Sei sulla pagina 1di 1

I ferri del mestiere di Marco Mezzadri

Vi raccomando di leggere il primo capitolo. I modelli operativi. Nel libro I ferri del
mestiere di Edizioni Guerra. Soleil e scritto per Marco Mezzadri.
Nel percorso 1 I modelli operativi trovarete la base, i principi di come deve essere un'unit
didattica. Da la base per associare ai conceti di bimodalit e direzionalit.
Caratterizata da una tripartizione per fasi. ll' interno di !ueste tre frasi principali torviamo poi
delle ulteriori suddivisioni c"e sono riconducibili alla tripolo#ia di lavoro svolto in un determinato
momento del percorso. $ueste fasi costituiscono lo sc"eletro dell'%D.
&' autore di !uesto libro ne propone fasi 'motivazione, #lobalit, analisi, riflessione, sintesi
controllo(. )accomanda c"e questo schema pu ripetersi nel corso di un'unica lezione anche pi
volte, a seconda della complessit degli elementi analizzati, ci che importa ricordare che
all'interno di una sessione di lavoro, sia essa di quarantacinque, sessanta o pi minuti, il lavoro
proposto deve rispondere agli stessi criteri che stiamo analizzando per l'UD nel suo complesso.
*arco *ezzadri basato nelle idee di +ras"en, , il momento di monitorare le conoscenze e di
sistematizzarle. Idealmente alla ine del percorso lo studente sar in grado di sintetizzare e
raccogliere i rutti del lavoro svolto, sapr gestire e utilizzare le conoscenze acquisite in modo
autonomo.
!"l controllo necessario alla ine di ogni UD e a quello durante l'esecuzione delle varie attivit
della stessa, se ne pu aggiungere un altro determinato dalle scelte istituzionali#prove a ine
trimestre$quadrimestre$semestre o anno scolastico%. &i che interessa considerare le
caratteristiche della ase di controllo alla ine dell'UD.
La verifica e il controllo alla fine dell !" dovr# essere in sintonia con le mete ediucative$ gli
obiettivi linguistici e le metodologie adottate durante lo sviluppo dell!" %&reddi$'(()*
!Dopo ci spiega sullo schema della lezione deve anche rispondere a criteri di economicit e
praticit non solo nell'impiego rapido in classe, ma anche e soprattutto in ase di stesura del piano.
'o scopo costituire una lezione che possa risultare equili(rata, motivante e del giusto livello di
diicolt per il tipo di studenti a cui essa si rivolge, coinvolgendo contemporaneamente vari aspetti
dell'educazione linguistica.
!'' autore propone materiali e gli altri strumenti didattici per utilizzare nella lezione.
)ropone anche che si accia tesoro dell esperienza maturata e opportuno annotarsi ci che ha
unzionato cos* come i pro(lemi emersi nell'arontare una determinata lezione.