Sei sulla pagina 1di 19

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

Una fuga per due: Napoli straripante, Juve cinica e 11 di fila


Sembrerebbe una storia per due: il sempre pi dominatore Napoli di Maurizio Sarri e il rullo compressore Juve di Max
Allegri, che dopo un disastroso inizio di campionato, ora si trova ad asfaltare tutto e tutti sul proprio cammino. I
partenopei colgono la quinta vittoria di fila, espugnando Marassi e rifilando altri 4 gol alla Sampdoria di Montella
(dopo i 3 allAtalanta e i 5 al Frosinone nelle ultime due trasferte) e si conferma una macchina da gol in grado di
realizzare 45 reti fin ora, di cui 21 portano la firma del solo Higuain (autore anche oggi di un gol). Nota dolente sono i
gol incassati dalla difesa napoletana, che di certo non hanno fatto piacere a Sarri, scrupoloso e molto attento alla fase
difensiva della sua squadra. Tuttaltra storia (parlando di difesa) per la Juventus, che ha fatto proprio della difesa il suo
punto di svolta e (ora) di forza: vince una difficilissima partita in casa contro la Roma di Spalletti (seconda partita alla
guida dei giallorossi e prima sconfitta dopo lesordio con pareggio contro il Verona). Ci pensa luomo del momento in
casa bianconera, Paulo Dybala, a firmare l1 a 0 finale e regalare lundicesima vittoria consecutiva ai campioni dItalia
uscenti. Distacco ora dalle terze in classifica, Fiorentina e Inter, di 4 punti. La viola torna al successo superando il
Torino per 2 a 0 nellanticipo dellora di pranzo. LInter di Mancini, invece, dopo aver espugnato in settimana il San
Paolo di Napoli nel quarto di finale di Coppa Italia, pensa di avere vita facile affrontando in casa la matricola Carpi,
ma si deve ricredere quando, dopo essere passata in vantaggio con Palacio, si vede raggiungere al 92 grazie al gol di
Lasagna, che fissa il risultato sull1 a 1 finale. Il Milan non va oltre il 2 a 2 in casa dellEmpoli, restando cos distante 8
punti dalla zona Champions ma sopravanzando il Sassuolo, che cade in casa nel derby emiliano contro il sorprendente
Bologna di Donadoni. Risorge la Lazio di Pioli, pur passando in svantaggio, contro il Chievo ma in grado di ribaltare il
risultato e addirittura vincere per 4 a 1, con unespulsione per parte e un rigore sbagliato da Paloschi. Stesso risultato
con il quale il Palermo supera al Barbera lUdinese di Colantuono, in crisi di gioco e di risultato. Infine, pareggi per le
2 ultime della classe: il Frosinone impatta sullo 0 a 0 in casa contro lAtalanta e il Verona agguanta il pari sull1 a 1 al
Bentegodi contro il Genoa di Gasperini.

Carlo Sicignano

Il tecnico dellinter contro quello del napoli:"razzista. Mi ha dato del frocio, una vergogna per il calcio"

Napoli, Stadio San Paolo, il finale del match tra i padroni di casa e lInter, valido per i quarti di Coppa italia
si scalda. Il Napoli sotto, Mertens va gi in area di rigore, per il direttore di gara simulazione:
espulsione e proteste. Sarri voleva il calcio di rigore, subito dopo il direttore di gara assegna i minuti di
recupero, 5 (precedentemente dichiarati 9 per un errore alla lavagnetta elettronica), per Sarri sono pochi,
per Mancini troppi. I due si scagliano verso il quarto uomo, finiscono per trovarsi muso a muso. Linter
vince, ci che accaduto tra i due tecnici non niente di nuovo, potrebbe essere uno dei tanti litigi che
accadono su qualsiasi campo di calcio, dai tornei di parrocchia ai campi di Serie A. Ma non cos. Nel
post-partita il primo ad essere intervistato Mancini e da l il via al caso: Battibecco? Domandate a Sarri,
che un razzista. Io dico che uomini come lui non possono stare nel modo del calcio. Sarri ha usato parole
razziste: Avevo chiesto solo al quarto uomo il perch dei cinque minuti di recupero e lui ha iniziato a
inveire contro di me, dandomi del 'frocio' e 'finocchio'. Ha 60 anni e si deve vergognare, questo episodio
cancella tutto. una vergogna, uno che si comporta cos in Inghilterra non vedrebbe pi il campo. Negli
spogliatoi sono andato a cercarlo, lui mi ha detto 'ti chiedo scusa', io ho risposto 'ti devi vergognare, se tu
sei un uomo sono orgoglioso di essere frocio e finocchio. Sarri si scuser anche in diretta tv, ammettendo
la sua colpa e aggiungendo come esista una legge non scritta del calcio: ci che accade in campo resta in
campo. Omert? Potrebbe anche darsi, ma il caso Mancini-Sarri stato, senza alcun dubbio il caso
dellipocrisia. La polemica viene aspramente dibattuta - e strumentalizzata dalle Tv, ai giornali, al web
facendo il giro del mondo. Il Moralismo dilaga Sarri viene accusato di omofobia e razzismo. Dopo qualche
giorno per saltano fuori vecchi casi che vedono protagonista proprio il tecnico dellInter, su tutti quello
risalente al 2001, quando Mancini insult un giornalista della gazzetta: frocio di m.. Insultare
sempre uno sbaglio, Sarri ha sbagliato, strumentalizzare per stato peggio. Soprattutto per Mancini.
LItalia del pallone si spaccata in due, ma della questione non esistono vincitori se non moralismo,
ipocrisia e finto perbenismo. Coloro che vanno in campo in mondovisione devono dare lesempio. Giusto.
Ma dopo tutto questo polverone scommettiamo che non cambiato niente? Scommessa gi vinta, la
dimostrazione? Nellultima domenica pallonara, dopo soltanto quattro giorno dallaccaduto in JuventusRoma Daniele De Rossi appeller lavversario Mandzukic zingaro di m.. Contenti?

Gianluca Castellano

Si erano tanti amati, per poi lasciarsi andare quasi


con odio. Lavventura di Pepito Rossi alla Fiorentina,
per adesso, finisce qui. Litalo americano va a
Levante in prestito per la prossima met della
stagione. In Inghilterra invece, lArsenal pronta
alla battaglia con il Napoli per il difensore del Real
Madrid Nacho. Mentre il Leicester di Ranieri sfida
lInter per Eder della Sampdoria. Inghilterra-Italia
il binario forte. Guidolin dopo aver vinto la sua
prima partita con lo Swansea, vuole Defrel del
Sassuolo. Aubameyang dice no al Psg. Il Barcellona
piomba su Dybala,Florenzi e Pogba. Il Bayern
Monaco sonda il campo per Donati del Leverkusen.

Van Gaal ormai vicino allesonero ed


incredibilmente rispunta Mourinho. Lex
Chelsea e Inter ha mandato un curriculum ai
Red Devils spiegando il suo nuovo modo di
allenare e cosa serve allo United per riprendersi
dalla crisi. Eil turno del mago di Setubal?
Riuscir lo Special One a far ritornare il
Manchester una macchina da guerra in
Inghilterra ed in Europa?

R.Agnello

IL PUNTO SULLA LIGA..


Situazione di grande equilibrio in questa fase cruciale della Liga
spagnola, guidata come sempre da un Barcellona capace di
vincere anche quando attua un ampio turn over; gli uomini di
Luis Enrique salgono a quota 48 grazie alla vittoria in rimonta sul
campo del Malaga firmata El Haddadi e Messi. I catalani
condividono la vetta ( seppur con una partita in meno ) con
lAtletico Madrid, incapace fra le mura amiche di approfittare
dellinferiorit numerica del Siviglia ( complice lespulsione di
Vitolo ) e di conquistare i tre punti, lasciandosi impantanare sullo
0 a 0. Altro pareggio, ma con altro risultato, per il Real targato
Zidane, che rimonta nel finale con Benzema il vantaggio iniziale
di Cejudo, evitando cos allallenatore francese di uscire sconfitto
dal difficile ( ma non irresistibile viste le qualit dei Blancos)
campo del Betis. Occasione di avvicinamento persa anche per il
Villareal, fermo sul 2 a 2 in casa dell Espanyol ed ennesimo
appuntamento fallito per entrare a far parte delle grandi di
questa Liga.

Francesco Rosa.

23 turno: ARSENAL E CITY ABDICANO, RANIERI SOLO IN VETTA. LIVERPOOL SHOW,


UNITED ALTRO STOP
Vetta solitaria per il Leicester, di nuovo. Il secco 3-0 rifilato allo Stoke (condito dal ritorno al gol di Vardy) porta i foxies a
.
+3 su Arsenal e Manchester City che abdicano. I gunners sono usciti sconfitti dal derby con il Chelsea, deciso da Diego
Costa, mentre i Citizens non sono riusciti ad andare oltre il 2-2 sul campo del West Ham. Sconfitta, lennesima anche per
il Manchester United, stavolta corsaro allOld Trafford il Southampton. Decide un gol all87esimo di Austin. Gol, show
e spettacolo in Norwich-Liverpool, i padroni di casa prima vanno sotto con la rete di Firmino, poi si portano avanti di tre
reti prima che succeda lincredibile: i reds prima pareggiano 3-3, poi si portano avanti grazie a Milner, al 92 subiscono il
il 4-4 del Norwich, ma tre minuti dopo, a tempo praticamente scaduto, ribaltano definitivamente il risultato con il 5-4 di
Lallana. Esordio da sogno per Francesco Guidolin che alla prima in Premier e sulla panchina dello Swansea conquista i
tre punti in casa dellEverton, vincono anche Tottenham e Watford, rispettivamente Crystal Palace e Newcastle. Solo
pari invece in Sunderland-Bournemouth e West Brom-Aston Villa.
Gianluca Castellano

JUVE: Per Marotta stato un mercato dinverno abbastanza tranquillo, senza acquisti, ma
Allegri chiede un terzino ed un centrocampista di corsa per far rifiatare i titolarissimi in
vista delle partite di Champions e di Coppa Italia. Lallenatore toscano ha sempre avuto un
debole per alcuni giocatori del Milan, infatti, i nomi che si fanno sono quelli di De Sciglio e
Poli. Per questultimo la trattativa sembra pi fattibile, per De Sciglio, pupillo del
presidente Silvio Berlusconi, la strada tutta in salita, visto che Mihajlovic, se dovesse
partire De Sciglio, non avrebbe un sostituto per Antonelli, ed a fine mercato trovare un
buon terzino ad un prezzo ragionevole, sembra una vera e propria impresa.
MILAN: Galliani per la trequarti pensa a Ben Arfa, di propriet del Nizza . Il 28enne
centrocampista offensivo molto talentuoso, ma allo stesso tempo discontinuo. Sulle sue
orme c anche lInter, e si prevede un altro derby come per Kodongbia.
ROMA: Lo Jiangsu, squadra cinese, da un forte potere economico, rilancia per Gervinho,
infatti, oggi la trattativa si potrebbe chiudere definitivamente. Sabatini, sta aspettando la
cessione di Gervinho per chiudere la trattativa col Milan per El Shaarawy, sogno di
Spalletti, ma sembra che sia una questione di ore. Oltre a rafforzare il reparto avanzato, i
tifosi si aspettano anche un colpo in difesa, che sembra il reparto che ne ha pi bisogno.
INTER: Mancini ha chiesto esplicitamente un attaccante, visto anche la poca abbondanza
che ha l davanti con Icardi, Jovetic, Ljajc, Perisic, Palacio e Biabiany. I nomi sono quelli di
Eder e Lavezzi, questultimo favorito sul sampdoriano, ma il PSG ha intenzione di cedere
lattaccante argentino solo a giugno quando scadr il suo contratto.

MARCO SORRENTINO

Il Sestu rinuncia alla coppa Italia.


Lpg Group qualificata senza giocare
Costi troppo esorbitanti per le trasferte. Cos il Sestu calcio a cinque ha deciso di rinunciare alla partita di
Coppa Italia contro il Napoli, che si sarebbe dovuta giocare mercoled sul parquet della squadra
partenopea. <<Si tratta di una spesa esagerata che non rientra nei nostri budget di inizio stagione
evidenziano i vertici del sodalizio isolano considerato che, dopo la trasferta in Campania, saremmo
dovuti andare in Puglia e Sicilia. Un costo complessivo di circa 20 mila euro>>. Un onere impossibile ed
insensato in virt dellandamento del campionato e del riscontro che la stessa competizione invece
avrebbe lasciato alle nostre casse senza neanche nessun ritorno economico in merito : <<Ovvio che
dispiace continuano dalla societ di Sestu non poter rappresentare la Sardegna per le finali nazionali.
Occorre, per, tenere conto che sono aumentati i prezzi dei voli per la Penisola, rendendo ancora una
volta difficili le trasferte per le societ impegnate in campo nazionale>>. Un grido dallarme anche in vista
della prossima stagione che, quasi sicuramente, vedr il quintetto sardo impegnato nella cadetteria:
<<Occorre che la Regione riconosca i sacrifici e gli alti costi affrontati dalle societ per affrontare i
campionati nazionali, non saremo di certo noi a scoprire lacqua calda e tutte le problematiche che oggi
lo sport sardo deve affrontare inerenti a questa situazione di disagio che ormai da tempo la affligge.
Noi nonostante il nostro dispiacere per la rinuncia a questa competizione, preferiamo gestirci le risorse
per finire una stagione onorando tutti i nostri impegni con associati e non e puntare le stesse ad un
pronta riorganizzazione di programma per la prossima che vogliamo disputate sempre da protagonisti ..
>>
.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

IL PUNTO SULLA LEGA PRO


LEGA PRO GIRONE A 19^ GIORNATA: 24/01 Albinoleffe - Pordenone 0-3; Alessandria - Cuneo 1-0; Bassano - Feralpisalo' 1-2;
Cittadella - Pro Patria 2-1; Giana Erminio - Renate 1-2; Mantova - Sudtirol 0-0; Pavia - Cremonese 0-0; Pro Piacenza - Padova 1-1.
CLASSIFICA: Cittadella 38 punti; Alessandria 35; Feralpisalo' 34; Bassano 32; Pordenone, Sudtirol 31; Pavia 29; Reggiana 26; Padova,
Cremonese 25; Giana Erminio 24; Cuneo, Pro Piacenza 23; Renate, Lumezzane 19; Mantova 18; Albinoleffe 13; Pro Patria 8.
LEGA PRO GIRONE B 19^ GIORNATA: 24/01 Santarcangelo Carrarese 2-0; Spal Rimini 1-0; Pisa Teramo 1-2; Tuttocuoio
Pontedera 0-2; Ancona Prato 3-2; Lupa Roma Lucchese 0-2; Savona Maceratese 4-2; LAquila Arezzo 1-1.
CLASSIFICA: Spal 41 punti; Pisa 35; Maceratese 32; Carrarese e Ancona 30; Pontedera 29; Siena 26; Arezzo, LAquila, Lucchese e
Tuttocuoio 24; Teramo e Santarcangelo 22; Prato 20; Pistoiese 18; Rimini 17; Lupa Roma 11; Savona 8. Savona 11 punti di
penalizzazione e Teramo 6 punti di penalizzazione.
LEGA PRO GIRONE C 19^ GIORNATA: 24/01 Melfi - Casertana 0-1; Monopoli - Akragas 0-1; Cosenza - Catania 1-1; Ischia - Messina
0-0; Catanzaro - Foggia 0-3; Paganese - Martina 3-1; Lecce - Juve Stabia 2-0; Benevento - Lupa Castelli Romani 1-0.
CLASSIFICA: Casertana 38 punti; Foggia 36; Benevento 35; Lecce 34; Cosenza 31; Matera 28; Messina 26; Andria 24; Catanzaro 23;
Paganese, Juve Stabia 22; Catania, Monopoli 20; Akragas 19; Melfi 18; Ischia 16; Martina 11; Lupa Castelli Romani 7. Catania 9 punti
di penalizzazione.
Alessandro Fusco

Nella 18 giornata della Bundesliga, a livello di classifica


cambia molto poco. Le 2 prime della classe vincono
entrambe fuoricasa, lHerta Berlino pareggia 0-0 in casa
contro lAmburgo, e lo Schalke 04 prende una bella
lezione in casa contro il Werder Brema, perdendo per 13.
Il Bayern Monaco, vince in casa dellAmburgo per 2-1,
con una doppietta di Lewandowski, ed uno sfortunato
autogol di Xabi Alonso.
Il Borussia Dortmund, invece, vince contro il Borussia
Monchengladbach per 1-3. Ad aprire le marcature ci
pensa il pupillo di casa, Marko Reus, su assist di
Gundogan (uomo desiderio della Juve). Nel secondo
tempo Mkhitaryan mette il risultato al sicuro, ma 8
minuti dopo Raffael riapre i giochi. A infrangere le
speranze del Monchengladbach ci pensa ancora
Gundogan al 75 su assist di Mkhitaryan.

MARCO SORRENTINO

OLIMPIADI 2024: LITALIA CI PROVA


L Italia stavolta ci prova. Dopo la mancata candidatura ai giochi olimpici del 2020 a causa
degli elevati costi finanziari, il governo italiano ha deciso di puntare dritto a quelli del 2024,
proponendo la propria volont di essere Paese ospitante, promotore ed organizzatore. Una
sfida non facile, viste le garanzie economiche e strutturali necessarie a rendere
convincente la candidatura agli occhi del presidente Bach, ma anche unenorme
opportunit di rilancio e di rivalorizzazione dello sport in un Paese con tante potenzialit,
accompagnate per da altrettante problematiche. Roma, che ha gi ospitato le Olimpiadi
nel 1960, dovr vedersela con avversarie di tutto rispetto, come Los Angeles, Budapest e
Parigi ( Amburgo ha deciso di ritirarsi) , che daranno sicuramente battaglia per aggiudicarsi
una manifestazione che frutterebbe 1,7 miliardi di dollari di finanziamenti da parte del
comitato olimpico internazionale , senza calcolare limmenso guadagno economico
derivante da un evento di interesse mondiale. Il comitato olimpico di Roma, ora che ha
incassato il s, dovr seriamente rimboccarsi le maniche per fare in modo che tutti i
progetti possano essere convincenti, realizzabili nei tempi previsti e migliori di quelli
proposti dalle rivali. L Italia vuole le Olimpiadi e , appurate le potenzialit del Belpaese,
lecito sognare e credere che a volte i sogni possano divenire realt.

Francesco Rosa.

Non si ferma il Crotone che continua a sognare. I calabresi vincono ancora


nonostante la difficile trasferta di Novara. I primi in classifica superano 1-0 i
piemontesi lontano dalle mura amiche. Non molla il Cagliari che al SantElia
vince con lo stesso risultato contro la Ternana. La Salernitana respira con
una vittoria netta ai danni del Brescia allArechi per 3-0. LAvellino non va
oltre il pari a Modena. Negli altri match: Cesena-Entella 2-0; Ascoli-Lanciano
1-0; Trapani-Latina 1-2; Bari-Vicenza 2-1; Pro Vercelli-Spezia 0-1. Male il
Perugia che viene asfaltato nel match della domenica dal Pescara per 0-4.

Classifica:
Crotone 51
Cagliari 49
Pescara 43
Bari 39
Brescia e Novara 38
Avellino 35
Cesena 34
V.Entella 31
Perugia e Spezia 30
Trapani 29
Latina 28
Ternana e Vicenza 27
Ascoli 26
Modena 25
Pro Vercelli 24
Livorno e Salernitana 23
V.Lanciano 21
Como 17

R.Agnello

ORA SI FA SUL SERIO!

Dopo i primi tornei di preparazione il clou del 2016 ha preso il via con linizio degli Australian Open, primo Slam dellanno . E prima clamorosa
sorpresa nel tabellone maschile. Esce ,infatti al 1 turno Rafa Nadal per mano di Fernando Verdasco suo connazionale, mancino come lui , che
lo conosce da quando erano juniores, che s allenato tante volte con lui e cos tante volte gli ha fatto da sparring anche nei tornei. 7-6 (8) 4-6 3-6
7-6(4) 6-2 il punteggio per il 32enne madrileno. Una sconfitta che fa male al maiorchino , carica di simbolismi e che ci riporta indietro di 6 anni
quando nel 2009 sempre qui a Melbourne, Nadal e Verdasco giocarono 5 set in semifinale e Fernando vinse il primo e il quarto al tie-break,
perdendo le partite di mezzo. Quellanno Nadal vinse poi gli Australian Open, unico suo slam Down Under; stavolta, Verdasco rovescia lo score del
quinto e lo elimina al primo turno come a Melbourne non gli era mai successo. Per Rafa, che dopo un 2015 di grande difficolt, aveva fatto
intravedere segnali di ripresa, si tratta della seconda uscita al primo turno di sempre in uno Slam, dopo Wimbledon 2013. Continua invece senza
sorprese la corsa degli altri big. Roger Federer festeggia la vittoria numero 300 in una prova dello Slam . Lo svizzero, testa di serie numero 3,
battendo 6-2 6-1 6-4 il belga David Goffin raggiunge senza grosse fatiche i quarti , dove lo attende il ceco Tomas Berdych. Il campione elvetico,
che in carriera ha vinto 17 prove del Grande Slam, il primo tennista a tagliare il traguardo delle 300 vittorie nell'era Open, alle sue spalle c'
Jimmy Connors che si fermato a 233. Raggiunge i quarti anche il giapponese Kei Nishikori, n. 7 del tabellone che si imposto per 6-4 6-2 6-4
sul francese Tsonga . La testa di serie n 1 Novak Djokovic ha bisogno di cinque set per battere Gilles Simon (N. 14) e staccare il biglietto per i
quarti di finale degli Australian Open. Il serbo, numero uno del mondo e campione uscente a Melbourne, si impone dopo pi di quattro ore e
mezza con il punteggio di 6-3, 6-7 (1), 6-4, 4-6, 6-3 raggiungendo i quarti di uno Slam per la 27esima volta consecutiva (eguagliato Jimmy
Connors), l'ultima volta che Nole uscito prima dei quarti in un major risale al Roland Garros del 2009, stoppato dal tedesco Kohlschtriber .Per
completare gli ottavi bisogna attendere i match tra Wawrinka e Raonic (questultimo vincitore del torneo di Brisbane ) ,Murray e Tomic , David
Ferrer e John Isner, Andrey Kuznetsov e Gael Monfils che tra un infortunio e laltro , oltre ai suoi cali di concentrazione , prova a tornare dovera
un tempo, cio nei primi dieci al mondo.

Marco Sebastiano Zotti

Il ritorno di victoria azarenka


AUSTRALIAN OPEN, LA BIELORUSSA VERSO LA FINALE, SERENA E AVVISATA
Con gli ottavi di finale quasi completi, entriamo nella
fase calda e pi interessante del primo Slam stagionale.
Questo non significa, per, che non vi siano state delle
sorprese nella prima settimana degli Australian Open: su
tutte, svettano le eliminazioni di Simona Halep (n.2) al
primo turno e, soprattutto, quella di Garbine Muguruza
(n.3) al terzo.
La sconfitta della rumena stata ampiamente
influenzata dai tanti infortuni che lhanno tartassata
dallinizio dellanno: per lei prevista ora unoperazione
al setto nasale ed un mese di stop, con rientro ad Indian
Wells. Ben pi grave la netta eliminazione subita dalla
Muguruza, sconfitta per 6-3, 6-2 da Barbora Strycova , in
un match giocato veramente male da quella che era
considerata lantagonista principale di Serena in questo
avvio di stagione. A beneficiarne, per, stata
soprattutto Victoria Azarenka

La bielorussa, finora, ha demolito le sue avversarie,


non ultima la stessa Strycova, sconfitta per 6-2, 6-4Dopo due anni alle prese con gli infortuni e lannesso
recupero della forma migliore, sembra aver
definitivamente ritrovato il suo gioco, tanto che se
anche avesse affrontato la Muguruza agli ottavi,
sarebbe partita ugualmente favorita, a dispetto della
differenza in classifica. E attualmente la testa di serie
numero 14, ma la prima candidata alla finale di questo
torneo, che ha gi vinto nel 2012 e 2013.
Deve stare attenta, dunque, Serena Williams, che
finora ha avuto qualche difficolt solo al primo turno
contro Camila Giorgi, battuta per 6-4, 7-5. Il resto del
torneo filato via in scioltezza per la numero 1, che nei
quarti trover Maria Sharapova: pronostico chiuso, ma
non cos scontato, mentre la Radwanska, senza fare
troppo rumore, si avvicina alla semifinale.
Sta di fatto che,al momento, la finale pi probabile
Serena-Azarenka, un match tutto da vedere,
considerato che Vika una delle poche giocatrici in
grado di impensierire e battere la numero 1 anche sul
cemento.
Alessandro Testa

Inizia a delinearsi la classifica di


serie A di Basket, con Milano,
che approfittando del passo
falso di Reggio Emilia, avanza in
classifica e si porta in solitario al
primo posto a quota 26 punti,
con 13 vittorie e sole 4
sconfitte. Questa domenica
toccato a Varese arrendersi alla
forza dellArmani, la quale esce
vittoriosa
64-86
dal
PalaWhirpool di Varese. Perde
invece
Reggio
Emilia
nellanticipo del sabato in quel
di Avellino, dove i padroni di
casa si impongono 75-67,
tornando prepotentemente in
corsa per un posto nei play-off.
Gli emiliani vengono raggiunti al
secondo posto da Cremona,
anchesso Vittorio in trasferta a
Trento 71-78. Perdono ancora i
campioni in carica di Sassari,
sconfitti in casa 78-86 da Cant.
Spettacolare partita quella tra
Bologna e Brindisi, terminata
con un risultato stile NBA:
115-109 per i padroni di casa,
che allungano cos di 2
lunghezze sulle ultime della
classe. Tuttaltra storia tra Capo
DOrlando e Venezia, autrici di
una
bruttissima
partita
terminata 55-53, che quanto
meno serve ai padroni di casa di
appaiarsi con Torino (che perde
in casa contro Caserta 83-87) e
Pesaro allultimo posto in
classifica.

Carlo Sicignano

Il Napoli continua a regalare un calcio spettacolo ed emozionante asfaltando la Sampdoria a


Genova 2-4.Gli uomini di Sarri subito impensieriscono la difesa blucerchiata con Higuain,il quale
sciupa clamorosamente la prima occasione per gli azzurri.Successivamente Barreto,a causa del
fortissimo pressing azzurro,sbaglia il passaggio per u propri difensori e manda Higuain in
porta,il quale segna il suo ventunesimo sigillo in altrettante partite.Il Napoli non molla la presa
e Barreto,in area di rigore,stende Albiol e Orsato concede il calcio di rigore per la squadra
partenopea.Insigne va sul dischetto e batte Viviano,portando il Napoli sul 2-0.Prima della fine
del primo tempo,la Samp accorcia le distanze con Corres,unica nota positiva,dopo un bel velo di
Eder.Nella ripresa,la squadra di Montella entra in campo con pi grinta,ma ci non preoccupa
gli uomini di Sarri,i quali giocano con molta calma e velocit.Nel momento in cui i blucerchiati
cercano di pareggiare,Cassani si fa espellere per doppia ammonizione dopo un fallo su Insigne
e,nell' azione successiva,Hamsik semina il panico in area e segna un gran gol portando il Napoli
sul 3 a1.La Sampdoria non molla e su azione da angolo,Eder accorcia nuovamente le
distanze,facendo infuriare mister Sarri.Mertens entra in campo al posto di Insigne e,dopo un
paio di minuti,sigla un gol bellissimo dopo aver fatto sedere Carbonero con le sue finte e batte
Viviano
con
un
bellissimo
diagonale.
Il Napoli,sale sempre di pi in campionato ed allunga la distanza sulla Juve e sull' Inter.
Per gli uomini di Montella, durissima dato che ci sono stati molti sbagli durante il primo tempo
che hanno contributo ad una prestazione deludente.

Lorenzo Castaldo

Sarri omofobo? Ha fatto bene Mancini


a raccontare a tutti le offese di Sarri?
La notizia che fa il giro del mondo in meno di una
settimana.
Il protagonista della lite con Mancini Maurizio
Sarri, allenatore del Napoli, che durante la partita
Napoli- Inter, ha insultato Mancini chiamandolo
frocio e finocchio , mettendo in campo il tema
dellomofobia alzando cos polveroni che fanno
soffrire molte persone. Sarri si scusa pi volte con
Mancini , chiarisce di non essere assolutamente
omofobo, ma che sotto tensione non riuscito a
controllarsi. Finalmente dopo alcuni giorni,
decide di regalare la sua felpa a Mancini che
sancisce la pace fra i due. In molti non erano
daccordo con la squalifica, perch hanno
considerato la lite un diverbio privato in
quanto lappellativo non stato dato in una
conferenza stampa ma, resta il fatto che essendo
un personaggio pubblico non pu permettersi
alcune libert, ma deve mordersi la lingua.

Esiste una regola non scritta per dove la partita


non il ballo delle debuttanti, e in campo, sotto
stress, una cosa normale insultarsi a vicenda
per poi dimenticare tutto davanti ad una birra.
Ma questa volta una parola usata come epiteto
che assume il significato di un insulto bello
grosso, scatena infinite polemiche e
discriminazioni. Non ci si rende conto in realt
che la vera discriminazione che quando si parla
di un insulto omosessuale ha un valore diverso
rispetto ad uno Stronzo che non ha lo stesso
valore giuridico. Questa discriminazione.

Corinne
Crescenzo

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24