Sei sulla pagina 1di 26

Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Il sistema urbano di ‘Civitanova Marche’:


metropolitana di superficie e mobilità sostenibile
Antonio G. Calafati

www.ppw.it

Civitanova Marche
8 febbraio 2008
Sala Conferenze
Banca di Credito Cooperativo
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

M A

A: Stazione di Civitanova Marche


M: Stazione di Borgo Stazione-Montecosaro
• Il treno che si vede nella foto ha
lasciato da meno 2 (due) minuti la
Stazione di Civitanova Marche e
arriverà nella Stazione di
Montecosaro in 4/5 minuti.
• Dalle 6 del mattino fino alle 21.00 ne
passeranno 17 che si fermeranno a
Montecosaro-Borgo Stazione, unao
ogni ora circa (ne passeranno 20
diretti a Macerata).
• La foto coglie il treno in un punto
di interesse strategico rispetto al
tema della mobilità sostenibile nel
sistema urbano di ‘Civitanova
Marche’.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
Public Policy Workshop

La città in nuce di ‘Civitanova Marche’


M A

Il sistema urbano di ‘Civitanova Marche’, composto da 10


comuni appartenenti alle Province di Macerata e Ascoli
Piceno, ha una popolazione di 137.000 abitanti circa e un
numero di addetti pari a 61.000 unità circa. Sia in termini di
popolazione che di addetti è il secondo sistema urbano
delle Marche – dopo quello di ‘Ancona’.
Da un punto di vista spaziale è una città dispersa nata per
coalescenza territoriale e non per espansione continua a
partire da un nucleo urbano. Questa città e si è organizzata
intorno a due assi gravitazionali principali che si
intersecano in corrispondenza di Portocivitanova – centro
di gravitazione del sistema. Un asse si sviluppa per circa 15
km lungo la fascia costiera, parallelamente alle maggiori
arterie di comunicazione e contiene gli agglomerati urbani
di Porto Potenza Picena, Portocivitanova e Porto
Sant’Elpidio. L’altro asse corre lungo la Bassa Valle del
Chienti e si estende per circa 12 km e contiene gli
insediamenti di Santa Maria Apparente, Borgo Stazione,
Trodica. Entrambi gli assi ospitano le funzioni intorno alle
quali si organizza la città e sono oggi un continuum
urbano, benché segmentato in termini politico-
amministrativi in più comuni contigui. Lungo questi assi o
a poca distanza da essi è oggi localizzata gran parte della
popolazione e delle attività produttive manifatturiere e
commerciali.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

100/120 metri

C
B

Zona commerciale ‘Aurora’


Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
• Racchiusa nell’area – lato di 100-150 www.ppw.it
metri – troviamo la più elevata
concentrazione di negozi
commerciali della provincia di
Macerata.
• Si tratta di un’area fruibile – e già
fruita per chi arriva in auto – con
spostamenti a piedi. La viabilità
pedonale è certamente male
organizzata, ma facilissima da
organizzare in modo ottimale.

Zona commerciale

B C

Zona commerciale ‘Aurora’


Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
A Stazione di Civitanova Marche

Percorso A-B:
2 minuti in treno

• Perché è
interessante
il punto B?
100/120 metri
B C
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Stazione di Civitanova Marche


• Il punto B è “interessante” perché il punto A – vale a dire
la stazione ferroviaria di Civitanova Marche – è in termini
di fruizione e di mobilità sostenibile straordinariamente
A
interessante.
• La stazione di Civitanova Marche è al centro di un sistema
insediativo tale che permette ad essa di avere:
a) una elevata accessibilità pedonale;
b) un elevata accessibilità in bicicletta.
• Il punto B è interessante perché rappresenta una ‘fermata’
Percorso A-B: di un “treno urbano” che lo collega in 2 minuti ad un
punto – il punto A – in grado di servire 5.000 -15.000
2 minuti in treno
persone.
• D’altra parte, B si trova a 100 metri dal più importante
centro commerciale della provincia.

100/120 metri
B C • La zona commerciale “Aurora” è accessibile
in pochi minuti con la sequenza
spostamento a piedi-city train
(metropolitana) – spostamento a piedi da
5.000 – 15.000 persone
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

?
A B C

8 minuti + 2 minuti + 3 minuti = 14 minuti 5.000 abitanti

12 minuti + 2 minuti + 3 minuti = 18 minuti 10.000 abitanti

A B C
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
Accessibilità pedonale e ciclabile alle stazioni della
metropolitana di superficie

• La chiave della mobilità sostenibile è la mobilità a


piedi e la mobilità in bicicletta in funzione della
accessibilità dei nodi intermodali.
• Una stazione è un nodo intermodale elementare.
Il suo contributo alla sostenibilità è data dal
numero delle persone che la possono raggiungere
a piedi o in bicicletta.
• Ciò dipende da un insieme di fattori
a) densità abitativa;
b) qualità dei percorsi;
c) stile di vita (comportamenti)

Metropolitana di superficie

Stazione metropolitana di superficie

Percorso pedonale

Percorso ciclabile

www.ppw.it
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

1. Densità abitativa

Politiche
2. Qualità dei percorsi mobilità a piedi/in bicicletta)
pubbliche

3. Stile di vita

1. Sicurezza
Qualità dei percorsi 2. Qualità formale
3. Qualità ambientale

Tempo A piedi/ in bicicletta


Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Insediamento di Santa Maria Apparente

• Nell’area indicata,
raggiungibile dal punto
appena esaminato in un
minuto in treno ( 3/4
minuti in bicicletta, 10/15
minuti a piedi), sono
localizzate praticamente
tutte le infrastrutture
collettive dell’insediamento
di Santa Maria Apparente.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Edificio Parcheggio Campo sportivo Parcheggio Giardini pubblici Chiesa


scolastico Giardini pubblici

Nello spazio di 200 metri si concentra gran parte del capitale collettivo del nucleo di Santa Maria Apparente: 1) la chiesa
parrocchiale e il piazzale antistante (parcheggio); 2) giardini pubblici A; 3) il parcheggio accanto ai giardini A; 4) il campo da
calcio; 5) il parcheggio ad est del campo sportivo; 6) i giardini pubblici B; 7) edificio scolastico; 8) connessione pedonale
giardini pubblici B con la strada provinciale.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Santa Maria Apparente Centro di Civitanova Marche

E B A 8 minuti a piedi
dalla stazione
del treno

10 minuti + 3 minuti /treno + 2 minuti + 8 minuti = 7-20 minuti


Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Santa Maria Apparente-Zona commerciale ‘Aurora’

Pista ciclabile-pedonale
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Quartieri San Marone/Risorgimento


Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Quartieri San Marone/Risorgimento

Gli spazi collettivi – piazza, parcheggio,


giardini, parco giochi – disegnano un’area
che deve essere completata. Si tratta di
un’area che avrebbe bisogno di una
connettività sostenibile con il centro –
peraltro molto vicino (l’area ex Cecchetti
è a una distanza di 500-800 metri).
Una fermata del treno urbano aprirebbe
nuove prospettive a questo quartiere
residenziale. Altrettanto importanti sono
anche una connessione pedonale e una
connessione ciclabile
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Santa Maria Centro Commerciale Quartieri San Marone Centro di


Apparente “Aurora” Risorgimento Civitanova Marche

B R A 8 minuti a piedi
dalla stazione
del treno
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Insediamento di Borgo Stazione-Montecosaro

La Stazione di Montecosaro-Borgo Stazione si


trova relativamente decentrata rispetto al corpo
centrale dell’insediamento. Recenti espansioni
edilizie si stanno comunque realizzando in
prossimità (3-4 minuti a piedi) della stazione.
Inoltre, la riqualificazione di Viale Marche –
attraverso la realizzazione di percorsi ciclabili e
pedonali in sicurezza – permette una
connessione molto semplice e rapida con la parte
centrale dell’insediamento di Borgo Stazione.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
Viale Marche dovrebbe essere riqualificato in
termini estetici e funzionali. La realizzazione
della “tangenziale” permette di trasformarlo in
una strada con funzione urbana e in una
connessione interna tra le diverse parti del
sistema insediativo di Borgo Stazione –
riassegnando all’area della stazione una
centralità spaziale. • Anche in questo caso, la stazione dovrebbe diventare il “centro” di un
sistema ricreativo/di aggregazione sociale – come in misura molto limitata lo
è ora (un campo per il gioco delle bocce, una sala musica).
• Appare anche in questo caso sorprendente che non si utilizzi una
infrastruttura/servizio che in 7 minuti permette di raggiungere il centro di
Civitanova Marche.

A
n
c
h
e

i
n

q
u
e
s
t
o

c
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Borgo Stazione-Montecosaro Civitanova Marche

M A 8 minuti a
piedi dalla
stazione del
treno

10 minuti 6/7 minuti

8/9 minuti

www.ppw.it
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

• Il sistema delle
fermate del treno
urbano nella tratta
Civitanova Marche-
Borgo Stazione

Stazione ferroviaria

Quartieri San
Zona Marore -
Santa commerciale Risorgimento
Maria Aurora
Apparente
Zona
industriale A
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

Civitanova Marche Borgo Stazione Borgo Stazione Civitanova Marche


minuti minuti

1 6.00 6 6.06 6.51 7 6.58 Considerato l’attuale basso


2 7.03 6 7.09 7.39 7 7.46 utilizzo della linea ferroviaria,
3 8.22 7 8.29 9.54 7 10.01 la frequenza delle corse è
4 8.51 7 8.58 10.14 7 10.21 ancora molto elevata (vedi.
5 9.32 7 9.39 11.01 7 11.08 Tabella). Sarebbe dunque per
6 11.42 6 11.50 11.50 8 15.58 ora sufficiente la realizzazione
7 12.06 6 12.12 14.08 7 14.15 di alcune semplici – e poco
8 12.35 6 12.41 14.55 7 15.02
costose – infrastrutture per
9 13.12 7 13.19 15.19 7 15.26
permettere la fermata dei
10 14.17 6 14.23 16.04 7 16.11
treni nei luoghi individuati
11 15.09 7 15.16 16.51 7 16.58
per disporre di un “treno
12 15.23 7 15.30 18.00 7 18.07
urbano” – in attesa di una
13 16.41 6 16.47 18.17 7 18.24
vera e propria metropolitana
14 18.09 6 18.15 18.57 7 19.04
di superficie (che implica
15 19.15 14 19.31.00 *** 20.07 7 20.14
materiale rotabile diverso,
16 19.57 7 20.04 21.26 7 21.33
ecc.)
17 21.05 15 21.20.00 ***

*** servizio sostitutivo (corriera)

Corse senza fermata a Borgo Stazione

Civitanova Marche Macerata Macerata Civitanova Marche

1 5.00 7.46
2 17.10 12.18
3 14.58

www.ppw.it
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
Programma operativo FESR 2007-2013
Asse prioritario 4: ACCESSIBILITA’ AI SERVIZI DI TRASPORTO

OBIETTIVO DELL’ASSE OBIETTIVI SPECIFICI OBIETTIVI OPERATIVI

Miglioramento dell’accessibilità Miglioramento della mobilità e del trasporto • Favorire l’offerta di un servizio di
ai servizi di trasporto, quale pubblico locale in chiave sostenibile trasporto integrato
fattore condizionante di uno
• .Razionalizzare e informatizzare il
sviluppo territoriale equilibrato
sistema di trasporto dei passeggeri
e sostenibile
ferro/gomma
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata
Programma operativo FESR 2007-2013
Asse prioritario 4: ACCESSIBILITA’ AI SERVIZI DI TRASPORTO

Linee di intervento Descrizione interventi Indicatori di realizzazione

Aumento dell’offerta di un Completamento del sistema dei parcheggi di interscambio Nodi di scambio
servizio di trasporto integrato e la realizzazione di nuove fermate ferroviarie
individuate come servizio di tipo metropolitano in Parcheggi di scambio
mediante il potenziamento
dell’interscambio, il determinate aree a forte conurbazione e negli Nuove fermate
miglioramento dell’accessibilità insediamenti industriali limitrofi ad esse. Sono inoltre
previsti interventi relativi a scale mobili, opere di Sistemi infrastrutturali per la mobilità
agli ambiti produttivi e alle
infrastrutturazioni leggere per tram, corsie preferenziali sostenibile
principali conurbazioni, in
un’ottica di sostenibilità e altre infrastrutture leggere relative alla mobilità Corsie preferenziali
ambientale sostenibile. Infine, andranno realizzate specifiche
campagne di informazione sull’impatto ambientale dei
trasporti

Il piano regionale del trasporto pubblico locale individua i comuni in cui


localizzare i nodi di scambio funzionali alla realizzazione di una rete
interconnessa ed integrata per il trasporto delle persone.
La realizzazione di nuove fermate ferroviarie riguarda alcune aree delle
Marche a forte conurbazione tra cui quella di Civitanova Marche-Macerata.
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata

In termini di intensità d’uso, la priorità evidente è la fermata del


treno urbano nella Zona Commerciale ‘Aurora’. Questa fermata
avrebbe come bacino potenziale il centro di Civitanova Marche.
Inoltre, incrementerebbe la funzionalità della stazione di
Montecosaro (infrastruttura esistente).

Borgo Santa Zona Quartieri San


Marone - Stazione
Stazione- Maria commerciale
Risorgimento ferroviaria
Montecosaro Apparente ‘Aurora’

www.ppw.it
Orientamenti per una strategia di sviluppo economico della Provincia di Macerata