Sei sulla pagina 1di 13

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA

GRUPPO MARAZZI

Una leadership mondiale Pag. 1

I marchi, i prodotti e i valori Pag. 3

Il mercato e la strategia di sviluppo Pag. 6

La storia Pag. 10

I dati economico-finanziari Pag. 14

Scheda di sintesi Pag. 15

Modena, marzo 2009


Press

GRUPPO MARAZZI
Una leadership mondiale

Il Gruppo Il Gruppo Marazzi è il leader mondiale nel design, produzione e commercializzazione di


piastrelle ceramiche con una presenza crescente negli articoli sanitari.

Una grande Sul mercato dal 1935, il Gruppo Marazzi, grazie all’introduzione di importanti innovazioni di
multinazionale processo e prodotto, alla proprietà di decine di brevetti tecnologici, al succedersi, negli ultimi
italiana 30 anni, di numerose acquisizioni di aziende italiane ed estere, accordi con partner locali,
aperture di nuove sedi e stabilimenti all’estero, è oggi una delle principali multinazionali
industriali italiane, leader mondiale nel proprio settore, in un mercato di riferimento globale
caratterizzato da competitors prevalentemente domestici.

Il Gruppo fonda il proprio modello di business su un’integrazione verticale lungo la catena


del valore con il controllo diretto di tutto il processo – o l’affidamento in outsourcing di
alcune specifiche fasi - , sulla continua innovazione in termini di design e tecnologia e sul
presidio dei canali distributivi che, in alcuni casi, include la gestione diretta della
distribuzione.

Il Gruppo conta oggi sedi produttive in Italia, Spagna, Francia, Russia e Stati Uniti, numerose
filiali commerciali e showroom e impiega oltre 6.000 dipendenti.

Dai propri siti produttivi il Gruppo esporta in tutto il mondo, coniugando l’expertise italiana
con gli stili di vita e le esigenze presenti nei vari mercati locali.

Attraverso una capillare ed efficiente rete di vendita che raggiunge oltre 14.500 distributori
indipendenti in oltre 130 paesi, il Gruppo Marazzi serve direttamente sia la grande
distribuzione e i rivenditori specializzati sia la grande committenza pubblica e privata. Il
Gruppo opera inoltre attraverso reti di punti vendita diretti in Russia e Stati Uniti.

In Italia L’attività produttiva in Italia, localizzata principalmente nel distretto industriale di Sassuolo
(Modena), poggia soprattutto sui marchi Marazzi, Marazzi Tecnica e Ragno oltre che su
Hatria di Teramo, dedicato alla produzione di articoli sanitari e arredo-bagno.

1
Press

Le società estere Le principali società estere del Gruppo Marazzi sono le statunitensi American Marazzi Tile di
Dallas, Texas, e Monarch Tile di Florence, Alabama, la russa Kerama Marazzi, la spagnola
Marazzi Iberia, con base a Castellón de la Plana, e la francese Groupe Marazzi France.
Il Gruppo è inoltre presente in Cina con un'organizzazione localizzata e dedicata allo
sviluppo e alla distribuzione di prodotti sul mercato cinese e del Far East.

Marazzi è l’operatore leader in molti dei più importanti mercati del mondo: 1° in Italia,
Francia, Russia, 2° negli USA e tra i primi in Spagna, Germania, Grecia e Scandinavia.
L’ampia e capillare copertura geografica rappresenta certamente una caratteristica distintiva
del Gruppo, mitigando il rischio di eventuali fluttuazioni dei singoli mercati.

L’assetto Marazzi Group è controllata dalla terza generazione della famiglia Marazzi che detiene la
azionario maggioranza del capitale.
Lo sviluppo della strategia di consolidamento ed ulteriore espansione sui mercati
internazionali del Gruppo Marazzi è sostenuta anche dai partner Permira e Private Equity
Partners che, con il delisting della società (2008), sono rientrati nuovamente nel capitale di
Marazzi Group spa a fianco della Famiglia Marazzi. Permira e Private Equity Partners avevano
già accompagnato il Gruppo in una precedente fase di sviluppo, favorendo l’acquisizione di
Welor Kerama in Russia e la quotazione in borsa (2006).

Famiglia
Marazzi

100% 84% 16%

51% 49%

Finceramica Fintiles LuxELIT

2
Press

GRUPPO MARAZZI
I marchi, i prodotti e i valori

I marchi I marchi con cui il Gruppo commercializza le proprie piastrelle in ceramica, tra i quali
Marazzi, Marazzi Tecnica, Ragno e Kerama Marazzi, godono di una straordinaria notorietà a
livello internazionale e regionale, sia presso progettisti, architetti ed imprese edili che presso
i distributori e i clienti finali.

La collezione di sanitari, qualificata da un alto contenuto di design, è commercializzata nel


mondo con il marchio Hatria.

La gamma Il Gruppo Marazzi può contare su un’ampiezza senza paragoni del portafoglio prodotti,
prodotti declinati in funzione degli stili di vita presenti nei diversi paesi.

L’offerta e la gamma dei prodotti del Gruppo spazia dalle piastrelle in Grès Porcellanato,
Gres Cristallizzato e Monocottura al Glass Mosaic, dai pavimenti sospesi alle pareti ventilate,
dal marmo ai graniti e alle pietre naturali fino ai sanitari e all'arredo bagno.

I prodotti Marazzi Group, destinati ai diversi segmenti di mercato, offrono innumerevoli


possibilità di combinazione e soluzioni estetiche e rappresentano un sicuro punto di
riferimento per progettisti, imprese edili, distributori e consumatori.
La gamma di raffinato design dei sanitari e dei complementi Hatria spazia dalle soluzioni più
classiche alle proposte più giovani e di facile inserimento.

Molto ampio il catalogo referenze del Gruppo con importanti progetti realizzati nel mondo:
dal Parlamento di Kiev all’Arsenale di Venezia, dal complesso The Palm a Dubai alle Torri
della Nuova Fiera di Milano. I prodotti Marazzi vengono distribuiti in tutti i principali mercati
internazionali attraverso una capillare rete di vendita e società commerciali del Gruppo che
operano in stretta collaborazione con i distributori.

La rete Marazzi ha una strategia distributiva multinazionale basata sia sulla collaborazione con
distributiva imprese e costruttori, sia su distributori all'ingrosso, dettaglianti di grandi dimensioni, centri
fai-da-te, catene di negozi specializzati e di punti vendita con show room.

3
Press

La produzione Gli insediamenti produttivi diretti e le relative organizzazioni di vendita nei principali mercati
di sbocco rappresentano per Marazzi un importante fattore di successo, assicurando una
vicinanza ai diversi mercati locali per coglierne tempestivamente le tendenze e garantire una
migliore capacità di servizio al cliente. In questo modo, per Marazzi è inoltre possibile ridurre
l’incidenza delle spese di trasporto e dei tempi di consegna.

La produzione è caratterizzata da un alto grado di automazione ed integrazione verticale;


dispone di un sistema di controllo totale del ciclo produttivo, dall’approvvigionamento delle
materie prime all'imballaggio del prodotto finito, e consente anche una considerevole
flessibilità produttiva.
Tutti i prodotti sono realizzati nel rispetto dell’ambiente, sono facili da installare e si
prestano a differenti usi: interni ed esterni, pareti e pavimenti, edilizia residenziale e
commerciale.

I siti produttivi sono localizzati in Italia, Spagna, Francia, Russia e Stati Uniti.

L’innovazione La ricerca di soluzioni innovative a livello estetico, di prodotto e di processo ha di fatto


contribuito al raggiungimento di una leadership tecnologica che fa dell'Azienda un modello
di riferimento nella produzione ceramica mondiale.

L’utilizzo dei ‘forni a tunnel’ negli anni ‘50, il rivoluzionario brevetto della monocottura negli
anni ‘70 (divenuta poi il processo produttivo più diffuso nel mondo), il brevetto Firestream
(smaltatura su supporto incandescente) negli anni ‘80 rappresentano tappe fondamentali di
una storia di R&D per Marazzi assolutamente preminente.

Oggi Marazzi può contare, oltre a decine di brevetti tecnologici, su impianti sofisticati, capaci
di garantire livelli di produttività sensibilmente superiori alla media del settore, e su nuove
tecnologie, sperimentate dal Gruppo a partire dal 2006, che permettono una maggiore
flessibilità produttiva e dunque di incontrare più tempestivamente le tendenze di consumo
dei diversi mercati.

Il design L'approccio innovativo al prodotto trova in Marazzi espressione anche nella ricerca estetica.
Marazzi è stata infatti la prima Azienda ad avvertire la necessità di qualificare la piastrella in
ceramica come elemento d’arredo e d’architettura affidandone la direzione creativa a grandi
nomi del design. Dalla prima collaborazione con Gio’ Ponti, con cui nasce, nel 1960, la

4
Press

piastrella "quattro volte curva" entrata nella storia del design col nome di "Triennale",
Marazzi ha continuato ad appoggiarsi su collaborazioni eccellenti, unendo al suo prodotto
importanti firme della moda e dell’architettura, e ad investire in laboratori di ricerca interni
per lo studio delle tendenze nei diversi paesi e lo sviluppo di prodotti esclusivi.

Etica e qualità Qualità significa per Marazzi qualità del prodotto, del servizio e sostenibilità ambientale.

Marazzi è stata la prima Società operante nel settore ad aver ottenuto, già dal 1994, la
Certificazione del proprio sistema di Qualità secondo la normativa ISO 9001 e, in seguito, la
certificazione ISO 14001 per il proprio sistema di gestione ambientale.

Ogni piastrella prodotta è sottoposta a rigorosi controlli dimensionali, meccanici e visivi, sia
con l'ausilio di sofisticate apparecchiature elettroniche sia attraverso il controllo visivo del
personale addetto alla selezione e controllo del prodotto.

A testimonianza del costante impegno per le problematiche ambientali, Marazzi ha


contribuito a fare della ceramica una produzione a ciclo chiuso che permette di limitare il
consumo delle risorse naturali, ridurre l’impatto ambientale grazie al ripristino delle cave in
linea con le direttive ambientali, la gestione controllata dei rifiuti, l’ottimizzazione dei
consumi energetici e il riutilizzo delle acque industriali.

Il codice etico di Marazzi Group impegna l’azienda al rispetto della dignità delle persone, alla
tutela della privacy, alla tutela dei diritti dell’infanzia e ad una politica industriale eco-
accorta.

5
Press

GRUPPO MARAZZI
Il mercato e la strategia di sviluppo

Il mercato Il consumo mondiale di piastrelle (stimato in circa 9 miliardi di mq nel 2010) ∗ ha mostrato una
mondiale continua crescita negli ultimi anni (CAGR 06-10: 3,8%) ∗ sulla spinta di una crescente
domanda da parte dei paesi dell’est europeo, asiatici e medio orientali. Le stime dei consumi
mostrano un mercato globale con andamenti differenziati a seconda dei paesi: Russia (CAGR
05-10: 10,2%)* e Cina (CAGR 05-10: 7,8%)* sono i mercati con i tassi di sviluppo attesi più
elevati.

La leadership di L’approccio globale del Gruppo, e, al contempo, l’attenzione alle esigenze dei mercati locali,
mercato del sono alla base della leadership mondiale nel core business delle piastrelle.
Gruppo Marazzi

Il Gruppo Marazzi è:
GRUPPO MARAZZI
Tiles sales by destination
(forecast 2008 at constant fix rate)
• leader in Italia, con una
Russia 15%
Italy 24%
quota di mercato del 12%;
• leader in Francia, con una
quota di mercato del 10%; Spain 5%

• leader in Russia, con una


quota di mercato dell’8%;
France 12%
• il secondo player sul USA 17%

mercato statunitense con una


ROWorld 3%
quota del 10%;
Far Middle East 6%
• tra i principali operatori nei Eastern Europe 6% Western Europe 12%

mercati spagnolo, tedesco,


scandinavo e greco.

La strategia di
Gli obiettivi strategici del Gruppo Marazzi nei prossimi anni saranno orientati al:
sviluppo
• consolidamento della propria posizione di leader sui mercati tradizionali europei;
• sviluppo sui mercati e segmenti che presentano interessanti prospettive di crescita.


fonte: Osservatorio Previsionale Confindustria Ceramica – Prometeia, dicembre 2008

6
Press

Questa strategia di sviluppo si articolerà:


• per linee interne, con investimenti mirati sull’assetto produttivo per garantire la
leadership di prodotto e aumentare il posizionamento verso la fascia a maggior
valore del mercato, per espandere la capacità produttiva anche in settori
complementari quale quello dei sanitari e per aumentare la diversificazione in aree
geografiche attualmente non presidiate;
• per linee esterne, attraverso possibili acquisizioni.

Il Gruppo Marazzi intende continuare a far leva sui suoi punti di forza, quali la natura
integrata del modello di business, la natura di operatore globale con un forte radicamento
locale, la continua innovazione in termini di design e tecnologia ed il presidio dei canali
distributivi. Le linee guida di sviluppo del Gruppo, condivise da tutti gli azionisti, saranno
necessariamente differenziate in relazione alle prospettive di crescita dei singoli mercati, al
contesto competitivo e alla struttura distributiva.

Consolidamento Il Gruppo Marazzi è oggi leader indiscusso nel continente europeo, ove il presidio dei diversi
nei mercati mercati è assicurato dalla produzione proveniente dagli stabilimenti francesi e spagnoli, oltre
europei che da quelli italiani.

Lo sviluppo futuro di Marazzi in questi mercati passerà anche attraverso una continua
evoluzione della gamma di prodotti offerti per anticipare gli specifici mutamenti del gusto
dei consumatori in ciascun paese.
Il piano di investimenti prevede di imprimere un’ulteriore sviluppo alla nuova e flessibile
tecnologia ‘Continua’ sperimentata dal Gruppo per primo, due anni fa, in Italia.
Si tratta di una nuova concezione di fare ceramica che tiene conto di una maggiore
flessibilità delle linee produttive e quindi della possibilità di incontrare più rapidamente i
trend dei consumi riducendo allo stesso tempo l’immobilizzo del prodotto finito.

Espansione verso L’obiettivo strategico del Gruppo Marazzi è quello di espandersi ulteriormente, anche
nuovi mercati tramite acquisizioni, nei Paesi che presentano le maggiori prospettive di crescita,
proseguendo la propria strategia di internazionalizzazione, basata su un forte presidio "in
loco" dei mercati più interessanti, attraverso una presenza produttiva diretta, accordi con i
principali operatori locali e l'organizzazione di capillari ed efficienti reti di vendita.
Le aree geografiche dove si sta focalizzando maggiormente la strategia di espansione del
Gruppo sono principalmente Stati Uniti, Russia e Cina.

7
Press

Negli Stati Uniti Il mercato statunitense dei prodotti ceramici, che pure si è sviluppato a grande velocità negli
anni recenti, presenta ancora potenzialità di crescita grazie al crescente consenso che le
piastrelle ceramiche stanno guadagnando a discapito delle moquette e dei pavimenti vinilici
per le loro caratteristiche tecniche, igieniche, estetiche e funzionali.

Il Gruppo Marazzi, presente negli Stati Uniti con propri impianti produttivi sin dal 1982, ha
completato nel corso del 2008 un nuovo impianto produttivo a Dallas, operazione che è stata
accolta con favore dal mercato che ha individuato in Marazzi un partner affidabile a lungo
termine e ha così permesso al Gruppo di aumentare le proprie quote di mercato anche
nell’attuale contesto di contrazione della domanda.
Nel 2008 è stata inoltre rafforzata la rete distributiva diretta del Gruppo con l’inaugurazione
di un nuovo punto vendita a Houston.

Le strategie del Gruppo negli USA si stanno inoltre concentrando su un'accurata selezione
dei canali distributivi che offrono maggiori potenzialità di crescita, in particolare i centri fai-
da-te ed i distributori di rivestimenti.

In Russia Il mercato russo delle piastrelle ceramiche è tra i più interessanti in assoluto a livello globale,
con un tasso di crescita annuo stimato dell’10,2% (CAGR 05-10)*, supportato da una
economia in espansione.

Dopo l’acquisizione, nel 2005, del gruppo Welor-Kerama, leader di mercato in Russia con uno
stabilimento produttivo ad Orel e una rete di punti vendita diretti, e l’avvio della produzione
di gres porcellanato nel nuovo stabilimento di Malino (fine 2005), a 60 km da Mosca, i
progetti di espansione del Gruppo ad est si stanno concretizzando in un aumento ulteriore
della capacità produttiva in entrambi i siti produttivi e nell’espansione della rete commerciale
diretta con l’apertura di nuovi negozi. L’obiettivo del Gruppo è di raggiungere 200 punti
vendita diretti entro il 2012 per rafforzare ulteriormente la propria posizione di leader del
mercato.

In Cina La Cina rappresenta oggi il più grande mercato mondiale per le piastrelle in ceramica (3
miliardi di metri quadri venduti nel 2007) con un CAGR 05-10 stimato del 7,8%*.
Dal 2008 la Cina è una delle sei Business Unit che costituiscono il Gruppo Marazzi. La
presenza di Marazzi in Cina si articola su tre uffici (Shanghai, Foshan, Hong Kong) con
un’organizzazione localizzata e dedicata allo sviluppo di prodotti per il mercato sia

8
Press

domestico sia di esportazione. La Business Unit Cina del Gruppo Marazzi gestisce la logistica,
il marketing e la distribuzione dei prodotti stessi sul mercato cinese e allo stesso tempo
continua e rafforza l'attività di export, avviata sin dal 2004, di prodotti realizzati in Cina
verso i mercati del Far East, del Medio Oriente, dell'Oceania, del Sud America e dell'Africa.

A partire dal 2008, per meglio rispondere alle specifiche esigenze dei clienti cinesi, il Gruppo
Marazzi ha ampliato il portafoglio di prodotti offerti con i marchi Marazzi e Ragno sul
mercato domestico, affiancando all’import dall’Italia diverse serie di nuovi prodotti sviluppati
e realizzati in Cina presso produttori locali con l’attento controllo di qualità del Gruppo.

Investimenti A sostegno e a implementazione di questa incisiva strategia di espansione, gli investimenti


2007 – 2009 circa del Gruppo sono stati importanti e costanti negli ultimi 3 anni con circa 100 milioni di Euro
300 milioni di investiti anno su anno.
Euro

9
Press

GRUPPO MARAZZI
La storia

Le origini Marazzi Ceramiche nasce nel 1935 a Sassuolo, in provincia di Modena, all'interno di un
distretto attivo già dal XVII secolo nella lavorazione artigianale della terracotta.

Si racconta che il fondatore Filippo Marazzi costruì il primo impianto produttivo usando
come struttura due file parallele di pioppi, fondando così quella che sarà chiamata la
"fabbrica di cartone", per la provvisorietà della sua struttura.

In realtà, stava nascendo un’azienda che, grazie all’utilizzo della migliore tecnologia allora
disponibile, trasformò, nel corso degli anni, la lavorazione artigianale dell'argilla in un
moderno processo produttivo industriale, in grado di produrre soprattutto piastrelle, con
fornaci e cicli di produzione all'avanguardia per l'epoca.

Gli anni ’50 Terminata la seconda guerra mondiale, nel 1945 la Ceramica di Filippo Marazzi riprende in
pieno la sua attività; nei primi anni '50, passata sotto la guida del figlio Pietro, la Marazzi
conosce un primo significativo ampliamento, in termini di dimensioni e di meccanizzazione
del processo produttivo, grazie ad importanti investimenti in nuove tecnologie, quali i "forni
a tunnel", e alla ricerca di soluzioni estetiche innovative per il tempo.

Gli anni ’70 Il potenziamento della produzione rende Marazzi in grado di far fronte ad una crescente
domanda di piastrelle nel periodo della ricostruzione post-bellica.
Gli anni '70 rappresentano una tappa fondamentale per la crescita di Marazzi, grazie ad una

10
Press

pianificazione aziendale di più ampio respiro e soprattutto ad un radicale rinnovamento


tecnologico: Pietro Marazzi intuisce la necessità di riqualificare il prodotto piastrella, ancora
percepito come materiale pratico ma povero rispetto alle pietre naturali, legandolo ad
importanti nomi del design italiano ed internazionale.

Nel 1974 l’azienda compie il vero salto tecnologico con il brevetto del "processo della
monocottura rapida", destinato a rivoluzionare la produzione di piastrelle in ceramica e a
divenire il metodo produttivo più diffuso a livello mondiale: lo smalto applicato direttamente
sulla piastrella pressata consente, per la prima volta, di produrre con una sola fase di cottura,
abbattendo così drasticamente i costi energetici e di manodopera, abbreviando i tempi di
produzione e garantendo una produttività molto più elevata.
Nel 1978 la guida dell'azienda passa al figlio di Pietro Marazzi, Filippo, con il quale ha inizio
il progressivo processo di internazionalizzazione che porterà il Gruppo a divenire il principale
produttore mondiale del settore.

L’espansione All’inizio degli anni ’80 vengono infatti costituite due importanti sedi produttive estere: la
internazionale Marazzi Iberia a Castellón de la Plana, nel comprensorio spagnolo della ceramica e la
American Marazzi Tile a Dallas, in Texas, che costituirà il punto di partenza per la crescita nel
mercato americano.

I piani di sviluppo di Marazzi sono supportati da ingenti investimenti nella ricerca e dallo
sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche, in grado di assicurare un notevole vantaggio
competitivo all'azienda: nel 1985 viene così introdotto e brevettato nei principali paesi del
mondo l'innovativo procedimento "Firestream", che prevede la smaltatura su supporto
incandescente.

Gli anni successivi sono caratterizzati da una strategia di crescita sofisticata ed articolata, che
mira a consolidare una leadership ormai acquisita sul mercato domestico e a proseguire la
politica di espansione a livello mondiale. In questa strategia di sviluppo rientra nel 1989
l'acquisizione dell'intero pacchetto azionario delle Ceramiche Ragno SpA, secondo player del
mercato italiano, e uno dei principali protagonisti, con Marazzi, della crescita e della
diffusione dell'industria italiana della piastrella in ceramica nel mondo.

La strategia del Gruppo è chiara: essere presenti come produttori diretti nelle aree più
significative da un punto di vista commerciale, in modo da essere più vicini al cliente e

11
Press

cogliere direttamente le esigenze dei singoli mercati locali, abbattere i costi relativi a dazi e
trasporto ed abbreviare i tempi di consegna.

L’ulteriore Vengono così, negli anni successivi, concluse altre importanti operazioni di espansione sia sul
crescita core business (acquisizioni in Spagna, Italia, Francia e Stati Uniti) sia in settori complementari
alla ceramica (sanitari - Italia, argille - Ucraina) e vengono inoltre aperte sedi commerciali in
Giappone, Cina, Emirati Arabi e UK.

Tra le ultime importanti azioni di sviluppo concluse dal Gruppo, l’acquisizione nel 2005 di
Welor Kerama, principale player in Russia con una rete di punti vendita diretti sul territorio,
e la contestuale apertura di un nuovo stabilimento a 60 km da Mosca, operazioni che hanno
consegnato al Gruppo Marazzi la leadership assoluta del mercato delle piastrelle di ceramica
in Russia; la costituzione della Business Unit Cina (2008) e l’ampliamento del sito produttivo
di Dallas, Stati Uniti (2008).

12