Sei sulla pagina 1di 93

STORIA DELLA PSICOLOGIA

Riassunto:
-

Legrenzi, Storia della psicologia, Il Mulino

Reuchlin, la nascita della psicologia applicata

CAP 1:

(dispense)

LE ORIGINI DELLA PSICOLOGIA - DAL PENSIERO GRECO ALL800 -

Il termine psicologia significa scienza dellanima, secondo letimo greco.


Esso nasce tra il 16 e il 17 secolo, ma ha vita stentata fino al 700 quando viene ripreso da
Wolff (1730) che:
-

designa con esso una delle quattro parti in cui va suddivisa la metafisica
(le altre erano lontologia, la cosmologia e la teologia)
distingue tra psicologia razionale e psicologia empirica.
pone lesigenza di una conoscenza matematica dello spirito umano

Solo nella seconda met dell800 il termine psicologia inizier ad essere utilizzato per indicare una disciplina
scientifica autonoma dalla filosofia e svincolata dalla metafisica.

Le diverse scuole e correnti psicologiche hanno sempre oscillato tra due poli opposti:
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

1. I meccanicisti: considerano l'uomo come una macchina, il cui funzionamento determinato dalle leggi
della neurofisiologia e della biochimica e privilegiano le classiche tecniche
sperimentali, da usarsi in laboratorio.
2. Coloro che considerano l'uomo come una persona capace di scopi, aspettative e intenzioni e privilegiano
l'osservazione in contesti naturali e anche l'impiego di tecniche (es psicoanalisti) lontane dai canoni delle
scienze naturali.

Pi in generale, relativamente al concetto di scientificit e di psicologia come scienza autonoma


esiste la seguente doppia posizione:
- La prospettiva storiografica classica considera la psicologia al pari delle altre scienze della
natura e cerca di trapiantarvi criteri e metodi gi collaudati in altri campi come la biologia.
Si sostiene che la disciplina nata come scienza autonoma quando si incominciato a portare i fenomeni in
laboratorio cos da poterli analizzare con le consuete procedure sperimentali.
Ed in base a questo criterio che si riconosce a Wilhelm Wundt il merito di aver fondato la psicologia: il
1879 - quando Wundt apre il suo laboratorio a Lipsia considerato lanno di
nascita della disciplina.
Dunque l'adozione del metodo sperimentale con l'istituzione di laboratori in cui condurre gli esperimenti,
viene considerata come lo spartiacque tra due millenni di psicologia "filosofica" e
centoventi anni di psicologia scientifica.
Si tratta di una prospettiva schematica e riduttiva basata sullequivalenza tra metodo sperimentale e
psicologia scientifica.
- Prospettiva opposta quella secondo cui nodi teorici della psicologia sono stati gi formulati
in sede filosofica ed l che vanno rintracciati.
Lintroduzione del metodo sperimentale non costituisce la garanzia di scientificit di una disciplina -> E
legittimato l'impiego di tecniche di indagine originali come losservazione del comportamento altrui nel corso
della vita quotidiana, colloquio clinico, lintrospezione e cio lesame dei nostri processi psicologici osservati
nel corso del loro svolgimento (autoosservazione)
Il limite che si tratta di una prospettiva ingenua, una psicologia del senso comune.

I metodi della psicologia sperimentale


1) Il metodo sperimentale:
Lesperimento presuppone sempre lesistenza di una variabile indipendente e di una varabile dipendente.
Lesperimento preceduto dalla formulazione di unipotesi che deve essere falsificabile
2)Introspezione sperimentale :
Consiste nell osservazione empirica dei propri stati di coscienza (esperienza diretta o immediata)
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

E lauto osservazione sistematica da parte di una persona di quanto avviene nella sua stessa mente
(metodo principale usato alla nascita della psicologia scientifica, nella seconda met dellOttocento,
particolarmente dagli strutturalisti).

Tra il 16 e il 17 secolo erano maturate le condizioni che resero possibile lo sviluppo dei campi del sapere
scientifico contemporaneo.
La psicologia l'ultima disciplina scientifica a rendersi indipendente dalla lunga gestazione filosofica,
diventando una scienza naturale (e sperimentale).
La psicologia come scienza autonoma ha avuto uno sviluppo ritardato rispetto alle altre scienze naturali a
causa della presenza di potenti vincoli che si opponevano al costituirsi di una scienza delluomo.
Il lento maturare delle condizioni che hanno reso possibile la costruzione di una scienza delluomo dovuto
alla necessit di rimuovere tali ostacoli, di creare un clima culturale adatto rimuovendo pregiudizi del
passato
Una scienza delluomo nasce in due tappe:
- viene legittimata la possibilit di studiare luomo in quanto macchina -> sviluppo delle ricerche
anatomiche e fisiologiche
- si pu considerare luomo nella sua globalit, studiandone non solo il corpo ma anche la mente
La nascita della psicologia scientifica il risultato di un processo lungo e faticoso e non dovuta
semplicemente alladozione del metodo sperimentale per studiare il comportamento umano in laboratorio.
Quando e come pu nascere la psicologia?

LE CONDIZIONI PER LA NASCITA DELLE SCIENZE DELLUOMO


Perch possa esservi una scienza delluomo occorre, come prerequisito, che luomo possa essere oggetto di
studio scientifico.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Il primo motivo del ritardato sviluppo della psicologia rispetto alle altre scienze naturali dovuto al fatto che
per diversi secoli tale prerequisito venuto a mancare -> il pensiero occidentale, a partire dal pensiero
cristiano medioevale, ha escluso che luomo potesse essere oggetto di indagine scientifica.
Al contrario nel pensiero greco era riconosciuta la piena appartenenza delluomo, come animale, al mondo
della natura -> esistevano gi le premesse perch potesse nascere una scienza delluomo.
Filosofia greca
In quasi tutte le civilt antiche non chiaro il rapporto tra Sistema Nervoso (SN) e attivit
psichica, che viene collocata nel cuore.
Per il pensiero greco, con qualche eccezione, soprattutto il cuore la fonte della vita psichica, ma anche il
cervello.
Pitagora (circa 570-489 a.C.)
distingueva tre facolt psichiche:
- intelligenza: comune alluomo e agli animali; collocata nel cervello
- passione:
comune alluomo e agli animali; collocata nel cuore
- ragione:
specifica delluomo; collocata nel cervello; lunica facolt immortale tra le tre
Ippocrate:
medico, e la sua scienza finalizzata alla medicina.
E un filosofo che fonda una vera e propria scienza delluomo in cui confluiscono osservazioni sociologiche,
psicologiche e fisiologiche, e rimarr senza un seguito apprezzabile per ventidue secoli. -> asserisce che
luomo parte della natura e pu essere studiato con i metodi delle
scienze della natura.
Ippocrate propone una dottrina caratterologica e studia gli effetti delle patologie del sistema
nervoso sul comportamento.
Egli ritiene che vi siano
Sangue aria
bile nera terra
bile gialla fuoco
flegma
acqua

quattro umori corrispondenti ai quattro elementi indicati da Empedocle:


caldo ed umido temperamento sanguigno
fredda e secca temperamento melanconico
caldo e secco
temperamento collerico
freddo e umido temperamento flegmatico

A seconda del prevalere di uno di questi quattro umori sugli altri, la persona svilupper un
certo temperamento. Rispettivamente: sanguigno, melanconico, collerico e flegmatico.
La caratteriologia ippocratica si mantenuta sino ad oggi (ovviamente per quel che riguarda la descrizione
dei tipi temperamentali). Essa stata infatti ripresa da Pavlov e
da Eysenck.
Ancora pi importanti i suoi studi neurologici.
Nel trattato Delle ferite del capo afferma che il cervello lorgano pi potente del corpo e che gli organi di
senso agiscono in funzione della sua capacit di discernimento.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Descrive anche lapoplessia, i deliri e le allucinazioni, e afferma la dipendenza di menomazioni delle facolt
intellettive da traumi cranici.
Afferma che la sede dellintelligenza il ventricolo sinistro del cuore.
Aristotele:
Il trattato De anima di Aristotele (384-322 a.C.) indubbiamente il primo testo di psicologia
Suddivide lanima in tre parti: vegetativa, sensitiva e intellettiva
Con lui si afferma la concezione delluomo come oggetto di studio naturale -> considera luomo un animale,
comparandolo continuamente con gli altri animali.
Aristotele tenta di costituire, accanto ad una psicologia delluomo, una psicologia infantile ed una animale.
Non per nulla secondo Darwin, Aristotele stato il pensatore che pi si avvicin
alle sue concezioni.
Il cervello, pur avendo insieme con il cuore il potere supremo di controllo della vita corporea, ha
sostanzialmente un potere di raffreddamento sul cuore, che svilupperebbe nella sua attivit un calore
eccessivo. Il cervello, quindi, interviene solo indirettamente nelle funzioni mentali.

La filosofia greca aveva posto tutte le premesse perch le scienze delluomo e quindi la psicologia,
potessero progredire.

Medioevo
Si rifiuta lo studio delluomo : La scienza medioevale ben diversa da quella greca, e non ha
alcun rapporto con quella che sar la scienza moderna, dopo la rivoluzione del XVII secolo.
Il mondo concepito secondo una struttura gerarchica con alla testa Dio e immediatamente
sotto luomo, che non viene visto come facente parte della natura.
Lo studio della natura esiste ma solo descrittivo
La scienza esiste sotto forma di maghi e di alchimie

Rinascimento
E solo sulla fine del XIV secolo e nei due secoli successivi, con il Rinascimento che sar
possibile iniziare un nuovo rivolgimento del pensiero umano.
Le caratteristiche del pensiero rinascimentale possono cos essere riassunte:
-

alluomo si attribuiscono caratteristiche proprie della divinit -> siamo lontani dalla
possibilit di poterne fare un oggetto di studio

alla natura si tenta di attribuire una sua energia, naturale e non divina di origine.

Riscoperta del mondo e delluomo nei loro valori immanenti, naturali e laici
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

alla magia, bianca o nera, succede la magia naturale

la scienza ravvisa nel mondo un ordine regolato da leggi matematiche, induttive e codificabili

Cartesio (1596-1650)
il Seicento con Cartesio prosegue nellopera di abbattimento delle barriere che il cristianesimo
aveva posto nel Medioevo attorno allo studio delluomo.
Opera la distinzione tra res cogitans e res extensa -> Il dualismo cartesiano:
- Res cogitans:
lanima pensante
priva di estensione
interagisce con il corpo a livello della ghiandola pineale (o epifisi)
- Res extensa
corpo inteso come macchina.
in quanto materia dotata di estensione
nella res extensa tutto in grado di funzionare autonomamente
Cartesio, distinguendo tra res cogitans e res extensa, consente di poter studiare questultima in prospettiva
meccanicistica. Apre cos la strada ai tentativi del materialismo volgare, di cui il pi caratteristico
rappresentante La Mettrie. Apre per anche la strada a un reinserimento, prima con Linneo, poi con
Buffon, delluomo nella scala zoologica.

Propone la dottrina delle idee innate -> Le idee sono di tre tipi:
1) idee derivanti dai sensi, costituenti un legame tra mente ed oggetti reali.
2) idee costruite direttamente dalla mente
3) idee innate che sorgono direttamene dalla mente come principi assolutamente basilari
Possono essere quelle di Dio, di s.
Il fatto che tali idee siano innate, non significa che si presentino chiare e distinte
alla coscienza delluomo. Egli le deve scoprire in se stesso
Un ultimo aspetto del pensiero cartesiano la concezione secondo la quale il mondo in cui viviamo potrebbe
essere un mondo di apparenze, costruito da un demone che voglia ingannare. Se quindi indispensabile
dubitare di tutto, per indubbio che vi sono delle idee che per le loro caratteristiche di chiarezza e
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

distinzione sono indubitabili, in quanto siamo consapevoli della loro esistenza. La prima delle quali
formulata nel famoso cogito: se penso, non posso dubitare di esistere.

LA FONDAZIONE DELLE SCIENZE DELLUOMO


Il dualismo e la dottrina delle idee innate di Cartesio svolgono un ruolo essenziale nel processo che
consente di determinare le condizioni perch possa nascere una scienza delluomo ->
luomo pu essere finalmente studiato come meccanismo.
I passi successivi da compiere sono:
a) il passaggio da unindagine sullessenza della mente a unindagine sui suoi processi, indipendentemente
dalla sostanza che la compone -> questo passo verr compiuto dagli empiristi inglesi Locke e Hume e verr
seguito dagli associazionisti per giungere fino a Bain.
b) il passaggio da una concezione del corpo da macchina a organismo animale, in modo da poter ricostruire
lunit mente-corpo -> questo passo si svolger per lo pi in Francia, prima con La Mettrie, Condillac e
Buffon, e poi soprattutto con gli idologues, in particolare, per ci che riguarda la psicologia, con Cabanis.
Locke in Inghilterra, poi Condillac in Francia, consentono di superare ogni ostacolo metafisico, mostrando
come si possano studiare processi e funzioni dellanima senza preoccuparsi della sua essenza. La sintesi di
tutti questi apporti opera degli idologues, che soprattutto con Cabanis mostrano come sia possibile uno
studio scientifico delluomo, sul piano sia biologico che mentale.
Alla fine del Settecento si ha gi una autentica fondazione della scienza delluomo: Non siamo per ancora
alla psicologia, nel senso in cui oggi la intendiamo. Sar ancora infatti necessario oltre mezzo secolo e
fondamentali saranno gli apporti di altre scienze, dallastronomia, alla fisiologia, alla biologia, che
innestandosi permetteranno alla psicologia di nascere.
Empiristi e associazionisti
Il filone filosofico che prende origine da Cartesio quello razionalista, secondo cui Le idee
non derivano dallesperienza ma da principi connaturali alla ragione (Spinoza, Leibniz)
Ad esso si contrappone il movimento empirista, secondo cui le idee derivano dallesperienza (Locke,
Berkeley, Hume)
Che cosa unidea?
Secondo gli empiristi unidea un pensiero ed distinta dalle passioni
Utilizzano il termine intelletto anzich mente o anima
Le idee innate non esistono
La mente in origine una tabula rasa -> lintelletto umano determinato unicamente da fattori ambientali
La distinzione operata dagli empiristi tra prodotti dellanima (processi ed effetti, possono essere studiati
scientificamente) e sostanza che la compone (stdiabile solo attraverso la
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

metafisica) apre due vie di indagine:


1) lo studio dei processi che si svolgono nellintelletto (James Mill, John Stuart Mill, Bain)
2)lo studio dei rapporti tra mente e corpo (David Hartley)
Maggiori contributi degli empiristi:
- atomismo (o elementismo)
- associazionismo

David Hume (1711-1776)


Individua nelle associazioni che definisce segreti legami -i processi che regolano lintelletto
Opera una distinzione tra impressioni ed idee
Formula le leggi delle associazioni -> distingueva associazioni per:
somiglianza: il ritratto del volto di una persona ci fa pensare per somiglianza alla persona ritratta
contiguit: una chiesa ci fa pensare alla citt di appartenenza
causazione: un figlio ci fa pensare al padre
Gli associazionisti sviluppano i principi dellassociazione e aggiungono molte altre leggi
I rappresentanti dellassociazionismo sono John Stuart Mill e Alexander Bain.
James Mill (1773-1836)
Nel 1829 formula il principio dellassociazione sincrona: un oggetto costituito da una somma di
sensazioni diverse che vengono associate simultaneamente a costituire un percetto da cui deriva unidea.

John Stuart Mill (1806-1873)


Lorganizzazione delle idee corrisponde a una chimica mentale
Il concetto di associazione sincrona pu spiegare la formazione per associazione delle idee semplici, nel
momento in cui si passa alle idee complesse il discorso necessita di una modifica. Introduce la teoria della
chimica mentale.
Sostiene che le idee semplici, nel costituire le idee complesse si comportano come gli elementi della chimica
quando si uniscono tra loro per formare un composto.
Lacido solforico composto di idrogeno, ossigeno e zolfo. Una molecola di acido solforico si comporta come
ununit, e per comprenderla non abbiamo bisogno di dividerla nei suoi componenti. Anzi, una volta diviso
tra di loro gli atomi che la compongono, non ci troviamo pi di fronte alla molecola originale.

Alexander Bain (1818-1903)


considerato il vero padre filosofico della psicologia scientifica
Pur accettando una teoria associazionistica ammetteva contemporaneamente lesistenza anche di
fattori innati di organizzazione del comportamento. Per Bain c la necessit di dare una base
neurofisiologica ad ogni studio del comportamento; la mente completamente alla merc delle
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

condizioni corporee. Secondo Bain infatti, il movimento precede la sensazione, e questo a sua volta
precede il pensiero.
Fornisce una delle prime formulazioni dei processi di apprendimento (apprendimento per tentativi ed
errori) :
nella soluzione di un problema, lindividuo opera inizialmente con movimenti casuali; alcuni di questi
saranno per premiati dalle loro conseguenze, e precisamente quelli che ottengono risultati positivi; essi
tenderanno allora a ripetersi, divenendo delle abitudini.

David Hartley (1705-1757)


Studia le interazioni tra corpo e operazioni dellintelletto
Enuncia un programma scientifico fondato sui fatti e non sulle congetture
A fondamento della sua teoria pone la dottrina delle vibraziuncole, minime vibrazioni che gli oggetti
esterni provocano attraverso gli organi di senso nel SN.
Il suo programma vuole dimostrare che queste vibrazioni sono alla base del processo di associazione
fondamentale per le operazioni dellintelletto.
Ad esempio: un ricordo di unesperienza passata suscita un insieme di vibraziuncole corrispondente a quella
causata da tale esperienza nel sistema nervoso, quando fu percepita.

Ideologi
Anche in Francia alcuni filosofi e scienziati (Condillac, Buffon, La Mettrie, Cabanis) si pongono il
problema di:
- superare lessenzialismo delle ricerche sullanima
- ricondurre la macchina del corpo allorganico
- trovare una corrispondenza tra fisico e morale, suscettibile di studio scientifico
Con gli ideologi c il passaggio da una concezione del corpo da macchina a organismo animale
Condillac (1714-1780)
Nel 1754 inizia lo studio delle operazioni intellettuali delluomo basato sullo studio scientifico dei suoi
processi fisiologici.
Confronta luomo con gli animali.
E convinto dellesistenza di un anima inconoscibile.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Buffon (1707-1788)
Luomo rientra di diritto nel regno animale
Propone il concetto di storia naturale delluomo, che indica, oltre ad una necessit di considerare luomo
parte integrante della natura, nelle sue somiglianze e differenze dagli altri animali, anche la raggiunta
maturit di una concezione che consente di studiare luomo in toto.
La Mettrie (1709-1751)
Lintera natura ricondotta a un unico principio: la materia fornita di sensibilit e movimento.
La mente una propriet della materia; ci che distingue la materia vivente da quella non vivente, che la
prima organizzata, e tale organizzazione le fornisce un principio motore interno.
Corpo e anima sono materiali e strettamente interdipendenti
Lanima intesa come la molla principale di tutta la macchina si governa per volont del corpo,
ma questo a sua volta non si governa che per volont dellanima.
Il pensiero azione dei muscoli del cervello.
Luomo, come ogni altro animale, solamente una macchina (riduzionismo meccanicista) che trae il suo
principio motore dal solo fatto di essere composto di materia organizzata.
Tra uomo e animale le uniche differenze sono quantitative -> la maggior semplicit dellanimale fa di esso
un macchina meno complessa.
Cabanis (1757-1808)
Fisico e morale sono profondamente interconnessi ma poli opposti di ununica dimensione
Il sistema nervoso centrale si sostituisce allanima/mente/spirito dei precedenti filosofi
Nella sua concezione assume importanza preminente il ruolo che attribuisce al sistema nervoso, che
raggiunge ogni parte del corpo, governandola e regolandola (e addirittura rigenerandola, se danneggiata); e
che nello stesso tempo, attraverso gli organi di senso
raccoglie le impressioni dal mondo esterno.
Con Cabanis finalmente si affaccia quella concezione delluomo che si affermer poi definitivamente nel
secolo successivo: Lunit anche ontologica delluomo definitivamente affermata.
Il pensiero degli ideologi nellarco di pochi decenni era gi quasi dimenticato, ma limportanza della loro
opera fu ugualmente inestimabile. Con loro, e solo con loro, si poterono finalmente stabilire tutte le
condizioni perch la psicologia potesse nascere come scienza.
Gli eventi storici impedirono che fossero essi a raccogliere direttamente i frutti di quanto avevano seminato.
I tempi erano maturi ormai perch la scienza delluomo nascesse effettivamente e non solo la psicologia,
ma anche letnologia e lantropologia
Immanuel Kant (1724-1804)
Superamento della controversia tra empiristi e razionalisti attraverso lintroduzione dei giudizi
sintetici a priori
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Superamento della distinzione wolffiana tra psicologia razionale e psicologia empirica


Kant (1786) nega la possibilit di misurarei fenomeni psichici e quindi la costituzione della psicologia come
scienza naturale sperimentale autonoma

Non fu quindi n in Francia n in Inghilterra che nacque la psicologia scientifica, ma in Germania.


Sono due gli autori considerati i pi diretti precursori della psicologia scientifica: Herbart e Fechner.

Johann Friederich Herbart (1776-1841)


uno dei primi autori ad affermare che la psicologia una scienza autonoma, anche se metafisica e non
sperimentale, in quanto la scienza sperimentale necessariamente analitica,
mentre la mente per la sua natura non pu che essere unitaria.
Essendo scienza metafisica, va fondata sullesperienza e sulla matematica.
Affermando la necessit di una fondazione matematica della scienza psicologica, comp due
operazioni fondamentali per la nascita della nuova scienza:
- toglie loggetto di studio della psicologia dal dominio del qualitativo facendolo entrare in
quello quantitativo, compiendo cos un grosso passo avanti per lequiparazione della
psicologia alle altre scienze naturali
- pone in luce lesigenza di fondare una teoria della misurazione dei fenomeni psichici
Introduce il concetto di soglia della coscienza con cui indica lintensit minima che unidea deve
possedere affinch rimanga a livello della coscienza
Al di sotto di tale livello le idee entrano nellinconscio. Il concetto dinconscio entra cos per la prima volta
nel campo della psicologia, con settantanni circa di anticipo sulla prima formulazione che ne dar Freud

Gustav Theodor Fechner (1801-1887)


considerato uno dei padri fondatori della moderna psicologia.
Pur reputando la psicofisica una propria creatura riconobbe il ruolo del fisiologo Ernst Heinrich Weber
Unisce corpo e anima grazie alla psicofisica.
La psicofisica studia le relazioni che intercorrono tra la sensazione e la stimolazione che lha prodotta.
Ognuno dei nostri sensi recepisce solo un tipo specifico di evento fisico
La sensazione specifica si produce solo se lo stimolo ha una certa intensit
Attraverso questa nuova scienza possibile determinare attraverso una precisa relazione matematica la
relazione che intercorre tra questi due aspetti.
Tale relazione psicofisica venne chiamata da F Legge di Weber, ma pi nota come legge di WeberFechner. Essa afferma che la sensazione proporzionale al logaritmo dello stimolo; in formula:
S = k log R + C
dove:

(S) la sensazione,
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

(R) lo stimolo,
k e C sono costanti la prima della quali, detta costante di Weber dipendente dalla
modalit sensoriale.
Lattribuzione della legge di Weber (1834) dipende dal fatto che questultimo, anatomico e fisiologo a Lipsia
tra il 1829 e il 1834 aveva rilevato che se ad un soggetto venivano presentati due stimoli di intensit
diversa, ma tale per cui la differenza tra i due stimoli fosse appena percepibile, con laumentare del valore
di intensit degli stimoli aumentava anche la differenza appena percepibile, mentre rimaneva costante il
rapporto tra i due stimoli.
Con Fechner la possibilit di costruire una psicologia scientifica fa un passo avanti decisivo.

Herbart e poi Fechner mostrano come sia possibile uno studio matematico e una misurazione dei
processi mentali.

Ernst Heinrich Weber (1795-1878)


Condusse le prime ricerche di psicofisica a Lipsia tra il 1830 e il 1850
Si interess in particolar modo delle sensazioni
Trov che lincremento dello stimolo capace di generare la sensazione minima avvertibile direttamente
proporzionale allo stimolo assoluto dal quale si partiti

LA NASCITA DELLA PSICOLOGIA SCIENTIFICA:

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Di importanza determinante per la nascita della psicologia scientifica furono gli apporti di altre discipline
scientifiche: fisiologia, astronomia, biologia, i cui contributi verranno a costituire i fondamenti della
psicologia scientifica.

I tempi di reazione
La storia del tempo della mente inizia nel regio osservatorio di Greenwich.
Quando Bessel si interess del licenziamento Kinner-Brook nellosservatorio di Greenwich a causa delle sue
rilevazioni errate, introdusse la questione dei tempi di reazione, cio lo studio del tempo necessario
perch una persona risponda alla presentazione di uno stimolo.
Nel 1816 Bessel dimostr che da un osservatore allaltro si avevano differenze che in media si aggiravano
tra 300 msec e 1 secondo.

Frans Cornelius Donders (1818-1889)


Professore di Fisiologia a Utrecht, si occupava dei rapporti esistenti tra sistema nervoso centrale e fenomeni
mentali.
Secondo Donders, che era un fisiologo, ci che impediva alla psicologia di diventare scienza era
limpossibilit di dare delle misurazioni oggettive, secondo parametri fisici, dei processi mentali. A suo
parere, tale difficolt poteva essere superata se solo si fossero potuti rilevare i tempi di durata dei processi
mentali. Dimostrare che, indipendentemente da qualsiasi possibilit di osservazione sul piano fisiologico,
nella mente avviene un processo che richiede del tempo, significa contemporaneamente dimostrare
lesistenza di tale processo.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Il metodo sottrattivo: Donders (tra il 1862 e il 1865) individu tre tipi fondamentali di tempo di
reazione:
1. I tempi semplici (a), corrispondono a una situazione in cui a uno stimolo deve seguire una
risposta
Esempio: il soggetto riceveva una stimolazione elettrica alla gamba
destra, e doveva premere un pulsante con la mano destra
2. I tempi composti (b), nei quali il soggetto deve fornire risposte differenziate a seconda dello
stimolo
Esempio: il soggetto poteva ricevere lo stimolo elettrico sia alla
gamba destra sia alla gamba sinistra
3. I tempi composti (c), si hanno con la somministrazione di uno stimolo tra pi stimoli, ma il
soggetto deve rispondere a uno solo degli stimoli
Esempio: il soggetto poteva ricevere lo stimolo sia alla gamba destra
sia alla gamba sinistra
Risultati:
- I tempi a sono pi brevi
- Seguono i tempi c
- I tempi b sono i pi lunghi di tutti
- La differenza tra a e c indica la lunghezza del processo mentale di discriminazione tra stimoli
- La differenza tra c e b indica invece la lunghezza del processo mentale di discriminazione tra risposte
Il metodo sottrattivo di Donders suscit un notevole entusiasmo e venne impiegato da Wundt che sperava
attraverso compiti pi complessi di poter dimostrare lesistenza delle fasi in cui riteneva si articolassero i
processi mentali.
Il metodo sottrattivo tuttora considerato uno dei pi fecondi metodi di studio dei processi cognitivi.
I tempi di reazione, a partire dagli studi sulle equazioni personali degli astronomi con il metodo sottrattivo
di Donders, forniscono il primo corrispettivo fisico di un processo puramente mentale.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

IL CONTRIBUTO DEI FISIOLOGI


La fisiologia stata la scienza che forse ha pi contributo alla nascita della psicologia scientifica.
Che cosa un riflesso?
stimolando determinati recettori sensoriali, si provocano automaticamente (senza intervento della volont
del soggetto) delle risposte.
Si parla di arco riflesso in quanto il substrato nervoso composto di una parte afferente (il ricettore
sensoriale e il nervo sensoriale che dal recettore porta limpulso nervoso al centro) e di un ramo efferente
(la fibra motoria che dal centro conduce agli effettori periferici).
Al centro (ad es. nel midollo spinale) ramo afferente ed efferente sono a contatto pi o meno diretto, di
modo che limpulso nervoso proveniente dalla stimolazione sensoriale si scarica direttamente sul ramo
efferente, senza dover passare a livelli pi elevati che coinvolgano la volont dellindividuo.
La legge di Bell-Magendie
Nei primi anni dellOttocento linglese Charles Bell e il francese Franois Magendie dimostrano lindipendenza
delle vie sensoriali dalle vie motorie
Infatti ogni nervo che origina dal midollo spinale ha due radici; recidendo la radice anteriore di un nervo
viene interrotta la possibilit di movimento del segmento corporeo innervato, mentre si conserva la
sensibilit, e viceversa avviene se si recide la radice posteriormente.
Con questa legge si dimostrava per la prima volta che, al di l dellapparente unitariet del sistema nervoso,
in esso vi sono delle funzioni sostanzialmente distinte.
La legge di Bell e Magendie che mostra la fondamentale dicotomia nel sistema nervoso tra componenti
sensitive e motorie.
Il principio dellenergia nervosa specifica
Johannes Mller (1827), sostenitore del vitalismo, formula il principio dellenergia nervosa
specifica: la natura degli impulsi che un nervo trasmette ai centri nervosi non dipende dalla
natura della stimolazione, ma da quella del nervo
Esempio: il nervo ottico trasmette al cervello impulsi visivi, anche se stimolato
meccanicamente o elettricamente
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Lo stesso stimolo produce sensazioni diverse a seconda del nervo che stimola.
Secondo Mller (1827), il tempo impiegato dal passaggio dellimpulso nervoso infinitamente piccolo e non
misurabile
Tale principio fornisce una fondazione scientifica allo studio psicologico della percezione.
Esso permette finalmente di distinguere tra rappresentazione e cosa rappresentata, cio tra caratteristica
dello stimolo e percezione. Non vi pi possibilit di confusione tra soggetto che percepisce e cosa
percepita.
Quindi lo studio della percezione pu essere studiata su basi scientifiche come autentico fondamento di una
psicologia come scienza autonoma..
legge dellenergia nervosa specifica stata successivamente ampliata e specificata da
Helmholtz, allievo di Mller:
-

egli riusc per a misurare la velocit dellimpulso nervoso

elabor il concetto di inferenza inconscia secondo cui il sistema percettivo corregge, allinsaputa del
soggetto, i valori della percezione, sulla base dellesperienza passata.

EVOLUZIONISMO
Levoluzionismo ebbe una determinante importanza sulla psicologia dei paesi di lingua in inglese con
lintroduzione del concetto di adattamento, con linizio della misurazione delle abilit mentali e con lo studio
psicologico degli animali e dei bambini.
Charles Darwin (1809-1882)
Luomo frutto di una duplice evoluzione:
-

filogenetica, che ha portato attraverso levoluzione al costruirsi della specie umana;


ontogenetica, che porta allevoluzione dellindividuo singolo dalla nascita allet adulta.

Una vera comprensione delluomo non pu aversi quindi se non viene anche studiata la psicologia e
dellet evolutiva e delle specie animali.
Levoluzionismo consente di allargare lo studio della nuova scienza che si sta
costituendo alle differenze individuali e al campo evolutivo e animale.

Alla base della teoria di Darwin vi il concetto di selezione naturale, ovvero le specie che non riescono ad
adattarsi allambiente finiscono con lo scomparire, ed anche allinterno delle stesse specie sopravvivono gli
individui portatori di caratteristiche che meglio si adattano allambiente.
Nel tempo si potr assistere a un processo di evoluzione con una progressiva modificazione delle specie
poich gli individui che sopravvivono, accoppiandosi tra di loro, daranno vita ad una discendenza che
presenter in modo sempre pi accentuato i caratteri adattivi con una
progressiva scomparsa dei caratteri disadattativi.
Tale principio si applicava , secondo Darwin, non solo ai caratteri somatici, ma anche a quelli psichici.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

levoluzionismo consente di allargare lo studio della nuova scienza che si sta costituendo alle differenze
individuali e al campo evolutivo e animale.

A met dell800 sono poste ormai tutte le condizioni necessarie perch possa nascere una
psicologia come scienza autonoma.
Condizioni per la nascita della psicologia scientifica

Il frutto di questa processo fu colto da Wundt, che inaugurando nel 1879 il suo laboratorio di Lipsia compiva
il passo ufficiale attraverso cui la nuova disciplina si costituiva formalmente, e
otteneva i requisiti per essere riconosciuta come tale dall'intera comunit scientifica.
Caratteristiche della nuova psicologia:
4. Adozione di un metodo scientifico e istituzione di laboratori in cui condurre gli esperimenti
5. Individuazione di un proprio oggetto
6. Consapevolezza epistemologica

Dalle scienze naturali alla psicologia: la Gran Bretagna


Francis Galton (1822-1911)
Il suo motto era: misurare il misurabile e rendere misurabile il non misurabile
introduce il termina test
fonda un laboratorio antropometrico a Londra (1884)
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

fonda la rivista Biometrika (1901)

Charles Spearman (1863-1945)


Introduce lanalisi fattoriale nello studio della personalit
Avvalora la tesi del fattore g dellintelligenza

Dalla psicopatologia alla psicologia: la Francia


Theodule A. Ribot (1839-1916)
Pu essere considerato il fondatore della psicologia francese
Nel 1885 ebbe il primo insegnamento di psicologia alla Sorbona
Nel 1889 apr il primo laboratorio francese
Nel 1876 fond la Revue Philosophique

Pierre Janet (1859-1947)


Oggetto della psicologia: studio della condotta
Si pone in continuit con quanto sostenuto dal maestro Ribot
Psicologia normale e patologica

Alfred Binet (1857-1911)


Nel 1894 fonda la rivista lAnne Psychologique
Nel 1895 diventa direttore del laboratorio di psicologia
Nel 1903 pubblica Lo studio sperimentale dellintelligenza
Formula la scala metrica dellintelligenza (1905)

Henri Piron (1881-1964)


Oggetto della psicologia: comportamento inteso come attivit globale
Studio delle sensazioni e del comportamento animale
Le tradizioni di ricerca :

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

I LABORATORI:
Per la tradizione che va da Wundt a Titchener, il laboratorio un luogo dove si misurano le prestazioni di un
individuo connesse al funzionamento dei suoi organi di senso periferici o delle sue funzioni centrali (mente).
Nel 1796, il famoso episodio del licenziamento di Kinnerbrook, assistente allosservatorio di
Greenwich, trae origine dalla misurazione di un fenomeno psicologico in condizioni controllate.
Che cosa avviene nellosservatorio? Il telescopio una protesi dellocchio umano, volta ad
aumentare la potenza di un sensore: la vista. Luso del telescopio per rilevare la posizione dei
corpi celesti implica una complessa operazione in cui interagiscono uomo e macchina.
Il giudizio veniva dato osservando dentro loculare la coincidenza della stella con una sottile
linea e registrando esattamente il passaggio grazie alla coincidenza temporale con i battiti di
una sorta di metronomo.
Linterazione con le apparecchiature implicava la coordinazione da parte dellosservatore di
indici visivi e uditivi, con la capacit di fare rapide interpolazioni numeriche, e con la memoria
a breve termine della precedente posizione della stella. Loperazione sfociava in una
misurazione resa possibile dallinterazione uomo-macchina.
E per lappunto questa controversa misurazione che conduce al licenziamento del povero
Kinnerbrook, in quanto le sue rilevazioni presentano uno scarto costante rispetto a quelle del
suo superiore.
Ventanni dopo Bessel, incuriosito della vicenda studia sistematicamente i dati
raccolti nei vari osservatori e scopre le cosiddette equazioni personali. Appura che le
rilevazioni di prestazioni, in contesti come quello appena descritto non permettono agli esseri
umani di fornire misure uguali.
Negli osservatori astronomici dellepoca si realizzavano molte delle condizioni che poi
ritroveremo nei veri e propri laboratori di psicologia sperimentale:
- possibilit di controllo in condizioni create artificialmente
- misura precisa di prestazioni psicologiche
- possibilit di ripetere le prove su pi soggetti e di confrontarle
Nel laboratorio di Wundt le risposte date dal soggetto sperimentale non venivano interpretate come effetti
della variazioni dellinput fisico, ma come indicazione dei modi in cui lindividuo elaborava tale input.
Dato che loggetto di studio diventa la coscienza dellindividuo, bisogna liberare le sue
risposte da potenziali effetti distorcenti. Si preferiscono risposte immediate, per evitare la
riflessione e la consapevolezza delle variazioni a breve termine nella stimolazione.
La necessit di risposte immediate rendeva difficile sul piano organizzativo far coincidere
soggetto e sperimentatore.
Il soggetto non poteva rilevare i dati su se stesso, e si rivolgeva quindi ad amici o colleghi.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Inizia cos una rivoluzione nel modo di concepire il laboratorio di psicologia, che si differenzia radicalmente
dagli altri laboratori dedicati alle scienze naturali -> viene introdotta la divisione del lavoro tra
sperimentatore e soggetto, che caratterizzer tutta la storia della psicologia:
negli esperimenti di psicologia una persona deve funzionare come ricettacolo del fenomeno
indagato, come sorgente di dati, mentre laltro agisce da osservatore.
Questa divisione del lavoro, tipica del laboratorio di psicologia wundtiano, nasce come
necessit operativa ma poi diventa un canone della ricerca psicologica.
Essa permette sia un controllo accurato delle variabili sia la costruzione di condizioni di stimolazione del
tutto artificiali.
Una volta messa a punto la divisione del lavoro, questa verr codificata in regole e metodi
rigorosi che diventeranno il patrimonio di ogni buon sperimentalista.
Allinizio del nuovo secolo, Titchener scriver un dettaglio manuale dal titolo indicativo:
Experimental Psychology: A manual of Laboratory Practice.
Queste regole sono volte a realizzare due principi:
- garanzia che lo sperimentatore non influenzi quanto osservi
- garanzia che il soggetto non venga influenzato dalla conoscenza di quello che si studia.
La divisione del lavoro, nei laboratori di psicologia, viene sempre pi raffinata, standardizzata
e codificata, grazie alla creazione di un lessico e di conoscenze e metodi specializzati.

Il modello della psicologia da laboratorio si estender ad altre aree della disciplina, come la
psicologia sociale e la psicologia dellet evolutiva, che si pensava esplorabili soltanto con
losservazione in condizioni naturali. Questa estensione si accompagna a nuovi paradigmi e
modi di lavorare:
- le apparecchiature inizialmente usate erano delle protesi degli organi di senso umano,
progressivamente si introducono delle macchine che creano gli stimoli
- non soltanto gli uomini adulti normali possono fungere da soggetti sperimentali in
laboratorio, si inventano infatti apparecchiature per raccogliere risposte non consapevoli da
parte di bambini, animali ecc.
- lo sperimentatore viene in molti casi sostituito da sistemi di registrazione automatica delle
risposte rese possibili dalluso dei computer.
Inizialmente il computer viene usato per lelaborazione dei dati, poi per la loro raccolta e infine permea tutte
le fasi dellesperimento: limplementazione del disegno sperimentale, la presentazione del compito e
lelaborazione simultanea dei dati.
Questa impressionante economia di scala contribuisce al fiorire della psicologia cognitivista. Assistiamo cos
allemergere e allaffermarsi progressivo di alcune tendenze:
1. Disumanizzazione: la tradizionale divisione del lavoro nel laboratorio wundtiano viene
riassorbita dal computer
2. Simulazione: il sapere viene sempre pi spesso costruito tramite la simulazione del
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

fenomeno indagato
3. Creazione artificiale dei fenomeni: le risposte non vengono fornite da un soggetto
umano, ma da un sistema artificiale che simula un processo che si ritiene interessante. In questa
prospettiva il laboratorio subisce una trasformazione radicale in quanto la divisione del
lavoro wundtiana scompare e il laboratorio psicologico, dopo 120 anni di vita, torna ad essere
simile a qualsiasi altro laboratorio scientifico.
Il computer in laboratorio trasforma un luogo di osservazione
in un luogo di creazione degli eventi

CAP 2

STRUTTURALISMO E FUNZIONALISMO

Wilhelm Wundt (1832/1920)


considerato il padre fondatore della nuova psicologia> ha costituito la psicologia come
scienza indipendente
Chiama il suo sistema psicologia fisiologica
Pubblica Fondamenti di psicologia fisiologica (1874) -> prima opera sistematica della psicologia
scientifica moderna
CONTRIBUTI:
- Oggetto della psicologia lesperienza umana immediata , contrapposta all`esp mediata che e` oggetto
delle scienze fisiche.
- Volontarismo: tutti i processi psichici umani passano attraverso 4 fasi=
a. Stimolazione
b. Percezione che rende cosciente l'esp psichica
c. Appercezione l`esp cosciente viene identificata, qualificata e sintetizzata dalla mente
d. Atto di volont che suscita la reazione psichica
Schema processo psichico
Stimolazione

sensazione

appercezione

volont

risposta motoria

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

- La struttura dei processi psichici

- Teoria della tridimensionalit


Le percezioni sono il risultato delle sensazioni
Le idee delle immagini mentali
I sentimenti sono il risultato delle emozioni
- La teoria dei sentimenti
Wundt afferma che ogni sentimento pu essere inquadrato su tre dimensioni indipendenti che determinano
uno spazio tridimensionale
1) piacere-dispiacere
2) tensione-rilassamento
3) eccitazione-calma
- Psicologia individuale:
a. Principio del parallelismo psicofisico: i processi mentali e fisici dell`organismo umano sono paralleli,
ne` i primi causano i secondi ne` viceversa, ma a ciascun cambiamento dei primi
corrisponde un cambiamento dei secondi
b. Principio della causalit psichica indipendente
- Concetto di sintesi creativa
- Psicologia dei popoli
ovvero lo studio del ruolo della cultura nella costruzione delle funzioni psicologiche superiori (memoria
volontaria, ragionamento, linguaggio, apprendimento), la psicologia deve per
servirsi dell'osservazione.
Oggetto: processi psichici che si trovano a fondamento dello sviluppo generale delle comunit
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

umane e per cui si formano i prodotti spirituali comuni


Metodo: osservazione
- Il corso della storia diviso in quattro fasi:
1.
2.
3.
4.

Periodo
Periodo
Periodo
Periodo

delluomo primitivo
totemistico o del soddisfacimento dei bisogni
degli eroi e degli dei
dellevoluzione dellumanit

Metodi
Una prima formulazione dei metodi della psicologia di Wundt include:
1. metodo sperimentale -> e` stato wundt a codificare con estremo rigore tale metodo
nell`indagine psicologica
2. statistica
3. storia
Negli anni seguenti Wundt mantiene i primi due metodi, mentre stralcia implicitamente il terzo dal suo
programma
Introspezione:
Le conferisce lo staus di metodo psicologico privilegiato, ponendo le premesse dell`introspezionismo
sistematico dell`allievo Titchener
Solo attraverso di essa lindividuo pu rilevare cosa avviene nel momento in cui esperisce la
realt
Problemi dellintrospezione:
- I contenuti di coscienza sono gli stessi in presenza o in assenza di un atto di introspezione?
- Come possiamo sapere quale il reale contenuto di coscienza corrispondente al resoconto verbale di un
soggetto?
Per evitare gli errori dellintrospezione:
Metodo sperimentale + Introspezione = Introspezione sperimentale
Obiettivi:
Analizzare i processi coscienti scomponendoli nei loro elementi costitutivi
Scoprire le loro leggi di connessione

Laboratorio di Lipsia:
Nel 1979 Wundt fonda il primo laboratorio di psicologia sperimentale nella storia della psicologia scientifica.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Nel laboratorio si affrontano 4 campi di indagine:


1. psicofisiologia dei sensi
2. studio dell`attenzione con la tecnica dei tempi di reazione :
Wundt cerc di inserire il metodo sottrativo di Donders allinterno della sua psicologia
volontaristica
apparato sperimentale per la ricerca sui tempi di reazione:
apparecchi eccitatori

apparecchio registratore

3. psicofisica
4. associazioni mentali
Organizzazione sociale dellesperimento

Eredi di Wundt
Kraepelin, McKeen Cattel, Titchener, Meumann, Mnsterberg, Klpe e molti altri.
Tutti cercano di superare certi limiti della psicologia del maestro:
1. Ampliano loggetto di studio e le applicazioni
2. Ampliano il metodo dellintrospezione controllata
Tutti per restano fedeli alla tradizione di ricerca wundtiana:
1. Atti di coscienza mediante introspezione
2. Esame in laboratorio (introspezione controllata)
3. Elementismo e associazionismo

Franz Brentano (1838-1917)

Psicologia dell`atto

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Oggetto della psicologia:


fatti di esperienza cosciente (concepiti come atti e non come contenuti)
oggetto non e` il materiale fornito ai nostri sensi (cioe` le cose che vediamo, udiamo), ma l`atto di vedere,
udire -> attenzione all`aspetto attivo del percipiente e non al materiale percepito.
In Psicologia da un punto di vista empirico (1874) propone la sua dottrina dei fenomeni
psichici :
aspetto specifico dei fenomeni psichici e`la loro intenzionalita`
Classificazione dei fenomeni psichici
Intenzionalit rappresentativa o rappresentazione (ideae)
Intenzionalit giudicativa o giudizio (iudicia)
Intenzionalit affettiva o moto dellanimo, sentimento (voluntates sive affectus)
Brentano contrappone al metodo sperimentale di Wundt un metodo empirico o fenomenologico
Influenza diretta sulla psicologia della Gestalt e sulla psichiatria fenomenologica

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

LO STRUTTURALISMO
Edward Bradford Titchener (1867-1927)
Studia nel 1890 a Lipsia con Wundt
apprende la lezione dello sperimentalismo wundtiano e ne fa un punto di partenza per l`elaborazione di un
sistema personale noto con il nome di strutturalismo, esistenzialismo
titcheneriano o introspezionismo.
Nel 1892 si trasferisce negli USA alla Cornell University -> klo strutturalismo si identifica
proprio con la scuola di Cornell
Larticolo The Postulates of a Structural Psychology (1898) il manifesto dello strutturalismo
Ambiti di ricerca nel Laboratorio della Cornell University :
-sensazione (visiva, uditiva, tattile, gustativa)
-cronometria mentale (tempi semplici, composti, sensoriali e muscolari
-percezione (illusioni)
-attenzione
-psicofisica
Lo strutturalismo di Titchener
Oggetto della psicologia: Esperienza umana immediata
La mente e la coscienza sono le due categorie generali che si riferiscono allesperienza umana
immediata
Mente = somma di tutti i processi mentali che hanno luogo nella vita di un individuo
Coscienza = somma di tutti i processi mentali che hanno luogo hic et nunc, ossia in un certo momento
presente della vita dina persona
perche` il termine Strutturalismo: per Titchener la
molteplici elementi coscienti semplici

struttura mentale e` il risultato della somma di

Scopo indagine psicologica


.Descrizione dei contenuti elementari della coscienza
.Scoprire le leggi che regolano le loro combinazioni

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Titchener immagina una psicologia descrittiva, ossia non vi uno scopo esplicativo (che spetta alla fisiologia
del sistema nervoso)
I tre elementi della coscienza

L`esp cosciente si presenta sotto forma di

Percezioni,

Idee,

Emozioni o sentimenti

L`interesse della psicologia e` pero` diretta verso gli elementi semplici, irriducibili, costituitivi
di tali aspetti, ossia
-

Sensazioni, elemento piu` importante e ricorrente


corrisponde allo stato di coscienza concomitante alla stimolazione di un organo
sensoriale periferico

Immagini mentali, compaiono in proc mentali relativi ad esp non attuali (ricordi, anticipazioni)
simili alle sensazioni ma piu` trasparenti

Stati affettivi, simili alle sensazioni: entrambi si stemperano se ripetuti


Non hanno l`attributo della chiarezza

Attributi degli elementi della coscienza


qualit
intensit
durata
chiarezza (chiaro: al centro della mia coscienza, non chiaro: alla periferia)
Il metodo: Introspezione rivolta ai contenuti della coscienza individuale
Come le scienze fisiche, anche la psicologia procede attraverso osservazione empirica, che non
consiste pero` nell`ispezione di contenuti del mondo esterno, ma in una introspezione.
L`introspezionismo sperimentali stico differenzia la psicologia scientifica da quella razionale prescientifica
Regole che lo psicologo introspezionista deve rispettare:
1. Adottare il criterio elementistico , ossia ogni dato cosciente sottoposto all`introspezione
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

deve essere scomposto nei suoi elementi piu` semplici


2. Evitare l errore dello stimolo , ossia evitare di attribuire significati o valori ai dati dell`esp
cosciente che vanno invece riportati nella loro esistenzialita`
3. Istruzione del soggetto sperimentale , il soggetto deve imparare a distinguere cio` che effettivamente
esperisce da cio`che invece gia` sa riguardo l`ogg della propria esperienza

CRITICHE:
- artificiosit elementismo (critica proveniente dalla Gestalt)
- soggettivismo (comportamentismo)
- disinteresse soggetti non adulti e lontananza dalla vita quotidiana e dalle applicazioni
(funzionalismo)
- i momenti di coscienza rilevati tramite introspezione sono transitori ed evanescenti, cessano di esistere
non appena trascorsi
invece le funzioni mentali sono persistenti, continuative, sempre identiche a s stesse.

LIMITI: causa della scomparsa dello strutturalismo dalla scena psicologica


-

oggetto di studio: luomo bianco, adulto, psichicamente normale, generalizzato

elementismo viene messo in crisi dal globalismo fenomenologico della gestalt

descrittivismo statico superato dallesplicazionismo delle psicologie dinamiche

lintrospezionismo crollato sul piano


metodologico -> esp condotti con tale metodo non sono replicabili con soggetti diversi
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

contenutistico -> allanalisi della coscienza sfuggono i contenuti inconsci

MERITI: lo strutturalismo ha contribuito al riconoscimento della psicologia come scienza indipendente


utilizzando il metodo sperimentale e rifiutando lapriorismo filosofico.

IL FUNZIONALISMO
I funzionalisti:
Universit di Columbia di New York (Cattell, Thorndike, Woodworth)

Universit di Chicago (Dewey, Angell, Judd, Mead, Carr)


Granville Stanley Hall (1844-1924)
1 studente americano di Wundt
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Fonda il 1 laboratorio alla John Hopkins University di Baltimora (1883)


Fonda la 1 rivista di psicologia americana American Journal of Psychology
il 1 presidente dellAmerican Psychological Association (APA)
James Mark Baldwin (1861-1934)
Professore alla John Hopkins University di Baltimora
uno dei maggiori teorici dello sviluppo infantile:
-introduce il concetto di sviluppo per stadi
-formula le ipotesi di accomodamento e assimilazione
-selezione organica

Istanze che presiedono al nascere del funzionalismo:


-

Principles di James, in cui si fa esplicito riferimento alla rilevanza per la psicologia delle teorie
evoluzionistiche di Darwin e Spencer

Filosofia pragmatistica di Mead, Moore, Dewey

tradizione europea wundtiana

psicologia dell`atto di Brentano

La psicologia secondo i funzionalisti :


- l`uomo e` l`ultimo stadio del processo evolutivo.
i processi mentali sono quelli che sono perche` hanno permesso all`organismo di sopravvivere adattandosi
all`ambiente.
-> obiettivo della psicologia non e` capire cosa sono i proc mentali, ma come funzionano
- Accento sulle operazioni dellorganismo biologico e non piu` sui contenuti della mente umana isolata dal
corpo -> scompare il dualismo mente/corpo in quanto i processi mentali sono espressi dallo stesso
organismo che esprime i processi biologici.
- Centrale il concetto di comportamento guidato, orientato verso - DARWIN -, ovvero
comportamento adattativo che e` caratterizzato dalla presenza di 3 componenti:
1. Una stimolazione motivante interna o esterna allorganismo
2. Una situazione sensoriale
3. Una risposta che alteri la situazione in modo tale da soddisfare le condizioni motivanti
Non tutti i comportamenti sono adattativi: quelli no adattativi sono descrivibili sono nei termini oggettivi di
stimolo e risposta
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

- Anti-elementismo: Ogni attivit dellorganismo vivente un processo globale e continuo


Le funzioni mentali sono attivit globali non scomponibili, processi dinamici di carattere
strumentale utili alladattamento
Anche la coscienza segue la legge delladattamento biologico: emerge quando il comportamento e
ostacolato da eventi problematici per la sopravvivenza dellorganismo (siamo coscienti quando cominciamo
a formarci una nuova abitudine) e si eclissa una volta svolto il suo ruolo adattativo, facendosi sostituire
dagli automatismi comportamentali (siamo meno coscienti una volta che labitudine si e` consolidata)
- Oggetto della ricerca funzionalistica sono i processi mentali ridefiniti in termini di funzioni
a. Sensazione, elemento elementare che diventa marginale per i funzionalisti
ne riconoscono il valore adattativo (abilita spaziale)
b. Emozione, funzione adattativa: aumenta lefficacia della risposta in situazioni particolari
esistono emozioni gratuite, cioe non funzionali o antifunzionali alla sopravvivenza
c. Percezione, processo mentale a se` stante e non somma di sensazioni
d. Motivazione, i funzionalisti vi attribuiscono grande importanza
e definita come qualsiasi stimolo relativamente persistente che domina il comp
dellindividuo finche esso non reagisce in modo tale da soddisfarlo
e. Apprendimento, e l`ogg principale della ricerca funzionalistica in quanto funzione adattativa
per eccellenza
consiste nell`acquisizione da parte dell`organismo di appropriate modalita`
di risposta (che hanno un valore di sopravvivenza) a situazioni
problematiche presenti nell`ambiente dellorganismo stesso
nella spiegazione dei meccanismi interni dell`apprendimento si nota
linfluenza degli associazionisti:
-> Thorndike (associazionista e iniziatore della sperimentazione psi sullapprendim animale)
e la sua Legge delleffetto:
ogni atto che in una certa situazione produce soddisfazione, viene associato a tale
situaz. Quando la situazione si ripresenta, latto ad essa associato ha maggiori
probabilit di ripetersi rispetto al passato.
Al contrario, ogni atto che in una certa situazione produce insoddisfazione, viene
dissociato da tale situaz. Quando la situazione si ripresenta, latto ad essa associato ha
minori probabilit di ripetersi rispetto al passato.
Rispetto agli associazionisti, per, i funzionalisti danno minor importanza allappr per prove ed errori
perch ritengono che fin dal primo impatto con la situazione problematica, lorganismo vivente si
comporta non in modo casuale ma in modo selettivo e analitico.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

f. Pensiero, inteso come flusso continuo non sbriciolato in immagini mentali


Temi di ricerca dei funzionalisti

I metodi dei funzionalisti -> Eclettismo metodologico:


seppur soggettivista come lo strutturalismo, i funzionalisti detronizzano lintrospezione dal suo
status di unico metodo psicologico
- Metodo sperimentale
- Metodo genetico

per cogliere le funzioni mentali nel loro contesto naturale

- Metodo osservazionale puro


l osservazione soggettivistica (fondamentale criterio metodologico) integrata con quella oggettivistica o
comportamentale
John Dewey (1859-1952)
Direttore del Dipartimento di filosofia dellUniversit di Chicago
Ne Il concetto di arco riflesso in psicologia (1896) formula una critica serrata sul concetto di arco riflesso :
l`arco riflesso non e` scomponibile in due entita` reciprocamente indipendenti (stimolo e risposta) bensi`
costituisce un anello unitario in una ininterrotta catena di archi
riflessi
Ogni attivit dellorganismo vivente un processo globale e continuo
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

E comunque lecito distinguere tra stimolo e risposta perche svolgono ruoli diversi nella coordinazione totale
in vista del raggiungimento dello scopo, ossia svolgono funzioni diverse nell`adattare l`organismo
allambiente.
Mary Whiton Calkins (1863-1930)
Nellarticolo Una riconciliazione tra psicologia funzionale e strutturale (1906) propone il concetto di S
psichico come punto di raccordo tra i due diversi punti di vista della psicologia
James Rowland Angell (1869-1949)
Nel 1906 in veste di Presidente dellAmerican Psychological Association, lesse il discorso di insediamento
Larea della psicologia funzionale, che diverr il manifesto del funzionalismo
Hugo Mnsterberg (1863-1916)
Nel 1892 ottiene un insegnamento a contratto presso lUniversit di Harvard
Conduce ricerche di psicologia applicata, soprattutto allambito del lavoro
James McKeen Cattell (1860-1944)
Nel 1888 ricopre la prima cattedra di psicologia alla Columbia University
Studia le differenze individuali e sviluppa i primi test mentali
Edward L. Thorndike (1874-1949)
Definisce sistematicamente il processo di apprendimento per prove ed errori, regolato dalla
legge dellesercizio e dalla legge delleffetto
il primo a formulare una teoria connessionistica dellapprendimento
Robert S. Woodworth (1869-1962)
Introduce la prospettiva di ricerca sulle motivazioni (drives) del comportamento
Dinamica del comportamento S-O-R

Il funzionalismo un movimento ampio e non delimitato alle posizioni della Scuola di Chicago.
Estintasi tale scuola, infatti, il funzionalismo sopravvissuto fino ad influenzare la psicologia di
oggi.
La scuola di Chicago ha cominciato a tramontare in coincidenza dellascesa del
comportamentismo, perch:
-

i comportamentisti si appropriano di tematiche funzionaliste (studio dellapprendimento e istanza


utilitaristica)
in nome dello sperimentalismo, denunciano le componenti filosofiche e prescientifiche del funzionalismo
(studio della volont e disquisizione astratta sui processi cognitivi superiori)

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

CRITICHE: componenti filosofiche e aprioristiche che rischiano di riportare la psicologia al suo periodo
prescientifico (da strutturalisti e comportamentisti)

MERITI:
-

apre la psicologia allo studio delle differenze individuali, dello sviluppo infantile, del
comportamento animale.

la psicologia come scienza utile (influenza della filosofia pragmatista) -> la ricerca psicologica deve
caratterizzarsi in senso sociale, focalizzandosi sulle differenze interindividuali.
Il funzionalismo prepara allo sviluppo del movimento nordamericano dei test.

alcuni concetti sviluppati dai funzionalisti influenzano la psicologia, dagli anni 20 ad oggi
a. concezione globalistica in opposizione allelementismo
b. orientamento biologizzante
c. il concetto di funzione

stato il primo orientamento psicologico importato dallamerica in europa

CAP 3

RUSSIA: RIFLESSOLOGIA E SCUOLA STORICO-CULTURALE

Dagli ultimi decenni dell800 fino al 1917 (anno della rivoluzione) la psicologia russa era orientata secondo
gli indirizzi europei dellepoca -> influenza di Wundt
Dal 1917 la psicologia come scienza per risolvere i problemi della nuova societ comunista: revisione delle
basi teoriche e metodologiche alla luce delle teorie marxiste e leniniste.
Le scuole psicologiche sovietiche:
1. Riflessologia:

Secenov;

Bechterev;

Pavlov

2. Scuola Storico-culturale:

Vygotskij;

Leontev;

Lurija

3. Scuola Georgiana:

Uznadze -> teoria del set: un complesso di processi inconsci (il


set) strutturano lo svolgimento dei processi psichici

1) RIFLESSOLOGIA:
Il termine Riflessologia indica una concezione per cui i processi psichici sono riducibili a riflessi, cio processi
fisiologici ed elementari.
Ivan M. Secenov (1829-1905)
considerato il padre della fisiologia russa e liniziatore della Riflessologia
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Aveva studiato in Europa (con Helmholtz e Du-Bois Reymond)


Al rientro pubblica I riflessi nel cervello (1898)-> censurato per il contenuto antispiritualistico
in cui espone la teoria materialistica dei processi psichici
Professore di fisiologia alUniversit di Pietroburgo
I processi psichici secondo Secenov. Spiega il comportamento attraverso larco riflesso:
- Ad uno stimolo ambientale corrisponde una reazione motoria (comportamenti elementari, involontari,
automatici) mediata dallattivit di un centro nervoso localizzato nel midollo spinale (riflesso spinale)
STIMOLO

arco riflesso
AMBIENTALE

COMPORTAMENTI
ELEMENTARI
MIDOLLO SPINALE

- Ad uno stimolo ambientale corrisponde una reazione motoria complessa mediata dallattivit di centri
nervosi superiori, localizzati nel cervello (riflesso cerebrale)
STIMOLO
AMBIENTALE

arco riflesso

COMPORTAMENTI
PI COMPLESSI

CERVELLO
Sia nei processi semplici che in quelli complessi il meccanismo di base lo stesso:
Stimolo -> Centro nervoso -> Reazione
Il meccanismo di interazione con lambiente e di acquisizione dei contenuti e delle conoscenze basato sui
riflessi, oggetto di ricerca della fisiologia.
SCUOLA DI SECENOV
I processi psichici erano ridotti a riflessi cerebrali
Metodologia: con apparati elettrofisiologici si registrava lattivit elettrica prodotta da stimoli elettrici e
chimici nei preparati nervo-muscolo e nel cervello degli animali

Vladimir M. Bechterev (1857-1927)


Anatomista, neurologo, psichiatra e psicologo
Fonda nel 1886, a Kazan, il primo laboratorio russo di psicologia sperimentale
Fonda la corrente riflessologica vera e propria
Nel 1907 fond a Pietroburgo listituto di psiconeurologia
Fu medico di Lenin e di Stalin
La riflessologia la scienza della personalit umana studiata da un punto di vista bio-sociale rigorosamente
oggettivo e sperimentale, priva di riferimenti spiritualistici e introspettivi.
Basa loggettivit della psicologia sul concetto di riflesso su cui si fonda lintera attivit psichica (anche i
processi sociali).
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Oggetto di indagine: il comportamento umano nel suo complesso


Studia in particolare l attivit riflessa motoria al contrario di Pavlov che si concentrato
sullattivit riflessa vegetativa.
Studio dei riflessi associativi: impiegava stimoli i cui impulsi erano proiettati ai centri corticali diversi; se
questi stimoli entravano in interazione tra loro significava che anche i rispettivi
centri corticali dovevano interagire tra loro.
Adott il CONNESSIONISMO NEURONALE per spiegare i processi psichici.

Ivan Petrovitch Pavlov (1849-1936)


Studia in Russia e poi in Germania
Diventa professore di farmacologia e poi di fisiologia presso lAccademia militare di medicina e chirurgia di
Pietroburgo
Ebbe il sostegno del governo bolscevico
Listituto di fisiologia di Pavlov presso lAccademia delle scienze di Leningrado (1924)
Intendeva essere un fisiologo puro
Studio dellattivit nervosa superiore -> teoria dellattivit nervosa superiore
Studio dei riflessi condizionati
Si basava sui dati comportamentali e sugli indici fisiologici esterni
Metodologia: esperimenti cronici e come se (NEUROFISIOLOGIA DEDOTTA E MOLARE)
La fisiologia del sistema digerente:
Nel 1904 Pavlov riceve il premio Nobel per le sue ricerche sulla fisiologia del sistema digerente.
Nei suoi esperimenti aveva notato come lanimale iniziasse a salivare non solo quando il cibo veniva a
contatto dei recettori gustativi, ma anche in assenza di questo. (fenomeno della secrezione psichica)
Definisce riflesso condizionato la reazione dellanimale in assenza dello stimolo relativo.
Decise di studiare il fenomeno: quali erano le variabili delleffetto?
Fasi del processo di condizionamento classico

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Le leggi del condizionamento classico :


Rafforzamento
Estinzione
Recupero spontaneo
Generalizzazione
Apprendimento discriminativo
Il comportamento linsieme dei processi riflessi che regolano linterazione individuo-ambiente
e il riflesso condizionato ne costituisce parte integrante e fondamentale.
Lattivit riflessa, che assicura ladattamento dellorganismo allambiente, composta da :
- Riflessi innati:
Sono risposte innate agli stimoli
Sono incondizionati perch si producono senza alcuna condizione particolare se non quella per cui c un
contatto diretto tra lo stimolo e il recettore.
Sono prodotti da una conduzione degli impulsi dal recettore al centro di analisi fino alleffettore per la
reazione incondizionata.
- Istinti:
Sono le risposte innate se organizzate tra di loro.
- Riflessi condizionati:
Sono riflessi acquisiti nellontogenesi dellanimale e per questo sono individuali e temporanei
Sono risposte acquisite che consentono allanimale di reagire in modo pi plastico ed adattativo allambiente
-> lanimale non compie solo le reazioni riflesse in presenza diretta degli stimoli, ma pu apprendere a
reagire, in modo anticipato, ad altri stimoli, che segnalano gli stimoli a
cui lanimale dovrebbe reagire successivamente.
Condizioni:
1) coincidenza nel tempo
2) lanimale deve essere vigile e sano
3) SI e SC devono avere determinate caratteristiche di intensit, durata e frequenza
Come si formano i riflessi condizionati?
Secondo Pavlov si realizza una connessione tra i centri di analisi (analizzatori) dei due stimoli SC e SI
attraverso i due processi basilari delleccitazione e dellinibizione (impostazione neuroconcettuale)
Irradiazione e concentrazione
La teoria pavloviana si basa su esperimenti condotti sui cani, ma fu estesa allo studio del comportamento
umano perch i processi fondamentali dellacquisizione dei riflessi condizionati sono uguali nelluomo e negli
animali.
Gli esempi di condizionamento classico nelluomo, riguardano soprattutto le risposte emotive:

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

In generale luomo dotato di scarsi riflessi innati, insufficienti a garantirgli la


sopravvivenza, perci ha vaste possibilit di condizionamento anche in campo emotivo, paure e fobie
possono essere il risultato di un apprendimento disadattivo; in effetti la paura non si apprende, una
reazione innata, ma si pu imparare ad avere o meno paura di certe cose per ricavarne un vantaggio
adattivo; pu succedere per che si abbia paura di qualcosa che in s non risulta essere pericoloso, in
questo caso la paura irrazionale, spesso incontrollabile e disadattiva, si parla allora di fobia. Molte forme
di fobia nascono per un processo di condizionamento casuale di stimoli insignificanti a stimoli ansiogeni.
Tecniche di de-condizionamento in ambito comportamentista
Esempi di C. C. nelluomo
- Il caso del piccolo Albert (Watson, Rayner, 1929) -vedi capitolo del comportamentismo- Effetto Garcia (Garcia e coll., 1972) ossia nellapprendimento dellavversione per un sapore specifico,
associato ad un cibo che ha causato malessere nellorganismo. Di fronte ad uno stimolo potenzialmente
pericoloso (avversivo), lorganismo risponde con un riflesso difensivo di evitamento, i riflessi consumatori
invece sono quei comportamenti attuati verso un altro organismo od oggetto al fine di sopravvivere; la
reazione condizionale appresa ha la funzione adattiva di preparare lorganismo ad un evento che accadr
nel futuro, sia esso pericoloso o
meno.
- Condizionamento dei bambini al sonno
Raccordo tra teoria dellattivit nervosa superiore e psicologia :
a. Applicazione in ambito psichiatrico e psicopatologico.
Secondo Pavlov, le psicosi (cos come il sonno e lipnosi) sono da ricondursi ala dinamica tra
eccitazione e inibizione.
Pavlov studiava in laboratorio le condizioni psicopatologiche negli animali (nevrosi sperimentali) .
b. Tipologia dellattivit nervosa superiore.
Pavlov ebbe una particolare attenzione per le differenze individuali
I cani non erano animali generici da laboratorio, ma erano caratterizzati nella loro tipologia e indicati col
loro nome: Biercka, Joy, Diana, Arap
I tipi di cani:
Classificazione dei 4 tipi di Ippocrate
FORZA

EQUILIBRIO
MOBILIT

Propriet del sistema nervoso (inibizione ed eccitazione)

c. Condizionamento interocettivo, basato sullazione degli stimoli condizionati/incondizionati


OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

sugli interocettori, ossia sulle mucose degli organi interni viscerali: rene, fegato, stomaco, ecc..
Esperimento: i due stimoli condizionati sono il battito di un metronomo (esterocettivo) e
lirrigazione dacqua nellintestino del cane (interocettivo) patologia cortico-viscerale
d. Studio del linguaggio come secondo sistema di segnalazione.
Pavlov distingue 2 sistemi di segnalazione:
1. capacit di analizzare stimoli esterni e formare riflessi condizionati, comune agli animali e alluomo
2. sostituzione di segnali esterni con le parole corrispondenti -> capacit di usare stimoli
verbali per formare riflessi condizionati verbali, tipica delluomo.
IL LINGUAGGIO IL SEGNALE DEI SEGNALI

IL PAVLOVISMO :
Nel 1950 si tenne a Mosca la Sessione scientifica sui problemi della dottrina fisiologica dellaccademico
Pavlov -> tutte le ricerche di fisiologia dovevano richiamarsi rigorosamente a
Pavlov
A partire dalla fine degli anni 50, la scuola pavloviana ha avuto una graduale trasformazione che le ha fatto
perdere le connotazioni di dogmatismo e stretta osservanza alle teorie originarie
di Pavlov.
Principale esponente di questo nuovo orentamento Ptr K. Anochin (1898-1974)
che rivede la concezione pavloviana alla luce della neurofisiologia moderna e della cibernetica e
propone la Teoria dellattivit cerebrale:

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

2) SCUOLA STORICO-CULTURALE
Rivoluzione dottobre (1917) :
Le parole chiave divennero perestroika (ricostruzione) e postroenie (edificazione)
Influenza della rivoluzione s arte, cultura, filosofia, scienza.
Necessit di conciliare la psicologia con i principi del materialismo storico e dalettico
Problema delle applicazioni e dellutilit della psicologia nella nuova societ.
Kornilov nel 1923 diventa il nuovo direttore dellIstituto di psicologia di Mosca.
Qui si form il nucleo della scuola storico-culturale
Il manifesto della scuola storico-culturale La coscienza come problema della psicologia del
comportamento (1925) di Vygotskij
il nucleo centrale delle ricerche della scuola costituito dal problema dello sviluppo mentale infantile ->
enfasi sulla relazione individuo/ambiente sociale.
LEV S. VYGOTSKIJ (1896-1934)
Nacque ad Orsa da una benestante famiglia ebrea
Nel 1917 si laurea a Mosca in giurisprudenza
Studia anche storia e filologia allUniversit privata Sanjavskij
Nel 1924 relazione Metodologia della ricerca riflessologica e psicologica
Kornilov lo invita a Mosca
Fonda il laboratorio di psicologia del bambino anormale (Istituto di difettologia nel 1929)
Tra il 1928 e il 1930 direttore del laboratorio di psicologia dellAccademia delleducazione comunista
1931 dipartimento di psicologia presso lAccademia ucraina di psicologia a Charcov
Critica delle teorie riduzionistiche : V. M. Bechterev ; Ivan Pavlov
1) la psicologia senza coscienza si preclude laccesso allo studio dei problemi complessi del
comportamento
2) La metodologia viene privata dei mezzi per lo studio delle reazioni non palesi
3) Si elimina ogni confine tra il comportamento dellanimale e quello delluomo
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

La coscienza
La coscienza consapevolezza delle proprie radici storiche e culturali, dellappartenenza a una classe, del
possesso di un determinato patrimonio culturale

In Studi sulla storia del comportamento (1930) c la prima formulazione sistematica dei concetti e metodi
della scuola storico-culturale.
In Storia dello sviluppo delle funzioni psichiche superiori (1931) affronta il problema del
- rapporto tra comportamento animale e umano
- lo sviluppo delle funzioni psichiche dal bambino alluomo.
Tra gli animali e luomo c un salto qualitativo nelle modalit di interazione con lambiente
i processi fisiologici e comportamentali (come i riflessi condizionati) sono comuni agli animali e alluomo.
Dunque la sequenza stimolo - reazione alla base dei processi psichici elementari.
La differenza che:
- per gli animali i riflessi rappresentano lunit fondamentale di comportamento
- per luomo sono solo i processi pi elementari
Nei processi psichici superiori, nella sequenza stimolo risposta (gli stimoli sono interni ed esterni) si
inserisce un nuovo elemento, quello che l'autore chiama priem (strumento, metodo) o stimolo-mezzo.
l'introduzione di questo stimolo-mezzo a costituire il salto dialettico che modifica qualitativamente il
rapporto tra stimolo e reazione.
Luso degli strumenti (sia utensili che simboli, in primo luogo il linguaggio) appreso nel
contesto sociale, durante lo sviluppo ontogenetico.
Lo sviluppo psichico ontogenetico quindi uno sviluppo culturale, ossia un
processo di interiorizzazione dei mezzi forniti dallambiente socioculturale
(legge genetica generale dello sviluppo culturale)
-> la prospettiva di Vygotskij evolutiva sia in senso filogenetico (animale - uomo) che in senso
ontogenetico (bambino - adulto)
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Maturazione e sviluppo
La scuola il principale mediatore culturale
Rapporto insegnante-alunno un processo circolare
Concetto di zona di sviluppo prossimo
Pedologia: ricerca di una teoria unificata dello sviluppo psichico del bambino fondata sul principio della
riorganizzazione delle funzioni psichiche sotto linfluenza dei fattori sociali e culturali
Pensiero e linguaggio
Pubblicato postumo nel 1934
Fu ristampato nel 1956 e censurato
Una nuova ristampa del 1982 conteneva ulteriori censure
La prima edizione originale compare in italiano nel 1990
Le parti pi importanti riguardano:
1. il rapporto tra pensiero e linguaggio
Analisi non per elementi ma per unit componenti
Il pensiero e il linguaggio hanno due radici genetiche differenti: la capacit di pensare e la capacit di
parlare in origine sono indipendenti e a un certo punto si intersecano dando luogo
al pensiero verbale
La polemica Vygotskij-Piaget si concentra sulle fasi di sviluppo del linguaggio
Piaget: lo sviluppo procede dalla dimensione autistica a quella sociale
Vygotskij: lo sviluppo procede dalla dimensione sociale a quella interiore -> inizialmente il linguaggio una
funzione interpsichica, che mette in rapporto una persona con laltra, poi diviene una funzione intrapsichica,
che permette di regolare dallinterno i propri processi cognitivi e il proprio comportamento.
Le funzioni del linguaggio come strumento di comunicazione e di regolazione del comportamento si
sviluppano in tempi diversi, la funzione comunicativa intorno ad 1 anno e
1\2; la regolativa a 4 anni.
In un primo momento, quindi, il linguaggio espresso a voce alta per comunicare con le altre persone, poi
c la fase intermedia del linguaggio egocentrico, in cui la funzione regolativa svolta a voce alta, ed infine
c linteriorizzazione del linguaggio (non prima dei 7 anni) che viene usato come strumento di regolazione
delle proprie azioni.
-> il linguaggio una funzione psichica complessa: seppur la sua struttura sia innata, esso si sviluppa nel
bambino nellinterazione con lambiente sociale e culturale. Quanto appreso in tale ambiente, viene
progressivamente interiorizzato e costituisce le regole, le strategie e i contenuti dellattivit psichica.
2. La relazione tra linguaggio esterno e linguaggio interno
Hanno caratteristiche sintattiche diverse:
Linguaggio interno: abbreviato e frammentato
Linguaggio esterno: completo e chiaro in tutte le sue parti, quello che usiamo per parlare
con le altre persone.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

3. La relazione tra senso e significato


Significato: ci che una parola significa per la maggioranza dei parlanti (significato comune)
Senso: significato che la parola ha per il parlante (significato personale)

Ricerche:
-

Memoria (Leontev)

Attenzione (Leontev)

Formazione dei concetti (Vygotskij) :


Sui metodi di indagine dei concetti (1930)
Metodo di Ach-Vygotskij o test di Vygotskij

Sviluppo del linguaggio (Lurija)

Influenza dei fattori storico-culturali sui processi cognitivi

Interazione tra fattori genetici e fattori storico-culturali (Lurija): [ricerche cross-culturali]

la spedizione in Uzbechistan (1931-1932)


Il gruppo era guidato da Lurija. In una seconda fase partecipa anche Koffka
Obiettivo: verificare se in una cultura primitiva i processi cognitivi funzionano diversamente
Risultati:inferiorit cognitiva -> forti differenze di origine storico-culturale nel livello e nelle
caratteristiche dei processi cognitivi in popolazioni nomadi ed urbane
I risultati sono nel libro Storia sociale dei processi cognitivi
- Difettologia :
Studio dei deficit cognitivi in bambini con handicap
Sostiene che la mente si organizza in relazione alla specificit dellhandicap e acquisisce una nuova struttura
Istruzione bambini cieco-sordomuti
- Si occupato anche di psicologia dellarte:
Assieme a Lurija, al regista Sergej M. Ejzenstejn e al linguista Nikolaj Ja. Marr tiene un seminario sulla
psicologia e la semiotica del cinema

ALEKSEJ N. LEONTEV (1903-1979)


Ventenne cominci a lavorare allIstituto di psicologia di Mosca
Nel 1931 si trasferisce a Charcov in Ucraina presso lAccademia ucraina di psiconeurologia
Lo sviluppo della memoria (1931)
Saggio sullo sviluppo della psiche (1947)
Problemi dello sviluppo psichico (1959)
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

La teoria dellattivit
Lavoro: attivit specificatamente umana
Distinzione tra attivit e azione nel comportamento umano
Senso e significato dellazione
Coscienza e attivit
Dibattito sul concetto di attivit

ALEKSANDR R. LURIJA (1902-1977)


Nacque a Kazan da una benestante famiglia ebrea
Si laurea in scienze naturali a Kazan (1921) e poi in medicina a Mosca (1936)
A 19 anni fonda la Societ Psicoanalitica di Kazan
Nel 1924 avviene lincontro con Vygotskij
Si occupa di psicoanalisi
Formula la teoria dei sistemi funzionali cerebrali
Utilizza il metodo clinico nello studio delle lesioni cerebrali
Si interessa di:
-

processi emotivi e dinamici

disturbi dei processi psichici conseguenti a lesioni cerebrali:


data la stretta relazione cervello\ambiente, le lesioni cerebrali producono disturbi
differenziati da individuo a individuo a seconda delle loro abitudini, cultura, lingua...

sviluppo del linguaggio e dei processi cognitivi:


Il linguaggio non ha come struttura fisiologica di base il riflesso condizionato, ma risulta
dallinterazione di strutture cerebrali diverse che si sviluppa e modifica nel corso
dellontogenesi.

Il libro come lavora il cervello una sintesi delle sue ricerche neuropsicologiche.
Si contrappone alla teoria pavloviana perch le funzioni cerebrali che mediano funzioni psichiche complesse
non sono traducibili nei termini di riflessi condizionati, ma sono sistemi funzionali, sistemi di interazione
cerebrale pi complessi la cui organizzazione in stretta
relazione con lambiente.
La teoria dei sistemi funzionali cerebrali: Influenza di Freud, Vygotskij e Goldtsein
Funzioni sistemi funzionali
localizzazione rigida dinamica
sintomo sindrome
Architettura funzionale del cervello
I sistemi funzionali sono organizzati in 3 super-sistemi o unit funzionali:
1) unit per la regolazione del tono del comportamento
2) unit per la recezione, analisi e immagazzinamento informazioni
3) unit per la programmazione, la regolazione e il controllo dellazione
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Ruolo della corteccia prefrontale

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

CAP 4

LA PSICOLOGIA DELLA GESTALT

Iniziatori: Koffka ,

Wertheimer,

Khler

La Gestalt una corrente di pensiero psicologico nata e sviluppatasi in Europa dal 1912 al 1935, per poi
trasferirsi negli Stati Uniti con lavvento del nazismo.
Durante la fase europea c la nascita e il consolidamento delle elaborazioni teoriche e
sperimentali della gestalt.
Il periodo statunitense rappresenta una lotta per la sopravvivenza, o almeno per il riconoscimento, in
quanto, i gestaltisti arrivano in USA nella fase di pieno sviluppo del comportamentismo.
Il campo di ricerca in cui la psicologia americana ha accettato fin dagli inizi temi e metodi della teoria della
gestalt, quello della psicologia sociale, in cui il comportamentismo risultava meno efficace per la
complicazione dei fenomeni e la complessit delle variabili in gioco.

Influenza di:
1. Kant
il primo a trovare una soluzione alla frattura tra empirismo e razionalismo attraverso il concetto di sintesi
a priori: latto di conoscere unattivit unitaria e unificante in cui la materia fornita dai sensi viene
organizzata secondo forme proprie della mente.
2. Brentano e la psicologia dellatto
3. Christian von Ehrenfels
Pubblica uno scritto in cui rileva le cosiddette qualit Ehrenfels , dette poi qualit gestalt
Propone il principio dellultrasommativit
qualit formali: qualit propria del tutto
indipendente dalle qualit dei singoli elementi
data immediatamente dallesperienza, dalle relazioni tra le parti
genesi delle qualit formali: fantasia e intelletto
4. Scuola di Graz
Teoria della produzione (Meinong)
oggetti di ordine inferiore -> generano le rappresentazioni non prodotte
oggetti di ordine superiore (derivano la loro esistenza degli oggetti inferiori)
-> rappresentazioni prodotte
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Atteggiamento antielementista: le rappresentazioni prodotte non dipendono tout-court dagli elementi


semplici.
5. Scuola di Gottinga
Edgar Rubin (1886-1951) scrisse la famosa monografia sulle figure reversibili

Caratteristiche distintive:
-

radicale antielementismo

(Vs Wundt) :

La Gestalt la risposta tedesca alla psicologia di Wundt: i gestaltisti rifiutano il metodo su cui Wundt fonda
la scientificit della nascente psicologia, che consiste nel scomporre ogni
fenomeno nei suoi aspetti elementari per ottenere unit semplici e non ulteriormente riducibili.
La psicologia della gestalt intende realizzare un modello non atomistico, che colga unit
significanti e non elementi giustapposti.

critica allempirismo

(Vs Associazionismo e Comportamentismo):

Il problema consiste nel peso da attribuire allesperienza passata nella formazione di risultati
percettivi e fenomeni psicologici in generale.
Empiristi: gli oggetti che si presentano alla nostra esperienza si sono formati cos come
appaiono per il fatto che siamo abituati a vederli in questo modo, sono originati
dallapprendimento.
Gestalt: gli oggetti sono originati in base ad autodistribuzioni dinamiche dellesperienza sensoriale.
Lesperienza passata non lunico fattore che determina i risultati
dellorganizzazione percettiva, ma ci non vuol dire che il suo ruolo sia irrilevante.

- atteggiamento fenomenologico

(Vs Introspezionismo):

E necessario osservare il reale per come appare ai nostri organi di senso e accettare
lesperienza in maniera diretta, attribuendole quel valore che manifestamente ci presenta.
Latteggiamento fenomenologico si configura come un puro guardare incentrato sulla piena chiarezza
offerta allo sguardo ed ci che differenzia la gestalt dalle altre scuole precedenti sul piano metodologico,
primo tra tutti lintrospezionismo che, invece, va al di l degli oggetti che popolano il nostro mondo per
scoprire sensazioni elementari.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Primo principio della Gestalt : Il tutto pi della somma delle parti


Dopo aver definito tale postulato, i gestaltisti si sono dedicati alla scoperta delle leggi secondo le quali gli
elementi formano un tutto.
Secondo principio della Gestalt : Una stessa parte del campo percettivo ha
caratteristiche diverse, se presa singolarmente o inserita in un tutto.
Corollario: una stessa parte del campo percettivo, inserita in due totalit diverse, pu
assumere caratteristiche diverse
-> Il modo di rapportarsi allesperienza non parte dal basso, dallanalisi di elementi
semplici, ma intende considerare entit globali aventi una loro intrinseca organizzazione.

Sebbene i gestaltisti abbiano ottenuto i risultati pi interessanti in psicologia della percezione,


utilizzarono i principi della loro teoria anche in ambiti diversi:
memoria, apprendimento, dinamica e patologia della personalit, psicologia sociale,
psicologia dellarte, psicologia animale, psicologia del pensiero
perch le gestalten si possono riscontrare non solo nei processi percettivi o in quelli, ad essi pi affini, del
pensiero,
ma
nei
pi
disparati
ambiti
di
ricerca.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Max Wertheimer (1880-1943)


Nellarticolo Studi sperimentali sulla visione del movimento (1912) espone i risultati delle
ricerche condotte a partire dal 1910 sulla percezione del movimento
Fenomeno : il percetto non dato dalla somma dei singoli elementi sensoriali
I risultati mettono in crisi la presupposta corrispondenza tra piano materiale (la realt
fisica) e piano percettivo (la realt fenomenica)
I gestaltisti si occupano di individuare fatti sperimentali per dimostrare linadeguatezza delle cosiddette
teorie del mosaico, secondo cui il risultato percettivo dato dalla
giustapposizione di parti generate da sensazioni tra loro svincolate e non interagenti.

lAnello di Wertheimer-Benussi uno degli esempi in grado di smentire i modelli


basati sulla somma di componenti.

Lanello appare di un grigio omogeneo. Se si pone una matita lungo la verticale


che separa il cerchio a met, la met sullo sfondo chiaro appare pi scura dellaltra.

I principi di unificazione formale:


Sono quelle regole che descrivono linterazione delle parti presenti nel campo fenomenico.
Sono leggi di organizzazione delle forme percettive
Non sono modelli con una validit a priori indipendente dai fatti, n una copia fedele del
mondo, bens sono unicamente dei metodi di descrizione del comportamento del campo.
Sono:
-

Vicinanza: allinterno di una scena visiva, gli elementi pi vicini tra loro verranno percepiti come un tutto

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Somiglianza: Stabilisce che gli elementi che appaiono identici o quanto meno si assomigliano, vengono
percepiti assieme

Continuit di direzione: Una serie di elementi posti uno di seguito allaltro , in una
determinata direzione vengono percepiti come costituenti ununit figurale propria

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Chiusura: Siamo predisposti a fornire le informazioni mancanti per chiudere una figura e distinguerla dal
suo fondo. Dunque i margini chiusi o che tendono ad unirsi si impongono come unit figurale su quelli
aperti

Cubo di Necker: una rappresentazione bidimensionale ambigua. Gli incroci tra due linee non evidenziano
quale linea si trovi sopra l'altra e quale sotto, cos la rappresentazione ambigua: non possibile indicare
quale faccia sia rivolta verso l'osservatore e quale sia dietro al cubo. Guardando la figura si pu facilmente
passare da una interpretazione all'altra, si ha una percezione multistabile.

Triangolo di Kanizsa: Nella figura "vediamo" due triangoli equilateri bianchi l'uno sovrapposto all'altro anche
se nessuno dei due triangoli effettivamente disegnato. Questo effetto conosciuto come profilo soggettivo
o illusorio. Inoltre il triangolo bianco inesistente sembra essere pi luminoso della zona circostante, mentre
quell'area ha la stessa luminosit delle zone adiacenti.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Illusione di Muller-Lyer : un illusione visiva che consiste nella percezione pi lunga o pi corta
a seconda che essa termini con la presenza di due segmenti inclinati a circa +/-45 o +/-135,
angolo acuto (configurazione "in") oppure ottuso (configurazione "out"). L'illusione
un'illusione di lunghezza e a seconda del tipo e della grandezza dei terminali presenti la
percepita quantitativamente pi corta o pi lunga.

di una linea
formanti un
tipicamente
linea viene

Illusione di Gibson: i due cilindri hanno la stessa grandezza, ma il cilindro A viene percepito pi grande del
cilindro B, soprattutto a causa del contesto prospettico ove sono inseriti.

Illusione di Hering: le due linee rosse sono parallele anche se non sembra.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Camera di Ames : In realt sono distorte le pareti della camera

Griglia di Herman : (Inibizione laterale ) La griglia costituita da un reticolo di linee bianche spesse su
sfondo nero. All'intersezione tra le linee bianche appaiono delle aree grigie che in realt non esistono

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Le propriet del pensiero umano


- Secondo Wertheimer il pensiero concreto precede quello astratto
- Il pensiero concreto si realizza in strutture, in Gestalten e da luogo al pensiero astratto

Il postulato dellisomorfismo :
Tra il piano della realt fenomenica (dellesperienza diretta) e quello dei processi fisiologici
sottostanti c IDENTIT DI STRUTTURA

Qualsiasi manifestazione del livello fenomenico trova un corrispettivo in processi che, a


livello cerebrale, presentano caratteristiche funzionalmente identiche.

Dunque, se conosciamo le leggi che organizzano la nostra esperienza fenomenica, necessariamente


conosciamo anche le leggi che operano tra fatti che avvengono nel cervello

Wolfang Khler (1887-1941)


Nasce in Estonia, studia a Tubinga, Bonn e Berlino
Nel 1909 si laurea con Stumpf con una tesi in psicoacustica
Nel 1913 nominato direttore della Stazione per la ricerca sugli antropoidi dellAccademia prussiana delle
scienze a Tenerife
Lintelligenza nelle scimmie antropoidi (1921) :
Introduce il concetto di INSIGHT (intuizione o visione) -> la propriet del pensiero per cui vi una
ristrutturazione di tutte le esperienze passate e delle condizioni presenti che va al di l della semplice
somma di esse e consente una nuova visione del problema
(Concetto di struttura di campo otticamente data)
Condusse particolari esperimenti di psicologia animale su scimmie antropoidi e i risultati di questo studio lo
spinsero a contrastare le teorie formulate dagli psicologi comportamentisti a lui contemporanei che
vedevano i processi d'apprendimento e di pensiero come una semplice sequenza di tentativi effettuati per
caso (apprendimento per prove ed errori - Thorndike): secondo i comportamentisti, alla soluzione si giunge
attraverso un accumulo di esperienza che
permette di raggiungere la soluzione corretta del problema.
Kohler osserv, invece, come le scimmie, possono utilizzare anche strategie non casuali, ossia atti
intelligenti (insight) , i quali permettono agli animali di ristrutturare il proprio campo cognitivo.
Kohler not come le scimmie antropoidi riuscivano in modo soddisfacente nella risoluzione di un problema
quando potevano coglierne i singoli elementi complessivamente nello stesso
campo visivo .
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

L' insight dunque la percezione simultanea di una forma globale significativa e nasce da una nuova
comprensione di rapporti che avviene in modo improvviso e immediato.
In una situazione che non presenta possibilit di ristrutturazione del campo, in assenza di altre strategie, il
soggetto ricorrer allesperienza passata, ossia a quel repertorio di comportamenti gi noto.
Nellesperimento sotto rappresentato, realizzato nellambito degli studi sull'intelligenza delle scimmie
antropoidi, uno scimpanz giocherellando con un bastone riesce ad utilizzarlo per portare a s la banana
che si trovava troppo in alto.
La "scoperta" fatta per caso dallo scimpanz ristruttura rapidamente e radicalmente la sua percezione del
problema in quanto il ruolo funzionale del bastone cambiato e cio da oggetto che serve a distrarlo dalla
"voglia di banana" diventa lo strumento per avere la banana. -> l insight una forma intelligente di soluzione
di problema, sottolineando con il termine intelligenza gli aspetti creativi di una strategia risolutiva, ossia
quelli in grado di cogliere i nessi chiave di una situazione problematica.

Anche Wertheimer si interessa di problem solving, in particolare voleva individuare le condizioni in cui si
pu giungere ad un atto di intelligenza creativa, quel tipo di pensiero
definito produttivo, che porta alla ristrutturazione del campo ed molto diverso da quel procedimento
mnemonico o appreso passivamente che spesso usato per giungere ad una
soluzione (definito soluzione bruta).

il pensiero produttivo si manifesta quando, nella ricerca di una soluzione, si adotta


unimpostazione che osservi la situazione come una totalit significante e non come un insieme
di parti.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Duncker: contributi:
-

soluzioni intermedie

raramente si ha un insight totale, ossia una immediata e completa ristrutturazione del campo cognitivo.
Pi spesso si verificano una serie di successive ristrutturazioni (insight parziali) tese alla riformulazione del
problema in maniera pi adeguata, per permettere, poi, di raggiungere la soluzione.
-

fissit funzionale:

atteggiamento che ostacola la soluzione tendendo ad attribuire agli elementi della situazione solo quelle
caratteristiche che per abitudine siamo soliti riscontrarvi.
La somma dei primi n numeri naturali oggetto di un celebre aneddoto riguardante il genio
matematico di Karl Gauss:
Gauss era il figlio unico di una coppia di condizioni modeste. Il giovane Carl
Friedrich era un genio precoce: all'et di tre anni sapeva gi leggere e fare di
conto. All'et di 10 anni fu autorizzato a seguire le lezioni di aritmetica di un certo
Buttner, persona nota per essere piuttosto cinica e irrispettosa, soprattutto nei
confronti degli studenti di famiglie povere. Un giorno gli studenti erano
particolarmente turbolenti, e Buttner diede loro come punizione il compito di
calcolare la somma dei 100 primi numeri: 1+2+3+...+100, sicuro che questo
calcolo avrebbe tenuto impegnati gli allievi per parecchio tempo. Bastarono invece
pochi minuti al giovane Carl Friedrich: "Il risultato 5050" disse, lasciando senza
parole il maestro.
Buttner, tutto sommato, era un uomo intelligente e realizzando che non aveva pi
niente da insegnare al giovane Gauss, lo raccomand al duca di Brunswick il quale
concesse a Gauss l'aiuto economico per affrontare gli studi secondari e
quelli universitari.
Pare che il ragionamento del giovane Gauss per ottenere il risultato sia stato il
seguente:
Sia S la somma dei primi n numeri naturali, cio
.
anche, ovviamente
.
Scriviamo queste due relazioni una sotto l'altra, incolonnando opportunamente i
termini, e sommiamo membro a membro:

Ci sono infatti 100 addendi tutti uguali a 101. Dunque


OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Kurt Koffka (1886-1946)


Nasce a Berlino e si laurea con Stumpf con una tesi sul ritmo
Principi della psicologia della Gestalt (1935) lopera pi estesa e sistematica della teoria della
forma
Wertheimer era lartista ispirato e appassionato, Khler era il fisico un po riservato, che pensava
moltissimo in termini spaziali, e Koffka il logico di grande talento verbale che cercava di inserire tutto in un
sistema totale (Fritz Heider)

Kurt Lewin
Allievo di Stumpf
Pu essere considerato come un esponente della gestalt meno diretto ed ufficiale, in quanto tocca temi
come personalit, influenze ambientali, motivazione, struttura della mente.
Grazie alluso della topologia (branca della matematica che si interessa in modo non metrico a relazioni di
tipo spaziale) studia la persona e le sue relazioni con lambiente, classi di eventi psichici considerate dai
gestaltisti classici troppo complesse per poter essere sottoposte ad
esame sperimentale.

Propone la teoria del campo che permette di descrivere e spiegare i fenomeni in modo dinamico.

- Attenzione alla dinamica interna allindividuo: i processi psichici si attuano in funzione di una dinamica
interna alla psiche stessa e non solamente in funzione di stimoli esterni, lo stimolo
esterno pu attivare un processo psichico.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

- A: ambiente, rappresenta tutto ci che significativo per la persona.


P: persona
S = P+A: Persona + Ambiente costituiscono lo spazio di vita
Da qui, lequazione: C=f(P,A)
il comportamento e, secondo lewin, funzione dellinterazione fra la persona e l ambiente psicologico

Intende la persona come regione interdipendente con lambiente e non come entit separata.
Ma anche lambiente risente della caratteristiche della persona.
-> Il concetto di relazione,e in particolare quello di relazione tra soggetto e ambiente, sta
alla base della teoria del campo
- la persona costituita da una gerarchia di regioni (spazio racchiuso da un confine detto barriera;
possiedono valenza positiva o negativa) alcune fortemente connesse tra loro, altre meno o per nulla
collegate.
La struttura muta a seconda dello sviluppo della persona, delle sue condizioni di salute mentale, dello stato
generale psicofisico.
-> la differenza tra l`adulto e il bambino consiste nel grado di articolazione> il primo e` un sistema molto
piu` unitario, mentre il secondo presenta una articolazione meno pronunciata.

CAP 5

COMPORTAMENTISMO

Il comportamentismo un movimento che nasce e si sviluppa in America a partire dal 1913, anno in cui
Watson (caposcuola del comportamentismo) ne pubblica il manifesto:
La psicologia cos come la concepisce il comportamentista
Accanto alla generazione di psicologi con formazione europea, ne nasce unaltra, desiderosa di
emanciparsi dallinfluenza dei centri di ricerca europei (soprattutto tedeschi)
Solo a partire dagli anni 50 raggiunge lEuropa.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Influenza:
- pragmatismo
- operazionismo
- empirismo logico o neopositivismo
- funzionalismo
- evoluzionismo darwiniano -> grazie allindividuazione di una differenza non radicale tra uomo e animali,
giustifica la sperimentazione sugli animali diretta alla conoscenza della psicologia umana -> i
comportamentisti vedono lanimale come cavia da laboratorio
- riflessologia russa (Pavlov, Secenov, Bechterev)
Precursori:
Morgan:
Secondo il suo principio di parsimonia non si pu attribuire unazione ad una facolt psichica superiore,
quando essa pu essere interpretata in riferimento ad un esercizio che si trova pi in basso nella scala
psicologica
Thorndike
anticipa il comportamentismo in molti modi:
Non usa lintrospezione e si concentra sul comportamento osservabile.
Generalizza dallanimale allumano.
Formula una teoria dellapprendimento basata sulla connessione tra stimoli e risposte, il che rende
necessarie poche ipotesi su cosa succede dentro lindividuo.
Thorndike riassume i risultati delle sue ricerche con gli animali in un certo numero di leggi
dellapprendimento, tra cui c la Legge delleffetto:
lapprendimento avviene in funzione delle conseguenze del comportamento: azioni seguite da
riduzione di stati di bisogno o ricompense (quindi da uno stato di soddisfazione) tendono ad
essere ripetute.
-> lapprendimento si verifica gradualmente e non frutto di una intuizione improvvisa, avviene per prove
ed errori.

Caratteristiche della nuova psicologia :


-

Rifiuto della coscienza


Delimitazione dellindagine alla previsione e al controllo del comportamento
Possibilit di unificare su queste basi il comportamento delluomo e quello degli animali
I ricercatori nordamericani aspiravano ad una fondazione scientifica della psicologia, in
modo da collocarla tra le scienze naturali

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Fasi:
1. Comportamentismo classico o di Watson (1913-30)
2. Neocomportamentismo (1930-1950)

John B. Watson (1878-1958)


Consegue il dottorato alla University of Chicago con Angell
Nel 1908, giovanissimo, divenne professore alla Johns Hopkins University di Baltimora
Nel 1915 fu presidente dell.APA
Nel 1920 fu costretto a dimettersi dalla Johns Hopkins e si dedic alla pubblicit e alla stesura di articoli per
giornali
Nel 1913 pubblica il manifesto del comportamentismo:
Credo che il comportamentismo sia lunico funzionalismo coerente e logico.
La psicologia che vorrei costruire dovrebbe assumere come punto di partenza innanzitutto il fatto
osservabile che tutti gli organismi, uomini e animali, si adattano allambiente tramite ci
che hanno ereditato e acquisito nelle abitudini.
In secondo luogo la psicologia che vorrei costruire dovrebbe assumere che un certo stimolo induce
lorganismo a reagire in un certo modo.
Obiettivo della psicologia: previsione e controllo del comportamento
In un sistema psicologico compiutamente sviluppato, data una reazione, si dovrebbe riuscire a prevedere
lo stimolo; dato lo stimolo, si dovrebbe riuscire a prevedere la risposta.
Oggetto della psicologia: il comportamento direttamente osservabile
Il punto di partenza del comportamentismo il dualismo mente corpo, ma la scelta cade sul secondo polo,
allinterno del quale definito loggetto della psicologia, ossia il comportamento inteso come azione
complessa manifestata dallorganismo nella sua interezza (adattamento dellorganismo allambiente,
contrazioni muscolari, insieme integrato di movimenti,
azioni). -> le singole reazioni psicologiche che lorganismo manifesta a livello di un singolo
muscolo o di un singolo organo sono loggetto di studio della fisiologia.
Loggetto il comportamento perch pu essere studiato in maniera pi scientifica della psiche, utilizzando
metodi pi soddisfacenti ed oggettivi.
-> nega la rilevanza della coscienza
Ci di cui abbiamo bisogno cui abbiamo di cominciare a lavorare in psicologia facendo del
comportamento, non della coscienza, il nostro punto oggettivo di partenza. Ci sono abbastanza problemi nel
controllo del comportamento da tenerci impegnati tutti, per molte vite
In realt la critica rivolta allintrospezione Lintrospezione non scientifica perch:
losservatore si identifica con losservato
i dati introspettivi sono privati e non possono essere visti direttamente dalle altre persone
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Caratteristiche del comportamentismo di Watson:


Molecolarismo o riduzionismo teorico -> i comportamenti risultano dalla combinazione di reazioni pi
semplici, di molecole costituite dai singoli movimenti fisici che in quanto tali sono
studiati dalla fisiologia.
Principi di composizione delle unit semplici in unit complesse sono:
-

recenza : tanto pi recentemente unassociazione si verificata, tanto maggiore sar la


probabilit che si ripresenti

frequenza: tanto pi spesso unassociazione si verificata, tanto maggiore sar la


probabilit che si ripresenti

- condizionamento: (condizionamento classico)


stimolo incondizionato -> risposta incondizionata
stimolo condizionato -> risposta incondizionata, pur non avendo con essa una relazione diretta
Watson individu nel RIFLESSO CONDIZIONATO lunit di analisi per lo studio dellabitudine (habit) o
acquisizione di nuovi comportamenti
Studio dellapprendimento
Emozioni fondamentali (paura, rabbia, amore) sono apprese a partire dagli stimoli che le
provocano, ossia sono risposte emotive condizionate:
Uno studio assai noto di apprendimento delle emozioni il caso del piccolo Albert :
Albert giocava piacevolmente con un topolino allorch gli venne fatto sentire alle sue spalle un violento
rumore. Da quel momento, il bambino manifest una grande paura sia per i topi, sia per altri animali e
oggetti pelosi. Il rumore era uno stimolo incondizionato in grado di provocare per s una risposta di paura;
la sua associazione con un altro stimolo (il topolino) faceva s che il bambino fosse condizionato ad avere
paura anche del topolino e anche per altri oggetti aventi caratteristiche simili.
Per Watson le stesse leggi che regolano l'apprendimento emotivo erano alla base di altre acquisizioni ed in
particolare delle abitudini.
Era comunque pi difficile spiegare i processi psicologici pi complessi come il pensiero e i suoi
rapporti col linguaggio:
Per Watson il linguaggio viene acquisito per condizionamento.
Il bambino sente associare ad un oggetto il suo nome e di conseguenza il nome finisce per evocare la stessa
risposta evocata dall'oggetto.
Progressivamente all'intero sistema di movimenti (delle corde vocali), che provocano l'emissione del suonoparola pu sostituirsi una parte di movimenti per cui la parola viene solo pronunciata sotto voce, muovendo
silenziosamente le labbra ecc.
Watson riteneva che in questa maniera si venisse formando il pensiero e suggeriva che esso potesse essere
ricondotto ad un insieme di abitudini laringiche.
-> L'attivit di pensiero era un risultato degli apprendimenti e non aveva per s stesso rilevanza e interesse
conoscitivo.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Cambiamenti di Watson :
- Intorno al 1917 rinunci allidea che la psicologia dovesse studiare il comportamento sia degli
animali sia delluomo perch il comportamento umano diverso da quello animale in quanto i
comportamenti appresi erano radicalmente differenti.
- svolta ambientalistica
- Rinuncia al concetto di istinto (1925): nega lutilit e la validit psicologica del concetto di istinto e lidea
secondo cui luomo alla nascita dotato di un bagaglio psicologico personale
-> il bambino nasce senza istinto, intelligenza ed altre doti innate.
(posizione egualitaristica: gli uomini nascono tutti uguali)
Lo sviluppo dellindividuo e la sua formazione psicologica dipendono solo dalle sue esperienze
successive.
Utopia di Watson : Datemi una dozzina di bambini sani, far di loro artisti, scienziati o anche mendicanti e
ladri
Il ruolo dellesperienza e grandi teorie dellapprendimento: il Neocomportamentismo
Edward C. Tolman (1886-1959)
Impostazione molare: Il comportamento non scomponibile in elementi semplici
(vs. il molecolarismo di Watson).
Il comportamento dipende da associazioni tra insiemi di stimoli e complessi di risposte (unit
molari o gestaltiche)
Il comportamento presenta delle propriet (predicati) emergenti:
- cognizione
- intenzionalit, cio orientato verso scopi
Il suo punto di vista noto con l nome di comportamentismo intenzionale
Propone il concetto di variabili intervenienti, classificate in variabili di necessit e cognitive
Introduce poi nuove variabili intervenenti: sistemi di bisogno, spazio di comportamento,
matrice credenze-valori
Le variabili intervenenti sono i processi interposti tra stimolo e risposta, che hanno luogo all'interno
dell'individuo - e quindi non sono direttamente osservabili- introdotti dai neocomportamentisti come
"costrutti ipotetici" per spiegare tutti quei fenomeni che non potevano essere interpretati
direttamente come semplice corrispondenza tra stimolo e risposta
-> superamento della semplice connessione S-R, per cui dato lo stimolo S si verifica sempre la risposta R: S
pu provocare risposte diverse R1 R2 R3 RN

Esperimento sull apprendimento latente :


un tipo di apprendimento avviene senza rinforzo e che rimane latente fino a quando non diventi
necessario, come se alcune informazioni non utili al momento venissero immagazzinate
e utilizzate al momento opportuno.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

-> Ha dimostrato come i ratti, posti in nuovi percorsi per raggiungere il cibo, riuscivano per la maggior
parte ad orientarsi. Tolman aveva concluso che i ratti si erano costruiti delle mappe mentali dei diversi
labirinti che usavano per raggiungere il cibo. Le ricerche successive applicarono il concetto di mappa
cognitiva alle situazioni umane, considerandolo come un processo cognitivo attraverso cui l'individuo si
organizza e comprende il mondo che lo circonda.

Clark L. Hull (1884-1952)


Grande cultore di matematica e statistica
Elabor metodi quantitativi e statistici nelluso dei test
Approfond gli studi sui riflessi condizionati e lipnosi
Apprendimento:
Fa propri i concetti di:
-

comportamentismo molecolare (Watson)

ricompensa come requisito fondamentale dellapprendimento (Thorndike)

variabile intervenente (Tolman)

Nel sistema proposto da Hull particolare rilievo avevano come variabili intervenienti
la pulsione D (da drive)
la forza dellabitudine SHR (habit strength), forza del legame associativo interposto tra
stimolo e risposta.
Uno stimolo evoca una risposta se la connessione tra questo stimolo e la risposta associata alla
diminuzione della pulsione
Propone una teoria ipotetico - deduttiva che consente di fare previsioni non solo sulla direzione, ma anche
sugli aspetti quantitativi del comportamento.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Burrhus F. Skinner (1904-1990)


Nel 1931 ottiene il dottorato in psicologia ad Harvard
La sua scienza del comportamento trov un ampio consenso negli anni 50 e 60 (modo di concepire la
societ umana)
La Skinner box l apparato sperimentale utilizzato da Skinner nei suoi esperimenti:
una cavia viene messa in una gabbia dotata di un dispositivo erogatore di cibo collegato ad una leva che ne
permette
l'attivazione.
La cavia lasciata "libera" di muoversi all'interno della gabbia senza "condizionamenti sperimentali". La
cavia incontra la leva casualmente e vede che l'effetto prodotto la comparsa del cibo. Esponenzialmente si
vede che la cavia aumenta le pressioni della leva e finalizza sempre di pi le proprie azioni verso
l'erogazione di cibo.

Condizionamento operante
Si differenzia da quello classico per il fatto che qui la risposta precede invece che seguire lo
stimolo critico.
La risposta emessa indipendentemente dalla presenza dello stimolo e se questa risposta
rinforzata positivamente sar emessa i nuovo, se rinforzata negativamente non sar emessa
Determina quel tipo di apprendimento che opera attivamente nellambiente al fine di ottenere
un certo effetto
Tre elementi:
1) Lo stimolo discriminativo
2) La risposta
3) Gli effetti della risposta
Il rinforzo
Il principio-chiave per spiegare questo fenomeno il rinforzo, ossia la conseguenza del
comportamento, che ha come effetto laumento della frequenza del comportamento stesso
I vari tipi di rinforzo:
Rinforzi positivi
Rinforzi negativi
Rinforzi primari
Rinforzi secondari
I programmi di rinforzo
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Rinforzo continuo: determina rapidit nellapprendimento, ma quando viene eliminato il


comportamento non viene mantenuto
Rinforzo parziale: mantiene il comportamento per tempi pi lunghi e si distingue in:
- Rapporti fissi/variabili (in base alle R)
- Intervalli fissi/variabili (in base al T)
Modellamento (shaping):
tecnica di modificazione comportamentale per progressive approssimazioni.
Questa tecnica, largamente testata sull'apprendimento dell'uomo risulta utile per modificare gradatamente
un comportamento. La prima volta viene premiato (attraverso un rinforzo positivo) un comportamento che
si avvicina gradualmente a quello che si vuole sviluppare (anche se solo approssimativo), la seconda solo le
esecuzioni che progrediscono in una situazione pi corretta, la terza si premiano solo le prestazioni ancora
pi corrette, e cos via.
Nelluomo, rispetto allanimale, acquistano una rilevanza maggiore i rinforzi secondari (voto, complimenti,
gratificazioni, soldi, etc.)
Skinner impiega il condizionamento operante anche per spiegare comportamenti umani complessi come il
linguaggio.
Molti metodi educativi si basano su principi del condizionamento operante
-> Il principio di Premack : se farai eseguire all'allievo un compito a lui poco gradito, a condizione poi che
egli possa aver accesso ad una attivit pi gradita, possibile che la prima attivit diventi pi gradevole e
maggiormente richiesta.
Quindi dobbiamo rinforzare un'attivit poco piacevole con un qualcosa di bello.

Skinner e lutopia comportamentistica:


Walden Two (1948) Societ utopistica basata sul controllo del comportamento umano
secondo i principi del condizionamento operante
(Chi controlla il controllore? )

Neocomportamentismo (1930 - 1950) RIASSUNTOIMPOSTAZIONE MOLARE O MOLECOLARE NELLO STUDIO DEL COMPORTAMENTO
-

Watson: impostazione molecolare

Tolman: impostazione molare

Hull: molare
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

RUOLO DELLO SOPO (PURPOSE) NEL COMPORTAMENTO


-

Tolman: comportamentismo intenzionale

ELABORAZIONE DI VARIABILI INTERMEDIE O INTERVENIENTI INTERPOSTE TRA LO STIMOLO E


LA RISPOSTA
-

Tolman e Hull: variabile interveniente

Skinner

RUOLO DEL SISTEMA NERVOSO NEI PROCESSI COMPORTAMENTALI E ALLA RILEVANZA DELLE
RICERCHE NEUROFISIOLOGICHE PER LA PSICOLOGIA
-

Hull: approccio molare (unit integrata)

Skinner: sistema nervoso concettuale -> Skinner definisce la teoria neurofisiologica


descritta da Pavlov un sistema nervoso concettuale, giacch essa non
elaborata sulla base dello studio diretto dei processi nervosi, ma viene dedotta
sulla base dei processi comportamentali indagati.
Black box -> La mente viene quindi considerata una sorta di black box, una
scatola nera il cui funzionamento interno inconoscibile e, per certi aspetti,
irrilevante: quello che importa veramente per i comportamentisti giungere ad
un'approfondita comprensione empirica e sperimentale delle relazioni tra certi tipi
di stimoli (ambientali) e certi tipi di risposte (comportamentali).

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Apprendimento sociale e formazione della personalit


Nel 1929 presso la Yale University viene fondato lInstitute of Human Relations (Frustration and Aggression,
1939)
Dollard e Miller (1941)
I contributi di Miller e Dollard trovano ampio spazio ai fenomeni quali la frustrazione,
l'aggressivit, il conflitto, gli impulsi e le ricompense sociali.
Un principio d'apprendimento, ampiamente trascurato dalle teorie classiche dell'apprendimento e da loro
invece collocato fra quelli fondamentali, costituito dall'imitazione sociale, la quale gioca un ruolo centrale
nelle acquisizioni sociali, a partire dall'apprendimento linguistico, e
contribuisce a mantenere la conformit sociale e la disciplina.
-> Il bambino acquisisce una tendenza ad imitare poich stato rinforzato nelle prime risposte di carattere
imitativo.
Progressivamente questa tendenza assume un valore sempre maggiore: il comportamento dei modelli
potenziali costituisce il "suggerimento" per l'emissione di comportamenti simili che il soggetto deve quindi
avere gi nel suo repertorio.

Bandura (anni 60)


Anche nuove risposte possono essere acquisite mediante losservazione di modelli.
Bandura si occupato dei comportamenti aggressivi, dimostrando come, pur con livelli bassi di frustrazione,
si possa avere un bambino molto aggressivo, qualora gli si mostrino modelli aggressivi. -> Si notato che i
rinforzi intermittenti (dati cio solo di tanto in tanto in relazione alle risposte del soggetto) siano quelli
maggiormente in grado di mantenere comportamenti
aggressivi.
Il rinforzo per Bandura agisce nella fase di mantenimento delle risposte, pi che in quella di acquisizione.
Modelli e rinforzi possono agire non solo ad incentivare le risposte, ma anche a inibirle, sempre
che queste fossero state precedentemente apprese.
Inoltre un soggetto pu mostrarsi socialmente inadeguato, non solo perch ha appreso risposte scorrette,
ma anche perch non ha sufficienti abilit sociali, o non ha appreso in maniera solida alcune risposte sociali
necessarie.

Staats (anni 70)


Nella teoria del comportamento sociale di Staats viene attribuita particolare importanza agli
stimoli emozionali che sono collegati a risposte di carattere emozionale.
Staats si ricollega alla classica teoria dell'apprendimento e al ruolo che essa attribuisce a concetti quali il
condizionamento rispondente ed operante e rinforzo, ma allarga la sua analisi a fenomeni come le
differenze individuali, gli apprendimenti cognitivi, l'acquisizione di atteggiamenti, l'attrazione, il pregiudizio,
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

la comunicazione e la persuasione, il conformismo, la leadership, che sono tipico oggetto d'interesse della
psicologia sociale.

Sears (anni 40)


Promuove lapplicazione della teoria di Hull alla psicologia sociale e della personalit.
Vede una continuit tra psicoanalisi e comportamentismo, pi che una contrapposizione.
CAP 6
FREUD E LA PSICOANALISI
La Psicoanalisi sia una tecnica esplorativa, con scopi terapeutici, che un modello
interpretativo e teorico della vita psichica umana.
Essa un metodo rivolto allindagine delle modalit in cui si svolgono e si manifestano i
processi psichici.
Si configura come psicologia del profondo, contrapponendosi a qualsiasi altra teoria che sostiene
lequivalenza tra psiche e coscienza
-> la nostra psiche non una realt unitaria, ma un insieme di processi diversi e molto
complessi.
La nostra vita psichica in ogni sua manifestazione influenzata da processi inconsci.
Linconscio un insieme di significati, di vissuti e di pensieri che il soggetto porta dentro di s e che
condiziona la sua condotta.
Esso non una cieca forza biologica ed istintuale, bens un mondo dotato di senso.
Non fa ricorso ad un modello di spiegazione deterministico, bens sostiene il concorso di pi
cause e pi fattori nel manifestarsi di un fenomeno.

Critiche pi importanti rivolte alla psicoanalisi :


Metodi impiegati per la raccolta dei dati
Formulazione di inferenze e generalizzazioni
Difficolt di verifica0re proposizioni empiricamente verificabili

FREUD
Periodo pre-analitico (1887-1897)
Freud si dedica allo studio dellanatomia, allistologia del sistema nervoso, allo studio degli
effetti della cocaina e delle paralisi infantili
Linterpretazione delle afasie (1891)
Progetto di una psicologia (1895)
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Sotto linfluenza dellevoluzionismo darwiniano e affascinato dalle ricerche di Charcot nel campo dellipnosi
applicata alla cura dellisteria, intesa come malattia priva di basi organiche, anche Freud si interessa
allisteria e ipotizza unorigine ideogena di tale disturbo, ossia un
processo causale di origine mentale e non somatica.
-> Il modello affetto-trauma
Caso di Anna O. seguito da Breuer
Assieme a Breuer pubblica Studi sullisteria (1895):
i sintomi isterici sono sostituti di processi psichici normali
Breuer : La tecnica ipnotica era utilizzata per fare riemergere nella memoria situazioni
traumatiche
Freud :

Il metodo catartico come rievocazione di eventi traumatici e abreazione come


liberazione degli affetti bloccati

Passaggio dal metodo ipnotico alle libere associazioni


-

Nevrosi e tratti di personalit


Angoscia: oggettiva, nevrotica e morale
Meccanismi di difesa: identificazione, rimozione, sublimazione, proiezione, formazione
reattiva, fissazione, regressione
- Il grado di fallimento dellIo determina la patologia
Tecnica terapeutica:
regola fondamentale: libere associazioni
- Obiettivo: rendere conscio linconscio -> si devono analizzare difese e resistenze che il soggetto instaura
nei confronti di desideri, pensieri, tendenze inconsci che sono alla base dei suoi disturbi.
Importanza del fenomeno del transfert = ripetersi e riattivarsi di antiche situazioni affettive ed
emotive infantili, che riescono ad esprimersi nella
relazione con lanalista

Linterpretazione dei sogni


Autoanalisi di Freud (a partire dal 1897)
Lavoro onirico: trasformazione del contenuto latente in quello manifesto
-> in questo processo di trasformazione opera la censura che, in forma attenuata, continua
lopera di arginamento delle aspirazioni inconsce svolta nella veglia dalla rimozione
Il sogno lappagamento di un desiderio
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Sintomi nevrotici, sogni, fenomeni normali (e non patologici) tipici della quotidianit come lapsus, sono tutti
il risultato di un compromesso tra tendenze perturbanti, non accettabili dalla coscienza del soggetto, e le
forze rimuoventi dellIo, che ne vuole negare lesistenza.

Ruolo della sessualit


Intorno alla met degli anni 90 Freud matura la convinzione che il sesso fosse il principale
elemento scatenante della nevrosi
1896: episodi traumatici realmente accaduti
1897 gli si rivela il gran segreto: gli episodi traumatici sono fantasie
Lo sviluppo della personalit
Stadio orale (0-2 anni)
Stadio anale (2-3 anni)
Stadio fallico (3-4 anni) Complesso di Edipo
Fase di latenza (5-12 anni)
Stadio genitale (12-)

Periodo delle teorie strutturali (dopo il 1920)

Istinti (Istinkt) :
Risposta organizzata, tipica di una data specie, filogeneticamente adattata a una determinata
situazione ambientale.
Comportamento animale fissato dall'ereditariet, caratteristico della specie, preformato nel suo svolgimento
e adattato al suo oggetto
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Pulsioni (Trieb)
Costituente psichica che produce uno stato di eccitazione che spinge l'organismo all'attivit, anch'essa
geneticamente determinata ma suscettibile d'essere modificata dall'esperienza
individuale.
Le pulsioni sono dotate di energia, sono dirette verso una meta, originano dalleccitazione
somatica (fonte) e hanno un oggetto
Pulsioni di vita e pulsioni di morte
Storia dellumanit
Eros e Thanatos
Disagio della civilt (1930)
Visione del mondo
Freud sosteneva che la psicoanalisi non fosse una nuova visione del mondo
Malgrado ci la psicoanalisi venne spesso interpretata in questo
freudomarxismo, tesi di Reich)

modo

(psicologia

marxista,

Critiche a Freud
Ha ignorato i valori spirituali
Ha trascurato la natura sociale del genere umano
Ha trascurato pulsioni come la curiosit
Si occupato poco di coscienza
Non si interessato alla previsione
Non ha compreso le donne
Terminologia ambigua
Frequente uso di metafore
La sua teoria manca di parsimonia
PIAGET E LA SCUOLA D GINEVRA

CAP 7

Jean Piaget (1896-1980)


Si laurea in scienze naturali nel 1918, con una tesi sui molluschi
Subito dopo la laurea matura linteresse per la psicologia
Insegna alla Sorbona di Parigi e a Ginevra
Nel 1956 fonda il Centro internazionale di Epistemologia genetica a Ginevra
Oggetto di studio: genesi della conoscenza umana e rapporto tra la mente e il mondo esterno
Metodo: metodo clinico
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Lopera di Piaget
Anni 20: compie una ricognizione dei processi mentali mettendone in evidenza levoluzione
ontogenetica
Anni 30: formula la nozione di stadi di sviluppo mettendo in evidenza la dimensione costruttiva
della realt operata dalla mente
Anni 40 e 50: approfondisce i meccanismi funzionali di adattamento e regolazione dei processi
mentali

Il colloquio clinico
Viene creato da Piaget per poter condurre ricerche sui bambini
Obiettivo: studiare lintelligenza alle prese con uno specifico problema
E un sistema misto, un insieme di colloquio clinico e osservazione che consiste nel:
- ricostruire le credenze del bambino
- oppure nel porgli domande mirate durante la risoluzione di un compito (manipolazione di
oggetti)
Questo metodo non utilizzabile con bambini molto piccoli -> Piaget si limita ad osservare i
loro comportamenti e a descriverli, riprendendo la tradizuione ottocentesca dei diaristi
Limiti di questo metodo:
a. intreccio tra osservazione ed interpretazione -> risposte ed azioni dei bambini vengono filtrate ed
interpretate da Piaget alla luce dei suoi presupposti teorici
b. Piaget ha sottovalutato linfluenza del senso dei compiti presentati -> in esperimenti successivi, in cui il
compito stato presentato sotto forma di situazioni familiari e dotate di scopi plausibili, risultato che i
bambini hanno una capacit di pensiero superiore a quella supposta da Piaget.
Il compito delle 3 montagne stato oggetto di revisione e le versioni modificate sono state utilizzate in
esperimenti successivi:
Il problema delle montagne stato usato da Piaget per affermare legocentrismo del bambino, ossia la sua
incapacit di considerare il proprio punto di vista momentaneo come facente parte di una serie di possibili
punti di vista, coordinando tali possibilit in un singolo sistema coerente.
Nella situazione originale un bambino siede lateralmente ad un
tavolino su cui appoggiato un plastico raffigurante tre montagne
diverse per colore e forma.
Lo sperimentatore pone una bambola attorno al tavolo, ma in una
posizione diversa da quella del bb.
Il compito a cui sottoposto il bambino consiste nel dire cosa vede la
bambola, scegliendo tra
10 raffigurazioni del plastico.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

-> Fino ad 8 anni, per effetto dellillusione egocentrica, i bambini


tendono a scegliere limmagine che raffigura il plastico visto dalla loro
prospettiva e non dal punto di vista della bambola.
Hughes ha modificato la condizione sperimentale sostituendo la bambola con un poliziotto che doveva
scoprire la posizione di un bambino.
Anche i bambini di 3 anni, in questo contesto, risolvevano correttamente il compito perch esso ha
acquistato un senso ed ora interamente comprensibile.
c. Piaget ha sottovalutato linfluenza della comunicazione linguistica
La formulazione linguistica delle domande influenza notevolmente la soluzione dei compiti.
Di fronte a 20 perle di legno, di cui 17 marroni e 3 bianche, si chiede
al bambino di dire se sar pi lunga una collana con le perle marroni o
quelle di legno.
Il bambino non riesce a mettere insieme il concetto di perle di legno
con il suo sottoinsieme perle marroni.
Le risposte sbagliate dei bambini - che dicono che la collana di perle
marroni pi lunga (costituiscono una delle basi empiriche per
introdurre la nozione di sviluppo dell'intelligenza per stadi)
giustificherebbe l'ipotesi piagetiana che a quell'et il bambino allo
stadio preoperatorio, in cui pu manipolare mentalmente o le parti
(perle marroni e bianche) o l'intero (perle di legno) ma non riesce a
mettere in relazione, contemporaneamente, l'insieme (perle di legno)
e un suo sottoinsieme (perle marroni). Solo ad uno stadio successivo
diventa facile ragionare su relazioni di tal fatta.
In questi casi la formulazione linguistica assume unimportanza rilevante, infatti ricerche pi
accurate hanno mostrato che i compiti di inclusione danno, con gli stessi bambini, risultati molto diversi a
seconda della formulazione linguistica delle domande.

Lo sviluppo della mente


Approccio evolutivo alla spiegazione dello sviluppo delle capacit di conoscenza e pensiero dei
singoli individui.
Levoluzione ontogenetica dei processi mentali implica
- ADATTAMENTO : assimilazione

accomodamento

[la nozione di adattamento deriva dalla concezione darwiniana.


Lintelligenza umana , per Piaget, una forma di adattamento allambiente]
- ORGANIZZAZIONE
Stadi dello sviluppo mentale
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

1) PERIODO SENSO-MOTORIO (0-2 anni)


2) PERIODO CONCETTUALE (2-15 anni) :
-stadio pre-operatorio (2-7 anni) -> una delle caratteristiche peculiari legocentrismo
fase pre-concettuale (fino ai 4 anni circa)
fase del pensiero intuitivo (4-7 anni)
-stadio delle operazioni concrete (7-11 anni)
-stadio delle operazioni formali (11-15 anni)
Il passaggio da uno stadio allaltro avviene sulla base della capacit di compiere operazioni
mentali descrivibili in termini di strutture logiche
critiche: secondo Piaget lo stadio finale (quello delladulto) consiste nel padroneggiare le operazioni che
consentono di falsificare le ipotesi.
Questa idea implica due assunti che si sono rivelati falsi, cio che i bambini non dovrebbero
essere in grado di falsificare le ipotesi, mentre gli adulti dovrebbero farlo con facilit.
Che un adulto non disponga di una logica mentale stato dimostrato, tra gli altri, da Peter Wason che ha
introdotto la cosiddetta "prova delle quattro carte":
Ad una persona viene mostrato un mazzo di carte che presentano
lettere (vocali o consonanti) su un lato e numeri (pari o dispari) sull'altra
faccia.
Dal mazzo vengono tolte quattro carte e vengono appoggiate su un
tavolo.
Solo una faccia quindi visibile. Le quattro carte hanno sul lato visibile,
rispettivamente, una vocale, una consonante, un numero pari e un
numero dispari.
Si deve cercare di risolvere il seguente compito: indicare la carta o le
carte, tra le quattro appoggiate sul tavolo, che utile girare (in modo da
vedere il lato appoggiato sul tavolo) per decidere se vera o falsa la
seguente regola: "Se una carta ha una vocale su un lato allora ha
un numero pari sull'altro lato".
In questo contesto ben poche persone adulte si accorgono che la carta
con il numero dispari va voltata per controllare se sull'altro lato c' una
vocale. In tal caso, infatti, la regola di sicuro falsa. Se invece non c'
una vocale, la regola non falsa: quindi la carta con il numero
dispari va girata per decidere se la regola vera o falsa.
La grande maggioranza degli adulti non riesce a risolvere questo compito
e questo un risultato robusto e inspiegabile da Piaget, in quanto gli
adulti dovrebbero aver raggiunto lo
"stadio delle operazioni formali".
Nel contempo bambini di dieci anni riescono a risolvere lo stesso compito
quando viene
presentato sotto forma di una promessa fatta da un insegnante:
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Se il tuo punteggio di almeno 10 punti riceverai una caramella.


Ai bambini vengono presentate quattro carte con e senza caramella e con
pi o meno di 10 punti, e viene detto loro che devono controllare se un
loro compagno ha seguito la promessa della maestra nel distribuire le
caramelle.
Nel contesto di questo scenario vengono facilmente indicate le due carte
che andrebbero girate: quella corrispondente ai bambini che hanno preso
10 punti o pi e quella senza caramella.
Inoltre i bambini sanno fare controlli diversi a seconda che il compagnodistributore venga presentato come egosta (non d le caramelle a chi le
meriterebbe) o nepotista (le d ai suoi amici anche se non le meritano).
Questa sofisticata capacit di controllo, che tiene conto delle motivazioni
del potenziale imbroglione mostra che le nostre capacit di ragionamento
non sono descrivibili in termini logici, ma in funzione di come ci
rappresentiamo i compiti che ci vengono sottoposti.

Piaget sostiene che esiste una sorta di "logica mentale" che lindividuo acquisisce completamente nella
fase adulta, alla fine del suo sviluppo intellettuale.
concetti fondamentali:
-

Struttura: la struttura mentale un sistema di operazioni mentali descrivibile in termini di


strutture logiche
ogni struttura ha una genesi

Genesi: una trasformazione che parte da uno stadio A e si conclude in uno stadio B pi
stabile del precedente
ogni genesi parte da una struttura e si conclude in unaltra struttura

Genesi e struttura sono inscindibili.

Evoluzione della morale


Piaget: Due bambini hanno comperato delle uova per la mamma. Ma
tornando a casa si sono messi a giocare e hanno rotto le uova. Il primo
bambino ha rotto 12 uova, il secondo ne ha rotto uno solo. Tornati a casa
i bambini raccontano che un grosso cane gli era saltato addosso e aveva
rotto le uova. Queste sono bugie?
Bambino: Si.
Piaget: Entrambe le bugie sono ugualmente cattive?
Bambino: La prima perch il bambino ha rotto pi uova.
Piaget: Ma io non parlo del primo bambino, parlo della prima bugia. Qual
la prima bugia?
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Bambino: Ha detto che era stato un cane.


Piaget: E la seconda?
Bambino: Anche laltro ha detto che era stato un cane.
Piaget: Allora entrambe le bugie sono ugualmente cattive?
Bambino: No, la prima, perch il bambino ha rotto pi uova.
(Piaget, 1932)

Lepistemologia genetica
Lepistemologia riguarda il problema della relazione tra soggetto agente e pensante e gli
oggetti della sua esperienza.
Il termine genetica non inteso in senso biologico, ma si riferisce al concetto di genesi, di
sviluppo.
-> lepistemologia genetica si occupa della formazione e del significato della conoscenza e dei mezzi
attraverso i quali la mente umana passa da un livello di conoscenza inferiore a uno
giudicato superiore
ossia, studia lacquisizione delle categorie conoscitive in modo empirico.
Secondo Piaget la conoscenza un processo, una relazione tra conoscente e conosciuto.
Centro Internazionale di epistemologia genetica scuola di Ginevra
Principi piagetiani divenuti pratica diffusa nelleducazione:
1) Apprendimento basato sulla partecipazione attiva
2) Affrontare i problemi in modo concreto e non astratto

Teorie postpiagetiane
Nel corso degli anni 80 e 90 la teoria piagetiana ha costituito un punto di riferimento per chi
studiava lo sviluppo cognitivo.
In questo periodo, per, gli psicologi evolutivi hanno cercato di coniugare lapproccio cognitivista con le
intuizioni di Piaget.
-> le tradizioni di ricerca pi recenti hanno articolato le tematiche di Piaget, senza abbandonarne lo spirito
originario.
Doise e Mugny: paradigma del conflitto socio-cognitivo
Gli studi sul conflitto socio-cognitivo esaltano il ruolo delle interazioni sociali.
Lapprendimento sarebbe stimolato dalle esperienze del conflitto di comunicazione (conflitto
socio-cognitivo), perch esso:
-

rende espliciti i diversi punti di vista

crea le condizioni per una corretta soluzione del compito


OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

stimola il decentramento e la riorganizzazione delle strutture cognitive su cui si fonda lapprendimento di


nozioni.

Linterazione sociale conflittuale un reale agente causale di sviluppo cognitivo


Tuttavia, affinch il conflitto socio-cognitivo abbia un effetto benefico sullo sviluppo del bambino, in
presenza di una relazione asimmetrica tra gli attori, necessaria una situazione di reciprocit, che permetta
lesplicitazione paritetica dei diversi punti di vista e non la passiva accettazione da parte del bambino della
superiorit del partner.

CAP 8

IL MOVIMENTO COGNITIVISTA

La prosperit e il predominio del comportamentismo sulla psicologia celavano una realt che avrebbe
condotto, nellarco di poco tempo, a un radicale mutamento di prospettiva nel panorama psicologico: era
imminente la rivoluzione cognitivista.
Il cognitivismo non una scuola, non ha un manifesto e manca una data ufficiale dinizio.
La sua storia pu essere fatta iniziare agli anni della seconda guerra mondiale con le ricerche di
Craick sul tracking.
Tuttavia,solo nel 1967 uscir lopera di Neisser Psicologia cognitivista, che d il nome al
movimento, nonostante esso si fosse gi affermato da un decennio circa.
Prima di questo periodo i cognitivisti continuavano a ritenersi dei comportamentisti e
pensavano di vivere una terza fase del comportamentismo:
-

1 fase: anni 20 / 30 -> origini con Watson


2 fase: neocomportamentismo con Tolman, Skinner, Hull
3 fase: dopoguerra -> cenocomportamentismo

Il cognitivismo si afferma in una fase in cui il comportamentismo era attraversato da una crisi
epistemologica, in quanto non era pi possibile bollare come ascientifico tutto ci che non
direttamente osservabile.
La psicologia cognitivista nasce per spiegare quegli aspetti organizzati, costruttivi, globali dei fenomeni
psichici che sfuggivano al metodo analitico - riduttivo dei comportamentisti.
Tuttavia il punto di riferimento del cognitivismo il comportamentismo, di cui erede, se non
altro per contrapposizione.
Le critiche rivolte ai comportamentisti riguardano soprattutto la loro incapacit di spiegare il
comportamento delluomo al di fuori del laboratorio.
I cognitivisti, al contrario, non volevano condurre studi asettici in laboratorio, ma studi applicati sul
comportamento delluomo nelle pi diverse condizioni di vita, realmente riscontrabili nella realt.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

-> Rifiutano le grandi teorizzazioni (tipiche non solo del comportamentismo, ma anche di gestalt e
strutturalismo) incapaci di spiegare la complessit del comportamento per cercare di individuare modelli,
anche limitatissimi, in grado di spiegare perfettamente un singolo
comportamento in ogni minimo dettaglio.
Il modello una rappresentazione semplificata della realt, che non riproduce
fedelmente ci che c nel sistema nervoso, ma realistico per quanto riguarda le
funzioni svolte dalla mente.
Nonostante ci, il cognitivismo negli anni 1960/ 1975 si allontana dalla vita reale, costruendo modelli
sempre pi sofisticati e lontani da ci che luomo fa nella vita quotidiana.

Anni 50: rottura tra comportamentismo e cognitivismo


Vengono aperte nuove strade per la ricerca, create nuove metodologie o riscoperte
di desuete
Si tratta ancora di contributi sparsi e gli autori non si riconoscono in un
movimento unitario
1960/ 1975: sistematizzazione delle nuove concezioni (Psicologia cognitivista di Neisser)
frantumazione della teoria (modelli astratti e lontani dalla realt)
Principi fondamentali
-

Principio delle basi biologiche dei processi psichici

Principio dello sviluppo

Principio del costruttivismo

Principio del mentalismo -> i comportamentisti avevano dato unaccezione negativa al termine
mentalismo, perch considerato come sinonimo di metafisicheria, in quanto le categorie mentali, al
contrario di quelle comportamentali, non essendo direttamente osservabili, non potevano essere oggetto
di ricerca scientifica.
Il mentalismo dei cognitivisti si distingue dal mentalismo metafisico, per la tendenza ad
individuare modelli in grado di spiegare ogni singolo comportamento.

Principio dellelaborazione dellinformazione -> luomo concepito in termini di elaborazione delle


informazioni: le informazioni sono elaborate in vari stadi nel corso del loro passaggio
allinterno dellorganismo.
Il postulato primo del cognitivismo sostiene proprio che la mente
capace di rappresentazione ed elaborazione delle informazioni.

Principio della simulazione -> sotto linfluenza della nascente cibernetica, si sostiene la lanalogia tra
uomo e calcolatore elettronico (metafora mente - computer).
Ci consente lutilizzo della simulazione mediante simulatore elettronico.
Impostazione interdisciplinare
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Oggetto: i processi cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero, creativit)


Metodi:
-

procedura dei tempi di reazione: si riscopre limportanza del tempo impiegato a compiere le azioni,
come indicatore dei processi mentali sottostanti alle azioni stesse.
Tale utilizzo del tempo risale a Donders.

introspezione: i cognitivisti si riappropriano dellintrospezione

metodo simulativo

Precursori e fonti
Bartlett, Piaget, Vygotskij
Comportamentismo e Gestalt
Cibernetica e teoria dellinformazione
Linguistica
Neuroscienze
Hebb (1904 1985)
Con i suoi contributi segna una decisa rottura con il neocomportamentismo, anche se sono
ancora lontani dalle problematiche cognitiviste:
per la prima volta linteresse si rivolge ai processi che si svolgono allinterno dellindividuo, non pi sul piano
del puro costrutto ipotetico, ma su quello del modello logico dello svolgimento dei
processi mentali.
Studia le "variabili intervenienti" (i processi interposti tra stimolo e risposta, svolgentisi all'interno
dell'individuo - e quindi non direttamente osservabili- introdotti dai neocomportamentisti come "costrutti
ipotetici" per spiegare tutti quei fenomeni che non potevano essere interpretati direttamente come semplice
corrispondenza tra stimolo e
risposta).
Egli si interessa ai processi di mediazione che consentono allindividuo di non rispondere immediatamente
allo stimolo presentato, ma che, creando delle strutture interne al sistema nervoso, fanno s che il soggetto
possa comportarsi avendo a disposizione stimoli e risposte interne:
attribuisce un ruolo nuovo al sistema nervoso centrale ->
Hebb concepiva queste strutture interne collegate al sistema nervoso centrale:
a) i neuroni si organizzano in "assembramenti cellulari" formando circuiti prefissati in cui circolano per un
certo tempo le informazioni all'interno del sistema nervoso, consentendo
cos di ritardare la risposta rispetto allo stimolo
b) la formazione di determinati assembramenti costituisce il processo di memorizzazione
c) alcuni assembramenti - base neurale di comportamenti semplici - sono gi presenti alla
nascita; altri si formano attraverso l'apprendimento: i comportamenti complessi oppure
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

"nuovi" (quest'ultimo un problema del comportamentismo classico) si spiegano come


"sequenza di fase" di pi assembramenti, corrispondenti ognuno a un comportamento
semplice.

Kenneth J. W. Craik:
Studi sul comportamento di tracking:
un compito in cui un bersaglio mobile si sposta su uno schermo e al soggetto viene chiesto di
tenere allineato un segnale con il bersaglio spostando una penna scrivente attraverso due manopole.
Losservazione di Craick fu che lessere umano non capace di apportare pi di una correzione ogni mezzo
secondo e, di fronte a tale scoperta, lo studioso inglese fu il primo a ipotizzare nella mente umana
lesistenza di un meccanismo elaboratore di informazioni e decisore che deve impiegare almeno mezzo
secondo per elaborare le informazioni in arrivo, e che non era in grado di elaborare un nuovo lotto di
informazioni finch non erano state elaborate tutte le
precedenti.
Afferma per la prima volta che:
- luomo concepito come servomeccanismo di tipo cibernetico, un elaboratore di informazioni
- ha un tipo di funzionamento discreto
- il meccanismo decisore unico e non possono essere eseguite pi cose alla volta: luomo pu eseguire
un unico compito per ogni atto di decisione.

Gli psicologi di Cambridge


La citt di Cambridge ha unimportanza fondamentale per la nascita del cognitivismo, infatti oltre a Craick,
anche Welford e Mackworth lavorano presso lunit di psicologia Applicata del
Medical Reserch Council.
Broadbent: attenzione selettiva
Rabbitt: tempi di reazione
Baddeley: memoria a breve termine
Miller: Nel magico numero 7 afferma che lessere umano un elaboratore a capacit limitata
-> pu elaborare al massimo 7 pezzi (chunks) di informazioni alla volta.
Brown: nei suoi studi emergono notevoli differenze tra memoria a breve e a lungo termine
Sperling: sostiene lesistenza di un terzo tipo di memoria definita memoria iconica, con
- tempi di immagazzinamento molto brevi (500 ms)
- modalit di funzionamento precedenti al riconoscimento degli stimoli memorizzati
Miller (psicolinguista), Galanter (psicologo matematico), Pribram (neuropsicologo):
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Nellopera Piani e strutture del comportamento (1960) tentano di dare alla psicologia ununit di analisi che
possa sostituire il riflesso dei comportamentisti.
Individuano tale unit nel piano di comportamento, la cosiddetta unit TOTE (dalle iniziali
di Text-Operate- Test-Exit), che rappresenta il procedimento con cui si realizza lazione:
- lindividuo esamina la situazione esistente, la mette a confronto con la meta da
raggiungere, elabora un progetto per realizzare il cambiamento desiderato (T);
- mette in pratica le azioni necessarie (O);
- analizza nuovamente la situazione (T);
- se lo scopo raggiunto lazione finisce (E), in caso contrario si va avanti fino al
risultato voluto (O-T).
Si tratta di strutture gerarchiche e ogni unit TOTE pu essere suddivisa in un numero
indefinito di sottounit.
comportamento soggettivistico
Si parla anche di piani per parlare con specifico riferimento alla psicolinguistica
generativo trasformazionale di N. Chomsky:
Le strutture della sintassi (1957) e recensione a Verbal Behavior di Skinner (1959)
Nelluomo il linguaggio ha una base innata
La linguistica detta generativo trasformazionale perch mira ad individuare le regole attraverso cui le
frasi vengono generate e attraverso cui sullo stesso nucleo di significato vengono operate delle
trasformazioni (da attive a passive, interrogative, negative).

Crisi del cognitivismo


Convegno sui processi cognitivi e simbolici, Pennsylvania (1972)
Convegno, Minnesota (1973)
1976: Conoscenza e realt, Neisser
Critiche:
- Attenzione agli esperimenti di laboratorio e non pi rivolta al mondo esterno
- Scarsa attenzione alla comprensione del funzionamento delluomo
- Critica al concetto di elaborazione delle informazioni, in quanto assume un significato diverso
nei differenti autori
Oltre a ci, si avverte lesigenza di tornare alle grandi teorie, abbandonate dal cognitivismo.
Negli anni 80 90 si affermano due nuove linee allinterno del cognitivismo:
1) PROSPETTIVA ECOLOGICA :
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

rifiuto dei micromodelli


rifiuto dellanalogia uomo-computer
interesse per i problemi quotidiani e per lambiente

Neisser: Conoscenza e realt (1976)


lindividuo possiede, nella sua struttura cognitiva, degli schemi che gli consentono di cogliere le
informazioni provenienti dallambiente. Tali schemi costituiscono il legame fondamentale tra percezione e
pensiero.
Gibson: ottica ecologica

2) SCIENZA COGNITIVA
rifiuto dei micromodelli
approccio interdisciplinare
accentuazione dellintelligenza artificiale
uso del metodo simulativo -> La scienza cognitiva focalizza la sua attenzione sui programmi
di simulazione, quali sistemi di elezione per la comprensione dellattivit cognitiva

umana

Nasce nel 1977, quando Schank, Collins e Charniak fondano la rivista Scienza cognitiva
Aree di indagine: sistemi di credenze, coscienza, evoluzione, emozione, interazione, linguaggio,
apprendimento, pensiero
Domina il quadro contemporaneo.
I 2 paradigmi della scienza cognitiva dominanti negli anni '80 sono:
a. Modularismo (di Fodor):
I sistemi di analisi di input hanno un'architettura cognitiva distinta in moduli, strutture verticali
che trasformano gli input in rappresentazioni e li inviano al sistema centrale.
I sistemi di analisi dell'input hanno queste caratteristiche:
- sono specifici per dominio: strutture altamente specializzate per specifici tipi di input;
- funzionamento obbligato: quando sono in presenza del tipo specifico di 'input'che sono
deputati ad analizzare, non possono fare a meno di entrare in azione.
- accesso centrale limitato per le rappresentazioni che computano: i livelli intermedi di analisi
dell'input sono relativamente inaccessibili agli stati centrali di coscienza.
- notevole velocit di funzionamento.
- sono incapsulati informazionalmente: durante il loro funzionamento non possono avere
accesso ad informazioni provenienti da altre parti del sistema cognitivo dell'individuo (es dalle
conoscenze generale che possiede l'individuo, memorizzata a lungo termine).
Il modularismo ha avuto un enorme successo allinterno della neuropsicologia cognitiva, una branca della
psicologia cognitiva, che studia le prestazioni di soggetti che hanno subito danni cerebrali.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

b. Connessionismo
Paradigma basato su due ordini di considerazioni, tecnologiche e (neuro)psicologiche:
- considerazioni tecnologiche: la struttura dei calcolatori (di terza/quarta generazione) si
rivelata sempre pi inadeguata rispetto a compiti molto complessi.
- considerazioni (neuro)psicologiche: Esiste una incongruenza tra sistema nervoso centrale e i
calcolatori -> Il nostro sistema cognitivo, infatti, opera con elementi relativamente lenti ma strutturati in
parallelo grazie alle elevate interconnessioni.
I calcolatori, invece, prevedono unorganizzazione sequenziale e presentano elevatissima
velocit di sistema (anche se attualmente si cerca di costruire
calcolatori di nuova generazione che possano lavorare in parallelo).
La vecchia la modellistica non aveva tenuto conto di questa differenza: i modelli affermatisi nel
paradigma dello HIP (human information processing) sono modelli seriali.
Il connessionismo suggerisce una modellistica con funzionamento parallelo.
I modelli connessionisti sono caratterizzati da una elevata presenza di connessioni (nodi) tra gli
elementi, la quale permette di simulare meglio il parallelismo del cervello umano.
I modelli connessionisti sono attualmente pi diffusi e hanno come obiettivo centrale la modellizzazione in
termini di reti neurali.

CAP 9 IL QUADRO CONTEMPORANEO: L'AFFERMARSI DELLA SCIENZA COGNITIVA


L'intreccio tra psicologia e filosofia si sciolto con la nascita della psicologia scientifica e attualmente la
psicologia una scienza autonoma che concorre alla creazione di una disciplina nuova, chiamata scienza
cognitiva.
Mentre tutte le grandi scuole si fondano su teorie di vasto respiro che abbracciano tutti i principali ambiti
della disciplina (psicologia dell'et evolutiva, la psicologia sociale, la psicologia della personalit, la
psicopatologia), con la scienza cognitiva si ha una ridistribuzione del sapere psicologico. -> Gli sviluppi di
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

alcune problematiche classiche (processi cognitivi, neuropsicologia, psicologia del linguaggio) si staccano
dalla psicologia, intesa nel senso classico, per entrare a far parte della "scienza cognitiva".
Un manuale descrive la scienza cognitiva come composta di cinque discipline:
1.
2.
3.
4.
5.

psicologia;
linguistica;
informatica (computer science);
filosofia;
neuroscienze.

Ciascuna di queste discipline mantiene la sua identit e si sviluppa autonomamente anche all'esterno della
scienza cognitiva, tuttavia si assiste ad una integrazione sempre pi solida tra le conoscenze di ciascuna
disciplina che formano la scienza cognitiva.
La scienza cognitiva diversa da tutte le grandi scuole che hanno fatto la storia della psicologia , essa un
campo di studi interdisciplinare.
Uno dei capisaldi teorici della scienza cognitiva il ricorso a pi livelli di analisi e l'attenzione ai modi in cui
i vari livelli vengono incorporati in organismi naturali o artificiali.
Il movimento cognitivista ha permesso a singoli ambiti tradizionali (es la psicologia dell'et evolutiva o la
psicologia sociale) di svilupparsi con un'enfasi sul rigore metodologico.
Rigore metodologico non significa "controllo sperimentale in laboratorio", perch la psicologia ha fatto
propria unaltra tecnica, altrettanto analitica, quale la simulazione e la modellistica
La simulazione diventata un'alternativa alla sperimentazione, per le modalit di controllo delle ipotesi
teoriche.

REUCHLIN: LA NASCITA DELLA PSICOLOGIA APPLICATA

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Secondo Reuchlin la psicologia applicata trae origine da tre prospettive:

PSICOLOGIA FUNZIONALISTICA:
Questo orientamento quello che ha contribuito pi direttamente degli altri agli sviluppi della
psicologia applicata.
Latteggiamento funzionalistico induce a studiare la condotta come mezzi messi in opera dallindividuo per
raggiungere certe finalit.
La teoria che ha avuto unimportanza maggiore nella storia della psicologia applicata levoluzionismo
inglese di Spencer e Darwin.
Tale teoria postula che:
- la finalit perseguita dallorganismo ladattamento allambiente, condizione della sua sopravvivenza
- le differenze tra gli individui sono in ogni istante sufficientemente importanti da determinare delle
differenze nella probabilit di sopravvivenza
- le differenze individuali hanno un carattere ereditario
Galton si occupa della verifica empirica dei postulati dellevoluzionismo, dotando la psicologia differenziale
applicata di strumenti statistici di cui avrebbe fatto largo uso.

PSICOLOGIA STRUTTURALISTICA:
E una tradizione nata con Wundt e proseguita poi con Titchener.
Non si occupa della finalit delle strutture di cui, invece, si sforza di descrivere il meccanismo.
-

Le condizioni dellosservazione vengono definite rigorosamente.


Il laboratorio diventa il luogo di lavoro dello psicologo.
Lanalisi sperimentale preferita allanalisi statistica e si ispira al metodo utilizzato nelle scienze della
natura.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

La psicologia sperimentale strutturalistica riguarda le applicazioni individuali e ha contribuito ai progressi di


una psicologia applicata fornendo ad essa tecniche di esame individuale da utilizzare nellambito di problemi
generali (es. incidenza della condizione di lavoro sul rendimento; stanchezza dei lavoratori; applicazioni alla
pedagogia di leggi che sono alla base della memoria e dellapprendimento ecc.)
La principale influenza dello strutturalismo sullo sviluppo della psicologia applicata proviene dai lavori di
Cattel, allievo e assistente di Wundt, che ha lavorato con Galton nel laboratorio antropometrico, divenendo
uno dei principali promotori della psicologia applicata in USA.

PSICOLOGIA DINAMICA:
Linfluenza della psicologia dinamica sulla psicologia applicata pi difficile da definire:
-

una prima fonte di influenza costituita dalla psicologia patologica francese di Charcot
pensiero di Freud
psicologia dellatto di Brentano
opere di Dilthey. Secondo tale autore il modello delle scienze naturali non applicabile alla psicologia in
quanto scienza culturale

Questa corrente di pensiero orienta la psicologia applicata verso lo studio della personalit globale e delle
sue motivazioni profonde nelle situazioni concrete della vita quotidiana.

I SETTORI DI APPLICAZIONE
Fin dalla 1 guerra mondiale sono state formulate alcune idee, effettuati esperimenti, nella maggior parte
dei settori in cui la psicologia applicata chiamata a svilupparsi:
1. Il Settore educativo
Condizioni che favoriscono la nascita della psicologia delleducazione:
-

progresso delle concezioni democratiche -> leducazione un diritto di tutti i fanciulli atti a riceverla. Lo
psicologo deve quindi selezionare tali bambini, indipendentemente dal loro ambiente sociale dorigine.
La psicologia permette di educare ogni bambino in funzione delle sue attitudini,
contrastando quella selezione educativa che tende a favorire gli scolari appartenenti a classi
sociali privilegiate.

evoluzione della legislazione relativa alleducazione -> la frequenza scolastica elementare diventa
obbligatoria.
La psicologia chiamata a risolvere i problemi che tale obbligo comporta, primo tra tutti
lorganizzazione di insegnamenti speciali per i bambini ritardati o deboli di mente, incapaci di
seguire con profitto gli insegnamenti normali.
Ci rende necessario:
a. lo sviluppo di metodi di diagnosi per individuare i bambini che necessitano dellinsegnamento
speciale
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

b. inchieste per conoscere il numero totale di bambini che necessitano di tale insegnamento
c. sviluppo di metodi educativi adeguati
Hall:
svolge delle conferenze sui problemi educativi molto apprezzate dagli insegnanti
Lancia una campagna di inchieste mediante questionario: ogni inchiesta riguarda un problema dellinfanzia
o delladolescenza e mira a raccogliere osservazioni, successivamente analizzate da Hall e allievi.
Il Child Study Movement fornisce indicazioni utili ai pedagogisti.
Meumann:
Il termine pedagogia sperimentale viene coniato in Germania da E. Meumann, nel 1900.
Egli approfondisce pi il settore della psicologia sperimentale di quello della didattica, e, quando affronta
ricerche propriamente pedagogiche, considera che il luogo adatto per queste ricerche sia il laboratorio
piuttosto che la scuola, in quanto nel laboratorio che sono nati e che si possono meglio utilizzare i
procedimenti della ricerca sperimentale. Con ci egli si espone alla facile accusa di creare un ambiente e
una situazione artificiali e di perdere di vista proprio quel mondo concreto del fanciullo che si tratterebbe di
indagare
Binet e Simon:
La scala metrica dellintelligenza
Utilizzano nella loro scala una serie di prove distinte
Insistono sullimportanza delle osservazioni globali praticate nel corso dellesame
Sviluppi dei problemi di selezione e orientamento degli studenti : uso dei test con finalit
pratiche
Edgeworth:
mette in discussione lattendibilit degli esami di forma tradizionale e ci fa nascere la docimologia -> La
docimologia un ramo della pedagogia che si pu collocare specificamente
tra le tecniche sperimentali che si occupano dello studio dei sistemi di valutazione delle
prove di verifica, dove la valutazione rappresenta uno snodo fondamentale, in quanto il
voto non viene pi inteso in ambito strettamente numerico.
In questo senso il fine della docimologia quello di dare indicazioni su come trovare
parametri oggettivi per l'attribuzione di punteggi nelle prove, solitamente in rapporto a 4
o 5 fattori, per esempio tempo di esposizione dei concetti esposti in rapporto a tempi
assegnati.
La docimologia si pone come obiettivo quello di trovare metodi di valutazione oggettivi,
tramite varie tipologie di prove, come test, prove strutturate, prove non strutturate.
Lake:
elabora, per guidare i suoi allievi nei corsi e al termine dei loro studi, una scheda individuale
Burt:
Fa parte dellispezione delle scuole e si occupa dei seguenti compiti:
- esaminare allievi con problemi educativi specifici per risolvere tali problemi
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

orientare gli allievi, con laiuto dei test, tra diversi istituti
mettere in evidenza gli aspetti psicologici delleducazione e familiarizzare gli insegnanti con tali aspetti

Verso il 1900 negli Stati Uniti si sviluppa una psicologia delleducazione distinta sia dalla pedagogia che dalla
psicologia del fanciullo.
Thorndike ne uno dei pionieri. Egli conferisce alle tecniche di Cattel un orientamento defferenziale

2. Il Settore patologico
Origine delle applicazioni tra psichiatria e psicologia -> levoluzione delle applicazioni della psicologia
difficile da distinguere dallevoluzione della psichiatria, branca della medicina che si occupa delle malattie
mentali.
La diffusione della psicoanalisi freudiana un fatto importante per lo sviluppo di questo settore applicativo
della psicologia.
Il successo dei test proiettivi che ha luogo verso il 1930, ne un esempio.
Maggiori settori: diagnosi e trattamento dei disturbi
psicoterapia dei disturbi di personalit

Temi affrontati:
- Delinquenza e debolezza mentale :
Allorigine dello sviluppo della psicologia applicata alla patologia c lidea innovativa che i disturbi della
condotta derivano da una malattia e non da una colpa. La nozione di malattia mentale e quella di
colpevolezza sono stati per lungo tempo strettamente legati: il malato mentale era considerato come
posseduto dal demonio, pericoloso, immorale ed era internato in
istituti dove veniva isolato e posto nellimpossibilit di nuocere.

i malati cessano di essere trattati come delinquenti.


allo stesso tempo la delinquenza viene studiata indipendentemente da ogni considerazione morale e
si cercano di scoprire le cause di tale fenomeno

- Deficit intellettuale dei deboli mentali:

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

il concetto di debolezza mentale si ampliato e differenziato in seguito allintroduzione dellobbligo


scolastico: non si applica pi solo alla carenza profonda dellidiota, ma anche a quelle carenze pi leggere
che si manifestano in anormali difficolt scolastiche.
- Ereditariet della debolezza mentale:
Galton aveva dimostrato la fecondit dei deboli di mente -> si temeva una progressiva diminuzione del
livello intellettivo della popolazione qualora i deficienti mentali non venissero posti in isolamento.
Successivamente si dimostra linfondatezza di questo timore.

La Psicologia clinica di Witmer:


Lightner Witmer (1867-1956), allievo e successore di Cattel alluniversit di Pennsylvania, nel 1892 risulta
uno dei membri fondatori della American Psychological Association (insieme a George Stanley Hall, William
James, George Ladd, James Mc Keen Cattel) dopo il suo ritorno dalleuropa, dove aveva studiato con
Wundt.
Nel 1896 per primo fece uso delle espressioni psicologia clinica e metodo clinico in psicologia. Nello stesso
anno, dopo aver discusso con unallieva il caso di un quattordicenne con difficolt di pronuncia nel parlare,
fond la prima clinica psicologica, che doveva servire alla diagnosi e alla formulazione di modalit
terapeutiche per il recupero di funzioni psicologiche nei giovani scolari con problemi di sviluppo

3. Il Settore del lavoro

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

La Rivoluzione industriale, genera delle trasformazioni nel mondo del lavoro tali da permettere
lo sviluppo di un campo di applicazioni nuovo della psicologia.
-

modifiche nellambito della produzione


divisione del lavoro

lo studio scientifico del lavoro umano:


i promotori dello studio scientifico del lavoro effettuavano degli studi utilizzando strumenti che
riproducevano, in laboratorio, le condizioni lavorative reali.
In un laboratorio di questo tipo, attraverso lapplicazione dei metodi dellesame fisiologico e psicologico,
possibile determinare le attitudini necessarie per ogni professione e quelle
possedute dal candidato.
Ambiti di studio:
1. orientamento:
Negli anni che precedono la 1 Guerra mondiale, la divisione del lavoro e la necessit di facilitare la
formazione professionale dei fanciulli pi dotati delle classi popolari atti a fornire una manodopera
qualificata, inducono lavvio di una serie di iniziative per determinare le attitudini degli adolescenti al
termine del periodo scolastico e le attitudini richieste dai tipi di
lavoro cui essi possono aspirare.
Queste ricerche permettono ai datori di lavoro di trovare apprendisti capaci di affrontare compiti resi
complessi dalla meccanizzazione e facilita lassegnazione degli individui alle
mansioni che sono pi adatte a loro.
Inoltre, informando i fanciulli precocemente sui tipi di lavoro per i quali hanno maggiori attitudini, si
diminuisce il numero dei disadattati, che diventeranno emarginati o ribelli.
Nei primi anni del XX secolo si afferma lidea secondo cui la ripartizione di attivit e responsabilit debba
fondarsi esclusivamente sullaccertamento scientifico delle attitudini di ciascuno, senza tener conto
dellorigine sociale; successivamente iniziano a sorgere dubbi sulleffettiva indipendenza tra le attitudini e
lambiente sociale di provenienza.
2. selezione:
gli psicologi attraverso prove oggettive, devono selezionare le persone adatte per svolgere certi
impieghi .
La selezione pu essere vista da due prospettive diverse:
-

come strumento utile per diminuire il numero degli incidenti, infatti gli psicologi possono
affidare le macchine potenti solo a chi in grado di manovrarle.

come mezzo al servizio dellorganizzazione scientifica del lavoro e in questo senso verranno selezionati
gli operai con un rendimento pi elevato
-> in realt i primi applicatori della psicologia ai problemi del lavoro erano anti-tayloristi.
Munsterberg affronta laspetto sociale del problema e afferma che le applicazioni della
psicologia non debbono servire esclusivamente al capitalismo.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

3. prime ricerche ergonomiche:


Queste ricerche sono tese a modificare le condizioni di lavoro in modo tale da renderle compatibili con le
possibilit psicofisiologiche di un numero di individui sempre maggiore.
Le applicazioni di tipo ergonomico costituiscono, dalla 2 guerra mondiale in poi, un settore in
rapida espansione
[Lergonomia una disciplina che si occupa di tutelare la sicurezza e la salute
e di promuovere il benessere delle persone sul luogo di lavoro.]
In queste prime ricerche ergonomiche si affronta il problema della fatica in relazione
allorganizzazione scientifica del lavoro.
Nella prima fase della rivoluzione industriale c stato un allungamento considerevole della durata della
giornata lavorativa tale da suscitare una fatica eccessiva negli operai, con la
conseguente diminuzione della loro produttivit.
Secondo Taylor la definizione di un livello di fatica optimum costituisce un problema che pu essere posto
solo in termini di razionalizzazione del lavoro e a vantaggio del datore di lavoro.
Inoltre egli riteneva che lo psicologo potesse definire la strutturazione dei posti lavorativi, la
suddivisione dei compiti, i gesti da eseguire per massimizzare il rendimento di ogni lavoratore.
Questo modo di intendere la psicologia del lavoro provoca proteste da parte degli psicologi che sostengono
la loro indipendenza dal capitalismo, nonch la necessit di lavorare in vista del benessere generale,
tendendo quindi a diminuire la fatica del lavoratore affinch migliori il suo rendimento -> stimolare loperaio
mediante premi affinch egli aumenti il proprio rendimento al prezzo di una fatica eccessiva, un
procedimento eticamente inammissibile.

Dallorganizzazione scientifica del lavoro (Taylor) alla scuola delle relazioni umane (Mayo):
A partire dagli esperimenti di Elton Mayo cominci la considerazione della natura sociale e relazionale
dellindividuo e losservazione della rilevanza delle motivazioni e del bisogno di sicurezza insito in
ognuno.
Mayo il fondatore del Human Relations Movement movimento che tende a privilegiare le motivazioni
psicologiche dei lavoratori. Gli studi sulla motivazione del lavoro si basano sul desiderio di
autoaffermazione personale che anima ogni individuo. Quindi pi la partecipazione attiva, pi un
lavoratore felice, e pi un lavoratore felice, migliore diventa l'accettazione dell'autorit.
Mayo pose lattenzione, a differenza di Taylor, non solo sulla retribuzione, ma sullintero contesto
lavorativo, nonostante si percepisca limportanza di perseguire lobiettivo della massima produttivit,
si comprende anche la necessit di orientarsi al raggiungimento di
questo scopo attraverso mezzi diversi rispetto a quelli proposti dal taylorismo.
Ricerche sperimentali presso le Officine Hawthorne della Western Electric Company di Chicago
__________________________________________________
La prima guerra mondiale ha avuto un ruolo centrale nello sviluppo della psicologia negli Stati Uniti
facendola uscire dai ristretti ambiti accademici e conoscere nei potenziali
contesti applicativi e allopinione pubblica.
OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006

Durante la guerra viene affidato agli psicologi il compito di sottoporre lesercito a test per selezionare i
migliori soldati, evitando, cos, grossi costi di addestramento per le reclute con bassa prestazione
intellettiva.
Il metodo dei test ha focalizzato un largo settore della ricerca applicata nel periodo tra le due guerre,
nonostante le polemiche.
C stato poi lo sviluppo di test proiettivi e dei questionari d personalit elaborati utilizzando lanalisi
fattoriale.
La 2 guerra mondiale ha favorito lo sviluppo dei metodi statistici gi conosciuti e lo sviluppo di
metodi nuovi.
Il settore della psicologia sociale quello in cui limportanza delle applicazioni ha superato le
aspettative:
prima della 2 guerra mondiale compaiono i sondaggi dopinione, lo studio delle relazioni umane
nellindustria (Mayo); la guerra solleciter le ricerche nellambito della propaganda, degli
atteggiamenti, del lavoro di gruppo.

OPsonline.it la principale web community italiana per studenti e professionisti della Psicologia
Appunti desame, tesi di laurea, articoli, forum di discussione, eventi, annunci di lavoro, esame di stato, ecc
E-mail: info@opsonline.it Web: http://www.opsonline.it
Gestito da Obiettivo Psicologia srl, via Castel Colonna 34, 00179, Roma - p.iva: 07584501006