Sei sulla pagina 1di 2

Il massacro di Ludlow

Il massacro di Ludlow avvenne nell'aprile del 1914 in Colorado, Stati Uniti. Ludlow era una miniera della famiglia Rockefeller. Nel settembre 1913 il sindacato de i minatori annunci uno sciopero, che dur fino all'aprile dell'anno seguente. Le cause di questo sciopero erano diverse: le condizioni di vita dei lavoratori pessime, salari molto bassi e leggi sulla sicurezza nelle miniere assai carenti. Infatti, il tasso di morti nelle miniere in Colorado era assai elevato; inoltre, i lavoratori, accusavano la famiglia Rockefeller di trattare meglio i muli piuttosto che loro. Per la maggior parte, la nazionalit dei lavoratori delle miniere erano: italiani, messicani, greci e spagnoli. John Rockefeller jr., per punire i lavoratori in sciopero, decise di allontanare le famiglie dei minatori dalle case in cui abitavano. Al tempo, le famiglie dei lavoratori, abitavano nelle case offerte proprio dall'industria, in vere e proprie citt industriali. In questo caso, Rockefeller, aveva assegnato ad ogni famiglia una casa a pochi chilometr i di distanza dalla miniera a cui lavoravano. I lavoratori, essendo stati allontanati dalle proprie abitazioni, decisero di accamparsi su un terreno pubblico, dove le temperature talvolta raggiungevano i -20, ma tutto sommato, come segno di protesta, i lavorati continuavano a vivere in quelle condizioni. Con l'intenzione di interrompere lo sciopero, John Rockefeller invi a Ludlow una compagnia di uomini armati della Baldwin Feltes Detective Agency, che avevano il compito di sparare sull'accampamento dei lavoratori; inoltre fu chiamata pure la Guardia Nazionale. Il 20 aprile 1914, mentre i minatori festeggiavano la Pasqua greco-ortodossa, di mattina, sotto gli occhi della Guardia Nazionale, gli uomini armati lanciarono bottiglie incendiarie sulle baracche e sulle tende dei minatori, ma l'attacco progettato, prevedeva pure il supporto di un'automobile con su montata una mitragliatrice, chiamata Death Special, la quale caus ben 20 morti, fra questi una dozzina era donne e bambini. I maggiori esponenti dello sciopero, inoltre, furono sequestrati e in seguito furono assassinati dalle guardie dei padroni della

famiglia. La Guardia Nazionale, a tutto questo non intervenne. Le indagini effettuate dopo l'accaduto dimostrano che l'uso del kerosene per appiccare gli incendi, inoltre riuscirono a dimostrare che fra i morti, 7 avevano meno di 6 anni, il pi piccolo aveva ben 6 mesi. Un altro fatto eclatante che nessuno dei responsabili del massacro fu mai punito. Subito, i lavoratori delle altre citt minerarie si armarono e occuparono diverse citt, come Denver, Colorado e Springs. John Rockefeller si difese dicendo che i suoi detective furono stati aggrediti dai lavoratori, perci, non avendo altre possibilit spararono all'accampamento. In ogni caso, dopo questa superflua difesa, nessuno fu mai punito. Il massacro di Ludlow una delle pagine pi sanguinose della storia dell'immigrazione negli Stati Uniti. A Ludlow, oggi presente un monumento per ricordare le vittime di quel massacro.
Alessandro Porceddu

Fonti: http://www.amaldionline.it/gente/Doc%20Emigrazione%20ieri/IL %20MASSACRO%20DI%20LUDLOW.htm http://it.wikipedia.org/wiki/Massacro_di_Ludlow