeder Sezionamento

Protezione dai
corto circuiti e
dalle sovracorrenti Massima corrente
10 x 250% = 25 A

Circuiti
branch

Controllo
e protezione
dai sovraccarichi

Corrente nominale 10 A Massima corrente nominale 10 x Massima corrente nominale 10 x


100% = 10 A 100% = 10 A
Con sistema di sbarre e morsettiera

10

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 10 10/05/18 17:21


e dei circuiti (continua)
Progetto di un circuito per motore singolo controllato
da un variatore di velocità

Funzioni e dispositivi richiesti


(UL508A, cap. 31.3.2) Circuiti
feeder
Sezionamento
Questa funzione deve scollegare tutti i conduttori
non collegati a massa di un circuito
dall'alimentazione elettrica.

Dispositivi approvati
> Sezionatore conforme allo standard UL98.
> Interruttore scatolato conforme allo standard
UL489.
> Interruttore automatico a tempo inverso
(magnetotermico) conforme allo standard UL489.
> Self-protected combination motor controller
(UL508 type E o F).
Circuiti
Protezione dei cavi dalle sovracorrenti e dai corto branch
circuiti
> Conformità ai dispositivi e alle caratteristiche
nominali raccomandate dal produttore del
variatore di velocità, ad esempio fusibile (UL248),
interruttore automatico (UL489) o self-protected
combination motor controller (UL508 type E).
M
> In assenza di raccomandazioni, utilizzare fusibili
(UL248) o interruttori automatici (UL489).
Consultare i dati nominali riportati nella tabella a
pag. 10 (250% della corrente a pieno carico del variatore
di velocità per un interruttore automatico).

Oltre alla protezione tramite fusibili o un


interruttore automatico, i variatori di velocità
Schneider Electric Altivar sono stati certificati
in associazione con TeSys GV2P e GV3P
UL508 type E.
Sezionamento / protezione utilizzando
un salvamotore TeSys GV2P e variatore
di velocità Altivar ATV32.

11

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 11 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Norme UL e progettazione
Protezione di un gruppo di motori utilizzando un unico dispositivo
(UL508A, cap. 31.4)
La norma autorizza l'alimentazione di un gruppo di motori tramite un singolo circuito di alimentazione, nel qual caso è presente
un unico dispositivo di protezione.

Regole per accertarsi che le caratteristiche nominali del singolo dispositivo


siano conformi alla norma
1
Questa regola è applicabile nei seguenti casi:
la protezione determinata per il gruppo non è superiore a 20 A / 125 V o 15 A
/ 240, 480 o 600 V e la corrente nominale di ogni motore è inferiore a 6 A.
Circuito feeder

> Nei circuiti ogni componente deve essere protetto efficacemente dal
dispositivo di protezione del gruppo.
> Per altri carichi non motore deve essere prevista una protezione dai
corto circuiti dedicata. Prodotti
conformi agli
2 standard
Questa regola è applicabile nei seguenti casi: UL489 o UL98
il circuito del motore più piccolo nel gruppo è protetto. + UL248

> La dimensione dei cavi di ogni circuito del gruppo deve essere ≥1/3
della dimensione del cavo a monte.
> Per altri carichi non motore deve essere prevista una protezione dai Prodotti
corto circuiti dedicata. conformi allo
standard
3 UL508
Questa regola è applicabile nei seguenti casi:
tutti i componenti (contattori e protezione dai sovraccarichi) a valle della
protezione del gruppo sono certificati “Group Installation”. M M M

Le caratteristiche nominali della protezione di gruppi non devono essere


Circuito branch
inferiori rispetto alle due situazioni seguenti:
> la protezione nominale per il carico più grande (analogamente al
metodo per i circuiti di motori singoli) + le correnti totali di tutti gli altri
carichi nel gruppo
> la massima protezione nominale indicata per ogni componente a valle.

Protezione di un gruppo di motori tramite inverter

Questa configurazione
non è accettata

M M M

12

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 12 10/05/18 17:21


e dei circuiti (continua)
Soluzioni tipiche per la protezione e il controllo di un gruppo
di motori

Protezione Protezione e controllo di motori singoli


di gruppi
Protezione dalle Contattore + relè termico Starter manuale + Starter e controller
sovracorrenti e dai (UL508) contattore (UL508) combinati (UL508)
corto circuiti: UL489
Interruttori automatici
o fusibili

TeSys D TeSys GV2ME


TeSys D green +

TeSys U

PowerPact
TeSys LRD TeSys D
TeSys D green

Multi9 C60

Esempio applicativo

Protezione e controllo di un gruppo di sei motori


> 1 motore da 1,1 kW / 480 V (2,7 A)
> 5 motori da 0,55 kW / 480 V (1,1 A)

Regola selezionata: "ogni motore < 6 A".


Protezione di gruppi > Distribuzione tramite 2 sbarre (GV2G345 +
> interruttori automatici GV2G445) + 1 morsettiera (GV1G09)
Multi9 C60 curva C > È possibile coordinare 1 starter per motori
certificati UL489 GV2ME07 e 5 starter per motori GV2ME06 con
> massima corrente = protezione nominale fino a 125 A, 6 contattori
(250% x 2,7) + (5 x 1,1) = LC1D09
12,25 A > Collegamento diretto contattori e starter GV2ME
> Corrente nominale tramite blocchi di associazione GV2AF3
immediatamente inferiore > Protezione a monte con fusibili o circuit breaker
selezionata = 10 A

13

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 13 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Norme UL e progettazione
Dimensionamento dei dispositivi di protezione di carichi
singoli per altri circuiti (UL508A, capitoli 31.6, 31.7, 31.8)

Carichi per riscaldatori


UL508A, cap. 31.6
Massima protezione nominale = 60 A
> 125% della corrente di carico del riscaldatore.

Carichi per apparecchiature


UL508A, cap. 31.7
Il dimensionamento deve basarsi sulla Circuito
protezione del circuito necessaria indicata feeder
sull'apparecchiatura E:
Massima protezione nominale = 20 A
> per carichi nominali inferiori a 13,3 A:
- 100% dell'amperaggio nominale del carico Circuito
> per carichi nominali uguali o superiori a 13,3 A: branch
- 150% dell'amperaggio nominale del carico.

Carichi per illuminazione


UL508A, cap. 31.8
Carichi standard per illuminazione
> Portalampade a incandescenza
> Ballast a fluorescenza
?
- Massima protezione nominale = 20 A
Carichi elevati per illuminazione
> Portalampade a incandescenza
> Lampade a infrarossi
- Massima protezione nominale = 50 A.

La protezione nominale non deve mai superare l'amperaggio


del cablaggio sul campo previsto.

14

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 14 10/05/18 17:21


e dei circuiti (continua)

Dimensionamento della protezione per la fornitura della


forza motrice di un quadro di comando (circuito feeder)

Protezione
con interruttore
automatico
Circuito
Il sezionamento e
feeder 63 A
l'interruttore
automatico di
protezione nel circuito
di alimentazione
devono essere
certificati UL489.

Rating massimo Circuito


(general use) branch 20 A 32 A 6A 16 A
protezione di ramo più
grande + somma
totale della massima
corrente degli altri
carichi
Esempio (si veda la
Imax
figura al lato)
16 A
32 + 16 + 4 + 12 = 64
Esempio: corrente
nominale = 63 A Imax Imax
4A 12 A

Rating massimo
(industrial machinery)
protezione di ramo M M
più grande + 125%
del motore più grande
+ 125% somma dei
carichi resistivi +
somma di tutti gli altri
carichi
32 + (16 x 1,25) +
(12 x 1,25) + 4 = 71 A
Esempio: corrente
nominale = 70 A

La protezione nominale non deve mai superare l'amperaggio


del cablaggio sul campo previsto.

15

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 15 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Scelta dei componenti


per i quadri di comando

3
LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 16 10/05/18 17:21
1
3

1
Circuiti feeder
Dispositivi di sezionamento
Dispositivi di protezione
in ingresso.

3
2
Circuiti feeder
Dispositivi di protezione
dei circuiti branch.

3
2 Circuiti branch
Dispositivi di comando
del motore e di protezione
dai sovraccarichi
Variatori di velocità.

17

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 17 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

1 Circuiti feeder /
Alimentazione del quadro
Interruttori automatici scatolati
PowerPact UL489/IEC947-2
> Grazie al design robusto e alle innumerevoli funzioni innovative, la
gamma PowerPact è destinata principalmente ad applicazioni
industriali.
> Gamma da 15 a 600 A.
> Dispositivi ausiliari e accessori per la massima flessibilità di utilizzo.

PowerPact B H J L
Tipo di interruttore BD BG BJ HD HG HJ JD JG JJ LD LG LJ LL
Numero di poli 1-4 1-4 1-4 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3
Corrente di impiego 15-125 15-125 15-125 15-150 15-150 15-150 150-250 150-250 150-250 250-600 250-600 250-600 250-600
Potere di interruzione nominale
Secondo UL/CSA/NOM 240 Vac 25 65 100 25 65 100 25 65 100 25 65 100 125
(kA RMS) (50/60 Hz CA)
480 Y/277 Vca 18 35 65 … … … … … … … … … …
480 Vac (1) 18 35 65 18 35 65 18 35 65 18 35 65 100
600 Y/347 Vca (2) 14 18 25 … … … … … … … … … …
600 Vac … … … 14 18 25 14 18 25 14 18 25 50
Corrente continua 250 Vdc … … … 20 20 20 20 20 20 … … … …
500 Vdc … … … … … … … 20 … … … … …
IEC 60947-2 kA RMS 220/240 Vca 25/25 65/65 100/100 25/25 65/65 100/100 25/25 65/65 100/100 25/25 65/65 100/100 150/150
(50/60 Hz CA) Icu/Ics
380/415 Vca 18/18 35/35 65/65 18/18 35/35 100/100 25/25 65/65 100/100 25/25 65/65 100/100 125/125
Accessori
Bobina di sgancio
Bobina di minima tensione
Contatti ausiliari
Manovra rotativa
Interblocchi meccanici ... ... ...
Dispositivo di lucchettaggio
Sganciatore
Magnetotermico … … … …
Elettronico ... ... ...
Dimensioni
Dimensioni Altezza mm
137 (5,4) 163 (6,4) 191 (7,5) 340 (13,38)
(unità tripolare) (pollici)
Larghezza mm
81 (3,2) 104 (4,1) 104 (4,1) 140 (5,51)
(pollici)
Altezza mm
80 (3,1) 87 (3,4) 87 (3,4) 110 (4,33)
(pollici)

18

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 18 10/05/18 17:21


Scelta codici
Interruttori automatici PowerPact B
Interruttori

Interruttori magnetotermici scatolati PowerPact B-Frame 125 A (480 V CA) Delta Rated
Con sganciatore integrato di base
B-Frame, 125 A, 3P, 480 V CA 50/60 Hz con connettori EverLink™
Corrente Sganc. magnetico Potere d'interruzione
DB418789.eps

Everl

nominale Fisso AC (A) relativo a 80% di In


a 40 °C (A)
em
syst
nection

Hold Trip D - 18 kA G - 35 kA J - 65 kA
Con
SD
OF

15 400 600 BDL36015LU BGL36015LU BJL36015LU


OFF
20 400 600 BDL36020LU BGL36020LU BJL36020LU
25 400 600 BDL36025LU BGL36025LU BJL36025LU

em
syst
nection
Con
30 400 600 BDL36030LU BGL36030LU BJL36030LU
35 400 600 BDL36035LU BGL36035LU BJL36035LU
40 400 600 BDL36040LU BGL36040LU BJL36040LU
45 400 600 BDL36045LU BGL36045LU BJL36045LU
50 480 720 BDL36050LU BGL36050LU BJL36050LU
60 640 960 BDL36060LU BGL36060LU BJL36060LU
70 640 960 BDL36070LU BGL36070LU BJL36070LU
80 800 1200 BDL36080LU BGL36080LU BJL36080LU
90 1000 1500 BDL36090LU BGL36090LU BJL36090LU
100 1000 1500 BDL36100LU BGL36100LU BJL36100LU
110 1000 1500 BDL36110LU BGL36110LU BJL36110LU
125 1000 1500 BDL36125LU BGL36125LU BJL36125LU

Interruttori magnetotermici scatolati PowerPact B-Frame 125 A (480 V CA) Delta Rated
Con sganciatore integrato di base
B-Frame, 125 A, 4P, 480 V CA 50/60 Hz con connettori EverLink™
Corrente Sganc. magnetico Potere d'interruzione
DB419296.eps

Everl nominale Fisso AC (A) relativo a 80% di In


nection
syst
em
a 40 °C (A) Hold Trip D - 18 kA G - 35 kA J - 65 kA
SD

Con

15 400 600 BDL46015LU BGL46015LU BJL46015LU


OF

OFF

20 400 600 BDL46020LU BGL46020LU BJL46020LU


25 400 600 BDL46025LU BGL46025LU BJL46025LU
em
syst
nection
Con
30 400 600 BDL46030LU BGL46030LU BJL46030LU
35 400 600 BDL46035LU BGL46035LU BJL46035LU
40 400 600 BDL46040LU BGL46040LU BJL46040LU
45 400 600 BDL46045LU BGL46045LU BJL46045LU
50 480 720 BDL46050LU BGL46050LU BJL46050LU
60 640 960 BDL46060LU BGL46060LU BJL46060LU
70 640 960 BDL46070LU BGL46070LU BJL46070LU
80 800 1200 BDL46080LU BGL46080LU BJL46080LU
90 1000 1500 BDL46090LU BGL46090LU BJL46090LU
100 1000 1500 BDL46100LU BGL46100LU BJL46100LU
110 1000 1500 BDL46110LU BGL46110LU BJL46110LU
125 1000 1500 BDL46125LU BGL46125LU BJL46125LU

19

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 19 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL
Scelta codici
Interruttori automatici PowerPact B
Accessori elettrici

Ausiliari elettrici
Contatti ausiliari (in commutazione)
OF o SD standard LV426950
DB418804.eps

OF precablato [1] LV426951


DB418805.eps

SD precablato [1] LV426952

Sganciatori voltmetrici
Standard Tensione MX MN
DB418808.eps

CA 24 V 50/60 Hz LV426841 LV426801


48 V 50/60 Hz LV426842 LV426802
110...130 V 50/60 Hz LV426843 LV426803
220...240 V 50 Hz LV426844 LV426804
208...240 V 60 Hz
277 V 60 Hz LV426844 LV426805
380...415 V 50 Hz LV426846 LV426806
440...480 V 60 Hz LV426846 LV426807
DD 24 V CC LV426841 LV426801
48 V CC LV426842 LV426802
125 V CC LV426843 LV426803
250 V CC LV426844 LV426815

Manovre rotative
Diretta
Manopola nera standard LV426930
DB418802.eps

Manopola rossa su piastra gialla LV426931

Rinviata (montaggio su porta)


Manopola nera standard IP54 LV426932
DB421601.eps

Manopola rossa su piastra gialla IP54 LV426933


Manopola rossa su piastra gialla IP65 LV426934

Manovra interno quadro NFPA79 LV426937


DB421894.eps

Squadretta laser GVAPL01


DB421895.eps

Manovra laterale
Manopola nera standard IP54 LV426935
DB421602.eps

Manopola rossa su piastra gialla IP54 LV426936

20

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 20 10/05/18 17:21


Scelta codici
Interruttori automatici H e J-Frame

Interruttori magnetotermici scatolati PowerPact H 150 A (480 V AC, 250 V DC)


Con sganciatore integrato di base (idoneo per alimentazione da valle)
H-Frame, 150 A, 3P, 480 V AC 50/60 Hz, 250 V DC - connettori sbarre (con morsetto metrico)
DB413112.eps

Corrente Sganciatore Potere di interruzione relativo a 80 % di In


nominale magnetico fisso (A)
a 40 °C (A) Hold Trip D - 18 kA G - 35 kA J (1) - 65 kA
15 350 750 NHDF36015TW NHGF36015TW NHJF36015TW
20 350 750 NHDF36020TW NHGF36020TW NHJF36020TW
1300A
150A
ln
li

30 350 750 NHDF36030TW NHGF36030TW NHJF36030TW


40 400 850 NHDF36040TW NHGF36040TW NHJF36040TW
50 400 850 NHDF36050TW NHGF36050TW NHJF36050TW
60 800 1450 NHDF36060TW NHGF36060TW NHJF36060TW
70 800 1450 NHDF36070TW NHGF36070TW NHJF36070TW
80 800 1450 NHDF36080TW NHGF36080TW NHJF36080TW
90 800 1450 NHDF36090TW NHGF36090TW NHJF36090TW
100 900 1700 NHDF36100TW NHGF36100TW NHJF36100TW
125 900 1700 NHDF36125TW NHGF36125TW NHJF36125TW
150 900 1700 NHDF36150TW NHGF36150TW NHJF36150TW
Interruttori magnetotermici scatolati PowerPact J-Frame 250 A
Con sganciatore integrato di base (idoneo per alimentazione da valle)
J-Frame, 250 A, 3P, 480 V AC 50/60 Hz, 250 V DC - connettori sbarre (con morsetto metrico)
DB413113.eps

Corrente Sganciatore Potere di interruzione relativo a 80 % di In


nominale magnetico fisso (A)
a 40 °C (A) Hold Trip D - 18 kA G - 35 kA J (1) - 65 kA
150 750 1500 NJDF36150TW NJGF36150TW NJJF36150TW
175 875 1750 NJDF36175TW NJGF36175TW NJJF36175TW
200 1000 2000 NJDF36200TW NJGF36200TW NJJF36200TW
2500
1250

250A lm

ln

225 1125 2250 NJDF36225TW NJGF36225TW NJJF36225TW


250 1250 2500 NJDF36250TW NJGF36250TW NJJF36250TW

Accessori
Morsetti di collegamento a cavo per interruttori H e J-Frame
Applicazione dell’interruttore automatico Q.tà
Morsertti in alluminio da utilizzare con cavi in rame 15-150 A 3 AL150HDS
DB413027.eps

o alluminio (HD/HG/HJ)
Morsertti in alluminio da utilizzare con cavi in rame 150-175 A 3 AL175JD
o alluminio (JD/JG/JJ)
Morsertti in alluminio da utilizzare con cavi in rame 200-250 A 3 AL250JD
o alluminio (JD/JG/JJ)

Coprimorsetti
Utilizzo con
H- e J-Frame utilizzati con morsetti Q.tà per kit
DB416076.eps

Coprimorsetti corti H-Frame - 60 A 3 AWG 1 S37446


H-Frame - 150 A 3/0 AWG 1 S37447
J-Frame - 350 kcmil 1 S37448
DB413119.eps

H- e J-Frame utilizzati con connettori di distribuzione o capicorda


Coprimorsetti lunghi H-Frame 1 S37449
J-Frame 1 S37450

(1) UL Listed/CSA Certified come interruttore automatico limitatore.

21

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 21 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL
Scelta codici
Interruttori automatici H e J-Frame
Accessori

Manovre rotative
H- e J-Frame
Rinviata (montaggio su porta)
Manopola nera standard LV429338
Manopola nera standard con: LV429338
due contatti anticipati + LV429346
alla chiusura
Manopola rossa su scatola gialla LV429340
Blocchi a chiave e a lucchetto
H- e J-Frame
Lucchettaggio manovra (1) Rimovibile (solo blocco OFF) 29370
DB413122.eps

Fisso (blocco OFF o ON) 29371


Fisso (solo blocco OFF) S37422

Blocco manovra rotativa Dispositivo per blocco a chiave (lucchetto non fornito) LV429344
DB112263.eps

Dispositivo per blocco a chiave (lucchetto non fornito) 41940


Ronis 1351B.500
Dispositivo per blocco a chiave (lucchetto non fornito) 42888
Profalux KS5 B24 D4Z

Ausiliari elettrici
Contatti ausiliari (in commutatore)
OF o SD o SDE o SDV 29450
DB112254.eps

OF o SD o SDE o SDV basso livello 29452

Modulo SDx per Micrologic


Modulo SDx 24/415 V CA/CC LV429532
DB112275.eps

Sganciatori voltmetrici
Tensione MX MN
DB111454.eps

CA 24 V 50/60 Hz LV429384 LV429404


48 V 50/60 Hz LV429385 LV429405
110-130 V 50/60 Hz LV429386 LV429406
220-240 V 50/60 Hz e 208-277 V 60 Hz LV429387 LV429407
380-415 V 50 Hz e 440-480 V 60 Hz LV429388 LV429408
525 V 50 Hz e 600 V 60 Hz LV429389 LV429409
CC 12 V LV429382 LV429402
24 V LV429390 LV429410
30 V LV429391 LV429411
48 V LV429392 LV429412
60 V LV429383 LV429403
125 V LV429393 LV429413
250 V LV429394 LV429414
MN 48 V DC 50/60 Hz
MN 48 V DC LV429412
MN 110-130 V DC 50/60 Hz
MN 125 V DC LV429413
MN 220-250 V 50/60 Hz
MN 250 V DC LV429414
Comando rinviato NEMA Style
Operating mechanism con manovra nera NEMA TYPE 1, 3R e 12 9421LJ4
Manovra interna NFPA79 9421LH79

22

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 22 10/05/18 17:21


Scelta codici
Interruttori automatici L-Frame

Interruttori automatici PowerPact L-Frame 600 A 3P UL (480 V AC, 50/60 Hz)


Con sganciatore integrato di base (idoneo per alimentazione a valle)
Powerpact connettori sbarra con coprimorsetti
DB413115.eps

Sganciatore Protezione Calibro Potere di interruzione relativo a 80 % di In


elettronico (A) D - 18 kA G - 35 kA J (1) - 65 kA L (1) - 100 kA
Micrologic 3.3
Standard LI 250 A NLDF36250U31XTW NLGF36250U31XTW NLJF36250U31XTW -
400 A NLDF36400U31XTW NLGF36400U31XTW NLJF36400U31XTW NLLF36400U31XTW
600 A NLDF36600U31XTW NLGF36600U31XTW NLJF36600U31XTW NLLF36600U31XTW
Micrologic 5.3 E
Energy LSI 400 A NLDF36400U53XTW NLGF36400U53XTW NLJF36400U53XTW NLLF36400U53XTW
600 A NLDF36600U53XTW NLGF36600U53XTW NLJF36600U53XTW NLLF36600U53XTW
(1) UL Listed/CSA Certified come interruttore automatico limitatore.

Morsetti di connessione per interruttori L frame


Il kit comprende morsetti in AI per utilizzo con cavi AI o CU e coprimorsetti
Calibro (A) Numero di cavi per morsetto 3P
DB413118.eps

e sezione
250 b (1) 2 AWG - 500 kcmil Al Set di 3 AL400L61K3
400/600 b (2) 2/0 AWG - 500 kcmil Al o Cu Set di 3 AL600LS52K3
400/600 b (2) 3/0 AWG - 500 kcmil Al o Cu Set di 3 AL600LF52K3
DB416076_1.eps

Coprimorsetti
Utilizzo con:
L-Frame
DB416087.eps

Coprimorsetti corti (3P) 1 LV432591


Coprimorsetti lunghi (3P) 1 LV432593

Coprimorsetti corti (3P) con guarnizione 1 LV433683


DB416088.eps

23

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 23 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL
Scelta codici
Interruttori automatici L-Frame
Accessori

Manovra rotativa
L-Frame
Rinviata
DB111480.eps

Manopola nera standard LV432598


Manopola nera standard con: LV432598
due contatti anticipati + LV429346
alla chiusura
Manopola rossa su scatola gialla LV432600

Ausiliari elettrici
Contatti ausiliari (in commutazione)
DB112254_1.eps

OF o SD o SDE o SDV 29450


OF o SD o SDE o SDV basso livello 29452

Modulo SDx per Micrologic


SDx modulo 24/415 V AC/DC LV429532
DB112275_1.eps

Sganciatori voltmetrici
Voltage MX MN
DB111454_1.eps

CA 24 V 50/60 Hz LV429384 LV429404


48 V 50/60 Hz LV429385 LV429405
110-130 V 50/60 Hz LV429386 LV429406
220-240 V 50/60 Hz e 208-277 V 60 Hz LV429387 LV429407
380-415 V 50 Hz e 440-480 V 60 Hz LV429388 LV429408
525 V 50 Hz e 600 V 60 Hz LV429389 LV429409
DD 12 V LV429382 LV429402
24 V LV429390 LV429410
30 V LV429391 LV429411
48 V LV429392 LV429412
60 V LV429383 LV429403
125 V LV429393 LV429413
250 V LV429394 LV429414
MN 48 V DC 50/60 Hz
MN 48 V CC LV429412
MN 110-130 V DC 50/60 Hz
MN 125 V CC LV429413
MN 220-250 V 50/60 Hz
MN 250 V CC LV429414

Comando rinviato NEMA Style


Operating mechanism con manovra nera NEMA TYPE 1, 3R e 12 9421LD4
Manovra interna NFPA79 9421LH79

24

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 24 10/05/18 17:21


Scelta codici
Sezionatori
Compact INSE UL489/IEC947-3
> Compact INSE UL489 provvede alla funzione di sezionamento,
in particolare quando la protezione del circuito branch è installata
all'esterno del quadro di comando.
> Gamma da 40 a 400 A
> Dispositivi ausiliari e accessori per la massima flessibilità di utilizzo.

Compact INSE Corrente di corto circuito Dispositivo di protezione associato


nominale (SCCR) a monte
INSE80 – 3, 4 poli, 40, 60, 80 A
10 kA / 600 V Tutti i dispositivi di protezione
100 kA / 240 V Interruttore automatico PowerPact H 100 A
65 kA / 480 V
18 kA / 600 V
50 kA / 600 V Fusibile classe T o RK 100 A

INSJ400 – 3, 4 poli, 250, 400 A


20 kA / 600 V Tutti i dispositivi di protezione
150 kA / 240 V Interruttore automatico PowerPact L 400 A
100 kA / 480 V
25 kA / 600 V
50 kA / 600 V Fusibile classe T o RK 100 A

25

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 25 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL
Scelta codici
Interruttore scatolato INSE80 (40/80 A)
UL489/CSA C22-2 N° 5.2
Apparecchio completo e accessori
Compact INSE80 (40/80 A) con manopola nera
3P 4P
Compact INSE80 40 A 28994 28995
DB114737_1.eps

60 A 28996 28997
80 A 28998 28999

Morsetti per cavi nudi in rame o alluminio


Morsetto singolo INSE80-40 A/INSE80-80 A 3 pezzi 28947
DB117559.eps

da 1,5 a 95 mm² 4 pezzi 28948


12 AWG/3/0 AWG C4/AL

Morsetto multiplo per INSE80-40 A/INSE80-80 A (1) 3 pezzi 28949


4 cavi rigidi fino a 25 mm² o 4 pezzi 28950
DB117561.eps

4 cavi flessibili fino a 16 mm²

Capicorda per cavi in rame (1)


Per cavi da 95 mm² INSE80-40 A/INSE80-80 A 3 pezzi 28951
DB117562.eps

con separatori di fase 4 pezzi 28952

Copriviti
INSE80-40 A/INSE80-80 A 3P/4P 2 pezzi 28956
DB117592.eps

Coprimorsetti
INSE80-40 A/INSE80-80 A 3P/4P 2 pezzi 28958
DB117593

Accessori di collegamento
Separatori di fase
INSE80-40 A/INSE80-80 A 6 pezzi 28959
DB404166.eps

Ausiliari elettrici
Contatti ausiliari
1 OF / CAF / CAO (standard) INSE80-40 A/INSE80-80 A 29450
DB117563.eps

1 OF / CAF / CAO (basso livello) INSE80-40 A/INSE80-80 A 29452

Manovre rotative
Accessori di trasformazione in manovra rotativa rinviata
Manovra Manopola nera INSE80-40 A/INSE80-80 A LV428941
DB414125.eps

frontale
Manopola rossa e piastra gialla INSE80-40 A/INSE80-80 A LV428942
Manovra laterale Manopola nera INSE80-40 A/INSE80-80 A 28943
Manopola rossa e piastra gialla INSE80-40 A/INSE80-80 A 28944
+ manopola rossa (2) 28963
DB114738.eps

(1) Senza certificazione UL.


(2) Solo per le versioni di interruttore di manovra-sezionatore rosso/giallo.

26

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 26 10/05/18 17:21


Scelta codici
Interruttore scatolato INSJ400
(250/400 A) UL489/CSA C22-2 N° 5.2
Apparecchio completo e accessori
Compact INSJ400 (250/400 A) con manopola nera
3P 4P
Compact INSJ400-250 A 31118 31119
DB114739.eps

Compact INSJ400-400 A 31136 31137

Accessori di collegamento
Attacchi posteriori
Corti 2 pezzi LV432475
DB117567.eps

Lunghi 2 pezzi LV432476

Morsetti per cavi


Per 1 cavo, da 35 mm² a 300 mm² 3 pezzi LV432479
DB117587.eps

4 pezzi LV432480
Per 2 cavi, da 35 mm² a 240 mm² 3 pezzi LV432481
4 pezzi LV432482
DB117588.eps

Presa di tensione per morsetto da 185 mm2 10 pezzi LV429348

Accessori di collegamento
Coprimorsetti
Corti 3P/4P 1 pezzo LV432592
DB414360.eps

Lunghi 3P/4P 1 pezzo LV432594


Lunghi per distanziatore di poli da 52,5 mm (fornito con schermo isolante) 3P/4P 1 pezzo LV432596

Separatori di fase
6 pezzi LV432570
DB404182.eps

Ausiliari elettrici
Contatti ausiliari
OF o CAM (chiusura o apertura anticipata) 29450
OF o CAM basso livello (chiusura o apertura anticipata) 29452
DB117563.eps

Manovre rotative
Manovra frontale rinviata
Per INSJ400-250/400 A con manopola nera 31052
DB404185.eps

Per INSJ400-250/400 A con manopola rossa e piastra gialla + manopola rossa (2) 31053
31085

(1) Senza certificazione UL.


(2) Solo per le versioni di interruttore di manovra-sezionatore rosso/giallo.

27

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 27 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Scelta codici
Sezionatori
LK4 UL98/IEC947-3

Sezionatori
Portata (A) Poli Codici
30 3 LK4DU3CN Compact

60 3 LK4GU3CN Compact

100 3 LK4JU3CN Compact

100 3 LK4JU3N

200 3 LK4MU3N

400 3 LK4QU3N

600 3 LK4SU3N

800 3 LK4TU3N

1000 3 LK4UU3N

1200 3 LK4WU3N

Accessori
Portata Manovra Prolunga Prolunga
(A) Codici Tipo Colore (320 mm) (400 mm)
30-100 Compact LK4AH110CN 1, 3R, 12 Nera

30-100 Compact LK4AH120CN 1, 3R, 12 Giallo/Rossa


LK4AE12CN -
30-100 Compact LK4AH410CN 4, 4X Nera

30-100 Compact LK4AH420CN 4, 4X Giallo/Rossa

100-400 GS2AH130 1, 3R, 12 Nera

100-400 GS2AH140 1, 3R, 12 Giallo/Rossa


GS2AE2 GS2AE21
100-400 GS2AH430 4, 4X Nera

100-400 GS2AH440 4, 4X Giallo/Rossa

600 GS2AH150 4, 4X Nera

600 GS2AH160 4, 4X Giallo/Rossa


GS2AE6 GS2AE61
800-1200 GS2AH170 4, 4X Nera

800-1200 GS2AH180 4, 4X Giallo/Rossa

Contatti Ausiliari Calotte coprimorsetti


Portata (A) Codici Descrizione Portata (A) Codici Descrizione
30-100 Compact MDSAN11 1 NO + 1 NC 30-100 Compact LK4AP3CN Superiore e inferiore
30-100 Compact MDSAN20 2 NO 100-200 LK4AP33TN Calotta superiore
100-400 LK4AD10N 1 NO/NC 100-200 LK4AP33BN Calotta inferiore
100-400 LK4AD20N 2 NO/NC 400 LK4AP53TN Calotta superiore
600-1200 LK4AD30N Porta contatti 400 LK4AP53BN Calotta inferiore
600-1200 GS1AM110 1 NO 600 (1) LK4AP63B Calotta inferiore
600-1200 GS1AM101 1 NC 800-1200 (1) LK4AP83B Calotta inferiore
(1) 600-1200 A forniti con calotta superiore

28

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 28 10/05/18 17:21


Scelta codici
Sezionatori TeSys VLS
> I sezionatori VLS sono certificati UL98/CSA22.24 e rispondono alla
normativa NFPA79 senza necessità di accessori aggiuntivi.

Sezionatori
Polo aggiuntivo a
Portata (A) Poli Codici Polo aggiuntivo
chiusura anticipata
63 3 VLS3P063R2 VLS1P063R2S VLS1P125R2E

80 3 VLS3P080R2 VLS1P080R2S VLS1P125R2E

100 3 VLS3P100R2 VLS1P100R2S VLS1P125R2E

125 3 VLS3P125R2 VLS1P125R2S VLS1P125R2E

Contatti Ausiliari
Codici
1 NO + 1 NC VLSA11RS

1 NO apertura anticipata VLSA10R2E

Manovra esterna
Codici
Giallo/Rossa - 4 viti - NEMA 1, 12, 3R, 4, 4X VLSH2S5R

Giallo/Rossa - diametro 22,5 mm - NEMA 1, 12, 3R, 4, 4X VLSH2H5R

Nera - 4 viti - NEMA 1, 12, 3R, 4, 4X VLSH2S5B

Nera - diametro 22,5 mm - NEMA 1, 12, 3R, 4, 4X VLSH2H5B

Prolunghe
Codici
Prolunga 150 mm VLSS1505

Prolunga 300 mm VLSS3005

Prolunga 500 mm VLSS5005

Coprimorsetti
Codici
Set 2 calotte coprimorsetti 3P VLSC3P2

Set 2 calotte coprimorsetti 1P VLSC1P2

29

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 29 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Scelta codici
Sezionatori con fusibile
TeSys GS UL98/IEC947-3

Sezionatori con fusibile


Portata (A) Fusibile Poli Codici
30 CC 3 GS1DDU3 Compact

30 J 3 GS1DU3 Compact

30 CC 3 GS2EEU3

30 J 3 GS2EU3N

60 J 3 GS2GU3N

100 J 3 GS2JU3N

200 J 3 GS2MU3N

400 J 3 GS2QU3N

600 J 3 GS2SU3

800 L 3 GS2TU3

Portafusibili
TeSys DF UL512/IEC947-3

Portafusibili
Tipo DF8 DF10 DF14 DF22 DFCC
1-2-3-N 1-2-3-N 1-2-3-N 1-2-3-N
Numero di poli 1-2-3
1+N-3+N 1+N-3+N 1+N-3+N 1+N-3+N
Max corrente nominale (A) 25 32 50 125 30

Tipo di fusibile 8,5 x 31,5 10 x 38 14 x 51 22 x 58 CC

Certificazione UL UR UR UR UR UL
Contatti ausiliari
Contatti ad apertura anticipata
Contatti con indicazione di fusibile bruciato

30

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 30 10/05/18 17:21


Scelta codici
Accessori

Accessori
Portata Manovra Prolunga Prolunga
(A) Codici Tipo Colore (320 mm) (400 mm)
30-60 GS2AH110 1, 3R, 12 Nera

30-60 GS2AH120 1, 3R, 12 Giallo/Rossa GS2AE8 * GS2AE81 *


30-60 GS2AH410 4, 4X Nera GS2AE2** GS2AE21**

30-60 GS2AH420 4, 4X Giallo/Rossa

100-400 GS2AH130 1, 3R, 12 Nera

100-400 GS2AH140 1, 3R, 12 Giallo/Rossa


GS2AE2 GS2AE21
100-400 GS2AH430 4, 4X Nera

100-400 GS2AH440 4, 4X Giallo/Rossa

600-800 GS2AH150 4, 4X Nera


GS2AE5 GS2AE51
600-800 GS2AH160 4, 4X Giallo/Rossa

* prolunga per GS1DU3 e GS1DDU3

** prolunga per GS2EEU3 - GS2EU3N - GS2GU3N

Kit NFPA79:
30 A Compact GS1AD010

60 -200 A GS2AD030N
400 A GS2AD040N

Contatti Ausiliari
Portata (A) Codici Descrizione
30-800 GS1AM110 1 NO

30-800 GS1AM101 1 NC

30 Compact GS1AD010 Porta contatti

Calotte coprimorsetti
Portata (A) Codici Descrizione
30-100 – Fornite di serie

200 GS2AP43* Calotta 3P 200 A

400 GS2AP53* Calotta 3P 400 A

600-800 GS2AP73* Calotta 3P 600-800 A


* 1 pezzo

31

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 31 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Circuiti feeder / Protezione


dei circuiti di alimentazione
e dei circuiti branch
Interruttori automatici modulari

DB105727

DB105728

DB405227
IEC
UL 489 / CSA C22.2 No 5 / CEI EN 60947-2 / GB 14048-2
Gli interruttori automatici C60BP sono interruttori multi-standard per la protezione
dei circuiti come definito dalla norma UL 489. Associano le seguenti funzioni:
b protezione dei circuiti contro i cortocircuiti
b protezione dei circuiti contro i sovraccarichi
b sezionamento visualizzato e segnalazione guasti con l'aggiunta di ausiliari.

Interruttori automatici modulari


Tipo di interruttore Multi 9 C60BP e Multi 9 C60BPR - UL489
Numero di poli 1 2 3
Corrente di impiego 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A
Potere di interruzione nominale
Secondo UL/CSA (kA RMS) 120 Vca 14 10 … … … …
(50/60 Hz CA) 120/240 Vca … … … … … …
240 Vca 14 10 14 10 14 10

Sistema di installazione 277 Vca 10 … … … … …

per Multi9 C60 UL 480 Y/277 Vca … … 10 … 10 …


480 Vca … … … … … …
Sbarre combinate con 600 Y/347 Vca … … … … … …
accessori, ad es. 600 Vca … … … … … …
morsettiere, Corrente continua 48 Vcc … … … … … …
coprimorsetti, capsule
60 Vcc 10 10 … … … …
ecc.
65 Vcc … … … … … …
125 Vcc … … 10 … … …
250 Vcc … … … … … …
500 Vcc … … … … … …
IEC 60947-2 240 V 10 10 20 20 20 20
(50/60 Hz AC) 415 V 3 3 10 10 10 10
440 V … … 6 6 6 6
DC ratings (IEC) 60 Vcc 20 20 … … … …
Accessori
Bobina di sgancio
Bobina di minima tensione
Contatti ausiliari
Manovra di comando
Dispositivo di lucchettaggio
Protezione contro i guasti verso terra (GFP)
Involucri
Dimensioni (unità tripolare) Altezza mm (pollici) Morsetti a gabbia: 103 (4.XX)
Morsetti ad anello: 127 (X.XX)
Larghezza mm
18 (0,71) 36 (1,42) 54 (2,13)
(pollici)
Profondità mm
76 (3,00)
(pollici)

32

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 32 10/05/18 17:21


e UL/CSA + CEI EN 60947-2 + GB
C60BP - UL 489 - curve Z, C, D – Morsetti a gabbia
PB116664-40

Numero di poli In (A) Potere d’interruzione (kA rms)


18 mm 25°C Icu
UL 489 / CSA C22.2 No 5 CEI EN 60947-2
Tensione (Ue) 277 V a 240 V a 120 V a 60 V c 440 V a 415 V a 240 V a 60 V c
1P da 0.5 a 35 10 14 14 10 - 3 10 20
da 40 a 63 - 10 10 10 - 3 10 20
Tensione (Ue) 480Y/277 V a 240 V a 125 V c 440 V a 415 V a 240 V a 125 V c
2P da 1 a 25 10 14 10 6 10 20 -
da 30 a 35 10 14 - 6 10 20 -
3P da 1 a 35 10 14 - 6 10 20 -
2P/3P da 40 a 63 - 10 - 6 10 20 -
PB116665-40

Schemi elettrici
1P 2P 3P
DB408609

DB408610

60 V c

DB408611
1 3 5

2 4 6

Codici
Collegamento con morsetti a gabbia
Tipo Tensioni 1P 2P 3P
UL489 e CSA
Curve Largh. Curve Largh. Curve Largh.
in passi in passi in passi
Corrente Z C D di 9 mm C D di 9 mm C D di 9 mm
nominale
(In)
C60BP
0.5 M9F44170 M9F42170 M9F43170 2 - - 4 - - 6
1 M9F44101 M9F42101 M9F43101 M9F42201 M9F43201 M9F42301 M9F43301
2 M9F44102 M9F42102 M9F43102 M9F42202 M9F43202 M9F42302 M9F43302
3 M9F44103 M9F42103 M9F43103 M9F42203 M9F43203 M9F42303 M9F43303
4 M9F44104 M9F42104 M9F43104 M9F42204 M9F43204 M9F42304 M9F43304
5 M9F44105 M9F42105 M9F43105 M9F42205 M9F43205 M9F42305 M9F43305
6 480Y/277 V M9F44106 M9F42106 M9F43106 M9F42206 M9F43206 M9F42306 M9F43306
8 e 240 V M9F44108 M9F42108 M9F43108 M9F42208 M9F43208 M9F42308 M9F43308
10 M9F44110 M9F42110 M9F43110 M9F42210 M9F43210 M9F42310 M9F43310
15 M9F44115 M9F42115 M9F43115 M9F42215 M9F43215 M9F42315 M9F43315
20 M9F44120 M9F42120 M9F43120 M9F42220 M9F43220 M9F42320 M9F43320
25 M9F44125 M9F42125 M9F43125 M9F42225 M9F43225 M9F42325 M9F43325
30 M9F44130 M9F42130 M9F43130 M9F42230 M9F43230 M9F42330 M9F43330
35 M9F44135 M9F42135 M9F43135 M9F42235 M9F43235 M9F42335 M9F43335
40 M9F44140 M9F42140 M9F43140 2 M9F42240 M9F43240 4 M9F42340 M9F43340 6
45 M9F44145 M9F42145 M9F43145 M9F42245 M9F43245 M9F42345 M9F43345
solo 240 V
50 M9F44150 M9F42150 M9F43150 M9F42250 M9F43250 M9F42350 M9F43350
63 M9F44163 M9F42163 M9F43163 M9F42263 M9F43263 M9F42363 M9F43363

33

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 33 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Ausiliari e accessori
Ausiliari elettrici
Conformità alle normative
DB105727

DB105730

DB105728

DB105729
b Interruttori UL 489 File #E215117.
IEC b Interruttori CSA C22.2 No. 5 File #179014.
b Protezione supplementare UL 1077 File #E90509.
DB405227_1

b Protezione supplementare CSA C22.2 No. 235 File #179014.


b Interruttori IEC 60947-1 e IEC 60947-5-1.
b Marcatura CE

Segnalazione Sgancio
b Gli ausiliari elettrici consentono lo sgancio
DB405975

o la segnalazione a distanza (aperto/chiuso/sganciato)


degli interruttori differenziali in caso di guasto.
b Vengono montati ad aggancio (senza bisogno di
utensili) sul lato sinistro dell'apparecchio.
b Gli ausiliari SD+OF offrono 2 prodotti in 1: grazie ad
un selettore meccanico è possibile scegliere tra i due
contatti SD o OF.

Combinazione degli ausiliari elettrici


Contatti di segnalazione Sganciatori Interruttori

PB116665-18
+ +
C60 UL
1 SD+OF max 1 SD+OF max 1 max

1 OF max 1 (SD+OF o SD o OF) max 2 max

Nessuno 1 (SD+OF o OF) max 2 max


P100628_SE-18

PB111761

1 OF max 1 OF max 1 max

OF.S + GFP

d
Gli sganciatori devo essere installati per primi.
In caso di montaggio di due sganciatori, lo sganciatore di minima tensione MN deve essere montato per primo
Contatti di segnalazione: installare per primi i contatti SD

34

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 34 10/05/18 17:21


Ausiliari e accessori
Ausiliari elettrici
Segnalazione
Ausiliari OF.S OF SD SD+OF
Tipo Contatto di segnalazione Contatto Contatto Doppio contatto
Aperto/chiuso di segnalazione di segnalazione di segnalazione
Aperto/chiuso guasto aperto/chiuso o guasto

PB100626_SE-30
PB100628_SE-30

PB100627_SE-30

PB100625_SE-30
Funzione
b Contatto in commutazione b Contatto in commutazione b Contatto in commutazione b Doppio contatto ausiliario
che segnala la posizione che segnala la posizione che segnala la posizione SD+OF in un unico prodotto:
“aperto” o “chiuso” “aperto” o “chiuso” dell’interruttore in caso di: permette di scegliere il contatto
dell’interruttore associato dell’interruttore associato v guasto elettrico OF o SD mediante
v intervento dell'ausiliario di
d
posizionamento del selettore
Obbligatorio per sgancio
l'aggiunta degli ausiliari

d
di sgancio o segnalazione su
un interruttore Non compatibile
di corrente residua GFP UL con un interruttore di
1053 corrente residua GFP UL
1053, utilizzare un contatto
SD+OF in posizione SD
Schemi di collegamento
DB118810
DB118809

DB118812

DB118813
DB118811

14 12 11

posizione OF posizione SD
Impiego
b Segnalazione a distanza b Segnalazione a distanza b Segnalazione a distanza b Segnalazione a distanza
della posizione dell'interruttore della posizione dell'interruttore sgancio su guasto sgancio su guasto e/o
associato associato dell'interruttore associato posizione dell'interruttore
associato
Codici 26923 M9A26924 M9A26927 M9A26929

Caratteristiche tecniche
Tensione nominale (Ue) V CA 24…415 240…415 240…415 240…415
V CC 24…130 24…130 24…130 24…130
Frequenza d’impiego Hz 50/60 50/60 50/60 50/60
Grado d'inquinamento 3 3 3 3
Indicatore meccanico _ _ Sul fronte Sul fronte
di segnalazione stato
(spia di colore rosso)
Funzione Test – Sul fronte Sul fronte Sul fronte
Largh. in passi di 9 mm 1 1 1 1
Corrente d'impiego 3 A /415 V CA 3 A /415 V CA
6 A / y 240 V CA 6 A / y 240 V CA
Numero di contatti 1 NO/NC 1 NO/NC 1 NO/NC 1 NO/NC + 1 NO/NC
Temperatura di funzionamento -25…+50°C -25…+50°C -25…+50°C -25…+50°C
Temperatura di immagazzinamento -40…+85°C -40…+85°C -40…+85°C -40…+85°C
Norme
IEC/EN 60947-1 – – – –
IEC/EN 60947-5-1 b b b b
EN 60947-2 – – – –
EN 62019-2 b b b b
b b b b

b b b b

b b b b

b b b b

b b b b

35

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 35 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

2 Circuiti feeder 3 Circuiti


Partenze motore – UL508 type E – UL508 type F / IEC947-4-1

Salvamotori TeSys GV2P – Contattori TeSys LC1D


TeSys GV2P con allargatore di fase GV2GH7 per una partenza motore o con morsettiera GV1G09 e sbarre GV2G per diverse
partenze motore — File UL E164871.

Caratteristiche nominali motori Salvamotore Gamma di Tipo di contattore SCCR (kA)


standard a 50/60 Hz (HP) regolazione per necessario
sovraccarico (A)
Monofase Trifase 480Y/277V 600Y/347V
120 V 240 V 208 V 240 V 480 V 600 V
- - - - - - GV2P01 0,10 - 0,16 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- - - - - - GV2P02 0,16 - 0,25 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- - - - - - GV2P03 0,25 - 0,40 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- - - - - - GV2P04 0,40 - 0,63 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- - - - - 0,5 GV2P05 0,63 - 1 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- 1/10 - - 0,75 0,75 GV2P06 1 - 1,6 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
- 1/5 0,5 0,5 1 1,5 GV2P07 1,6 - 2,5 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
1/8 1/3 0,75 0,75 2 3 GV2P08 2,5 - 4 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
0,25 0,5 1 1,5 3 5 GV2P10 4 - 6,3 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
0,5 1,5 2 3 5 7,5 GV2P14 6 -10 LC1D09 o D12 100 -
LC1D09 100 50
0,75 2 3 3 10 10 GV2P16 9 - 14 LC1D12 o D18 42 -
LC1D18 50 50
1 3 5 5 10 15 GV2P20 13 - 18 LC1D12 o D18 42 -
LC1D18 50 50
1,5 3 5 7,5 15 20 GV2P21 17 - 23 LC1D25 o D32 42 -
LC1D25 50 50
2 - 7,5 7,5 15 20 GV2P22 20 - 25 LC1D25 o D32 42 -
LC1D25 50 50

Salvamotori TeSys GV3P UL508 – Contattori TeSys LC1D


TeSys GV3P con allargatore di fase GV3G66 e blocco contatti ausiliari GVAM11 — File UL E164871.

Caratteristiche nominali motori Salvamotore Gamma di Tipo di contattore necessario SCCR (kA)
standard a 50/60 Hz (HP) regolazione per
sovraccarico (A)
Monofase Trifase Tipo E 480Y/277V 600Y/347V
120 V 240 V 208 V 240 V 480 V 600 V
0.5 1.5 3 3 7.5 10 GV3P13 9 - 13 LC1D18, D25, D32, D40A, D50A o D65A 65 25
0.75 2 5 5 10 15 GV3P18 12 - 18 LC1D18, D25, D32, D40A, D50A o D65A 65 25
1.5 3 5 7.5 15 20 GV3P25 17 - 25 LC1D25, D32, D40A, D50A o D65A 65 25
2 5 7.5 10 20 25 GV3P32 23 - 32 LC1D32, D40A, D50A o D65A 65 25
3 - 10 - 25 30 GV3P40 30 - 40 LC1D40A, D50A o D65A 65 25
- 7.5 10 15 30 40 GV3P50 37 - 50 LC1D50A o D65A 65 25
5 10 15 20 40 50 GV3P65 48 - 65 LC1D65A o 80 65 25

36

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 36 10/05/18 17:21


i branch

Avviatori per motori TeSys U


TeSys U con separatore di fase LU9SP0 per una partenza motore o con morsettiera GV1G09 e sbarre GV2G per diverse partenze
motore — File UL E164871.

Caratteristiche nominali motori Cavo Tipo di self- Gamma di SCCR (kA) SCCR (kA) SCCR (kA)
standard a 50/60 Hz (HP) associato protected regolazione per 480 Y / 277 V 480 V 600 V
combination sovraccarico
starter (A)
1 Ph - 1 Ph - 3 Ph - 3 Ph - 3 Ph - 3 Ph - Tipo 75 °C-Cu Type E con limitatore con limitatore
120 V 240 V 200 V 240 V 480 V 600 V LUALB1 LUALB1
1,5 2 3 3 10 10 AWG8 LUB12 … 12 65 130 65
2 5 10 10 20 25 AWG8 LUB32 … 32 65 130
I valori della SCCR sono relativi a una singola partenza motore o a diverse partenze motore (con morsettiera GV1G09 + sbarre GV2G) con l'uso di un blocco
limitatore.
TeSys U include moduli base e moduli funzione, ad es. allarmi, misura e comunicazione. Per il funzionamento invertitore è disponibile un blocco invertitore
(vedere l'illustrazione seguente). Certificazione ottenuta con separatore di fase LU9SP0 su LUB12 e LUB32.

Sistemi di
montaggio e
collegamento
per diversi starter
per motori
TeSys GV2AF, GV2G per GV2: supporti, TeSys LA9Z per TeSys U e GV2: supporti,
sbarre combinate, morsettiere ecc. sbarre, morsettiere ecc.

Starter + variatore di velocità combinati


Salvamotori GV2P o GV3P con variatore di velocità ATV32
Potenza Variatore Induttanza di linea Type E combination motor controller
di velocità val. minimo
(kW) (HP) (mH) Modello (1) Potenza SCCR Potenza
a 500 V (A) (kA)
208/230 V - Monofase
0.18 1/4 ATV320U02M2x 2.5 GV2P08 4 65 240 V ac
0.37 1/2 ATV320U04M2x GV2P10 6.3 65
0.55 3/4 ATV320U06M2x GV2P14 10 65
0.75 1 ATV320U07M2x GV3P13 12 65
1.1 1-1/2 ATV320U11M2x 1 GV3P18 18 65
1.5 2 ATV320U15M2x GV3P25 25 65
2.2 3 ATV320U22M2x GV3P25 25 65
4 5 ATV320U75M2x 0.4 GV3P50 50 65
5.5 8 ATV320D11M2x 0.3 GV3P65 65 65
Type E manual self- 7.5 10 ATV320D15M2x 0.2 HxL36090 90 65
protected combination 480 V - Trifase
motor controller a 0.37 1/2 ATV320U04N4x 12 GV2P07 2.5 65 480Y/277 V ac
protezione del variatore 0.55 3/4 ATV320U06N4x GV2P07 2.5 65
di velocità. Schneider 0.75 1 ATV320U07N4x GV2P08 4 65
1.1 1-1/2 ATV320U11N4x 6.8 GV2P08 4 65
Electric ha ottenuto la
1.5 2 ATV320U15N4x GV2P10 6.3 65
certificazione su diverse
2.2 3 ATV320U22N4x 5 GV2P14 10 65
combinazioni. 3 4 ATV320U30N4x 3 GV2P14 10 65
4 5 ATV320U40N4x GV3P13 12 65
5.5 8 ATV320U55N4B 2.5 GV3P18 18 65
7.5 10 ATV320U75N4B 1.5 GV3P25 25 65
11 15 ATV320D11N4B 1.2 GV3P32 32 65
15 20 ATV320D15N4B 0.8 GV3P40 40 65
(1): Allargatore di fase GV2GH7 da aggiungere a GV2, GV3G66 a GV3. Contatto di segnalazione corto circuito GVAM11 da aggiungere a GV3.

37

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 37 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

3 Circuiti branch
Interruttori automatici modulari
per supplementary protection
Multi 9 C60 UL1077/IEC947-2

DB105730

DB105729

DB405227
IEC
UL 1077 / CSA C22.2 No 235 / CEI EN 60947-2 / GB 14048-2
Gli interruttori automatici miniatura C60SP sono interruttori multi-standard per la
protezione dei circuiti e la protezione supplementare come definito dalla norma
UL 1077. Associano le seguenti funzioni:
b protezione dei circuiti contro i cortocircuiti
b protezione dei circuiti contro i sovraccarichi
b sezionamento visualizzato e segnalazione guasti con l'aggiunta di ausiliari.

Interruttori automatici modulari


Tipo di Multi 9 C60BP e C60BPR C60SP UL 1077
interruttore UL489 UL1077 C60H-DC
Numero di poli 1 2 3 1 2 3 1 2
Corrente di 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5…35 A 40…63 A 0.5-40 0.5-40
impiego
Potere di interruzione nominale
Secondo 120 Vac 14 10 14 10
UL/CSA 120/240 Vac
(kA RMS) 240 Vac 14 10 14 10 14 10 14 10 14 10 14 10
(50/60 Hz AC)
277 Vac 10 10 5
480 Y/277 Vac 10 10 10 5 10 5
480 Vac
600 Y/347 Vac
600 Vac
Corrente 48 Vdc 5 5
continua 60 Vdc 10 10 5 5
65 Vdc 10 10
125 Vdc 10 10 5 5
250 Vdc 5 5
500 Vdc 5
IEC 60947-2 240 V 15 15 30 30 30 30 15 15 30 30 30 30 10 20
(50/60 Hz AC) 415 V 3 3 15 15 15 15 3 3 15 15 15 15
440 V 10 10 10 10 10 10 10 10 10
DC ratings (IEC) 60 Vdc 20 20 20 20
Accessori
Bobina di sgancio
Bobina di minima tensione
Contatti ausiliari
Manovra di comando
Dispositivo di lucchettaggio
Protezione contro i guasti verso
terra (GFP)
Involucri
Dimensioni Altezza mm Morsetti a gabbia: 103 (4.XX) - Morsetti ad anello: 127 (X.XX) 81 (3.19) 81 (3.19)
(unità tripolare) (pollici)
Larghezza mm 18 (0.71) 36 (1.42) 54 (2.13) 18 (0.71) 36 (1.42) 54 (2.13) 18 (0.71) 36 (1.42)
(pollici)
Profondità mm 76 (3.00) 76 (3.00) 76 (3.00)
(pollici)

38

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 38 10/05/18 17:21


Codici
Collegamento con morsetti a gabbia
Tipo 1P 2P
Curve Largh. Curve Largh.
in passi in passi
Corrente B C D B C D
di 9 mm di 9 mm
nominale (In)
C60SP
0.5 M9F21170 M9F22170 M9F23170 2 - - - 4
1 M9F21101 M9F22101 M9F23101 M9F21201 M9F22201 M9F23201
2 M9F21102 M9F22102 M9F23102 M9F21202 M9F22202 M9F23202
3 M9F21103 M9F22103 M9F23103 M9F21203 M9F22203 M9F23203
4 M9F21104 M9F22104 M9F23104 M9F21204 M9F22204 M9F23204
5 M9F21105 M9F22105 M9F23105 M9F21205 M9F22205 M9F23205
6 M9F21106 M9F22106 M9F23106 M9F21206 M9F22206 M9F23206
8 M9F21108 M9F22108 M9F23108 M9F21208 M9F22208 M9F23208
10 M9F21110 M9F22110 M9F23110 M9F21210 M9F22210 M9F23210
13 M9F21113 M9F22113 M9F23113 M9F21213 M9F22213 M9F23213
16 M9F21116 M9F22116 M9F23116 M9F21216 M9F22216 M9F23216
20 M9F21120 M9F22120 M9F23120 M9F21220 M9F22220 M9F23220
25 M9F21125 M9F22125 M9F23125 M9F21225 M9F22225 M9F23225
32 M9F21132 M9F22132 M9F23132 M9F21232 M9F22232 M9F23232
40 M9F21140 M9F22140 M9F23140 M9F21240 M9F22240 M9F23240
45 M9F21145 M9F22145 M9F23145 M9F21245 M9F22245 M9F23245
50 M9F21150 M9F22150 M9F23150 M9F21250 M9F22250 M9F23250
63 M9F21163 M9F22163 M9F23163 M9F21263 M9F22263 M9F23263
Accessori Vedere pag. 34

Codici
Collegamento con morsetti a gabbia
Tipo 3P 4P
Curve Largh. in passi Curve Largh. in passi
di 9 mm di 9 mm
Corrente B C D B C D
nominale (In)
C60SP
0.5 - - - 6 - - - 8
1 - - - - - -
2 M9F21302 M9F22302 M9F23302 M9F21402 M9F22402 M9F23402
3 - - - - - -
4 - - - - - -
5 - - - - - -
6 M9F21306 M9F22306 M9F23306 M9F21406 M9F22406 M9F23406
8 M9F21308 M9F22308 M9F23308 M9F21408 M9F22408 M9F23408
10 M9F21310 M9F22310 M9F23310 M9F21410 M9F22410 M9F23410
13 M9F21313 M9F22313 M9F23313 M9F21413 M9F22413 M9F23413
16 M9F21316 M9F22316 M9F23316 M9F21416 M9F22416 M9F23416
20 M9F21320 M9F22320 M9F23320 M9F21420 M9F22420 M9F23420
25 M9F21325 M9F22325 M9F23325 M9F21425 M9F22425 M9F23425
32 M9F21332 M9F22332 M9F23332 M9F21432 M9F22432 M9F23432
40 M9F21340 M9F22340 M9F23340 M9F21440 M9F22440 M9F23440
45 M9F21345 M9F22345 M9F23345 M9F21445 M9F22445 M9F23445
50 M9F21350 M9F22350 M9F23350 M9F21450 M9F22450 M9F23450
63 M9F21363 M9F22363 M9F23363 M9F21463 M9F22463 M9F23463
Accessori Vedere pag. 34

39

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 39 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

UL + IEC/EN
GFP - UL 1053 e IEC/EN 61008 - Protezione differenziale

IEC/EN 61008-1
DB105727

IEC UL 1053
Gli interruttori differenziali puri UL 1053 vengono utilizzati per le seguenti funzioni:
b controllo e interruzione di circuiti elettrici
b protezione delle persone contro i contatti diretti e indiretti
b protezione delle installazioni contro i guasti di isolamento
PB116670-40

b migliore continuità di alimentazione, in presenza di correnti di scarica generate da


sovratensioni atmosferiche (serie di fulmini), sistemi di neutro IT, dispositivi con filtri
anti-disturbo integrati, variatori di velocità, convertitori di frequenza, trasformatori
elettronici per illuminazione (ballast)
b migliore protezione differenziale: in presenza di armoniche o disturbi alta
frequenza.

Sono conformi alle norme RCD UL 1053 e IEC/EN 61008.

I GFP classe A-SI sono ideali per il funzionamento in ambienti con atmosfera
umida e/o inquinata da agenti aggressivi: piscine, porticcioli, industrie
agroalimentari, impianti di trattamento acque, siti industriali, ecc.
PB116671-40

Codici
GFP UL 1053 tipo A-SI
Classe A-SI In Sensibilità Codice Largh.
(A) (mA) in passi
UL IEC/ 120 o 240 V 240 V di 9 mm
1053 EN 61008 230 o 240 V 480Y/277 V (0.354 in.)
230/400 o
240/415 V
2P
25 26 30 M9R81225 M9R41225 4
86 100 M9R12225 M9R44225
260 300 M9R84225 -
40 26 30 M9R81240 M9R41240
260 300 M9R84240 -
63 26 30 M9R81263 -
4P
25 26 30 - M9R81425 8
86 100 - M9R12425
260 300 - M9R84425
40 26 30 - M9R81440
260 300 - M9R84440
63 26 30 - M9R81463
86 100 - M9R12463
100 86 100 - M9R12491
260 300 - M9R84491
Tensione nominale 2P 230 - 240 V
(Ue) 4P 400 - 415 V
Frequenza d’impiego 50 Hz

40

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 40 10/05/18 17:21


Sezionatori
TeSys Vario UL508/IEC947-3
> certificati UL508 , idonei al sezionamento per motori in circuiti branch.

Sezionatori sottocarico TeSys Vario


Standard Elevate prestazioni Elevate prestazioni
Gamma Vario
Mini-Vario Vario Vario
Avvertenza
NON certificato UL98 Corrente termica 12-20 A 12-20 A 63-80 A 125-175 A

Non utilizzabile nei


circuiti feeder. Numero di poli 3…5 3…6 3…6 3F+N+T

Diam. 22,5 Diam. 22,5


Fissaggio manovra 4 viti 4 viti
o 4 viti o 4 viti

Sezionatori in cassetta
MD Motor Disconnect Switch UL508
> certificati UL508 , idonei al sezionamento per motori in campo.
NEMA type 1, 3R, 12, 4 e 4X

Sezionatori in cassetta
Portata (A) Maximum Horsepower Rating (trifase) Codici

220-240 Vac 440-480 Vac 600 Vac

30 7,5 20 25 MD3304X

60 20 40 40 MD3604X

Accessori
Descrizione Codici

Blocco contatti ausiliari 2 NO MDSAN20

Blocco contatti ausiliari 1 NO + 1 NC MDSAN11

Polo aggiuntivo 30 A MDS30P

41

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 41 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Targa identificativa dei quadri


di comando

Tutti i quadri di comando contenenti circuiti di


potenza devono essere dotati di targa
identificativa indicante:
> le principali caratteristiche, in particolare la corrente nominale di corto
circuito (SCCR),
> ed eventuali caratteristiche specifiche relative alle funzioni.
La targa identificativa deve essere chiaramente visibile con lo sportello
aperto.
I quadri di comando contenenti solo dispositivi di controllo sono
esclusi.

MANUFACTURER NAME:

ACME ELECTRIC Co.

MAIN SUPPLY:

Voltage: 480 V Phase: 3 Frequency: 60 Hz

ELECTRICAL POWER:

Full load current 400 A


Largest motor FLA 60 A
Short Circuit Current Rating 15 kA

Enclosure type rating 3X

Per determinare la corrente nominale di corto


circuito è necessaria un'analisi approfondita.

Non è sufficiente utilizzare il potere di interruzione


nominale del dispositivo di protezione dai corto
circuiti.

42

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 42 10/05/18 17:21


Corrente nominale di corto
circuito (SCCR) del quadro
di comando - UL508A, supplemento SB
SCCR*, una caratteristica fondamentale per la sicurezza
Se i calcoli di progetto non considerano gli effetti elettrodinamici dei corto circuiti,
potrebbero verificarsi deformazioni, distruzione dei connettori e perfino l'esplosione
di determinati componenti.
La SCCR è una caratteristica essenziale nelle specifiche tecniche dei quadri di comando
e contribuisce all'affidabilità complessiva.
Si utilizza nel dimensionamento dei componenti e dei conduttori di potenza.

* Short Circuit Current Rating

100 m di cavo
da 400 mm2 30 m di cavo
da 130 mm2 30 m di cavo
da 50 mm2

Trasformatore Quadro elettrico di rete B.T. Quadro elettrico di lavoro Quadro di comando Motore
da 2000 kVA 480 V / 2000 A 480 V / 400 A della macchina
Isc potenziale in uscita: 36 kA Uscita 30 kA Uscita 18 kA 480 V / 100 A
Uscita 11 kA

kA
36 kA
30 kA

18 kA

11 kA
4 kA

Valore calcolato nel punto di collegamento al quadro di comando elettrico


= Ridurre la corrente di corto circuito con le dimensioni e la lunghezza
del conduttore

SCCR sovradimensionata
= spreco di denaro
La progettazione di quadri con elevati valori di SCCR influisce notevolmente
sulle scelte tecnologiche (sistemi di collegamento, tipo e dimensione dei
conduttori) e sulla scelta dei componenti. Il costo di un quadro di comando
è direttamente proporzionale alla SCCR imposta dal cliente.
In relazione ai costi, è importante accertarsi che la SCCR richiesta sia
adatta alle caratteristiche previste dell'impianto elettrico. In caso di dubbi,
discutere del problema con il cliente.
Se il calcolo della corrente di corto circuito è corretto, il livello di
sicurezza di un quadro di comando con una SCCR pari a 5 kA è identico
a quello di un quadro con una SCCR pari a 65 kA.

43

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 43 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Metodo di calcolo della SCCR

Tre fasi di progetto

1
3

Ctrl

SCCR dei componenti


1 Identificare la SCCR di ogni componente di protezione e/o controllo e di
ogni elemento e blocco di distribuzione nell'impianto di distribuzione.
Utilizzare i dati del produttore, se disponibili, oppure valori standard.
SCCR dei circuiti
2 Determinare la SCCR di ogni circuito branch. Utilizzare i valori dei
componenti del circuito e applicare le regole fornite dallo standard UL508A.
SCCR del quadro di comando
3 Determinare la SCCR del quadro di comando completo. Utilizzare i valori
dei circuiti e applicare le regole fornite dallo standard UL508A.

44

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 44 10/05/18 17:21


1
Fase 1. Identificazione della SCCR di ogni componente

Qual è la SCCR
di questo componente?

No

Ok

Sì SCCR non richiesta


per questo
componente

No
Usare la SCCR della targa o nel manuale
Applicabile per un circuito con caratteristiche di alimentazione non superiori alle seguenti
:
Tipo di
I max. V max. SCCR (kA) Installazione di gruppi*
protezione
Fusibile C.I. 90 600 100 480Y/277V 600Y/347V
C.B. 110 480 100 50 kA 25 kA
C.B. - 600 25 50 kA 25kA

* Con starter per motori GV3P, max 300 A.

Usare la SCCR indicata dai


Sì Valore SCCR per prodotti Si
Starter per associati con protezione a test del costruttore. Usare
motori monte del circuito? solamente prodotti testati
insieme.
No
No

Usare il valore standard


mostrato in Tabella SB4.1
(vedere allegato)

No
Altro componente? Fase 2. Determinare la SCCR di ogni circuito branch

45

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 45 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

1
Fase 2. Determinazione della SCCR di ogni circuito branch

2 Regola generale
Utilizzare il valore della SCCR più basso di ogni componente nel circuito e la SCCR del dispositivo
di protezione del circuito branch.
> Tenere conto dei valori della SCCR dei blocchi di distribuzione, delle sbarre combinate ecc.

Esempio
Quadri elettrici
di rete
65 kA 5 kA

Quadri
elettrici di
50 kA 10 kA lavoro
Qual è la Unità combinate 3 kA
10 kA

SCCR di type F, collegate


tramite sbarre 5 kA Ctrl
questi circuiti? 50 kA
combinate con
valore pari
5 kA
a 100 kA.
5 kA 50 kA

M M M M M M M

Risposte 5 kA 10 kA 100 kA 3 kA 5 kA

46

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 46 10/05/18 17:21


1
Fase 3. Determinazione della SCCR del quadro di comando
3

2 Regola generale
La SCCR si ottiene utilizzando il valore della SCCR più basso in ognuno dei circuiti branch.

Esempio

65 kA 65 kA

Sbarra combinata 10 kA Sbarra combinata 65 kA

10 kA 10 kA 65 kA 10 kA 65 kA 100 kA 65 kA
Qual è la
SCCR di 100 VA
24 V
100 VA
24 V
questi quadri? 100 kA
2 kA 2 kA

5 kA 5 kA 5 kA 65 kA
65 kA

65 kA 65 kA

SCCR
non indicata ? kA
> 5 kA > 5 kA

M M

5 kA 10 kA 65 kA 10 kA 100 65 kA 65 kA 65 kA
kA
Risposte
5 kA 65 kA

Per il pannello a destra, per ottenere una SCCR pari a 65 kA richiesta per la conformità è stato
necessario scegliere diversi componenti:
> Combination motor controller certificato a 100 kA invece di componenti separati
> Interruttori automatici con correnti di corto circuito nominali più elevate
> Componenti con SCCR superiore.

47

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 47 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Appendici

4
LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 48 10/05/18 17:21
Procedura di accettazione
per l’equipaggiamento
elettrico

Specifiche particolari o apparecchiature


esclusive
> Il produttore o il fornitore dei componenti deve essere certificato UL.
e
> Prima della messa in servizio, l'apparecchiatura elettrica deve essere
verificata da un ispettore dell'autorità competente (AHJ = Authority
Having Jurisdiction).

Apparecchiature prodotte in vasta scala


> Il quadro di comando completo deve essere certificato UL da un
laboratorio di verifica riconosciuto a livello nazionale (NRTL).
o
> L'apparecchiatura deve essere certificata UL sulla base di prove del
produttore, con o senza supervisione dell'UL. In tutti i casi il produttore
deve aver ricevuto l'approvazione UL.
e
> Prima della messa in servizio, l'apparecchiatura elettrica deve essere
verificata da un ispettore dell'autorità competente (AHJ).

49

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 49 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Bibliografia

Codice NEC (National Electric Code) detto


anche NFPA70, edito dalla NFPA (National Fire
Protection Association)
Serie di regole legalmente vincolanti in vigore in tutti gli Stati Uniti. Possono
essere definite, rettificate o sostituite da disposizioni locali. È il caso degli
standard UL in materia di sicurezza.
Il codice NEC contiene le regole per i conduttori elettrici nei quadri elettrici
e negli impianti elettrici.
L'articolo 409 riguarda in particolare i quadri di comando.

NFPA79
(edito dalla NFPA)
Le disposizioni di questa norma si applicano alle apparecchiature elettriche
ed elettroniche, ad apparati o sistemi per macchinari industriali azionati
da una tensione nominale fino a 1.000 V.
Tali disposizioni sono finalizzate a ridurre i potenziali rischi di incendi e
scosse elettriche.
Per "macchinari industriali" si intendono:
> Macchine utensili per la lavorazione dei metalli, compresi macchinari per
il taglio e la modellazione dei metalli
> macchinari per la plastica, compreso stampaggio a iniezione, estrusione,
stampaggio per soffiaggio, lavorazioni specialistiche, stampaggio termico,
macchinari per la riduzione delle dimensioni
> macchinari per la lavorazione del legno, inclusa laminazione
e macchinari per segherie
> macchinari per assemblaggio
> macchinari per la manipolazione dei materiali, incluse macchine per
il trasferimento o macchine robotizzate industriali
> macchinari di ispezione e controllo, inclusa la misurazione coordinata,
e macchinari per la misurazione durante la produzione.

Normative in materia di sicurezza – UL508A


Underwriters Laboratories Inc. (UL)
Serie di normative in materia di sicurezza riguardanti i quadri di comando
industriali destinati a usi generici, con tensioni fino a 1.000 V.
Queste apparecchiature sono concepite per l'installazione in ambienti
ordinari, con temperature non superiori a 40 °C.
Le apparecchiature controllate (motori, riscaldatori, illuminazione) e quelle
montate in remoto rispetto al quadro non sono soggette a tali regole,
a meno che non sia indicato espressamente nello schema unifilare
del quadro di comando industriale.

50

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 50 10/05/18 17:21


Passaggio da UL508
a UL60947
La norma per l’equipaggiamento elettrico UL 508
è stata armonizzata con le principali prescrizioni
delle norme IEC per i componenti di bassa
tensione ed automazione (IEC 60947).
I lavori di armonizzazione sono stati introdotti con l’obiettivo di arrivare alla
convergenza delle norme europee ed americane.
UL508 e UL60947 prese singolarmente non sembrano le stesse, ma ad un
confronto tecnico sono essenzialmente equivalenti.
I prodotti originariamente “UL 508 listed” e UL60947 manterranno i Category
Controll Number.

Categorie Controllo Industriale


Standard Product description Category control number
UL 60947-4-1 Magnetic Motor Controllers NLDX

Manual Motor Controllers NLRV

Combination Motor Controllers NKJH

Auxiliary Devices (overload relays


NKCR
only, thermal & electronic)

UL 60947-5-1 Industrial Control Switches NRNT

Auxiliary Devices (relays, pilot


NKCR
devices, limit switches)

For more information on this transition,


please refer to UL’s website for Industrial Control Equipment Transition to IEC Standards.
http://industries.ul.com/industrial-systems-and-components/industrial-control-products-and-systems/industrial-control-equipment-transition-to-iec-standards

51

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 51 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Portata dei conduttori isolati

Determinazione del dimensionamento dei conduttori


Conduttori per circuiti ausiliari (UL508A, cap. 38.2)
> La sezione minima è 0,82 mm² (18 AWG).

Conduttori di potenza (UL508A, cap. 28.3)


> La sezione minima è 2,1 mm² (14 AWG).
> In presenza di un solo carico a valle, il conduttore deve essere
dimensionato al 125% della massima corrente calcolata.
> In caso di più carichi a valle, il conduttore deve essere dimensionato al
125% della corrente del carico più elevato + 100% degli altri carichi.

Conduttore di terra (UL508A, cap. 15.1)


> La sezione minima è 2,1 mm² (14 AWG).

Tabella 28.1 Portata dei conduttori isolati

Sezione del cavo 60 °C (140 °F) 75 °C (167 °F)


AWG (mm2) Rame Alluminio Rame Alluminio
14 (2,1) 15 - 15 -
12 (3,3) 20 15 20 15
10 (5,3) 30 25 30 25
8 (8,4) 40 30 50 40
6 (13,3) 55 40 65 50
4 (21,2) 70 55 85 65
3 (26,7) 85 65 100 75
2 (33,6) 95 75 115 90
1 (42,4) 110 85 130 100
1/0 (53,5) - - 150 120
2/0 (67,4) - - 175 135
3/0 (85,0) - - 200 155
4/0 (107,2) - - 230 180
250 kcmil (127) - - 255 205
300 (152) - - 285 230
350 (177) - - 310 250
400 (203) - - 335 270
500 (253) - - 380 310
600 (304) - - 420 340
700 (355) - - 460 375
750 (380) - - 475 385
800 (405) - - 490 395
900 (456) - - 520 425
1000 (506) - - 545 445
1250 (633) - - 590 485
1500 (760) - - 625 520
1750 (887) - - 650 545
2000 (1013) - - 665 560

Nota. Per conduttori multipli della stessa dimensione (1/0 AWG o superiore) in una
morsettiera, l'amperaggio è uguale al valore indicato in questa tabella per tale
conduttore, moltiplicato il numero di conduttori che può contenere la morsettiera.

52

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 52 10/05/18 17:21


Link utili
Di seguito link utili (in lingua inglese) relativi alla normativa NEC 409 e UL 508A.

Multistandard offer. The control protection solution that meets standards worldwide
http://www.schneider-electric.com/b2b/en/products/product-launch/multistandard/
http://www.schneider-electric.com/en/download/document/LVCATM9OEM_EN

UL 508A support. Welcome to the Schneider Electric NEC 409/UL 508A Support Web Site
http://www.schneider-electric.us/sites/us/en/support/product-support-resources/ul-508a-support/understanding-the-impact-of-nec-article-409-ul-508a.page

UL approved, tested combination spreadsheets with SCCR data


http://www.schneider-electric.us/sites/us/en/support/product-support-resources/ul-508a-support/ul-approved-tested-combination-spreadsheets-with-sccr-data.page

Motor-control solution for the North American market


http://www.schneider-electric.us/en/download/document/8536DB0901/

Data Bulletin 8536DB0901. Technical characteristics of our solutions

53

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 53 10/05/18 17:21


Guida tecnica per i quadri di comando • Come garantire l'approvazione dei quadri di comando conformi agli standard UL

Note:

54

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 54 10/05/18 17:21


Note:

55

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 55 10/05/18 17:21


L’organizzazione commerciale Schneider Electric

Aree Sedi Uffici


Nord Ovest Via Orbetello, 140 Centro Val Lerone
- Piemonte (escluse Novara 10148 TORINO Via Val Lerone, 21/68
e Verbania) Tel. 0112281211 - Fax 0112281311 16011 ARENZANO (GE)
- Valle d’Aosta Tel. 0109135469 - Fax 0109113288
- Liguria (esclusa La Spezia)
- Sardegna

Lombardia Ovest Via Stephenson, 73


- Milano, Varese, Como 20157 MILANO
- Lecco, Sondrio, Novara Tel. 0299260111 - Fax 0299260325
- Verbania, Pavia, Lodi

Lombardia Est Via Circonvallazione Est, 1


- Bergamo, Brescia, Mantova 24040 STEZZANO (BG)
- Cremona, Piacenza Tel. 0354152494 - Fax 0354152932

Nord Est Centro Direzionale Padova 1


- Veneto Via Savelli, 120
- Friuli Venezia Giulia 35100 PADOVA
- Trentino Alto Adige Tel. 0498062811 - Fax 0498062850

Emilia Romagna - Marche Via G. di Vittorio, 21 Via Gagarin, 208


(esclusa Piacenza) 40013 CASTEL MAGGIORE (BO) 61100 PESARO
Tel. 051708111 - Fax 051708222 Tel. 0721425411 - Fax 0721425425

Toscana - Umbria Via Pratese, 167 Via delle Industrie, 29


(inclusa La Spezia) 50145 FIRENZE 06083 BASTIA UMBRA (PG)
Tel. 0553026711 - Fax 0553026725 Tel. 0758002105 - Fax 0758001603

Centro Via Vincenzo Lamaro, 13 S.P. 231 Km 1+890


- Lazio 00173 ROMA 70026 MODUGNO (BA)
- Abruzzo Tel. 0672652711 - Fax 0672652777 Tel. 0805360411 - Fax 0805360425
- Molise
- Basilicata (solo Matera)
- Puglia

Sud SP Circumvallazione Esterna di Napoli Via Trinacria, 7


- Calabria 80020 CASAVATORE (NA) 95030 TREMESTIERI ETNEO (CT)
- Campania Tel. 0817360611 - 0817360601 - Fax 0817360625 Tel. 0954037911 - Fax 0954037925
- Sicilia
- Basilicata (solo Potenza)

Schneider Electric S.p.A.


Sede Legale e Direzione Centrale
Via Circonvallazione Est, 1
24040 STEZZANO (BG)
www.schneider-electric.com

In ragione dell’evoluzione delle Norme e dei materiali, le


caratteristiche riportate nei testi e nelle illustrazioni del
Centro Supporto Cliente presente documento si potranno ritenere impegnative solo
Tel. 011 4073333 dopo conferma da parte di Schneider Electric.

LEES GTC 709 CI 1-0518-5B

LEESGTC709BI_GuidaTecnica-4a.indd 56 10/05/18 17:21