Sei sulla pagina 1di 14

'5GG=AC05F=B=

Volume 4 - ARPEGGIOLOGY

Profonda esplorazione degli Arpeggi Melodici a 3, 4 e 5 voci


Diteggiature, Box, Pentagrammi e Tablature

Sviluppo delle tecniche di Sweep Picking, Legato, String Skipping,


Hybrid Picking applicate agli arpeggi
Esempi di utilizzo e suggerimenti per l’inserimento nell’improvvisazione
Tutte le lezioni sono in formato DVD Video e disponibili in formato compresso
per sistemi portatili, handheld, tablets e telefoni.

1
DVD Credits:
Video prodotto da Kymotto Music s.r.l. - Roma
Riprese, audio e authoring Massimo Varini

Photo Credits:
Foto in copertina di Rossella Zanasi
Foto interne: screen shots presi dalla parte Video
Pagina 113: a sx foto MV@NekTour; a dx foto di Rossella Zanasi

Grafica e impaginazione: Dania Bossi per Promograph Adv

2
PREFAZIONE
Collana FINGERBOARD - VOLUME 4
ARPEGGIOLOGY - ARPEGGIO’s WORKOUT

Questo Manuale, seppure chiamato “volume 4” potrebbe essere un manuale a se stante… ma mi sembrava logico
che fosse la naturale prosecuzione del lavoro intrapreso fin qui.
Se conosci già la musica, conosci la tastiera della chitarra e già te la cavi… non avrai bisogno di studiare i precedenti
volumi.

Nei primi 3 volumi di questa collana “FINGERBOARD” hai imparato a conoscere le note sulla tastiera, ha acquisito
padronanza della lettura su tutta la tastiera, hai capito come funziona l’armonizzazione delle scale, le triadi, gli
accordi e gli arpeggi.

In questo manuale approfondiremo proprio questi ultimi: gli arpeggi.


Ovviamente spero che tu abbia affiancato ai primi 3 volumi altri manuali della mia didattica e che quindi tu stia
seguendo la mia “filosofia didattica”… se è così avrai ben capito l’importanza di conoscere quali sono le note che
compongono gli accordi, quali sono le scale da utilizzare su tali accordi e quali sono le note “target” sulle quali
fermarsi.

Questo non è un manuale di “improvvisazione” e quindi le nozioni acquisite in queste 20 Unit ti serviranno per
avere “nelle mani” gli strumenti per interpretare i colori musicali che cercherai di inserire nella tua musica; qui e là
comunque ti darò dei suggerimenti di utilizzo all’interno dei tuoi soli.

Ci sono Unit più lunghe e dense di materiale, mentre altre sono più “piccole”, ma attento, a volte contengono dei
concetti di revisione che ti porteranno a rivedere tutte le Unit fatte fino a quel momento. È questo il caso della Unit
20 e delle note di avvicinamento cromatico e diatonico.

Come al solito il grosso del lavoro spetta a te, ma – credimi – in questo manuale troverai gran parte di quello che
serve sapere sugli arpeggi!!!

Pronto? Iniziamo!!!

3
Premessa sulle diteggiature
Studiando questo manuale noterai che non ho indicato la diteggiatura della mano sinistra (quella che preme sulla
tastiera, quindi se sei mancino è la destra).
“perché non hai indicato le dita della mano sinistra”
Non c’è una motivazione di “scorciatoia”… potresti pensare che l’ho fatto per non mettere il numero del dito: ma se
guardi i box ho messo il nome di tutti gli intervalli… è anche più “brigoso”… potresti pensare che nei pentagrammi
l’ho fatto per non perdere tempo: ma ho messo sia la tablatura che le pennate… quindi non l’ho fatto per risparmiare
tempo o fatica!

Il MOTIVO è ASSOLUTAMENTE DIDATTICO: nella parte di interiorizzazione, memorizzazione e successivo uso delle
diverse diteggiature che ti mostrerò, credo sia molto più importante che tu trovi il “fingering” (diteggiatura) più
comodo a te. Lo dovrai fare e durante questo percorso imparerai a gestire la tua mano. Nel frattempo vedrai nei box
che tipo di intervallo creano le note - che stai per suonare – rispetto alla nota fondamentale. E questa è una cosa
che probabilmente non avresti fatto, analizzando ogni nota e comparandola con la NF.

Esempio Fingering “Logici o obbligati”

QUINDI?

Quindi considera che è come se tu avessi un dito per ciascun tasto come nell’esempio qui
a fianco sul Mi basso.

Nelle scale a tre note per corda, oppure negli arpeggi, sarai tu a decidere che tipo di
diteggiatura utilizzare.

Nel caso in cui ci siano note più lontane di un tasto per corda ti troverai a fare o scelte
obbligate o scelte dipendenti da come reputi più comodo muoverti tu: spostando la mano,
facendo un piccolo slide etc. etc.

Esempio Fingering “Ionico”

Come vedi nella diteggiatura qui a fianco potresti decidere di usare 1-2-4 per suonare 3
note a distanza di un tono una dall’altra oppure usare 1-3-4…
Oppure – sui cantini – potresti trovare più comodo e veloce usare 1-2-3 invece di 1-3-4 (vedi
le corde B e E qui a destra); non c’è una diteggiatura giusta o una sbagliata: devi trovare
quella per te più comoda.

Nel momento in cui impari una scala, un arpeggio o un lick, non stai solo guardando una
immagine: devi portarla dentro di te e memorizzarla!

Cercando la diteggiatura a te più comoda e che ti sembri più corretta farai più strada nella
memorizzazione.

Quindi, quando studierai su queste pagine, osserva cosa sta scritto dentro ai “Pallini” delle diteggiature: sono gli
intervalli.
EAR TRAINING: cerca di avere la consapevolezza uditiva dell’intervallo che stai suonando, oltre a memorizzare la
posizione delle dita ascolta il tipo di sonorità che quella nota ha rispetto alle note che la precedono, che la seguono,
rispetto alla NF. Specialmente per gli Arpeggi il “sentire” il profumo musicale è fondamentale!

Ora che hai capito che non è per mancanza di volontà che non ho scritto le diteggiature… non posso far altro che
augurarti: Buon Lavoro!!!

4
INDICE
Prefazione .................... .................................................................................................................................... 3

Premessa sulle diteggiature........................................................................................................................4

Backing tracks .................... ....................................................................................................................................8

UNIT 61 Arpeggi Maggiori a 3 voci, rivolti e concatenazione ..........................................................9

UNIT 62 Arpeggi min, dim, ecc a 3 voci, rivolti, concatenazioni e armonizzazioni................... 14


62.1 Arpeggi minori a 3 voci ........................................................................................... 14
62.2 Arpeggi diminuiti a 3 voci ...................................................................................... 16
62.3 Arpeggi eccedenti a 3 voci ..................................................................................... 16
62.4 Armonizzazione a 3 voci della scala Maggiore...................................................17
62.5 Armonizzazione a 3 voci della scala minore Armonica .................................. 20
62.6 Armonizzazione a 3 voci della scala minore Melodica .....................................21
62.7 Esempi di esercizi di tecnica sugli arpeggi a triade .........................................22
62.8 Cambiando l’ordine degli addendi… ....................................................................22
62.9 La Tecnica “PLETTRO-DITA” (o Hibryd Picking) 1.1 ...........................................23

UNIT 63 Triadi sui cantini (Sweep)........................................................................................................24


63.1 Le diteggiature e la “parzializzazione” delle posizioni 1.1 ...............................24
63.2 L’esecuzione con pennata Sweep / Pennata Continua ....................................25
63.3 Contestualizzazione tonale ....................................................................................26
63.4 Riduciamo ulteriormente la diteggiatura ...........................................................27
63.5 Aggiungiamo la quarta alla triade,
uno string skipping e la pennata continua… .....................................................27

UNIT 64 Triadi con String Skipping NF sulla 4a e 5a corda ............................................................ 30


64.1 Le diteggiature ......................................................................................................... 30
64.2 Esecuzione dello String Skipping .........................................................................32
64.3 Partiamo dalle note più acute ed inseriamo una “add9”............................... 34

UNIT 65 Triadi Late ..................................................................................................................................36


65.1 Diteggiature ...............................................................................................................37
65.2 Rivolti delle triadi late ............................................................................................ 40

1 Unit 61-62-63-64-65
Il punto della situazione ...................................................................................................... 46

5
UNIT 66 Tetradi (quadriadi) con raddoppio della NF “in posizione”............................................ 48
66.1 Diteggiature CAGED “maj7” ................................................................................. 48
66.2 Rivolti delle tetradi .................................................................................................. 49
66.3 “orrendo blues” ....................................................................................................... 50
66.4 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “dominant 7” ..........................................52
66.5 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “m7” ........................................................ 54
66.6 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “m7/ 5” (semidiminuiti)....................... 55
66.7 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “diminuite” ............................................. 56
66.8 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “maj7/ 5” .................................................57
66.9 Diteggiature CAGED/rivolti – tetradi “min/maj7”............................................. 58
66.10 Collegare tutte le tetradi ....................................................................................... 58
66.11 Esegui gli arpeggi a tetradi su giri armonici ..................................................... 60
66.12 Esercizi di tecnica e combinazioni sulle tetradi .................................................61
66.13 Abituati a spostare gli accenti .............................................................................. 62
66.14 Tanti esercizi si vengono a creare ....................................................................... 62

UNIT 67 Tetradi (quadriadi) a 4 voci con raddoppio della NF e smanicamento ....................... 63


67.1 Arpeggi maj7 con smanicamento ........................................................................ 63
67.2 “orrendo blues” ....................................................................................................... 65
67.3 Arpeggi di Dominant 7 con smanicamento ....................................................... 66
67.4 Arpeggi di m7 con smanicamento ....................................................................... 66
67.5 Arpeggi di m7/5 con smanicamento ...................................................................67
67.6 Arpeggi di 7°, m/maj7 e maj7/5 con smanicamento .......................................67
67.7 Esercizi ....................................................................................................................... 68
67.8 Arpeggi con smanicamento e aggiunta della “nona” ..................................... 69

UNIT 68 Arpeggi a 4 voci Sweep in posizione ...................................................................................72


68.1 Arpeggi sweep maj7 ................................................................................................72
68.2 Le altre forme di arpeggio .....................................................................................73
68.3 Esercizi ........................................................................................................................ 74

UNIT 69 4 voci senza raddoppio NF .....................................................................................................75


69.1 Cosa intendiamo con l’espressione “senza raddoppio NF” ............................75
69.2 Diteggiature con NF sulla quinta corda ...............................................................76
69.3 Diteggiature con NF sulla sesta corda .................................................................77
69.4 Esecuzione .................................................................................................................78

UNIT 70 Arpeggi 4 voci con String Skipping..................................................................................... 80


70.1 Diteggiature con NF sulla sesta corda ................................................................. 81
70.2 Diteggiature con NF sulla quinta corda .............................................................. 82
70.3 Esecuzione degli skipping+legato+sweep ed esercizi .................................... 83

2 Unit 66-67-68-69-70
Il punto della situazione ...................................................................................................... 86

UNIT 71 Armonizzazione “Verticale” delle scale con accordi a 4 voci ....................................... 87


71.1 Diteggiature del pattern partendo dalla quinta corda (scala Maggiore) .... 87
71.2 Diteggiature del pattern partendo dalla sesta corda (scala Maggiore) ...... 88
71.3 Esecuzione del pattern: armonizzazione “verticale”
della scala Maggiore (C Magg.) ............................................................................ 89
71.4 Armonizzazione “verticale” a quadriadi – scala minore Melodica............... 90
71.5 Armonizzazione “verticale” a quadriadi
scala minore Armonica (Esercizio) ....................................................................... 91

6
UNIT 72 Armonizzazione della scala maggiore con sovrapposizione
di arpeggi per quarte...............................................................................................................92
72.1 Diteggiature dei pattern .........................................................................................92
72.2 Esempi di utilizzo......................................................................................................93
72.3 Le scale minori: Armonica e Melodica – Esercizi ............................................. 94

UNIT 73 Moving Shapes (arpeggi SUS, arpeggi Eccedenti e Diminuiti) ..................................... 96


73.1 Arpeggi Sus .............................................................................................................. 96
73.2 Arpeggi Eccedenti ................................................................................................... 97
73.3 Arpeggi Diminuiti .................................................................................................... 98

UNIT 74 Arpeggi simmetrici a set di due corde ..............................................................................100


74.1 Mettiamo a fuoco la disposizione delle ottave ................................................100
74.2 Arpeggi simmetrici a 4 voci Maj7 .......................................................................100
74.3 Altri arpeggi simmetrici (7, m7, semidim, etc) .................................................100

UNIT 75 Sovrapposizioni triadi/tetradi a distanza di terze minori ............................................. 103


75.1 Il principio armonico .............................................................................................. 103
75.2 Diteggiature .............................................................................................................104

UNIT 76 Arpeggio m7/11 con skipping (pentatonica Skip) .............................................................105


76.1 Diteggiatura con NF sulla sesta corda ...............................................................105
76.2 Diteggiatura con NF sulla quinta corda .............................................................106

UNIT 77 Arpeggi a triadi con circolo delle quinte ...........................................................................108

UNIT 78 Verticalizzazioni modali ......................................................................................................... 110


78.1 I pattern della scala Maggiore costruiti sui modi ............................................. 110
78.2 Esecuzione dei pattern ........................................................................................... 111
78.3 Il pattern sulla scala minore Armonica .............................................................. 112
78.4 Gli usi .......................................................................................................................... 112

UNIT 79 Arpeggi con diverse estensioni, arpeggi quartali ............................................................ 114


79.1 Sovrapposizioni di terze ........................................................................................ 114
79.2 1a parte armonica ..................................................................................................... 115
79.3 Arpeggi “larghi” JS ................................................................................................. 116
79.4 Arpeggi “larghi JS” sulla scala minore Armonica ........................................... 118
79.5 Arpeggi quartali (per quarte) ............................................................................... 119

UNIT 80 Arpeggi per quinte, passaggi cromatici (stile be-bop),


avvicinamento cromatico e diatonico ............................................................................... 122
80.1 Arpeggi per quinte ................................................................................................. 122
80.2 Passaggi cromatici (chromatic passing tones) in stile be-bop..................... 123
80.3 Note di avvicinamento diatonico sugli arpeggi ............................................... 126

Conclusioni .................................................................................................................................................... 127

DVD Utilizzo dei contenuti ROM del DVD ................................................................................... 128

7
BACKING TRACKS
Nella parte ROM del Dvd trovi un paio di cartelle utili al nostro scopo:

- backing tracks (basi)


- click che accelera

Per accedere a tali cartelle ti invito a consultare la pagina 128 - Utilizzo dei contenuti ROM del DVD.

BACKING TRACKS:
- alla unit 61 ti servirà la base “G B D B”: nel in questa cartella trovi questa base (che uso anche io nella parte
video) a diversi bpm

CLICK CHE ACCELERA


- nel “nome del file” è scritta la velocità (in bpm) di partenza, quella di arrivo e in quanto tempo.
Con questi audio files potrai aumentare gradualmente la tua velocità. Usali per esercitarti!

8
Arpeggiology - Arpeggio’s Workout - Fingerboard vol. 4
UNIT
Arpeggi Maggiori a 3 voci,
61 rivolti e concatenazione

Se hai già studiato il mio manuale LA CHITARRA SOLISTA e FINGERBOARD 1, 2 e 3, conosci gli arpeggi a 3 voci
(triadi) basati sulle posizioni del CAGED… per la precisione nel manuale La Chitarra Solista ho esaminato solo le
prime 4 posizioni (C, A, G ed E). Essendo – invece – questo manuale dedicato agli arpeggi, vediamo tutte e le 5
forme del CAGED.
Qui sotto ne vedi 7 semplicemente perché la posizione di A ed E possono essere eseguite “strette” o “larghe”…
nella mia esperienza di insegnamento ho visto parecchi allievi avere difficoltà con le posizioni larghe se usate nei
primi tasti: ma il fatto di non avere la mano grande non deve precludere le possibilità!!!

Eccole qui:

61.01 (Nel video sono eseguiti in G Maggiore)

Vorrei invece che tu li memorizzassi unendo la


visualizzazione delle posizioni al riferimento di:
- SF – Stato Fondamentale (1, 3, 5)
- Primo Rivolto (3, 5, 1)
- Secondo Rivolto (5, 1, 3)

9
61
Praticamente potremo usare le stesse posizioni ampliando quelle che hanno la NF (Nota Fondamentale) sulla V e
IV corda, partendo dalla VI corda.

Ecco qui i nuovi box:

61.02 (Nel Video sono eseguiti in G Maggiore)

Anche se li ho messi in un ordine diverso, si tratta delle stesse diteggiature del CAGED “estese”.
Quindi il “Nuovo Setup” è così formato:

- 3 posizioni per lo Stato Fondamentale (usiamo come “fulcro” la Nota Fondamentale e ci troviamo ad avere
la diteggiatura 1 che si muove dalla NF verso il corpo della chitarra, con l sua relativa variante “stretta” e la
diteggiatura 2 che si muove dalla NF verso il capotasto);
- la posizione per il I Rivolto è quella che chiamavamo posizione di C e quella chiamata in posizione di D (sempre
che ci muoviamo dalla NF verso il body o verso la paletta);
- la posizione per il II Rivolto è quella che chiamavamo posizione di A. Anche per questa potresti usare la versione
“stretta”.

10
61
È molto importante che tu memorizzi queste posizioni e che tu possa passare da una posizione all’altra agevolmente.

Prova il prossimo esercizio che prevede di collegare le 4 posizioni.

IMPORTANTE: Ricorda di cercare la massima fluidità e


contemporaneamente la ritmicità e precisa definizione di
ciascuna nota. Sarà difficile nelle posizioni quali il II rivolto
dove ti troverai a fare un piccolo barré… prova questi arpeggi
in diversi modi: sulla chitarra acustica, sulla chitarra elettrica
clean ma anche con il suono distorto! È con il suono distorto
che capirai al meglio se stai effettuando il corretto muting
delle corde.

61.03

A cosa serve conoscere più rivolti e posizioni della stessa triade?


Ti permette di poter suonare una qualsiasi triade in una qualsiasi parte della tastiera della chitarra! Tra poco ti
farò degli esempi di concatenazione tra diversi accordi (per adesso soltanto triadi maggiori visto che abbiamo
visto queste). È importante poter avere una visualizzazione verticale ed orizzontale del manico!

11
61
Ecco un esempio di quello che intendo: collegare quattro triadi maggiori – e per questo non appartenenti a nessuna
tonalità diatonica – facendo il minimo spostamento possibile. Gli accordi di questo giro armonico (sicuramente non
molto bello ma funzionale per quello che dobbiamo fare), sono: G B D B

Nella parte ROM del DVD trovi le basi per esercitarti sui prossimi esercizi, a diverse velocità!
(alla pagina Usi del DVD trovi le istruzioni)

61.04 Parte da G in SF in pos. 1

61.05 Parte da G in I rivolto

PENNATA: In queste figure non ti ho indicato la pennata. Essendo arrivato fin qui dovresti essere in grado di
decidere quale tipo di pennata preferisci, sia essa Alternata, Continua o Sweep. Ovviamente per gli arpeggi in
Sweep bisogna avere il numero giusto di note per ciascuna corda: NON TEMERE! In questo volume 4 avrai anche
diteggiature in Sweep. La maggior parte di queste diteggiature potrai usarle con pennata Alternata o Continua.

12
61
61.06 Parte da G in II rivolto

61.07 Parte da G in SF in pos. 2

ESERCIZI:
Scrivi alcuni giri armonici o prendili da qualche canzone che ti piace, poi concatena gli accordi come ti
ho mostrato nelle figure precedenti. Cioè inizia con il primo accordo del giro armonico in posizione di
Stato Fondamentale posizione 1 per poi concatenare gli altri. Ti troverai quindi con 4 blocchi di accordi in
altrettante posizioni della tastiera.

13
Arpeggiology - Arpeggio’s Workout - Fingerboard vol. 4
UNIT
Arpeggi min, dim, ecc a 3
62 voci, rivolti, concatenazioni
e armonizzazioni
Così come abbiamo fatto per gli arpeggi Maggiori, esaminiamo le 4 posizioni degli accordi minori. Come già visto
prima, per la posizione in SF (Stato Fondamentale) hai 2 posizioni (E e G) che condividono la stessa NF (Nota
Fondamentale) ma muovendosi la prima verso il body della chitarra e la seconda verso la paletta.
Immaginando che tu usi questo Manuale come un vero e proprio percorso didattico, non starò a ripetere più volte
cose che io ti abbia già spiegato nella Unit precedente.

Useremo quindi la stessa “tecnica”:


- diteggiature con box
- pentagramma+tablatura per la concatenazione delle 4 posizioni
- esempi di concatenazione tra accordi

62.1 Arpeggi minori a 3 voci 1.1

62.01 Eccoci qui, in figura 62.01 a vedere le posizioni:


(Nel Video sono eseguiti in G minore)

14