Sei sulla pagina 1di 3

Pedagogia Musicale

Tema: Introduzzione al mondo interiore

Introduzione:
Lo scopo di questa unità didattica è far conoscere agli allievi il “mondo interiore”. Cioè
sapere gestire le emozioni e potersi concentrare per avere un studio di qualitat e una
interpretazione più libera.

Gli allievi sono studenti della scuola secundaria.

Prerequisiti:
Non c’è bisogno di nessuna habilittà di conoscesnza anteriore. Si può iniziare in ogni
punto in cui lo studente si trova.

Oggietivi:
- Aiutare a l’allievo a definire cosa è in realtà studiare e come creare una pràctica
efficente.
- Migliorare la concentrazione dello studente portandoli un modo di pensiero che
li serva in tutte le aree della sua vita.
- Gestire le emozioni.
- Aumentare la fiducia dell’allievo con se stesso.
- Avere pazienza nel crescere.
- Imparare ad osservare.

Contenuti:
Quando si sviluppa una habilittà, nel nostro caso, fare il musicista dobbiamo usaré la
mente e il corpo. Di solito nei metodi tradizzionali si concentrano su la parte del corpo.
Come metere le ditta, come respirare, come soffiare, come articolare con la lingua...

Serve anche imparare a usare la mente in modalità giusta e credo sia molto più
importante che sapere cose spechifiche e tecniche dello strumento.
A parte di avere una modalità di studio, secondo me sbagliata, tanti studenti allà fine
fanno fattica a suonare in pubblico. Cioè non riescono a usare el 100% del suo
potenziale nelle interpretazioni. Il corpo si bloca e la mente non è concentrata su quello
che sta facendo.

Di solito quando studiamo c’è un dialogo dentro di noi. Nella nostra testa si sente, devo
respirare in questo modo, devo metere la lingua dietro gli denti, devo faré forza con le
labra per mantenere una certa tensione.. Una enorme lista di instruzzione tecniche che
non finisce.

Quindi c’è una comunicazione dentro di noi. Perche ci sia una comunicazione c’è
bisogno di 2 enti. In questo caso, quello che parla è 1 La mente e 2, quello che ascolta, è
il corpo.

Il problema è que il linguaggio tra di loro è quello delle immagini mentali, quindi, se
usiamo le ordini fisiche stiamo interferendo nel messaggio. Ci serve una mente in
calma.

Il “Centering” è una tècnica che aiuta a unire nel presente alla mente e il corpo. Questo
aiuta ad avere una concentrazione molto superiore e poter gestire meglio il processo di
studio.

+ Parte física:

Posizione corporale e stato del corpo:

1. Ci stirano della testa come un burattino.


2. Scan del corpo per eliminaré tensione innecessarie e di solito cattive con la
realizzazione di attivittà (Importante iniciare a conoscere il corpo)

+ Parte mentale:

3. Si respira profundamente portando la mente nel momento presente ed evitando il


dialogo. Calma mentale.
4. Avere essatamente quello che vogliamo nella testa. Senza una idea chiara non
possiamo faré sapere al corpo cosa deve raggiungere. (Andare con la machina
senza GPS)
5. Avere fiducia. Dopo di avere già lavorato sulle immagini mentali dobbiamo
osservare come si comporta il nostro corpo. Ci serve essere capaci di sapere
prima di tutto come realizza il corpo l’azzione per esserne consapevoli e
evitando dei giudici di valori che iniziano il dialogo tra le 2 parti.

Centering + Interpretazione (Osservando e libera di giudici)


Metodologia:

1. Fare conoscere allo studente la tècnica di centering per unire corpo e mente nel
presente e conoscere e avere dei oggietivi chiare per poter essere più productivo
nello studio.

2. Per metere in practica come dobbiamo raggionare per lo studio facciamo il


gioco della Pallina e il canasto.

Creare visualizzazioni di quello che si vuole e dopo imparare a fidarsi dal


nostro corpo.

(Cosa ha fatto il tuo corpo fino che sei arrivato qua? Complessittà)
(Analogia di una Rosa – Piantare verdaderamente una planta)

3. Lavorare sulle immagini mentali che ci possano aiutare a insegnare al corpo a


fare quelle cose che ci servono per suonare la tromba (senza usare le ordini)

+ Lavorare sul respiro (Soffietto, palloncino) + (Soffiare pezzo di carta, penna


sul tavollo) + (BreathBuilder) + (Spostare cortine)

+ Lavorare sulla articolazione (Immagine del suono lungo, corto, accentatto) +


(Fare lo Helicoptero e riprodurre come si muove con la mano mentre si fa il
rumore)

+ Lavorare sulle ditta (Simulare di suonare la batteria coi tasti)