Sei sulla pagina 1di 7

Andata E Ritorno

Viaggio nel tempo tra vino, storia e territorio


"Le Fabriche" il nome della Masseria seicentesca intorno a cui si articola il progetto sul vino.
Siamo tra Maruggio e Manduria. Costa ed entroterra tra Taranto e Maruggio. Magna Grecia. Odore
di mare e di campagna. Ulivi, terra rossa, masserie, sale, acque cristalline.
Il progetto inizia alla fine degli anni novanta con l'obiettivo di lavorare con i vitigni autoctoni,
puntando alla qualit : coltivazione biologica e ricerca colta su vini e vigneti con la collaborazione di
grandi esperti del settore.
Una rievocazione storica con la cerimonia di investitura di un cavaliere del XV secolo, il torneo
cavalleresco, la mostra
di armi ed armature, un banchetto per la degustazione di piatti dell'epoca.
Nella crescente omologazione imposta dalla globalizazione, "Fabricando" vuole rivelare la storia di
questo lembo
di terra dove i protagonisti sono stati i Cavalieri di Malta.
Commenti disabilitati
I protagonisti internazionali della nuova edizione di Radici del Sud, realizzata anche quest'anno con
il sostegno degli Assessorati Regionali al Mediterraneo, Cultura e Turismo e all'Agricoltura, con la
collaborazione delle Donne del Vino Puglia e con il supporto logistico di AIS Puglia, sono sulla riga di
partenza, destinazione: Borgo Egnazia. Il gruppo dei degustatori stranieri composto da: Jancis
Robinson, autorevole wine writer inglese, che presieder le sessioni di degustazione degli oltre 230
vini pervenuti da Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, affiancata da Jane Hunt, Master of
Wine del Regno Unito. Tanti statunitensi, sia residenti in USA che in Italia: Joe Cooke, selezionatore
e importatore di vini italiani in America; Jeremy Parzen, giornalista e wine blogger; Kyle Phillips,
wine writer; Ryan Opaz, fondatore dell'European Wine Blogger Conference; il francese Pierre
Casamayor, saggista e docente di Enologia; dal Belgio, Herv Lalau, apprezzato giornalista di
origine francese, membro di numerose associazioni di settore; Marek Bienczyk, saggista ed autore di
guide, polacco; Piotr Kamecki, il maggior importatore di vini in Polonia, presidente dell'associazione
sommelier polacca; David Berry Green esperto wine merchant inglese. Il prestigioso gruppo,
unitamente all'altrettanto autorevole panel di esperti di settore italiani, inizier le degustazioni la
mattina di luned 6 giugno e proseguir anche nella mattinata dell' 8, giorno clou dell'evento. La
conferenza delle 18,30, evento centrale della manifestazione, sar ripresa in diretta da DECANTER
RADIO DUE e commentata dal frizzante wine showman Fede. Il tema prescelto per il convegno,
Obiettivi e strategie per la valorizzazione del patrimonio ampelografico del Sud, sar oggetto di
costruttivo confronto tra istituzioni, produttori, addetti ai lavori e giornalisti. Al banco dei Relatori, i
Presidenti dei due gruppi di degustazione, insieme a Nicola Campanile, Luciano Pignataro e Franco
Ziliani. Obiettivo della conferenza quello di fare il punto sullo stato dell'arte della viticoltura del
Sud e di dar vita ad un circolo virtuoso tra tutti i produttori, che porti a lavorare con impegno e
passione verso la riconoscibilit ed identit dei vitigni delle singole regioni.
In un momento di crisi e di tendenza all'omologazione del gusto quale quello attuale, la via da

intraprendere quella di definire un codice comune di coerenza stilistica e riconoscibilit del ricco
patrimonio ampelografico del sud, vitigno per vitigno. Solo in questo modo si potr offrire agli
ospiti, stranieri e non, una motivazione in pi verso l'apprezzamento e l'acquisto dei vini da vitigno
autoctono meridionali. L'identificazione di una BRAND SUD far della riconoscibilit e della
qualit i primi strumenti di crescita e successo commerciale delle nostre cantine. Al termine
dell'incontro i partecipanti al Congresso ed il grande pubblico potranno accedere ai banchi di
degustazione ed assaggiare circa 240 vini, conversando con i degustatori, per scoprire quali prodotti
hanno apprezzato maggiormente. A seguire prevista una cena proposta dalle Masserie di Puglia
ed interpretata da Masseria Petrino e Masseria Barbera, con piatti tipicamente locali, realizzati con
le eccellenze gastronomiche del territorio pugliese.
Radici del Sud lancia dunque un segnale innovativo, un punto di partenza comune, per un confronto
di ben 140 produttori, intenzionati a lavorare sulla riconoscibilit varietale dei singoli vitigni.
Movimento Turismo del Vino aprono le porte agli eno-appassionati e
ai turisti per far scoprire i luoghi del vino e l'impegno quotidiano per
la qualit all'insegna del motto Vedi cosa Bevi!'.
L'ultima domenica di maggio migliaia di visitatori si recano nelle cantine di
Puglia per conoscere i produttori e i territori del vino, partecipare alle visite ai
vigneti, agli impianti e alle bottaie, seguire le degustazioni guidate dei vini, le
verticali delle migliori etichette seguire i minicorsi organizzati per
l'occasione.
Cantine Aperte, che segna l'inizio del ricco calendario annuale di iniziative del
Movimento, l'occasione per dare il benvenuto alla bella stagione e grazie
alla maggiore disponibilit di tempo dei vignaioli, assaporarne gli affascinanti
racconti.
Info e Brochure con gli itinerari sono disponibili sul sito del Moving Club
Luned 22 Novembre ad Altamura presso la Masseria San Giovanni la giornata conclusiva di
Radici Wines Experience dedicata al cibo, al vino e ai territori del Sud.
La serata riserver occasioni di riflessione su sapori ed emozioni che le terre del sud offrono.
Insieme con la Puglia, saranno protagoniste anche la Calabria, la Campania e la Basilicata, che, con
il contributo di noti giornalisti, ristoratori ed opinion leaders, proporranno le rispettive eccellenze
enogastronomiche.
Si comincia alle 16.00 con l'omaggio al Sud: verticale comparativa di due grandi vitigni del Sud
presentata e guidata da Franco Ziliani e Luciano Pignataro; in contemporanea Nicola Campanile,
presidente dell'associazione Propapilla, presenter la prima edizione di Pizzaviaggiando - guida alle

pizzerie di Puglia.
Alle ore 17,00 sar la volta di Dolceguida - percorsi enogastronomici di Puglia e dintorni. Nicola
Campanile e Vincenzo Rizzi, che ne sono i curatori, illustreranno i tratti innovativi dell'ottava
edizione della guida bilingue, che accompagna i visitatori alla scoperta delle realt pi autentiche
ed accoglienti del mondo della ristorazione pugliese. Alle ore 18,30 prevista la presentazione di
Radici Wines - guide on Apulia wines for expert and wine lovers, ideata e curata da Nicola
Campanile, quest'anno insieme a Franco Ziliani e Vincenzo Rizzi. Per la presentazione del festival
dei vitigni autoctoni Radici del Sud', il concorso degli autoctoni esteso all'intero Sud della
penisola, saranno presenti: la Presidente nazionale Donne del Vino Elena Martusciello, l'assessore
regionale pugliese alla Politiche Agricole Dario Stef no, Luciano Pignataro, Franco Ziliani ed i
giornalisti Kerin 'Keefe, Charles Scicolone e Gregory Dal Piaz (Usa), Marek Bienczyk (Polonia),
nonch un gruppo di wine buyers stranieri. Dalle 20,00 si dar inizio all'assaggio dei 35 vini
pugliesi da vitigno autoctono che, tra i 178 in concorso, sono risultati vincitori di Radici 2010,
seguito da un evento finale, curato da sette prestigiosi chef di Puglia, Calabria, Campania e
Basilicata: Mario Ottaviano, Trabucco di Peschici (Fg), Peppe Zullo Orsara di Puglia (Fg), Vito Netti
Ristorante La Strega di Palagianello (Ta), Domenico Minervini Masseria San Giovanni, Franco
Rizzuti Osteria Marconi di Potenza, Pietro Lecce Tavernetta di Camiliatello Silano (Cs) e Raffaele
Vitale Casa del Nonno 13 di Mercato San Severino (Sa). Ciascuno di loro realizzer , nei suggestivi
saloni di Masseria San Giovanni , dove saranno allestite sette aree ristorante, una portata a base di
uno tra i prodotti pi rappresentativi del territorio di pertinenza, servita in abbinamento con quello
che pi si addice dei 35 vini premiati.
Festival dei Vitigni Autoctoni
Dal 6 all'8 giugno presso il Relais & Chateau Il Melograno di Monopoli si terr la V Edizione di
Radici, il Festival dei vini da vitigni autoctoni. Fra le novit di quest'anno, due nuove categorie di
vini in competizione, dedicate ai vitigni autoctoni minori e l'istituzione di un premio per il Miglior
Vino Biologico Biodinamico. L'Associazione ProPapilla, organizzatrice dell'evento, al momento
impegnata ad accogliere le numerose richieste di adesione da parte dei produttori e a redigere il
ricco calendario dei lavori che attende giurati ed ospiti partecipanti. Le modalit di selezione
definite per quest'anno prevedono che ogni etichetta venga valutata da due giurie internazionali,
una di tecnici esperti di vino ed una di appassionati, amanti del buon bere. Tra i componenti della
giuria tecnica, oltre ai veterani europei, saranno presenti valutatori provenienti da Giappone, USA e
Spagna, a dimostrazione del carattere internazionale della manifestazione. Tra i giurati saranno
presenti: Paolo Zaccaria (esperto assaggiatore di vini del Gambero Rosso), Roberto Giuliani (esperto
di vini e responsabile del sito Internet , uno dei pi importanti e seguiti visita il sito siti web italiani
di enologia), Franco Ziliani (giornalista esperto assaggiatore di vini e direttore di ), Carlo Macchi
(uno tra i pi esperti assaggiatori di vini e direttore di Winesurf), Luciano Pignataro (esperto
assaggiatore di vini e giornalista del Mattino), Wilfried Moselt (Germania, wine-writer e assaggiatore
ufficiale), Lilian Turmes (Lussemburgo, giudice di importanti giurie d'assaggio mondiali, che
collabora con famose riviste internazionali di settore), Tom Cannavan (Gran Bretagna, esperto
assaggiatore e giornalista per la rinomata rivista Decanter), Mayumi Nakagawara (Giappone,
collaboratrice della rivista Winart, tra i massimi esperti di vini e vitigni italiani in Giappone e
sommelier professionista AIS), Tom Hyland (U.S.A., collaboratore di riviste specializzate e animatore
di blog e siti Internet come Reflections on Wine, Learn Italian Wines e Wine Lovers Page), Kile
Philips (U.S.A., giornalista esperto di vini italiani, responsabile del blog ), Christina Pickard ( Gran
Bretagna, wine host e conduttrice del famoso programma televisivo di enogastronomia della BBC
Market Kitchen), Juancho Asenjo (Spagna, collaboratore del pi importante sito enologico
spagnolo e grande conoscitore di vini italiani), Whitney Adams (U.S.A., una delle wine blogger pi
seguite degli Stati Uniti), Maria Battaglia (U.S.A., giornalista esperta di enogastronomia italiana,

direttrice di riviste americane on line di settore). Sono previste anche delle visite guidate presso
alcune aziende del territorio pugliese, finalizzate a far conoscere le realt vitivinicole di eccellenza
insieme con la variet e la bellezza del patrimonio naturalistico regionale. L'evento e la sua
qualificata platea inoltre sono stati scelti da due wine writers, Wilfried Moselt (Germania) e Lilian
Turmes (Lussemburgo), per presentare il loro libro Noblesse Oblige, che partendo dalla Puglia
descrive i luoghi e le cantine pi prestigiose del mondo.
Successivamente al Festival dei vitigni autoctoni le etichette premiate parteciperanno all'importante
borsa commerciale del World Wine Meeting di Chicago e ad altre importanti manifestazioni
internazionali di settore.
Radici - Festival dei Vitigni Autoctoni
via De Ferraris 5
L'8 e il 9 agosto 2009 Ceglie Messapica, splendida citt d'arte pugliese situata a pochi chilometri
dalla Valle d'Itria, apre le porte alla prima edizione del Puglia Food & Wine Festival: due giorni in
cui la Puglia diventa capitale dell'eccellenza enogastronomica regionale e italiana. Il festival propone
un viaggio nei sapori della Puglia e dell'Italia, alla scoperta e alla degustazione delle eccellenze del
territorio, per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del Bel Paese. Il Puglia Food &
Wine Festival un'opportunit per scoprire e degustare, per confrontare esperienze, mettere uno
di fronte all'altro gli operatori italiani e internazionali dell'alta gastronomia, dare visibilit a
prodotti enogastronomici di nicchia che rappresentano un patrimonio immenso, ma a volte
sommerso, della penisola italiana. Il festival costituisce un'importante occasione di dibattito culturalgastronomico, un momento di riflessione per conoscere, parlare e degustare il meglio delle
produzioni enogastromiche pugliesi, pur riservando uno sguardo attento ai prodotti d'eccellenza
provenienti dal resto d'Italia.
Il Puglia Food & Wine Festival anche mostre d'arte, conferenze per confrontarsi sul tema
dell'enogastronomia, concerti live di musica che passa dal Salento per arrivare alla Colombia.
PROGRAMMA:
LIVE FOOD PERFORMANCE
La cucina si mette in mostra nello spettacolo Live Food Performance: pentole, taglieri, piatti,
coltelli e un grande bancone dietro al quale si esibiranno chef di fama internazionale.
Davanti agli occhi degli "spettatori" si materializzeranno piatti studiati per l'occasione, preparati ad
arte e raccontati in diretta dagli chef coinvolti.
Sabato 8 agosto 2009
Ore 20.45 e ore 23.00
Piazza Plebiscito
Purea di fave bianche con insalata di peperoni, uva e pomodori regina
Chef Antonio De Rosa

Chef Corrado De Virgilio


Fagotto di scarola con gnocchetti fatti in casa e garum
Chef Angelo Sibbello
Chef Massimo Santoro
Nocetta di agnello con capocollo di Martina Franca e insalata di funghi cardoncelli
Chef Domenico Maggi
Chef Gianni Bellanova
Piazza Plebiscito
Pur di fave con ostriche fritte in pastella, peperoni arrostiti e pancetta croccante
Chef Antimo Savese
Chef Andy Luotto
Raviolini al nero d'olive celline farciti di caprino con fonduta di fiori di zucchina profumata alla
menta selvatica
Chef Antonella Ricci e Vinod Sookar
Farro con pezzetti di cavallo in pignatta e ricotta forte
Chef Corrado De Virgilio
Chef Domenico Maggi
Mousse di ricotta con noci caramellate su mosto di fichi
Chef Gianni Bellanova
LE CONFERENZE
Tra gli appuntamenti in programma al Puglia Food & Wine Festival anche incontri e conferenze sul
tema dell'enogastronomia.
Sabato 8 agosto 2009
Interverranno:
Giuseppe Serravezza (Presidente LILT sezione provinciale di Lecce)
Maurizio Portaluri (Primario di Radioterapia P.. Perrino - Brindisi)
Christine Smallwood (Scrittrice e Direttore Creativo di Appetites for Europe)

Saluto Autorit
Domenica 9 agosto 2009
Interverranno:
Vittorio Cavaliere (Esperto di enogastronomia)
Antonio De Rosa (Chef di fama internazionale)
Michele Peragine (Giornalista RAI)
LE MOSTRE
Spazio all'arte che dialoga con l'enogastronomia con 4 esposizioni di grande interesse e impatto
visivo.
Sabato 8 e domenica 9 agosto
Dalle ore 20.30
I FUMI COTTI a cura di Silvio Craia
Ifumi cotti rievocano e tramandano una tradizione legata alla cultura rurale della cottura del
mosto. Il mosto, versato in caldaie di rame bollito per ore, viene poi affinato in botti di rovere per
un anno. La raccolta curata dall'artista Silvio Craia che negli anni ha invitato importanti artisti
italiani e stranieri a realizzare bozzetti originali.
IL SERVO DI FEDERICO a cura di Gianni Veneziano
una prestigiosa collezione di Design nata nel 1998 e ispirata a Federico di Svevia e al suo castello
ottagonale, il Castel del Monte. Il vassoio ottagonale con otto lati e otto manici pensato dal
curatore della mostra Gianni Veneziano. I vassoi disegnati dagli autori, sono stati realizzati dal
laboratorio RA intarsio diretto da Paolo De Santoli e Carlo Azzella, su radiche di Acero e masselli di
legno pregiati. Per l'occasione alla collezione si affianca una raccolta di LABEL dedicate alla
promozione di Vini di Giancarlo Ceci.
I VINI DEL MIO PRIVILEGIO
di Vittorio Cavaliere
DELLA CERAMICA D'APULIA - ZOOMORFISMI
Le svariate forme della Tradizione, pure e accattivanti del Pentolame Da Fuoco, atte da sempre a
una cottura del cibo a fuoco lento, tipico di una passata civilt agricolo-pastorale, incontrano, la
ricerca e la sperimentazione artistica della terracotta, questa volta sottoforma di nutrimento
dell'anima, con le opere Zoomorfismi. La Ceramica di Terlizzi presenta l'antica Fornace del
maestro figulo Umberto Saldarelli e l'artista Giuseppe Di Muro.

BACCO TRA LUMI E FUMI a cura del M


Paolo De Santoli.
Collezione di Lampade d'Artista ispirate al
Vino.
I CONCERTI
Antonio Amato Ensemble

La musica e i ritmi della tradizione


popolare salentina, proposti da uno dei pi
talentuosi musicisti di pizzica, voce solista
dell'Orchestra Popolare pi importante
d'Europa, quella della Notte della Taranta,
accompagnato dal suo Ensamble.
Domenica 9 agosto
Benicia Cardenas & Mercadonegro
Benicia Cardenas, una delle pi
apprezzate esponenti della scena musicale
colombiana, propone un concerto
caliente, con tutta la carica della salsa
e della cumbia. Ad accompagnarla i
Mercadonegro, la pi importante dance orchestra di Salsa d'Europa.
Ceglie Messapica, Centro storico
Commenti recenti