Sei sulla pagina 1di 277

189551-0-B-Y-IT-6976.00-R-OR60 (Revisione.

00)

OR60
MACCHINA REGGIATRICE AUTOMATICA ORIZZONTALE

MATRICOLA: 6976

MANUALE DI ISTRUZIONI
PER L’USO E LA MANUTENZIONE
ISTRUZIONI ORIGINALI

Messersì Packaging s.r.l.


Via I Maggio - 8 60010 Barbara (AN) Italy
Tel. +39 071 963861 - Fax +39 071 96386219
Web: www.messersi.com - e-mail: mes@messersi.com
Reggiatrice orizzontale OR60

MATRICE DI REVISIONE DEL MANUALE E DELLE SUE PARTI

PARTE DEL
Revisione Data Revisione Data Revisione Data
MANUALE

Indice

Capitolo 0

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Data

Firma

Il cliente ha la responsabilità di assicurarsi che, nel caso il presente documento


subisca modifiche da parte del Fabbricante, solo le versioni aggiornate del
Manuale siano effettivamente presenti nei punti di utilizzo.

LA LINGUA UFFICIALE SCELTA DAL FABBRICANTE E’ L’ITALIANO


Non si assumono responsabilità per traduzioni, in altre lingue, non conformi al
significato originale.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


2
Reggiatrice orizzontale OR60

Questa macchina è stata progettata e realizzata dalla MESSERSI’ PACKAGING S.R.L. per
fornire le massime prestazioni, la massima economia e facilità di funzionamento nelle
corrette condizioni di impiego.

Prima della consegna la macchina è stata accuratamente collaudata e ispezionata in fabbrica,


per fare in modo che vi giunga nelle migliori condizioni.

Per mantenere queste condizioni ed assicurare un funzionamento regolare, è importante


che vengano effettuate tutte le operazioni di manutenzione che sono specificate in questo
manuale.

Questo manuale è stato redatto per assistervi durante l‘uso e la manutenzione periodica e
l’operatore e il manutentore hanno il dovere e la responsabilità di seguirlo.

Le prescrizioni in esso contenute non costituiscono un testo di formazione per l’operatore


o il manutentore inesperto; in tutte le descrizioni si parte dal presupposto che vengano
impiegati operatori e manutentori dotati della necessaria competenza ed esperienza.

Tenere questo manuale d’uso e manutenzione a bordo macchina per poterlo consultare
tempestivamente.

Prima di iniziare l’utilizzo di questa macchina, leggere il presente manuale.

Questa macchina risponde alla definizione riportata al punto 3.12.3.1.2 della norma UNI EN
415-1.

Macchina reggiatrice orizzontale per pallet – Macchina per imballare che applica
orizzontalmente una reggia in PP (polipropilene) o PET (poliestere) intorno ad un’unità di
carico.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


3
Reggiatrice orizzontale OR60

INDICE

MATRICE DI REVISIONE DEL MANUALE E DELLE SUE PARTI 2


INDICE 4

0 PREMESSE 7

0.1 SCOPO DEL MANUALE DI ISTRUZIONI PER L’USO E LA MANUTENZIONE 8
0.2 DESTINATARI 10
0.3 CONSERVAZIONE DEL MANUALE DI ISTRUZIONI 10
0.4 AGGIORNAMENTO DEL MANUALE DI ISTRUZIONI 11
0.5 DEFINIZIONI 12
0.6 PITTOGRAMMI UTILIZZATI NEL MANUALE 15

1 INFORMAZIONI GENERALI 21

1.1 DATI DI IDENTIFICAZIONE DEL FABBRICANTE 22
1.2 MARCATURA CE DELLA MACCHINA 23
1.3 DICHIARAZIONI 24
1.4 NORME DI SICUREZZA GENERALI 25
1.5 INFORMAZIONI SULLA ASSISTENZA TECNICA 25
1.6 PREDISPOSIZIONI A CARICO DEL CLIENTE 26
1.7 GARANZIA 27

INDICE
2 SICUREZZA 29

2.1 PREMESSA 30
2.2 OBBLIGHI E DOVERI 31
2.2.1 OBBLIGHI DELLA DIREZIONE DI STABILIMENTO 31
2.2.2 REQUISITI GENERALI DEL PERSONALE 32
2.3 AMBIENTI , POSTI DI LAVORO E DI PASSAGGIO 35
2.4 AVVERTENZE GENERALI DI SICUREZZA 37
2.5 USO PREVISTO DELLA MACCHINA 45
2.6 USO IMPROPRIO DELLA MACCHINA 48
2.7 USO VIETATO DELLA MACCHINA 49
2.8 ACCESSO AD UNA ZONA SOPRAELEVATA 53
2.9 ZONE PERICOLOSE E ZONE DI STAZIONAMENTO OPERATORE 54
2.10 DESCRIZIONE DELLE FUNZIONI DI SICUREZZA 57
2.11 INTEGRAZIONE DELLA MACCHINA AI FINI DELLA SICUREZZA 61
2.12 DISPOSITIVI DI SICUREZZA OBBLIGATORI 68
2.13 AREE DI LAVORO, COMPITI DEGLI OPERATORI E DEI TECNICI MANUTENTORI
SPECIALIZZATI 88
2.14 SEGNALETICA 92
2.15 MEZZI PERSONALI DI PROTEZIONE (DPI) 95
2.16 RISCHI RESIDUI 97

MESSERSI’ PACKAGING SRL


4
Reggiatrice orizzontale OR60

3 INSTALLAZIONE 125

3.1 AVVERTENZE E PRESCRIZIONI 126
3.2 TRASPORTO E MOVIMENTAZIONE 127
3.3 STOCCAGGIO 134
3.4 PREDISPOSIZIONI 134
3.5 MONTAGGIO 136
3.6 MONTAGGIO PROTEZIONI PER AREE PERICOLOSE 140
3.7 PIAZZAMENTO 142
3.8 COLLEGAMENTI ELETTRICI 146
3.9 ALLACCIAMENTI PNEUMATICI 148
3.10 CONTROLLI PRELIMINARI 150
3.11 REGOLAZIONI 155
3.12 COLLAUDO MACCHINA 156
3.13 IMBALLO E DISIMBALLO 158

4 DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


161

4.1 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO 162
4.2 COMPONENTI PRINCIPALI 166
4.3 DIMENSIONI 174
4.4 CONDIZIONI AMBIENTALI 175
4.5 ILLUMINAZIONE 175

INDICE
4.6 VIBRAZIONI 175
4.7 EMISSIONI SONORE 175
4.8 DATI TECNICI 176
4.9 UTENSILI 176
4.10 QUADRI E PULSANTI 177
4.11 FORNITURA STANDARD 178
4.12 AMBIENTE ELETTROMAGNETICO 178

5 USO DELLA MACCHINA 179



5.1 AVVIAMENTO 180
5.2 FUNZIONAMENTO ED USO 184
5.2.1 INTRODUZIONE 184
5.2.2 SEQUENZA OPERATIVA DI FUNZIONAMENTO 185
5.2.3 FUNZIONAMENTO IN MANUALE 187
5.2.4 SOSTITUZIONE DELLA BOBINA DI REGGIA 194
5.2.5 FUNZIONAMENTO AUTOMATICO 208
5.2.6 MESSAGGI E SPIE DI SEGNALAZIONE 210
5.2.7 CONDIZIONI PREVEDIBILI DI USO SPECIALE 216
5.3 ARRESTO MACCHINA 217
5.3.1 INTRODUZIONE 217
5.3.2 MODALITÀ' DI ARRESTO 217
5.3.3 FERMO PROLUNGATO 222

MESSERSI’ PACKAGING SRL


5
Reggiatrice orizzontale OR60

6 MANUTENZIONE 223

6.1 INTRODUZIONE 224
6.2 RACCOMANDAZIONI GENERALI 225
6.3 SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE 227
6.4 ISOLAMENTO DELLA MACCHINA 230
6.5 PRECAUZIONI PARTICOLARI 232
6.6 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE 233
6.7 DIAGNOSTICA E RICERCA GUASTI 249

7 PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO 253



7.1 ASSISTENZA 254
7.2 PARTI DI RICAMBIO CONSIGLIATE 255

8 ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI 265



8.1 SMALTIMENTO RIFIUTI 266
8.2 MESSA FUORI SERVIZIO E SMANTELLAMENTO 266
8.3 PROCEDURE DI LAVORO SICURE 268
8.3.1 FORMAZIONE E REQUISITI RICHIESTI ALL'OPERATORE 268
8.3.2 FORMAZIONE E REQUISITI RICHIESTI AL MANUTENTORE 269

INDICE
9 ALLEGATI 271

9.1 SCHEMA ELETTRICO 272
9.2 SCHEMA OLEODINAMICO 272
9.3 SCHEMA PNEUMATICO 273

MESSERSI’ PACKAGING SRL


6
Reggiatrice orizzontale OR60

0. PREMESSE

0 PREMESSE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


7
Reggiatrice orizzontale OR60

0.1 SCOPO DEL MANUALE DI ISTRUZIONI PER L’USO E LA MANUTENZIONE

Il presente manuale è stato realizzato per fornire all’utilizzatore una conoscenza generale della macchina
costruita dalla MESSERSI’ PACKAGING SRL e per consentirne l’uso e in condizioni di sicurezza.

Il presente Manuale di Istruzioni è parte integrante della macchina ed ha lo scopo di fornire tutte le
informazioni necessarie per:

• La manipolazione della macchina, imballata e disimballata in condizioni di sicurezza;

• La corretta installazione della macchina;

• La conoscenza della specifiche tecniche della macchina;

• La conoscenza approfondita del suo funzionamento e dei suoi limiti;

• L’indicazione delle qualifiche e della formazione specifica richieste agli operatori ed


ai manutentori della macchina;

• La conoscenza approfondita degli usi previsti, non previsti e non permessi;

• Il suo corretto uso in condizioni di sicurezza;

• Effettuare interventi di manutenzione e riparazione, in modo corretto e sicuro;

• L’assistenza tecnica e la gestione dei ricambi;

• Lo smaltimento dei rifiuti prodotti dalla macchina;

0 PREMESSE
• La dismissione della macchina in condizioni di sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti a
tutela della salute dei lavoratori e dell’ambiente.

Questo documento presuppone che, negli impianti ove sia destinata la macchina, vengano osservate
le vigenti norme di sicurezza e igiene del lavoro.

Il responsabile competente ha l’obbligo, secondo le norme vigenti, di leggere


attentamente il contenuto di questo Manuale di Istruzioni e di farlo leggere ai
conduttori e manutentori addetti, per le parti che a loro competono.

Le istruzioni, la documentazione e i disegni contenuti nel presente Manuale sono di natura tecnica
riservata, di stretta proprietà della MESSERSI’ PACKAGING SRL pertanto, al di fuori degli scopi per
cui è stato prodotto, ogni riproduzione sia integrale che parziale del contenuto e/o del formato è
assolutamente vietato, o deve avvenire con il preventivo consenso e autorizzazione scritta della
MESSERSI’ PACKAGING SRL, che ne è proprietaria esclusiva.

La MESSERSI’ PACKAGING SRL si riserva la facoltà di poter apportare qualsiasi modifica al presente Manuale.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


8
Reggiatrice orizzontale OR60

Questo manuale ha la funzione di garantire il corretto e sicuro utilizzo della macchina e la sua
razionale manutenzione. L’osservanza delle prescrizioni in esso contenute garantisce una lunga
durata della macchina, inoltre il rispetto delle norme di sicurezza consente di evitare le più comuni
cause di incidenti che possono verificarsi durante il lavoro o la manutenzione.
Si consiglia di seguire scrupolosamente le seguenti istruzioni in quanto non si risponde di danni
arrecati dalla macchina a persone o cose a causa di un utilizzo della macchina difforme da quanto
descritto o nel caso in cui non vengano rispettate le prescrizioni di manutenzione e sicurezza.
Il presente manuale deve essere sempre a disposizione dell’utilizzatore il quale deve essere anche
informato e formato sull’uso corretto della macchina e su eventuali rischi residui.
Il rispetto delle istruzioni contenute in questo manuale non esimono l’operatore dall’osservanza
rigorosa di procedure aziendali di sicurezza, regole, leggi locali e nazionali in materia di sicurezza
sui luoghi di lavoro.
Non utilizzare la macchina se si riscontrano eventuali difetti o deterioramenti che possano
compromettere l’originale sicurezza, l’utilizzatore ha l’obbligo di segnalare eventuali anomalie al
Datore di lavoro o al Costruttore.
La macchina è costruita per applicazioni specifiche, non deve essere modificata e/o usata per
applicazioni diverse da quelle previste nel campo di impiego.

In questo manuale alcune figure mostrano la macchina con carter, coperchi e


dispositivi di sicurezza rimossi per motivi di chiarezza delle spiegazioni. E’ vietato
utilizzare la macchina con tali componenti smontati o manomessi.

0 PREMESSE
Le istruzioni, la documentazione e i disegni contenuti nel presente Manuale
sono di natura tecnica riservata, di stretta proprietà della MESSERSI'
PACKAGING SRL pertanto, al di fuori degli scopi per cui è stato prodotto,
ogni riproduzione sia integrale che parziale del contenuto e/o del formato,
deve avvenire con il preventivo consenso della MESSERSI' PACKAGING SRL.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


9
Reggiatrice orizzontale OR60

0.2 DESTINATARI

Il presente Manuale di Istruzioni è rivolto all’installatore, all’operatore / utilizzatore, al manutentore


e comunque a personale qualificato abilitato all’uso e alla manutenzione della macchina.

Con il termine PERSONALE QUALIFICATO/SPECIALIZZATO si intende personale


che a seguito della formazione ed esperienza professionale è stato espressamente
autorizzato ad eseguire l’installazione, l’uso e la manutenzione della macchina.

La macchina è destinata ad un utilizzo industriale, per cui il suo uso è riservato a figure qualificate, tecnici
esperti, in particolare che:

- Abbiano compiuto la maggiore età;
- Siano fisicamente e psichicamente idonee a svolgere lavori di particolare difficoltà tecnica;
- Siano state adeguatamente istruite sull’uso e sulla manutenzione della macchina.
- Siano state giudicate idonee dal datore di lavoro a svolgere il compito affidatogli;
- Siano capaci di capire ed interpretare il manuale e le prescrizioni di sicurezza;
- Conoscano le procedure di emergenza e la loro attuazione;
- Abbiano compreso le procedure operative definite dal Fabbricante della macchina.

0 PREMESSE
0.3 CONSERVAZIONE DEL MANUALE DI ISTRUZIONI

Il Manuale di Istruzioni va conservato con cura e deve accompagnare la macchina in tutti i passaggi
di proprietà che la medesima potrà avere nel suo ciclo di vita.
La conservazione deve essere favorita maneggiandolo con cura, con le mani pulite e non depositandolo
su superfici sporche.
Non debbono essere asportate, strappate o arbitrariamente modificate delle parti.
Il Manuale va archiviato in un ambiente protetto da umidità e calore e nelle prossime vicinanze della
macchina a cui si riferisce.

Questo manuale deve rimanere sempre a bordo macchina per eventuali consultazioni.
Il manuale d’uso e manutenzione deve considerarsi parte integrante della macchina
ed essere sempre unito alla stessa anche in caso di rivendita.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


10
Reggiatrice orizzontale OR60

0.4 AGGIORNAMENTO DEL MANUALE DI ISTRUZIONI

La MESSERSI’ PACKAGING SRL si ritiene responsabile unicamente del Istruzioni redatte e validate
dallo stesso (Istruzioni Originali); eventuali traduzioni DEVONO sempre essere accompagnate dalle
Istruzioni Originali, per poter verificare la correttezza della traduzione. In ogni caso la MESSERSI’
PACKAGING SRL non si ritiene responsabile di traduzioni non approvate dalla MESSERSI’ PACKAGING
SRL stessa, pertanto se viene rilevata una incongruenza, occorre prestare attenzione alla lingua
originale ed eventualmente contattare l’ufficio commerciale, che provvederà ad effettuare le
modifiche ritenute opportune.

La MESSERSI’ PACKAGING SRL si riserva il diritto di apportare modifiche al progetto, variazioni/


migliorie alla macchina e aggiornamenti del Manuale di Istruzioni senza preavviso ai Clienti.
Nel caso esigenze legislative o costruttive imponessero la necessità di apportare modifiche alla macchina,
queste dovranno essere eseguite esclusivamente dal Costruttore o da ditte da lui autorizzate sulla base di
istruzioni fornite dallo stesso Costruttore, il quale si impegna successivamente ad aggiornare il presente
manuale.
Tuttavia, in caso di modifiche alla macchina installata presso il Cliente, concordate con la MESSERSI’
PACKAGING SRL e che comportino l’adeguamento di uno o più capitoli del Manuale di Istruzioni, sarà
cura della MESSERSI’ PACKAGING SRL inviare al Cliente le parti del Manuale di Istruzioni interessate
dalla modifica, con il nuovo modello di revisione globale dello stesso. Sarà responsabilità del Cliente,
seguendo le indicazioni che accompagnano la documentazione aggiornata, sostituire in tutte le copie
possedute le parti non più valide con le nuove.

0 PREMESSE
Per richiedere ulteriori copie del presente manuale rivolgersi al costruttore.

Le informazioni contenute nel manuale sono valide all’epoca della stampa, le fotografie e i
disegni sono di massima, pertanto alcune informazioni potranno risultare non aggiornate
o indicative in quanto il Costruttore migliora costantemente i suoi prodotti. Consultate il
Vostro Concessionario o il Costruttore se si riscontrano discrepanze.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


11
Reggiatrice orizzontale OR60

0.5 DEFINIZIONI

FABBRICANTE: Persona fisica o giuridica che progetta e/o realizza una macchina o una quasi-
macchina oggetto della presente direttiva, ed è responsabile della conformità della macchina o della
quasi-macchina con la presente direttiva ai fini dell’immissione sul mercato con il proprio nome o con
il proprio marchio ovvero per uso personale. In mancanza di un fabbricante quale definito sopra, è
considerato fabbricante la persona fisica o giuridica che immette sul mercato o mette in servizio una
macchina o una quasi-macchina oggetto della presente direttiva.

IMMISSIONE SUL MERCATO: Prima messa a disposizione, all’interno della Comunità, a titolo
oneroso o gratuito, di una macchina o di una quasi-macchina a fini di distribuzione o di utilizzazione.

ZONA PERICOLOSA: Qualsiasi zona all’interno e/o in prossimità di una macchina, entro la quale,
la presenza di una persona esposta costituisca un rischio per la sicurezza e la salute di detta persona
(Allegato I, art. 1.1.1 Direttiva 2006/42/CE).

PERSONA ESPOSTA: Qualsiasi persona che si trovi interamente o parzialmente in una zona
pericolosa (Allegato I, art. 1.1.1 Direttiva 2006/42/CE).

OPERATORE, ADDETTO ALLA PRODUZIONE, ADDETTO ALLA CONDUZIONE: Persona


incaricata di far funzionare la macchina secondo la destinazione d’uso, edotta dai rischi residui che
svolge le funzioni necessarie per l’impiego, la pulizia, la regolazione, etc.. con il solo uso delle mani

0 PREMESSE
o con l’uso degli utensili speciali messi a disposizione da parte del Costruttore. L’operatore non ha a
disposizione la cassetta degli attrezzi.

UTILIZZATORE: La società in cui viene utilizzata la macchina, oggetto del presente manuale delle istruzioni.

INTEGRATORE: Persona incaricata di integrare la quasi macchina con apparecchi, componenti o


altre quasi macchine o macchine per destinarla ad un’applicazione ben determinata.

MANUTENTORE: Persona incaricata di mantenere la macchina secondo la destinazione d’uso, edotta


dai rischi residui ed autorizzata ad eseguire intervenivi di trasporto, movimentazione, installazione,
regolazione, manutenzione, pulizia, riparazione, smantellamento, eliminazione, etc. con l’uso anche di
utensili normalmente a disposizione dei manutentori, presi dalla cassetta degli attrezzi a loro disposizione.

MANUTENZIONE ORDINARIA: Insieme di operazioni previste dal fabbricante e dettagliate nel


libretto di istruzioni, che servono a limitare nel tempo il normale degrado d’uso della macchina e
prevenire l’insorgenza di guasti o anomalie (es. operazioni di pulizia, regolazione, lubrificazione, ecc.).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


12
Reggiatrice orizzontale OR60

MODIFICA SOSTANZIALE: Insieme degli interventi che si mettono in atto su una macchina:
• per adeguarne la produttività a nuove esigenze;
• per adattare una parte sostituita con una non equivalente;
• per la variazione delle modalità di utilizzo;
• per variazioni delle prestazioni previste dal Costruttore
• per introduzione di rischi aggiuntivi.

ASSISTENZA TECNICA: l’assistenza tecnica è il fornitore di servizi di riparazione, manutenzione,


installazione post vendita di ricambi e accessori, per prodotti, apparecchiature, sistemi, autorizzati dal
Fabbricante.

QUALIFICA OPERATORE: Livello minimo delle competenze che deve possedere l’operatore per
svolgere l’operazione descritta.

NUMERO DI OPERATORI: Numero di operatori adeguato per svolgere in modo ottimale un’operazione
specificata e derivante da una attenta analisi svolta dal Costruttore, per cui l’utilizzatore di un numero
diverso di addetti potrebbe impedire di ottenere il risultato atteso o mettere in pericolo la sicurezza del
personale coinvolto.

INTERAZIONE UOMO-MACCHINA: Qualsiasi attività per la quale un operatore si trova ad interagire


con la macchina, in una qualsiasi delle fasi operative, in qualsiasi momento della vita della medesima.

MACCHINA – MACCHINARIO: La macchina oggetto del presente manuale, delle istruzioni per l’uso

0 PREMESSE
e la manutenzione.

QUASI-MACCHINA: Insieme che costituisce quasi una macchina, ma che, da sola, non è in grado
di garantire un'applicazione ben determinata. La quasi macchina è unicamente destinata ad essere
incorporata o assemblata ad altra/e macchina/e o ad altra/e macchina/e o apparecchi per costituire una
macchina disciplinata dalla direttiva vigente.

STATO DELLA MACCHINA: Lo stato della macchina comprende la modalità di funzionamento:

• Automatico
• Manuale
• Con comando ad azione mantenuta.
• Marcia
• Arresto
• Emergenza
• Ripristino
• Isolamento per manutenzione.

RIPARO FISSO (PROTEZIONI MECCANICHE FISSE PERIMETRALI, CARTER DI


PROTEZIONE) Riparo mantenuto:

• in modo permanente (mediante saldatura, ecc.)


• per mezzo di elementi di fissaggio (viti, dadi, ecc.) che ne rendono impossibile la rimozione/
apertura senza l’ausilio di utensili.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


13
Reggiatrice orizzontale OR60

RIPARO MOBILE (PORTA DI ACCESSO, ANTE/SPORTELLO QUADRO ELETTRICO): Riparo


generalmente collegato meccanicamente (per esempio mediante cerniere o guide) all’incastellatura
della macchina o a un elemento fisso vicino e che può essere aperto senza l’ausilio di utensili.

RIPARO REGOLABILE: Riparo fisso o mobile che può essere regolato come elemento unico o che
incorpora una o più parti regolabili.

RIPARO INTERBLOCCATO (PORTA DI ACCESSO CON INTERBLOCCO) Riparo associato a un


dispositivo di interblocco in modo che:

- le funzioni pericolose della macchina "assoggettate" al riparo non possano essere svolte
finché il riparo non sia stato chiuso
- se il riparo viene aperto durante lo svolgimento delle funzioni pericolose della macchina,
venga dato un ordine di arresto
- la chiusura del riparo consenta l’esecuzione delle funzioni pericolose della macchina
"assoggettate" al riparo, ma non ne comandi l’avvio.

RIPARO INTERBLOCCATO CON DISPOSITIVO DI BLOCCAGGIO (PORTA DI ACCESSO CON


INTERBLOCCO E CON SELETTORE A CHIAVE PER LA DI RICHIESTA ACCESSO)
Riparo associato ad un dispositivo di interblocco con un dispositivo di bloccaggio, in modo che:

- Le funzioni pericolose della macchina "assoggettate" al riparo non possano essere svolte
finché il riparo non sia stato chiuso e bloccato

0 PREMESSE
- Il riparo deve rimanere chiuso e bloccato finché il rischio di lesioni derivante dalle funzioni
pericolose della macchina non sia cessato
- La chiusura ed il bloccaggio del riparo consentano l’esecuzione delle funzioni pericolose della
macchina "assoggettate" al riparo, ma non ne comandino l’avvio.

DISPOSITIVO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE: dispositivo (diverso da un riparo) che riduce il


rischio, da solo o associato ad un riparo.

USO PREVISTO: uso della macchina conformemente alle informazioni fornite nelle istruzioni per
l'uso.

USO SCORRETTO RAGIONEVOLMENTE PREVEDIBILE: Uso della macchina in un modo diverso


da quello indicato nelle istruzioni per l'uso, ma che può derivare dal comportamento umano facilmente
prevedibile.

DISPOSITIVO / COMPONENTI DI SICUREZZA: Si intende un componente utilizzato per


assicurare una funzione di sicurezza e il cui guasto o cattivo funzionamento pregiudica la sicurezza
e/o la salute delle persone esposte (es. attrezzo di sollevamento; riparo fisso, mobile, registrabile,
ecc., dispositivo elettrico, elettronico, ottico, pneumatico, idraulico, ecc.....).

RISCHIO RESIDUO: Pericolo che non è stato possibile eliminare o sufficientemente ridurre
attraverso la progettazione, contro il quale le protezioni non sono (o non sono totalmente) efficaci;
sul manuale viene data l’informazione della sua esistenza e le istruzioni e gli avvertimenti per
permetterne il superamento.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


14
Reggiatrice orizzontale OR60

0.6 PITTOGRAMMI UTILIZZATI NEL MANUALE

In questo manuale per evidenziare rischi e/o manovre pericolose, per attirare l’attenzione dell’operatore
su una particolare operazione o prescrizione, sono stati usati dei particolari simboli.

I principali simboli utilizzati sono i seguenti:

PITTOGRAMMI GENERICI

SIMBOLO DESCRIZIONE

Questo simbolo indica cautela e vuole richiamare l’attenzione su


operazioni di vitale importanza per un funzionamento corretto e duraturo
della macchina

Ogni volta che si effettuano operazioni di manutenzione ordinaria o


straordinaria della macchina si deve apporre un dispositivo di bloccaggio
del sezionatore.

Questo simbolo indica che si tratta di una nota ambientale

0 PREMESSE
Leggere il manuale di istruzioni prima di effettuare operazioni sulla macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


15
Reggiatrice orizzontale OR60

PITTOGRAMMI RELATIVI ALLE QUALIFICHE

Qualora l'utilizzatore non abbia personale tecnico istruito e con le seguenti qualifiche per eseguire le operazioni di:

• Trasporto / installazione / montaggio / smontaggio


• Uso / manutenzione / regolazione / riparazione
• Ricerca guasti e diagnostica

è necessario contattare il servizio di assistenza della MESSERSI' PACKAGING SRL.

SIMBOLO DESCRIZIONE

Manovale generico

OPERATORE - Conduttore della macchina

Conduttore di mezzi di sollevamento e di movimentazione

0 PREMESSE
MANUTENTORE meccanico

MANUTENTORE elettrico

Tecnico del fabbricante

Le operazioni che vengono descritte all’ interno di questo manuale relative ad ogni fase del ciclo di
vita della macchina sono state attentamente ed esaustivamente analizzate da MESSERSI’ PACKAGING
S.r.l..

Pertanto le qualifiche indicate sono quello adeguate per svolgere le funzioni descritte in modo
ottimale.
L’ utilizzo errato relativo alle qualifiche potrebbe impedire di ottenere il risultato atteso o mettere in
pericolo la sicurezza del personale coinvolto.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


16
Reggiatrice orizzontale OR60

DIFFERENZA tra OPERATORE e MANUTENTORE

L'operatore è la persona che conosce i rischi residui e che effettua l'uso della macchina e le operazioni
di pulizia con l'uso delle mani.
Il Costruttore non può fornire agli operatori utensili con cui possano rimuovere i ripari delle parti
fisse, i ripari delle parti mobili e i dispositivi di sicurezza.
L'operatore non dispone di una cassetta degli attrezzi.

Il manutentore è la persona che conosce i rischi residui e che è autorizzata ad effettuare le operazioni
di manutenzione, di regolazione e di pulizia.
Il manutentore è la persona che è autorizzata ad effettuare le operazioni per cui è richiesto l'utilizzo
di strumenti e di utensili che sono contenuti all’interno della cassetta degli attrezzi.
Il manutentore dispone di una cassetta degli attrezzi.

0 PREMESSE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


17
Reggiatrice orizzontale OR60

PITTOGRAMMI RELATIVI AI PERICOLI

SIMBOLO DESCRIZIONE

Pericolo generico. Verrà utilizzato tutte le volte che sia coinvolta la


sicurezza dell’operatore e del manutentore.

Corrente elettrica

Organi in movimento

Schiacciamento degli arti

Alta temperatura

0 PREMESSE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


18
Reggiatrice orizzontale OR60

PITTOGRAMMI RELATIVI AI DIVIETI

SIMBOLO DESCRIZIONE

Vietato l’accesso alle persone non autorizzate

Vietato rimuovere i dispositivi di sicurezza

Vietato riparare/ingrassare durante il moto

Vietato il contatto diretto

0 PREMESSE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


19
Reggiatrice orizzontale OR60

PITTOGRAMMI RELATIVI AGLI OBBLIGHI

SIMBOLO DESCRIZIONE

Indossare l’elmetto di protezione.

Indossare i guanti di protezione.

Indossare le calzature di sicurezza.

Indossare gli indumenti protettivi

Usare protettori dell'udito (cuffie, tappi, ecc.....).

0 PREMESSE
Indossare una maschera

Indossare una visiera

Indossare occhiali di protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


20
Reggiatrice orizzontale OR60

1. INFORMAZIONI
GENERALI

1
INFORMAZIONI GENERALI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


21
Reggiatrice orizzontale OR60

1.1 DATI DI IDENTIFICAZIONE DEL FABBRICANTE

FABBRICANTE MESSERSI’ PACKAGING SRL

SEDE LEGALE E
Via 1 Maggio, 8 60010 Barbara (AN) ITALY
AMMINISTRATIVA

TELEFONO 071 - 963861

FAX 071 - 96386219

INTERNET www.messersi.com

E-MAIL mes@messersi.com

1
INFORMAZIONI GENERALI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


22
Reggiatrice orizzontale OR60

1.2 MARCATURA CE DELLA MACCHINA

I dati di identificazione della MACCHINA sono riportati sulla targhetta fissata sulla struttura della macchina.

Sulla targhetta sono riportati i seguenti dati:

DENOMINAZIONE COMMERCIALE REGGIATRICE


MODELLO / TIPO OR60
MATRICOLA 6976
MASSA DELLA MACCHINA 1600 kg
ANNO DI COSTRUZIONE 2018

I dati di identificazione del quadro elettrico sono riportati sulla targhetta fissata sul quadro elettrico
della macchina.

1
Sulla targhetta sono riportati i seguenti dati:

INFORMAZIONI GENERALI
TENSIONE NOMINALE 3 PE AC 440V 60Hz
CORRENTE A PIENO CARICO 5A
CORRENTE NOMINALE DI C.C. 5 kA
NUMERO DI SCHEMA ELETTRICO 189551.6976
MATRICOLA 6976

LA TARGHETTA NON PUÒ ESSERE RIMOSSA PER NESSUNA RAGIONE ED I DATI RIPORTATI SULLA
STESSA NON POSSONO ESSERE ALTERATI. IN CASO DI ILLEGGIBILITÀ O DANNEGGIAMENTO
DELLA TARGHETTA CONTATTARE IL COSTRUTTORE PER LA SOSTITUZIONE.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


23
Reggiatrice orizzontale OR60

1.3 DICHIARAZIONI

La macchina è realizzata in conformità delle Direttive Comunitarie pertinenti ed applicabili nel momento
della sua immissione sul mercato.

ORIGINALE

DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÀ
2006/42/CE (Allegato II parte A)

Il sottoscritto, rappresentante il seguente fabbricante


Costruttore MESSERSI’ PACKAGING SRL
Indirizzo VIA 1° MAGGIO, 8 – BARBARA (AN)

ha incaricato la seguente persona autorizzata a costituire e conservare il fascicolo tecnico


Nome MESSERSI’ PACKAGING SRL

1
Indirizzo VIA 1° MAGGIO, 8 – BARBARA (AN)

Il fabbricante dichiara qui di seguito che la macchina

INFORMAZIONI GENERALI
Denominazione generica
MACCHINA REGGIATRICE
/ commerciale
Funzione IMBALLARE
Modello OR60
Tipo MACCHINA REGGIATRICE AUTOMATICA
ORIZZONTALE
Matricola 6827
Anno di costruzione 2018

risulta in conformità a tutte le diposizioni pertinenti previste dalle seguenti direttive comunitarie
(comprese tutte le modifiche applicabili)

2006/42/CE - Direttiva Macchine

2014/30/EU - Direttiva Compatibilità Elettromagnetica

È fatto divieto di mettere in servizio la Macchina prima di aver provveduto all’installazione delle
Protezioni di sicurezza a norma di legge

BARBARA 14.09.2018 MESSERSI’ MAURIZIO


L’Amministratore Unico

MESSERSI’ PACKAGING SRL


24
Reggiatrice orizzontale OR60

1.4 NORME DI SICUREZZA GENERALI

La macchina è stata realizzata conformemente alle Norme Tecniche sotto elencate.

NORMA TITOLO

Terminologia e classificazione delle macchine per


UNI EN ISO 415-1
imballare e delle relative attrezzature.

2006 / 42 / CE Direttiva Macchine

2014 / 30 / UE Direttiva Compatibilità Elettromagnetica

1.5 INFORMAZIONI SULLA ASSISTENZA TECNICA

Per qualunque tipo di comunicazione telefonica o per iscritto con il costruttore (anomalie, guasti,
informazioni, assistenza tecnica, ecc.), e per un sollecito intervento, occorre citare i seguenti dati:

1
• Denominazione della macchina;
• Modello;

INFORMAZIONI GENERALI
• Numero di matricola;
• Anno di costruzione;
• Informazioni dettagliate relative al difetto riscontrato;
• Eventuali riferimenti a componenti e apparecchiature;
• Riferimenti ai disegni allegati.

I recapiti del Costruttore sono riportati al paragrafo 1.1

La macchina fornita, prima di lasciare lo stabilimento, è stata collaudata e messa a punto da personale
esperto e specializzato, in modo da dare i migliori risultati di funzionamento.
L’installazione della macchina va eseguita da personale qualificato e nel rispetto delle norme tecniche e
delle disposizioni legislative nazionali relativamente agli impianti tecnologici e alla sicurezza sui luoghi di
lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


25
Reggiatrice orizzontale OR60

Per ogni eventuale intervento di assistenza tecnica (riparazione, messa a punto, ecc.) che si
rendesse in seguito necessario, la ditta “MESSERSI’ PACKAGING S.r.l.” è a disposizione dei
Clienti.

La “MESSERSI’ PACKAGING S.r.l.” non si assume responsabilità per eventuali danni a persone o cose,
dovuti a modifiche o interventi effettuati sulla macchina senza sua specifica autorizzazione.

Interventi sulla macchina non autorizzati dal Costruttore, potrebbero inoltre


inficiare le condizioni di garanzia ed i livelli di sicurezza che la macchina offre.
Si raccomanda di usare esclusivamente ricambi originali.

Le Macchine sono coperte da garanzia, come previsto nelle condizioni generali di vendita. Se durante il
periodo di validità si verificassero funzionamenti difettosi o guasti di parti della macchina, che rientrano
nei casi indicati dalla garanzia, il Fabbricante, dopo le opportune verifiche sulla macchina, provvederà alla
riparazione o sostituzione delle parti difettose.
Si rammenta che interventi di modifica effettuati dall’utilizzatore, senza esplicita autorizzazione scritta del
fabbricante, fanno decadere la garanzia e sollevano il fabbricante da qualsiasi responsabilità per danni
causati da prodotto difettoso.
Ciò vale in particolare quando le suddette modifiche vengono eseguite sui dispositivi di sicurezza,
degradando la loro efficacia. Le stesse considerazioni valgono quando si utilizzano pezzi di ricambio non
originali o diversi da quelli esplicitamente indicati dal fabbricante come “dispositivi di sicurezza”.
Consigliamo, pertanto, i nostri clienti di interpellare il nostro Servizio di Assistenza, prima di effettuare i
suddetti interventi sulla macchina.
Eventuali difetti evidentemente e visibilmente presenti al momento della consegna del prodotto (difetti

1
estetici su parti in vista, rotture, ammaccature, difetti di funzionamento, parti mancanti ecc.) devono
essere immediatamente segnalati all’azienda.

INFORMAZIONI GENERALI
Il Fabbricante non risponde di difetti non segnalati dal cliente al momento
della consegna.

1.6 PREDISPOSIZIONI A CARICO DEL CLIENTE

Fatti salvi diversi accordi contrattuali, sono a carico del cliente e quindi esclusi dalla nostra fornitura:

1) Predisposizioni dei locali, comprese le eventuali fondazioni e/o opere civili qualora necessarie
per la posa ed il fissaggio della macchina e/o impianto, la posa delle tubazioni interrate per il
passaggio dei cavi elettrici e delle canalizzazioni richieste.

2) Tasselli e tutto il materiale annesso (colle, bulloni, ecc…) per il fissaggio a terra della macchina.

3) I ponteggi, i mezzi di sollevamento necessari per lo scarico e lo spostamento.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


26
Reggiatrice orizzontale OR60

4) L’alimentazione dell’energia Elettrica ai nostri quadri elettrici, in conformità alle Norme vigenti
nel Paese di utilizzo;

5) L’alimentazione Pneumatica.

6) Le eventuali fotocellule da installare per il funzionamento in automatico dell’impianto.

7) Eventuali modifiche all’apparato elettromeccanico secondo le Vs. esigenze.

8) Il costo delle necessarie protezioni, previste dalle vigenti normative CE, se non previste
nell’offerta di vendita.

9) L’installazione delle protezioni previste dalle normative vigenti nel Paese di destinazione
dell’impianto, qualora diverso da quello indicato nell’offerta.

10) Tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio, che saranno da conteggiarsi a consuntivo, a
carico del Compratore, nel momento in cui è incluso il lavoro di installazione della macchina e/o
impianto da parte di tecnici Messersì Packaging s.r.l.

11) In generale tutto ciò non espressamente citato nella offerta commerciale.

1.7 GARANZIA

1
La macchina è fornita regolarmente collaudata, ed è garantita:

INFORMAZIONI GENERALI
• 12 mesi

La garanzia decorre dalla data di acquisto indicata sul documento fiscale.

Il documento fiscale di acquisto deve essere esibito al nostro personale tecnico al momento della
riparazione avvenuta durante il periodo di garanzia.

La garanzia si applica solo nei riguardi dell’Acquirente in regola con le norme contrattuali ed amministrative.

La garanzia decade nei casi in cui:

• la macchina venga utilizzata in maniera non conforme alle indicazioni del Costruttore, con
negligenza o trascuratezza;
• la macchina, o qualunque sua parte, subisca modifiche, riparazioni o manomissioni non autorizzate dal
Costruttore;
• i difetti derivino dall’impiego di ricambi non originali;
• la macchina sia stata riparata da terzi non autorizzati o qualora vengano impiegate attrezzature,
accessori non raccomandati o approvati dalla MESSERSI’ PACKAGING SRL o venga asportato o
modificato il numero di matricola durante il periodo di garanzia.
• il cliente decida di utilizzare, senza la nostra espressa autorizzazione, materiale consumabile
le cui caratteristiche sono diverse da quelle indicate nell'offerta commerciale e nel contratto di
vendita che creino difficoltà al normale funzionamento della macchina.
MESSERSI’ PACKAGING SRL
27
Reggiatrice orizzontale OR60

La garanzia non implica l’obbligo di risarcire danni di qualsiasi natura, causati direttamente o non, dall’uso
o dall’installazione della macchina.

La MESSERSI’ PACKAGING SRL si impegna a riparare o sostituire quelle parti che entro il periodo di
garanzia dimostrassero difetti di fabbricazione; i difetti non chiaramente attribuiti al materiale o alla
fabbricazione verranno esaminati esclusivamente presso la nostra sede.
Se il reclamo dovesse risultare ingiustificato, tutte le spese di riparazione e/o sostituzione di parti saranno
addebitate all’acquirente.
I danni accidentali, per trasporto, per uso non conforme alle avvertenze riportate sul libretto di istruzioni e
comunque dovuti a fenomeni non dipendenti dal normale impiego della macchina sono esclusi dalla garanzia.
Il Cliente si impegna a non adibire la macchina ad usi diversi da quelli per cui è stata destinata e a non
modificarne la costruzione o il funzionamento. La mancata osservanza del suddetto vincolo comporta
l’immediata decadenza del diritto di garanzia.

La MESSERSI’ PACKAGING S.r.l. declina ogni responsabilità per eventuali


danni a persone o cose di qualsiasi natura, derivanti da:

- mancata installazione, da parte del Cliente, di dispositivi di sicurezza alla


macchina, installata all’interno di una linea di produzione già esistente e
per la quale il Cliente aveva dichiarato contrattualmente l’impegno;

- eventuali ed ulteriori macchinari abbinati dal Cliente alla macchina, quali:

1
rulliere, nastri trasportatori, avvolgitori, forni di termoretrazione, ecc;

INFORMAZIONI GENERALI
- cattivo utilizzo o imperfetto uso della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


28
Reggiatrice orizzontale OR60

2. SICUREZZA

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


29
Reggiatrice orizzontale OR60

2.1 PREMESSA

RISPETTARE SEMPRE LE PRESCRIZIONI DI SICUREZZA.

LA MANCATA APPLICAZIONE DELLE NORME E PROCEDURE DI SICUREZZA


PUÒ ESSERE FONTE DI PERICOLO E DI DANNO PER IL PERSONALE E PER LA
MACCHINA.

Le istruzioni per la sicurezza riportate nel presente manuale delle istruzioni, sono di carattere generale
e, sebbene siano basate sull’esperienza, non si estendono a tutte le situazioni che potrebbero
verificarsi.
Queste istruzioni integrano e non sostituiscono la costante applicazione, da parte del committente
della macchina, delle norme basilari di sicurezza note a chi opera nel campo specifico.
Si raccomanda pertanto di rispettare le norme di sicurezza e prevenzione già utilizzate nei luoghi
dove verrà impiegata la macchina.

Nel manuale sono evidenziati i rischi residui presenti sulla macchina nonostante la
corretta applicazione delle norme progettuali e di sicurezza; vengono inoltre indicate le
modalità che dovranno essere applicate dal committente al fine di ridurre e/o eliminare
i rischi residui evidenziati.
Nel manuale è presente la tipologia di segnaletica riportata sulla macchina.

2 SICUREZZA
La macchina di nostra fornitura s’intende vincolata nell’integrazione e nell’uso (esercizio e
manutenzione) al rispetto, da parte Vostra e/o dell’utente finale, di:

1) tutte le regole, d’inserimento nell’ambiente e di comportamento delle persone, stabilite


dalle leggi e/o norme applicabili; con particolare riferimento all’impianto fisso a monte della
macchina fornita e per il suo allacciamento/funzionamento.

2) tutte le ulteriori istruzioni e avvertenze d’impiego facenti parte della documentazione


tecnico/grafica annessa alla macchina stessa.

La macchina deve essere installata, protetta, usata, mantenuta ed infine smantellata (a seguito di
un non più uso), in modo tale da evitare pericoli, per quanto ciò sia ragionevolmente possibile, per
persone, cose o animali e si deve fare in modo di assicurare la necessaria manutenzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


30
Reggiatrice orizzontale OR60

2.2 OBBLIGHI E DOVERI

2.2.1 OBBLIGHI DELLA DIREZIONE DI STABILIMENTO

I responsabili di stabilimento, che sovrintendono alle attività lavorative, devono, nell’ambito delle
rispettive attribuzioni e competenze:

1) attuare le misure di sicurezza previste.

2) rendere edotti gli operatori dei rischi specifici cui sono esposti e portare a loro
conoscenza le norme essenziali di prevenzione.

3) disporre ed esigere che i singoli operatori osservino le norme di sicurezza ed usino i


mezzi di protezione messi a loro disposizione.

4) porre più di un operatore, contemporaneamente, al lavoro su tale manufatto.

Si precisa inoltre che a seguito della messa in servizio della macchina, presso il Vostro stabilimento,
la stessa è assoggettata a quanto previsto / prescritto dalla direttiva 2009/104/CE e successive
modifiche.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


31
Reggiatrice orizzontale OR60

2.2.2 REQUISITI GENERALI DEL PERSONALE

Il personale che interagisce con la macchina fornita deve:

1) avere letto e compreso tutte le prescrizioni di sicurezza riportate nel presente manuale.

2) presentare condizioni psicofisiche normali.

3) essere precedentemente informato e formato circa:

a) i pericoli di ferite o altri danni che possano derivare da contatti diretti o indiretti.

b) i pericoli causati da sovratemperature, archi elettrici o radiazioni prodotti e/o emessi


dall’apparecchiatura elettrica eventualmente presente.

c) i pericoli di natura non elettrica che, come insegna l’esperienza, possono derivare dal
materiale elettrico eventualmente presente.

d) i pericoli di ferite o altri danni conseguenti ai rischi residui segnalati nel presente manuale.

4) possedere (oppure acquisire tramite adeguata formazione ed addestramento), i requisiti di seguito


indicati:

2 SICUREZZA
a) cultura generale e tecnica a livello sufficiente per comprendere il contenuto del presente
Manuale delle istruzioni per l’uso ed interpretare correttamente lo schema elettrico
eventualmente allegato e tutti i disegni tecnici.

b) conoscenza delle principali norme igieniche, antinfortunistiche e tecnologiche.

c) conoscenza complessiva della macchina e dell’apparecchiatura elettrica eventualmente


presente.

d) sapere come comportarsi in caso di emergenza.

e) sapere dove reperire i dispositivi di protezione individuale e come usarli correttamente se le


indicazioni del costruttore lo prescrivono o se le protezioni collettive sono insufficienti.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


32
Reggiatrice orizzontale OR60

5) segnalare immediatamente al datore di lavoro le deficienze dei dispositivi e dei mezzi di sicurezza
e di protezione, nonché le altre eventuali condizioni di pericolo di cui venissero a conoscenza,
adoperandosi direttamente, in caso di urgenza e nell’ambito delle loro competenze e possibilità per
eliminare o ridurre dette deficienze o pericoli.

6) non rimuovere o modificare i dispositivi e gli altri mezzi di sicurezza e di protezione senza averne
ottenuto l’autorizzazione.

7) non compiere, di propria iniziativa, operazioni o manovre che non siano di loro competenza e che
possono compromettere la sicurezza propria o di altre persone.

8) non indossare anelli, orologi da polso, gioielli, capi di vestiario stracciati, sciarpe, cravatte, o
qualunque altro indumento o accessorio pendulo che possa essere fonte di rischio; serrare bene le
maniche attorno ai polsi, e tenere sempre ben raccolti i capelli.

9) avere compiuto la maggiore età.

10) essere fisicamente e psichicamente idoneo a svolgere lavori di particolare difficoltà tecnica.

11) essere stato adeguatamente istruito sull'uso e sulla manutenzione della macchina.

12) essere stato giudicato idoneo dal datore di lavoro a svolgere il compito affidatogli.

2 SICUREZZA
13) essere capace di capire ed interpretare il manuale e le prescrizioni di sicurezza.

14) conoscere le procedure di emergenza e la loro attuazione.

15) possedere la capacità di azionare il tipo specifico di apparecchiatura.

16) avere dimestichezza con le norme specifiche del caso.

17) avere capito le procedure operative definite dal fabbricante della macchina.

18) prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone presenti sul luogo
di lavoro, su cui ricadono gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione,
alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro.

19) contribuire, insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti, all’adempimento degli obblighi
previsti a tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

20) osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai dirigenti e dai preposti,
ai fini della protezione collettiva ed individuale.

21) utilizzare correttamente le attrezzature di lavoro, i dispositivi di sicurezza ed i dispositivi di


protezione messi a loro disposizione.

22) partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dal datore di lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


33
Reggiatrice orizzontale OR60

23) sottoporsi ai controlli sanitari previsti dal presente decreto legislativo o comunque disposti dal
medico competente.

Eccetto dove diversamente specificato, il personale che esegue gli interventi di installazione,
allacciamento, manutenzione, reinstallazione e riutilizzazione, ricerca guasti o avarie, pulizia e
disinfezione, demolizione e smantellamento deve essere un personale esperto addestrato in materia
di sicurezza ed edotto sui rischi residui, con le competenze, in materia di sicurezza, degli addetti alla
manutenzione.

Tutte le specifiche competenze, compiti ed zone pericolose entro cui l’operatore ed il manutentore
devono intervenire per eseguire le funzioni del presente manuale, sono rispettivamente indicate nel
capitolo 5 (per quanto concerne l’operatore), ed al capitolo 6 (per quanto concerne il manutentore).

Detto personale esperto deve essere in grado di valutare il lavoro assegnatogli e riconoscere i
possibili pericoli sulla base della propria preparazione, conoscenza ed esperienza professionale e
della propria conoscenza delle macchine in questione, dei relativi equipaggiamenti e delle relative
normative; deve inoltre essere in possesso di una adeguata qualifica professionale circa le macchine
in questione.
Deve essere addestrato in materia di sicurezza ed edotto sui rischi residui.

Deve inoltre essere esperto e non avvertito, ovvero deve essere un tecnico diplomato o laureato con
conoscenze attinenti la macchina ed i relativi equipaggiamenti e le relative normative e che presenti
una particolare competenza tecnica o addestramento.

2 SICUREZZA
Per ragioni di sicurezza, durante l'uso della macchina è permessa solo la presenza dell'operatore
che dovrà sostare all'esterno della area di lavoro della macchina, fuori dalle protezioni perimetrali
meccaniche fisse in prossimità del quadro elettrico o dei pulpiti di comando.

Il personale addetto alla regolazione/registrazione, all’uso ed alla manutenzione della macchina deve
immediatamente sospendere le attività ed informare il datore di lavoro o il responsabile di reparto o
il preposto qualora dovessero riscontrare difetti o anomalie nel funzionamento.

In caso l’utilizzatore non dispone di personale esperto o avvertito, deve commissionare le attività in
oggetto ad una società competente a tale scopo, quale per esempio il Costruttore.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


34
Reggiatrice orizzontale OR60

2.3 AMBIENTI , POSTI DI LAVORO E DI PASSAGGIO

L’ambiente di lavoro deve rispondere ai requisiti della direttiva 89/654/CEE.


Nell’area di lavoro non devono essere presenti oggetti estranei.
I mezzi di illuminazione devono essere controllati periodicamente e mantenuti efficienti.
Il datore di lavoro, nel rispetto della direttiva 89/391/CEE, concernente l'attuazione di misure volte
a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro, deve
provvedere ad eliminare o ridurre i rischi residui indicati come previsto nel presente manuale.

PAVIMENTI E PASSAGGI CIRCOSTANTI LA MACCHINA

I pavimenti degli ambienti di lavoro circostanti la macchina e dei luoghi destinati al passaggio
circostanti la macchina, non devono presentare buche o sporgenze pericolose e devono essere in
condizioni tali da rendere sicuro il movimento ed il transito delle persone e dei mezzi di trasporto.
I pavimenti ed i passaggi non devono essere ingombrati da materiale che ostacoli la normale
circolazione. Quando per evidenti ragioni tecniche non si possono eliminare completamente dalle
zone di transito ostacoli fissi o mobili che costituiscono un pericolo per i lavoratori o i veicoli che tali
zone devono percorrere, gli ostacoli devono essere adeguatamente segnalati.
Il datore di lavoro deve mantenere l'ambiente circostante la macchina convenientemente aerato e
provvisto di aperture e dispositivi di sicurezza.

DIFESA CONTRO GLI INCENDI

2 SICUREZZA
In tutte le aziende o lavorazioni specifiche devono essere adottate idonee misure per prevenire gli
incendi e per tutelare la incolumità dei lavoratori in caso di incendio.

Nelle aziende o lavorazioni particolari in cui esistono pericoli specifici di incendio:

1) è vietato fumare.
2) è vietato usare apparecchi a fiamma libera e manipolare materiali incandescenti, a meno
che non siano adottate idonee misure di sicurezza.
3) devono essere predisposti mezzi di estinzione idonei in rapporto alle particolari condizioni in
cui possono essere usati, in essi compresi gli apparecchi estintori portatili di primo intervento.
4) detti mezzi devono essere mantenuti in efficienza e controllati almeno una volta ogni sei
mesi da personale esperto.
5) deve essere assicurato, in caso di necessità, l’agevole e rapido allontanamento dei lavoratori
dai luoghi pericolosi.
6) l’acqua non deve essere usata per lo spegnimento di incendi, quando le materie con le quali
verrebbe a contatto possono reagire in modo da aumentare notevolmente la temperatura o
da svolgere gas infiammabili o nocivi. Parimenti l’acqua, a meno che non si tratti di acqua
nebulizzata, e le altre sostanze conduttrici non devono essere usate in prossimità di conduttori,
macchine e apparecchi elettrici sotto tensione.

I divieti sopra descritti devono essere resi noti al personale mediante avvisi.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


35
Reggiatrice orizzontale OR60

RUMORE

La macchina oggetto del presente manuale delle istruzioni, nelle principali zone di lavoro e comando
della macchina, produce una emissione sonora.

Tuttavia, anche se la macchina è sostanzialmente non particolarmente rumorosa, un fattore che


influenza i rischi da esposizione al rumore nel lavoro è la durata di esposizione, le caratteristiche
degli edifici, la rumorosità delle macchine adiacenti, etc.

È pertanto obbligo del datore di lavoro adottare i seguenti provvedimenti:

1) Limitare il tempo di esposizione prevedendo dei turni lavorativi

2) se necessario fornire mezzi di protezione individuale (cuffie protettive per l’udito),


provvedendo inoltre ad istruire i lavoratori sul loro impiego corretto

3) sottoporre i lavoratori a controlli sanitari periodici.

ILLUMINAZIONE

L’ambiente in cui viene posta la macchina deve essere sufficientemente illuminato, in modo tale che
si possa effettuare un controllo visivo della macchina e dei pittogrammi posti su di essa.

2 SICUREZZA
Nel caso di installazioni interrate, o seminterrate, è necessario prevedere una opportuna illuminazione
localizzata, magari a mezzo di una lampada portatile che sia conforme alle normative vigenti in
materia.

La quantità di luce prodotta non deve essere tale da arrecare abbagliamento, o, in ogni caso, fastidio
visivo, al responsabile della sicurezza o al personale addetto alla manutenzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


36
Reggiatrice orizzontale OR60

2.4 AVVERTENZE GENERALI DI SICUREZZA

NORME GENERALI DI PROTEZIONE SULLE MACCHINE

RIMOZIONE TEMPORANEA DELLE PROTEZIONI E DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA

Le protezioni ed i dispositivi di sicurezza delle macchine non devono essere rimossi se non per
necessità di manutenzione.
Qualora essi debbano essere rimossi dovranno essere immediatamente adottate misure atte a
mettere in evidenza e a ridurre al limite minimo possibile il pericolo che ne deriva.
La rimessa in posto della protezione o del dispositivo di sicurezza deve avvenire non appena siano
cessate le ragioni che hanno resa necessaria la loro temporanea rimozione.

DIVIETO DI PULIRE, OLIARE O INGRASSARE ORGANI IN MOTO

È vietato pulire, oliare o ingrassare a mano gli organi e gli elementi in moto delle macchine, a meno
che ciò non sia richiesto da particolare esigenze tecniche, nel qual caso deve essere fatto uso di
mezzi idonei ad evitare ogni pericolo.
I lavoratori devono essere resi edotti mediante avvisi chiaramente visibili.

2 SICUREZZA
DIVIETO DI OPERAZIONI DI RIPARAZIONE O REGISTRAZIONE SU ORGANI IN MOTO

È vietato compiere su organi in moto qualsiasi operazione di riparazione o registrazione.


Qualora sia necessario eseguire tali operazioni durante il moto, si devono adottare adeguate cautele
a difesa della incolumità del lavoratore.
I lavoratori devono essere resi edotti mediante avvisi chiaramente visibili.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


37
Reggiatrice orizzontale OR60

Prima di rendere operativa la macchina leggere attentamente le istruzioni


contenute nel presente Manuale e seguire attentamente le indicazioni in esso
riportate.

La macchina è stata progettata e costruita per offrire oltre ad elevate prestazioni, anche la massima
sicurezza. Con tale presupposto, la macchina è stata dotata di tutte le protezioni ed i dispositivi di
sicurezza ritenuti necessari e corredata delle informazioni sufficienti per poter essere utilizzata in modo
sicuro e corretto.
Spesso però l’operatore o il manutentore stesso è responsabile personalmente delle condizioni di
sicurezza. Molti incidenti che si verificano, sono causati dalla mancata osservanza di qualche semplice
regola di prudenza e sicurezza.
La macchina è stata realizzata in conformità alle più recenti normative di sicurezza, è comunque buona
norma tenere presente che ogni organo in movimento può costituire pericolo.
A tal fine, per ogni interazione uomo-macchina, quando necessario, sono state indicate le seguenti
informazioni:
- Qualifica minima dell’operatore richiesta.
- Numero di operatori necessari.
- Stato della macchina.
- Rischi residui.
- Mezzi personali di protezione necessari o consigliati.
- Prevenzione di errori umani.
- Divieti/obblighi relativi a comportamenti scorretti ragionevolmente prevedibili.

2 SICUREZZA
Ricordando che ogni lavorazione richiede la massima concentrazione è quindi indispensabile seguire
diligentemente le seguenti indicazioni:

• Leggere attentamente, e completamente il presente manuale d’uso e


manutenzione prima di procedere alle operazioni di avviamento, impiego,
manutenzione od altri interventi sulla macchina.
• Conservare il presente manuale con tutte le pubblicazioni allegate in un luogo
accessibile e noto a tutti gli Operatori e Manutentori.
• La macchina va utilizzata da operatori aventi l’età minima prescritta dalla legge
ed adeguatamente addestrati e qualificati.
• Le operazioni di trasporto, installazione, uso, manutenzione ordinaria e
straordinaria della macchina devono essere eseguite esclusivamente da
OPERATORI / MANUTENTORI specializzati e competenti in materia.
• Collocare la macchina come stabilito dal LAYOUT, in caso contrario non si
risponde di eventuali inconvenienti che si dovessero verificare.
• Prima di iniziare il lavoro l’operatore deve essere perfettamente a conoscenza
della posizione e del funzionamento di tutti i comandi e delle caratteristiche della
macchina; verificare quotidianamente tutti i dispositivi di sicurezza presenti sulla
macchina.
• Per l’uso della macchina, gli operatori devono indossare un abbigliamento idoneo
alla mansione, evitando di utilizzare cravatte o altre parti di abbigliamento
svolazzanti.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


38
Reggiatrice orizzontale OR60

• In relazione al tipo di mansione svolta, gli operatori devono essere dotati di


idonei dispositivi di protezione individuale (calzature, guanti, ecc.).
• Eseguire le operazioni di lavoro previste in automatico o in manuale,
esclusivamente con tutte le protezioni correttamente inserite ed in perfetta
efficienza.
• E’ vietato manomettere o rimuovere i dispositivi di sicurezza di cui la macchina
è dotata.
• E’ assolutamente vietato far funzionare la macchina in modo automatico o
manuale con le protezioni fisse e/o mobili smontate.
• Attenersi alle prestazioni previste e prescritte per la macchina, con particolare
riferimento a quanto riportato nel campo di impiego.
• La macchina durante il suo funzionamento (sia in manuale sia in automatico)
non va lasciata mai incustodita, ma sorvegliata da almeno un operatore addetto.
Nel caso in cui l’operatore si debba assentare dalla postazione di lavoro, dovrà
disattivare la macchina.
• Durante il funzionamento della macchina, è vietato interferire o sporgersi con il
corpo nella zona di lavoro della macchina, oltre le barriere perimetrali.
• Prima di effettuare le operazioni di regolazione e manutenzione è obbligatorio
apporre un cartello di segnalazione sul pannello di controllo o sull’interruttore
generale di alimentazione elettrica che indichi specificatamente “ATTENZIONE:
MACCHINA IN MANUTENZIONE”.
• Le operazioni di regolazione e manutenzione, devono essere eseguite soltanto
a macchina ferma, dopo aver scollegato la macchina stessa dalla rete elettrica e

2 SICUREZZA
da quella pneumatica, ed aver inserito un’adeguata protezione contro un avvio
accidentale.
• Tutte le operazioni di Uso e Manutenzione dei componenti commerciali della
macchina non sono riportati nel presente manuale.
• Non rimuovere i carter fissi con macchina in moto, rimontare sempre i carter
fissi al termine di qualsiasi operazione di manutenzione. Si raccomanda, quindi,
di non intervenire mai su nessuna parte in movimento ed accertarsi che nessun
operatore si trovi in prossimità della macchina prima di attivarla. I carter
asportabili o apribili solo tramite viti non sono protetti da micro-interruttori,
quindi la loro apertura non arresta il funzionamento della macchina. Si prescrive,
prima dell’apertura di queste protezioni, di arrestare la macchina, premere un
pulsante di emergenza e togliere tensione elettrica e pneumatica alla macchina.
• Il locale di alloggiamento della macchina non deve avere zone d’ombra, e luci
abbaglianti fastidiose pericolose per l’utilizzo della macchina.
• E’ vietato l’uso di prolunghe o spine volanti per alimentare la macchina o parti
di essa.
• E’ vietato salire o sostare sulla linea di trasporto o su altre parti della macchina
durante il funzionamento ordinario. Per operazioni di manutenzione, nelle quali
non sono sufficienti le aree di lavoro previste, consultare il capitolo relativo alla
manutenzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


39
Reggiatrice orizzontale OR60

• E’ vietato, durante il normale funzionamento della macchina, collocare o


depositare materiali ed attrezzi estranei alla lavorazione, sulla linea di trasporto
o su altre parti della macchina.
• Le operazioni a sicurezza ridotta devono essere effettuate rispettando
scrupolosamente le indicazioni fornite nelle relative sezioni.
• Dopo una operazione a sicurezza ridotta, deve essere ripristinato al più presto lo
stato della macchina con protezioni attive.
• Le operazioni di lavaggio devono essere effettuate con i dispositivi di separazione
elettrica e pneumatica sezionati.
• Non modificare per alcun motivo parti della macchina; in caso di malfunzionamento,
dovuto ad un mancato rispetto di quanto sopra, il fabbricante non risponde
delle conseguenze. Si consiglia di richiedere eventuali modifiche direttamente
al fabbricante.
• Collocare la macchina secondo gli schemi forniti dal fabbricante, in caso contrario
non si risponde di eventuali inconvenienti.
• Evitare l’uso di vestiti con appigli che possano rimanere agganciati a parti della
macchina.
• Evitare di portare anelli ingombranti o bracciali che possano impigliare le mani
ad organi della macchina.
• L’operatore addetto all’uso e il manutentore addetto alla manutenzione della
macchina devono utilizzare ABBIGLIAMENTO idoneo all’ambiente di lavoro ed
alla situazione in cui si trovano.

2 SICUREZZA
Inoltre, quando necessario, nel Manuale saranno specificate ulteriori raccomandazioni a cura dell’utilizzatore
sulle misure di prevenzione, sui mezzi personali di protezione, sulle informazioni atte a prevenire gli errori
umani e sui divieti relativi a comportamenti non consentiti ma ragionevolmente prevedibili.
In ogni modo, l’utilizzatore può opportunamente integrare le informazioni fornite dal fabbricante con
istruzioni di lavoro supplementari per contribuire all’utilizzo sicuro della macchina, ovviamente non in
contrasto con quanto riportato nel presente Manuale di Istruzioni.

Il fabbricante si ritiene sollevato da ogni responsabilità per danni causati dalla macchina a persone,
animali o beni in caso di:

• uso della macchina da parte di personale non adeguatamente


addestrato.
• uso improprio della macchina;
• difetti di alimentazione elettrica, idraulica o pneumatica;
• installazione non corretta;
• carenze della manutenzione prevista;
• modifiche o interventi non autorizzati;
• utilizzo di ricambi non originali o non specifici per il modello;
• inosservanza totale o parziale delle istruzioni;
• uso contrario a normative nazionali specifiche;
• calamità ed eventi eccezionali.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


40
Reggiatrice orizzontale OR60

Prescrizioni generali

Gli elementi mobili debbono essere sempre utilizzati secondo le prescrizioni del fabbricante, come indicato
in questo Manuale, che deve essere sempre a disposizione dell’operatore sul luogo di lavoro.
Tutte le dotazioni di sicurezza poste sugli elementi mobili per evitare incidenti e salvaguardare la sicurezza
non possono essere modificate, né asportate, ma devono essere adeguatamente salvaguardate.
L’utilizzatore deve informare tempestivamente il datore di lavoro o il suo diretto superiore su eventuali
difetti o anomalie presentate dagli elementi mobili.

Controlli e verifiche
Le verifiche devono essere effettuate da persona esperta; devono essere di tipo visivo e funzionale, con
lo scopo di garantire la sicurezza della macchina.

Esse comprendono:

• verifica di tutte le strutture portanti, che non debbono presentare


alcuna cricca, rottura, danneggiamento, deformazioni, corrosione,
usura o alterazione rispetto alle caratteristiche originali;
• verifica di tutti gli organi meccanici;
• verifica di tutte le sicurezze installate sulla macchina;
• verifica di tutti i collegamenti con perni e viti;
• verifica funzionale della macchina;

2 SICUREZZA
• verifica dello stato della macchina;
• verifica della tenuta ed efficienza dell’impianto pneumatico e/o
idraulico.

I risultati di questa verifica dovranno essere riportati su un’apposita scheda.


Nel caso in cui il tecnico incaricato di eseguire la verifica trovi delle cricche, anomalie pericolose o danni
e deteriorementi deve:

• darne tempestiva comunicazione al fabbricante della macchina;


• mettere la macchina fuori servizio provvedendo alle opportune verifiche
e/o riparazioni;
• accertarsi che, tra le parti della macchina, non ci siano oggetti;
• in tal caso fermare la macchina, scollegarla dalla rete elettrica e
pneumatica, ed avvertire il responsabile della manutenzione.

Se vengono rilevate anomalie, queste dovranno essere eliminate prima di


rimettere in funzione la macchina, e l’esperto che esegue la verifica dovrà
annotare su apposita scheda l’avvenuta riparazione, dando così il benestare
all’uso della macchina.

Controllare che dopo un qualsiasi intervento di manutenzione nessun oggetto rimanga tra gli organi in
movimento.
Qualora le parti consumate o difettose non vengano tempestivamente sostituite, il fabbricante non si
assume alcuna responsabilità per i danni da incidenti che potrebbero derivarne.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


41
Reggiatrice orizzontale OR60

Al fine di garantire la massima sicurezza della macchina è comunque VIETATO:

• manomettere qualsiasi parte della macchina;


• lasciare gli elementi mobili incustoditi;
• utilizzare la macchina funzionante ma non in completa efficienza;
• modificare la macchina per cambiare l’uso originariamente stabilito,
senza autorizzazione esplicita del Fabbricante o senza l’assunzione della
completa responsabilità imposta dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE;
• movimentare le parti mobili con operazioni manuali in caso di assenza
di energia.

Per garantire l’uso in sicurezza della macchina è obbligatorio rispettare le seguenti prescrizioni:

NORME DI SICUREZZA PER L’INSTALLAZIONE E L’USO

L’utilizzo della macchina per effettuare operazioni diverse da quelle riportate nel presente manuale è
considerato improprio ed è quindi assolutamente vietato.

• È vietato azionare o fare azionare la macchina a chiunque non abbia letto completamente,
compreso ed assimilato perfettamente quanto riportato nel presente manuale.
• È vietato azionare o fare azionare la macchina da personale non adeguatamente addestrato
e competente o non in buone condizioni di salute.
• È vietato azionare o fare azionare la macchina da più di un operatore contemporaneamente.

2 SICUREZZA
• È vietato modificare, manomettere o escludere i dispositivi di sicurezza previsti dal costrut-
tore.
• È vietato operare con la macchina quando anche un solo dispositivo di sicurezza non
è perfettamente funzionante.
• È vietato salire sul piano di carico o sulla struttura della macchina: pericolo di caduta.
• È vietato introdurre le mani o altro in prossimità o all’interno di organi in movimento o nelle
parti in tensione della macchina o nel quadro elettrico.
• È obbligatorio assicurarsi che non vi siano persone esposte nell’area interessata dalla mac-
china prima di iniziare le manovre del ciclo di lavoro.
• È obbligatorio controllare la perfetta integrità di tutti i dispositivi di sicurezza prima di inizia-
re ad operare con la macchina.
• È obbligatorio, quando la macchina viene posizionata sul pavimento in cui deve operare,
che essa venga collocata su un piano livellato, liscio e perfettamente orizzontale. Il pavimento
deve avere una resistenza sovradimensionata alla massa (peso) della macchina più la sua
portata massima.
• È obbligatorio, prima di utilizzare la macchina, verificare le condizioni d’illuminazione
dell’ambiente, che non deve presentare zone d’ombra, né luci abbaglianti e né effetti strobo-
scopici pericolosi.
• È obbligatorio in caso di pericolo grave premere tempestivamente il pulsante di arresto di
emergenza posto sul quadro elettrico oppure a bordo macchina.
• Si consiglia prima di iniziare ad operare con la macchina di familiarizzare con i dispositivi di
comando e le loro funzioni.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


42
Reggiatrice orizzontale OR60

NORME DI SICUREZZA PER LA MANUTENZIONE

• È vietato rimuovere o manomettere i dispositivi di sicurezza.


• È vietato effettuare sulla struttura della macchina saldature, lavorazioni, tagli alla fiamma o
con utensile o fori: la macchina potrebbe essere danneggiata irreparabilmente.
• I segnali di avviso o di pericolo riportati nei pittogrammi (etichette con segnali di sicurez-
za) applicati sulla macchina danno le opportune indicazioni in forma essenziale per evitare
infortuni. Detti segnali devono essere tenuti sempre puliti e sostituiti immediatamente quando
sono asportati o danneggiati.
• È vietato operare con la macchina quando anche uno solo segnale di sicurezza risulti man-
cante dal punto in cui è stata installata dal Costruttore.
• È obbligatorio controllare periodicamente con attenzione l’integrità e la funzionalità dei
dispositivi di sicurezza.
• È obbligatorio verificare periodicamente che i cavi elettrici che forniscono l’alimentazione
alla macchina non siano stati danneggiati. In caso contrario provvedere immediatamente alla
loro sostituzione.
• È obbligatorio disinserire sempre l’alimentazione elettrica prima di effettuare lavori di pulizia
o di manutenzione sulla macchina.
• È obbligatorio che la manutenzione ordinaria venga eseguita scrupolosamente, seguendo
le istruzioni contenute nel presente manuale utente e facendo sostituire tempestivamente le
parti danneggiate o usurate.
• È obbligatorio che la manutenzione ordinaria venga effettuata solamente da personale qua-
lificato e specializzato.

2 SICUREZZA
• È obbligatorio rispettare la conformità dei lubrificanti consigliati.
• È obbligatorio asportare completamente le tracce d’olio sul pavimento appena esse vengo-
no individuate. Le tracce d’olio sono molto pericolose perché possono provocare cadute ed
infortuni anche gravi.
• È obbligatorio che le operazioni di sollevamento di parti o di organi della macchina vengano
effettuate con le modalità e utilizzando gli accessori di sollevamento e di imbracatura idonei e
conformi alle norme in vigore nel Paese dove avvengono tali operazioni.
• È obbligatorio usare sempre, negli interventi di riparazione e manutenzione, ricambi origina-
li.
• Si consiglia di memorizzare e conservare per tutta la durata di vita della macchina il manua-
le di uso e manutenzione.
• E' obbligatorio ISOLARE LA MACCHINA DA TUTTE LE FONTI DI ENERGIA (ELETTRICA, PNEU-
MATICA, ecc) prima di eseguire qualsiasi tipo di manutenzione, regolazione e riparazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


43
Reggiatrice orizzontale OR60

Non modificare per alcun motivo parti di macchina (come attacchi, forature, finiture,ecc.)
per adattarvi ulteriori dispositivi; LA RESPONSABILITÀ DI INTERVENTI DI QUALSIASI
TIPO NON AUTORIZZATI PER ISCRITTO DAL COSTRUTTORE RICADE SU CHI LA ESEGUE
IN QUANTO DI FATTO DIVENTA COSTRUTTORE.

Consigliamo quindi di richiedere eventuali modifiche direttamente al SERVIZIO ASSISTENZA CLIENTI


presso il Costruttore.

Le operazioni che vengono descritte all' interno di questo manuale relative ad ogni fase del ciclo di vita
della macchina sono state attentamente ed esaustivamente analizzate dal Costruttore
Pertanto il numero di operazioni indicato (per ognuna di esse) è quello adeguato per svolgere la funzio-
ne in modo ottimale.
L' utilizzo di un numero inferiore o superiore di addetti potrebbe impedire di ottenere il risultato atteso
o mettere in pericolo la sicurezza del personale coinvolto.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


44
Reggiatrice orizzontale OR60

2.5 USO PREVISTO DELLA MACCHINA

La Reggiatrice verticale OR60 fornita, è stata progettata dalla “MESSERSI’ PACKAGING S.r.l.” per applicare
verticalmente regge in PP (polipropilene) o PET (poliestere) intorno ad un’unità di carico.

Qualsiasi impiego diverso da quanto sopra indicato, è da considerarsi improprio ed il Costruttore non
potrà quindi essere ritenuto responsabile per eventuali danni causati.

In ogni caso l’impiego di prodotti diversi da quelli concordati all’atto dell’acquisto ESCLUDE il Costruttore
DA QUALSIASI RESPONSABILITA’ PER EVENTUALI DANNI ALLA MACCHINA, COSE O PERSONE.

E’ vietato l’imballaggio di carichi sovradimensionati o instabili perché può


essere motivo di rischio.

La macchina può essere utilizzata esclusivamente con accessori, eventuali parti di ricambio o con
modifiche, fornite o realizzate dal Costruttore o da un suo mandatario.

Il campo di temperature ammesse per l’uso della macchina è:

+5 °C + 40 °C

2 SICUREZZA
La macchina può essere utilizzata o manutenzionata esclusivamente da
persone informate e formate, che siano a conoscenza delle condizioni di
impiego e dei relativi rischi.

L’uso di prodotti/materiali diversi da quelli specificati dal Fabbricante, che


possono creare danni alla macchina e situazioni di pericolo per l’operatore
e/o le persone vicine alla macchina, è considerato scorretto e improprio.

La macchina deve essere utilizzata a scopo industriale e deve lavorare in un locale chiuso e protetto dagli
agenti atmosferici;
La macchina NON può operare in ambienti dove sussistano pericoli di esplosione o incendio.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


45
Reggiatrice orizzontale OR60

I dispositivi che compongono la macchina per progettazione e costruzione sono idonei a funzionare,
ad essere regolati, e a subire la manutenzione senza che tali operazioni, se effettuate nelle condizioni
previste dal fornitore, comportino rischio per le persone.

Le dimensioni di ingombro del pacco e le caratteristiche delle bobine di consumabile saranno quelle
previste dal progetto e concordate con il cliente durante il contratto di acquisto.

Inoltre dovranno essere installate se non previste nella fornitura, adeguate protezioni
perimetrali che garantiscono elevato grado di sicurezza del personale addetto durante
l’operatività della linea stessa, in accordo con le vigenti normative internazionali
antinfortunistiche.

Come anche i dispositivi di sicurezza aventi il fondamentale compito di proteggere la


macchina in ogni sua parte.

Tali dispositivi entrano in funzione quando rilevata un'anomalia tale da richiedere l'arresto
della macchina e successivo intervento manutentivo.

La macchina è controllata da apparecchiatura elettronica dedicata contenente anche un PLC per


l'esecuzione dei processi logici.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


46
Reggiatrice orizzontale OR60

Nel suo USO NORMALE, e ragionevolmente prevedibile, la macchina può essere utilizzata
soltanto:

1) Per la lavorazione di prodotti, secondo la logica di funzionamento definita in questo paragrafo.

L’utilizzo della macchina per effettuare lavorazioni diverse da quelle riportate nel presente
manuale è considerato improprio ed è quindi assolutamente vietato.

2) Con l'utilizzo dei prodotti (e materiali) descritti ed aventi dimensioni riportate come da layout.

È inoltre obbligatorio:

1) che l’impiego della macchina sia effettuato da un solo operatore, reso edotto di tutte le
funzionalità, le prestazioni e i pericoli insiti nell’uso della macchina

2) Assicurarsi che non vi siano persone esposte all'interno della area di lavoro della macchina
prima di iniziare qualsiasi operazione.

3) Controllare la perfetta integrità di tutti i dispositivi di sicurezza prima di iniziare ad utilizzare


con la macchina.

4) In caso di pericolo grave premere tempestivamente il pulsante di arresto di emergenza posto

2 SICUREZZA
sul quadro elettrico o a bordo macchina.

5) Prima di effettuare qualunque intervento sulla macchina, scollegare le fonti di energia elettrica
e pneumatica generali ed effettuare lo scarico in sicurezza dell’energia residua presente nei
circuiti, etc.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


47
Reggiatrice orizzontale OR60

2.6 USO IMPROPRIO DELLA MACCHINA

L’utilizzo della macchina per eseguire operazioni diverse da quelle per cui è stata progettata e costruita
costituisce un uso improprio.

Inoltre, costituiscono uso improprio:

• l’uso della macchina per la movimentazione e/o smistamento di carichi;


• l’utilizzo della macchina sprovvista di dispositivi di sicurezza;
• avviare ed abbandonare la macchina;
• il funzionamento della macchina con procedure diverse da quelle
descritte in questo manuale;
• l’utilizzo della macchina da parte di personale non autorizzato;
• il mancato rispetto di programmi di manutenzione stabiliti dal
Costruttore;
• alterare le tarature delle valvole del circuito pneumatico;
• uso da parte di personale non addestrato;
• inosservanza parziale o totale delle istruzioni;
• danni alle persone dovute ad operazioni non ragionevolmente prevedibili;
• carenza di manutenzione;
• modifiche e riparazioni non autorizzate dalla ditta costruttrice;
• utilizzo di ricambi non originali;

2 SICUREZZA
• eventi eccezionali (sismi, allagamenti o incendi non provocati
direttamente dalle macchine).

Ciascuno degli usi impropri o delle negligenze sopra elencate comporta:

• l’annullamento immediato della garanzia;


• l’annullamento delle responsabilità del Costruttore per danni causati a
persone, animali o cose.

L’uso improprio può danneggiare la macchina con la conseguente creazione di


situazioni pericolose per il personale addetto alla sua conduzione ed a terzi.

La macchina non deve essere utilizzata IN MODO IMPROPRIO; in particolare:

1) Non può essere fatta funzionare con parametri diversi da quelli riportati nella tabella delle
caratteristiche tecniche e con prodotti e/o materiali aventi caratteristiche diverse da quelle riportate
nel presente manuale.

2) Ogni uso della macchina con modalità diverse da quelle indicate nel presente manuale, è da
considerarsi improprio e pertanto il costruttore ne declina ogni responsabilità.

3) L’utilizzatore è responsabile dei danni risultanti dalla mancata osservanza delle condizioni di
esercizio concordate in sede di specifica tecnica e di conferma d’ordine.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


48
Reggiatrice orizzontale OR60

2.7 USO VIETATO DELLA MACCHINA

E’ vietato utilizzare la macchina:

• con impianti elettrici sprovvisti di messa a terra;


• con dispositivi di sicurezza elusi o non funzionanti;
• con ponticelli elettrici e/o mezzi meccanici che escludano utenze/parti
della macchina stessa;
• con dimensioni d’ingombro del prodotto da imballare diverse da quelle
previste dal progetto e concordate con il Cliente.
• per la lavorazione di prodotti aventi caratteristiche diverse da quelle
indicate nel contratto di vendita;
• in condizione di visibilità insufficiente;
• in zone a rischio d'incendio;
• in atmosfera esplosiva;
• in atmosfera corrosiva;
• in atmosfera con microclima dannoso per la salute dell'operatore;
• in ambiente all'aperto;
• con impianti elettrici sprovvisti di messa a terra;
• fuori del campo di temperature ammesse (+5°C +40 °C);
• con alimentazione elettrica e pneumatica al di fuori dei valori ammessi;
• con prodotti da imballare esplosivi o con prodotti dotati di sostanze

2 SICUREZZA
corrosive e a rischio di incendio;
• con caratteristiche del materiale di consumo diverse da quelle previste
dal progetto e concordate con il Cliente;
• senza aver installato prima le protezioni perimetrali dotate di viti
imperdibili, le barriere fotoelettriche, le barriere fotoelettriche MUTING,
le porte di accesso dotate di RICHIESTA DI ACCESSO;
• con protezioni installate in modo non corretto;
• in presenza di malfunzionamenti;
• in caso di difetti di alimentazione;
• dopo modifiche od interventi non autorizzati dal Costruttore;
• alterare le tarature delle valvole del circuito pneumatico.

È sempre vietato entrare all’interno dell’area di lavoro della linea di imballo quando è in
funzione.

E' sempre vietato eseguire modifiche a parti della macchina che ne pregiudichino la funzione
o aggiungano ulteriori rischi non considerati dal fabbricante.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


49
Reggiatrice orizzontale OR60

E’ vietato inoltre:

• Manomettere o alterare le protezioni ed i dispositivi di sicurezza;


• Eseguire qualsiasi operazione sulla macchina senza i dispositivi di protezione
individuali previsti e correttamente installati;
• Operare su organi in movimento;
• Salire in piedi sulla macchina;
• Salire sopra i trasporti a rulli e a catene;
• Salire sopra i trasporti a rulli e a catene durante le fasi di manutenzione;
• Movimentare prodotti infiammabili, esplosivi e a richio di incendio;
• Eseguire operazioni di pulizia o manutenzione con la macchina in funzione
e sotto tensione elettrica, pneumatica e idraulica;
• Utilizzare ricambi non originali o con caratteristiche diverse da quelle dei
pezzi da sostituire;
• Effettuare qualsiasi modifica alla macchina senza previa autorizzazione
della ditta costruttrice.
• Manomettere o alterare le valvole di sicurezza, i rubinetti e gli interruttori.

Tutte le operazioni di movimentazione di materiali o prodotti non contemplati nel presente manuale e di
operazioni diverse da quelle indicati sono espressamente vietate, ed in particolare:

- È fatto ASSOLUTO DIVIETO all’utilizzatore, operare con la macchina per movimentare i

2 SICUREZZA
seguenti prodotti:

• pezzi di forma geometrica tale da comportare il rischio di caduta del carico du-
rante le operazioni di movimentazione;

• pezzi la cui massa complessiva oltrepassi la portata massima.

La macchina alla quale si riferisce il presente manuale è costruita e configurata per opera-
re in modo automatico all’interno di un impianto; l’installazione deve comunque prevedere
BARRIERE FOTOELETTRICHE e RETI PERIMETRALI DI PROTEZIONE che impediscano il
raggiungimento degli organi mobili della macchina.

E’ da ritenersi USO NON CONFORME della macchina anche l'imballo di materiali che con-
tengano sostanze nocive, radioattive o chimicamente pericolose.
Questo può infatti causare la produzione di sostanze pericolose per la salute per inalazione
o contatto, può produrre malfunzionamenti meccanici e/o elettrici anche gravi, può provo-
care il rischio di incendio ed esplosione.

È fatto ASSOLUTO DIVIETO all’utilizzatore modificare o impiegare la macchina per un uso


diverso da quello espressamente previsto.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


50
Reggiatrice orizzontale OR60

USO SCORRETTO / VIETATO / SCORRETTO RAGIONEVOLMENTE PREVEDIBILE

La macchina non deve essere utilizzata IN MODO SCORRETTO / VIETATO / SCORRETTO


RAGIONEVOLMENTE PREVEDIBILE; in particolare:

1) è vietato lasciare la macchina accesa incustodita.


2) è vietato accedere alle parti sopraelevate della macchina per esigenze di controllo, smontaggio, pulizia,
ecc. arrampicandosi o stazionando con i piedi su superfici superiori della macchina.
3) è vietato l’impiego di sostanze infiammabili, corrosive o nocive per la pulizia.
4) è vietato l’utilizzo a personale non autorizzato e con vestiario diverso da quello indicato per l’uso,
5) è vietato fumare od usare apparecchi a fiamma libera e manipolare materiali incandescenti, a meno
che non siano adottate idonee misure di sicurezza.
6) è vietato azionare o regolare i dispositivi di controllo e di bloccaggio quali pomelli o simili sia durante
il funzionamento della macchina, sia se non si è autorizzati.
7) è vietato appendere oggetti o pesi alla macchina.
8) è vietato l’impiego con i ripari di protezione aperti, non fissati correttamente o asportati.
9) è vietato l’impiego con i microinterruttori e gli interblocchi di sicurezza disattivati e, in generale, con
qualsiasi dispositivo di sicurezza e/o di protezione (meccanico, elettrico) disattivato e/o non funzionante.
10) è vietata la parziale o totale neutralizzazione, rimozione, modifica o rendere comunque inefficaci le
protezioni, dei micro interruttori di sicurezza e delle segnalazioni di pericolo.
11) è vietato l’impiego senza che siano stati adottati da parte dell’utilizzatore tutti i provvedimenti circa
l’eliminazione dei rischi residui indicati nel presente manuale delle istruzioni per l’uso.
12) è vietato l’impiego in operazioni diverse da quelle esplicitamente indicate nel presente manuale.

2 SICUREZZA
13) è vietato l’impiego in ambienti per cui non è previsto il funzionamento, senza che siano state adottate
preventivamente opportune misure di sicurezza.
14) è vietato consentire l'uso della macchina a personale non addestrato.
15) è vietato azionare i dispositivi di comando per la movimentazione della macchina senza aver
preventivamente controllato ed essersi accertato dell’assenza di persone nelle zone pericolose di
movimentazione.
16) è vietato l’ingresso all’interno della area di lavoro pericolosa della macchina durante il comando degli
elementi mobili della macchina.
17) è vietato l’ingresso nella area di lavoro della macchina con qualsiasi parte del corpo, mani e braccia
comprese, prima che gli elementi mobili pericolosi si siano effettivamente arrestati.
18) è vietato per l’operatore ed il manutentore accedere all’interno delle zone pericolose per operazioni
di pulizia, lubrificazione, manutenzione, etc. senza aver preventivamente posto nella posizione di “ZERO”
e bloccati con lucchetto, le manopole dei dispositivi di sezionamento.
19) dall’arresto della macchina per assenza di energia elettrica di alimentazione, è vietato per l’operatore
e il manutentore tentare di accedere all’interno della area di lavoro della macchina tentando di scavalcare
le protezioni perimetrali.
20) è vietato l’impiego della macchina in condizioni critiche di stabilità, ovvero:
- posizionata in suoli non orizzontali, non lisci e di capacità portante non adeguata.
- all’aperto o in cantieri senza serramenti.
21) sono espressamente vietate:
- le lavorazioni di materiali o prodotti non indicati espressamente nel presente manuale le
lavorazioni di materiali di dimensioni diverse da quelle indicate.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


51
Reggiatrice orizzontale OR60

Il costruttore non può essere considerato responsabile per ogni eventuale


guasto causato da un uso irragionevole, improprio e/o sbagliato.

L’utilizzatore è comunque responsabile dei danni risultanti dalla mancata


osservanza delle condizioni di uso specificate. Per eventuali dubbi rivolgersi
all’ufficio tecnico del costruttore.
Rimangono sempre e comunque a carico dell’utilizzatore la fornitura
dei mezzi di protezione individuale agli operatori e l’informazione agli
utilizzatori sugli usi consentiti.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


52
Reggiatrice orizzontale OR60

2.8 ACCESSO AD UNA ZONA SOPRAELEVATA

È vietato accedere a luoghi sopraelevati senza preventiva autorizzazione o salire sulla struttura della
macchina, per eseguire le operazioni di ordinaria manutenzione o pulizia.

È necessario prendere le opportune precauzioni atte ad evitare la caduta di persone, materiali o utensili,
qualora si eseguano lavori in zone sopraelevate.

Per accedere a zone ad un’altezza superiore a 1900 mm, impiegare una scala a castello, conforme alla
norma EN 131-7 (immagine seguente), o un cestello PLE (piattaforma di lavoro elevabile).

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


53
Reggiatrice orizzontale OR60

2.9 ZONE PERICOLOSE E ZONE DI STAZIONAMENTO OPERATORE

L’operatore, prima di procedere alla partenza del ciclo di lavorazione, deve assicurarsi dell’assenza di
PERSONE ESPOSTE nelle ZONE PERICOLOSE.

Le zone di stazionamento dell’operatore vanno mantenute sempre sgombre e pulite da eventuali residui
oleosi.
E’ assolutamente vietato far funzionare la macchina in modo automatico con le protezioni fisse e/o mobili
smontate.
E’ assolutamente vietato inibire le sicurezze installate sulla macchina.
Le operazioni di regolazione a sicurezze ridotte devono essere effettuate da una sola persona e durante
il loro svolgimento è necessario vietare l’accesso alla macchina a persone non autorizzate.

La MACCHINA presenta alcune ZONE PERICOLOSE in cui rischi residui sono stati ridotti, ma non
completamente eliminati:

1) Rischio di intrappolamento (pericolo di imprigionamento)

Prima di avviare la macchina l’operatore deve accertarsi che non sia presente alcun altro
operatore / manutentore all’interno dell’area di lavoro della macchina, nelle zone A.

ZONA DI STAZIONAMENTO OPERATORE

2 SICUREZZA
(la zona è indicata con la lettera B nella figura sottostante)

Per ZONA DI STAZIONAMENTO si intende la zona in cui L’OPERATORE DEVE


STAZIONARE durante L’ ESERCIZIO NORMALE della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


54
Reggiatrice orizzontale OR60

ZONE PERICOLOSE (A)

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


55
Reggiatrice orizzontale OR60

ZONE STAZIONAMENTO OPERATORE (B)

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

2 SICUREZZA

Quadro elettrico

MESSERSI’ PACKAGING SRL


56
Reggiatrice orizzontale OR60

2.10 DESCRIZIONE DELLE FUNZIONI DI SICUREZZA

Visto che guasti o disturbi all’equipaggiamento elettrico possono portare a una condizione pericolosa o
causare un danno alla macchina o alla produzione, sono state prese appropriate misure per ridurre le
probabilità che si verifichino tali guasti o disturbi. Di seguito si riporta il grado di adozione di ogni misura,
il cui livello di applicazione dipende dal livello di rischio relativo alla rispettiva applicazione.

Le protezioni ed i dispositivi di sicurezza non devono essere rimossi se non per necessità di lavoro da
parte del manutentore.
Qualora essi debbano essere rimossi dovranno essere immediatamente adottate misure atte a mettere
in evidenza e a ridurre al limite minimo possibile il pericolo che ne deriva.
La rimessa in posto della protezione o del dispositivo di sicurezza deve avvenire non appena siano
cessate le ragioni che hanno resa necessaria la loro temporanea rimozione.

Ogni unità funzionale, è protetta da una carenatura, realizzata anche a mezzo di protezioni fisse, che non
permettono l'accesso ad alcuna parte pericolosa se non nelle zone di carico / scarico.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


57
Reggiatrice orizzontale OR60

Montaggio dei ripari e dispositivi di sicurezza

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED
MT1 A A

A
2
A

A A
D1

1
MT2

2 SICUREZZA
RIPARI / DISPOSITIVI DI TIPO DI PERICOLO
RIFERIMENTO
PROTEZIONE - POSIZIONE SALVAGUARDATO

Ripari fissi: barriere distanziatrici costituite da


Ripari fissi
colonnette metalliche installate sul pavimento
A (Protezioni meccaniche
dell’edificio e pannelli in rete a maglie strette
fisse perimetrali)
fissate alle colonnette con apposite viti.

Riparo mobile: porta ad anta incernierata, costi-


tuita da un telaio metallico e pannello in rete a
maglie strette, è dotata di maniglia per l’apertura.
Riparo mobile
È provvista di un dispositivo per attivare l’arresto
D1 interbloccato
degli elementi mobili pericolosi della macchina,
(Porte di accesso)
grazie all’azionamento meccanico in apertura
diretta di n. 1 micro interruttore di sicurezza.
Livello di prestazione secondo EN ISO 13849-1.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


58
Reggiatrice orizzontale OR60

RIPARI / DISPOSITIVI
RIFERI- TIPO DI PERICOLO
DI PROTEZIONE – POSI-
MENTO SALVAGUARDATO
ZIONE

Riparo fisso: costituito dalla parete dell’edificio, la presenza


Riparo fisso
impedisce di raggiungere la zona interna di lavoro pericolosa.

Dispositivi di protezione fotoelettrici: costituiti da moduli foto-


elettrici installati nella zona di ingresso dei pacchi, generano
Dispositivi di protezione una barriera di sicurezza, che quando viene attraversata da
fotoelettrici attivi persone od oggetti diversi da quelli funzionalmente previsti
MT1
(Barriera fotoelettrica di impediscono lo svolgimento delle operazioni pericolose, il
sicurezza MUTING MT1) blocco permane fino a che il corpo che interrompe la barriera
viene rimosso. Livello di prestazione secondo EN ISO 13849-
1.

Dispositivi di protezione fotoelettrici: costituiti da moduli foto-


elettrici installati nella zona di uscita dei pacchi, generano una
Dispositivi di protezione

2 SICUREZZA
barriera di sicurezza, che quando viene attraversata da per-
fotoelettrici attivi
MT2 sone od oggetti diversi da quelli funzionalmente previsti im-
(Barriera fotoelettrica di
pediscono lo svolgimento delle operazioni pericolose, il blocco
sicurezza MUTING MT2)
permane fino a che il corpo che interrompe la barriera viene
rimosso. Livello di prestazione secondo EN ISO 13849-1.

Perni di sicurezza (Dispositivo anticaduta):


n. 2 dispositivi anticaduta in acciaio, azionati pneumatica-
mente, impiegati per bloccare:
- l'arco di reggiatura
Per evitare la discesa imprevista a ripari mobili aperti.
Durante il ciclo di lavoro i dispositivo anticaduta sono interni ai
1 Perni di sicurezza
cilindri e la traversa è libera nel movimento verticale, mentre
2 (Dispositivo anticaduta)
quando viene fatta la richiesta di accesso, i perni avanzano ed
entrano in apposite asole/pettini sui montanti della struttura
bloccandolo in posizione. Le valvole che pilotano gli attuatori
pneumatici dei dispositivi anticaduta, rimangono in posizione
anche in assenza di alimentazione pneumatica e alimentazio-
ne elettrica, o durante l’apertura dei ripari mobili.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


59
Reggiatrice orizzontale OR60

Per quanto concerne i ripari fissi si precisa inoltre che:

1) le dimensioni dei ripari fissi sono tali da non lasciare aperture nella zona di lavoro pericolosa
protetta quando sono fissati in sede

2) i ripari fissi non saldati permanentemente alla macchina sono fissati con viti che richiedono
l'utilizzo di chiavi speciali (chiavi a brugola) e possono venire asportati, con la chiave adatta,
soltanto dai responsabili della manutenzione

3) l'accesso ai vani protetti da un riparo fisso è consentito solo al manutentore. Per qualsiasi
evenienza, l'operatore non deve mai tentare di aprire un riparo fisso

4) non è possibile rimontare un riparo in posizione sbagliata in modo da lasciare nella carenatura
aperture pericolose

5) se i ripari non vengono fissati nella loro sede con le apposite viti speciali, non possono rimanere
apparentemente chiusi ed appoggiati in quella sede in mancanza degli elementi di fissaggio

6) in caso di smarrimento dei sistemi di fissaggio dei ripari fissi, devono essere riutilizzati sistemi
dello stesso tipo od equivalenti, che in ogni caso richiedono l’uso di utensili.

L’accesso ai vani protetti da un riparo mobile è consentito sia all’operatore che al manutentore. Per

2 SICUREZZA
qualsiasi evenienza, l’operatore non deve mai tentare eludere volontariamente un riparo mobile.

L’accesso ai vani protetti da un riparo fisso è consentito solo al manutentore.


Per qualsiasi evenienza, l’operatore non deve mai tentare eludere volontariamente un riparo.

Prima della messa in servizio, tutti i ripari ed i dispositivi di sicurezza dovranno essere correttamente
installati, regolati/registrati e resi funzionanti seguendo scrupolosamente ed attentamente le indicazioni
riportate nei manuali d’installazione, uso e manutenzione degli stessi dispositivi di sicurezza (tutti
consegnati con l’apparecchiatura) ed il presente manuale delle istruzioni per l’uso.

È vietato manomettere, anche parzialmente o solo momentaneamente, alcuno dei dispositivi di sicurezza
presenti poiché essi servono proprio per l’incolumità fisica sia degli operatori, sia del personale presente.
La violazione di tale precetto è causa di rischi ed è in contrasto con le vigenti disposizioni di legge sulla
sicurezza del lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


60
Reggiatrice orizzontale OR60

2.11 INTEGRAZIONE DELLA MACCHINA AI FINI DELLA SICUREZZA

La macchina pur avendo un funzionamento indipendente, ed essendo per una applicazione ben determinata,
è destinata ad essere incorporata od assemblata con altre macchine per costituire una macchina ai sensi
della direttiva 2006/42/CE, che per raggiungere un risultato determinato, sono disposte e comandate in
modo d’avere un funzionamento solidale, ovvero hanno una unica logica di funzionamento che impone
loro di effettuare le diverse operazioni in modo armonizzato.

La macchina è progettata e realizzata per il carico e scarico automatico dei pacchi, pertanto ai fini
dell’integrazione prima della messa in servizio, la zona di ingresso pacchi e la zona di uscita pacchi, deve
essere completata con l’installazione dei trasporti in ingresso della macchina a monte e dei trasporti in
uscita della macchina a valle.

L’integratore deve provvedere a installare i trasporti in ingresso (1) e i trasporti in uscita (2) come
descritto nel progetto.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

2 SICUREZZA
1

MESSERSI’ PACKAGING SRL


61
Reggiatrice orizzontale OR60

È VIETATA la messa in servizio prima che nella zona precedentemente descritta, vengano previsti:

a) ripari fissi e/o ripari mobili interbloccati.


b) adeguati sistemi di protezione.
c) dispositivi equivalenti.

che possano impedire sia lo stazionamento, sia il raggiungimento con l’intero corpo sia con i soli arti
inferiori o superiori, delle zone pericolose citate, quando avviene la movimentazione della macchina.

LA MACCHINA DI CUI AL PRESENTE MANUALE, NON POTRÀ ESSERE MESSA IN SERVIZIO PRIMA CHE LA
MACCHINA NELLA QUALE SARÀ INCORPORATA O DI CUI VERRÀ COMPONENTE VENGA IDENTIFICATA E
SIA DICHIARATA CONFORME ALLE DISPOSIZIONI DELLA DIRETTIVA 2006/42/CE.

Le specifiche attività di:

a) definizione delle caratteristiche e dimensionamento dei ripari.


b) realizzazione ed installazione dei ripari o adeguati sistemi di protezione.
c) compresa la scelta e la gestione dei mezzi/attrezzature più adeguati per le attività di cui sopra,
sono di esclusiva competenza ed avvengono sotto la responsabilità dell’integratore della macchina
di cui al presente manuale, nell’insieme di macchine in base alle propria realtà / esigenze aziendali
dell’utilizzatore.

L’utilizzatore della macchina deve inoltre mettere a disposizione dell’operatore anche gli adeguati

2 SICUREZZA
dispositivi di protezione individuali e adeguate attrezzature per eseguire il lavoro assegnatogli.

Il responsabile dell’integrazione, deve pertanto:

1) eseguire una valutazione dei rischi, che tenga conto di tutti i rischi correlati al funzionamento
solidale delle macchine costituenti l’insieme ed adottare adeguate misure tecniche di sicurezza
(per es. ripari o dispositivi di protezione).
2) definire le caratteristiche e dimensionamento dei ripari fissi e mobili o dispositivi equivalenti, che
possano impedire sia lo stazionamento, sia il raggiungimento con parti o l’intero corpo, delle zone
pericolose citate e comprendenti le zone di movimentazione della macchina
3) procedere successivamente al rispetto delle disposizioni legislative e regolamentari vigenti, che
impongono la marcatura CE dell’insieme di macchine.

I compiti indicati sono di esclusiva competenza ed avvengono sotto la responsabilità dell’integratore


della macchina di cui al presente manuale, nell’insieme di macchine in base alle propria realtà / esigenze
aziendali dell’utilizzatore.

L’utilizzatore della macchina deve inoltre mettere a disposizione dell’operatore anche gli adeguati
dispositivi di protezione individuali e adeguate attrezzature per eseguire il lavoro assegnatogli.

Le limitazioni ed i criteri e le modalità d’integrazione sono di seguito indicati.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


62
Reggiatrice orizzontale OR60

CIRCUITI/PARTI ESCLUSE DAI SEZIONAMENTI

Visto che la macchina oggetto del presente manuale, ha un funzionamento indipendente ma è destinata
ad essere inserita in un assieme di macchina, il responsabile dell’integrazione dovrà avere cura di
identificare adeguatamente i conduttori del circuito di comando di equipaggiamenti elettrici appartenenti
ad altre macchine poste a monte ed a valle, che si collegano a contatti elettrici presenti all’interno del
quadro elettrico oggetto della fornitura, e che rimangono in tensione anche quando il dispositivo di
sezionamento generale è posto a zero.
La macchina nello stato in cui si trova, non può pertanto essere messa in servizio.

Potrà essere messa in servizio soltanto a seguito dell’adozione delle misure/dispositivi di sicurezza indicati.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


63
Reggiatrice orizzontale OR60

DISPOSITIVO DI
PROTEZIONE/ TIPO DI PERICOLO SALVAGUARDATO
POSIZIONE

Ripari fissi: reticolato in acciaio a maglia 100 mm x 22 mm previsti per impedire


l’accesso alla zona pericolosa di traslazione / movimentazione della macchina.

Per quanto concerne i ripari fissi si precisa inoltre che:

a) le dimensioni dei ripari fissi devono essere tali da non lasciare aperture nella
zona di lavoro pericolosa protetta quando sono fissati in sede.
b) i ripari fissi non saldati permanentemente alla macchina devono essere fissati
con viti che richiedono l'utilizzo di chiavi speciali (chiavi a brugola) e possono ve-
nire asportati, con la chiave adatta, soltanto dai responsabili della manutenzione
Ripari fissi
c) l'accesso ai vani protetti da un riparo fisso deve essere consentito solo al ma-
nutentore. Per qualsiasi evenienza, l'operatore non deve mai tentare di aprire un
riparo fisso.
d) non deve essere è possibile rimontare un riparo in posizione sbagliata in modo
da lasciare nella carenatura aperture pericolose.
e) se i ripari non vengono fissati nella loro sede con le apposite viti speciali, non
devono rimanere apparentemente chiusi ed appoggiati in quella sede in mancan-
za degli elementi di fissaggio
f) devono essere resistenti anche in base alle dimensioni, peso e forze esercitate

2 SICUREZZA
dal movimento dei colli.

Ripari mobili: almeno n. 1 porta incernierata in reticolato in acciaio a maglia 100


mm x 22 mm, per consentire l’accesso all’interno della zona pericolosa per la
sostituzione della bobina di materiale consumabile.

Ognuno deve essere dotato di maniglia a di adeguati dispositivi per attivare


l’arresto degli elementi mobili pericolosi della macchina, grazie l’azionamento
Ripari mobili meccanico in apertura diretta di n. 1 micro interruttore di sicurezza con n. 2
interbloccati e con contatti NC da collegarsi secondo le istruzioni riportate nello schema elettrico.
elettroserratura Il micro interruttore di sicurezza deve essere inoltre munito di elettroserratura a
blocco meccanico ed a sblocco con impulso elettrico per consentire l’accesso solo
quando gli elementi mobili pericolosi sono effettivamente fermi.

Il micro interruttore di sicurezza da prevedere deve essere un componente di


sicurezza e fornito con dichiarazione CE di conformità in riferimento alla Direttiva
2006/42/CE.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


64
Reggiatrice orizzontale OR60

I ripari mobili devono rimanere solidali alla macchina quando sono in posi-
zione di apertura, per evitare, nei limiti del possibile, la manomissione dei
microinterruttori di sicurezza.

L’azione di apertura deve provocare l’arresto degli elementi mobili raggiun-


gibili; se le inerzie renderebbero ciò impossibile, devono essere installati dei
microinterruttori di interblocco e bloccaggio con elettroserratura, che impedi-
scono l’apertura del protettore fino a quando gli organi non sono completa-
mente fermi.

I sistemi di fissaggio dei ripari mobili devono essere con viti che richiedono
l'utilizzo di chiavi speciali (chiavi a brugola) e possono venire asportati, con la
chiave adatta, soltanto dai responsabili della manutenzione e non assoluta-
mente dall’operatore.
Ripari mobili
interbloccati e con MINIMIZZARE LE POSSIBILITÀ DI NEUTRALIZZAZIONE DEL MICROINTER-
elettroserratura RUTTORE DI SICUREZZA

Le disposizioni che seguono sono quelle previste dalla norma EN 1088, art.
5.7:

2 SICUREZZA
a) il micro di sicurezza non deve essere neutralizzato facilmente: ciò significa
che non devono essere neutralizzati a causa di operazione intenzionale ese-
guita manualmente o con un oggetto facilmente disponibile.
Oggetti facilmente disponibili possono essere viti, aghi, pezzi di lamierino, og-
getti di uso comune come chiavi, monete, attrezzi necessari al funzionamento
normale della macchina.

b) lo spazio compreso tra il micro interruttore e la chiave di attuazione deve


essere chiuso con un riparo fisso (meglio prevedere micro interruttori che
lavorano direttamente sulla cerniera).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


65
Reggiatrice orizzontale OR60

MONTAGGIO E FISSAGGIO DEI SENSORI DI POSIZIONE E DEI MICRO DI


SICUREZZA

Le disposizioni che seguono sono quelle previste dalla norma EN 1088, art.
5.2.2:

a) gli elementi di fissaggio dei sensori di posizione devono essere affidabili e


deve essere necessario un attrezzo per allentarli: per attrezzo si deve inten-
dere chiave a brugola e non esagonale.

b) l'uso di fori asolati deve essere limitato alla regolazione iniziale.

c) devono essere presi provvedimenti per assicurare il posizionamento in


modo positivo dopo la regolazione (per esempio, per mezzo di perni o cavi-
glie).

d) Deve essere possibile la sostituzione dei sensori senza necessità di una


Ripari mobili
nuova regolazione.
interbloccati e con
elettroserratura
e) deve essere impedito l'allentamento spontaneo o la facile neutralizzazione
del sensore e del suo attuatore.

2 SICUREZZA
f) il supporto per i sensori di posizione deve essere sufficientemente rigido da
mantenere il corretto funzionamento del sensore di posizione.

g) il movimento prodotto dall'attivazione meccanica deve rimanere entro il


campo operativo specificato del sensore di posizione per assicurare il funzio-
namento corretto e/o impedire una oltre - corsa.

h) i sensori di posizione non devono essere utilizzati come arresti meccanici.

i) i sensori di posizione devono essere montati e, se necessario, protetti in


modo tale da evitare di essere danneggiati da cause esterne prevedibili.

j) deve essere assicurato un facile accesso ai sensori di posizione per la ma-


nutenzione e le verifiche del corretto funzionamento.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


66
Reggiatrice orizzontale OR60

I micro interruttori impiegati come dispositivi d’interblocco dei ripari mobili:

a) devono essere collegati con logica positiva (contatto NC a riposo che si


apre in quanto azionato meccanicamente in apertura positiva) (EN 1088, art.
7).

b) i micro interruttori previsti come mezzi d’interblocco, devono essere com-


ponenti di sicurezza e nel collegamento dei loro contatti, dovranno essere
collegati in modo da garantire una adeguata categoria di sicurezza.

c) sia i ripari mobili che i micro devono risultare fissati all’incastellatura della
macchina in modo permanente (saldatura, rivettatura, etc...) o per mezzo di
elementi di fissaggio (viti, bulloni etc) che ne rendano impossibile la rimozio-
ne o l’apertura senza l’uso utensili appositi (chiavi a brugola).

d) sia i ripari mobili che i micro devono essere smontabili solo agendo sui
mezzi di fissaggio per mezzo dell’uso di un utensile (chiavi a brugola e non
cacciaviti a taglio).
Ripari mobili interbloc-
cati e con elettroser- e) deve essere reso impossibili lo smontaggio e rimontaggio un riparo fisso in
ratura posizione sbagliata bloccandolo con i sistemi di fissaggio.

2 SICUREZZA
MONTAGGIO E FISSAGGIO DELLE CAMME

Le disposizioni che seguono sono quelle previste dalla norma EN 1088, art.
5.2.3:

a) le camme rotanti e lineari per i sensori di posizione a comando meccanico


devono essere montate in modo positivo e fissate con elementi di fissaggio
che richiedano un attrezzo per allentarli: per attrezzo si deve intendere chia-
ve a brugola e non esagonale.

b) non potersi allentare spontaneamente.

c) devono poter essere montate solamente nella posizione corretta.

d) non devono danneggiare il sensore di posizione o ridurne la durata.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


67
Reggiatrice orizzontale OR60

2.12 DISPOSITIVI DI SICUREZZA OBBLIGATORI

La macchina, per progettazione e costruzione, è idonea a funzionare, ad essere regolata e a subire la


manutenzione senza che tali operazioni, se effettuate nelle condizioni previste dal costruttore, espongano
a rischi le persone.

Se richiesto dal cliente, la macchina, viene fornita completa di tutte le attrezzature, gli accessori speciali e
i dispositivi di sicurezza per poterla regolare, eseguirne la manutenzione e utilizzarla senza alcun rischio,
in ogni caso il cliente deve provvedere all’installazione dei dispositivi obbligatori.

Le protezioni perimetrali a cui si fa riferimento e di cui viene fornita nel layout la corretta posizione di
montaggio, se non espressamente richiesto da contratto, sono a carico del cliente (protezione meccanica
perimetrale della macchina con pannelli di accesso interbloccati fissati tramite viti imperdibili).

La macchina è munita di una propria marcatura CE e dichiarazione di


conformità alle leggi e/o norme applicate;

Sono previsti i seguenti dispositivi di protezione:

2 SICUREZZA
• Ripari fissi mantenuti in posizione da elementi di fissaggio (per catene, ingranaggi,
ecc.);
• Pulsante arresto di emergenza ubicato sul quadro di comando e controllo;
• Ghiere di protezione dei pulsanti contro avviamenti accidentali, ubicati sul quadro
di comando e controllo;
• Relé magnetotermici (salvamotore) per protezione da sovraccarico e cortocircuito
sui motori;
• Involucri di protezione, apribili mediante attrezzo o chiave, per le apparecchiature
elettriche;
• Valvola di sicurezza sul circuito pneumatico;

Non sono previsti nella fornitura della macchina i seguenti dispositivi di protezione:

• Protezione meccanica perimetrale della macchina con pannelli di accesso


interbloccati fissati tramite viti imperdibili;
• Porta di accesso (D1);
• Barriera fotoelettrica di sicurezza MUTING per l'INGRESSO (MT1) del pacco;
• Barriera fotoelettrica di sicurezza MUTING per l'USCITA (MT2) del pacco;

ATTENZIONE: PRIMA DI AVVIARE E DI METTERE IN SERVIZIO LA MACCHINA E’


OBBLIGATORIO INSTALLARE LE PROTEZIONI PERIMETRALI DOTATE DI PORTE CON
RICHIESTA DI ACCESSO ATTORNO A TUTTA L’AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA E LE
BARRIERE FOTOELETTRICHE DI SICUREZZA MUTING PER L’ENTRATA (MT1) E L’USCITA
(MT2) DEL PACCO.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


68
Reggiatrice orizzontale OR60

PROTEZIONI MECCANICHE FISSE PERIMETRALI CON PANNELLI DI ACCESSO


INTERBLOCCATI FISSATI TRAMITE VITI IMPERDIBILI – BARRIERE FOTOELETTRICHE –
DISPOSITIVI MUTING

A) MACCHINA FORNITA DI PROTEZIONI MECCANICHE FISSE PERIMETRALI,DI BARRIERE


FOTOELETTRICHE E DI DISPOSITIVI MUTING.

ATTENZIONE:

Se la macchina viene fornita delle protezioni meccaniche fisse perimetrali, delle barriere
fotoelettriche e dei dispositivi muting, che in relazione agli accordi contrattuali non vengono
installati dai tecnici della Messersì Packaging srl o da personale autorizzato dal costruttore
è obbligatorio, per la corretta installazione, consultare i manuali di istruzioni specifici.

ATTENZIONE

2 SICUREZZA
SE IL MONTAGGIO DELLE PROTEZIONI MECCANICHE FISSE, DELLE BARRIERE
FOTOELETTRICHE, DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING E LA SUCCESSIVA MESSA
IN SERVIZIO DELLA MACCHINA VENGONO EFFETTUATI DAL CLIENTE, ALLORA IN QUESTO
CASO LA MESSERSI’ PACKAGING SRL NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER
DANNI CAUSATI A PERSONE O A COSE NEL CASO IN CUI LE PROTEZIONI MECCANICHE
FISSE PERIMETRALI, LE BARRIERE FOTOELETTRICHE E LE BARRIERE FOTOELETTRICHE
MUTING, VENGANO INSTALLATI IN MODO NON CORRETTO.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


69
Reggiatrice orizzontale OR60

B) MACCHINA NON FORNITA DI PROTEZIONI MECCANICHE FISSE PERIMETRALI, DI BARRIERE


FOTOELETTRICHE O DI BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING.

Nel caso in cui nella fornitura della macchina non sono comprese le protezioni meccaniche
fisse perimetrali (A), le barriere fotoelettriche e le barriere fotoelettriche muting (B)
(dispositivi di sicurezza ESPE), il loro posizionamento viene comunque indicato nella figura
sottostante al fine di poter utilizzare la macchina in condizioni di sicurezza.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

A A

A
2

2 SICUREZZA
A

A A
1

MESSERSI’ PACKAGING SRL


70
Reggiatrice orizzontale OR60

Recommended safety fence


Vietato NOT SUPPLIED
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT1)

Vietato
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori

2 SICUREZZA
BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT2)

ATTENZIONE

LA MESSERSI PACKAGING SRL NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER DANNI


CAUSATI A PERSONE O A COSE NEL CASO IN CUI LA MACCHINA VENGA AVVIATA SENZA CHE
PRIMA SIA STATA EFFETTUATA L’INSTALLAZIONE DELLE PROTEZIONI MECCANICHE FISSE
PERIMETRALI (A), DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE E DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE
MUTING (B) (dispositivi di sicurezza ESPE).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


71
Reggiatrice orizzontale OR60

DISPOSITIVI DI SICUREZZA OBBLIGATORI

PROTEZIONI PERIMETRALI

1) Protezioni perimetrali fisse NON APRIBILI (A), fissate al pavimento attorno a tutta la
macchina, ad eccezione delle zone di entrata ed uscita pallet.
Le protezioni perimetrali fisse devono essere obbligatoriamente installate
prima di mettere in servizio la macchina.

PROTEZIONI PERIMETRALI

2 SICUREZZA
Recommended safety fence
NOT SUPPLIED

A A

A
2
A

A A
1

MESSERSI’ PACKAGING SRL


72
Reggiatrice orizzontale OR60

Nel caso in cui nella fornitura della macchina/linea di imballo non siano comprese le
protezioni meccaniche fisse perimetrali (A), il loro posizionamento viene comunque indicato
nella figura precedente al fine di poter utilizzare la macchina/linea di imballo in condizioni
di sicurezza.

ATTENZIONE: LE PROTEZIONI PERIMETRALI DEVONO ESSERE INSTALLATE RISPETTANDO


LE NORMATIVE VIGENTI E RISPETTANDO LA MODALITA’ DI INSTALLAZIONE RIPORTATE
NEL MANUALE DI ISTRUZIONI DEL COSTRUTTORE.

ATTENZIONE: LE PROTEZIONI PERIMETRALI DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE


INSTALLATE PRIMA DI METTERE IN SERVIZIO LA MACCHINA/LINEA DI IMBALLO.

SE LA MACCHINA/LINEA DI IMBALLO NON VIENE FORNITA


DI PROTEZIONI PERIMETRALI FISSE seguire quanto segue:

Per il montaggio e l'installazione delle protezioni perimetrali fisse consultare il manuale


specifico del costruttore.
Le reti perimetrali fisse devono essere obbligatoriamente installate prima di mettere in
servizio la macchina/linea di imballo.

ATTENZIONE

2 SICUREZZA
LA MESSERSI PACKAGING SRL NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER DANNI
CAUSATI A PERSONE O A COSE NEL CASO IN CUI LA MACCHINA VENGA AVVIATA SENZA CHE
PRIMA SIA STATA EFFETTUATA L’INSTALLAZIONE DELLE PROTEZIONI MECCANICHE FISSE
PERIMETRALI (A), DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE E DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE
MUTING (MT1), (MT2) (dispositivi di sicurezza ESPE).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


73
Reggiatrice orizzontale OR60

BARRIERA FOTOELETTRICA MUTING


(MT1) (MT2)

2) La zona di entrata del prodotto nella area di lavoro è dotata di una barriera fotoelettrica di
sicurezza MUTING (MT1) anti-intrusione.

• Barriera fotoelettrica di sicurezza MUTING (MT1) per l'ingresso del pacco


nella area di lavoro.
Questa barriera fotoelettrica muting delimita l'inizio della area di lavoro della
macchina.

3) La zona di uscita del prodotto dalla area di lavoro dotata di una barriera fotoelettrica di sicurezza
MUTING (MT2) anti-intrusione.

• Barriera fotoelettrica di sicurezza MUTING (MT2) per l'uscita del pacco dalla
area di lavoro.
Questa barriera fotoelettrica muting delimita la fine della area di lavoro della
macchina.

Le barriere fotoelettriche MUTING devono essere obbligatoriamente installate prima di


mettere in servizio la macchina/linea di imballo.

2 SICUREZZA
Recommended safety fence
Vietato NOT SUPPLIED
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT1)

Vietato
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT2)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


74
Reggiatrice orizzontale OR60

FUNZIONAMENTO DELLA BARRIERA FOTOELETTRICA MUTING


(MT1-MT2)

SE LA MACCHINA/LINEA DI IMBALLO VIENE FORNITA DI BARRIERA FOTOELETTRICA


MUTING (MT1-MT2) seguire quanto segue:

SE DURANTE IL FUNZIONAMENTO DELLA AREA DI LAVORO 1 VIENE


RILEVATO IL PASSAGGIO DI UN OGGETTO ESTRANEO ATTRAVERSO LA
BARRIERA FOTOELETTRICA MUTING (MT1-MT2), LA MACCHINA SI ARRESTA
AUTOMATICAMENTE.

A) Dopo che la barriera fotoelettrica muting è andata in emergenza, per ripristinare la barriera fotoelettrica
è necessario:

- verificare la causa.

- USCIRE DALLA AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA.

- VERIFICARE CHE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO 1 NON CI SIANO


PERSONE.

2 SICUREZZA
- CHIUDERE LA PORTA D1.

- Successivamente premere il pulsante blu di RIPRISTINO MUTING 1.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


75
Reggiatrice orizzontale OR60

B) Premere il comando di RIPRISTINO per ripristinare la macchina e l’emergenza.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

SPIA BLU del comando di RIPRISTINO.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO è


accesa significa che la macchina è stata ripristinata.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO


è spenta significa che la macchina non è stata
ripristinata, quindi non è possibile abilitare il suo
funzionamento.

Quadro elettrico
OR60 (6976)

C) Premere il pulsante verde di MARCIA per abilitare il funzionamento della macchina.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

2 SICUREZZA
Quadro elettrico
OR60 (6976)

D) A questo punto è possibile avviare il ciclo di lavoro in modalità automatica della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


76
Reggiatrice orizzontale OR60

Pulsante “RIPRISTINO MUTING”: questo pulsante premuto per Spia luminosa di RIPRISTINO MUTING.
almeno 1 secondo effettua il ripristino del muting. Quando viene rilasciato il pulsante di
Deve essere premuto quando il muting è in blocco. RIPRISTINO MUTING la spia si accende
Prima di ripristinare il MUTING è OBBLIGATORIO uscire indicando che il muting è resettato.
dalla area di lavoro, verificare che all'interno della area
di lavoro non ci sia la presenza di persone e chiudere la
porta di accesso D1.
Successivamente è necessario premere il pulsante di RIPRISTINO
per ripristinare la macchina (il pulsante si trova sul quadro elettrico
della reggiatrice OR60 (6976)).
Successivamente premere il pulsante di MARCIA per abilitare il
funzionamento della macchina (il pulsante si trova sul quadro
elettrico della reggiatrice OR60 (6976)).

Selettore “OVERRIDE MUTING”: questo selettore viene utilizzato


quando il muting va in blocco durante il trasporto di un pacco.
Pertanto il pacco interrompe uno o più raggi delle fotocellule o
barriere elettrosensibili muting.
A questo punto ruotando il selettore override viene abilitato
temporaneamente il muting per poter togliere il pacco.
Quando il muting non rileva più il pacco entra nuovamente in
blocco.

2 SICUREZZA
Prima di ripristinare il MUTING è OBBLIGATORIO uscire
dalla area di lavoro, verificare che all'interno della area
di lavoro non ci sia la presenza di persone e chiudere la
porta di accesso D1.
A questo punto, per ripristinare il muting, è necessario premere
il pulsante di RIPRISTINO MUTING.
Successivamente è necessario premere il pulsante di RIPRISTINO
per ripristinare la macchina (Il pulsante si trova sul quadro
elettrico della reggiatrice OR60 (6976)).
Successivamente premere il pulsante di MARCIA per abilitare il
funzionamento della macchina (Il pulsante si trova sul quadro
elettrico della reggiatrice OR60 (6976)).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


77
Reggiatrice orizzontale OR60

Nel caso in cui nella fornitura della macchina non siano comprese le barriere fotoelettriche
muting, il loro posizionamento viene comunque indicato nel LAYOUT riportato nel presente
manuale, al fine di poter utilizzare la macchina in condizioni di sicurezza.

ATTENZIONE: LE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING DEVONO ESSERE INSTALLATE


RISPETTANDO LE NORMATIVE VIGENTI E RISPETTANDO LA MODALITA’ DI
INSTALLAZIONE RIPORTATE NEL MANUALE DI ISTRUZIONI DEL COSTRUTTORE.

ATTENZIONE: LE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING DEVONO ESSERE


OBBLIGATORIAMENTE INSTALLATE PRIMA DI METTERE IN SERVIZIO LA MACCHINA/
LINEA DI IMBALLO.

SE LA MACCHINA/LINEA DI IMBALLO NON VIENE FORNITA


DI BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING seguire quanto segue:

Per il montaggio, l'installazione, la gestione e il funzionamento delle barriere fotoelettriche


muting consultare il manuale specifico del costruttore relativo a tali dispositivi.
Tali dispositivi di sicurezza devono essere obbligatoriamente installati prima di mettere in
servizio la macchina/linea di imballo.
ATTENZIONE: E' severamente vietato sia per l'operatore che per il manutentore
accedere all'interno dell'area di lavoro attraversando la barriera fotoelettrica
MUTING MT1 di ingresso prodotto e la barriera fotoelettrica MUTING MT2 di
uscita prodotto, ma devono utilizzare la porta di accesso D1.

2 SICUREZZA
Vietato Recommended safety fence
l'accesso agli NOT SUPPLIED
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT1)

Vietato
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori
D1
BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT2)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


78
Reggiatrice orizzontale OR60

PORTE DI ACCESSO OPERATORE

3) Le porte di accesso DEVONO ESSERE controllate dalla RICHIESTA DI ACCESSO.


Inoltre devono essere dotate di un dispositivo di interblocco che metta in
emergenza l'area di lavoro della macchina contemporaneamente al consenso
all'accesso.

Le porte apribili devono essere obbligatoriamente installate prima di mettere


in servizio la macchina.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

2 SICUREZZA
D1

MESSERSI’ PACKAGING SRL


79
Reggiatrice orizzontale OR60

PORTE APRIBILI CONTROLLATE DALLA RICHIESTA DI ACCESSO

Per accedere all'interno della area di lavoro dalla porta D1 l’operatore deve procedere nel seguente modo:

1) Far terminare il ciclo di lavoro della area di lavoro.

2) Dal pannello operatore del quadro elettrico della OR60 (6976) è necessario impostare il
selettore in modalità MANUALE.

2 SICUREZZA
Quadro elettrico
OR60 (6976)

3) Premere il comando di ARRESTO che si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60
(6976).

Quadro elettrico
OR60 (6976)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


80
Reggiatrice orizzontale OR60

4) Effettuare la richiesta di accesso per poter accedere all'interno della area di


lavoro dalla porta D1, ruotando la chiave del selettore di RICHIESTA ACCESSO
nella posizione 1.

Selettore “RICHIESTA ACCESSO”: questo selettore viene utilizzato quando


l’operatore intende accedere all’interno dell’area di lavoro.

ATTENZIONE: L’OPERATORE DEVE ESSERE SEMPRE IN POSSESO DELLE


DUE CHIAVI E NON DEVE ASSOLUTAMENTE LASCIARLE INCUSTODITE O
INSERITE SUL QUADRO ELETTRICO.

5) Estrarre la chiave.

6) Accedere con le due chiavi all’interno della area di lavoro dopo che la macchina
ha inviato l’autorizzazione con un messaggio di "ACCESSO OK" sul pannello
operatore touch screen e dopo che la spia blu del pulsante di RESET PORTA sia
spenta.

2 SICUREZZA
- Spia blu spenta del pulsante di RESET PORTA = INDICA CHE LA PORTA E' SBLOCCATA ED
E' POSSIBILE ENTRARE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA.
- Spia blu accesa del pulsante di RESET PORTA = INDICA CHE LA PORTA E' BLOCCATA E
NON È POSSIBILE ENTRARE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA.

Senza l’utilizzo della chiave non è possibile riabilitare il selettore, ed in questo modo viene
impedita la rimessa in marcia della area di lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


81
Reggiatrice orizzontale OR60

7) Aprire la porta D1 delle protezioni perimetrali, agendo sull’apposita maniglia rappresentata


sotto.

8) A questo punto la area di lavoro si pone in STATO di EMERGENZA ed è quindi possibile


accedere all’interno della area di lavoro.

9) Effettuare le operazioni necessarie.

10) Dopo aver effettuato le operazioni necessarie è obbligatorio uscire dalla area
di lavoro , verificare che al suo interno non ci sinao persoen e successivamente
chiudere la PORTA D1.

2 SICUREZZA
PRIMA DI CHIUDERE LA PORTA D1 E' OBBLIGATORIO VERIFICARE
CHE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO NON CI SIA LA PRESENZA
DI PERSONE.

11) Dopo aver chiuso la PORTA D1, inserire la chiave di RICHIESTA ACCESSO e posizionarla
su "0".

MESSERSI’ PACKAGING SRL


82
Reggiatrice orizzontale OR60

B) Premere il comando di RIPRISTINO per ripristinare la macchina e l’emergenza.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

SPIA BLU del comando di RIPRISTINO.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO è


accesa significa che la macchina è stata ripristinata.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO


è spenta significa che la macchina non è stata
ripristinata, quindi non è possibile abilitare il suo
funzionamento.

Quadro elettrico
OR60 (6976)

C) Premere il pulsante verde di MARCIA per abilitare il funzionamento della macchina.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

2 SICUREZZA
Quadro elettrico
OR60 (6976)

D) A questo punto è possibile avviare il ciclo di lavoro in modalità automatica della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


83
Reggiatrice orizzontale OR60

ATTENZIONE: LE OPERAZIONI DESCRITTE IN PRECEDENZA DEVONO ESSERE EFFETTUATE


DA UN OPERATORE SOLO QUANDO SI DEVE SOSTITUIRE LA BOBINA DI REGGIA DELLA
REGGIATRICE OR60 (6976)

PER LA SOSTITUZIONE DELLA BOBINA DI REGGIA DELLA REGGIATRICE OR60 (6976) FARE
RIFERIMENTO AL PARAGRAFO 5.2.4 DI QUESTO MANUALE.

MENTRE, PRIMA DI ESEGUIRE QUALSIASI TIPO DI MANUTENZIONE,RIPARAZIONE


E REGOLAZIONE È OBBLIGATORIO ARRESTARE TUTTE LA AREA DI LAVORO E TUTTE LE
MACCHINE CHE COMPONGONO LA LINEA DI IMBALLO E DISALIMENTARLE DA TUTTE LE
FONTI DI ENERGIA (ELETTRICA, PNEUMATICA, IDRAULICA ECC...), COME DESCRITTO NEL
CAPITOLO 6 RELATIVO ALLA MANUTENZIONE.

PER L'ISOLAMENTO DELLA MACCHINA/LINEA DI IMBALLO DA TUTTE LE FONTI DI


ENERGIA FARE RIFERIMENTO AL PARAGRAFO 6.4 DEL PRESNTE MANUALE RELATIVO ALLA
MANUTENZIONE.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


84
Reggiatrice orizzontale OR60

SE LA MACCHINA NON VIENE FORNITA


CON PROTEZIONI APRIBILI (PORTE DI ACCESSO ) seguire quanto segue:

Per la gestione e la modalità di apertura delle porte di accesso all’area di lavoro della
macchina consultare il manuale relativo alle protezioni perimetrali che devono essere
obbligatoriamente installate prima di mettere in funzione la macchina.

ATTENZIONE: LE PORTE DI ACCESSO DEVONO ESSERE INSTALLATE RISPETTANDO LE


NORMATIVE VIGENTI E RISPETTANDO LA MODALITA’ DI INSTALLAZIONE RIPORTATE NEL
MANUALE DI ISTRUZIONI DEL COSTRUTTORE.

PROTEZIONI PERIMETRALI, PORTE DI ACCESSO E BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING

2 SICUREZZA

ATTENZIONE: LE PROTEZIONI PERIMETRALI, LE PORTE DI ACCESSO (DOTATE DI INTER-


BLOCCO E DI RICHIESTA DI ACCESSO) E LE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING DE-
VONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE INSTALLATE PRIMA DI METTERE IN SERVIZIO LA
MACCHINA.

PER IL MONTAGGIO, IL CABLAGGIO E L’INSTALLAZIONE DI QUESTI DISPOSITIVI DI SI-


CUREZZA CONSULTARE IL MANUALE SPECIFICO DEL COSTRUTTORE.

QUESTI DISPOSITIVI DEVONO ESSERE POSIZIONATI COME RIPORTATO SUL LAYOUT.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


85
Reggiatrice orizzontale OR60

I dispositivi mobili della macchina e le relative zone di operazione, quando possono costituire un pericolo
per gli operatori, sono protetti/e o segregati/e oppure provvisti/e di dispositivo di sicurezza.

I dispositivi di protezione usati contro i rischi presenti sulla macchina, sono stati scelti in funzione del
rischio effettivo, essi sono di costruzione robusta e non provocano rischi supplementari.

Le protezioni sono state progettate in maniera da non essere facilmente eluse o rese inefficaci e non
limitano l’osservazione del ciclo di lavoro.

Gli organi lavoratori che possono afferrare, trascinare, o schiacciare, sono dotati di dispositivo di arresto
con organo di comando a immediata portata delle mani dell’operatore, essi hanno anche un efficace
sistema di frenatura che consente l’arresto nel più breve tempo possibile.

Gli ingranaggi, le ruote e gli altri elementi dentati mobili (es. motoriduttore), sono racchiusi completamente
entro involucro metallico.

Le apparecchiature e le parti della macchina che possono determinare rischio di elettrocuzione (circuiti
e apparecchiature elettriche) sono racchiuse completamente entro involucro metallico avente grado di
protezione IP 55.

Gli operatori devono utilizzare, in relazione alle fasi di lavorazione, idonei


dispositivi di protezione individuale.

2 SICUREZZA
LE OPERAZIONI DI INTERVENTO SULLA MACCHINA DEVONO ESSERE
ASSOLUTAMENTE ESEGUITE DA UN SOLO OPERATORE O MANUTENTORE, AL
FINE DI EVITARE L’ACCIDENTALE AVVIAMENTO DA PARTE DI UN SECONDO
OPERATORE O MANUTENTORE.

PRIMA DI AVVIARE LA MACCHINA, VERIFICARE CHE NON SIA PRESENTE


ALCUN OPERATORE NELLE ZONE PERICOLOSE “A” (descritte nel paragrafo
2.4), IN QUANTO É PRESENTE IL PERICOLO DI IMPRIGIONAMENTO.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


86
Reggiatrice orizzontale OR60

QUADRI ELETTRICI - PULPITI DI COMANDO - PULSANTI DI EMERGENZA

Premendo il pulsante di EMERGENZA, le aree di lavoro della linea di imballo si arrestano.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

2 SICUREZZA

Quadro elettrico
OR60 (6976)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


87
Reggiatrice orizzontale OR60

2.13 AREE DI LAVORO, COMPITI DEGLI OPERATORI E DEI TECNICI MA-


NUTENTORI SPECIALIZZATI

La macchina è stata progettata e costruita prevedendo:

• una modalità di funzionamento "automatica" o "manuale";


• la presenza di un operatore;
• lo stazionamento e/o lo spostamento degli operatori al suolo.

L’area di lavoro per l’operatore addetto alla macchina è dislocata in prossimità


del quadro elettrico di comando e controllo (ZONA DI STAZIONAMENTO
OPERATORE "B" descritta al paragrafo 2.9).
Per eventuali altri compiti che si rendessero necessari, quali la messa a punto,
la manutenzione, il controllo, ecc., i manutentori devono stazionare, oltre che
al suolo, su mezzi (scale, piattaforme, ecc.) che consentano di raggiungere in
completa sicurezza i punti interessati.

Gli operatori devono utilizzare la macchina rispettando le disposizioni e le prescrizioni riportate in questo
manuale.
I manutentori hanno l’obbligo di eseguire la manutenzione indicata.

2 SICUREZZA
Nello specifico, i compiti a cui sono adibiti dipendono dalla modalità di funzionamento della macchina:

Le aree di lavoro devono essere mantenute sempre pulite da olio, grasso e


fango. Devono anche essere tenute libere da ostacoli o intralci.

Nelle aree di lavoro limitrofe alla macchina, il Datore di lavoro deve assicurare
un'adeguata illuminazione.

FUNZIONAMENTO IN AUTOMATICO

In automatico la macchina è gestita dal PLC per mezzo di sensori. In tale modalità di funzionamento i
compiti dell’operatore consistono nel controllare il regolare funzionamento della macchina.

FUNZIONAMENTO IN MANUALE

In manuale la macchina è gestita completamente dall’operatore tramite i comandi posti sul quadro di
comando e controllo. Il funzionamento in manuale è previsto per le operazioni di manutenzione ordinaria
e straordinaria che deve eseguire il manutentore.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


88
Reggiatrice orizzontale OR60

DIFFERENZA tra OPERATORE e MANUTENTORE

L'operatore è la persona che conosce i rischi residui e che effettua l'uso della macchina e le operazioni di
pulizia, con l'uso delle mani o con attrezzi speciali forniti dal costruttore.

Il costruttore non può fornire agli operatori, utensili, con cui possono rimuovere i ripari delle parti fisse,
i riapri delle parti mobili e i dispositivi di sicurezza.

L'operatore non dispone di una cassetta degli attrezzi.

Il manutentore è la persona che conosce i rischi residui e che è autorizzata ad effettuare le operazioni di
manutenzione, di regolazione e di pulizia.

Il manutentore è la persona che è autorizzata ad effettuare le operazioni per cui è richiesto l'utilizzo di
strumenti e di utensili che sono contenuti all’interno della cassetta degli attrezzi.

Il manutentore dispone di una cassetta degli attrezzi.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


89
Reggiatrice orizzontale OR60

L’operatore ha i seguenti compiti:

• sostituzione della bobina di reggia con i ripari fissi chiusi e bloccati, con le porte delle protezioni
perimetrali aperte e con i movimenti della macchina disalimentati e fermi in sicurezza garantita.

• inserimento della reggia nella testa di reggiatura, con i ripari fissi chiusi e bloccati, con le
porte delle protezioni perimetrali aperte e con i movimenti della macchina disalimentati e fermi
in sicurezza garantita.

• rimuovere eventuali carichi posti nella zona di lavoro della macchina, con i ripari fissi chiusi
e bloccati, con le porte delle protezioni perimetrali aperte e con i movimenti della macchina
disalimentati e fermi in sicurezza garantita.

• operazioni di verifica (ad esempio lettura dei dati del pannello operatore).

• normale conduzione della macchina, ovvero avviare ed arrestare la macchina in condizioni


normali e di arrestarla in condizioni di emergenza, in condizioni di funzionamento automatico
o manuale, con i ripari fissi chiusi e bloccati, con le porte delle protezioni perimetrali chiuse e
bloccate.

• sorveglianza generale sulla conduzione della macchina.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


90
Reggiatrice orizzontale OR60

Il manutentore ha i seguenti compiti:

Prima di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione, regolazione, pulizia,


calibrazione, ricerca guasti, è obbligatorio arrestare la macchina e
disalimentarla da tutte le fonti di energia (elettrica, pneumatica, ecc..).

Sezionare l'alimentazione dal sezionatore del quadro generale,


bloccandolo, con apposito lucchetto, in posizione di "O" (OFF).

• rimuovere eventuali carichi rotti all’interno della zona pericolosa di lavoro della macchina.

• effettuare l’attrezzaggio, calibrazione, la regolazione, la pulizia delle parti interne


della macchina (eventualmente eseguendo smontaggi), la manutenzione, gli interventi
d’assistenza, ricerca guasti, sostituzione parti usurate o deteriorate o le parti strutturali,

• effettuare la pulizia delle parti interne della macchina eventualmente eseguendo smontaggi,
la manutenzione, la lubrificazione, gli interventi d’assistenza, ricerca guasti, sostituzione
parti usurate o deteriorate o le parti strutturali (come per es. le resistenza, etc…), entro la
zona pericolosa di lavorazione della macchina.

• pulizia delle parti esterne ed interne della macchina e di ogni altra parte che necessita

2 SICUREZZA
d’essere pulita.

In particolari condizioni, nella zona circostante la macchina e nella zona pericolosa della macchina è
consentita la presenza di personale di manutenzione espressamente autorizzato dal responsabile
dell'attività di produzione.

E' assolutamente necessario che per le attività di manutenzione effettuate dall'utilizzatore


questo compito sia affidato a personale addestrato e competente, edotto su tutti i rischi cui
si trova esposto.

L'accesso ai vani protetti da un riparo fisso è consentito soltanto ai responsabili del servizio
di manutenzione.

I ripari fissi sono fissati con viti che richiedono l'utilizzo di chiavi speciali e possono
essere aperti ed asportati, con la chiave adatta, soltanto dai responsabili del servizio di
manutenzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


91
Reggiatrice orizzontale OR60

2.14 SEGNALETICA

Sulla macchina è stata applicata una segnaletica di sicurezza mediante adesivi aventi forma, colore e
pittogrammi rispondenti alla norma UNI EN ISO 7010.
Gli adesivi applicati alla macchina sono i seguenti:

Indica il divieto di accesso agli estranei nell’area di It indicates the danger of It indicates the danger of
lavoro della macchina. hand cutting. crushing the hands.

Indica il divieto di rimuovere le protezioni della INIZIARE I LAVORI SOLO AD AVVENUTA ATTUAZIONE

2 SICUREZZA
macchina. DELLE MISURE DI SICUREZZA IN OTTEMPERANZA DEL
D. Lgs 81/2008 IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE
E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO.

Indica il divieto di eseguire lavori su apparecchiature


elettriche sotto tensione, salvo deroghe autorizzate e
con misure di sicurezza previste.
In condizioni di particolare pericolo deve essere
presente un’altra persona oltre a chi esegue il lavoro.
Indica il divieto di lubrificare e pulire la macchina
durante il suo funzionamento.

Richiama una situazione Indica il pericolo di


Indica il divieto di foratura. di pericolo. scottatura.

Indica il senso di rotazione dei motori o degli utensili, o la Indica il pericolo di Indica il punto di
direzione del moto di una parte meccanica. elettrocuzione per messa a terra.
apparecchiature sotto tensione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


92
Reggiatrice orizzontale OR60

Obbligatorio indossare l’elmetto di protezione. Obbligatorio proteggere l'udito.


E' obbligatorio utilizzare gli appositi DPI
(dispositivi di protezione individuale) (cuffie,
tappi, ecc.....).

Obbligatorio indossare i guanti di protezione.

Obbligatorio indossare occhiali di protezione.

2 SICUREZZA
Obbligatorio indossare le calzature di sicurezza.

Obbligatorio indossare gli indumenti protettivi

Indica il divieto di calpestio.


ATTENZIONE: E' SEVERAMENTE VIETATO SALIRE
SOPRA I TRASPORTI

ATTENZIONE: E' SEVERAMENTE VIETATO SALIRE


SOPRA I TRASPORTI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


93
Reggiatrice orizzontale OR60

Il mancato rispetto di una qualsiasi prescrizione, per deterioramento, perdita


o mancata consultazione di un segnale di sicurezza, può essere causa di gravi
incidenti. Il Costruttore declina qualsiasi responsabilità derivante dal mancato
rispetto delle prescrizioni indicate sulla macchina e nel presente manuale.

Controllare periodicamente lo stato di conservazione della segnaletica a bordo


macchina, ripristinando i segnali mancanti e sostituendo quelli deteriorati o
illeggibili con segnali nuovi. Il Costruttore o il Vostro Concessionario, possono
fornirvi in qualsiasi momento la serie completa dei segnali di sicurezza a
bordo macchina.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


94
Reggiatrice orizzontale OR60

2.15 MEZZI PERSONALI DI PROTEZIONE (DPI)

Utilizzare dispositivi di protezione individuale conformemente a quanto indicato nella direttiva


2009/104/CE e successivi emendamenti ed aggiornamenti.

MEZZI PERSONALI DI PROTEZIONE

Il datore di lavoro, deve mettere a disposizione dei lavoratori mezzi personali di protezione appropriati
ai rischi inerenti alle lavorazioni ed operazioni effettuate, qualora manchino o siano insufficienti i
mezzi tecnici di protezione.
I detti mezzi personali di protezione devono possedere i necessari requisiti di resistenza e di idoneità
nonché essere mantenuti in buono stato di conservazione.

INDUMENTI DI PROTEZIONE

Il datore di lavoro deve, quando si è in presenza di lavorazioni, o di operazioni o di condizioni


ambientali che presentano pericoli particolari, mettere a disposizione dei lavoratori idonei indumenti
di protezione.

ABBIGLIAMENTO

2 SICUREZZA
I lavoratori non devono usare sul luogo di lavoro indumenti personali o abbigliamenti che, in
relazione alla natura delle operazioni od alle caratteristiche dell’impianto, costituiscano pericolo per
la incolumità personale.
I lavoratori non devono indossare anelli, orologi da polso, gioielli, capi di vestiario stracciati, sciarpe,
cravatte, o qualunque altro indumento o accessorio pendulo che possa essere fonte di rischio;
serrare bene le maniche attorno ai polsi, e tenere sempre ben raccolti i capelli.

PROTEZIONE DEI CAPELLI

I lavoratori che operano o che transitano presso organi in rotazione presentanti pericoli di
impigliamento dei capelli, o presso fiamme o materiali incandescenti, devono essere provvisti di
appropriata cuffia di protezione, resistente e lavabile e che racchiuda i capelli in modo completo.

PROTEZIONE DEL CAPO

I lavoratori esposti a specifici pericoli di offesa al capo per caduta di materiali dall’alto o per contatti
con elementi comunque pericolosi devono essere provvisti di copricapo appropriato.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


95
Reggiatrice orizzontale OR60

PROTEZIONE DEGLI OCCHI

I lavoratori esposti al pericolo di offesa agli occhi per protezioni di schegge o di materiali roventi,
caustici, corrosivi o comunque dannosi, devono essere muniti di occhiali, visiere o schermi appropriati.

PROTEZIONE DELLE ORECCHIE

I lavoratori esposti al pericolo di offesa alle orecchie per rumori laceranti o insistenti devono essere
muniti di cuffie o tappi protettivi.

PROTEZIONE DELLE MANI

Nelle lavorazioni che presentano specifici pericoli di punture, tagli, abrasioni, ustioni, causticazioni
alle mani, i lavoratori devono essere forniti di manopole, guanti o altri appropriati mezzi di protezione.

PROTEZIONE DEI PIEDI

Per la protezione dei piedi nelle lavorazioni in cui esistono specifici pericoli di ustioni, di punture o
di schiacciamento e per evitare pericoli di inciampo, scivolamento e caduta sul piano di riferimento
(di calpestio) su cui i lavoratori si muovono, i lavoratori stessi devono essere provvisti di calzature
resistenti ed adatte alla particolare natura del rischio.
Tali calzature devono potersi sfilare rapidamente.
Il datore di lavoro deve mantenere pulito e privo di sostanze che facilitino lo slittamento il piano di

2 SICUREZZA
riferimento su cui si muovono gli operatori.

PROTEZIONE DELLE ALTRE PARTI DEL CORPO

Qualora sia necessario proteggere talune parti del corpo contro rischi particolari, i lavoratori devono
avere a disposizione idonei mezzi di difesa, quali schermi adeguati, grembiuli, pettorali, gambali o
uose.

MASCHERE RESPIRATORIE

I lavoratori esposti a specifici rischi di inalazioni pericolose di gas, polveri o fumi nocivi devono
avere a disposizione maschere o altri dispositivi idonei, da conservarsi in luogo adatto, facilmente
accessibile e noto al personale.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


96
Reggiatrice orizzontale OR60

2.16 RISCHI RESIDUI

RISCHIO RESIDUO: Pericolo che non è stato possibile eliminare o ridurre sufficientemente attraverso la
progettazione, per il quale le protezioni non sono (o non sono totalmente) efficaci; sul manuale viene
data l’informazione della sua esistenza e le istruzioni e gli avvertimenti per permetterne il superamento.

Come prescritto in questo documento, la macchina è progettata per essere gestita:

1. Da n. 1 operatore addestrato ed consapevole dei rischi residui, che si occupa del comando e controllo
della macchina per il suo impiego ed in generale della conduzione della macchina. Deve essere istruito
sulla disposizione delle pulsantiere macchina e di tutti i comandi di gestione e sicurezza. Inoltre deve
essere informato e addestrato sulla movimentazione dei prodotti, sui modi e limiti di lavoro. L’operatore
deve lavorare solamente in condizioni di sicurezza attiva. Egli deve anche avere le istruzioni relative alla
movimentazione e gestione dei prodotti lavorati. L’operatore svolge inoltre i compiti del programmatore
ed attrezzista per i quali non sono necessari utensili ovvero eseguibili manualmente, addestrato ed
edotto sui rischi residui ma con le competenze, in materia di sicurezza, degli addetti alla manutenzione,
preparato, addestrato e particolarmente istruito per preparare i programmi di lavoro. Deve essere un
esperto dell'uso del pannello operatore, di piazzamento degli elementi da confezionare e di metodi di
lavorazione adatti ai mezzi di produzioni per i quali deve preparare i programmi di lavoro. Inoltre deve
essere addestrato e particolarmente istruito per le attività di attrezzaggio eseguibili manualmente e per
la preparazione dei programmi di lavoro

2 SICUREZZA
2. Da n. 1 manutentore addestrato ed edotto sui rischi residui ma con le competenze, in materia di
sicurezza, degli addetti alla manutenzione a cui è affidata la manutenzione della macchina. Deve eseguire
tutti i lavori di manutenzione, che avvengono anche entro le aree pericolose della macchina a ripari mobili
aperti e con i movimenti disalimentati e fermi in sicurezza garantita. Inoltre deve essere addestrato e
particolarmente istruito per le attività di attrezzaggio eseguibili con l’uso di utensili.

Il personale che si occupa del carico / scarico delle bobine di reggia e dell’inserimento della reggia
all’interno della testa di reggiatura, può essere aiutato da un secondo personale o da apparecchi di
sollevamento, che ha solo funzione di coadiuvare le operazioni del primo operatore nel caso si presentino
oggetti con massa superiore a 10 kg.

Ogni persona deve essere istruita e ben al corrente dei dispositivi di sicurezza di cui la macchina è
provvista e deve essere addestrato sul loro impiego; inoltre deve indossare i mezzi di protezione personali
adatti (occhiali, elmetto, scarpe di sicurezza antisdrucciolo, guanti, tappi antirumore, ecc. ) tutte le volte
che accede alla zona lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


97
Reggiatrice orizzontale OR60

INDICAZIONI SUI RISCHI RESIDUI PRESENTI

INFORMAZIONI GENERALI

Nel manuale di istruzioni per l’uso e la manutenzione della macchina sono elencati e descritti i rischi
residui che non è stato possibile eliminare in sede progettuale e che permangono sulla macchina.

Per ogni rischio vengono fornite istruzioni o prescrizioni che l’utilizzatore deve seguire per evitare pericoli
all’operatore ed ai responsabili della manutenzione.

Per ragioni di sicurezza, durante le operazioni di lavorazione nella zona circostante la macchina non è
permessa la presenza di altre persone oltre all’operatore.

Dopo aver considerato i possibili rischi relativi all’uso e manutenzione della macchina, sono state adottate
tutte quelle soluzioni necessarie ad eliminare i rischi e a limitare i pericoli alle persone esposte.
Tuttavia permangono sulla macchina i seguenti possibili rischi residui eliminabili o riducibili con le
precauzioni indicate.

Il datore di lavoro, nel rispetto della direttiva 89/391/CEE e successivi emendamenti ed aggiornamenti,
concernente l'attuazione di misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute dei
lavoratori durante il lavoro, deve provvedere ad eliminare o ridurre i rischi residui indicati come previsto
nel manuale di istruzioni per l’uso e la manutenzione.

2 SICUREZZA
Il datore di lavoro deve provvedere ad istruire il personale sui rischi di infortunio, sui dispositivi di
sicurezza e sulle regole generali in tema di antinfortunistica previste dalle direttive comunitarie e dalla
legislazione del paese dove la macchina è installata.
È responsabilità dell'utilizzatore circa questa esigenza ed accertarsi che le istruzioni impartite siano state
adeguatamente recepite.

È responsabilità del datore di lavoro istruire gli operatori ed i manutentori attivando un corso di
addestramento, eventualmente in collaborazione con il costruttore della macchina, in modo che gli stessi
siano adeguatamente istruiti sui rischi in generale e sui rischi residui indicati nel manuale di istruzioni per
l’uso e la manutenzione.

È pertanto necessario che l’uso, le manutenzioni effettuate dall'utilizzatore e la pulizia, siano affidate a
personale addestrato e competente.

È responsabilità del datore di lavoro accertarsi che le istruzioni impartite siano state adeguatamente
recepite.

Per ragioni di sicurezza, durante le operazioni di lavorazione, nella zona circostante la macchina, non è
permessa la presenza di altre persone oltre all’operatore.
In deroga a questa prescrizione è consentita la presenza di personale di manutenzione espressamente
autorizzato dal responsabile di produzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


98
Reggiatrice orizzontale OR60

Quando necessario, è inoltre responsabilità dell'utilizzatore:

1. attivare un corso di formazione/addestramento, eventualmente in collaborazione con il costruttore


della macchina, in modo che gli operatori ed i manutentori siano adeguatamente istruiti sui rischi in
generale e sui rischi residui indicati nel manuale di istruzioni per l’uso e la manutenzione.

2. utilizzare dispositivi di protezione individuale conformi a quanto indicato nella direttiva 2009/104/CE e
successivi emendamenti ed aggiornamenti.

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


99
Reggiatrice orizzontale OR60

Inoltre sono presenti altri rischi residui per l’operatore e /o il manutentore:

1) Permangono rischi residui dovuti alle operazioni di manutenzione della macchina.

2) Se l’ illuminazione della zona di lavoro va in avaria, nella fase di attrezzaggio nasce un rischio residuo
per l'operatore che si troverebbe ad operare con illuminazione non sufficiente; in questo caso l’operatore
deve interrompere la lavorazione ed avvertire il servizio manutenzione per la sostituzione di una o di
entrambe le lampade.

3) Le operazioni di sollevamento e trasporto sono operazioni manuali che comportano sempre un rischio
residuo dovuto soprattutto a urti e/o schiacciamento. Queste operazioni richiedono un notevole grado
di attenzione da parte degli addetti ai lavori; il responsabile delle operazioni di trasporto deve informare
adeguatamente il personale su questi rischi e fornire mezzi adeguati per la protezione individuale, quali
elmetti e guanti protettivi.

4) Quando la macchina è isolata dalla rete elettrica di alimentazione, permane energia meccanica
accumulata nelle molle di bloccaggio utensili ed entro molle precaricate dei freni elettromeccanici di
alcuni motori attuatori dei movimenti assi.
Ciò può portare a rischi residui per il manutentore.

5) Durante le operazioni di carico/scarico dei pezzi e degli utensili, trattandosi di un’operazione manuale,
che comporta eventualmente l’utilizzo di adeguata attrezzatura, è sempre presente un rischio residuo di

2 SICUREZZA
caduta del pezzo o di parti dell’attrezzatura utilizzata; unitamente alle prescrizioni che l’operatore deve
seguire.
Inoltre sono presenti anche rischi residui dovuti a superfici, spigoli ed angoli e connessi con le operazioni
di carico-scarico dei pezzi e degli utensili: questi devono essere eliminati dall’utilizzatore a cui compete
la responsabilità di queste operazioni (per esempio mettendo a disposizione adeguati dispositivi di
protezione individuale).

6) Per qualsiasi evenienza l'operatore non deve mai tentare di aprire un riparo mobile nella fase di
lavorazione prevista o un riparo fisso previsto per il servizio di manutenzione. E' responsabilità dell
'utilizzatore istruire l'operatore e l’attrezzista circa questa esigenza ed accertarsi che le istruzioni impartite
siano state adeguatamente recepite.

7) Per evitare, nei normali movimenti, pericoli di urto della parte superiore del corpo contro parti esterne
fisse della macchina, l'operatore deve sempre utilizzare l'elmetto antinfortunistico.

8) Per evitare pericoli di inciampo, scivolamento e caduta sul piano di riferimento (di calpestio) su cui
muovono, l'operatore deve utilizzare scarpe antinfortunistiche, in particolare durante tutte le operazioni
manuali che comportano rischi residui.

9) L'utilizzatore deve mantenere l'ambiente circostante la macchina convenientemente aerato e provvisto


di aperture e dispositivi di sicurezza.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


100
Reggiatrice orizzontale OR60

10) Nelle condizioni di funzionamento previste e quelle ragionevolmente prevedibili e nel funzionamento
“manuale”, permane un rischio residuo per il personale addetto, dovuto alla possibilità di accedere alla
zona di lavoro pericolosa della macchina con gli elementi operatori in movimento e con gli ulteriori
elementi mobili azionati con comando ad azione mantenuta, in aggiunta al dispositivo di consenso a due
posizioni con l’impiego di entrambe le mani dell’operatore o con il solo comando ad azione mantenuta
(se gli elementi pericolosi non sono raggiungibili con la seconda mano).
Si segnala comunque che l’interporre qualsiasi parte del corpo in dette zone o mantenere attivi i movimenti
in presenza di persone esposte, risulta essere un uso vietato e non ammesso.

11) Nelle condizioni di funzionamento previste e quelle ragionevolmente prevedibili e nel funzionamento
“manuale”, permane un rischio residuo per il personale addetto, dovuto alla possibilità di accedere alla
zona di lavoro pericolosa della macchina con gli elementi operatori in movimento nel caso in cui per
effetto di un guasto, con i ripari mobili aperti, gli assi dovessero muoversi ed arrestarsi immediatamente,
grazie alla presenza della funzione di sicurezza associata.
Si precisa che l’interporre qualsiasi parte del corpo in dette zone o mantenere attivi i movimenti in
presenza di persone esposte, risulta essere un uso vietato e non ammesso.

12) Per il rischio residuo dovuto allo svilupparsi di un incendio è obbligatorio che l'utilizzatore deve
predisporre adatti sistemi antincendio (anche portatili).

13) Permangono rischi residui dovuti ad una rottura delle tubazioni per operazioni di manutenzione
all’interno delle altre zone della macchina.

2 SICUREZZA
14) Permangono inoltre dei rischi residui connessi con l’urto delle chiavi dei selettori e delle chiavette che
azionano i micro interruttori di sicurezza d’interblocco, montati sulle parti interne dei ripari mobili.

15) Permangono inoltre rischi di scottature e ustioni dovuti al contatto con la parte esterna della centralina
oleoidraulica (ove presente).
La centralina oleoidraulica ha una temperatura elevata e devono essere presi provvedimenti da adottare
secondo quanto prescritto dalla norma EN ISO 13732-1 (principalmente dispositivi di protezione
individuale DPI, quali guanti termici anticalore per l’operatore e il manutentore).

16) La presenza di gocce di fluido oleoidraulico verso l’esterno della macchina, può presentare un rischio
residuo per l'operatore e il manutentore dovuto a possibilità di scivolamento e caduta.

17) Le operazioni di pulizia delle parti interne della macchina devono essere effettuate dal servizio di
manutenzione con macchina ferma ed eventualmente, parti della macchina aperte; si tratta di operazioni
che comportano rischi residui e che richiedono anche l'impiego di mezzi di protezione individuale DPI.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


101
Reggiatrice orizzontale OR60

I valori del livello di potenza acustica continuo equivalente ponderato A (filtro di tipo A) misurati durante
il funzionamento in ciclo automatico a pieno carico ed alla massima velocità e rilevati nella posizione del
posto di lavoro dell'operatore presso il pannello di comando della macchina sono inferiori a 80dBA.

È responsabilità dell'utilizzatore istruire gli operatori ed i manutentori circa questa esigenza ed accertarsi
che le istruzioni impartite siano state adeguatamente recepite.

Quando necessario, è responsabilità dell'utilizzatore attivare un corso di addestramento, eventualmente


in collaborazione con il costruttore della macchina, in modo che gli operatori ed i manutentori siano
adeguatamente istruiti sui rischi in generale e sui rischi residui indicati nel presente manuale.

Nel suo uso normale, e ragionevolmente prevedibile, la macchina può essere utilizzata soltanto:

a) per l'attività indicata nella specifica tecnica di normale funzionamento (dati di listino e
specifica contrattuale) descritta nel manuale;

b) con l'utilizzo dei materiali (e sostanze) previsti ed elencati nella specifica tecnica (materiali
previsti per il normale funzionamento) e non per altri materiali (e sostanze).

La macchina non deve essere utilizzata in modo improprio; in particolare, non può essere fatta funzionare
con parametri diversi da quelli di specifica e con materiali di dimensioni o peso eccedenti la capacità della
macchina.

2 SICUREZZA
La macchina non deve essere utilizzata in modo non corretto; in particolare:

- non deve funzionare con i ripari di protezione mobili e fissi aperti, non fissati correttamente
o asportati;

- non deve funzionare con i microinteruttori e gli interblocchi di sicurezza disattivati e, in generale,
con qualsiasi dispositivo di sicurezza e/o di protezione (meccanico, elettrico) disattivato e/o non
funzionante;

- non deve funzionare senza che siano stati adottati da parte dell’utilizzatore tutti i provvedimenti
circa l’eliminazione dei rischi residui indicati.

L'utilizzatore deve provvedere ad eliminare i rischi residui sopra elencati

Inoltre la macchina è dotata di segnaletica adesiva di sicurezza per cui in ogni punto della macchina viene
indicato il tipo di rischio residuo a cui l'operatore e il manutentore sono sottoposti.
La segnaletica impone all'operatore e al manutentore di prendere precauzioni particolari per evitare di
imbattersi nel rischio rappresentato da tale segnaletica.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


102
Reggiatrice orizzontale OR60

UTILIZZO DELLA MACCHINA

La macchina deve essere utilizzata esclusivamente per la finalità cui è espressamente dedicata, come
specificato nel paragrafo relativo all’uso previsto della macchina.
L’utilizzo della macchina va riservato al solo personale che abbia seguito uno specifico corso di utilizzo e
di sicurezza e deve aver letto attentamente il manuale di istruzioni per l’uso e la manutenzione.

In particolare, intorno alla macchina non debbono sostare persone diverse dall’operatore. In caso di
presenza di persone terze, arrestare immediatamente i movimenti, ed obbligarle ad allontanarsi.

L’operatore oltre ad essere adeguatamente informato e formato ed operare con cautela e fare attenzione
alle segnalazioni riportate sulla macchina, deve sempre impiagare massima attenzione durante il normale
impiego e rispettare le modalità d’uso previste.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Protezione Casco di


degli occhi protezione sicurezza del corpo dell'udito protezione

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


103
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALL'URTO DEL CAPO

È presente un rischio residuo per l’operatore e il manutentore, dovuto al possibile urto del capo, a causa
della presenza di strutture orizzontali, durante gli accessi alla zona interna della macchina, con i ripari
fissi asportati o con i ripari mobili aperti, per operazioni di attrezzaggio, manutenzione, etc…

Dette parti sono comunque adeguatamente segnalate con bande a strisce oblique gialle e nere e/o con
l’apposito cartello.

Pertanto l’operatore e il manutentore devono operare con cautela, ed accedere alle zona interne della
macchina, con la massima attenzione evitando il contatto con dette parti.
Inoltre l’operatore e il manutentore in dette circostanze, devono sempre impiagare dispositivi di protezione
del capo appropriati, quali per esempio l'elmetto antinfortunistico.

2 SICUREZZA
DPI da impiegare:

Casco di
protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


104
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AD AVARIA DELL’ILLUMINAZIONE DI


STABILIMENTO

Nelle aree di lavoro dell’operatore e del manutentore, l'illuminazione di stabilimento non deve essere
inferiore ai 600 lux.

Se le lampade per l’illuminazione dello stabilimento vanno in avaria, nelle fasi di lavoro normale o durante
le operazioni di pulizia ed in generale durante gli interventi di regolazione/attrezzaggio e manutenzione,
nasce un rischio residuo per l'operatore ed il manutentore, che sarebbero costretti a lavorare con
illuminazione non sufficiente.

In tal caso deve essere immediatamente interrotta la lavorazione e deve essere avvisto il servizio di
manutenzione di stabilimento, al fine di poter far sostituire la/e lampada/e in avaria.
Qualsiasi intervento da parte dell’operatore o del manutentore, potrà avvenire solo a seguito del ripristino
dell’adeguata illuminazione

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di
degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


105
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AD INCENDIO DELLE SOSTANZE IMPIEGATE


NELLA MACCHINA E DEI PRODOTTI TRATTATI

Per evitare i pericoli conseguenti da un incendio:

a. delle sostanze impiegate nella macchina


b. comunque contro il rischio residuo dovuto allo svilupparsi di un incendio

il datore di lavoro, oltre a formare ed informare adeguatamente l’operatore ed il manutentore, in


prossimità del posto di comando della macchina, deve predisporre adatti sistemi antincendio di tipo
permanente, adeguati alla tipologia di materiali che possono incendiarsi.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Protezione delle vie Protezione

2 SICUREZZA
degli occhi protezione sicurezza del corpo respiratorie: del viso
mascherina
(categoria II)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


106
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALLA NATURA DEI PRODOTTI IMPIEGATI NELLA


PULIZIA

È presente un rischio residuo sia per l’operatore che per il manutentore, dovuto alla natura ed alla
composizione chimica dei prodotti impiegati nella pulizia, a causa del loro impiego durante gli interventi
di pulizia.

Si rimanda alle schede tecniche di sicurezza di tali materiali, in cui sono indicati anche gli specifici rischi
residui che detti prodotti presentano unitamente alle precauzioni da adottare.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Protezione delle vie


degli occhi protezione sicurezza del corpo respiratorie:

2 SICUREZZA
mascherina
(categoria II)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


107
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AD OPERAZIONI DI SOLLEVAMENTO ED AGLI


INTERVENTI CHE RICHIEDONO OPERAZIONI MANUALI

Le operazioni di sollevamento e trasporto della macchina o di sue parti, di attrezzaggio o di movimentazione,


di carico / scarico dei prodotti e di movimentazione di parti in generale, seppur eseguite nel rispetto delle
indicazioni del manuale di istruzioni per l’uso e la manutenzione, sono operazioni manuali che comportano
un rischio residuo dovuto soprattutto a urti, schiacciamento, trascinamento, strisciamento o di abrasione.
Queste operazioni richiedono un notevole grado di attenzione da parte degli addetti ai lavori; il responsabile
delle operazioni deve informare adeguatamente il personale su questi rischi residui.

È inoltre presente un rischio residuo, di urto, abrasione, taglio, puntura e strisciamento, durante
l’attrezzaggio, la manutenzione, la pulizia e le ulteriori operazioni manuali che comportano l’eventuale
caduta di parti o componenti dall’alto, per l’operatore ed il manutentore dovuto anche alla necessita di
eseguire interventi manuali sulla macchina.

Pertanto sia l’operatore che il manutentore oltre ad essere adeguatamente informati e formati, ogni
qualvolta eseguono operazioni manuali, oltre a rispettare le modalità d’uso previste, devono impiagare
dispositivi di protezione del capo (se presenti elementi con pericolo di caduta verso il basso), delle mani,
dei piedi e vestiario adeguato al luogo di lavoro quali per esempio: l'elmetto antinfortunistico, guanti
antitaglio, calzature antiscivolo, resistenti ed adatte alla particolare natura del rischio, con la punta di
ferro.

2 SICUREZZA
DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


108
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DI SCHIACCIAMENTO

Questo pericolo permane in prossimità del pallet in movimento, dell’arco di reggiatura, del porta bobina,
della testa di reggiatura e in prossimità degli elementi mobili della macchina in generale.
Nella zona di carico e scarico, nel trasporto e nell’installazione.
Questo pericolo è presente anche in tutti i punti di contatto tra pignone e catena.
Questo pericolo permane anche in prossimità di tutti i movimenti dei trasporti della linea di imballo.
Questo pericolo permane anche in prossimità della reggiatrice OR60.
Questo pericolo permane anche durante la fase di sostituzione della bobina di reggia.
Questo pericolo permane anche durante le fasi di manutenzione e regolazione di tutti i componenti della
macchina.
Questo pericolo permane all'interno di tutta la AREA di lavoro della macchina.
Questo pericolo permane in particolare nella zona dove sono presenti catene e pignoni.

Pertanto sia l’operatore che il manutentore oltre ad essere adeguatamente informati e formati, ogni
qualvolta eseguono operazioni manuali, oltre a rispettare le modalità d’uso previste, devono impiagare
dispositivi di protezione del capo (se presenti elementi con pericolo di caduta verso il basso), delle mani,
dei piedi e vestiario adeguato al luogo di lavoro quali per esempio: l'elmetto antinfortunistico, guanti
antitaglio, calzature antiscivolo, resistenti ed adatte alla particolare natura del rischio, con la punta di ferro.

2 SICUREZZA
DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


109
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALL’ENERGIA GRAVITAZIONALE ACCUMULATA

È presente un rischio residuo per il manutentore, quando la macchina è isolata dalla rete elettrica di
alimentazione e dalla rete di alimentazione idraulica, permane energia gravitazionale degli attuatori che
mantengono in posizione sollevata alcuni gruppi della macchina.

Prima di accedere al dispositivo abbassarlo e scaricare la pressione.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


110
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALL’APERTURA DEI RIPARI MOBILI


INTERBLOCCATI, RIMOZIONE DEI RIPARTI FISSI, INTERVENTI SU PARTI
ROTTE/USURATE
Per qualsiasi evenienza l'operatore non deve mai tentare di aprire un riparo mobile nella fase di lavorazione
prevista o rimuovere un riparo fisso.

Con i ripari mobili aperti, permane un rischio residuo nella fase di attrezzaggio, di manutenzione e di
pulizia, e durante tutte le ulteriori operazioni manuali che avvengono introducendo le mani o altre parti
del corpo nelle aree pericolose della macchina, dovuto soprattutto a:

a) urti con parti costruttive della macchina o con le chiavette che azionano i micro interruttori di
sicurezza d’interblocco, montati sulle parti interne dei ripari mobili,
b) strisciamento e/o abrasione con parti ruvide della macchina,
c) scivolamento o caduta.

Queste operazioni richiedono un notevole grado di attenzione da parte degli addetti ai lavori; il responsabile
delle operazioni deve informare adeguatamente il personale su questi rischi residui.

L’operatore ed il manutentore oltre ad essere adeguatamente informati e formati, ogni qualvolta eseguono

2 SICUREZZA
le operazioni di cui sopra, devono impiagare dispositivi di protezione del capo (se presenti elementi con
pericolo di caduta verso il basso), delle mani, dei piedi, vestiario adeguato al luogo di lavoro e delle vie
respiratorie, quali per esempio l'elmetto antiurto, guanti antitaglio, calzature antiscivolo, resistenti ed
adatte alla particolare natura del rischio, con la punta di ferro e mascherine respiratorie antipolvere o
altri dispositivi idonei.
Inoltre, l’operatore ed il manutentore devono essere addestrati per l'intervento connesso alle operazioni
manuali con ripari aperti o con dispositivi di sicurezza momentaneamente esclusi, devono essere istruiti
sui conseguenti rischi connessi e devono essere autorizzati da persona responsabile.
Qualora, durante le operazioni di manutenzione ordinaria o straordinaria, i dispositivi di sicurezza debbano
essere momentaneamente sospesi, dovranno essere immediatamente adottate misure atte a mettere in
evidenza e a ridurre al limite minimo possibile il pericolo che ne deriva.
La rimessa in posto delle protezioni o del dispositivo di sicurezza deve avvenire non appena siano cessate
le ragioni che hanno reso necessaria la loro temporanea rimozione.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di Protezione delle vie Protezione


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione respiratorie: del viso
mascherina
(categoria II)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


111
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AL PERICOLO DI SCARICA ELETTRICA


ACCIDENTALE

È presente un rischio residuo per il manutentore dell’equipaggiamento elettrico, nei circuiti intermedi
in DC degli azionamenti quando le protezioni fisse che garantiscono un grado di protezione IP 2X sono
aperte, dovuto alla presenza di una tensione maggiore di 60V per un tempo superiore a 5 secondi
dopo l'interruzione dell'alimentazione, aprendo il dispositivo di sezionamento generale dell’alimentazione
elettrica.
Pertanto i manutentori devono operare con cautela, rispettare le indicazioni riportate nelle etichette affisse
in prossimità di detti componenti ed attendere almeno 15 minuti dopo l’interruzione dell’alimentazione,
aprendo il dispositivo di sezionamento generale dell’alimentazione elettrica, prima di intervenire nei
circuiti intermedi in DC degli azionamenti.
Dette persone devono inoltre seguire le norme di sicurezza proprie dei manutentori.

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di Protezione
degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione del viso

MESSERSI’ PACKAGING SRL


112
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AL PERICOLO DI FOLGORAZIONE

È presente un rischio residuo per il manutentore dell’equipaggiamento elettrico, nel caso sia necessario
intervenire all’interno di quadri elettrici, scatole di derivazione e componenti elettrici, in presenza di
tensione, per effettuare operazioni verifica, manutenzione e prove di funzionamento, che necessitano
l’intervento con l’equipaggiamento elettrico in tensione e/o la rimozione delle protezioni.

Pertanto i manutentori devono operare con cautela e rispettare le indicazioni riportate nelle etichette
affisse in prossimità di detti componenti.

Inoltre gli interventi che prevedono l’accesso all’interno di dette zone devono obbligatoriamente
essere eseguiti da “manutentori elettrici” specializzati ed autorizzati, i quali devono inoltre attenersi
scrupolosamente a tutte le norme di sicurezza riguardanti l’impiantistica elettrica.

E’ importante evidenziare che il personale che opera tali interventi non è sufficiente che sia formato solo
sugli aspetti correlati al rischio elettrico, ma:

- deve avere una profonda conoscenza anche di tutte le problematiche di sicurezza relative alle macchine
su cui opera
- essere espressamente autorizzato dal Datore di Lavoro ad eseguire interventi su equipaggiamenti
elettrici in tensione.

2 SICUREZZA
In merito alle norme per i lavori elettrici fuori tensione, sotto tensione ed in prossimità si citano (a titolo
di esempio):

- CEI 11-27 - Lavori su impianti elettrici


- CEI EN 50110 parti 1 e 2- Esercizio degli impianti elettrici.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di Protezione


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione del viso

MESSERSI’ PACKAGING SRL


113
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALLE SUPERFICI CALDE

È presente un rischio residuo per il manutentore, dovuto alla possibile ustione in corrispondenza dei
motori, a causa della presenza di parti che potrebbero avere una temperatura superiore al livello di
ustione (45°C) dovuto dalla necessità di accedere per manutenzione, ricerca guasti, etc…

Inoltre è presente un rischio residuo per l’operatore con i ripari aperti, a causa della presenza di parti che
presentano una temperatura superiore al livello di ustione (45°C) dovuto dalla necessità di accedere per
regolazioni, attrezzaggi, etc…
L’operatore e il manutentore deve operare con cautela, rispettare le indicazioni riportate nelle etichette
affisse e nel manuale delle istruzioni per l’uso e la manutenzione ed impiegare i DPI previsti
Inoltre, prima di accedere agli elementi per la loro sostituzione o per qualsiasi altro intervento, attendere
almeno 30 minuti dopo l’interruzione dell’energia di alimentazione, per eseguire lavori su detti elementi.
Pertanto sia l’operatore che il manutentore oltre a rispettare le modalità d’uso previste devono rispettare
gli usi consentiti e vietati riportati negli appositi cartelli affissi sulla macchina, indossare opportuni
indumenti di protezione per evitare il contatto con elementi caldi e per i lavori di breve durata in cui non
sia possibile impiegare protezioni.

2 SICUREZZA
Prima di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione, attendere almeno 30 minuti dallo
spegnimento della macchina.

ATTENZIONE: RISCHIO ALTE TEMPERATURE

Per le operazioni di manutenzione, permane il rischio di scottatura relativo alla lama saldante della testa
di reggiatura. Per questo rischio è obbligatorio l'uso dei guanti.

Inoltre tale rischio permane anche in prossimità di tutti i motori presenti sulla macchina.

ATTENZIONE: PRIMA DI EFFETTUARE QUALSIASI TIPO DI INTERVENTO


IN TUTTI I COMPONENTI DELLA MACCHINA È NECESSARIO ATTENDERE DALL’ULTIMO
SPEGNIMENTO ALMENO 30 MINUTI.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione


degli occhi protezione sicurezza del corpo

MESSERSI’ PACKAGING SRL


114
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALLA PRESENZA DI ELEMENTI DI TAGLIO

È presente un rischio residuo sia per l’operatore che per il manutentore, dovuto al possibile contatto con
elementi di taglio, come ad esempio alcuni spigoli vivi.

È presente un rischio residuo sia per l’operatore che per il manutentore, dovuto alla possibile contatto
con elementi di taglio della reggia in corrispondenza della testa di reggiatura, a causa della presenza di
una lama di taglio della reggia a seguito delle operazioni di reggiatura.

L’operatore ed il manutentore devono operare con cautela, rispettare le indicazioni riportate nelle etichette
affisse e nel manuale delle istruzioni per l’uso e la manutenzione ed impiegare i DPI previsti

Pertanto sia l’operatore che il manutentore oltre a rispettare le modalità d’uso previste devono rispettare
gli usi consentiti e vietati riportati negli appositi cartelli affissi sulla macchina, indossare opportuni
indumenti di protezione per evitare il contatto con elementi che determinano un pericolo di taglio e per
i lavori di breve durata in cui non sia possibile impiegare protezioni.

2 SICUREZZA
Questo pericolo permane in prossimità del pallet in movimento, dell’arco di reggiatura, del porta bobina,
della testa di reggiatura e in prossimità degli elementi mobili della macchina in generale.
Nella zona di carico e scarico, nel trasporto e nell’installazione.
Questo pericolo è presente anche in tutti i punti di contatto tra pignone e catena.
Questo pericolo permane anche in prossimità di tutti i movimenti dei trasporti della linea di imballo.
Questo pericolo permane anche in prossimità della reggiatrice OR60.
Questo pericolo permane anche durante la fase di sostituzione della bobina di reggia.
Questo pericolo permane anche durante le fasi di manutenzione e regolazione di tutti i componenti della
macchina.
Questo pericolo permane all'interno di tutta la AREA di lavoro della macchina.
Questo pericolo permane in particolare nella zona dove sono presenti catene e pignoni.

DPI da impiegare:

Guanti di Calzature di Protezione


protezione sicurezza del corpo

MESSERSI’ PACKAGING SRL


115
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AL PERMANERE DI ENERGIA ACCUMULATA


ENTRO I CILINDRI DEGLI ATTUATORI PNEUMATICI

È presente un rischio residuo per il manutentore, quando la macchina è isolata dalla rete elettrica di
alimentazione e dalla rete di alimentazione pneumatica, dovuto al permanere di energia accumulata
entro i cilindri degli attuatori, a ripari mobili aperti a causa della presenza di valvole a centri chiusi e/o
serbatoi che rimangono in pressione.

Si segnala che dette tubazioni sono in ogni caso identificate e segnalate rispetto le altre tubazioni
presenti nella macchina.

Pertanto prima di eseguire qualsiasi lavoro su detti cilindri, seguendo le istruzioni riportate nei manuali
degli stessi attuatori, consegnati con la macchina, il manutentore deve provvedere alla neutralizzazione
dell’energia accumulata, seguendo inoltre le norme di sicurezza proprie dei manutentori, quali per
esempio l’azionamento manuale con apposito utensile delle valvole di pilotaggio per mandare in scarico
l’energia immagazzinata.
Non si deve in ogni caso procedere con lo scollegamento delle tubazioni se queste sono ancora in
pressione.

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Protezione Guanti di Calzature di Protezione Protezione
degli occhi protezione sicurezza del corpo del viso

MESSERSI’ PACKAGING SRL


116
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AL PILOTAGGIO DELLE VALVOLE CON


APPOSITO UTENSILE

È presente un rischio residuo per il manutentore, quando a ripari mobili aperti si azionano i pilotaggio delle
valvole con l’apposito utensile, dovuto al necessità di verificare durante la ricerca gusti il funzionamento
degli elementi mobili azionati pneumaticamente od oleoidraulicamente, quando permane energia
accumulata entro i cilindri degli attuatori.

Pertanto quando si eseguono detti interventi, il manutentore, deve accertarsi che in prossimità degli
elementi mobili comandati non vi siano persone ed in ogni caso attivare detti elementi mobili sono se
strettamente necessario per la ricerca guasti.

DPI da impiegare:

Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di Protezione


degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione del viso

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


117
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALL’INTRAPPOLAMENTO ENTRO LA ZONA


PERICOLOSA (ZONA DI LAVORO DELLA MACCHINA)

È presente un rischio residuo sia per l’operatore che per il manutentore, dovuto al possibile intrappolamento
entro le zone pericolose della macchina a seguito dell’accesso e della chiusura dei ripari mobili, a causa
della presenza di elettro serrature per impedire l’accesso durante le fasi di rallentamento ed arresto degli
elementi mobili con inerzia.

Sia l’operatore che il manutentore, in caso di intrappolamento devono attivare la funzione di arresto
d’emergenza azionando uno dei dispositivi rossi a sfondo giallo sui quadri elettrici di comando.

Inoltre sia l’operatore che il manutentore in caso di accesso con successiva chiusura vista la presenza
dei dispositivi di interblocco con elettro serratura montati nella zona interna della zona pericolosa e con
accanto apposto l’utensile per lo sblocco, devono utilizzare lo stesso per sbloccare l’elettro serratura,
aprire la porta ed uscire dall’area pericolosa.

Pertanto sia l’operatore che il manutentore oltre a rispettare le modalità d’uso previste devono rispettare
gli usi consentiti e vietati sia in appositi cartelli affissi sulla macchina, indossare opportuni indumenti di
protezione specifici entrando nella zona di lavoro della macchina.

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di
degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


118
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RELATIVO ALLE FUNZIONI DI SICUREZZA ED AI SISTEMI DI


COMANDO/CONTROLLO

Si segnala che le funzioni di sicurezza ed i sistemi di comando/controllo sono realizzate in conformità


alla categoria 3 di sicurezza secondo la norma EN ISO 13849-1: applicazione di principi di sicurezza e
componenti ben collaudati.

Questo requisito non significa che vengano rilevati i guasti. Di conseguenza, l'accumulo di guasti non
rilevati può portare ad un segnale di uscita non previsto e ad una situazione di pericolo sulla macchina.

Pertanto si segnala che è presente un rischio residuo sia per l’operatore che per il manutentore, dovuto
ad un mancato arresto/errata selezione dei movimenti, secondo quanto previsto.

Prima di entrare all’interno delle aree pericolose, aprire i ripari mobili, etc… sia per l’operatore che per il
manutentore devono verificare ed accertarsi che detti elementi mobili siano effettivamente fermi.

Inoltre sia per l’operatore che per il manutentore prima di avviare il ciclo di funzionamento della macchina,
verificare ed accertarsi dell’assenza di situazioni di guasto che se non rilevate e riverificate, possono
portare alla perdita della funzione di sicurezza.

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Protezione Guanti di Calzature di Protezione Casco di
degli occhi protezione sicurezza del corpo protezione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


119
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALLA DISPERSIONE DI PRODOTTO

È presente un rischio residuo di scivolamento sia per l’operatore che per il manutentore, nel caso in cui
si verifichi una presenza di fluidi o materiali a terra, a causa di una rottura dei condotti.

Pertanto sia l’operatore che il manutentore, devono impiegare calzature antiscivolo, resistenti ed adatte
alla particolare natura del rischio.

DPI da impiegare:

Calzature di
sicurezza

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


120
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO ALL' INCIAMPO E/O CADUTA

È presente un rischio residuo per l’operatore che per il manutentore dovuto al possibile inciampo con
conseguente caduta, a causa della presenza di strutture orizzontali a livello del piano di calpestio, in
prossimità dell’accesso alla zona interna della macchina, con i ripari aperti.

Dette parti sono comunque adeguatamente segnalate con cartelli specifici e/o bande a strisce oblique
gialle e nere.

Pertanto sia per l’operatore che per il manutentore devono operare con cautela, ed accedere alle zona
interne della macchina con i ripari aperti, con la massima attenzione evitando il contatto con dette parti.
Inoltre sia l’operatore che il manutentore devono sempre impiegare dispositivi di protezione dei piedi
appropriati, quali per esempio calzature antiscivolo, resistenti ed adatte alla particolare natura del rischio.

DPI da impiegare:

2 SICUREZZA
Calzature di
sicurezza

MESSERSI’ PACKAGING SRL


121
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DI SCHIACCIAMENTO PER CADUTA PACCHI

È presente un rischio residuo per il manutentore, dovuto al possibile schiacciamento, causato da una
caduta accidentale del pacco mentre viene traslato dai trasporti a rulli.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

2 SICUREZZA

DPI da impiegare:

Calzature di
sicurezza

MESSERSI’ PACKAGING SRL


122
Reggiatrice orizzontale OR60

RISCHIO RESIDUO DOVUTO AL RUMORE

La macchina produce, come da prove sperimentali effettuate, un livello di pressione acustica continuo
equivalente ponderato A di 77dB.
Per evitare i pericoli di offesa alle orecchie per rumori laceranti o insistenti, l’operatore e il manutentore,
oltre ad essere adeguatamente informati e formati, durante il funzionamento della macchina e gli
interventi di manutenzione, devono sempre impiegare dispositivi di protezione delle orecchie appropriati,
quali per esempio cuffie o tappi protettivi o simili protezioni auricolari personali.

DPI da impiegare:

Protezione
dell'udito

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


123
Reggiatrice orizzontale OR60

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

2 SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


124
Reggiatrice orizzontale OR60

3. INSTALLAZIONE

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


125
Reggiatrice orizzontale OR60

3.1 AVVERTENZE E PRESCRIZIONI

In questo capitolo sono descritte le procedure da utilizzare per sollevare, spostare e trasportare la
macchina, prima della sua installazione oppure dopo la sua rimozione. E’ importante rispettare le
procedure e le disposizioni riportate in questo capitolo al fine di salvaguardare la sicurezza del personale
adibito alle operazioni di sollevamento e movimentazione, nonché l’integrità della macchina.

Adibire alle operazioni di sollevamento e movimentazione esclusivamente


personale addestrato, coordinato da una persona al suolo, esperta per tale
compito, in grado di fare le dovute segnalazioni.

Prima di iniziare qualsiasi operazione di sollevamento e movimentazione è


importante essere a conoscenza dei pesi e delle dimensioni dei componenti da
movimentare. Tali dati sono indicati o sulla targhetta applicata alla macchina
o nel presente manuale.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


126
Reggiatrice orizzontale OR60

3.2 TRASPORTO E MOVIMENTAZIONE

Il trasporto della macchina avviene utilizzando camion, nave, ferrovia o aereo. Viene seguito particolarmente
il caricamento ed il posizionamento delle parti smontate sul mezzo di trasporto, proteggendo le superfici
verniciate e in modo da evitare rotture, deformazioni o scalfiture.
I diversi componenti dell’impianto sono suddivisi ed imballati in colli omogenei per dimensioni e peso.
Lo scarico dei colli dall’automezzo di trasporto al luogo di montaggio, deve avvenire preferibilmente con
l’impiego di carrelli elevatori di portata adeguata, provvisti di forche o pianale per il sollevamento ed
il trasporto dei carichi. Ogni altro sistema diverso vanifica la garanzia assicurativa per eventuali danni
riportati alla macchina. Verificare sempre il corretto bilanciamento del peso della macchina in modo tale
da prevenire spostamenti inaspetati o cadute a terra.
Per gli spostamenti all’interno dello stabilimento la macchina può essere trasportata con carro ponte
provvedendo ad imbracarla in maniera corretta tramite l’utilizzo di funi con adeguate caratteristiche di
resistenza in funzione del peso della macchina stessa. Permane comunque il rischio di urto da movimento
improvviso per sbilanciamento delle parti della macchina in caso di cedimento o slittamento delle cinghie.
Il sollevamento deve avvenire a bassa velocità e con continuità senza effettuare strappi o impulsi.
La macchina può essere sollevata tramite gru o carroponte, con due funi o catene di aggancio collegate
in alto ai due golfari posti sopra la struttura portante della macchina, evitando comunque che le funi
appoggino sopra parti fragili.
Di seguito sono riportate le procedure che deve seguire il cliente per lo scarico e il posizionamento della
macchina nel luogo stabilito per il suo funzionamento:

• Sollevare uno alla volta i componenti di cui è composta la macchina che sono:

3 INSTALLAZIONE
- Struttura macchina;
- Porta bobina;
- Quadro elettrico.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


127
Reggiatrice orizzontale OR60

Procedere con l'assemblaggio dei vari componenti come descritto nel paragrafo 3.5 mentre per il trasporto
e la movimentazione seguire i punti successivi.

Se invece la macchina viene spedita assemblata procedere nel seguente modo:

• Liberare la macchina dalle strutture che la ancorano al sistema di trasporto;


• Agganciare gli appositi golfari nei montanti;
• Posizionare la gru sul fianco della macchina oppure posizionare il gancio del
carroponte sopra al centro della macchina ed agganciare ad esso i cavi di
sollevamento;
• Verificare la tensione di cavi ed eventualmente regolare la lunghezza per fare in
modo che agiscano uniformemente;
• Sollevare lentamente la macchina dal pianale del mezzo di trasporto, cercando di
farla rimanere in posizione verticale e controllandone le oscillazioni con una fune
guida;
• Raggiunta l’altezza sufficiente, spostare il mezzo di trasporto;
• Dopo aver abbassato la macchina fino a 30 cm dal suolo, trasportarla al luogo di
destinazione, avendo cura che rimanga sempre in posizione verticale e che lungo
il percorso non danneggi persone o cose;
• Appoggiare la macchina al suolo e liberarla delle attrezzature usate per il trasporto.

Nel caso di impiego di carrelli elevatori tenere presente che:

3 INSTALLAZIONE
• La guida del carrello deve essere affidata a persona qualificata ed esperta nello
specifico lavoro;
• I movimenti di traslazione del carrello dovranno essere effettuati abbassando il più
possibile le forche di sollevamento;
• I percorsi da utilizzare devono essere idonei al transito dei carrelli elevatori, essere
privi di buche o sconnessioni e comunque tali da assicurare la stabilità del carico;
• Il carico deve essere idoneamente sistemato sulle forche del carrello in modo da
evitare possibili cadute accidentali.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


128
Reggiatrice orizzontale OR60

MOVIMENTAZIONE DALL’ALTO

Le operazioni di sollevamento e movimentazione delle unità funzionali munite di golfari, devono avvenire
per mezzo di specifici mezzi di sollevamento, introducendo gli accessori o gli stessi ganci di sollevamento,
nei golfari posti nella zona superiore dell'unità funzionale.

I golfari dell’unità funzionale sono opportunamente segnalati dal seguente simbolo:

Quando si utilizza un mezzo di sollevamento per maneggiare una macchina,


assicurarsi che i perni di aggancio e sollevamento siano correttamente
disposti: il gancio deve presentare la linguetta di sicurezza chiusa.

Le funi di sollevamento devono essere in buone condizioni e adatte per il tipo di lavoro che deve essere
svolto. Inoltre devono essere di lunghezza tale per cui siano rispettate le disposizioni della seguente
figura.

3 INSTALLAZIONE
Gli eventuali tiranti a nastro devono essere privi di danni, cricche o usure e devono essere conformi alle
normative EN 1492-1 – EN 1492-2.
Se impiegate le funi di acciaio, queste devono essere conformi alle normative ISO 4308, ISO 4308-2, ISO
4309 (ultime edizioni) e devono essere marcate CE di sensi della Direttiva Macchine.
Le funi di acciaio, a nastro e le catene, non devono essere attorcigliate o annodate; seguire le modalità
d’uso indicate dal fornitore delle funi.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


129
Reggiatrice orizzontale OR60

SOLLEVAMENTO CON GRU - CARROPONTE

Questa modalità di sollevamento obbliga all’impiego di quattro catene (o cavi) di lunghezza differente
fra loro: la posizione baricentrica, non simmetrica rispetto alla pianta del carico, crea problemi di
sbilanciamento del carico. Nella figura seguente si riporta un esempio di sollevamento dall'alto di un
carico, agganciato tramite due golfari e catene, nei due differenti casi:

1. Carico bilanciato 2. Carico con baricentro decentrato

Utilizzare catene/funi sufficientemente lunghe, in modo che gli angoli α siano il più stretti possibile
perché all'aumentare dell'angolo α aumenta la trazione esercitata sulle catene e, di conseguenza, diventa

3 INSTALLAZIONE
necessario utilizzare catene/funi con portata nominale maggiore. Se il carico è fortemente sbilanciato,
per tenere il carico orizzontale è necessario utilizzare catene di lunghezza differenziata (L1 ≠ L2) . In
questo caso anche gli angoli formati dalle catene rispetto alla verticale cambiano (α1 ≠ α2) e, quindi, le
tensioni delle due catene sono sensibilmente diverse.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


130
Reggiatrice orizzontale OR60

PUNTI DI SOLLEVAMENTO
STRUTTURA MACCHINA

Disegno della macchina in sollevamento e


indicazione del peso sulla targa.
In fase di sollevamento evitare che le funi
poggino su parti della macchina fragili.

3 INSTALLAZIONE
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSERSI’ PACKAGING SRL


131
Reggiatrice orizzontale OR60

3 INSTALLAZIONE
N. 2 sling x 1 meter

MESSERSI’ PACKAGING SRL


132
Reggiatrice orizzontale OR60

Il peso è riportato mediante stampigliatura sulla targhetta applicata alla


macchina.

Per sollevare la macchina ricorrere ad un apparecchio di sollevamento di


portata idonea al carico da sollevare.
Per il sollevamento utilizzare funi o catene omologate e certificate, idonee al
carico da sollevare; si consiglia di rispettare un angolo al vertice di circa 90°.
Accertarsi che i punti di aggancio sulla macchina non siano deformati o
danneggiati.
Allontanare le persone in prossimità della macchina durante le fasi di carico
e scarico.
Evitare di far transitare la macchina sospesa sopra le persone.
Fissare adeguatamente la macchina al mezzo di trasporto durante la sua
movimentazione.

Il Fabbricante non risponde dei danni provocati a persone animali e beni per
l’utilizzo di sistemi di sollevamento diversi da quelli indicati e non certificati
dagli enti preposti nel paese di utilizzo.

Assicurarsi sempre prima di qualsiasi operazione che non vi siano persone


esposte in zone pericolose (in questo caso l'area circostante le parti della

3 INSTALLAZIONE
macchina è da considerarsi interamente zona pericolosa).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


133
Reggiatrice orizzontale OR60

3.3 STOCCAGGIO

In caso di inattività, la macchina deve essere immagazzinata adottando le seguenti precauzioni:

• immagazzinare la macchina in un luogo chiuso;


• ingrassare le parti non verniciate;
• proteggere la macchina da urti e sollecitazioni;
• proteggere la macchina dall’umiditià;
• evitare che la macchina sia sottoposta a temperatire estreme e proteggerla da
escursioni termiche elevate;
• evitare che la macchina venga a contatto con sostanze corrosive.

3.4 PREDISPOSIZIONI

Predisposizioni per l’installazione

La macchina dovrà essere collocata in un ambiente sufficientemente grande e sgombro da ostacoli,


idoneo per il suo corretto funzionamento e per le operazioni di manutenzione e regolazione.
Occorre considerare non solo le dimensioni di ingombro della macchina, ma anche quelle dei colli da
lavorare, le dimensioni per le operazioni di carico e scarico e le dimensioni dei mezzi di sollevamento
prescelti. Il luogo di installazione dovrà avere una buona illuminazione, essere privo di polveri, di fonti di
calore elevate e di presenza di atmosfera esplosiva, in modo da garantire il corretto funzionamento della

3 INSTALLAZIONE
macchina.
La predisposizione della macchina deve essere effettuata in maniera da rendere ottimale l’ergonomia
e la sicurezza del posto di lavoro: lasciare intorno alla stessa un’area sufficiente a permettere agevoli
operazioni di uso e manutenzione del materiale da lavorare.

Predisposizione dell’impianto elettrico

Il collegamento all’impianto elettrico che alimenta e combina la sincronia con altre macchine va realizzato
da personale specializzato e qualificato rispettando lo schema elettrico e le disposizioni prescritte nelle
Leggi e/o Norme tecniche vigenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e in materia di impianti
elettrici.
Per raggiungere un adeguato livello di sicurezza, il cliente deve predisporre, per l’impianto elettrico a cui
fa capo la macchina:

• un sistema di messa a terra secondo le disposizioni del paese dell’utilizzatore;


• quanto necessario per la corretta messa in opera la regola dell’arte, in base alle
Leggi e alle Norme tecniche in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e in materia
di impainti elettrici.

Tali predisposizioni sono sempre a carico e sotto la completa responsabilità


dell’utente.

Il fabbricante non si ritiene responsabile per i danni a persone, animali e beni,


causati dalla non osservanza di tale disposizione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


134
Reggiatrice orizzontale OR60

Al momento dell’ installazione della macchina il cliente deve:

• controllare l’assoluta pulizia delle superfici di appoggio;


• rispettare il posizionamento illustrato nel lay-out;
• assicurarsi che gli allacciamenti alla rete elettrica e all’alimentazione pneumatica
siano efficienti e corretti.

L’installazione va eseguita esclusivamente da personale qualificato, nel


rispetto delle norme e delle disposizioni nazionali relative agli impianti
elettrici e pneumatici. Il personale deve essere perfettamente a conoscenza
delle norme di sicurezza di carattere generale vigente in ogni singolo paese,
in più dovrà conoscere le indicazioni, le norme di sicurezza e le disposizioni
relative alla macchina, riportate nel presente manuale.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


135
Reggiatrice orizzontale OR60

3.5 MONTAGGIO

Dopo aver eseguito il trasporto e la movimentazione della struttura della macchina e delle sue parti e
dopo aver eseguito le predisposizioni necessarie si può passare all'assemblaggio della struttura seguendo
le immagini sottostanti.

Preparazione superficie d’appoggio per la macchina reggiatrice

È indispensabile che la macchina venga appoggiato su una superficie perfettamente livellata ed orizzontale.
La pavimentazione deve sopportare il peso della macchina e delle eventuali altre macchine che
compongono la linea di imballo.

Fissaggio al pavimento

La macchina è dotato di piastre con base forata per il fissaggio al pavimento tramite tasselli ad espansione.
Si raccomanda di usare la chiave dinamometrica per il serraggio, al fine di non danneggiare il piede.

Durante il sollevamento e il posizionamento nel luogo di installazione è necessaria la presenza di addetti


per eventuali segnalazioni.

Eseguire il sollevamento lentamente controllando che il carico sia bilanciato.

3 INSTALLAZIONE
Mantenere la distanza di sicurezza e comunque non sostare o transitare sotto a carichi sospesi;

Il personale addetto deve utilizzare gli appositi D.P.I. (quale caschi, scarpe infortunistiche antiscivolo,
guanti ecc.) in quanto di possono creare delle situazioni pericolose dovute alla caduta di oggetti o alla
caduta del dispositivo stesso.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


136
Reggiatrice orizzontale OR60

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


137
Reggiatrice orizzontale OR60

Dopo aver assemblato e fissato al suolo la macchina mediante appositi tasselli e bulloni è necessario
eseguire il montaggio dei seguenti componenti:

• Quadro elettrico di comando e controllo se non a bordo macchina;


• Posizionamento e fissaggio del porta bobina;
• Protezione meccanica perimetrale della macchina con pannelli di
accesso interbloccati fissati tramite viti imperdibili;
• Porta di accesso (PORTA 1);
• Barriera fotoelettrica di sicurezza muting ingresso pacco (MUTING
MT1);
• Barriera fotoelettrica di sicurezza muting uscita pacco (MUTING MT2).

ATTENZIONE: QUESTI DISPOSITIVI DI SICUREZZA DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE


INSTALLATI PRIMA DI METTERE IN SERIVIZIO LA MACCHINA.
ATTENZIONE: QUESTI DISPOSITIVI DI SICUREZZA DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE
INSTALLATI E POSIZIONATI COME RIPORTATO SUL LAYOUT.

PROCEDURA DI MONTAGGIO DELLA BOBINA DI REGGIA SUL PORTA BOBINA.

ATTENZIONE: PER EFFETTUARE LA SOSTITUZIONE E IL MONTAGGIO DELLA BOBINA DI


REGGIA SUL PORTA BOBINA E' NECESSARIO CONSULTARE IL PARAGRAFO 5.2.4.

3 INSTALLAZIONE
PROCEDURA DI MONTAGGIO QUADRO ELETTRICO
(per il corretto posizionamento fare riferimento al LAYOUT)

Se la macchina prevede un allestimento con quadro elettrico di controllo non a bordo macchina (è il caso
dei quadri elettrici a “leggio” separati dalla struttura della macchina) occorre:
• Posizionare il quadro elettrico nell’area di lavoro dell'operatore e comunque fuori dalla protezione
perimetrale della macchina;
• Effettuare i collegamenti elettrici tra il quadro elettrico e la macchina, come indicato negli schemi
elettrici allegati. Si rimanda al paragrafo idoneo alle prescrizioni di sicurezza per poter eseguire i
suddetti collegamenti elettrici.

Il quadro elettrico deve essere posizionato in un’area sicura, fuori dalla protezione
perimetrale della macchina.
L’area di lavoro dell’operatore non deve ostacolare la vista della lavorazione
della macchina.
Il collegamento del quadro elettrico alla macchina, deve essere effettuato in
conformità alle istruzioni riportate nel manuale ed alle norme di sicurezza in
vigore nel luogo di installazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


138
Reggiatrice orizzontale OR60

POSIZIONAMENTO DEGLI ALTRI COMPONENTI DELLA MACCHINA

Come indicato nel LAYOUT.

ATTENZIONE: Se, trascorso un determinato periodo,si ha la necessità di


spostare la macchina da un luogo all'altro, è obbligatorio contattare i tecnici
della MESSERSI' PACKAGING SRL prima di smontare o movimentare qualsiasi
componente della macchina.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


139
Reggiatrice orizzontale OR60

3.6 MONTAGGIO PROTEZIONI PER AREE PERICOLOSE

Completare il montaggio della macchina posizionando e fissando al suolo le protezioni perimetrali


(per il corretto posizionamento fare riferimento al LAYOUT e al manuale di istruzioni del
costruttore).

La macchina può essere fornita in due configurazioni, come di seguito riportato (è selezionata la
configurazione in esame):

 Macchina singola, senza linea di trasporto;

 Macchina completa di linea di trasporto.

Per l’installazione dei dispositivi di sicurezza obbligatori fare riferimento al paragrafo


2.12

La macchina è dotata di protezioni accurate che garantiscono elevato grado di sicurezza del personale
addetto durante l'operatività della macchina stessa, in accordo alle vigenti normative internazionali

3 INSTALLAZIONE
antinfortunistiche.
La macchina inoltre è dotata di dispositivi di sicurezza aventi il fondamentale compito di proteggerla in
ogni sua parte. Tali dispositivi entrano in funzione quando è rilevata una anomalia tale da richiedere
l'arresto della macchina e successivo intervento manutentivo.

Prima di effettuare il collaudo presso il cliente, la protezione meccanica fissa


(reti perimetrali) lungo il perimetro della macchina, deve essere installata.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


140
Reggiatrice orizzontale OR60

PROTEZIONI PERIMETRALI, PORTE DI ACCESSO E BARRIERE FOTOELETTRICHE E BARRIERE


FOTOELETTRICHE MUTING

3 INSTALLAZIONE

ATTENZIONE: LE PROTEZIONI PERIMETRALI, LE PORTE DI ACCESSO (DOTATE DI INTER-


BLOCCO E DI RICHIESTA DI ACCESSO), LE BARRIERE FOTOELETTRICHE E LE BARRIERE
FOTOELETTRICHE MUTING DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE INSTALLATE PRIMA
DI METTERE IN SERVIZIO LA MACCHINA.

PER IL MONTAGGIO E L’INSTALLAZIONE DI QUESTI DISPOSITIVI DI SICUREZZA CONSUL-


TARE IL MANUALE SPECIFICO DEL COSTRUTTORE.

QUESTI DISPOSITIVI DEVONO ESSERE POSIZIONATI COME RIPORTATO SUL LAYOUT.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


141
Reggiatrice orizzontale OR60

3.7 PIAZZAMENTO

Il posizionamento della macchina deve essere effettuato in relazione ai volumi a disposizione, valutando
i vari ingombri costruttivi dell’edificio (come da progetto) e considerando le fasi di lavorazione della
macchina: caricamento, lavorazione, scarico.
La scelta del luogo o degli spazi adatti alla posa della macchina sono piuttosto importanti per la qualità
del lavoro, detta zona dovrà essere ben illuminata ed areata.
Lo spazio libero dovrà essere di 2 metri attorno a tutti i lati della macchina ed il soffitto deve avere un
altezza minima di almeno 1 m dal filo superiore della macchina.
Dovrà consentire inoltre il passaggio di carrelli elevatori o altri mezzi necessari per la manutenzione.
Collocare la macchina come stabilito sul LAYOUT, in caso contrario non si risponde di danni o inconvenienti
a persone, animali o cose causati da uno scorretto piazzamento.

PROCEDURA PER IL FISSAGGIO

• Posizionare la struttura della macchina su un pavimento livellato. Nel caso in cui


il pavimento non offra sufficienti garanzie di solidità, consigliamo di eseguire delle
fondazioni.
• Ancorare la struttura della macchina al pavimento nei punti stabiliti, mediante
tasselli e bulloni che agiscono sulla piastra di base dei montanti.
• Prima di effettuare il fissaggio definitivo della macchina, verificare, con una livella

3 INSTALLAZIONE
centesimale, il livellamento della macchina ed eventualmente modificarne l’assetto
agendo sui dadi di regolazione (se presenti).
• Posizionare successivamente i diversi componenti e controllare nuovamente il
livellamento sia trasversale che longitudinale della macchina e delle rulliere di
trasporto che le sono state abbinate.
• Accertarsi del corretto serraggio dei bulloni sulla piastra di base dei montanti, per
evitare vibrazioni.

L’ambiente di installazione della macchina dovrà avere una corretta


illuminazione (assenza di zone d’ombra) e il giusto microclima (temperatura,
umidità, ecc.).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


142
Reggiatrice orizzontale OR60

Prima di effettuare il fissaggio definitivo


della macchina, verificare, con una livella
centesimale, il livellamento della macchina ed
eventualmente modificarne l’assetto agendo
sui dadi di regolazione (se presenti).

3 INSTALLAZIONE

Dadi di regolazione

MESSERSI’ PACKAGING SRL


143
Reggiatrice orizzontale OR60

FISSAGGIO

Il posizionamento dei trasporti deve essere effettuato in relazione ai volumi a disposizione,


valutando i vari ingombri costruttivi dell'edificio (come da progetto) e considerando le
fasi di lavorazione della macchina: caricamento, lavorazione, scarico.

PROCEDURA PER IL FISSAGGIO

• Posizionare la struttura dei trasporti su un pavimento livellato. Nel caso in cui il pavimento
non offra sufficienti garanzie di solidità, consigliamo di eseguire delle fondazioni.

• Ancorare la struttura dei trasporti al pavimento nei punti stabiliti, mediante tasselli e
bulloni che agiscono sugli appositi piedini.

• Posizionare successivamente i diversi componenti e controllare nuovamente il


livellamento sia trasversale che longitudinale della macchina e dei trasporti che le sono
stati abbinati.

• Accertarsi del corretto serraggio dei bulloni sulla piastra di base dei montanti, per
evitare vibrazioni.

3 INSTALLAZIONE
L’ambiente di installazione della macchina dovrà avere una corretta
illuminazione (assenza di zone d’ombra) e il giusto microclima (temperatura,
umidità, ecc.).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


144
Reggiatrice orizzontale OR60

Preparazione superficie d’appoggio per i trasporti

È indispensabile che i trasporti vengano appoggiati su una superficie perfettamente livellata.


La pavimentazione deve sopportare il peso dei trasporti e delle eventuali altre macchine che compongono
la Linea di imballo.

Fissaggio al pavimento per i trasporti

I trasporti sono dotati di piastre con base forata per il fissaggio al pavimento tramite tasselli ad espansione.

l trasporti sono dotati di piedi regolabili con base forata per il fissaggio al pavimento.
Il livellamento si esegue intervenendo sul registro filettato come indicato in figura.

3 INSTALLAZIONE
Al termine serrare i dadi di bloccaggio per fissare la posizione ottenuta e ancorare le basi dei piedi al
pavimento utilizzando tasselli ad espansione.

Si raccomanda di usare la chiave dinamometrica per il serraggio, al fine di non danneggiare il piede.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


145
Reggiatrice orizzontale OR60

3.8 COLLEGAMENTI ELETTRICI

I collegamenti elettrici tra la macchina e il quadro elettrico (quando quest’ultimo non è a bordo macchina),
l’alimentazione della macchina dalla rete elettrica, ed il collegamento dei conduttori di protezione e dei
collegamenti equipotenziali a bordo macchina, devono essere effettuati esclusivamente da personale
esperto, rispettando le disposizioni delle specifiche norme tecniche e di sicurezza.
Il collegamento della macchina alla rete elettrica, nelle condizioni qui indicate, non mette in movimento
alcuna parte della macchina stessa.

Effettuare le connessioni tra i componenti elettrici della macchina e il quadro elettrico non a bordo
macchina, utilizzando gli schemi elettrici allegati (morsettiera di potenza X1 e morsettiera ausiliaria
X2). I conduttori dovranno essere opportunamente protetti da guaina isolante ed essere posati all’interno
di tubazioni o canalette per evitare danneggiamenti meccanici.

Il collegamento tra il quadro elettrico della macchina (morsettiera di potenza X1) e la linea elettrica
di alimentazione dovrà essere realizzato con cavo elettrico isolato, la cui sezione dei conduttori è in
relazione ai seguenti parametri:

• potenza di alimentazione;
• lunghezza del cavo di alimentazione;
• tipo e caratteristiche del cavo;
• modalità di posa e di allacciamento.

3 INSTALLAZIONE
Per l’alimentazione elettrica della macchina, curare in particolare che il colore del
conduttore di protezione sia GIALLO-VERDE e che faccia capo al morsetto PE, mentre il
conduttore di neutro deve essere AZZURRO e collegato al morsetto N.

Alla fine di ogni collegamento, verificare il bloccaggio dei cavi alla morsettiera e stringere
il pressacavo.

I componenti ed i conduttori sull’apparecchiatura, già cablati, non devono


essere manomessi. I danni derivati dal non rispetto di tale prescrizione non
verranno riconosciuti.
I collegamenti elettrici devono essere effettuati da un elettricista specializzato,
rispettando le normative tecniche e le disposizioni di sicurezza del paese di
installazione.
Verificare che la tensione di rete (V) e la frequenza (Hz) corrispondano ai
valori richiesti.
E’ obbligatorio il collegamento all’impianto di terra delle masse e delle masse
estranee della macchina secondo quanto impone la normativa locale.
Accertarsi che l’alimentazione della macchina provenga da un interruttore di
tipo magneto-termico (meglio se anche differenziale) avente un idoneo potere
di interruzione della corrente di corto circuito nel punto in cui è installato.
Prima di iniziare l’allacciamento elettrico della macchina alla rete elettrica,
togliere tensione all’alimentazione e posizionare l’interruttore generale di
macchina in posizione di aperto.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


146
Reggiatrice orizzontale OR60

Allacciamenti elettrici

Il tecnico elettricista deve collegare la morsettiera del motore con l’impianto elettrico considerando le
caratteristiche di alimentazione (tensione, frequenza e tipo di collegamento).

Verificare la conformità della linea elettrica di distribuzionee della messa a terra.

Evitare di agire su parti regolate e/o preimpostate all’atto del collaudo. Ogni modifica tecnica che si
ripercuote sul funzionamento e/o sulla sicurezza deve essere effettuata solo dal personale autorizzato dal
centro di assistenza tecnica o da tecnici formalmente autorizzati dalla ditta costruttrice.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


147
Reggiatrice orizzontale OR60

3.9 ALLACCIAMENTI PNEUMATICI

E’ a cura del Cliente l’allaccio pneumatico della macchina (valvola - riduttore di pressione) alla rete di
alimentazione dell’aria compressa dello stabilimento.

Sono forniti i seguenti dati utili per l’allaccio:

• pressione massima ingresso: 7 bar


• pressione massima ingresso: 5 bar
• pressione nominale di funzionamento: 6 bar

La tubazione per l’allaccio pneumatico dovrà essere idonea per le pressioni di funzionamento ed avere
un diametro minimo di 8 – 10 mm. La tubazione può essere un tubo in gomma o poliammide flessibile.

L’allaccio deve essere realizzato da personale specializzato ed in ottemperanza


alle norme tecniche e alle disposizioni di sicurezza.
Prima d’iniziare l’allaccio dell’aria compressa, assicurarsi che la valvola di
ingresso sia nella posizione di “chiuso”.

3 INSTALLAZIONE
A

F G

MESSERSI’ PACKAGING SRL


148
Reggiatrice orizzontale OR60

I tubi dell'aria compressa devono essere protetti con canale metallico e non devono recare intralcio
all'operatore e al manutentore.

L'aria compressa fornita deve essere esente da sporcizia e umidità.

Non manomettere né modificare per nessun motivo l'impianto pneumatico.

Il gruppo filtro-regolatore è fissato sulla struttura della macchina, al quale viene allacciato l'impianto
pneumatico della macchina.

Collegare l'aria compressa di rete all'attacco rapido F e controllare sul manometro G che la pressione sia
di circa 6 bar.
Se non lo è, sollevare la manopola di regolazione A e ruotare fino a raggiungere la pressione desiderata.

- Il sistema di alimentazione dell'aria deve essere costituito da un tubo flessibile

- Lo scarico del Gruppo Filtro è automatico e si verifica ogni volta che l'alimentazione viene interrotta.
In caso contrario l'acqua di condensa deve essere periodicamente scaricata svitando il tappo I.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


149
Reggiatrice orizzontale OR60

3.10 CONTROLLI PRELIMINARI

CONTROLLI PRELIMINARI ALLA CONSEGNA DELLA MACCHINA

Alla ricezione della macchina accertarsi che sia dotata di:

• Dichiarazione di conformità CE;


• Manuale di Istruzioni per l'uso e la Manutenzione;
• Schemi e disegni;
• Tutti i componenti previsti per l’assemblaggio;
• Parti di ricambio, qualora fossero presenti;
• Targa metallica CE apposta sulla struttura della macchina;
• Targa metallica CE apposta sul quadro elettrico della macchina.

Eventuali mancanze, difformità o imperfezioni rilevate dovranno essere


comunicate sollecitamente al Costruttore.

CONTROLLI PRELIMINARI ALL’AVVIAMENTO

Prima della messa in funzione della macchina, è necessario eseguire una serie di controlli e verifiche allo
scopo di prevenire errori e incidenti:

3 INSTALLAZIONE
• Verificare il corretto stazionamento della macchina al suolo;
• Controllare tutti i sistemi di sicurezza;
• Controllare le protezioni perimetrali;
• Controllare tutta la segnaletica;
• Controllare il corretto collegamento di tutte le fonti di energia esterne;
• Verificare se sono state eseguite la manutenzione giornaliera e quella programmata,
come riportato all’interno del manuale.
• Controllare la macchina e le sue attrezzature esternamente e “a vista”, verificando
eventuali rotture o danneggiamenti di componenti o della struttura. Nel caso
vengano riscontrati problemi, non utilizzare la macchina e far intervenire il
personale autorizzato alla manutenzione o fare riferimento al costruttore.
• Verificare la correttezza delle connessioni elettriche alla rete prima dell’accensione.
• Verificare la correttezza delle connessioni pneumatiche alla rete prima
dell’accensione.
• Verificare il tensionamento delle trasmissioni con catene presenti in ogni gruppo
funzionale e intervenire se necessario.
• Verificare che l’anta del quadro elettrico sia chiusa.
• Connettere la linea di alimentazione macchina a rete, terminata la fase di ispezione
generale.
• Verificare che la macchina sia pulita e sgombra di materiali estranei alla lavorazione.
• Verificare che la porta presente nelle protezioni perimetrali sia correttamente
chiusa.
• Verificare che non ci siano ostacoli presenti in corrispondenza delle barriere elettro-
sensibili anti-intrusione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


150
Reggiatrice orizzontale OR60

• Controllare il peso, le dimensioni, la regolarità e la stabilità dei carichi da imballare.


• Verificare se esistono perdite dal circuito di aria compressa ed eventualmente
procedere all’eliminazione.
• Non occorre scaricare l’acqua di condensa raccolta nel bicchierino del gruppo
filtro-riduttore, poiché lo scarico avviene automaticamente quando si chiude la
valvola dell’aria a monte della macchina e si scarica il circuito a valle;

CONTROLLI EFFICIENZA SICUREZZE

Qui vengono descritte quali sono le azioni che l’ operatore deve intraprendere per poter testare le
sicurezze operatore, prima di iniziare la produzione.

VERIFICA FUNZIONALITÀ PULSANTE DI EMERGENZA (A)

A macchina in moto premere il pulsante di emergenza (A).


Verificare che la macchina si arresti immediatamente.
Ruotare il pulsante di emergenza (A) premuto in precedenza in senso orario.
Premere il pulsante di RESET per ripristinare la macchina e le emergenze.
Premere il pulsante verde di MARCIA per abilitare la macchina al funzionamento.

VERIFICA FUNZIONALITÀ PROTEZIONI APRIBILI (PORTE DI ACCESSO - D1)

3 INSTALLAZIONE
Durante il funzionamento della macchina è possibile effettuare l'apertura della
porta di accesso (D1), da parte dell’operatore per poter accedere all'AREA di
lavoro della macchina.

L’operatore può accedere all'interno della AREA di lavoro della macchina


effettuando le operazioni descritte nel paragrafo 2.12.

VERIFICA FUNZIONALITÀ DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING (MT)

Durante il funzionamento della macchina oltrepassare con un oggetto una delle


barriere (B).
Verificare che la macchina si arresti immediatamente.
Uscire dalla area di lavoro della macchina e verificare che al suo interno
non ci siano persone.
Premere il pulsante blu di RESET MUTING INGRESSO MT1 o RESET MUTING
USCITA MT2.
Premere il pulsante RESET sul quadro elettrico della macchina.
Premere il pulsante verde di MARCIA, la macchina si riavvia.
Ripetere la stessa operazione in corrispondenza di tutte le barriere (B).

Effettuare le operazioni descritte nel paragrafo 2.12.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


151
Reggiatrice orizzontale OR60

QUADRI ELETTRICI - PULPITI DI COMANDO - PULSANTI DI EMERGENZA

Premendo il pulsante di EMERGENZA, le aree di lavoro della linea di imballo si arrestano.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

3 INSTALLAZIONE

Quadro elettrico
OR60 (6976)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


152
Reggiatrice orizzontale OR60

BARRIERE FOTOELETTRICHE

Recommended safety fence


Vietato NOT SUPPLIED
l'accesso agli
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT1)

Vietato
l'accesso agli

3 INSTALLAZIONE
operatori e ai
manutentori

BARRIERA
FOTOELETTRICA
MUTING (MT2)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


153
Reggiatrice orizzontale OR60

PORTA DI ACCESSO

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

3 INSTALLAZIONE
D1

MESSERSI’ PACKAGING SRL


154
Reggiatrice orizzontale OR60

3.11 REGOLAZIONI

Per “regolazioni”, si intendono tutte le varie operazioni e scelte che l’operatore deve impostare per
predisporre la macchina al “funzionamento”.

Prima di iniziare i controlli e le regolazioni “a vista” della macchina, si deve verificare che:

• l’interruttore generale di alimentazione della macchina sia disinserito;


• l’interruttore generale del quadro di macchina sia su 0;
• la valvola di intercettazione dell’aria compressa sia chiusa;
• l’installazione e l’allaccio elettrico e pneumatico della macchina siano stati eseguiti
correttamente.

ATTENZIONE

Accertarsi che tutte le protezioni siano montate correttamente.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


155
Reggiatrice orizzontale OR60

3.12 COLLAUDO MACCHINA

Il collaudo è effettuato da personale esperto ed autorizzato del Costruttore e si svolge in due fasi:

• Presso lo stabilimento del Costruttore con prove di simulazione di funzionamento.


• Presso il Cliente con prove preliminari e funzionamento reale.

Le procedure di collaudo sono tali da mettere in luce in modo immediato ed univoco qualunque eventuale
malfunzionamento o rottura della macchina.

Le procedure di collaudo non comportano forme di utilizzo “al limite” della macchina che possono recare
danni ad altri elementi.

Prima di effettuare il collaudo presso il Cliente, la protezione meccanica fissa,


lungo il perimetro della macchina, deve essere installata.

COLLAUDO PRESSO IL COSTRUTTORE

3 INSTALLAZIONE
La macchina è stata progettata e realizzata tenendo in considerazione anche gli aspetti ergonomici,
pertanto le operazioni di collaudo non creano condizioni di disagio per gli operatori.

Le principali operazioni effettuate sulla macchina durante la fase di collaudo presso il Costruttore, sono:

• Verifica del rispetto della costruzione alle disposizioni progettuali (strutturali, impiantistiche e di
funzionamento);

• Alimentazione e disalimentazione del quadro elettrico;

• Commutazione automatica/manuale del ciclo di funzionamento;

• Attivazione pulsante arresto emergenza;

• Verifica funzionamento lampade di segnalazione e messaggi sul display;

• Verifica intervento dei fine corsa e delle fotocellule;

• Verifica del funzionamento e tenuta dell’impianto pneumatico;

• Verifica dell’intero ciclo di funzionamento della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


156
Reggiatrice orizzontale OR60

COLLAUDO PRESSO IL CLIENTE

Le principali operazioni effettuate sulla macchina durante la fase del collaudo presso il Cliente sono:

• Verifica intervento interruttore automatico di alimentazione della macchina;


• Alimentazione e disalimentazione del quadro elettrico;
• Commutazione automatica/manuale del ciclo di funzionamento;
• Attivazione pulsante arresto emergenza;
• Verifica funzionamento lampade di segnalazione e messaggi sul display;
• Verifica intervento dei fine corsa e delle fotocellule;
• Verifiche e test, secondo procedura aziendale, della protezione perimetrale della
macchina;
• Verifiche e test, secondo procedura aziendale, dell’intero ciclo di funzionamento
della macchina.

Il Cliente prima della fase del collaudo, dovrà già aver realizzato l’allaccio alla rete elettrica ed a quella
pneumatica.

Durante la fase di collaudo il personale non addetto a tale operazione non


dovrà accedere oltre la zona delimitata con nastro segnaletico.
Gli operatori messi a disposizione dal Cliente, devono intervenire a collaudo
ultimato, su indicazione del personale del Costruttore, per prendere visione

3 INSTALLAZIONE
del corretto funzionamento e delle operazioni da effettuare per il corretto
funzionamento della macchina.
Non è previsto di compiere su organi in moto qualsiasi operazione di
registrazione o di riparazione.
Non è previsto di oliare o ingrassare a mano gli organi o gli elementi in moto
della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


157
Reggiatrice orizzontale OR60

3.13 IMBALLO E DISIMBALLO

La macchina dopo il collaudo e le prove preliminari (prove a vuoto e prove a carico), con simulazione di
funzionamento, eseguite nello stabilimento del costruttore, viene smontata, contrassegnando i singoli
componenti, in modo da agevolare il trasporto ed il successivo montaggio.
La macchina può venire spedita in uno o più colli con modalità diverse a seconda delle esigenze del tipo
di trasporto:

- Macchina priva di imballaggio e protetta da involucro in plastica trasparente.

- Macchina su pianale in legno o pallet e protetta da involucro in plastica trasparente.

- Macchina imballata in cassa di legno opportunamente dimensionata.

Gli imballi, per peso e dimensioni, devono essere trasportati mediante carrelli elevatori conformemente
alle disposizioni della legislazione di sicurezza vigente sulla movimentazione dei carichi.
La macchina imballata non presenta elementi di rischio (per forma, ingombri, spigoli o zone taglienti) per
i conduttori che la maneggiano.

Al ricevimento della macchina e al momento del disimballo accertarsi che l’imballo non abbia subito danni
durante il trasporto, che sia corredato degli eventuali accessori, o che non sia stato manomesso con
conseguente probabile asportazione di parti contenute all’interno, quindi è necessario controllare che i

3 INSTALLAZIONE
componenti siano quelli indicati sull’imballo. In caso di anomalie avvertire con tempestività il Costruttore.

Portare la macchina imballata il più vicino possibile al luogo previsto per l’installazione e procedere al
disimballo avendo cura di verificare che la fornitura corrisponda alle specifiche dell’ ordine.

I MEZZI DI SOLLEVAMENTO E TRASPORTO DEVONO ESSERE SCELTI IN


BASE ALLE DIMENSIONI, AI PESI, ALLA FORMA DELLA MACCHINA E AI SUOI
COMPONENTI. LA CAPACITÀ DEI MEZZI DI SOLLEVAMENTO DEVE ESSERE
SUPERIORE (CON UN MARGINE DI SICUREZZA) AL PESO PROPRIO DEI
COMPONENTI DA TRASPORTARE.

ATTENZIONE: Nel caso si riscontrassero danni o parti mancanti, comunicarlo


immediatamente al Servizio Assistenza Clienti MESSERSI PACKAGING S.r.l.
ed al Vettore presentando documentazione fotografica.
Assicurarsi che non rimangano nei contenitori parti della macchina di piccole
dimensioni.
Eseguire una circostanziata verifica delle condizioni generali.
Per lo smaltimento dei vari materiali costituenti l’imballaggio attenersi alle
normative vigenti per la tutela dell’ambiente.

NELLE OPERAZIONI DI SCARICO E MOVIMENTAZIONE È NECESSARIA LA


PRESENZA DI PERSONALE QUALIFICATO PER EVENTUALI SEGNALAZIONI
DURANTE IL TRASPORTO.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


158
Reggiatrice orizzontale OR60

LA MESSERSI PACKAGING S.r.l. NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ


DEI DANNI PROVOCATI DA OPERAZIONI SCORRETTE, DA PERSONALE NON
QUALIFICATO O DALL’USO DI MEZZI NON ADEGUATI.

Gli elementi d’imballaggio (punti metallici, involucri di plastica, ecc.) non


devono essere lasciati alla portata degli operatori in quanto potenziali fonti
di pericolo e vanno smaltiti, a seconda del tipo di materiale (cartone, legno,
metallo, poliestere, ecc.) e in base alla normativa vigente nel paese di utilizzo
della macchina.

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


159
Reggiatrice orizzontale OR60

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

3 INSTALLAZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


160
Reggiatrice orizzontale OR60

4. DESCRIZIONE DELLA
MACCHINA

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


161
Reggiatrice orizzontale OR60

4.1 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

La macchina reggiatrice automatica OR60 rende completamente automatico il confezionamento di


colli di varie dimensioni con la possibilità di eseguire una o più reggiature orizzontali con reggia in PP
(polipropilene) o PET (poliestere).

La macchina è costituita da una robusta carpenteria che forma, in tutte le sue parti, la struttura principale
della reggiatrice. Questa, viene progettata utilizzando le più moderne tecnologie di costruzione ed è
realizzata mediante l’assemblaggio di lamiere (in acciaio) elettrosaldate opportunamente dimensionate,
in funzione dei formati e delle tipologie di prodotti da reggiare.

La costruzione, interamente in acciaio, viene verniciata e/o protetta con adeguati trattamenti superficiali
al fine di garantirne una adeguata protezione anche in condizioni ambientali non ottimali.

La testa di reggiatura, costituisce l’elemento funzionale principale, essa infatti esegue automaticamente
le operazioni di: lancio, recupero, tensionamento, saldatura e taglio.

La razionalizzazione della costruzione, consente una grande semplicità delle operazioni di normale
manutenzione; è per esempio possibile accedere a molte parti della macchina senza l’ausilio di utensili
per eseguire le normali operazioni di pulizia e/o regolazione.

Tutte le macchine prodotte dal costruttore sono conformi in termini di sicurezza

4
e tutela della salute, sia ai requisiti previsti dalla “Direttiva Macchine 2006/42/CE” che alle
norme ARMONIZZATE di riferimento.

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


Il ciclo di reggiatura della macchina prevede come prima operazione la presenza del prodotto da
confezionare all’interno dell’arco orizzontale. Questa operazione può essere eseguita manualmente o
gestita (a seconda delle esigenze) sia dal cliente che dal costruttore tramite idonei sistemi di automazione
e controllo.

Opportune fotocellule (previste nella macchina) verificano che il prodotto da processare venga
correttamente posizionato all’interno di un’area di lavoro prestabilita, questo al fine di evitare che
avvengano collisioni tra macchina e prodotto prima di eseguire le successive operazioni di reggiatura.

La prima fase del ciclo consiste nel lancio della reggia (prelevata dal porta bobina), lungo il perimetro
dell’arco.

Terminata questa operazione, in seguito avviene l’avvicinamento della testa di reggiatura (movimento
orizzontale) al prodotto. Nel caso che quest’ultimo presentasse un’area non perfettamente planare, è
presente un dispositivo (opzionale) chiamato “tastatore meccanico” il quale garantisce in ogni situazione
l’intercettazione del prodotto.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


162
Reggiatrice orizzontale OR60

Contestualmente, avviene anche il recupero della reggia in esubero (in funzione del perimetro del
prodotto) al fine di adeguare la lunghezza della stessa alla determinata geometria da processare.

Il successivo tensionamento della reggia può essere regolato manualmente tramite un’opportuna leva
posizionata sulla testa (oppure a richiesta, mediante sistema automatico elettronico con encoder da
quadro di comando).

Tale impostazione dipende dalle esigenze di lavoro e dal tipo di reggia utilizzata.

L’allineamento della reggia nel punto di saldatura viene effettuato mediante un’apposita canalina di
scorrimento reggia.

La proprietà qualificante del nostro sistema è la possibilità di raggiungere un valore di tensionamento in


modo ripetitivo e costante indipendentemente dal variare delle dimensioni del prodotto.

Il valore impostato viene garantito da un sistema meccanico a compressione il quale è in grado di


comparare (in ogni condizione) la forza applicata al valore prestabilito di tensionamento.

Il recupero della reggia ed il suo tensionamento avvengono a due velocità diverse: ciò per evitare
sia l’impatto della reggia contro gli spigoli del prodotto, sia per garantire (con la minore velocità) un
tensionamento caratterizzato da limitati attriti e quindi migliore.

Il ciclo di reggiatura si conclude con le due fasi di saldatura e quindi taglio della reggia; in seguito, il

4
gruppo arco torna alla posizione iniziale per avviare un nuovo ciclo di reggiatura.

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


Il dispositivo automatico di bloccaggio anticaduta (attivo in emergenza), interviene ogni qual volta la
macchina si arresta e ne garantisce l’assoluta sicurezza dei gruppi meccanici sospesi. Fornisce inoltre
una totale garanzia durante le normali operazioni effettuate dagli operatori e manutentori che devono
intervenire nelle zone sottostanti la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


163
Reggiatrice orizzontale OR60

La reggiatrice OR60 è equipaggiata con una struttura mobile che comprende la testa di reggiatura e il
rispettivo arco. Tale struttura effettua un movimento verticale al fine di raggiungere la quota desiderata,
per poter effettuare la reggiatura sul prodotto.

La macchina standard è costituita dai seguenti gruppi:

- Una struttura fissa (a ponte) all’interno del quale viene installato il gruppo di movimentazione a
contrappesi che garantisce in ogni circostanza un bilanciamento dei carichi costante, una sicurezza
funzionale ed una omogenea movimentazione finalizzata al risparmio energetico.

- Una struttura mobile costituita dai seguenti sotto gruppi:

Il sistema pneumatico di avanzamento ed arretramento orizzontale della testa, consente il


corretto avvicinamento tra la testa di reggiatura e superficie del prodotto, prima del successivo avvio del
ciclo di reggiatura. L’arresto dell’avanzamento della testa avviene mediante una battuta meccanica che
entra in contatto con il prodotto.

Il dispositivo guida reggia a comando pneumatico che è integrato nell’arco di reggiatura e posizionato 4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA
sul lato opposto alla testa, ha il compito di garantire il corretto posizionamento orizzontale della reggia
sul prodotto prima di eseguire la fase di tensionamento.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


164
Reggiatrice orizzontale OR60

Il sistema di compensazione, consente tramite il movimento laterale della testa di reggiatura (durante
la fase di tensionamento), di distribuire in modo uniforme la tensione intorno al perimetro del prodotto.
Ideale nelle applicazioni con prodotti aventi angoli vivi e/o con bassa scorrevolezza delle superfici.

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


165
Reggiatrice orizzontale OR60

4.2 COMPONENTI PRINCIPALI

La reggiatrice orizzontale OR60 per progettazione e costruzione è idonea a funzionare, ad essere regolata,
e a subire la manutenzione senza che tali operazioni, se effettuate nelle condizioni previste dal fornitore,
comportino rischio per le persone.

La Reggiatrice orizzontale OR60 ha il compito di applicare orizzontalmente una reggia in PP


(polipropilene) o PET (poliestere) intorno ad un’unità di carico.

Le sue principali caratteristiche sono:

• Testa di reggiatura dotata di movimento traslante, per garantire un ottimale


posizionamento della reggia sul carico;

Le dimensioni del pacco da imballare e le caratteristiche della reggia, saranno quelle concordate con il
cliente nel contratto di acquisto della reggiatrice orizzontale OR60.

La macchina, viene fornita completa di tutte le attrezzature, gli accessori speciali e i dispositivi di sicurezza
per poterla utilizzare, regolare ed esguirne la manutenzione, senza alcun rischio.

4
La macchina può essere fornita in due configurazioni, come di seguito riportato (è selezionata la
configurazione della fornitura in esame):

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


 Macchina singola, senza linea di trasporto;

 Macchina completa di linea di trasporto.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


166
Reggiatrice orizzontale OR60

Per la fornitura in esame (macchina singola, senza di linea di trasporto) si


precisa quanto segue:

• la macchina ha una propria autonomia, pertanto la gestione avviene con


organi di comando separati da quelli di eventuali altre macchine;
• la macchina è munita di una propria marcatura CE e dichiarazione di
conformità alle leggi e/o norme applicate;
• è a cura del Cliente, l’integrazione della macchina con la linea di trasporto
o con altre macchine, nonché la predisposizione della protezione
meccanica fissa, lungo il perimetro della stessa.

I componenti principali della macchina, oggetto della fornitura, sono:

• Struttura metallica;
• Testa di reggiatura MS500;
• Quadro di comando e controllo;
• N° 1 Porta bobina.

Inoltre dovranno essere installate se non previste nella fornitura, adeguate protezioni perimetrali che

4
garantiscono elevato grado di sicurezza del personale addetto durante l’operatività della macchina
stessa, in accordo con le vigenti normative internazionali antinfortunistiche.

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


Come anche i dispositivi di sicurezza aventi il fondamentale compito di proteggere la macchina in ogni
sua parte. Tali dispositivi entrano in funzione quando rilevata un'anomalia tale da richiedere l'arresto
della macchina e successivo intervento manutentivo.

La macchina è controllata da apparecchiatura elettronica dedicata contenente anche un PLC per


l'esecuzione dei processi logici.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


167
Reggiatrice orizzontale OR60

STRUTTURA METALLICA REGGIATRICE

Costituita da tubolari e lamiere in acciaio, piegate lavorate e saldate in modo da formare una robusta
struttura metallica.

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


168
Reggiatrice orizzontale OR60

TESTA DI REGGIATURA MS500

La testa di reggiatura modello MS500 è stata brevettata dalla Messersì Packaging srl per
fornire la massima affidabilità e funzionalità garantendo una limitata usura delle parti di ricambio.

Estremamente robusta e compatta, essa possiede tutte le funzioni per eseguire un corretto ciclo
automatico di reggiatura con l’ausilio di un unico motore e di un’unica cinghia.

L’enorme razionalità e semplicità nella costruzione consentono una facile ed agevole manutenzione.

Realizzata con l'impiego di materiali ad alta resistenza fornisce la massima garanzia di funzionalità e una
limitata usura delle parti di ricambio. La testa di reggiatura esegue automaticamente le operazioni di
lancio, recupero, tensionamento, saldatura e taglio della reggia.

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA
La testa di reggiatura è opportunamente munita di carter che ne garantiscono la corretta protezione
delle varie parti. I gruppi costituenti sono disposti all'interno di una solido telaio (completamente in
alluminio) mentre la cinghia e le pulegge (sistema di trasmissione) sono collocate in un vano separato
protetto dalla eventuali polveri industriali.

Una apposita ventola di raffreddamento, presente in ogni testa di reggiatura, aiuta, durante il normale
funzionamento, l’espulsione tramite un flusso di aria continuo (dall’interno verso l’esterno) di qualsiasi
particella o sostanza in essa presente; ciò contribuisce ad un prolungato mantenimento della pulizia e
dello stato di efficienza delle parti interne.

Reggia in polipropilene (PP) o in poliestere (PET) può essere utilizzata indifferentemente con la sola
modifica dei valori della temperatura della lama saldante.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


169
Reggiatrice orizzontale OR60

ARCO DI REGGIATURA

L'arco di reggiatura è dotato di patellette che permettono il passaggio della reggia al loro interno.

Arco di reggiatura dotato di patellette

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

Arco di reggiatura dotato di patellette

MESSERSI’ PACKAGING SRL


170
Reggiatrice orizzontale OR60

QUADRO DI COMANDO E CONTROLLO

Il quadro di comando e controllo a leggio è dotato di tutti gli strumenti necessari per comandare la
macchina stessa e segnalarne le principali anomalie di funzionamento. In particolare su di esso sono
installati:

• l'interruttore generale per la messa in tensione della macchina;


• il pulsante per l'arresto di emergenza;
• un pannello operatore dotato di display utilizzato sia per il monitoraggio delle attività della
macchina che per l'immissione dei parametri che ne configurano il funzionamento.

Spia luminosa BIANCA Spia luminosa ROSSA


Termoregolatore
per segnalare che per segnalare anomalie
digitale (solo per teste
il quadro elettrico è di funzionamento o
di reggiatura modello
alimentato. allarmi.
"MS")
Per la regolazione e
la programmazione
del termoregolatore
fare riferimento al
Manuale di Istruzioni
per l'assemblaggio

4
della TESTA DI
Pannello operatore REGGIATURA).
touch screen

Pulsante di MARCIA DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


per abilitare Pulsante di
la macchina al RIPRISTINO per
funzionamento. ripristinare la macchina
e l'emergenza.

INTERRUTTORE
GENERALE ON - OFF

Pulsante di ARRESTO
per arrestare la
macchina durante il Pulsante di
suo funzionamento. EMERGENZA
per arrestare
la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


171
Reggiatrice orizzontale OR60

PORTA BOBINA

E’ costituito da un incastellatura di supporto a 3 assi:

• gruppo di pulegge mobili;


• gruppo di pulegge fisse;
• gruppo porta rotolo.

L’asse del gruppo pulegge mobili viene messo in movimento dalla testa di reggiatura durante la fase di
lancio, mentre l’asse del gruppo porta rotolo è dotato di freno che determina la velocità di svolgimento
della reggia in base allo spessore della stessa, alle dimensioni e alla forma del pacco.

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

Il porta bobina (distributore di reggia) consente lo svolgimento in continuo delle bobine di reggia.
Costituito da una robusta struttura in acciaio, il dispositivo permette di avere
(durante la fase di lancio) una quantità di reggia sempre a disposizione (sistema antistrappo), anche in
situazioni in cui i prodotti presentano dimensioni molto variabili.

La Messersì Packaging srl si riserva la facoltà di utilizzare, in funzione del progetto, il modello di porta
bobina più idoneo al tipo di applicazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


172
Reggiatrice orizzontale OR60

PROTEZIONI PERIMETRALI DOTATE DI PORTE DI ACCESSO - BARRIERE FOTOELETTRICHE


MUTING - BARRIERA FOTOELETTRICA;

ATTENZIONE: LE PROTEZIONI PERIMETRALI, LE PORTE DI ACCESSO (DOTATE DI INTER-


BLOCCO E DI RICHIESTA DI ACCESSO) E LE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING DE-
VONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE INSTALLATE PRIMA DI METTERE IN SERVIZIO LA
MACCHINA.

PER IL MONTAGGIO E L’INSTALLAZIONE DI QUESTI DISPOSITIVI DI SICUREZZA CONSUL-


TARE IL MANUALE SPECIFICO DEL COSTRUTTORE.

QUESTI DISPOSITIVI DEVONO ESSERE POSIZIONATI COME RIPORTATO SUL LAYOUT.

Fare riferimento al paragrafo 2.12.

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


173
Reggiatrice orizzontale OR60

4.3 DIMENSIONI

M0106976
2700
3868

FRONTE FIANCO

4
DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

1903
PIANTA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


174
Reggiatrice orizzontale OR60

4.4 CONDIZIONI AMBIENTALI

La macchina deve sessere installata all'interno di un edificio industriale illuminato, aerato e provvisto di
pavimento solido e livellato.

La macchina è idonea per operare in ambienti che siano:

• ad altitudine non superiore ai 1500 m s.l.m.;


• a temperatura tra +5°C + 40°C;
• umidità relativa compresa tra il 30 e il 95%, non superiore al 50% a
40°C, non superiore al 90% a 20°C;

E’ vietato utilizzare la macchina:

• in condizione di visibilità insufficiente;


• in zone a rischio d’incendio;
• in atmosfera esplosiva;
• in ambienti polverosi;
• in atmosfera corrosiva;
• in atmosfera con microclima dannoso per la salute dell’operatore;
• in ambiente all’aperto esposta alle intemperie;
• fuori del campo di temperature ammesse (+5°C +40 °C).

4
4.5 ILLUMINAZIONE

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


L’illuminazione dell'ambiente di installazione deve essere conforme alle leggi vigenti nel Paese in cui è
installata la macchina e deve comunque garantire una buona visibilità in ogni punto, non creare riflessi
pericolosi e consentire la chiara lettura dei pannelli di comando, nonché l’individuazione dei pulsanti di
emergenza.
Nel caso in cui la macchina non fosse fornita di illuminazione incorporata adeguata alle operazioni che
deve svolgere è necessario che l'ambiente di lavoro sia dotato di una illuminazione generale tale da
garantire su ogni punto della macchina un valore di 600 lux.

4.6 VIBRAZIONI

In condizioni di impiego conformi alle indicazioni di corretto utilizzo, le vibrazioni non sono tali da fare
insorgere situazioni di pericolo.

4.7 EMISSIONI SONORE

Il valore di rumorosità della macchina e quindi il livello di pressione acustica ponderato A al posto
operatore (LpA) in condizioni di campo riverberante è 77 dB(A).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


175
Reggiatrice orizzontale OR60

4.8 DATI TECNICI

Si riportano i dati tecnici ai quali occorre far riferimento per una corretta installazione ed uso della
macchina.

GENERALI

Verniciatura RAL 3020 parti mobili


RAL 7035 parti fisse
Peso macchina 1600 kg circa
Lunghezza utile massima pallet (Vedi layout)
Larghezza utile massima pallet (Vedi layout)
Altezza utile massima pallet (Vedi layout)

ELETTRICHE

Alimentazione elettrica 3 PE AC 440 V


Frequenza 60 Hz
Tensione circuiti comando 24 V DC

4
Dispositivo protezione generale Sezionatore interbloccato
Potenza max. installata 2 kW circa

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


Grado di protezione impianto IP 55

PNEUMATICHE

Pressione max. di funzionamento 6 bar


Consumo di aria 13.5 Nl / ciclo

4.9 UTENSILI

La macchina non è dotata di utensili e attrezzature per eseguire le operazioni di regolazione e manutenzione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


176
Reggiatrice orizzontale OR60

4.10 QUADRI E PULSANTI

Nella figura sottostante è presente l'immagine relativa al quadro elettrico della macchina.

Per la descrizione specifica delle azioni effettuate da ogni singolo pulsante e dal pannello operatore touch
screen SIEMENS KTP700 fare riferimento al capitolo 5 relativo all'uso della macchina.

Spia luminosa BIANCA Spia luminosa ROSSA


Termoregolatore
per segnalare che per segnalare anomalie
digitale (solo per teste
il quadro elettrico è di funzionamento o
di reggiatura modello
alimentato. allarmi.
"MS")
Per la regolazione e
la programmazione
del termoregolatore
fare riferimento al
Manuale di Istruzioni
per l'assemblaggio

4
della TESTA DI
Pannello operatore REGGIATURA).
touch screen

Pulsante di MARCIA DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


per abilitare Pulsante di
la macchina al RIPRISTINO per
funzionamento. ripristinare la macchina
e l'emergenza.

INTERRUTTORE
GENERALE ON - OFF

Pulsante di ARRESTO
per arrestare la
macchina durante il Pulsante di
suo funzionamento. EMERGENZA
per arrestare
la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


177
Reggiatrice orizzontale OR60

4.11 FORNITURA STANDARD

La macchina è fornita completa per la messa in servizio.

A corredo è fornita di:

• Dichiarazione di conformità CE;


• Manuale di Istruzioni per l'uso e la Manutenzione;
• Schemi e disegni;
• Tutti i componenti previsti per l’assemblaggio;
• Parti di ricambio, qualora fossero presenti;
• Targa metallica CE apposta sulla struttura della macchina;
• Targa metallica CE apposta sul quadro elettrico della macchina

4.12 AMBIENTE ELETTROMAGNETICO

La macchina è realizzata per operare correttamente in un ambiente elettromagnetico di tipo industriale,


rientrando nei limiti di Emissione ed Immunità previsti dalle seguenti Norme armonizzate:

4
CEI EN 61000-6-2

Compatibilità elettromagnetica (EMC) Norme generiche - Immunità per gli ambienti

DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


industriali

CEI EN 61000-6-4

Compatibilità elettromagnetica (EMC) Norme generiche - Emissione per gli ambienti


industriali

MESSERSI’ PACKAGING SRL


178
Reggiatrice orizzontale OR60

5. USO DELLA MACCHINA

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


179
Reggiatrice orizzontale OR60

5.1 AVVIAMENTO

Dopo aver eseguito tutte le operazioni di regolazione e controlli preliminari la macchina è pronta per
essere avviata.

Questo paragrafo descrive quali sono le azioni che l'operatore deve intraprendere, per poter preparare
la macchina all'uso.

CONTROLLI PRELIMINARI

A macchina spenta e dopo aver sezionato l'alimentazione del sezionatore del quadro
generale, bloccandolo, con apposito lucchetto, in posizione di "0" (OFF) eseguire le
seguenti operazioni:

1) Entrare nell'area di lavoro della macchina (all'interno delle protezioni perimetrali).

2) Verificare la presenza della bobina di reggia sul porta bobina e controllare


il corretto percorso della reggia (per il corretto inserimento della reggia nella testa di
reggiatura fare riferimento al paragrafo 5.2.4);

3) Uscire dall'area di lavoro della macchina (all'esterno delle protezioni perimetrali),

5
verificare che all'interno della area di lavoro della macchina non ci siano
persone, chiudere la porta D1.

USO DELLA MACCHINA


Per la procedura completa da eseguire per entrare e uscire dalla area di lavoro della
macchina è OBBLIGATORIO fare riferimento al paragrafo 2.12.

ATTENZIONE : PRIMA DI AVVIARE LA MACCHINA E' OBBLIGATORIO CONTROLLARE CHE


ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO NON CI SIANO OPERATORI E MANUTENTORI ED
INOLTRE E' OBBLIGATORIO CONTROLLARE CHE TUTTE LE PORTE DI ACCESSO DELLE
PROTEZIONI PERIMETRALI SIANO CHIUSE

PER LA GESTIONE DELLE PORTE DI ACCESSO, DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE MUTING


e DELLE BARRIERE FOTOELETTRICHE CONSULTARE IL PARAGRAFO 2.12.

ATTENZIONE : QUALORA FOSSERO PRESENTI LE CHIAVI SULLE PORTE DI ACCESSO, E'


OBBLIGATORIO TOGLIERLE E NON LASCIARLE INCUSTODITE SULLE PORTE.
LE CHIAVI DI ACCESSO DI TUTTE LE PORTE DEVONO ESSERE POSSEDUTE DA UN SOLO
OPERATORE.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


180
Reggiatrice orizzontale OR60

AVVIAMENTO DELLA MACCHINA

La macchina prevede un quadro di comando e controllo in cui sono alloggiati tutti i componenti elettrici.
Il pulsante a fungo rosso di emergenza è collocato sul quadro di comando, inoltre è presente anche il
l’interruttore generale di colore giallo rosso e il pannello touch screen.

Prima di alimentare la macchina o la linea alla quale appartiene, effettuare un’ispezione visiva accurata
(fuori dalle protezioni perimetrali) di tutta la macchina ed assicurarsi che non ci siano oggetti lasciati
inavvertitamente sopra di essa, persone o materiali che potrebbero essere di ingombro per il normale
funzionamento.

L’avviamento e la successiva conduzione della macchina vanno eseguite da


un operatore precedentemente addestrato.

1) L’avviamento della macchina è possibile solo con un’azione volontaria sul comando
previsto a tal fine.
La macchina viene attivata ponendo l’interruttore generale di alimentazione posto sul
quadro elettrico in posizione ON, in modo da avere tensione sul quadro elettrico (come
riportato in figura).

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


181
Reggiatrice orizzontale OR60

La spia luminosa bianca “IN TENSIONE” accesa, indica che il quadro elettrico della macchina è alimentato.
Dopo aver dato tensione al quadro elettrico per poter utilizzare la macchina è necessario attivare la
marcia tramite le seguenti operazioni;

• Assicurarsi che il pulsante di arresto d’emergenza non sia premuto (eventualmente


ruotare il pulsante rosso in senso orario);
• Premere il pulsante blu di RESET MUITNG 1 (MT1) per rirpistinare la barriera
fotoelettrica MUTING MT1;
• Premere il pulsante blu di RESET MUITNG 2 (MT2) per rirpistinare la barriera
fotoelettrica MUTING MT2;

Per la procedura completa per resettare le barriere fotoelettriche muting, le barriere


fotoelettriche e le porte di accesso è OBBLIGATORIO fare riferimento al paragrafo 2.12.

• Portarsi sulla pagina “ALLARMI” del pannello operatore. Se vi fosse la presenza

di allarmi è necessario premere il simbolo che permette di cancellare i


messaggi di allarme selezionati.
• Premere il comando di RESET nella pagina dei CONTROLLI MANUALI;
• Premere il pulsante blu di RESET per rirpistinare la macchina e l'emergenza;
• Premere il pulsante verde di MARCIA per abilitare la macchina al funzionamento;

5
Quando la spia verde del pulsante di marcia e la spia blu del pulsante di ripristino sono accese la
macchina è attiva.

USO DELLA MACCHINA


Verificare inoltre che tutte le sicurezze della macchina risultino abilitate, eventualmente provvedere a
ripristinarle, in particolare:

- Arresti di emergenza sbloccati.


- Corretto funzionamento delle barriere di sicurezza o protezioni non rimosse.
- Carter di protezione.
- Porte di accesso alle zone di lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


182
Reggiatrice orizzontale OR60

Spia luminosa BIANCA Spia luminosa ROSSA


Termoregolatore
per segnalare che per segnalare anomalie
digitale (solo per teste
il quadro elettrico è di funzionamento o
di reggiatura modello
alimentato. allarmi.
"MS")
Per la regolazione e
la programmazione
del termoregolatore
fare riferimento al
Manuale di Istruzioni
per l'assemblaggio
della TESTA DI
Pannello operatore REGGIATURA).
touch screen

Pulsante di MARCIA
per abilitare Pulsante di
la macchina al RIPRISTINO per
funzionamento. ripristinare la macchina

5
e l'emergenza.

USO DELLA MACCHINA


INTERRUTTORE
GENERALE ON - OFF

Pulsante di ARRESTO
per arrestare la
macchina durante il Pulsante di
suo funzionamento. EMERGENZA
per arrestare
la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


183
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2 FUNZIONAMENTO ED USO

5.2.1 INTRODUZIONE

Per funzionamento della macchina, s’intendono tutte le operazioni da effettuare normalmente durante
l'uso della stessa, in relazione al tipo di utilizzo previsto.

Il funzionamento, come tutte le successive fasi del normale uso della macchina, devono essere effettuate
dal Cliente; in queste fasi non è ipotizzabile la necessità di intervento del Costruttore.

L'uso previsto della macchina è riportato all'interno del manuale.

L'area di lavoro degli operatori è descritta all'interno del manuale.

Le informazioni di cui devono disporre gli operatori per poter utilizzare la macchina sono descritte in
questo manuale.

Prima di iniziare le operazioni per il funzionamento della macchina:

• accertarsi della corretta illuminazione del posto di lavoro;

5
• accertarsi che i dispositivi di sicurezza della macchina non siano stati
rimossi o elusi;

USO DELLA MACCHINA


• indossare, in relazione alla fase di lavoro, idonei dispositivi di protezione
individuale.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


184
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.2 SEQUENZA OPERATIVA DI FUNZIONAMENTO

La macchina è prevista per funzionare sia in modalità completamente automatica che in modalità manuale.
Sul quadro elettrico della macchina è installato un touchscreen SIEMENS KTP700 dal quale è possibile
accedere alle funzioni principali in modalità manuale e impostare i parametri della macchina per il suo
funzionamento.

In figura è riportata la home page del pannello.

HOME PAGE

CONTROLLI MANUALI
PROGRAMMAZIONE

IMPOSTAZIONI -SETUP

MONITOR

ALLARMI

5
USO DELLA MACCHINA
Da questa pagina è possibile:

• Visualizzare lo STATO della MACCHINA OR60;


• Visualizzare il numero di programma;
• Visualizzare il tipo di reggia;
• Impostare la modalità di funzionamento MANUALE o AUTOMATICO della OR60;
• Avviare il ciclo di reggiatura automatico con il pulsante “START CICLO” (in questo caso le quantità di
legature da effettuare sul pacco variano in base al tipo programma scelto);
• Avviare lo “START REGGIATURA” (se la macchina stava effettuando lo “START CICLO”, quindi stava
eseguendo un ciclo completo e per una anomalia si blocca è necessario procedere nel seguente modo:

1) Resettare l’allarme;
2) Se necessario eseguire il riciclo e togliere la reggia dall’arco di reggiatura,
3) Mettere la macchina in modalità “AUTOMATICA”;
4) Premere il pulsante di “START REGGIATURA” per far ripartire la macchina
da dove si era bloccata, in pratica avviene il ripristino del blocco della macchina.

Il pulsante di “START REGGIATURA” esegue una singola reggiatura nella posizione in cui si trova la
macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


185
Reggiatrice orizzontale OR60

• Macchina inclusa: quando arriva il segnale prestabilito la macchina eseguirà, se impostata sulla
modalità automatica, il ciclo di legatura;

• Macchina esclusa: quando arriva il segnale prestabilito la macchina non eseguirà, se impostata
sulla modalità automatica, il ciclo di legatura.

I tasti posti alla sinistra del touch screen permettono la navigazione fra le varie pagine programmate, che sono:

• Home page;
• Controlli manuali;
• Programmazione;
• Impostazioni;
• Monitir;
• Segnalazioni - Allarmi.

INIZIO CICLO

Con l’arco in massima salita inizia il ciclo completo di reggiatura sul pacco presente sotto l’arco stesso.

5
ATTENZIONE: LE QUOTE ARCO DEVONO ESSERE INSERITE IN ORDINE CRESCENTE COSI’
DA OTTIMIZZARE I TEMPI DI LAVORO DELLA MACCHINA.

USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


186
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.3 FUNZIONAMENTO IN MANUALE

Nella modalità manuale la macchina è completamente gestita dall’operatore.

Per passare alle pagine relative ai COMANDI MANUALI premere, sulla home page, il tasto relativo ai
comandi manuali.

5
Da qui si possono gestire i controlli manuali della testa di reggiatura.

In tale modalità la macchina è completamente gestita dall’operatore tramite i comandi posti sul touch

USO DELLA MACCHINA


screen e di seguito descritti.

Pulsante “LANCIO”: questo pulsante effettua il lancio della reggia per un tempo pari al mantenimento in
pressione del pulsante.

Pulsante “RECUPERO”: questo pulsante effettua il recupero della reggia per un tempo pari al mantenimento
in pressione del pulsante.

Pulsante “RICICLO”: questo pulsante riporta la testa in posizione zero, posizione necessaria affinchè si
possa procedere con la legatura seguente, ed ha due modalità di funzionamento: premuto per un tempo
superiore ai due secondi effettua la rimessa in fase della testa; premuto ad impulsi la testa si ferma ad
ogni fase caratteristica del ciclo di legatura.

Pulsante “TESTA SALITA/DISCESA”: permette di far salire e scendere la testa di reggiatura e l’arco.

In particolare premendo la testa e l’arco salgono verso l’alto, premendo la testa


e l’arco scendono verso il basso.

Premendo il comando di RESET è possible resettare la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


187
Reggiatrice orizzontale OR60

PROGRAMMAZIONE

Per passare alle pagine relative ai PROGRAMMI REGGIATURA premere, sulla home page, il tasto relativo
ai programmi reggiatura.

5
La macchina ha la possibilità di impostare 10 programmi ognuno dei quali ha 6 possibili posizioni

USO DELLA MACCHINA


di reggiatura.

In questa pagina vengono visualizzati i seguenti parametri modificabili:

1. Numero del programma selezionato;

2. Quote di reggiatura del programma in uso (modificabile tramite i tasti ).

La quota dell’arco che viene mostrata di volta in volta è una semplice visualizzazione

Per modificare il programma cliccare sopra al numero di programma

, si aprirà una tastiera a schermo, inserire un numero compreso


tra 1 e 10.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


188
Reggiatrice orizzontale OR60

Per modificare la quota arco del programma: cliccare sul pulsante fino ad ottenere
la quota desiderata.

A questo punto cliccando su (esempio ) si inserisce la quota desiderata nel


programma.

5
Una volta programmate tutte le quote di legatura necessarie, premere il tasto salva per memorizzare

USO DELLA MACCHINA


il programma, fino a che non compare una finestra pop-up con la dicitura “programma salvato”.

La funzione di salvataggio è attiva solo in modalità manuale, l’avvenuto salvataggio sarà notificato
tramite una segnalazione nella pagina degli allarmi.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


189
Reggiatrice orizzontale OR60

IMPOSTAZIONI OR60

Per passare a questa pagina premere “IMPOSTAZIONI” dalla HOME PAGE.

5
In questa pagina è possibile:

USO DELLA MACCHINA


• Avviare il ciclo di pulizia della lama saldante relativa alla testa di reggiatura.

• Scegliere il tipo di reggia PP / PET;

• Scegliere la modalità LOCALE o REMOTO:

- Selettore impostato su LOCALE: la macchina esegue il programma impostato sul


pannello operatore. Per cambiare il programma l’operatore deve cambiare il numero di
programma impostato sul touch screen.
- Selettore impostato su REMOTO: la macchina esegue il programma che viene selezionato
con i segnali digitali provenienti dalla linea. A seconda della combinazione binaria, è
possibile selezionare uno dei programmi preimpostati.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


190
Reggiatrice orizzontale OR60

IMPOSTAZIONI

Per passare a questa pagina premere “IMPOSTAZIONI” dalla HOME PAGE.

5
USO DELLA MACCHINA
In questa pagina è possibile:

• scegliere la lingua desiderata;


• regolare il contrasto dello schermo.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


191
Reggiatrice orizzontale OR60

MONITOR

Per passare a questa pagina premere l’icona “MONITOR” dalla HOME PAGE.

Da questa pagina è possibile visualizzare lo scambio segnali (SI – NO).


Cliccando sulla freccia in alto a destra si accede alla seguente pagina:

5
USO DELLA MACCHINA

In questa pagina è possibile:

• Visualizzare se la testa di reggiatura è in fase;


• Visualizzare il numero degli impulsi di reggia attuali;
• Visualizzare il numero degli impulsi di reggia relativi all’ultimo lancio;
• Visualizzare l'altezza dell'arc

MESSERSI’ PACKAGING SRL


192
Reggiatrice orizzontale OR60

Cliccando sulla freccia in alto a destra si accede alla seguente pagina:

5
In questa pagina è possibile visualizzare lo stato della macchina per poter iniziare il ciclo di lavoro.
Per poter iniziare un nuovo ciclo di lavoro è necessario che le tre condizioni siano rappresentate dal

USO DELLA MACCHINA


simbolo .

Qualora non sia presente il simbolo è necessario posizionare la macchina in massima salita
oppure riprisitnare la macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


193
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.4 SOSTITUZIONE DELLA BOBINA DI REGGIA

Per accedere all'interno della area di lavoro dalla porta D1 l’operatore deve procedere nel seguente modo:

1) Far terminare il ciclo di lavoro della area di lavoro.

2) Dal pannello operatore del quadro elettrico della OR60 (6976) è necessario impostare il
selettore in modalità MANUALE.

Quadro elettrico

5
OR60 (6976)

USO DELLA MACCHINA


3) Premere il comando di ARRESTO che si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60
(6976).

Quadro elettrico
OR60 (6976)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


194
Reggiatrice orizzontale OR60

4) Effettuare la richiesta di accesso per poter accedere all'interno della area di


lavoro dalla porta D1, ruotando la chiave del selettore di RICHIESTA ACCESSO
nella posizione 1.

Selettore “RICHIESTA ACCESSO”: questo selettore viene utilizzato quando


l’operatore intende accedere all’interno dell’area di lavoro.

ATTENZIONE: L’OPERATORE DEVE ESSERE SEMPRE IN POSSESO DELLE


DUE CHIAVI E NON DEVE ASSOLUTAMENTE LASCIARLE INCUSTODITE O
INSERITE SUL QUADRO ELETTRICO.

5) Estrarre la chiave.

6) Accedere con le due chiavi all’interno della area di lavoro dopo che la macchina
ha inviato l’autorizzazione con un messaggio di "ACCESSO OK" sul pannello
operatore touch screen e dopo che la spia blu del pulsante di RESET PORTA sia
spenta.

5
- Spia blu spenta del pulsante di RESET PORTA = INDICA CHE LA PORTA E' SBLOCCATA
E NON E' POSSIBILE ENTRARE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA.

USO DELLA MACCHINA


- Spia blu accesa del pulsante di RESET PORTA = INDICA CHE LA PORTA E' BLOCCATA ED
È POSSIBILE ENTRARE ALL'INTERNO DELLA AREA DI LAVORO DELLA MACCHINA.

Senza l’utilizzo della chiave non è possibile riabilitare il selettore, ed in questo modo viene
impedita la rimessa in marcia della area di lavoro.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


195
Reggiatrice orizzontale OR60

7) Aprire la porta D1 delle protezioni perimetrali, agendo sull’apposita maniglia rappresentata


sotto.

8) A questo punto la area di lavoro si pone in STATO di EMERGENZA ed è quindi possibile


accedere all’interno della area di lavoro.

ATTENZIONE: PRIMA DI SOSTITUIRE LA BOBINA DI REGGIA E’ OBBLIGATORIO


SFILARE IL PEZZO DI REGGIA RESIDUO (della bobina esaurita) DALL’ARCO DI
REGGIATURA.

9) Svitare la manopola che tiene serrati i dischi sul portabobina.

5
USO DELLA MACCHINA
Manopola di
serraggio dei dischi

MESSERSI’ PACKAGING SRL


196
Reggiatrice orizzontale OR60

• Sfilare il disco esterno e la vecchia bobina di reggia dai supporti;


• Sollevare la puleggia inferiore e agganciarla alla catena fissata alla traversa superiore, in tal modo
la bobina di reggia risulta non frenata, fare quindi attenzione a che non si srotoli inavvertitamente;
• Infilare la nuova bobina di reggia facendo ben attenzione al verso (indicato nella figura seguente),
rimontare il disco e avvitare la manopola fino che la bobina risulta ben serrata tra i due dischi;
• Sganciare le pulegge inferiori precedentemente agganciate alla catena;
• Infilare la reggia nei due insiemi di pulegge seguendo uno dei due schemi riportati in figura (si
noti che in entrambi gli schemi la curvatura naturale della reggia segue quella delle pulegge), in
modo che la reggia non entri in collisione con gli organi della reggiatrice o con altre strutture o
dispositivi. In alcuni casi è necessario installare dei rulli di rinvio reggia.

5
USO DELLA MACCHINA

UTILIZZARE LO SCHEMA DI INSERIMENTO REGGIA RIPORTATO SUL PORTABOBINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


197
Reggiatrice orizzontale OR60

Per agevolare l’inserimento della reggia, all’interno della testa di reegiatura, eseguire un taglio come
mostrato in figura 1 e figura 2.
Il lembo della reggia dovrà formare un angolo acuto.
Si raccomanda di eseguire un taglio netto, senza sbavature.

5
FIGURA 1 FIGURA 2

Accentuare leggermente il lembo tagliato (come rappresentato in figura 3).

USO DELLA MACCHINA


Questa operazione è utile per imprimere alla reggia una leggera curvatura e per richiamare il verso
imposto dal rotolo di reggia.

FIGURA 3

MESSERSI’ PACKAGING SRL


198
Reggiatrice orizzontale OR60

ATTENZIONE: Prima di inserire la reggia piegarla leggermente nel verso indicato


(FIGURA 4 - posizione E).
Accentuare la piega naturale della reggia e seguire le frecce relative al verso di inserimento.

5
USO DELLA MACCHINA

FIGURA 4

ATTENZIONE!

L'operazione sopra descritta deve essere effettuata sempre, altrimenti se venisse


inserita come rappresento in figura 5 (posizione F) la reggia non viene agganciata
all’interno della testa di reggiatura.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


199
Reggiatrice orizzontale OR60

FIGURA 5 5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


200
Reggiatrice orizzontale OR60

PRIMA DI INSERIRE LA REGGIA ALL’INTERNO DEL FORO (B) VERIFICARE CHE LA SUA
CURVATURA RISPETTI QUELLA INDICATA DALLA FRECCIA ROSSA (C).

ATTENZIONE: PRIMA DI INSERIRE LA REGGIA ALL’INTERNO DEL FORO (B) E’ NECESSARIO


ABBASSARE LA TESTA DI REGGIATURA DELLA MACCHINA PORTANDOLO AD UNA ALTEZZA
TALE CHE POSSA AGEVOLARE L’OPERATORE AD ESEGUIRE LE OPERAZIONI DI INSERIMENTO
REGGIA.

NEL CASO IN CUI LA REGGIA VENGA INSERITA NEL VERSO CONTRARIO RISPETTO ALLA
SUA CURVATURA NATURALE, QUESTO IMPEDIREBBE IL SUO INGRESSO NEL MOMENTO IN
CUI VIENE TIRATO IL POMELLO (A).

• Infilare la reggia all’interno della testa di reggiatura (inizialmente all’interno del magazzino reggia
(A) e successivamente all’interno del foro (B) facendo attenzione che la curvatura rispetti
quella indicata dalla freccia rossa (C);

A B

5
USO DELLA MACCHINA

POMELLO (A)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


201
Reggiatrice orizzontale OR60

• Quando la reggia arriva a contatto con l’interno della testa di reggiatura è necessario con una
mano spingere leggermente verso il basso la reggia (figura 6) e con l’altra mano tirare il pomello
(A) verso l’alto (figura 7).

FIGURA 6 FIGURA 7

C 5
USO DELLA MACCHINA

POMELLO (A)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


202
Reggiatrice orizzontale OR60

• Se, sollevando il pomello (A), la reggia si infila per alcuni centimetri questo significa che
l’operazione è stata eseguita correttamente.
Se questo non avvenisse è necessario estrarre la reggia e verificare nuovamente se il suo verso di
inserimento è corretto.
• Successivamente rilasciare il pomello (A) e la reggia.
• A questo punto la reggia risulta bloccata all’interno della testa di reggiatura.

• Uscire dalla AREA di lavoro della macchina, verificare che all'interno della area di
lavoro non ci siano persone

• Chiudere la PORTA D1.

B) Premere il comando di RIPRISTINO per ripristinare la macchina e l’emergenza.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

SPIA BLU del comando di RIPRISTINO.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO è


accesa significa che la macchina è stata ripristinata.

Quando la spia blu del comando di RIPRISTINO


è spenta significa che la macchina non è stata
ripristinata, quindi non è possibile abilitare il suo

5
funzionamento.

USO DELLA MACCHINA


Quadro elettrico
OR60 (6976)

C) Premere il pulsante verde di MARCIA per abilitare il funzionamento della macchina.


Il pulsante si trova sul quadro elettrico della reggiatrice OR60 (6976).

Quadro elettrico
OR60 (6976)

D) A questo punto è possibile avviare il ciclo di lavoro in modalità automatica della macchina.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


203
Reggiatrice orizzontale OR60

Qualora la reggia incontrasse degli ostacoli eseguire una ispezione interna della testa di reggiatura.

1) Aprire il carter anteriore, svitando i due pomelli indicati.

5
USO DELLA MACCHINA
2) Smontare il carter interno, svitando le quattro viti indicate.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


204
Reggiatrice orizzontale OR60

3) Verificare che non siano rimasti corpi estranei lungo il percorso della reggia.

Eventualmente rimuoverli ed eseguire una pulizia tramite aria compressa.

Controllare l’integrità di tutti i componenti meccanici e verificare che gli stessi non abbiano subito
manomissioni.

OPERAZIONE DA ESEGUIRE OPERAZIONI DA NON ESEGUIRE

1) NEL CASO IN CUI LA REGGIA VEN-


GA INSERITA NEL VERSO CONTRARIO
1) PRIMA DI SOSTITUIRE LA BOBINA RISPETTO ALLA SUA CURVATURA NA-
DI REGGIA E’ OBBLIGATORIO SFILARE TURALE, QUESTO IMPEDIREBBE IL SUO
IL PEZZO DI REGGIA RESIDUO (della INGRESSO NEL MOMENTO IN CUI VIE-
bobina precedente) DALL’ARCO DI REG- NE TIRATO IL POMELLO (A).
GIATURA.
IL PEZZO DI REGGIA SI TROVA NELLA
PARTE INIZIALE DELL’ARCO DI REG- 2) QUANDO LA REGGIA ALL’INTERNO

5
GIATURA. DELLA BOBINA E’ TERMINATA NON DE-
VONO ESSERE MAI EFFETTUATE OPERA-
ZIONI MANUALI DI RICICLO. PRIMA DI

USO DELLA MACCHINA


2) ATTENZIONE: Prima di inserire la ESEGUIRE TALI OPERAZIONI E’ OBBLI-
reggia piegarla leggermente nel verso GATORIO SFILARE L’ULTIMO PEZZO DI
indicato (FIGURA 4 - posizione E). REGGIA RESIDUO DALL’ARCO DI REG-
Accentuare la piega naturale della reg- GIATURA.
gia e seguire le frecce relative al verso
di inserimento. 3) SE, ALL’INTERNO DELLA TESTA DI
REGGIATURA, FOSSE PRESENTE UN
3) PRIMA DI INSERIRE LA REGGIA PEZZO DI REGGIA RESIDUO, PER EF-
ALL’INTERNO DEL FORO (B) VERIFICA- FETTUARE LA PULIZIA NON UTILIZZARE
RE CHE LA SUA CURVATURA RISPETTI MAI UTENSILI CHE POSSANO DANN-
QUELLA INDICATA DALLA FRECCIA (C). NEGGIARE O GRAFFIARE I PASSAGGI
DELLA REGGIA.

LA PULIZIA DELLE CANALINE GUIDA


REGGIA DEVE ESSERE EFFETTUATA CON
ARIA COMPRESSA.
SE SONO PRESENTI DETRITI CONSIN-
STENTI E’ NECESSARIO RIMUOVERE LE
CANALINE.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


205
Reggiatrice orizzontale OR60

ATTENZIONE PER ARCO A PATELLETTE:

Tutte le volte che si vuole liberare l’arco, tirare la reggia seguendo il profilo dell’arco e
non ortogonalmente ad esso. Qualora l’arco fosse a patellette, se la reggia non viene
sfilata nella maniera corretta le molle delle patellette dell’arco sono soggette a stiramento
e tendono ad allentarsi.

Eseguendo questa
operazione fare attenzione
a non danneggiare la molla
in tensione.

5
USO DELLA MACCHINA
SFILAMENTO CORRETTO SFILAMENTO NON CORRETTO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


206
Reggiatrice orizzontale OR60

ATTENZIONE: PER ARCO CON CANALINE TELESCOPICHE

Tutte le volte che si vuole liberare l’arco, tirare la reggia seguendo il profilo dell’arco e
non ortogonalmente ad esso. Qualora l’arco fosse telescopico, se la reggia non viene
sfilata nella maniera corretta le molle delle canaline telescopiche dell’arco sono soggette
a stiramento e tendono ad allentarsi.

Eseguendo questa operazione fare attenzione a


non danneggiare la molla in tensione.

5
USO DELLA MACCHINA
SFILAMENTO CORRETTO SFILAMENTO NON CORRETTO

Segnalatore acustico
(Pre-allarme fine reggia)

COLORE GIALLO (Anomalia)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


207
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.5 FUNZIONAMENTO AUTOMATICO

Prima di attivare la modalità di funzionamento in automatico è necessario accertarsi che:

• le lampade di colore rosso presenti sul quadro di comando e controllo non siano
accese o lampeggianti;
• tutte le fotocellule e i sensori siano orientati correttamente;
• il display del pannello operatore non visualizzi messaggi di allarme;
• la bobina di reggia non sia esaurita;
• la reggia sia inserita correttamente nella testa di reggiatura;
• la pressione dell'aria del circuito pneumatico sia regolata correttamente.

In modalità di lavorazione automatica la macchina ignora i comandi impartiti dall'operatore con i pulsanti
ed i selettori tranne quello di START CICLO, è gestita automaticamente da PLC e il corretto funzionamento
è controllato per mezzo dei sensori installati sulla macchina.

Verificare il corretto allineamento delle fotocellule con il relativo specchio e


che i sensori di prossimità siano fissati in modo che la distanza tra essi e le
relative camme sia corretta.

5
La modalità di funzionamento in automatico può essere attivata spostando il selettore sulla home page.
Nella tabella della home page alla riga stato macchina o stato linea compare la dicitura AUTOMATICO.

USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


208
Reggiatrice orizzontale OR60

CICLO AUTOMATICO

Il ciclo automatico avviene nel seguente modo:

• posizionamento della testa e dell'arco di reggiatura all'altezza desiderata;


• lancio della reggia;
• recupero della reggia;
• tensionamento;
• saldatura, taglio e rilascio della reggia;
• ritorno in posizione iniziale della testa e dell'arco di reggiatura.

A questo punto il pacco è pronto per uscire e la macchina pronta per l'ingresso di un nuovo pacco.

Una volta attivata la modalità automatica è possibile selezionare il programma e avviare il ciclo o la
legatura desiderata.

• START CICLO

5
Con l’arco in massima salita dà l’avvio al ciclo completo di reggiatura sul pallet presente all’interno
dell’arco stesso.

USO DELLA MACCHINA


• START REGGIATURA

Si dà l’avvio ad una singola reggiatura sul pallet.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


209
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.6 MESSAGGI E SPIE DI SEGNALAZIONE

Il frontespizio del quadro elettrico di comando e controllo presenta le seguenti interfacce di segnalazione
con l’operatore:

• display;
• spie luminose.

MESSAGGI DI ALLARME VISUALIZZATI DAL DISPLAY

Dalla home page del pannello cliccando sul pulsante “ALLARMI” è possibile accedere alla pagina di
visualizzazione dei messaggi di allarme.

Oltre alla visualizzazione dei vari allarmi, è possibile attraverso le frecce scorrerli. 5
USO DELLA MACCHINA

Cliccando sull'icona vengono cancellati gli allarmi.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


210
Reggiatrice orizzontale OR60

Nel prospetto che segue sono riportati tutti i principali segnali di allarme che possono essere visualizzati.

MESSAGGIO DESCRIZIONE

Indica che la frizione di lancio della testa è stata attivata per


TIMEOUT LANCIO REGGIA un tempo superiore a quello previsto pertanto non è possibile
completare il ciclo di reggiatura.

Indica che la frizione di recupero della testa è rimasta attivata


TIMEOUT RECUPERO REGGIA
per un tempo superiore al limite massimo impostato.

Indica che la frizione di comando del riduttore è rimasta attivata


TIMEOUT RIDUTTORE CAMME TESTA
per un tempo superiore al limite massimo impostato.

Indica che la testa non è riuscita a completare il tensionamento,


TIMEOUT TENSIONAMENTO REGGIA la frizione di tensionamento è stata attivata per un tempo
superiore a quello massimo impostato.

Indica che la testa non è riuscita a completare la sincronizzazione


TIMEOUT SINCRONIZZATORE TESTA
per il tensionamento.

5
Indica che si è verificata un’anomalia nel funzionamento dell’inverter
ANOMALIA INVERTER TESTA (AZ1) di controllo del motore di comando della testa di reggiatura specificata

USO DELLA MACCHINA


nella segnalazione.

Indica che la testa ha eseguito il massimo numero di lanci


MAX N° TENTATIVI DI RILANCIO REGGIA
previsti senza che nessuno sia andato a buon fine.

Indica che è avvenuta una anomalia nel sensore che conteggia le fasi
ANOMALIA CONTEGGIO FASI TESTA
della testa di reggiatura.

FINE REGGIA Indica che la reggia è terminata.

Indica che la macchina sta eseguendo la pulizia della lama


PULIZIA LAMA SALDANTE IN CORSO
saldante.

Indica che si è verificata un’anomalia nel funzionamento


ANOMALIA INVERTER SALITA/DISCESA
dell’inverter di controllo del motore di comando per la salita e la
MACCHINA (AZ2)
discesa della macchina specificata nella segnalazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


211
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSAGGIO DESCRIZIONE

PRE ALLARME FINE REGGIA Indica che la reggia sta per terminare.

ANOMALIA SENSORI SALITA DISCESA Indica che si è verificata una anomalia nei sensori. Controllare il
MACCHINA loro corretto funzionamento.

AUTOAPPRENDIMENTO FINITO Indica che l’autoapprendimento è stato eseguito con successo.

Indica che l’autoapprendimento non è stato eseguito. Verificare


AUTOAPPRENDIMENTO NON OK che l’arco di reggiatura sia in massima discesa e riprovare ad
effettuare l’autoapprendimento.

Indica che il numero di programma che è stato impostato è fuori


PROGRAMMA FUORI RANGE
dal range di programmi ammessi.

TESTA E COMPATTATORI LATERALI NON La testa e i compattatori non sono adeguatamente retrocessi,
INDIETRO non può iniziare un nuovo ciclo.

RESET MACCHINA ESEGUITO Indica che il reset della macchina è stato eseguito correttamente.

È intervenuta la fotocellula di sicurezza arco, controllare che non

5
ci siano problemi di possibili collisioni tra il pacco da reggiare e
INTERVENTO SICUREZZA ARCO E CATENE l’arco.

USO DELLA MACCHINA


Indica che è stato rilevato un probabile allentamento delle
catene, controllare prima di procedere.

ANOMALIA ENCODER SALITA/DISCESA


Indica che si è verificata una anomalia nell'encoder specificato.
MACCHINA

Indica che la testa di reggiatura non si trova In fase 0, non è


TESTA NON IN FASE 0
pronta quindi ad iniziare un nuovo ciclo.

Indica che è stato superato il tempo massimo previsto per


TIMEOUT SALITA/DISCESA MACCHINA la movimentazione indicata senza che si sia verificata tale
movimentazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


212
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSAGGIO DESCRIZIONE

Indica che è stato superato il tempo massimo previsto per


TIMEOUT AVANTI/INDIETRO TESTA E
la movimentazione indicata senza che si sia verificata tale
COMPATTATORI
movimentazione.

Controllare il motore relativo alla salita/discesa testa e ripristinare


SCATTO TERMICO MOTORE SALITA/DISCESA
l’utilizzo del motore. A questo punto è possibile riabilitare il dispositivo
MACCHINA
di protezione termica.

Indica che è stato attivato il segnale di avvio ciclo senza che sia
PROGRAMMA SELEZIONATO VUOTO
stato selezionato nessun programma di legatura.

I sensori posizionati sui cilindri non rilevano l’apertura dei blocchi


ANOMALIA SGANCIO DISPOSITIVO
meccanici, potrebbero non essere ben regolati i sensori o i
ANTICADUTA
blocchi potrebbero effettivamente avere problemi di apertura.

Indica che la testa di reggiatura non è in corrispondenza del


sensore centrale per cui se si avvia lo START CICLO appare
TESTA NON A RIPOSO
questo messaggio di allarme. Per avviare lo START CICLO è
quindi necessario portare la testa in posizione centrale.

REGGIATURA FALLITA Indica che la reggiatura non è stata eseguita.

5
PROGRAMMA SALVATO Indica che il programma è stato salvato

USO DELLA MACCHINA


Indica che la macchina è esclusa dalla linea, pertanto i pacchi transitano
MACCHINA ESCLUSA
sotto di essa senza che vengano reggiati.

I compattatori non sono adeguatamente retrocessi, non può


COMPATTATORI LATERALI NON INDIETRO
iniziare un nuovo ciclo.

Indica che la fotocellula non sta funzionando. Verificare il


FOTOCELLULA ALTEZZA PACCO NON
posizionamento della fotocellula e il suo corretto allineamento
ALLINEATA
con il relativo specchio.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


213
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSAGGI VISUALIZZATI DAL DISPLAY

Nella seguente tabella sono riportati tutti i messaggi che si possono visualizzare sulla tabella alla riga
“STATO MACCHINA” e una breve descrizione del loro significato.

MESSAGGIO DESCRIZIONE

MANUALE Indica che la macchina è in modalità manuale

AUTOMATICO Indica che la macchina è in modalità automatica

Indica che è stato premuto il pulsante di emergenza, perciò la


EMERGENZA
macchina non è attiva
Indica che si è attivato un allarme, quindi verificare il tipo di
ALLARME
allarme e la causa.

ESCLUSA Indica che la macchina è esclusa.

Indica che il ciclo di pulizia lama è in corso, attendere il suo


PULIZIA LAMA IN CORSO
completamento prima di procedere alla reggiatura.

5
SPIE DI SEGNALAZIONE

USO DELLA MACCHINA


Le spie luminose presenti sul quadro elettrico si accendono per segnalare:

• delle anomalie di funzionamento (allarmi) - colore rosso;


• uno stato della macchina (condizione) - colore verde;
• attivazione del modulo di sicurezza - colore blu.

SPIE DI ALLARME

• “ANOMALIA” – segnala un’anomalia nel funzionamento della macchina, fare riferimento ai


messaggi visualizzati sul display per maggiori informazioni sulla natura dell’anomalia.

SPIE DI CONDIZIONE

• “IN TENSIONE - QUADRO ALIMENTATO” – indica presenza di tensione elettrica sul quadro della
macchina.
• “MARCIA” – indica che la macchina non si trova in arresto di emergenza e perciò è abilitata al
funzionamento normale.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


214
Reggiatrice orizzontale OR60

BIANCO = IN TENSIONE

VERDE = AUTOMATICO

GIALLO = ANOMALIA

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


215
Reggiatrice orizzontale OR60

5.2.7 CONDIZIONI PREVEDIBILI DI USO SPECIALE

L’uso previsto della macchina è riportato in questo manuale.

L’uso previsto implica anche il rispetto delle istruzioni tecniche contenute in questo manuale e la
consapevolezza delle limitazioni nell’uso riportate al relativo paragrafo.

FUNZIONAMENTO IN CLIMI FREDDI

Il funzionamento della macchina in climi freddi può essere problematico per


la reggia di materiale plastico.

FUNZIONAMENTO IN AMBIENTI POLVEROSI

Il funzionamento della macchina in ambienti con polveri richiede una maggiore


attenzione alle operazioni di manutenzione. In particolare: si dovrà curare la
pulizia, prevedendo eventualmente una procedura di servizio che specifichi
frequenza e grado della pulizia; si dovrà inoltre aumentare la frequenza degli
intervalli di lubrificazione.

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


216
Reggiatrice orizzontale OR60

5.3 ARRESTO MACCHINA

5.3.1 INTRODUZIONE

Gli organi di comando dell'arresto sono chiaramente individuabili mediante i seguenti avvisi ed indicatori:

• colore rosso, per i pulsanti;


• colore rosso/giallo, per l’interruttore;
• forma a fungo per i pulsanti d’emergenza;
• targhetta con dicitura "emergenza".

L’area di lavoro in cui è presente l’operatore è munita di un comando di arresto d'emergenza (pulsante
a fungo) ubicato sul quadro elettrico; esso consente di fermare la macchina in modo che la stessa si
predisponga in situazione di sicurezza.

L'ordine di arresto della macchina è prioritario rispetto agli ordini di avviamento.

Il riavvio della macchina dopo un arresto d'emergenza, può avvenire solo a seguito dello sblocco volontario
dell'operatore sul pulsante a fungo.

5.3.2 MODALITA' DI ARRESTO

5
Gli organi di arresto della macchina sono collocati fuori dalle zone pericolose.

USO DELLA MACCHINA


I dispositivi di arresto sono:

• chiaramente visibili, individuabili e contrassegnati da una dicitura adatta;


• disposti in modo da garantire una manovra sicura, univoca e rapida;
• sistemati in modo che la loro manovra non causi rischi supplementari;
• fabbricati in modo da resistere agli sforzi prevedibili.

ARRESTO NORMALE

La macchina è munita di un dispositivo di comando che consente l’arresto generale in condizioni di


sicurezza (pulsante rosso ARRESTO).
La macchina è stata progettata e costruita prevedendo una modalità di funzionamento manuale e
automatico, di conseguenza per ottenerne l'arresto, occorre:

Funzionamento manuale

• Per arrestare la macchina, agire sul pulsante rosso “ARRESTO” ubicato sul
quadro elettrico.
• La macchina è dotata di elettrovalvola di sicurezza, quindi per qualsiasi motivo di
arresto della macchina viene effettuato il blocco dell’aria in ingresso e lo scarico di
quella presente nel circuito.
MESSERSI’ PACKAGING SRL
217
Reggiatrice orizzontale OR60

ARRESTO

Funzionamento automatico

Aspettare, eventualmente la fine di un ciclo di lavorazione, quindi agire come per il funzionamento
manuale.

5
ARRESTO D’EMERGENZA

Agire sul pulsante a fungo rosso (nero), collocato sul quadro elettrico nell’area di lavoro dell’operatore. In

USO DELLA MACCHINA


alternativa si può intervenire anche agendo sull'interruttore generale rosso/giallo del quadro di comando
e controllo.

EMERGENZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


218
Reggiatrice orizzontale OR60

QUADRI ELETTRICI - PULPITI DI COMANDO - PULSANTI DI EMERGENZA

Premendo il pulsante di EMERGENZA, le aree di lavoro della linea di imballo si arrestano.

Recommended safety fence


NOT SUPPLIED

5
USO DELLA MACCHINA

Quadro elettrico
OR60 (6976)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


219
Reggiatrice orizzontale OR60

Se, per qualsiasi ragione, si è dovuto arrestare la macchina per emergenza,


per riprendere il lavoro procedere nel modo seguente:

• sbloccare, ruotando in senso orario, il pulsante d’emergenza;

• riavviare la macchina.

ARRESTO PER INTERRUZIONE ELETTRICA O PNEUMATICA

In caso di improvvisa mancanza della TENSIONE DI ALIMENTAZIONE ELETTRICA, procedere


nel modo seguente:

• portare l’interruttore generale su “OFF”;


• attendere il ritorno della tensione elettrica;
• riavviare la macchina.

In caso di improvvisa mancanza dell’ARIA DI ALIMENTAZIONE PNEUMATICA, procedere nel


modo seguente:

• premere il pulsante di arresto per interrompere il funzionamento della macchina;


• ripristinare la corretta pressione dell'aria nel circuito pneumatico;
• riavviare la macchina.

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


220
Reggiatrice orizzontale Modello
OR60 OR60

ARRESTO PER MANUTENZIONE

Per la descrizione completa della procedura di arresto per manutenzione, far riferimento al paragrafo 6.4.

5
USO DELLA MACCHINA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


221
Reggiatrice orizzontale OR60

5.3.3 FERMO PROLUNGATO

Se la macchina viene lasciata inattiva per un lungo periodo occorre:

• disconnetterla dalle reti di alimentazione (elettrica e pneumatica);


• adottare precauzioni e accorgimenti per evitare che subisca urti o danni meccanici
(delimitazione perimetrale, recinzione, ecc.);
• evitare che si impolveri o che sia sottoposta a umidità, spruzzi, ecc. mediante
idonea copertura o riparo;
• non lasciarla fuori dal campo di temperature ammesse (+5° + 40°C).

Per movimentare la macchina, senza smontarla, utilizzare i dispositivi e i


punti di sollevamento indicati all’interno del manuale.

Alla ripresa del funzionamento, dopo un fermo prolungato, attenersi alle prescrizioni riportate nel
capitolo "manutenzione", in particolare:

• effettuare una pulizia dell'intera macchina;


• lubrificare gli organi mobili;
• verificare il corretto intervento dell’interruttore automatico di alimentazione della

5
macchina;
• verificare la presenza ed il funzionamento di tutti i dispositivi di sicurezza a bordo

USO DELLA MACCHINA


macchina (protezione perimetrale, arresto d'emergenza, ecc.).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


222
Reggiatrice orizzontale OR60

6. MANUTENZIONE
(operazioni eseguibili solo da un manutentore specializzato)

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


223
Reggiatrice orizzontale OR60

6.1 INTRODUZIONE

Per una buona conservazione ed un corretto funzionamento della macchina, è consigliabile eseguire
periodicamente le operazioni di manutenzione riportate in questo manuale.
Per “manutenzione” si intendono tutte le manutenzioni ordinarie e straordinarie, nonché le riparazioni che
debbono essere effettuate in tutto o in parte dal Cliente; non sono invece da considerarsi gli interventi
la cui esecuzione ricade sotto la responsabilità del Costruttore e non coinvolge, ad alcun titolo, mezzi,
personale o strutture del Cliente.

Fra le operazioni di manutenzione si include anche la pulizia della macchina quando questa viene
effettuata periodicamente fuori dal normale ciclo di lavoro.

Prima di procedere a qualsiasi intervento sulla macchina leggere attentamente


tutte le disposizioni contenute in questo manuale e attenersi strettamente a
quanto indicato dalla segnaletica a bordo macchina.

Non consentire a personale non autorizzato di intervenire sulla macchina.


Non eseguire alcun intervento senza preventiva autorizzazione.
Rispettare le procedure date per la manutenzione e l’assistenza tecnica.

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


224
Reggiatrice orizzontale OR60

6.2 RACCOMANDAZIONI GENERALI

Qualsiasi intervento di manutenzione sulla macchina, va effettuato nel pieno


rispetto delle norme antinfortunistiche vigenti nel paese di utilizzo.

E' vietato effettuare operazioni di manutenzione da parte di personale non qualificato e non autorizzato
dal responsabile della manutenzione.
Far uso di idonei dispositivi di protezione individuale, adatti all'operazione che si sta svolgendo.
L'accesso alle parti sulle quali deve essere eseguita la manutenzione deve essere effettuato con mezzi
(scale, passerelle, piattaforme, ecc.) che consentano di raggiungere in completa sicurezza tutti i punti in
cui devono avvenire le operazioni di manutenzione.
Non effettuare mai riparazioni di fortuna o precarie; per non compromettere la sicurezza della macchina
utilizzare esclusivamente parti di ricambio e/o accessori originali, uguali a quelli installati, o comunque
approvati dal Costruttore.
Per garantire un regolare funzionamento e prevenire eventuali anomalie, il manutentore deve attenersi
alle frequenze d’intervento indicate nella tabella “PROGRAMMA DI MANUTENZIONE”. Si consiglia di
annotare ogni operazione in un “REGISTRO DI MANUTENZIONE” e mantenerlo aggiornato in particolare
durante il periodo di garanzia.

6 MANUTENZIONE
Per la registrazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati sulla macchina, si
consiglia di utilizzare delle schede di manutenzione ordinaria e straordinaria.
È bene ricordare che le variazioni delle condizioni di temperatura o funzionamento dei vari organi sono
particolarmente gravose per questi ultimi ed a volte è opportuno intervenire anticipando gli intervalli
di tempo (riportati nella tabella in ore di lavoro, qualora le condizioni ambientali e operative siano
tali da indurre la diminuzione degli intervalli stessi). Difetti o danni riscontrati devono essere eliminati
immediatamente oppure devono essere oggetto di un rapporto per successiva riparazione. Nel caso di
evidente pericolo per l’operatore o per la macchina, essa stessa deve essere arrestata immediatamente
e non deve essere avviata nuovamente prima che si sia riparato il guasto. Per ottimizzare le prestazioni
è opportuno mantenerla sempre pulita. Soltanto su una macchina ben accessibile e pulita si possono
individuare e riparare eventuali guasti, prevenire malfunzionamenti e lavorare in condizioni di sicurezza.
Durante lo smontaggio dei componenti, evitare di fare entrare residui di polvere nelle zone di lavoro e
nei componenti stessi.

Per pulire non usare frammenti di spugna, panni umidi e/o abrasivi, stracci filamentosi,
benzina solventi infiammabili come detergente, ma ricorrere sempre a solventi
commerciali autorizzati non infiammabili e non tossici.

Per la sostituzione di componenti è consigliato utilizzare RICAMBI ORIGINALI.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


225
Reggiatrice orizzontale OR60

E’ responsabilità del manutentore assicurare la compatibilità del programma di manutenzione contenuto


in questo manuale con il rispetto delle norme vigenti ed in rapporto alle reali condizioni di impiego della
macchina.
La Manutenzione programmata comprende ispezioni, controlli e interventi che, per prevenire interruzioni
e guasti, tengono sotto controllo sistematico lo stato di lubrificazione della macchina e lo stato delle parti
soggette ad usura.
Tali operazioni, seppur semplici, devono essere eseguite da Personale Qualificato.
La macchina è stata progettata per ridurre al minimo la manutenzione, spetta al manutentore giudicare
lo stato e la sua idoneità per l'utilizzo.
Si raccomanda, comunque, di arrestare e di intervenire con la manutenzione ogni qualvolta si avverte un
funzionamento non ottimale: ciò consentirà di avere sempre il massimo dell’efficienza.
Controllare visivamente lo stato delle singole parti che compongono la macchina, verificando che non ci
siano alterazioni dovute a cedimenti o deformazioni.

Prima di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione, regolazione e riparazione è


obbligatorio arrestare la macchina e disalimentarla da tutte le fonti di energia
(elettrica, pneumatica, idraulica, ecc...), secondo la procedura indicata nel
paragrafo 6.4.

6 MANUTENZIONE
Controllare e provare una volta al mese il corretto funzionamento e intervento degli Arresti di Emergenza,
facendo funzionare a vuoto la macchina.
In caso di malfunzionamento affidare la ricerca guasto solo a personale specializzato o chiamare
l'assistenza tecnica del costruttore.

Controllare la continuità del circuito di terra effettuando la misura di continuità secondo


quanto previsto dalla norma CEI EN 60207-1 p. 18.2.2.
Il mancato rispetto di quanto richiesto, esonera il fabbricante da qualunque responsabilità
agli effetti della Garanzia.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


226
Reggiatrice orizzontale OR60

6.3 SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE

I controlli e le relative operazioni di manutenzione su componenti, impianti e


quadri elettrici devono essere effettuati fuori tensione.

Nei casi in cui l'operatore non possa verificare l'effettiva e costante situazione
di "fuori tensione", il dispositivo di disalimentazione deve essere bloccato in
apertura (OFF).

Le operazioni di regolazione, lubrificazione, pulizia, sostituzione di parti usurate, controlli e riparazioni,


devono essere eseguite a macchia ferma ed in sicurezza.
Gli addetti alla manutenzione devono utilizzare idonei D.P.I. (Dispositivi di Protezione Individuale come
guanti, scarpe antinfortunistiche, occhiali, mascherina) e indossare idoneo abbigliamento o indumenti
da lavoro che non presentino parti svolazzanti; non devono portare su di loro catenine, braccialetti o
altro che possa essere di facile presa in organi meccanici in movimento; nel caso di lunga capigliatura
dovranno essere usate retine o cuffie contro il rischio di impigliamento.
Le protezioni ed i dispositivi di sicurezza installati sulla macchina, per quanto possibile, non devono
essere rimossi. Se ciò avviene, il loro ripristino deve avvenire non appena siano cessate le ragioni che
hanno reso necessaria la loro temporanea rimozione e comunque prima della messa in funzione della

6 MANUTENZIONE
macchina.
Non introdurre mai la testa, il corpo, gli arti o le dita in fori o zone di cesoiamento, prive di ripari, senza
aver prima provveduto a bloccare saldamente le parti che possono muoversi.
Prima di qualsiasi intervento di manutenzione, su parti della macchina soggette a movimenti, bloccare
detti movimenti con idonei fermi di sicurezza. Non usare supporti di fortuna improvvisati al momento.
E' vietato eseguire interventi di manutenzione su organi in movimento.

Prima di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione, regolazione e riparazione è


obbligatorio arrestare la macchina e disalimentarla da tutte le fonti di energia
(elettrica, pneumatica, idraulica, ecc...), secondo la procedura indicata nel
paragrafo 6.4.

Isolare la macchina dalla alimentazione pneumatica chiudendo il rubinetto dell'aria


compressa a monte del circuito pneumatico, bloccandolo con apposito lucchetto, in
posizione di "0" (OFF).
Interrompere l'alimentazione elettrica attraverso il sezionatore generale presente sul
quadro elettrico principale della macchina, bloccandolo con apposito lucchetto, in
posizione di "O" (OFF).

MESSERSI’ PACKAGING SRL


227
Reggiatrice orizzontale OR60

La macchina è dotata di un “DISPOSITIVO ANTICADUTA” di sicurezza supplementare che viene applicato


per una maggiore tutela del manutentore.
Il meccanismo è composto da un attuatore elettromeccanico o pneumatico che agisce su un cuneo. Tale
cuneo si innesta su un pettine in acciaio solidale alla struttura della macchina oppure direttamente sulle
asole presenti nella carpenteria della macchina.
Questo dispositivo viene applicato alle parti mobili sospese della macchina, ed entra in funzione ogni
qualvolta che queste si fermano.
Durante la corsa verticale di salita e discesa degli elementi sospesi, il dispositivo è inattivo e quando
questi elementi si fermano, il dispositivo entra in azione.
L’attivazione del dispositivo a macchina ferma permette al manutentore di poter eseguire le operazioni di
manutenzione evitando, nell’eventualità di un cedimento meccanico, che la parte sospesa della macchina
possa cadere.

DISPOSITIVO DISATTIVO DISPOSITIVO ATTIVO


Macchina operativa Macchina ferma

6 MANUTENZIONE

DISPOSITIVO
ANTICADUTA

PETTINE IN ACCIAIO SOLIDALE ALLA STRUTTURA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


228
Reggiatrice orizzontale OR60

MANUTENZIONE DISPOSITIVO ANTICADUTA

OPERAZIONE STATO
DA TEMPISTICA ILLUSTRAZIONE INDICAZIONI DELLA
ESEGUIRE MACCHINA

Eliminare accuratamente ogni traccia di sporcizia


Isolamento
PULIZIA Mensile su tutte le superfici. per pulizia

Controllare lo stato di usura generale del


dispositivo.

CONTROLLI Verificare l'integrità della molla ed il suo corretto


Mensile Isolamento
E funzionamento. per pulizia
VERIFICHE

Controllare eventuali tracce di danni meccanici.

Controllare la funzionalità del dispositivo.

6 MANUTENZIONE
Lubrificare con grasso spray nei due punti
indicati nell'immagine. Isolamento
LUBRIFICA- Mensile per manuten-
ZIONE zione
Utilizzare i grassi spray riportati nella seguente
tabella.

Tipologia Marca Tipo

Klüber Structovis FHD spray

Rol Oil Chain TXR


Grasso spray
Fuchs Lubritech Cassida chain oil 1000 spray
Agip Foodlube chain spray

MESSERSI’ PACKAGING SRL


229
Reggiatrice orizzontale OR60

6.4 ISOLAMENTO DELLA MACCHINA

Prima di effettuare qualsiasi intervento di manutenzione, regolazione o riparazione all'interno dell'area


di lavoro, è obbligatorio eseguire l'arresto della macchina e disalimentarla da tutte le fonti di energia
(elettrica, pneumatica e idraulica, ecc...), riferendosi alla seguente procedura:

1) Dal pannello operatore del quadro elettrico è necessario impostare la macchina in modalità
MANUALE.

6 MANUTENZIONE
2) Premere il comando di ARRESTO.

ARRESTO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


230
Reggiatrice orizzontale OR60

3) Isolare la macchina dalla alimentazione elettrica attraverso il sezionatore generale presente sul
quadro elettrico principale della macchina, bloccandolo, con apposito lucchetto, in posizione di "O"
(OFF).

INTERRUTTORE
GENERALE ON-OFF

4) Chiudere la valvola di alimentazione dell'aria compressa a monte del circuito pneumatico,


bloccandolo, con apposito lucchetto, in posizione di "O" (OFF).

6 MANUTENZIONE
VALVOLA ARIA

ATTENZIONE: Il manutentore non deve lasciare incustodite le chiavi sui lucchetti del
interruttore generale ON-OFF e della valvola di intercettazione dell'aria compressa.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


231
Reggiatrice orizzontale OR60

6.5 PRECAUZIONI PARTICOLARI

Nell'effettuare i lavori di manutenzione e/o riparazione attenersi scrupolosamente alle seguenti istruzioni:

• Prima di iniziare i lavori, esporre un cartello indicante "MACCHINA IN


MANUTENZIONE" in posizione ben visibile;
• Non utilizzare solventi e materiali infiammabili;
• Prestare attenzione a non disperdere nell'ambiente liquidi lubrorefrigeranti;
• Per accedere alle parti più alte della macchina, utilizzare i mezzi idonei alle
operazioni da svolgere;
• Non salire sugli organi della macchina, in quanto non sono stati progettati per
sostenere le persone;
• Al termine dei lavori, ripristinare e fissare correttamente tutte le protezioni e i
ripari rimossi, aperti e disattivati.
• Indossare un equipaggiamento di protezione idoneo alle operazioni da effettuare.
• Tenere sempre pulita ed asciutta l’area adibita agli interventi di manutenzione.
Eliminare macchie d’olio o di qualsiasi lubrificante.
• Eseguire tutte le operazioni di manutenzione e riparazione illuminando
adeguatamente la zona di lavoro. È vietato usare fiammiferi, accendisigari, torce,
fiamme libere come mezzi di illuminazione.

6 MANUTENZIONE
Il fabbricante non si ritiene responsabile per la inosservanza delle suddette
raccomandazioni e per ogni altro utilizzo difforme o non menzionato nelle
presenti istruzioni.

ATTENZIONE: FARE RIFERIMENTO ANCHE AL CAPITOLO 2 RELATIVO ALLA SICUREZZA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


232
Reggiatrice orizzontale OR60

6.6 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

Per mantenere la sicurezza e l'efficienza della macchina ed evitare indesiderati "fuori servizio" si consiglia
di seguire scrupolosamente le operazioni di manutenzione riportate nel programma, seguendo la
periodicità indicata.

ARRESTO PER MANUTENZIONE

Per la descrizione completa della procedura di arresto e di isolamento della macchina da tutte
le fonti di energia (elettrica, pneumatica ecc...) per eseguire le operazioni di manutenzione,
di regolazione, di lubrificazione, di riparazione, di pulizia, di sostituzione parti, di accesso al
quadro elettrico, di apertura degli sportelli/ante del quadro elettrico ecc...,, far riferimento
al paragrafo 6.4.

Tutti i dispositivi di sezionamento devono inoltre essere obbligatoriamente bloccati nella


posizione di zero con appositi lucchetti.

Prima di effettuare qualsiasi intervento di manutenzione, di regolazione, di lubrificazione, di


riparazione, di pulizia, di sostituzione parti, di accesso al quadro elettrico, di apertura degli
sportelli/ante del quadro elettrico ecc..., è obbligatorio eseguire l'arresto della macchina e

6 MANUTENZIONE
disalimentarla da tutte le fonti di energia (elettrica, pneumatica, idraulica, ecc...), riferendosi
alla procedura descritta nel paragrafo 6.4

NEL PRESENTE MANUALE SONO RIPORTATE SOLO ALCUNE IMMAGINI DI ESEMPIO CHE
RAPPRESENTANO ALCUNI PUNTI DI LUBRIFICAZIONE E INGRASSAGGIO DELLA MACCHINA.
PERTANTO DEVONO ESSERE LUBRIFICATE E INGRASSATE ANCHE TUTTE LE PARTI E TUTTI I
COMPONENTI DELLA MACCHINA CHE LO RICHIEDONO E DI CUI NON SONO RIPORTATE LE IMMAGINI.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


233
Reggiatrice orizzontale OR60

Per una buona conservazione ed un corretto funzionamento della macchina, è consigliabile eseguire
periodicamente le operazioni di manutenzione riportate nel manuale.

1) SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE

Tutti gli accorgimenti relativi alla sicurezza nella fase di manutenzione sono contemplati nel
manuale.

2) PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

Per mantenere la sicurezza e l'efficienza della macchina ed evitare indesiderati "fuori servizio" si
consiglia di seguire scrupolosamente le operazioni del programma di manutenzione riportate nel
presente nel manuale, seguendo la periodicità indicata.

MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA

La manutenzione ordinaria e programmata comprende tutte le operazioni periodiche necessarie


alla buona conduzione e alla conservazione ottimale dei componenti.

6 MANUTENZIONE
Tali operazioni possono essere fatte dal tecnico specializzato e autorizzato.

Gli intervalli di tempo che debbono trascorrere tra un intervento generico ed il successivo hanno
solo carattere di informazione e si riferiscono a condizioni normali di impiego; per questo motivo,
tali intervalli possono subire variazioni in relazione al genere di servizio, ambiente più o meno
polveroso, fattori stagionali ecc.

Nel caso si presentino condizioni più gravose di esercizio, gli interventi di manutenzione vanno
opportunamente incrementati.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Le operazioni di manutenzione straordinaria riguardano rotture di parti e componenti dove è


necessaria una conoscenza specifica del guasto.

Tali operazioni possono essere fatte dal tecnico specializzato e autorizzato.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


234
Reggiatrice orizzontale OR60

OPERAZIONE STATO
DA TEMPISTICA ILLUSTRAZIONE INDICAZIONI DELLA
ESEGUIRE MACCHINA

Durante le operazioni di pulizia utilizzare dei guanti


di protezione.
Tutte le attività di pulizia devono essere eseguite:
1) rispettando scrupolosamente tutte le
indicazioni riportate nel capitolo 2.
2) rispettando scrupolosamente le indicazioni
di sicurezza riportate nelle “schede di
sicurezza” di ogni singolo prodotto impiegato
per la pulizia.
Non disperdere nell’ambiente i contenitori dei
prodotti utilizzati per la pulizia, ma consegnarlo
agli appositi centri di raccolta, come il consorzio
obbligatorio appositamente creato a tale scopo.

Eliminare accuratamente ogni traccia di sporcizia


su tutte le superfici di lavoro della macchina e su
tutti i trasporti, servendosi esclusivamente
di solventi non infiammabili e non tossici,
commerciali ed omologati con un panno non
PULIZIA filamentoso. Isolamento
DELLA Settimanale per pulizia
MACCHINA Per la pulizia dell'apparecchiatura elettrica e
dei componenti a bordo macchina utilizzare
esclusivamente solventi non infiammabili e
non tossici, commerciali ed omologati con

6 MANUTENZIONE
un panno non filamentoso.
Utilizzare solo ed esclusivamente panni asciutti.
È vietato pulire, oliare o ingrassare a mano gli
organi e gli elementi in moto delle macchine.
I lavoratori devono essere resi edotti mediante
avvisi chiaramente visibili.

Per evitare inopportuni e pericolosi azionamenti


involontari della macchina o indebite modifiche di
qualunque natura, anche involontaria o accidentale
alla stessa, è bene che la pulizia sia effettuata dal
medesimo personale che opera sui macchinari,
anziché da personale delle imprese di pulizia, il
quale non può dare garanzie di rispetto di tutte le
presenti raccomandazioni.
Tutti gli interventi di pulizia devono essere messi
in atto solo ed esclusivamente, dopo aver isolato e
scaricato la macchina dalle fonti di alimentazione
di energia esterne.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


235
Reggiatrice orizzontale OR60

Per la pulizia della macchina, dell’apparecchiatura


elettrica e dei componenti a bordo macchina,
non impiegare mai benzina, solventi o fluidi
infiammabili e/o corrosivi.
Usare solamente solventi non infiammabili e
non tossici, commerciali ed omologati.
Rispettare le modalità di utilizzo ed adottare gli
eventuali dispositivi di protezione individuale,
previsti da fornitore di tali sostanze.

La macchina, l’apparecchiatura elettrica


ed i componenti a bordo macchina, non
devono essere mai lavati utilizzando
acqua, tanto meno in forma di getti di
qualunque natura e quantità; quindi,
senza “secchio” né “gomma” né “spugna”.
PULIZIA Isolamento
DELLA Per l’identificazione dei componenti citati e della
Settimanale per pulizia
MACCHINA loro posizione, fare riferimento al capitolo 4
relativo alla descrizione della macchina e fare
riferimento allo schema elettrico e pneumatico.

Per l’accesso ad alcuni componenti oggetto di


controllo, devono essere rimossi dei ripari fissi.
Questi sono identificasti tramite la presenza del
seguente cartello:

6 MANUTENZIONE
Al termine delle operazioni di pulizia tutti i ripari
fissi devono essere riposizionati e bloccati in
posizione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


236
Reggiatrice orizzontale OR60

Controllare esternamente la macchina e le


sue attrezzature, verificando eventuali rotture
CONTROLLO o danneggiamenti di componenti o della
DELLO STATO Isolamento
GENERALE struttura; per manuten-
Giornaliera
DELLA Verificare, con controllo visivo, se esistono zione
MACCHINA perdite di aria e di liquidi ed eventualmente
avvertire il tecnico specializzato che dovrà
procedere all’eliminazione di tali perdite.

La pulizia dell'arco di reggiatura deve essere


effettuata con l'utilizzo di aria compressa.
Pulire l'intero arco di reggiatura sia internamente
PULIZIA che esternamente.
DELL'ARCO
DI Eliminare completamente i residui e i detriti che Isolamento
Giornaliera
REGGIATURA si trovano all'interno dell'arco di reggiatura. per pulizia
Una corretta ed una frequente pulizia permette
il corretto scorrimento della reggia all'interno
dell'arco di reggiatrura.

Trimestrale
CONTROLLO
DELLO STATO Variabile Verificare un eventuale allentamento di viti e Isolamento per
GENERALE in funzione bulloneria. manutenzione
DELLA dell'utilizzo
MACCHINA della mac-
china

6 MANUTENZIONE
Verificare lo stato, il collegamento elettrico e il
funzionamento delle fotocellule, dei sensori di
prossimità e dei fine corsa.
Verificare il corretto collegamento dei cablaggi
elettrici (in particolare le morsettiere dei
quadri e dei componenti elettrici installati
CONTROLLO sulla macchina) e controllare se presentano
DELL’EQUI- allentamenti o danni.
PAGGIAMEN- Isolamento per
Trimestrale
TO manutenzione
ELETTRICO Controllare il funzionamento delle spie e dei
DELLA pulsanti presenti sul quadro elettrico, nonché lo
MACCHINA stato di pulizia e i collegamenti dei componenti
interni al quadro stesso.
Controllare il mantenimento del grado di
protezione (IP) del quadro elettrico e degli altri
componenti elettrici.
Controllare il serraggio, il collegamento e la
continuità metallica dei conduttori di protezione
e di quelli equipotenziali.

Controllare eventuali tracce di corrosione o


CONTROLLO danni meccanici presenti sulla struttura della
DEI macchina.
COMPONEN- Isolamento
Mensile Verificare che la temperatura esterna dei motori per
TI
MECCANICI e dei riduttori non sia troppo elevata (inferiore manutenzione
a 60 °C). Verificare inoltre che non vi siano
delle perdite di lubrificante dal riduttore.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


237
Reggiatrice orizzontale OR60

CATENE

Rimuovere i carter di protezione e verificare


l’allungamento della catena, questo non dovrà
superare il 3% della lunghezza iniziale.
Verificare inoltre lo stato di usura delle catene.
CONTROLLO
ORGANI DI CINGHIE Isolamento
MOVIMENTO Mensile per
E Rimuovere il carter di protezione e verificare il manutenzione
TRASMIS-
SIONE tensionamento e lo stato di usura delle cinghie.
Nel caso in cui le cinghie fossero eccessivamente
usurate, provvedere alla loro sostituzione.
Provvedere alla regolazione del tensionamento
delle cinghie.

OGNI ANNO EFFETTUARE LA SOSTITU-


ZIONE DELLE CINGHIE.

Lubrificare con grasso e apposito pennello le


ruote dentate. Iniettare grasso agli ingrassatori
dei supporti oscillanti.

LUBRIFI- Isolamento
CAZIONE E Negli ingrassatori delle ralle e in tutti i punti per
Mensile
INGRASSAG- dove sono presenti i movimenti rotatori occorre manutenzione
GIO ingrassare.

Controllare lo stato di usura delle cinghie dentate

6 MANUTENZIONE
ed eventualmente sostituirle.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


238
Reggiatrice orizzontale OR60

Condizione Lubrificare con grasso spray o a pennello


più sfavore-
LUBRIFI- vole. Isolamento
CAZIONE Tra 200 ore di Controllare il tensionamento delle catene per
CATENA lavoro e due manutenzione
settimane Verificare lo stato di usura delle catene

E’ necessario sostituire la catena quando il suo allungamento supera il 3% della


sua lunghezza originale e quando viene impedito il corretto accoppiamento
tra la catena è l’ingranaggio.

Le catene devono essere lubrificate periodicamente soprattutto in prossimità dei pignoni che trasmettono
il moto.
Per la lubrificazione si consiglia l’utilizzo di grasso spray tissotropico appositamente studiato per sistemi
di trasmissioni a catena.
In alternativa è possibile lubrificare le catene con grasso mediante l’utilizzo del pennello.

Lubrificare in base all’ambiente e al ciclo di lavoro, verificare inoltre, lo stato di usura delle catene.

Lubrificare ogni due settimane il contatto tra catena e pignone.


Lubrificare ogni due settimane il contatto tra ruota dentata e cremagliera.

6 MANUTENZIONE
Tabella grassi consigliati:

Tipologia Marca Tipo

Klüber Structovis FHD spray


Rol Oil Chain TXR
Grasso spray
Fuchs Lubritech Cassida chain oil 1000 spray
Agip Foodlube chain spray
Per ispezionare lo stato delle catene:

• Abbassare completamente la testa di reggiatura e l'arco di reggiatura.


• Rimuovere i carter;
• Verificare il tensionamento;
• Eseguire la lubrificazione;
• Rimontare i carter.

L'eventuale sostituzione deve avvenire con prodotti originali del Costruttore od almeno
di qualità e sicurezza equivalenti.

Le istruzioni relative alla sostituzione della catena non compaiono nel presente
manuale e devono pertanto essere esplicitamente richieste al costruttore
della macchina.
Contattare il servizio di assistenza della MESSERSÌ PACKAGING SRL.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


239
Reggiatrice orizzontale OR60

LUBRIFICAZIONE E INGRASSAGGIO CATENE

6 MANUTENZIONE
LUBRIFICAZIONE E INGRASSAGGIO DEL CONTATTO TRA PIGNONE E CATENA

MESSERSI’ PACKAGING SRL


240
Reggiatrice orizzontale OR60

TENSIONAMENTO CATENE

6 MANUTENZIONE
Le istruzioni relative al tensionamento delle catene non compaiono nel
presente manuale e devono pertanto essere esplicitamente richieste al
costruttore della macchina.
Contattare il servizio di assistenza della MESSERSÌ PACKAGING SRL.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


241
Reggiatrice orizzontale OR60

Condizione
LUBRIFI- più sfavore-
CAZIONE Isolamento
vole. per
PIGNONI DI Lubrificare con grasso spray o a pennello
Tra 200 ore di manutenzione
TRASMISSIO- lavoro e due
NE settimane

Tipologia Marca Tipo

Klüber Structovis FHD spray


Rol Oil Chain TXR
Grasso spray
Fuchs Lubritech Cassida chain oil 1000 spray
Agip Foodlube chain spray

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


242
Reggiatrice orizzontale OR60

Condizione
LUBRIFICA- più sfavore- Isolamento
ZIONE GUIDE vole. per
Lubrificare con grasso spray o a pennello
DI SCORRI- Tra 200 ore di manutenzione
MENTO lavoro e men-
silmente

Tipologia Marca Tipo

Klüber Structovis FHD spray


Rol Oil Chain TXR
Grasso spray
Fuchs Lubritech Cassida chain oil 1000 spray
Agip Foodlube chain spray

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


243
Reggiatrice orizzontale OR60

INGRAS- Dove presenti


Isolamento
SAGGIO DEI Riempire gli appositi ingrassatori montati sui
per
PATTINI MENSILMEN- pattini manutenzione
TE

Tipologia Marca Tipo

Klüber Klüberlub GL-261

Grasso NLGI classe 2 Mobil Mobilux EP1


DIN 518818
Fuchs Lubritech Lagermeister BF2

Lubcon Turmogrease CAK 2502

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


244
Reggiatrice orizzontale OR60

LUBRIFICA- Dove presenti


Isolamento
ZIONE VITE Riempire gli appositi ingrassatori montati sulle
per
A RICIRCOLO MENSILMEN- guide manutenzione
DI SFERE TE

Tipologia Marca Tipo

Klüber Klüberlub GL-261

Mobil Mobilux EP1


Grasso NLGI classe 2
DIN 518818
Fuchs Lubritech Lagermeister BF2

6 MANUTENZIONE
Lubcon Turmogrease CAK 2502

MESSERSI’ PACKAGING SRL


245
Reggiatrice orizzontale OR60

INGRASSAG- Dove presenti


Isolamento
GIO SUPPOR- Riempire gli appositi ingrassatori presenti sui
per
TI OSCILLAN- MENSILMEN- supporti oscillanti manutenzione
TI TE

Tipologia Marca Tipo

Klüber Klüberlub GL-261


Grasso NLGI classe 2
Mobil Mobilux EP1
DIN 518818
Fuchs Lubritech Lagermeister BF2

6 MANUTENZIONE
Lubcon Turmogrease CAK 2502

MESSERSI’ PACKAGING SRL


246
Reggiatrice orizzontale OR60

VERIFICARE
IL LIVELLO
DELL'OLIO Isolamento
MENSILMEN- Consultare il manuale di istruzioni del costruttore. per
DEI RI-
TE manutenzione
DUTTORI O
MOTORIDUT-
TORI

Verificare il funzionamento di tutti i pulsanti del


Isolamento
GIORNALIERO quadro elettrico, del pulsante di emergenza,
PULSANTI per
delle lampade e delle fotocellule installate sulla manutenzione
macchina.

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


247
Reggiatrice orizzontale OR60

Controllo dello stato di usura delle tubazioni


pneumatiche, della raccorderia e delle eventuali
perdite di aria.
Isolamento
TUBAZIONI
OGNI 200 ORE Controllare il corretto collegamento delle per
PNEUMATICHE
tubazioni pneumatiche. manutenzione

Controllo ed eventuale regolazione della


pressione di esercizio.

STATO DI
Isolamento
USURA Controllare lo stato di usura dei cilindri
OGNI 200 ORE per
CILINDRI pneumatici. manutenzione
PNEUMATICI

6 MANUTENZIONE
CILINDRI E Controllare il corretto funzionamento dei cilindri Isolamento
COMPONENTI MENSILE per
PNEUMATICI e dei vari componenti pneumatici. manutenzione

TENUTA DELLA Isolamento


GUARNIZIONE Verificare la tenuta della guarnizione dei cilindri
SEMESTRALE per
DEI CILINDRI pneumatici. Sostituirlo se necessario manutenzione
PNEUMATICI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


248
Reggiatrice orizzontale OR60

OPERAZIONE STATO
DA TEMPISTICA INDICAZIONI DELLA
ESEGUIRE MACCHINA

VERIFICA DEI
COMPONENTI
DELLA LISTA DEI Verificare tutti i componenti della lista dei
Isolamento per
RICAMBI 750 ORE ricambi consigliati ed eventualmente sostituirli. manutenzione
CONSIGLIATI
Contattare la MESSERSI' PACKAGING SRL
(CAPITOLO 7)

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


249
Reggiatrice orizzontale OR60

Provvedere, una volta al mese, alla lubrificazione del particolare rappresentato in figura. Per
la lubrificazione utilizzare grasso spray.

ATTENZIONE: DURANTE LA LUBRIFICAZIONE AGIRE SOLO NELLA ZONA


RAPPRESENTATO DAL RIQUADRO GIALLO, POICHE’ SE IL LUBIRIFCANTE
VA A CONTATTO CON IL SENSORE SI POTREBBE COMPROMETTERE IL SUO
FUNZIONAMENTO.

Tipologia Marca Tipo

Klüber Structovis FHD spray


Rol Oil Chain TXR
Grasso spray
Fuchs Lubritech Cassida chain oil 1000 spray
Agip Foodlube chain spray

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


250
Reggiatrice orizzontale OR60

6.7 DIAGNOSTICA E RICERCA GUASTI (Principali anomalie e relativi interventi)

Di seguito è riportata la tabella sinottica delle piccole anomalie di funzionamento che si possono presentare
nell’utilizzo della macchina e dei relativi rimedi.

In caso di anomalie di funzionamento, si raccomanda di prestare attenzione


ai messaggi e alle segnalazioni visualizzate dal display e dalle spie del quadro
elettrico.

Per qualsiasi intervento sulla macchina, attenersi alle prescrizioni riportate al


paragrafo “manutenzione: raccomandazioni generali” e alle raccomandazioni
del paragrafo “assistenza tecnica”.

Per difetti e/o malfunzionamenti della macchina non descritti nel presente Manuale si prega di rivolgersi
al Fabbricante.

6 MANUTENZIONE

MESSERSI’ PACKAGING SRL


251
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSAGGIO SOLUZIONE

Verificare che l'interruttore generale sia in posizione "1" e che la spia


"IN TENSIONE" sia accesa. In caso contrario verificare che la macchina
sia alimentata correttamente e che l’alimentazione fornisca la tensione
La reggiatrice non risponde a nessuno dei comandi
richiesta.
impartiti dall’operatore per mezzo dei pulsanti o
Verificare che la spia verde “MARCIA” sia accesa. In caso contrario
selettori posti sul quadro elettrico.
accertarsi che non sia stato premuto il pulsante di emergenza (in tal
caso ruotare il pulsante in verso antiorario e poi premere il pulsante di
marcia).

Indica che il tempo di attivazione della frizione di lancio ha superato


il limite massimo oppure sono stati eseguiti tutti i tentativi di lancio
previsti. Verificare che:
• la reggia sia correttamente inserita nella testa di reggiatura;
• il motore della testa sia in rotazione;
• il relé di comando della frizione di lancio sia funzionante;
Il display visualizza l’allarme:
• la frizione di lancio sia funzionante;
“TIMEOUT LANCIO”
• le connessioni tra il relé e la frizione siano buone;
• le parti dell’arco siano ben allineate e non vi siano impurità
che bloccano la reggia in fase di lancio;
• le guide di passaggio della reggia all’interno della testa siano

6 MANUTENZIONE
pulite e la reggia sia libera di passarvi;
• il sensore MS1 di arrivo reggia sia funzionante.

Il livello di tensionamento impostato non è adeguato al tipo di reggia


che si sta utilizzando, ridurre il tensionamento.
Controllare l’integrità delle molle della leva di tensionamento e l’integrità
dell’albero a camme.
Verificare inoltre che:
Il display visualizza l’allarme:
• il motore della testa sia in rotazione;
“TIMEOUT TENSIONAMENTO”
• il relé di comando della frizione di tensionamento sia
funzionante;
• la frizione di tensionamento sia funzionante;
• le connessioni tra il relé e la frizione siano buone;
• il sensore MS5 di arrivo reggia sia funzionante.

Controllare l’accensione della spia del sentore MS4 e la reazione del


Il display visualizza l’allarme: magnete.
“TIMEOUT SINCRONIZZATORE” Premere il pulsante RICICLO e, se il magnete non risulta sollecitato,
controllare la tensione di alimentazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


252
Reggiatrice orizzontale OR60

MESSAGGIO SOLUZIONE

Questo allarme si verifica quando il pacco da legare è composto da


più parti e la reggia si è incastrata in una posizione diversa da quella
Il display visualizza l’allarme: di legatura; in questo caso occorre cambiare la posizione di legatura;
“TIMEOUT RECUPERO TESTA” oppure quando il pacco da legare presenta angoli a spigolo vivo,
in questo caso la reggia potrebbe incastrarsi negli spigoli, occorre
aumentare il precarico delle molle per il recupero.

Il display visualizza l’allarme: Verificare l’integrità del percorso e la corretta posizione della lancia e
“MAX NUMERO TENTATIVI DI LANCIO” delle ruote di lancio.

Indica che il tempo di attivazione della frizione dell’albero a camme


ha superato il limite massimo. Per quanto riguarda la parte elettrica
verificare che:
• i relé KA4, KA4Y, KA4F, siano funzionanti;
• le connessioni tra i relé e la frizione siano buone;
• la frizione e il freno del riduttore siano funzionanti;
Il display visualizza l’allarme:
• il sensore MS2 sia funzionante.
“TIME OUT RIDUTTORE CAMME TESTA”

6 MANUTENZIONE
L’allarme può essere generato anche da insufficiente lubrificazione del
gruppo pinze o, dopo un intervento di manutenzione da:
• impostazione della pressione delle pinze non adeguata per
cui si verifica uno sforzo eccessivo: presenza di molle in
soprannumero nella leva di tensionamento.

Indica un’anomalia nel funzionamento dell’inverter. Controllare il


Il display visualizza l’allarme: motore associato all’inverter e ripristinare l’utilizzo del motore.
“ANOMALIA INVERTER” Verificare inoltre le connessioni tra inverter e motore e resettare
l’inverter.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


253
Reggiatrice orizzontale OR60

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

MESSERSI’ PACKAGING SRL


254
Reggiatrice orizzontale OR60

7. PRINCIPALI PARTI
DI RICAMBIO

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


255
Reggiatrice orizzontale OR60

7.1 ASSISTENZA

Per qualsiasi tipo di informazione relativa all'installazione, all'uso e alla manutenzione della macchina, il
Fabbricante si considera sempre a disposizione.
Da parte del Cliente è opportuno porre i quesiti in termini chiari, con riferimenti al presente Manuale ed
alle istruzioni elencate.

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


256
Reggiatrice orizzontale OR60

7.2 PARTI DI RICAMBIO CONSIGLIATE

E' consigliata la seguente dotazione per far fronte ad operazioni di ordinaria e straordinaria manutenzione,
per evitare lunghi periodi di fuori servizio della macchina dovuti all'approvvigionamento delle parti da
sostituire o adattamenti di componenti diversi da quelli installati.

Le parti di ricambio vanno immagazzinate in locali asciutti.

Parti di ricambio consigliate per la macchina

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

Per le parti di ricambio:

- ICA013

consultare lo schema pneumatico allegato.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


257
Reggiatrice orizzontale OR60

EFT014100
EPR011900

EPR009400

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


258
Reggiatrice orizzontale OR60

- MML013300

- MML012
- MGM002

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


259
Reggiatrice orizzontale OR60

MCU030

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

- MNY002

MESSERSI’ PACKAGING SRL


260
Reggiatrice orizzontale OR60

MCU036
MCU041500

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO
MCU041700
MCU041700

MESSERSI’ PACKAGING SRL


261
Reggiatrice orizzontale OR60

7
MCU092

PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO


MML030

MESSERSI’ PACKAGING SRL


262
Reggiatrice orizzontale OR60

Parti di ricambio consigliate per la testa di reggiatura

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


263
Reggiatrice orizzontale OR60

Al fine di interagire nel modo più efficace con i nostri tecnici in fase di ordinazione di ricambi, Vi preghiamo
di seguire la seguente procedura:

- Chiamare il Servizio di Assistenza Tecnica della ditta e descrivere il tipo di guasto


riscontrato;

- Descrivere il particolare non funzionante o danneggiato;

- Rintracciare la parte della macchina in cui si trova il particolare non funzionante;

- Ordinare il particolare o i particolari necessari.

È sconsigliato l’uso di ricambi non originali: nel caso in cui ciò avvenga, verranno a decadere le condizioni
di Garanzia (se ancora in essere) e di Responsabilità del Fabbricante nell’uso della macchina e per
eventuali danni a persone e/o cose.

USARE SEMPRE RICAMBI ORIGINALI.


PER QUALSIASI PARTE DI RICAMBIO CONTATTARE IL FABBRICANTE.

7
PRINCIPALI PARTI DI RICAMBIO

MESSERSI’ PACKAGING SRL


264
Reggiatrice orizzontale OR60

8. ISTRUZIONI
SUPPLEMENTARI

8
ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


265
Reggiatrice orizzontale OR60

8.1 SMALTIMENTO RIFIUTI

Sarà cura dell’utilizzatore, secondo le leggi vigenti nel proprio paese, verificare il corretto smaltimento dei
rifiuti che la macchina produce durante la lavorazione.

Lo smaltimento dei lubrificanti e dei particolari sostituiti deve essere eseguito rispettando la normativa in
vigore nella Nazione di impiego della macchina.

8.2 MESSA FUORI SERVIZIO E SMANTELLAMENTO

Per "dismissione" si intendono le operazioni da effettuare a carico dell'Acquirente, quando l'impiego della
macchina ha avuto termine.
Queste comprendono le operazioni di smontaggio della macchina, la suddivisione dei vari elementi per un
successivo riutilizzo o per lo smaltimento differenziato, l'eventuale imballaggio e trasporto di tali elementi
sino alla consegna alla ditta incaricata dello smaltimento, al magazzino, ecc.

All'atto dello smantellamento è necessario separare le parti in materiale plastico, parti in metallo e
componenti elettrici, che devono essere inviate a raccolte differenziate nel rispetto della Normativa
vigente.
Per quanto concerne la massa metallica della macchina, è sufficiente la suddivisione tra le parti ferrose
e quelle in altri metalli o leghe, per un corretto invio al riciclaggio per fusione.

8
Lo smantellamento della macchina deve essere attuato con l'impiego di

ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI
maestranze qualificate e nel pieno rispetto delle norme antinfortunistiche.
Far uso di idonei dispositivi di protezione individuale, adatti alle operazioni
che si stanno svolgendo (guanti e scarpe da lavoro, occhiali, casco, ecc.).

Ricordarsi di distruggere le targhette di identificazione della macchina prima


dello smaltimento.

Prima di procedere allo smantellamento della macchina per la sua dismissione, occorre metterla fuori
servizio, a tale scopo occorre:

• Effettuare il distacco dall’alimentazione elettrica e pneumatica;


• Provvedere allo scollegamento dei componenti elettrici dal quadro elettrico di
comando.

La macchina è costituita essenzialmente da:

• acciaio di uso generale


• rame
• bronzo
• cavi elettrici dei cablaggi, quadri elettrici, motori
• componentistica elettronica
• materiale plastico (PVC, PP, PE, ecc.)

MESSERSI’ PACKAGING SRL


266
Reggiatrice orizzontale OR60

Procedere allo smantellamento della macchina seguendo a ritroso la procedura prevista per il montaggio.

In conseguenza dell'operazione di smantellamento, occorrerà procedere alla suddivisione degli elementi


rimossi al fine di consentire la necessaria suddivisione differenziata del materiale.
A demolizione avvenuta delle diverse parti costituenti la macchina, e dopo la suddivisione in gruppi
omogenei dei materiali, inviare questi ai centri di raccolta specializzati, nel rispetto delle norme vigenti.

Gli utensili adoperati e le attrezzature quali scale portatili, ponti mobili o fissi
eventualmente utilizzati, dovranno essere conformi alla normativa vigente in
materia di sicurezza sul lavoro.

8
ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


267
Reggiatrice orizzontale OR60

8.3 PROCEDURE DI LAVORO SICURE

8.3.1 FORMAZIONE E REQUISITI RICHIESTI ALL'OPERATORE

Per la conduzione della macchina si deve impiegare esclusivamente personale "adulto" esperto e istruito
allo scopo.
Al personale addetto alle mansioni riportate in questo manuale, è richiesta:

• preparazione specifica sull'utilizzo della macchina;


• l'istruzione specifica sull'uso corretto dei comandi, dei dispositivi di sicurezza e di
tutte le operazioni che si possono eseguire con la macchina. Tale istruzione deve
comprendere prove pratiche di funzionamento;
• la capacità di valutare le segnalazioni e le indicazioni strumentali ed ottiche fornite
dalla macchina;
• la completa lettura e la sottoscrizione di aver appreso i contenuti del presente
manuale;
• la conoscenza perfetta della legislazione e delle norme antinfortunistiche che
disciplinano l'uso della macchina;
• la conoscenza perfetta delle disposizioni aziendali sulle modalità di esecuzione
delle operazioni da effettuare con la macchina;
• la conoscenza delle limitazioni d’uso e degli usi classificati come impropri della
macchina;

8
• condizioni fisiche ottimali in grado di soddisfare le disposizioni di legge prescritte
nel singolo paese di utilizzo della macchina.

ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI
Il datore di lavoro, deve assicurare a ciascun operatore addetto alla macchina,
una formazione sufficiente ed adeguata sull'uso della macchina stessa e sulle
prescrizioni di sicurezza e salute, il tutto con riferimento al posto di lavoro
specifico ed alle mansioni svolte.
La formazione deve essere periodicamente ripetuta in relazione all'evolversi
dei rischi, ovvero all'insorgenza di nuovi rischi.
Le indicazioni contenute nel presente manuale non costituiscono, da sole,
formazione per il conduttore inesperto.

Un operatore qualificato non deve far uso di droghe, alcolici o altre sostanze
che possono influenzarne i riflessi e la capacità di concentrazione.

MESSERSI’ PACKAGING SRL


268
Reggiatrice orizzontale OR60

8.3.2 FORMAZIONE E REQUISITI RICHIESTI AL MANUTENTORE

Tutte le volte che si deve intervenire sulla macchina in caso di anomalie di funzionamento, oppure si
deve eseguire la manutenzione programmata è necessario richiedere l’intervento di personale tecnico
specializzato.
Tale personale deve aver letto ed assimilato il presente manuale, deve essere istruito al momento della
consegna della macchina, e deve essere autorizzato ad intervenire sulla stessa dal Costruttore o dal suo
legale Rappresentante.
Al tecnico specializzato è richiesta l’istruzione specifica ad operare sulla macchina e una preparazione
tecnica di base con esperienza acquisita nel settore dell’impiantistica (elettrica, pneumatica) e della
meccanica.

A questo personale spettano le seguenti operazioni che comportano:

• l’intervento sugli impianti, sui dispositivi o componenti di sicurezza della macchina;


• gli interventi di manutenzione programmata o straordinaria;
• le operazioni di verifica e le prove di funzionamento previste di esclusiva
competenza di tale personale.

Quando non esiste o non è presente il tecnico specializzato, oppure nel caso di
interventi di manutenzione straordinaria è necessario rivolgersi al Costruttore.

8
ISTRUZIONI SUPPLEMENTARI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


269
Reggiatrice orizzontale OR60

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

MESSERSI’ PACKAGING SRL


270
Reggiatrice orizzontale OR60

9. ALLEGATI

9 ALLEGATI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


271
Reggiatrice orizzontale OR60

9.1 SCHEMA ELETTRICO

Per lo SCHEMA ELETTRICO fare riferimento al documento allegato al Manuale di Istruzioni per l'Uso e la
Manutenzione.

9.2 SCHEMA OLEODINAMICO

Per questa macchina non è previsto lo schema oleodinamico.

9 ALLEGATI

MESSERSI’ PACKAGING SRL


272
9.3
16 21 20 16 20 19 16 19 16

CILINDRI EMERGENZA
MECHANICAL STOP

-CILINDRO TESTA CILINDRI COMPATTATORI


-HEAD MOVEMENT CYLINDER COMPACTOR CYLINDERS
90° 90° 90° 90°

MESSERSI’ PACKAGING SRL


2 2 2 2 2 2

22 23 Y 26
1 1 1 1 1 1 4x0,75
25 24 Y
Y 8x1
8x1 22 23 Y
T
25 24 22 23 POS Codice Descrizione Description Q.tà / Q.ty
15 08 SCPM0011211 GRUPPO TRATTAMENTO ARIA CAMOZZI 1/4
08 IBO001 Solenoide Solenoid 3
09 IBO002 Connettore Connector 3
07 14 22 23 10 IZZ010 Angolare di fissaggio Mounting bracke 2
SCHEMA PNEUMATICO

11 IRA001A Modulo di derivazione Brancing module 2


13 IVA010 Elettrovalvola Valve 1
14 IRE002 Regolatore di pressione Pressure regulator 1
15 IVA012 Valvola scarico rapido Quick exhaust 1
8x1 T 8x1 L 16 ICA013 Sensore Sensor 4

13 17 ICA068 Prolunga sensore Straight socket, M8x1, 3-wire 4

4
8x1
2
08 09 18 ISE002000 Kit montaggio sensore Mounting kit 2
08 09 14 L L 4 2 19 - Cilindro Cylinder 2
14
OPZIONALE 20 - Cilindro Cylinder 2

3
1
21 - Cilindro Cylinder 1
5 1 L 3 22 IRA025 Raccordo Push-in fitting 4

2
5 1 3
23 IRA066 Regolatore di flusso unidirezionale Unidirectional flow control valve 4
24 IRA042 Raccordo Push-in fitting 2
27

12
12
SCPM0011211 25 IRA026 Regolatore di flusso unidirezionale Unidirectional flow control valve 2
26 IRA007800 Raccordo Push-in fitting 4
27 IVA015 Elettrovalvola Valve 1
2 28 IZZ015000 Silenziatore 6
MAX 6bar

2
2

1
1
10x1 1 2 1 1 O8 8x1
Reggiatrice orizzontale

1
2

3
3
2
10x1
L0

REVISIONE
DATA / DATE REVISION DESCRIZIONE / DESCRIPTION AUTORE

- - - -

- - - -
MODIFICA

- - - -

- - - -
REGOLAZIONE PRESSIONE ARIA IN BASE AL PACCO
Disegnatore Controllore Tolleranze/Tolerances
Designer Controller
PRESSIONE GEN. MACCHINA PRESSIONE COMPATTATORI Quote senza indicazione di
Data/Date 25/05/2018 25/05/2018 tolleranza

6 bar 5.5 bar Measures without


Firma/Signature Pittori S. Manieri M. tolerances
REGOLATORI DI FLUSSO Denominazione/Descrizione
5 bar 4.5 bar
PNEUMATIC SCHEME OR60
4 bar 3.5 bar AVANZAMENTO TESTA COMPATTATORI
Tel 071963861 - Fax 07196386219 Codice/Code
3 bar 2.5 bar 3.5 GIRI DA TUTTO CHIUSO 5 GIRI DA TUTTO CHIUSO e-mail: mes@messersi.com SCPM0111114 -
OR60

273
9 ALLEGATI
3
11

1
10 05 OPZIONALE

2
06

12
12

MESSERSI’ PACKAGING SRL


2
MAX 6bar

2
2

1
1
10x1 1 2 1 1
SCP...

1
2

3
3
2 07

L0 03 04
01 02
OPZIONALE
Reggiatrice orizzontale

POS Codice Descrizione Description Description Q.tà / Q.ty


01 IVA012500 Valvola On-off On-off valve Electrovanne ON/OFF 1
02 IVA018 Filtro riduttore Filter regulator Filtre réducteur 1
03 IVA027 Elettrovalvola Valve Electrovanne 1
04 IVA024 Avviatore progressivo Soft-start valve Démarreur progressif 1
05 ICA050700 Pressostato Pressostat 1
06 IMN001 Manometro Pressure gauge Manomètre 1 Disegnatore Controllore Tolleranze/Tolerances
Designer Controller
07 IVA027700 Blocchetto di derivazione Bloc de jonction 1 Quote senza indicazione di
Data/Date 06/07/2018 tolleranza
08 ICA095 Kit viti Threaded pin kit de vis 2 Measures without
Firma/Signature tolerances
09 ICA096 Kit viti Threaded pin kit de vis 2 Scale
Denominazione/Descrizione
fit ----
10 IBO001 Solenoide Solenoid Solénoïde 1 GRUPPO TRATTAMENTO ARIA
11 IBO002 Connettore Connector Connecteur 1 CAMOZZI DA 1/4"
Tel 071963861
Modello

12 IZZ010 Angolare di fissaggio Mounting bracke Support de fixation 1 Fax 07196386219 Codice/Code Cliente/Customer
OR60

e-mail: mes@messersi.com SCPM0011211 -


OR60

274
9 ALLEGATI

274
Reggiatrice orizzontale OR60

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

MESSERSI’ PACKAGING SRL


275
Reggiatrice orizzontale OR60

MODULI DI COMPILAZIONE

La MESSERSI’ PACKAGING SRL è in continua ricerca di innovazioni tecnologiche e per


migliorare continuamente i suoi prodotti e rendere i suoi clienti soddisfatti ha proposto
l’inserimento di alcuni moduli che possono essere compilati dal cliente e restituiti.

Modulo n.1

SEGNALAZIONE DI INCONGRUENZE NEL PRESENTE MANUALE

Se, dopo aver letto attentamente il presente Manuale, avete riscontrato errori o imperfezioni,
Vi invitiamo a segnalare tali incongruenze e a compilare e spedire il presente modulo alla
MESSERSI’ PACKAGING SRL.

TITOLO MANUALE

DATA DI EMISSIONE

REVISIONE

N° PAGINA

N° FIGURA

INDIRIZZO

FIRMA

Spedire questo foglio compilato a:

MESSERSI’ PACKAGING S.R.L. Via I Maggio, 8 60010 Barbara (AN) Italy


Tel. 071/963861 Fax 071/96386219 Web: www.messersi.com e-mail: mes@messersi.com

Descrizione incongruenza notata:

MESSERSI’ PACKAGING SRL


276
MESSERSI’ PACKAGING S.R.L. Via I Maggio, 8 60010 Barbara (AN) Italy
Tel. 071/963861 Fax 071/96386219 Web: www.messersi.com e-mail: mes@messersi.com