Sei sulla pagina 1di 23

Ar

rangi
arebrani
perchit
arr
a
Gi
an
pi
er
oBr
uno ul
ti
maedi
zione

GUI
DA SU COME ARRANGI
ARE UN BRANO

-Voici
ng-t ecnicaarmonica
-Compi ngintrio,Bigband-chi
tar
rasol
a
-Sostit
uzioniarmoniche
-RiarmonizzazionedeiBrani
-Esempisubr anifamosij
azzePop

Ar
ran
gia
men
tio
ri
gi
nal
is
wi
ng
Su
mmerme Do
t
i l
ce
Sen
ti
re
Gree
ns
le
ev
ese
vai As
r t
imeg
oe
sby

www.
gianpi
erobr
uno.
it
Gianpiero Bruno

Arrangiare brani per

chitarra sola
Voicing e Comping
_________________________________________________

© 2015- Gianpiero Bruno Tutti i diritti riservati


_________________________________________________
http://www.gianpierobruno.it
INDICE

Prefazione pag. 3
Cap.1 Le potenzialità della chitarra come strumento armonico pag. 4

1.1 Voicing: disposizione verticale dei suoni pag. 6

Cap. 2 L'armonizzazione per chitarra: armonizzazione scala maggiore pag. 11

2. 1 Techniche armoniche DROP 2 e DROP 3 pag. 12

Cap. 3 Comping : accompagnare con la chitarra pag. 20

3.1 Charleston swing pag. 24


3.2 Bossa nova esempio pag. 25
3.3 Il comping alla Freddie Green pag. 26
3.4 Esempi su di un blues in F pag. 27
3.5 Autumn Leaves pag. 28
3.6 Lenny Breau accordi a 2 note
3.7 Summertime comping e arrangiamento pag. 31

Cap.4 Armonia quartale pag. 32


Sostituzioni armoniche pag. 34
Cap.5 Guida per arrangiare un brano pag. 36
La polifonia: ovvero come trascrivere i brani con due voci pag. 37

Arrangiamento Dolce Sentire pag. 39


Esercitazione pag. 41
Armonizzare la melodia per terze e per seste. pag. 43
Greensleeves esempi vari pag. 44
5.2 A foggy Day G. Bruno pag. 46
5.3 Have you meet miss jones G. Bruno pag. 48
5.4 As time goes by G. Bruno pag. 50

Bibliografia pag. 53

2
Prefazione

Il presente file può essere usato esclusivamente per finalità di carattere personale.
Non cederlo per nessun motivo, anche perché ci perderesti! visto che hai fatto
l’acquisto!

Il presente lavoro non ha la pretesa di essere completo su un argomento cosi


complesso che ho cercato comunque di rendere comprensibile; come in tutte le
attività artistiche occorre una buona dose di talento, esperienza e molta pratica per
riuscire nell’intento.

Nel mio percorso musicale non ho mai incontrato un insegnante, sia di classica , jazz
o altro che mi abbia insegnato ad arrangiare un brano per chitarra sola!, eccetto
il chord-melody nel jazz ; è un processo che ho dedotto dagli studi di Armonia in
Conservatorio , da varie esperienze personali, seminari e decine di libri da cui ho
preso le cose essenziali.

Ho scelto questo argomento per diversi motivi; la chitarra è uno strumento


polifonico e quindi sostengo l’importanza di studiarlo ed utilizzarlo in tal senso, studio
che viene in genere trascurato da chi fa musica “moderna “ e pratica molto
l’improvvisazione utilizzando solo singole linee melodiche sullo strumento.

Di estrema importanza sono i voicing (disposizione dei suoni) sia nel comping , sia in
fase di composizione ed arrangiamento di brani solistici.

In primis sento l’esigenza di ringraziare i miei genitori e tutti i maestri con cui ho
studiato , con il quale ho trovato nuovi stimoli per studiare, suonare, insegnare,
divertirmi e lavorare con la musica , colleghi, artisti e allievi, che in tanti modi diversi,
anche inconsapevolmente, mi hanno aiutato nella realizzazione di questo lavoro.

Il seguente ebook da per scontato una conoscenza base di teoria musicale, lettura
musicale ed in parte un po di nozioni di armonia; se sei a digiuno completamente ti
invito a scaricare il mio ebook sulla teoria e lettura musicale , costa davvero poco ed
è ben fatto.

3
Le potenzialità della chitarra come strumento armonico.
La chitarra è uno strumento che per le sue caratteristiche è portato
all’accompagnamento armonico della melodia. Venendosi a instaurare un rapporto tra
questi due elementi possiamo dedurre che il ruolo dell’accompagnamento è quello di
sostenere nella maniera più opportuna la melodia. Un buon accompagnamento
suppone in primo luogo un basso e alcuni suoni che, in armonia con i suoi movimenti,
si adattino a esso.

La polifonia sulla chitarra e quindi la musica strumentale su chitarra nasce da quella


vocale, senza addentrarmi nella storia della musica classica , per polifonia si intende
l’insieme di più parti (almeno due) vocali o strumentali che si sviluppano
simultaneamente secondo le leggi del contrappunto.

Polifonia e contrappunto sotto molti aspetti sono sinonimi, viene usato in


contrapposizione con monodia o per indicare le composizioni a più parti composte nel
Medioevo; il contrappunto per le opere scritte dal XV secolo.

L'arte di perseguire la polifonia in una composizione si chiama contrappunto.

Fuga No.17 in La bemolle di J.S. Bach, un famoso esempio di contrappunto polifonico.

Seguono altri esempi di Fernando Sor e Johann Sebastian Bach

4
Esempio tratto da “Fernando Sor 20 Studies for Guitar”

5
Voicing
Con il termine voicing, (tratto da Wikipedia) si indica la disposizione verticale e
l'ordine delle note che compongono un accordo (quali note stanno nella parte più alta
e nelle parti intermedie, quali note sono raddoppiate, in quale ottava si trova ciascuna
nota, quale strumento o voce esegue ciascuna nota).

La nota che si trova nella parte più bassa determina il rivolto.

Nella musica ogni voicing è una combinazione di suoni, raddoppi di note, ecc.. e quindi
presenta un numero di parti (di solito l'accordo è triade o tetrade, cioè è a 3 o a 4
parti, ma teoricamente raggiunge le 7 note della scala cui è riferibile).

Ogni voicing rappresenta una disposizione particolare, specifica e personale dei tipi di
accordi esistenti, e una selezione delle note dell'accordo (teorico) cui si riferisce; è
pertanto un insieme di voci disposte con libertà e anche svincolate dalla fondamentale.

Quindi ci troviamo in presenza di un accordo costruito con metodologie diverse


rispetto a quelle che la musica classica ci ha imposto (accordi di I specie, II specie
etc.).

Riporto brevemente la costruzione delle triadi maggiori, minori, diminuite ed aumentate.

Costruzione
Triade maggiore: 1, 3 Magg. , 5 giusta = es. in C = C E G
Triade minore: 1, 3 min. , 5 giusta = es. in C = C Eb G
Triade diminuita: 1 , 3b , 5 dim. = C, Eb, Gb
Triade aumentata: 1 , 3, 5# (eccedente) C, E , G#

Aggiungendo un quarto suono otteniamo le quadriadi o accordi di 7.

*N.B.

Suonare un arrangiamento polifonico richiede necessariamente la tecnica delle dita, cosidetta


“ a pizzico” , anche se gli arrangiamenti che trovi in questo ebook come A foggy Day ,
Have you meet miss jones , As time goes possono essere anche eseguiti con l’ausilio del
plettro.

Se ti interessa approfondire l’argomento della tecnica puoi visualizzare una serie di lezioni.

6
Accordi di settima a 4 voci
Accordo maggiore con settima maggiore : 1, 3 , 5 , 7 = es. in C = C E G B

Cmaj7

Cmin7

7
C7 (dominante)

Cm7/b5 o semi diminuito

8
Accordi di settima a 3 voci

Per costruire un accordo di settima a soli 3 voci tendiamo ad omettere la quinta


tranne nei casi in cui è bemolle o aumentata.

Costruzione accordo maggiore con settima maggiore a 3 voci


Cmaj7 : 1, 3 ,7 = C, E, B
Costruzione accordo minore con settima minore a 3 voci
Cmin7: 1, b3 ,7 = C, Eb, B

Cmaj7

Cmin7

9
Voicing drop 2 e drop 3
Questi accordi cosi come scritti non sono tutti eseguibili sulla chitarra e comunque se
vogliamo una ottenere una maggiore varietà di voicing ci affidiamo alla tecnica Drop, la
quale permette alla chitarra di poter suonare le varie specie di accordi che sono in
posizione “ closed”.

Qui puoi vedere come spostando la seconda nota del voicing a partire dall’alto in
posizione “closed” otteniamo questi nuovi voicing molto usati nel comping e negli
arrangiamenti per chitarra sola.

Qui spostiamo la terza nota del voicing a partire dall’alto

12
Armonizzazione scala maggiore
Armonizzare significa collegare gli accordi di una progressione nella maniera più
semplice ed ordinata possibile, evitando salti e tentando, laddove fattibile, di mantenere
le voci nella stessa posizione utilizzando il legame armonico ;
riarmonizzare equivale nella pratica oltre ad armonizzare a sostituire gli accordi
elaborando e magari stravolgendo la struttura del brano.

Il concetto base è costituito dall’armonizzazione della scala maggiore, in questo caso


di C .
Armonizzando tale scala, quindi, costruendo gli accordi per sovrapposizioni di terze
sulle note C,D,E,F,G,A,B, che vengono chiamate gradi, otteniamo questi accordi di tre
suoni che identifichiamo con i numeri romani:

I= C II= Dm III= Em IV= F V= G VI= A VII =B° (diminuito)

Questi accordi di tre suoni prendono il nome di triade; otteniamo

triadi maggiori sul I,IV,V,


triadi minori sul II,III,VI,
e sul VII una triade diminuita.

Aggiungendo un quarto suono otteniamo le quadriadi o accordi di 7

11
Esempio di arrangiamento su Dolce sentire

è costituito da 2 linee melodiche, quella della melodia (note con il gambo rivolto verso
l’alto) e quella dei bassi , di cui ho costruito un arpeggio semplice sulla melodia
costituito dalle note cordali (degli accordi C , Em , F G ..ecc)

40
Prova a fare un arrangiamento semplice di “Dolce e sentire” pag. 39
con le informazioni che hai adesso

41
42
A Foggy Day
>> Spartito originale da Real Book

46
Spartito originale da The Real Book Vol 1, 5edition

48
Esempi di Arrangiamento su Have you meet miss Jones

Ecc..

49
Vuoi saperne di più ?

Approfondire l’argomento riuscendo ad


applicare le tecniche apprese nel libro?

Segui le video lezioni online!

Arrangiare-brani-per-chitarra-video-corso

Copyright 2018 - www.gianpierobruno.it - All Rights Reserved © | Privacy Policy | Disclaimer


䄀爀
爀愀渀最椀
愀洀攀渀琀漀 瀀攀爀
 
猀漀氀愀
 挀栀椀
琀愀爀
爀愀
䜀椀
愀渀瀀椀
攀爀漀 
䈀爀甀渀漀
嘀椀
搀攀漀 
䌀漀爀
猀漀 
䌀爀
攀愀爀
攀 椀
 
琀甀漀椀
 
愀爀爀
愀渀最椀
愀洀攀渀琀
椀 
 
瀀攀爀
猀漀渀愀
氀椀
 瀀攀爀
 挀
栀椀琀
愀爀爀
愀 猀
漀氀愀


瘀椀氀
甀瀀瀀愀
 愀氀
 
洀愀猀
猀椀洀漀 

愀 琀
甀愀 
琀攀挀
渀椀挀
愀 愀
爀洀漀渀椀
挀愀

䄀瀀瀀爀
攀渀搀椀
 
椀氀
 瀀爀
漀挀攀猀
猀漀Ⰰ
 
氀愀 

漀爀洀甀氀
愀Ⰰ
 椀
 
挀漀渀挀
攀琀琀

匀漀猀
琀椀琀
甀稀椀
漀渀椀 
愀爀洀漀渀椀挀
栀攀 
䜀甀椀
搀愀 
瀀攀爀 
愀爀爀
愀渀最椀
愀爀攀 
甀渀 戀爀
愀渀漀 
䄀爀
爀愀渀最椀
愀爀攀 

 戀爀
愀 挀
渀椀
  漀渀 
搀甀攀 
瘀漀挀
椀 
 


攀挀渀椀
挀栀攀 
猀甀 
挀漀洀攀 
愀爀洀漀渀椀
稀稀愀
爀攀 

 爀
椀愀爀
洀漀渀椀
稀稀愀
爀攀 
猀漀猀
琀椀
琀甀稀椀
漀渀椀
 
愀爀洀漀渀椀
挀栀攀

眀眀眀⸀
最椀愀渀瀀椀
攀爀漀戀爀
甀渀漀⸀