Sei sulla pagina 1di 17

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

Il Napoli cerca la fuga, la Juve ne fa 10 di fila e tiene il passo


Nella prima giornata di ritorno del campionato di Serie A, il Napoli capolista cerca di approfittare del turno favorevole
in casa per allungare sulle inseguitrici Inter e Juve: ma sulla propria strada incontra una delle poche squadre che
davvero pu mettere in difficolt e pu ostacolare il gioco di mister Sarri: il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. E la
dimostrazione la si ha solo dopo 2 minuti quando proprio la squadra emiliana a passare in vantaggio grazie ad un
rigore concesso per fallo di Albiol su Sansone e in seguito trasformato da Falcinelli. Ci vuole calma, pazienza, unite al
gioco e agli schemi di Sarri e ad uno stratosferico Higuain per avere la meglio di questo stupendo Sassuolo. Il Pipita,
20 gol in 20 partite, capocannoniere della serie A, 5 doppiette nelle ultime 7 di campionato. Numeri paurosi, cos
come pauroso il record di vittorie della Vecchia Signora: 10 vittorie consecutive, con lultima a Udine, dov
bastato un solo tempo di gioco per avere la meglio sui friulani e rifilargli 4 gol, con un Dybala sempre pi leader. Stecca
ancora una volta lInter di Mancini, che rischia anche di uscire sconfitta dalla trasferta di Bergamo contro lAtalanta ma
impattando sull1 a 1 grazie ad un autogol per parte, quello di Murillo e quello di Toloi, e ringraziando ancora una volta
Handanovic, autore di parate spettacolari che mantengono lInter nella zona alta. Stecca anche Spalletti al suo ritorno
alla Roma, per cercare una svolta dopo il brutto campionato disputato dal francese Garcia alla guida dei giallorossi.
Cera molta fiducia nel ritorno del tecnico toscano, che port la Roma, tra il 2005 e il 2009, a vincere 3 trofei: due
coppe Italia e una Supercoppa. E invece si ferma sull1 a 1 in casa contro un Verona sempre ultimo e alla disperata
ricerca di punti salvezza. Punti salvezza che continua ad ottenere il Carpi, vincendo una grande sfida ai danni della
Sampdoria per 2 a 1. Resuscitano in casa il Torino (subito in gol Immobile, dopo soli 2 giorni dal ritorno ai granata, in
prestito dal Siviglia), 4 a 2 ai danni del Frosinone e il Genoa, anchesso 4 gol al Palermo. Pareggi per 2 a 2 tra Bologna e
Lazio e 1 a 1 tra Chievo ed Empoli, mentre nel posticipo della domenica sera, c il ritorno del Milan, il quale batte la
Fiorentina (seconda sconfitta consecutiva per i viola) e rivede la zona Europa distante solamente 2 punti. Decidono il
solito Bacca e (a proposito di ritorni) il gol di Boateng.

Carlo Sicignano

Calle-gol;Higuain.Il Napoli vola!


Elegante,divertente,emozionante.
Possiamo definire cos i tre fattori principali di questa stagione di un Napoli
stratosferico.La squadra di Sarri allunga le distanze sull' inter(1-1 contro l'
Atalanta) vincendo al San Paolo per 3-1 contro un ottimo Sassuolo.Gli
emiliani passano subito in vantaggio dopo due minuti con il rigore
procurato e realizzato da Falcinelli dopo essere stato atterrato in area da
Albiol.La squadra partenopea non demorde e subito incomincia ad alzare il
ritmo per ribaltare il risultato.Dopo vari tentativi,Callejon fa esplodere i suoi
tifosi con il primo gol in campionato dopo venti partite aiutato da un
bellissimo cross di Insigne.Gli uomini di Sarri vogliono portarsi subito in
vantaggio,e ci riescono con il gol di Higuain,il quale segna il suo
diciannovesimo gol in venti partite servito da Hamsik,autore di una
strepitosa gara.Nel secondo tempo,il Napoli cala un po di intensit,e gli
uomini di Di Francesco provano ad attaccare,ma senza molta
concretezza.Nei minuti finali,il San Paolo esplode per la terza volta con la
doppietta di Higuain che semina il panico nell area emiliana e poi trafigge l'
estremo
difensore.
Sarri sta ottenendo dai suoi giocatori il calcio che desiderava,un calcio
divertente,senza troppe sbavature e con grande intelligenza.
Ancora una volta,il Sassuolo dimostra di essere una squadra molto
compatta,capace di mettere in difficolt qualsiasi squadra.

L.Castaldo

Fiorentina: Babacar, tante squadre interessate a lui, ma il suo


agente dice che vuole rimanere in viola per riconquistarsi il posto
da titolare, visto anche il momento poco brillante di Kalinic.
Genoa: intanto il grifone piazza il colpo a centrocampo prendendo
Luca rigoni dal Palermo, acquistando cosi un regista di esperienza
che era proprio quello che mancava alla squadra.
Lazio: vista la grande carenza di giocatori nel reparto difensivo,
lotito e tare hanno lavorato bene su questo fronte, prendendo
Bisevac dal Lione e Lamin dallo Sporting Lisbona.
Napoli: Solo nomi per il Napoli, ma ancor nessun acquisto,
Maksimovic, il pallino fisso di De Laurentis che il Toro neanche a
18 Milioni vuole privarsene. Si prevede un ultimo rilancio del
Napoli a 20 milioni. Intanto lasciano il Club Zuniga in direzione
Bologna ed Henrique al Fluminence.

MARCO SORRENTINO

DICHIARAZIONI SHOCK DELLATTACCANTE DEL TORO: VIA DA NAPOLI PER LE ACCUSE DI


PEDOFILIA E CAMORRA

Ci sono accuse di pedofilia e camorra dietro la discussa cessione di Fabio Quagliarella dal Napoli alla
Juventus. Almeno quanto lui stesso ha dichiarato al nel corso di un interrogatorio nel tribunale di Torre
Annunziata (Napoli) nell'ambito del processo a Raffaele Piccolo, l'agente di polizia postale accusato di
essere lo stalker dei vip di Napoli e provincia. Sono che la mia cessione alla Juventus sia dovuta a quelle
accuse assurde di essere camorrista e pedofilo contenute in una serie di lettere anonime giunte in
qualche modo anche al presidente Aurelio De Laurentiis ha detto lattaccante, sostenendo che proprio
ci abbia poi spinto il patron azzurro a cederlo: "All'inizio della mia avventura al Napoli il presidente De
Laurentiis mi chiamava ogni giorno, poi improvvisamente non solo ha smesso di contattarmi, ma
arrivato a chiedere che mi trasferissi al centro sportivo di Castel Volturno. Una richiesta strana, visto anche
che due miei compagni, Iezzo e Vitale, vivevano nella mia citt natale, Castellammare di Stabia. Quindi il
trasferimento alla Juve, cosa di cui non si era mai parlato prima". Pochi giorni dopo Napoli-Torino, e le
relative polemiche conseguenti alle sue scuse alla tifoseria in seguito al gol, Quagliarella stato cos
ascoltato davanti al giudice Ernesto Anastasio ha ripercorso queste vicende risalenti allepoca della sua
permanenza allombra del Vesuvio: Ho conosciuto Piccolo - ha raccontato - nel 2006. Si diceva capace di
risolvermi i problemi al telefonino e al mio contatto di Messenger, la cui password era finita in mani
sbagliate. In cambio mi chiedeva autografi, foto e magliette. Richieste diventate sempre pi pressanti: gli
avr dato almeno venti magliette. Quindi sono iniziate le lettere nelle quali venivo accusato di essere
camorrista, di partecipare a orge e di essere pedofilo. Minacce giunte anche a mio padre e alla mia
fidanzata dell'epoca.
Gianluca Castellano

22 turno: Leicester e Arsenal pari ma in testa. accorcia il city, lo united espugna anfield

Arsenal e Leicester ferme sul pari, nel 22esimo turno la coppia di testa rallenta e il Manchester City, che asfalta 4-0 il
Crystal Palace, ne approfitta per accorciare. Adesso i Citizens sono a -1. Gli uomini di Ranieri dopo essersi portati in
vantaggio con Okazaki, ed aver fallito un rigore poco dopo con Mahrez, vengono raggiunti dai Villans grazie a Gestede,
mentre i Gunners non riescono ad andare oltre lo 0-0 contro lo Stoke, fallendo il sorpasso. E lo United, con un po di
fortuna ed un monumentale De Gea, ad aggiudicarsi il big match di Anfield contro il Liverpool, a deciderlo Rooney.
Pari show tra Chelsea ed Everton, sei gol e pari dei blues al 98 con la rete di Terry a tempo scaduto. Bene il Tottenham
che vince con un roboante 4-1 sul Sunderland, vincono anche Bournemouth (3-0 al Norwich) e Newcastle, che con un
gran colpo supera 2-1 il West Ham e conquista tre punti preziosissimi in ottica salvezza. Chiude il turno il Monday Night
tra Swansea e Watford.
Gianluca Castellano

E tornato il momento di allenare per Francesco Guidolin. Lex mister


dellUdinese ufficialmente il nuovo allenatore dello Swansea, squadra
gallese che milita nella zona bassa della classifica della Premier League. Mal
di pancia forti in casa Psg. Sirigu e Cavani sembrano allontanarsi dalla
capitale francese. Se per il portiere palermitano ci potrebbe essere un
ritorno in Italia, per lex Napoli mezzEuropa pronta per acquistare
lattaccante uruguagio. Con il blocco delle operazioni per il Real Madrid per
le prossime due sessioni, la Juventus deve cercare di convincere i suoi
campioni a non partire. Pogba e Morata sono stati chiesti da Zidane, e per il
calciomercato i Blancos hanno messo ben 300 milioni a disposizione del
nuovo allenatore delle Merengues. Sullattaccante spagnolo c anche
lArsenal. Il Liverpool fa sul serio per Vardy del Leicester: 35 milioni per la
sorpresa del campionato inglese. Gervinho e Guarin pronti a raggiungere il
calcio cinese. Mentre sul lato allenatori, Sergio Coinceiao pronto a
diventare la nuova guida del Porto. Emery a fine anno potrebbe sedersi sulla
panchina dellAtletico Madrid.
Pazzie invece per il Manchester United. Linteressamento
per Cavani sempre forte, ma piacciono anche Rabiot
e James Rodriguez, per il colombiano pronti
80 milioni. Infine non finisce la crisi per Van Gaal
e al suo posto potrebbe tornare Alex Ferguson.

R.Agnello

Tutto quasi scritto nella Bundesliga gi nella 17 giornata. Il


Bayern Monaco vince di misura, mentre il Borussia
Dortmund cade.
In casa dellHannover, la squadra di Pep Guardiola, vince per
0-1, grazie al gol di Thomas Muller su rigore. Un risultato
magro, ma comunque una buona prestazione, la Juve
incrocia le dita, e spera in una condizione non
entusiasmante del Bayern.
Il Dortmund, invece, perde in casa del Colonia per 2-1. Apre
le marcature nel primo tempo il difensore dei gialloneri,
Sokratis Papastathopoulos. Nel secondo tempo il Colonia
ribalta la situazione, segnando 2 gol con Zoller e Modeste.
La classifica: Bayern 46-Dortmund 38-Herta 32Monchengladbach 29-Leverkusen 27- Schalke 27-Wolfsburg
26.

MARCO SORRENTINO

Si pu e si deve sognare. La Serie B parla calabrese, e a dominare c il


Crotone. Nel posticipo del luned dellEzio Scida, i padroni di casa battono
per 3-1 lormai ex capolista Cagliari, che adesso insegue a -2. Altro posticipo
della serata quello tra Entella e Ascoli finita 4-0 per i padroni di casa. Nella
giornata di sabato, il Pescara batte 2-1 il Livorno. Nel derby campano
lAvellino supera 1-0 la Salernitana e guadagna punti molto importanti.
Ternana, Lanciano, Como e Latina vincono per 1-0 rispettivamente con
Trapani, Pro Vercelli, Perugia e Novara. Vicenza batte 2-1 il Modena. Nel
posticipo della domenica il Brescia vince 2-1 con il Cesena. Nel venerd
Spezia-Bari finisce 0-0 causa quarti Coppa Italia. La squadra della serie
cadetta per, esce dalla competizione per 2-1 a causa della storica impresa
dellAlessandria, squadra di Lega Pro che adesso sfider il Milan

Classifica:
Crotone 48
Cagliari 46
Pescara 40
Brescia e Novara 38
Bari 36
Avellino 34
Cesena e Virtus Entella 31
Perugia 30
Trapani 29
Spezia e Ternana 27
Latina 25
Modena, Pro Vercelli e Vicenza 24
Ascoli e Livorno 23
Virtus Lanciano 21
Salernitana 20
Como 17

R.Agnello

IL PUNTO SULLA LEGA PRO


LEGA PRO GIRONE A 18^ GIORNATA: 17/01 Cremonese Bassano 1-1; Cuneo Cittadella 0-2; Feralpisal Alessandria 3-0;
Lumezzane Giana Erminio 0-1; Padova Reggiana 0-0; Pordenone Pro Piacenza 1-0; Pro Patria Pavia 0-0; Renate Mantova 1-1;
Sudtirol Albinoleffe 2-2.
CLASSIFICA: Cittadella 35 punti; Bassano, Alessandria 32; Feralpi Sal 31; Sudtirol 30; Pavia, Pordenone 28; Reggiana 26; Padova,
Pordenone, Cremonese 24; Cuneo 23; Piacenza 22; Lumezzane 19; Mantova 17; Renate 16; Albinoleffe 13; Pro Patria 8.
LEGA PRO GIRONE B 18^ GIORNATA: 17/01 Arezzo Santarcangelo 0-0; Carrarese Siena 3-0; Lucchese Spal 1-1; Maceratese
Lupa Roma 0-0; Pistoiese LAquila 3-1; Pontedera Savona 0-0; Prato Pisa 0-1; Rimini Tuttocuoio 0-0; Teramo Ancona 1-0.
CLASSIFICA: Spal 38; Pisa 35; Maceratese 31; Carrarese 30; Ancona 27; Pontedera Siena 26; Tuttocuoio 24; LAquila e Pontedera 23;
Lucchese 21; Arezzo e Prato 20; Teramo e Santarcangelo 19; Pistoiese 18; Rimini 17; Lupa Roma 11; Savona 6. Savona 11 punti di
penalizzazione e Teramo 6 punti di penalizzazione.
LEGA PRO GIRONE C 18^ GIORNATA: 17/01 Casertana-Catanzaro 2-2; Catania-Monopoli 0-0; Fidelis Andria-Lecce 0-0; AkragasMatera 1-4; Foggia-Paganese 2-2; Juve Stabia-Melfi 1-1; Lupa Castelli-Ischia 2-2; Messina-Benevento 0-5.
CLASSIFICA: Casertana 35 punti; Foggia 33; Benevento 32; Cosenza e Lecce 30; Matera 28; Messina 25; Catanzaro e Fidelis Andria 23;
Juve Stabia 22; Monopoli e Paganese 19; Catania e Melfi 18; Akragas 16; Ischia 15; Martina Franca 11; Lupa Castelli Romani 7.
Catania 9 punti di penalizzazione.
Alessandro Fusco

Suarato spegne i sogni del Real San Giuseppe


al 63: comunicato e sintesi del match
Reti: 3 Attanasio, 10 Brillante 30 Mazzocchi, 21 St Visone, 28 Boccia , 32 St Suarato
La Real Ottaviano butta il cuore oltre lostacolo e pareggia a San Giuseppe 3-3 con un gol di Suarato un attimo prima
del triplice fischio. Buona partita per i giallobl che hanno messo in difficolt la Real. Arbitraggio molto scarso e non
ideale per una partita del genere.
Al 2 minuto Mazzocchi entra in area calciando in mezzo ma la difesa di casa spazza in angolo. Un minuto dopo giropalla
rossoblu per Attanasio che da fuori buca le gambe al portiere e porta in vantaggio lOttaviano. Al 5 grandissima parata
di Liccardo che in uscita stoppa Brillante e si esalta. Al 7 magia di Suarato ma la sua girata finisce di poco a lato. Al 9
arriva il pari del san Giuseppe: Brillante si gira e batte Liccardo per il pareggio dei padroni di casa. Al 20 Suarato ruba
palla e si invola verso la porta ma la sua conclusione alta sopra la traversa. Un minuto dopo sono i padroni di casa a
colpire il palo con un grande diagonale. Al 26 Visone a divorarsi il gol del vantaggio calciando male. Al 29 la Real
Ottaviano passa di nuovo in vantaggio: Altomare calcia, una deviazione alza la palla e Mazzocchi di testa insacca per il
2-1
andando
ad
abbracciare
Campano
in
panchina.
Nella ripresa al 8 Visone manca lappuntamento con il gol non impattando la palla a porta vuota. Al 13 svolta del
match: Attanasio gi ammonito viene espulso per questo fallo. LOttaviano rimane in 4 ma una difesa chiusa e Liccardo
tra i pali tengono e i rossoblu resistono. Al 17 Suarato ha loccasione per chiuderla ma il suo tap in finisce fuori. Un
minuto dopo ancora Suarato a rendersi pericoloso ma la sua conclusione finisce a lato. La Real San Giuseppe si gioca
la carta di movimento ed una carta vincente perch proprio con Brillante portiere Visone insacca il 2-2 per i padroni
di casa. Al 23 prima Esposito e poi Visone mettono alle strette Liccardo che risponde presente. Al 25 ancora
lestremo difensore rossoblu a deviare distinto in angolo. Un minuto dopo il portiere di casa bravo a bloccare la
conclusione di Suarato. Le due squadre raggiungono il bonus e al 29 larbitro regala il tiro libero al San Giuseppe. Sul
dischetto va Boccia che trafigge Liccardo per il 3-2 che fa esplodere i tifosi di casa. Al 32 altro abbaglio: il portiere esce
a vuoto sulle gambe di Suarato ma per larbitro non nulla. Sembra finita ma al 33 arriva il lampo del campione: su
calcio dangolo Suarato si stacca e trafigge il portiere con lesplosione del settore ospiti. Finisce .3-3 con la Real che si
porta a +5 sul Gladiator.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

Ritorna il campionato dopo la


pausa per lAll Star Game Italia
ma la musica non cambia. Sono
sempre Milano e Reggio Emilia a
comandare la classifica, anche
dopo la sedicesima giornata.
Nellanticipo del sabato sera,
lArmani batte Trento 83-79,
staccandola di 4 punti in
classifica e allontanandola dalla
zona alta di classifica. Gli
emiliani della Grissin Bon
battono Torino 77-72 e restano
appaiati al primo posto con
Milano a quota 24 punti.
Seguono Pistoia, che espugna il
palazzetto di Brindisi 67-71 e
Cremona, che sulla sirena,
supera in casa Sassari 73-72,
rilegando la compagine sarda al
7 posto in classifica. Torna a
vincere Venezia e lo fa tra le
mura amiche, battendo Bologna
73-69 cos come Cant, che si
sbarazza di Capo DOrlando 8456, rilegandola sempre pi
allultimo posto in classifica con
8 punti frutto di 4 vittorie e 12
sconfitte in 16 gare di
campionato.
Espugna
il
Palamaggi di Caserta il team di
Varese, vincendo 77 a 70
superandola proprio in classifica
e nella zona tranquilla.

Carlo Sicignano

LO SLAM PI SELVAGGIO
Sono iniziati gli Australian Open, primo slam della stagione. Per
quanto riguarda i nostri giocatori Fabio Fognini, testa di serie
numero 20, esordir contro il lussemburghese Gilles Muller,
avversario dotato di un gran servizio e numero 38 del ranking
Atp: non ci sono precedenti. Per Andreas Seppi c' il russo
Teymuraz Gabashvili (l'altoatesino conduce 3-1 nei precedenti),
sorteggio sfortunato per Paolo Lorenzi, opposto al bulgaro Grigor
Dimitrov, testa di serie numero 27. Marco Cecchinato trover,
invece, il francese Nicolas Mahut, mentre Simone Bolelli
debutter contro Brian Baker, trentenne statunitense che rientra
nel circuito con il ranking protetto. Per quanto riguarda i big il
sorteggio ha stabilito Djokovic dalla parte di Federer e Nishikori
mentre Murray con Nadal e Wawrinka. Questi gli incroci principali
del torneo. Assai probabile che Djokovic possa arrivare in
semifinale dove ad attenderlo dovrebbe esserci Federer. Poteva
andare meglio all'elvetico che debutter con Basilashvili. Al
secondo turno possibile incrocio con Dolgopolov, al terzo
Dimitrov che avr Lorenzi all'esordio. Ottavo potenziale con un
giovane, Thiem o Goffin. Ai quarti Berdych o Cilic con Kyrgios
possibile outsider. Nella parte bassa del draw, derby iberico per
Nadal al primo turno contro Verdasco. Il mancino di Manacor
nello stesso spicchio di tabellone che comprende anche Stanislas
Wawrinka, che invece se la vedr nel primo turno con Dmitry
Tursunov. Per lo spagnolo un probabile terzo turnocontro
l'incostante Gulbis . Agli ottavi Monfils o Anderson. Quarti con
Raonic o Wawrinka, probabili avversari tra loro in un interessante
ottavo di finale. Il n 2 Andy Murray, quattro volte finalista a
Melbourne e sempre sconfitto, dopo la storica conquista della
Davis partir affrontando un avversario insidioso come Alexander
Zverev e, successivamente, una tra le due schegge impazzite
Adrian Mannarino e Sam Groth. Questo il quadro completo del
main draw. Una curiosit :questanno il montepremi salir del
10%, dai 40 milioni di dollari australiani ai 44 attesi per il 2016
(circa 28 milioni di euro).

Marco Sebastiano Zotti

TUTTE CONTRO SERENA


AUSTRALIAN OPEN AL VIA: LA NUMERO 1 A CACCIA DEL SETTIMO SIGILLO
Serena contro tutte, tutte contro Serena. Si potrebbe
riassumere cos, limminente edizione degli Australian
Open, la numero 89 per il tennis femminile.
C tanta curiosit proprio attorno allamericana, sia
per quanto riguarda le sue condizioni fisiche che
mentali. La Williams, infatti, ha giocato solo un set
nella semi-esibizione a squadra della Hopman Cup,
prima di ritirarsi per problemi al ginocchio. Nella
conferenza pre-torneo, Serena ha per dichiarato di
essere al 130% della forma, ma rimangono dei dubbi
anche per quanto riguarda la tenuta caratteriale. Il suo
ultimo match ufficiale rimane lincredibile sconfitta
nella semifinale New York contro Roberta Vinci. La
numero 1 sar riuscita a digerire la disfatta ed a
ricaricare le batterie per la nuova stagione?
A Melbourne, nello Slam pi esotico ma anche meglio
organizzato, tutto pronto per scoprirlo.

Il tabellone, manco a farlo apposta, lha messa subito


di fronte ad unitaliana, Camila Giorgi. Quasi nulle le
speranze per la 23enne di Macerata.
In generale si tratta di un quarto di main draw
abbordabile per Serena, che potrebbe affrontare
Wozniacki e Sharapova in ottavi e quarti, due
giocatrici contro cui vanta un complessivo di 28-3
negli scontri diretti.
Nel la seconda sezione, Radwanska e Kvitova
potrebbero impensierirla solo se giocassero al meglio
delle loro possibilit, soprattutto la polacca.
I pericoli maggiori per la numero 1, per, sono finiti
entrambi dallaltro lato del tabellone: non solo,
perch Vika Azarenka (gi vincitrice a Brisbane) e
Garbine Muguruza, n.3 del Mondo, potrebbero
affrontarsi gi agli ottavi. Mentre nellultimo quarto
una ritrovata Venus dovrebbe trovare la Pliskova
(autrice di un ottimo finale di 2015), e la Halep (n.2)
affronterebbe Madison Keys.
Serena a caccia del settimo titolo in Australia,
sarebbe un record per lEra Open. Stavolta le
avversarie sembrano pi toste, oppure lei ad essere
diventata un po pi normale?
Alessandro Testa

il Capodanno degli sportivi


Come hanno trascorso il nuovo anno gli sportivi?
Dalla montagna, al mare, dai party privati alle
cene spettacolo, tutti, dal primo allultimo si
sono messi in tiro e hanno portato con se la
famiglia a Capodanno. Perch il brindisi della
mezzanotte va fatto prima con i tuoi cari, e poi
con gli altri. I calciatori del Napoli scelgono la
stessa location anche a capodanno, a Posillipo,
nella prestigiosa Villa Diamante a Via Manzoni,
insieme a Tot Aronica e Paolo Cannavaro. La
campionessa Federica Pellegrini e Filippo
Magnini,
scelgono
invece
una
festa
esclusivamente privata, dove la nuotatrice
sfoggia le sue splendide gambe con tanto di
tacchi a spillo,odiati solitamente. Dal calcio, al
nuoto, dal tennis allo sci, tutti si scambiano gli
auguri sui social salutando i loro followers e
anche il nuovo anno, con la speranza che sia un
2016 allinsegna dello sport , ricco di vittorie.

Corinne Crescenzo

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24