Sei sulla pagina 1di 3

CLASSE 4^ C LICEO SCIENTIFICO 5 Febbraio 2014 Termologia e teoria cinetica

1. Un termometro a gas a volume costante ha una pressione di 80,3 kPa a – 10,0°C e una pressione di 86,4 kPa a 10,0°C. A quale
temperatura la pressione di questo sistema sarà uguale a zero? Qual è la pressione del gas nel punto di congelamento e nel
punto di ebollizione dell’acqua?

p
Il comportamento di un gas può essere rappresentato dal grafico a lato, che
ha la pressione in ordinata e la temperatura in ascissa.
Dal grafico si evince che la pressione sarà uguale a zero alla temperatura di
– 273° C ovvero allo zero assoluto.
Il punto di congelamento è esattamente il punto medio tra la temperatura
data di – 10,0° C e quella di 10,0° C, perciò la pressione avrà valore medio
T
tra le due pressioni date:
– 273° C
80,3 + 86,4
= = ,
2

Per determinare la pressione del gas nel punto di ebollizione dell’acqua, ovvero a 100° C, dobbiamo considerare la retta passante per i punti
dati, ovvero (– 273° C; 0 kPa) e (10,0°C; 86,4 kPa). Dati due punti, possiamo determinare univocamente l’equazione della retta e, quindi,
l’ordinata (= la pressione) del punto di ascissa 100° C:

− − − 100° + 273°
= ⇒ = − + = 86,4 − 0 + 0 =
− − − 10,0° + 273°

2. Supponiamo che in una palla da basket gonfia la pressione sia 168 kPa, a una temperatura di 14° C, e che il suo diametro sia
30,0 cm. Quante moli di aria contiene la palla?

Dall’equazione di stato dei gas perfetti ! = "# , ricavo il numero di moli n:


4
! $ % & 168 ∙ 4 ∙ $ ∙ 0,150 ) &
"= = 3 = = ., //0 123
# # *
3 ∙ 8,31 ∙ 287 -
)+, -

3. Considera un cilindro chiuso da un pistone mobile. Supponi che la temperatura vari da un valore iniziale di 284 K a un valore
finale di 340 K. La pressione esercitata sul gas rimane costante a 130 kPa e l’altezza iniziale del pistone è 26 cm. Stabilisci se
l’altezza aumenta o diminuisce, motivando la tua risposta e determina l’altezza finale del pistone.

Considerato il fatto che la pressione rimane costante, mentre la temperatura aumenta, anche il volume aumenterà, visto che volume e
temperatura sono direttamente proporzionali, di conseguenza l’altezza finale del pistone sarà maggiore di quella iniziale.
Si tratta di un’applicazione della prima legge di Gay-Lussac:

! !4 4 4 4
= ⇒ !4 = ! ⇒ 5ℎ4 = 5ℎ ⇒ ℎ4 = ℎ = 71
4

dove ho indicato con A l’area di base del pistone.


CLASSE 4^ C LICEO SCIENTIFICO 5 Febbraio 2014 Termologia e teoria cinetica

4. Al mattino, quando la temperatura è 12°C, un ciclista nota che la pressione delle gomme della sua bicicletta è di 497 kPa. Nel
pomeriggio nota che la pressione è aumentata fino a 554 kPa. Trascurando l’espansione dei copertoni, qual è la temperatura nel
pomeriggio?

Si tratta di un’applicazione della seconda legge di Gay-Lussac:

4 4 554
= ⇒ 4 = = 285 - ∙ = 9° :
4 497

dove ho indicato con A l’area di base del pistone.

5. Lo pneumatico di un’automobile ha un volume di 0,0185 m3. Alla temperatura di 294 K la pressione dello pneumatico è 212 kPa.
Quante moli di aria devi pompare nello pneumatico per aumentarne la pressione a 252 kPa, supponendo che la sua temperatura
e il suo volume rimangano costanti?

Applicando l’equazione di stato, ricaviamo il numero di moli di aria associato a ogni stato e ne facciamo poi la differenza:
!
! = "# ⇒ " =
#
4! ! ! 0,0185 )&
"4 − " = − = 4 − = 252 − 212 ∙ 10& = ., . 123
# # # *
8,31 ∙ 294 -
)+, -

6. Una mole di un gas ideale monoatomico ha una pressione iniziale di 210 kPa, un volume iniziale di 1,2 · 10– 3 m3 e una
temperatura iniziale di 350 K. Il gas subisce tre trasformazioni successive:
A. una compressione a temperatura costante, che lo porta a dimezzare il suo volume;
B. un decremento di pressione a volume costante, che riporta la pressione al valore iniziale;
C. un’espansione a pressione costante, tale da ripristinare il volume iniziale;
Alla fine di questi processi il gas è tornato ai valori iniziali di pressione, volume e temperatura. Riporta in un grafico pressione-
volume i processi descritti, determinando i valori della pressione p e del volume V al termine del primo processo.

La figura a lato rappresenta, su un piano p-V (piano di Clausius), le tre trasformazioni


subite dal gas. Seguendo il testo del problema, la linea chiusa va percorsa in senso
antiorario a partire dal punto A.

Se il volume iniziale si dimezza nella prima trasformazione, allora il suo nuovo valore è di
0,6 · 10– 3 m3. Per determinare il valore della pressione nel punto B, applico la
legge di Boyle:

; !; ; !;
; !; = < !< ⇒ < = =
1
= 2 ; = =.
!< !;
2
CLASSE 4^ C LICEO SCIENTIFICO 5 Febbraio 2014 Termologia e teoria cinetica

7. I cavi in alluminio di una linea elettrica aerea ad alta tensione lunga 25,47 km sono agganciati ai tralicci a una temperatura media
di 12,5°C. La loro temperatura può raggiungere i 55,0°C. Qual è la lunghezza massima dei cavi?

Consideriamo la legge di dilatazione lineare dei solidi:


, = , 1 + > Δ = 25,47 ) ∙ @1 + 2,4 ∙ 10AB - A ∙ 55,0 − 12,5 -C = =9, 9. 1

8. Un serbatoio cilindrico di raggio pari a 2,0 m e alto 12 m è riempito per 2/3 di acqua. (Trascura gli scambi di calore con l’esterno).
Calcola la capacità termica dell’acqua contenuta nel serbatoio. Qual è la quantità di calore necessaria per scaldare di 15°C
l’acqua del serbatoio?

Per determinare la capacità termica dell’acqua, applico la definizione:

2 * F 2
= D) = DE! = DE$% 4 ℎ = 4186 ∙ 1000 & ∙ $ ∙ 2,0 ) 4
∙ ∙ 12 ) = , = ∙ . G/I
3 F - ) 3

dove E è la densità dell’acqua.


Determino inoltre la quantità di calore per scaldare l’acqua del serbatoio:

J = ∆ = 0, ∙ ./ G/I

9. Calcola l’energia termica necessaria per far passare la temperatura di 0,550 kg di ghiaccio da – 20° C a 20° C e rappresenta il
processo in un diagramma calore-temperatura.

Rappresento il processo in un diagramma calore-temperatura:

Dal diagramma è chiaro che, per calcolare l’energia termica necessaria per far passare la temperatura da – 20° C a 20° C, devo calcolare
l’energia termica per innalzare la temperatura da – 20° C a 0° C, l’energia termica per far avvenire la completa fusione del ghiaccio e l’energia
termica per innalzare la temperatura da 0° C a 20° C:
J = DL ) ∆ + MN ) + D) ∆ 4 =

* * *
= 2090 ∙ 0,550 F ∙ 20 - + 33,5 ∙ 10O ∙ 0,550 F + 4186 ∙ 0,550 F ∙ 20 - = =, 9 ∙ .9 G
F - F F -