Sei sulla pagina 1di 42

UNIT DIDATTICA ITALIA FISICA INDICE

Azione 1 - Indicazioni per gli insegnanti LItalia: dov, com fatta LItalia confini rilievi montuosi Alpi Appennini colline mari e coste isole pianure fiumi laghi pag. 2 pag. 3 pag. 7

Il clima Mappa concettuale di una regione

pag. 29 pag. 34

Glossario SOLUZIONI Testo Originale Bibliografia

pag. 35 pag. 37

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare


Disciplina: Geografia Livello: A2

ITALIA FISICA
Gruppo 9
Autori: GRACIOPPO SANTINO, LAIN CARLA, LANARO EMANUELA Destinatari: Percorso indicato per alunni di classe 4 primaria e 1 secondaria di primo grado Livello linguistico: A2 Tempi di realizzazione: 10 ore Prerequisiti: LU.D. ITALIA FISICA stata pensata per alunni stranieri le cui competenze in italiano L2 corrispondano al livello A2 (vedi framework). orientamento, punti cardinali, caratteristiche degli ambienti di montagna, collina, pianura, cartografia Obiettivi didattici: Favorire la conoscenza dell ambiente fisico dellItalia far acquisire il lessico specifico; saper usare gli strumenti specifici; saper ricavare informazioni da un testo e da carte geografiche Metodologia: E possibile utilizzare il materiale sia su supporto informatico, sia in cartaceo. Nel primo caso si presume chiaramente lutilizzo del PC; lessico e concetti specifici sono evidenziati tramite un diverso colore nel testo (parole calde) e rimandano a semplificazioni, spiegazioni e/o approfondimenti LU.D. riporta la seguente struttura: lindice dellU.D. il testo semplificato di ciascuna parte con approfondimenti, glossario ed infine i relativi esercizi. LU.D. inoltre corredata da: o cartine tematiche o esercizi ricapitolativi relativi a tutti gli argomenti trattati, o schema di conoscenza di una regione o esercizi di utilizzo dello schema o soluzione degli esercizi proposti. Attivit di motivazione: Far portare delle foto o far cercare in riviste immagini relative ad ambienti diversi dellItalia e di altri Paesi; raggruppare le immagini su un cartellone collegandole con le parole chiave (rilievi, pianure...) commentare le differenze e le somiglianze tra i vari ambienti. Collegamenti interdisciplinari: ampliamenti con: storia, italiano, tradizioni, religione, cultura per lo svolgimento di attivit interculturali. Note : si possono sostituire le immagini con luso di atlanti o far ricopiare le immagini con lucidi.

LITALIA: DOVE, COME FATTA

LItalia si trova in Europa. Ha la forma di uno stivale. E una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo.

Il territorio diviso in tre zone:

Italia continentale: la zona a Nord. Qui si trovano le Alpi e la Pianura Padana Italia peninsulare: si trova al centro e al Sud. Qui si trovano gli Appennini e piccole pianure. Italia insulare: La Sicilia e la Sardegna ed alcuni arcipelaghi (insieme di piccole isole) formano lItalia insulare.

ESERCIZI

A. Trova lItalia sulla carta muta dellEuropa. Colora lItalia di rosso.

B. Copia la cartina e scrivi le tre zone dellItalia con i colori indicati nella legenda.

Italia continentale verde Italia peninsulare giallo Italia insulare rosso


5

C. Sul planisfero colora il tuo Stato di verde e lItalia di rosso.

LITALIA

CONFINI

CONFINI

Il Mare Mediterraneo bagna lItalia a Est, a Sud e a Ovest. Le Alpi separano lItalia dalla Svizzera e dallAustria a Nord, dalla Francia a Ovest e dalla Slovenia a Est.

ESERCIZI A. Scrivi sulla cartina i confini dellItalia .

B. Guarda la cartina politica e completa le frasi: 1. A Nord lItalia confina con .................................................................................................... .................... 2. A Sud lItalia confina con .................................................................................................... .................................... 3. A Est lItalia confina con .................................................................................................... ....................................
4.

A Ovest lItalia confina con


.............................................................................................................. ................

RILIEVI MONTUOSI

CIMA: il punto pi alto di una montagna. PIEDE: la base della montagna. VERSANTE: il lato di una montagna. CATENA MONTUOSA: una linea di montagne vicine. PASSO: il punto pi basso dove si pu passare dallaltra parte della catena. VALLE: il territorio che si trova tra due catene di montagne. GHIACCIAIO: si forma sulle montagne alte, dove la neve non si scioglie mai e si trasforma in ghiaccio. Le montagne sono rilievi superiori ai 600 m e occupano il 35% del territorio italiano. Le Alpi e gli Appennini sono le due catene montuose principali.

10

LE ALPI

Le Alpi sono la catena montuosa pi importante dEuropa, si trovano a Nord dellItalia e si estendono da Ovest a Est per 1300 Km. Sono montagne elevate con ghiacciai e nevai da cui nascono molti fiumi. Ai piedi delle Alpi si trovano numerosi laghi glaciali. Questa catena montuosa forma un confine naturale con lEuropa. Passi, valichi e trafori permettono di attraversare le Alpi. Nelle Alpi molte cime superano i 4000 metri di altezza. Le montagne pi alte sono: Monte Bianco e Gran Paradiso ( Alpi occidentali); Monte Cervino e Monte Rosa ( Alpi centrali); la Marmolada e tutte le Dolomiti (Alpi orientali). La montagna pi alta delle Alpi il Monte Bianco.

11

GLI APPENNINI

Gli Appennini attraversano lItalia per 1350 Km da Nord a Sud e continuano anche in Sicilia. Sono suddivisi in : Appennini settentrionali; Appennini centrali; Appennini meridionali. Le cime degli Appennini sono meno elevate e pi arrotondate delle Alpi. Negli Appennini non ci sono ghiacciai, ma ci sono molti vulcani. La montagna pi alta degli Appennini lEtna, si trova in Sicilia ed il pi grande vulcano dEuropa.

12

ESERCIZI A. Inserisci le parole giuste.


nord monte Bianco sud Etna Appennini Alpi monte Rosa

Le catene montuose dellItalia sono le (1)..................................... e gli (2)................................................... . La catena delle Alpi si trova a (3)................. dellItalia, quella degli Appennini attraversa lItalia da (4)...................... a sud. Nelle Alpi molte cime superano i 4000 metri di altezza: la cima pi alta quella del (5)..................................................... . Negli Appennini l(6).................................. la cima pi alta. B. Segna quali caratteristiche si riferiscono alle Alpi e quali agli Appennini. ALPI Cime arrotondate Cime che superano i 4000 metri Grande abbondanza di fiumi La catena montuosa pi alta dEuropa Presenza di vulcani APPENNINI

C. Scrivi i nomi dei monti pi alti delle Alpi. ALPI ALPI CENTRALI ALPI ORIENTALI OCCIDENTALI ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................

13

D. Inserisci nella cartina i seguenti nomi: Alpi orientali Alpi occidentali Alpi centrali Appennino settentrionale Appennino meridionale Appennino centrale.

14

COLLINE

Le colline sono rilievi compresi tra i 200 e i 600 metri di altitudine. Le colline, generalmente, hanno forme arrotondate e sono meno ripide delle montagne. In Italia occupano il 42% del territorio. I sistemi collinari si trovano su tutto il territorio italiano, soprattutto ai piedi dei rilievi montuosi. NellItalia centrale e meridionale il territorio prevalentemente collinare.

15

ESERCIZI A. Segna con una crocetta le risposte esatte In Italia il territorio prevalentemente: montuoso collinare In Italia il territorio collinare prevalente: a nord a sud

pianeggiante

al centro e al sud

APPROFONDIMENTO Le colline si sono formate in modi diversi: COLLINE SEDIMENTARIE: formate da materiali trasportati dai fiumi (colline delle Langhe e del Monferrato) COLLINE MORENICHE: formate dai depositi trasportati dai ghiacciai (colline intorno al lago di Garda) COLLINE STRUTTURALI: vecchie montagne arrotondate ed erose dagli agenti atmosferici (colline dellItalia centrale) COLLINE VULCANICHE: formate da antichi vulcani spenti (Colli Euganei, Monti Berici, colline laziali)

16

MARI E COSTE

LItalia una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, con circa 8000 Km di coste. Questo Mare si divide in: Mar Ligure a Nord - Ovest Mar Tirreno a Ovest Mar di Sicilia a Sud Mar Ionio a Sud Est Mar Adriatico a Est Il mar Ligure ha coste alte e ripide. Il mar Tirreno, il pi profondo, ha coste sabbiose al centro e alte a Sud. Il mar Ionio ha coste alte a Ovest e basse e sabbiose a Est. Il mar Adriatico ha soprattutto coste basse e ci sono molte spiagge.
17

ESERCIZI A. Guarda la cartina e inserisci i nomi dei mari.

18

ISOLE

LItalia ha numerose isole e arcipelaghi. Le isole pi grandi sono Sicilia e Sardegna. MAR TIRRENO: Arcipelago Toscano Isole Ponziane Ischia e Capri Arcipelago delle Eolie Arcipelago delle Egadi MAR di SICILIA: Isola di Pantelleria Isole Pelagie MARE ADRIATICO: Isole Tremiti

19

ESERCIZI A. Scrivi il nome di 3 isole italiane e di 3 arcipelaghi, puoi cercare sulla cartina. ISOLE ITALIANE ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ARCIPELAGHI ITALIANI ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................

20

PIANURE

La pianura un territorio quasi completamente piatto, senza rilievi. In Italia occupa il 23% del territorio (1/4). La Pianura Padana si trova a settentrione ed la pi grande. Il suo nome deriva dal fiume Po. Il Po attraversa la Pianura Padana. Le altre pianure sono poco vaste, si trovano vicino alle coste e sono: Maremma Toscana Agro Pontino Pianura Campana Tavoliere delle Puglie Pianura Salentina Piana del Metaponto Piana di Sibari Piana di Catania Campidano

21

ESERCIZI A. Cerca su una cartina fisica le pianure indicate e completa la tabella: Pianura padana Maremma toscana Agro Pontino pianura Salentina Tavoliere delle Puglie Piana di Catania Pianura Campana Piana di Sibari Campidano. ITALIA ITALIA SETTENTRIONALE CENTRALE .................................. ....................... .................................. ....................... .................................. ......................... ......................... ITALIA MERIDIONALE ....................... ....................... ......................... ......................... ITALIA INSULARE ....................... ....................... ......................... .........................

B. Colora lareogramma e completa le frasi.


montagna 35%

pianura 23%

(77%, meno, pi, minor, maggior, 42%, 35%)


B

collina 42%

1. In Italia le montagne e le colline sono il ............................................ . 2. In Italia le pianure sono .................... estese delle colline. 3. Le colline occupano la .......................... parte del territorio italiano.

22

C. Colora la pianura e collega a ciascuna il suo nome

23

FIUMI E LAGHI

FIUMI I fiumi alpini ricevono lacqua dai ghiacciai e scorrono verso la Pianura Padana. I fiumi alpini sono ricchi dacqua e sono i pi importanti e i pi lunghi. Il fiume pi importante dItalia il Po: misura 652 Km. Il Po percorre la Pianura Padana e sfocia nel mare Adriatico come lAdige, il secondo fiume italiano. I fiumi appenninici raccolgono lacqua dalle piogge in autunno e in primavera. I fiumi appenninici hanno meno acqua perch mancano i ghiacciai e il clima pi asciutto. I fiumi appenninici sono pi brevi perch i monti sono vicini alle coste. NellItalia peninsulare i fiumi pi importanti sfociano nel mar Tirreno e sono: Arno, Tevere, Volturno.
24

ESERCIZI A. Osserva la carta dei fiumi. Scrivi nella tabella quali fiumi sfociano nei mari indicati. 1 Arno; 2 Po; 3 Volturno; 4 Adige; 5 Metauro; 6 Tevere, 7 Simento; 8 Basento; Mar Adriatico ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. ................................................................................. .................................................................................

Mar Ionio

Mar Tirreno

Mar Ligure

B. Colora in verde le caselle dei fiumi della Pianura Padana e in giallo i fiumi dellItalia Peninsulare 1-Ticino 6-Reno 2-Tevere 7-Olio 3-Adda 8-Volturno 4-Pescara 9-Mincio 5-Dora Baltea 10-Dora Riparia

25

LAGHI
(vedi carta dei fiumi e dei laghi)

In Italia i laghi sono diversi per origine e posizione. - Ghiacciai e nevai si sono sciolti e hanno formato i laghi alpini, piccoli e poco profondi; - I ghiacciai hanno scavato piccole conche e hanno formato i laghi prealpini, ai piedi delle Alpi; - Le piogge hanno riempito i crateri di vulcani spenti e hanno formato i laghi vulcanici; - Una sottile striscia di sabbia separa il mare dai laghi costieri; - Luomo ha costruito dighe lungo il corso di un fiume, ha formato cos i laghi artificiali. I piccoli laghi alpini sono molto numerosi e molto bello il paesaggio (lago di Carezza, di Misurina..). I laghi prealpini sono i pi estesi e importanti. Il pi grande lago italiano il lago di Garda, altri laghi prealpini sono: il lago Maggiore, il lago di Como, il lago dIseo. I laghi dellItalia centrale sono soprattutto vulcanici: lago di Bolsena, lago di Bracciano. In Puglia ci sono due importanti laghi costieri: il lago di Lesina e il lago di Varano. Luomo ha creato molti laghi artificiali lungo il corso dei fiumi.

ESERCIZI A. Trova sulla cartina i laghi dellelenco. Scrivi poi il numero esatto.
26

lago di Garda lago di Como lago Maggiore lago dIseo

lago di Bolsena lago di Bracciano lago di Lesina lago di Varano

27

B. Collega il tipo di lago con la spiegazione esatta. 1- lago alpino a) si formato nel cratere di un vulcano spento

2- lago vulcanico

b) fatto dalluomo

3- lago prealpino

c) una sottile striscia di sabbia separa il mare dal lago d) i ghiacciai hanno scavato piccole conche

4- lago artificiale

5- lago costiero

e) ghiacciai e nevai si sono sciolti

C. Osserva i disegni e metti i numeri esatti

1- lago vulcanico 2- lago prealpino

3- lago costiero 4- lago artificiale

28

IL CLIMA Il clima linsieme dei fenomeni (venti, delle precipitazioni, delle temperature dellumidit) di un luogo in un periodo abbastanza lungo. Il clima di un luogo dipende dalla sua latitudine, dallaltitudine, dalla forma del territorio, dalla sua distanza dal mare, dallazione delluomo. LItalia ha un territorio molto vario e anche il clima molto diverso da regione a regione. Le sei regioni climatiche in Italia sono:

29

- Regione Alpina,(clima di montagna): inverno lungo con temperature basse e con nevicate abbondanti, estate breve, calda e piovosa; - Regione Padana, (clima continentale): inverno freddo e nebbioso, estate calda e afosa, precipitazioni abbondanti in autunno e primavera; - Regione Ligure-Tirrenica: temperature miti in inverno, estate non troppo calda, ventilata e asciutta; - Regione Adriatica: inverno freddo, estate calda con frequenti temporali; - Regione Appenninica: inverno freddo, estate calda, piogge abbondanti in primavera e autunno; - Regione Mediterranea: inverno mite, estate molto calda, piogge scarse. ESERCIZI A. Collega con una freccia ogni clima alle sue caratteristiche:
1. Regione Alpina a. inverno freddo e nebbioso, estate calda e afosa, precipitazioni abbondanti in autunno e primavera; b. inverno freddo, estate calda con frequenti temporali; c. inverno freddo, estate calda, piogge abbondanti in primavera e autunno d. inverno mite, estate molto calda, piogge scarse. e.inverno lungo con temperature basse e con nevicate abbondanti, estate breve, calda e piovosa f. temperature miti in inverno, estate non troppo calda, ventilata e asciutta

2. Regione Padana

3. Regione Ligure-Tirrenica

4. Regione Ligure-Tirrenica

5. Regione Appenninica

6. Regione Mediterranea

30

B. 1. In quale regione climatica si trova Venezia? ........................................................................................................................ 2. In quale regione climatica si trova Asiago? ........................................................................................................................

C. Segui le indicazioni della legenda e colora le regioni climatiche italiane. Regione Alpina Regione Adriatica Regione Tirrenica Regione Padana Regione Appenninica Regione Mediterranea = grigio = giallo = arancione = azzurro = verde = rosso

31

(PER LAPPROFONDIMENTO) D. Trascrivi sotto al disegno il fattore che influenza il clima

E. Vero o falso? vero Sulle Alpi piove meno che in Sicilia Nella Pianura Padana gli inverni sono miti Piove pi sulle coste tirreniche e meno su quelle adriatiche Nella Pianura Padana la nebbia frequente in estate Negli Appennini piove molto in estate falso


32

VERIFICA FINALE

33

MAPPA CONCETTUALE DI UNA REGIONE


(per il lavoro di approfondimento individuale)

POSIZIONE (settentrionale, centrale, meridionale..)

CONFINI TERRITORIO (pianure, rilievi)

CLIMA

REGIONE

FIUMI

LAGHI COSTE E MARI

34

Glossario
ITALIANO affluente INGLESE tributary FRANCESE affluent SPAGNOLO afluente SIGNIFICATO un fiume che va a finire in un altro fiume altitud lartsi altezza sul livello del mare archipilago arkipelag gruppo di isole vicine cadena vargmal serie di montaosa montagne vicine colina kodr rilievo inferiore ai 600 m. daltezza con cime arrotondate ro lum corso dacqua dolce che dalla sorgente sfocia nel mare desembocadura grykderdhje e luogo dove il lumit n det fiume si congiunge con il mare golfo gji grande insenatura della costa isla ishull terra completamente circondata dal mare lago liqen distesa dacqua circondata da terra latitud giersi distanza gieografike dallEquatore mar det grande distesa dacqua salata meridional occidental oriental pennsula jugor perndimor lindor gadishull riferito al Sud riferito ad Ovest riferito ad Est terra bagnata per tre parti dal mare distesa di terra piatta, senza rilievi montagne e 35 ALBANESE deg lumi

altitudine arcipelago catena montuosa collina

altitude archipelago mountain chain hill

altitude archipel chane de montagnes colline

fiume

river

fleuve

foce

mounth (of a river )

bouches

golfo

gulf

golfe

isola

island

le

lago

lake

lac

latitudine mare

latitude sea

latitude la mer

meridionale occidentale orientale penisola

southern western eastern peninsula

mridional occidental oriental pninsule

pianura

plain

plaine

llanura

rrafshir

rilievo

relief

relief

relieve

reliev

settendrionale sorgente

northern spring

septentrional source

septentrional manantial

verior burin

colline riferito al Nord dove nasce un fiume

36

SOLUZIONI
CONFINI es. A inserimento es. B 1 Svizzera e Austria 2 Mar Mediterraneo 3 Slovenia e Mar Mediterraneo 4 Francia e Mar Mediterraneo

RILIEVI es. A 1 Alpi 2 Appennini 3 Nord 4 Nord 5 M. Bianco 6 Etna es. B NUMERO 1 2 3 4 5 es. C ALPI OCCIDENTALI M. Bianco G. Paradiso es. D (libero)

ALPI X X X

APPENNINI X

ALPI CENTRALI M. Cervino M. Rosa

ALPI ORIENTALI Marmolada

COLLINE es. A 1 Collinare 2 al Centro e al Sud MARI es. libero ISOLE es. libero

PIANURE es. A Italia Settentrionale 1

Italia Centrale 23

Italia Meridionale 4578

Italia Insulare 69

37

es. B 1 77% 2 meno 3 maggior es. C libero FIUMI es. A Mare Adriatico Mar Ionio Mar Tirreno es. B Pianura Padana Italia Peninsulare

245 87 136

1 3 5 7 9 10 2468

LAGHI es. A 42135678 es. B 1/D 2/A 3/E 4/B 5/C es. C 13254

CLIMA es. A 1/E 2/A 3/B 4/F 5/C 6/D es. B 1 Adriatica 2 Alpina es. C 1 grigio 2 azzurro 3 giallo 4 rosso 5 arancione 6 verde es. D 1 latitudine 2 altitudine 3 distanza dal mare 4 forma del territorio es. E 1Falso 2Falso 3Vero 4Vero 5Falso
38

(TESTO ORIGINALE) LITALIA: dov, com fatta LItalia una penisola a forma di stivale che si allunga nel Mar Mediterraneo; ne fanno parte anche due grandi isole, la Sicilia e la Sardegna, e numerose isole minori. Il territorio italiano poco esteso: occupa infatti solo 3 centesimi dellEuropa, il continente al quale lItalia appartiene. Nel territorio italiano si distinguono tre diverse zone: quella continentale, occupata dalla Pianura Padana e dalla catena alpina; quella peninsulare, con montagne, colline, piccole pianure e zone costiere; infine la zona insulare, che comprende le isole.

LItalia fisica

LItalia bagnata dal mare a Est, Sud e Ovest lungo 7500 km di costa, mentre a Nord delimitata dalle Alpi, che la separano dal resto dellEuropa. LItalia in buona parte montuosa: a Nord sinnalzano le Alpi, da NordOvest a Sud la penisola percorsa in tutta la sua lunghezza dagli Appennini che proseguono anche in Sicilia. La maggior parte del territorio, per, coperta da colline, mentre le pianure sono poche e, tranne la Pianura Padana, poco estese. I fiumi pi lunghi e i laghi pi estesi, con alcune eccezioni, si trovano a Nord, nella zona continentale.

Le montagne

Le montagne sono rilievi che superano i 600 metri di altitudine; si sono formate milioni di anni fa e, nel corso del tempo, sono state trasformate da ghiaccio, gelo, neve, vento e pioggia.
I sistemi montuosi italiani

Alpi e Appennini sono i principali sistemi montuosi italiani. Le Alpi hanno cime pi elevate, ancora poco arrotondate dallazione degli agenti atmosferici. Gli Appennini hanno cime meno elevate e pi arrotondate.

39

Le Alpi

Le Alpi, il sistema montuoso pi importante dEuropa, si estendono da Ovest a Est per circa 130 km e sono divise in occidentali, centrali e orientali. Nelle Alpi occidentali e centrali vi sono le cime pi elevate dEuropa (il Monte Bianco, il Monte Rosa, il Cervino, il Gran Paradiso); le Alpi orientali ospitano invece il gruppo delle Dolomiti, un tempo coperte dal mare e, per questo, ricche di fossili marini e di rocce dorigine corallina. Dai ghiacciai e nevai delle Alpi nascono molti fiumi, che bagnano la Pianura Padana e alimentano i maggiori laghi italiani. Questi laghi occupano le ampie conche delle Prealpi sia i rilievi minori che fiancheggiano le Alpi centrali e orientali.
Gli Appennini

Gli Appennini iniziano dal Colle di Cadibona, al confine con le Alpi occidentali, scendono per 1350 km fino alla punta della Calabria e terminano in Sicilia con le catene dei Monti Nebrodi e delle Madonie. Gli Appennini sono formati da una successione di catene montuose e i geografi li dividono in tre parti: settentrionale, centrale e meridionale (cui si aggiunge lAppennino siculo)

Le colline

Le colline sono rilievi compresi tra i 200 e i 600 metri daltitudine; in Italia occupano pi dei quattro decimi del territorio e costituiscono, quindi, il paesaggio prevalente. Le colline si sono formate in seguito a fenomeni diversi. Alcune sono moreniche, cumuli di rocce e terra trascinata a valle dallo scivolamento di ghiacciai, ora scomparsi, oppure sedimentarie, cumuli di sedimenti lasciati dalle acque del mare che si sono ritirate. Altre sono il prodotto dellerosione degli agenti atmosferici (pioggia, vento, gelo), che nel tempo hanno frantumato e portato a valle le rocce e il terreno delle montagne. Altre, infine, sono frutto dellinnalzamento della crosta terrestre, che ha fatto emergere i fondali marini. Le colline italiane sono distribuite su tutto il territorio peninsulare e sulle isole maggiori, in particolare nellarea compresa tra larco alpino e la Pianura Padana e lungo le fasce situate tra i versanti appenninici e le coste.
40

In alcune regioni del Centro Italia e nelle isole maggiori, le colline coprono circa il settanta per cento del territorio. Ai piedi delle Alpi, per esempio nel Canevese, in Piemonte, e nella Brianza, in Lombardia, le colline sono moreniche, mentre i Colli Euganei e i Monti Berici, nel Veneto, sono ci che resta di vulcani spenti, erosi dallazione degli agenti atmosferici. Nella vasta area collinare che si estende tra gli Appennini e le coste si trovano le Colline Metallifere e il Chianti in Toscana, i Colli Albani nel Lazio e le vaste aree collinari in Umbria e Marche; in queste zone dellItalia centrale, che milioni di anni fa erano sommerse dal mare, gran parte delle colline sono sedimentarie. Nel Sud, dove le colline occupano met del territorio, la pi importante zona collinare quella delle Murge, in Puglia, un ampio altopiano calcareo, privo di corsi dacqua, in cui si aprono numerose grotte, tra cui quelle, famosissime, di Castellana.

Le pianure

Le pianure italiane, salvo la Pianura Padana, sono poco estese e si trovano, in genere, lungo le coste. Alcune, come la Maremma toscana e lAgro Pontino, erano un tempo paludose, poi sono state bonificate e oggi sono coltivate. La Pianura Padana, formata da detriti alluvionali, la pianura pi estesa.

Il clima dellItalia

Il clima un insieme di fenomeni, come i venti, le precipitazioni, la temperatura, linsolazione e lumidit, che si verificano in unarea geografica durante un periodo abbastanza lungo. Il clima di un luogo dipende dalla sua latitudine (distanza dallEquatore); dalla sua altitudine (altezza sul livello del mare); dalla forma del territorio (piano, montuoso); dalla distanza dal mare, dalla vegetazione e dallazione delluomo. LItalia, come hai visto ha un clima generalmente temperato, con inverni non troppo freddi, estati calde e asciutte, primavere e autunni miti e piovose.

41

Il clima italiano, generalmente temperato, non uguale su tutto il territorio: la presenza o meno dei diversi fenomeni atmosferici e degli elementi fisici determina sei differenti regioni climatiche. La zona alpina ha il clima tipico di montagna: inverni lunghi con temperature basse e nevicate abbondanti; estati brevi, calde e piovose La zona padana ha clima continentale: inverno freddo, estate calda, precipitazioni frequenti in primavera e autunno. Lumidit abbondante per la presenza di molti fiumi, rende lestate piuttosto afosa e linverno assai nebbioso. Nella zona ligure-tirrenica il mare rende miti le temperature invernali; lestate, non troppo calda, ventilata e asciutta. Nella zona adriatica linverno freddo, lestate calda con frequenti temporali, a Nord spirano venti forti come la Bora, un vento freddo e violento che a Trieste, in Friuli Venezia Giuliq, soffia anche a 130 km orari. La zona appenninica caratterizzata da inverni anche freddissimi, estati calde e precipitazioni abbondanti in primavera e autunno La zona mediterranea, che comprende le regioni meridionali e le isole maggiori, ha inverni miti, estati molto calde e piogge scarse.

BIBLIOGRAFIA:
AA.VV. Nuovi percorsi 4, ed. Il Capitello M. MAZZI, P. AZIANI Speciale geografia 1, La Nuova Italia A. FLORIO, A. MASTROMARCO Insieme geografia , La Nuova Italia Per le immagini: Quaderni operativi per la scuola primaria.

42