Sei sulla pagina 1di 64

VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012 ANNO 137 - N.

40 In Italia EURO 1,20


italia: 515249535254

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821 Roma, Piazza Venezia 5


Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
Fondato nel 1876 www.corriere.it Tel. 06 688281

Sanremo Con il Corriere


Al Festival ascolti in discesa Mani Pulite, l’inchiesta
(aspettando che torni Celentano) che ha cambiato l’Italia
di R. Franco, Laffranchi, Luzzatto Fegiz Oggi il 1˚ volume a 9,90 euro
e Volpe alle pagine 50 e 51 più il prezzo del quotidiano

ATENE, BERLINO E LA DIGNITÀ DEL DEBITORE Un fenomeno da 60 miliardi nel 2011. Quasi due condanne al giorno per i funzionari pubblici Patti Lateranensi

L’ORGOGLIO
DELLE NAZIONI «La corruzione sta dilagando» LA TRANSIZIONE
ITALIANA
E LE TENSIONI
di GIOVANNI BELARDELLI
Allarme della Corte dei Conti 20 anni dopo Mani Pulite IN VATICANO

Q
uel che ha detto presente nello spazio euro- «Illegalità, corruzione e malaffare» so- di MASSIMO FRANCO
due giorni fa il pre- peo, ha anche assunto, nel no «ancora notevolmente presenti»: allar- Giannelli In primo piano
sidente greco Pa-
poulias non va sot-
tovalutato. Dopo l’ennesima
caso della Grecia, dei caratte-
ri che ricordano certe espe-
rienze di tipo coloniale. Sap-
me della Corte dei Conti a vent’anni da
Mani Pulite. La corruzione «dilagante»
costa 60 miliardi all’anno. Quasi due con- Norme anti-tangenti C’ erano ben dieci
ministri «tecnici».
E mezz’ora prima che
affermazione del ministro piamo tutti quanto la Gre- danne al giorno per i funzionari pubblici. l’incontro finisse sono
delle Finanze tedesco sulla cia, con politiche di bilancio ALLE PAGINE 2 E 3 Foschini, L. Salvia Il governo: più tempo arrivati anche i segretari
possibile bancarotta di Ate- dissennate, abbia contribui- della maggioranza
ne, si è chiesto: «Ma chi è il to essa stessa ad arrivare al per una riforma seria trasversale che sostiene
signor Schäuble per insulta-
re il mio Paese? Chi sono gli
punto in cui oggi si trova.
Eppure, è difficile non defi-
TUTTO COME PRIMA? di DINO MARTIRANO
Mario Monti: Angelino
Alfano del Pdl, Pier Luigi
olandesi? Chi sono i finlan-
desi?». Sono parole molto
nire di tipo coloniale l’atteg-
giamento di Berlino e Pari-
EPPURE BASTA POCO A PAGINA 3 Bersani del Pd e Pier
Ferdinando Casini
forti (cosa penseremmo se gi, che hanno preteso che la di GIOVANNI BIANCONI dell’Udc. Il cerimoniale
un capo di Stato europeo Grecia acquistasse arma- Alfano e il caso tessere messo a punto
esclamasse: «Chi sono gli
italiani?»); tanto più forti
quando vengono pronuncia-
menti prodotti dalle loro im-
prese, di fatto come condi-
zione per accordare a essa
R ischia di essere malinconico, il
ventennale di Mani Pulite. Non che si
dovesse festeggiare un’operazione giudi-
«Niente congressi pdl
dall’ambasciatore
d’Italia presso la Santa
Sede, Francesco Maria
te da un presidente della Re-
pubblica. Ma forse quelle pa-
gli aiuti economici di cui ha
bisogno. Con la conseguen-
ziaria dalle conseguenze politiche tanto
devastanti. Ma nel febbraio 1992, quando
se non c’è chiarezza» Greco, è stato accurato
anche nel simbolismo:
role sono anche la spia di un za, come ha ricordato Dani- tutto cominciò, ci si poteva aspettare che di ANDREA GARIBALDI esecutivo anomalo, ma
mutamento che si sta verifi- lo Taino sul Corriere, che la qualcosa sarebbe cambiato in meglio. A PAGINA 14
anche partiti.
cando nei sentimenti collet- spesa militare per il 2012 di CONTINUA A PAGINA 48 CONTINUA A PAGINA 13
tivi degli europei, di una ri- una Grecia sull’orlo del de-
presa o una riemersione di fault si attesta sul tre per
antiche diffidenze che la cri- cento del Pil mentre l’Italia
si dell’euro sta accentuando. non arriva all’uno per cento. Da Oliver Stone a Sean Penn: l’amore per i dittatori I dati Istat. Licenziamenti, spunta l’ipotesi arbitrato
Poche settimane fa, del re- Secondo molti osservato-
sto (lo ha ricordato Gian An- ri i mali dell’euro derivano
tonio Stella su questo gior-
nale), lo Spiegel considerava
da un’unificazione moneta-
ria che non ha dietro la forza Giovani, cala l’occupazione
il capitano Schettino come di uno Stato, dunque di
l’«italiano tipo», aggiungen-
do che mai un capitano tede-
un’unione politica tra i vari
Paesi. Ma pochi esempi, co-
Persi in nove mesi
sco o britannico avrebbe fat- me quello degli armamenti
to cose paragonabili.
Il fatto è che, mentre an-
che la Grecia è stata obbliga-
ta ad acquistare, ci mettono
ottantamila posti di lavoro
no dopo anno un facile otti- di fronte a un dato di fatto
mismo europeista ci aveva che a volte dimentichiamo. Peggiora l’occupazione gio-
indotto a credere che l’Unio- E cioè che nel nostro conti- vanile: nei primi nove mesi del Il ministro Fornero
ne Europea fosse il luogo di nente gli interessi nazionali 2011 si sono persi 80 mila po-
una nuova e fraterna collabo- non sono affatto svaniti, così sti di lavoro nella fascia d’età
razione, vediamo ora che come non sembra alle viste tra i 15 e i 29 anni. Solo in Spa- «Sono offesa con la tv
non è precisamente, o non è la scomparsa degli Stati che gna la situazione è più critica.
unicamente, così. Anche in quegli interessi incarnano. Dati Istat preoccupanti anche per come tratta le donne»
Italia, che di questo europei- Possiamo non esserne entu- sull’occupazione femminile:
LAPRESSE / AP / JUAN KARITA

smo un po’ superficiale è sta- siasti, ma sembra un dato in Italia lavora solo una donna di MARIOLINA IOSSA
ta forse la patria, l’opinione non modificabile, almeno su due, appena il 30% nel Sud.
pubblica comincia a render-
si conto che l’Europa rappre-
senta sì lo spazio di una paci-
nel breve periodo. Proprio
per questo, però, occorrereb-
be fare attenzione a non of-
Riforma del mercato del la-
voro: spunta l’ipotesi dell’arbi-
trato nella disciplina che rego-
I l ministro delle Pari
opportunità, Elsa
Fornero, pensa che in
fica cooperazione (un dato fendere la sensibilità del- la i licenziamenti. televisione l’immagine
da non sottovalutare mai l’opinione pubblica di que- ALLE PAGINE 5 E 6 Baccaro, Marro, Savelli della donna venga
nel continente che ha gene- sto o quel Paese (anche uno spesso svilita.
rato due guerre mondiali Stato debitore come la Gre- «Sono circa tre mesi
nell’ultimo secolo); ma an-
che che questa cooperazio-
ne non esclude una competi-
cia ha diritto a non essere
trattato con sufficienza). Col
rischio, altrimenti, di alimen-
Quando Hollywood è anti-americana Merkel a Roma che non guardo la tv»,
dice, quasi a
giustificarsi del fatto
zione spesso aspra. È per tare le pulsioni e i partiti più di MASSIMO GAGGI NOI E LA GERMANIA che mercoledì non ha visto la puntata di
questo motivo che anche in antieuropei, già abbastanza LETTERA APERTA Sanremo con Belén (foto) e il suo spacco
S ean Stone, che sta preparando il terreno per un film del padre Oliver su Ahmadinejad,
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

un Paese europeista come il diffusi nel continente, e di ri- inguinale. Ieri, durante un convegno sulle
nostro la fiducia nella Ue è chiamare in vita quei nazio- sta sostenendo la piena legittimità del programma nucleare iraniano anche nella sua ALLA CANCELLIERA donne, Fornero ha precisato che qualche
precipitata ultimamente dal nalismi che hanno devastato parte militare. Negli Stati Uniti c’è un piccolo drappello di artisti che spingono il loro volta si è sentita offesa dai programmi:
74 al 53%. La competizione, l’Europa del ’900. radicalismo fino a ignorare le condanne della comunità internazionale (Nella foto, Sean di ANTONIO PURI PURINI «Meglio spegnere».
che stiamo scoprendo ben Penn in Bolivia dopo l’incontro con il presidente Evo Morales). A PAGINA 19 A PAGINA 8
A PAGINA 21 Cavalli, Proietti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nei messaggi al Corriere il racconto della lotta contro solitudine e pregiudizi

«Noi disabili, cittadini invisibili»


di GIAN ANTONIO STELLA
I fucilieri della Marina temevano un attacco di pirati
U n europeo su quattro ha un fa-
miliare disabile. Basta questo
per capire come l’handicap faccia Fuoco italiano:
parte della vita di moltissimi di
20 2 1 7>

noi. Lo dicono i messaggi al blog


del Corriere della Sera (http://invi-
uccisi per sbaglio
sibili.corriere.it/) e le lettere che ar-
rivano al giornale. «Uscire» allo due pescatori
9 771120 498008

scoperto è essenziale per rompere


con una cultura che per secoli ha
nascosto i disabili. Per questo ab-
L’India protesta
biamo deciso di pubblicare alcune
di queste lettere. di MARCO NESE
AFP

A PAGINA 27 A PAGINA 16

Codice cliente:
Codice cliente:

2
#
Primo Piano italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Mani pulite Vent’anni dopo ❜❜ Bisognerebbe fare come per la mafia e cioè costruire un vero e proprio
momento di lotta Luigi Giampaolino presidente della Corte dei Conti

Sentenze di condanna in materia di responsabilità emesse in primo grado Importi conseguenti


a sentenze di condanna di primo grado in materia di responsabilità
638 in euro
566 548 566
354.776.927
477
429
256.514.192
252.348.774
224.550.584 221.312.508

136.999.596

«Corruzione e malaffare
costano 60 miliardi l’anno»
Il presidente della Corte dei Conti: record di evasione dell’Iva
ROMA — Venti anni dopo della Funzione pubblica dicono marche da bollo. Ma più spesso 100 mila euro, salvo poi accor-
L’ex pm Di Pietro Mani Pulite non è cambiato nul- che la corruzione ci ruba 60 mi- ci si muove nella zona grigia gersi di non avere soldi per far-
la. «Illegalità, corruzione e ma- liardi di euro l’anno ma nel delle consulenze, «assegnate lo passare in tv.
laffare sono fenomeni ancora 2011 sono arrivate condanne per obiettivi personalistici» co- Non è un caso se poi lo stesso
«È peggio notevolmente presenti nel Pae- «solo» per 75 milioni. Un male me dice il procuratore generale disprezzo delle regole si trasferi-
se», dice il presidente della Cor- non solo antico ma anche eter- aggiunto Maria Teresa Arganel- sce verso il basso, contagiando
la Seconda te dei Conti Luigi Giampaolino,
inaugurando l’anno giudizia-
no? «Bisognerebbe fare come
per la mafia — dice Giampaoli-
li. Solo due esempi. Un funzio-
nario della Regione Liguria che
il cittadino comune. Il presiden-
te Giampaolino ricorda che, con-
Repubblica» rio. Anzi «le dimensioni di que-
sti fenomeni sono di gran lun-
no — e cioè costruire un vero e
proprio momento di lotta». An-
aveva appaltato all’esterno, per
40 mila euro, uno studio sugli
siderando solo l’Iva, in Italia
l’evasione è pari «al 36%, il valo-
MILANO — «Chi dice che ga superiori a quelle che vengo- che perché le strade del malaffa- «assetti organizzativi» degli uf- re di gran lunga il più elevato
il prodotto di Mani Pulite no faticosamente alla luce». In re sono infinite e sempre più fici. Per poi ricevere dal consu- tra i grandi Paesi europei, con
è stato Berlusconi la prima fila c’è il presidente della raffinate. Ci sono ancora i ladri lente una «relazione sostanzial- l’eccezione della Spagna». E le
racconta male: l’arrivo di Repubblica Giorgio Napolita- tradizionali, come i due dipen- mente riproduttiva della prece- cose non vanno meglio quando
Berlusconi in politica non no, tra le sue mani la lunga rela- denti dell’Università di Napoli dente». Oppure il Parco del Pol- si cerca di recuperare i soldi na-
è colpa mia né del pool. zione tecnica con i numeri di che giorno dopo giorno si sono lino, in Basilicata, che aveva scosti al Fisco. Proprio ieri sono
La colpa è di chi, quando questa eterna Tangentopoli. infilati in tasca 10 mila euro in commissionato uno spot da stati prorogati i termini della so-
noi abbiamo certificato Trecento pagine e una lunga se- vratassa per chi ha usato lo scu-
una malattia, ha curato rie di segni più. do fiscale riportando in Italia i
noi e non la malattia, cioè Cresce il numero delle sen- capitali che aveva all’estero. Ma
la corruzione». È solo una tenze di condanna per i funzio- Il numero su Tangentopoli a dieci anni dal condono tomba-
delle considerazioni di nari pubblici: l’anno scorso ne le del 2002 — ricorda la Corte
Antonio Di Pietro nel sono arrivate quasi due al gior- dei Conti — ci sono da recupera-
ventennale dell’arresto di no, in tutto 566, cento in più ri- Il no di D’Alema a MicroMega re ancora 4,2 miliardi di euro
Mario Chiesa che diedero spetto a due anni prima. Cresce promessi da chi voleva mettersi
il via all’incompiuto del 60% rispetto all’anno prece- L’ultimo numero di MicroMega è dedicato a Mani Pulite. In in regola. Dopo le prime rate
scoperchiamento di dente il danno erariale, cioè i copertina, tra i nomi ospitati, D’Alema. L’indice specifica che a hanno smesso di pagare. Hanno
Tangentopoli. L’ex pm lo soldi sfilati dalle tasche di tutti pagina 201 c’è il dialogo «La sinistra e la giustizia» tra D’Alema e venduto tutto, tecnicamente so-
ha detto ieri intervenendo noi: 354 milioni di euro, la stes- Paolo Flores d’Arcais ma dentro quelle 49 pagine mancano. Il no incapienti, non devono nem-
con Bruno Tabacci (da lui sa somma che il governo preve- perché in una nota: «D’Alema ha posto il veto alla pubblicazione meno un euro di tasse. In con-
deva di incassare ogni anno di una trascrizione che pure teneva conto di quasi tutte le sue fronto Mario Chiesa era davve-
con il pedaggio sulle autostra- richieste di radicali rimaneggiamenti, ma che ne rifiutava alcune ro solo un mariuolo.
de gratuite, come la Saler- di tale portata che, se fossero state effettivamente pronunciate, Lorenzo Salvia
no-Reggio Calabria. Ma sono avrebbero comportato risposte radicalmente diverse». lsalvia@corriere.it
solo granelli di sabbia. Le stime © RIPRODUZIONE RISERVATA

1992-2012 L’anniversario, la trasmissione televisiva e i due libri del «Corriere»

a suo tempo inquisito e


poi sempre assolto) alla
presentazione del libro
Eutanasia di un potere di
Così Scalfaro evitò il colpo di spugna cupante. E aggiunse anche che lui
aveva un argomento costituzionale
Marco Damilano. «Non
rimpiango la Prima
Repubblica — ha
La ricostruzione di Amato a Mixer. L’ex leader ds: nessun favore al Pci — l’imminente referendum sull’abro-
gazione del finanziamento pubblico
— che gli consentiva di non firmare
precisato — ma la ROMA — Le 72 ore in cui (forse) due): «Il venerdì, a un certo punto, il nione e andò dal capo dello Stato per A quel punto, ricorda Amato, la te- il decreto». E così andò: lunedì 8 mar-
Seconda è ancora peggio». cambiò il corso dell’inchiesta su Tan- consiglio dei ministri io lo interruppi definire con la virgola e con il punto il lefonata con Scalfaro prese un’altra zo il Quirinale comunicò il no di Scal-
E ricordando come «tra i gentopoli — tra venerdì 5 marzo e lu- per rispondere a una telefonata del testo del decreto Conso». Eppure l’ex piega: «Gli dissi: "Guarda, questo faro.
sostenitori più accesi delle nedì 8 marzo del ’93 — rimangono presidente della Repubblica che stava premier conferma che quella mattina non lo possiamo mettere in un decre- La puntata di Mixer — curata da
nostre indagini, in ben impresse nella memoria dell’allo- a Ciampino. Quindi io ho parlato con non lasciò Palazzo Chigi: «Non ho mes- to legge, il governo non può decide- Massimiliano De Santis, Carlo Duran-
principio, c’erano non ra presidente del Consiglio, Giuliano Scalfaro 5 o 10 minuti per telefono...». so il punto e la virgola con il capo dello re delle vicende dei parlamentari ma te e Marco Fiorini — propone anche
solo Bossi e la Lega ma Amato, che dopo 19 anni ricostruisce Però questa versione non collima con Stato perché lui sosteneva, in quella te- lo faremo mettere nella legge di con- un’intervista a Massimo D’Alema che
personaggi come Gasparri la nascita e la rapida scomparsa del de- quella fornita allo stesso programma lefonata, la stessa cosa di Andreatta versione". Capii dalla sua risposta ribatte la tesi — sostenuta anche dal-
e La Russa, e la creto firmato dal Guardasigilli Giovan- dall’ex ministro dc Cirino Pomicino. che riteneva importante la sospensio- che ne prendeva atto ma un po’ mal- l’ingegner Carlo De Benedetti nel li-
Retequattro di Fede, cioè ni Conso con cui il governo intendeva Che racconta: «Amato, per prudenza, ne della carica per i parlamentari pizzi- volentieri e rientrai in consiglio con bro intervista di Marco Damilano —
quelli che poi sono cancellare il reato di finanziamento il- lasciò il consiglio dei ministri in riu- cati col finanziamento illecito». la sensazione di quel "malvolentie- sulla disparità di trattamento ricevu-
diventati i più grandi lecito dei partiti. Il «pool» di ri"». Pomicino, però, insiste ta dai partiti durante Tangentopoli.
sostenitori delle leggi ad Milano andò anche in tv per che poi ci fu un «ritardo fata- Sul punto — il Pci-Pds fu aiutato dai
personam», Di Pietro ha denunciare il «colpo di spu- le» a Palazzo Chigi: «Appro- magistrati? — D’Alema non fa passi
aggiunto che l’ulteriore gna», ma ancora oggi Amato vammo il decreto ma l’avvo- indietro, anzi: «Forse avrei voluto in-
pericolo oggi viene da è convinto che quella fosse cato Freni, capo del legislati- tervistarlo io De Bendetti... Gli avrei
quelli che «vorrebbero la «soluzione politica» neces- vo, invece di mandarlo subi- detto la verità e cioè che a carico dei
riscrivere la storia». «Se saria: «Non era un colpo di to alla firma del capo dello nostri dirigenti sono state fatte deci-
non si ara il campo — spugna, era una trasforma- Stato ritardò la notte perché ne di indagini. Anche io fui indagato
aveva detto in mattinata zione da penale ad ammini- voleva verificare sul piano a Roma su denuncia di Craxi e poi
— le erbacce ricrescono: e strativo di un illecito che ri- lessicale il testo». E così si prosciolto perché il fatto non sussi-
questo ruolo non spettava maneva illecito». Ma poi arri- arriva alla domenica nei ri- ste. Io e Occhetto fummo sottoposti a
ai magistrati ma alla vò il gran rifiuto di Oscar Lui- cordi di Amato: «La mattina 7-8 anni di indagini da parte di Nor-
politica, che oggi è fatta gi Scalfaro. si presentò in tv il dottor dio a Venezia. Tutto si concluse con il
dagli stessi di una volta o Amato ha consegnato il Borrelli, capo del pool...». proscioglimento e noi denunciammo
dai loro portaborse». racconto con la ricostruzione minuzio- Massimo D’Alema Nel 1992 è Giuliano Amato Il 28 giugno Ma quella domenica anche Scalfaro il magistrato per avere ritardato l’ope-
Paolo Foschini sa di quei 3 giorni a Mixer di Giovan- coordinatore della segretaria Pds, del 1992 diventa presidente del si muove: «Mi chiese di andare a ca- ra della giustizia».
© RIPRODUZIONE RISERVATA ni Minoli («Tangentopoli» andrà in capolista del partito alle Politiche e Consiglio (nella foto con il Presidente sa sua per dirmi che la gestione del D. Mart.
onda mercoledì 22 alle 23.30 su Rai- da aprile capogruppo alla Camera Scalfaro durante il giuramento) decreto sarebbe stata difficile e preoc- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 3 #

❜❜ Il ddl all’esame della Camera slitterà di due settimane ma partire


con il piede giusto costituisce un risparmio Paola Severino ministro della Giustizia ❜❜ La lotta alla corruzione è una priorità ma nessuno sembra
prenderla sul serio Massimo Donadi capogruppo dell’Idv alla Camera

Ripartizione per tipo di danno riscontrato, della totalità delle sentenze emesse dal 1/12/2010 al 30/11/2011 Sentenze emesse La storia
in materia di danno da reato nel 2011
144 Altre tipologie Opere incompiute 2
Abuso
111 Danno al patrimonio uso indebito di mobili e/o immobili Ambiente 3 Peculato e d’ufficio
106 Danno da attività contrattuale Art.30, comma 15, Lex 289/2002 4 appropriazione 12
79 Mancata riscossione entrate indebita
50 Truffa
69 Frodi comunitarie e falso
65 Erogazione contributi e finanziamenti Totale 74
60 Personale (assunzioni inquadramenti irregolari,
assenteismo ecc.) Concussione
201 Altri
e corruzione reati
43 22
Consulenze esterne ed incarichi 57 10 Strumenti finanziari L’arresto di Chiesa Il 17 febbraio
Ritardo o mancati pagamenti 26 17 Danno all’immagine del 1992 il presidente del «Pio
Espropriazioni 24 21 Risarcimento danni a terzi Albergo Trivulzio» (in alto) viene
fermato dopo aver preso una
tangente da 7 milioni di lire
Il ddl Il Guardasigilli: va affrontato seriamente. Partiti divisi sulla prescrizione breve dall’imprenditore Luca Magni.
Il denaro era stato «segnato» dagli
inquirenti. È l’inizio di «Mani Pulite»

La nuova legge queste siano proporzionate all’en-


tità del bene giuridico tutelato.
Previste poi la creazione di nuove
figure di reato come la corruzione
tra privati, il traffico di influenza
sulla prescrizione breve scoppiò
un putiferio tra Donatella Ferran-
ti del Pd (solidale con l’alto magi-
strato) e Osvaldo Napoli del Pdl.
E forse quel campanello di allar-

contro le tangenti (che colpisce, per esempio, i me-


diatori negli appalti) nonché il co-
ordinamento delle norme conte-
nute nella convenzione di Stra-
sburgo (da ratificare) e l’armoniz-
me ha consigliato al governo di
frenare, almeno per il momento.
Ma sul destino del ddl Alfano
aleggia lo spettro dello smembra-
mento in due provvedimenti: il

«Dateci 15 giorni» zazione con l’articolo 2635 del co-


dice civile sull’infedeltà patrimo-
niale degli amministratori.
Ma il problema che divide il Pd
dal Pdl è quello dei tempi brevi di
penale stralciato dall’aspetto pre-
venzione. Infatti il governo, con
la relazione già consegnata dai
tecnici al ministro Filippo Patroni
Griffi (Funzione pubblica), ha
Le monetine a Craxi Il 30 aprile
1993, a Roma, il leader socialista
Il ministro: faremo le nostre proposte prescrizione che non consento-
no, per esempio, di concludere
agevolmente in terzo grado un
messo a fuoco da tempo le propo-
ste in tema di prevenzione: prima
tra le altre quella che perfeziona il
(AP Photo/Bruno Mosconi/Files)
mentre usciva dall’albergo
Raphael dove risiedeva veniva
ROMA — Il ministro della Giu- mente di una materia così delica- processo per corruzione entro i premio e la protezione per chi se- «accolto» dal lancio di monetine
stizia ha chiesto al Parlamento 15
giorni di tempo in più per mette- 10 ta come la corruzione». Per cui,
prima di formulare le sue propo-
sette anni mezzo. Il ministro Seve-
rino ha ben presente il problema
gnala «condotte illecite che cagio-
nano danno erariale». In quel pac-
e oggetti da parte di manifestanti
che lo attendevano fuori
re a punto le proposte del gover- Gli articoli ste sotto forma di emendamenti, ma come è già successo per i reati chetto Patroni Griffi, che prima o
no in materia di repressione pena- del ddl il Guardasigilli intende approfon- di natura sessuale anche per quel- poi dovrebbe essere agganciato al
le della corruzione. La motivazio- anti-corruzione dire con i colleghi di governo e an- li di corruzione si pensa di agire decreto Alfano oppure vivere di
ne di tale richiesta, ha detto Paola varato dal che con i partiti che sostengono chirurgicamente sulle pene editta- vita propria, ci sono anche norme
Severino, riguarda un vero «in- governo la maggioranza alcuni nodi: si li: se cresce la pena, infatti, au- sulla «rotazione degli incarichi»,
gorgo legislativo» che assedia il Berlusconi tratta di calibrare il catalogo delle menta il tempo in cui si prescrive sul «monitoraggio dei rapporti
suo ministero visto che lei, da so- pene previste per la corruzione e quel reato. La strada dovrebbe es- tra l’amministrazione e i soggetti
la, dopo il decreto carceri e quello la concussione (che potrebbe tra- sere questa anche perché a genna- che con la stessa stipulano con-
sul processo civile, sta seguendo sformasi in estorsione aggravata io quando il presidente della Cas- tratti».
il testo sulle liberalizzazioni (lì c’è quando c’è la violenza) affinché sazione, Ernesto Lupo, colpì duro Dopo lo slittamento del ddl, il
la riforma delle professioni) e leader del Pd, Pier Luigi Bersani,
quello sulle semplificazioni con il ha auspicato «leggi più forti sulla
corruzione entro quest’anno».
tribunale delle imprese. Per que- Il registro online Mentre Antonio Di Pietro (Idv) Di Pietro lascia la toga Il 6
sto il ministro, davanti alle com-
sprona il governo con più vigore: dicembre 1994, il pubblico
missioni I e II della Camera, ha «È dal 1999 che l’Italia attende la ministero Antonio Di Pietro (sopra,
Sono 64.524 le auto blu stimate in possesso delle
chiesto più tempo rispetto alla ca-
lendarizzazione in aula del ddl Al-
Le auto blu Pubbliche amministrazioni nel 2011, in calo del ratifica della Convenzione di Stra- Fotogramma) dopo aver condotto
13% rispetto all’anno prima. È quanto risulta dal sburgo contro la corruzione». La l’ultima udienza del processo
Relazione fano, già approvato dal Senato,
prevista per il 27 febbraio.
sono 64 mila censimento svolto da «FormezPa» su incarico del presidenza del Consiglio, poi, ha
fatto sapere che il premier Monti
«Enimont» si toglie in aula la toga.
È l’ultima volta nella sua carriera
L’intervento del Dipartimento della funzione pubblica con
presidente della Corte
Il tema in effetti è complesso, a
tratti controverso, e per questo il
Meno 13% l’obiettivo di realizzare risparmi permanenti
stimabili in 300 milioni all’anno
conferma «pieno appoggio» al mi-
nistro Severino e che la lotta alla
da magistrato perché poi si dimette
dei Conti Luigi
Giampaolino davanti al
capo dello Stato Giorgio
testo non fa sostanziali passi in
avanti dallo scorso 7 luglio: «Cre-
in un anno Per l’esattezza le vere auto «blu», cioè riservate ai
vertici della Pubblica amministrazione, sono
corruzione rimane un priorità: lo
slittamento c’è stato perché su
Napolitano (Zucchi/Ansa) do — ha detto il ministro — che 10.634, mentre le cosiddette auto «grigie», cioè questo tema la fretta non aiuta.
qualunque persona in buona fede quelle di servizio, sono 53.890. Dino Martirano
abbia il dovere di occuparsi seria- © RIPRODUZIONE RISERVATA

I segreti dell’inchiesta che ha cambiato l’Italia potere pubblico, ma prima ancora


alla capacità di ciascun cittadino
Dall’arresto di Chiesa all’avviso a Berlusconi, racconto di un Paese in Procura di credere nell’ordinamento e
impegnarsi perché questo possa
garantire i diritti di tutti.
Il 17 febbraio 1992 a Milano viene arrestato per concussione Ma- I segreti di uno scoop sette milioni d’allora, lirette: il cieli d’Italia pioveva fango, ecco, e Umberto Ambrosoli
rio Chiesa, presidente del «Pio Albergo Trivulzio». È l’inizio della Eravamo giovani, pensavamo che cattivo ridotto a caricatura per a palle e fango si giocava»...
grande indagine italiana che segna la fine della Prima Repubblica. il bene stesse tutto di qua e il male punizione... ...E ti chiedi: possibile che non ci Mani sbiadite
Esattamente venti anni dopo il Corriere della Sera ripercorre quei ...Fece bene la Procura di Milano a sia una via di mezzo tra il
mesi con l’opera, in due volumi, intitolata «1992-2012 Mani Pulite, tutto di là. Mani pulite la mandare quell’avviso al È appena cinque mesi dopo
linciaggio e il «tana libera tutti» l’arresto di Mario Chiesa che
l’inchiesta che ha cambiato l’Italia». vedemmo così, all’inizio e per presidente del consiglio Berlusconi di questi ultimi anni?
Il primo libro, Il Racconto, è in edicola a partire da oggi (con il molto tempo. Mario Chiesa mentre era impegnato su un Mani pulite inizia già a soffocare.
Gian Antonio Stella Succede in luglio quando cade nel
cofanetto, a 9,90 euro, più il costo del quotidiano) e ripercorre in l’avevano preso del resto come un palcoscenico mondiale? Penso di
264 pagine le tappe più importanti dell’inchiesta con articoli e anali- magliaro, mentre cercava di no. Dovevamo pubblicare la vuoto e viene liquidata come
Effetti permanenti visionaria la premonizione di un
si delle grandi firme del Corriere di ieri e di oggi. Da Enzo Biagi e buttare nel water una mazzetta da notizia noi, quando l’avemmo?
Indro Montanelli a Ferruccio de Bortoli, Paolo Mieli, Stefano Folli, Sono sicuro di sì... Il vento di Tangentopoli ha collega di Di Pietro... Troppo
Piero Ostellino, Giovanni Sartori, Corrado Stajano, Ernesto Galli Del- smesso di soffiare da vent’anni. estesa la corruzione fatta intuire
Goffredo Buccini Ma era un vento potente: ancora già dalle prime indagini, lo
la Loggia, Angelo Panebianco, Giulio Anselmi e Claudio Magris. Ec-
cone alcuni passi. tremano le foglie... Perché strumento giudiziario non riuscirà
Dall’impunità trasformò in profondità il nostro mai ad affrontarla e la società,
al linciaggio paesaggio collettivo come l’inverno sovraccaricata di aspettative
Vent’anni dopo sistema in cui la mazzetta era
...Tirava proprio quando denuda gli alberi. E perché enfatizzate ma senza sbocchi di
È stata un’inchiesta giudiziaria e accettata, incoraggiata,
una brutta aria per un altro inverno parrebbe ormai rigenerazione, ne uscirà sfibrata,
un processo politico, il racconto di considerata prassi e un tritacarne alle porte. Le assonanze fra il 1992
i partiti in quel a meno che tutto il marcio venga
un’Italia asfissiata delle tangenti mediatico giudiziario i cui eccessi biennio delle e il 2012 sono impressionanti... portato a galla da chi, in cambio
e una tragedia che ha distrutto si ricordano ancora. Vent’anni manette. Mai come Michele Ainis della certezza di non andare in
uomini e partiti. Ma è stata anche dopo, la lettura di quei giorni in quel momento, carcere, si presenti a svelare gli
la catarsi di Milano e la fine della rimane controversa: la rivoluzione nella storia Concussione e corruzione illeciti restituisca il bottino e
Prima Repubblica travolta da uno è finita in una restaurazione, la nazionale, era Concussione e corruzione ci abbandoni per un certo periodo la
spaventoso degrado morale e corruzione dilaga e prospera come sembrato di ricordano che l’imparzialità e il vita pubblica... E invece no. Quella
dall’indignazione dei cittadini. nel 1992, le zone d’ombra restano rivivere quanto buon andamento della pubblica del luglio 1992 è un’occasione
Mani pulite è stata tutto questo e sempre nella politica e negli aveva scritto amministrazione non sono perduta...
altro ancora, una titanica affari… Luigi affidati solo a chi deleghiamo Luigi Ferrarella
battaglia contro il marcio di un Giangiacomo Schiavi In edicola Il cofanetto e il primo volume su «Mani Pulite» Pirandello...«Dai direttamente o indirettamente al © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 5

Recessione L’occupazione ❜❜ La riforma del lavoro tocca tutti — famiglie, anziani e giovani — e non si
può fare nel chiuso di una stanza senza confronto Elsa Fornero, ministro del Lavoro

Giovani e lavoro, persi 80 mila posti


Tra 18 e 29 anni calo del 2,5%. Licenziamenti, spunta l’ipotesi dell’arbitrato
ROMA — Nei primi nove Elsa Fornero, non ha lasciato quale basterebbe intervenire secondo quanto già previsto do rinuncerebbe al diritto al re- ti, non condivide le proposte
mesi del 2011 l’occupazione dubbi sulle sue intenzioni: «I sui «tempi, i modi e le procedu- per i licenziamenti collettivi e, «Trovolavoro» integro. Ma visto che già oggi degli altri sindacati, ma se otte-
giovanile (18-29 anni) è scesa sindacati sanno che il governo re» dei processi sui licenzia- novità degli ultimi incontri Formazione, opportunità il lavoratore reintegrato opta nesse delle robuste contropar-
del 2,5%. Si sono cioè persi 80 ha una forte determinazione a menti. Arrivare a sentenze rapi- con Fornero, introdurre l’arbi- di impiego. Da pagina 39 quasi sempre per l’indennizzo tite sulla lotta alla precarietà e
mila posti di lavoro. In Europa fare una riforma incisiva e cre- de è il minimo comun denomi- trato. Una volta licenziato il la- di 15 mensilità (una possibili- l’estensione degli ammortizza-
solo la Spagna supera l’Italia dibile per i mercati». Una rifor- natore delle proposte sindaca- voratore potrebbe scegliere di a pagina 43 il consueto tà, questa, prevista dallo stes- tori potrebbe aprire sull’arbi-
per la disoccupazione tra i gio- ma, ha aggiunto, che «stupirà i li. far dirimere la controversia dal- inserto «Trovolavoro» so articolo 18), si potrebbe in- trato. Ma di questo si parlerà
vani. Dati allarmanti anche sul francesi». La Cisl vi aggiunge altre l’arbitro, la cui decisione sareb- centivare la via arbitrale fissan- verso la fine della trattativa,
fronte "rosa": nel nostro Paese Parole che preoccupano i idee: indennizzare i licenzia- be inappellabile, anziché dal do un risarcimento più alto e cioè all’inizio di marzo. Lune-
lavora solo una donna su due, sindacati, non a caso destinata- menti economici individuali, giudice. È vero che così facen- tempi brevi per la decisione, di- dì, invece, nel nuovo incontro
appena il 30% nel Sud. Questi ri del messaggio del ministro, i ce la Cisl. fra governo e parti sociali, si af-
numeri, illustrati ieri dal presi- quali temono un sostanziale La Uil, invece, propone di de- fronterà il capitolo degli am-
dente dell’Istat Enrico Giovan- smantellamento dell’articolo finire meglio che cosa rientra mortizzatori sociali.
nini in un’audizione parlamen- 18 che prevede il diritto di rein- nella giusta causa, in modo da L’idea di lasciare per ultimo
tare, danno ulteriori argomen- tegro nel posto di lavoro in ca- evitare sentenze clamorose, co- il nodo dell’articolo 18 piace al
ti al governo per la riforma del so di licenziamento senza giu- me quella recente di Torino, segretario del Pd, Pier Lugi Ber-
mercato del lavoro, oltre alle sta causa. Tale diritto, nell’ipo- dove il giudice ha deciso di sani: «Il Pd chiede solo che si
sollecitazioni che continuano tesi più radicale, caldeggiata reintegrare un lavoratore licen- trovi un’intesa, che non ci sia-
ad arrivare dall’Europa. Ieri è da Confindustria, resterebbe ziato dall’azienda perché si era no conflitti in una fase di cri-
stata la Bce, nel bollettino men- solo per i licenziamenti discri- dichiarato in malattia ma ave- si». Sempre da sinistra, il presi-
sile, a insistere sulla necessità, minatori, mentre in tutti gli al- va partecipato a una manifesta- dente del gruppo L’Espresso,
non solo per l’Italia, di «rifor- tri casi il lavoratore avrebbe so- zione. L’Ugl è anche pronta a Carlo De Benedetti, dice che
me ambiziose» con le quali lo un indennizzo economico. valutare una sospensione tem- quello dell’articolo 18 è «un fal-
«dovrebbero essere ridotte le Una soluzione che vede contra- poranea dell’articolo 18 per i so problema». Ma il Pdl spinge
rigidità del mercato del lavoro ri tutti i sindacati. I quali stan- precari che vengano assunti a invece il governo a interveni-
e dovrebbe essere accresciuta no avanzando controproposte. tempo indeterminato. Per ora re.
la flessibilità salariale». E sem- Che non toccano l’articolo 18 la Cgil, che è la meno disponi- Enrico Marro
pre ieri il ministro del Lavoro, quelle della Cgil, secondo la bile a discutere di licenziamen- © RIPRODUZIONE RISERVATA

La storia /1 La storia/2

«Consulente al ministero «Beni culturali e turismo


sogno la magistratura» la mia laurea non serve»
MILANO — «Posto fisso? Un’utopia». Monti raccoglie proseliti. MILANO — «Beni culturali per operatori del turismo». Laurea
«Il mio sogno? Una vita da magistrato». Utopia anche quella? triennale all’università di Tor Vergata. Che avesse ragione Tremonti
Chissà, «per ora sono felice così. Lavoro tantissimo come e il profetico: «Con la cultura non si mangia»? Per Lorenzo Sperduti,
consulente al ministero della Giustizia. Più che altro sono contenta 30enne romano, quella battuta dell’ex ministro dell’Economia suona
perché è una grande opportunità di crescita professionale». Alessia come una condanna. Il suo sogno è fare la guida turistica e Roma è
Paludi, 26 anni abruzzese di Ortona, non appartiene certo alla la città ideale per tradurre i propositi in realtà. Che cosa c’è di
categoria degli «sfigati»: laurea in giurisprudenza a 24. Due anni di meglio se non vivere nella Città eterna? Non proprio. «Il decreto
praticantato forense, di cui uno allo studio Bersani nel 2007 ha rimescolato le carte in
Macchi-Gangemi, un master alla Luiss in tavola — dice Lorenzo — e quando mi sono
diritto penale d’impresa con la supervisione laureato non ho potuto far nulla». La legge 40
dell’attuale Guardasigilli, Paola Severino. Ora ha abolito per i laureati in Archeologia e Storia
la grande occasione in Via Arenula in dell’arte l’esame necessario per conseguire il
previsione del tanto temuto esame di stato patentino di abilitazione e ha introdotto un
professionale per diventare avvocato: «A percorso di semplificazione per l’accesso alla
dicembre sosterrò le prove scritte, poi vorrei professione. Eppure — al netto delle buone
intraprendere la carriera di magistrato — intenzioni del legislatore — il suo corso di
dice —. Nel frattempo studio i disegni di laurea non è stato riconosciuto come
legge presentati in Parlamento e analizzo gli equipollente, rendendo nullo l’effetto della
emendamenti presentati dalle diverse forze norma per il suo specifico percorso. Così —
Alessia Paludi, politiche». L’incarico ottenuto al ministero è Lorenzo Sperduti dopo tanto pellegrinare alla ricerca di
26 anni abruzzese ovviamente a tempo — specularmente ai trentenne un’occupazione — il rischio concreto è essere

❜❜ ❜❜
di Ortona tempi della politica e del governo tecnico — romano marginalizzato dal mondo del lavoro, anche
ma Alessia non se ne preoccupa: «Tra qualche per un’invalidità civile al 46% che gli impone
anno mi vedo in uno studio legale, magari da Macchi-Gangemi di tenere un cappello. «Questo è un problema — rincara — perché
dove ho imparato i primi rudimenti della professione». Nell’attesa
Il ministro, Elsa Fornero: Articolo 18, la Cisl va avanti spesso mi sono sentito dire che il capo coperto non è ammesso».
di un futuro incerto condivide un appartamento con altre i sindacati sanno che il governo sull’ipotesi degli indennizzi Lorenzo è arrivato in realtà a fare qualcosa di simile a un’esperienza
studentesse per evitare il salasso dell’affitto e crede che la ha una forte determinazione economici. La Cgil punta sul campo: un corso che prevedeva, oltre alla formazione in aula, un
motivazione sia alla base di tutto: «Mi piace mettermi in gioco, il periodo di apprendimento on the job. Un corso a pagamento. Ma il
posto fisso che monotonia». a fare una riforma incisiva all’accelerazione lavoro latita.
Fabio Savelli e credibile per i mercati dei tempi dei processi F. Sa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
6
#
Primo Piano italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

» Approfondimenti La guida alla riforma della nuova occupazione

FINO A 5.500 EURO Le novità

Tre le modifiche che


NON SOLO ARTIGIANI,
PER L’APPRENDISTA ANCHE AVVOCATI
potrebbero essere
apportate alla disciplina
dell’apprendistato, secondo
le linee emerse nella
trattativa sul mercato del

MADE IN ITALY lavoro, in corso in queste


settimane.
1) L’ampliamento della
platea dei soggetti cui si
E LAVORI HI-TECH
Il contributo dello Stato per assumere rivolge il contratto.
2) L’ulteriore
potenziamento degli
Cosa prevede la riforma sul tavolo
incentivi contributivi
ROMA — Il contratto di apprendistato è nato per esistenti. Soprattutto lo ROMA — L’apprendistato esce dalle botteghe arti-
rispondere alle esigenze delle piccole e medie impre- L’accordo sgravio che viene concesso L’alta formazione giane per entrare nelle università e negli studi pro-
se che sono alla ricerca di giovani da formare e inseri- L’accordo tra la a chi stabilizza l’apprendista La svolta dell’«alta fessionali. È questa la novità più interessante nel pa-
re in azienda. Il 32% di questi contratti, secondo i più al termine del periodo. norama dell’apprendistato. Si tratta del cosiddetto
recenti dati dell’istituto di ricerca Isfol, coinvolge
Fondazione 3) Lo sfoltimento di tutte le
formazione» 3˚livello, cioè del contratto di «alta formazione e di
aziende di tipo artigianale. Per quanto riguarda i set- Altagamma altre forme di contratto per i giovani ricerca». Introdotto nel 2003 dalla legge Biagi e rilan-
tori, il Commercio e riparazioni pesa per il 24% con- e Italia Lavoro d’ingresso che ora da 18 a 29 anni ciato l’anno scorso dal Testo unico, questo tipo di
tro il 23% del Manifatturiero (soprattutto metalmec- prevalgono per la loro strumento, secondo l’ultimo rapporto Isfol, è ancora
canica e alimentari), con un sorpasso verificatosi per minore onerosità. «poco diffuso», coinvolgendo solo un centinaio di
la prima volta nel 2010, seguono le Costruzioni. giovani studenti per anno.
Il contratto tradizionale di apprendistato, regolato Ma di che si tratta? Il contratto riguarda soggetti
dalla normativa del 1997, oggi però sta lasciando il di età compresa tra i 18 e i 29 anni in tutti i settori di
posto a tre forme innovative che si estendono oltre i attività, pubblici e privati. La durata massima del
consueti settori. È il risultato delle innovazioni intro- rapporto è di tre anni. La finalità è il conseguimento
dotte dalla legge Biagi nel 2003 e sistematizzate l’an- di un diploma di istruzione secondaria superiore, di
no scorso, con l’approvazione del Testo unico sull’ap- titoli di studio universitari e della alta formazione,
prendistato che ha avviato un periodo transitorio di compresi i dottorati di ricerca. Ma può essere adope-
applicazione, che terminerà il 25 aprile prossimo, rato anche per la specializzazione tecnica, il pratican-
quando il nuovo strumento potrà considerarsi perfe-
zionato. Sempre che la trattativa sul mercato del lavo-
ro, in corso in queste settimane, non lo modifichi,
come pare debba avvenire.
Vuoi Internet tato, per l’accesso alle professioni «ordinistiche». In-
somma, in base a questo nuovo contratto, ci posso-
no essere gli apprendisti-ingegneri o notai, alla pari
degli apprendisti artigiani.
Intanto si osserva una prevalenza netta dell’ap-
prendistato di 2˚livello, quello professionalizzante o
contratto di mestiere. Si tratta della tipologia che ri-
veloce e subito? Al momento, dunque, non ci sono molti esempi
di applicazione di questo contratto, anche se questa
è l’unica delle tre forme di apprendistato, previste
guarda i giovani tra i 18 e i 29 anni di età che intendo-
no completare il proprio iter formativo e/o professio-
nale. La durata massima di questo contratto è di sei
Ovunque sei, dal Testo unico, che non ha bisogno di accordi cate-
goriali o leggi regionali per essere attuato.
Il 2011 può considerarsi il primo anno di vera ap-

scegli Tooway!
anni. Il che significa che apprendista oggi si può esse- plicazione del 3˚livello, con cinque Regioni che, tra
re fino a 35 anni di età. gli interventi di politiche a sostegno dell’occupazio-
Quanto alle altre due forme di apprendistato, riepi- ne dei giovani, hanno promosso la diffusione sul ter-
logate dal Testo unico, l’apprendistato di 1˚livello, ritorio regionale del contratto di apprendistato per
cioè quello per conseguire un titolo di studio o una l’alta formazione.
qualifica professionale tra i 15 e i 25 anni, ha iniziato Ecco alcuni esempi. Assoimprenditori Alto Adige,
a muovere i primi passi con le intese regionali della la Libera Università di Bolzano e il Politecnico di To-
Lombardia (settembre 2010) e del Veneto (marzo rino hanno ideato e sviluppato un modello speri-
2011). Mentre l’altra, quella dell’Alta formazione, o Internet a 10 Mbps mentale di alternanza studio–lavoro, applicato ai
di 3˚livello, è in fase di implementazione (si veda l’ar- Telefonate via Internet corsi di laurea in «Ingegneria Logistica e della Produ-
ticolo a fianco, ndr). zione» e «Informatica applicata». Il progetto preve-
Il Testo unico, dunque, ha posto una scadenza che de l’iscrizione al corso di studi, seguita da un proces-
dovrà essere rispettata: il 25 aprile prossimo. Entro so di selezione aziendale, al termine del quale gli stu-
quella data tutte le Regioni dovranno avere legiferato denti considerati idonei possono stipulare uno speci-
sull’apprendistato di 1˚livello, indicando le proprie fico contratto di apprendistato che ne determinerà
linee guida. Mentre, sempre entro quella data, per la definitiva ammissione al progetto. In quattro anni
l’applicazione dell’apprendistato di 2˚livello ci sarà lo studente alterna periodi di lavoro in azienda a pe-
bisogno di contratti collettivi che recepiscano la leg- riodi di solo studio in Università, percependo una
ge. Dati i tempi ristretti è possibile che si risolva il retribuzione mensile (13 mensilità annue) per 3 dei
problema con un accordo interconfederale tra impre- quattro anni di durata del percorso di laurea.
se e sindacati. Se la data venisse superata invano, la C’è poi l’esperienza lombarda che riguarda percor-
nuova disciplina decadrebbe e resterebbero solo nor- si di «alto apprendistato» finalizzati al conseguimen-
me di base. to di master in «Gestione Aziendale» al Politecnico
Intanto l’apprendistato di 2˚livello comincia a fare di Milano. Nel 2011 la Regione Emilia Romagna ha
breccia anche nel mondo industriale, come dimostra predisposto un’offerta formativa universitaria cui
l’accordo appena stipulato tra la Fondazione Altagam- hanno aderito gli atenei di Ferrara e di Bologna e
ma, l’organismo delle imprese del lusso presieduta l’Università di Modena e Reggio Emilia. L’Università
da Santo Versace, e Italia Lavoro, agenzia tecnica del di Ferrara ha già attivato due percorsi di primo livel-
ministero del Lavoro, guidata da Paolo Reboani. Alle lo: uno in «Scienza, Tecnologia e Management» e
Imprese di Altagamma sarà sottoposto il program- uno in «Direzione del cantiere e direzione dei lavo-
ma, finanziato con fondi europei, che incentiva le im- ri». Mentre l’Università di Bologna ha proposto il ma-
prese a usare l’apprendistato per le nuove assunzioni A partire da 1€ al giorno ster di primo livello in «Gestione della proprietà in-
potendo avvantaggiarsi di 5.500 euro per ogni giova- tellettuale».
ne inserito con contratto di apprendistato di 1˚livel- Kit gratuito* Il vero successo di questa forma di apprendistato
*In base al piano tariffario scelto
lo e 4.700 per il 2˚livello. però potrà decretarsi quando il nuovo contratto en-
«L’intesa che abbiamo sottoscritto – dice Paolo Re- trerà negli studi professionali, scalzando gli attuali
boani - apre la strada dell’apprendistato al settore strumenti, come stage e tirocini, preferiti perché
del Made in Italy». Chiama il 848 390 056 non prevedono retribuzione.
A. Bac. Antonella Baccaro
© RIPRODUZIONE RISERVATA
o visita
www.internetovunquesei.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

ToowayItalia
@Toowayitalia Powered by Skylogic, a Eutelsat company.

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


7
Codice cliente:

8 Primo Piano italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Mercati Il rating ❜❜ La mia sensazione è che sono sempre più valutazioni che guardano
indietro e non avanti Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico

Moody’s boccia tutti, ma lo spread cala


Declassate 114 banche europee, città e Regioni. Grecia, c’è l’accordo sui tagli
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE Germania picchia anche sul ta-
sto di un «conto bloccato» dove
BRUXELLES — Ogni giorno gli aiuti europei ad Atene sareb-
ha la sua ombra, per l’Europa bero più al sicuro: «Un insulto»,
della grande crisi. L’ombra di ie- ribatte qualche ministro greco.
ri, un vero nembo, ha nome an- Ma la verità è che, al sicuro,
cora una volta Moody’s: l’agen- nessuno può dirsi davvero. I ful-
zia di rating ha abbassato la valu- mini di Moody’s hanno colpito
tazione o rivisto le prospettive anche banche tedesche, france-
per 114 banche di 16 diversi Pae- si, olandesi, danesi, svizzere. E
si europei. E per 9 grandi compa- il taglio del rating incombe an-
gnie di assicurazioni, comprese che su 17 colossi della finanza
Unipol e Generali. E per città, co- mondiale: da Goldman Sachs a
me Milano e Firenze. Fra tutti, il JP Morgan, dalla Bank of Ameri-
Paese più colpito è l’Italia: 24 le ca a Barclays. La sensazione è
banche bocciate o meglio minac- che certe valutazioni «guardino
ciate di bocciatura, fra cui Bnl, all’indietro e non avanti», dice
Mps, Intesa Sanpaolo, Unicredit. il ministro dello Sviluppo eco-
Il loro rating è ora sotto osserva- tuazione operativa per le ban- sotto quota 1,30 dollari. Tensio- brillato: segno che su Roma e ai 130 miliardi di aiuti. Anche che, la Grecia è sotto forte pres- nomico Corrado Passera. E pro-
zione nella prospettiva di un che europee». Altrettanto netta ni anche sugli spread, i differen- Madrid l’eurozona ha ancora i Atene è speranzosa. Ma i duri, co- sione. C’è chi, come il ministro babilmente, guardare in avanti
downgrade, di un taglio. Formu- la risposta dei mercati, che quel- ziali di rendimento fra i Btp e i nervi scoperti. me il ministro delle finanze olan- delle finanze tedesco Wolfgang è proprio ciò che spaventa mez-
le tecniche, a volte fumose. Ma le formule capiscono benissi- loro omologhi tedeschi, i Bund: E su Atene, naturalmente. «Ci dese Jan Kees de Jager, ipotizza- Schauble, assicura con mielata za Europa, in questo preciso mo-
non è fumosa la spiegazione alle- mo. Ieri, sulla scia dei bollettini dopo essere risaliti pericolosa- siamo quasi» dicono fonti di Bru- no ancora un rinvio degli aiuti perfidia: «Vogliamo fare il possi- mento.
gata: il «negativo e prolungato Moody’s, alcune Borse hanno su- mente verso i 400 punti base, so- xelles, riferendosi alla prossima ad aprile, a dopo le elezioni poli- bile per i greci, vediamo la loro Luigi Offeddu
impatto della crisi dell’area eu- bito sussultato, Madrid -2,1%, no planati su quota 375,8. E an- riunione dell’Eurogruppo che lu- tiche greche. L’atmosfera è avve- sofferenza… causata dalla classe loffeddu@corriere.it
ro» rende «molto difficile la si- Milano -0,8%. L’euro è tornato che gli spread spagnoli hanno fi- nedì potrebbe dare il via libera lenata dalle diffidenze recipro- politica che li ha governati». La © RIPRODUZIONE RISERVATA

La missione a Roma

Lettera a Merkel:
cosa si aspetta l’Italia
di ANTONIO PURI PURINI

Gentile cancelliere Merkel,


Gli italiani si accingono ad accoglierla a Roma con grande
rispetto. Hanno però bisogno di segni inequivocabili d’amicizia. Il
rapporto fra Germania e Italia dovrebbe essere percepito come un
pilastro capace di resistere a qualunque avversità. Dubito però
che, se Lei avesse il tempo di parlare con la gente comune,
verrebbe accolta con calore. Peccato, perché in un momento
d’incertezza per l’Europa e di travaglio per l’Italia ne avremmo
bisogno. Lei è esponente di spicco del palcoscenico europeo; la
sua popolarità in Germania è elevata. Tuttavia non basta: occorre
essere popolari anche in Europa e in Italia, che condivide con il
suo Paese la responsabilità d’essere fondatore delle comunità
europee. Sono sicuro che, dopo quasi otto anni di cancellierato,
Lei avverta l’esigenza d’essere apprezzata in tutto il Vecchio
continente. La visita a Roma è l’occasione per restituire uno
slancio autentico al legame italo-tedesco, condiviso dalle forze
politiche e dall’opinione pubblica. Manca qualcosa da parte di
entrambi. Ancora recentemente, Lei si è espressa per una difesa a
spada tratta dell’euro e per cedere maggiori competenze all’Ue
sulle politiche di bilancio. In Italia molti non sono convinti della
sua sincerità e pensano che l’accordo da Lei voluto sulla disciplina
finanziaria sia un mezzo per obbligare altri Paesi a subire le regole
di politica economica della Germania. Lei ha avuto ragione nel
sollecitare questo impegno. Tuttavia, nell’Europa inquieta di oggi,
questi interrogativi vanno chiariti. Lo faccia senza indugi e affronti
con Mario Monti il rafforzamento delle istituzioni comunitarie
quali la Commissione e il Parlamento europeo. L’unità d’intenti fra
due grandi Paesi su temi che negli anni scorsi sono stati trattati
ovunque con disinvolta contraddittorietà rappresenterebbe un
segnale fortissimo di stabilità. Non si lasci sfuggire
quest’occasione e insista anche se dovesse porre l’Europa di fronte
a nuove revisioni dei trattati. Sarà difficile sul piano giuridico?
Nella storia non è mai avvenuto che fattori tecnici potessero
bloccare processi storici d’importanza capitale.
Abbia la determinazione d’affrontare il tema del completamento
del mercato interno: il suo Paese blocca ancora ogni apertura
nell’essenziale settore dei servizi. Mi permetto d’insistere: non si
tratta di fare un piacere al presidente Monti; si tratta di
consolidare la credibilità della Germania in Europa e dimostrare
che la rigida difesa del rigore e delle riforme non risponde a
un’esigenza di politica interna ma esprime una visione equilibrata,
pronta a sacrificare interessi importanti ma settoriali. Con lo
stesso spirito, sarebbe bene chiarire l’orientamento del suo
governo sulle forniture militari alla Grecia.
Veniamo ora all’Italia: Lei ha dato atto al presidente del
Consiglio dei progressi effettuati dall’Italia in pochi mesi.
Permangono riserve in molti tedeschi preoccupati che in futuro
una dirigenza politica italiana ritorni indietro sulle decisioni prese
(ad esempio sulle pensioni). Le cose sono cambiate. In Italia si va
compiendo una silenziosa rivoluzione civile. L’opinione pubblica
accetta sacrifici inimmaginabili in passato perché ne avverte
l’urgenza. Anche la rinuncia alla candidatura di Roma
all’Olimpiade del 2020 rappresenta una decisione di gran buon
senso.
Ho lasciato per ultima la Grecia. I greci hanno responsabilità
immense cui devono far fronte in un quadro di solidarietà
europea. Vanno incalzati ma non lasciati soli. Sarebbe una follia.
Industriali influenti si sono dichiarati favorevoli all’uscita della
Grecia dalla zona euro. Anche su questo punto abbia il coraggio di
tutelare l’indivisibilità dell’Europa, respinga al mittente i fautori di
una virtuosa quanto mitica Europa continentale.
Signora cancelliere, fa benissimo a essere cauta e prudente. Non
dimentichi però d’essere in Italia: sappiamo essere saggi ma ci
piacciono le emozioni. Si lasci finalmente andare e ci parli con il
cuore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 9 #

» Approfondimenti Chi paga il conto delle nuove «pagelle»

PIÙ CARI I PRESTITI A SOCIETÀ E COMUNI


I possibili effetti dell’ultimo declassamento dell’agenzia di rating
Il faro di Moody’s dagli Stati si è spostato su banche, assicurazioni, Hsbc. E per l’Italia ha coniato addirittura un nuovo acronimo RuR anche otto Regioni e alcune Province e città della Penisola. E non per-
enti locali e società di tutta Europa: ieri sono piovuti i tagli di rating o Down (rating under review for downgrade — rating sotto osservazio- dona nemmeno i tre campioni delle assicurazioni tricolore (Unipol,
le «revisioni di prospettive» anche su molte realtà italiane. Un effetto ne in vista di un nuovo taglio), per giudicare lo stato di salute di 24 Generali e Allianz spa) sulla cui sostenibilità finanziaria incide anche
domino: dopo il calo del giudizio sui rating sovrani di Italia (da A2 ad banche. Una decisione che rischia di far aumentare ulteriormente i la crisi economica generale dell’Europa, in particolare quella dei Paesi
A3), Spagna, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Malta dei giorni scor- costi di rifinanziamento degli istituti di credito (già cresciuti con il periferici come appunto Italia e Spagna.
si, l’agenzia ha anche messo sotto osservazione 17 big del credito peggiorare della crisi del debito e l’introduzione di nuove regole) e di A.Jac.
mondiale fra cui Goldman Sachs, Citigroup, Deutsche Bank, Ubs, rendere più cari i prestiti per società ed enti locali. Il taglio colpisce © RIPRODUZIONE RISERVATA

Banche
Pesa la valutazione dei Btp
La liquidità offerta dalla Bce
Di nuovo il taglio al rating dell’Italia,
deciso da Moody’s lunedì scorso, è sta-
to esteso alle banche. Sono 24 quelle del
nostro Paese su cui si è abbattuta la scu-
gioramento rispetto anche al preceden-
te outlook negativo. Questa classifica-
zione è toccata per esempio ai big come
Unicredit e Intesa Sanpaolo, ma anche a
24 le banche italiane coinvolte
nell’ultima tornata di tagli
di rating o revisioni di
prospettive decisi
dall’agenzia Moody’s. In
tutto sono 114 le banche
europee appena «cadute»
nel mirino di Moody’s
Assicurazioni
Gli acquisti di Btp influenzano
i giudizi su Generali e Unipol
In quanto principali acquirenti di Bot e
Btp le assicurazioni italiane sono
immediatamente coinvolte nella crisi del
debito sovrano. E in più sulla loro
sovrano e per lo stretto legame del business
al mercato nazionale. Unipol, downgradata
ad A3 da A2, ha circa il 45% del portafoglio
in reddito fisso investito in bond italiani,

52
re dell’agenzia americana, che comples- Banca Carige, Banca delle Marche, Mon- sostenibilità finanziaria a lungo termine pari a 7 miliardi, e realizza l’intero suo giro
sivamente ieri ha rivisto il giudizio su te dei Paschi, Bnl, Banca Sella, Caripar- incide anche la crisi economica generale d’affari in Italia. Per di più su Unipol adesso
114 istituti di credito europei spiegan- ma, Credem. L’agenzia ha mantenuto in- dell’Europa, in particolare quella dei Paesi pesa la possibile fusione con Fonsai, che è a
do che le azioni riflettono, in misura di- vece in «outlook negativo» Cassa Depo- periferici come appunto Italia e Spagna. sua volta piena di titoli di Stato. Stessa
versa, le pressioni combinate dall’im- siti e Prestiti e Istituto servizi mercato Sono questi i principali motivi per i quali lettura per Generali, scesa ad A1. Trieste è
patto negativo e prolungato della crisi agricolo alimentare (Ismea), entrambe Moody’s ha tagliato ieri il rating su tre esposta per il 20% ai bond italiani, circa 52
dell’area dell’euro che rende l’ambiente a controllo pubblico. In generale, il si- compagnie italiane (Unipol, Generali e miliardi. Tuttavia è sopra il rating sovrano
operativo molto difficile per le banche stema bancario italiano è quello più col- miliardi È l’investimento in Allianz spa) e due spagnole (Mapfre e A3 poiché realizza in Italia solo il 27% del
europee. Su quelle italiane pesa inoltre pito dal taglio dei rating. Precede Spa- titoli italiani delle Generali, Caser), ha abbassato l’outlook per la tedesca fatturato, grazie alla diversificazione
la forte esposizione ai titoli sovrani del- gna (21 istituti colpiti), Francia (10) e pari al 20% del portafoglio. Allianz, la francese Axa e l’inglese Aviva, e geografica. Analoghi motivi per la
la Repubblica. Nelle 19 pagine diffuse Gran Bretagna (9). In Svizzera due sole Il rating è stato ridotto ad ha messo sotto osservazione per un bocciatura di Allianz spa (a A1 da A3): il
da Moody’s è spuntato un nuovo acroni- banche sono finite sotto revisione, men- A1, ma in quanto downgrade la britannica Scottish Widows e giudizio è più severo di quello assegnato
mo: RuR Down, che vuol dire «rating tre in Belgio, Finlandia, Lussemburgo e multinazionale il Leone ha l’olandese Sns Reaal. Fra le italiane coperte alla casa madre tedesca, su cui pesa il fronte
under review for downgrade» ovvero Norvegia una. un voto superiore a quello dal rating di Moody’s, Unipol, Generali e italiano.
rating sotto osservazione in vista di un Federico De Rosa dell’Italia Allianz spa vengono direttamente collegate Fabrizio Massaro
nuovo taglio, che rappresenta un peg- © RIPRODUZIONE RISERVATA all’Italia per l’esposizione diretta al debito © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enti locali
Milano: bocciatura scontata
E la Toscana taglia il contratto
Continua l’effetto domino. Dopo le decisioni
sui rating sovrani di qualche giorno fa
Moody’s ha abbassato il giudizio sul merito di
Così commenta l’assessore al Bilancio Bruno
Tabacci il downgrade del Comune di Milano.
Secondo Tabacci «le agenzie non hanno
8 le Regioni italiane che
sono state declassate
da Moody’s. Taglio del
rating anche per 6
Province e 4 Comuni.
Ritoccati i giudizi sulle
Province autonome di
Bolzano e di Trento (A1)
Energia
Tra i big salvi Enel e Terna
Eni «paga» il rating sovrano
Il downgrade dell’Italia da parte di
Moody’s ha avuto come effetto anche il
taglio del rating da «A1» ad «A2» dell’Eni,
petrolifere in Europa». In effetti anche i
mercati nelle scorse settimane hanno
confermato la fiducia: a fine gennaio in un

9%
credito di 83 enti locali europei. E anche l’Italia incorporato quello che sta avvenendo in Italia. che ha il Tesoro come azionista di mattino l’Eni ha piazzato un bond da un
ha avuto i suoi «declassati»: le Regioni La Borsa ha già esiti positivi. Lo spread si è riferimento. È stata l’agenzia a miliardo a fronte di una domanda per 14
Lombardia, Toscana, Marche, Umbria, Molise, ridotto. Con il risanamento, migliorano i sottolinearne il nesso. Moody’s ha però miliardi. E la voce profitti dei conti 2011 è
Basilicata, Sicilia e Veneto, la Province di giudizi sull’Italia e quindi sui bilanci degli enti «salvato» le altre utilities e le aziende del in crescita del 9% a 6,89 miliardi. Quanto
Torino e di Rieti, la Provincia e il Comune di locali». Anche per l’assessore toscano al comparto infrastrutture. È stato confermato alle ex municipalizzate, hanno tutte
Milano come pure quelli di Firenze, e le città di Bilancio, Riccardo Nencini, la decisione non ha infatti il rating di Enel, Atlantia, Terna, A2A, l’outlook negativo e il rating Baa1. Alcune
Venezia e di Siena. Ritoccati anche i giudizi «niente a che fare» con la situazione della sua Acea, Hera, Sias, Edison e Adr. Che impatto erano state declassate già nei mesi scorsi
sulle Province autonome di Bolzano e di Regione. «In assenza di un vero federalismo e la crescita dei profitti di avrà la decisione di Moody’s? Il problema (risentono del declassamento dei Comuni
Trento. Gli amministratori locali non di una vera autonomia finanziaria, il rating di Eni nel 2011 a 6,89 dell’abbassamento del rating ha la sua azionisti). Mentre il rating di Edison (Baa3)
sembrano troppo preoccupati per gli effetti di Comuni e Regioni è legato a quello dei conti miliardi. Il dividendo è immediata ricaduta quando una società resta sotto revisione in vista di un possibile
questa decisione, considerata dai più una della Repubblica. Un paradosso e un assurdo, aumentato a 1,04 euro: deve rifinanziare il proprio debito, perché downgrade, come a dicembre quando
relazione diretta del giudizio dato al Paese. tant’è che la giunta toscana aveva già deciso il Tesoro incasserà una diventa più costoso (così come è accaduto Moody’s espresse preoccupazione sul
Anche se di fronte alla necessità di chiedere un nell’ottobre scorso di non rinnovare il maxicedola di 1,262 all’Italia). Per le multinazionali come Eni mancato accordo tra Edf e Delmi per il
prestito alle banche il denaro costa più caro. contratto con Moody’s». Un risparmio da 51 miliardi (49 milioni in più l’impatto è più contenuto. L’agenzia nelle riassetto del gruppo. Enel, Terna e Atlantia
«Ormai l’effetto delle agenzie di rating è già mila euro. rispetto al 2010) sue motivazioni conferma che «il rating A2 mantengono invece il rating A3.
stato digerito dal mercato. Se l’Italia continua Antonia Jacchia di Eni continua a riflettere la solidità del Francesca Basso
l’azione di rigore anche i Mercati capiranno». © RIPRODUZIONE RISERVATA gruppo, una delle maggiori compagnie © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il commento
si dei debiti sovrani nei Paesi in difficoltà; la che quest’anno dopo la quiete torni la tem-
diffusa percezione che, grazie a una maggio- pesta, è necessario che il Consiglio europeo

Bene le regole sul bilancio Ue re attenzione ai problemi della crescita e alle


discrete prospettive congiunturali della Ger-
mania, la recessione dell’area dell’euro avreb-
be potuto essere meno severa di quanto pre-
di inizio marzo offra proposte credibili per
la gestione di breve termine della crisi dei
debiti sovrani dei Paesi a rischio, per il raf-
forzamento di medio termine della

Ora le scelte sugli investimenti visto dal Fondo monetario internazionale.


È bastato che la Germania palesasse reti-
cenze nel collegare il fiscal compact al raf-
forzamento del cosiddetto Fondo salva Sta-
competitività dei Paesi periferici e per il
contrasto della recessione.
La realizzazione di investimenti europei,
specie negli Stati membri con gravi proble-
di MARCELLO MESSORI profondità di quello scollamento fra istitu- do lo spettro dell’illiquidità e della conse- ti, irrigidisse la posizione negoziale nei con- mi strutturali, rappresenta una leva cruciale
zioni dell’Uem e partecipazione democratica guente insolvenza nel settore bancario euro- fronti degli impegni assunti dalla Grecia e per perseguire gli obiettivi di competitività e
Le oscillazioni degli spread, indotte dalle denunciato qualche giorno fa da Sylvie Gou- peo; le credibili politiche di consolidamento manifestasse il proprio scetticismo rispetto di rilancio della crescita in quanto agisce dal
rigidità dell’Eurogruppo nei confronti della lard e da Mario Monti. del bilancio pubblico e l’avvio di riforme per a stimoli della domanda europea perché nu- lato sia della domanda che dell’offerta. Essa
Grecia e dalla certificazione dello stato di re- Tale situazione di instabilità rischia di va- il recupero di una competitività di sistema, bi minacciose si siano nuovamente adden- potrebbe avvenire sotto il controllo delle isti-
cessione o di ristagno di gran parte dei Paesi nificare il piccolo capitale di tempo e di credi- messe in campo da Paesi a rischio come l’Ita- sate sull’orizzonte dell’Uem. Dopo le timide tuzioni comunitarie e sarebbe finanziabile
dell’Unione economica e monetaria europea bilità, che l’Uem era riuscita ad acquistare in lia e la Spagna, che hanno attenuato i rischi speranze di disgelo di qualche settimana fa, senza pesare sui debiti pubblici dei singoli
(Uem), mostrano quanto sia fragile la recupe- questo primo scorcio dell’anno grazie a quat- di contagio; il varo del processo di attuazio- tornano così a prevalere i timori di conta- Stati membri. A quest’ultimo riguardo, baste-
rata fiducia nell’area dell’euro da parte degli tro novità: le due offerte illimitate di finan- ne del cosiddetto fiscal compact, che ha dato gio e di depressione economica. Purtroppo rebbe incorporare i project bond nel bilan-
investitori internazionali. D’altro canto, le re- ziamenti di medio periodo, concesse o pro- una veste istituzionale più robusta ai nuovi tali vicende assomigliano a quanto è avve- cio europeo oppure — come ha ricordato
azioni della popolazione greca alle nuove ma- grammate dalla Banca centrale europea assetti fiscali dell’Unione Europea e dell’Uem nuto nei primi tre mesi del 2011, allorché la Franco Bruni sulla Stampa — ricapitalizzare
novre restrittive, varate dal governo Papade- (Bce) a bassi tassi di interesse (1%) e con ga- decisi nel biennio 2010-11 e che ha rimosso tregua degli spread è sfociata nella nostra la Banca europea degli investimenti.
mos sotto dettatura europea, mostrano la ranzie molto lasche, che stanno allontanan- gli ostacoli a una gestione più attiva della cri- caduta estiva nel baratro. Per evitare che an- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

10 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 11

Il governo Le scelte ❜❜ È una misura che vuole essere un segnale di speranza e di


attenzione per i giovani in questo momento di crisi Simona Vicari, Pdl

Liberalizzazioni Intesa «bipartisan» sugli emendamenti Il libro di Morello e Tecce

Imprese per i giovani «Quei professionisti


con le regole di Giolitti»
Ci vorrà il notaio La paura, al capitolo notai, è che adesso «un comma o un
codicillo faccia saltare il banco». È così che «si tramanda
l’egemonia di una casta unica al mondo», «garantita da

ma «a costo zero» leggi risalenti al quarto governo Giolitti», «strano ibrido


incompiuto tra liberi professionisti e pubblici ufficiali». Ed
è così che «è successo negli ultimi trent’anni». Lo scrivono
Marco Morello e Carlo Tecce nel libro Contro i notai (Ponte

Il Terzo polo insiste sul registro dei lobbisti 0 1.389 alle Grazie, pagine 135, euro 11,50). Questa volta un
comma o un codicillo potrebbero far saltare l’obbligo di
presentazione di preventivo.
O la prevista abolizione delle
ROMA — Ai giovani non ba- venta né più facile né più diffici- che avrebbe obbligato a mette- euro il costo dell’atto Il numero di modifiche tariffe minime e massime
sterà più una scrittura privata le rispetto al testo uscito da Pa- re a gara non solo il trasporto costitutivo delle srl per gli ancora al vaglio dell’Aula (queste ultime superate,
— un foglio, una data e due fir- lazzo Chigi. Ma tutta la procedu- pubblico di linea ma anche le under 35: senza diritti di bollo, (dimezzati gli emendamenti) riporta un’indagine citata,
me — per far nascere una srl ra viene irrobustita. Si prevede auto bianche. La norma è stata senza diritti di segreteria per il decreto legge nel 63% dei casi). Più
semplificata. Diventa necessa- che ogni anno il 25% degli utili cancellata. Mentre sempre ai ta- e senza onorario per i notai sulle semplificazioni difficile il debutto di 1.500
rio un atto firmato davanti al debba essere utilizzato per au- xi è stato esteso un passaggio notai in più («già previsti
notaio ma a costo zero. Senza mentare il capitale sociale, che che semplifica alcune procedu- prima del decreto»), che
diritti di bollo, senza diritti di la srl non possa essere ceduta a re amministrative. porterebbero a oltre 6.200 i
segreteria e, soprattutto, senza persone che non hanno gli stes- Tra emendamenti ritirati e di- membri di quella che gli
onorario. È la prima modifica al si requisiti dei fondatori, e che chiarati inammissibili, il totale autori definiscono «casta»
decreto legge sulle semplifica- delle proposte di modifica è sce- («pianta organica di
zioni, adesso sul tavolo della so a 1.389, quasi la metà di quel- 6.500!»). La «protezione
Srl con atto pubblico La copertina
commissione Industria del Se- li iniziali. Ma il tempo stringe della politica», del resto, è
«Contro i notai» (edizioni
nato. E riguarda la società a re- Basterà un solo euro per lo stesso visto che il testo deve qualcosa che dall’83 ha
Ponte alle Grazie) è un
sponsabilità limitata in versio- l’avvio: ogni anno il 25% essere pronto per l’Aula il 27 vanificato ogni tentativo di
libro critico con la
ne light che il governo riserva febbraio. Il presidente della apertura del mercato: dalla
degli utili sarà destinato scarsa concorrenza
agli under 35, consentendo di commissione Cesare Cursi preistoria di Democrazia
nella professione
partire con un capitale anche di all’aumento di capitale (Pdl) ha deciso che si tornerà a proletaria al passato
un solo euro. Una norma pensa- votare solo martedì prossimo e prossimo della «lenzuolata»
ta per stimolare lo spirito d’im- resta forte la possibilità di un Bersani. Anche l’ex commissario per la concorrenza dell’Ue
presa dei giovani italiani, favori- quando il capitale supera i 10 maxi emendamento del gover- e oggi premier Mario Monti nel 2003 aprì un fascicolo per
re lo start up aziendale in tem- mila euro l’azienda si trasformi no sul quale mettere la fiducia capire perché, in 28 anni, il numero dei notai era
po di polemiche sul posto fisso. in una srl normale. per evitare il solito assalto alla cio il deputato di turno. per evitare un nuovo aumento aumentato solo di 900 unità arrivando a 4.723 (una media
L’articolo è stato riscritto da Un’altra novità riguarda i ta- diligenza. Non a caso il Terzo Nel frattempo il governo la- dell’Iva. Ultimi ritocchi anche di un notaio per quasi 13 mila abitanti). Diecimila sono i
Filippo Bubbico (Pd) e Simona xi. Non è in ballo il numero del- polo insiste per creare, come ha vora al prossimo decreto legge per le nuove rendite catastali, notai tedeschi, quasi cinque milioni quelli Usa: numeri
Vicari (Pdl), i due relatori del le licenze, questione per il mo- detto ieri anche Francesco Ru- sulle semplificazioni fiscali che con il passaggio dal regime dei che, anche considerati i 1.500 nuovi ingressi e omettendo
provvedimento, con il sostan- mento accantonata su cui sarà telli, un registro dei lobbisti, dovrebbe essere approvato ve- vani a quello dei metri quadra- le tariffe («qui fissate per legge ed esose»), sono lontani
ziale accordo del governo. Ma difficile trovare un accordo. La che continuano ad incrociare nerdì prossimo. Saranno ridot- ti. anni luce dalla realtà italiana.
la modifica sarà messa ai voti commissione si è accorta di davanti alla commissione con il te le agevolazioni, oggi 700 per Lorenzo Salvia A. Ma.
solo la prossima settimana. Cre- quella che i relatori definiscono soprannome di sottobraccisti, un totale di 250 miliardi di euro lsalvia@corriere.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

are una srl per i giovani non di- una svista nel testo originario quelli che prendono sotto brac- l’anno da recuperare in parte © RIPRODUZIONE RISERVATA

Politica e tv Muro pdl: «Governance, nessun vertice a Palazzo Chigi»

Rai, l’ultimatum del Pd:


«Ora il Tesoro intervenga»
ROMA — Sull’onda della catastro- I nodi rimberti, danno per certo un presi-
fe Celentano-Festival si riapre il dibat- dente del Consiglio impegnato nella
tito sul futuro della Rai. Il segretario ricerca di un’intesa Pd-Pdl-Terzo po-
del Pd, Pier Luigi Bersani, si rivolge lo per cambiare i criteri di guida della
direttamente a Mario Monti come mi- tv pubblica. Gasparri nega. E con lui
nistro dell’Economia: «La Rai è Fabrizio Cicchitto e Paolo Romani.
un’azienda pubblica in decadenza tec- Tutti sulla stessa linea: il governo
nologica, industriale e di prodotto. Pressing non si occupi di Rai, la faccenda ri-
Ha un padrone, il Tesoro. Da lì deve Il Pd preme guarda il Parlamento. Ma c’è chi sot-
venire un’iniziativa per la governan- perché tolinea il silenzio sia di Angelino Alfa-
ce in grado di affrontare il tema indu- vengano riviste no che dello stesso Berlusconi. E se la
striale perché l’azienda ha un mare di le norme di vicenda Rai si trovasse su un tavolo
problemi. Se non si farà questo e si governance articolato e complesso, il cui primo
parla ancora di nomine, fossero pure della Rai (nella piatto è la legge elettorale?
cinque o sette premi Nobel, né se ci foto Garimberti). Ma chiunque abbia parlato nei gior-
propongono Einstein, con questo as- Il governo ni scorsi con Monti di questo argo-
mento ha ricavato una sensazione
molto precisa: il capo del governo
vorrebbe rivedere i criteri di nomina
ma sa bene che, al momento, l’«ala te-
levisiva» del Pdl (a partire appunto
da Gasparri e Romani) è fieramente
ostile a un qualsiasi passo da parte
del governo.
Per ora, in assenza di un’intesa
sempre possibile, Monti ha di fronte
una strada che passa per la legge Ga-
sparri: indicare un suo consigliere
(un personaggio di indubbio presti-
gio), designare anche un presidente
di peso (che dovrà comunque ottene-
re il sì dei due terzi della Vigilanza). E
lo stesso potrebbe valere per la nuova
direzione generale (Claudio Cap-
setto noi non partecipiamo». Mario Monti pon?). Gli equilibri comunque cam-
Nessuna possibilità di equivoco. O vaglia la bieranno nel futuro Consiglio perché
il governo cambia i criteri di gover- possibilità di il centrodestra non avrebbe più in
nance o il partito di Bersani non par- un accordo che mano una maggioranza certa. In
tecipa: e c’è già chi immagina coinvolga quanto alla presidenza, affidandole al-
un’astensione dei commissari di Vigi- l’attuale cune deleghe, potrebbe non avere
lanza Rai del Pd. Un nodo politico maggioranza. più solo un ruolo di garanzia e di rap-
complesso perché, contemporanea- Al momento, presentanza.
mente a Bersani, parla Maurizio Ga- l’«ala Anche con le carte della Gasparri,
sparri, Pdl, titolare dell’attuale legge televisiva» del insomma, Monti potrebbe formare
sulle Comunicazioni: «C’è una legge Pdl (da una squadra nuova, diversa, credibile
e la si applica, per cambiarla c’è il Par- Gasparri e per restituire finalmente la Rai, come
lamento ma non vedo i tempi. Né pre- Romani) è ha chiesto ieri sul Corriere della Sera
vedo vertici a palazzo Chigi sulla go- ostile a un Ernesto Galli della Loggia, al suo ruo-
vernance Rai». Il riferimento è alle vo- qualsiasi passo lo di servizio pubblico.
ci che, dopo l’incontro di Mario Mon- di Palazzo Chigi Paolo Conti
ti con il presidente della Rai Paolo Ga- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

12 Primo Piano
#
italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Chiesa-Stato L’incontro ❜❜ Se l’esecutivo ha individuato norme non punitive per la Chiesa


le valuteremo con favore: non nutriamo pregiudizi Angelino Alfano, Pdl

Vertice in Vaticano. L’Ici resta fuori


Napolitano: è andato benissimo. Lite Fisichella-radicali: monile d’oro? È bigiotteria
ROMA — Il tema dell’Ici alla no presso la Santa Sede. «Co- Clima disteso, caloroso, a —. È bigiotteria». la Severino. Salgono a Palazzo
Chiesa è rimasto fuori dai can- me ha detto il cardinal Bertone La storia tratti scherzoso. Gianfranco Fi- Prima la bilaterale presiedu- anche il capo della diplomazia
celli del rinascimentale Palazzo al presidente Monti — raccon- ni presenta ironicamente Pier ta da Monti, poi il vertice allar- Giulio Terzi di Sant’Agata, il mi-
Borromeo, così come le grida ta il padrone di casa Francesco Ferdinando Casini alle alte ge- gato con Napolitano, Fini, Schi- nistro per i Rapporti con il Par-
nel megafono di Marco Staderi- Maria Greco — i rapporti tra la I Patti Lateranensi rarchie come «sua eminenza» e fani e il presidente della Corte lamento Piero Giarda e il re-
ni, il segretario dei Radicali ita- Chiesa e lo Stato italiano sono L’11 febbraio 1929 Benito il leader dell’Udc sta al gioco Costituzionale, Alfonso Qua- sponsabile degli Affari europei,
liani: «Ma quale Vaticano, ma tra i migliori che ci siano mai Mussolini, allora capo del del presidente della Camera: ranta. Infine il ricevimento. Enzo Moavero. Sobrietà la paro-
quale gerarchia, dieci, cento, stati». Bertone ha ringraziato il governo, firma in Vaticano i «Non essere blasfemo!». Ci so- Con la ventata di austerity por- la d’ordine del buffet offerto
mille Porta Pia». La protesta pe- premier per aver «dato al Paese Patti Lateranensi, siglati per no i vertici istituzionali di Ro- dal governo, che ha visto il di-
rò non ha turbato le celebrazio- nuovo prestigio e restituito la Santa Sede dal cardinal ma e del Lazio, il sindaco Gian- mezzamento degli inviti e la ri-
ni per l’anniversario dei Patti centralità all’Italia» e il capo Pietro Gasparri, segretario ni Alemanno, la «governatrice» Il «car sharing» duzione del numero di vassoi
Lateranensi, a cui hanno preso del governo, a sua volta, ha rin- di Stato. Si ristabiliscono Renata Polverini e Nicola Zinga- All’anniversario dei ricolmi di fritture e mignon. Il
parte il segretario di Stato vati- graziato il segretario di Stato così i rapporti fra Italia e retti, presidente della Provin- leader del Pdl, Angelino Alfa-
cano Tarcisio Bertone, il presi- vaticano per l’accoglienza che Santa sede e nasce lo Stato cia. E c’è l’ex sindaco Francesco
Patti Lateranensi otto no, parla a lungo con Casini e
dente della Cei Angelo Bagna- il suo governo ha ricevuto. Si è di Città del Vaticano Rutelli con la moglie Barbara. ministri arrivano a Pier Luigi Bersani, segretario
sco, il premier Mario Monti, parlato di crisi economica e dei Fuori, intanto, la protesta dei bordo di tre auto del Pd. L’ex ministro Maurizio
gran parte del governo e il ca- temi sociali che più stanno a Il Concordato Radicali continua. «Sì al preser- Sacconi commenta con il re-
po dello Stato. «Gli uni e gli al- cuore alla Chiesa, dall’istruzio- Il 3 giugno 1985 Bettino vativo», dice uno striscione. E sponsabile dello Sport Piero
tri mi hanno detto che è andata ne alla disoccupazione. «Credo Craxi, allora premier, e il quando monsignor Rino Fisi- tata da Monti otto ministri arri- Gnudi la recente avventura da
benissimo — dichiara Giorgio si stia vivendo un momento di cardinale Agostino Casaroli, chella attraversa la strada inse- vano a bordo di tre auto blu, se- parlamentari-sciatori sul Cimo-
Napolitano lasciando il ricevi- particolare vicinanza e stretta siglano l’accordo di guito da una telecamera di condo la moda del «car sha- ne. Passera va via presto, incro-
mento —. D’altronde, sono lo- collaborazione», è l’impressio- revisione del Concordato Ballarò, Staderini lo provoca ring». Scendono Corrado Passe- cia Paolo Bonaiuti che lo saluta L’incontro
ro i protagonisti...». ne di Renato Schifani, presiden- che regola i rapporti tra sulla catena d’oro e il crocifisso ra, Renato Balduzzi, Andrea Ric- e, forse non riconoscendolo, se
Che meglio non potesse an- te del Senato. Un rapporto così Italia e Santa Sede, che porta al collo. «Con questa cardi, Lorenzo Ornaghi, France- la cava con un sorriso. Il segretario di Stato vaticano
dare lo conferma, al momento solido che la questione Ici stipulato il 18 febbraio ’84 non ti ci compri neanche un caf- sco Profumo, poi Anna Maria Monica Guerzoni Bertone con Monti, Napolitano,
dei saluti, l’ambasciatore italia- «non può inquinare». fè — ribatte pronto il vescovo Cancellieri, Elsa Fornero e Pao- © RIPRODUZIONE RISERVATA Schifani e Fini (Ansa/Montani)

Dietro le quinte Lo scenario

La crisi «preoccupa»
anche la Santa Sede:
conseguenze
per il nostro sistema
CITTÀ DEL VATICANO — Quando si sciolgono le
delegazioni, per qualche minuto si trovano da soli a parlare
il presidente Giorgio Napolitano e il cardinale Tarcisio
Bertone da una parte, e il premier Mario Monti con il
cardinale Angelo Bagnasco dall’altra. Ed è in quest’ultimo
faccia a faccia che appare inevitabile si sia almeno
accennato a ciò che tutti negano e Famiglia cristiana ha
definito un «capolavoro di concertazione tra Stato e
Chiesa». Eppure, dicono, si è discusso della crisi economica
che riguarda l’Italia come gli stessi conti del Vaticano —
con relativa «preoccupazione» dei cardinali — e ancora di
sofferenza delle famiglie e dei più poveri, libertà scolastica,
persecuzioni dei cristiani nel mondo eccetera, insomma «di
tutto, tranne che dell’Ici». Il cardinale Bagnasco saluta e
scivola via, in pura teoria sarebbe il suo ultimo incontro a
Palazzo Borromeo come presidente della Cei perché il 7
marzo scade il quinquennio del suo mandato, ma le cose
stanno altrimenti: la sua riconferma alla guida dei vescovi
italiani è data per scontata Oltretevere. La scelta è del Papa,
poiché la Cei è l’unica conferenza episcopale al mondo
nella quale il presidente viene nominato dal pontefice in
quanto primate d’Italia. Benedetto XVI stima l’arcivescovo
di Genova, ne ha apprezzato il lavoro e così gli rinnoverà
l’incarico per altri cinque anni. Clima disteso, sobrio, con
Mario Monti che saluta per
poco i cardinali presenti
La conferma perché domani è prevista la
Benedetto XVI sua presenza al concistoro nel
confermerà quale il Papa creerà 22 nuovi
cardinali. Il momento non è
Bagnasco per altri dei migliori, considerata la
cinque anni alla Cei sequenza recente di veleni
interni e fughe di notizie, ma il
Papa è stato chiaro
(«Preghiamo il Signore perché si parli della fede della
Chiesa di Roma e non di tante altre cose») e si cerca di
calmare le acque: oggi, con la prolusione del neocardinale
di New York Timothy Dolan, il collegio cardinalizio parlerà
di «nuova evangelizzazione». Piuttosto, il problema è la
crisi finanziaria che colpisce anche il Vaticano. Il Consiglio
di undici cardinali per lo studio dei problemi economici ha
concluso ieri l’analisi dei preventivi della Santa Sede e del
Governatorato e, «pur esprimendo compiacimento per i
risultati prospettati», ha manifestato «preoccupazione per
la situazione di crisi generale, la quale non risparmia
neppure il sistema economico vaticano nel suo
complesso». Il che «è evidente soprattutto per la Santa
Sede, la cui insostituibile fonte di sovvenzionamento è
costituita dalle libere offerte dei fedeli». Calano anche
quelle, per la crisi. Alla riunione, tra gli altri, hanno
partecipato i presidenti del Governatorato Giuseppe
Bertello, dell’Amministrazione del patrimonio Domenico
Calcagno e della Prefettura per gli affari economici
Giuseppe Versaldi, tre dei neocardinali. Il Collegio, a scanso
di polemiche e accuse, ha «riconosciuto l’impegno per il
continuo miglioramento dell’amministrazione dei beni e
delle risorse della Santa Sede».
Gian Guido Vecchi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 13 #

❜❜ Bisogna sgravare dall’Ici le attività caritatevoli e assistenziali:


svolgono un ruolo fondamentale Pier Ferdinando Casini, Udc
❜❜ Sia pure con ritardo arriviamo a un rapporto più limpido
tra Stato e Chiesa, siamo sulla strada giusta Nichi Vendola, Sel

Le reazioni Sì dai partiti. I dubbi di alcuni politici cattolici

La Ue apprezza la scelta:
bene i limiti alle esenzioni
Casini: ineccepibile. Il Pdl: valuteremo senza pregiudizi
ROMA — Piace all’Unione europea da anni: si è posto sullo stesso piano
l’idea di limitare l’esenzione dell’Ici ai so- l’esigenza di equiparare alcuni immobili Il caso
li immobili della Chiesa adibiti ad un’at- adibiti ad attività commerciali in manie-
tività non commerciale prospettata dal ra paritaria, al di là della proprietà». An-
premier Mario Monti. Lo si rileva da una
nota del portavoce del commissario alla
gelino Alfano (Pdl) avverte che «se l’ese-
cutivo ha individuato delle norme non
L’altro nodo
concorrenza Joaquin Almunia, Antoine
Colombani. «Costituisce un progresso
punitive per la Chiesa, le valuteremo
con favore perché non nutriamo alcun La posizione
sensibile — viene puntualizzato — per- pregiudizio». Per Pier Ferdinando Casi-
ché una volta approvato sarà attenta-
mente esaminato. Speriamo di potere
ni (Udc) «il premier è in linea con quan-
to la maggioranza, in tutte le sue compo-
dello Stato sulle
chiudere la procedura di infrazione con-
tro l’Italia ancora in corso». L’Italia infat-
nenti, ha sempre dichiarato». E cioè, pre-
cisa l’esponente centrista, «bisogna sgra- nozze nulle
ti è sotto osservazione perché c’è il so- vare dall’Ici le attività caritatevoli e assi-
spetto che le agevolazioni fiscali di cui stenziali che svolgono un ruolo fonda- ROMA — Chiusa, o
gode la Chiesa cattolica in Italia si confi- mentale anche in assenza delle strutture almeno avviata a
Il ritratto di Panvinio, studioso dell’ordine di sant’Agostino gurino come «aiuti di Stato illegali». pubbliche». A sua volta Nichi Vendola conclusione, la questione
La proposta di Monti è contenuta in (Sinistra, ecologia, libertà) ritiene che del pagamento dell’Imu,
una lettera che lo stesso premier ha in- «ci si sia indirizzati sulla strada giusta. si è di fatto aperto un
All’ambasciata un Tintoretto viato ad Almunia mercoledì scorso. Il Del resto, il precetto evangelico del dare nuovo contenzioso tra
contenzioso risale a oltre cinque anni fa, a Dio quel che è di Dio e a Cesare quel Stato e Vaticano. Tanto
Omaggio a Papa Ratzinger quando Bruxelles aprì la pratica chieden- che è di Cesare non a caso non fa riferi- da finire in prima pagina
do informazioni al riguardo alle autorità mento al tema dei tributi». Ed ecco per- sull’Osservatore Romano
ROMA — A fare gli onori di casa al ricevimento per di Roma. Dopo due archiviazioni, il dos- ché, a giudizio di Vendola, «sia pure con dell’11 febbraio, giorno
l’anniversario dei Patti Lateranensi, insieme sier è stato ripreso da Almunia a seguito ritardo arriviamo a un rapporto più lim- dell’ anniversario dei
all’Ambasciatore d’Italia e alla signora Greco, nell’ampio di alcune denunce presentate, tra gli al- pido tra Stato e Chiesa». Patti Lateranensi. Questa
ingresso antistante la Sala grande del primo piano di tri, dal radicale (eletto nel Pd) Maurizio C’è però chi esce dal coro e solleva al- volta non c’è di mezzo il
Palazzo Borromeo, c’era un quadro di Jacopo Tintoretto, il Turco. L’uscita di Monti suscita grande cune domande. «La mensa della Caritas fisco, ma la magistratura
celebre ritratto di Onofrio Panvinio (a sinistra), interesse tra i rappresentanti delle istitu- dovrà pagare l’imposta?», si chiede italiana, addirittura la
importante studioso e storico del XVI secolo appartenente zioni (come il presidente del Senato Re- Osvaldo Napoli (Pdl). Un dubbio simile Corte di Cassazione, e i
all’ordine agostiniano. Il quadro, datato intorno al 1555 e nato Schifani) e dei partiti che sostengo- se lo pone Francesco Rutelli (Alleanza matrimoni, quelli
proveniente dalla Galleria Colonna di Palazzo Colonna, è no il suo governo. Ma piace anche a chi per l’Italia) che, comunque, apprezza dichiarati nulli per la
stato dato in prestito per il ricevimento come omaggio al sta all’opposizione. Per Schifani «non sa- l’iniziativa di Monti: «Come considerare Chiesa, che sempre più
Papa, grande estimatore di sant’Agostino. Presente anche rà il problema dell’Ici a mettere in di- il parcheggio della propria parrocchia ai l’Italia non riconosce. E
il critico Vittorio Sgarbi che ha curato la mostra scussione o a inquinare i rapporti che si fini dell’Ici visto che con i proventi si fi- ancora una volta c’è di
monografica su Tintoretto che si aprirà alle Scuderie del intrecciano tra la Santa sede e l’Italia». nanzia il pranzo per i poveri?» mezzo l’Europa. Perché
Quirinale il 25 febbraio. © RIPRODUZIONE RISERVATA Questa scelta dell’esecutivo, chiarisce, L. Fu. l’inizio di questo
«risolve un problema che si trascinava © RIPRODUZIONE RISERVATA
contenzioso si può far
risalire — sotto certi
aspetti — ad una

L’analisi sentenza della Corte


europea di Strasburgo del
2001, sul caso «Pellegrini

TRANSIZIONE ITALIANA E TENSIONI OLTRETEVERE contro l’Italia». La


sentenza ecclesiastica di
nullità in quel caso era
stata trascritta o delibata
in Italia, ma questo non
Ruoli invertiti nei primi «Patti Lateranensi» post Berlusconi no e ad una Chiesa italiana che han-
no insistito a lungo affinché si supe-
coesione sociale, non si può non ve- poteva essere fatto
secondo i canoni europei.
dere una larvata preoccupazione per
Chiesa in una fase agitata, il governo sperimenta la concordia rasse un bipolarismo dai contorni
rissosi ma inconcludente; e si cercas-
alcuni fenomeni di disgregazione:
Da allora, la Corte di
Cassazione ha assunto
tanto più dopo che negli ultimi anni una giurisprudenza
SEGUE DALLA PRIMA zo Chigi e il Vaticano, ma soprattut- l’immagine di un governo italiano sero obiettivi condivisi, suggeriti pe- le gerarchie avevano appoggiato o sempre più restrittiva
to la Cei, probabilmente avevano già che in apparenza si muove senza raltro ripetutamente dallo stesso Na- comunque non ostacolato il federali- sulla trascrizione delle
Davanti alla delegazione vaticana avuto modo di impostare un retico- conflitti vistosi, non è più messo in politano. In un Esecutivo che, per smo della Lega, oggi sfigurato e an- sentenze ecclesiastiche di
guidata dal segretario di Stato, Tarci- lo di contatti informali: si trattava di mora dagli scandali, e ha dietro uno quanto anomalo, punta a rilegittima- nullato dalla deriva estremista del nullità, materia regolata
sio Bertone, e dal presidente della capire quale potesse essere una solu- schieramento in grado almeno di mi- re l’Italia all’estero e cerca di argina- Carroccio. dal Concordato. Fino a
Cei, Angelo Bagnasco, sedeva il go- zione al rompicapo dell’esenzione mare l’unità nazionale, rappresenta re le spinte centrifughe al suo inter- Si è avuta l’ennesima conferma giungere a una decisione
verno. Ma doveva essere chiaro che dall’Ici per alcuni immobili della una novità. no, la Chiesa vede un’occasione da che nel gioco di specchi fra Stato e del luglio scorso che ha
alle spalle dell’Esecutivo restavano i Chiesa cattolica italiana, e non solo, È una novità gradita ad un Vatica- non sprecare. E quando insiste sulla Chiesa emerge una capacità ormai fissato una volta per tutte
partiti rappresentati in Parlamento; sui quali la Commissione Ue aveva rodata di collaborare e di puntare su dei paletti molto rigidi in
e necessari per la sua sopravvivenza. aperto un procedimento di infrazio- obiettivi comuni. Anche se le parti ossequio al principio che
La prima celebrazione dei Patti La- ne. È difficile dire se sul colloquio ab- sembravano quasi invertite, questa le sentenze straniere non
teranensi dell’era post-berlusconia- bia aleggiato quell’argomento. Di volta. Ieri c’era un governo italiano devono contrastare con
na si è consumata in un clima di cor- certo nessuno l’ha evocato né citato, che sta facendo di un esperimento l’ordine pubblico. In
dialità protocollare e di curiosità: nemmeno sotto forma di battuta. di concordia anche istituzionale il particolare per quanto
forse soprattutto da parte dei vertici Il fatto che un compromesso sia a suo punto di forza. E, dall’altra par- riguarda il pagamento
della Santa Sede nei confronti di portata di mano, avallato quasi pre- te, invece, era schierata una Santa Se- degli alimenti per il
quello strano tecnocrate che in tre ventivamente dalle istituzioni euro- de agitata ultimamente da tensioni, coniuge economicamente
pee, ha di certo sgomberato il cam- in certi casi perfino convulsioni in- più debole. La sentenza
po dal contenzioso. L’emendamento terne che la fanno sembrare più «ita- di luglio è stata scritta
In Vaticano spiegato l’altro giorno a Bruxelles da dal giudice Raffaele
liana» dell’Italia; e non nel significa-
Oltretevere si vuole leggere il Monti «costituisce un progresso sen- Botta, nominato giudice
to migliore del termine.
testo finale dell’emendamento sibile», ha anticipato ieri il vicepresi- della Suprema Corte. Il
dente della Commissione Ue, Jo- Il risultato è di fare apparire Mon-
nuovo conflitto
fiscale, ma il sì Ue sgombera il aquin Almunia: sebbene la Cei si ri- ti e il suo governo ibrido interlocuto-
Stato-Vaticano per essere
campo da contenziosi servi un residuo di prudenza, o di ri ancora più preziosi, in questa fase.
Quanto sta avvenendo in Italia è una risolto (salvando la
diffidenza, in attesa di leggere il te- giurisdizione della Chiesa
sto finale che per ora hanno soltanto sorta di modello di pacificazione dal-
l’alto che molti, perfino il Vaticano, ma evitando effetti
mesi ha oscurato un’immagine del- palazzo Chigi e lo stesso Almunia. perversi sul piano civile)
l’Italia e sta riuscendo a imporne Ma comunque vada, «non sarà il pro- osservano con un misto di interesse
richiederà, a giudizio di
un’altra. Non a caso Bertone ha ini- blema dell’Ici a mettere in discussio- e stupore: impressione accresciuta eminenti canonisti come
ziato riconoscendo a Monti la capaci- ne o inquinare i rapporti», fa notare dal successo e dall’apertura di credi- il professor Cesare
tà di restituire credibilità e protago- il presidente del Senato, Renato Schi- to che la comunità internazionale Mirabelli, «un intervento
nismo internazionale al nostro Pae- fani. sta offrendo a palazzo Chigi. Non va del Parlamento che
se: un complimento esteso, sul pia- Monti, Bertone, Bagnasco hanno trascurato, però, un tratto personale definisca le conseguenze
no dell’attività europea, al ministro potuto discutere, seguendo un cano- del presidente del Consiglio: lo stile patrimoniali
Enzo Moavero Milanesi. E il silenzio vaccio ordinato, senza sorprese, di pacato, la sua famiglia, e una laicità dei matrimoni nulli
col quale i cardinali hanno ascoltato coesione sociale, di carceri, di misu- rivendicata e praticata senza rinun- per la Chiesa».
il presidente del Consiglio ha confer- re per accrescere la solidarietà. Poi, ciare alle sue convinzioni religiose. M.Antonietta Calabrò
mato una sensazione di rispetto e di quando all’incontro si è aggiunto il Conta anche questo, benché riman- © RIPRODUZIONE RISERVATA

attenzione. Il formalismo non è riu- presidente della Repubblica, Giorgio ga qualcosa di non detto: quasi fosse
scito a rendere freddo il loro scam- Napolitano, l’orizzonte si è allargato un’altra anomalia «tecnica» destina-
bio di vedute. a Medio Oriente, Libia, Europa. È sta- ta a essere archiviata, come il gover-
Forse perché c’era già stata to proprio il capo dello Stato a dire no Monti, tra un anno o poco più.
l’udienza di Benedetto XVI al pre- per tutti, alla fine, che i colloqui era- Massimo Franco
mier; e nelle scorse settimane palaz- no andati «benissimo». D’altronde, Vaticano Papa Benedetto XVI (foto Pizzoli / Afp) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

14 Primo Piano italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Centrodestra I partiti

Tessere pdl, Alfano in campo


«Congressi solo se in regola»
Frattini: «No a camorristi nel partito». Ok alle prossime assise locali
ROMA — «Servirebbe una pa- La scheda berto Formigoni, Mariastella Gel-
Pirovano (Lega Nord) rola di Alfano...», «Alfano deve mini, Anna Maria Bernini. Soddi-
intervenire...». Nei giorni scorsi sfatta solo in parte è invece Isa-
sul caso «tesseramenti nel Pdl» bella Bertolini, coordinatrice pdl
«Province, io l’ex ministro Giancarlo Galan e
l’ex sottosegretario Alfredo Man-
a Modena: «Ho denunciato che
qui su 6.000 tessere 600 sono in-
solo a lasciare tovano avevano chiamato in cau-
sa il segretario del partito. Ieri L’annuncio
testate a persone originarie del
casertano (Casal di Principe,

perché sul Riformista un altro ex mini-


stro, Franco Frattini, ha rincara-
to: «Alfano deve ripulire il parti-
Il segretario pdl
Angelino Alfano, dopo
aver dato il via libera
Aversa, Casapesenna), che in
una zona di pochi voti le tessere
sono triplicate, che si sono iscrit-
incompatibile» to». E poi: «Non voglio avere ac-
canto un affiliato alla camorra».
alla stagione
congressuale, aveva
ti anche militanti di Fli e perfino
di Forza Nuova. Finora nessuno
Alfano, ieri, ha parlato. Due parlato di un milione di mi aveva risposto. Oggi il segre-
MILANO — Alla fine, onore al volte. Prima per dire: «Non fare- iscritti al partito tario Alfano mi ha aperto il cuo-
merito: l’uomo ne è uscito con re, quando ha detto che verran-
stile. E comunque, Ettore no effettuate verifiche...».
Pirovano, leghista di ferro e Oltre a Modena sono venuti
presidente della Provincia di fuori casi a Salerno, dove la Dire-
Bergamo, ha preso bene la zione distrettuale antimafia ha
notizia: mercoledì scorso, sequestrato 26 mila tessere. In
infatti, la Giunta delle elezioni Sardegna, dove Ettore Melis, co-
di Montecitorio ha sancito che ordinatore (dimissionario) del
un deputato può benissimo Pdl del Medio Campidano, ha
essere anche presidente di segnalato «l’inspiegabile pre-
Provincia. Non ci sono senza diffusa di tesserati pd ne-
incompatibilità. O almeno, non gli elenchi ufficiali del tessera-
ci sono in questa legislatura, mento». In Veneto, iscritti gli
perché dalla prossima entrerà aderenti all’Associazione caccia-
in vigore la legge che invece tori. A Bari, inchiesta aperta su «Tutto regolare» Angelino Alfano, 41 anni: i congressi pdl, assicura, si svolgeranno in modo regolare
sancisce che un capo mo svolgere i congressi se si ri- Irregolarità 139 iscritti tutti residenti allo
amministrazione il deputato scontrano situazioni gravi, nelle Nelle procure hanno stesso indirizzo. gati per il congresso nazionale, tenuto 40 congressi, se ne svol- dirigente dal basso. Se pure alla
non lo può fare. Dei nove quali non vediamo chiaro». Più cominciato a piovere «Nel partito — spiega Mauri- ma solo i dirigenti locali. Se poi geranno altri 60: se non li avessi- fine gli iscritti regolari risulte-
presidenti di Provincia che tardi, dopo un colloquio con De- esposti per irregolarità, zio Gasparri, capogruppo al Se- c’è qualcuno senza requisiti di mo fatti ci avrebbero detto "par- ranno 7-800 mila, saranno sem-
erano stati eletti a nis Verdini e con gli altri coordi- da Bari a Modena a nato — non c’è preoccupazione. moralità, saranno presi provve- tito di plastica", ora che li faccia- pre il doppio di quelli del Pd!».
Montecitorio, uno soltanto natori Ignazio La Russa e San- Savona. (In foto, Per votare si deve essere identifi- dimenti». E Gregorio Fontana, mo tirano fuori le tessere fal- Chi denuncia le tessere false
aveva dato le dimissioni: dro Bondi, cancella ogni incer- Gaetano Cappelli a cati. I pacchetti di tessere non responsabile tesseramento: «Su se...». Osvaldo Napoli: «Ma sì, ci — si sente dire nei corridoi del
Pirovano. Tutti gli altri, hanno tezza: «Ho avuto conferma del Bergamo, 20% delle servono, o servono solo a pesa- un milione e 200 mila iscritti, il saranno casi di tessere false, spe- partito — è qualcuno che ri-
preferito attendere gli eventi. E pieno rispetto delle regole e tessere sospese) re fuori dai congressi. In questi 4 per cento è già stato sospeso cie al Sud. Ma è la prima volta schia di perdere i congressi, co-
il voto dei colleghi ha dato loro quindi i congressi in program- congressi non si eleggono dele- per irregolarità varie. Abbiamo che si forma davvero una classe me Mantovano a Bari contro Raf-
ragione. Ma, appunto, Pirovano ma questo week end saranno re- faele Fitto. O chi cerca visibilità
fa buon viso. Addirittura, è golarmente svolti». C’è una nor- per il futuro, come Frattini. Die-
stata una liberazione: «Nessun ma anti-furbetti, ha spiegato il tro questa vicenda c’è la rivalità
problema, la qualità della mia segretario pdl: «Può votare solo Nasce la «Political Digital Academy» fra ex An ed ex Forza Italia, ci so-
vita è migliorata alla grande: chi si presenta di persona, con no gli schieramenti per il do-
documento d’identità e bolletti- po-Berlusconi. Massimo Corsa-
Chi è no di versamento della quota di Il partito vara la scuola di formazione digitale ro, ex An, vice presidente dei de-
Ettore iscrizione. Ogni eventuale irre- putati, non è d’accordo con Frat-
Pirovano golarità sarebbe inutile e non E apre al voto online: «Perché no?» tini quando dice che il Pdl deve
è presidente avrebbe incidenza sui risultati costruire con l’Udc il Partito po-
della elettorali». ROMA — Con lo slogan «vogliamo voterà per la prima volta la generazione polare europeo in Italia: «Dob-
Provincia A questo punto, il fronte pdl essere un partito 2.0» Angelino Alfano del ’94, quando scese in campo di biamo essere noi il punto di par-
di Bergamo ritrova armonia. «Alfano si con- ha lanciato ieri, al museo Maxxi, la Pda Berlusconi. Noi abbiamo 2.000 tesserati tenza per aggregare altre forze.
dal giugno ferma un grande segretario», di- (Political Digital Academy), «scuola» di quell’anno, testimoni di come lo E sul governo: c’è chi è entusia-
del 2009 ce Frattini. «Bravo Angelino, in permanente online per gli iscritti del stesso Berlusconi ci ha insegnato, allora, sta dell’operato del professor
questo momento serve solo one- Pdl: «Anche se oggi non si va più in giro come si può innovare la politica. La Monti e chi mantiene capacità
stà», dice Galan. «Il segretario ad attaccare i manifesti elettorali per prossima sfida è quella della rete». Fino critica. Io sono fra questi ultimi,
rassicura — dice Mantovano — strada si può "attaccare" un post in rete a giungere al voto online? «Ci sono con Massimo Crosetto, Paolo Ro-
non devo più correre tra Roma dopo che Verdini ha chiesto scu- per manifestare la propria passione moltissimi Paesi in cui accade, non On line Il logo della Political Digital mani, Renato Brunetta...».
e Bergamo e posso dedicare sa in tv a coloro che si sono ritro- politica». «Alle prossime amministrative capisco perché in Italia no». Academy, «scuola» per la formazione Andrea Garibaldi
ancor più tempo alle questioni vati iscritti senza saperlo». Inter- — ha aggiunto il segretario del Pdl — © RIPRODUZIONE RISERVATA sul digitale riservata agli iscritti al Pdl agaribaldi@corriere.it
amministrative locali». E vengono in appoggio anche Ro- © RIPRODUZIONE RISERVATA

comunque, aggiunge Pirovano,


«so che prima o poi
l’incompatibilità verrà
affermata anche per i Legge elettorale Incontro forse già lunedì per avviare il «cantiere» delle nuove regole. Il forum su Corriere.it
presidenti delle Province.
Perché, al di là del merito, se
non è compatibile con il ruolo
di parlamentare il sindaco di
una realtà di oltre ventimila
abitanti, figuriamoci chi è alla
Presto il vertice a tre con Pd e Udc sulle riforme
guida di una Provincia come tempistica dell’esame del dossier ri- to firmata da Quagliariello (Pdl) e ri sarà molto difficile da superare».
Bergamo che di abitanti ne ha Intesa vicina su maggiori poteri al premier forme-legge elettorale, possibilmen- Zanda (Pd) è approdata nella Giun- Sulla legge elettorale, nonostante
un milione». Neppure una te la sede (Camera o Senato) in cui ta per il Regolamento per l’esame.
parola, invece, sul paradosso e diminuzione del numero di parlamentari ciascuna dovrà essere incardinata, e Se tanta armonia tra i due maggio-
i paletti posti dai leader siano simili
(ieri Alfano ha parlato della necessi-
del vicino: il collega presidente a fare un punto su quale tipo di rifor- ri partiti sia destinata a rimanere ta- tà di dare ai cittadini la «scelta dei
della provincia di Brescia, ROMA — Dovrebbe tenersi all’ini- cambiamenti positivi e necessari. ma elettorale si vuole ottenere. Il tut- le nei prossimi mesi è da vedere, propri parlamentari» e quella di da-
Daniele Molgora, a sua volta zio della prossima settimana, forse Tutti, Lega e Idv compresi. Ma sulla to in un clima che ieri ha visto una perché i nodi da sciogliere sono mol- re la possibilità agli elettori di sape-
leghista, non ha rinunciato già lunedì, l’incontro al vertice tra possibilità che davvero il dialogo prima assoluta: la proposta di rifor- ti. Sulle riforme, la previsione è che re quando votano «chi sarà il pre-
all’incarico. E fino al termine Angelino Alfano, Pier Luigi Bersani porti a risultati nei tempi stretti del- ma di regolamento interno del Sena- «lo scoglio del taglio dei parlamenta- mier»), l’intesa ancora è vaga. Per-
della legislatura continuerà a e Pier Ferdinando Casini per mette- la legislatura c’è scetticismo. ché molte sono le differenze di sen-
sedere sulle due poltrone. Per il re la prima pietra della casa delle ri- Nel Pdl la linea prevalente è quel-
Carroccio, l’imbarazzo resta. In forme, che i tre leader sanno di do- la di procedere contestualmente al- Inchiesta sulla sanità sibilità all’interno di ciascun parti-
to, e perché, come hanno convenu-
giunta per le elezioni anche la ver almeno tentare di costruire. l’esame delle riforme e a quello del- to al forum di Corriere.it Quagliariel-
esponente padana, Maria Dopo due settimane di contatti, la legge elettorale, mentre nel Pd
Pastore, ha votato a favore del
doppio incarico:
incontri incrociati tra
le delegazioni di Pd e
sembra confrontarsi
l’opinione di chi, co-
Calabria, indagato Scopelliti lo e Vassallo, «il diavolo spesso sta
nei dettagli».
«Non sta a noi anticipare la Pdl e di tutti gli altri me Luciano Violante, Il presidente della Regione Calabria, Giuseppe E però, l’esigenza di eleggere un
legge che prevede partiti, sulla carta l’in- ritiene che di legge Scopelliti, ieri ha reso noto di aver ricevuto un Parlamento con un sistema che sia
l’incompatibilità dalla prossima tesa — almeno su al- elettorale non si deb- avviso di garanzia dalla Procura di Catanzaro. A per metà proporzionale e per metà
legislatura». Per amor del cielo. cune riforme istituzio- ba parlare se non do- Scopelliti vengono contestati la stipula del «Patto di espressione di collegi uninominali,
M. Cre. nali «urgentissime» —, sembrereb- po una approvazione in prima lettu- legislatura» tra la Regione e l’Aiop, la delibera sul con un vantaggio in termini di seggi
© RIPRODUZIONE RISERVATA be a un passo: diminuzione del nu- ra delle riforme e chi, come Salvato- rinnovo del protocollo d’intesa con l’Università della per i partiti maggiori e «senza obbli-
mero dei parlamentari, modifiche al re Vassallo, vorrebbe invece antici- Magna Grecia e l’approvazione del regolamento sui go di coalizioni forzose» è comune.
bicameralismo perfetto, rafforza- pare l’esame per il rischio che «alla requisiti minimi per l’autorizzazione E il modello allo studio resta un
mento dei poteri del premier (con fine ci si impantani sulle riforme e all’accreditamento dei centri socio riabilitativi per mix tra sistema spagnolo e tedesco:
nomina e revoca dei ministri e ri- si perda l’occasione sulla legge elet- Calabria disabili. Il governatore ha dichiarato: «Chiarirò se ben modulato, quello gradito a
chiesta al capo dello Stato di sciogli- torale». Giuseppe Scopelliti, presto che si tratta di atti di indirizzo politico senza tutti.
mento delle Camere) e sfiducia co- Chiaro che l’incontro fra i segreta- governatore pdl alcun effetto né danno economico per la Regione». Paola Di Caro
struttiva sono visti da tutti come ri servirà a stabilire perlomeno la © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 15 #

Centrosinistra I partiti ❜❜ I partiti sono una nervatura democratica e già 50 anni prima di
Pericle si era deciso di finanziarli Pier Luigi Bersani, segretario del Pd

Bersani: «Trasparenza
però nessun taglio
ai rimborsi elettorali»
Il leader pd: bilanci certificati e statuti pubblici
ROMA — Di tagliare i rimbor- attuare l’articolo 49 della Costi-
I beni di An si elettorali ai partiti non se ne tuzione. Nella proposta del Pd,
parla. Perché, sostiene il tesorie- i partiti diventano associazioni
re pd Antonio Misiani, si sono dotate di personalità giuridica.
Raisi (Fli): già dimezzati in due anni, «pas- La pubblicazione dello statuto
sando dai 289 milioni del 2010 in Gazzetta Ufficiale è condizio-
«Chiesi serietà, ai 143 del 2012». E perché, so-
stiene Pier Luigi Bersani, senza
ne per partecipare alle elezioni
e prendere i rimborsi. Che ven-
estromesso» finanziamenti «ci sarebbe spa-
zio solo per un dibattito tra mi-
gono decurtati del 25% per chi
non fa le primarie. I bilanci de-
MILANO — Continuano le liardari». Detto questo, il Parti- vono essere certificati da socie-
divisioni sulla gestione to democratico, anche in segui- tà di revisione (il Pd già lo fa) e
dell’eredità di Alleanza to allo spiacevole caso Marghe- il controllo dei rendiconti è affi-
Nazionale. Ieri l’ultimo rita (ma anche a quello An), dato alla Corte dei conti. Tra le
atto, «firmato» da Enzo vuole massima trasparenza nel- altre norme: pubblicità dei bi- Segretario Pier Luigi Bersani, 60 anni, leader del Pd, durante la presentazione della proposta sulla riforma dei partiti (Blow up)
Raisi (nella foto), deputato la gestione dei fondi e presenta lanci sui siti e riduzione a 5 mi-
di Fli e membro del una proposta di legge stringen- la euro (ora è 50 mila) della so- «Noi ci stiamo e non abbiamo buona. Un disastro per me? Ma
comitato dei garanti di An. te che regolamenta i partiti e si glia oltre la quale i contributi ai Primarie a Palermo, l’ira di Faraone aspettato la sua esortazione. A no, bisogna star larghi con la te-
«In sfregio alla richiesta di mette in scia con lo schema già partiti vanno dichiarati. Inol- Bersani, a cui perdoniamo l’er- sta. Le primarie si giudicano
legalità e chiarimenti che presentato dall’Udc. Con un’ag- tre, presenza paritaria delle don- rore di essersi affidato a Penati, dalle secondarie. E poi vedo già
è pervenuta dal presidente giunta: le primarie per le candi- ne, rivendicata da Bersani: «Ho «A Borsellino i soldi del partito» consigliamo meno prosopo- le articolesse su Palermo con ti-
del Tribunale di Roma con dature di sindaci, presidenti di già una segreteria per metà pea». toli: "Il Pd diviso in tre". Per gli
la decisione di Regione e premier. composta da donne» (ma sul MILANO — Davide Faraone a muso duro contro il suo partito. Il tema primarie, evoca subi- Usa, però, non lo scrivete mai».
commissariare Contro «la curvatura plebisci- palco, ieri, sono in sei e tutti uo- Il candidato alle primarie del centrosinistra per la guida di to il caso Genova, dove l’outsi- Insomma, nessuna retromar-
l’associazione Alleanza taria e personalistica», dice Ber- mini). Palermo, appoggiato dal sindaco di Firenze Matteo Renzi, ha der di Sel Marco Doria ha sbara- cia, ma qualche correzione sì:
Nazionale in liquidazione sani in conferenza stampa, ser- Il leader del Pd — dopo «la accusato il Pd di non essere imparziale rispetto ai quattro gliato a sorpresa due candidati «Diciamo che in certi casi gli or-
— ha denunciato Raisi —, ve una democrazia che funzio- proposta largamente condivisi- concorrenti in corsa, e ha mostrato le prove del sostegno pd. Bersani ride (amaro): «Su ganismi dirigenti possono, co-
i componenti della na: «Vedo che si sta mettendo bile dell’Udc» e quella appena finanziario a Rita Borsellino: una email spedita dalla tesoreria questa storia mi levate la pelle. me eccezione alla regola, deci-
neonata e non ancora tutto nel mucchio, ma i partiti presentata dai socialisti di Ric- nazionale del Pd con l’ordine di affissioni pro Borsellino. Due le Ma, nonostante le giornalate, dere il candidato. Altrimenti,
riconosciuta fondazione sono una nervatura democrati- cardo Nencini («no ai partiti richieste: le dimissioni del tesoriere Antonio Misiani e sono serenissimo. Siamo un chi vince, come Doria, lo si ap-
Alleanza Nazionale hanno ca e già 50 anni prima di Pericle personali») — aspetta nuove l’intervento di Bersani: «Se il segretario non si muove, significa polmone aperto. Magari le pri- poggia. Ventre a terra».
deciso ieri di si era deciso di finanziarli». Si dal Pdl. Risponde Maurizio Ga- che lui stesso ha autorizzato questa ingerenza». © RIPRODUZIONE RISERVATA marie possono provocare qual- Alessandro Trocino
autoconvocarsi e di tratta ora di dare delle regole e sparri, non troppo conciliante: che disordine, ma è tutta roba © RIPRODUZIONE RISERVATA

procedere alla mia

Zone d’ombra Associazione professionisti liberi contro il presidente degli architetti. In campo anche il procuratore antimafia

Gli Ordini e quell’uso (distorto) della privacy


ta morale e politica non possono es- penale. Una volta a Palermo me la
Non risultano sanzioni a Zampolini? sere iscritti negli Albi professionali
e, se iscritti, debbono essere cancel-
La vicenda presi con l’Ordine degli ingegneri
perché non procedeva contro Mi-

sostituzione nel Consiglio


Tutto giustificato con il richiamo lati».
Il presidente risponde piccato
chele Aiello, il padrone della clinica
villa Santa Teresa, e gli architetti di
d’Amministrazione». La
decisione ha subito
alimentato la polemica da
alla riservatezza dei dati personali che l’Ordine romano ha fatto sem-
pre quanto dovuto, «senza cedere a
processi mediatici o approcci mani-
Torino eccepirono che loro poteva-
no intervenire solo a conclusione
del procedimento penale. Non sono
parte degli ex An confluiti Perché contro l’architetto legato questi tempi di crisi di avere offerto chei» (sic) e che di più non può ag- d’accordo. In America buttano fuori
in Fli. «L’estromissione dal alla «cricca» Angelo Zampolini, già sul web consulenze a tariffe «trop- giungere perché «tutte le attività di quelli che inquinano la professione
Cda della Fondazione An condannato, non risultano sanzio- po basse» e non l’architetto di Ane- deontologia sono tutelate dalla leg- al di là dei reati: ci sono comporta-
di Enzo Raisi — hanno ni? Spiacenti, «c’è la privacy», ha ri- mone, tecnicamente un pregiudica- ge sulla privacy» e che semmai si menti inaccettabili che vanno oltre
commentato Italo sposto l’Ordine. Una replica conte- to? Amedeo Schiattarella, il presi- «duole» di come i colleghi non com- i reati, i processi, le condanne. Inve-
Bocchino e Roberto Menia stata, tra gli altri, da Pietro Grasso, dente dell’Ordine tirato in ballo, prendano che «quanto sta accaden- ce da noi, diciamolo, nel silenzio
— è un atto di arroganza il procuratore nazionale antimafia scrive al Corriere: già da un anno è do in questi ultimi tempi» (cioè la del ministero della Giustizia, l’Ordi-
che riaccende i riflettori che da anni si batte per cambiare stato avviato «un accertamento di minacciata riforma degli Ordini da ne è utilizzato troppo spesso a pro-
sulla gestione dei beni di gli Ordini professionali: «Così co- natura disciplinare» che «sta rego- parte di Monti) è «molto più grave tezione non dei cittadini ma degli
via della Scrofa». Anche me sono, troppo spesso appaiono larmente procedendo con le audi- di altri fatti». Come quello, sottinte- iscritti. Una sorta di mafietta...».
Flavia Perina esprime una mafietta». zioni di rito ed il completamento de- so, delle sanzioni a colleghi condan- «Purtroppo Grasso ha ragione»,
solidarietà: «È l’ennesimo Un passo indietro. Angelo Zampo- gli atti processuali». Due giorni do- nati in via definitiva. concorda Paolo Stefanelli, già presi-
atto irresponsabile ai lini, architetto di fiducia del costrut- po, scandalizzati per la disparità tra Ma è così? Per niente, rispondo- dente nazionale degli ingegneri. E
danni del patrimonio di la censura-sprint al- no all’autorità garante per la Pri- chiede: «Quanti procedimenti sono
credibilità, moralità, la collega «troppo vacy. L’architetto e gli assegni a tutela non di un iscritto contro un
onestà della destra politica Il personaggio economica» e la cau- E citano ad esempio un verdetto, La condanna per patteggiamento (pena altro iscritto ma a difesa dei cittadi-
italiana». Il senatore del Angelo Zampolini, ta lentezza contro contenuto anche nel libro di Mauro sospesa) di Angelo Zampolini, l’architetto ni? Certo, formalmente la legge di-
Pdl Franco Mugnai però uno dei protagonisti Zampolini, gli iscrit- Paissan «Privacy e giornalismo», di fiducia del costruttore Diego ce che gli atti (solo gli atti!) di un
controbatte e propone dell’inchiesta ti all’Associazione del lontano 29 marzo 2001. Un avvo- Anemone, nasce dall’essere stato il procedimento sono riservati ma
un’altra versione dei fatti: sulla cosiddetta Professionisti Liberi, cato milanese, sospeso per sei mesi tramite per la consegna di 80 assegni — noi abbiamo fatto delle battaglie
«L’onorevole Raisi ha «cricca» nata a Palermo ma dall’Ordine, si lagnava invocando il per un totale di 900 mila euro — serviti per la trasparenza. Come fa un Ordi-
rifiutato la proposta di far diffusa in tutta Italia, diritto alla riservatezza contro la a pagare una casa con vista sul Colosseo ne a non esprimersi dopo un patteg-
parte sia del cda della tore Diego Anemone, uno dei prota- scrivono a Schiattarella chiedendo pubblicazione della sua sanzione (sopra) all’allora ministro per lo Sviluppo giamento? Se vogliamo tutelare il
Fondazione sia del gonisti della «cricca», è l’uomo che, perché non risultino provvedimen- sul bollettino interno. Scriveva l’al- economico Claudio Scajola nostro ruolo dobbiamo applicare la
Comitato esecutivo ed è per sua stessa ammissione, portò ti. lora Garante Stefano Rodotà, respin- Le dimissioni del ministro disciplina e tagliare i rami secchi».
stupefacente che parli gli 80 assegni per 900 mila euro ser- E gli ricordano due cose. 1) La gendo la richiesta, che la legge sulla Il ministro, che si è sempre dichiarato Lo disse già, tre anni fa, da presi-
adesso di una sua viti a comprare («a sua insaputa») Cassazione, a Sezioni unite, «ha sta- privacy, come già detto «in diverse estraneo alla vicenda, dimostrando di dente dell’Ordine, proprio dopo le
estromissione». Pronta la la casa al Colosseo di Claudio Scajo- tuito che le sentenze di applicazio- occasioni su questioni analoghe», aver pagato per l’appartamento polemiche sulle «distrazioni» disci-
replica del deputato Fli: la. Citato in 153 dispacci Ansa sul- ne della pena su richiesta delle parti «non ha modificato la disciplina le- 600 mila euro e sostenendo che i plinari sul caso di Michele Aiello, di
«Mugnai ha perso un’altra l’inchiesta G8 e dintorni, si sfila dal (patteggiamento) hanno efficacia gislativa relativa al regime di pub- 900 mila euro vennero versati da Totò Cuffaro e tanti altri professio-
occasione per tacere». E processo un anno fa patteggiando di giudicato nei giudizi disciplina- blicità degli albi professionali e alla Anemone a sua insaputa, ha rassegnato nisti, come Alfonso Lo Zito, che an-
attacca: «Per cominciare, una condanna a 11 mesi di carcere, ri», cioè valgono quanto una con- conoscibilità degli atti connessi, e le dimissioni il 4 maggio 2010 cora fa il medico nonostante la con-
tra le cose svanite al sole pena sospesa, per favoreggiamen- danna definitiva. 2) La legge del che tali albi sono destinati per loro L’Ordine e le mancate sanzioni danna definitiva per voto di scam-
davanti all’evidenza dei to. Nella sentenza è scritto che aiuta- 1938 che ancora disciplina la profes- stessa natura e funzione ad un regi- A dispetto della condanna, l’Ordine degli bio nel processo seguito all’opera-
fatti, per caso c’è anche la va Anemone «ad assicurare il prez- sione di architetto recita: «Coloro me di piena pubblicità, anche in architetti di Roma non ha mai punito i zione antimafia «Fortezza»: «Abbia-
sua revoca ad opera del zo del reato di corruzione, renden- che non siano di specchiata condot- funzione della tutela dei diritti di co- comportamenti di Zampolini. Ma in pochi mo colpe gravissime per avere po-
Tribunale di Roma?». dosi disponibile ad effettuare cam- loro che a vario titolo hanno rappor- giorni ha sanzionato l’architetto Daniela co e male esercitato un potere che
© RIPRODUZIONE RISERVATA bio di contanti con assegni circola- ti con gli iscritti agli albi». Più chia- Fastoso per le tariffe troppo basse dichiara la morte professionale del-
ri». Colpe gravissime ro di così! Lo stesso Pietro Grasso, le persone. Il legislatore contava su
Passano i mesi e i giornali, dal Paolo Stefanelli, già alla guida la cui cocciuta battaglia per la rifor- di noi e invece...».
Fatto al Corriere, lanciano la do- degli ingegneri: «Abbiamo ma degli Ordini fece nascere l’Asso- Insomma, sempre lì torniamo: a
manda: come mai l’Ordine degli ar- ciazione Professionisti Liberi, con- cosa serve un Ordine se non tiene
chitetti di Roma ha sanzionato con colpe gravissime. Il legislatore corda: «Per combattere mafia e ma- ordine?
velocità supersonica (pochi giorni) contava su di noi...» laffare tutte le istituzioni debbono Gian Antonio Stella
la collega Daniela Fastoso, rea in collaborare. Al di là della giustizia © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
16 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Esteri
Incidente I fucilieri del San Marco temevano un attacco di pirati

Fuoco dalla nave italiana


Uccisi 2 pescatori indiani
Caso diplomatico, convocato l’ambasciatore
I rapporti fra India e Italia Allarme Allora dalla petroliera sono no scambiato i pescatori per
sono diventati di colpo incan- stati esplosi i primi «warning pericolosi pirati, uccidendoli.
descenti a causa dell’uccisio- shots», colpi intimidatori spa- Gli uomini del San Marco in-
ne di due marinai indiani, la rati in aria. vece raccontano di non aver
cui morte viene attribuita Soltanto dopo la terza raffi- mai puntato le armi contro il
agli spari dei fucilieri della ca di avvertimento, il pesche- peschereccio e sostengono
Marina italiana imbarcati su reccio ha virato allontanando- una versione del tutto diver-
una petroliera allo scopo di Attacchi si, «senza evidenti danni a sa. Secondo loro i pirati han-
fronteggiare eventuali arrem- Dal 2009 in bordo». Invece i danni c’era- no aggredito i pescatori, ne
baggi dei pirati. crescita gli no perché l’imbarcazione in- hanno uccisi 2 allo scopo di
L'episodio risale al pome- attacchi di diana si è diretta verso la co- impossessarsi dell’imbarca-
riggio di mercoledì, le 14 e 30 pirati somali sta, dove la polizia ha verifica- zione con la quale tentare un
in India, mezzogiorno in Ita- abbordaggio della petroliera.
lia. La petroliera Enrica Lexie Il cargo italiano si trova ora La Enrica Lexie La petroliera italiana scortata da L’ambasciatore italiano a colare 60 uomini del reggi-
della flotta napoletana Fratel- nel porto di Kochi, nel Kera- un’unità della Guardia costiera indiana (in primo New Delhi Giacomo Sanfelice mento San Marco che, divisi
li D’Amato stava solcando le la, dove il comandante ha de- piano) dopo l’incidente di mercoledì scorso di Monteforte è stato convo- in 10 team di 6 specialisti cia-
acque dell’Oceano Indiano a ciso di dirigersi dopo aver ri- cato dalle autorità indiane scuno, s’imbarcano nei porti
30 miglia dalla costa del Kera- cevuto dalla guardia costiera che hanno protestato per l’ac- di Gibuti, Oman o altre locali-
la, Stato dell’India sud-occi- un messaggio in cui si diceva caduto. Il diplomatico ha riba- tà segnalate dagli armatori
dentale. che a bordo del peschereccio dito che i marò del San Mar- che ne richiedono l’interven-
A bordo, vigilavano 6 marò erano state trovate armi, avva- co si sono comportati in mo- to a bordo dei cargo che se-
del reggimento San Marco, i lorando così la tesi dell’assal- do corretto lanciando i segna- guono le rotte più a rischio,
quali sono stati messi in allar- to dei pirati. Invece, quando li di avvertimento e ha ag- lungo le coste somale, nel
me da un peschereccio, il Sa- la petroliera è arrivata in por- giunto: «Stiamo lavorando in- Golfo di Aden, nell’Oceano In-
int Anthony, che si dirigeva to, l’equipaggio si è sentito di- sieme coi responsabili india- diano. Siccome il fenomeno
verso la petroliera con atteg- re che armi non ce n’erano. ni per capire tutti i dettagli della pirateria è sempre più
giamento aggressivo, «chiara- Zone to che a bordo 2 degli 11 mari- Insomma, si sarebbe tratta- del triste episodio». aggressivo, la Marina sta pre-
mente ostile, tipico dei pira- Dalle nai erano stati uccisi, il timo- to di una trappola per attirare La presenza a bordo delle parando altri gruppi di fucilie-
ti». Coi binocoli, i militari ita- Seychelles niere e l’uomo di guardia in la nave che solcava acque in- navi mercantili italiane di mi- ri. Le compagnie navali che li
liani hanno individuato sul- al Qatar, coperta, Ajesh Binki di 25 an- ternazionali e gli inquirenti litari o di contractor, agenti utilizzano pagano 500 euro al
l’imbarcazione uomini arma- i pirati (foto) ni e Jalastein di 45, entrambi indiani non avevano perciò privati, è stata decisa l’estate giorno per ogni militare, som-
ti. Per indurli ad allontanarsi si spingono di nazionalità indiana. alcun diritto di perseguire scorsa per cercare di debella- me utilizzate per l’addestra-
hanno messo in azione segna- sempre più La guardia costiera pensa a l’equipaggio, che ora viene in- re le bande di pirati marini. mento.
li luminosi. Ma l’imbarcazio- lontano un tragico equivoco, nel sen- terrogato per fare chiarezza La Marina militare ha adde- Marco Nese
ne continuava ad avanzare. so che i militari italiani han- sulla tragica vicenda. strato per questo scopo parti- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Esteri 17

La contesa La Proview Technology di Shenzhen sostiene che il nome del tablet le è stato rubato Siria

Il caso 174% L’Assemblea Onu


La crescita di condanna Assad
Dalla Foxconn Apple nel mercato
asiatico nel 2011, «Lasci il potere»
alla Proview per l’equivalente
Affari e rischi di circa 14,3
miliardi di dollari, il
NEW YORK — Con 137 voti a favore, 12
contrari e 17 astenuti, l’Assemblea
in Oriente 21% dell’intera Generale delle Nazioni Unite ha
produzione approvato ieri una risoluzione che
Business e diritti umani condanna il regime di Bashar Al Assad.
Il testo, richiamando gli sforzi della Lega
Araba per assicurare una transizione
democratica a Damasco, chiede le
dimissioni del leader siriano, la fine
degli attacchi contro la popolazione
civile e raccomanda la nomina di un
inviato speciale dell’Onu per la Siria. La
risoluzione non ha valore vincolante,
ma solo simbolico. Il testo ricalca quello
bloccato il 4 febbraio al Consiglio di
Sicurezza dal veto di Russia e Cina, che
anche ieri hanno votato no
all’Assemblea Generale. L’opposizione
dei due alleati di Damasco aveva causato
nel mondo, a partire dagli Stati Uniti,
durissime critiche. Oltre a loro, tra i
Paesi che ieri hanno bocciato la
risoluzione figurano Iran, Venezuela e
Corea del Nord. Da Vienna, il segretario
generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha
accusato nuovamente il regime siriano
Sotto accusa A sinistra operai della Foxconn al lavoro in uno stabilimento cinese, qui sopra i clienti provano l’iPad a Pechino (Reuters) di commettere «quasi certamente
crimini contro l’umanità». «Abbiamo
Inchiesta visto interi quartieri di città bombardati,
Il 26 gennaio un’inchiesta
del New York Times evidenzia
le durissime condizioni di
lavoro dei dipendenti della
Foxconn, l’azienda
taiwanese che produce in
Cina e Apple, duello di titani ospedali usati come centri di tortura,
bambini di dieci anni arrestati e
torturati», ha detto il capo dell’Onu.

Cina gran parte dei prodotti


Apple, dall’iPhone all’iPad Ritirati gli iPad dopo le ispezioni alla ditta che li produce Germania

Suicidi DAL NOSTRO CORRISPONDENTE


In tribunale
Il bubbone è esploso — secondo la rico- l’iPad, ma manca ancora la sentenza defi- La Procura chiede
La Foxconn, che impiega un struzione dei media cinesi — soltanto nitiva. Una corte di Pudong, a Shanghai,
milione di persone nei suoi PECHINO — Quel che è globale nel Una corte di quando la Apple ha introdotto nella Re- dovrebbe esprimersi sull’argomento mer- di togliere l’immunità
diversi stabilimenti nella mondo, in Cina lo sta diventando un po’ pubblica Popolare l’iPad. Le autorità com- coledì 22, mentre altri procedimenti pro-
Repubblica Popolare, era
stata al centro di numerosi
meno. Ha cominciato Shijiazhuang, capo-
luogo dell’Hebei, la provincia che circon-
Shanghai andrà
a sentenza
petenti avrebbero così provocato la rea-
zione della Apple. Che l’anno scorso ha
mossi dalla Proview sarebbero in corso a
Huizhou e a Shenzhen. La Apple, dal can-
al presidente Wulff
casi di cronaca perché 13 da quasi per intero Pechino. Altre città so- la prossima fatto causa in un tribunale del Guan- to suo, ha replicato brandendo la senten- DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
impiegati si sono suicidati no venute dopo, da Zhengzhou a Xuzhou settimana ma gdong per difendere il suo diritto a impie- za di una corte di Hong Kong secondo la
per le insopportabili e Qingdao. Via l’iPad dai negozi, via dai altri procedimenti gare il marchio iPad. In un intrico di ini- quale la Proview di Shenzhen e quella BERLINO — Era «l’opzione nucleare»,
condizioni di lavoro rivenditori autorizzati e, per prudenza, ziative legali, si è arrivati alla situazione taiwanese fossero di fatto la stessa entità. come ha scritto nei giorni scorsi Der
via anche da quelli un po’ meno autorizza- sono in corso attuale: per ora ha ragione la Proview, Inoltre, tra un paio di settimane l’Alta Cor- Spiegel, ma la magistratura di Hannover
Verifiche ti. Le autorità hanno cominciato a seque- che può dunque chiedere il sequestro del- te del Popolo del Guangdong dovrebbe ha deciso di usarla. La procura della
In seguito allo scandalo, strare il prodotto sulla base di una senten- esprimersi su un ricorso degli statuniten- capitale della Bassa Sassonia, il Land di
Apple ha deciso di za dell’anno scorso che, per quanto non si. cui Christian Wulff è stato governatore,
attendere l’esito di una definitiva, attesta che il nome «iPad» sia In Iowa Sono una ventina gli uffici amministra- ha chiesto la revoca dell’immunità per il
ispezione nelle fabbriche stato di fatto usurpato dalla Apple: appar- tivi di una decina di province a indagare presidente tedesco, protagonista di una
cinesi da parte della «Fair terrebbe, invece, a una società di Shen- sulla questione. Un groviglio di burocra- serie di scandali che hanno reso ogni
Labor Association» prima di zhen. È la Proview Technology ad aver fat- zie. Per la Apple, già sotto osservazione giorno più difficile la sua posizione.
eventualmente rivedere i to ricorso ai magistrati e, a macchia di leo- per le condizioni di lavoro negli stabili- Sarà il Bundestag a votare in seduta
propri rapporti con la pardo, l’iniziativa ha cominciato a diffon- menti che producono o assemblano i plenaria, probabilmente alla fine di
Foxconn dersi. Anche la popolare catena di negozi suoi prodotti, è un ulteriore attacco in un febbraio, ma mai come da ieri sera l’
di casalinghi ed elettronica Gome ha ces- mercato che, da solo, garantisce il 16% uscita di scena del capo dello Stato
Causa legale sato di vendere iPad, idem Amazon e altri del suo fatturato globale. Il China Daily, tedesco è sembrata tanto probabile. Il
In questi giorni, tuttavia, in siti online. Le dogane hanno ricevuto la quotidiano in inglese attraverso il quale «caso Wulff» è iniziato a dicembre,
diverse province della richiesta di bloccare l’import ed export Pechino spesso lancia segnali alla comu- quando la stampa ha accusato il
Repubblica Popolare, le dei tablet. nità internazionale, ha fatto sapere di presidente (cristiano-democratico,
autorità hanno sequestrato La Shenzhen Proview Technology so- aver ricevuto dalla Apple comunicazione scelto dalla cancelliera Angela Merkel ed
gli iPad in vendita in attesa stiene di aver depositato il nome «iPad» che l’acquisto del marchio iPad dalla Pro- eletto dal Parlamento nel giugno 2010)
della conclusione di una nel 2001. Il marchio sarebbe stato vendu- view consentiva di coprire 10 Paesi. Ben di avere avuto un prestito privato dalla
causa di «furto di marchio» to dalla Proview Taiwan — società asso- pubblicizzato dai media cinesi ed esploso moglie di un uomo d’affari con cui
promossa dalla cinese ciata a quella cinese senza tuttavia rappre- in concomitanza con la visita del vicepre- aveva ufficialmente negato di avere
Proview contro la Apple sentarla legalmente — alla britannica IP sidente Xi Jinping negli Usa, il confronto rapporti. Nuove rivelazioni su
l’anno scorso: secondo Application Development Limited per la promette di estendersi al futuro. L’avvo- comportamenti ai confini della legalità,
l’azienda, che è prossima al
fallimento, il nome «iPad»
cifra di 44 mila dollari. Così, almeno, se-
condo i legali cinesi. Era il 2009, un anno Xi Jinping nella città che lo ospitò cato della Proview, Xie Xianghui, ha av-
vertito che chiederà il bando anche per l’i-
non ultima una minacciosa telefonata ai
vertici della Bild, si sono incrociate nelle
sarebbe una sua creazione prima che la Apple da Cupertino lancias- MUSCATINE (Iowa) — Il vice presidente cinese Xi Jinping ieri Pad3, ancora non commercializzato. settimane successive.
e sarebbe stato registrato se il suo tablet, e proprio allora il gruppo ha fatto tappa a Muscatine, nell’Iowa, dove aveva studiato Marco Del Corona P. L.
nel 2001 britannico cedette all’azienda di Cuperti- nell’85 (sopra, l’incontro con il governatore dello Stato) leviedellasia.corriere.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

no il marchio per 10 sterline soltanto. © RIPRODUZIONE RISERVATA


18 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Esteri 19

Campagne I casi degli artisti che spingono il loro radicalismo ai limiti estremi

Le superstar di Hollywood
crociati delle cause perdute
poi approdare al buddismo. E il figlio ora
musulmano che ha cambiato il nome in Se-
an Alì, sostiene di non aver ripudiato cristia-
nesimo ed ebraismo. Ora, però, si comporta
soprattutto da seguace del presidente Ahma-
dinejad che lo ha premiato per il suo corto-
Dall’«iraniano» Stone al «terzomondista» Penn metraggio e ha partecipato con lui a Tehe-
ran a un convegno sull’«hollywoodismo» co-
me fattore di degenerazione culturale.
DAL NOSTRO INVIATO «Boliviano» Da George Clooney ad Angelina Jolie, di
Casco da attori «liberal» impegnati nel sociale e che
NEW YORK — «Da sincero anticoloniali- minatore e sostengono le cause dei popoli che conside-
sta quale sicuramente è, Sean Penn si sbri- poncho da rano oppressi, ce ne sono molti. Personaggi
ghi a restituire al popolo messicano la sua indio, l’attore ammirati che conducono battaglie spesso
lussuosa tenuta di Malibù: la sua occupazio- americano Sean nobili e, comunque, sempre legittime. Ci so-
ne di un terreno che è stato sottratto dagli Penn prima di no, poi, i militanti sempre pronti a prendere
Stati Uniti al Messico con un’aggressione incontrare il posizioni di rottura come Jonathan Demme,
spietata e imperialista è inaccettabile». Quel- presidente il regista del «Silenzio degli innocenti» e di
la del Daily Telegraph è la più ironica e an- boliviano Evo «Philadelphia» che ha fatto molto discutere
che una delle più pacate tra le reazioni bri- Morales (Ap) col suo documentario sulla questione pale-
tanniche alle sortite dell’attore americano a stinese «Jimmy Carter, Man from Plains».
favore delle rivendicazioni di Buenos Aires Ma solo Stone, Penn e Michael Moore han-
sulle isole Falklands. no portato il loro radicalismo fino al punto
«Le Malvinas sono argentine» ha detto di raccontare storie in modo totalmente uni-
laterale. Dalla Cuba «paradiso» della sanità
pubblica di Moore al regista di «Platoon» e
La conversione Discutibile «Nato il 4 luglio» che è addirittura arrivato a
Oliver Stone starebbe preparando Il regista rifiutarsi di ascoltare le voci dei dissidenti
Demme ha quando, con «A Sud del confine», ha esalta-
un film su Ahmadinejad e il figlio fatto molto to la figura del dittatore venezuelano Hugo
Sean si è appena convertito all’Islam pa («il buon giornalismo salva il mondo, Con Chávez discutere con il Chávez. La «rinascita socialista» dell’Ameri-
quello cattivo lo distrugge») e col principe Il regista Usa suo ca Latina narrata da Oliver Stone affascina
William, definendo la sua presenza nell’arci- Oliver Stone documentario anche Sean Penn, pure lui a suo agio tra Cu-
giorni fa, incontrando nella capitale sudame- pelago dell’Atlantico meridionale (dov’è in con il «Jimmy Carter, ba, il Venezuela e la Bolivia di Evo Morales
ricana il presidente Cristina Kirchner. «Lon- servizio come pilota dei velivoli di soccorso) presidente Man from con quale si è fatto ritrarre pochi giorni fa,
dra accetti di negoziare davanti all’Onu. Il una «gratuita provocazione». venezuelano Plains» un poncho sulle spalle e l'elmetto da minato-
mondo trova ormai intollerabili simili mani- Nel mondo del cinema gli attori e i registi Hugo Chávez (Ansa-Epa) re in testa.
festazioni di colonialismo ridicolo e arcai- che sposano cause di estrema sinistra — per- «Chissà perché tanta gente dello spettaco-
co». Davanti alla reazione furente dell’opi- sonaggi a volte etichettati come «radi- legalità e perfino le condanne della comuni- vrebbe arrivare presto a Teheran), era noto lo si fa incantare da dittatori che presentano
nione pubblica e della stampa britannica cal-chic» — sono molti. Di polemiche con- tà internazionale. da tempo per le sue posizioni negazioniste le loro scelte come ragionevoli e inoffensi-
che l’hanno accusato di giustificare una tro le «star» che inneggiano al riscatto del Insieme a Penn, in questi giorni a offrire sull’Olocausto e per aver messo in discussio- ve» si chiede la National Review, organo del-
guerra a suo tempo scatenata da una giunta proletariato dalle loro mega-ville a Cortina, ai giornali titoli da prima pagine ci sono Oli- ne la legittimità dello Stato di Israele. Ora si la destra intellettuale. «C’è un termine per
militare contro un pezzo di territorio legitti- in passato ne abbiamo viste molte anche in ver Stone e suo figlio Sean, che si è appena spinge ancora più in là, sostenendo la piena descrivere questo fenomeno: potemkinizza-
mamente posseduto da una democrazia libe- Italia. Negli Usa c’è, però, un piccolo drappel- convertito all’Islam sciita in una moschea di legittimità del programma nucleare irania- zione. Un processo al quale farà ora ricorso
rale, il protagonista di «Dead Man lo di artisti che, oltre a chiedere più giustizia Isfahan. Sean, che ha da poco realizzato un no anche nella sua parte militare. Quella del- anche il regime cubano, in vista della visita
Walking», «Mystic River» e «Milk», un pre- sociale in America, entrano «a gamba tesa» documentario sulla vita e la cultura iraniana le conversioni non è una storia nuova nella del Papa».
mio Oscar noto per le sue posizioni radicali, sulla scena internazionale, spingendo il loro e che starebbe preparando il terreno per un famiglia Stone: Oliver, ebreo in gioventù, è Massimo Gaggi
ha rincarato la dose: se l’è presa con la stam- radicalismo fino a ignorare i presupposti di film del padre su Ahmadinejad (Oliver do- diventato poi un cristiano episcopale per © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
20 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


21 #

Cronache
Polemica Le proposte: rivedere il congedo parentale e quote rosa nelle società L’intervista

Fornero sulle donne in tv: quello che mi piace si può rea-


lizzare». Continua il mini-
stro: «Misure tranchant co-
me le quote rosa possono aiu-
Giornalista
Lucia
Annunziata
è stata
presidente

offesa per come sono trattate tare purché siano transitorie


e non vadano a discapito del
merito. Questo è quello che
ci proponiamo di fare». An-
che sanzionando «in modo
della Rai
dal 13
marzo 2003
al 4 maggio
2004
Il ministro: troppi cattivi esempi, non la guardo da mesi esemplare quelle aziende che
non rispettano le quote rosa.
Non posso credere che non si
ROMA — Non guarda la tv che volta si è sentita offesa ed Emma Marcegaglia, presi- trovi il numero di donne ne-
da tre mesi. Ma anche prima dai programmi televisivi, con- Lavoro dente di Confindustria. «Per cessario per assolvere all’ob-
fessa anche che quando le è Il ministro caso? Assolutamente no, non bligo». Quanto all’altra que-
non è che le piacesse poi tan-
to. Soprattutto, Elsa Fornero, accaduto semplicemente ha Elsa
Fornero
è un caso» ha sottolineato stione sulla quale Elsa Forne- Lucia Annunziata:
ministro del Lavoro e delle Pa- smesso di guardarli, quei pro- Fornero. Si tratterebbe invece ro ha intenzione di incidere,
ri Opportunità, pensa che in grammi. «La cosa migliore è nel governo
Monti
di un passo in avanti, per l’Ita- sempre in tema di pari oppor- «Prevale l’estetica
televisione l’immagine della cambiare canale o spegnere lia, voluto. Un esempio di tunità, è quella dei congedi
donna venga spesso svilita, e del tutto, che è più salutare»,
dice il ministro, passando poi
ha anche
la delega
buone pratiche.
Restano tuttavia molte cat-
parentali obbligatori, oggi ri-
servati solo alle donne. «Sen-
Le persone normali
così qualche volta «si è senti-
ta offesa» per l’esibizione del ai temi lei più cari, come «l’at-
teggiamento italiano» nei
per le Pari
opportunità
tive pratiche, secondo il mini-
stro, in televisione ma anche
za l’aumento degli oneri per
le imprese, che già lamenta-
non hanno spazio»
corpo femminile, per quelle (Fotogramma)
trasmissioni che puntano confronti del lavoro delle e soprattutto nel mondo del no costi superiori rispetto ai ROMA — «Sa qual è l’unica volta che ho
troppo sull’ostentazione di donne. Che deve assoluta- lavoro. Fornero vorrebbe con- loro competitori, il governo avuto l’unanimità in consiglio, nei miei
curve. mente cambiare. «Nei princi- le tre persone più importanti tribuire a cambiarle anche dovrà fare in modo che il con- 14 mesi da presidente della Rai, dove
«Sono circa tre mesi che pi siamo al pari della Svezia che in questo momento sono con due proposte avanzate gedo parentale obbligatorio perdevo sempre 4 a 1?»
non guardo la tv», dice Elsa ma nelle pratiche, in fami- impegnate nella trattativa sul- nuovamente ieri: la prima, le si distribuisca per tutti e due Qual è?
Fornero, quasi a giustificarsi glia, a scuola, nelle istituzio- la riforma del mercato del la- quote rosa da introdurre an- i genitori». «Quando ho fatto approvare una
del fatto che no, spiacente, ni, lasciamo molto a desidera- voro sono donne: lei stessa che per le società non quota- Mariolina Iossa mozione per tutelare l’immagine delle
re». E «bacchetta» Mentana come ministro, Susanna Ca- te in borsa. «Mi piacerebbe miossa@corriere.it donne in tv. Ho raccolto subito tutti sì,
mercoledì sera non ha visto
quando dice che «per caso» musso, segretario della Cgil, — dice — ma non sempre senza discussioni. Tanto sapevano che,
la puntata di Sanremo con © RIPRODUZIONE RISERVATA
come sulle questioni di politica estera,
Belén che scendeva le scale non cambia mai nulla».
del teatro Ariston ostentando Era il 2004 e lei, Lucia Annunziata,
spacco inguinale con annes- censurò lo stacchetto dell’«Eredità»,
so tatuaggio. E non ha visto I precedenti «discussi» detto «la scossa» ritenendolo
Ivanka, la sexy modella riap- offensivo per l’immagine femminile.
parsa dopo aver disertato la «Appunto. La settimana dopo andò in
prima puntata per una forte onda come niente fosse. Convocai il
cervicale e neppure la bella direttore generale. Mi disse che erano
Canalis. Anche il Celentano puntate registrate e che dovevo avere
di martedì se l’è risparmiato. pazienza. Otto anni dopo stiamo ancora
«Ma da quello che vedo an- così».
che dalle polemiche di questa Dunque capisce il ministro Fornero
mattina (ieri per chi legge, che il televisore lo spegne.
ndr), non mi sembra ci siano «Come no. E apprezzo molto la sua
molti cambiamenti apprezza- battaglia per cambiare il linguaggio
bili». Dice anche qualcosa in comune. Fatta di piccoli gesti,
più, Elsa Fornero, tanto per significativi però. Come il non voler
essere sicura di aver chiarito essere chiamata "la Fornero" perché in
bene la sua idea, un pensiero quell’articolo c’è già una
laconico: «Credo che la televi- differenziazione di genere. Le sono grata
sione abbia dato spesso catti- Ambra Angiolini Flavia Vento Giovanna Civitillo per il suo intervento. Ma resto
vi esempi». Era la tivù di «Non è la Rai», Il programma si chiama «Libero». Lo «stacchetto» della ballerina sfiduciata».
Poi, assesta il colpo finale. con un’adolescente Ambra Angiolini Flavia Vento sta dentro una al programma «L’eredità», Nemmeno a lei piace quello che passa
E rispondendo ad una doman- (nella foto Olycom assieme a Laura gabbia trasparente, sotto il che fece insorgere Lucia il palinsesto?
da di Enrico Mentana duran- Freddi) «radiocomandata» tavolo, mentre Mammuccari Annunziata, allora «Poco. Basta pensare che proprio
te un convegno sulle donne da Gianni Boncompagni fa gli scherzi telefonici presidente Rai Raiuno, che è la rete di riferimento per
nella società, non solo spiega il paese, è la più scosciata di tutte,
almeno nel servizio pubblico. Ma non
che proprio come donna qual-
fatemi fare la figura della bacchettona,
non lo sono, anche se Giuliano Ferrara
mi ribattezzò la Badessa».
Di chi è la colpa?
Twitter e blog sulla soubrette al Festival «Chiaro che non è soltanto della tv, che
però ci mette del suo, eh. Non si vede

Lo spacco di Belén scuote la Rete mai la donna vera, quella normale.


Sempre e soltanto bambole. O mamme,
svampite, allegrone, soubrette, ragazze
ye-ye, tra sentimento e intrattenimento.
Ironia e critiche. «Caduta di stile» Se una manager ha successo per la
governance di un’azienda ma ha anche
delle belle gambe, può stare certa che
parleranno del suo stacco di coscia,
Da mercoledì sera il popolo di lia dovrebbe farsi è: perché ieri Di sicuro Belén fino ad oggi ha di- nient’altro».
Twitter non ha parole che per lei. Belén si è dimenticata di non met- mostrato capacità innate di reinven- Fosse ancora presidente a viale
Impossibile non commentare il pas- tersi il vestito?». Mentre Francesco tarsi, e non senza contraddizioni, Mazzini, la Belén con spacco assassino
saggio scosciato di Belén, che ha Di Gesù, alias Frankie HI-NRG MC come questa volta: dopo aver rila- l’avrebbe redarguita?
«sconsacrato» il palcoscenico di ha sdrammatizzato con un gioco di sciato interviste su quel video hard «Belén è bellissima e simpatica, ma
Sanremo più di qualsiasi predica an- parole: «Belén quest’anno propone diffuso su Youtube che si augura certo quel suo sventolarsi la gonna è
ti-clericale. l’inguine al pesto», Sauro, musici- tutti dimentichino, con soli due stato più sconvolgente del sermone di
Il dubbio se sotto l’abito di Fau- sta toscano meno celebre, ha riflet- cambi d’abito ha riportato l’atten- Celentano. Non è questione di
sto Puglisi ci fosse davvero la par- tuto sulla genesi di quel simbolo: zione del mondo di nuovo dove centimetri di pelle scoperta ma dell’uso
venza, anche lontana, di uno slip, «Penso ancora ai nervi saldi del ta- non vorrebbe (o forse sì). Un tam che di quella pelle viene fatto. Non sono
ha infiammato cuori e tastiere. Ca- tuatore di Belén». Della stessa opi- tam di curiosità smorzato in parte contraria all’esibizione di una scollatura,
duta di stile per alcuni («Grazie nione Gianluca Neri che ha twitta- dalla precisazione data sul palco, su non è che voglio mettere il chador alle
Belén! Trionfa l’eleganza al Festival to: «Mestieri duri in tempi di crisi: invito della Canalis. «Sì, certo, in- ballerine. Però un conto è essere sexy,
della Canzone Italiana», ha scritto dosso gli slip. Cuciti all’abito, ma ci un conto l’ammiccamento sfacciato».
Vivianavolpicella), visione celestia- sono». Al commento severo del mi- C’è chi al contrario giudica il ministro
le («il lato A migliore di Belén», Giu- I commenti nistro Elsa Fornero, hanno fatto da Fornero troppo rigida.
liano Ambrosio) e spunto per una La cantante Emma: gli slip? contraltare punti di vista più neutri «Non credo che le donne la pensino
riflessione a tutto tondo per altri Affari suoi se li aveva o no di altre osservatrici. «Il tatuaggio in- così. Fornero è femminile. E anche gli
(«Le mutande di Belén, una della guinale esibito da Belén è stato ov- uomini, quando diventano padri,
migliaia di cose che mancano a que- La capogruppo dell’Idv: il viamente una caduta di stile, ma preferiscono una figlia ministro a una
sto Sanremo», Andrea Tuzio). Nel ministro pensi alla sostanza noi al ministro delle pari opportuni- velina».
giorno dopo il «Belén-gate», la tà chiediamo di occuparsi meno del- Giovanna Cavalli
showgirl non ha dato spiegazioni al la forma e più della sostanza», ha © RIPRODUZIONE RISERVATA

gesto, ma ci hanno pensato blog, si- l’autore del tatuaggio sull’inguine detto Giuliana Carlino, capogruppo
ti e social network a tenere alta l’at- di Belén». dell’Italia dei Valori. Più asciutta an-
tenzione. L’assenza-presenza della L’esibizione della farfallina tatua- cora la cantante Emma, in conferen-
lingerie ha solleticato followers co- ta a undici milioni di telespettatori za stampa. «Se Belén avesse o no gli
me Luca Sofri: «Se tanto mi dà tan- ha acceso la curiosità sul significato slip sono affari suoi». A buttarla sul
to la procura di Trani deve essere del disegno. «In realtà è il simbolo ridere, ci ha pensato ieri Rocco Pa- Di spalle
sulle tracce delle mutande di della libertà — spiega Renucio Bo- paleo in apertura di serata: «Come Il tatuaggio sulle spalle di
Belén». Riflessioni da segugio an- scolo, esperto di semantica e simbo- mai in Italia non mi considerano Belén Rodriguez, più visibile
che per Francesco Facchinetti: «Che logia —. La farfalla scaturisce dal proprio? Oggi si parlava solo della di quello che ha fatto
il commissario Marano trovi le mu- bruco, quindi può significare anche farfallina di Belén». intravedere sull’inguine
tande di Belén». Un tweet seguito una metafora che indica un’evolu- Michela Proietti grazie allo spacco, alla
poi dalla confessione di un sogno zione, la capacità innata di rinnovar- twitter@procorr seconda serata del Festival di
sfiorato: «La domanda che tutta Ita- si, di attraversare fasi e periodi». © RIPRODUZIONE RISERVATA Sanremo (Olycom)
22 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 23

L’Aquila La studentessa ventenne ancora ricoverata. Dopo lo choc fatica a ricordare l’aggressione Corte Costituzionale

«Stupro selvaggio», 4 indagati


La vittima forse ubriacata a forza. Una ragazza tra i sospettati
MILANO — Pare non sia sta- un minuto e che ha presenta- più compromessa è quella del morire assiderata (c’erano di- Guarino stanno cercando di
ta soltanto l’opera selvaggia
di uno stupratore, che da sola
to la denuncia per conto della
figlia.
soldato che il gestore della di-
scoteca e il suo buttafuori han-
versi gradi sotto zero). Il mili-
tare — di stanza al 33esimo
La scheda capire se e quale ruolo hanno
avuto i quattro in questa sto-
Cancellata
comunque basterebbe. Ci sa-
rebbe di più, molto di più, nel-
la storia già pazzesca della stu-
L’inchiesta del sostituto
procuratore David Mancini po-
trà avere conferme forse già
no fermato a due passi dalla
studentessa abbandonata per
terra, sulla neve, seminuda e
Reggimento artiglieria terre-
stre «Acqui» dell’Aquila —
aveva la camicia e una mano
ria. Di sicuro ne ha avuto uno
il soldato sporco di sangue. Al
buttafuori ha detto «io e quel-
la «tassa
dentessa ventenne violentata
all’uscita della discoteca Guer-
oggi perché è previsto che in
giornata dal Ris di Roma arri-
nel sangue. Se il proprietario
della Guernica non l’avesse vi-
sporca di sangue ed era in
compagnia di due commilito- Lo stupro
la ragazza ci siamo solo bacia-
ti», nell’interrogatorio ha inve- della disgrazia»
nica di Pizzoli (L’Aquila) nella vino i risultati degli accerta- sta, nel suo giro di controllo ni e una ragazza, oggi tutti in- Nella notte ce ammesso un rapporto ses-
notte fra sabato e domenica. menti biologici. dopo la chiusura del locale, la quisiti. I carabinieri del co- fra sabato suale «ma consenziente». ROMA — La Consulta ha dichiarato
Ci sono quattro indagati, Fra gli indagati la posizione ragazza avrebbe anche potuto mandante provinciale Savino e domenica E invece adesso di quel rap- la illegittimità costituzionale della
tre ragazzi e una ragazza, e ci scorsi davanti porto «consenziente» reste- cosiddetta «tassa sulla disgrazia»,
sono le loro versioni che non alla discoteca rebbero in piedi soltanto evi- la norma introdotta l’anno scorso
reggono, si contraddicono Guernica denti contraddizioni mentre nel Milleproroghe, che stabiliva
gli investigatori parlano di un
l’un l’altra. La possibile violen- Sponsor da 25 milioni di Pizzoli
«rapporto sessuale deviato»,
che in caso di calamità naturali le
za di gruppo è tutt’altro che (L’Aquila) una Regioni, prima di poter accedere a
esclusa e nelle indagini si fa studentessa «non tradizionale» e cercano eventuali aiuti da parte dello Stato,
strada anche l’ipotesi di una ventenne è di capire con quale oggetto la dovessero elevare al massimo le
pratica sessuale estrema alla stata studentessa sia stata ferita co- proprie addizionali fiscali per
quale la ragazza stuprata po- violentata sì brutalmente. recuperare fondi per l’emergenza.
trebbe essere stata costretta Gli indagati
La ragazza, originaria di Ti- Secondo i giudici la norma è in
dagli inquisiti. Non è ancora fi- Per lo stupro ci
voli (Roma) ma studentessa contrasto con gli articoli 77, 119,
di ingegneria all’Aquila, quel-
nita. Le analisi del sangue del- sono quattro 23 e 123 della Carta. A impugnarla
la sera era arrivata in discote-
la studentessa hanno rivelato indagati, tre
ca con un’amica che però sa- erano state sei Regioni: Liguria,
un tasso alcolemico molto al- ragazzi e una rebbe andata via un’ora prima Basilicata, Puglia, Marche, Abruzzo
to e anche qui: gli inquirenti ragazza. Tra le di lei. Fra i pochi dettagli rive- e Toscana. Secondo la Corte le
prendono in considerazione ipotesi c’è la lati in questi cinque giorni di norme in questione «in quanto
la possibilità che sia stata ob- violenza di tormento emerge un ricordo, impongono alle Regioni di
bligata a bere. gruppo e una un flash: lei che accetta di usci- deliberare gli aumenti fiscali per
Lei è ancora ricoverata nel pratica re dal locale in compagnia di poter accedere al Fondo nazionale
reparto di Ginecologia del- sessuale qualcuno, probabilmente pro- della protezione civile, in presenza
l’ospedale aquilano San Salva- estrema alla prio il soldato poi fermato dal di un persistente accentramento
tore. Ha perso molto sangue, quale la buttafuori. statale del servizio, ledono
è stata sottoposta a più inter- studentessa Quel ragazzo è un caporale, l’autonomia di entrata delle
venti di sutura per le ferite stuprata come gli altri due commilito- stesse». Come pure «l’autonomia di
provocate dallo stupro. È da potrebbe ni. In caserma i tre sono diven- spesa, poiché obbligano le Regioni
cinque giorni che fatica a par-
lare, a ricordare, a stare in pie-
di. È così in difficoltà che fino-
Colosseo, ok il contratto per il restauro essere stata
costretta dagli
inquisiti. Le
tati «osservati speciali» e lo so-
no soprattutto per i vertici del
ad utilizzare le proprie entrate a
favore di organismi statali (Servizio
nazionale di protezione civile).
Reggimento che ieri hanno
ra i medici e gli psicologi non Il contratto da 25 milioni per la ricorda l’Authority — si passò alla procedura analisi del presentato in Procura una ri- «Era una norma assurda,
hanno dato il consenso per far- sponsorizzazione del restauro del Colosseo è negoziata e si stipulò con Tod’s, in cambio del sangue della chiesta ufficiale: «Fateci sape- irragionevole e ingiusta», ha
la testimoniare davanti al ma- regolare. Lo ha stabilito l’Autorità per gli diritto di sfruttare spazi per fini pubblicitari vittima hanno re qual è la loro posizione». commentato il governatore toscano
gistrato o ai carabinieri. Qual- appalti. Nel 2010 ci fu un bando per la ricerca senza lo svolgimento di altre attività». (Nella rivelato un alto Giusi Fasano Enrico Rossi.
cosa ha raccontato a sua ma- di sponsor. «Dopo offerte non conformi — foto Diego Della Valle e Gianni Alemanno) tasso di alcol Twitter:@GiusiFasano © RIPRODUZIONE RISERVATA

dre che non si stacca dal letto © RIPRODUZIONE RISERVATA

Offerta valida fino al 29/02/2012 per Ka+ 1.2 benzina 69CV e per Fiesta Ikon 3 porte 16V 1.2 benzina 60CV a fronte di rottamazione o permuta di un veicolo immatricolato prima del 31/12/2002. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei FordPartner. IPT esclusa. Gli oltre € 4.500 di vantaggio si riferiscono
a Fiesta GPL Titanium con Titanium Pack e Premium Sony System. Ka: consumi da 4,9 a 4,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 115 a 109 g/km. Fiesta: consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 107 a 129 g/km. Le vetture in foto possono contenere accessori a pagamento.

Scendono in campo gli Ecoincentivi Ford 2012.

GPL
Fiesta 0 0
+ € 1.5
Oltre € 4.500 di vantaggio per la tua nuova Ford.
5
soli € 2
i il pieno con
e fa
Fiesta Ka
Clima, Radio CD e Cerchi in lega Clima, Radio CD e Start&Stop
€ 9.500 € 8.750
sabato 18 e domenica 19

Codice cliente:
Codice cliente:

24 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Cronache 25 #

Roma Richiesta di giudizio anche per Piersilvio Le tappe


ma, Giancarlo Capaldo, dall’ag-
giunto Pierfilippo Laviani e dal
pm Barbara Sargenti sono stati

Inchiesta Mediatrade 1 L’avvio dell’indagine


L’inchiesta romana su
Mediatrade (foto) parte
nell’estate 2010 da uno
ricostruiti i passaggi del mecca-
nismo che per l’altro filone di
Milano ha portato — a ottobre
scorso — al proscioglimento
di Silvio Berlusconi (la Procura

Il pm: Berlusconi stralcio di quella


analoga svolta a Milano

I reati contestati
ha presentato ricorso in Cassa-
zione) e che aveva già provoca-
to il rinvio a giudizio di altri 11
indagati, tra cui il figlio Piersil-

a processo per frode 2


vio. Nel caso dell’inchiesta con-
clusa ieri con la richiesta di di-
Al centro della vicenda sporre il processo, le contesta-
una presunta frode da zioni sono relative all’attività
circa 10 milioni di euro di Rti (controllata da Media-

L’ex premier: persecuzione giudiziaria sui diritti tv avvenuta


tra il 2004 e il 2005
set), la cui sede legale è nella
Capitale. Secondo l’accusa, per
evadere le imposte sui redditi
sono stati sovrafatturati i dirit-
ti di trasmissione - acquistati
da Mediatrade, Rti e Fininvest
da major statunitensi come la
Paramount — di film e fiction
utilizzando società di comodo:
per i pubblici ministeri, parte
delle somme — attraverso la
triangolazione con aziende di
comodo in paesi dell’Estremo
Oriente — venivano poi fatte
rientrare in Italia. E si procede-
va a registrare nei bilanci valo-
ri in perdita: questo, secondo
la Procura, consentiva di otte-
I dodici imputati nere detrazioni fiscali e di accu-
mulare fondi neri.

3
Ieri il pm ha chiesto Spetta al gup Pierluigi Bale-
il rinvio a giudizio per strieri decidere se rinviare o
Silvio Berlusconi, suo meno a giudizio Silvio Berlu-
Ex premier Silvio Berlusconi, 75 anni, sotto inchiesta per la vicenda Mediatrade (Imagoeconomica) figlio Piersilvio e altre sconi e il figlio Piersilvio. Al va-
dieci persone glio del giudice anche le posi-
ROMA — Una frode all’Era- l’indagine avviata dalla Procu- dell’anno successivo nello stes- zioni del produttore statuniten-
rio da dieci milioni di euro sul- ra di Milano che, nell’estate di so mese del 2013. Ieri mattina, se Frank Agrama, del consiglie-
la compravendita di diritti tele- due anni fa, ha trasferito per intervenendo alla Telefonata I termini re di amministrazione di Me-
visivi e cinematografici nel bi- competenza gli atti nella Capi- di Belpietro su Canale 5 sulla diaset e ad di Fininvest, Pa-

4
ennio 2004-2005 per 220 milio- tale. Ma sulla decisione del gip requisitoria dei pm al dibatti- Nel caso non si giunga squale Cannatelli, dell’ex ad di
ni. E’ questa l’accusa che, nel- e sull’eventuale processo in- mento Mills, il leader del Pdl a un giudizio definitivo, Rti Andrea Goretti, di Gabriel-
l’ambito dell’inchiesta Media- combe la prescrizione: per gli ha sferrato un attacco durissi- i reati si prescriveranno la Ballabio (responsabile dire-
trade, ha portato alla richiesta episodi relativi al 2004 scatterà mo alle toghe: ha parlato di entro l’aprile del 2012 zione acquisti Rti), degli ex ma-
di rinvio a giudizio per evasio- ad aprile prossimo, per quelli «persecuzione giudiziaria, di e l’aprile del 2013 nager di Rti Daniele Lorenzano
ne fiscale e violazione delle una operazione di diffamazio- e Giorgio Del Negro, di Rober-
norme tributarie dell’ex pre- ne senza limiti che ha fatto del to Pace (ex consigliere Media-
mier Silvio Berlusconi, del fi- Il meccanismo Tribunale di Milano un tribu- trade), Guido Barbieri (dg del-
glio Piersilvio (vicepresidente Per l’accusa sono stati nale speciale che vuole far fuo- l’area diritti e fiction di Rti) e
di Mediaset e numero uno di ri Berlusconi dalla politica e di- degli affaristi cinesi Paddy
Rti) e di altri dieci tra interme-
sovrafatturati i diritti sui struggerlo come persona». Chan e Catherine Hsu Chun.
diari e dirigenti del gruppo film acquistati in Usa Nel provvedimento firmato Flavio Haver
coinvolti nel ramo romano del- dal procuratore reggente di Ro- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Calcio Il caso Lavezzi e i contatti con il figlio di un boss durante il rinnovo del contratto con il Napoli

Tifo e camorra: «Pressioni sui giocatori»


Scontri decisi a tavolino. Tatuaggi per riconoscersi, undici arresti
NAPOLI — Scontri con le ni di essi», scrive il gip Luigi
tifoserie rivali e con la poli- Giordano nell’ordinanza
zia programmati in riunioni d’arresto. «Nessuna condot-
settimanali, viaggi da un ca- ta illecita è ascrivibile ai cal-
po all’altro della Penisola ciatori - aggiunge -. Pur tut-
per andare a picchiare i so- tavia simili contatti andreb-
stenitori della squadra avver- bero evitati».
saria, tatuaggi per simboleg- Invece c’era chi, come l’ex
giare l’appartenenza al grup- difensore azzurro Fabiano
po sul modello delle gang Santacroce, a Fucci andava
dei ghetti americani. pure a far visita: «Per portar-
Le storie raccontate nel li- gli una maglietta che mi ave-
bro Acab (Einaudi) di Carlo va chiesto», ha dichiarato ai
Bonini e nell’omonimo film pm. E ha spiegato di averlo
che ne è stato tratto, si riflet- conosciuto «tramite Paolo
tono negli atti dell’inchiesta Violenze Cannavaro, in occasione di
della Procura di Napoli che un allenamento a Castelvol-
ieri ha portato all’emissione Ultrà e polizia faccia a faccia turno».
di provvedimenti cautelari a Napoli. I tatuaggi di alcuni Melillo sostiene che «alcu-
nei confronti di undici perso- dei tifosi del «Bronx» fermati ni calciatori del Napoli man-
ne (due in carcere, cinque ai tengono i contatti con i grup-
domiciliari, quattro con ob- pi di ultrà per essere sostenu-
bligo di firma) aderenti al ti al momento del rinnovo
gruppo ultra dei «Bronx», ac- Sul quotidiano «El Mundo» del contratto». Il riferimento
cusate di aver provocato tra è a un episodio emerso du-
il 2009 e il 2010 una decina rante un’altra indagine ma
di episodi di scontri con la
polizia e aggressioni a tifose-
Madrid, incontro al ministero che è citato anche nelle carte
di quest’inchiesta per soste-
rie rivali. Episodi che fanno
dire al procuratore aggiunto
Giovanni Melillo che «il San
tra due mafiosi e un giudice italiano nere la permeabilità dell’am-
biente in cui vivono i gioca-
tori. Riguarda Ezequiel La-
Paolo è lo stadio italiano più DAL NOSTRO CORRISPONDENTE L’«Operazione Pozzaro» si sarebbe conclusa vezzi, che in una deposizio-
simile a quelli colombiani». con successo 4 mesi dopo quell’anomalo ne ai pm disse di aver cono-
Ma lo scenario che emer- MADRID – Di cosa possono parlare due colloquio con l’arresto di 13 persone in Spagna sciuto Antonio Lo Russo (ap-
ge dall’inchiesta napoletana camorristi e un magistrato di collegamento e una in Italia, ma un pesce grosso sarebbe partenente a una potente fa-
va anche oltre. Perché riguar- italiano in Spagna? Gli agenti della Guardia riuscito a sfuggire all’arresto. A chiedere lo miglia di camorra, fotografa-
da anche i rapporti tra ultrà Civil erano esterrefatti nel vedere due loro «strano» incontro sarebbe stato Giuseppe to a bordo campo durante
e calciatori. Rapporti tenuti sospetti entrare nel palazzo del ministero di Felaco, il gran riciclatore del denaro del clan, Napoli-Parma della scorsa
soprattutto dal leader dei Giustizia di Madrid e chiudersi per ore morto poco dopo per un tumore. L’altro stagione e oggi latitante) a
Bronx, il trentatreenne Fran- nell’ufficio del magistrato di collegamento mafioso al ministero era Domenico Di Giorgio, Castelvolturno, e spiegò che
cesco Fucci, ritenuto dagli in- inviato da Roma. A raccontarlo è il quotidiano avvocato dei Nuvoletta. Il fuggiasco è il figlio «quando si profilava la possi-
quirenti vicino al clan camor- El Mundo in un articolo di Fernando Lazaro. di Felaco, erede delle società immobiliari del bilità che io lasciassi il Napo-
ristico dei Mazzarella. «Fuc- Lo «strano» incontro sarebbe avvenuto in padre. «Chiedemmo informazioni al giudice su li fu proprio questa persona
ci e i suoi accoliti (...) fre- giugno, quando le indagini sull’infiltrazione alcuni processi ancora aperti in Italia» ha ad attivarsi perché in curva
quentano abitualmente i luo- dei Nuvoletta-Polverino in Spagna erano già spiegato Di Giorgio agli inquirenti spagnoli B fosse esposto uno striscio-
ghi degli allenamenti del Na- molto avanti e, assicura El Mundo, «il giudice senza però fugare nessuno dei loro dubbi. ne che mi invitava a non an-
poli (...) esercitano pressio- italiano conosceva alla perfezione lo stato A. Ni. dare via».
ne sugli atleti e riescono a in- dell’inchiesta». © RIPRODUZIONE RISERVATA Fulvio Bufi
trattenere rapporti con alcu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
26 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 27

Società I commenti sul nuovo blog del «Corriere»: non è una colpa, combattere l’emarginazione uscendo allo scoperto

«La nostra vita da disabili invisibili»


Storie, racconti e voci delle famiglie che convivono con un handicap
«Circa 80 milioni di cittadi- continuità invocata, ci occu- disinteresse dello Stato nei
ni europei sono affetti da una piamo di alcuni dei tanti pro- In Europa confronti delle famiglie, così
qualche forma di disabilità. blemi della disabilità. Sono 80 milioni come sottolineato dal rappor-
Tale cifra, tradotta in termini «Uscire» allo scoperto, rac- le persone to del Censis, abbiamo deciso
percentuali, è pari al 16% della contare la propria storia, rive- di pubblicare alcune di queste
popolazione europea. In altri lare la propria sofferenza, è es- diversamente abili lettere. Lettere di italiani che
termini, almeno un europeo senziale per rompere con una in Europa: non chiedono l’elemosina. Ma
su 4 ha un familiare disabile». cultura che per secoli ha «na- in percentuale si raccontano, si sfogano, de-
Bastano questi numeri, dati scosto» il disabile in casa, den- sono il 16 nunciano. Nella speranza che
l’altro giorno dal commissario tro la famiglia, nel chiuso de- aiutino chi sta «lassù» (non il
Antonio Tajani in una audizio- gli affetti dei genitori e dei fra- per cento della buon Dio, si capisce: lui lo sa
ne al gruppo Ppe dell’europar- telli, come fosse frutto di una popolazione totale già) a capire come un paese se-
lamento, a capire come l’han- colpa. Così come pensava San rio, anche in un momento di
dicap faccia parte quotidiana- Gregorio Magno teorizzando difficoltà come
mente della vita di moltissimi che «un’anima sana non alber- quello che stia-
di noi. gherà mai in una dimora mala- mo vivendo,
Lo dicono i numeri, lo dico- ta» o il quarto Concilio Latera- non è legittima-
no i messaggi di cui trabocca- nense deliberando che «l’infer- to a dimenticar-
no i blog dedicati a questi te- mità del corpo a volte provie- si delle fasce più
mi come quello del Corriere ne dal peccato». Sul web Il blog deboli della popolazione. E
della Sera (http://invisibi- Per questo, oggi, sommersi http://invisibili.cor- tanto meno scaricare il proble-
li.corriere.it/), lo dicono le let- da messaggi di consenso e di riere.it ma sulle famiglie.
tere che arrivano al giornale dolore dopo avere messo a Gian Antonio Stella
ogni volta che, forse senza la fuoco l’altro giorno il tema del © RIPRODUZIONE RISERVATA

Le lettere
nel gennaio 2012: ho dovuto dimostrare con
Salta la pensione di papà documentazione alla mano, se sono vere le
mie gambe polio. Rimango sconcertata e
Chi curerà mio fratello? nauseata ancora nel 2012, non si possa

❜❜
avere un certificato di patologie
Caro direttore, neuromuscolari, degenerative, progressive e
mi chiamo Giovanna Donnarumma, le si metta fine a chiamate inutili, con relative
scrivo da Salerno nella speranza, spese da parte dell’Inps per il pagamento
purtroppo ormai vana, di dare voce al dei medici.
grido silenzioso di chi non viene mai anna.53@tiscali.it
tenuto in considerazione dalle istituzioni e
per interrogare l’Italia intera su quanto la
questione della disabilità, come osservato Assegno da pochi euro
giustamente in un articolo dal titolo «I
disabili (veri) dimenticati dallo Stato» di
Gian Antonio Stella pubblicato lo scorso 9
E c’è chi vuole tagliarlo

❜❜
febbraio sul Suo giornale, sia
perennemente «accantonata» da tutti (...)Sono temi che investono la
coloro che hanno responsabilità di quotidianità e il futuro di milioni di
governo. famiglie e cittadini italiani, certo meno
Le famiglie che assistono un disabile al chiassose di molte lobby viste in azione
100% non costituiscono nuclei familiari in queste settimane, ma il cui vissuto e le cui
bisognosi di sostegno? A tal proposito le prospettive non sono certo meno
scrivo circa la riforma delle pensioni a inquietanti(...) La disabilità e la non
causa della quale mio padre, genitore di autosufficienza sono fattori di
un ragazzo disabile al 100% (il mio impoverimento dei singoli e delle famiglie:
adorato fratello) è entrato in depressione. maggiori spese, minore capacità di
Mio padre, lavoratore del comparto produzione del reddito, minore accesso alle
scuola, si trova in esonero dal servizio per nella vita dei nostri figli, anche speciali. opportunità di impiego, rinuncia al lavoro e
assistenza a mio fratello e sarebbe dovuto Perché questa è l’unica speranza che Tutte le volte 9 ore di auto alla carriera da parte dei familiari che si
dedicano all’assistenza. Riguarda le famiglie
andare in pensione nel 2012 con 40 anni di abbiamo di creare intorno a loro un futuro
contributi maturati al 31 agosto 2012, ora possibile (anche senza di noi). Io lo ripeto per curare il mio ragazzo povere, i ceti medi, i più abbienti:

❜❜
non potrà più farlo(...). sempre, riusciranno a zittirmi solo nella impoverisce tutti (...)
Per quanto tempo ancora dovremo essere tomba, mi piacerebbe che molti di più si Le persone con gravi disabilità e le loro Se a guidare questa revisione saranno
«accantonati»? (...) facessero sentire... non più invisibili, ma famiglie spesso devono sopportare costi ancora le vetuste logore logiche,
Sottolineo che i ragazzi disabili attivi e pensanti in una società che deve umani e finanziari di cui non si tiene sapientemente propalate dal precedente
necessitano di assistenza continua, morale dare parola e pensiero a tutti. conto. Mio figlio è un ragazzo di 21 anni, ministro dell’Economia, milioni di famiglie
e materiale e che le famiglie vengono Madre di un bambino disabile rimasto paralizzato all’età di due anni. Dal non avranno nulla di buono da attendersi. I
lasciate completamente sole ad affrontare 1992 per garantirgli cure ed ausili adeguati è nuovi criteri saranno mirati solo a far
la gestione delle problematiche quotidiane,
spesso nella disperazione. Gli altri si lamentavano, stato necessario spostarsi più volte da Cosenza
dove abitiamo. Alcune volte è stato inoltre
spendere meno allo Stato scaricando
ulteriori costi sui nuclei, sui singoli, su chi
Il Decreto «Salva Italia», proprio nel suo
titolo di presentazione agli italiani, è stato allontanato dai corsi indispensabile andare anche all’estero.
Da Cosenza dove abito sono necessarie 6 ore in
cerca autonomia e dignità personale. Se le
«autorevoli» tecniche di analisi saranno

❜❜
proposto come un decreto ispirato a auto per raggiungere l’Unità Spinale di Roma e quelle di chi effettua i calcoli ad uso e
principi di equità. Non si chiede la luna, Sono la madre di un ragazzo autistico 9 ore per arrivare a quella di Firenze. Chi non consumo degli obiettivi di cassa, ancora una
né un privilegio, ma un po’ di sana di trent’anni. Mio figlio è «verbale» e ha una casa o altro da vendersi per sostenere volta saranno considerati solo i costi dello
giustizia sociale. molto socievole. Purtroppo anche noi queste continue spese ha una speranza di vita Stato e non quelli delle famiglie.
Giovanna Donnarumma abbiamo dovuto lottare molto contro i estremamente bassa, visto anche che i rimborsi Troppo diffusamente in questi giorni si
pregiudizi di ogni tipo. delle Asl sono parziali e vengono erogati spesso
Mio figlio è stato allontanato da molti ipotizza di considerare le pensioni agli
dopo oltre un anno. Mi chiedo cosa sarà di mio
Part-time per mio figlio luoghi, una volta, quando aveva otto anni,
venne allontanato da un corso di pattinaggio
figlio quando non avrà più due genitori
invalidi e gli assegni sociali come se fossero
un reddito, al pari delle rendite finanziarie:
disponibili ad assisterlo gratuitamente 24 ore
e dicono che lavoro poco tenuto in un circolo Arci, ci dissero che i su 24 e quanto dovrà guadagnare, se dovesse
tassare l’assistenza. Troppo spesso, più
soffusamente, si diffonde il convincimento,

❜❜
genitori degli altri ragazzini «normali» si riuscire a lavorare, come spero, per poter
erano lamentati. È stato allontanato da un anche da parte di insospettabili, che bisogna
Grazie a tutti voi che continuate a condurre una vita autonoma ed indipendente.
corso di teatro, sempre con la stessa stringere sull’indennità si accompagnamento
parlare di disabilità, quella «vera»! L’alternativa e quella di essere ricoverato in
Grazie perché ci fate sentire meno «scusa». qualche centro residenziale per lungo-degenti, (490 euro al mese): oltre a non essere in
invisibili. Insomma, mentre da una parte molti si tra l’altro non specializzato, dove finiscono grado di svolgere gli atti quotidiani della
Ho tre bambini di 10 e 8 anni, il piccolo riempiono la bocca di parole come anche persone giovani e dove l’assistenza allo vita, bisognerà dimostrare pure di essere
con disabilità. Ho rinunciato ad un integrazione, solidarietà, inclusione ecc... Stato costa molto di più. indigenti e che la propria famiglia sia alla
impiego full-time per poterlo seguire spesso rivolte strumentalmente Vincenzo Gallo miseria. Scenari tutt’altro che rassicuranti
meglio, con le 7 terapie, gli incontri a all’accoglienza di persone provenienti da per quella che è un’emergenza nazionale a
scuola, i seminari e i gruppi, che frequento altri paesi, i nostri figli, invece, vengono cui il movimento delle persone con disabilità
per attrezzarmi e sapere. Lavorando sistematicamente ignorati se non
palesemente emarginati. Non sono mai stata
Ogni due anni una visita tenterà in tutti i modi di opporsi, ben
sapendo che è in gioco il futuro, l’inclusione
part-time spesso vengo messa in difficoltà
perché poco presente, per le malattie dei
figli e ogni volta che mi assento anche con
zitta davanti a queste ingiustizie, spesso
commesse anche da parte di istituzioni... ho
per dimostrare la malattia o la reclusione, la miseria o la dignitosa
sopravvivenza. La «disabilità» non è una

❜❜
l’aspettativa... mi fanno sentire meno denunciato scrivendo lettere a giornali ecc... Era il 1957 quando a 4 anni ho lobby: è una condizione che attraversa in
produttiva. Ma ho talmente desiderato Perfino le altre due mie figlie sono state in contratto la poliomielite. Da allora orizzontale, in verticale, e pure in diagonale,
tutti i miei figli che tappo le orecchie e un certo modo discriminate perché sorelle di porto gravi conseguente ad entrambi gli la nostra collettività. Che non ha bisogno di
vado avanti, cerco di parlare sempre e un «handicappato». Eppure abitiamo in una arti inferiori, ciondolanti e inermi, carità, pietà, elemosina e forse nemmanco di
comunque delle nostre corse, delle cittadina alle porte di Firenze, una città, una senza muscoli, senza forza, non posso solidarietà, ma di diritti certi e opportunità
difficoltà, delle terapie spesso pagate regione come la Toscana, dove è solitamente camminare. Riconosciuta invalida civile al al pari degli altri.
perché le «liste d’attesa non si sbloccano», molto spiccato, forse solo a parole, il senso di 100%, sono stata negli anni richiamata a Pietro Barbieri
dei tagli a scuola sia sui sostegni che solidarietà. visite di controllo, sempre per la stessa Presidente FISH, Federazione Italiana per il
sull’educativo, della presenza doverosa Mamma di un giovane autistico ragione, visite per «falsi invalidi». L’ultima Superamento dell’Handicap

Codice cliente:
28 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 29 #

Sanità Dopo le fotografie sulle condizioni di cura d’emergenza all’ospedale San Camillo Italiane sul podio

Pazienti a terra, via all’indagine Se la gara delle mamme


si vince (anche) in cucina
di ANGELA FRENDA
Disposti controlli su tutti i pronto soccorso di Roma Ci ha salvato Mrs. Giardinelli. Quando oramai eravamo cer-
te di essere state dimenticate nel disinteresse generale (supe-
ROMA — Pochi letti, perso- Lo scatto Polverini nel corso della tra- rate da cinesi, francesi, gallesi, boliviane, mongole e fijiane)
nale ridotto ai minimi, pazien- Una delle foto choc smissione «Piazzapulita» del- il ricordo dei suoi cannelloni ha spinto Joe Queenan, editoria-
ti costretti ad aspettare anche scattate all’interno la 7. Allo stesso modo il sinda- lista del Wall Street Journal, a mettere ieri nero su bianco la
in piedi o curati per terra. Suc- del Pronto co Gianni Alemanno aveva sua verità: «Le mamme migliori? Sono le italiane». Merito di
cede in alcuni dei pronto soc- soccorso commentato l’apertura del fa- quel meraviglioso piatto che la madre del suo amichetto di
corso romani e la magistratu- dell’ospedale San scicolo su disagi e disservizi infanzia Richie Giardinelli cucinava per lui. Un gesto simboli-
ra apre un’inchiesta, comples- Camillo di Roma durante la gelata. «Non mi sor- co, espressione «di quel calo-
siva, sui reparti di emergenza mostra un paziente prende — dice il capogruppo re, quell’affettività, quella
degli ospedali. Promiscuità che viene curato Pd Esterino Montino — è gra- passione e generosità così ti-
fra pazienti, tempi d’attesa, mentre è steso sul zie ai sacrifici del personale piche delle mamme italo
adeguatezza delle cure, igiene pavimento (foto che si fa fronte a un piano americane. Che amano i loro
dei reparti, professionalità del Ansa) ospedaliero sciagurato e pa- figli, li difendono, li curano,
personale: le indagini riguar- sticciato». tanto da farne pilastri della
deranno l’intero sistema di «Il sistema è sottoposto a comunità».
soccorso ospedaliero. consunzione: al San Camillo, Per le italian moms un rico-
Al fascicolo, senza indagati nel 2011, sono state accolte noscimento inaspettato. An-
né ipotesi di reato, sono alle- 63mila persone a fronte di cir- cora sotto choc per il video
gate le denunce dei giornali e ca 900 posti letto, al Pertini In pagina L’articolo (vero?) del papà Aquila, e alla
i risultati dell’ispezione con- 78mila con soli 342 posti let- sull’edizione di ieri del ricerca di strumenti alternati-
dotta dai carabinieri del Nas pre più abitata) e quello del cariamente. Il sovraffollamen- ri riceveranno la delega per to. Bene agli approfondimenti «Wall Street Journal» vi ai metodi della mamma ti-
in due autorevoli strutture del- San Camillo, già in affanno to condiziona pesantemente il ispezioni e acquisizione di do- della procura purché non si in- gre, ci si interrogava sui plus
la capitale. Trasformate dai ta- per molti reparti (primo fra funzionamento delle struttu- cumenti. neschi un clima di caccia alle delle francesi. Dimenticando
gli progressivi (2mila e 500 po- tutti quello delle interruzioni re. Alcuni pazienti hanno atte- Quanto alle reazioni politi- streghe» ha commentato Igna- invece di avere in casa la soluzione. Ma il merito di Queenan è
sti letto solo a Roma, per non di gravidanza, sovraccarico so fino a 15 ore l’arrivo di un che, è la seconda volta nel gi- zio Marino, presidente della aver anche ironizzato su questa saggistica genitoriale: eccessi-
parlare di provincia e regio- per la chiusura di servizi citta- medico. ro di una settimana, che alla commissione sulla sanità, va e a tratti incredibile. Invitando tutti, forse, con una provoca-
ne) in ospedali di frontiera. dini e provinciali). Il fascicolo, aperto dal reg- notizia di un fascicolo aperto mentre il ministro della salute zione, a riflettere sul fatto che gli strumenti per crescere un
I Nas hanno visitato il pron- Nelle foto scattate nei gior- gente della procura Giancarlo in procura si registra sollievo: Renato Balduzzi, ha chiesto bambino felice sono pochi. E banali: cura, affetto, attenzione,
to soccorso del policlinico di ni scorsi si vedono reparti Capaldo, è stato affidato ai pm «La magistratura che indaga? una relazione alla Polverini. presenza. Necessari tra l’altro anche per la preparazione dei fa-
Tor Vergata, punto di riferi- d’urgenza gli ammalati sono Rosalia Affinito e Elisabetta Ci aiuta» ha detto la presiden- Ilaria Sacchettoni mosi (e oramai simbolici) cannelloni. Il resto, è marketing.
mento della Roma Sud (sem- stipati ovunque, e assistiti pre- Ceniccola. Già oggi i carabinie- te della Regione Lazio Renata © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Milano Il debutto italiano all’Humanitas

Nuove radiografie
a tre dimensioni
con pochi raggi x
MILANO — E’ nata la radiolo- «L’utilizzo di Eos — dice Luca
gia del Terzo millennio. Immagi- Balzarini, responsabile della Ra-
ni delle ossa tridimensionali, del- diologia diagnostica di Humani-
l’intero scheletro, tramite radia- tas — è particolarmente vantag-
zioni bassissime. E subito «lette» gioso nei giovani pazienti porta-
dall’intelligenza artificiale in mo- tori di patologie della colonna
do che il medico non abbia solo vertebrale che necessitano di
una serie di piatte radiografie ma controlli ripetuti nel tempo. Per
abbia un’elaborazione dei vari ca- esempio nel caso di bambini af-
richi dell’apparato scheletrico, fetti da scoliosi che vanno con-
delle anomalie, delle possibili trollati ogni 6 mesi. Poterlo fare
correzioni anche millimetriche. con una dose minima di radiazio-
Si chiama Eos, è frutto della ni è fondamentale». Il team di or-
tecnologia spaziale francese ed è topedici è entusiasta. «Ora sia-
atterrato all’Istituto Humanitas mo in grado di personalizzare gli
di Rozzano. Primo in Italia a do- interventi sulle patologie musco-
tarsene. Si presenta come un’am- lo-scheletriche di tutte le età, dal
pia cabina gialla dove si entra in bambino alla persona anziana»,
piedi. Pochi secondi e lo schele- commenta Guido Grappiolo, re-
tro del paziente «esce» virtual- sponsabile della Chirurgia prote-
sica dell’anca.
In campo neuro-
chirurgico, infine,
rappresenta una ve-
ra e propria rivoluzio-
ne. E va arricchire le
già «spaziali» sale
operatorie dirette da
Maurizio Fornari:
«Grazie allo speciale
software di cui è do-
tato, Eos consente di
studiare le malattie
degenerative della
colonna e di risalire
alle origini del pro-
blema. Nel 90% dei
casi sono espressio-
Dallo spazio Che cosa fa vedere Eos ne di un carico ano-
malo della colonna
mente dal corpo per «ricompor- negli anni precedenti. Possiamo
si» nelle fotografie hi-tech del ora stabilire con estrema preci-
computer. Si ricompone e parla sione entità del danno e possibi-
di sé, racconta acciacchi e defail- le evoluzione». Un tassello in più
lance: difetti di postura, danni al- alla già hi-tech neurochirurgia
la colonna vertebrale, all’anca, al dell’Humanitas. Dotata del siste-
ginocchio, alle articolazioni. Tut- ma di neuro-navigazione spinale
to registrato in posizione eretta, (che guida in tempo reale il ge-
come accade naturalmente. Faci- sto chirurgico e lo verifica in tem-
le poi «progettare» interventi cor- po reale). Di sofisticati mini-en-
rettivi mini-invasivi, personaliz- doscopi che permettono di avere
zati e altamente precisi. Il massi- una visione tridimensionale del
mo risultato con il minimo dei campo operatorio e di operare
raggi: niente «bombardamenti», per esempio l’ipofisi entrando
ma una dose di radiazioni inferio- nel cervello da una narice del na-
re del 90% rispetto a una comune so. Di tecniche di microchirurgia
Tac e di 8 volte rispetto a una ra- e di neuroradiologia per interven-
diografia tradizionale. I raggi X ti al cervello prima impossibili, a
domati. Come sognava la due vol- partire dai tumori.
te Nobel (1903 e 1911) Marie Cu- Mario Pappagallo
rie, «madre» della radiografia. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

30 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 31

Le sfilate di New York Adesso il testimone a Londra, poi Milano Calvin Klein
Accenni post Gant
modernisti nella

Oro, geometrie collezione di Francisco


Costa: abiti pulitissimi,
quasi geometrici
e tinte forti: onice,
ciliegia, terra di Siena
Vestivamo
alla bostoniana
e piume di struzzo un po’ in linea con la risposta ameri-
cana al postmodernismo, quella che
I pantaloni
dedicati a Amy
Tenera è la notte aggancia un’ampia varietà di geome-
trie come s’intuisce in una borsa tra-
pezoidale.
«Penso a una donna chic — spie-
ga Francisco — artisticamente raffi-
NEW YORK — Formidabili
quegli anni. Soprattutto se
trascorsi in un college di
Boston ascoltando buona
musica con amici simpatici e
Contrasti: Ralph Lauren e Calvin Klein nata. Il nuovo baricentro è il punto
vita su cui ruotano anche gonne ar-
rotondate e linee a clessidra».
vestendo ovviamente alla
bostoniana. Può uno stilista
essere la musa di se stesso?
NEW YORK — «Chi è quella ele- Lunghezza secondo le ore: sopra Certo che sì. E infatti Michael
gante signora?» chiese il principe, vi- il ginocchio di giorno, a metà pol- Bastian, creativo
sibilmente interessato. Tra le diver- paccio per la sera dove gli abiti s’im- dell’americanissima Gant,
se versioni sul primo incontro, pare preziosiscono con i pizzi. Tra i colo- parte dai suoi anni 80, quelli
prevalga quella che Edoardo abbia ri onice, ciliegia, terra di Siena, blu dove frequentava una
visto Wallis Simpson per la prima notte. compagna di college vestita in
volta a una festa dove lei dominava: Calvin Klein e Ralph Lauren chiu- stile preppy e un amico che
non certo per bellezza ma per gla- tirava di boxe. Così ha messo
mour, anche se il termine non era insieme una collezione che
così diffuso. Ecco forse perché nella Francisco Costa cita tutti questi elementi
collezione di Ralph Lauren, dove Lunghezza secondo le ore: titolandola «The Lucky Ones».
pur se non nominata, la duchessa Capi-simbolo rinverditi della
del Galles si palesa in mille varia- sopra il ginocchio di giorno, compagna preppy sono il
bili compresa la famosa petti- a metà polpaccio la sera blazer grigio corto con profili
natura con michettina, il capi- bordeaux, pantaloni pied de
tolo sugli abiti da sera ha mol- poule (omaggio a Amy
te più pagine delle preceden- dono una lunga, non sempre indi- Winehouse, sotto) e un trench
ti. E il lusso, con clamorose ca- menticabile, maratona modaiola co- reversibile con interno in
scate d’oro sul nero, fanno stellata di mille appuntamenti colla- pelliccia ecologica.
pensare a feste memorabili. terali, fra cui la riapertura della stori- © RIPRODUZIONE RISERVATA

«Ho sempre amato la tradizio- ca boutique di Giorgio Armani sulla


ne e il romanticismo inglesi Madison, una volta bianca oggi ac-
— si limita a sussurrare mi- ciaio/vetro/bambù.
ster Ralph, il cui ultimo princi- Qualche ora prima si è vista la
pesco bilancio parla d’un fattu- marcia orientaleggiante di Proenza
rato da 5,2 miliardi di dollari Schouler, un po’ samurai e un po’
con valutazione-record in Bor- anticonformista nell’ampiezza di ca-
sa — e questa collezione è ispira- micie e pantaloni scampanati, i voli
ta a una donna senza tempo». pindarici di Marchesa, presa dai ba-
Sarà un caso allora che invece del- gliori di nuvole di tulle e raggi d’oro
la consueta tenuta jeans-stivaletti ricamati, le perle floreali (o vicever-
da cowboy, indossi un inedito, im- sa) di Oscar de la Renta, il minimali-
peccabile principe di Galles, come smo però technicolor di Narciso Ro-

Marchesa
Il prezioso corpetto in tulle
ricamato, portato con una
grande collana in argento e perle

Domani

Un’argentina
per «Io donna»
Ralph Lauren
Abiti dorati e piume di struzzo
spruzzate per la sera dello stilista
americano (sopra e a sinistra)

Edoardo comandava. Accanto a lui quadri più una serie di colori in sin- driguez, le suggestioni australiane
l’amata Ricky, i figli Andrew, Dy- tonia con la brughiera dove natural- di Rodarte e la prima presentazione
lan e David con la moglie Lauren mente cavalca come una dea. Non le globale di Levi’s.
Bush, che da tempo aspettava di mancano nemmeno quelle borse a Ora ci si ricomincerà a chiedere
potersi presentare come Lauren bauletto predilette da medici e vete- come mai a New York il calendario
Lauren. rinari per le visite. è dilatato come un chewing gum e
Questa sua donna inglese Un lampo d’ispirazione ha fulmi- invece quello milanese (vogliamo
non è soltanto sofisticata quan- nato sulla via di Londra anche Fran-
dire un po’ più importante?) si deve
do inizia la danza in uno scintil- cisco Costa, responsabile creativo di
lio di sete, lamè, swarovski, Wallis Calvin Klein. Non una gran dama contenere. È Bérénice Bejo il volto
velluti, trame decò, piume Simpson ma una gran mostra sul post-moder- In mezzo a tutto ciò una certezza: di copertina di «Io donna»,
di struzzo, gioielli, ma pure È stata lei nismo al Victoria & Albert Museum, l’ultima passione stilistica di Michel- domani con il Corriere.
di giorno quando frequenta a ispirare a con colori e linee che s’intrecciano le Obama è una coppia a nome Cush- Sfuggita alla dittatura
le tenute di campagna. Nell' Ralph Lauren alle opere di designer italiani come nie e Ochs. Seguiranno sostituti. militare è sul grande
occasione esibisce cappotti e la nuova Sottsass, Mendini, Rossi e Thun. Gian Luigi Paracchini schermo con «The artist»
giacche sartoriali, tessuti e calze a collezione L’ultima collezione Calvin Klein è © RIPRODUZIONE RISERVATA

Guido, Giorgio e Silvia. «Li ap-


Il personaggio L’attrice all’inaugurazione della boutique milanese di Damiani. L’impegno per portare l’acqua in Uganda prezzo: sono rimasti uniti nel
business familiare cominciato

«Non ho paura della mia età». E Sharon si commuove dal nonno». È stata lei a propor-
re a Giorgio di fare un viaggio
in Uganda per far partire un pro-
getto che ha già porta-
Le donne devono ancora lot- Sharon è più bella che mai. In do si offrì di stare vicino a una to alla costruzione di
tare per raggiungere le pari op- total black, blusa e sandali Dior bambina malata terminale. «Da 50 pozzi. «Per i bambi-
portunità? «Le donne dovrebbe- abbinati a gonna H & M, capelli allora so che non ha senso sen- ni delle scuole e le ma-
ro pensare a come tenersi stret- raccolti e bocca rossa vermi- tirsi vecchia. Non bisogna aver dri che vedono morire
ti i diritti fin qui acquisti e che glio, seduta sul divano della paura di dire la propria età». Le i loro figli di colera per-
ci stanno sfuggendo». L’argo- boutique di Montenapoleone fanno notare che emana grazia. ché mischiano il latte
mento appassiona Sharon Sto- rinnovata, lancia il suo appello in polvere con acqua
ne arrivata a inaugurare la bou- «alle donne mature». «Tocca a sporca. Per questo ab-
tique milanese di Damiani, grif- loro far capire alle giovani che biamo disegnato una
fe di gioielli di cui l’attrice è te- è importante non lasciarsi scap- collezione di gioielli,
stimone e con cui, spiega, colla- pare quello che è stato raggiun- Maji, acqua in lingua
bora da nove anni. «Noi donne to. Spiegare quanto è stato diffi- swahili». L’altro ieri ha
— prosegue — dobbiamo di- cile ottenerlo. Bisogna impe- visitato la fabbrica di
mostrare che non vogliamo as- gnarsi insieme, con dignità, in- Valenza facendo «vacil-
solutamente che queste conqui- telligenza, sensibilità. Senza lare» Sante, maestro in-
ste ci vengano tolte. Dobbiamo rabbia». Maturità è una parola brillano su polsiera, ciondolo e castonatore da 50 anni. «È bello
essere forti e lavorare insie- ricorrente per l’attrice mamma anelli: «Il lusso è la vita; è gioia, che ci siano gioielli per tutte le
me». Sharon paladina dei dirit- di tre figli adottivi. «Non capi- «La grazia ha a che fare con l’ac- pace mentale, apprezzare sé tasche, che gli uomini possano
ti delle donne è credibile. sco questa mania per la giovi- cettazione — ribadisce —. An- stessi e gli altri e sentirsi felici regalarli alle donne o che le
Alla faccia di chi pontificava nezza. La pubblicità esalta solo che da adulti c’è un mondo bel- anche nel donare». Parole che donne possano regalarseli da
sul declino delle 50enni dopo la questa età. Ritengo una fortuna lissimo in cui si fa sesso, si so- Sharon Stone, 54 anni, si commuove non suonano vuote quando par- sole».
crisi di Demi Moore e la scivola- diventare vecchia». Spiega che cializza, ci si rilassa». Parlando A sinistra il party (Fotogramma) a la del progetto di charity porta- Maria Teresa Veneziani
ta di Madonna al Super Bowl, la sua visione è cambiata quan- di lusso va oltre i diamanti che destra in Uganda con Giorgio Damiani to avanti con i fratelli Damiani, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

32
#
italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Economia
Indici delle Borse FTSE MIB La settimana Cambi Intesa Sanpaolo La settimana Titoli di Stato
Titolo Ced. Quot. Rend. eff. Titolo Ced. Quot. Rend. eff.
16-02 netto % 16-02 netto %

FTSE MIB 16.369,66 -0,87%  Londra 5.885,38 -0,12%  1 euro 1,2982 dollari -0,84%  Btp 09-01/07/12 2,500% 100,23 1,55 Btp 06-15/09/17 2,100% 91,99 5,70
Btp 10-15/12/12 2,000% 99,85 1,90 Btp 96-01/11/26 7,250% 111,53 5,27
FTSE It.All Share 17.357,53 -0,81%  Francoforte 6.751,96 -0,09%  1 euro 102,3100 yen -0,40%  Btp 02-01/02/13 4,750% 102,13 1,87 Btp 11-15/09/26 3,100% 83,23 6,86
FTSE It.Star 10.496,61 -0,56%  Parigi (Cac40) 3.393,25 0,09%  1 euro 0,8284 sterline -0,76%  Btp 08-15/12/13 3,750% 100,79 2,83 Btp 05-01/02/37 4,000% 76,33 5,27
Btp 10-01/11/13 2,250% 98,55 2,86 Btp 07-01/08/39 5,000% 86,40 5,39
Dow Jones 12.904,08 0,96%  Hong Kong 21.277,28 -0,41%  1 euro 1,2072 fr. sv. Inv. = Btp 11-01/04/14 3,000% 99,19 3,02 Cct 07-01/12/14 3,400% 95,92 3,76
Nasdaq 2.959,85 1,51%  Tokio (Nikkei) 9.238,10 -0,24%  1 euro 8,8065 cor.sve. 0,23%  Btp 04-01/02/15 4,250% 101,82 3,09 Cct 08-01/09/15 1,220% 92,25 4,14
Btp 10-15/04/15 3,000% 97,98 3,33 Cct 09-01/07/16 1,780% 89,45 4,57
S&P 500 1.358,04 1,10%  Madrid 8.558,10 -2,10%  1 euro 1,3026 dol.can. -0,20%  Btp 11-15/04/16 3,750% 98,22 3,77 Ctz 10-31/12/12 - 98,08 2,26

Viale dell’Astronomia La sfida a Bombassei: «Nell’associazione vanno eliminate inutili sovrapposizioni»


La lente
ENERGIA PULITA,
DAL 2 MARZO
LA CORSA
Squinzi: le mie idee per Confindustria
AGLI INCENTIVI Piano in sei punti: dialogare con i sindacati, relazioni leali e regole flessibili
P artiranno il 15
marzo prossimo i
finanziamenti del
Fondo di Kyoto, 600
milioni a favore di
ROMA — Solo idee e non to da parte della pubblica am- del mercato del lavoro ma un le migliori soluzioni, penso responsabilità per i rapporti che privilegio». Infine qual-
un programma. Il candidato ministrazione; 6) più investi- focus che anticipa senza am- quindi ad un sistema di rela- con l’Europa ed è leader dei che nota sul futuro di Confin-
alla presidenza di Confindu- menti nelle infrastrutture an- biguità — «voglio sgombrare zioni industriali che garanti- chimici europei, si affianca al dustria che «deve cambiare
stria Giorgio Squinzi scrive ai che immateriali (scuola e for- il campo da equivoci» — qua- sca la massima flessibilità nel- mantra di Mario Monti: «Dob- eliminando inutili sovrappo-
membri di giunta che il 22 mazione) per ritrovare cresci- le sarà il suo stile nelle relazio- le regole così come la massi- biamo essere europei in tut- sizioni ma lasciando intatti i
cittadini, imprese, marzo dovranno votare le pre- ta civile e sociale del Paese. ni sindacali se sarà eletto. ma coerenza e responsabilità to, non solo quando ci fa co- nostri valori fondanti». Ieri,
condomini, soggetti ferenze. Per dire che «da ap- Non un solo passaggio sul- «Ho imparato sul campo che nei comportamenti». modo ma anche quando si- nella conta delle categorie e
pubblici e finanziamenti passionato ciclista, non sarò l’articolo 18 al centro in que- è meglio dialogare in modo Squinzi, che sotto la presi- gnifica cambiare le proprie territoriali che si schierano
per realizzare interventi un uomo solo al comando, sto momento della riforma leale e costruttivo per cercare denza della Marcegaglia ha la abitudini e rinunciare a qual- con i candidati, il Friuli Vene-
di riduzioni delle quello che ha sempre zia Giulia ha dichiarato di
emissioni di gas serra. tutte le soluzioni». E
Come, ad esempio, nuovo (lo aveva già fatto l’al-
di preferire la «squa- Il programma tro giorno) di tifare per Alber-
l’impianto a celle dra e la partecipazio-
combustibile, il mini to Bombassei — «Siamo più
ne di tutti coloro che
eolico ad asse verticale, il vorranno contribuire
Investimenti Credito e pagamenti Le infrastrutture vicini al suo progetto di rin-
novamento», ha precisato il
pannello fotovoltaico o
l’impianto di
alla soluzione dei pro- più agevoli più veloci «immateriali» presidente Alessandro Calli-
blemi». Spiega la de-
trigenerazione. Previsto garis — mentre per Squinzi si

1 2 3
cisione di scrivere Tra i punti previsti dal Tra le priorità viene Nell’elenco
dalla finanziaria del 2007, questa lettera perché piano di Giorgio Squinzi indicata anche la delle sei priorità schierano anche i costruttori
il Fondo Kyoto è stato non crede «di riusci- per la candidatura in necessità di aumentare sono previsti più dell’Ance. Per il comitato di
presentato ieri dai re a incontrare tutti Confindustria la il credito alle piccole e investimenti presidenza della più impor-
ministri dell’Ambiente gli esponenti del si- semplificazione medie imprese. Resta nelle infrastrutture tante territoriale confindu-
Corrado Clini e dello stema». Ed ecco dun- normativo-burocratica centrale il tema dei anche immateriali striale «Squinzi è il candidato
Sviluppo economico que lo Squinzi-pen- per snellire gli tempi rapidi per il (scuola e formazione) più idoneo per le sue compe-
Corrado Passera, il siero. Che avverte da investimenti e una politica pagamento da parte per ritrovare crescita tenze europee a sostenere le
direttore generale dell’Abi subito come per lui istanze del settore».
fiscale non oppressiva ma della pubblica civile e sociale del
Giovanni Sabatini, dal Roberto Bagnoli
«la presidenza di Con- Giorgio Squinzi, candidato in linea con l’Europa amministrazione Paese.
presidente e dal direttore
findustria non è una alla guida di Confindustria © RIPRODUZIONE RISERVATA
generale della Cassa
depositi e prestiti, Franco ambizione, ma una
Bassanini e Giovanni missione e tale dovrà essere
Gorno Tempini, che per coloro che vorranno fare
gestisce l’intero fondo di con me questo percorso». Par- Il documento Lettera ai due candidati: benefici non proporzionati all’impegno economico
Kyoto. I finanziamenti la di volere una associazione

Finmeccanica medita lo strappo


sono a tasso agevolato «sobria e tutta centrata sui zione di atenei industriali che favori-
dello 0,5% per una durata contenuti» e di aver voluto scano un network internazionale in
massima di 6 anni e «evitare in questo periodo grado di preparare i giovani ad affron-
rappresentano una quota una forte esposizione mediati- tare le sfide della competizione globa-
parte del progetto, ovvero:
il 70% nel caso di persone
fisiche e giuridiche,
ca» che vorrà mantenere an-
che in futuro insieme ai colle-
ghi che «accetteranno di af-
«Meno burocrazia o ce ne andiamo» le». Per centrare quest'obiettivo Con-
findustria e i suoi associati dovranno
avere «un ruolo di indirizzo e collabo-
condomini, imprese; il fiancarmi». razione molto più deter-

P
90% per i soggetti Elenca le priorità per lui e ago e pretendo. Viste le origine per il rilancio. Una sorta di manifesto minante di quello attua-
pubblici. Le domande si per il Paese in sei punti: 1) lombarde del presidente e ammi- dal titolo «la Confindustria che voglia- le». Il quinto punto è de-
possono presentare a semplificazione normati- nistratore delegato della Finmec- mo». Al primo punto «il ruolo della dicato alle relazioni indu-
partire dal 2 marzo (e fino vo-burocratica per snellire canica, Giuseppe Orsi, potrebbe esse- grande impresa» introdotto da qual- striali. L'accordo inter-
al 14 luglio) e si possono gli investimenti; 2) una politi- re questa la sintesi del documento di che numero sul peso di Finmeccani- confederale del 28 giu-
compilare soltanto on line ca fiscale non oppressiva ma 7 cartelle che quello che si definisce ca: 71 mila dipendenti, 16 mila inge- gno 2011 rappresenta
con il format che si trova in linea con l’Europa; 3) una «il primo gruppo high tech italiano» e gneri e 21 mila tecnici specializzati, in «un importante, ma non
sul sito della Cassa politica energetica per ridur- «uno tra i 10 player mondiali del setto- totale compreso l'indotto il gruppo dà ancora sufficiente, passo
depositi e prestiti re il divario del 30% col resto re aerospazio» ha inviato ai candidati vita «a oltre 100 mila posti di lavoro». in avanti». Infatti, in
(www.cassaddpp.it). della Ue; 4) più credito alle alla presidenza della Confindustria, Al- I numeri servono a Orsi per sostenere troppe parti si limita a di-
Alessandra Arachi piccole e medie imprese; 5) berto Bombassei e Giorgio Squinzi. che senza grandi imprese l'Italia non chiarazioni di principio
RIPRODUZIONE RISERVATA tempi rapidi per il pagamen- Orsi che ha scelto di non andare tanto va da nessuna parte e la Confindustria che, sottolinea Orsi,
per il sottile scrive: «Ad oggi i benefici si deve impegnare a fondo per favori- «non hanno ancora avu-
che Finmeccanica trae dall'apparte- re «l'aggregazione delle Pmi». Al se- Finmeccanica Giuseppe Orsi to riscontro nella concre-
nenza a Confindustria non sono pro- condo punto Orsi mette l'internazio- ta azione dei sindacati in
porzionati al suo rilevante impegno nalizzazione. E parte da una considera- secondo Paese industriale europeo». azienda». Non basta quindi una condi-
economico, quattro milioni di euro». zione polemica: chiede «una profon- Al terzo punto il manifesto della visione generale di principi se non è
E allora, come Finmeccanica «ha atti- da revisione del concetto di made in Finmeccanica parla di ricerca e svilup- accompagnata da «norme cogenti e
vato un processo di revisione allo stes- Italy che vada oltre il fashion e il food po e chiede un potenziamento dell'at- inoppugnabili» sulla cui applicazione
so modo è fondamentale che anche per rafforzare la credibilità delle no- tività a supporto dello sviluppo dei di- Confindustria deve farsi garante. Il
Confindustria si predisponga a cam- stre produzioni high tech rendendo stretti industriali di settore. Al quarto contratto nazionale di lavoro va salva-
biar pelle». Più chiaro di così si muo- esplicita la posizione dell'Italia quale il capitale umano e propone «l'istitu- guardato, ma snellito e deve «rappre-
re. Non è un ultimatum ma è sicura- sentare una cornice per la contratta-
mente un richiamo che non lascerà in- zione aziendale o di gruppo che dovrà
sensibili Bombassei e Squinzi. Anche quindi prevalere su quella nazionale».
perché Orsi alla fine del documento ti- Aerei
Il sesto e ultimo punto del manife-
ra le conclusioni: «L'aderenza del pro- sto riguarda la vita interna della Con-
gramma di Confindustria ai principi
sopraindicati determinerà negli anni Alenia, maxi contratto da Israele findustria che deve essere orientata al
contenimento dei costi. E Orsi sugge-
futuri la presenza attiva di Finmecca-
risce: a) accorpamento delle associa-
nica nella associazione ed il pieno ap- Finmeccanica, attraverso la comprare prodotti dell’industria
poggio al gruppo dirigente chiamato società controllata Alenia di difesa di Israele per zioni provinciali in strutture territoria-
a garantirne l'attuazione». Non siamo Aermacchi, guidata da Giuseppe l’ammontare totale di un miliardo li evitando duplicazioni; b) semplifica-
al Marchionne-bis ma l'avvertimento Giordo, è stata scelta dal di dollari americani». Insomma si zione delle strutture «attraverso la
è secco. Ci si può stupire caso mai che ministero della Difesa di Israele tratterebbe di uno scambio tra soppressione di posizioni non essen-
sia un gruppo pubblico, anche se quo- per la fornitura di 30 M-346 per governi a favore delle rispettive ziali per il funzionamento del siste-
tato in Borsa, a fare la voce grossa e a l’addestramento dei piloti. Il aziende della difesa. «È’ una ma»; c) semplificazione del sistema
indicare la rotta per gli industriali. La valore potenziale della commessa, grande affermazione non solo di delle federazioni di categoria, in coe-
Confindustria, che Orsi vuole, «dovrà che ora sarà negoziata, è di circa Finmeccanica e Alenia Aermacchi renza con l'accorpamento dei contrat-
essere più associazione e meno strut- un miliardo di dollari. «Il governo ma di tutto il Sistema Paese Italia» ti collettivi esistenti.
tura burocratica». E anche in questo italiano - precisa il ministero della ha dichiarato Giuseppe Orsi, Fin qui Orsi. Ora non resta che
caso se qualcosa fa difetto al manager Difesa dello Stato ebraico, in una presidente e amministratore aspettare le reazioni.
lodigiano non è certo la sincerità. nota diffusa dall’ambasciata delegato di Finmeccanica. Dario Di Vico
Partendo da queste premesse la let- israeliana a Roma - ha accettato di © RIPRODUZIONE RISERVATA twitter@dariodivico
tera prosegue elencando sei-punti-sei © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Economia 33

Piazza Cordusio L’ingresso degli arabi in consiglio e le scelte delle fondazioni Vigilanza Una sanzione di 647 mila euro
Bankitalia multa Bpm
Unicredit, il conto dei posti In Europa Aabar è primo socio
nel colosso tedesco Daimler e
uno dei soci maggiori del grup-
po minerario Glencore. Il faro sui crediti
Abu Dhabi primo socio Il peso azionario potrebbe far
ottenere agli emiratini una vice-
presidenza di Unicredit all’as-
semblea di maggio, magari al po-
sto dei soci libici, diluitisi a poco
a Ligresti e Caltagirone
MILANO — Dopo gli avvisi di ga- Le sanzioni riguardano in tutto 20
Aabar al 6,5%, cresce il pacchetto Capital Research più del 4% tra Banca centrale e
Lia. Non è tuttavia automatico
che Aabar pretenda di entrare
ranzia per il convertendo un’altra te-
gola si abbatte sugli ex vertici della
Bpm. La Banca d’Italia ha multato
tra amministratori e manager di Piaz-
za Meda. Sette di questi siedono at-
tualmente nel consiglio di sorve-
MILANO — Il fondo sovrano nel board: al contrario potrebbe per 647 mila euro il vecchio consi- glianza di Bpm: Giuseppe Coppini
di Abu Dhabi balza al primo po-
sto tra i soci di Unicredit. Aabar
è arrivato al 6,5% del capitale, a
grande distanza dall’altra gran-
7,5 alla fine preferire restare fuori e
operare sulla banca come un in-
vestitore finanziario, sia pure
strategico e di lungo termine. Se-
glio guidato da Massimo Ponzellini e
il collegio sindacale per «carenze nel
governo, gestione e controllo dei ri-
schi», in particolare sui crediti. Per
(42 mila euro di multa), Giovanni
Bianchini (33 mila euro), Marcello
Priori e Michele Zefferino (30 mila
euro), Jean Jaques Tamburini ed Enri-
de novità della ricapitalizzazio- miliardi è l’aumento condo fonti vicine al dossier, la lo stesso motivo sono stati sanziona- co Castoldi (25 mila euro) ed Ezio Si-
ne da 7,5 miliardi, gli americani di capitale varato da scelta dipenderà da come sarà ti, per 63 mila euro ciascuno, anche monelli (18 mila euro). La Vigilanza
di Capital Research, che alla fine Unicredit a gennaio e definito l’assetto complessivo gli ultimi due direttori generali, En- ha escluso invece responsabilità per
sono sì cresciuti al 2,7% senza sottoscritto al 100% della governance e dai consiglie- zo Chiesa e Fiorenzo Dalu. Franco Debenedetti, Roberto Fusilli
però confermare il livello del ri espressi dagli altri soci. In so- Le multe, da 18 mila fino a 63 mi- e Piero Lonardi, che nel board di Piaz-
5,4% raggiunto prima del raffor- stanza il criterio indicato da Aa- la euro, sono state inflitte da Palazzo za Meda rappresentavano le mino-
zamento patrimoniale. La soglia bar sarà di muoversi nell’esclusi- Koch in seguito alle risultanze della ranze, e per Beniamino Anselmi.
di Aabar è stata raggiunta lo
scorso 14 febbraio attraverso
l’esercizio di alcune opzioni di
acquisto («call») che erano state
12% vo di interesse della banca, dun-
que senza troppi cedimenti ai
giochi di potere dei soci italiani.
E tra le decisioni importanti, su
lunga ispezione condotta in Piazza
Meda a cavallo tra il 2010 e il 2011,
dalla quale sono emerse diverse ano-
malie in particolare nelle concessio-
Ad eccezione di Tamburini, in

Ex manager
assunte in riferimento all’au- è la quota di capitale cui sono in corso colloqui e con- ne e nel controllo dei rischi sui credi- Ponzellini, Chiesa
mento chiuso da Unicredit a fi- complessiva in fronti tra i grandi soci, c’è quella ti, che hanno esposto Bpm «a un si- e Dalu: sanzione
ne gennaio. L’ultima comunica- mano al fronte delle sul presidente: Dieter Rampl cor- gnificativo rischio credito non corret-
zione dava Aabar al 6% potenzia- Fondazioni italiane re per la riconferma, ma nel fron- tamente segnalato alla Vigilanza». da 63 mila euro
le. Adesso le azioni le ha tutte in Vertici Il presidente Dieter Rampl e il ceo Federico Ghizzoni te italiano dei soci c’è chi ipotiz- Nelle 36 pagine del provvedimento
mano. E le farà pesare. za anche soluzioni differenti. del Direttorio, datato 7 febbraio e
Che Abu Dhabi, già socio di Con gli aggiornamenti delle consegnato ieri alla Bpm, Bankitalia quota Credit Mutuel, gli altri multati
Unicredit dal marzo 2009 attra- quote Unicredit si presenta sem- punta il dito soprattutto sull’esposi- erano stati eletti tutti con la lista del-
verso la International petroleum Documento d’offerta Fondazione-banche pre più come una public com- zione al settore immobiliare e segna- l’Associazione Amici della Bpm, sul-
investment company, volesse pany, con gli americani comples- la in particolare tre posizioni. Riguar- la quale sempre Bankitalia ha avvia-
raggiungere la soglia del 6,5% sivamente al 6% fra Capital Rese- dano i finanziamenti alle slot machi- to un procedimento sanzionatorio.
era stato annunciato dal presi- Benetton, l’Opa Montepaschi, si tratta arch e Blackrock, gli arabi all’11% ne del gruppo Atlantis (per il quale Palazzo Koch ha riconosciuto che del-
dente di Aabar, Khadem al Qu-
baisi, in una nota ufficiale del 17 scatta entro marzo sui tempi della proroga circa, il fronte Fondazioni al-
l’11-12%, e i soci italiani privati
Ponzellini, sanzionato per 63 mila eu-
ro, è indagato), il gruppo Ligresti, al
le anomalie emerse nel corso del-
l’ispezione «maggiori responsabilità
gennaio. «Intendiamo sostenere (Della valle, Caltagirone, Del Vec- quale Piazza Meda ha concesso linee vadano ascritte ai consiglieri eletti
attivamente la società e il suo Benetton lascerà il listino in primavera. Fondazione Mps e le banche creditrici trattano chio, Maramotti, De Agostini) at- di credito per 151 milioni e fidi per nella lista soci-dipendenti». I quali
management nel futuro e rima- La bozza del prospetto per l’Opa di sull’allungamento del congelamento dei torno al 4%. Tra le fondazioni, la altri 350, e l’esposizione verso il sono stati multati singolarmente poi-
nere uno degli azionisti più gran- Edizione finalizzata al delisting è stato crediti (standstill) da circa 1 miliardo, in vista torinese Crt ha confermato di es- gruppo «F.G. Caltagirone», affidato ché, pur avendone la forza, non han-
di. Crediamo nei fondamentali depositato ieri in Consob. L’offerta della cessione del 15% di Mps. Siena vorrebbe sere diventata primo socio italia- per 168 milioni, in relazione a un mu- no fatto valere i «poteri che avrebbe-
della banca e nella sua importan- dovrebbe svolgersi tra marzo e aprile e tempo fino a fine maggio, mentre gli istituti no con il 3,85% superando Carive- tuo da 65 milioni destinato a un inve- ro potuto esercitare al fine di incide-
za per il contesto italiano ed eu- il pagamento del corrispettivo sarebbero disponibili a estendere la scadenza rona, che aveva annunciato la stimento per il quale, segnala Banki- re sulla gestione della banca e di con-
ropeo». La ricapitalizzazione aiu- potrebbe scattare prima dell’assemblea dal 15 a 31 marzo. L’accordo di rinegoziazione sua diluizione dal 4,2% al 3,5%. talia, già in fase di istruttoria «erano seguenza evitare il verificarsi delle ir-
terà Unicredit a «navigare con di Benetton fissata in prima potrebbe arrivare entro due settimane. Fabrizio Massaro state formulate riserve sulla confor- regolarità contestate».
successo in situazioni di merca- convocazione il 24 aprile. © RIPRODUZIONE RISERVATA fmassaro@corriere.it mità dell’operazione alle policy inter- Federico De Rosa
to incerte come quelle attuali». © RIPRODUZIONE RISERVATA ne e sul valore attribuito al cespite». © RIPRODUZIONE RISERVATA

DECK
un buon accordo

scrivania + riunione in pelle


e vetro colorato anti impronta

scrivania + riunione
in pelle e legno

piano scrivania scorrevole


accesso cavi, vano segreto con chiave

passaggio cavi
Codice cliente:

34 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Sede Legale: S. Donato Milanese (MI) AVVISO


P.zza S. Barbara 7 ai sensi dell’articolo 13, comma 2, del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999,
Capitale sociale Euro 152.205.500 i.v. come successivamente modificato ed integrato, sui
Cod. Fisc. e numero di iscrizione
al Reg. Imp. di Milano n. 13271380159
R.E.A. Milano n. 1633445
Partita IVA 13271380159
Risultati dell’Offerta Pubblica di Sottoscrizione
Società soggetta all’attività
di direzione e coordinamento
e contestuale ammissione a quotazione sul Mercato Telematico delle Obbligazioni
di Snam S.p.A. delle obbligazioni del prestito denominato “Enel TF 2012 - 2018”
Società con unico socio e delle obbligazioni del prestito denominato “Enel TV 2012 - 2018” di Enel S.p.A.

I termini in maiuscolo non altrimenti definiti nel presente Coordinatori dell’Offerta


avviso integrativo hanno il significato ad essi attribuito e Responsabili del Collocamento:
nel Prospetto (come di seguito definito).
Estratto di Bando di Gara
Settori Speciali
Ente Aggiudicatore: Stogit S.p.A, sede legale in piazza Santa Barbara, 7- San Donato
Milanese. Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Snam S.p.A..
Società con unico socio.
Oggetto dell’appalto: Gruppi generatori con motori ad accensione per compressione.
CIG 37519639CE
Tipo di appalto: fornitura
Luogo di consegna/di esecuzione delle prestazioni: Codice NUTS ITC4A Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 13, comma 2, del Regola- Il valore nominale complessivo dell’Offerta, come aumentato pervenute complessivamente richieste per n. 794.864 ob-
Tipo di procedura: negoziata mento Emittenti e della Sezione Seconda, Capitolo XX, Paragra- a seguito della pubblicazione del relativo avviso integrativo in bligazioni da parte di n. 30.037 richiedenti e sono state
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso fo 20.1.7 del prospetto relativo all’offerta pubblica di sottoscri- data 13 febbraio 2012, è pari a n. 3.000.000 di Obbligazioni. assegnate complessivamente n. 500.000 obbligazioni a
Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 16.03.2012 ore 12:00 zione e alla contestuale ammissione a quotazione sul Mercato Tali Obbligazioni risultano, alla data del 13 febbraio 2012, inte- n. 30.037 soggetti assegnatari per un ammontare nominale
Condizioni di Partecipazione: Le condizioni di partecipazione sono riportate sul testo Telematico delle Obbligazioni (MOT) organizzato e gestito da gralmente collocate. pari a Euro 500.000.000.
integrale del Bando pubblicato sulla G.U.U.E n. 2012/S 23-037796 del 03.02.2012. Il Borsa Italiana S.p.A. delle obbligazioni del prestito denominato
suddetto testo è disponibile sul sito www.snam.it. “Enel TF 2012 - 2018” e delle obbligazioni del prestito denomi- Stante l’integrale collocamento delle Obbligazioni oggetto L’ammontare nominale complessivo delle Obbligazioni del Pre-
nato “Enel TV 2012 - 2018” (il “Prospetto”), depositato presso dell’Offerta, non sono state sottoscritte Obbligazioni da parte stito a Tasso Fisso da emettersi ad esito dell’Offerta è quindi pari
Stogit S.p.A. la CONSOB in data 3 febbraio 2012, a seguito di comunicazione dei garanti dell’Offerta in esecuzione degli impegni di garanzia ad Euro 2.500.000.000, suddiviso in n. 2.500.000 Obbligazioni
L’Amministratore Delegato del provvedimento di approvazione comunicata con nota del assunti dai medesimi e descritti nella Sezione Seconda, Capitolo del Prestito a Tasso Fisso da nominali Euro 1.000 cadauna.
Ing. Paolo Bacchetta 1° febbraio 2012, protocollo n. 12008206, Banca IMI S.p.A., con XX, Paragrafo 20.6 del Prospetto.
sede legale in Largo Mattioli 3, Milano; BNP Paribas, London L’ammontare nominale complessivo delle Obbligazioni del Pre-
branch, con sede in 10 Harewood Avenue, London NW1 6AA In particolare: stito a Tasso Variabile da emettersi ad esito dell’Offerta è quindi
COMUNE DI NAPOLI (Regno Unito); e UniCredit Bank AG, Succursale di Milano, con (i) per le Obbligazioni del Prestito a Tasso Fisso, sono pervenute pari ad Euro 500.000.000, suddiviso in n. 500.000 Obbligazioni
sede legale in Via Tommaso Grossi 10, Milano; in qualità di Co- complessivamente richieste per n. 4.481.458 obbligazioni del Prestito a Tasso Variabile da nominali Euro 1.000 cadauna.
AVVISO DI RETTIFICA
ordinatori dell’Offerta e Responsabili del Collocamento, comu- da parte di n. 126.172 richiedenti e sono state assegnate
A parziale rettifica dell’Avviso pubblicato in data 13 febbraio 2012, relativo all’indagine di mercato per l’indivi-
nicano che l’offerta dei prestiti obbligazionari “Enel TF 2012 complessivamente n. 2.500.000 obbligazioni a n. 126.172
duazione di soggetti da invitare alla procedura negoziata per l’affidamento della realizzazione dell’evento “Ame-
rica’s Cup World Series a Napoli”, si precisa che l’evento si svolgerà dal 7 al 15 aprile 2012 e che il requisito
- 2018” e “Enel TV 2012 - 2018” di Enel S.p.A., iniziata in data soggetti assegnatari per un ammontare nominale pari a
relativo al fatturato va così sostituito: - fatturato globale non inferiore a € 6 milioni negli ultimi tre esercizi 6 febbraio 2012 e chiusa anticipatamente in data 13 febbraio Euro 2.500.000.000;
finanziari approvati. In considerazione del presente avviso, la domanda di partecipazione potrà essere consegnata 2012, ha prodotto i risultati di seguito riepilogati. (ii) per le Obbligazioni del Prestito a Tasso Variabile, sono Milano, 17 febbraio 2012
in busta chiusa a: Comune di Napoli - Protocollo Gare e Contratti Piazza Municipio 1 Palazzo S. Giacomo Napoli
entro le ore 12 del 23 febbraio 2012. Non verranno accettate le domande spedite a mezzo posta. La busta dovrà Enel S.p.A. Sede in Roma, Viale Regina Margherita n.137 - Capitale sociale Euro 9.403.357.795,00 - Registro delle Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 00811720580 - Partita IVA n. 00934061003
recare la dicitura: RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA NEGOZIATA AMERICA’S CUP NAPOLI.

FONDAZIONE

Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria


ENASARCO
AVVISO DI
AGGIUDICAZIONE
Avviso integrativo
Estratto della pronuncia del Giurì n. 1/2012 Si rende noto che la procedura relativo all’Offerta Pubblica di Sottoscrizione e contestuale
nei confronti di One Express Italia SpA e Due Torri S.p.A.
ristretta per l’affidamento dei lavori di
impermeabilizzazione delle grondaie
ammissione a quotazione sul Mercato Telematico delle Obbligazioni
Le pubblicità di One Express Italia SpA e Due Torri SpA diffuse
e dei torrini, revisione tetti e restauro delle obbligazioni del prestito denominato “Enel TF 2012-2018”
dei balconi dello stabile di proprietà
mediante affissioni (cartellonistica stradale e annunci su della Fondazione sito in Roma - Via e delle obbligazioni del prestito denominato “Enel TV 2012-2018”
autobus nella città di Bologna), relative ai messaggi in cui si Valsavaranche, 2 ha avuto il seguente
esito: impresa aggiudicataria FAIR
di Enel S.p.A.
afferma: “Affidaci le tue merci domani saranno consegnate”; TERMICA S.R.L. - Via di Fioranello, 58
- Roma, che ha offerto il ribasso d’asta
ed in cui si afferma: “La nuova piattaforma siciliana (che) del 57,895%.
Avviso redatto ai sensi dell’articolo 7, comma Coordinatori dell’Offerta
consente di effettuare la consegna delle pedane provenienti Alla gara hanno partecipato n. 10
1, del Regolamento adottato con delibera e Responsabili del Collocamento:
imprese.
dalla penisola entro 48 ore”; costituiscono inottemperanza alla Il testo integrale dell’esito di gara è CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999, come
decisione del Giurì n. 7/11 dell’8 febbraio 2011, in quanto reperibile sul Foglio Inserzioni della successivamente modificato ed integrato.
G.U.R.I. n. 20 del 17/02/2012 - parte V e
reiterazione dei messaggi di cui è stata ordinata la cessazione sul sito www.enasarco.it. I termini in maiuscolo non definiti nel pre-
posto che essi veicolano al pubblico la medesima promessa Roma, lì 17/02/2012 sente avviso integrativo hanno il significato
ad essi attribuito nel Prospetto (come di se-
di specifica celerità delle consegne già oggetto di valutazione IL DIRETTORE GENERALE
guito definito).
Dott. Carlo F. Maggi
negativa nella decisione citata; pertanto il Giurì ne ha ordinato
la cessazione.
Milano, 27 gennaio 2012
Acquisti Information
f.to Prof. Avv. Antonio Gambaro & Communication Technology Ad integrazione della Sezione Seconda, Capito- nale annuo lordo del 4,875%, calcolato in base Le Obbligazioni del Prestito a Tasso Variabile
AVVISO DI GARA lo XIX, Paragrafi 19.1.2, 19.1.8, 19.1.10, 19.2.2 al tasso di rendimento annuo lordo effettivo a sono fruttifere di interessi, calcolati al tasso va-
Istituto dell’Autodisciplina COMUNE DI PALERMO e 19.2.8; Capitolo XX, Paragrafi 20.1.6, 20.4 e scadenza delle Obbligazioni del Prestito a Tasso riabile nominale annuo lordo pari all’Euro In-
Pubblicitaria
Ufficio Contratti Esito di Gara PROCEDURA APERTA 20.7; dell’Appendice “Regolamento del Pre- Fisso, pari a 4,885%, determinato sommando terbank Offered Rate (con divisore 360) (EURI-
Estratto della Pronuncia n. 2/2012 Si rende noto che in data 17/02/2012 ai sensi
Comunicato del Presidente del Giurì Si comunica che la Procedura del D.L.vo n. 163/06 sarà pubblicato sulla 5^ stito Obbligazionario “Enel TF 2012-2018”; e il Margine di Rendimento Effettivo, pari a 310 BOR) a 6 mesi, maggiorato di un Margine, pari
dell’Autodisciplina Pubblicitaria
Aperta per la concessione quin- Serie Speciale della Gazzetta Ufficiale della dell’Appendice “Regolamento del Prestito Ob- punti base (basis points), al tasso mid swap a 6 a 310 punti base (basis points). Con riferimento
Philipp Plein ha diffuso sul mensile Vogue Italia del di- Repubblica Italiana n. 20, trasmesso alla bligazionario “Enel TV 2012-2018”; del prospet- anni, pari a 1,785%. alla cedola per il primo periodo di interessi che
cembre 2011 un messaggio pubblicitario relativo alla pro- quennale del Servizio di Tesoreria to relativo all’offerta pubblica di sottoscrizione sarà pagata il 20 agosto 2012, il tasso di interes-
GUCE il 10/2/2012, il bando di gara relativo
pria linea di accessori e abbigliamento.Il messaggio Comunale, gara del 26.01.2012, all’Appalto ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 e alla contestuale ammissione a quotazione sul Prezzo di emissione e di Offerta se sarà pari a 4,439%.
costituisce inottemperanza dell’inserzionista e di Vogue
Italia alla pronuncia n. 98/11 resa il 27 settembre 2011 in
è stata dichiarata deserta per e s.m.i. - Istituzione di un Accordo Quadro Mercato Telematico delle Obbligazioni orga- Le Obbligazioni a Tasso Fisso sono emesse ed of-
cui identico messaggio è stato giudicato in contrasto con mancanza di offerte pervenute. Info per la fornitura di HW per SAN e servizi nizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. delle ferte a un prezzo pari al 99,95% del loro valore Data di Emissione, Data di Godimento, Data di
gli articoli 1, 9 e 10 del Codice di Autodisciplina della professionali per la realizzazione di soluzioni
sul sito www.comune.palermo.it ed di Disaster Recovery per gli ambienti Open di obbligazioni dei prestiti denominati, rispettiva- nominale, vale a dire al prezzo di Euro 999,5 per Pagamento
Comunicazione Commerciale, e di cui pertanto il Giurì
aveva ordinato la cessazione. Riproducendo il medesimo Albo Pretorio. Invio alla G.U.C.E. Poste Italiane. Importo complessivo massimo mente, “Enel TF 2012-2018” e “Enel TV 2012- ciascuna Obbligazione del Prestito a Tasso Fisso. Il Prestito a Tasso Variabile è emesso ed ha godi-
messaggio l’inserzionista ha quindi violato l’art. 42 del 30.01.2012. a base di gara IVA esclusa € 9.300.000,00 al 2018”, depositato presso la Consob in data mento dal 20 febbraio 2012.
Codice e le regole di correttezza professionale del settore. netto di eventuali opzioni e/o rinnovi. Codice 3 febbraio 2012 a seguito di comunicazione Data di Emissione, Data di Godimento, Data di La Data di Pagamento del Prestito a Tasso Varia-
Milano, 23 gennaio 2012 IL DIRIGENTE CIG n. 39247928CF. La gara sarà espletata dell’avvenuto rilascio del provvedimento di au- Pagamento bile è il 20 febbraio 2012.
f.to Prof. Avv. Antonio Gambaro (Dott. Roberto G. Pulizzi) con il supporto di strumenti elettronici ai torizzazione alla pubblicazione da parte della Il Prestito a Tasso Fisso è emesso e ha godimen-
sensi degli artt. 74 e 77 del D.Lgs. 163/06 CONSOB, con nota del 1° febbraio 2012, proto- to dal 20 febbraio 2012. Durata
mediante procedura telematica. Le Imprese
interessate dovranno preventivamente e collo n. 12008206 (il “Prospetto”), si rendono La Data di Pagamento del Prestito a Tasso Fisso La Data di Scadenza del Prestito a Tasso Variabi-
obbligatoriamente registrarsi al portale note le seguenti informazioni: è il 20 febbraio 2012. le è il 20 febbraio 2018.
www.posteprocurement.it entro il giorno
23/3/2012 ore 13:00 secondo le modalità A) Obbligazioni del Prestito Durata C) Importo previsto delle spese
indicate nel CSO. Le Imprese interessate a Tasso Fisso “Enel TF 2012-2018” La Data di Scadenza del Prestito a Tasso Fisso è
possono presentare domanda di il 20 febbraio 2018. L’importo previsto delle spese relative all’Offer-
partecipazione/offerta, entro le ore 13:00
COMUNE DI GENOVA
DIREZIONE AFFARI GENERALI E GARE E CONTRATTI
del 26/3/2012 secondo le modalità indicate
Tasso di interesse nominale annuo lordo, tasso
di rendimento annuo lordo effettivo e Margine B) Obbligazioni a Tasso Variabile
ta ammonta a circa Euro 69 milioni.
nel Capitolato Speciale d’Oneri che potrà
SETTORE GARE E CONTRATTI • Via Garibaldi 9 Ge 16124 essere scaricato, congiuntamente al bando di Rendimento Effettivo “Enel TV 2012-2018”
www.comune.genova.it • ccontratti@comune.genova.it di gara, entro le ore 13:00 del 23/3/2012 Le Obbligazioni del Prestito a Tasso Fisso sono
ESTRATTO di AVVISO di dai seguenti siti Internet: www.poste.it e fruttifere di interessi, al tasso di interesse nomi- Tasso di Interesse Nominale e Margine Roma, 17 febbraio 2012
www.posteprocurement.it. Il bando integrale
PROCEDURA APERTA è visibile sul sito Internet: www.poste.it.
IL RESPONSABILE ACQUISTI Enel S.p.A. Sede in Roma, Viale Regina Margherita n.137 - Capitale sociale Euro 9.403.357.795,00 - Registro delle Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 00811720580 - Partita IVA n. 00934061003
Si rende noto che il giorno 22 marzo 2012 alle
ore 9:30 presso una sala del Comune di Dott. Manlio Caporali
Genova avrà luogo la procedura aperta per
l’assegnazione di otto accordi quadro aventi
oggetto “Lavori di pronto intervento per PROVINCIA DI MILANO
l’esecuzione di opere di manutenzione ESTRATTO DI BANDO DI GARA
straordinaria a carattere di urgenza, non Atti n. 20304/2012/6.6/2012/21
programmabili, su spazi, strade e aree esterne
pubbliche e/o destinate al passaggio Indirizzo: Via Vivaio 1 - 20122 Milano -
pubblico, per eliminare pericoli a tutela della Milano Fax 027740.2792 Cod. Fisc.
pubblica incolumità o pubblica igiene, 02120090150 ha indetto una procedura
localizzati in ambito territoriale di competenza aperta con il criterio del prezzo più basso ai
dei Municipi del Comune di Genova”. sensi dell’art. 82 comma 2, lett. a) del FORNITURA DEL PRINCIPIO ATTIVO SOMATROPINA
Importo di ciascun lotto: LOTTO 1: Euro D.Lgs.n.163/06 per l’affidamento dei lavori E RELATIVI DISPOSITIVI E ACCESSORI
AVVISO DI GARA

76.904,02; LOTTO 2: Euro 63.306,55; LOTTO


di manutenzione ordinaria integrale e straor-
3: Euro 23.739,95; LOTTO 4: Euro 79.133,20;
dinaria degli impianti ascensori, pedane mo- Ente appaltante: Intercent-ER - Agenzia regionale di sviluppo dei
LOTTO 5: Euro 67.575,27; LOTTO 6: Euro
55.393,24; LOTTO 7: Euro 142.439,74; LOTTO bili, montascale ed affini, per la durata di 36 mercati telematici - Regione Emilia-Romagna – Viale A. Moro n. 38 –
8: Euro 52.227,90. Tutti gli importi sono da mesi , installati negli edifici scolastici e sedi 40127 Bologna – Tel. 051.527.30.82 - Fax 051.527.30.84 e-mail:
ritenersi comprensivi degli oneri per la istituzionali di competenza della Provincia intercenter@regione.emilia-romagna.it
sicurezza non soggetti a ribasso, oltre I.V.A.
I lavori sono assimilabili alla categoria OG3.
di Milano. - CUP J65I1100020003. Determi- Oggetto della gara: procedura aperta per la fornitura del principio attivo
Le offerte per ciascuno degli accordi quadro,
nazione a contrarre R.G. n. 11540/2011. somatropina e relativi dispositivi e accessori.
complete della documentazione richiesta dal Importo complessivo dell’appalto: Euro Importo di gara: Euro 12.276.560,50 IVA esclusa.
bando di gara, dovranno pervenire entro e non 1.437.171,33 (IVA. Esclusa). Categoria Pre- Termine e luogo presentazione offerte: entro le ore 12:00 del giorno 14 marzo
oltre le ore 12:00 del giorno 19 marzo 2012. valente: OS4 Classifica IV. Termine perentorio
Il bando integrale è pubblicato sulla G.U.R.I., è di presentazione delle offerte: 07/03/2012, 2012 c/o Ente Appaltante.
affisso all'Albo Pretorio del Comune ed è ore 12.00. Responsabile del procedimento: L’avviso di gara integrale è stato spedito a GUUE il 03/02/2012, è pubblicato su
scaricabile dai siti www.appaltiliguria.it Ing. Carlo Campari. Estremi di pubblicazione GURI n. 20 del 17/02/2012 ed è disponibile sul sito www.intercent.it sezione
www.serviziocontrattipubblici.it
www.comune.genova.it sulla G.U.R.I. n.17 V Serie speciale del “Bandi e Avvisi”.
IL DIRIGENTE 10/02/2012. Il Bando di gara in edizione in- Per informazioni: Segreteria Intercent-ER, Tel. 051.527.30.82, Fax 051.527.30.84.
Dott.ssa Cinzia MARINO tegrale e il Disciplinare sono disponibili Il Direttore di Intercent-ER: (Dott.ssa Anna Fiorenza)
sul sito internet www.provincia.milano.it
(Appalti - Appalti banditi).
Per la pubb
pubblicità Milano, 10/02/2012
Il Direttore del Settore Appalti
legale e fina
finanziaria rivolgersi a: Dott. Leone Talia
Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano COMANDO GENERALE
AVVISO ESITO DI GARA D’APPALTO
Si rende noto che questa Università ha aggiudicato, con D.D.A. n. 72 del 02/02/2012, la procedura
6665/6256 - Fax 02 2588 6114
Tel. 02 2584 66 DELL’ARMA DEI CARABINIERI
di gara per l’appalto integrato di lavori, mediante procedura aperta, ai sensi degli artt. 3 comma 7, 53
Servizio Amministrativo - Sezione Contratti
Via Valentino Mazzola, 66/D AVVISO DI GARA
comma 2 lett. b), e 83 comma 1, D.Lgs. 163/06, per la progettazione esecutiva e l’esecuzione di lavori
edili ed impiantistici, forniture e posa in opera di arredi tecnici e attrezzature, nonché manutenzione
00142 Roma Presso questo Comando sarà esperita la gara a
ed assistenza full-risk degli arredi e degli impianti, per la realizzazione dei laboratori di ricerca ubicati
procedura ristretta per la fornitura di hardware e
8650 - Fax 06 6882 8682
Tel. 06 6882 86 software per l’evoluzione del sistema Leonardo in al IV livello dell’Edificio “G” dell’Area Medica e delle Bioscienze del Campus “Salvatore Venuta” di Ca-
dotazione al Comando Carabinieri Tutela Patrimonio tanzaro, importo massimo di aggiudicazione soggetto a ribasso d’asta di € 842.449,08, I.V.A. ed
Vico II San NNicola alla Dogana, 9 INARCASSA esclusa, subappalto previsto solo per la categoria dei lavori edili in misura massima pari
Culturale. Appalto finanziato con fondi comunitari
80133 Napoli
Napo e del FESR. Programma Operativo Nazionale “Sicu- ad € 40.850,00, pubblicato sulla G.U.C.E. n. 2010/S 247-377203 del 21.12.2010 e sulla G.U.R.I. V
rezza per lo Sviluppo” Obiettivo Convergenza 2007- Serie speciale, n. 146 del 20.12.2010 - CIG n. 0586552930A - CUP n. F65D10000120005, all’A.T.I.
Tel. 081 49 777 11 - Fax 081 49 777 12 2013 - Obiettivo Operativo II.7 - Progetto “Archeo composta dalle Società GIRUS S.a.s., con sede in Via dei Conti Falluc, 14/A - 88100 Catanzaro (Man-
Control”. Il bando di gara, pubblicato sulla Gazzetta dataria), AHSI S.p.A., con sede in Viale delle Industrie, 33 - 20881 Bernareggio (MB) (Mandante), e
Via Villari, 50 - 70122 Bari Ufficiale della Repubblica Italiana n. 19 del Studio Tecnico A.BA.CO., con sede in Via Matteo Ripa, n. 3 - 84121 Salerno (Mandante), per l’importo
Tel. 080 5760 111 - Fax 080 5760 126 15/02/2012 - 5ˆ Serie Speciale “Contratti Pubblici”, complessivo pari a € 819.311,68 IVA e INARCASSA esclusi. Competente per le procedure di ricorso:
può essere visionato, altresì, presso questo Tar di Catanzaro via Mario Greco 1. L’edizione integrale del presente avviso è pubblicata sul
Comando Generale - Ufficio Relazioni con il Pub-
blico, Piazza Bligny, n. 2 Roma, ovvero sui siti in-
seguente URL http://www.unicz.it/portale/aggiudicazioni.asp. Per maggiori informazioni:
ternet www.carabinieri.it sez. “Le gare d’appalto” Ufficio Gare e Appalti - Campus Universitario Viale Europa - Località Germaneto - Catanzaro,
RCS MediaGroup S.p.A.
e www.serviziocontrattipubblici.it. tel. 0961/3696091/6092/6093/6094/6132 fax 0961/3696099 e-mail areagarecontratti@unicz.it.
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano
d’ordine Catanzaro, 09/02/2012
Il Capo del Servizio Amministrativo Il Direttore Amministrativo - Dott. Luigi Grandinetti
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Economia 35

La scalata I vertici in Consob. Isvap chiede il patto a Palladio e Sator. Axa: l’Italia ci interessa Assemblea rinviata

Fonsai, Meneguzzo e Arpe ci ha detto: «Non ho contatti


con loro, per ora non li incon-
trerò»
Palladio e Sator nel testo del
patto, che non è né di blocco
Aumento Unipol,
le Coop prendono tempo
aprono a nuovi soci né di voto, sottolineano che
l’alleanza ha come obiettivo
«la valutazione congiunta» dei
reciproci investimenti in Fon-
sai per «contribuire a un suo ri-
Grandi e «piccoli» divisi
BOLOGNA — L'operazione Unipol-Fonsai va avanti con il
Erbetta: per ora nessun contatto, avanti con la fusione lancio e sostenere il piano di
rafforzamento patrimoniale». I
soci si impegna-
sostegno dell'azionista Finsoe ma le Coop si prendono un po' di
tempo. A precisarlo è una nota della stessa finanziaria che controlla
Unipol, dopo il rinvio dell'assemblea per la ricapitalizzazione
MILANO — Il patto di con- no a valutare di anticipato dal «Corriere». Finsoe nella nota ribadisce «il proprio
sultazione fra Palladio e Sator, comune accordo impegno a sostegno del progetto Unipol-Fonsai», precisa che «sta
soci di Fonsai con quote pari ri- l'eventuale richie- predisponendo un aumento di capitale da 300 milioni» e conclude
spettivamente al 5 e 3%, è aper- sta di adesione» che il rinvio della riunione per deliberare la ricapitalizzazione è «di
to all’adesione di altri compo- «da parte di uno o natura tecnico-procedurale» perché il calendario delle operazioni
nenti ed è valido (salvo rinno- più investitori ter- «rende possibile lo svolgimento nella prima metà di marzo». Lo
vi) fino al 30 settembre di que- zi». Inoltre, nessu- slittamento della riunione di ieri quindi non mette in dubbio
st’anno. Lo si legge nel testo no dei partecipan- l'acquisizione di Fondiaria ma lascia spazio alla riflessione sugli
dell’accordo parasociale tra- ti eserciterà il con- aspetti tecnici e strategici della ricapitalizzazione e sul ruolo di
smesso ieri in Consob e richie- trollo su Fonsai e ciascuna Coop. C'è un dibattito annoso, in seno alla Legacoop, che
sto con lettera dall’Isvap, per potrà fare acqui- si sta riaccendendo in questi giorni e che riguarda le differenze tra
valutarne e approfondirne i sti fuori accordo. le grandi imprese del largo consumo che hanno le spalle finanziarie
dettagli. Un «atto dovuto» an- I soci si consulte- abbastanza larghe e quelle più piccole, attive in settori meno ricchi
che in relazione al fatto che la ranno ogni volta dell'economia. È una divergenza
normativa prevede l’ok dell’Au- che lo riterranno quella tra le ambizioni delle grandi
thority sulle assicurazioni per
superare la soglia del 10% del
capitale nelle compagnie, e in
presenza del patto viene consi-
neguzzo di Palladio, ieri in
commissione si è recato il di-
rettore generale di Fonsai, Pier-
giorgio Peluso in relazione ad
Unipol. Intanto nel «cantiere»
destinato a portare alla costitu-
zione del nuovo polo assicura-
tivo, i lavori proseguono nella
opportuno «anche in relazione
a decisioni riservate alla com-
petenza del consiglio di Fon-
sai» e «in merito alla sottoscri-
300 imprese e la prudenza delle piccole
che c'è sempre stata, e che si
riflette anche nei diversi pesi
nell'azionariato di Finsoe: le catene
derata la quota sindacata. approfondimenti sul bilancio direzione indicata dall’accordo zione dell’eventuale aumento milioni, il contributo del largo consumo e poche altre
Si è intanto «raffreddata» in anche in vista della predisposi- con i Ligresti. Ieri l’amministra- di capitale funzionale al pia- del sistema Coop realtà del sistema mutuale
Borsa la corsa all’acquisto di zione dei prospetto informati- tore delegato di Fonsai Ema- no» della compagnia assicura- all’aumento Unipol azioniste dirette e altre trenta
Fondiaria-Sai: ieri il titolo, fra vi per aumento di capitale e fu- nuele Erbetta ha detto che la tiva «per quanto di rispettiva imprese minori presenti
scambi più contenuti rispetto sioni. Nei prossimi giorni l’Au- compagnia andrà avanti «con competenza». indirettamente tramite Holmo. Tra
ai giorni precedenti, ha ceduto thority guidata da Giuseppe Ve- determinazione» sul progetto I partner si consulteranno l'altro, in questo caso, la complessità dell'operazione finanziaria
lo 0,34%. Uno scatto, poi rien- gas, dovrebbe chiamare Mat- di integrazione con il gruppo inoltre su «qualsiasi ulteriore non aiuta ad appianare le differenze. Il nodo tecnico su cui il
trato, è stato alimentato in mat- Vigilanza Giuseppe Vegas teo Arpe di Sator e i vertici di bolognese. Quanto ai nuovi so- acquisto» relativo ad azioni e gruppo dirigente di Finsoe starebbe riflettendo è quello del
tinata dalle dichiarazioni del diritti Fonsai «nonché in rela- numero di azioni da emettere e del loro prezzo. Finsoe, come
numero uno di Axa, Henri de zione a iniziative di qualunque Unipol, deve scegliere quante azioni emettere e con quanto sconto.
Castries che, presentando i In Tribunale per UnoaErre natura che possano produrre Più alto è il prezzo dei nuovi titoli e più è facile che a sottoscrivere
conti a Parigi, ha detto su Fon- effetti sulle azioni» della com- l'aumento siano solo i grandi soci, quegli undici gruppi cooperativi
sai che il gruppo «non com- Il miliardario americano Warren Buffett guarda pagnia in portafoglio». È previ- divenuti di recente azionisti diretti. Più è basso il prezzo e più
menta mai le voci di mercato», Buffett vuole all’oro di Arezzo. Richline International, azienda sta infine la comune valutazio- numerose sono le azioni, invece, e più è facile che a partecipare
ma ha aggiunto che l'Italia re- statunitense che fa parte del gruppo di Buffett, ha ne sull’adesione ad accordi di- siano anche le piccole coop. Ma con la contropartita di dover
sta «un mercato interessante» affittare depositato presso il Tribunale di Arezzo la richiesta versi da quello sottoscritto, o diluire gli utili e svalutare i titoli in portafoglio a seguito della
che Axa vuole sviluppare. Ha di affittare, con possibilità futura di acquisto, la «la partecipazione a un even- diminuzione del loro valore di carico. Una delle vie per risolvere il
poi speso una battuta sui nuo- l’oro di Arezzo UnoaErre, una delle più grandi aziende orafe italiane tuale veicolo societario in cui il dilemma sarebbe una forma di prestito da parte delle grandi coop
vi soci: «Palladio? Certo, il fa- attualmente in amministrazione controllata. I capitale sarà detenuto pariteti- alle piccole a fronte di un opzione call sulle nuove azioni.
moso architetto». liquidatori stanno valutando la proposta. camente». L'alternativa è che qualcuna si dissoci dall'operazione.
Dopo che mercoledì la Con- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sergio Bocconi Roberta Scagliarini
sob ha convocato Roberto Me- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
36 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre. Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre. Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre. Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre. Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre. Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.

AZ F. Reserve Short Term 14/02 EUR 6,106 6,106 Eurizon Rendimento Assoluto 2 A 15/02 EUR 5,282 5,283 Balanced-Risk Allocation E 15/02 EUR 13,690 13,630 KIS - Sm. Cap I 14/02 EUR 90,080 90,090
AZ F. Solidity 14/02 EUR 5,343 5,346 Eurizon Rendimento Assoluto 3 A 15/02 EUR 5,481 5,482 Em. Loc. Cur. Debt R-Dis.M 15/02 USD 9,747 9,730 KIS - Sm. Cap X 14/02 EUR 91,390 91,400
AZ F. Strategic Trend 14/02 EUR 4,860 4,858 Eurizon Team 1 15/02 EUR 6,076 6,076 Em. Loc. Cur. Debt E 15/02 EUR 11,365 11,302 KIS - Target 2014 X 14/02 EUR 105,870 105,830
AZ F. Trend 14/02 EUR 4,867 4,865 Eurizon Team 2 15/02 EUR 5,758 5,755 Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M 15/02 USD 10,970 10,951 KIS - Trading A 14/02 EUR 83,040 82,780
AZ F. US Income 14/02 EUR 5,942 5,900 Eurizon Team 3 15/02 EUR 4,811 4,804 Energy R 15/02 USD 8,440 8,450 KIS - Trading D 14/02 EUR 81,610 81,370
AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89 Eurizon Team 4 15/02 EUR 4,078 4,061 Energy E 15/02 EUR 18,890 18,830 www.sorgentegroup.com
KIS - Trading F 14/02 EUR 82,440 82,190
info@acomea.it
Eurizon Team 5 15/02 EUR 3,915 3,893 Euro Corp. Bond R-Dis.M 15/02 EUR 10,020 10,026 KIS - Trading I 14/02 EUR 83,220 82,970
AcomeA America (A1) 15/02 EUR 12,669 12,633 Fondo Donatello-Michelangelo Due 30/06 EUR 53001,059 54575,179
Eurizon Tesoreria Dollar 15/02 EUR 12,715 12,652 Euro Corp. Bond R 15/02 EUR 10,276 10,283 KIS - Trading X 13/09 EUR 78,120 77,500
AcomeA America (A2) 15/02 EUR 12,789 12,753 Fondo Donatello-Tulipano 30/06 EUR 50528,340 49811,098
Eurizon Tesoreria Euro A 15/02 EUR 7,788 7,789 Euro Corp. Bond E 15/02 EUR 13,600 13,609
KIS - Trend A 10/02 EUR 98,910 99,690 Fondo Donatello-Margherita 30/06 EUR 29275,904 28627,386
AcomeA Asia Pacifico (A1) 15/02 EUR 3,309 3,242
Carige Azionario Europa 15/02 EUR 5,392 5,360 Eurizon Tesoreria Euro B 15/02 EUR 7,867 7,868 Euro Corp. Bond A-Dis.M 15/02 EUR 11,168 11,174 Fondo Donatello-David 30/06 EUR 58093,677 57372,027
KIS - Trend F 10/02 EUR 98,420 99,200
AcomeA Asia Pacifico (A2) 15/02 EUR 3,328 3,261
Carige Azionario Internazionale 15/02 EUR 7,466 7,436 Eurizon Tesoreria Dollar $ 15/02 USD 16,614 16,613 Euro Inflation-Link. Bond R 15/02 EUR 9,986 10,007 Fondo Donatello-Puglia Uno 30/06 EUR 55674,536 55416,101
AcomeA Breve Termine (A1) 15/02 EUR 12,062 12,116 KIS - Trend I 10/02 EUR 99,080 99,860
Carige Azionario Italia 15/02 EUR 4,578 4,553 Eurizon Rendita Cl A 15/02 EUR 6,058 6,055 Euro Inflation-Link. Bond E 15/02 EUR 14,270 14,300 Caravaggio di Sorgente SGR 30/06 EUR 2904,499 2981,761
AcomeA Breve Termine (A2) 15/02 EUR 12,087 12,141
Carige Bilanciato 10 15/02 EUR 5,695 5,700 Eurizon Rendita Cl D 15/02 EUR 6,037 6,034 Glob. Equity Income R 15/02 USD 36,620 36,560
Si tratta di Fondi Immobiliari chiusi
AcomeA ETF Attivo (A1) 15/02 EUR 3,819 3,818
Carige Bilanciato 30 15/02 EUR 5,318 5,317 Eurizon Soluzione 10 15/02 EUR 6,884 6,886 Glob. Equity Income E 15/02 EUR 10,760 10,700
AcomeA ETF Attivo (A2) 15/02 EUR 3,834 3,832
Carige Bilanciato 50 15/02 EUR 5,954 5,952 Eurizon Soluzione 40 15/02 EUR 6,299 6,286 Glob. Smaller Companies Eq. R 15/02 USD 32,750 32,650
AcomeA Eurobbligazionario (A1) 15/02 EUR 13,424 13,506
Carige Corporate Euro 15/02 EUR 6,815 6,818 Eurizon Soluzione 60 15/02 EUR 24,692 24,608 Glob. Smaller Companies Eq. E 15/02 EUR 11,460 11,380
AcomeA Eurobbligazionario (A2) 15/02 EUR 13,462 13,545 ASIAN OPP CAP RET EUR 15/02 EUR 8,355 8,263
Carige Total Return 1 15/02 EUR 5,169 5,171 Eurizon Strategia Prot I Trim 12 15/02 EUR 5,225 5,225 Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E 15/02 EUR 11,195 11,203
AcomeA Europa (A1) 15/02 EUR 8,779 8,748 DYNAMIC GROWTH RET EUR 15/02 EUR 865,722 864,596
Carige Total Return 2 15/02 EUR 4,429 4,429 Eurizon Strategia Prot III Trim 11 15/02 EUR 5,461 5,455 Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis. T 15/02 EUR 10,772 10,779
AcomeA Europa (A2) 15/02 EUR 8,844 8,812 FLEX DUR CAP RET EUR A 15/02 EUR 1084,174 1083,155 Symphonia Asia Flessibile 15/02 EUR 6,137 6,048
Carige Liquidita Euro 15/02 EUR 6,455 6,456 Passadore Monetario 15/02 EUR 7,302 7,307 Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond R-Dis. M 15/02 EUR 10,297 10,304
15/02 EUR 8,275 8,213 Symphonia Az. Euro 15/02 EUR 4,815 4,808
AcomeA Globale (A1) Carige Monetario Euro 15/02 EUR 11,880 11,888 Greater China Eq. R 15/02 USD 9,110 8,950 FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR 15/02 EUR 99,198 98,936
Teodorico Monetario 15/02 EUR 7,672 7,678
Symphonia Az. Europa 15/02 EUR 8,567 8,557
AcomeA Globale (A2) 15/02 EUR 8,402 8,338 Carige Obblig Euro 15/02 EUR 11,284 11,292 Greater China Eq. E 15/02 EUR 24,730 24,200 FLEX STRATEGY RET EUR 15/02 EUR 95,715 95,690
Unibanca Azionario Europa 15/02 EUR 5,951 5,912 Symphonia Az. Globale 15/02 EUR 3,669 3,664
AcomeA Italia (A1) 15/02 EUR 13,474 13,340 Carige Obblig Euro Lungo Termine 15/02 EUR 5,999 6,007 Japanese Eq. Advantage E 15/02 EUR 10,430 10,320 HIGH GROWTH CAP RET EUR 15/02 EUR 67,362 67,042
Unibanca Monetario 15/02 EUR 5,883 5,888 Symphonia Az. Italia 15/02 EUR 6,050 6,036
AcomeA Italia (A2) 15/02 EUR 13,570 13,434 Carige Obblig Globale 15/02 EUR 6,289 6,281 Japanese Eq. Advantage R 15/02 JPY 1678,000 1655,000 ITALY CAP RET A EUR 15/02 EUR 18,673 18,651
Unibanca Obbligaz Euro 15/02 EUR 5,960 5,969 Symphonia Az. Small Cap Italia 15/02 EUR 6,169 6,157
AcomeA Liquidità (A1) 15/02 EUR 8,080 8,098 Fondo Pensione Aperto Carige Pan European Eq. R 15/02 EUR 9,640 9,620 SHORT DURATION CAP RET EUR 15/02 EUR 905,170 905,322
Symphonia Az. USA 15/02 EUR 6,406 6,378
AcomeA Liquidità (A2) 15/02 EUR 8,080 8,098 Dinamico Classe A 31/01 EUR 10,470 10,290 Pan European Eq. E 15/02 EUR 11,040 11,010 Symphonia Bilanciato 15/02 EUR 21,952 21,965
AcomeA Obbligaz. Corporate (A1) 15/02 EUR 6,310 6,326 Dinamico 31/01 EUR 10,094 9,928 Pan European Struct. Eq. R 15/02 EUR 10,220 10,170 Symphonia Europa Flessibile 15/02 EUR 4,661 4,658
AcomeA Obbligaz. Coroprate (A2) 15/02 EUR 6,340 6,355 Equilibrato Classe A 31/01 EUR 13,007 12,822 Pan European Struct. Eq. E 15/02 EUR 8,910 8,870 Symphonia Flessibile 15/02 EUR 3,951 3,931
AcomeA Paesi Emergenti (A1) 15/02 EUR 6,233 6,229 Equilibrato 31/01 EUR 12,696 12,521 US Value Equity R 15/02 USD 18,600 18,690 Symphonia Fortissimo 15/02 EUR 2,349 2,332
Fondi Index Linked
AcomeA Paesi Emergenti (A2) 15/02 EUR 6,273 6,269 Obiettivo TFR Classe A 31/01 EUR 11,337 11,141 US Value Equity E 15/02 EUR 11,060 11,070 Symphonia Multimanager Adagio 15/02 EUR 5,964 5,954
Boemondo D'AltaVilla 13/02 96,820 EUR Baa2 MOD
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1) 15/02 EUR 3,201 3,189 Obiettivo TFR 31/01 EUR 11,172 10,982 www.newmillenniumsicav.com Symphonia Multimanager America 15/02 EUR 4,276 4,256
Clean Energy Investimenti 10/02 97,080 EUR A- FIT Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2) 15/02 EUR 3,228 3,216 Prudente Classe A 31/01 EUR 13,968 13,782 Symphonia Multimanager Em. Fless.15/02 EUR 13,284 13,201
Commodity Linked 10/02 96,690 EUR A- FIT NM Augustum Corp Bd A 15/02 EUR 158,780 159,100
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1) 15/02 EUR 4,283 4,282 Prudente 31/01 EUR 13,747 13,567 Symphonia Multimanager Europa 15/02 EUR 5,328 5,322
Energie Pulite 15/02 98,130 EUR A- FIT NM Augustum High Qual Bd A 15/02 EUR 133,710 133,820 Symphonia Multimanager Largo 15/02 EUR 5,687 5,673
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2) 15/02 EUR 4,308 4,308
Energie Rinnovabili 15/02 * EUR w.r. MOD NM Augustum Pan European Eq A 15/02 EUR 76,360 76,240 Symphonia Multimanager Oriente 15/02 EUR 5,276 5,216
AcomeA Patrimonio Prudente (A1) 15/02 EUR 5,156 5,166
Eurotrend Atlantide 15/02 * EUR n.r. FIT Symphonia Multimanager Vivace 15/02 EUR 5,373 5,342
Per ulteriori informazioni, visitate il sito NM Euro Bonds Short Term A 15/02 EUR 129,930 130,290
AcomeA Patrimonio Prudente (A2) 15/02 EUR 5,213 5,223
Eurotrend Auto Basket 15/02 * EUR w.r. MOD www.invescopowershares.net Symphonia Ob. Breve Term. 15/02 EUR 6,670 6,671
NM Euro Equities A 15/02 EUR 35,980 35,830
AcomeA Performance (A1) 15/02 EUR 17,721 17,752
Eurotrend Auto Basket Op. 15/02 94,150 EUR BBB+ S&P Dynamic US Market 15/02 EUR 6,633 6,618 Symphonia Ob. Corporate 15/02 EUR 5,710 5,708
15/02 EUR 17,770 17,800 NM Global Equities A 15/02 EUR 56,280 56,580
AcomeA Performance (A2)
Eurotrend Cedola Più 13/02 94,100 EUR Baa2 MOD EQQQ 15/02 EUR 48,120 48,239 Symphonia Ob. Dinamico 15/02 EUR 6,295 6,271
Num tel: 178 311 01 00 NM Inflation Linked Bond Europe A 15/02 EUR 102,890 103,020
www.compamfund.com - info@compamfund.com Eurotrend Clean Energy 15/02 * EUR n.r. FIT EuroMTS Cash 3 Months 15/02 EUR 102,684 102,677 Symphonia Ob. Euro 15/02 EUR 7,157 7,162
NM Large Europe Corp A 15/02 EUR 118,940 118,860
Bluesky Global Strategy A 14/02 USD 1291,978 1290,953 Eurotrend EurUsd 15/02 113,250 EUR A S&P 15/02 EUR 5,549 5,450 Symphonia Ob. Rendita 15/02 EUR 7,710 7,720
FTSE RAFI Asia Pacific Ex-Jap
NM Previra World Cons A 15/02 EUR 121,180 121,260
Bond Euro A 14/02 EUR 1179,180 1178,888 Eurotrend Multi Cedola 13/02 94,030 EUR Baa2 MOD Symphonia Patr. Gl. Reddito 15/02 EUR 7,321 7,313
FTSE RAFI Dev. 1000 Fund 15/02 EUR 9,047 8,993
NM Q7 Active Eq. Int. A 15/02 EUR 68,430 67,950 Synergia Az. Small Cap Italia 15/02 EUR 4,817 4,805
Bond Euro B 14/02 EUR 1148,905 1148,631 Eurotrend New Energy 15/02 * EUR w.r. MOD FTSE RAFI Dev. Europe Mid-Sm 15/02 EUR 8,619 8,562
NM Q7 Globalflex A 10/02 EUR 100,470 99,860 Synergia Azionario Europa 15/02 EUR 5,278 5,262
Sol Invictus Absolute Return 10/02 EUR 103,439 100,988 Bond Risk A 14/02 EUR 1193,766 1195,457 Eurovita Bric 15/02 110,050 EUR Baa1 MOO FTSE RAFI Emerging Mkts 15/02 EUR 7,336 7,234
NM Total Return Flexible A 10/02 EUR 115,060 115,020 Synergia Azionario Globale 15/02 EUR 5,623 5,617
Enea Invictus Absolute Bond Fd 15/02 EUR 98,765 98,816 Bond Risk B 14/02 EUR 1154,829 1156,479 Eurovita Compatto 08/02 101,270 EUR Baa2 MOD FTSE RAFI Europe 15/02 EUR 6,814 6,773
Synergia Azionario Italia 15/02 EUR 5,026 5,017
Enea Invictus Commod. & Forex Fd 15/02 EUR 98,699 98,809 CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. A 14/02 EUR 1406,776 1404,606 Eurovita Eurowin 15/02 96,850 EUR BBB+ FIT FTSE RAFI Hong Kong China 15/02 EUR 14,655 14,281
Synergia Azionario USA 15/02 EUR 6,569 6,541
Enea Invictus Emerging Market Fd 15/02 EUR 98,119 98,131 CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. B 14/02 EUR 1365,942 1363,848 Eurovita Power 15/02 102,670 EUR BBB+ FIT FTSE RAFI Italy 30 15/02 EUR 4,090 4,084
Synergia Bilanciato 15 15/02 EUR 5,324 5,322
Enea Invictus European Equity Fd 29/11 EUR 99,961 99,911 European Equity A 14/02 EUR 1163,348 1162,357 Eurovita Step Up 15/02 * EUR n.r. FIT 15/02 EUR 7,345 7,295
FTSE RAFI Switzerland Synergia Bilanciato 30 15/02 EUR 5,413 5,409
Enea Invictus Far East Fd 15/02 EUR 97,710 97,722 European Equity B 14/02 EUR 1114,508 1113,575 Everest II 15/02 * EUR n.r. FIT FTSE RAFI US 1000 15/02 EUR 7,410 7,408 Synergia Bilanciato 50 15/02 EUR 5,494 5,486
Enea Invictus Macro Fd 15/02 EUR 98,573 98,625 Multiman. Bal. A 13/02 EUR 108,584 108,471 Social Responsability 15/02 101,890 EUR A+ S&P Global Agriculture NASDAQ OMX 15/02 EUR 9,251 9,150 Synergia Bond Flessibile 15/02 EUR 5,043 5,043
Numero verde 800 124811
Enea Invictus Money Market Fd 15/02 EUR 91,362 91,369 Multiman. Bal. M 13/02 EUR 110,522 110,400
Fondi Unit Linked Global Clean Energy 15/02 EUR 3,470 3,455 www.nextampartners.com-info@nextampartners.com Synergia Ob. Rendita 15/02 EUR 5,172 5,178
Enea Invictus U.S. Equity Fd 15/02 EUR 93,383 96,394 Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A 08/02 EUR 66,179 65,427
Flex Equity 100 15/02 9122,000 EUR Global Listed Private Eq. 15/02 EUR 5,687 5,639 Nextam Bilanciato 15/02 EUR 5,855 5,823 Synergia Obbl. Corporate 15/02 EUR 5,616 5,614
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M 08/02 EUR 68,035 67,252
Global Equity 15/02 4645,000 EUR MENA NASDAQ OMX 15/02 EUR 8,218 8,240 Nextam Obblig. Misto 15/02 EUR 6,136 6,143 Synergia Obbl. Euro B.T. 15/02 EUR 5,121 5,121
Multiman.Target Alpha A 08/02 EUR 102,977 102,349 Synergia Obbl. Euro M.T. 15/02 EUR 5,349 5,354
Maximum 15/02 3991,000 EUR Palisades Global Water 15/02 EUR 7,439 7,363 NEXTAM PARTNERS SICAV
Progress 15/02 4970,000 EUR Synergia Tesoreria 15/02 EUR 5,120 5,120
AAM Pro Select A 15/02 EUR 4,660 4,676
Quality 15/02 5,579 EUR Synergia Total Return 15/02 EUR 5,248 5,242
AAM Pro Select I 15/02 EUR 4,728 4,745
* Index Linked con sottostanti titoli islandesi BInver International A - EUR - -
AZIMUT SGR - tel.02.88981
www.azimut.it - info@azimut.it BInver International I - EUR - -
DB Platinum
Azimut Bilanciato 14/02 EUR 23,384 23,373 Citic Securities China A - EUR - -
Agriculture Euro R1C A 14/02 EUR 72,660 73,220 Tel: 02 77718.1
Azimut Formula 1 Absolute 14/02 EUR 6,043 6,033 www.kairospartners.com Citic Securities China I 25/11 EUR 5,016 -
Comm Euro R1C A 15/02 EUR 121,330 122,380
Azimut Formula 1 Conserv 14/02 EUR 6,222 6,221 KAIROS PARTNERS SGR Fidela A 15/02 EUR 4,827 4,827 Tel. 02 - 430241
Comm Harvest R3C E 15/02 EUR 97,550 97,480
www.ubipramerica.it
Azimut Formula Target 2013 14/02 EUR 6,572 6,570 ABS- I 30/12 EUR 6396,360 6380,992 Kairos Div. + I 31/12 EUR 499944,362 503960,647 Fidela I 15/02 EUR 5,157 5,157
Croci Germany R1C A - EUR - -
UBI Pr. Active Beta 15/02 EUR 4,570 4,573
Azimut Formula Target 2014 14/02 EUR 6,183 6,181 Currency Returns Plus R1C 14/02 EUR 944,480 944,410 BOND-B 30/12 EUR 521005,716 501439,946 Kairos Div. + P 31/12 EUR 493805,602 497971,432 Income A 15/02 EUR 5,276 5,290
UBI Pr. Active Duration 15/02 EUR 5,602 5,601
Azimut Garanzia 14/02 EUR 12,517 12,517 Dyn Aktien Pl R1C A 15/02 EUR 98,580 98,410 EQUITY- I 30/12 EUR 471901,925 475070,697 Kairos Equity A 31/12 EUR 697907,468 703777,249 Income I 15/02 EUR 5,287 5,301
UBI Pr. Alpha Equity 15/02 EUR 4,919 4,912
Azimut Prev. Com. Crescita 14/02 EUR 9,361 9,364 SYSTEMATIC 31/01 EUR 505176,050 500000,000 Kairos Fix. Inc. A 31/12 EUR 559019,679 562069,279 International Equity A 15/02 EUR 5,639 5,618
DB Platinum IV UBI Pr. Azionario Etico 15/02 EUR 4,557 4,533
Azimut Prev. Com. Equilibrato 14/02 EUR 10,698 10,693 Croci Euro R1C B 15/02 EUR 87,630 87,280 Kairos Fix. Inc. I 31/12 EUR 496960,936 499691,710 International Equity I 15/02 EUR 5,643 5,621
UBI Pr. Azioni Euro 15/02 EUR 5,415 5,385
Azimut Prev. Com. Garantito 14/02 EUR 9,975 9,975 Croci Japan R1C B 15/02 JPY 5954,490 5822,460 Kairos Italia A 31/01 EUR 486262,664 462722,816 Italian Selection A 15/02 EUR 4,788 4,781 UBI Pr. Azioni Europa 15/02 EUR 5,633 5,596
Azimut Prev. Com. Protetto 14/02 EUR 11,435 11,434 Croci US R1C B 15/02 USD 119,360 119,810 Kairos Low Vol. A 31/12 EUR 695723,908 696763,103 Italian Selection I 15/02 EUR 4,821 4,814 UBI Pr. Azioni Globali 15/02 EUR 4,821 4,800
Azimut Reddito Euro 14/02 EUR 15,649 15,658 Dyn. Bd Stabilität Plus R1C A 15/02 EUR 99,590 99,720 Kairos Low Vol. B 31/12 EUR 475008,503 475936,238 Liquidity A 15/02 EUR 5,313 5,313 UBI Pr. Azioni Italia 15/02 EUR 4,281 4,274
Azimut Reddito Usa 14/02 EUR 6,201 6,175 Dyn. Cash R1C A 14/02 EUR 101,650 101,650 Kairos Low Vol. I 31/12 EUR 484174,084 484917,710 Liquidity I 15/02 EUR 5,355 5,356 UBI Pr. Azioni Mercati Emerg. 15/02 EUR 11,494 11,308
Azimut Scudo 14/02 EUR 7,660 7,647 Dyn. ETF Selector 3 R1C A 14/02 EUR 98,100 98,030 +39 02 667.441 Kairos Medium Term A 31/12 EUR 511975,408 516338,497 UBI Pr. Azioni Pacifico 15/02 EUR 6,889 6,739
Multimanager American Eq.A 15/02 EUR 3,755 3,747
www.hedgeinvest.it
Azimut Solidity 14/02 EUR 7,813 7,814 Dyn. ETF Selector 6 R1C A 14/02 EUR 84,970 84,880 Kairos Medium Term B 31/12 EUR 482184,409 486729,683 UBI Pr. Azioni USA 15/02 EUR 4,605 4,600
Multimanager American Eq.I 15/02 EUR 3,873 3,865
Diversified Strategies 2009 M 30/12 EUR 531580,224 534166,371
Azimut Strategic Trend 14/02 EUR 5,285 5,282 Dyn. ETF Selector 8 R1C A 14/02 EUR 104,190 104,100 Kairos Multi-Str. A 31/12 EUR 743765,307 749813,283 UBI Pr. Bilanc. Euro Rischio Cont. 15/02 EUR 5,789 5,785
Multimanager Asia Pacific Eq.A 15/02 EUR 4,437 4,377
Diversified Strategies I 30/12 EUR 603207,490 606142,106 UBI Pr. Euro B.T. 15/02 EUR 6,764 6,772
Azimut Trend America 14/02 EUR 10,088 10,066 Paulson Global R1C E 08/02 EUR 6851,820 6675,590 Kairos Multi-Str. B 31/12 EUR 0,000 534427,343
Global Fund 2009 M 30/12 EUR 538605,769 540200,004 Multimanager Asia Pacific Eq.I 15/02 EUR 4,559 4,497
Sovereign Plus R1C A 15/02 EUR 105,200 105,140 Kairos Multi-Str. I 31/12 EUR 496272,164 500098,982 UBI Pr. Euro Cash 15/02 EUR 7,374 7,376
Azimut Trend Europa 14/02 EUR 10,613 10,630 Multimanager Emerg.Mkts Eq.A 15/02 EUR 4,557 4,506
Global Fund I 30/12 EUR 713017,429 715127,909 UBI Pr. Euro Corporate 15/02 EUR 8,024 8,022
Azimut Trend Italia 14/02 EUR 13,075 13,059 Systematic Alpha Index R1C A 08/02 EUR 10267,450 10313,080 Kairos Global 15/02 EUR 5,783 5,772
Global Fund III 30/12 EUR 478789,373 480206,555 Multimanager Emerg.Mkts Eq.I 15/02 EUR 4,651 4,599 15/02 EUR 7,040 7,047
Kairos Income 15/02 EUR 6,745 6,744 UBI Pr. Euro Medio/Lungo Ter.
Azimut Trend Pacifico 14/02 EUR 6,519 6,518 Multimanager European Eq.A 15/02 EUR 3,554 3,546
Global Fund IV 30/12 EUR 479902,779 481046,149 UBI Pr. Obblig. Dollari 15/02 EUR 5,752 5,724
Azimut Trend Tassi 14/02 EUR 9,023 9,034 Kairos Small Cap 15/02 EUR 9,497 9,471
Global Opportunity 30/12 EUR 438873,976 440080,421 Multimanager European Eq.I 15/02 EUR 3,651 3,642 UBI Pr. Obblig. Glob. Alto Rend. 15/02 EUR 9,986 9,985
Azimut Trend 14/02 EUR 22,201 22,191 KAIROS INTERNATIONAL SICAV
Multi-Strategy 2009 M 30/12 EUR 529680,665 531004,057 Strategic A 15/02 EUR 4,631 4,614 UBI Pr. Obblig. Globali 15/02 EUR 6,327 6,306
KIS - Ambiente A 14/02 EUR 94,420 94,760
AZ FUND MANAGEMENT SA Multi-Strategy I 30/12 EUR 658280,644 659925,340 Strategic I 15/02 EUR 4,765 4,748 UBI Pr. Obblig. Globali Corp. 15/02 EUR 7,509 7,508
KIS - Ambiente I 14/02 EUR 94,490 94,830
AZ F. Active Selection 14/02 EUR 4,841 4,850 UBI Pr. Portafoglio Aggressivo 15/02 EUR 5,358 5,334
www.eurizoncapital.it Opportunity Fund 2009 M 30/12 EUR 508676,711 510560,916
KIS - Absolute A 14/02 EUR 91,740 91,420
AZ F. Active Strategy 14/02 EUR 4,770 4,766 tel. 02 88101 UBI Pr. Portafoglio Dinamico 15/02 EUR 5,805 5,783
Opportunity Fund A 30/12 EUR 651281,570 653694,003
KIS - Absolute F 27/01 EUR 85,460 85,350
AZ F. Alpha Man. Credit 14/02 EUR 5,095 5,092 Eurizon Az Asia Nuove Econom. 15/02 EUR 11,170 10,917 UBI Pr. Portafoglio Moderato 15/02 EUR 6,169 6,151
Opportunity Fund B 30/12 EUR 441660,887 443296,856
KIS - Absolute I 14/02 EUR 91,950 91,630 UBI Pr. Portafoglio Prudente 15/02 EUR 6,279 6,270
AZ F. Alpha Man. Equity 14/02 EUR 4,172 4,153 Eurizon Az Area Euro 15/02 EUR 22,967 22,884 Opportunity Fund C 30/12 EUR 628978,692 631308,511
KIS - Ambiente D 14/02 EUR 93,520 93,850 UBI Pr. Privilege 1 15/02 EUR 5,606 5,603
AZ F. Alpha Man. Them. 14/02 EUR 3,344 3,332 Eurizon Az Energie Mat Pr 15/02 EUR 9,543 9,496 Portfolio Fund 2009 M 30/12 EUR 478330,993 476266,721
KIS - Ambiente F 14/02 EUR 93,190 93,520 UBI Pr. Privilege 2 15/02 EUR 5,616 5,607
AZ F. American Trend 14/02 EUR 2,564 2,558 Eurizon Az Internazionale Etico 03/12 EUR 5,271 5,291 Tel: 0041916403780
Portfolio Fund I 30/12 EUR 485280,795 483186,531 14/02 EUR 94,950 95,280
KIS - Ambiente X www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com UBI Pr. Privilege 3 15/02 EUR 5,529 5,514
AZ F. Asset Plus 14/02 EUR 5,244 5,236 Eurizon Az Salute E Amb 15/02 EUR 15,796 15,698 Sector Specialist 2009 M 30/12 EUR 502330,603 503560,393 KIS - America A-USD 10/02 USD 201,550 201,330 PS - Absolute Return 15/02 EUR 97,660 97,630 UBI Pr. Privilege 4 15/02 EUR 5,197 5,179
AZ F. Asset Power 14/02 EUR 4,968 4,954 Eurizon Az Teconol Avanz 15/02 EUR 4,592 4,581 Sector Specialist I 30/12 EUR 694305,993 696005,772 KIS - America D 03/02 EUR 139,680 137,350 UBI Pr. Privilege 5 15/02 EUR 4,909 4,888
AZ F. Best Bond 14/02 EUR 5,235 5,218 Eurizon Azioni America 15/02 EUR 9,833 9,798 PS - Absolute Return B 15/02 EUR 102,710 102,680
Sector Specialist III 30/12 EUR 671604,867 673249,070 KIS - America F 10/02 EUR 141,300 141,160 UBI Pr. Tot. Ret. Mod. A 15/02 EUR 5,019 5,022
AZ F. Best Cedola 14/02 EUR 5,355 5,358 Eurizon Azioni Europa 15/02 EUR 8,001 7,965 PS - Aliseo A 14/02 EUR 91,650 91,780
KIS - America X 10/02 EUR 143,440 143,260 UBI Pr. Tot. Ret. Mod. B 15/02 EUR 5,051 5,054
AZ F. Best Equity 14/02 EUR 5,218 5,213 Eurizon Azioni Finanza 15/02 EUR 16,529 16,368 PS - Best Global Managers A 14/02 EUR 99,990 99,640
KIS - Asia A 10/02 EUR 112,360 111,960 UBI Pr. Tot.Ret. Dinamico 15/02 EUR 4,752 4,753
AZ F. Bond Target 2015 14/02 EUR 5,286 5,286 Eurizon Azioni Internazionali 15/02 EUR 7,685 7,627 PS - Best Global Managers B 14/02 EUR 101,740 101,370
KIS - Asia D 09/12 EUR 107,100 109,430 UBI Pr. Total Return Prudente 15/02 EUR 10,652 10,655
AZ F. Bond Trend 14/02 EUR 5,427 5,433 Eurizon Azioni Italia 15/02 EUR 10,146 10,112 PS - Best Gl Managers Flex Eq A 15/02 EUR 99,990 100,010
KIS - Asia F 10/02 EUR 111,090 110,710
AZ F. Bot Plus 14/02 EUR 5,200 5,199 Eurizon Azioni Pacifico 15/02 EUR 3,964 3,873 PS - Bond Opportunities 15/02 EUR 141,620 141,550
KIS - Bond A 14/02 EUR 109,160 109,090
AZ F. Cash 12 Mesi 14/02 EUR 5,058 5,058 Eurizon Azioni Paesi Emergenti 15/02 EUR 9,177 9,029 Tel: 848 58 58 20 PS - Bond Opportunities B 15/02 EUR 104,960 104,910
Sito web: www.ingdirect.it KIS - Bond A-USD 14/02 USD 112,760 111,970
AZ F. Cash Overnight 14/02 EUR 5,041 5,041 Eurizon Azioni PMI America 15/02 EUR 24,091 24,115 PS - EOS 14/02 EUR 101,600 101,870
KIS - Bond D 14/02 EUR 108,000 107,940
AZ F. Cat Bond 14/02 EUR 5,022 5,029 Eurizon Azioni PMI Italia 15/02 EUR 3,918 3,908 Dividendo Arancio 15/02 EUR 40,790 40,570
PS - Inter. Equity Quant A 15/02 EUR 98,200 98,030
KIS - Bond F 14/02 EUR 108,600 108,530
AZ F. CGM Opport Corp Bd 14/02 EUR 5,318 5,316 Eurizon Azioni PMI Europa 15/02 EUR 8,421 8,367 Convertibile Arancio 15/02 EUR 54,310 53,900
PS - Inter. Equity Quant B 15/02 EUR 98,920 98,750
KIS - Bond I 14/02 EUR 109,890 109,820 www.vitruviussicav.com
AZ F. CGM Opport European 14/02 EUR 5,502 5,496 Eurizon Bilanc Euro Multiman 15/02 EUR 35,726 35,729 Euro Arancio 15/02 EUR 55,170 55,200
PS - Liquidity 15/02 EUR 120,210 120,210
KIS - Bond Plus A 14/02 EUR 106,630 106,580 Asian Equity B 15/02 EUR 76,250 74,950
AZ F. CGM Opport Global 14/02 EUR 5,940 5,916 Eurizon Diversificato Etico 15/02 EUR 8,283 8,276 Bilancio Arancio 01/03 EUR 48,380 48,320
PS - Opportunistic Growth 15/02 EUR 94,000 93,970
KIS - Dynamic A 14/02 EUR 116,020 115,890 Asian Equity B 15/02 USD 105,960 104,170
14/02 EUR 5,155 5,157 Eurizon Focus Cap Protetto 12/2014 15/02 EUR 5,022 5,032 Borsa Protetta Agosto 15/02 EUR 56,070 56,160
AZ F. CGM Opport Gov Bd PS - Podium Flex A 15/02 EUR 92,260 92,210
KIS - Dynamic A-USD 14/02 USD 124,780 123,830 Emerg Mkts Equity 15/02 USD 412,070 408,280
Eurizon Focus Gar 06/2012 15/02 EUR 5,145 5,145 Borsa Protetta Febbraio 15/02 EUR 54,700 54,980
AZ F. Commodity Trading 14/02 EUR 4,789 4,799 PS - Podium Flex C 15/02 USD 91,750 91,690
KIS - Dynamic D 14/02 EUR 114,730 114,610 Emerg Mkts Equity Hdg 15/02 EUR 406,050 402,290
Eurizon Focus Gar 09/2012 15/02 EUR 5,125 5,127 Borsa Protetta Maggio 15/02 EUR 55,560 55,820
AZ F. Conservative 14/02 EUR 5,737 5,729 PS - Soprarno Global Macro A 15/02 EUR 0,000 0,000 European Equity 15/02 EUR 210,750 209,420
KIS - Dynamic F 14/02 EUR 115,730 115,610
Eurizon Focus Gar 12/2012 15/02 EUR 5,140 5,141 Borsa Protetta Novembre 15/02 EUR 55,080 55,370
AZ F. Corporate Premium 14/02 EUR 5,033 5,027 PS - Soprarno Global Macro B 15/02 EUR 95,180 95,230 Greater China Equity 15/02 EUR 79,720 78,480
15/02 EUR 5,165 5,167 KIS - Dynamic I 14/02 EUR 116,210 116,090
Eurizon Focus Gar 03/2013 Inflazione Più Arancio 15/02 EUR 50,350 50,490
AZ F. Dividend Premium 14/02 EUR 4,923 4,919 PS - Soprarno Relative Value A 15/02 EUR 85,890 86,460 Greater China Equity 15/02 USD 112,490 110,750
Eurizon Focus Gar I T 07 15/02 EUR 5,122 5,122 KIS - Dynamic X 14/02 EUR 117,320 117,190
Mattone Arancio 15/02 EUR 35,000 35,000
AZ F. Emer. Mkt Asia 14/02 EUR 5,766 5,758 PS - Soprarno Relative Value B 15/02 EUR 86,160 86,730 Growth Opportunities 15/02 USD 58,580 58,880
Eurizon Focus Gar II T 07 15/02 EUR 5,117 5,118 KIS - Global A 14/02 EUR 78,910 78,870
Profilo Dinamico Arancio 15/02 EUR 53,730 53,700 Growth Opportunities Hdg 15/02 EUR 64,910 65,240
AZ F. Emer. Mkt Europe 14/02 EUR 3,737 3,719 PS - Strategic Colibrì 15/02 EUR 80,780 80,750
Eurizon Focus Gar III T 07 15/02 EUR 4,977 4,977 KIS - Global D 14/02 EUR 76,080 76,050
Profilo Equilibrato Arancio 15/02 EUR 53,240 53,220 Japanese Equity 15/02 JPY 88,120 86,550
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am. 14/02 EUR 6,492 6,459 27/01 EUR 77,570 77,710
Eurizon Focus Gar IV T 07 15/02 EUR 5,173 5,174 KIS - Global F PS - Titan Aggressive 14/02 EUR 95,630 95,930
Profilo Moderato Arancio 15/02 EUR 52,080 52,080 Japanese Equity Hdg 15/02 EUR 117,350 115,230
AZ F. European Dynamic 14/02 EUR 4,570 4,568 KIS - Global I 14/02 EUR 78,990 78,960
Eurizon Liquidita' A 15/02 EUR 7,380 7,381 PS - Titan Conservative 14/02 EUR 97,240 97,240
Top Italia Arancio 15/02 EUR 38,520 38,370 Swiss Equity 15/02 CHF 97,020 96,520
AZ F. European Trend 14/02 EUR 2,646 2,650 KIS - Global X 23/01 EUR 79,690 79,750
Eurizon Liquidita' B 15/02 EUR 7,594 7,594 PS - Valeur Income 15/02 EUR 101,530 101,290
Swiss Equity Hdg 15/02 EUR 73,500 73,130
AZ F. Formula 1 Absolute 14/02 EUR 4,413 4,402 KIS - Income A 14/02 EUR 106,410 106,390
Eurizon Obbligazioni Cedola Cl A 15/02 EUR 6,176 6,183 PS - Value 14/02 EUR 96,110 86,244 US Equity 15/02 USD 115,550 116,110
AZ F. Formula 1 Alpha Plus 31/01 EUR 5,411 5,397 KIS - Income D 14/02 EUR 104,370 104,360
Eurizon Obbligazioni Cedola Cl D 15/02 EUR 6,117 6,123 PS - Value B 14/02 EUR 97,630 86,504 US Equity Hdg 15/02 EUR 128,460 129,070
AZ F. Formula Target 2014 14/02 EUR 4,387 4,386 KIS - Income I 14/02 EUR 107,270 107,260
Eurizon Obbligazioni Emergenti 15/02 EUR 12,495 12,499
AZ F. Formula Target 2015 14/02 EUR 5,384 5,384 KIS - Income X 21/06 EUR 107,500 107,500
Eurizon Obbligazioni Etico 15/02 EUR 5,521 5,528
AZ F. Formula 1 Conserv. 14/02 EUR 4,628 4,626 KIS - Multi-Str. UCITS A 10/02 EUR 105,170 105,070
Eurizon Obbligazioni Euro 15/02 EUR 14,507 14,541 La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia
AZ F. Income 14/02 EUR 5,601 5,604 Eurizon Obbligazioni Euro BT Cl A 15/02 EUR 15,302 15,319 è disponibile sul sito www.invesco.it KIS - Multi-Str. UCITS D 10/02 EUR 103,770 103,690
AZ F. Institutional Target 14/02 EUR 5,047 5,044 Eurizon Obbligazioni Euro BT Cl D 15/02 EUR 15,186 15,203 Invesco Funds KIS - Multi-Str. UCITS F 10/02 EUR 104,650 104,560
AZ F. Italian Trend 14/02 EUR 2,692 2,688 Eurizon Obbligazioni Euro Corp 15/02 EUR 5,761 5,757 Asia Balanced R 15/02 USD 9,920 9,880 KIS - Multi-Str. UCITS I 10/02 EUR 105,260 105,160 www.pegasocapitalsicav.com Tel 0332 251411
AZ F. Macro Dynamic 14/02 EUR 5,457 5,454 www.ottoapiu.it
Eurizon Obbligazioni Euro Corp BT 15/02 EUR 7,760 7,759 Asia Balanced E 15/02 EUR 13,040 12,940 KIS - Multi-Str. UCITS X 18/11 EUR 104,520 105,250
AZ F. Opportunities 14/02 EUR 4,000 3,998 Strategic Bond Inst. C 14/02 EUR 103,320 103,240 8a+ Eiger 15/02 EUR 4,733 4,720
Eurizon Obbligazioni Euro HY 15/02 EUR 7,529 7,541 Asia Consumer Demand R 15/02 USD 9,080 8,930 KIS - Selection A 15/02 EUR 111,500 111,590
Strategic Bond Inst. C hdg 14/02 USD 103,590 103,520 8a+ Gran Paradiso 15/02 EUR 5,300 5,298
AZ F. Pacific Trend 14/02 EUR 3,776 3,774 Eurizon Obbligazioni Internazionali 15/02 EUR 9,501 9,480 Asia Consumer Demand E 15/02 EUR 8,770 8,590 KIS - Selection F 15/02 EUR 110,780 110,870
8a+ Latemar 15/02 EUR 5,152 5,145
AZ F. Qbond 14/02 EUR 4,997 4,997 Eurizon Obiettivo Rendimento 15/02 EUR 8,189 8,189 Asia Infrastructure R 15/02 USD 8,720 8,630 KIS - Selection I 15/02 EUR 111,630 111,720 Strategic Bond Retail C 14/02 EUR 103,130 103,060
8a+ Matterhorn 10/02 EUR 584908,334 584254,937
AZ F. QProtection 14/02 EUR 4,818 4,817 Eurizon Profilo Conservativo 15/02 EUR 5,550 5,545 Asia Infrastructure E 15/02 EUR 10,420 10,260 KIS - Sm. Cap A 14/02 EUR 89,860 89,870 Strategic Bond Retail C hdg 14/02 USD 103,220 103,160
AZ F. Qtrend 14/02 EUR 4,592 4,593 Eurizon Profilo Dinamico 15/02 EUR 5,432 5,415 Balanced-Risk Allocation A 15/02 EUR 13,860 13,800 KIS - Sm. Cap D 14/02 EUR 88,720 88,730 Strategic Trend Inst. C 14/02 EUR 105,550 105,520 Legenda: Quota/pre. = Quota precedente; Quota/od. = Quota odierna 133298B

AZ F. Renminbi Opport 14/02 EUR 5,099 5,101 Eurizon Profilo Moderato 15/02 EUR 5,462 5,454 Balanced-Risk Allocation R 15/02 EUR 11,440 11,390 KIS - Sm. Cap F 14/02 EUR 89,320 89,330 Strategic Trend Retail C 14/02 EUR 104,610 104,580

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Economia/Mercati Finanziari 37

Piazza Affari Sussurri & Grida


INTESA IN RECUPERO
NUOVI LAVORI, SU PRYSMIAN
Messagenet, il piccolo italiano contro Skype
di GIACOMO FERRARI (m.sid.) Il Davide — una piccola società italiana, agli altri utenti. Un copione che ricorda da vicino lo Oro, nel 2012 la Cina batterà l’India
Messagenet, che offre un servizio di comunicazioni scontro della società fondata da Bill Gates con il Mario

M
oody's e nuove difficoltà sul
fronte del debito greco: è
questo lo scenario nel quale si sono
VoiP — non si arrende contro i Golia. Dopo aver tenta-
to lo scorso luglio di bloccare presso l’Antitrust euro-
peo l’acquisizione di Skype da parte della Microsoft,
Monti all’ora sulla poltrona dell’Antitrust Ue. Ora al giu-
dice l’ardua sentenza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
(a.jac.) Il 2012 dovrebbe essere l’anno del sorpasso del-
la Cina sulla più sfarzosa India, la «principessa» che ama
ricoprirsi del metallo scintillante, a primavera, nella sta-
imbattute le Borse europee in ora la società fondata da Marco Fiorentino e Andrea gione dei matrimoni e per il Diwali, il festival delle luci, a
apertura di contrattazioni. Giù, Misa Galli (avviata verso il mezzo milione di utenti, me- Sawiris il «pacificatore» nel board Vil- novembre. È il World Gold Council (che riunisce i grandi
quindi, tutti gli indici, almeno fino a no di 15 dipendenti e sempre in utile) ha fatto ricorso pelCom gruppi auriferi) che nel suo rapporto sottolinea come la
metà giornata, quando l'avvio alla General Court of the European Union contro la stes- (m.sid.) Naguib Sawiris questa volta sarà costretto a Cina potrebbe diventare per la prima volta il più grande
positivo di Wall Street ha frenato il pessimismo degli sa Antitrust. La motivazione è la stessa che aveva spin- lasciare il Cairo, città che negli ultimi mesi non ha qua- paese acquirente di oro. Secondo il Wgc il consumo cine-
operatori. Anche il Ftse-Mib di Piazza Affari, arrivato to il management di Messagenet a partecipare alla con- si mai abbandonato per seguire da vicino la complessa se di lingotti è cresciuto del 20% nel 2011 a quota 770 ton-
a perdere quasi due punti percentuali, alla fine ha sultazione pubblica del watchdog Ue: la richiesta transizione al dopo Mubarak. Per ora non c'è nulla di nellate, mentre la domanda indiana è calata del 7% a 933
limitato i danni (-0,87%). Numerosi i titoli in dell’interoperabilità anche nei servizi VoiP (oggi chi ha ufficiale, ma è molto probabile che il risultato della tonnellate penalizzata dalla svalutazione della rupia. E nel
progresso, a cominciare da Finmeccanica (+2,35%) e un servizio diverso non può dialogare con chi ha un complessa operazione di scambio conclusa con il pas- 2012 la Terra di Mezzo dovrebbe soppiantare l’India, in un
da Monte Paschi (+2,32%) grazie all'annunciata account Skype). È vero che vengono percepiti come ser- saggio di 234 milioni di azioni privilegiate VilpelCom mercato mondiale sempre sostenuto dall’appetito degli in-
diminuzione della quota azionaria della Fondazione. vizi gratuiti ma in realtà l’offerta free veicola quella pre- da Weather a Telenor sia l'ingresso dell'imprenditore vestitori e gli acquisti della banche centrali. E infatti la do-
Bene anche Intesa-Sanpaolo (+1,74%), mentre Fiat mium e dunque la morte dei piccoli (possibile nel mo- nel board della società russa. Nella sostanza la transa- manda mondiale di oro del 2011 ha stabilito un nuovo re-
Industrial (+1,88%) ha beneficiato dei buoni risultati mento in cui Skype sarà embedded nei processori de- zione non ha diluito gli azionisti nel capitale di Vilpel- cord storico: 4.067,1 tonnellate, i massimi dal 1997, per
di John Deer (concorrente diretta della sua controllata gli smartphone con il nuovo Windows 8) inciderà sul- Com ma ha comunque trasformato Telenor nel bacino un valore complessivo di 205,5 miliardi di dollari (+29%).
Usa Cnh) e a Prysmian (+1,56%) ha giovato la maxi la concorrenza del settore. Da qui la competenza del- di voti più importante (36,36%) dell’operatore. L'accor- Il World Gold Council sottolinea che a spingere la doman-
commessa ottenuta in Gran Bretagna. Fra i titoli l’Antitrust. Con i dovuti distinguo è come se chi ha una do ha anche pacificato gli azionisti sciogliendo l'impas- da sono stati soprattutto gli investimenti (a conferma del
minori, impennata di Gabetti (+19,19%) sulle voci sim Tim non potesse parlare con chi a Vodafone, Wind se. In cambio Sawiris ha ottenuto due poltrone. E sem- tradizionale bene rifugio) e i mercati che hanno tirato di
riportate dal Corriere di un interessamento da parte o 3G (peraltro gli smartphone con Skype embedded da- bra scontato che una la terrà per se stesso. Nei giorni più India, Cina ed Europa mentre anche lo scorso anno è
del gruppo Puri Negri. In forte calo, invece, Enel ranno un bel fastidio, non secondario, anche agli opera- scorsi, peraltro, l'ad di Wind Ossama Bessada aveva lan- proseguita la tendenza iniziata nel 2010: la fame d’oro del-
(-5,41%) dopo la bocciatura di JP Morgan. In calo, tori tradizionali). Sulla strada Messagenet ha scoperto ciato l'allarme durante un'audizione alle camere sul ri- le banche centrali. Intanto ieri le quotazioni del metallo
infine, Lottomatica (-3,94%) e Mediobanca (-3,86%), che anche Cisco, che offre un servizio di videocomuni- schio che la transizione dal rame alla fibra sia un'occa- prezioso hanno segnato un rallentamento: sul Comex,
che paga le incertezze sul riassetto Fonsai. cazione VoiP, aveva mosso le stesse critiche alla fusio- sione per Telecom di "ri-monopolizzare" la rete fissa. l’oncia d’oro cede 7,50 dollari a quota 1.720 dollari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA ne. Nella sostanza la richiesta è di aprire i codici anche © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Borsa Italiana Quotazioni in diretta sul telefonino: invia QUOTA <sigla titolo>, ad esempio: QUOTA ACE al numero 482242. Costo 0,5 Euro per SMS ricevuto. Info su www.corriere.it/economia Borse Estere
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz A New York valori espressi in dollari, a Londra
Rif. Rif. 02-01-2012 Anno Anno (in milioni Rif. Rif. 02-01-2012 Anno Anno (in milioni Rif. Rif. 02-01-2012 Anno Anno (in milioni Rif. Rif. 02-01-2012 Anno Anno (in milioni in pence, a Zurigo in franchi svizzeri
(euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro) (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro) (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro) (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
indici
A A.S. Roma .....................(ASR) 0,502 -1,57 -6,17 0,482 0,560 67,3 Cred. Valtellinese .................(CVAL) 2,370 -1,33 +34,58 1,688 2,450 639,3 Immsi ....................................(IMS) 0,615 +0,16 +7,89 0,547 0,660 209,6 Pierrel 12w.....................(WPRL12) 0,061 — +7,02 0,033 0,085 —
A2A .......................................(A2A) 0,768 -1,92 +0,46 0,694 0,793 2406,4 Cred. Valtellinese 10w ....(WCVA10) — — — — — — Impregilo................................(IPG) 2,562 -1,39 +6,84 2,350 2,688 1025,2 MERCATI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
Pininfarina ............................(PINF) 3,360 -5,35 +1,88 3,036 3,550 104,0
Amsterdam (Aex) . . . . . . . . . . . . . 325,18 +0,72
Acea......................................(ACE) 5,055 -0,88 +1,71 4,288 5,260 1062,8 Cred. Valtellinese 14w ....(WCVA14) 0,140 +1,38+105,58 0,060 0,144 — Impregilo rnc........................(IPGR) 7,850 -1,88 +10,49 7,105 8,000 12,8 Piquadro .................................(PQ) 1,545 -2,59 -1,59 1,226 1,750 77,7 Brent Index . . . . . . . . . . . . . . . . . 122,00 +1,12
Acegas-Aps...........................(AEG) 3,442 -2,55 +4,49 3,278 3,750 190,5 Crespi ...................................(CRE) 0,039 -0,51 +42,91 0,028 0,042 6,3 Indesit....................................(IND) 4,284 +0,99 +7,21 3,714 4,692 481,1 Pirelli & C. ...............................(PC) 7,675 +0,52 +14,81 6,505 7,675 3625,9 Bruxelles-Bel 20 . . . . . . . . . . . . 2258,24 +1,15
Acotel Group * ......................(ACO) 35,800 +10,87 +84,54 17,000 35,800 141,9 Csp .......................................(CSP) 0,847 +0,77 +13,09 0,700 0,880 28,4 Indesit rnc ...........................(INDR) 3,842 — -5,14 3,620 4,176 2,0 Pirelli & C. rnc .......................(PCP) 5,010 -1,57 +11,68 4,362 5,090 61,2 DJ Stoxx Euro . . . . . . . . . . . . . . . 245,56 -0,21
Acque Potabili .......................(ACP) 0,771 +0,13 +7,76 0,640 0,800 27,0 D D'Amico *........................(DIS) 0,570 — +25,58 0,438 0,580 85,5 Intek.......................................(ITK) 0,399 +4,92 +6,32 0,353 0,399 51,4 DJ Stoxx Euro50 . . . . . . . . . . . . 2489,35 -0,18
Poligr. S.Faustino *.................(PSF) 4,840 -2,22 +21,00 3,994 4,998 5,8 DJ Stoxx UE . . . . . . . . . . . . . . . . 236,90 -10,32
Acsm ....................................(ACS) 0,712 +0,92 +10,83 0,619 0,712 53,8 Dada * ....................................(DA) 2,252 -1,83 +3,30 2,080 2,446 36,7 Intek r ................................(ITKRP) 0,666 — -6,20 0,661 0,710 3,9
Poligrafici Editoriale...............(POL) 0,329 +2,94 +3,72 0,280 0,329 43,5 DJ Stoxx UE50. . . . . . . . . . . . . . 2195,91 -11,89
AdF-Aerop.Firenze ..................(AFI) 9,130 +0,33 -8,61 8,450 10,000 82,5 Damiani *.............................(DMN) 0,849 — -9,63 0,774 0,940 70,3 Interpump * ..............................(IP) 5,945 +0,42 +10,50 5,195 5,945 579,3 FTSE Eurotr.100. . . . . . . . . . . . . 2242,49 +0,14
Poltrona Frau.........................(PFG) 0,970 +0,83 +10,29 0,855 0,970 134,1
Aedes * ...................................(AE) 0,101 +7,56 +62,12 0,055 0,101 69,2 Danieli ..................................(DAN) 18,900 -1,31 +11,57 16,190 19,870 767,9 Interpump 12 w * ..............(WIP12) 0,529 -4,77 +17,44 0,411 0,547 — Hong Kong HS . . . . . . . . . . . . . 21277,28 -0,41
Pop Emilia 01/07.............(BPER15) — — — — — — Johannesburg . . . . . . . . . . . . . 31119,75 -0,31
Aedes 14w *.....................(WAE14) 0,014 +2,86 +60,00 0,006 0,014 — Danieli rnc ..........................(DANR) 9,630 -2,73 +13,63 8,245 10,200 386,3 Intesa Sanpaolo......................(ISP) 1,518 +1,74 +14,14 1,101 1,596 23107,8
Aeffe *...................................(AEF) 0,671 -1,03 +14,02 0,568 0,699 71,0 Datalogic * ............................(DAL) 5,700 +0,09 -2,06 5,350 5,830 331,6 Intesa Sanpaolo rnc..............(ISPR) 1,290 -0,31 +27,72 0,864 1,343 1180,8 Pramac .................................(PRA) 0,778 +0,19 -4,19 0,714 0,870 24,1 Londra(FTSE100) . . . . . . . . . . . . 5885,38 -0,12
Prelios...................................(PRS) 0,109 -3,38 +26,84 0,071 0,122 91,0 Madrid Ibex35 . . . . . . . . . . . . . . 8558,10 -2,10
Aicon * ...................................(AIC) — — — — — — De'Longhi .............................(DLG) 7,980 -2,44 +21,00 6,180 8,180 1204,5 Invest e Sviluppo ....................(IES) 0,402 -1,66 +4,96 0,308 0,437 5,1
Oslo Top 25. . . . . . . . . . . . . . . . . 388,42 +0,35
Alerion ..................................(ARN) 4,144 -0,53 -3,40 3,858 4,290 181,4 Dea Capital *.........................(DEA) 1,390 -2,46 +1,76 1,299 1,490 426,9 Invest e Sviluppo 09w......(WIES12) 0,002 -5,00 -5,00 0,001 0,003 — Premafin Finanziaria ................(PF) 0,275 -2,14 +37,50 0,140 0,339 112,4
Singapore ST. . . . . . . . . . . . . . . 2977,20 -1,14
Amplifon...............................(AMP) 3,504 -1,96 +7,16 3,096 3,604 777,3 Delclima................................(DLC) 0,580 -1,61 -40,51 0,440 0,975 87,0 Irce *......................................(IRC) 1,804 -2,33 -7,49 1,804 2,038 50,9 Premuda .................................(PR) 0,508 +1,80 -10,88 0,468 0,570 93,9 Sydney (All Ords) . . . . . . . . . . . . 4257,16 -1,62
Ansaldo Sts *.........................(STS) 7,265 +0,62 -2,68 7,145 7,650 1012,5 Diasorin *...............................(DIA) 22,130 -2,25 +10,76 18,560 24,670 1250,9 Iren ........................................(IRE) 0,787 -2,12 +2,34 0,661 0,829 930,4 Prima Industrie * ....................(PRI) 8,150 -2,28 +18,37 6,650 8,340 70,4 Toronto(300Comp) . . . . . . . . . . 12485,59 +1,00
Antichi Pell ..............................(AP) 0,213 +6,28 +3,70 0,149 0,230 9,9 Digital Bros *..........................(DIB) 1,510 +1,00 +17,24 1,266 1,519 21,2 Isagro * ..................................(ISG) 2,546 -2,15 +0,63 2,226 2,602 44,9 Prima Industrie 13w *......(WPRI13) 1,701 -5,50 +77,19 0,840 1,998 — Vienna (Atx). . . . . . . . . . . . . . . . 2171,44 -0,63
Zurigo (SMI) . . . . . . . . . . . . . . . 6217,28 +0,31
Apulia Pront...........................(APP) 0,300 -0,03 +1,45 0,295 0,300 70,8 Dmail Group * ......................(DMA) 2,100 -0,94 +55,44 1,304 3,000 16,0 IT WAY * ................................(ITW) 1,176 -2,00 -2,65 1,022 1,320 9,4 Prysmian ...............................(PRY) 12,980 +1,56 +30,45 9,595 12,980 2774,2
Arena ....................................(ARE) 0,005 -2,00 -16,95 0,005 0,006 8,6 DMT *.....................................(EIT) 18,300 -1,61 -2,40 15,460 19,640 504,9 Italcementi................................(IT) 5,460 -1,00 +15,68 4,458 6,000 959,7 R R. De Medici * ..................(RM) 0,147 -1,34 +0,48 0,128 0,153 55,6 selezione
Arkimedica ...........................(AKM) 0,100 +0,10 +21,58 0,079 0,106 8,8 E Edison ............................(EDN) 0,840 +0,12 +2,13 0,812 0,840 4349,0 Italcementi rnc .......................(ITR) 2,232 -1,67 +9,41 1,847 2,390 237,4 R. Ginori 1735.........................(RG) 0,189 -0,73 -19,98 0,188 0,237 8,8 FRANCOFORTE. . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
Ascopiave *...........................(ASC) 1,467 -0,20 +7,08 1,351 1,470 342,5 Edison r ..............................(EDNR) 0,806 +0,62 -0,12 0,780 0,829 90,1 Italmobiliare...........................(ITM) 18,410 -2,59 +23,89 14,560 19,820 412,2 Allianz . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88,01 -0,03
R. Ginori 1735 11w ..........(WRG13) 0,009 +13,92 +80,00 0,005 0,009 —
Astaldi * ................................(AST) 5,840 +1,30 +15,53 4,876 5,905 572,2 EEMS * ...............................(EEMS) 0,733 -1,61 +14,53 0,559 0,800 32,2 Italmobiliare rnc...................(ITMR) 12,360 -1,12 +25,93 9,570 12,690 200,3 Bayer Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55,62 +0,11
Ratti ......................................(RAT) 1,824 -0,87 +10,55 1,603 1,889 50,7 Beiersdorf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47,83 +0,21
Atlantia ..................................(ATL) 12,260 -0,97 -3,08 11,530 12,910 7717,1 El.En. * ..................................(ELN) 11,750 -1,26 +10,12 9,930 12,000 55,8 Italy 1 Invest w ...................(WIT1) 0,520 +12,19 +8,33 0,432 0,610 —
RCF .......................................(RCF) 0,619 -3,36 -4,40 0,580 0,670 19,8 Bmw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70,40 +0,24
Autogrill ................................(AGL) 7,980 -1,36 +3,64 7,465 8,525 2028,8 Elica * ...................................(ELC) 0,960 -3,52 +22,06 0,691 1,020 61,7 Italy 1 Invest...........................(IT1) 9,850 -1,50 +0,51 9,620 10,000 147,8
RCS Mediagroup ...................(RCS) 0,680 -1,73 -1,45 0,676 0,750 498,4 Commerzbank Ag . . . . . . . . . . . . . . 2,03 -1,65
Autostrada To-Mi .....................(AT) 7,325 -1,81 -5,42 6,805 7,780 646,1 Emak * ...................................(EM) 0,590 -3,20 +16,83 0,490 0,640 96,9 J Juventus FC..................(JUVE) 0,229 -3,79 -25,64 0,149 0,307 228,4 Deutsche Bank n . . . . . . . . . . . . . . 33,19 +0,15
Autostrade Mer. ................(AUTME) 17,880 -0,06 +8,10 15,390 18,450 76,7 Enel.....................................(ENEL) 3,078 -5,41 -4,59 3,042 3,308 29084,6 K K.R.Energy......................(KRE) 0,033 +3,80 +59,22 0,019 0,036 105,0 RCS Mediagroup risp ..........(RCSR) 0,519 +1,96 +5,62 0,446 0,560 14,7 Deutsche Post . . . . . . . . . . . . . . . . 13,06 -0,53
Azimut..................................(AZM) 6,980 +0,87 +10,09 5,500 6,980 990,9 Enel Green Pw....................(EGPW) 1,483 -1,53 -9,02 1,483 1,657 7425,5 K.R.Energy 12w..............(WKRE12) 0,020 +17,65+700,00 0,002 0,020 — RDB * ...................................(RDB) 0,360 -1,21 -14,99 0,290 0,423 16,7 Deutsche Telekom n . . . . . . . . . . . . 8,85 -0,81
B B&C Speakers ...............(BEC) 2,946 -0,74 +1,38 2,758 3,190 32,3 Enervit ..................................(ENV) 1,932 — +1,68 1,820 1,980 34,5 Kerself ..................................(KRS) 1,652 -1,96 -1,14 1,475 1,779 29,2 Realty Vailog............................(IIN) 1,500 -7,98 -16,67 1,414 1,800 36,8 Dt Lufthansa Ag. . . . . . . . . . . . . . . 10,58 -0,66
Hugo Boss Ag . . . . . . . . . . . . . . . . 70,87 +0,57
Banca Generali .....................(BGN) 9,420 +0,69 +30,02 6,540 9,420 1051,9 Engineering * ........................(ENG) 22,800 +0,35 +1,47 22,110 23,000 283,1 Kinexia..................................(KNX) 1,050 -2,14 -2,33 0,855 1,190 22,4 Recordati *............................(REC) 5,910 -1,25 +4,23 5,585 6,125 1240,9
Metro Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28,31 -0,89
Banca Ifis *...............................(IF) 4,588 -1,33 +14,76 3,678 4,700 244,0 Eni .........................................(ENI) 17,270 -0,23 +6,60 16,010 17,380 68887,0 KME Group ...........................(KME) 0,338 +2,11 +4,64 0,300 0,338 149,7 Reply * ..................................(REY) 16,990 -0,64 +5,59 15,890 17,530 156,5 Porsche Vz . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,70 -0,65
Banca Pop. Emilia R. .............(BPE) 6,080 -0,73 +9,75 4,898 6,245 2014,7 Erg........................................(ERG) 8,095 -2,82 -8,06 8,095 8,810 1221,6 KME Group rnc ...................(KMER) 0,556 -4,47 +11,20 0,475 0,582 24,4 Retelit.....................................(LIT) 0,365 +0,30 +5,96 0,305 0,390 58,8 Siemens n . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74,10 +0,20
Banca Pop. Sondrio.............(BPSO) 6,235 -1,19 -0,24 6,045 6,795 1920,7 Ergy Capital...........................(ECA) 0,267 -4,20 -2,80 0,188 0,300 25,5 L La Doria *..........................(LD) 1,640 -0,61 -2,73 1,624 1,709 51,1 Retelit 11w ......................(WLIT12) 0,085 +4,56 +6,13 0,069 0,100 — Volkswagen Ag . . . . . . . . . . . . . . 126,65 -0,31
Banco Popolare .......................(BP) 1,418 +0,28 +40,26 0,830 1,466 2470,3 Ergy Capital 16w ............(WECA16) 0,097 — +7,78 0,062 0,110 — Landi Renzo *..........................(LR) 1,630 +0,74 +28,85 1,221 1,734 180,8 PARIGI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
Risanamento...........................(RN) 0,153 +0,66 +74,66 0,078 0,162 125,1
Banco Popolare w10.........(WBP10) — — — — — — Esprinet * ..............................(PRT) 3,990 -1,24 +45,62 2,618 4,402 206,7 Lazio .....................................(SSL) 0,492 -0,61 +6,56 0,410 0,510 33,3 Air France . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4,62 -2,53
Rosss....................................(ROS) 0,860 — +6,17 0,750 0,930 9,8 Air Liquide . . . . . . . . . . . . . . . . . . 98,51 +1,32
Basicnet................................(BAN) 2,020 -0,39 -5,43 1,892 2,140 122,0 Eurotech * .............................(ETH) 1,375 -2,20 +1,10 1,167 1,463 48,7 Lottomatica ...........................(LTO) 12,430 -3,94 +5,25 11,280 13,730 2163,0
Bastogi......................................(B) 1,020 -2,86 +6,25 0,861 1,148 18,1 Exor ......................................(EXO) 18,750 +0,54 +17,41 15,270 18,850 2972,6 Luxottica ...............................(LUX) 25,690 -0,81 +17,90 21,700 25,900 11990,2
S Sabaf S.p.a. * .................(SAB) 12,760 -0,55 +13,12 11,060 13,350 146,1 Alstom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29,29 -0,76
Sadi .......................................(SSI) 0,383 -2,74 +22,04 0,313 0,394 35,7 Axa SA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12,06 -1,27
BB Biotech *............................(BB) 60,200 -0,66 +17,35 50,800 60,600 — Exor prv.................................(EXP) 16,270 +0,06 +11,06 14,060 16,680 1245,6 M Maire Tecnimont ..............(MT) 0,814 -1,93 -19,25 0,762 1,102 260,9
Saes *.....................................(SG) 7,185 -0,90 +6,44 6,425 7,450 103,8 Bnp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35,85 +2,78
Bca Carige ............................(CRG) 1,441 +1,41 -4,57 1,412 1,560 2557,5
Cap Gemini . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,66 +7,94
Bca Carige r........................(CRGR) 1,985 +1,59 +2,32 1,900 1,990 5,1 Saes rnc *.............................(SGR) 4,126 -1,29 +3,41 3,850 4,360 30,3
Carrefour . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17,36 +0,03
Bca Finnat * ..........................(BFE) 0,283 -1,74 -4,62 0,274 0,310 103,5 Safilo Group...........................(SFL) 5,415 +0,28 +6,59 4,524 5,940 303,8 Casino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71,99 +0,80
Bca Intermobiliare .................(BIM) 2,900 -0,34 +4,92 2,650 2,910 452,5 Saipem.................................(SPM) 37,650 -0,97 +12,25 32,850 38,020 16691,8 Ciments Francais. . . . . . . . . . . . . . 56,00 -1,43
Bca Pop.Etruria e Lazio * .......(PEL) 1,346 -0,59 +19,12 0,961 1,415 101,5 Saipem risp........................(SPMR) — — — — — — Crédit Agricole . . . . . . . . . . . . . . . . 4,88 +0,87
Bca Pop.Milano......................(PMI) 0,450 -0,99 +42,93 0,253 0,505 1442,0 Saras ....................................(SRS) 1,205 +5,70 +20,68 0,967 1,238 1113,1 Danone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50,01 +0,20
Bca Pop.Milano 13w .......(WPMI13) 0,925 -11,48+556,03 0,135 1,303 — France Télécom. . . . . . . . . . . . . . . 11,26 -0,31
Sat ........................................(SAT) 8,705 +0,52 -4,76 8,200 9,350 87,0
Bca Pop.Spoleto ....................(SPO) 2,058 +1,78 +11,85 1,678 2,058 60,6 Havas . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3,73 +1,66
Save....................................(SAVE) 6,700 -1,98 +5,68 6,275 7,100 373,1 L'Oréal . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85,38 -0,02
Bca Profilo ............................(PRO) 0,340 +1,49 +38,78 0,240 0,340 220,5
Screen Service......................(SSB) 0,349 +2,44 -24,62 0,341 0,473 48,5 Michelin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52,47 -1,85
Bco Desio-Brianza ................(BDB) 3,166 -1,68 +5,60 2,760 3,220 373,2
Seat PG...................................(PG) 0,036 -3,01 +36,54 0,024 0,042 69,2 Peugeot S.A. . . . . . . . . . . . . . . . . . 13,89 -1,21
Bco Desio-Brianza rnc ........(BDBR) 2,908 +5,21 +21,17 2,340 2,908 37,9 Renault. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37,83 +4,49
Bco Santander ....................(SANT) 6,285 -2,10 +5,28 5,425 6,570 — Seat PG r ..............................(PGR) 1,150 — +13,30 0,930 1,150 0,8
Saint-Gobain . . . . . . . . . . . . . . . . . 34,92 +0,50
Bco Sardegna rnc ...............(BSRP) 6,930 -1,00 -7,04 5,685 7,455 45,8 Servizi Italia * .........................(SRI) 3,490 +0,58 -10,05 3,116 3,880 55,9 Sanofi-Synthelab . . . . . . . . . . . . . . 56,57 +0,02
Bee Team ..............................(BET) 0,300 -2,60 -3,23 0,273 0,310 21,0 Seteco International * ............(STC) — — — — — — Société Générale . . . . . . . . . . . . . . 22,55 +0,78
Beghelli ...................................(BE) 0,530 +2,91 +16,00 0,431 0,530 102,0 SIAS .......................................(SIS) 5,980 -0,25 -1,24 5,260 6,090 1358,2 Sodexho Alliance . . . . . . . . . . . . . . 57,71 -0,47
Benetton Group .....................(BEN) 4,658 +0,30 +49,39 2,840 4,742 849,1 Sistemi ....................................(SII) 1,349 -0,81 +32,25 0,940 1,430 1,3 Total . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41,28 +0,62
Beni Stabili ...........................(BNS) 0,401 -2,36 +14,25 0,305 0,440 763,1 Snai ......................................(SNA) 1,690 -2,31 -13,78 1,662 1,960 198,0 NEW YORK. . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
Best Union Co......................(BEST) 0,893 -3,82 -24,32 0,870 1,180 8,6 Amazon Com. . . . . . . . . . . . . . . . 179,93 -2,46
Snam Gas .............................(SRG) 3,632 +0,33 +4,31 3,230 3,632 12912,0
American Express . . . . . . . . . . . . . 52,87 +2,62
Bialetti Industrie *...................(BIA) 0,290 +0,21 +9,81 0,241 0,315 21,5 Sogefi *...................................(SO) 2,150 +0,47 +7,29 1,840 2,284 246,3 Apple Comp Inc . . . . . . . . . . . . . . 502,21 +0,91
Biancamano *.......................(BCM) 1,386 +0,65 +4,68 1,267 1,428 46,3 At&T. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,02 +0,50
Sol ........................................(SOL) 4,158 -1,05 +3,43 3,788 4,346 377,0
Biesse * ................................(BSS) 3,570 -0,78 +20,69 2,750 3,678 96,5 Bank of America . . . . . . . . . . . . . . . 8,09 +3,98
Sopaf.....................................(SPF) 0,031 — +38,29 0,019 0,033 12,8
Bioera.....................................(BIE) 0,400 +0,03 -2,56 0,375 0,435 14,4 Boeing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75,27 +0,08
Sorin.....................................(SRN) 1,395 -4,45 +12,41 1,185 1,492 673,7 Carnival . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,59 +1,09
Boero Bart.............................(BOE) 21,000 — — 20,000 21,000 91,1
Bolzoni *................................(BLZ) 1,830 +0,16 -2,66 1,810 1,919 46,9 Stefanel * ............................(STEF) 0,312 -2,50 +0,65 0,273 0,335 26,6 Caterpillar Inc . . . . . . . . . . . . . . . 113,96 +1,27
Stefanel risp * ...................(STEFR) — — — — — — Cisco Systems. . . . . . . . . . . . . . . . 20,19 +1,41
Bon.Ferraresi...........................(BF) 21,500 -1,83 +9,14 19,020 22,190 121,8
Citigroup Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . 32,71 +3,12
Borgosesia..............................(BO) 0,936 — +7,53 0,812 0,936 40,5 STMicroelectr. ......................(STM) 5,205 -1,42 +10,74 4,610 5,630 —
Coca-Cola Co . . . . . . . . . . . . . . . . 68,86 +0,67
Borgosesia rnc......................(BOR) — — — — — — T Tamburi ...........................(TIP) 1,436 +0,42 -3,95 1,424 1,510 195,4 Colgate Palmolive . . . . . . . . . . . . . 93,32 +1,26
Brembo * ..............................(BRE) 8,520 -0,41 +24,65 6,620 8,880 565,6 Tamburi 13w ...................(WTIP13) 0,094 -1,05 +3,30 0,070 0,094 — Dow Chemical. . . . . . . . . . . . . . . . 34,44 +2,32
Brioschi..................................(BRI) 0,100 — +15,03 0,077 0,110 77,3 Exor risp................................(EXR) 15,020 -1,12 +13,36 12,910 15,570 138,0 Management e C. .................(MEC) 0,204 -0,49 -0,54 0,198 0,208 95,6 DuPont . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50,53 +2,16
TAS .......................................(TAS) 0,569 +2,80 +9,33 0,459 0,570 23,6
Buone Società .......................(LBS) 0,278 -4,79 +7,34 0,200 0,320 3,0 Exprivia *...............................(XPR) 0,735 -0,14 +6,52 0,641 0,748 37,9 Marcolin ...............................(MCL) 3,656 -2,66 +12,15 3,062 3,912 228,9 Exxon Mobil . . . . . . . . . . . . . . . . . 85,41 +1,53
Telecom IT ..............................(TIT) 0,813 +0,99 -4,24 0,769 0,862 10789,8 Ford Motor . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12,74 +2,91
Buongiorno *.........................(BNG) 1,168 +0,78 +8,85 0,976 1,188 122,2 F Falck Renewables * .........(FKR) 0,780 -2,26 -9,98 0,721 0,872 226,9 MARR * ..............................(MARR) 8,015 -1,41 +22,37 6,395 8,320 534,8
Telecom IT Media .................(TME) 0,180 — +10,13 0,152 0,180 259,5 General Electric . . . . . . . . . . . . . . . 19,01 +1,33
Buzzi Unicem ........................(BZU) 8,215 -2,72 +17,53 6,760 8,860 1362,8 Ferragamo...........................(SFER) 13,870 -1,28 +31,97 9,900 14,050 2341,5 Mediacontech ......................(MCH) 1,490 — +2,83 1,370 1,550 27,6 General Motors . . . . . . . . . . . . . . . 27,17 +8,99
Telecom IT Media rnc .........(TMER) 0,222 +0,91 +28,32 0,165 0,232 1,2
Buzzi Unicem rnc ................(BZUR) 3,904 -3,32 +15,57 3,378 4,180 160,6 Fiat............................................(F) 4,538 -0,74 +22,32 3,550 4,842 4890,9 Mediaset ................................(MS) 2,364 +0,42 +5,44 2,028 2,544 2774,5 Goldman Sachs . . . . . . . . . . . . . . 114,74 +1,39
Telecom IT rnc......................(TITR) 0,679 +0,15 -3,69 0,634 0,729 4044,1
C Cad It * ..........................(CAD) 3,120 -1,27 -5,68 2,962 3,412 28,0 Fiat Ind. priv............................(FIP) 5,485 +2,14 +17,40 4,570 5,690 555,4 Mediobanca............................(MB) 4,578 -3,86 +0,84 3,824 5,015 3938,5 Hewlett-Packard . . . . . . . . . . . . . . 29,89 +2,64
Tenaris ..................................(TEN) 15,260 +0,26 +2,35 14,280 15,700 — Honeywell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59,47 +0,80
Cairo Comm. *........................(CAI) 3,154 -2,65 +12,88 2,794 3,240 248,2 Fiat Ind. risp ...........................(FIR) 5,710 +0,62 +17,25 4,732 5,875 447,4 Mediolanum .........................(MED) 3,384 -1,69 +11,10 2,768 3,466 2473,9
Caleffi....................................(CLF) 1,573 -0,44 +0,64 1,481 1,690 19,7 Fiat Industr................................(FI) 7,855 +1,88 +15,51 6,625 8,135 8422,4 Terna ....................................(TRN) 2,810 — +1,74 2,604 2,818 5624,6 Ibm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 193,02 +0,40
Meridiana Fly........................(MEF) 5,150 +0,19 -1,72 3,100 5,565 29,1 Industrie Natuzzi Sp. . . . . . . . . . . . . 3,41 +3,65
Caltagirone ..........................(CALT) 1,520 -1,94 +9,35 1,270 1,550 185,3 Fiat prv....................................(FP) 3,998 -1,72 +23,78 3,072 4,280 410,0 TerniEnergia *........................(TER) 2,412 -0,41 -0,90 2,300 2,530 66,8
Meridie ...................................(ME) 0,100 -3,30 +3,43 0,073 0,118 5,0 Intel Corp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26,82 +0,92
Caltagirone Ed.......................(CED) 1,072 +1,61 +15,27 0,820 1,072 132,4 Fiat rnc....................................(FR) 4,296 -0,83 +26,73 3,254 4,526 338,3 Tesmec * ...............................(TES) 0,396 -0,40 +1,88 0,355 0,406 42,6 Johnson & Johnson . . . . . . . . . . . . 64,92 +0,42
Mid Industry Cap ...................(MIC) — — — — — —
Camfin .................................(CMF) 0,282 +0,18 +17,29 0,215 0,282 217,7 Fidia * ...................................(FDA) 2,960 — +6,55 2,580 3,080 15,3 Tiscali.....................................(TIS) 0,039 -2,04 +12,57 0,032 0,043 71,7 JP Morgan . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38,00 +1,60
Milano Ass...............................(MI) 0,292 +1,49 +23,44 0,212 0,292 564,0
Camfin 09-11 w ............(WCMF11) — — — — — — Fiera Milano * .........................(FM) 3,898 -0,81 +9,43 3,426 3,930 164,9 Tiscali 14w ......................(WTIS14) 0,001 -12,50 +27,27 0,001 0,002 — Lockheed Martin . . . . . . . . . . . . . . 86,40 -0,61
Milano Ass. rnc......................(MIR) 0,285 +1,89 +48,83 0,182 0,285 28,6 Luxottica Grp Spa . . . . . . . . . . . . . 33,83 +0,56
Campari ................................(CPR) 5,445 -0,46 +2,74 5,085 5,500 3176,5 Finarte C.Aste .......................(FCD) — — — — — — Tod's.....................................(TOD) 73,450 -2,26 +15,85 62,050 75,150 2256,3
Mirato * ................................(MRT) — — — — — — McDonald's. . . . . . . . . . . . . . . . . . 99,26 +0,66
Cape Live ................................(CL) 0,074 +1,38 +5,74 0,065 0,090 3,7 Finmeccanica........................(FNC) 3,486 +2,35 +17,85 2,760 3,612 1966,6 Trevi Fin.Ind. ...........................(TFI) 6,300 -0,32 +19,21 4,916 6,485 437,3
Mittel.....................................(MIT) 1,583 -1,68 -6,11 1,520 1,741 139,5 Merck & Co. . . . . . . . . . . . . . . . . . 38,14 +0,32
Carraro ...............................(CARR) 2,064 -0,86 +34,81 1,386 2,082 92,8 FNM .....................................(FNM) 0,309 -0,29 +3,00 0,270 0,323 75,8 TXT e-solution *.....................(TXT) 8,600 -0,58 +0,23 7,955 8,760 23,3 Microsoft . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,29 +4,11
Cattolica As.........................(CASS) 15,930 -2,87 +10,32 14,090 16,810 863,9 Fondiaria-Sai .........................(FSA) 1,735 -0,34+163,28 0,589 1,741 631,0 MolMed ...............................(MLM) 0,443 -1,23 -11,11 0,438 0,504 93,5
U UBI Banca .......................(UBI) 3,730 -1,48 +15,77 2,774 3,980 3362,3 Monsanto Co. . . . . . . . . . . . . . . . . 79,01 +1,56
CDC ......................................(CDC) 1,041 +1,17 +8,44 0,887 1,180 13,3 Fondiaria-Sai rnc.................(FSAR) 0,589 -3,44 +58,16 0,341 0,611 75,8 Mondadori..............................(MN) 1,437 -1,03 +3,16 1,322 1,556 356,4 Morgan Stanley . . . . . . . . . . . . . . . 19,19 +1,21
Mondo Tv * ...........................(MTV) 2,448 -1,29 -12,57 2,290 2,800 10,6 Uni Land ...............................(UNL) — — — — — — Nike Inc. Cl. B . . . . . . . . . . . . . . . 106,16 -0,41
Cell Therap...........................(CTIC) 0,807 -0,55 -7,78 0,801 1,133 — Fullsix....................................(FUL) 1,897 -0,16 -14,86 1,890 2,228 21,0
Monrif..................................(MON) 0,320 +0,28 +10,34 0,284 0,321 48,1 Unicredit ...............................(UCG) 4,158 -0,05 -2,73 2,286 4,478 23592,0 Occidental Pet . . . . . . . . . . . . . . . 104,33 +0,55
Cembre * .............................(CMB) 6,250 -3,55 +15,31 5,395 6,480 109,2 G Gabetti Pro.S..................(GAB) 0,100 +19,19 +93,80 0,041 0,100 24,2
Unicredit risp ......................(UCGR) 13,780 -1,29+100,97 4,630 17,000 32,8 Pfizer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21,32 +0,99
Cementir *............................(CEM) 1,745 +0,35 +10,86 1,499 1,880 276,0 Gabetti Pro.S. 13w .........(WGAB13) 0,054 +57,43+260,00 0,012 0,046 — Monte Paschi Si. ................(BMPS) 0,344 +2,32 +31,98 0,197 0,345 3713,0
Procter & Gamble . . . . . . . . . . . . . 65,20 +1,01
Cent. Latte Torino * ................(CLT) 1,979 +1,23 +12,44 1,640 2,000 19,5 Gas Plus................................(GSP) 5,500 -0,18 +10,22 4,400 6,850 249,4 Montefibre ..............................(MF) 0,129 +0,16 +20,94 0,094 0,134 16,8 Unipol ....................................(UNI) 0,272 -2,68 +5,75 0,172 0,317 570,6
Unilever NV . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,92 +2,23
Ceram. Ricchetti.....................(RIC) 0,199 -0,50 +19,16 0,164 0,205 16,2 Gefran * ..................................(GE) 3,570 +1,13 +24,39 2,802 3,760 51,8 Montefibre rnc....................(MFNC) 0,200 — +7,24 0,160 0,200 5,4 Unipol 13w......................(WUNI13) 0,014 -2,14 +71,25 0,004 0,020 — Us Steel Corp. . . . . . . . . . . . . . . . . 28,81 +4,31
CHL.......................................(CHL) 0,089 +1,02 +10,57 0,074 0,091 14,4 Gemina ................................(GEM) 0,617 -1,83 +1,15 0,539 0,669 910,5 Moviemax............................(MMG) 0,476 -2,66 -19,05 0,473 0,588 9,7 Unipol prv ............................(UNIP) 0,163 -1,63 -8,67 0,113 0,200 211,9 Walt Disney. . . . . . . . . . . . . . . . . . 41,54 +0,70
CIA .........................................(CIA) 0,254 +2,58 -1,32 0,235 0,260 22,5 Gemina rnc ........................(GEMR) 0,818 -0,18 +0,31 0,789 0,840 2,9 Unipol prv 13w...............(WUNP13) 0,012 -4,69 +52,50 0,004 0,019 — Whirlpool . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70,66 +1,89
Mutuionline *........................(MOL) 3,368 +0,12 -2,38 3,236 3,450 132,8 Xerox . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8,38 +0,60
Ciccolella ................................(CC) 0,380 -0,78 +26,41 0,241 0,445 67,9 Generali ....................................(G) 11,730 -2,90 -2,74 11,500 12,550 18347,0 N Nice *............................(NICE) 2,780 +0,36 +15,35 2,334 2,880 318,0 V Valsoia............................(VLS) 3,968 +0,51 -1,78 3,396 4,040 41,5 Yahoo Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15,36 +1,55
Cir..........................................(CIR) 1,267 -0,78 -1,55 1,175 1,309 1002,0 Geox .....................................(GEO) 2,636 -2,01 +14,71 2,024 2,690 682,5 Vianini Industria......................(VIN) 1,245 -1,58 -1,19 1,190 1,286 36,9
Noemalife .............................(NOE) 5,325 -0,28 +0,47 4,900 5,340 23,1 LONDRA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
Class Editori ..........................(CLE) 0,250 -0,76 -4,00 0,217 0,285 26,0 Greenvision ............................(VIS) 5,680 -1,90 +0,62 5,590 5,890 33,3 Vianini Lavori.........................(VLA) 3,490 -1,08 +5,12 3,150 3,660 152,9
Novare ....................................(NR) — — — — — — 3i Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 195,25 -0,79
Cobra * .................................(COB) 0,516 +1,38 +62,26 0,298 0,565 48,6 Gruppo Edit. L'Espresso...........(ES) 1,085 -0,18 -2,25 0,977 1,142 443,0 Anglo American . . . . . . . . . . . . . 2620,28 -2,59
O Olidata ............................(OLI) 0,308 -1,12 +3,11 0,272 0,335 10,6 Vittoria Ass. *.........................(VAS) 3,950 +1,28 +29,00 2,970 3,996 262,5
Cofide ...................................(COF) 0,540 -1,10 -11,18 0,530 0,608 389,7 Gruppo Minerali M...............(GMM) 4,190 +0,48 +3,56 4,040 4,200 25,1 AstraZeneca . . . . . . . . . . . . . . . 2877,30 -0,71
P Panariagroup * ...............(PAN) 1,110 -1,51 +13,73 0,933 1,178 50,3 Y Yoox *...........................(YOOX) 10,040 -1,95 +19,95 7,320 10,260 551,7
Cogeme Set ..........................(COG) — — — — — — H Hera ...............................(HER) 1,108 -1,07 -3,06 0,993 1,145 1239,4 B Sky B . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 686,91 -0,52
Parmalat ................................(PLT) 1,699 -1,11 +24,74 1,330 1,718 2970,0 Z Zignago Vetro *.................(ZV) 4,892 -1,25 +8,23 4,404 5,000 392,1 Barclays Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 242,61 +0,40
Conafi Prestito' .....................(CNP) 0,700 +3,63 +15,89 0,566 0,700 31,9 I I Grandi Viaggi..................(IGV) 0,670 — +0,60 0,614 0,721 30,3
Zucchi...................................(ZUC) 0,115 -2,54 +2,31 0,094 0,132 20,1
Cred. Artigiano ......................(CRA) 1,021 -2,67 +23,01 0,800 1,095 399,6 IGD *......................................(IGD) 0,841 -3,11 +14,03 0,670 0,900 261,6 Parmalat 15w ................(WPLT15) 0,695 -1,42 +93,65 0,331 0,723 — BP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 487,55 +0,03
Cred. Bergamasco...................(CB) 19,400 -0,51 +1,15 18,910 19,920 1194,1 Il Sole 24 Ore ........................(S24) 0,728 -0,75 +0,28 0,651 0,748 31,9 Piaggio ...................................(PIA) 1,936 -2,47 +3,53 1,770 2,120 721,8 Zucchi 11/14 w ..............(WZUC14) 0,010 +1,96 -11,86 0,009 0,012 — British Airways . . . . . . . . . . . . . . 276,46 -2,14
Zucchi rnc...........................(ZUCR) — — — — — — British Telecom . . . . . . . . . . . . . . 210,93 -1,20
Cred. Emiliano .........................(CE) 3,976 +3,01 +41,80 2,316 4,114 1289,8 Ima * .....................................(IMA) 13,710 -0,36 +3,86 13,170 14,150 506,7 Pierrel ...................................(PRL) 1,156 -2,36 +26,20 0,699 1,430 19,3
Burberry Group . . . . . . . . . . . . . 1423,52 -1,89
Glaxosmithkline . . . . . . . . . . . . . 1420,85 -0,01
Dati a cura dell’agenzia giornalistica Radiocor. Monete Auree: ConFinvest F.L. Milano * Titolo appartenente al segmento Star. Marks & Spencer. . . . . . . . . . . . . 349,24 +0,93
Pearson Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 1209,56 -0,04
B.O.T. Valuta al 20-02-12 Euribor Monete auree Oro Tassi Prudential . . . . . . . . . . . . . . . . . . 712,44 -0,98
Rolls Royce . . . . . . . . . . . . . . . . . 790,00 +0,25
Scadenza Giorni Pr.Netto Rend. Scadenza Giorni Pr.Netto Rend. Periodo T. 360 T. 365 Periodo T.360 T.365 Royal & Sun All . . . . . . . . . . . . . . 111,40 -1,06
16 feb Denaro Lettera 16 feb Mattino Sera Sconto Interv Sconto Interv
Royal Bk of Scot . . . . . . . . . . . . . . 26,57 -1,55
15.03.12 24 99,923 - 14.09.12 207 98,985 1,29 1 sett. 0,371 0,376 6 mesi 1,339 1,358 Sterlina (v.c) 310,96 340,86 Oro Milano (Euro/gr.) 42,80 42,65 Italia 1,00 1,00 Francia 1,00 1,00 Schroders Plc . . . . . . . . . . . . . . 1520,87 -1,63
16.04.12 56 99,805 1,02 15.10.12 238 98,722 1,54 1 mese 0,615 0,624 7 mesi 1,405 1,425 Sterlina (n.c) 313,08 343,24 Unilever Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 2065,58 +0,51
8 mesi 1,466 1,486
Oro Londra (usd/oncia) 1.716,00 1.713,00 Euro 17 1,00 1,00 Giappone 0,30 0,10 Vodafone Group. . . . . . . . . . . . . . 173,85 +0,17
15.05.12 85 99,707 1,00 15.11.12 269 98,524 1,29 2 mesi 0,825 0,836 Sterlina (post.74) 313,08 343,24
14.12.12 298 98,329 1,35 9 mesi 1,520 1,541 Krugerrand 1.185,73 1.389,27 Argento Milano (Euro/kg.) — 851,34 Canada 1,00 0,00 G.B. 0,00 0,50 ZURIGO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-02 var.%
15.06.12 116 99,553 1,15 3 mesi 1,041 1,055 10 mesi 1,567 1,589 Marengo Italiano 230,86 252,03 Nestlé. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55,60 +2,11
27.12.12 311 98,518 1,48 Platino Milano (Euro/gr.) — 41,31 Danimarca 0,75 0,75 USA 0,75 0,25
16.07.12 147 99,325 1,23 4 mesi 1,138 1,154 11 mesi 1,614 1,636 Marengo Svizzero 230,29 250,53 Novartis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51,95 -0,19
14.01.13 329 98,084 1,82 Ubs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13,10 +0,77
15.08.12 177 99,171 1,35 14.02.13 360 97,788 2,01 5 mesi 1,230 1,247 12 mesi 1,669 1,692 Marengo Francese 230,29 250,51 Palladio Milano (Euro/gr.) — 17,50 Finlandia 1,00 1,00 Svezia 1,75 1,75

Codice cliente:
38 italia: 515249535254 Venerdì 17 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Corriere della Sera Venerdì 17 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Economia 39

Trovolavoro
Digitale e biotech

LE OFFERTE DI IMPIEGO, LE AZIENDE, GLI STAGE E LE BORSE DI STUDIO


400 e oltre: le chance dagli
ingegneri fino a esperti
di comunicazione e ottici
Le società e i profili più gettonati

Le ricerche
Le chance offerte Le occasioni
da Ebay, Contacta, Team
System, Roland Berger 150 della
settimana
e Vml (Young&Rubicam le possibilità aperte dal
nuovo bando di Contacta Leroy Merlin
Brands) Cinquanta allievi
futuri capi settore
73 Leroy Merlin, in Italia con tre
insegne (Leroy Merlin, Bricocenter,
Bricoman) cerca urgentemente 50
neolaureati da introdurre in azienda
Curiosi, brillanti, con già alle spalle una cer- le nuove figure in arrivo
ta esperienza, sempre alla ricerca di novità. alla Team System e avviare alla carriera di capi settore
Gli studi? In ingegneria soprattutto, econo- attraverso un percorso di circa 15
mia, ma anche comunicazione. Questi alcuni mesi organizzati in momenti di
dei requisiti dei giovani in carriera e in posi- formazione d’aula e «sul campo».

2
zioni importanti già in età «acerba». Ma quali Indispensabile essere disponibili a
sono i segreti per salire la scala del successo trasferimenti su tutto il territorio.
fin da subito? Diversi i suggerimenti.
Tetra Pak
le sedi di Roland Berger
Nove opportunità
1 digital art director in Italia: Milano e Roma
per senior e junior
«La mia fortuna è stata capire sin dall’ini-
zio che cosa mi sarebbe piaciuto fare», inizia Tetra Pak sta per inserire un junior
Matteo Sarzana, classe 1981, general mana- per il ruolo di «continuous
ger Vml in Italia, agenzia digitale del gruppo Il quartier generale di eBay: diverse le opportunità per neolaureati improvement engineer» e 6 senior
Young&Rubicam Brands. Dalla laurea trien- come «development engineer»,
nale in pubbliche relazioni allo Iulm di Mila- «service engineer», «accounting

Manager a 30 anni
no, lo stage in Young&Rubicam, un’esperien- manager», «safety manager»,
za da account, la carriera è poi proseguita ra- «technical operation manager»,
pidamente verso l’apertura dell’agenzia digi- «cost structure & project manager».
tale del gruppo. «E’ fondamentale essere sem- Opportunità anche per 2 stage:
pre a conoscenza del prodotto che si vuole «environment» e «supply chain».
vendere», spiega inoltre Sarzana, che spiega