Sei sulla pagina 1di 36

CAPITOLO 1: I TRIBUTI

NOZIONE

Istituto giuridico: obbligazione o decurtazione patrimoniale;


Effetto definitivo;
Entrata coattiva:
Generato da un fatto economico;
Realizza il concorso alla spesa pubblica;
Non rileva lo scopo (fini fiscali o fini extrafiscali), ma che sia attribuito allo Stato o ente
pubblico;
Di regola senza destinazione specifica, ma pu esserci tributo di scopo, o parafiscale.

IN SINTESI: IL TRIBUTO COMPORTA LINSORGERE DI UNOBBLIGAZIONE (O DECURTAZIONE);


IMPOSTO COATTIVAMENTE; COLLEGATO AD UN PRESUPPOSTO ECONOMICO E IL SUO
GETTITO DESTINATO AL FINANZIAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA.
Imposte, tasse, contributi
-

Entrate per finanziare:


o Spese indivisibili: sono imposte
o Spese divisibili: tasse
IMPOSTA: presupposto fatto economico posto in essere dal soggetto passivo senza
alcuna relazione specifica con attivit dellente pubblico. Dovuta a titolo di solidariet,
commisurate alla dimensione economica del presupposto.
TASSA: presupposto un atto o attivit pubblica (provvedimento, svolgimento di servizio
pubblico) specificatamente riguardanti un determinato soggetto. Non vi
sinallagmaticit o corrispettivit, tra prestazione pecuniaria e attivit pubblica, ma un
rapporto di correlativit.
CONTRIBUTO: presupposto larricchimento che determinate categorie di soggetti
ritraggono dallesecuzione di unopera pubblica destinata alla collettivit in modo
indistinto. Inoltre la prestazione dovute a determinati enti per il loro funzionamento,
sono tributi se dovuti obbligatoriamente ad enti pubblici
MONOPOLIO FICALE: monopolio ha funzione di tributi quando ha per scopo di procurare
entrate

Nozioni in uso nella giurisprudenza


I caratteri di tributo secondo C.Cost: doverosit prestazione in mancanza di un rapporto
sinallagmatico tra le parti, nonch collegamento di tale prestazione con la spesa pubblica, in
relazione a un presupposto economicamente rilevante.
-

Vietato referendum abrogativo delle leggi tributarie;

la giurisprudenza ordinaria adotta una nozione molto ampia di tributo: considera tributarie le
prestazioni imposte in via coattiva, ossia senza il consenso dellobbligato, purch non
rappresentino il corrispettivo sinallagmatico di una prestazione dellente impositore e siano
destinate a finanziare le spese pubbliche in genere o una determinata pubblica spesa.

CAPITOLO 2: I PRINCIPI
Dovere di concorrere alle spese pubbliche
-

Art. 53: SOLIDARIETA COLLETTIVA sono tutti tenuti a concorrere alle spese pubbliche
in ragione della loro capacit contributiva.
Art. 2 Cost.: larticolo sopra uno dei doveri inderogabili di solidariet sanciti.

Progressivit e capacit contributiva.

Funzione extrafiscale dei tributi


-

La funzione naturale procurare entrate allo stato


Proteggere la produzione nazionale (dazi import);
Disincentivare attivit inquinanti (tributi ambientali)
UGUAGLIANZA SOSTANZIALE e COESIONE SOCIALE: art 3 Cost. rimuovere gli ostacoli
che limitano di fatto la libert e luguaglianza dei cittadini

FUNZIONE REDISTRIBUTIVA, FINI DI Solidariet VERSO CATEGORIE E ZONE SVANTAGGIATE,


FINALIT DI INCENTIVO O DISINCENTIVO DI ALCUNE ATTIVIT O CONSUMI)
Limiti costituzionali delle leggi tributarie
-

Non devono ledere o ostacolare i diritti e le libert costituzionalmente garantite;

Principio di capacit contributiva


-

Si intende la capacit economica di un soggetto.


Fatto espressivo di capacit contributiva un fatto di natura economica, che esprime
forza economica. (non a caso le leggi collegano i tributi a fatti economici.
INDICE DI CAPACITA CONTR.: concretamente rilevatore della capacit del contribuente,
manifesta lidoneit e in che misura il soggetto possa fare fronte allobbligazione;
o Indice diretto: direttamente espressivo di capacit contributiva, il REDDITO ( spese di produzione deduzioni dal reddito detrazioni dallimposta). Anche il
PATRIMONIO, E GLI INCREMENTI FISICI E DI VALORE DEL PATRIMONIO.
o Indici indiretti: IL CONSUMO e gli AFFARI(indica capacit contributiva perch
implica disponibilit) ma non vale per tutti i consumi (es. spesa sanitaria),
TRASFERIMENTO DI BENI

Intangibilit del minimo vitale


-

Minimo vitale, reddito minimo non sono oggetto di tassazione e indici di capacit
contributiva; non si tassano i mezzi economici necessari per il soddisfacimento di
bisogni essenziali;
Minimo imponibile no tax area, il tributo non pu essere superiore alla capacit
contributiva dimostrata.

Tributi commutativi e servizi pubblici essenziali


-

Servizi:
o Indivisibili: principio di capacit contributiva (imposte), non possibili individuare
chi ne usufruisce in modo indistinto.
o Divisibili: principio del beneficio o controprestazione (a carico di chi ne
usufruisce), individuabilie chi ne usufruisce.
Se sono servizi essenziali( sanit, giustizia, istruzione, servizi idrici ed
elettrici, acqua, rete da garantire a tutti): il costo no pu essere posto a
carico di chi ne usufruisce. Principio di capacit contributiva.
Non essenziali: principio del beneficio.
o Tributi commutativi: principio di controprestazione, tributi ambientali chi inquina
paga.

Il requisito di effettivit. Forfettizzazioni e svalutazione monetaria


-

Occorre che il fatto tassato sia rivelatore di capacit contributiva EFFFETTIVA: basi
imponibili tengono conto di componenti che tengono conto della svalutazione della
moneta.
Apprezzamento dellincidenza della svalutazione monetaria rimesso alla
discrezionalit del legislatore;
Le presunzioni sono legittime se non costituiscono una base fittizia di imposizione e se
ammettono prova contraria.

Requisito dellattualit. Tributi retroattivi e pagamenti anticipati.


-

Capacit contributiva deve essere attuale. Lattualit un aspetto delleffettivit.


Capacit contributiva in atto;
Tributi retroattivi colpiscono fatti pregressi, ma solo se esprimono una capacit
contributiva ancora attuale.
Irretroattivit: regola generale, MA il legislatore pu emanare norme retroattive se non
ledono ad altri principi costituzionali. Es. viola il principio di capacit contributiva se
spezza il rapporto tra imposizione e capacit contributiva (attuale).
Ha rilievo la distanza temporale e la prevedibilit del tributo retroattivo (affidamento
del cittadino al principio di irretroattivit);
Di regola sono vietati i pagamenti anticipati di tributi in anticipo rispetto al verificarsi
dei presupposti di imposta. Ma sono ammessi quando:
o Non viola il principio di effettivit
o Obbligo di versamento non deve essere incondizionato
o Al prelievo anticipato si saldi la previsione di meccanismi di equilibrio.

Capacit contributiva e principio di eguaglianza


-

Art. 53 e 3 Cost. a situazioni uguali devono corrispondere uguali regimi impositivi e


correlativamente a situazioni diverse un trattamento tributario disuguale. PRINCIPIO DI
CAP. CONTR.+UGUAGLIANZA.
EGUAGLIANZA:
o Stesso trattamento se situazioni uguali;
o Spetta al legislatore stabilire se le situazioni sono uguali
o Salvi i limiti: non ci pu essere discriminazione di sesso, razza, religione, opinioni
politiche, lingua
Principio del tertium comparationis;
COERENZA interna alla legge tributaria: assunto un presupposto quale indice
particolare di capacit contributiva ogni fattispecie imponibile sia espressione di quella
particolare ipotesi di capacit contributiva.

Principio di uguaglianza e agevolazioni fiscali


-

Norme di favore/agevolative: derivano da scelte legislative discrezionali (censurabili se


irragionevoli);
Es. cultura, famiglia, salute, la scuola, il lavoro, montagna, cooperazione, risparmio,
ambiente.
Questioni di costituzionalit per ottenere lestensione del beneficio;
Necessario un confronto: tertium comparationis

Obblighi dei terzi, norme formali e rimborso dellindebito


-

Vi sono norme che pongono obblighi a carico di terzi, soggetti diversi da coloro che
hanno realizzato il presupposto;
Non si viola lart. 53 se il terzo posto in grado di far ricadere lonere economico del
tributo su chi ne realizza il presupposto;
Legittimo istituire il responsabile di imposta e il sostituto di imposta (pu far ricadere
lonere sul sostituito mediante ritenuta o rivalsa);
Capacit contributiva riguarda le norme sostanziali (presupposto, base imponibile,
aliquota, soggetti passivi dei tributi non le norme formali procedimentali e processuali.
Diritto al rimborso (altrimenti sarebbe una violazione della capacit contributiva);

Progressivit
-

Art. 53: sistema tributario informato a criteri di progressivit;


Funzione redistributiva della ricchezza;
Riguarda il sistema nel suo complesso
IRPEF

CAPITOLO 3: LE FONTI
la riserva di legge
-

Art. 23: nessuna prestazione patrimoniale pu essere imposta se non in base alla legge.
Riserva di legge.
LEGGE: legge statale ordinaria, atti aventi forza di legge (d.l., d. lgs.), leggi regionali e
provinciali per Trento e Bolzano, fonti dellUE.
o Riserve assolute: disciplina della materia rimessa a una legge;
o Riserve relative: la legge si limita alla base legislativa, le linee fondamentali;
Larticolo 23 riguarda il diritto sostanziale, cio le norme impositrici e non accertamento
e la riscossione;
Contenuto minimo dela legge: soggetti passivi, base imponibile, il presupposto, la
misura massima del tributo, laliquota.
PRESTAZIONE IMPOSTA:
o In senso formale: atto autoritativo
o Senso sostanziale: di natura non tributaria aventi per oggetto un corrispettivo,
quando avvale prevalente lelemento dellimposizione.

Leggi tributarie e aiuti di stato


-

No referendum popolare per abrogazione


Se le leggi sono di favore devono essere autorizzate dalla Commissione eurpea.

Lo Statuto
-

In attuazione degli articoli 3, 23, 53 e 97 Cost. e portatore dei principi generali


dellordinamento.
una legge ordinaria;
Disposizioni modificabili solo espressamente;
Stabilisce che non si pu prevedere una adempimento a carico del contribuente la cui
scadenza sia fissata anteriormente al 60esimo giorno dalla data della loro entrata in
vigore o dalladozione dei provvedimenti di attuazione in esse espressamente previsti e
che i termini di prescrizione e decadenza per gli accertamenti non possono essere
prorogati.

I decreti legge
-

Emanati dal Governo


Sono provvedimenti provvisori con forza di legge in casi di straordinaria necessit e
urgenza.
Perdono efficacia ex tunc se non convertiti in legge entro 60 giorni.
Non pu disporre dellistituzione di nuovi tributi n prevedere lapplicazione di tributi
esistenti ad altre categorie.

I decreti-legislativi
-

Governo: determinazione dei principi e criteri direttivi e soltanto per un tempo limitati
e per oggetti definiti;
in casi di tecnicismo elevato

i testi unici
-

testo normativo che unifica le norme contenute in pi testi


emanati da Governo

i regolamenti statali
-

l. 400, 23 agosto 1998: art. 17 prevede i regolamenti governativi deliberati dal


Consiglio dei Ministri disciplinano:
o regolamenti esecutivi
o regolamenti attuativi e integrativi

o
o
o

regolamenti indipendenti
reg. organizzatori (delle amministrazioni publiche)
regolamenti delegati: delegificazione, regolamenti delegati che quando abrogano
norme di legge sono detti delegificanti.

Leggi regionali e federalismo fiscale


-

potest legislativa esercitata dallo stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione,
nonch dei vincoli derivanti dallordinamento comunitario e dagli obblighi
internazionali.
Stato: potest esclusiva nelle materie del sistema tributario e contabile dello Stato e la
perequazione delle risorse finanziarie.
Potest regionale: concorrente: trova limite nei principi fondamentali e comprende il
coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario.
Materia tributaria: Competenza concorrente.
Solo le legioni, in armonia con la costituzione e secondo i principi di coordinamento
della finanza pubblica e del sistema tributario, sono dotate di potest legislativa.

I regolamenti delle regioni, delle province e dei comuni


-

Gli enti locali possono disciplinare con regolamento i tributi propri, con norme attuative
o integrative delle norme primarie, contenute in leggi statali o regionali.
Potest generale delle province e comuni per oggetto ha le entrate tributarie.

Convenzioni internazionali
-

Riguardo a dazi, doppia imposizione dei redditi, dei patrimoni e delle successioni.
Collaborazione tra autorit fiscali di stati diversi
Lotta allevasione e allelusione
Di regola le norme delle convenzioni prevalgono su norme interne

Fonti dellUnione Europea


-

Art. 117 Cost e 11: ordinamento dellUE ha una posizione di primato


Sfera di competenza dellUe prevalgono le norme Ue in caso di contrasto
TFUE base del diritto europeo derivato, costituito da norme emesse dagli organi:
regolamenti, decisioni, direttive.
Diretta applicabilit: i singoli acquistano diritti che i giudici nazionali devono tutelare.
Direttive: vincolano per quanto riguarda il risultato, non per quanto riguarda strumenti
e mezzi;
Decisioni: provvedimenti amministrativi. Hanno effetto diretto e sono obbligatori per i
destinatari in esse indicati.
Regolamenti: hanno portata generale, verso categorie determinate in modo astrato e
sono obbligatori e direttamente applicabili.
Decisioni della Commissione: aiuti di stato illegittimi o non compatibili devono essere
revocati.
Raccomandazioni, pareri non sono vincolanti.

Efficacia delle norme tributarie nel tempo


-

Approvazione parlamentare, promulgazione del PDR, pubblicazione in GU entrano in


vigore dopo 15 giorni
La legge dispone per lavvenire: essa non ha effetto retroattivo (regola generale), ma ci
sono deroghe;
I regolamenti retroattivi solo se c una lege che lo consente;
Norme di diritto transitorio;
Norme procedimentali sono di applicazione immediata (anche ai procedimenti in corso
di svolgimento);
Statuto derogabile o modificabile solo espressamente, mai da leggi speciali
Inefficacia: abrogazione, incostituzionalit, scadenza del termine previsto;
ABROGAZIONE: a) per dichiarazione espressa del legislatore; b) incompatibilit con
nuove disposizioni; c) nuova legge generale;

Abrogazione lefficacia cessa ex nunc;


Incostituzionalit efficacia cessa ex tunc (legge come mai esistita);

efficacia delle norme tributarie nello spazio


-

Efficacia su territorio politico nazionale


Si applica a tutti i presupposti che si verificano in tale ambito
Enti diversi dallo stato che emanano norme: efficacia sul territorio di loro potest
Territorialit (IVA su operazioni effettuate nello stato);
Natura personale:
o Residenti: fiscalmente, complesso dei redditi posseduti indipendentemente dal
luogo di produzione
o Non residenti: solo i redditi prodotti nello stato
Imposta di registro: atti giuridici formati nello stato e atti formati allestero che
esplicano effetti di natura reale o locatizia di beni situati nello stato;
Imposta sulle successioni: nel caso di residenti su tutti i beni (anche esteri), non
residenti solo sui beni in Italia;

CAPITOLO 4: INTERPRETAZIONE E ANALOGIA


Peculiarit delle leggi tributarie
-

Difficolt interpretativa e conoscitiva


Peculiarit legislativa
Iperlegificazione e instabilit
Norme su norme

Interpretazione delle leggi tributarie


-

Sulle norme sostanziali


Esenzioni e agevolazioni in senso restrittivo

Interpretazione letterale
-

Significato tecnico, se espresso, prevale su quello corrente;


Significato in ambito fiscale
Trattati internazionali: buona fede, contesto, oggetto, scopo, lavori preparatori,
circostanze.

Interpretazione logico-sistematica
-

Ogni norma collocata e interpretata nel sistema


Bisogna dare rilievo alla ratio del tributo: rispetto al fatto economico presupposto di
imposta;

interpretazione adeguatrice e principi dello Statuto


-

Privilegiare linterpretazione al testo gerarchicamente sovraordinato


Convenzioni internazionali norme dellUe norme costituzionali leggi
Statuto= legge ordinaria, ma considerata attuativa dei principi costituzionali

Leggi interpretative
-

Riguardo disposizioni di significato incerto


Non si sostituiscono alla disposizione interpretata
Retroattive
Casi eccezionali
Con legge ordinaria
Principio della ragionevolezza e della capacit contributiva ancora attuale

Circolari

Servono nellAmministrazione finanziaria per esprimere linterpretazione delle nuove (o


vecchie) disposizioni
Sollecitazione da uffici periferici o dai cittadini
Non sono fonti di diritto
Non vincolano contribuenti n giudici

Lacune, norme di rinvio, analogia


-

Settori non autonomi come le discipline relative a procedimento, processo e riscossioni


sono integrati da norme di rinvio;
Alle lacune pone rimedio lanalogia, casi simili o materie analoghe o ricorso ai principi
generali dellordinamento; non ammessa per leggi personali.
Pone rimedio a lacune tecniche (non ideologiche);
Vietata lanalogia per norme che indicano che cosa tassabile e chi debitore
dimposta.
In materia di decadenza, prescrizione, solidariet e compensazione la legge tributaria
presenta lacune che possono essere colmate ricorrendo al codice civile;
Norme dello Statuto sono principi generali dellordinamento tributario analogia juris

CAPITOLO 6: I SOGGETTI PASSIVI


Contribuente e domicilio fiscale
-

CONTRIBUENTE: il debitore dellimposta o il soggetto passivo di rapporti tributari.


Obbligato principale: colui che ha realizzato il presupposto dellimposta) altri
obbligati;
Il contribuente ha domicilio fiscale in un comune dello Stato che determina la
competenza dellufficio fiscale:
o Contribuente, nel comune dellanagrafe di iscrizione
o Societ ed enti: nel comune in cui hanno sede legale
o Non residenti: nel comune in cui prodotto il reddito
Residenza fiscale: nozione sostanziale che indica la tassazione in Italia della totalit dei
redditi del residente.

Soggettivit tributaria
-

Soggetti passivi: persone fisiche, enti collettivi dotati di personalit giuridica e anche
soggetti privi di personalit giuridica.
Anche le societ di persone, associazioni non riconosciute e nellIres le altre
organizzazioni non appartenenti ad altri soggetti passivi, nei confronti dei quali il
presupposto si verifica in modo unitario e autonomo.

La solidariet tributaria
-

Situazioni passive che fanno capo a una pluralit di soggetti passivi; obblighi formali o
obbligazione tributaria;
Solidariet tributaria solo in caso di soggetti tenuti ad adempiere in solido
lobbligazione tributaria.
Obbligazione in solido quando pi debitori sono obbligati tutti per la medesima
prestazione, in modo che ciascuno pu essere costretto alladempimento per la totalit
e ladempimento da parte di uno libera gli altri.
Il soggetto passivo obbligato sia alladempimento della prestazione pecuniaria, sia
tenuto alladempimento di obblighi formali.
Dichiarazione sottoscritta da uno solo vale per tutti;
Le sanzioni sono applicabili nei confronti di tutti;
Espressamente indicati i casi di solidariet dellobbligazione.

Solidariet paritaria
-

Il presupposto del tributo riferibile in maniera indistinta ad una pluralit di soggetti.

Diritto di regresso pro-quota


Campo delle imposte indirette:
o Imposta di registro(parti contraenti)
o Imposte ipotecarie
o Imposte di successione (eredi in solido)

Solidariet dipendente e il responsabile di imposta


-

Vi un obbligato principale, che pone in essere il presupposto dimposta, ed un


OBBLIGATO DIPENDENTE (responsabile dimposta) il quale obbligato in solido, perch
realizza una fattispecie collaterale;
Fattispecie diversa collaterale che ha un rapporto di pregiudizialit-dipendenza con la
fattispecie primaria a cui si ricollega il debito dellobbligato principale;
Coobbligazione in via dipendente;
Rapporti esterni non ha rilevanza: il responsabile coobbligato in solido agli occhi del
Fisco.
Il responsabile di imposta ha diritto di regresso per intero nei confronti del coobbligato
principale.
In ambito IRES:
o Societ partecipata in regime di trasparenza: garante del debito dei soci.
Solidalmente responsabile con ciascun socio.
o Consolidato nazionale: ogni societ controllata risponde dei debiti che si
collegano alla sua dichiarazione, oltre che degli interessi e sanzioni. LA
CONTROLLANTE coobbligata, responsabile di imposta secondo solidariet
dipendente perch il presupposto realizzato dalla controllata.
- Volont del coobbligato: dichiarazione congiunta dei redditi dei coniugi. Responsabilit
del coniuge in riferimento ai maggiori redditi accertati nei confronti dellaltro coniuge.
- Imposta di registro: pubblico ufficiale (notaio) obbligato in solido per limposta
principale (responsabile);
- Sostituzione dimposta: scaturisce solidariet dipendente se il sostituto viene iscritto a
ruolo se non ha effettuato ritenute, versamenti. responsabile di imposta.
- Soci nelle s.n.c. e soci accomandatari nelle s.a.s. rispondono solidalmente e
illimitatamente dei debiti delle societ;
- Rappresentante fiscale ai fini IVA risponde solidalmente dei debiti del rappresentato;
- Cessionario dazienda risponde ma:
o Beneficio di previa escussione del cedente
o Entro limite del valore dellazienda acquistata
o Delle imposte e sanzioni riferibili alle violazioni commesse nellanno di cessione e
nei due precedenti
o Di imposte e sanzioni dovute dal cedente (relative anche ad anni precedenti se
accertate nel biennio);
o SENZA LIMITI se cessione in frode dei crediti tributari

Rapporti interni tra condebitori


-

Obbligazione solidale: rapporti interni si divide pro-quote uguali se non risulta


diversamente;
Diritto di regresso pro-quota di chi ha pagato per intero;
Divisione del debito in riferimento al rapporto di ciascun condebitore con il presupposto
di imposta; se determinabile la suddivisione altrimenti si procede per quote uguali o
per norme ad hoc del legislatore;
Convenzioni interne tra i privati

LA SOSTITUZIONE TRIBUTARIA E LE RITENUTE


-

Sostituzione: obbligazione o altri debiti tributari sono posti a carico di un soggetto


diverso da colui che realizza il presupposto del tributo;
Sostituto chi in forza di legge obbligato al pagamento di unimposta in luogo di altri,
per fatti o situazioni a questi riferibili ed anche a titolo di acconto.
Garanzia antievasione (neutralit del sostituto);

Sostituto: obbligato verso il fisco personalmente; ha il diritto-dovere di trattenere nella


somma che corrisponde al reddituario, un importo pari alla somma di cui debitore
verso il fisco.
SOSTITUTI DI IMPOSTA:
o Soggetti passivi IRES
o Societ di persone
o Le associazioni
o Imprenditori individuali
o Chi esercita arti e professioni
o I curatori fallimentari

Quando corrispondono:
a) Somme o valori che costituiscono reddito di lavoro dipendente o reddito assimilato;
b) Compensi di lavoro autonomo;
c) Provvigioni inerenti a rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di
commercio e procacciamento di affari;
d) Interessi, dividendi e altri redditi di capitale;
e) Compensi per avviamento commerciale;
f) Premi e vincite.
Devono operare una ritenuta a titolo definitivo o provvisorio e devono versare le somme
ritenute.
-

Tra sostituto e sostituito si ha un rapporto di rivalsa: il primo ha diritto-dovere di


effettuare le ritenute, ovvero trattenerne una frazione (rapporto tra privati);
Operare la ritenuta diritto e obbligo;
Sanzione mancata ritenuta: 20% dellimporto non ritenuto;
Sanzione omesso versamento: 30% dellimporto.

Le ritenute a titolo di imposta


-

Dette anche a titolo definitivo;


Aliquota fissa su un determinato provento, che cos sottratto alla sua inclusione nel
reddito complessivo del percipiente (soggetto a Irpef);
Numero di casi limitato:
o Ritenute sui compensi corrisposti a lavoratori autonomi non residenti;
o Ritenute sui dividendi e altri redditi di capitale spettanti ai non residenti;
o Ritenute su alcuni redditi di capitale e sulle vincite;
Il sostituto a titolo di imposta unico debitore verso il fisco dellimposta dovuta sul
presupposto realizzato dal sostituto;
Rapporto di imposta fisco-sostituto;
Tra Fisco-sostituito non c alcun rapporto (non deve neppure dichiarare i redditi
soggetti a ritenuta);
Rapporto privatistico tra sostituto e sostituito, debito del primo vs il secondo estinto
versando una minor somma del dovuto;
Se sostituto omette sia ritenute sia versamento: sostituito obbligato in solido per
imposte sanzioni e interessi; la coobbligazione solidale scaturisce solo in caso di duplice
omissione (natura patologica), non una situazione originaria; iscrizione a ruolo di
entrambi;
responsabile: lobbligazione ricade originariamente in misura solidale sul
responsabile di imposta e su chi realizza il presupposto.

Ritenute a titolo di acconto


-

Il sostituto soggetto passivo di un autonomo obbligo di versamento (previa ritenuta);


Non soggetto passivo;
Tenuto a erogare somme al sostituito e operare una ritenuta e versare una somma pari
alla ritenuta;
Il sostituito obbligato sullintero suo reddito, comprese le somme che sono
assoggettate a ritenuta;
Ritenute sono un acconto dellimposta sui redditi dovuta nel periodo;

Chi subisce la ritenuta acquisisce un diritto di pari ammontare nei confronti del fisco;
Credito verso il fisco: nella dichiarazione dei redditi e detratto dal debito di imposta;
Forma di riscossione anticipata;
Aliquota sulle ritenute:
o In genere fissa
o Se su redditi di lavoro dipendente variabile;
Se il sostituto non versa le ritenute il fisco pu agire nei confronti del sostituto non del
sostituito;
Le ritenute fungono da acconti nelladempimento della sua obbligazione di imposta;
Sostituto che non effettua le ritenute rimane obbligato nei confronti del fisco, MA diritto
di rivalsa successiva sul sostituito;
Amministrazione f. pu agire solo sul sostituto;
Per il sostituito laccertamento riguarder la posizione reddituale complessiva;

Traslazione e rivalsa
-

Contribuente di diritto (colui che tenuto a pagare il tributo) e di fatto ( sopporta


lonere del tributo, senza poterlo riversare su altri);
Esempio imposta sui consumi (IVA): grava sui consumatori, ma vede i contribuenti di
diritto gli operatori economici;
LA TRASLAZIONE LEFFETTO ECONOMICO DELLA RIVALSA;
Il soggetto passivo del tributo diverso dal soggetto che pone in essere il fatto
economico indice di capacit contributiva (consumo), necessario che il debitore sia
ingrado di trasferirne lonere economico su questultimo;
In generale ha diritto di rivalsa verso colui che realizza il presupposto dellimposta
qualsiasi terzo che sia tenuto a corrispondere il tributo; diritto desumibile dai principi
civilistici anche se non previsto dalle nomre tributarie;
Rivalsa:
o Fondamento civilistico: attuazione libera delle parti , rapporto privatistico e
natura di integrazione del corrispettivo;
o Fondamento in norma tributaria: parte del tributo inteso come istituto giuridico;
rapporto di diritto privato inserito in un istituto di diritto pubblico (il tributo);
Diritto di surrogazione: chi essendo tenuto al pagamento di unimposta con altri o per
altri, ha assolto il debito di imposta e pu surrogarsi nei confronti del debitore che ha
posto in essere il presupposto, negli stessi diritti del fisco.

I patti di accollo dellimposta


-

Se la rivalsa obbligatoria i patti di rinuncia alla stessa (accollo dellimposta) sono nulli;
Norme che vietano la rivalsa;
Al di fuori dei casi i privati sono liberi di stipulare patti di accollo dellimposta;
accollante si impegna nei confronti dellaccollato a far fronte a un debito dimposta o
oneri tributari;
Accollo meramente interno o esterno;
Mai liberatorio di imposta, sempre cumulativo;

la successione nel debito di imposta


-

Successione ereditaria: subentro degli eredi in tutte le situazioni giuridiche trasmissibili


del de cuius (anche le obbligazioni tributarie e i relativi obblighi formali e situazioni
procedimentali);
Gli eredi non rispondono in solido dei debiti ereditari, ma ne rispondono in proporzione
delle rispettive quote;
Disposizione riguarda in generale tutti i debiti tributari con eccezione dei debiti sui
redditi;

CAPITOLO 7: LA DICHIARAZIONE
Lo schema standard di attuazione dei tributi

Attuazione leggi di imposta segue un modello standard, affidata in primis agli stessi
contribuenti;
Compito dellAmministrazione f. accertare il tributo non dichiarato e riscuotere le
somme non versate;
Avviso di accertamento: irrogazione di sanzioni amministrative se si omette o si
presenta una dichiarazione incompleta o infedele (illecito);
Tributi immediati o senza imposizione: accise; obbligazione sorge al momento della
fabbricazione o importazione e va compiuta quando si verifica limmissione al consumo;

Le scritture contabili (obblighi contabili)


-

Sottoposti a regime di contabilit ordinaria: societ e enti commerciali soggetti a


IRES, gli imprenditori individuali e societ di persone con ricavi superiori a una soglia e
gli enti commerciali (ma solo per la contabilit relativa allattivit commerciale);
Scritture ordinarie per imprenditori commerciali:
o Libro giornale e degli inventari;
o Registri ai fini IVA (a debito e credito);
o Scritture ausiliare (conti di mastro), registrando elementi che concorrono al
reddito;
o Scritture ausiliare di magazzino;
o Registro dei cespiti (beni per i quali ammesso lammortamento);
Contabilit semplificata applicato alle imprese minori, imprenditori individuali e
societ di persone che conseguono in un anno ricavi non superiori a una determinata
soglia (400.000 per imprese prevalenza servizi e 700.000 le altre);
Composta da registri IVA; rileva i flussi reddituali non la situazione patrimoniale;
Poco attendibile: vi sono infatti regole particolari e peculiari per quanto riguarda la
determinazione del reddito imponibile e laccertamento, da parte degli uffici, dello
stesso reddito;
Lavoratori autonomi devono tenere i due registri IVA (corrispettivi e acquisti) e un
registro per le somme incassate, le spese fatte e il valore dei beni da ammortizzare;
Possibilit di opzione per la contabilit ordinaria;
Imprenditori e altri sostituti di imposta devono tenere libri paga e di matricola
(somme corrisposte a i dipendenti, ritenute e detrazioni);
Assistenza centri Caaf ai contribuenti (assistenza alla preparazione della
dichiarazione);
Professionisti abilitati: viato di conformit;

La dichiarazione di imposta in generale


-

Periodicamente i contribuenti hanno lobbligo di presentare una dichiarazione


allAmministrazione f. indicando il presupposto e lammontare dellimposta;
Redditi e IVA sono periodici (ogni anno varia la base di commisurazione);
Tributi la cui base imponibile rimane invariata: dichiarazione ha efficacia fino a quando
non si verificano variazioni;
Tributi a carattere istantaneo la dichiarazione va presentata a ogni verificarsi del
presupposto;
Tributi non imponibili non vi dichiarazione;

La dichiarazione dei redditi. Soggetti obbligati


-

Va presentata da chiunque abbia posseduto redditi nel periodo di imposta;


Va presentata anche se dalla dichiarazione non consegue alcun debito di imposta
(obbligo di versare);
I soggetti obbligati alla tenuta di scritture contabili devono presentare annualmente la
dichiarazione anche se non hanno prodotto redditi; (anche i soggetti passivi di Iva);
Sono esonerati dalla dichiarazione i soggetti che hanno:
o solo redditi di lavoro dipendente e redditi dellabitazione principale (redditi
esenti);
o redditi soggetti alla ritenuta alla fonte a titolo di imposta;
o redditi inferiori al minimo imponibile;

I contenuti della dichiarazione dei redditi


-

contenuto caratteristico sia ai fini Irpef sia Ires indicazione degli elementi attivi e
passivi necessari per la determinazione degli imponibili secondo le norme che
disciplinano le imposte stesse;
Irpef: dati per determinare i redditi singoli e complessivo, gli elementi necessari per
determinare limposta dovuta e la somma da versare (oneri deducibili, imposta lorda,
detrazioni dallimposta, imposta netta, ritenute, i versamenti dacconto, i crediti di
imposta, il saldo finale (somma da versare o a credito).
Ires: dati ed elementi necessari per la determinazione dei redditi e dellimposta;
Bisogna indicare i dati necessari per effettuare i controlli;
Indicati i trasferimenti da e verso lestero e la disponibilit di investimenti verso
lestero;
Si esercitano delle opzioni: scelta del regime di contabilit, scelta del rimborso o riporto
a nuovo di crediti di imposta, tassazione separata.ecc
Opzioni in materia di:
o Rateizzazione delle plusvalenze;
o Sopravvenienze attive da contributi o liberalit;
o Quantificazione ammortamenti;
o Spese per studi e ricerche e per pubblicit e propaganda;
Quindi base imponibile e imposta dipendono anche dalle scelte del contribuente;
Opzione e revoca di regimi d determinazione devono essere espresse nella
dichiarazione, ma si possono anche desumere da comportamenti concludenti del
contribuente;
Opzione: 8x1000 confessione religiosa o 5x1000 agli enti non profit.
Dichiarazione unificata annuale: contribuenti con periodo di imposta coincidente con
lanno solare (Irpef, Irap, sostituzione e Iva);
Lavoratori dipendenti: dichiarazione dei redditi semplificata (730), con assistenza
(commerc. Caaf dipendenti, datore di lavoro..);

Requisiti formali e presentazione


-

Redatta su stampanti conformi ai modelli approvati dallAmm. Fin., pena nullit;


Modello standard (Unico), e modello semplificato (730);
Se non sottoscritta nulla (ma invito dellufficio a sanare, se ottempera allora diventa
nulla);
Societ ed enti soggetti a Ires sottoscrive anche il pres. Del consiglio sindacale (e dei
revisori);
Irpef e Iva: presentata telematicamente entro 30 settembre dellanno successivo al
periodo di imposta;
Passivi Ires: scadenza presentazione telematica ultimo giorno del mese successivo alla
chiusura del periodo;
Si considera presentata se consegnata alla banca o ufficio postale o trasmessa
allAgenzia;
Forma cartacea se persone fisiche non obbligate a scritture contabili;
Ritardo entro i 90gg: valide (atto di ravvedimento), ma con sanzione amministrativa 1/8
del minimo per omissione;
Oltre i 90 gg: omesse, accertamento dufficio; ultratardive, ma costituiscono titolo per
la riscossione in base agli imponibili in esse indicati;

La dichiarazione dei sostituti


-

Sostituti gravati da obbligazione dichiarazione;


Indicare le somme e i valori corrisposti e le ritenute effettuate;
Ritenute di acconto: indicare le generalit dei percipienti (no nelle ritenute di imposta);
Sostituti che corrispondono redditi di lavoro dipendente e assimilati: i sostituiti possono
non presentare dichiarazione, ma dare al sostituto una speciale dichiarazione in cui
indicano tutti gli elementi necessari per la determinazione dellimponibile e liquidare

limposta; il sostituto deve presentare la dichiarazione propria indicando in essa


anche gli elementi risultanti dalle dichiarazioni che gli sono state date dai sostituiti;
Fattispecie particolari
-

LIQUIDAZIONE di societ o enti soggetti allIres, societ di persone o imprese


individuali si configura uno speciale periodo di imposta: dallinizio (normale) sino alla
messa in liquidazione;
Lobbligo di dichiarare i redditi relativi al periodo pre-liquidazione spetta al liquidatore:
via telematica entro 9 mesi dalla delibera di messa in liquidazione; + consuete
dichiarazioni annuali;
FALLIMENTO: il curatore deve presentare in via telematica due dichiarazioni:
o Una relativa al periodo tra inizio periodo imposta in corso alla data di fallimento e
linizio del fallimento;
o Una successiva alla chiusura del fallimento (periodo concorsuale come unico
periodo di imposta);
o Liquidazione coatta amministrativa il commissario liquidatore ha gli stessi
obblighi del curatore;
TRASFORMAZIONE: cambio da s. di persone a s. di capitali o viceversa, cambio di
regime giuridico: cessa il periodo di imposta;
Lo stesso si fa per FUSIONE o SCISSIONE;
Gli eredi di un soggetto obbligato succedono al de cuius dellobbligo di dichiarazione;
Impresa familiare: imprenditore deve indicare le quote di utili spettanti ai familiari e
lattestazione che sono proporzionate alla qualit e quantit di lavoro svolto
effettivamente;
Persone fisiche legalmente incapaci lobbligo assunto dal rappresentante legale;

Natura giuridica della dichiarazione


-

Deve contenere lindicazione degli elementi attivi e passivi necessari per la


determinazione degli imponibili;
Pi esposizione di contenuti narrativi (atti e fatti) e la qualificazione giuridico-tributaria
di tali fatti;

gli effetti della dichiarazione


-

rilevanza procedimentale: controllo dellamministrazione, condiziona il controllo


sostanziale, avviso di accertamento di ufficio in caso di omissione o mancanze;
valore probatorio: esonera lufficio dal provare i fatti in essa esposti; ci che non
emerge dalla dichiarazione deve essere provato dallAmministrazione finanziaria;
teoria costitutiva;
teoria dichiarativa;
titolo della riscossione per limposta liquidata in base a quanto dichiarato;
nel caso pu essere anche titolo costitutivo di credito del contribuente;

La dichiarazione integrativa (ravvedimento operoso)


-

dichiarazione presentata insostituibile;


nuova dichiarazione entro il 31/12 del quarto anno successivo alla presentazione della
dichiarazione: che sana le violazioni formali e aumenta limponibile o riduce la perdita;
sanzione ridotta se non iniziate ancora le attivit amministrative di accertamento;

dichiarazione in diminuzione
-

anche se acquisita in modo definitivo dal fisco il contribuente pu rettificarla;


modifica si pu fare prima o dopo la scadenza e anche dopo avviso di accertamento;
le dichiarazioni Irpef, Irap e dei sostituti possono essere integrate da contribuenti per
correggere errori o omissioni che hanno causato un maggior debito o credito di
imposta;
il contribuente nella dichiarazione dei redditi individua un debito errato pu presentare
istanza di rimborso entro i 48 mesi dal versamento indebito;

se non sono versate le somme indicate nella dichiarazione lAmministrazione pu


procedere a iscrizione a ruolo;
opzione e revoca di regimi di determinazione dellimposta o contabili si desumono dal
comportamento concludente del contribuente e dalle modalit di tenuta delle scritture
contabili;

Dichiarazione nulla, incompleta e infedele


-

OMISSIONE: non presentata, o oltre i 90gg dalla scadenza;


NULLITA: non redatta su stampanti conformi a quelle ministeriali, non sottoscritta (da
persona legittimata);
In entrambi i casi lAmministrazione pu emettere avviso di accertamento con
accertamento dufficio;
Sottoscrizione sanabile (su invito dellufficio);
INFEDELE: un reddito netto non indicato al suo esatto ammontare;
INCOMPLETA: omessa lindicazione di una fonte reddituale (sanzione da una a due volte
limposta non dichiarata);

CAPITOLO 8: LATTIVITA AMMINISTRATIVA


Le agenzie
-

Poteri in materia dimposizione fiscale;


Agenzia delle Entrate: tributi statali;
Agenzia delle dogane: tributi doganali e accise;
Stato: titolarit dellobbligazione tributaria;

Giusto procedimento e procedimenti tributari


-

Principio del giusto procedimento: tratto dalle disposizioni dello Statuto dei diritti del
contribuente;
L. n. 241 sui procedimenti amministrativi: capo 1) principi generali e obbligo di
motivazione, capo2) responsabile del procedimento, capo quarto-bis) tema di efficacia
e invalidit dei provvedimenti amministrativi.
Richiamo ai principi dellordinamento comunitario: principi UE (imparzialit,
partecipazione, contraddittorio, risarcibilit dei danni prodotti dallamministrazione)
regolano sia lattivit degli uffici Ue sia le pubbliche amministrazioni nazionali;

Il contraddittorio
-

Il principio obbligatorio secondo il diritto dellUe;


La giurisprudenza non lo ritiene sempre obbligatorio, solo nelle procedure di
accertamento tributario c.d. standardizzato;
Lufficio deve comunicare al contribuente lesito del controllo automatico e formale
della dichiarazione, qualora il risultato emerso sia diverso dal dichiarato;
Prima di procedere a iscrizioni a ruolo in base alle dichiarazioni, se sussistono
incertezze, lAmministrazione f. deve invitare il contribuente a fornire chiarimenti e
produrre documenti;
Prima di rettificare il reddito in via sintetica lufficio deve tentare laccertamento con
adesione (fornendo dati e notizie rilevanti);
Prima di emettere laccertamento lufficio deve chiedere chiarimenti al contribuenti su
operazioni presunte elusive;
Prima di avviso di accertamento che nega la deducibilit di costi black list, lufficio deve
avvisare il contribuente e consentirgli di fornire prove della possibile deducibilit;

Collaborazione e buona fede


-

Principio art. 10 Statuto;


Proporzionalit e limitazione dei mezzi con i quali la sua sfera giuridica attinta;

Regole di comportamento dellAmministrazione f.: correggere errori macroscopici


commessi in buona fede, autotutela, rimborso delle fideiussioni per sospensione del
pagamento, non dare applicazione retroattiva ai suoi ripensamenti interpretativi
sfavorevoli al ontribuente;
Garantire al contribuente la conoscenza degli atti a lui destinati;
Informare il contribuente dei fatti da cui possa derivare il mancato riconoscimento di un
credito o una sanzione;
Informare i contribuenti non residenti;
Garantire chiarezza e comprensibilit a tutti delle disposizioni;
Non richiedere al contribuenti documenti gi in suo possesso o di altra p.a.;
Invitare prima delliscrizione a ruolo in base alla dichiarazione a fornire chiarimenti
necessari e documenti mancanti;
Accessi, ispezioni e verifiche senza turbare lattivit del contribuente;
Motivare i propri atti;
Cause eccezionali di forza maggiore: il Ministro pu rimettere nei termini di scadenza i
contribuenti che non hanno adempiuto nei tempi gli obblighi;

Il legittimo affidamento
-

Se il contribuente si conforma a atti o disposizioni dellamministrazione finanziaria


(circolari ministeriali) successivamente modificate dalla stessa amministrazione, non
sono irrogate sanzioni n richiesti interessi moratori.
Revirement peggiorativo per il contribuente delle interpretazioni, mutazione in pejus il
nuovo orientamento non pu valere per il passato;
Le circolari peggiorative non possono essere retroattive;

Linterpello ordinario
-

Diritto di richiedere allagenzia delle entrate circostanziate e specifiche istanze in cui


si richiede un parere circa interpretazione di una disposizione tributaria con riguardo a
un caso concreto e personale ( c.d. interpello ordinario);
Direzione regionale dellAgenzia: risposta scritta entro 120 gg, con motivazione; silenzio
vale assenso se il contribuente indica la propria interpretazione; obbligata a
esaminarla;
Istanza presentabile se riguarda: disposizione obiettivamente di incerta interpretazione
e un caso personale e concreto.
Istanza deve essere preventiva (rispetto a una dichiarazione dei redditi);
Senza i presupposti: istanza invalida e lamm. Non ha obbligo di risposta;
Risposta collettiva: circolare o risoluzione;
Parere espresso vincola con esclusivo riferimento alla questione oggetto di istanza di
interpello;
Parere vincola lagenzia non il contribuente;

Autotutela
-

Riformare o annullare latto riconosciuto viziato;


Fino a decadenza lamministrazione pu provvedere nuovamente dopo aver emesso un
avviso di accertamento;
Annullamento: atti con vizi di legittimit;
Revoca: atti infondati, vizio nel contenuto
Errore di persona, evidente errore logico o di calcolo, sul presupposto dellimposta,
doppia imposizione, mancata considerazione dei pagamenti di imposta, sussistenza di
requisiti per usufruire di deduzioni, detrazioni o regimi agevolativi precedentemente
negati.
Sia dufficio, sia su richiesta;
Pu avere oggetto anche un atto divenuto definitivo o sentenza passata in giudicato;

Garante del contribuente


-

Presso ogni direzione regionale dellagenzia delle entrate.


Tutelare il contribuente che lamenta;

Non ha poteri autoritativi;


Stimola le procedure di autotutela; rivolge raccomandazioni ai dirigenti degli uffici;
richiamare gli uffici al rispetto degli obblighi di informazione; individuare casi di
particolare rilevanza in cui le disposizioni in vigore ovvero i comportamenti
dellamministrazione determinano pregiudizi per i contribuenti o conseguenze negative
nei rapporti con lamministrazione segnalandoli a organi amministrativi competenti o
guardia di finanza.

CAPITOLO 9: LISTRUTTORIA
Istruttoria e il sistema informativo
-

Raccolta dati tramite codice fiscale;


Guardia di finanza azione investigativa oltre allAg. En;
Ministro economia e finanze programma annualmente i criteri selettivi per individuare i
contribuenti da controllare;

La liquidazione in via informatica


-

Liquidazione finalizzata alla verifica dellesattezza numerica dei dati dichiarati;


LAmministrazione f.:
o Corregge errori materiali e di calcolo commessi dai contribuenti;
o Riduce le detrazioni dimposta, le deduzioni del reddito e i crediti di imposta
indicati in misura superiore a quella prevista dalla legge o non spettanti;
o Controlla la tempestivit dei versamenti e la corrispondenza con la dichiarazione;
Anche le dichiarazioni Iva sono soggette a controllo automatizzato;
Il risultato del controllo, se diverso dal dichiarato, comunicato al contribuente: invitato
a versare la maggiore somma, se versa la sanzione ridotta a un terzo.

Controllo formale delle dichiarazioni


-

Alla liquidazione segue il controllo formale a cui lAE provvede entro il 31 dicembre del
secondo anno successivo alla presentazione;
Controllo svolto in base ai criteri selettivi enunciati dal ministero;
In sede di controllo formale il contribuente o sostituto simposta invitato a fornire
chiarimenti, documenti, ricevute in ordine di alcuni elementi della dichiarazione;
Dopo aver invitato dunque il contribuente a fornire i documenti e chiarimenti gli uffici:
o Escludono lo scomputo di ritenute dacconto non documentate, delle detrazioni
di imposta non spettanti, le deduzioni dal reddito non spettanti in base ai
documenti, quantificano i crediti spettanti, liquidano la maggiore imposta sul
reddito delle persone fisiche e i maggiori contributi dovuti sullammontare
complessivo dei redditi risultanti dalle dichiarazioni o certificati;
Esito del controllo comunicato al contribuente con la motivazione delle rettifiche;

CONTROLLO E LIQUIDAZIONE SONO DIRETTE ALLA DETERMINAZIONE DEL DEBITO DI IMPOSTA


DERIVANTE DAL REDDITO DICHIARATO E, SE AD ESSE NON SEGUE LESATTO ADEMPIMENTO
DEL CONTRIBUENTE, LAMMINISTRAZIONE ISCRIVE A RUOLO LE SOMME DOVUTE.
Inviti e richieste
-

Per controllare la posizione fiscale del contribuente lufficio pu:


o Invitarlo a comparire di persona
o Invitare a esibire e trasmettere atti e documenti
o Ai soggetti tenuti alla contabilit pu essere richiesto il bilancio e le scritture
o Questionari relativi a dati e notizie rilevanti
Lufficio pu chiedere anche a terzi organi e amm. Statali notizie e dati relativi a
soggetti;
Pu richiedere a ogni pubblico ufficio (notaio) copia di atti depositati;
Richiesti atti e documenti fiscalmente rilevanti;

Accessi, ispezioni e verifiche

Verifica: accesso in un luogo, ispezioni documentali e altri controlli; concluso con la


redazione di un processo verbale di constatazione;
Domicilio inviolabile, ma ammette ispezioni, perquisizioni e sequestri nei modi e casi
previsti: garanzia dellautorizzazione data con atto motivato dellautorit giudiziaria;
Accesso a locali destinati allesercizio di attivit commerciali, agricole, artistiche e
professionali: autorizzazione del Comandante di zona o del capo dellufficio, con
provvedimento indicante lo scopo;
In questultimi casi richiesta la presenza di un titolare o delegato dello studio;
Interesse fiscale e del segreto professionale: autorizzazione del Procuratore della
Repubblica;
Accesso ad abitazioni: autorizzazione dallufficio o Comandante della Guardia di finanza
e del procuratore della Repubblica;
Autorizzazione Procuratore d.R.: perquisizioni personali, apertura coattiva di plichi
sigillati, borse, casseforti, mobili, ripostigli e simili.
Esame dei documenti presso i verificatori o presso il professionista che lo assiste e
rappresenta;
Ispezioni documentali;
Verifica contabile;
Verificazioni: su impianti, personale, impiego di materie prime
Non pi di 30gg lavorativi, proroga di 30gg (15+15 se imprese o lavoratori autonomi a
regime semplificato);
Processo verbale della verifica: redatto giornalmente;
Ultimo: Processo verbale di constatazione;
60 gg post chiusura delle operazioni e rilascio del processo verbale per comunicare
osservazioni o richieste;

Indagini bancarie
-

Per il fisco il segreto bancario non esiste;


Indagini bancarie dallAE e G.Finanza sotto autorizzazione della Direzione regionale;
Le richieste di presentazione dati, notizie e documenti relativi a qualsiasi rapporto
possono essere chiesti anche alle Poste Italiane s.p.a, intermediari finanziari, organismi
di investimento collettivo, imprese di investimento;
Due generi di previsioni legate ai dati bancari:
o Generica: avvisi di accertamento fondati su dati bancari, se il contribuente non
dimostra di averne tenuto conto;
o Specifica: prelevamenti e importi riscossi sono posti come ricavi o compensi se
non si indica il beneficiario o non risultano dalle scritture contabili;
Prelevamenti che rappresentano un costo:
o Prelevamento per acquisto inerente alla produzione del reddito;
o Costo non contabilizzato : ricavo non contabilizzato;
se indico il beneficiario supero la presunzione.
Ai fini Iva se i prelevamenti non trovano riscontro nella contabilit si presume
una non fatturazione di beni o servizi;
Le presunzioni sono operanti solo se il contribuente non fornisce prova contraria;
bisogna sempre dare al contribuente la possibilit di provare il contrario: contraddittorio
preventivo requisito di legittimit dellavviso.

Obblighi di collaborazione del contribuente


-

Contribuente tenuto a ottemperare agli inviti e richieste dellamministrazione, pena


sanzione amministrativa;

Collaborazione dei comuni


-

I comuni partecipano allaccertamento segnalando elementi utili;


LAE mette a disposizione dei comuni le dichiarazioni dei contribuenti in esse residenti;
prima di emettere lavviso di accertamento sintetico gli uffici devono segnalarlo ai
comuni che entro 60gg dalla segnalazione comunicano ogni elemento in loro possesso
utile alla determinazione del reddito complessivo;

Rapporti tra istruttoria amministrativa e processo penale


-

Guardia di finanza efettua una verifica di natura amministrativa, ma anche un organo


di polizia giudiziaria;
Se nel corso di unindagine emerge un fatto penalmente rilevante, ogni successiva fase
del procedimento si svolger secondo il codice di procedura penale;
GF pu trasmette con autorizzazione giudiziaria documenti, dati e notizie raccolti in
sede di indagini preliminari;

Definizioni consensuali mediante adesione


-

Processo verbale trasmesso allAE;


Se si ritengono di aver rilevato fatti penalmente rilevanti si inoltra al Procuratore d. R.;
Il contribuente pu prestare adesione al verbale di constatazione in materia di imposte
dirette e Iva, nel caso in cui il verbale potrebbe dare luogo ad un accertamento
parziale;
o IL CONTRIBUENTE ADERISCE al contenuto intero del verbale (entro 30gg);
o Si chiude con lemissione di un atto di definizione dellaccertamento parziale, che
applica le sanzioni a 1/6 del minimo;
Invito da parte dellufficio al contraddittorio o a comparire: il contribuente pu prestare
adesione, versando le somme dovute o la prima rata entro il 15esimo giorno
antecedente alla data fissata per la comparizione.
Adesione fruisce di regime agevolato: 1/6 del minimo edittale;
Istanza di accertamento con adesione il contribuente chiede allUfficio di formulare
una proposta, e lUfficio invier poi un invito a comparire allo scopo di raggiungere un
accordo.

CAPITOLO 10: AVVISO DI ACCERTAMENTO


Natura giuridica
-

Atto conclusivo del procedimento amministrativo; provvedimento vincolato;


Contribuente se omette o dichiara meno lAm.f. determina autoritativamente il debito
dimposta;
Nessuna discrezionalit da parte dellAmministrazione eccetto decidere i soggetti da
controllare;

Contenuto
-

Parte dispositiva: relativa a base imponibile e obbligazione tributaria;


Motivazioni: indicazione dei presupposti di fatto e delle ragioni giuridiche per cui latto p
emanato;
Contenuto: imponibile (o imponibili accertati), aliquote applicate, imposte liquidate al
lordo e al netto delle detrazioni, ritenute dacconto e dei crediti dimposta
Avvisi senza imposta:
o Accertamento redditi societ di persone;
o Accertamento Ires dei redditi tassati secondo il principio della trasparenza;
o Accertamento unitario delle associazioni professionali;
o Avviso che riduce la perdita fiscale per un periodo ha importanza per il riporto a
nuovo delle perdite nei periodi successivi;
Rettifica dichiarazione: determinazione del quantum delle operazioni; calcola infine la
somma riscuotibile o rimborsabile;
Contiene anche irrogazione di sanzioni: atto motivato contestuale allavviso di
accertamento;
Se il contribuente espone le sue ragioni la motivazione deve essere rafforzata;

Se riferimento ad altro atto deve essere allegato o riprodotto nel contenuto essenziale
se non gi conosciuto al contribuente o se immediatamente conscibile;

Notificazione e decadenza
-

Notificazione: latto dimposizione esiste ed esplica effetti in quanto sia notificato al suo
destinatario;
Messi comunali o speciali: devono far sottoscrivere latto (..), se il consegnatario non
il destinatario..
Notificazione degli avvisi e atti eseguita mediante spedizione a mezzo di lettera
raccomandata con avviso di accertamento;
Nel comune di domicilio fiscale;
Per il contribuente conta la data in cui latto ricevuto, attestata dallavviso di
accertamento;
Comune di domicilio fiscale in cui si esegue la notifica;
Non residente: abbia in Italia un luogo o rappresentante presso cui fare notifica;
Imposte su redditi o Iva lavviso deve essere notificato entro:
o 31 dicembre quarto anno successivo alla dichiarazione;
o 31 dicembre quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione avrebbe
dovuto essere presentata;
o Se la violazione comporta un obbligo di denuncia i termini per laccertamento
sono raddoppiati;
Imposta di registro:
o 5 anni se atti non registrati;
o 3 anni se registrati;
Presentazione del ricorso contro avviso di accertamento sana i vizi di notificazione;

Effetti sullobbligazione tributaria


-

Teoria dichiarativa: lobbligazione tributaria nasce con il verificarsi del presupposto di


fatto del tributo;
Teoria costitutiva: latto impositivo ha valore costitutivo di unobbligazione tributaria;
lobbligazione accertata non era stata dichiarata o era stata dichiarata in misura
inferiore;
Avviso di accertamento: espressione di potest dellAmministrazione; statuizione della
situazione;

Effetti esecutivi
-

Avviso di accertamento e provvedimento a irrogazione di sanzioni sono titoli


esecutivi;
Intimazione ad adempiere entro 60 gg dalla notifica;
Decorsi 30 gg dal termine la riscossione viene affidata allAgente di riscossione;
Non segue uniscrizione a ruolo o la cartella di pagamento: lavviso gi precetto;
Se presenta ricorso il contribuente deve versare 1/3 delle maggiori imposte accertate;
Ricalcolo: avviene dopo un accertamento con adesione se necessario riscuotere somme
ulteriori; necessario anche dopo una sentenza in tutto o in parte sfavorevole per il
contribuente;

I vizi e le invalidit
-

nullo il provvedimento amministrativo che manca degli elementi essenziali, che


viziato da difetto assoluto di attribuzione, che stato adottato in violazione o elusione
del giudicato, nonch negli altri casi espressamente previsti dalla legge.
Avviso di accertamento:
o Mancanza elementi essenziali: non sottoscritto, intestato a soggetto non
esistente, non notificato, privo di motivazione e parte dispositiva;
o Emesso in situazione di Carenza di potere;
o Altri casi espressamente previsti dalla legge;
Annullabilit: non esplicitata;

Accertamento di imposta elusa deve essere preceduto da richiesta di chiarimenti al


contribuente;
Vizi non invalidanti sono mere irregolarit;

il divieto di doppia imposizione


-

Divieto di duplicazione dellavviso di accertamento: non si pu accertare 2 volte, a


carico dello stesso soggetto, la stessa imposta, su di un medesimo presupposto;
Lo stesso presupposto non pu imputarsi a soggetti diversi;
Il divieto impedisce la doppia imposizione in senso giuridico non economico;

definizioni consensuali dellavviso di accertamento


-

Il contribuente che riceve lavviso pu:


Presentare istanza di accertamento con adesione: lavv. Di accertamento
gi notificato perde efficacia se si perfeziona laccertamento con adesione;
Definire solo le sanzioni e impugnare lavviso di accertamento nella parte
concernente il tributo e gli interessi;
Entro 60 gg impugnare lavviso di accertamento dinanzi alle commissioni
tributarie;
prestare acquiescenza (non impugnarlo): le sanzioni sono ridotte a un
terzo se paga prima del termine per proporre ricorso;
o Se non stata data la possibilit di definire un rapporto
dimposta mediante adesione ai contenuti dellinvito a
comparire o al processo verbale le sanzioni sono ridotte a 1/6
del minimo;

TIPOLOGIA: denominazioni diverse a seconda del metodo di imputazione


dellimponibile
1. Accertamento analitico
- Del reddito delle persone fisiche ricostruisce limponibile considerandone le singole
componenti;
- Effettuato quando sono note le fonti dei redditi e si perviene al reddito complessivo
sommando i redditi delle singole fonti e categorie;
- Caratterizzato dalla individuazione della categoria reddituale (anche se solo un tipo);
- Allaccertamento di un maggior reddito lufficio pu pervenire anche mediante
presunzioni;
1.1. Accertamento sintetico e redditometro
- Accertamento sintetico sempre possibile: determinando il reddito complessivo del
contribuente sulla base delle spese di qualsiasi genere sostenute nel periodo
dimposta;
- Si basa sulle spese, da cui si deduce limponibile complessivo;
- Solo quando il reddito complessivo netto accertabile si discosta di almeno un quinto da
quello netto dichiarato;
- REDDITOMETRO: contenuto induttivo di elementi indicativi di capacit contributiva
individuato mediante lanalisi di campioni significativi di contribuenti; differenziati per
nucleo familiare e area territoriale;
o Reddito accertabile: spese certe, spese per elementi certi, quota relativa agli
incrementi patrimoniali imputabile al periodo, quota del risparmio, quota parte
dellammontare complessivo di spese ISTAT, spese relative a familiare a carico
fiscalmente;
- Obbligo di contraddittorio (prima dellavviso di accertamento);
- Accertamento sintetico ha come risultato il reddito complessivo lordo del contribuente;
1.2 Accertamento analitico-contabile

effettuato determinando o rettificando (anche in base a presunzioni) singole


componenti (attive o passive) del reddito;
- presuppone contabilit affidabile e attendibile e che se ne determino o rettifichino
singole componenti;
- ipotesi di rettifica analitico-contabile:
o si riscontra una violazione in materia di reddito di impresa;
o non corrispondenza tra dichiarazione e bilancio (scritture contabili);
o nuove prove rinvenute da cui risultano in modo certo e diretto gli elementi
probatori che determinano la rettifica;
- caso di accertamento analitico-induttivo:
o sulla base di presunzioni si pu affermare lesistenza di attivit non dichiarate o
inesistenza di passivit: presunzioni semplici, purch gravi, precise e
concordanti.
o Esistenza di gravi incongruenze tra ricavi, compensi e corrispettivi dichiarati e
quelli desumibili dagli studi di settore.
1.3 Studi di settore (accertamento standardizzato)
- impresa di certe dimensioni: reddito su base contabile (se in regime ordinario
attendibile);
- imprese minori: difficile fare affidamento sulla contabilit; anni 80 tassati in via
presuntiva mediante procedure di accertamento standardizzato;
- studi di settore:
o imprese divise in gruppi omogenei (cluster);
o valutazione di campioni significativi;
o relazione matematica con cui, per ciascun cluster, muovendo dai dati contabili e
strutturali (variabili indipendenti), si calcola la variabile dipendente, cio
limporto presunto dei ricavi e compensi;
- per il lavoro autonomo pi soggettivit;
- accertamenti analitico-induttivo;
- ogni contribuente soggetto a tale accertamento deve presentare un modello in cui
comunica i dati rilevanti ai fini degli studi di settore:
o inquadrare la propria attivit in un settore;
o indicare se volume ricavi e compensi rientra nellintervallo di confidenza
parametrale;
o individuare la coerenza dei principali indicatori economici caratterizzanti la
propria attivit;
- consentito adeguarsi ai risultati degli studi se si risulta sotto il livello medio (+3%);
- A.F. se riscontra incongruenze tra dichiarazione e studi di settore, deve attivare il
contraddittorio con il contribuente;
- Onere contribuente dimostrare le circostanze per le quali ricavi o compensi presunti
non sono stati effettivamente conseguiti;
- Presunzioni semplici, la cui gravit, precisione e concordanza non determinata ex
lege, ma nasce dal contraddittorio con il contribuente, da attivare obbligatoriamente,
pena la nullit dellavviso (che deve comunque essere motivato);
- Responsabili dei Caaf delle imprese e i professionisti abilitati possono rilasciare una
speciale asseverazione detto visto pesante;
- Dichiarazioni con visto pesante: a) non possono essere rettificate con metodo induttivo,
ma con studi di settore, entro 3 anni dalla presentazione; b) in caso di rettifica, il ricorso
impedisce la riscossione fino alla sentenza di I grado.
1.4 Accertamento induttivo-extracontabile
- Solo nei quattro casi previsti:
o Reddito di impresa non stato dichiarato nella dichiarazione;
o Il contribuente non ha tenuto o sottratto allispezione una o pi delle scritture
contabili prescritte ai fini fiscali o quando le scritture non sono disponibili per
cause di forza maggiore;
o Quando le omissioni e le false/inesatte indicazioni accertate mediante verbale di
ispezione o le irregolarit formali delle scritture sono cos grai, numerose e
ripetute da rendere nel complesso inattendibili le scritture stesse per mancanza
delle garanzie proprie di una contabilit sistematica;

Il contribuente non ha dato seguito allinvito a trasmettere o esibire atti o


documenti e non ha risposto al questionario;
- Lufficio in presenza di tali situazioni pu:
o Avvalersi di dati o notizie comunque raccolti e venuti a sua conoscenza;
o Prescindere in tutto o in parte dalle risultanze del bilancio; avvalersi anche di
presunzioni prive dei requisiti di gravit, concordanza e precisione;
- Deve basarsi su prove concrete riguardanti il singolo contribuente;
- Appurata linattendibilit si apre la seconda fase di ricostruzione del debito; in questa
fase pu utilizzare medie statistiche e altri dati astratti;
2. Accertamento dellinterposizione fittizia
- La tassazione deve colpire leffettivo possessore dei redditi (interponente il titolare
effettivo), non linterposto (titolare apparente);
- Dove c divario tra titolarit apparente e possesso effettivo di un reddito, limposta
viene posta a carico del possessore effettivo;
- Se interposto paga limposta poi AF accerta imputazione allinterponente, si ha doppia
imposizione: linterposto pu richiedere il rimborso del versato, solo dopo il definitivo
accertamento dellinterponente;
3. Accertamento di obbligazioni solidali
- Solidariet: pi soggetti verso cui si pu esercitare il potere impositivo; quindi
cosoggezione;
- Gli effetti degli atti compiuti da o nei confronti di un condebitore possono estendersi, se
favorevoli; se sono sfavorevoli, non si estendono; se sono neutri si estendono se
linteressato ne vuole approfittare;
- AF non obbligata a notificare lavviso a tutti i coobbligati; pu rivolgersi a scelta a
uno, alcuni o a tutti;
- atto produce effetti verso soggetti diversi dai destinatari:
o successione del debito di imposta;
o AF sia titolare di privilegio speciale;
- Avviso notificato solo verso lobbligato principale non ha effetti sul coobbligato
dipendente a cui deve essere notificato indicando in motivazione i presupposti di fatto
e la fattispecie ulteriore da cui scaturisce lobbligazione dipendente;
- Pu essere iscritto a ruolo solo il condebitore a cui notificato latto;
- Avviso di accertamento notificato a ciascun condebitore nel termine di decadenza;
4. Accertamento parziale
- Accertamento che non presuppone un esame complessivo;
- Basati su segnalazioni del Centro informativo delle imposte dirette, dalla GF., da
p.amm. ede enti pubblici;
- analitico di regola: riguarda un determinato reddito, una deduzione, agevolazione.
- Svolto dallufficio basandosi su accessi, ispezioni, verifiche e altre attivit istruttorie;
- Resta comunque ulteriore possibilit di attivit istruttoria e di avviso;
- Non richiede la collaborazione del comune;
4.1 Accertamento integrativo
- Fino alla scadenza del termine stabilito
- Laccertamento pu essere integrato o modificato in aumento mediante la notificazione
di nuovi avvisi, in base alla sopravvenuta conoscenza di nuovi elementi
- Devono essere specificatamente indicati, pena nullit, i nuovi elementi e gli atti o fatti
attraverso i quali sono venuti a conoscenza dellufficio delle imposte
4.2 Accertamento con adesione
- In materia di Irpef, Irap, Iva e alcune imposte indirette;
- Il contribuente pu prendere iniziativa sia prima, sia dopo la notifica dellavviso di
accertamento;
- Se presenta istanza:
o termine del ricorso sospeso per 90 gg;
o Avvio confronto con ufficio;
o Entro 15 giorni deve essere inviato un invito a comparire al contribuente;
o Se scaturisce un accordo: sottoscritto dallufficio e dal contribuente per
adesione;
o Non ha bisogno di essere notificato al contribuente (perch sottoscrivente);
o Incentivo: sanzioni pari a 1/3 del minimo edittale;
o

5.

6.

7.

8.

Accertamento con adesione nasce definitivo: non si pu proporre ricorso, n


modificare;
- Casi in cui pu essere integrato, se:
o Nuovi elementi a conoscenza: maggior reddito +50% di quello definito e
>77.468;
o Definizione riguarda accertamenti parziali;
o Definizione riguarda redditi derivanti da partecipazioni in s. persone,
associazioni, aziende coniugali non in forma societaria;
- Versamento somme dovute per adesione eseguito entro 20 gg dalla sottoscrizione
dellatto; anche ratealmente;
- Il procedimento si perfeziona con il versamento dellintero importo o con prima
rata+garanzia;
- Il perfezionamento rende inefficace lavviso di accertamento precedentemente
notificato;
- Pu riguardare anche imposte su successioni, donazioni, di registro, ipotecarie e
catastali;
- Risultato di contraddittorio e di un accordo;
Accertamento dufficio
- Avviso di rettifica presuppone che sia stata presentata la dichiarazione ed cos
denominato perch il suo contenuto ha come termine di riferimento la dichiarazione.
- Per imposte sui redditi e Iva viene emesso quando non stata presentata la
dichiarazione o nulla;
o Di tipo analitico: sintetico o induttivo
Avviso di liquidazione
- se si rettifica il valore imponibile lufficio deve anche liquidare limposta;
- unico atto: rettifica imponibile e liquidazione dimposta;
- atto autonomo quando:
o si tratta solo di liquidare limposta e chiedere il pagamento;
o rettifica di liquidazione tramite avviso di liquidazione
- atto impositivo: le determinazioni hanno valore autoritativo e divengono definitive se
non impugnate;
Atto di recupero
- Quando il contribuente dichiara un credito di imposta ch non gli spetta e lo compensa
con somme da versare;
- AF. Accerta linsussistenza di un credito di imposta e recupera somme che non sono
state versate;
- Atto impositivo, motivato e notificato;
- Titolo esecutivo;
Ingiunzione fiscale
- Ha perduto la funzione di titolo esecutivo e di precetto;
- Atto di accertamento delle imposte indirette per le quali la legge non prevede lavviso
di accertamento come atto tipico (tributi doganali e imposte su fabbricazione);
- Riscossione coattiva se svolta in proprio dallente locale o se affidata a soggetti terzi
dagli agenti di riscossione;

CAPITOLO 11: LELUSIONE


Elusione e abuso del diritto
- Intermedio tra risparmio legittimo (lecito) ed evasione;
- aggiramento di precetti fiscali; comportamento conforme alle norme formalmente,
ma non secondo la loro ratio;

Realizza un risparmio fiscale non giustificato da ragioni extrafiscali;


Chi elude non viole alcuna specifica disposizione;
Comportamento realizzato alla luce del sole;
Strumenti leciti; il contribuente non applica il regime fiscale appropriato e applica
abusivamente una normativa fiscale pi favorevole;
Risparmio legittimo non elusione, se posto in essere senza costituire un abuso;

Elusione e frode alla legge


- Le violazioni di disposizioni di rilievo esclusivamente tributario non possono essere
causa di nullit del contratto; norme fiscali hanno esclusivamente conseguenze fiscali
nei contratti;
Riqualificazione dei negozi elusivi
- Tecnica antielusiva: riqualificare i negozi giuridici elusivi in modo da far emergere il
vero negozio posto in essere dalle parti andando oltre lapparenza formale;
- Superamento della forma che i contraenti hanno dato al contratto, per un
riqualificazione del negozio sulla sostanza economica e giuridica della vicenda
negoziale;
- Substance over the form;
- Esempi:
o contratti a gradini: pluralit di contratti finalizzati a un unico risultato;
o Societ di comodo: costituite per un fine di elusione fiscale;
o Sale and lease back: locazione finanziaria di ritorno: il venditore di un bene a
una societ di leasing la quale lo retrocede alo stesso in leasing viene
considerato come finanziamento; la giurisprudenza si espressa in favore del
contribuente;
Norme con ratio antielusiva
- Per contrastare lelusione con norme specifiche, la cui antielusione non esplicita, ma
risiede nella ratio;
- Il legislatore interviene sulla disciplina sostanziale per impedire elusione; esempi:
o Tema di deducibilit delle perdite;
o Riporto delle perdite a seguito di fusione (limiti alla deducibilit);
o Transfer price
o Legislazione CFC (controlled foreign companies): utili secondo il principio della
trasparenza;
Norme espressamente antielusive
- Disciplinano fattispecie espressamente qualificate come elusive;
- Si attribuisce allAF il potere di qualificare come elusiva una determinata operazione e
di imporre il pagamento del tributo eluso;
- Elusione rilevante quando:
o Sia stato conseguito un vantaggio fiscale altrimenti indebito (cio diretto ad
aggirare obblighi o divieti): si accerta confrontando i due comportamenti
(ortodosso fisiologico e il meno oneroso);
o Operazione priva di valide ragioni economiche;
- Vi aggiramento solo se uno dei due modelli si pone come modello standard che il
contribuente avrebbe dovuto seguire;
- Abuso di strumenti civilistici non elemento costitutivo di elusione fiscale, ma pu
esserlo;
- Vantaggio fiscale non elusivo se il contribuente ha agito per valide ragioni
economiche; motivazioni essenziali da ragioni extrafiscali;
AZIONE ELUSIVA SE COMPORTA UN VANTAGGIO FISCALE INDEBITO, OTTENUTO AGGIRANDO
UNA SPECIFICA DISPOSIZIONE FISCALE ED IN ASSENZA DI VALIDE RAGIONI ECONOMICHE.
AF.: PROVARE GLI ELEMENTI COSTITUTIVI DELLA FATTISPECIE ELUSIVA;
CONTRIBUENTE: CIRCOSTANZE CHE ESCLUDONO LELUSIONE (VALIDE RAGIONI ECONOMICHE).
Operazioni potenzialmente elusive e le loro ragioni economiche
- Elenco casi: pag.144

Rilevanza nellelenco le operazioni straordinarie delle societ, e operazioni


transfrontaliere.
- Esempi di valide ragioni economiche:
o Fusione con scopo di potenziare le capacit produttive, commerciale e non solo;
o Scissione se riguarda una societ che svolge due attivit distinte;
o Distribuzioni ai soci di voci del patrimonio netto se capitale a disposizione
appare esuberante;
Accertamento delle imposte eluse
- Atti, fatti e negozi elusivi sono inopponibili allamministrazione finanziaria che
disconosce i vantaggi tributari conseguiti applicando le imposte determinate in base
alle disposizioni eluse;
- Accertamenti di comportamenti elusivi sono speciali avvisi di accertamento che
applicano la norma elusa, aggirata;
- Speciali atti di imposizione: differenza tra imposte dovute in base alla norma elusa ed
imposte dovute sul comportamento realizzato;
- Contradditorio obbligatorio: chiedere chiarimenti al contribuente;
- Motivazione dellavviso anche rispetto alle giustificazioni mosse dal contribuente;
Giurisprudenza e clausola generale antielusiva
- Il contribuente non pu trarre indebiti vantaggi fiscali dallutilizzo distorto, pur se non
contrastante con alcuna specifica disposizione, di strumenti giuridici idonei ad ottenere
un risparmio fiscale, in difetto di ragioni economicamente apprezzabili che giustifichino
loperazione, diverse dalla mera aspettativa di quel risparmio fiscale.
La sanzione
- C. di giustizia ha ritenuto che lelusione non porta a sanzione se si applica il principio
generale antielusivo e non previsto nellordinamento un fondamento chiaro e univoco;
- Fondamento normativo chiaro e univo nei casi nellart. 37-bis Dpr. 600;
- Applicabile la sanzione per infedele dichiarazione;
Interpello in materia di elusione e interposizione
- Speciale forma di interpello per i comportamenti elusivi e altre fattispecie di difficile
interpretazione;
- Riguarda fattispecie art. 37-bis, dpr 600, operazioni inquadrabili come interposizione di
persona, qualificazione di determinate spese come spese di rappresentanza o
pubblicit, disapplicazione norma di indeducibilit dei costi connessi a rapporti con
imprese residenti nei paradisi fiscali;
- Procedura:
o Il contribuente pu chiedere il preventivo parere della direzione dellAgenzia
delle entrate;
o Risposta entro 120gg;
o Trascorso il termine il contribuente pu inviare una diffida ad adempiere;
mancata risposta entro 60 gg silenzio-assenso;
Gli interpelli disapplicativi
- Il legislatore prevede la possibilit del contribuente di chiedere la disapplicazione della
norma antielusiva: possono essere disapplicate se limitano deduzioni, detrazioni o
crediti di imposta o altre posizioni soggettive altrimenti ammesse nellordinamento;
- La deduzione delle perdite di anni pregressi ammessa entro dati limiti, fissati per
ragioni antielusive: il contribuente pu dimostrare che non c elusivit e andare oltre i
limiti;

CAPITOLO 12: LA RISCOSSIONE


Aspetti generali
- Agenzia delle entrate: Equitalia Nord, centro, sud;
- Funzioni:
o incassare le somme pagate mediante versamento diretto e quelle iscritte a
ruolo;
o gestire il conto fiscale;
o provvedere alla esecuzione forzata;

o eseguire i rimborsi;
propria iniziativa dei contribuenti: autotassazione, riscossione spontanea;
riscossione in base ad atti emessi dallAF;
adempimento avviene in forme tipiche disciplinate;
compensazione, prescrizione (10 anni) possono incidere sullobbligazione tributaria;

La riscossione delle imposte sui redditi.


1. Le ritenute dirette
- Operate dalle amministrazioni pubbliche. Dirette perch fatte dallo stesso creditore (lo
Stato);
- Sono soggetti:
o I redditi da lavoro dipendente e assimilati;
o Redditi da lavoro autonomo;
o Alcune provvigioni;
o Redditi di capitale;
o I contributi e i premi e vincite;
- Amministrazioni pubbliche operano la ritenuta e la versano alla Tesoreria di Stato;
- A seconda dei casi a titolo di acconto o dimposta;
2. I versamenti diretti
- Effettuati dal contribuente in esecuzione di obblighi stabiliti dalla legge ed in base ad
autonoma liquidazione della somma da versare (autoliquidazione e autotassazione);
- Imposte sui redditi sono periodiche (anno);
- Riscossione anticipata: precede sia il presupposto sia la procedura di accertamento;
o Mediante ritenuta dacconto (sostituti: mensilmente entro il 16 del mese
successivo devono versare le ritenute);
o Mediante versamento di acconti (contribuente: nel corso del periodo di imposta
due versamenti sui parametri del periodo precedente che valgono come
acconti);
o Irpef, Ires, Irap: due rate; la prima 40% acconto, termine del saldo dellanno
precedente; la seconda nel lundicesimo mese del periodo;
- Se si prevede di produrre un reddito inferiore pu versare meno di una certa
percentuale, ma rischio di sanzione se non poi cos;
o IVA: entro il giorno 16 di ciascun mese, in base alle liquidazioni mensili; 27
dicembre un acconto in base allultima liquidazione dellanno;
- Versamento cumulativo: imposte indirette, ritenute, dirette, contributi previdenziali e
assistenziali, tributi dovuti agli enti locali e altri enti: F24;
- Versamento unitario consente la compensazione tra partite attive e passive, sia tra
imposte diverse, sia rapporti con enti previdenziali ed enti locali;
- Effettuati direttamente presso uffici dellagente di riscossione o mediante delega
irrevocabile ad una banca o alle poste;
- In certi casi per via telematica;
La compensazione
- Obbligazione tributaria estinguibile anche per compensazione;
- Ammessa solo nei casi e modi previsti dalla legge o da regolamenti attuativi del
principio statutario;
- Caso di versamenti tributari: debiti fiscsli assolti mediante compensazione con crediti
nei limiti previsti;
- VERTICALE: interessa un singolo tributo e diversi periodi di imposta;
- ORIZZONTALE: imposte diverse ed enti creditori diversi (Stato, Inps, Inail); F24;
- Se sono utilizzati crediti inesistenti lamministrazione emana atti di recupero
(indebita compensazione);
3. La riscossione in base agli avvisi esecutivi
- Avvisi di accertamento e relativi provvedimenti sanzionatori sono anche atti della
riscossione e titoli esecutivi; devono contenere lintimazione ad adempiere;
- Nessun ricorso deve versare lintero senza sanzioni;
- Se si propone ricorso:
o versare a titolo provvisorio 1/3 dellimposta accertata con interessi;

sentenza:
positiva: restituzione;
sfavorevole: saldo+ sanzioni+ interessi per ritardata iscrizione a ruolo;
versamento entro 60 gg dal ricevimento dellintimazione (salvo prolungamento o
accertamento per adesione);
o

4. Riscossione mediante ruolo


- Ruolo: Riscossione per tutti i tributi per i quali non avviene tramite ritenuta alla fonte,
versamento diretto o avviso di accertamento;
- Ufficio dellagenzia delle entrate forma ruolo iscrivendo le somme da riscuotere in base
ad un titolo che lo legittima a riscuotere: dichiarazione o avviso di accertamento;
- Atto amministrativo collettivo che racchiude un elenco di somme da riscuotere;
- Sottoscritto dal titolare dellufficio, ci lo rende titolo esecutivo;
- Porta a conoscenza dei contribuenti mediante notifica della cartella di pagamento;
- Deve essere motivato;
- Riferimenti alleventuale precedente atto di accertamento (sufficiente lindicazione di
tale atto) o motivazione anche sintetica della pretesa (presupposti di fatto e la ragione
giuridica);
- TITOLO ESECUTIVO per i crediti tributari;
- Reso noto mediante la CARTELLA DI PAGAMENTO;
iscrizione a ruolo in base alla dichiarazione. Invito a pagamento:
- 3 ipotesi:
o mancato versamento somme dovute in base alla liquidazione dichiarata;
o controlli automatici e formali risulta una somma maggiore riscuotibile;
o quando vi siano da riscuotere imposte sui redditi soggetti a tassazione separata;
- prima di formare un ruolo lUfficio deve interpellare il contribuente e inviargli una
comunicazione invitandolo a versare la somma dovuta o a fornire chiarimenti necessari
o produrre i documenti mancanti;
iscrizione a ruolo in base ad avvisi di accertamento
- nei casi in cui gli avvisi non sono esecutivi;
- avvisi non definitivi perch impugnati avremo iscrizioni provvisorie;
- sentenza:
o ricorso respinto: saldo dei 2/3 del tributo + sanzioni e interessi;
o accoglimento parziale del ricorso: versare lammontare dovuto;
o sentenza sfavorevole per contribuente: Agenzia emette un atto di intimazione ad
adempiere;
- iscrizione a titolo definitivo ha come titolo dichiarazione e accertamenti definitivi (ma
non in senso assoluto);
Riscossione integrale in caso di pericolo per la riscossione
- se un fondato pericolo a riscossione, o 60 gg dalla notifica degli avvisi e intimazioni:
agenti della riscossione procede con espropriazione forzata dei beni;
- ruoli straordinari;
Cartella di pagamento e intimazione ad adempiere
- Agente della riscossione deve rendere note ai contribuenti le iscrizioni a ruolo che li
riguardano mediante notifica della cartella di pagamento;
- Territorialit per la competenza dellagente di riscossione;
- Contenuto: interesse, imposte, sanzioni e aggio da corrispondere a titolo di compenso
per la riscossione, data di esecuzione del ruolo, sottoscrizione del responsabile
delliscrizione;
- Anche intimazione ad adempiere entro 60 gg dalla notificazione altrimenti esecuzione
forzata;
- Cartelle relative a imposte sui redditi e Iva termini di notifica:
o 31 dicembre terzo anno post dichiarazione per somme dovute a seguito di
liquidazione;

o
o

31 dicembre quarto anno post dichiarazione per somme dovute a seguito di


controllo formale;
31 dicembre secondo anno successivo alla definitivit dellaccertamento,
somme in base ad accertamenti;

Rateazione
- Contribuente pu richiedere la rateazione se in situazione di obiettiva difficolt;
Interessi e aggio
- Interessi per la ritardata iscrizione a ruolo: 4% annuo;
- Rateazione e sospensione: 4,5%;
- Se il contribuente non versa le somme iscritte a ruolo entro 60 gg dalla data di
notificazione della cartella di pagamento, su somme dovute per tasse e imposte
indirette sugli affari pagate in ritardo: Interessi di mora;
- Agenti della riscossione spetta un aggio al 9% delle somme iscritte a ruolo;
o Pagamento entro 60 gg: aggio pagato dal contribuente nel 4,65%
o Se paga oltre i 60gg paga interamente il contribuente;
Natura giuridica ed effetti del ruolo
- Atto collettivo;
- Attualizza un obbligo di versamento (entro 60gg dalla notifica della cartella);
- Obbligo non adempiuto, liscrizione legittima lesecuzione forzata;
- Caso di pluralit di soggetti coobbligati in solido il ruolo ha efficacia solo verso gli
iscritti a ruolo;
- Solidariet: notifica al primo dei soggetti iscritti e agli altri una comunicazione; ma se
voglio riscuotere da tutti devono essere tutti iscritti;
o Iscrizione a ruolo di un soggetto avviso di accertamento del soggetto;
Sospensione amministrativa del ruolo
- Ricorso: non sospende la riscossione, ma pu chiedere la sospensione del ruolo
allagenzia;
- Richiede la presentazione di un ricorso a ruolo e mancanza di pericoli di riscossione;
La riscossione delle imposte indirette
- Imposta di registro: principale quella applicata al momento della registrazione;
- Presentazione della dichiarazione;
- Ingiunzione diventato avviso di accertamento;
- Se pagamento non avviene lingiunzione diviene titolo in base al quale iscrivere a ruolo
il dovuto;
Privilegi e fideiussioni
- Crediti tributari sono assistiti da privilegi speciali e generali sui mobili e sugli immobili;
- Per ottenere il rimborso del credito Iva annuale o relativo a periodo inferiore, il
contribuente deve presentare una garanzia; per assicurare il recupero di un rimborso
indebito;
Ipoteca, sequestro e fermo amministrativo
- Fondato timore di perdere la garanzia lAF pu chiedere ipoteca e autorizzazione a
procedere al sequestro conservativo dei beni del contribuente;
- Ipoteca per crediti di importo superiore a 120.000; istanza motivata e notificata alle
parti interessate;
- Fermo: trascorsi i 60gg da notifica della cartella di pagamento, il cessionario pu
iscrivere ipoteca sugli immobili e disporre di fermo di beni mobili registrate del debitore
e dei coobbligati;
- Fermo amministrativo: amministrazione pubblica debitrice vs privato pu
sospendere il pagamento se a sua volte creditrice verso lo stesso;
Responsabilit di liquidatori, amministratori e soci
- LIQUIDATORI: di societ o altri enti soggetti allIres rispondono in proprio del
pagamento delle imposte dovute dalla societ o ente quando assegnano beni ai soci o
pagano crediti di ordine inferiore a quelli tributari, senza avere prima soddisfatto questi
ultimi; non rispettano le cause di prelazione;

AMMINISTRATORI IN CARICA allatto di scioglimento della societ se non si


sono nominati i liquidatori, valgono le regole dei liquidatori;
- SOCI e associati che hanno ricevuto nel corso degli ultimi due esercizi di imposta
denaro o beni sociali in assegnazione sono responsabili del pagamento delle imposte
dovute nei limiti del valore dei beni ricevuti;
- Di queste figure accertata la responsabilit dallufficio con avviso di accertamento
entro termine decennale;
La transazione fiscale
- Concordato preventivo: ristrutturazione dei debiti anche dei tributi amministrati dalle
agenzie fiscali;
- Transazione fiscale:
o Presentazione presso tribunale, agenzia delle entrate e agente di riscossione
della domanda di concordato;
o Ufficio fiscale certifica lammontare complessivo del debito;
o Riguardo allIva e ritenute operate e non versate, la proposta pu prevedere
esclusivamente la dilazione del pagamento;
- Il fisco vota insieme a tutti gli altri creditori allaccettare o meno il concordato;
Esecuzione forzata
- Presuppone la notifica del titolo esecutivo e del precetto;
- Il precetto (lintimazione ad adempiere), pu essere contenuta:
o Nellavviso di accertamento
o Nel provvedimento sanzionatorio
o Nella cartella di pagamento
- Avviso e intimazione hanno efficacia esecutiva: devono avvertire che decorsi 30 gg dal
termine ultimo, entrano in atto gli agenti della riscossione;
- Decorso un anno la forzata deve eesere preceduta da unintimazione ad adempiere
entro 5 giorni;
- Espropriazione forzata entro 31 dicembre del secondo anno successivo
allaccertamento;
- Allagente spettano laggio e il rimborso delle spese relative alle procedure di
esecuzione;
- 60 gg dalla notifica della cartella di pagamento lagente della riscossione pu
procedere a ipoteca su immobili, fermo beni mobili e iniziare lesecuzione forzata;
- Norme di diritto comune;
- Pu essere passivo anche un soggetto terzo;
- Stipendi e pensioni pignorabili nella misura di 1/10 fino a 2.500 euro, 1/7 se superiori a
2.500, 1/5 se superiori a 5.000;
- Unico immobile non pu essere pignorato;
- Tre momenti:
o Pignoramento beni mobili e immobili;
o Vendita: primo incanto, secondo inferiore di 1/3, terzo inferiore di 1/3, immobile
devoluto allo stato;
- Distribuzione del ricavato;
Liti esecutive
- Contro il processo esecutivo ordinario:
o Opposizione allesecuzione
o Opposizione agli atti esecutivi
o Opposizione di terzo, che assume di essere proprietario dei beni pignorati;
- Il contribuente dispone di tutele:
o Pu impugnare: ruolo, cartella e lintimazione;
o Pu proporre opposizione per contestare la pignorabilit dei beni;
o Pu proporre opposizione dinanzi al giudice ordinario contro singoli atti esecutivi,
successivi alla notifica della intimazione ad adempiere;
- Chiunque si ritenga leso dellesecuzione forzata pu agire contro lagente della
riscossione;
- Procedura esecutiva pu essere sospesa dal giudice ove ricorrano gravi motivi e vi sia
fondato pericolo di grave e irrevocabile danno;

DIRITTO TRIBUTARIO PARTE SPECIALE


IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE (IRPEF)
Le nozioni di reddito
- PRODOTTO: unentrata ha natura di reddito se deriva da una fonte produttiva;
- REDDITO ENTRATA: qualsiasi entrata quale che sia la fonte: compresi i frutti del patrimonio
e delle attivit del soggetto, sia gli incrementi patrimoniali, quale che ne sia lorigine
( donazione e successioni, guadagni casuali);
- CONSUMO: dovrebbe essere tassata solo la ricchezza consumata. in parte il nostro
sistema detto duale perch tassa in misura limitata i redditi di capitale (imposte
sostitutive proporzionali);
quindi reddito come una incremento patrimoniale, derivante da una fonte produttiva.
Bisogna analizzare il contenuto delle singole categorie.
Reddito di impresa: proventi di gestione, incrementi patrimoniali (plusvalenze e
sopravvenienze) pur se di origine gratuita, anche i proventi iscritti nel conto economico anche
se di origine gratutita. Reddito di impresa si avvicina di pi al concetto di reddito-entrata.
Reddito di lavoro dipendente e assimilati: sono tassabili le indennit di disoccupazione e
le borse di studio.
Categorie di reddito tipiche sono comunque tutte categorie di redditi prodotti.
Il nostro sistema fondato sul concetto di reddito prodotto, ma con notevoli aperture verso la
nozione di reddito-entrata.
Il presupposto dellIRPEF e le categorie reddituali
D. lgs 22 Dicembre 1986 n. 917.
Presupposto dellimposta sul reddito delle persone fisiche il POSSESSO di reddito
in denaro o in natura. Categorie reddituali che a volte sono da intendersi in senso pi
amplio della definizione giuridica: redditi
a) Fondiari metodo catastale;
b) Di capitale tassati al lordo senza deduzione di costi (perch non ce ne sono) o
perdite;
c) Di lavoro dipendente tassati al lordo, ma vi sono detrazioni dallimposta per dare
rilevanza forfetaria alle spese;

d) Di lavoro autonomo ritenute fiscali;


e) Di impresa in base al risultato (utile o perdita);
f) Diversi derivano da fonti eterogenee, non presenta un apparato uniforme delle regole
di determinazione;
Le diverse categorie servono per individuare e classificare la materia imponibile, ma sono
anche oggetto di regimi giuridici diversi concernenti il sistema di determinazione
dellimponibile e regole formali diverse.
Nella definizione del presupposto/dellaccadimento che rende tassabile, il termine possesso
assume significati diversi a seconda della categoria e situazione:
1. Possesso significa PERCEZIONE: siamo nellambito dei redditi di capitale, di lavoro, dei
redditi diversi. Queste categorie di redditi sono tassabili quando sono percepiti.
2. Possesso va riferito alla FONTE DEL REDDITO: che limmobile nel caso in cui trattiamo
di redditi fondiari, o dellazienda e del processo quando parliamo di redditi di impresa.

Reddito e Patrimonio
Patrimonio: insieme delle situazioni giuridiche soggettive a contenuto economico di cui
titolare un soggetto in un determinato momento: realt statica, grandezza stock.
Reddito: fenomeno dinamico. Variazioni incrementative del patrimonio (non la mera
reintegrazione dello stesso): grandezza flusso, ci che si acquisisce. Questa la chiave di
lettura dellart. 6 TU sono tassabili i proventi conseguiti in sostituzione dei redditi e le
indennit conseguite a titolo di risarcimento di danni consistenti nella perdita dei redditi.
Sono tassabili:
- I proventi che sostituiscono redditi imponibili, non in sostituzione di entrate patrimoniali o
per reintegrare perdite patrimoniali.
- Le indennit: il risarcimento del lucro cessante, non del danno emergente (a titolo di
risarcimento danni).
- Pensioni: solo se si collegano a un rapporto di impego o di servizio e sono proiezione di un
precedente trattamento economico. Non si tassano le pensioni risarcitorie.
- Incremento di patrimonio:
o Proventi (denaro o natura)
o Utilit che derivano dalluso di un bene o dalla fruizione di un servizio (figurativi, o
fringe benefit).
o Plusvalore: o plusvalenza quando il patrimonio rimane invariato nella sua
composizione, ma aumenta di valore.
Proventi onerosi e gratuiti
Requisito di derivazione di un provento da una fonte produttiva la causa di un titolo giuridico
di natura onerosa. Di regola
a) Sono tassati i proventi acquisiti a titolo oneroso: corrispettivi contrattuali ad esempio;
b) Esclusi da imposta i proventi acquisiti a titolo gratuito: donazioni ed eredit. Eccezione
per donazioni remuneratorie che il lavoratore riceve dallimpresa.
Redditi in natura
Frequentemente ricevuti dai lavoratori dipendenti.
Possono essere costituiti da beni o da servizi.
Ad essi deve essere dato un valore in moneta: prezzo o corrispettivo mediamente
praticato..in condizioni di libera concorrenza e al medesimo stadio di commercializzazione,
stesso periodo e luogooppure facendo riferimento a listini e alle tariffe di chi fornisce i beni o
alle mercuriali e ai listini delle camere di commercio.
- Azioni, obbligazioni e altri titoli: media aritmetica prezzi rilevati nellultimo mese;

Altre azioni e quote di societ non azionarie: si tiene conto proporzionalmente del valore
del patrimonio netto della societ o ente;

Reddito lordo e reddito netto


Reddito tassato al netto dei COSTI: solo i costi inerenti alla produzione del reddito.
Per i redditi di capitale non sono ammessi costi in deduzione perch di regola non ve ne sono.
Redditi tassati su base catastale le stime forfettizzano il reddito netto (anche essa non ha
deduzioni).

Redditi e deprezzamento monetario


Il nostro sistema in genere non da rilievo al fenomeno di deprezzamento della moneta.
Limposta commisurata al valore nominale del reddito tassabile e non vi sono norme che
consentano di sottrarre allimposta, in via permanente, gli incrementi puramente nominali.
Sono necessarie norme ad hoc.
Il fiscal drag non comporta di per s una modifica automatica dellimposizione.
Alcuni parametri di liquidazione dellimposta sono soggetti a revisione quando la variazione
degli indici Istat supera il 2%.
Periodo di imposta e imputazione dei componenti di reddito
Periodo di imposta:
Persone: anno solare
Societ: esercizio sociale
Interruzioni (morte, fusione, trasformazione, scissione, liquidazione) e inizio di
un nuovo periodo.
Ad ogni periodo corrisponde unobbligazione tributaria autonoma (composta da diversi
elementi).
Per la determinazione dellobbligazione tributaria di un periodo rilevano solo i fatti che si
verificano nel dato periodo.
Per la maggior parte rileva il momento in cui si percepisce: principio di cassa.
Per i redditi di impresa si applica il principio della competenza: i costi e i proventi vano
imputati al periodo di maturazione a prescindere dallavvenuto incasso o meno.
Per determinare la base imponibile possono essere necessari e fare ricorso a fatti avvenuti
in altri periodi.
Redditi del de cuius percepiti dagli eredi
Eredi: subentrano quali soggetti passivi (in solido) dellimposta per i presupposti realizzati dal
de cuius. I redditi che si tassano per cassa se non erano stati ancora incassati dal de cuius si
tassano a carico degli eredi (deviazione: sarebbero di natura patrimoniale e invece vengono
tassati come redditi prodotti dagli eredi). I crediti che percepiscono gli eredi derivanti
dallattivit professionale del de cuius non vengono tassati: sono entrate patrimoniali.
Redditi illeciti
A) Sono tassabili anche i redditi illeciti. Nelle categorie reddituali devono intendersi
compresi, se classificabili in esse, anche i proventi derivanti da atti o fatti o attivit
qualificabili come illecito civile, penale o amministrativo se non gi sottoposti a sequestro
o confisca penale. Relativi redditi determinati a seconda di disposizioni riguardanti ogni
singola categoria.
B) Non sono tassabili se sottoposti a sequestro o confisca, se questi provvedimenti sono
intervenuti nel periodo dimposta in cui stato conseguito il provento illecito.

Sono quindi tassabili quando sono rimasti nella disposizione del contribuente.
Costi illeciti
non sono ammessi in deduzione i costi e le spese dei beni o delle prestazioni di servizio
direttamente utilizzati per il compimento di atti o attivit qualificabili come delitto non
colposo, norma applicabile solo quando il pubblico ministero abbia esercitato lazione penale
(richiesta di rinvio a giudizio) o quando il giudice ha emesso il decreto che dispone il giudizio.
In caso si assoluzione limposta va restituita.

I soggetti passivi e la residenza fiscale


Irpef colpisce le persone fisiche: tutti i soggetti che possono essere titolari di rapporti giuridici
a contenuto patrimoniale possono essere debitori di imposta, a eccezione delle societ di
persone per le quali i redditi sono imputati ai soci, in forza del principio di trasparenza.
- Residenti: tassati sul complesso dei redditi ovunque prodotti nel mondo;
- Non residenti: tassati per i redditi prodotti in Italia
Nozione di residenza ai fini Irpef considerate residenti le persone che per la maggior parte
del periodo di imposta sono iscritte nellanagrafe delle popolazioni residenti o hanno nel
territorio dello Stato il domicilio o la residenza ai sensi del codice civile ( 3 elementi:
iscrizione anagrafica, domicilio, centro di affari e interessi, dimora abituale).
Chi si cancella dallanagrafe italiana ed emigra in Stati o territori a regime fiscale
privilegiato viene considerato ugualmente residente (presunzione legale) ed onere del
contribuente dimostrare il proprio trasferimento effettivo.
Redditi coniugi e figli minori
Coniugi: redditi tassati separatamente.
Comunione legale o fondo patrimoniale: i redditi si imputano a ciascun coniuge per met del
loro ammontare netto, salva diversa pattuizione convenzionale.
I redditi dei beni dei figli minori: soggetti allusufrutto legale dei genitori sono imputati per
met a ciascun genitore. Il minore debitore di imposta per i redditi degli altri beni e per
redditi di lavoro.
Societ commerciali di persone
A) S.s., s.n.c., s.a.s. si applica il principio della trasparenza. Anche alle societ di fatto,
associazioni professionali e societ di armamento.
B) In base al principio di trasparenza:
a. La societ non soggetto passivo di imposta; i redditi son imputati a ciascun socio,
indipendentemente dalla percezione dei medesimi e proporzionalmente alla quota di
partecipazione agli utili.
b. Le perdite della societ sono ripartite tra i soci alla stessa maniera degli utili.
i. Se lammontare delle perdite supera lammontare dei redditi dellanno, a
differenza pu essere detratta negli anni successivi, non oltre il quinto.
ii. I soci accomandanti non possono dedurre le perdite che superino la loro quota
di capitale sociale (solo gli accomandatari).
c. I redditi prodotti dalle societ commerciali di persone sono redditi di impresa
come redditi imputati ai soci, sono redditi di partecipazione se il socio una
societ commerciale o un imprenditore anche il reddito del socio reddito di
impresa.
d. Reddito imputato al socio nello stesso periodo di imposta in cui prodotto dalla
societ; ha rilevanza la compagine sociale nel momento finale del periodo di
imposta (che recede non si vede imputata alcuna quota a fine esercizio).

e. Le ritenute operate sui redditi della societ sono scomputate dallimposta dovuta dai
soci.
f. I redditi dei soci non sono trattati come redditi da capitale, ma redditi di
partecipazione.
Societ semplice
TRASPARENZA
- Non producono reddito di impresa, ma singoli redditi (fondiari, di lavoro autonomo,
capitale); sono tassate con le regole proprie di ciascuna categoria reddituale.
- Le perdite derivanti dal lavoro autonomo sono imputate ai soci e possono essere
compensate con gli altri redditi che concorrono a formare il reddito complessivo.
- Vi sono spese e costi delle s.s. che sono imputabili ai soci come oneri deducibili dal reddito
o come oneri detraibili dallimposta.
Associazioni professionali
Societ di professionisti.
Sono equiparate alle s.s. ai fini fiscali.
Redditi da lavoro autonomo: tassati secondo principio di cassa. Rilevano quando sono
percepiti dallassociazione, ma sono imputati ai soci, indipendentemente dalla distribuzione.
La dichiarazione dei redditi dellassociazione strumentale allapplicazione dellimposta a
carico dei soci.
I compensi che percepisce lassociazione sono soggetti a ritenuta dacconto, le ritenute sono
poi attribuite agli associati nella misura e proporzione in cui sono attribuiti i compensi.
Perdite e oneri= s.s.
Imprese familiari
Art. 230-bis. Assume rilievo fiscale solo quando prima dellinizio del periodo di imposta , sia
redatto un atto pubblico contenente nominativamente i familiari che collaborano nellimpresa,
presando unattivit di lavoro che abbia carattere continuativo prevalente.
Non vi un reddito di impresa imputato ai partecipanti come reddito omogeneo: vi una
netta separazione tra reddito dellimprenditore (considerato reddito di impresa e attribuito
ALMENO per il 51% del complessivo) e reddito dei collaboratori (reddito di lavoro
dipendente).
Nella misura in cui sono ripartiti gli utili sono attribuite anche le ritenute operate nei confronti
del titolare.
I collaboratori non partecipano alle perdite!
Reddito complessivo e perdite deducibili
La base imponibile netta si ottiene deducendo dal reddito complessivo gli oneri. Applicando le
aliquote alla base imponibile netta otteniamo la misura dellimposta lorda.
1. Individuo i singoli redditi, secondo le norme proprie di ciascuna categoria;
2. Reddito complessivo= redditi perdite del periodo (o periodi precedenti)
3. Reddito imponibile= reddito complessivo oneri
4. Imposta lorda= reddito imponibile*aliquote
Le PERDITE:
a. S.n.c., s.a.s., s.s. e associazioni professionali sono imputate pro-quota a ciascuno dei
soci o associati.
b. S.a.s. la parte delle perdite che supera il capitale sociale non imputata agli
accomandanti (che rispondono solo del capitale investito), ma solo agli accomandatari.
c. Ciascuno dei soci o associati pu riportare a nuovo la perdita, se derivante dallesercizio
di imprese commerciali o dalla partecipazione in societ commerciali di persone. Se la
perdita supera lammontare dei redditi della categoria conseguiti in quel periodo, la

differenza pu essere computata in diminuzione dei redditi della medesima categoria


nei periodi di imposta successivi (non oltre il 5).
d. Le perdite realizzate nei primi tre esercizi dalla data di costituzione possono essere
riportate a nuovo senza limiti di tempo, purch si riferiscano a una nuova attivit
produttiva.
Gli oneri deducibili
Irpef tiene conto di una serie di circostanze di natura personale:
- deduzioni dal reddito complessivo: favoriscono i possessori di redditi pi elevati. Sono
deducibili determinati oneri: in questo modo detassata quella parte di reddito che viene
impiegata per finalit ritenute meritevoli di particolare considerazione. Spese personali che
incidono sulla capacit contributiva del contribuente:
spese mediche e quelle di assistenza specifica necessarie in casi di grave o
permanente invalidit;
assegni periodici corrisposti al coniuge a seguito di separazione, divorzio,
scioglimento o annullamento (assegni che costituiscono un reddito per chi
invece li riceve). Gli assegni per i figli non sono dedotti da chi li corrisponde
n considerati come reddito per chi li riceve.
Contributi previdenziali e assistenziali versati in ottemperanza a disposizioni
di legge;
Contributi versati per forme pensionistiche complementari.
Erogazioni liberali
Importo pari alla rendita catastale della casa di abitazione principale
Spese di produzione del reddito (incidono sulla determinazione del reddito); di
regola deducibili in sede di calcolo del reddito netto di ogni categoria.
Oneri fondiari non contemplati dalle stime catastali;
Somme corrisposte ai dipendenti chiamati a ricoprire a incarichi
elettorali;
Indennit corrisposte dal proprietario di un immobile locato al
conduttore, per perdita dellavviamento, quando cessa il rapporto.
Le somme che il contribuente deve restituire.
- detrazioni dallimposta (vedi sotto): fisse, lentit non dipende dallaliquota.
Calcolo dellimposta
r. complessivo oneri = base imponibile* aliquote crescenti per scaglioni di reddito (5):
i. 23% 15mila
ii. 27%
..
..
v. 43% 75 mila
ottengo limposta lorda.
Le detrazioni dallimposta
per carichi di famiglia: chi ha familiari a carico per i quali vi sia obbligo di
mantenimento; limporto della detrazione decresce al crescere del reddito complessivo.
Per redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati, ai pensionati e a chi ha ammontari
minimi di redditi di lavoro autonomo o dimpresa (non oltre i 55 mila).
Per oneri: ammesse nella misura del 19% per diverse spese
o Interessi passivi per mutui agrari
o Interessi passivi per mutui ipotecari per la prima casa
o Spese sanitarie
o Spese funebri
o Spese di istruzione

o
o
o
o
o
o

Premi assicurazione vita


Manutenzione e restauro immobili di interesse antico e storico
Erogazioni liberali destinate a finalit meritevoli
Spese veterinarie
Spese per badante
Detrazioni per i titolari di contratti di locazione di unit immobiliari adibite ad
abitazione principale

Imposta netta e imposta da versare


Imposta lorda scomputo detrazioni = imposta netta a cui a sua volta si scomputano:
- I crediti di imposta
- I versamenti dacconto
- Le ritenute subite a titolo dacconto
Il saldo del contribuente pu essere a debito (dovr versare la differenza), o a credito
(computarlo in diminuzione dellimposta del periodo successivo, o chiedere il rimborso)
I redditi soggetti a tassazione separata
Percepiti una tantum, derivano da un processo produttivo pluriennale. Non concorrono a
formare il reddito complessivo, ma sono tassati a parte con unaliquota distinta e determinati
secondo speciali regole:
o Indennit di fine rapporto percepite dai lavoratori dipendenti e altre categorie
( cessazione di rapporti di co.co.co, di agenzia, funzioni notarili, attivit sportive
professionistiche).
o Plusvalenze derivanti dalla cessione di aziende possedute per pi di 5 anni;
o Indennit per perdita dellavviamento spettante al conduttore di esercizi
commerciali in caso di cessazione della locazione;
o Risarcimento attribuito a titolo di perdita di redditi pluriennali;
o Redditi a formazione pluriennale attribuiti ai soci in caso di recesso;
TFR imponibile per un importo che si determina deducendo le rivalutazioni gi assoggettate
ad imposta sostitutiva. Aliquota: imponibile/anni rapporto * 12
Per gli altri redditi tassati separatamente si applica laliquota corrispondente alla met del
reddito complessivo netto del biennio precedente.