Sei sulla pagina 1di 1

Misuratori a caduta di pressione costante e area variabile (rotametri)

Un rotametro composto da un tubo verticale con forma conica, in cui un


galleggiante assume una determinata posizione lungo la direzione verticale,
corrispondente a una data portata che percorre il tubo (vedi Figura 10.59). Per una
data portata, il galleggiante rimane in equilibrio, quando si bilanciano le forze
verticali di pressione differenziale, di gravit, di viscosit e forza di
galleggiamento. Lequilibrio si mantiene senza interventi esterni, dato che larea
del misuratore di portata (area anulare tra il galleggiante e il tubo) varia con
continuit con lo spostamento verticale; quindi, lo strumento pu essere pensato
come un diaframma ad area variabile. La forza diretta verso il basso (gravit meno
galleggiamento) costante e cos anche la forza diretta verso lalto
(principalmente la caduta di pressione moltiplicata per larea della sezione
trasversale del galleggiante) dovr essere costante. Dato che larea del
galleggiante costante, la caduta di pressione deve essere costante. Per unarea
di passaggio del flusso fissata, Ap varia con la radice quadrata della portata e
cos, per mantenere il Ap costante al variare della portata, larea deve variare.
Il tubo conico fornisce quest'area variabile. La posizione del galleggiante
luscita del misuratore e questa indicazione pu essere resa essenzialmente lineare
con la portata facendo variare larea della sezione del tubo in modo lineare con lo
spostamento verticale. I rotametri hanno, quindi, un campo di misura accurato di
circa 10:1, considerevolmente migliore degli strumenti che funzionano su una legge
del tipo radice quadrata. Laccuratezza solitamente 2% del fondo scala (1% se
tarato) con una ripetibilit di circa lo 0.25% della lettura.

Il galleggiante dei rotametri pu essere realizzato con diversi materiali in


maniera da ottenere la differenza di densit desiderata, per misurare un certo
lquido o gas.

Alcune forme di galleggiante, come la sfera, non richiedono guide inserite


allintemo del tubo; altri sono mantenuti in posizione centrale da fili di guida, o
da guide interne al tubo. Se si progetta il galleggiante in modo che crei
turbolenza, si pu ottenere una insensibilit alla viscosit in un campo 100:1. I
tubi vengono di solito realizzati in vetro a elevata resistenza, per permettere
fosservazione diretta della posizione del galleggiante. Quando necessaria una
resistenza maggiore, si possono usare tubi in metallo e la posizione del
galleggiante viene rivelata magneticamente attraverso la parete metallica. Se si
desidera avere un segnale pneumatico o elettrico correlato alla portata, si pu
misurare lo spostamento del galleggiante attraverso un opportuno trasduttore di
spostamento. Si possono misurare portate maggiori di quelle del pi grande
rotametro, combinando un diaframma e un rotametro in un'installazione a bypass