Sei sulla pagina 1di 13

INTRODUZIONE

“Conservate all'interno della ghiandola pineale, anche se in misura ridotta, ci


sono tutte le geometrie sacre e le conoscenze di come esattamente fu creata la
Realtà. È tutto là in ogni persona.”

Cit. Drunvalo Melchizedek

Se hai scaricato questo e-book sicuramente è perchè sei affascinato dalla


geometria sacra, beh allora… abbiamo una cosa in comune!

La passione per questo argomento è scattata tre anni fa quando per la prima
volta ho “compreso con il cuore”e non con la mente.
Ebbene sì, la comprensione della geometria sacra avviene ad un livello animico
e mai mentale.

Anche se i concetti sono molto più elevati della realtà contenuta in tutti i libri di
testo mai esistiti, ti lascio di seguito alcuni brevi cenni sulla geometria sacra.
COS’È LA GEOMETRIA SACRA

La Geometria Sacra è un linguaggio universale che comunica una verità eterna.

Nel nostro campo vibrazionale esistono forme geometriche che ci mettono in


collegamento diretto con i regni superiori della coscienza.
Quando queste forme geometriche vengono “attivate”(in realtà sono
riattivate)la nostra coscienza si espande e si modella in base alla geometria
“attivata”(o ricordata) influenzandoci a livello vibrazionale, poichè i suoi
principi universali sono inseriti profondamente all’interno della nostra
coscienza del nostro dna.

La nostra anima “ricorda”, motivo per il quale ci si sente spesso attratti dalle
forme geometriche senza sapere realmente il perché.

È un ottimo strumento che può aiutare nell’evoluzione spirituale e che apporta


equilibrio, benessere ed armonia, sia negli ambienti che ospitano le geometrie
che nelle persone che le “riattivano”.

Il Fiore della vita, ad esempio, considerata la geometria matrice di tutte le


geometrie, è composto da 13 cerchi i quali ad occhi più esperti, è possibile
leggervi molte delle leggi matematiche, geometriche, e anche la struttura
cellulare di ogni essere vivente.
È riconducibile alla creazione dell’intero universo.

La Geometria non solo è presente nel nostro campo vibrazionale, ma è alla base
dell’intera creazione dell’universo a sua volta contenuta nella Divina
Proporzione, detta sezione aurea.

Il numero aureo è la rappresentazione matematica del rapporto esistente tra il


macrocosmo e il microcosmo, tra Dio e l’uomo, è il rapporto tra la parte più
grande e quella più piccola che si ripete all’infinito attraverso infinite
suddivisioni e ci mostra come l’universo divide e moltiplica se stesso su tutte le
scale dal microcosmo al macrocosmo.
La possiamo trovare ovunque in natura, nella mano, ad esempio, il rapporto
della falange del medio e quella dell’anulare è di 1,618 così come è aureo la
lunghezza tra l’avambraccio e il braccio o la lunghezza della gamba e la sua
parte inferiore.
Perfino la musica segue la sezione aurea, con scala di accordatura pari a 432 hz.
Alcune immagini di strutture geometriche, oppure di alberi, fiori, o altro
risultano ai nostri occhi più armoniche rispetto ad altre proprio perché la nostra
percezione della bellezza è basata su un rapporto matematico.
Leonardo Pisano, detto il Fibonacci, famoso per la cosiddetta" SERIE DI
FIBONACCI", individuo' una strana sequenza di numeri che si ripete sempre in
natura...
Cosa ha reso questa scoperta così significativa?
Il fatto che la differenza tra il numero che segue e quello che lo precede è pari
ad un numero identificato come SEZIONE AUREA.
Dove Troviamo i numeri della sequenza di Fibonacci:
nel numero dei petali dei fiori, nelle forme a spirale delle pigne, negli ananas,
nei crostacei, nella differenza delle ossa della mano, braccia, gambe...
Questo è il motivo per il quale un fiore a 5 petali appare più gradevole
all'occhio di uno a 4...
Tutto questo e molto altro ancora è conosciuto dalla nostra anima.

Noi abbiamo già dentro di noi tutta la conoscenza della geometria sacra e non
solo.
Occorre ascoltarsi di più e accettare che la comprensione della geometria sacra
deve avveniere ad un livello animico e non mentale.

Di seguito vi lascio qualche informazione di ogni singola geometria in ordine di


“arrivo”nella mia vita.
GENESA CRYSTAL E GENESA PENTASFERA

La Genesa è un dispositivo orgonico ed un modello di geometria sacra


archetipo.

Un orgone è un accumulatore di energia cosmica ,che è una forza di vita


universale presente in natura.
Per la sua forma sferica, asseconda il movimento dell’energia cosmica (che si
muove in tondo) per cui ne segue l’andamento e genera armonizzazione ed
amplificazione .

L'idea del Cristallo Genesa fu sviluppata negli anni '50 dal Dr. Derald Langham.
Uso' i principi del Genesa per la creazione di nuove colture che sono state
utilizzate in Venezuela durante la seconda guerra mondiale.
Langham comprese che le colture coltivate in "tondo" erano più rigogliose...

La genesa crystal è composta da 4 cerchi intrecciati tra di loro che creano 2


forme geometriche: il quadrato e il triangolo.
Per conformazione il quadrato di questa geometria attira a sé l’energia
dell’ambiente e rilascia dal triangolo energia ripulita. La posizione “base” è
quella del quadrato.
Possiamo quindi dire che il quadrato attira energia e che il triangolo la emette in
uscita, e che la crystal ha un tipo di energia “implosiva”(che attira a sè).

La Genesa Pentasfera, invece, è composta da 6 cerchi intrecciati tra di loro che


creano 2 forme geometriche: il pentagono e il triangolo.
Ha un tipo di energia “espansiva”per cui amplifica le energie presenti
nell’ambiente che la ospita.
La posizione “base” della pentasfera è sul pentagono.

Come accennato oltre ad essere un dispositivo orgonico è anche un modello di


geometria sacra, per cui è possibile utilizzare le genesa, oltre che per la
funzione di armonizzazione ambientale, anche allineandoci ad essa e utilizzarla
con delle intenzioni specifiche.

Potresti esserne inconsapevole, ma la tua intenzione è molto più potente di


quanto immagini!

Consiglio sempre l’utilizzo di questa geometria a patto che, si conosca la legge


di attrazione /legge di risonanza, e di considerare questi orgoni come un
estensione di se stessi piuttosto che delle sfere magiche che fanno accadere ciò
che desideriamo.

Entrare in sintonia con la propria genesa vuol dire avere un’antenna personale
che amplifica le richieste che vengono fatte all’universo, per cui è
indispensabile saper chiedere nel modo corretto.
Inoltre, essere in sintonia con la propria genesa vuol dire anche poter aiutare gli
altri, poichè la nostra intenzione abbinata all’energia in uscita prodotta dalla
posizione del triangolo permette di inviare agli altri energia di amore.

Tanto si è detto e tramandato sull’utilizzo di queste geometrie, personalmente,


però, mi dissocio dalla gran parte delle informazioni che girano sul web circa il
suo utilizzo, dato che le reputo prive di fondamenta e senza logica.

Quello che invito sempre a fare prima di acquistarne una è affidarsi al proprio
sentire e al proprio buon senso… sempre.
CUBO DI METATRON

Questa geometria, trasmette a chi la osserva la potente vibrazione


dell’Arcangelo Metatron, ed è un potente strumento per lo svolgimento del
nostro compito di vita.
Questo Arcangelo si occupa di dirigere l’ascensione e l’attivazione del corpo di
luce dell’essere umano, e poiché è stato umano conosce la strada
dell’illuminazione.

Il CUBO DI METATRON è considerato il ponte fra noi e il divino, l’anello di


congiunzione, ed è la perfetta interpretazione del maschile con il femminile.

Si compone di 13
cerchi, di 3
dimensioni e di 17
areee, collegati tra
loro da linee che
partono dal suo
centro.

Contiene in sè i 5 solidi platonici, ai quali a loro volta corrispondono i 5


elementi.

Tetraedro – Fuoco
Esaedro – Terra
Ottaedro – Aria
Icosaedro – Acqua
Dodecaedro – Etere / Quintessenza
Ognuna di queste geometrie “interferisce”con il nostro campo aurico,
risvegliando in noi ricordi assopiti e rimuovendo blocchi energetici.
Quando meditiamo con il CUBO DI METATRON possiamo sapere con quale
figura geometrica deve lavorare la nostra energia per armonizzarsi alla
creazione.
Meditare con questa geometria o anche solo osservarla crea una connessione
con la sua forma per cui la nostra coscienza si risveglia e assume
consapevolezza.
Nel suo insieme lavora sull’apertura del cuore, in quanto apre la strada
dell’amore, apporta equilibrio, e aiuta a cambiare la nostra frequenza nell’unica
che rende possibile ogni cosa.
La frequenza dell’amore.
FIORE DELLA VITA

Questa geometria è considerata matrice universale, poichè nell’universo tutto è


stato creato attraverso lo schema del fiore della vita.
Ogni cellula ha alla base questa struttura.
La presenza di questa geometria nei nostri ambienti domestici diffonde una
vibrazione di armonia e purificazione.
È possibile anche estendere questa vibrazione all’acqua che beviamo o ai cibi
che mangiamo.
Per “informare”
l’acqua con vibrazioni
positive ed armoniche
basta posizionare una
bottiglia d’acqua
(meglio se di colore
blu) sul simbolo del
fiore della vita
affinché l’acqua (che
ha la proprieta’di
mantenere un
“ricordo”) possa
“riconoscere” la
matrice della creazione e cambiare la sua simmetria riacquistando energia e
vitalità.
Ho personalmente constatato che l’acqua informata con questa geometria
assume un sapore più dolce e gradevole.
Così come l’acqua, anche tutta la materia può essere influenzata dalle
emanazioni energetiche di questa geometria, per cui posizionare un fiore della
vita in casa o nei nostri ambienti di lavoro aiuta a creare un’ambiente più
armonioso e equilibrato.
...non dimentichiamoci che il nostro corpo è formato dal 90% d'acqua.!!!
DODECAEDRO

Questa geometria è associata alla quintessenza.


Secondo Aristotele, l'etere è il quinto elemento dopo acqua, aria, terra e fuoco.
In un periodo di grossa crescita spirituale e di grande espansione, osservare ed
interagire con questa geometria ci permette di evolvere verso questo elemento
che aiuterà a prendere coscienza di altri mondi e a portare l’evoluzione del
nostro pianeta verso la 5°dimensione.
Il cambio dimensionale è supportato da una presa di coscienza e soprattutto
dalla trasmutazione di tutte le programmazioni genetiche alle quali siamo
esposti da migliaia di anni.
Un dodecaedro fatto con esagoni o pentagoni aiuta a mettere in relazione la
nostra anima con l’etere, per cui ci accompagna in questo importante passaggio
dimensionale.
SRI YANTRA

Questa è una geometria che vibra ad una frequenza molto alta e apre a
benessere e prosperità.
Meditare con uno sri yantra permette di raggiungere alti livelli di “connessione”
a tal punto da sentirne la vibrazione anche a livello fisico.
Può essere posizionato all’ingresso della propria abitazione o della propria
attività commerciale per generare un flusso di abbondanza,ma io consiglio
piuttosto di tenerlo in vista e di usarlo come supporto per le meditazioni.
Nell’allegato dello sri yantra che ho realizzato io, spiego nel dettaglio come
attivarlo e come usarlo.
Siamo davanti ad una geometria sacra che ha un potenziale enorme, ma come
ogni cosa chi farà la differenza nel suo utilizzo sarà la vostra costanza e la
vostra fede.
La fede in voi stessi è alla base di qualsiasi risultato desiderato, qualsiasi sia la
geometria che utilizzerete.
MER-KA-BA

Detta anche “attivazione del corpo di luce”.


Come la maggior parte delle persone che si appassionano alla geometria sacra,
ho come importante riferimento un maestro di geometria sacra che ci ha lasciato
gran parte del sapere sull’argomento: Drunvalo Melchizedek.
Fu un grande conoscitore delle geometrie proprio perché le comprendeva
animicamente e perché fu “guidato ed ispirato “dagli Angeli che gli
trasmettevano le informazioni da tramandare e da condividere con tutti noi.
Secondo Drunvalo i campi energetici attorno ai nostri corpi hanno smesso di
ruotare, da quando l’evoluzione spirituale dell’uomo è andata verso la
regressione.
Quando questo campo energetico è riattivato e ruota si parla di attivazione della
MER-KA-BA e permette di ricollegarci ai più alti livelli di coscienza,
ripristinando in noi i ricordi relativi a verità assolute.
Si comporta come un vero e proprio veicolo che ci può trasportare in altre
dimensioni.
La MER-KA-BA viene raffigurata come due tetraedi uno rivolto verso il basso
l’altro rivolto verso l’alto che ruotano in senso opposto.
L’attivazione del corpo di luce avviene mediante una meditazione di 17 respiri
che vanno praticati seguendo una metodologia precisa.
CONCLUSIONE

Sperando di averti fatto cosa gradita con questo e-book, ti lascio i miei recapiti.
Se desideri avere maggiori informazioni puoi contattarmi qui:

SITO WEB: www.geometriadivina.it


EMAIL: geometriadivina@email.it
Pagina FB: Geometria Divina
WHATSAPP: 3394001448