Sei sulla pagina 1di 2

Fluido ideale e moto stazionario

Un fluido ideale è INCOMPRIMIBILE e NON VISCOSO.

Un fluido è INCOMPRIMIBILE se la sua densità è costante: la descrizione del moto del fluido non
dipende dalla porzione studiata.
Un fluido è NON VISCOSO se non ha attrito interno. Se possiamo trascurare tutte le interazioni delle
molecole
Il moto STAZIONARIO DI UN FLUIDO è un tipo di movimento le cui proprietà non variano con il
passare del tempo:
 Le particelle del fluido, quando passano per un punto del condotto, hanno tutte la stessa velocità.
 In punti diversi del condotto la velocità può essere diversa, affinché il flusso sia stazionario deve
mantenersi costante nei singoli punti.

Linee di corrente e tubi di flusso


Le traiettorie descritte dalle particelle di un fluido in moto stazionario si chiamano LINEE DI CORRENTE.
La loro direzione coincide con la velocità delle particelle.

Condotto a sezione uniforme Condotto a sezione variabile

Linee di corrente in un condotto di sezione Linee di corrente in un condotto di sezione


uniforme, si osserva che la loro distanza è variabile, si osserva che si infittiscono quando la
reciproca. sezione si restringe.

TUBO DI FLUSSO:
In tutti i punti di un qualsiasi sezione perpendicolare la
velocità di un fluido ideale assume lo stesso valore.

La portata volumetrica
Per studiare il moto stazionario di un fluido, si può considerare una sezione qualsiasi di un condotto e
misurare la quantità di fluido che la attraversa in un certo intervallo di tempo.

SI chiama PORTATA VOLUMETRICA del condotto il rapporto tra volume di un fluido ∆ V che
attraversa una sezione del condotto e l0intervallo di tempo ∆ t impiegato a compiere l’attraversamento.
∆V
Q=
∆t
OSSERVAZIONE: A parità di tempo, attraverso la sezione passa tanto più fluido, quanto più la velocità è
elevata.

Le dimensioni fisiche di questa grandezza sono:


[ Q ] =[ l 3 ][ t−1 ]
m3
Nel S.I. l’unità di misura è il .
s
Nell’ipotesi di un fluido ideale la densità è uguale in ogni punto del fluido.
Se il moto è stazionario la portata di mantiene costante lungo tutto il condotto.
La portata può essere calcolata anche come prodotto fra l’area A di una sezione trasversale e il modulo v
della velocità con cui il fluido attraversa la sezione considerata: Q= Av

EQUAZIONE DI CONTINUITÀ
Condizioni:
- Fluido ideale e in moto stazionario
- In assenza di perdite o sorgenti di fluido
- Se v1 e v2 sono le velocità che il fluido assume in corrispondenza delle due sezioni trasversali A 1 e A2
vale la relazione:
V 1 A2
=
V 2 A1

Potrebbero piacerti anche