Sei sulla pagina 1di 4

APPUNTI DI ELETTRONICA VF

FILTRI A REAZIONE NEGATIVA MULTIPLA


lo schema generale i un filtro a reazione negativa multipla è il seguente:

Scritta l’equazione al nodo A si ricava la f.d.t.:


 Y1  Y3 V
 0  A( s ) [2]
Y5  Y1  Y2  Y3  Y4   Y3  Y4 VS

filtro passa-basso del 2° ordine


Lo schema circuitale è il seguente:

1 1 1
ponendo nell’eq. [2], Y1  , Y2  sC1 , Y3  , Y4  , Y5  sC 2 si perviene alla seguente f.d.t
R1 R2 R3
1

R1R2C1C2
A( s ) 
s 1 1 1 1
s 2      
C1  R1 R2 R3  R2 R3C1C2
pertanto, da un confronto con l’espressione generale di un filtro passa-basso di secondo ordine,qui a
seguito riportata per comodità
2
A0   0
A( s )  2 2
s  2 0 s   O
si ricava:
1
0  ;
R2 R3C1C2
R3
A0   ;
R1
1 C2  R2 R3 R3 R2 
2     
Q C1  R1 R2 R 3 

Non è accettabile il caso di capacità uguali, mentre lo è il caso di resistenze uguali R1  R2  R3


Pagina 1 di 4
APPUNTI DI ELETTRONICA VF
FILTRI A REAZIONE NEGATIVA MULTIPLA
filtro passa-basso del 1° ordine
Lo schema circuitale è il seguente:

1 1
ottenuto ponendo: Y1  , Y2  0 , Y3   , , Y4  Y5  sC1 ottenendo l’integratore reale.
R1 R2

Esempio:
Si progetti un filtro passa-basso del 2° ordine, a reazione negativa multipla, con tecnica di
approssimazione di Butterworth con fH = 1 kHz, e con guadagno unitario.
Soluzione:
il circuito è il seguente:

essendo il guadagno in banda passante


unitario |Ao|=1, si sceglie la soluzione
a resistenze uguali R1  R2  R3  R
ottenendo le seguenti relazioni di progetto:

1
0  ;
R C1C2
R
A0    1;
R
1 C2
2   3 
Q C1

è richiesta la tecnica di approssimazione di Butterworth, pertanto mi prelevo il polinomio di ordine


2 s2+1.414s+1
2=1.414
C2
da cui ricavo = 1.414 / 2 = 0.707 in tal modo ho fissato , e ricavo C2 e C1 da 2  3 
C1
Pagina 2 di 4
APPUNTI DI ELETTRONICA VF
FILTRI A REAZIONE NEGATIVA MULTIPLA
2
 2  C
   2
 3  C1
2
1.414 
da cui C2     C1
 3 
impongo C1  100nF e ricavo C 2  22nF
1
adesso mi ricavo la R tramite l’equazione 0  ; ricavando la formula inversa, ottengo
R C1C2

1 1
R   3394[]
2f C1C2 6.28  1000  22  10 9  100  10 9

Filtro passa-alto del 2° ordine a reazione negativa multipla


Lo schema circuitale è il seguente:

 Y1  Y3 V
ponendo nell’eq. [2],  0  A(s ) :
Y5  Y1  Y2  Y3  Y4   Y3  Y4 VS
1 1
Y1  sC1 , Y2  , Y3  sC 2 , Y4  sC 3 Y5  , si perviene alla seguente f.d.t.
R1 R2

C1 2
s 
C3
A( s ) 
s  C 1 1 1
s 2   1    
R2  C2C3 C2 C3  R1R2C2C3
pertanto, da un confronto con l’espressione generale di un filtro passa-alto di 2° ordine
A0  s 2
A( s )  2
s 2  2 0 s   O
si ricava:

Pagina 3 di 4
APPUNTI DI ELETTRONICA VF
FILTRI A REAZIONE NEGATIVA MULTIPLA
1
 0  2fo  ;
R1R2C2C3
C1
A0   ;
C3
1 R1  C1 C2 C3 
2     
Q R2  CC C3 C2 
 2 3

filtro passa-alto del 1° ordine a reazione negativa


Lo schema circuitale è il seguente:

1 1
ottenuto ponendo: Y1  , Y2  0 , Y3  sC , Y4  0 , Y5  ottenendo il derivatore reale.
R1 R2

Pagina 4 di 4