Sei sulla pagina 1di 7

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA

SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 1 di 7

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI

1.0 INTRODUZIONE
Gli interventi minori ginecologici comprendono:
Tipo di intervento
Revisione diagnostica

Esame cavit uterina

Asportazione o incisione
ghiandola del Bartolini

Conizzazione

HST in narcosi

Resettoscopia
Cerchiaggio

Descrizione
Procedura di chirurgia minore atta a
rimuovere il materiale abortivo con
curette + pinza ad anelli o cannula di
aspirazione
Procedura
chirurgica
consistente
nellasportazione di frammenti di
tessuto dellutero: dopo aver dilatato
lorifizio dellutero si procede a
raschiamento utilizzando una curette
Asportazione,bartolinectomia, su una
ghiandola con flogosi cronica.
Incisione per ascesso ghiandolare e
drenaggio
Intervento di asportazione di una
piccola parte del collo dellutero in
genere a forma di cono, eseguita a
lama fredda o con ansa diatermica o
laser
Tecnica che permette di vedere tramite
isteroscopio linterno della cavit
uterina con possibilit di biopsia con
paziente sedata
Isteroscopia operativa atta a rimuovere
neoformazione
della
cavit
endometriale
Procedura che corregge lincontinenza
cervico-istmica. Pu essere di due tipi:
Shirodkar o Mc Donald

Patologie
Aborto interno

Metrorragia

Infiammazione
ghiandola del
Bartolini
CIN II
CIN III
Displasia della
portio
Stenosi canale
cervicale
Polipi o miomi
endometri ali
Incontinenza
istmico
cervicale

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 2 di 7

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI

2.0 SCOPO
Definire le modalit di preparazione della paziente che deve essere sottoposta ad
intervento chirurgico ginecologico da effettuarsi in day surgery o degenza
3.0 OBIETTIVI

Dare le indicazioni per linformazione al paziente


Garantire laccoglienza
Garantire la sicurezza
Garantire il supporto psicologico
Raccogliere la documentazione clinica e infermieristica
Dare le indicazioni al digiuno pre operatorio
Esplicitare le procedure di preparazione della cute, detersione e tricotomia
Esplicitare la vestizione della paziente operanda
Garantire ligiene del letto di degenza

4.0 DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA


4.1 Informazione al paziente

Informare il paziente sulle procedure assistenziali infermieristiche


cui sar sottoposto nella fasi pre, intra e post operatorie;

Accertarsi che il consenso informato compilato e firmato sia


allegato alla catella clinica

Dare le necessarie istruzioni educative ed informative del reparto


4.2 Accoglienza

Assegnazione del posto letto di degenza

Ubicazione servizi igienici

Orario di ingresso visitatori


4.3 Sicurezza del paziente

Rilevazione parametri vitali e trascrizione nella documentazione


clinica

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 3 di 7

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI

4.4 Supporto psicologico

Valutare gli stati di ansia che la paziente pu manifestare e quindi


rassicurarla, fornendo eventualmente altre spiegazioni per ridurre
lo stato di tensione
4.5 Preparazione della documentazione clinica ed infermieristica

Controllare che sia presente tutta la documentazione clinica


medica e infermieristica:

Cartella clinica;

Ricovero;

Cartella infermieristica;

Consenso informato debitamento compilato e firmato;

Referti di diagnostica di laboratorio e per immagini;

Visita anestesiologica

ECG

Fotocopia dei documenti didentit

Check list operatoria


4.6 Preparazione della cute

Rimozione dei peli, senza ledere la pelle, quando interferiscono


con lintervento chirurgico o con le medicazioni (categoria IA),
previa detersione della cute
4.7 Indicazione al digiuno pre operatorio

Digiuno da 8 ore prima dellorario previsto per lintervento

Durante il digiuno possono essere somministrati i farmaci per le


patologie di base del paziente
4.8 Vestizione

Prima di entrare in sala operatoria assicurarsi di aver rimosso:

Lenti a contatto e occhiali;

Protesi dentarie;

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
PROCEDURA

Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 4 di 7

GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI


GINECOLOGICI

Gioielli, catenine,orologi, anelli ed eventuali piercing


Depositare gli effetti personali di valore in luogo sicuro o
consegnarli ad un parente precedentemente identificato
Rimozione dello smalto o unghie finte;
Far indossare camici e cuffie monouso (Categoria I B)

4.9 Igiene del letto di degenza e personale

Assicurarsi che la biancheria del letto sia pulita

Assicurarsi che il giorno dellintervento sia stata eseguita doccia


pre operatoria
5.0 MATRICE DELLE RESPONSABILITA
Attivit/Responsabilit
Informazione del paziente
Preparazione
documentazione
Preparazione materiale
Esecuzione tricotomia
Igiene del letto
Vestizione del paziente
Smaltimento
materiale/ricondizionament
o

Medico
R

Infermiere
R

R
R
R
R
R
R

R = responsabile
6.0 TERMINOLOGIA UTILIZZATA
Categoria IA: azione fortemente raccomandata ben supportata da solidi studi clinici
sperimentali o epidemiologici
Categoria IB: azione raccomandata supportata da studi clinici sperimentali o
epidemiologici e da un forte razionale

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 5 di 7

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI

Tricotomia: rimozione dei peli presenti nella zona da sottoporre ad intervento


chirurgico
Check-list: Elenco di cose da fare o da verificare per eseguire una determinata
attivit
Piercing: dallinglese to pierce = forare. Oggetto metallico applicato a cute o mucose
a scopo estetico
7.0 DIAGRAMMA DI FLUSSO
ACCOGLIENZA DEL PAZIENTE PRIMA DELLINTERVENTO
INFORMAZIONE DELLA PAZIENTE
RACCOLTA DOCUMENTAZIONE
RICOVERO

PREPARAZIONE DELPAZIENTE PRIMA DELLINTERVENTO


TRICOTOMIA
DIGIUNO

IGIENE DEL LETTO DI DEGENZA


BIANCHERIA PULITA

VESTIZIONE PRIMA DELLINTERVENTO


RIMOZIONE PROTESI
RIMOZIONE OCCHIALI
RIMOZIONE GIOIELLI
RIMOZIONE SMALTO
FAR INDOSSARE CAMICE E CUFFIE

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 6 di 7

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI

8.0 LISTA DI DISTRIBUZIONE

Servizio infermieristico
Direttore struttura complessa di ostetricia ginecologia
Responsabile Macro area struttura complessa di ostetricia ginecologia
Coordinatore infermieristico struttura complessa ostetricia ginecologia

9.0 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI


Guideline for prevention of surgical site infection, 1999 CDC
100 Recommandations pour la surveillance e la precention des infection
nosocomiales CTIN 1999
Evidence based nursing e pratica clinica centro studi EBN regione Emilia
Romagna
10.0 ALLEGATI
Allegato 1 : check list operatoria

Redazione

Gruppo di lavoro:
Bracone Giovanna
Medei Elisa
Mencarelli Michela

Nome/Funzione

Firma

STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA


SEZIONE DI GINECOLOGIA
DIRETTORE Dr. GIAMPAOLO PASSALACQUA
Rev. N. 0
Del 23/04/2014
Pagina 7 di 7

Verifica e Approvazione
Emissione

PROCEDURA
GESTIONE DELLA PAZIENTE NEGLI INTERVENTI MINORI
GINECOLOGICI