Sei sulla pagina 1di 28

Università degli Studi di Siena

Facoltà di Economia

Programmazione e Controllo II

Analisi di Bilancio
-Gli indicatori dinamici-

Dott.ssa Michela Magliacani


Dipartimento di Studi Aziendali e Sociali
magliacani@unisi.it
Analisi degli indicatori dinamici
- Indici di redditività
 Mostrano la capacità dell’azienda di creare ricchezza
attraverso lo svolgimento dell’attività tipica e/o di quelle
secondarie

- Indici di rotazione
 Consentono di apprezzare il grado di efficienza
raggiunto dal management nell’impiego delle risorse
disponibili

2
Indicatori di redditività
 Rapportando la dimensione reddituale con la
corrispondente voce di capitale impiegato si
ottengono i seguenti indicatori:
 Redditività del Capitale Proprio
(ROE: Return on Equity)

 Redditività del Capitale Investito


(ROI: Return On Investment)

3
Redditività del Capitale Proprio (ROE)
 Si calcola
 Al netto delle imposte ROE = RN
CP
 Il ROE
 indica la quantità di reddito ottenuta da ogni unità monetaria di
capitale di rischio impiegato nella gestione aziendale
 evidenzia gli effetti sul capitale di rischio delle scelte e delle
relative azioni compiute nell’ambito dell’attività gestionale

4
Indice di redditività globale o netta
ROE (Return on Equity) = RN/CPm

Esempio:
CPi = € 5.000
CPf = € 25.000
RN = € 1.500
ROE?
Significato gestionale?

5
Scomposizione del ROE

ROE = RN/CP = RO/CI x Ci/CP x Rn/Ro

Redditività operativa
del capitale investito

Indice di
indebitamento

Incidenza della gestione


extra-operativa sul RO

6
Redditività del Capitale Investito (ROI)
 ROI = RO
CI
 Il ROI
 indica la quantità di reddito ottenuta da ogni unità
monetaria di capitale impiegata nella gestione
operativa a prescindere dalle fonti di finanziamento

 è espressione della performance globale


dell’azienda

 rileva il grado di efficienza raggiunto nell’impiego di


capitale nel core business dell’azienda 7
Scomposizione del ROI

ROI = RO
CI

Indice di Indice di
redditività delle rotazione del
vendite capitale investito
= =
RO v
8

V CI
 L’indice di redditività delle vendite (margine delle
vendite) esprime la capacità da parte di un’azienda di
ottenere margini economici dal proprio volume di
vendite attraverso un adeguato contenimento dei costi
operativi

 L’indice di rotazione del capitale investito netto


focalizza l’attenzione sulle condizioni di utilizzazione
delle attività

 A parità di ROI (10%), il margine delle vendite e l’indice


di rotazione possono combinarsi in maniera diversa.....
9
1°scenario:
Margine delle vendite=5%
Indice di rotazione=2

10%

2
5%

Margine delle Indice di ROI


Vendite rotazione 10
2°scenario:
Margine delle vendite=15%
Indice di rotazione=0,6

15% 1

0,6
10%

Margine delle Indice di ROI


Vendite rotazione 11
3°scenario:
Margine delle vendite=10%
Indice di rotazione=1

10% 1 10%

Margine delle Indice di ROI


Vendite rotazione 12
Esempio

Azienda A Azienda B
Fatturato 12.000 12.000
Reddito operativo 4.800 3.000
Capitale investito 20.000 10.000
gest. operativa
ROS
Tci
ROI
13
Possibili manovre gestionali
Impresa

Con un basso Con un basso


livello di ROS livello di Tci

Per ottenere un
Roi soddisfacente

Deve rendere più produttivo Deve rendere più elevato


il capitale investito il margine sulle vendite
14
La Leva finanziaria
 L’impatto della struttura finanziaria sulla redditività del
capitale proprio è definito leva finanziaria

 È l’effetto trasferito dal ROI al ROE in relazione al livello


di indebitamento

 Le componenti che definiscono la leva finanziaria sono:


 ROI

 Tasso di interesse sull’indebitamento finanziario


(ROD: Return on debt) = OF/DF
 Leverage = DF/CP 15
La Leva finanziaria

 ROE = ROI + [ROI – ROD] x DF/CP

 ROI – ROD = spread

 DF/CP = indicatore di leverage che offre


un’indicazione sintetica in merito alla composizione
delle fonti

 [ROI – ROD] x DF/CP = leva finanziaria


16
Esempio
 Caso A:
 DF/CP = 0
 CI = € 600
 RO = € 90
 ROI? ROE?

 Soluzione:

17
Esempio
 Caso B:
 DF/CP = 1
 CI = € 600
 RO = € 90
 ROD = 8%
 ROI? ROE?

 Soluzione:

18
Esempio
 Caso C:
 DF/CP = 2
 CI = € 600
 RO = € 90
 ROD = 8%
 ROI? ROE?

 Soluzione:

19
Sintetizzando
Se
 DF/CP = 0  ROE =
 DF/CP = 1  ROE =
 DF/CP = 2  ROE =

LO SPREAD (ROI – ROD = ...........)


MOSTRA L’EFFETTO MOLTIPLICATIVO
SUL TASSO DI INDEBITAMENTO

20
Quanto maggiore è lo spread positivo tra ROI e ROD,
tanto maggiore è la capacità di remunerazione, in senso
lato, dell’azienda (conviene ricorrere a Capitale di credito)

ROI [ROI – ROD] > 0


ROE ROEl

ROI

0 DF/CP
21
Quanto maggiore è lo spread negativo tra ROI e ROD,
tanto minore è la capacità di remunerazione, in senso lato,
dell’azienda (conviene ricorrere a Mezzi Propri)

ROI [ROI – ROD] < 0


ROE

ROI

ROEl

0 DF/CP
22
Gli indicatori di rotazione

 Esprimono il grado di efficienza raggiunto dal


management nell’impiego delle risorse

 Sono tipicamente rappresentati da:


 TURNOVER del Capitale Circolante Lordo
 TURNOVER del Magazzino
 INDICATORI DI PRODUTTIVITA’ dei fattori produttivi
 TURNOVER dei crediti commerciali
 TURNOVER dei debiti commerciali

23
TURNOVER del CCL

 Attiene alla gestione caratteristica:


 Ricavi dalle vendite/Attivo Circolante

 Esprime quante volte, nel corso dell’anno, il Capitale


circolante lordo impiegato nella gestione tipica ritorna in
forma liquida per effetto dei ricavi dalle vendite

24
TURNOVER del Magazzino

 Costo del venduto/Giacenza media di Magazzino

 L’indicatore esprime il numero delle volte in cui le


giacenze di magazzino si rinnovano mediamente
durante l’anno

25
INDICATORI DI PRODUTTIVITÀ

 Consumo Materie/Giacenze media materie

 Costo prodotti venduti/Giacenze media prodotti

 Costo prodotti ottenuti/Giacenze media semilavorati

26
TURNOVER dei crediti commerciali

 Valore delle vendite/Crediti Commerciali

 L’indice consente di apprezzare il numero delle


volte in cui i crediti derivanti dall’attività
commerciale si sono mediamente rinnovati
durante l’anno

27
TURNOVER dei debiti commerciali

 Acquisti/Debiti Commerciali

 L’indicatore evidenzia il numero delle volte in cui i


debiti commerciali si rinnovano mediamente in un
anno

28