Sei sulla pagina 1di 8

02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a.

2015/2016

Relazione tecnica di verifica di componenti di un motoriduttore

Oggetto della presente esercitazione è la verifica di alcuni componenti costituenti un


riduttore di velocità ad assi paralleli e ruote cilindriche a denti elicoidali (Figura 1).

L1

L1
R1 R4

A1

A2

R3

R2

Figura 1: Riduttore di velocità.

A1: albero primario del riduttore, riceve la potenza dalla linguetta L1;
L1: linguetta albero primario, riceve potenza dal motore;
P: perno;
R3: pignone, ruota dentata motrice per il riduttore;
R4: ruota condotta, ruota dentata cilindrica a denti elicoidali, condotta per il riduttore.
A2: albero di uscita, riceve la potenza dalla ruota dentata R3 dell’albero P e, tramite la
ruota R4, la trasmette all’albero A2;

1
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Il pignone R1 è realizzato di pezzo sull’albero A1; le ruote dentate R2 e R3 sono realizzate


in un unico pezzo e sono calettate sul perno P; la ruota condotta R4 è calettata sull’albero
A2.
Mediante un giunto l’albero A2 trasmette il moto all’utilizzatore.
I cuscinetti di supporto dell’albero A2 sono entrambi a rulli conici con montaggio ad “O”.
Il riduttore è stato inizialmente progettato per supportare una trasmissione mediante ruote
dentate cilindriche a denti dritti. Successivamente le ruote dentate a denti dritti sono state
sostituite con ruote dentate cilindriche a denti elicoidali. Commentare le modifiche
costruttive che ha comportato la sostituzione e integrarle con eventuali ulteriori
accorgimenti per un migliore funzionamento.

Specifiche per i calcoli di verifica dei cuscinetti di supporto dell’albero A2

Redigere una breve relazione e raccogliere in allegato i fogli come completamento della
relazione tecnica.
L’albero A2, di cui è stata effettuata la verifica statica e a fatica, è supportato da cuscinetti
a rulli conici SKF 32208 (Figura 2) che si stima funzionino a 70 °C.

2
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Pu = 9,8 kN

Figura 2: Dati tecnici del cuscinetto SKF 32208 di supporto dell’albero A2.

3
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

SCHEMA DI RELAZIONE TECNICA: VERIFICA DEI CUSCINETTI


Squadra n. ELEMENTI DI COSTRUZIONE E DISEGNO DI MACCHINE – 02OAKMN
data ...............
foglio n. ...../.....

Verifica delcarico minimo


𝐹𝑟 ≥ 𝐹𝑟,𝑚𝑖𝑛
Valutazione del carico minimo
0,02𝐶 se SKF standard
𝐹𝑟,𝑚𝑖𝑛 = { , dove 𝐶 è il coefficiente di carico dinamico (Figura 2).
0,017𝐶 se SKF Explorer

Valutazione della durata in milioni di cicli


𝐶 𝑝
𝐿 10𝑚 = 𝑎1 𝑎𝑆𝐾𝐹 ( )
𝑃
Valutazione dell’esponente
𝐶 10 ⁄3
𝐿 10𝑚 = 𝑎1 𝑎𝑆𝐾𝐹 ( )
𝑃
Valutazione del carico dinamico equivalente sul cuscinetto
𝐹𝑟 se 𝐹𝑎 ⁄𝐹𝑟 ≤ 𝑒
𝑃={ , dove il coefficiente 𝑒 è fornito in Figura 2.
0,4𝐹𝑟 + 𝑌𝐹𝑎 se 𝐹𝑎 ⁄𝐹𝑟 > 𝑒
Valutazione del fattore correttivo della durata relativo all’affidabilità

Valori di 𝑎1 per diverse affidabilità

4
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Valutazione del fattore correttivo della durata SKF


𝑃𝑢
Valori di 𝑎𝑆𝐾𝐹 in funzione di 𝜂𝑐 e 𝑘 per cuscinetti radiali a rulli
𝑃

dove 𝜂𝑐 è il fattore di contaminazione, 𝑃𝑢 è il carico limite di fatica (Figure 2 e 3) e 𝑘 è il


rapporto di viscosità.

5
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Valutazione del fattore di contaminazione

Valori di 𝜂𝑐 per diversi livelli di contaminazione

6
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Valutazione del rapporto di viscosità


𝜈
𝑘=𝜈 ,
1
essendo:
 𝜈 è la viscosità del lubrificante alla temperatura di funzionamento;
 𝜈1 è la viscosità minima necessaria in funzionamento.

Valutazione della viscosità minima necessaria, 𝜈1

Valori di 𝜈1 in funzione di 𝑑𝑚 e della velocità di rotazione 𝑛

7
02OAKMN - Elementi di Costruzione e Disegno di Macchine - a.a. 2015/2016

Valutazione della viscosità del lubrificante, 𝜈

Valori di 𝜈 in funzione di 𝜈1 e della temperatura di esercizio 𝑡

Nota: ripetere il procedimento per entrambi i cuscinetti.

Valutazione della durata in ore di funzionamento


106
𝐿 10𝑚ℎ = 𝐿
60 ∙ 𝑛 10𝑚

Nota: ripetere il procedimento per entrambi i cuscinetti.