Sei sulla pagina 1di 34

I CODICI DELLA

GUARIGIONE
(THE HEALING CODES)

GUIDA TEORICA E PRATICA

Insegnamento basato sul metodo ideato dal dott. Alexander Loyd

Andrea Giavara – Consulente olistico


Tel. 320-7451565 / andreag@iocreo.info
www.iocreo.info
INDICE

PREMESSA 3

LA SCOPERTA DEI CODICI DELLA GUARIGIONE 4

PRESUPPOSTI TEORICI DEI CODICI DELLA GUARIGIONE 4

I QUATTRO CENTRI DI GUARIGIONE 8

IL RILEVATORE DEI PROBLEMI DEL CUORE 9

IL CODICE DELLA GUARIGIONE UNIVERSALE 11

I CODICI DELLA GUARIGIONE ASSOCIATI ALLE 12 PROBLEMATICHE DEL CUORE 13

PROGRAMMA PER UN INIZIO RAPIDO E FACILE 13

METODO PER USARE I CODICI IN RELAZIONE AD UN PROBLEMA URGENTE 13

PROGRAMMA INTENSIVO DI GUARIGIONE DEI PROBLEMI DEL CUORE 14

COME FARE UN CODICE DELLA GUARIGIONE DALL’INIZIO ALLA FINE (ESEMPIO) 28

IL RILEVATORE DELLE IMMAGINI DEI RICORDI 28

LE AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’ 29

CRONOMETRARE IL TEMPO 29

RISPOSTE DELLA GUARIGIONE 29

APPLICAZIONE DEI CODICI DELLA GUARIGIONE AGLI ALTRI 30

APPLICAZIONE DEI CODICI DELLA GUARIGIONE AD UN GRUPPO 30

MANTENIMENTO E PREVENZIONE 30

TECNICA DELL’IMPATTO ISTANTANEO 30

VIVERE UNA VITA EQUILIBRATA 31

E SE LA GUARIGIONE NON VIENE? 31

DOMANDE E RISPOSTE SUI CODICI DELLA GUARIGIONE (F.A.Q.) 32

CONCLUSIONE 34

SESSIONI E CONSULENZE PERSONALIZZATE 34

FONTI 34

Codici della Guarigione pag. 2


PREMESSA
Caro amico, cara amica, grazie per aver scelto di conoscere questo affascinante percorso di benessere basato sui
Codici della Guarigione.
Il Codice della Guarigione è un metodo, uno strumento, un sistema per aiutare il corpo e la mente a sentirsi meglio,
andando a guarire quella che oggi viene identificata la principale causa di tutte le malattie, dei disagi e degli insuccessi
della vita: lo STRESS.
La formidabile scoperta da parte del dott. Alexander Loyd, unita ad oltre 12 anni di pratica e sperimentazione ha
portato alla diffusione dei codici nel mondo, con effettivi risultati empirici rilevati costantemente. Si tratta di una
pratica di benessere la cui caratteristica principale è dettata dalla semplicità e costanza nel suo utilizzo.
Nella presente guida ho voluto rendere questa pratica fruibile a tutti, sintetizzando in maniera chiara e diretta l’utilizzo
di tutti i Codici principali (quello universale, i 12 codici del programma completo ed altri due specifici), accompagnati
da descrizioni e immagini che ne fanno un vero e proprio manuale da portare sempre con sé ed utilizzare
all’occorrenza. Questo lavoro si basa sul materiale raccolto dal libro pubblicato da Alexander Loyd e Ben Johnson (Il
Codice della Guarigione, edizioni Macro), dal Manuale completo - I Codici della Guarigione (pubblicato e venduto sul
sito ufficiale di Alexander Loyd http://thehealingcodes.com), dal seminario formativo tenuto dal medesimo Alexander
Loyd, dalla sua mailing list ed una attività di coaching promossa sul sito ufficiale stesso (http://thehealingcodes.com),
insieme circa un anno di pratica e sperimentazione dei Codici da parte del sottoscritto e di un gruppo di amici.
Non possiamo affermare che i Codici possano fare “miracoli”, nonostante i grossi risultati e le incredibili guarigioni
descritte e certificate dai suoi ideatori; possiamo affermare, dopo anni di esperienza nel campo del benessere che i
Codici funzionano e i benefici sono incredibilmente evidenti fin dal primo utilizzo in quanto agiscono sulla causa del
problema e non sui sintomi. I codici possono essere utilizzati da tutti, bambini e adulti, sono facili da usare come bere
un bicchier d’acqua, possono essere applicati su di sé (meglio) e sugli altri, non hanno alcuna controindicazione e
l’unico motivo per cui non funzionerebbero è … non usarli affatto! Il loro funzionamento ha a che vedere con alcuni
principi spirituali che possiamo definire con la parola CUORE; quando andiamo a guarire le cause (spesso nascoste nel
cuore), guarisce tutto il resto.
I codici non sono né una religione, né una filosofia, si basano anche su dei principi della fisica quantistica e delle nuove
discipline bioenergetiche del ramo della “guarigione quantica”, lavorando nel mondo dell’invisibile, quell’invisibile che
esiste in tutti e che è fatto di energia, di frequenze; quando ci sintonizziamo alle frequenze della guarigione, allora
sperimentiamo che tutto è possibile.

FATE PASSAPAROLA
E’ mia intenzione diffondere nel mondo un messaggio di benessere e felicità in linea con quanto dichiarato dal Dott.
Loyd. Credo che tutti abbiamo dentro un potere e che una volta risvegliato permette la realizzazione di quello che
meritiamo (salute, benessere, relazioni, serenità, ecc.). Per questo motivo invito il lettore a diffondere queste
conoscenze senza indugio. Come hanno affermato gli autori del libro “Il Codice della Guarigione”: <<questo è più di un
lavoro, è una missione e vogliamo assistere alla diffusione della guarigione nel mondo>>. Mi unisco a questa visione.
Spargete la voce, diffondete i codici, aiutatemi a diffondere la guarigione nel mondo, praticateli e sperimentateli con i
vostri familiari e parenti, può essere un momento piacevole e divertente di relax da condividere con le persone che
amiamo. Grazie di cuore.

RESPONSABILITA’ E UTILIZZO
I Codici della Guarigione hanno un fine unicamente informativo ed educativo. Non intendono assolutamente
diagnosticare, prescrivere, trattare o curare alcuna malattia fisica o disturbo mentale. Gli enti preposti della sanità
pubblica non hanno svolto una valutazione di queste informazioni e non è mia intenzione avanzare alcuna pretesa
curativa, a parte la libertà di diffondere una informazione che ha comunque una sua base scientifica.
Tutte le tecniche relative all’utilizzo dei Codici della Guarigione contenute in questa guida, rappresentano delle
tecniche di autosostegno finalizzate ai fini del rilassamento, di riduzione dello stress e di bilanciamento dei sistemi
bioenergetici, non sono intese come sostituti delle cure mediche. Il lettore è tenuto a consultare il medico in merito ai
temi inerente la sua salute. Il lettore che non consulta le appropriate autorità sanitarie si assume la responsabilità
delle sue scelte. Grazie.

Codici della Guarigione pag. 3


PARTE PRIMA
LA TEORIA DEI CODICI DELLA GUARIGIONE

LA SCOPERTA DEI CODICI DELLA GUARIGIONE

I Codici della Guarigione sono stati scoperti dal dott. Alexander Loyd nel 2001. La scoperta è stata spinta dal desiderio
di aiutare la moglie Tracey a guarire da una forma molto grave di depressione. Dopo aver provato tutte le terapie
convenzionali (psicologia e farmaci) e quelle alternative o complementari, ha creduto che non esisteva una soluzione.
La moglie mostrava di tanto in tanto dei segnali di miglioramento e di stabilizzazione dei sintomi, ma inevitabilmente
ricadeva negli abissi più profondi della depressione.
Le conoscenze acquisite, le ricerche fatte per trovare una soluzione e l’esperienza nell’ambito della psicologia e della
medicina naturopatica e complementare che esercitava come professione, lo hanno portato a scoprire e sperimentare
un metodo semplicissimo ed estremamente efficace che ha chiamato “Il Codice della Guarigione”.
Alexander Loyd si è sempre definito una persona fortemente spirituale e ritiene che questa scoperta sia frutto
dell’amore che provava per la moglie Tracey e di un innato senso di ricerca che ha sempre caratterizzato la sua vita. Ha
scoperto un metodo che cambia le frequenza non salutari del corpo in frequenza salutari, favorendo un processo di
guarigione che parte da dentro.
Il Codice, scoperto nel 2001 ha aiutato la guarigione della moglie dalla sua depressione in pochissimi giorni e Tracey
non ha più avuto ricadute. Successivamente ha utilizzato i Codici sui clienti dello studio di Naturopatia ed ha rilevato
effetti positivi e benefici nel 99% dei casi, scoprendo che i codici funzionano non solo su problematiche mentali, ma
anche su svariati problemi fisici, fin anche aiutano a rimuovere quei blocchi che impediscono alle persone di realizzarsi
nella vita (lavoro, relazioni, pace, ecc.).
Successivamente i Codici della Guarigione hanno compiuto un altro “miracolo”. Il Dott. Ben Johnson, medico e
naturopata, scoprì di essere affetto da una malattia degenerativa chiamata SLA (sclerosi laterale amiotrofica) che in
poco tempo gli stava impedendo l’utilizzo delle gambe e delle braccia. L’applicazione dei Codici nel 2004, lo hanno
portato a guarire completamente in 3 mesi. Così moltissime persone hanno avuto i medesimi risultati.
Alexander Loyd e Ben Johnson decisero di collaborare insieme per diffondere i Codici della Guarigione pubblicando
l’omonimo libro e tenendo conferenze in tutto il mondo. Hanno pubblicato anche un Manuale completo sull’utilizzo
dei Codici e pubblicano nelle loro newsletter gli aggiornamenti intorno a questo affascinante metodo.

PRESUPPOSTI TEORICI DEI CODICI DELLA GUARIGIONE


Che cosa succede quando un computer prende un virus? Lo ripariamo, agendo sui programmi interni (memoria)
portatori del virus. Le persone, invece, quando sono malate si sentono condannate e cercano esternamente un
rimedio al problema. Non sanno che tutto nasce da una programmazione interna della nostra memoria e attraverso i
Codici andiamo a riprogrammare questo aspetto.
Siamo stati programmati a concentrarci sui sintomi e a cercare di guarire proprio questi, ignorando invece che esiste
un’unica fonte di tutti i problemi (la causa) e se questa viene rimossa, anche i sintomi spariranno. Il 99% delle cure
ufficiali si basano nella gestione del sintomo e non della causa.
Per quale motivo allora stanno aumentando i casi di malattie degenerative, croniche e i decessi
associati ad esse? Perché si insiste a voler guarire il sintomo, considerando la malattia come un
nemico da attaccare, quando al contrario ogni sintomo è un messaggio riflesso di un malessere
(spirituale/energetico) interiore. Se troviamo una maniera per staccare la spina del malessere
interiore e degli effetti negativi che ha sul corpo, si può favorire un processo di guarigione
naturale. Questo fanno i Codice della guarigione 
La fonte di tutti i problemi risiede nel CUORE, con un significato prettamente interiore/spirituale.
Nell’antichità il Re Salomone aveva conosciuto questa verità e disse: <<prenditi cura del tuo
cuore>>. E’ dal cuore che dipendono tutte le situazioni della vita.

Codici della Guarigione pag. 4


Ma come fanno i problemi del cuore ad avere un effetto così importante sul benessere delle persone?
Tutto dipende dalle MEMORIE CELLULARI. Ovvero possiamo definirli “ricordi” inconsci radicati dentro le nostre cellule.
Queste memorie (quelle che generano rabbia, sensi di colpa, tristezza, giudizio critico, ecc., ovvero sentimenti lontani
dall’amore) agiscono come delle antenne, come delle stazioni radio, che trasmettono a tutto il corpo dei segnali che
mettono la persona in uno stato di STRESS. Lo stress generato pone il corpo in uno stato alterato di benessere, in uno
stato costante di “attacco o fuga”, come un allarme antincendio che alla lunga incide negativamente sul sistema
immunitario indebolendolo, quindi possono sorgere malesseri. Studi scientifici dimostrano che questo tipo di stress è
la causa del 95% dei malesseri (fonte: studio del Center for Disease Control di Atlanta, studio del Dott. Bruce Lipton
pubblicato dalla Stanford Medical School nel 1998).
Questo stato di stress sarebbe salutare quando dobbiamo affrontare un pericolo per mettere in salvo la vita (es. un
terremoto, un incidente, un’esplosione, uno shock improvviso, ecc.). Al contrario, nella nostra vita quotidiana, questo
stato alterato di stress, che definiamo stress fisiologico, diventa la costante nella vita, andando a ridurre il livello
energetico del corpo (alterando il funzionamento delle ghiandole endocrine). I Codici della Guarigione vanno a
spegnere l’interruttore di questo stress, favorendo un processo di auto-guarigione naturale, in armonia con le leggi
della natura fisiche e spirituali da cui dipendiamo. I codici vanno a guarire la fonte, ovvero i problemi del cuore.
Ricapitolando, siamo dominati da memorie distruttive di
natura inconscia. Il nostro cervello ha una parte
cosciente (conscio) e una parte subcosciente (inconscio
o subconscio). Siamo coscienti solo del 5% delle attività
del cervello. Il restante 95% viene gestito dal
subconscio, ovvero sfugge dal nostro controllo
razionale. Anche lo stress viene attivato da questa parte
subconscia, dal sistema nervoso autonomo attraverso
l’Ipotalamo, sfuggendo al nostro controllo razionale. Per
questo è importante imparare a rilassarsi (ascolta
l’audio allegato al CD), respirare correttamente e
profondamente, mangiare sano (anche il cibo è energia),
ma ancora di più dobbiamo imparare a dialogare con il
nostro subconscio e disinstallare questi programmi
(memorie) che sono la causa dei nostri problemi (modello dell’iceberg).
Per questo si ritiene, in linea con Alexander Loyd e decine di studi pubblicati in tutto il mondo, che la maggior parte dei
malesseri, anche quelli più gravi, hanno un’origine psicosomatica e non fisica.
Possiamo affermare che lo stress fisiologico è causato da un problema energetico del corpo. Tutti i nostri problemi
sono causati da frequenze energetiche distruttive. Come ha dimostrato Albert Einstein (E=mc2) tutta la materia è fatta
di energia. L’energia ha in comune tre elementi: una frequenza, una lunghezza d’onda, uno spettro cromatico. E’ una
questione di fisica quantistica che ci fornisce valide dimostrazioni a questi presupposti (es.: il premio Nobel del 1969
Murray Gell-Mann ha detto: <<la chimica del corpo umano è dominata da campi quantistici energetici>>. Possiamo
definire questa nuova visione energetica del mondo (che supera la visione materialista Newtoniana) la frontiera della
ricerca sia nel mondo della fisica che in quello della medicina.
La fisica quantistica è molto difficile da dimostrare e usa spesso dei paradossi per poter essere compresa. Rappresenta
un vero e proprio cambio di paradigma dove quelle che in passato venivano chiamate “attività paranormali” o
“guarigioni miracolose” oggi stanno avendo ampia dimostrazione, superando la visione che l’Uomo sia un animale che
risponde solo a leggi fisiche. Stiamo vivendo un vero e proprio salto quantico, stiamo diventando consapevoli della
nostra vera natura spirituale/energetica e grazie a questa consapevolezza siamo perfettamente dotati di un potere che
nella maggior parte delle persone è presente in forma latente, come potenziale.
Dobbiamo solo attivare un processo di “RISVEGLIO” che spazza via queste memorie cellulari.
Il corpo, essendo fatto di energia, ha le sue frequenze. Esistono frequenze generate da un corpo sano e frequenze
emesse da un corpo non sano. Tutte le malattie e tutti i disturbi sono causati da una carenza di energia a livello
cellulare (i mitocondri). Anche il sistema immunitario è costituito da cellule, un abbassamento della sua energia ne
compromette il suo funzionamento.
In sintesi il cervello rileva e interpreta i diversi segnali della vita quotidiana generando delle frequenze energetiche che
istruiscono tutte le altre parti del corpo sui compiti da svolgere (l’Ipotalamo del cervello invia segnali di pericolo alle

Codici della Guarigione pag. 5


altre parti del corpo quando rileva un pericolo e l’organismo si prepara a difendersi
dall’emergenza). Quando non si è in presenza di una reale emergenza si viene
comunque proiettati in una modalità di attacco o fuga (frequenze di stress o
distruttive). L’applicazione di un Codice della Guarigione trasforma queste
frequenze energetiche distruttive introducendone di benefiche, rendendo neutro
l’effetto negativo delle prime (vedi grafico di fianco).
Quindi lo stress è causato da credenze errate o limitanti nascoste nel nostro
subconscio sotto forma di ricordi o immagini cellulari, che generano convinzioni e
credenze limitanti o errate.
Le credenze o convinzioni limitanti provengono dal passato, in particolare si è
dimostrato che nascono principalmente nei primi 7 anni di vita dove il bambino è
come una spugna che assorbe senza giudizio tutto quello che vede, ascolta e sente.
Parte delle credenze dipendono anche dal nostro DNA ereditato dai nostri antenati;
altri studiosi affermano che esiste anche una sorta di “inconscio collettivo” (come Carl Jung) al quale tutti possono
accedere e che può trasmettere ulteriori forme-pensiero limitanti e manipolanti. Infine è possibile credere che viviamo
non una sola esistenza ma diverse vite passate, presenti e future che condizionano la nostra esistenza presente (vedi
gli studi svolti da Brian Weiss, psicoterapeuta che usa l’ipnosi regressiva per riportare in superficie le memorie delle
vite passate).
Per esempio, se da piccolo mia mamma dà la caramella a mio fratello e non a me, io credo che mia mamma ami mio
fratello più di me. Cresco con questa convinzione e sviluppo una credenza errata che non merito di essere amato. La
conseguenza sarà che da grande andrò a sabotare tutte le relazioni affettive che vivo in quanto non credo di poter
essere amato veramente. Se cresco con la convinzione che nella mia famiglia sono morti tutti per il cancro, vivrò con la
credenza che il mio corpo è predisposto a questa malattie. Bruce Lipton (vedi il libro “la biologia delle Credenze”-
Edizioni Macro) ha dimostrato che le credenze inconsce sono molto potenti e pericolose e vanno ad incidere sui nostri
geni.
Gli attuali studi nel campo dell’epigenetica dimostrano che la nostra vita (salute, successi, ecc.) non è predeterminata
dal nostro DNA, tutto dipende dalle nostre convinzioni. I pensieri consci o subconsci influenzano la nostra vita ed il
nostro organismo, compreso il sistema immunitario. La chiave è trovare un sistema per entrare in contatto con la
nostra parte subconscia e “guarire” queste credenze e convinzioni errate e limitanti.
Le cellule sono dotate di memorie, sono come una fotocamera, immagazzinano i ricordi sotto forma di immagini
(fonte: studi condotti dal Dott. Bruce Lipton). Tutte le nostre convinzioni sono generate da queste memorie errate
presenti nelle nostre cellule. Tutti i pensieri sono fatti di immagini. E’ impossibile pensare senza immagini. E’ il modo
in cui funziona il nostro corpo. Queste immagini o ricordi sono immagazzinate nella nostra parte subconscia ed hanno
un effetto fondamentale nel gestire i nostri sentimenti, le nostre emozioni. Agiscono attraverso il nostro cuore (ovvero
la parte spirituale del cuore). Quante volte abbiamo messo in atto un progetto che poi è fallito in quanto gli eventi
della vita hanno creato una moltitudine di impedimenti? Quegli impedimenti li attraiamo noi in forma subconscia in
quanto abbiamo radicate nel cuore delle immagini (credenze limitanti) che ci impediscono di raggiungere i nostri scopi.
Tutti i ricordi sono immagazzinati sotto forma di immagini. Alcune immagini hanno una non verità, una bugia che fa
paura, genera un senso di incapacità, ansia, la paura di qualcosa che può succedere in futuro (pre-occupazioni). Tutto
questo genera stress, squilibrando il funzionamento del sistema immunitario (ci sentiamo minacciati, il sistema
immunitario deve proteggere da una minaccia irreale e si indebolisce per un eccesso di lavoro inutile). Tutti questi
meccanismo negativi sono generati e creati dai pensieri, abbassando la nostra energia (e credo che avrò il cancro, non
avrò successo, non merito di essere amato, ecc.).
E’ importante trovare un sistema per trasformare queste immagini o frequenze distruttive; i Codici della Guarigione
fanno proprio questo lavoro, andando a lavorare sulla FONTE. Questa fonte è portatrice di ricordi (immagini) non veri.
Quando nel presente viviamo una qualsiasi esperienza, attiviamo inconsciamente quei ricordi errati, causando un
senso di disagio e malessere. È tutto nascosto nel nostro subconscio che possiamo definire anche “cuore spirituale” o
bambino interiore. I Codici della Guarigione non agiscono sulla parte fisica (come fa la medicina allopatica), agiscono
sulla parte spirituale della persona (nel cuore), guarendo il problema alla fonte.
Quando il cuore e la mente sono in conflitto, vince il cuore! Per il 95-99% delle volte siamo dominati dal nostro cuore
spirituale. La forza di volontà serve molto a poco. Non è possibile guarire se non guariamo i nostri ricordi e quindi le

Codici della Guarigione pag. 6


credenze. La frontiera della guarigione è la medicina energetica che compie grandi passi avanti e sta dimostrando tutti
i paradigmi che sono anche alla base del funzionamento dei Codici della Guarigione.
I Codici della Guarigione si basano sul concetto di ENERGIA applicata nella guarigione. E’ stato fatto un esperimento.
Sono state prese 2 rose e poste in due identici vasi di acqua. Ad un vaso è stato dato amore, nell’altro sono stati
trasmessi pensieri di odio e paura. In conclusione la rosa immersa nel vaso caricato da pensieri di paura è appassita
dopo 3 giorni, mentre quella immersa nel vaso caricato di amore dopo 2 settimane era ancora fresca. Considerando
che per oltre il 70% siamo fatti di acqua, comprendiamo quanto i pensieri consci e inconsci incidono sul nostro
benessere. (vedi anche gli esperimenti e le ricerche d Masaru Emoto sui cristalli dell’acqua).
Per concludere questa parte teorica sui Codici della Guarigione, riporto di seguito i 7 segreti descritti nel libro “I Codici
della Guarigione” che sintetizzano tutti i concetti teorici fin qui sviluppati.

Segreto n. 1: esiste una unica fonte di quasi tutti i problemi di salute, è lo STRESS; i Codici della Guarigione guariscono
questa fonte, come dimostrato dai test diagnostici della medicina convenzionale mediante l’analisi della Variabilità
della Frequenza Cardiaca (HRV), un test per misurare l’impatto dello stress nel sistema nervoso autonomo.
Segreto n. 2: ogni problema è di natura energetica. Se potete guarire il problema energetico, potete guarire anche
qualunque problema della vita. I Codici della Guarigione sono un sistema di guarigione ispirato alla fisica quantistica
che cambia gli schemi energetici del corpo. Guariscono il problema energetico come provano le testimonianze di
guarigione di chi li ha applicati praticamente a qualsiasi problema (salute, relazioni, lavoro e le diverse problematiche
legate al successo).
Segreto n. 3: i problemi del cuore sono il meccanismo di controllo della nostra salute e della nostra realizzazione nella
vita. Possono emanare frequenze energetiche distruttive e creare stress. I Codici della Guarigione guariscono le
memorie cellulari distruttive, lavorando su sentimenti, credenze, atteggiamenti e pensieri distruttivi.
Segreto n. 4: tutti i ricordi sono energia immagazzinata ed evocata sotto forma di immagini, e il novanta per cento di
essi sono inconsci.
Segreto n. 5: tutte le persone sono dotate di un “programma protettivo” di stimolo/risposta automatico, come un
antivirus di protezione, che però potrebbe funzionare male. Questo programma lo abbiamo ereditato dai ricordi dei
nostri genitori, dai ricordi immagazzinati nei primi 7 anni della nostra infanzia, dai ricordi traumatici, generando una
risposa/stress ogni volta che viviamo un’esperienza simile nel presente (non sono degno di …; non merito di …; ho
paura di; ecc.). La mente subconscia (cuore) conosce solo il momento presente e scambia un evento passato come se
fosse un pericolo, attivando lo stress nel presente. Quando riemergono questi ricordi traumatici il cervello razionale
viene scavalcato dal cervello emotivo, reattivo, quello che scatena lo stress. I Codici della Guarigione consentono di
“guarire” questi ricordi dolorosi, senza far rivivere il dolore. Riattivano così il programma di auto-guarigione naturale.
Segreto n. 6: è tutta una questione di credenze! Le nostre credenze possono guarirci o ucciderci. Le nostre credenze
hanno a che fare con tutti i settori della nostra vita (salute, amore, successo, ecc.); la maggior parte delle credenze
distruttive sono nascoste. Il segreto per comprendere se le nostre credenze sono armoniose o distruttive è imparare
ad ascoltare le nostre emozioni e pensieri (es. un pensiero che genera una emozione di dolore, credere di essere
sfortunati, ecc.), imparare ad osservare i nostri comportamenti (es. compiere ripetutamente delle azioni che non
vorremmo fare). Facciamo sempre quello in cui crediamo! Cambiare le credenze è la chiave per cambiare la nostra vita
ed esiste un sistema per farlo in modo automatico, quasi silenzioso e leggero, questo avviene praticando i Codici della
Guarigione.
Segreto n. 7: quando la mente (conscio) ed il cuore (subconscio) sono in conflitto, vince sempre il cuore. Le credenze
installate nel cuore vincono sempre su quelle generate dalla mente razionale se in conflitto con esse. Ricorda che tu
sei chi sei nel tuo cuore e quello in cui credi realmente è ciò che credi nel profondo del tuo cuore.
In conclusione: i Codici della Guarigione guariscono gli schemi energetici negativi dei ricordi che
contengono una credenza sbagliata, la quale ci rende paurosi quando non dovremmo esserlo, attivando
così nel nostro organismo il sistema di risposta dello stress quando non dovrebbe essere attivato; questo
può portare a problemi di salute e ogni altro tipo di problemi legati alla vita.

Codici della Guarigione pag. 7


I QUATTRO CENTRI DI GUARIGIONE
I Codici della Guarigione lavorano su quattro punti situati nel corpo. Essi corrispondono ai principali centri preposti al
controllo di ogni nostra cellula e funzione del corpo.
I Codice della Guarigione si attivano usando le mani attraverso un insieme di facili posizioni delle punte della dita da
collocare in corrispondenza di quattro specifici punti del corpo (centri di guarigione), attivando uno o due centri della
guarigione insieme. Le punta delle dita devono stare ad una distanza di circa 5-7 cm dal punto di guarigione. Non
devono toccare il corpo.

Ponte: si trova alla radice del naso e la metà del


sopracciglio. Controlla la ghiandola pituitaria (la ghiandola
principale che controlla i processi endocrini fondamentali
del corpo) e la ghiandola pineale.

Tempie: Si trova in entrambi i lati del capo all’altezza


tempia. Controlla le funzioni superiori dell’emisfero destro e
sinistro del cervello e l’ipotalamo.

Mascelle: Si trova in corrispondenza dell’angolo posteriore


inferiore all’osso mascellare, su entrambi i lati del capo.
Controlla il cervello emozionale reattivo, che include
l’amigdala e l’ippocampo, oltre al midollo spinale e al
sistema nervoso centrale.

Gola/Pomo di Adamo: Si trova nella parte della gola


corrispondente al pomo di Adamo. Controlla il midollo
spinale e il sistema nervoso centrale, oltre alla tiroide.

Codici della Guarigione pag. 8


PARTE SECONDA
LA PRATICA DEI CODICI DELLA GUARIGIONE

IL RILEVATORE DEI PROBLEMI DEL CUORE


Prima di applicare i Codici della Guarigione bisogna pensare su cosa vogliamo applicare e lavorare (un problema di
salute, una relazione difficile, un problema sul lavoro, stati di ansia e stress, ecc.). Dobbiamo cercare il problema, il
conflitto o la credenza se conosciuta che vogliamo guarire. Poi si deve sentire che emozione o sensazione negativa
genera questo problema nella nostra vita.
Una volta trovato il problema nel presente, bisogna fare la ricerca di un ricordo o memoria passata che abbia generato
in noi una emozione negativa equivalente (anche se dovuta a fatti completamente diversi). Il codici andranno applicati
a quella emozione negativa del passato in quanto si crede che guarendo l’emozione più antica, si possano guarire tutte
le memorie sbagliate collegate, che danno sofferenza nel presente.
Si ritiene che tutti i problemi nascano dal cuore. Lo staff del Dott. Loyd ha elaborato un metodo per individuare questi
problemi spesso nascosti al di sotto della nostra consapevolezza. Il Codice della Guarigione è in grado di guarire questi
problemi ma agiscono più rapidamente se siamo almeno parzialmente in grado di rilevarli.
Questo metodo di auto-analisi viene denominato “Rilevatore dei Problemi del Cuore” dove tutti i problemi o conflitti
sono stati raggruppati in 12 categorie (i 3 inibitori e le 9 categorie corrispondenti al sistema di guarigione centrale). Per
ogni categoria corrisponde una coppia di Codici della Guarigione specifici (vedi più avanti il programma giornaliero).
I problemi di una persona possono derivare dalla presenza di emozioni negative appartenenti ad una o più delle 12
categorie.
Per un lavoro rapido di individuazione del problema e utilizzo di un Codice specifico è possibile eseguire un test on-line
messo a disposizione (per adesso gratuitamente) nel sito ufficiale dei Codici della Guarigione. E’ disponibile in lingua
italiana; resterete piacevolmente stupiti dalla precisione con il quale il test individua l’area o il punto debole su cui
possiamo iniziare a lavorare:

http://thehealingcodes.com/heart-italian/
Prendetevi dieci minuti di tempo, fate un profondo respiro e rispondete alle domande del test in modo sincero.
I codici della guarigione andranno praticati in funzione dei problemi del cuore che avete rilevato.
Riporto di seguito una rapida panoramica delle 12 categorie che vengono prese in esame dal Rilevatore dei Problemi
del Cuore. Rimandando ad un paragrafo successivo l’esposizione dei Codici associati. Uno studio più approfondito lo
trovate anche nei risultati del test on-line sopra mansionato.

I TRE INIBITORI
Le prime tre categorie sono denominate i tre inibitori, in quanto inibiscono la vita, la salute e la prosperità. Questi
inibitori vanno eliminati per avere buoni risultati nella vita (benessere, gioia, serenità, ecc.).

Categoria 1: INCAPACITÀ DI PERDONARE


Quasi tutti i problemi di salute sono relazionati alla mancanza di perdono (verso un familiare, verso noi stessi, verso un
amico, verso il passato o una situazione). Forse questa è la categoria più importante. Se emergono problemi nelle altre
11 categorie, probabilmente esiste un collegamento anche con questa. Riuscire a perdonare significa lasciare andare,
libera noi e la persona coinvolta e sprigiona una illimitata quantità di energia. Applicando i Codici della Guarigione è
possibile recidere il cordone che ci lega a quella situazione e favorire una completa guarigione dal problema.
Categoria 2: AZIONI NOCIVE
Avere comportamenti distruttivi da guarire rappresenta uno dei maggiori punti su cui lavorano le persone,
specialmente nella società moderna (dipendenze, problemi con il peso, ecc.). Questo tipo di problemi sono connessi
all’auto-protezione e all’auto-gratificazione. Nascono da memorie cellulari distruttive inconsce e a volte sono difficili

Codici della Guarigione pag. 9


da individuare (es. non sono abbastanza bravo, la gente mi farà del male, non sono abbastanza bella, tutti sono
migliori di me, ecc.). Nascono da menzogne inconsce nascoste dentro di noi che possono essere guarite con i Codici.
Categoria 3: CREDENZE ERRATE
Come abbiamo detto lo stress è la principale causa dei malesseri (malattie e insoddisfazione) e lo stress deriva da
credenze sbagliate che fanno provare paura quando non dovremmo averne, generando effetti sul piano fisico. I Codici
della Guarigione agiscono proprio nella guarigione di queste credenze e degli effetti nocivi derivanti. Questo lavoro di
guarigione avviene a livello inconscio, portando ad un profondo senso di liberazione e libertà.

IL SISTEMA DI GUARIGIONE CENTRALE


Mentre lavorare sulle prime tre categorie serve a rimuovere la spazzatura della nostra vita, le nove categorie centrali
sono progettate per installare i semi della guarigione che cresceranno trasformando la nostra vita in salute,
realizzazione e benessere. Rappresenteranno i mattoni per costruire una nuova vita.
Ciascuna delle nove categorie lavora su una virtù che va a sostituire un suo opposto distruttivo presente dentro di te,
costituito da emozioni negative e credenze errate (queste indicano a che punto si trova una persona rispetto alla virtù
stessa).
A ciascuna categoria viene associato un apparato fisico corrispondente (organi, ghiandole e ossa) che trova beneficio
dall’applicazione dei codici. Questo nasce dall’osservazione che ogni sintomo fisico è associato ad una credenza
differente, il corpo cerca di comunicare la presenza di uno squilibrio interiore (vedi il libro Metamedicina. Ogni
sintomo è un messaggio di Clauda Rainville).
A ciascuna categoria viene associato un sentimento o stato d’animo negativo, causato da una credenza sbagliata
radicata nelle memorie cellulari. Questa è la parte del problema che possiamo guarire applicando i Codici della
Guarigione.

Categoria 4: AMORE
L’amore è la virtù dalla quale dipendono tutte le altre. E’ la più importante. Bisogna stare attenti nella definizione di
amore. Amore vero significa uscire dai nostri bisogni personali e desideri personali fino al punto di fare ciò che è
meglio per gli altri e per noi stessi. La mancanza di amore rappresenta virtualmente la radice di qualsiasi problema che
dobbiamo affrontare. Il sistema fisico correlato è il sistema ghiandolare/ormonale o endocrino. All’amore viene
contrapposto l’egoismo.
Categoria 5: GIOIA
La mancanza di gioia nella vita è la categoria più facile a cui ricorrere per stabilire se qualcuno abbia o meno a che fare
con problemi distruttivi del cuore. La gioia è una delle prime cose che svaniscono quando compaiono dei problemi. La
vera gioia deve essere uno stato d’animo da portare dentro a prescindere dagli eventi della vita. Come un fiore che
sboccia e irradia la sua bellezza al mondo. L’apparato fisiologico correlato alla gioia è quello della pelle che rappresenta
l’organo più esteso del nostro corpo. Alla gioia vengono contrapposte la tristezza e la depressione.
Categoria 6: PACE
La pace è il miglior indice di salute associato al cuore. Non dipende dall’intenzione ed è frutto di un cuore amorevole.
E’ interamente collegata all’amore. L’apparato fisiologico correlato è quello del sistema gastrointestinale. Alla pace
vengono contrapposte l’ansia e la paura.
Categoria 7: PAZIENZA
La pazienza rappresenta una delle categorie o problemi più sottostimati. L’impazienza è sintomo di insoddisfazione
Spesso nasce quando tendiamo a paragonare noi stessi agli altri, generando scontento. Spesso l’impazienza origina
dalla paura, il non sentirsi all’altezza. Oppure dal non sapere attendere i momenti giusti. L’apparato fisiologico
correlato è quello del sistema immunitario. Alla pazienza vengono contrapposte la rabbia, la frustrazione, l’impazienza.
I Codici della Guarigione offrono la possibilità di guarire queste emozioni negative, anche senza conoscerne
esattamente l’origine.

Codici della Guarigione pag. 10


Categoria 8: GENTILEZZA
La gentilezza può rappresentare la categoria più critica per la maggior parte delle persone, specialmente per chi ha
affrontato una vita molto dura e piena di prove difficili. Non dipende dall’intenzione ed è frutto di un cuore amorevole.
E’ interamente collegata all’amore. L’apparato fisiologico correlato è quello del sistema nervoso. Alla gentilezza
vengono contrapposte il rifiuto e la durezza.
Categoria 9: ESSERE BUONI
Questa categoria spesso va in disarmonia a causa di sensi di colpa o dall’aver ricevuto una educazione molto rigida,
dalla paura o dalla vergogna che generano stati di profondo stress dovuti a una sbagliata programmazione insita nel
cuore. L’apparato fisiologico correlato è quello del sistema respiratorio. All’essere buoni viene contrapposto il non
essere adeguatamente buoni.
Categoria 10: FIDUCIA
Questa categoria consiste nell’aver piena fiducia in qualcosa, in qualcuno, in Dio, in Noi stessi. Quando la fiducia manca
alziamo delle barriere per proteggerci dagli altri. Questo è dovuto alla paura. Avere fiducia significa essere coerenti con
noi stessi, scoprire il nostro talento, assecondarlo e non avere paura del giudizio. L’apparato fisiologico correlato è
quello dell’apparato riproduttivo e urinario. Alla fiducia viene contrapposto un eccesso di controllo.
Categoria 11: UMILTA’
<<L’immagine è tutto>> è la credenza più falsa che la pubblicità cerca di disseminare per vendere di più. Questa
credenza manipolatoria ed errata attacca la nostra autostima, facendoci sentire inadeguati. Nasce dal desiderio di
piacere agli altri e spesso crediamo che l’immagine esteriore sia l’unico modo per piacere; si genera stress e quindi
malesseri. Noi siamo chi realmente siamo nel profondo del cuore. L’apparato fisiologico correlato è quello del sistema
circolatorio. Alla umiltà viene contrapposto il controllo dell’immagine.
Categoria 12: AUTO-CONTROLLO
Questa categoria rappresenta l’avere il controllo della nostra vita quanto basta, senza essere condizionati o manipolati
come al contrario avviene nella vita di tutti giorni per mezzo dei politici, dei medici, dei preti o maestri e chi sa quanti
altri poteri manipolatori. Spesso è la pigrizia che ci porta a perdere il controllo della nostra vita, delegando ad altri la
gestione delle nostre responsabilità. L’apparato fisiologico correlato è quello dell’apparato muscolo-scheletrico. Al
controllo viene contrapposto la perdita del controllo.

IL CODICE DELLA GUARIGIONE UNIVERSALE


Questo Codice viene definito UNIVERSALE in quanto può essere applicato per guarire qualsiasi credenza o situazione
presente, a prescindere dalla specifica problematica del cuore. Va applicato per 3 volte al giorno, per una durata di
almeno 6 minuti a sessione, mantenendo ogni posizione delle mani per circa 30 secondi.
PROCEDURA:
1. Pensa al problema (la malattia, il lavoro, la relazione, l’ansia, il senso di colpa, il disagio, ecc.) ed assegnare un
valore da 0 a 10, dove 10 indica il livello più doloroso;
2. Cerca le emozioni negative (paura, risentimento, rabbia, disgusto, senso di svalutazione, ecc.) e le credenze
nocive (nessuno mi ama; faccio schifo; non otterrò mai quel posto di lavoro; è impossibile guarire; non sarò mai
felice; ecc.) collegate al problema.
3. Ricorda un momento del passato (rilevatore dei ricordi) in cui ti sei sentito nel medesimo modo, pur in presenza
di circostanze diverse. Si tratta di ritrovare un’emozione simile, anche se associata ad un ricordo passato. Se
emergono più ricordi, scegli il ricordo più antico e inizia a lavorare proprio su quello.
4. Assegna un valore da 0 a 10 all’emozione negativa associata al ricordo più antico. Quando si guarisce il ricordo
più antico, si guariscono anche gli altri collegati fino al presente.
5. Recita la preghiera di guarigione prima di praticare il codice: <<Chiedo che tutte le immagini negative conosciute
e sconosciute, le credenze nocive, le memorie cellulari distruttive e tutti i problemi fisici collegati a
_______________________ (il problema o la situazione problematica), vengano trovate e guarite, colmandomi

Codici della Guarigione pag. 11


di amore, luce e vita. Chiedo che l’efficacia di questa guarigione si moltiplichi per cento e più volte>>. Questo è
solo un esempio, puoi elaborare una tua richiesta personalizzata.
6. Applica la sequenza del Codice Universale per almeno 6 minuti, mantenendo ciascuna delle quattro posizioni per
circa 30 secondi, ripetendo un’Affermazione Incentrata sulla Verità (vedi esempi più avanti) che si opponga a
qualunque credenza nociva rilevata. Oppure, mentre esegui il Codice, fissa nel cuore un sentimento di amore e
gratitudine. E’ di fondamentale importanza durante l’esecuzione del Codice stare rilassati e con la mente ed il
cuore su pensieri positivi di amore e gratitudine. (Puoi iniziare a praticare questo Codice aiutarti con l’Audio
Training allegato al CD).
7. Finito di applicare il Codice, assegna di nuovo un punteggio all’emozione negativa del ricordo passato. Quando il
valore sarà sceso a 1 o 0, significa che il ricordo è stato guarito e si può passare a quello successivo (usa la scheda
personale di rilevazione dei cambiamenti allegata).

ESEMPIO DI AFFERMAZIONI GENERALI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Io sono amore, io sono luce, io sono energia
- Ogni giorno, da tutti i punti di vista, io vado di bene in meglio
- Grazie, grazie, grazie, grazie, grazie ….
- Mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo …
- Grazie, Ti amo, Grazie, Ti amo …
- Il potere che mi ha creato è dentro di me e mi aiuta a realizzare ogni desiderio che porto nel cuore
- Mi affido totalmente al potere di guarigione dell’amore
- Mentre respiro entra in me luce e amore, mentre espiro butto fuori la preoccupazioni e mi libero dal …..

POSIZIONI DEL CODICE DELLA GUARIGIONE UNIVERSALE (30 secondi a posizione)


prima posizione seconda posizione terza posizione quarta posizione

posizioni di riposo corrispondenti (opzionali)

Potete usare il Codice Universale seguendo il seguente schema:


FASE A: inizia ad applicare il Codice Universale giornalmente su un problema che in questo momento risulta
particolarmente pesante secondo il punteggio, seguendo tutti passi da 1 a 7 della procedura (falli per 3 volte al giorno
per una durata di 6 minuti a volta).

Codici della Guarigione pag. 12


FASE B: oppure usa il Rilevatore dei Problemi del Cuore, fai il test on-line e inizia ad applicare il Codice Universale
all’emozione negativa o situazione che ha avuto una valutazione più alta in uno o più dei 12 settori (pratica il codice
sempre per 3 volte al giorno per una durata di 6 minuti a volta).
FASE C: una volta ottenuti i punteggi bassi (da 1 a 0) su tutti i problemi, applica il Codice della Guarigione Universale
come mantenimento giornaliero eseguendolo ogni giorno su uno dei dodici settori a rotazione e così via. Se si presenta
un problema riparti dalla fase A.

I CODICI DELLA GUARIGIONE ASSOCIATI ALLE 12 PROBLEMATICHE DEL CUORE


Da questa parte in poi andiamo a conoscere un metodo completo e risolutivo di applicazione dei Codici della
Guarigione (alternativo rispetto al Codice Universale). Sono state testate, infatti, diverse posizioni della mani, oltre a
quelle del Codice Universale, che se combinate in sequenza secondo una tempistica specifica, vanno a guarire una ad
una le 12 problematiche del cuore (vedi l’intero programma suddiviso in 12 giorni di seguito descritto).
In pratica ad ognuna delle 12 problematiche del cuore, vengono associati 2 codici specifici.

PROGRAMMA PER UN INIZIO RAPIDO E FACILE


Questo programma consente di praticare i Codici della Guarigione rapidamente, senza il bisogno di andare a ricercare
la causa del problema o del ricordo associato.
 Prendi il Rilevatore dei Problemi del Cuore on-line per verificare i problemi del cuore spirituale ed emozionale che
devono essere guariti.
 Inizia praticando il primo giorno i codici della prima categoria (la Mancanza di Perdono); il secondo giorno i codici
della seconda categoria fino ad aver ruotato tutte le 12 categorie nei 12 giorni consecutivi. Prima di praticare il
codice recita sempre la Preghiera di Guarigione (formulata a parole tue o utilizza l’esempio della pagina 11) per
porre l’attenzione sulla guarigione.
 Mentre esegui i codici, mantieni nel cuore un sentimento di amore, gratitudine o altro che ti faccia sentire bene.
Ripeti anche un’Affermazione generale incentrata sulla verità (es. ogni da giorno, da tutti i punti di vista, io vado
di bene in meglio).
 Esegui il Codice #1 prima del Codice #2 della categoria per la durata di tempo prevista e per il numero di volte
stabilito. Eseguito il Codice #1 puoi continuare con il Codice #2 o farli in momenti differenti della giornata. Il
Codice #1 deve essere eseguito per intero secondo la durata specificata (es. 4 minuti), prima di passare
all’esecuzione del Codice #2.
 Continua questo processo di rotazione dei Codici ogni giorno.
 Puoi rifare il Rilevatore dei problemi del Cuore e concentrarti solo sul Codice relativo al problema rilevato.

METODO PER USARE I CODICI IN RELAZIONE AD UN PROBLEMA URGENTE


Questo metodo può essere usato ogni qualvolta sorga un problema urgente per il quale si richiede un intervento
immediato. Ricorda che tutti i 12 settori del cuore devono essere in equilibrio per sentirsi completamente guariti.
 Cerca la categoria di Codici relativa al problema rilevato (una delle dodici).
 Applica la coppia di codici #1 e #2 fino a quando il problema cessa di affliggere.
 Prima recita la Preghiera di Guarigione (formulata a parole tue o utilizza l’esempio della pagina 11) per porre
l’attenzione sulla guarigione.
 Mentre esegui il codice, mantieni nel cuore un sentimento di amore, gratitudine o altro che ti faccia sentire bene.
Oppure usa una o più Affermazioni Incentrate sulla Verità.

Codici della Guarigione pag. 13


Guarito il problema si raccomanda sempre di lavorare ogni giorno su una delle dodici categorie come pratica di
mantenimento.

PROGRAMMA INTENSIVO DI GUARIGIONE DEL CUORE (A GRUPPI DI 3 GIORNI)


Questo programma è stato elaborato per consentire la guarigione di tutte le 12 categorie del cuore. Richiede costanza
e pratica, elemento fondamentale perché riesca pienamente. Seguire questo programma intensivo correttamente e
costantemente consente di raggiungere in assoluto i migliori risultati in termini di benessere e guarigione dei problemi
del cuore.
Il metodo consiste nel lavorare per 2 giorni consecutivi con i codici della categoria che contiene il problema rilevato,
mentre il terzo giorno a rotazione si applicano i codici di una delle 12 categorie partendo dalla prima, la Mancanza di
Perdono. In questo modo si lavora per gruppi di tre giorni per un totale di 36 giorni (3 giorni per 12).
Nella tabella seguente viene illustrato un esempio sul metodo (un esempio puramente casuale), ipotizzando di partire
con i Codici della categoria 4 e passare ad un altra successivamente in base alla guarigione del problema rilavato
attraverso l’azzeramento dei punteggi (da 0 a 1):

GIORNO 1 CATEGORIA 4 GIORNO 13 CATEGORIA 8 GIORNO 25 CATEGORIA 11


GIORNO 2 CATEGORIA 4 GIORNO 14 CATEGORIA 8 GIORNO 26 CATEGORIA 11
GIORNO 3 CATEGORIA 1 GIORNO 15 CATEGORIA 5 GIORNO 27 CATEGORIA 9
GIORNO 4 CATEGORIA 4 GIORNO 16 CATEGORIA 8 GIORNO 28 CATEGORIA 11
GIORNO 5 CATEGORIA 4 GIORNO 17 CATEGORIA 8 GIORNO 29 CATEGORIA 11
GIORNO 6 CATEGORIA 2 GIORNO 18 CATEGORIA 6 GIORNO 30 CATEGORIA 10
GIORNO 7 CATEGORIA 4 GIORNO 19 CATEGORIA 8 GIORNO 31 CATEGORIA 2
GIORNO 8 CATEGORIA 4 GIORNO 10 CATEGORIA 8 GIORNO 32 CATEGORIA 2
GIORNO 9 CATEGORIA 3 GIORNO 21 CATEGORIA 7 GIORNO 33 CATEGORIA 11
GIORNO 10 CATEGORIA 4 GIORNO 22 CATEGORIA 11 GIORNO 34 CATEGORIA 2
GIORNO 11 CATEGORIA 4 GIORNO 23 CATEGORIA 11 GIORNO 35 CATEGORIA 2
GIORNO 12 CATEGORIA 4 GIORNO 24 CATEGORIA 8 GIORNO 36 CATEGORIA 12

Con questo metodo ci si concentra sulla problematica o situazione principale che si vuole guarire e anche su tutte le
altre problematiche della vita.
Questa sequenza da gruppi di 3 giorni va ripetuta per 2 volte (36+36 giorni) per proseguire e terminare con una nuova
sequenza di 12 giorni dove applicheremo il codice di una categoria al giorno (l’intero ciclo durerà 36+36+12= 84
giorni). Dai risultati rilevati, il tempo per ottenere delle importanti e duratore guarigioni è di circa 2-3 mesi. Piccole
problematiche possono guarire in pochi giorni.
LA PROCEDURA
1. Identifica il problema che ti sta preoccupando maggiormente ora. Cerca la categoria principale associata
all’emozioni negative corrispondenti o l’apparato fisico coinvolto. Aiutati nella ricerca rileggendo i contenuti delle
12 categorie; fai una lista delle problematiche e vedi a quale categoria appartengono (es. mancanza di perdono,
gioia, pazienza, amore, ecc.). Puoi anche aiutarti con il Rilevatore dei problemi del Cuore. Assegna alle emozioni
negative della categoria scelta un valore da 0 a 10 (dove 10 indica lo stato di malessere maggiore).
2. Cerca un ricordo, una credenza, un’emozione negativa passata simile al problema presente (vedi il Rilevatore
delle immagini dei ricordi). Assegna a questa emozione un valore da 0 a 10 (dove 10 indica lo stato di malessere
maggiore).
3. Esegui il Codice #1 e il Codice 2# della categoria identificata nei primi due giorni.
4. Nel terzo giorno esegui i Codici relativi alle altre categorie iniziando in ordine dalla prima (Mancanza di Perdono).

Codici della Guarigione pag. 14


5. Vai avanti praticando i Codici a gruppi di 3 giorni (i primi due giorni sono dedicati al codice specifico, il terzo
giorno a rotazione uno degli altri codici).
6. Nel terzo giorno di ogni gruppo di 3 giorni esegui il Codice ruotando fino all’ultima categoria (Auto-Controllo). In
questo modo ti assicuri un lavoro completo su tutti i settori del cuore.
7. Prima di applicare il Codice recita la richiesta o preghiera di guarigione inserendo la problematica che desideri
guarire: <<Chiedo che tutte le immagini negative conosciute e sconosciute, le credenze nocive, le memorie cellulari
distruttive e tutti i problemi fisici collegati a _______________________ (il problema o la situazione
problematica), vengano trovate e guarite, colmandomi di amore, luce e vita. Chiedo che l’efficacia di questa
guarigione si moltiplichi per cento e più volte>>.
8. Durante l’esecuzione del Codice ripeti una o più Affermazioni incentrate sulla Verità che vanno a correggere la
credenza falsa che si è installata nel tuo cuore. Puoi usare quelle suggerite in questa guida o una qualsiasi che
credi possa andare bene per te. E’ di fondamentale importanza durante l’esecuzione del Codice stare rilassati e
stare con la mente ed il cuore su pensieri positivi di amore e gratitudine.
9. Ogni giorno per ogni categoria segui il Codice correttamente ruotando le posizioni delle dita così come mostrato
nelle immagini, attieniti al numero di ripetizioni giornaliere e alla durata di ogni sessione. Esegui sempre prima il
Codice #1 e poi il Codice 2#. Mantieni ogni posizione delle mani per circa 30 secondi. Il Codice #1 deve essere
eseguito per intero secondo la durata specificata, prima di passare all’esecuzione del Codice #2.
10. Alla fine di ogni ciclo di 3 giorni, fai una nuova misurazione della problematica assegnando un valore da 0 a 10 alle
emozioni negative del ricordo più lontano identificato. Se il punteggio scende a 1 o 0, significa che l’emozione
negativa è stata guarita. Passa poi a lavorare sui ricordi più recenti fino a quando i punteggi risultano da 0 a 1.
11. Guarita la categoria specifica (quella ripetuta per due giorni consecutivi nel ciclo di 3 giorni) puoi continuare
eseguendo gli altri cicli da 3 giorni sempre sullo stessa categoria o passare ad un’altra della quale hai rilevato delle
problematiche da guarire.

NB. 1: La durata di ogni posizione delle mani è di circa 30 secondi. Fai una rotazione di tutte le posizioni fino ad avere
completato almeno il tempo minimo suggerito. Si consiglia di eseguire entrambi i codici della giornata uno di seguito
all’altro #1 e #2, però termina il tempo prima di uno e a seguire l’altro. Oppure eseguili in momenti differenti della
giornata. Se per caso non hai sotto mano le posizioni delle mani Codice, fai quello Universale in sostituzione di quello
specifico.
NB. 2: Se desideri eseguire delle sessioni intensive di guarigione si suggerisce di eseguire i Codici per il numero
massimo di volte suggerite al giorno e anche di più.
NB. 3: Se durante l’esecuzione di un codice commetti un errore sulla posizione delle mani o sulla durata del tempo per
posizione, vai avanti fino alla fine, seguendo la sequenza suggerita.
NB. 4: Se durante l’esecuzione del codice vieni interrotto, si consiglia di ricominciare quella sessione da capo (si
consiglia si spegnere il telefono e cercare di stare in un luogo tranquillo senza essere disturbati). Se ti trovi al lavoro e
non vuoi essere visto o disturbato puoi eseguire il Codice in macchina o anche in bagno.
NB. 5: Se durante il giorno hai difficoltà ad eseguire il Codice in più volte, concentra le varie ripetizioni tutte insieme,
prima sul Codice 1#, poi sul 2#.
NB. 6: I Codici della guarigione vengono applicati sui ricordi passati perché vanno a guarire la fonte e non il sintomo.
Se non riesci a trovare un ricordo passato non importa, nella preghiera chiederai comunque che tutti i ricordi passati
vengano guariti nell’amore e la luce.
NB. 7: Inizia a lavorare sempre sulle immagini dei ricordi passati di maggiore intensità emotiva e non su quelle più
antiche.
NB. 8: Le immagini delle posizioni delle mani di ciascun codice sono rappresentate come se stessi davanti ad uno
specchio.
NB. 9: ogni giorno concentrati solo su una categoria di codici, non mescolare più categorie e codici differenti, gli effetti
risulterebbero rallentati.

Codici della Guarigione pag. 15


CATEGORIA 1: INCAPACITA’ DI PERDONARE

PENSIERI FALSI E LIMITANTI


- Non perdonerò mai questa persona o situazione
- Non perdonerò mai me stesso

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Il perdono assoluto mi guarisce
- Io sono la persona che sta creando ciò che sono adesso. Io perdono e mi libero del passato
- Io mi immergo nell’amore e ne emergo purificato, perdonato, liberato e completamente guarito

CODICE #1
Minuti per sessione: da 3 a 11
Sessioni giornaliere: da 1 a 6 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 6 a 10
Sessioni giornaliere: da 1 a 6 volte

Codici della Guarigione pag. 16


CATEGORIA 2: AZIONI NOCIVE
PENSIERI FALSI E LIMITANTI
- Ho bisogno di auto-gratificarmi con questa azione nociva (es. cibo, fumo, droga, ecc.)
- Non credo di essere all’altezza della situazione

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Mi sento completo e soddisfatto così come sono
- Niente ha potere su di me, a meno che non sia io a permetterlo.
- Io scelgo di essere libero
- Scelgo di rinunciare a voler controllare tutto ciò che mi circonda e di aprirmi a ricevere liberamente nell’amore e
nella gioia.

CODICE #1
Minuti per sessione: da 6 a 12
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 6 a 7
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 17


CATEGORIA 3: CREDENZE ERRATE
PENSIERI FALSI E LIMITANTI
- Non sono degno di essere amato, sono insignificante, sono imperfetto
- Non esiste rimedio, la vita è impossibile
- Qualcosa di male succederà, il futuro sarà come il passato, non mi sento bene

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Io sono degno di amore
- Io sono stato perdonato
- Io valgo
- Il futuro è pieno di speranza
- So avere fiducia in me e negli altri
- So amare me stesso per quello che sono
- Ho il potere di scegliere e di agire in base alle mie scelte

CODICE #1
Minuti per sessione: da 6 a 10
Sessioni giornaliere: da 2 a 4 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 9 a 12
Sessioni giornaliere: da 2 a 4 volte

Codici della Guarigione pag. 18


CATEGORIA 4: AMORE
Virtù: amore, compassione, generosità
Emozioni negative: mancanza di perdono, sentirsi insignificanti, risentimento, gelosia, solitudine, cattiveria,
stanchezza, depressione.
Azioni negative: egoismo e possessività.
Apparato fisico corrispondente: sistema endocrino-ormonale (ipotalamo, ipofisi, ghiandola pituitaria, tiroide,
ghiandole surrenali, gonadi, pancreas, ghiandola pineale).
Credenze sbagliate: non sono degno di essere amato; sono insignificante; sono pieno di difetti; ho paura di essere
abbandonato, ecc.

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Imparo a dare e ricevere amore incondizionato
- Io mi amo e mi accetto così come sono

CODICE #1
Minuti per sessione: da 6 a 8
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 7 a 9
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 19


CATEGORIA 5: GIOIA
Virtù: gioia, gratitudine
Emozioni negative: tristezza, depressione, apatia, disperazione, sentirsi afflitti, mancanza di speranza, infelicità,
miseria, sentirsi inferiore, mancanza di valore, sentirsi imperfetti.
Azioni negative: lamentarsi, ingratitudine.
Apparato fisico corrispondente: la pelle, ghiandole sebacee, capelli, peli e unghie.
Credenze sbagliate: sono disperato; non valgo niente; la vita è difficile; nulla mi dà gioia; sarò felice solo quando
risolvo il problema; il potere e il denaro mi renderanno più gioioso.

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Ogni giorno è un dono, io scelgo di aprire ognuno di quei doni con gioia e gratitudine
- La gioia si manifesta a prescindere dalle circostanze
- Mi do il permesso di … (quello che desidero)

CODICE #1
Minuti per sessione: da 7 a 9
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 7 a 10
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 20


CATEGORIA 6: PACE
Virtù: pace, conoscenza, saggezza
Emozioni negative: ansia, paura, nervosismo, tensione, terrore
Azioni negative: preoccupazioni
Credenze sbagliate: qualcosa di male sta per succedere; il futuro sarà sempre uguale al passato; non c’è pace per me,
non merito di stare in pace; se solo ottenessi più (il desiderio) avrei pace.
Apparato fisico corrispondente: sistema gastro-intestinale (bocca, denti, lingua, ghiandole salivali, esofago, stomaco,
intestino, bile, pancreas, fegato)

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Faccio parte della trama invisibile ma perfetta della vita
- Scelgo di godere del momento presente e di avere fiducia che il futuro si manifesterà come deve

CODICE #1
Minuti per sessione: da 7 a 9
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 7 a 11
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 21


CATEGORIA 7: PAZIENZA
Virtù: pazienza, accettazione, correttezza, tolleranza, equilibrio tra egoismo e altruismo, essere completamente
presente, vivere nel qui e ora.
Emozioni negative: impazienza, rabbia, frustrazione, insicurezza, amarezza
Credenze sbagliate: qualcosa deve cambiare adesso perché io possa stare bene; sono un perdente; non sopporto
questa persona; non accetto questa situazione, questa situazione mi irrita molto
Apparato fisico corrispondente: sistema immunitario

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Scelgo di sentirmi calmo e completo, attimo per attimo.
- Mi amo e accetto ora senza aspettative.
- Posso abbandonarmi completamente alla consapevolezza che non momento presente ho tutto quello di cui ho
bisogno.

CODICE #1
Minuti per sessione: da 7 a 9
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 6 a 9
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

Codici della Guarigione pag. 22


CATEGORIA 8: GENTILEZZA
Virtù: empatia, amicizia, simpatia, dolcezza
Emozioni negative: rifiuto, abbandono, offesa, paura, aggressività, antagonismo, cattiveria, vendetta, mancanza di
attenzione verso gli altri.
Azioni negative: criticare, ostracismo, rifiutare, incuranza, fare del male agli altri.
Credenze sbagliate: la gente si approfitterà di me; sono troppo sensibile.
Apparato fisico corrispondente: sistema nervoso centrale (cervello, midollo spinale, nervi periferici)

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Sono gentile e aiuto gli altri a sentirsi amati ed apprezzati.
- Tratto me stesso e gli altri con gentilezza ed amabilità.

CODICE #1
Minuti per sessione: da 7 a 10
Sessioni giornaliere: da 1 a 4 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 6 a 9
Sessioni giornaliere: da 1 a 4 volte

Codici della Guarigione pag. 23


CATEGORIA 9: ESSERE BUONI
Virtù: amabilità e autostima
Emozioni negative: vergogna per cose fatte e non fatte, senso di colpa, paura della punizione, essere autodistruttivi,
sentirsi inadeguati.
Credenze sbagliate: io sono cattivo; non sono degno di essere perdonato.
Apparato fisico corrispondente: sistema respiratorio (polmoni, bronchi, arterie e vene polmonari, naso)

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Rispetto me stesso per aver scelto la cosa giusta
- Quando scelgo la cosa giusta la vita è gradevole e mi sento sicuro
- Inspiro luce ed espiro le preoccupazioni, inspiro amore ed espiro ego e sensi di colpa

CODICE #1
Minuti per sessione: da 7 a 10
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 5 a 8
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

Codici della Guarigione pag. 24


CATEGORIA 10: FIDUCIA
Virtù: fiducia, fede, speranza, valore, lealtà.
Emozioni negative: mancanza di fiducia, tradimento, stare sulle difensive, timore e sospetto.
Azioni dannose: intenzione di scavalcare gli altri.
Credenze sbagliate: la gente è contro di me; devo avere il controllo; non è giusto; sono una persona odiosa; ho fatto
cose orribili; ho avuto pensieri orribili; non posso avere fiducia in niente; merito di essere punito.
Apparato fisico corrispondente: sistema riproduttivo e urinario (gonadi, utero, vagina, pene, prostata, reni, uretra,
vescica, seno).

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Possiedo la saggezza e la guida interiore necessaria per affrontare qualunque cosa accada
- Credere può trasformare in realtà ogni desiderio
- Scelgo di avere una fede salda che può far muovere le montagne

CODICE #1
Minuti per sessione: da 6 a 8
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 5 a 8
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 25


CATEGORIA 11: UMILTA’
Virtù: umiltà, rispetto, gratitudine, essere disinteressati, auto accettazione, autostima bilanciata.
Emozioni negative: colpa, vergogna di ciò che sono e di ciò in cui credo, orgoglio sbagliato, vanità, invidia, mancanza di
gratitudine, egoismo, giudizio e condanna, mancanza di rispetto per se stessi e gli altri, umiliazione, sentirsi non
rispettato.
Azioni dannose: usare qualunque mezzo perché la gente pensi bene di me (manipolazione), arroganza.
Credenze sbagliate: la gente deve pensare bene di me per star bene; io non valgo nulla; gli altri dovrebbero fare il
primo passo; non sopporto la gente umile; ho paura che succeda qualcosa che mi possa umiliare.
Apparato fisico corrispondente: sistema circolatorio (cuore, aorta e vena cava, arterie, vene e sistema linfatico).

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Scelgo di amare la vita e me stesso senza paragonarmi agli altri
- Gli altri mi amano così come sono
- Vivo secondo l’amore incondizionato
- Affermo e accetto tutto e tutti, senza giudizio e controllo

CODICE #1
Minuti per sessione: da 6 a 8
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 5 a 6
Sessioni giornaliere: da 2 a 6 volte

Codici della Guarigione pag. 26


CATEGORIA 12: AUTOCONTROLLO
Virtù: autocontrollo, serietà, perseveranza, moderazione, sentirsi appoggiati, sentirsi sicuri.
Emozioni negative: la pigrizia, essere autoritari, essere esigenti, sentirsi non appoggiati, essere fuori controllo, sentirsi
insicuri.
Azioni dannose: manipolazione, inganno, eccesso di autocontrollo, volere controllare gli altri, darsi per vinti,
autocompiacersi.
Credenze sbagliate: non posso farlo; non sono capace, gli altri dovrebbero farlo per me, non è giusto.
Apparato fisico corrispondente: sistema muscolo-scheletrico (ossa, cartilagini, muscoli, tendini, legamenti, tessuto
connettivo).

AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


- Godo della vita con energia ed entusiasmo riuscendo a compiere le scelte giuste per me e per gli altri.
- Vivo una vita equilibrata

CODICE #1
Minuti per sessione: da 5 a 7
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

CODICE #2
Minuti per sessione: da 5 a 6
Sessioni giornaliere: da 2 a 5 volte

Codici della Guarigione pag. 27


PARTE TERZA
APPROFONDIMENTI SUI CODICI DELLA GUARIGIONE

COME FARE UN CODICE DELLA GUARIGIONE DALL’INIZIO ALLA FINE (UN ESEMPIO PRATICO)
Si riporta un esempio di come il Codice (uno qualsiasi) debba essere applicato correttamente.
Giovanni ha 50 anni e decide di ricorrere ai Codici della Guarigione per affrontare un problema di emicrania che lo
tormenta da oltre dieci anni. Si prepara così a ricercare un Codice per guarire le immagini distruttive che sono la causa
del suo malessere.
Decide di iniziare la ricerca partendo dalla Mancanza di Perdono. Ricerca nella sua vita presente tutte le situazioni
nelle quali non riesce a perdonare e assegna un punteggio da 0 a 10 alle emozioni negative associate.
Identifica quattro casi di mancato perdono: il padre che ha avuto un atteggiamento molto severo con lui (gli assegna
un punteggio di 8); una ex fidanzata che quando aveva 19 anni lo ha malamente lasciato per un altro (punteggio 7); la
moglie con la quale ha avuto una disputa pesante su questioni finanziarie (punteggio 10); un collegato di lavoro che lo
ha tradito durante un progetto (punteggio 8,5).
Il punteggio maggiore viene assegnato alla questione con la moglie. Quindi prima su questa situazione inizia la ricerca
delle immagini di un ricordo passato (ricorda che a 5 anni sua madre non gli ha permesso di giocare con un suo
amichetto e lui ha pensato che non è giusto). Sente che il ricordo principale che deve guarire è relazionato ad una
mancanza di perdono verso i suoi genitori e decide di guarire questo tipo di ricordo.
Elabora pertanto una sua Affermazione incentrata sulla verità che possa correggere la credenza sbagliata o l’emozione
negativa relazionata al problema (es. la mancanza di perdono mi impedisce di essere quello che voglio essere). <<Il
mio cuore è in grado di perdonare i miei genitori, mia moglie, il mio collega e la mia ex-ragazza, e di liberarmi per
essere l’uomo, il padre, il collega e l’amico che posso essere>>.
Elabora una preghiera prima di iniziare ad eseguire il codice inserendo tutte le persone, le emozioni negative, le
situazioni che vuole guarire. Usando parole sue, Giovanni elabora questa preghiera: <<prego affinché tutte le immagini
negative conosciute e sconosciute, credenze sbagliate e ricordi cellulari distruttivi e tutti i problemi di salute relazionati
alla mancanza di perdono verso mio padre, mia moglie, il mio collega di lavoro, la mia ex ragazza e qualunque altra
persona che non ho perdonato, e i mal di testa relazionati alla mancanza di perdono vengano trovati e guariti,
colmandomi di amore, luce e vita. Prego affinché queste anche persone mi perdonino. Prego affinché l’efficacia di
questa guarigione si moltiplichi per cento e più volte>>.
Successivamente esegue il Codice della Guarigione corrispondente alla Mancanza di Perdono, rimanendo concentrato
nell’Affermazione incentrata sulla Verità, mantenendo un atteggiamento di amore e gratitudine relazionato a questa
situazione. Cerca di restare il più rilassato possibile mentre esegue il Codice.
Terminato il Codice riassegna un punteggio da 0 a 10 al problema presente e al ricordo più antico. Se per esempio il
ricordo raggiunge un punteggio basso (0 o 1) significa che è guarito. Però se il problema presente ha ancora un
punteggio fino a 2, significa che non è ancora completamente guarito, quindi sceglie di lavorare su un altro ricordo
passato e va avanti con l’esecuzione del Codice fino a quando il punteggio assegnato al problema presente non diventa
almeno 1.
Dopo 5 giorni Giovanni già sente un effettivo miglioramento e continua a lavorare con i Codici per circa 5 settimane
alla fine della quali non solo ha risolto completamente il mal di testa ma sente che la sua vita è migliorata sotto tutti i
punti di vista ed ha persino riallacciato un buon rapporto con sua moglie.

IL RILEVATORE DELLE IMMAGINI DEI RICORDI


I Codici della guarigione vengono applicati sui ricordi passati perché vanno a guarire la fonte non il sintomo.
Rilevare le immagini dei ricordi passati a volte può sembrare un lavoro complesso. Il primo passo è sempre quello di
fare una lista delle emozioni negative che senti nel presente. Dopo rilassati, fai un lungo respiro e concentrati nella
ricerca di un ricordo passato che ti abbia fatto provare una emozione negativa similare (un periodo difficile della tua
vita, un incidente, una malattia, la perdita di una persona cara, la rottura di un rapporto, ecc.). Poi fai una lista delle

Codici della Guarigione pag. 28


credenze ed emozioni generate da questo ricordo ed assegna ad esse un punteggio da 0 a 10. Adesso hai gli elementi
per elaborare l’Affermazione incentrata sulla verità da usare durante l’esecuzione del Codice.
Se hai difficoltà nell’individuare il ricordo passato o l’immagine, credenza ed emozione associata non importa, rimani
concentrato sull’emozione negativa del presente e procedi applicando il Codice. Esso lavora ad un livello subconscio e
funziona lo stesso. Nella richiesta o preghiera di guarigione chiederò comunque che tutti i ricordi passati vengano
guariti nell’amore e la luce.

LE AFFERMAZIONI INCENTRATE SULLA VERITA’


Elaborare una o più affermazioni incentrate sulla verità è un passo molto importante per eseguire il Codice in quanto
vanno a neutralizzare l’effetto negativo della credenza ed emozione. Aiuta il Codice nel suo processo di guarigione
energetica.
Una volta che hai trovato la bugia, la credenza limitante che ha generato quella emozione negativa in un ricordo del
passato, elabora le affermazioni con profondo senso di amore e gratitudine. Alcune affermazioni vengono suggerite in
relazione ai Codici evidenziati in questa dispensa. Ciò non toglie che tu possa elaborare la tua affermazione,
l’importante è che contenga una verità che tu non possa mettere in discussione.
Si riporta una affermazione generica che puoi usare in relazione a tutti i Codici: <<mentre inspiro respiro vita, amore e
luce, mentre espiro espello _________ (l’emozione negativa).
Tutte le affermazioni possono essere incentrate sull’amore e sulla gratitudine.
Consiglio di scegliere una delle affermazioni riportate a pag. 12.

CRONOMETRARE IL TEMPO
Abbiamo detto che ogni posizione delle mani va mantenuta per circa 30 secondi per una durata del Codice di alcuni
minuti. Non vi ossessionate a contare il tempo perdendo la concentrazione sul Codice.
Nel CD allegato viene riportato un file audio mp3 nel quale ogni 30 secondi si sente un suono, vi può aiutare nel
cambio delle posizioni.
Sono anche disponibili applicativi che si possono scaricare sui propri telefoni smartphone con cronometri e
temporizzatori (sull’Iphone cerca scarica l’applicazione reiki, quella di color verde).

RISPOSTE DELLA GUARIGIONE


I Codici della Guarigione possono essere applicati da tutti e su tutti e non hanno alcuna controindicazione.
Durante l’utilizzo dei Codici può accadere che il corpo abbia una reazione fisica che possiamo definire come un effetto
disagevole della guarigione (può accadere a una persona su 10). Quando i ricordi e le memorie cellulari vengono
curati, lo stress si andrà abbassando e il corpo inizia un processo di disintossicazione. In rari casi questo processo di
disintossicazione può avere effetti fisici come una sensazione di stanchezza, sonnolenza, mal di testa o ansia. Questi
effetti si rilevano con tutte le tecniche di guarigione complementari che lavorano con l’energia.
Si consiglia durante l’uso dei Codici di bere tanta acqua. Non ci sono regole ben precise sulle risposte della guarigione,
si ritiene che più spazzatura abbiamo dentro al corpo o nel cuore, più spazzatura deve per forza uscire. Sono tutti
effetti assolutamente naturali.
Avere questi effetti fisici significa che il Codice sta lavorando e sta funzionando, in breve tempo andranno via e
lasceranno un profondo senso di pace, benessere e gioia.
Se hai un effetto fisico continua ad eseguire la sequenza del tuo Codice, magari eseguendolo per un tempo più breve
nei primi giorni.

Codici della Guarigione pag. 29


APPLICAZIONE DEI CODICI DELLA GUARIGIONE AGLI ALTRI
Il Codice delle Guarigione vuole essere un sistema di miglioramento personale o di auto-aiuto. Sono prima di tutto una
tecnica di auto-guarigione. Questo non toglie che è possibile applicare il codice sulle altre persone o animali. Usiamoli
sempre con responsabilità e nel rispetto della volontà degli altri. Ricorda che per aiutare gli altri è fondamentale
guarire prima te stesso, o per lo meno essere su quella strada.
Diffondete questa tecnica presso i vostri amici e familiari e condividete un processo di guarigione reciproco. Questo
accelera il processo di guarigione.
Si è riscontrato che il processo di guarigione è più rapido quando i Codici sono applicati ai bambini e agli animali in
quanto essi hanno meno credenze limitanti.
Esistono due maniere per fare i Codici della Guarigione sugli altri:
1. Farli direttamente sul corpo della persona con le nostre mani, seguendo tutte le procedute standard descritte.
2. Farli su noi stessi con l’intenzione di aiutare l’altra persona (l’energia segue l’intenzione). Al temine del codice
ripetiamo <<invio questa guarigione a te con amore>>.
12. Quando applichiamo il Codice sugli altri, utilizzeremo la seguente preghiera o richiesta di guarigione: <<<<Chiedo
che tutte le immagini negative conosciute e sconosciute, le credenze nocive, le memorie cellulari distruttive e tutti i
problemi fisici collegati a _______________________ (il problema o la situazione problematica che affligge
________________la persona interessata), vengano trovate e guarite, colmando _________________(nome della
persona) di amore, luce e vita. Prego affinché l’efficacia di questa guarigione si moltiplichi per cento e più volte>>.

APPLICAZIONE DEI CODICI DELLA GUARIGIONE IN GRUPPO


Qualunque attività di guarigione eseguita in gruppo con un intento comune, accresce l’effetto in maniera
esponenziale. Ognuno lo applica su se stesso il codice decidendo a livello di gruppo che tutte le credenze e le memorie
nocive vengano cancellate, con l’effetto di diffondere nelle persone del gruppo un senso di benessere, salute e libertà.
Si consiglia di usare lo stesso codice tutti insieme.
L’obiettivo è quello di scambiare energia amplificandone gli effetti rispetto una guarigione svolta singolarmente.
La preghiera di guarigione può essere: <<mi apro a dare e ricevere amore ed energia>>.
Mentre l’affermazione incentrata sulla verità può essere: << io e gli altri siamo UNO>>.
Il Codice della Guarigione che si può utilizzare in gruppo può essere quello Universal o uno specifico delle 12 categorie.
Ciò non esclude che il gruppo possa lavorare insieme ogni giorno su una delle 12 categorie dei problemi del cuore
descritte.

MANTENIMENTO E PREVENZIONE
Una volta terminata l’applicazione del Codice e il problema è stato risolto, è possibile continuare la pratica come
azione di prevenzione, per mantenere un alto livello energetico ed evitare che altre convinzioni o credenze sbagliate
possano prendere piede nella nostra vita.
Si consiglia di continuare a praticare i Codici quotidianamente, anche per pochi minuti al giorno, eseguendo a
rotazione il Codice di ognuna delle 12 categorie, iniziando dalla mancanza di Perdono.
Se poi sorge un problema che ti affligge, ricomincia ad eseguire il Codice completo secondo il metodo dei 3 giorni fino
a quando il problema non sarà risolto.

TECNICA DELL’IMPATTO ISTANTANEO


Questa tecnica della durata di pochi secondo può essere propedeutica all’esecuzione del Codice. Consiste nel fare
delle inspirazioni ed espirazioni rapide e profonde con la pancia (power breathing). Durante questa respirazione
visualizza qualcosa di positivo o pensa a delle parole positive come “amore” e “grazie”.

Codici della Guarigione pag. 30


E’ un esercizio che richiede pochi secondi di tempo e può essere eseguito diverse volte al giorno, anche senza
associarlo ai Codici della guarigione.
SEQUENZA DEL POWER BREATHING
1. Mani appoggiate sulla testa una sopra all’altra per 30 secondi, respirando velocemente dalla bocca (circa due soffi
al secondo).
2. Porta le mani al cuore e respira lentamente con il diaframma per 20 secondi (bocca o naso è uguale).
3. Sempre mantenendo le mani sul cuore, respira velocemente dalla bocca per 10 secondi.
4. Sempre con le mani sul cuore rilassati respirando lentamente per altri 20 secondi (bocca o naso è uguale).

VIVERE UNA VITA EQUILIBRATA


I Codici della Guarigione sono un sistema rivoluzionario e innovativo per guarire le immagini distruttive e le credenze
sbagliate che possono portare a malesseri e impedire la realizzazione dei nostri desideri.
Non si ritiene che questa sia l’unica via in quanto si ritiene che il benessere dipenda dal decidere di vivere una vita
equilibrata.
Prenderci cura dello spirito deve diventare una consapevolezza naturale. Lo spirito è quella parte energetica che ci dà
la vita e che ci aiuta a creare la nostra realtà. E’ Energia che si attiva al massimo attraverso l’Amore. Non importa se sei
credente o professi una fede specifica, quello che si consiglia è di dedicare del tempo alla meditazione o alla preghiera
(come la recitazione di un mantra o di una affermazione positiva); trova un luogo tranquillo, rilassati, chiudi gli occhi,
mantieni un’espressione sorridente sul viso, respira lentamente dal naso concentrando la tua attenzione sul respiro,
allontana tutti i pensieri e ripeti dentro di te: <<io sono amore, io sono luce, io sono energia>>. Lascia che l’Energia
Vitale e quella dell’Universo scorrano in te aprendo la tua mente ad una consapevolezza maggiore.
E’ fondamentale prenderci cura del corpo con una alimentazione sana, leggera, povera di proteine animali e ricca di
vegetali, meglio quelli integrali. Bere molta acqua è importantissimo. Anche svolgere una leggera ma costante attività
fisica consente all’energia del corpo di funzionare meglio.
Evita i conflitti. Evita di vivere una vita che non sia tua, sii te stesso, autentico, e solo così puoi impedire che emozioni
negative ti contagino e liberare tutta l’energia che ti serve per stare bene. In poche parole cerca qual è la tua passione,
il tuo talento e dedica più tempo possibile a questo, sì perché è proprio questa la chiave per il tuo successo e la tua
felicità.
Cerca sempre di rimanere concentrato nell’Amore, nella verità, nel perdono e, ogni volta che senti qualcosa che ti
disturba, applica uno dei Codici della Guarigione e, se non sai quale utilizzare, applica quello Universale che comunque
ha effetti positivi sulla tua vita.

E SE LA GUARIGIONE NON VIENE?


Sebbene i Codici portino sempre a dei risultati concreti e spesso in tempi brevissimi, esistono delle possibilità per cui la
guarigione possa tardare o non manifestarsi affatto. Questo può dipendere da diversi motivi, in primis da quanto le
memorie distruttive e le credenze errate sono sommerse nella nostra vita e dalla costanza con la quale applichiamo i
Codici.
Innanzi tutto è di fondamentale importanza seguire uno stile di vita equilibrato (alimentazione, movimento,
meditazione, pensieri positivi, ecc.). Poi è importante eseguire i Codici correttamente (la ricerca dei ricordi, le
affermazioni incentrate sulla verità, essere concentrati sull’amore e la gratitudine, il rispetto dei tempi minimi e
massimi, le ripetizioni delle mani, ecc.)
In linea generale possiamo affermare che i Codici non funzionano o funzionano limitatamente in due soli casi:
1. quando non si praticano affatto;
2. quando si praticano con totale sfiducia (es. non credo che possano funzionare), focalizzando la nostra attenzione
sul problema e non sulla guarigione (in questo caso applica il codice relativo alla fiducia).

Codici della Guarigione pag. 31


I Codici della guarigione sono stati sviluppati non per curare malattie fisiche o disagi mentali, ma per guarire le 12
categorie spirituali del cuore (i tre inibitori e le 9 virtù). I benefici derivanti da questa guarigione possono avere un
effetto anche sul resto.
Anche dedicare un maggior tempo alla pratica (pratica intensiva) aiuta a raggiungere più rapidamente i risultati
desiderati.

DOMANDE E RISPOSTE SUI CODICI DELLA GUARIGIONE (F.A.Q.)

Qual è la base scientifica su cui si fondano i Codici della Guarigione?


Come diceva Einstein tutto è fatto di energia, così la materia ed il corpo umano. L’energia può essere misurata da
frequenze. Così anche l’amore e le altre virtù hanno una loro frequenza misurata in Hrz. Così un corpo o un organo
sano ha una frequenza differente da quello non sano. Un pensiero basato sull’amore ha una frequenza che porta
benessere nel corpo umano e può avere un effetto curativo sul DNA (vedi gli studi condotti dalla HeartMath,
www.heartmath.com).
Bruce Lipton, ricercatore Universitario e professore sostiene che ricordi e memorie distruttivi lanciano dei segnali al
corpo facendo rivivere nel presente situazioni del passato, generando stress. Secondo queste ricerca il 90% dei
malesseri derivano da questa errata programmazione. Sono queste memorie cellulari la causa della maggior parte
delle malattie così come risulta dalle ricerche pubblicate dalla Southwestern University Medical School pubblicate nel
Dallas Morning News.
Il Dott. John Sarno della New York University School of Medicine e medico presso il Medical Center della New York
University ha dimostrato come il dolore cronico ed altre malattie siano causate da rabbie ed ire represse nella mente
inconscia (quindi le persone non ne sono coscienti).
Molte sono le ricerche pubblicate sugli effetti che hanno le memorie cellulari (reperibili anche sul web).

Esiste una prova sul funzionamento dei Codici della Guarigione?


Il funzionamento e la validità dei Codici della Guarigione è stata testata attraverso:
1. i risultati rilevati dalle persone, in termini di auto-guarigione di diversi problemi, alcuni ritenuti impossibili da
curare;
2. test eseguiti misurando la HRV (Variazioni della Frequenza Cardiaca) che dopo utilizzo dei Codici rilevava una
effettiva riduzione dello stress fisiologico.
I Codici della Guarigione sono un sistema di benessere basato sull’energia e come tale l’unica evidenza che possiamo
sottolineare è che funzionano! Non funzionano affatto solo se non vengono affatto utilizzati!
Si ritiene che i Codici lavorino su un nuovo paradigma, su un piano differenze rispetto quello prettamente fisico,
ovvero sul piano energetico del cuore (spirituale) che è in grado di riattivare un programma naturale di auto-
guarigione, se vengono rimosse le cause che hanno generato gli effetti dannosi sul piano fisico.

Esiste un modo per misurare il livello di stress delle persone?


Esistono degli strumenti tecnologici in grado di farlo misurando la HRV (Variazioni della Frequenza Cardiaca) in
relazione alla frequenza respiratoria. Le rilevazioni sulla HRV eseguite dopo l’applicazione dei Codici, hanno registrato
un abbassamento notevole dello stress.

Che cosa avviene quando applico i Codici?


Gli effetti dell’applicazione dei Codici riguardano sia le immagini o il ricordo sul quale abbiamo focalizzato la nostra
attenzione, sia il problema presente di natura fisica o non fisica associato a questi ricordi.

Codici della Guarigione pag. 32


Quello che fanno i Codici non è tanto cancellare i ricordi, ma essendo questi associati ad un problema del cuore, essi
cancellano l’intensità emotiva collegata all’immagine della memoria. E’ come se l’energia negativa di quel ricordo
svanisse, lasciando spazio ad un profondo stato di pace e benessere. Come questa immagine viene guarita si hanno
effetti positivi anche sul piano del problema attuale, sia fisico, sia non fisico. A volte questo processo richiede più
tempo, insistete e non demoralizzatevi, date il tempo al cambiamento di produrre i suoi effetti. I Codici funzionano
bene se usati con fiducia, regolarità e costanza.

Devo interrompere l’assunzione di farmaci o potrebbero interferire con i Codici della Guarigione?
Assolutamente no! I Codici della Guarigione non sostituiscono il lavoro dei farmaci e possono essere tranquillamente
eseguiti insieme all’assunzione di qualsiasi terapia. Consultate un medico in relazione a qualsiasi vostra decisione
inerente l’assunzione dei farmaci.

Quanto tempo ci vorrà prima che si abbiano dei risultati?


Il periodo di tempo richiesto per la guarigione varia da persona a persona. Un problema apparentemente identico tra
due persone (es. mal di testa), può avere cause differenti a livello di memorie e credenze sbagliate.

Cosa devo fare se interrompo a metà la sessione?


Non succede niente, ricomincia da capo e cerca di eseguirlo correttamente per tutti i minuti previsti.

A che distanza l’una dall’altra dovrei eseguire le diverse sessioni giornaliere?


E meglio distribuire le sessioni nell’arco di tutta la giornata. Se questo non fosse possibile, è preferibile eseguire tutte
insieme una dietro l’altra, piuttosto che saltarne una o più.

Quanto correttamente deve essere eseguita ogni posizione delle mani?


Seguite le immagini e se si commette un errore non succede nulla, si consiglia di tenere le dita staccate tra di loro e ad
una distanza dal corpo di 5-7 centimetri. Quello che conta è l’intenzione.

Cosa succede se faccio meno sessioni giornaliere di quelle minimo consigliate?


Non succede nulla, si allungano solo i tempi di risposta e guarigione delle problematiche del cuore.

Cosa succede se salto un giorno?


Non succede nulla di grave, si allungano solo i tempi di risposta e guarigione delle problematiche del cuore. Andate
avanti da dove avevate lasciato senza ricominciare il ciclo da capo.

Codici della Guarigione pag. 33


CONCLUSIONE
Con la conoscenza del funzionamento dei Codici della Guarigione viene posta nelle tue mani una chiave per
decodificare le cause che generano malesseri e insuccessi nella tua vita. E’ un metodo che va ad impattare nella FONTE
del problema che attraverso le 12 categorie del cuore genera immagini, memorie e credenze sbagliate con effetti
anche pericolosi nel corpo fisico e mentale.
E’ una tecnica di guarigione spirituale in quanto va a guarire i problemi del cuore. Quando ti trovi a vivere situazioni
difficili sforzati di mantenere i tuoi pensieri e parole sulle frequenze dell’amore e della gratitudine, perché solo così
sarai in grado di prevenire tutte le cause dei problemi. Applica i Codici della Guarigione per te e per gli altri.
Pratica costantemente i Codici, ora conosci i diversi tipi di Codici ed il loro funzionamento. Come un campione delle
olimpiadi passa ore ad allenarsi, così i Codici funzionano se vengono praticati nei tempi e modi indicati.
Ti auguro una buona vita ed un buon cammino.

SESSIONI E CONSULENZE PERSONALIZZATE


E’ possibile richiedere su appuntamento sessioni personalizzate sia per praticare correttamente i codici, sia per
selezionare il Codice o il metodo più adatto per la situazione che si vuole guarire.

FONTI
Il Codice della Guarigione – Alexander Loyd, Ben Johnson (Edizioni Macro)
Manuale del Codice della Guarigione (acquistabile dal sito ufficiale http://thehealingcodes.com)
Metamedicina. Ogni sintomo è un messaggio – Clauda Rainville (Edizioni Amrita)
La biologie delle credenze – Bruce Lipton (Edizioni Macro)
Medicina Epigenetica – Dawson Church (Edizioni Mediterranee)
La scienza dell’invisibile – Massimo Citro, Masaru Emoto (Edizioni Macro)
Lo specchio del Tempo – Brian Weiss – (Edizioni My Life)
Consiglio di leggere un buon libro sul rilassamento e la meditazione (ascolta l’audio allegato al CD del seminario).

Andrea Giavara
(Consulente olistico e del benessere)
Tel. 320-7451565 / andreag@iocreo.info
www.iocreo.info

Codici della Guarigione pag. 34