Sei sulla pagina 1di 8

Le donne e la direzione dorchestra

di Giovanna Sciacca

C unattivit nel mondo della musica classica dove la presenza femminile ancora decisamente scarsa: la direzione dorchestra. Nel 1987 la svedese Christina Olofson ir! un documentario di circa 8" minuti dal titolo ori inale #iri enterna $in in lese % &oman 's a (is)* +et,- in cui venivano intervistate sei direttrici dorchestra $due statunitensi- due svedesi- due sovietiche, che- oltre a dichiarare la loro passione per la musica- evidenziavano il .cora io/ di rompere tradizioni e scetticismi imperanti in materia. A venticinque anni di distanza le cose non sono cambiate molto, nonostante le raccomandazioni del Parlamento europeo che, con la Risoluzione del 10 marzo 2009, ha invitato gli tati membri dellunione !uropea ad adottare opportune misure che garantiscano la parit" di trattamento e di accesso tra uomini e donne nelle arti dello spettacolo# Testi approvati - Marted 10 marzo 2009 - Parit di trattamento e di accesso tra uomini e donne nelle arti dello spettacolo - P6_TA(2009 0091

'l 0arlamento europeo 1 vista la direttiva 2""23743C5 del 0arlamento europeo e del Consi lio- del 24 settem6re 2""2- che modifica la direttiva 7732"73C55 del Consi lio relativa allattuazione del principio della parit di trattamento tra li uomini e le donne per 8uanto ri uarda laccesso alloccupazione- alla formazione e alla promozione professionali e le condizioni di lavoro1 vista la direttiva 9738"3C5 del Consi lio- del 19 dicem6re 1997- ri uardante lonere della prova nei casi di discriminazione 6asata sul sesso1 vista la Carta dei diritti fondamentali dell:nione europea1 viste le sue risoluzioni del 7 iu no 2""7 sullo statuto sociale de li artisti e del 4 settem6re 2""8 sulla parit tra le donne e li uomini ; 2""81 visto larticolo <9 del suo re olamento1 vista la relazione della commissione per i diritti della donna e lu ua lianza di enere $%7; """432""9,%. considerando che le disparit- in termini di opportunit e prospettive professionali- tra le donne e li uomini sono fortemente presenti e persistenti nelle arti dello spettacolo+. considerando che occorre analizzare seriamente i meccanismi che producono tali disparitC. considerando che il principio di parit tra entram6i i sessi deve applicarsi a tutti li operatori del settore delle arti dello spettacolo- in tutte le discipline- in tutti i tipi di struttura $produzione- diffusione e inse namento, e in tutti i settori di attivit $artistico- tecnicoamministrativo,#. considerando che li uomini e le donne non esercitano nelle medesime proporzioni i vari mestieri delle arti dello spettacolo e che a 8uesta prima forma di disparit si a iun ono 8uelle delle condizioni di lavoro e di occupazione nonch= del reddito5. considerando che le disparit di accesso alle funzioni decisionali- ai mezzi di produzione e alle reti di diffusione ven ono constatate in vario rado in tutte le discipline delle arti dello spettacolo>. considerando che lo6iettivo e alitario nei mestieri delle arti dello spettacolo presuppone il

passa

io attraverso linstaurazione sistematica della parit?. considerando che il talento non spie a da solo la 8ualit artistica di una realizzazione o il successo di un percorso professionale e che una mi liore considerazione della rappresentanza tra uomini e donne nei mestieri delle arti dello spettacolo potr ridinamizzare lintero settore@. considerando 8uindi che occorre modificare le attuali situazioni di se re azione che persistono nelle arti dello spettacolo non solo attraverso lammodernamento e la democratizzazione del settore- ma anche attraverso la fissazione di o6iettivi e alitari realistici che promuovano la iustizia sociale'. considerando che le disparit constatate lasciano inutilizzate competenze e talenti e sono pre iudizievoli per la dinamica artistica- levoluzione e lo sviluppo economico di 8uesto settore dattivitA. considerando che pre iudizi persistenti determinano troppo spesso comportamenti discriminatori nei confronti delle donne nel processo di selezione e di nomina nonch= nei rapporti di lavoro- e che le donne- mal rado un elevato livello di preparazione- la disponi6ilit ad apprendere e una mi liore rete di contatti- spesso hanno un reddito inferiore a li uominiB. considerando che li ostacoli alla parit tra entram6i i sessi sono in 8uesto settore di attivit particolarmente tenaci e iustificano lintroduzione di un approccio specifico per ridurre le disparit constatate- anche alla luce delleffetto leva che un simile provvedimento pu! avere sulla societ in eneraleC. considerando che la protezione sociale de li artisti particolarmente lacunosa- sia per li uomini sia per le donne- e che da ci! conse ue- soprattutto per le donne- una situazione reddituale piD sfavorevole1. sottolinea lentit e la persistenza delle disparit tra entram6i i sessi nelle arti dello spettacolo e limpatto che le modalit di or anizzazione non e alitaria del settore possono avere sullintera societ- tenuto conto della particolare natura di 8ueste attivitE 2. insiste sullassoluta necessit di promuovere e incora iare laccesso delle donne a tutte le professioni artistiche in cui sono minoritarieE 4. ricorda che la percentuale di donne che lavorano nel mondo dellarte e in 8uello della cultura ufficiale estremamente esi ua e che le donne sono sottorappresentate nei posti di responsa6ilit di istituzioni culturali- accademie e universitE <. riconosce lesi enza di avviare passi specifici in 8uesto settore di attivit per spie are meccanismi e comportamenti che producono tali disparitE 9. ricorda che solo la parit trasforma i comportamenti in 8uanto apporta una complementarit di opinioni- di sensi6ilit- di metodi e di interessiE 7. insiste sulla necessit di promuovere laccesso delle donne a tutte le professioni artistiche e a tutti i mestieri dello spettacolo in cui sono minoritarie e incora ia li Ftati mem6ri a rimuovere o ni ostacolo allaccesso delle donne alla testa delle istituzioni culturali- delle accademie e delle universitE 7. sottolinea che la discriminazione nei confronti delle donne penalizza lo sviluppo del settore culturale privandolo di talenti e competenze e fa notare che i talenti- per essere riconosciuti- devono essere portati allattenzione del pu66licoE 8. chiede lintroduzione di misure volte a mi liorare la presenza delle donne nella direzione delle istituzioni- soprattutto promuovendo la parit in seno alle imprese- a li or anismi culturali e alle or anizzazioni professionaliE 9. invita li operatori del settore culturale a mi liorare la presenza delle creatrici e delle loro opere nelle pro rammazioni- nelle raccolte- nelle edizioni o nelle consultazioniE 1". nota che i pro ressi compiuti in materia di parit tra entram6i i sessi consentiranno di instaurare pro ressivamente la parit nei ruppi di lavoro- nelle pro rammazioni e nelle riunioni professionali che spesso o i funzionano secondo un sistema di separazione dei sessi poco compati6ile

con le esi enze della nostra societE 11. sottolinea limportanza di arantire- o ni volta che sia possi6ile- lanonimato delle candidature e insiste sulla necessit di mantenere luso delle audizioni dietro un paravento per lassunzione dei componenti le orchestre- sistema attraverso il 8uale le donne hanno potuto entrare a farne parteE 12. invita la Commissione e li Ftati mem6ri a prevedere sin da ora una prima tappa realistica nella lotta contro la disparit nelle arti dello spettacolo- che consiste nellassicurare la presenza di almeno un terzo di persone del sesso minoritario in tutti i rami del settoreE 14. incora ia li Ftati mem6ri: a, a riflettere assieme alle loro istituzioni culturali sul modo di individuare me lio i meccanismi che producono disparit sG da evitare il piD possi6ile 8ualsiasi discriminazione le ata al sessoE 6, a rimuovere o ni ostacolo allaccesso delle donne alla testa delle istituzioni e delle or anizzazioni culturali piD rinomateE c, a instaurare in 8uesto settore nuove modalit di or anizzazione del lavorodi dele a delle responsa6ilit e di estione del tempo che ten ano conto dei vincoli della vita personale delle donne e de li uominiE d, a prendere coscienza del fatto che- in 8uesto settore in cui li orari atipici- unelevata mo6ilit e la vulnera6ilit le ata al posto di lavoro sono la norma e rendono le donne ma iormente fra ili- occorre trovare soluzioni collettive per assicurare la custodia dei 6am6ini $apertura di asili nido nelle imprese culturali con orari ade uati alle ore di prova e di spettacolo,E 1<. ricorda alle istituzioni culturali lesi enza assoluta di tradurre nei fatti il concetto democratico secondo cui a lavoro u uale tra uomo e donna deve corrispondere un salario anchesso identico- che- in campo artistico come in altri settori- non sempre applicatoE 19. incora ia infine li Ftati mem6ri a effettuare- nel settore delle arti dello spettacoloanalisi comparative delle situazioni esistenti nei vari Ftati mem6ri dell:nione- in modo da facilitare la concezione e lattuazione di politiche comuni- compilare statistiche e rendere i pro ressi compiuti raffronta6ili e misura6iliE 17. invita li Ftati mem6ri a mi liorare la condizione sociale di coloro che lavorano nel mondo della cultura e dellarte- tenendo conto delle varie tipolo ie contrattuali e arantendo una mi liore protezione socialeE 17. incarica il suo 0residente di trasmettere la presente risoluzione al Consi lio e alla Commissione nonch= ai parlamenti de li Ftati mem6ri. La situazione di disparit" tra i generi $ particolarmente evidente nellambito della direzione dorchestra, come testimonia lesperienza della direttrice %icoletta &onti, che lha raccontata, qualche anno 'a, in occasione di una tavola rotonda sul tema delle pari opportunit"( !cco il resoconto( #iri o unorchestra- mal rado tuttoH 123"432""8 "9:49 di Nicoletta Conti 0u66lichiamo lintervento della direttrice dorchestra Nicoletta Conti alla tavola rotonda sul tema .#onne- sviluppo sosteni6ile e costruzione della pace nel Iediterraneo/ or anizzata l8 marzo a (oma nella sede in 'talia del 0arlamento europeo a cura dell%ssociazione #onne del Iediterraneo e dellOsservatorio del Iediterraneo- nellam6ito delle azioni promosse per il 2""8 8uale .%nno 5uro; Iediterraneo per il dialo o interculturale/. 'l 2""7 stato lanno delle pari opportunitE 8ueste parole per me rappresentano il leitmotiv della mia esperienza di donna e di musicista. Ii presento: sono una direttrice dorchestra che svol e attivit da piD di 2" anni nel mondo della musica. Nel 1987 ho incontrato Ceonard +ernstein proprio 8ui a (oma per se uire un masterclass e razie a lui in se uito ho de6uttato alla testa dellOrchestra di F. Cecilia. @o in se uito iniziato una carriera anche

allestero sia come direttrice dopera che di musica sinfonica- ma pensavo che da 8uel momento tutte le porte fossero per me i aperte. 'nvece non stato cosG. Non elencher! le volte in cui sono stata rifiutata come direttrice dorchestra- ma il modo attraverso il 8uale la mia candidatura stata rifiutata. 0osso citare alcune frasi: .COrchestra non ancora pronta/H.ma in 'talia le donne diri ono ancora poco- 8uindi/H.'l carisma di una donna non sufficiente per avere un rapporto con un ensem6le/H.Ficuramente la chiamer!/H $poi scoprivo che avevano chiamato un direttore maschio,. %llora faccio un passo indietro nella storia e vedo che nel 7"" le donne artiste non erano incora iate professionalmente perch= considerate inade uate per la societE 8uindi potevano suonare solo in contesti privati. Ce donne non erano impie ate nelle orchestre perch= la mentalit della societ sessista pensava che la donna non avesse la6ilit musicale necessaria a compiere 8uesta professione. 0er rompere 8uesta 6arriera- nellottocento le donne crearono delle orchestre tutte al femminile come .Jienna Cadies Orchestra/ $1877, diretta da Aosephine &einlich- oppure .>adette &omens Orchestra/$1878, diretta da Caroline Nichols o la .0hiladelphia F*mphon* Orchestra/ $1921, diretta da >. Cehman. Nel 19"4 il sindacato americano decise di interrompere la discriminazione- cosG 8uesta fusione costrinse ad accettare le donne. ?ustave Ber)el- direttore del Keatro del Casino disse con dis usto: .Non vo lio confondere lac8ua con lolio poich= la natura umana non ha mai contemplato laccesso delle donne a 8ueste professioniE esse non sono a66astanza forti per suonare come li uominiL/. Nel 1917 Aosef Ftrans)* $direttore della NeM Nor) 0hilarmonic,- non aveva o6iezioni rispetto allidea di accettare le donne in orchestra- ma affermava che dovevano dimostrare una doppia a6ilit rispetto a li uomini. Nel 19<" Khomas +eecham diceva: .Non vo lio donne in orchestra perch= se sono 6elle mi distra ono- ma se sono 6rutte non posso uardarle/. Fto)oMs)* invece diceva: .Non avere donne in orchestra un rande sprecoL/. %llo scoppio della '' ?uerra Iondiale alcune donne furono ammesse nelle orchestra maschiliE anche se erano musiciste formate e diplomateuada navano 9"" dollari in meno de li uomini- i 8uali molto spesso non avevano neanche una solida formazione o un diploma musicale. %icoletta &onti, nel riportare la notizia che oggi le donne che dirigono stabilmente un)rchestra negli tati *niti sono +2, non $ in grado di 'are un rendiconto esatto del numero di direttrici dorchestra in !uropa( &onti, tuttavia, a''erma che , il numero delle donne direttrici impe!nate in "stituzioni in #uropa$ % molto &asso-, ed elenca poi le ragioni per le quali le donne direttrici dorchestra rimangono una minoranza# 1. discriminazione, perch/ i datori di lavoro e0o i direttori artistici sono riluttanti a scritturare le donne1 2. di''idenza, poca 'iducia nella donna rispetto a mantenere la disciplina di un ensemble1 2. il problema maternit"1 3. presunta incompatibilit" alla leadership( Le 'a eco la collega 4ianna 5ratta, in unintervista concessa a lastampa(it, dal titolo '(om)% di**icile il podio per una donna+

OFapevo che avrei potuto contare solo sulla mia formazione. @o investito tutto su 8uelloP. CosG ?ianna >ratta- <" anni- una delle pochissime donne direttrici dorchestra in 'talia $una decina, racconta la sua carriera- tutta studio e passione. %ttualmente alle prese con il tedesco per poter un iorno diri ere &a ner. @a diretto lOpera di (oma- i +erliner F*mphoni)ern $che le valso il cavalierato dalla (epu66lica per meriti internazionali nel 2""9, e la Finfonica di Iacao- per citare i palchi piD presti iosi. 'n 'talia- e in iro per il mondo la ran parte dellanno- inse na nelle classi di master al Conservatorio di >o ia ed visitin professor di opera italiana e pianoforte a Feul. 0er cominciare- la chiamo direttore o direttriceQ

O+ella domanda- non essendoci la6itudine di avere una donna sul podio non si diffuso luso di direttrice o maestra. 'o ven o chiamata maestro- ma direttrice sare66e piD correttoP. #irettrice dorchestra- 8uindiL Come ha fatto a diventarloQ O% 27 anni avevo fatto il percorso di studi piD completo che si potesse fare in 'talia: prima il diploma di pianoforte- poi di composizione- entram6i propedeutici ma non o66li atori a 8uello in direzione dorchestra. Non ho utilizzato scorciatoie- sapevo che per una donna diventare direttrice sare66e stato complicato. Non ho nessun tipo di 6ac) round fami liare nella musica o appo i politici e ho pensato che lunico modo sare66e stato avere tutte le carte in re ola- piD di 8uelle necessarieP. @a anche una laurea in iurisprudenza perch=Q O#ire a enitori che non sono del settore $i suoi sono inse nanti- ndr, che si vuole fare i direttori dorchestra come dire di voler fare lastronauta. Kanto piD che sono una donna. ' miei hanno creduto che potevo farcela solo tardi- 8uando era facile crederci e avevo i incominciato a lavorare. 0er! hanno sempre pa ato i miei studi. #opo il liceo ho fatto 8uesta laurea che mi torna comun8ue utile: per fare il direttore non servono solo competenze musicali 6iso na tenere allenato il cervelloP. 'l suo so no di carrieraQ O'l termine carriera non mi si addice- il mio so no stare sul podio e non sentirmi piccolina perch= non ho la preparazione iustaP. 5 le mai successo di sentirsi .piccola/Q ONo- finora ho diretto sempre orchestre alla mia portata. Fe mi chiamasse la Fcala e mi chiedesse di diri ere &a ner rifiuterei- non vorrei diri ere unopera di cui non conosco 6ene la lin ua. :n iorno vorrei avere la preparazione per diri ere al Covent ?arden di Condra- al Ietropolitan- alla Fcala. 'l mio so no continuare a studiare- a imparareP. @a trovato ostacoli sul suo camminoQ OOstacoli ci sono sempre. Fi devono com6attere i pre iudizi di chi ha di fronte una donna direttrice e non laccetta- la competizione tra colle hi e poi il campo della musica molto le ato alla politicaP. 'nfatti non c mai stata una direttrice sta6ile di enti lirici o randi orchestre statali- secondo lei perch=Q OCe donne sono molto poche ed un mestiere nuovo- nato nella met dell8"". %lcuni- 8uelli con mentalit meno aperta $e per fortuna sono sempre meno, lo considerano maschile. 'l direttore dorchestra .il premier della musica/- 8uello che ha ma ior potere. R come in politica- 8uanti premier donna o presidente della (epu66lica a66iamo avutoQ 'o sono contro le 8uote rosa- ma possi6ile che non a66iamo nemmeno una donna che a66ia avuto lopportunit di fare il premierQ Jiene il du66io che manchi lapertura mentaleP. Sual la 8ualit che deve avere un direttore dorchestra e una ra azza che vuole fare la direttriceQ OCa stessa: lumilt rispetto alla conoscenza e alle capacit necessarie per stare sul podio. 'l direttore dorchestra ha un ruolo un po ma ico: non 6asta lo studio- ci vuole un carattere molto determinato- la capacit di coordinamento- il carisma. Ia il carisma puoi permetterti daverlo solo se sei preparato. Fe eserciti il tuo ruolo- che di potere e di comando- solo con limposizione non sarai convincente. Occorre essere autorevoli e non autoritari- per convincere le duecento persone che hai di

fronte- tra orchestra- cantanti e coro- che sei la persona iusta per occupare 8uel metro 8uadro di palco che il podioP. Anche ilvia 6assarelli $ una direttrice dorchestra dalla solida preparazione, che ha analizzato lattuale situazione 'emminile nel campo della direzione dorchestra, come riportato da il'attoquotidiano(it

,ilvia Massarelli un direttore dorchestra o me lio- con una piccola forzatura lessicale- una direttrice d)orc-estra. FG- perch= la lin ua italiana ancora non contempla ufficialmente una declinazione femminile per 8uesto ruolo. >orse perch= podio e 6acchette sono sempre state considerate- fin dai tempi piD antichi- elementi prettamente maschili. O i la Iassarelli una delle poche donne a diri ere unorchestra nel nostro 0aese. 'l suo un curriculum di tutto rispetto: ha studiato al (onservatorio di musica ,anta (ecilia di (oma e al (onservatoire national sup.rieur de musi/ue di 0ari i da cui uscita con il massimo dei voti. Ca sua carriera iniziata nel 1994 con la vittoria del .?rand priT de direction dorchestre/presti ioso concorso internazionale che si tiene a +esanUon- in >rancia. #a 8uel momento ha cominciato a diri ere opere e ensem6le in tutto il mondo. .Suando ho iniziato a studiare direzione dorchestra- nella seconda met de li anni Ottantanel conservatorio che fre8uentavo ero l)unica donna che in 8uel momento stava intraprendendo 8uel percorso di studi- e ci! rappresentava una specie di novit. 'nizialmente non ci furono reazione positive da parte dei colle hi maschi- ma 8uesto velo di diffidenza 6en presto cadde/- spie a Filvia. Nel corso di 8uesti anni- infatti- le donne che diri ono unorchestra sono aumentate- anche se rappresentano ancora un numero irrisorio rispetto a li uomini. Ca prima circostanza che condiziona 8uesto fenomeno la 'dittatura+ delle !randi a!enzie mondiali- che impon ono sempre i soliti direttori e spesso lintero staff- con il risultato che viene dato spazio a li stessi nomi. Suesta situazione penalizza soprattutto le donne. .0artiamo dal presupposto che esiste una 'casta+ anche in 8uesto mondo 1 racconta la Iassarelli 1 e le donne sono le prime a pa arne le conse uenze- perch= c una diffidenza di fondo a investire nel nuovo da parte delle or anizzazioni musicali e delle a enzie. Ce donne devono cercare di imporsi. Ia anche le a enzie dovre66ero fare di piD per loro. >ino a o i la mia rande fortuna stata 8uella di incontrare persone e musicisti interessati piD ai fatti che allapparenza. #evo ammettere che essere donna ha inciso molto nella lentezza della mia carriera. Ia ora sono felice perch= li or anizzatori mi chiamano per come diri o- per la mia professionalit e la passione non .in8uinate/ da appartenenze varie/. Filvia Iassarelli- infatti- riuscita a farsi strada da sola e a con8uistare spazio senza far parte di 8uelle a enzie che controllano il 'mercato+ dei direttori. 'l 22 otto6re intervenuta a un conve no or anizzato da Kelecom- nellam6ito del .0ro etto direzione donna/- per parlare di leaders-ip *emminile nelle vesti di modello di riferimento. 'l 18 dicem6re uider a 0ru1elles unorchestra iovanile- la 2ulencourt ,oloists (-am&er 3rc-estra- composta da ra azze e ra azzi tra i 17 e i 29 anni- nella Cattedrale della capitale 6el a. % (apodanno diri er nuovamente l3rc-estra *ilarmonica di Torino e il primo fe66raio 2"14 la Malta P-il-armonic 3rc-estra. @a tanto lavoro e non si pu! lamentare- ma riconosce che in 'talia- per maestri che non hanno .santi in paradiso/- la situazione sia molto complicata. .#iciamo la verit: o i la direzione dorchestra nel nostro 0aese vive un momento di im6arazzo 1 continua Filvia 1 perch= ci sono direttori c-e non val!ono nulla- ma che fanno carriere straordinarie. %lcuni alla prima esperienza ven ono fatti de6uttare alla ,cala di Milano- senza attenzione alletica professionale e alla avetta. Suesto succede perch= ci sono direttori .importanti/ che impon ono i propri studenti e assistenti. 'n 'talia poi

c anche un pro&lema di mentalit. :n esempio: io sono stata lunica donna a vincere il concorso di +esanUon- ma 8uando sono tornata in 'talia ho trovato lindifferenza piD assolutaE lo stesso concorso lo vinse anni prima il iapponese ,ei4i 3za5a e 8uando torn! in patria venne accolto come un eroecon unorchestra pronta per lui/. %vendo sperimentato direttamente il sistema *rancese- la Iassarelli- che o i anche docente di Orchestra al Conservatorio di musica Fanta Cecilia di (oma- riconosce che Oltralpe sono piD avanti rispetto all'talia- soprattutto per 8uel che ri uarda lattenzione dei media e delle istituzioni per la musica classica. Ca situazione nel nostro 0aese- invece- non delle mi liori. .Ne li ultimi anni- con i ta!li alla cultura e la ri*orma dei conservatori- che io considero a6ominevoli- la musica classica non se la passa 6ene in 'talia. Noi docenti facciamo salti mortali per riportare i pro rammi a un livello di nitoso. Ia senza soldi unorchestra non pu! esistere. 'l pro6lema della mancanza di *inanziamenti incide ne ativamente sulla cultura. %66iamo talenti che andre66ero aiutati a emer ere- ma senza denaro impossi6ile/. 5 a proposito di talento e spreco- la direttrice ci tiene a spezzare una lancia a favore dell3rc-estra ,in*onica ,iciliana- da lei diretta durante lestate appena trascorsa 0alermo. .R composta da musicisti straordinari- ma vivono un momento complicato per mancanza di *ondi. +iso nere66e investire su 8ueste orchestre e non aspettare che affondino per costituirne altre ad personam: le orchestre fanno parte del nostro patrimonio culturale e devono essere preservate al me lio/. 7i avviso diverso $ 8runo 6antovani, direttore del &onservatorio di Parigi, le cui a''ermazioni sulle colleghe direttrici dorchestra hanno suscitato scalpore e indignazione( (oma- 1" ott. $KINeMs, ; 'l Vmestiere del direttore dorchestra complicatoV- naturale 8uindi che Vle donne non siano interessate per forzaV. >anno discutere le parole di +runo Iantovanidirettore del Conservatorio nazionale superiore di musica e danza di 0ari i- compositore e direttore dorchestra- che o i rim6alzano sul 8uotidiano Ce Ionde. Iantovani era stato intervistato la settimana scorsa per commentare uninchiesta della Fociet de li %utori e compositori di arti drammatiche- che ha rivelato come solo 17 donne in >rancia diri eranno unorchestra sui 17< concerti in calendario per la prossima sta ione. V0er 8uanto mi ri uarda- sono piuttosto infastidito da tutti i discorsi sulla parit o sulle discriminazioni positiveV- ha spie ato Iantovani- per il 8uale lunica discriminante possi6ile sono i concorsi. 5 a iun e: VNon posso certo puntare una 6aionetta dietro tutte le studentesse del conservatorio che hanno capacit di diri ere unorchestra per o66li arle a fare 8uel lavoroV. 0arole che hanno scatenato i social netMor)- specie 8uando il musicista ha sollevato il pro6lema e le conse uenze della maternit: V:na donna che vuole avere dei fi li avr difficolt a se uire una carriera come direttore dorchestra- interrompendo il lavoro di punto in 6ianco per mesi- e dopo crescere un 6am6ino a distanza non sempliceV. Fu KMitter i commenti si sono sprecati: VNel meravi lioso mondo di Iantovani le donne non sono direttori dorchestra e va 6ene cosGVE altri hanno sottolineato il VmachismoV e il Vsessismo ordinarioV del direttore. Bibliografia in rete Donne e.....direzione dorchestra. musicofilia.wordpress.com Testi approvati - Marted !" marzo #""$ - %arit& di trattamento e di accesso tra uomini e donne nelle arti dello spettacolo %'(T)*#""$+""$! europarl.europa.eu

Microsoft ,ord - donne direttrici dorchestra - limitazioni e stereotipi.doc donne(direttrici(orchestra(limitazioni(stereotipi.pdf provincia.imperia.it -.om/ difficile il podio per una donna0 lastampa.it Donna e direttrice dorchestra. 12 tagli alla cultura3 )bominevoli1 - 2l 4atto 5uotidiano ilfatto6uotidiano.it Donne direttore dorchestra3 1Difficile1 per Bruno Mantovani tmnews.it