Sei sulla pagina 1di 9

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

DE LAURENTIIS ALZA IL MURO: HIGUAIN VIA SOLO CON LA CLAUSOLA, I BIANCONERI NON CI FARANNO UN TORTO

Bando alle ciance, Higuain non andr alla Juve. Almeno per ora. Alle pendici del Vesuvio nellaria si respira
ancora la paura, laffare era dato insistentemente per vicino alla conclusione tra lincredulit e la
disperazione del tifoso del Napoli. Poi finalmente, dopo una settimana di chiacchiere, una voce ufficiale
con le parole di ADL: Chi vuole Higuain paghi la clausola. Ho parlato con Marotta, servono 94 milioni e
Marotta non li pagher. Chiarezza fatta con il tifoso azzurro che pu tornare a respirare. La Juventus
una societ seria e molto intelligente e capisce che non pu fare questo torto al Napoli. E' una societ di
razza, non arrivata sul mercato ieri, aggiunge poi con una stoccata il patron azzurro. La Juve una
societ che ha classe e non andr a disturbare questo discorso, conclude. Petto in fuori, altra boccata
daria per il tifoso che rialza la china. Ma un po di paura resta, nonostante interverr poi lo stesso Marotta
confermando che la Juve non ha intenzione di pagare la clausola. Almeno per ora: ''Non ci sono margini di
trattativa per ora. Non si pu trattare, non si pu trattare, chiuso l'argomento. Gi, quel per ora che
turba ancora lanimo del tifoso napoletano. Dopo gli addii sanguinosi di Lavezzi e Cavani al Psg il cuore
ormai avvezzo, ma non in questo caso. Non in caso di un trasferimento alla Juventus. Il patron azzurro
ha alzato il muro, adesso bisogner vedere se rimarr intatto, con Higuain che si presenter regolarmente
in ritiro il 25 luglio, o se qualcuno riuscir a sfondarlo, se la Juventus, unaltra societ o lo stesso Pipita.
Fatti i dovuti scongiuri da parte del tifoso napoletano, Higuain-Juve la fumata per adesso soltanto
azzurra.
Gianluca Castellano

Giak: colpo di fulmine

In questi giorni,il mercato del Napoli incomincia a dare i suoi frutti. Dopo aver disputato un
grande europeo,Giaccherini diventato nei giorni scorsi,con una trattativa flash,un
giocatore del Napoli e
sar tra pochi giorni alla corte di mister Sarri.
Si complica invece la pista per Santon dato che,durante le visite mediche,ha riportato un
piccolo problema al ginocchio.Sono stati giorni molto intensi per I tifosi napoletani,dato che
la Juve si fatta avanti per acquistare Higuain,ma De Laurentiis,dopo aver parlato con
Marotta,ha ribadito che non ha nessuna intenzione di vendere l'attaccante argentino alla
Juve,anche perch la Vecchia Signora non ha nessuna intenzione di pagare la
clausola.Higuain,intanto, atteso a Dimaro il 25 Luglio.

Lorenzo Castaldo

JUVE-HIGUAIN, SEMPRE PIU VICINI


Juve: Oggi previsto lincontro tra De Laurentis e Marotta, oggetto della discussione, Gonzalo Higuain.
Diverse soluzioni possono portare lArgentino in bianconero, la prima, sarebbe pagare interamente la
clausula rescissoria da 94.7 milioni tutti in Cash, la seconda, ammorbidendo la parte cash con alcune
contropartite. A Sarri piacciono molto Sturaro e Pereyra, e la juve offrirebbe altri 70 milioni oltre a
queste due contropartite. De Laurentis,per, vuole cederlo allestero, e fin ora lunica offerta concreta
quella dellArsenal, 60 milioni + Oliver Giroud. Higuain , vuole una squadra capace di lottare su tre
fronti, e chi meglio della Juve quindi. Staremo a vedere nelle prossime ore.
Napoli: Con il tesoretto di Higuain, il club parthenopeo pensa in grande. In attacco c il sogno Morata,
attenzione anche a Bacca e Icardi. Mentre per completare la rosa si pensa a Sportiello, Diawara,
Tolioso ed Herrera.
Roma: Ufficiali le cessioni di Adem Ljajic a Iago Falque al Torino. Manolas invece rimane nella capitale,
mentre oggi si aspetta lufficialit per lacquisto di Nacho Fernandez, difensore centrale del Real
Madrid.
Milan: Galliani occhi su Aleandro il Papu Gomez, ma lAtalanta vuole 10 milioni, e quindi in assenza
di liquidit si sonda la pista Jes in prestito con diritto di riscatto.
Inter: Ancora incerto il futuro di Mancini sulla panchina dellinter, quel che certo limmobilismo
della nuova propriet sul mercato. Piace Candreva e il solito Yaya Tour, ma non c niente ancora di
concreto, ed ormai siamo a fine luglio. Chissa se in queste notte a Mancini gli viene in sogno la
panchina dellInghilterra.

MARCO
SORRENTINO

ICARDI VIA DA MILANO?

In questi giorni di mercato tiene banco linteressamento del Napoli per Mauro Icardi, ma
questo destinato a rimanere tale. Infatti, secondo Wanda Nara, moglie ed attuale
agente del giocatore argentino, Icardi vuole restare a Milano, sponda nerazzurra ed ha
come obiettivo quello di guadagnare cifre superiori rispetto a quelle attuali (4 milioni
netti). Le parti sono al lavoro per adeguare il contratto di Mauro, ma c ancora da
aspettare. Riguardo le tempistiche non ci vorr molto per arrivare al punto, ma al
momento l intenzione della coppia argentina non quella di rinnovare il contratto in
scadenza nel 2019, bens di rivederlo a livello economico. Ci che conta di pi per la
volont del capitano dellInter di rimanere a Milano perch si trova bene e ama i colori
nerazzurri. Dunque, le speranze di vederlo con la maglia azzurra, della Juventus o del
Totthenam sembrano tramontare, ma ancora non detta lultima parola fin quando non
ci sar il rinnovo contrattuale.
Alessandro Fusco

Ritardo nelle iscrizioni. Sarnelli: Mi


aspettavo pi collaborazione dai club
Si sta per completare ufficialmente il percorso delle iscrizioni al massimo campionato
regionale la cui data ultima era fissata per oggi alle 18. Nel giorno del suo insediamento il
nuovo responsabile del calcio a 5, Antonio Sarnelli, ha chiesto ai club di rispettare date e
termini, solo con questi presupposti si pu ragionare in termini di concretezza tra le parti.
Ma non andata proprio cos per la serie C1. Purtroppo ci sono abitudini con cui non si pu
proseguire ed una di quelle iscriversi in ritardo o non sapere che il giorno fissato qual
dice Sarnelli . Ho chiesto ai club maggiore collaborazione e devo dire che non c stata da
parte di tutti. Vogliamo iniziare un percorso fatto di regole precise e vanno rispettate. Il 28
il termine ultimo per la C2, se tutte le aventi diritto non presenteranno regolare
documentazione con adempimento economico entro quel giorno non possiamo procedere
ai ripescaggi e corriamo il rischio di arrivare poi a dopo le ferie per fare le graduatorie.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

No, cos proprio non ci siamo


Nonostante LItalia sia riuscita
ad arrivare in semifinale della
World League, questa non la
squadra che conosciamo. Il
bronzo non arriva, e
meritatamente va ai cugini
francesi che hanno onorato la
finale per il terzo posto.
A Cracovia, gli azzurri cominciano la competizione cos come lavevano
cominciata un mese prima a Syndey. Netta sconfitta con i transalpini, secco
tre a zero (25-23;25-21;25-21). Eppure anche i nostri avversari hanno
dimostrato delle lacune, ma gli azzurri non ne hanno approfittato, segno di
una squadra che deve ritrovare prima la forma mentale e poi quella fisica.
Adesso non tempo dei rimpianti, mancano pochi giorni alle Olimpiadi.
Appuntamento il 7 agosto per ricostruire una squadra demotivata.
Lavversario? Di nuovo la Francia

R.Agnello

DOPPIA DELUSIONE
Unoccasione irripetibile. Ma non sfruttata.
Questa la sintesi della sfida Italia-Argentina
di Coppa Davis svoltasi sui campi del Tennis
Club Baratoff di Pesaro. Nonostante il
fattore casa, che in Coppa Davis ha sempre
un suo peso, e il vantaggio di giocare sul
rosso (superficie pi adatta a noi che a loro)
sfumato per l'Italia il sogno di tornare
dopo due anni in semifinale di Coppa Davis.
Dopo la sconfitta di Seppi all esordio contro
Delbonis, Fognini era riuscito a pareggiare i
conti battendo in tre set Juan Monaco (6-0,
6-1, 7-5). Ma poi il tennista ligure in coppia
con Paolo Lorenzi cede in cinque set alla
coppia sudamericana formata da Juan
Martin Del Potro e Guido Pella: i due azzurri
si sono arresi 6-1, 7-6 (4), 3-6, 3-6, 6-4 dopo
quasi quattro ore di gioco. Dopo il
fondamentale
successo
in
doppio,
l'Argentina ha poi completato l'opera a
Pesaro grazie alla vittoria di Delbonis sul
nostro Fabio Fognini. Il match risultato
decisivo ai fini del risultato, visto che Fognini
si presentava con tutto il peso addosso dopo
l'1-2 degli argentini. Il primo set, nel remake
di Wimbledon, vede Delbonis piazzare un
break decisivo e portare a casa un 4/6,
mentre nel secondo set ancora un break a
fare la differenza: 5/7 per l'argentino. Nel
terzo set Fognini riesce a rialzarsi e riaprire
una pratica che era stata gi compromessa,
guadagnandosi un buon 6/3. Nel quarto set
Delbonis chiude i giochi ancora con un break
di vantaggio su Fabio e porta a casa il match
grazie al definitivo 5/7: Italia eliminata e
Argentina avanti.

Marco Sebastiano Zotti

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24