Sei sulla pagina 1di 25

Parigi

Parigi
Parigi comune-dipartimento

Paris

Dati amministrativi Stato Regione Dipartimento Francia le-de-France Non presente

Arrondissement Arrondissement municipali Cantone Sindaco Non presente Bertrand Delano (Partito Socialista Francese) dal 2001 Territorio Coordinate Altitudine Superficie Abitanti Densit 485124N 2217E48.85667N 2.35194E min 28 - max 131 m s.l.m. 105,4 km 2257981 [2] (2009) [1]

Coordinate: 485124N 2217E48.85667N 2.35194E [1]

21423 ab./km Altre informazioni

Cod. postale Prefisso Fuso orario ISO 3166-2 Codice INSEE Targa Nome abitanti

da 75001 a 75020 e 75116 +33 01

FR-75 75056 75 (IT) parigini/e (FR) parisien(ne)s

Parigi

2
Patrono Giorno festivo Soprannome Motto Santa Genoveffa 3 gennaio Ville Lumire Fluctuat nec mergitur Localizzazione

Parigi
Sito istituzionale [3]

Parigi (in francese Paris, pronuncia [pai]; con riferimento alla citt antica Lutezia, in francese Lutce [lyts], dal latino Lutetia Parisiorum) la capitale e la citt pi popolosa della Francia, capoluogo della regione dell'Isola di Francia e l'unico comune ad essere nello stesso tempo dipartimento. inoltre dopo Londra, Berlino, Madrid e Roma il quinto comune pi popoloso dell'Unione europea. Con oltre 25 milioni di turisti l'anno, Parigi la seconda citt e luogo d'attrazione pi visitato al mondo dopo New York. Secondo la rivista The Economist (2010)[4] la citt pi cara al mondo. Parigi la quinta citt pi popolata d'Europa, con 2257981 abitanti[2] (detti parigini). Tuttavia, l'estensione urbana della capitale francese ben pi ampia del suo territorio comunale. L'area metropolitana infatti, detta anche Grande Parigi, conta una popolazione di quasi 12 milioni di persone, ed una tra le pi popolose d'Europa. Ereditando la storia di un impero coloniale estesosi su cinque continenti, Parigi considerata come il centro del mondo francofono ed ha mantenuto una fortissima posizione internazionale. Ospita, tra gli altri, il quartier generale dell'OECD e dell'UNESCO. Secondo stime effettuate dalla CNN, nel 2009[5] Parigi ospitava 27 delle aziende "Fortune global 500" - seconda citt al mondo - davanti Pechino, New York e Londra. Questo, combinato con la presenza del pi grande distretto finanziario d'Europa per dimensioni (La Dfense), la pi grande borsa della eurozona (NYSE - Euronext), le sue attivit affaristiche, politiche e turistiche, ha reso la citt uno dei principali "hub" del mondo. La citt, costruita su un'ansa della Senna, oltre che fondamentale snodo di trasporti e traffici del continente europeo, una delle pi importanti ed influenti metropoli mondiali, nonch centro culturale, politico ed economico molto forte a livello sia nazionale sia internazionale. In effetti, la posizione di Parigi al centro dei principali itinerari commerciali terrestri e fluviali le permise di diventare una delle citt pi influenti della Francia a partire dal X secolo, con la costruzione dei palazzi reali, di ricche abbazie e della celebre cattedrale di Notre-Dame. Lungo tutto il corso della propria storia, Parigi ha saputo influenzare in modo determinante la politica, cultura, lo stile di vita e l'economia dell'intero mondo occidentale. Gi sede nel XIII secolo della rinascita delle arti e del sapere grazie alla presenza della prestigiosa Universit della Sorbona nel Quartiere latino, nel XIV secolo diventa la pi importante citt dell'intero mondo cristiano. Nell'Et moderna la sua influenza continu a crescere in tutti i sensi: nel XVII secolo fu la capitale della pi grande potenza militare del continente, nel Settecento divenne il cenacolo europeo della cultura e dei "lumi", per poi avviarsi nell'Ottocento a divenire la citt dell'arte, dei piaceri e del divertimento.

Parigi Scrigno contenente numerosi monumenti dall'incalcolabile valore storico ed artistico, Parigi rappresenta il simbolo stesso della cultura francese e del suo prestigio nel mondo. I turisti le attribuiscono spesso il qualificativo di "pi romantica citt del globo": titolo derivato dal periodo della "Belle poque" durante la quale Parigi fu profondamente trasformata dal barone Haussmann, guidato dall'imperatore Napoleone III che voleva fare della capitale francese la pi bella citt d'Europa: una delle pi grandi e criticate (visto lo sventramento del cuore storico della citt) rivoluzioni urbanistiche mai conosciute nella storia dell'umanit.

Geografia

Vista aerea di Parigi

La citt di Parigi occupa una superficie di 105,40 chilometri quadrati ma la sua agglomerazione molto pi grande. La "piccola corona",[6] composta dalla citt e dai 3 dipartimenti confinanti di Senna-Saint-Denis (236km), Valle della Marna (245km) ed Hauts-de-Seine (176km), occupa una superficie di 762,40km; con una popolazione di circa 6.260.000 abitanti (al 2005). Poggia su un suolo calcareo. Il nome stesso potrebbe derivare dal celta kwar che significa "cava", "miniera": il territorio infatti stato oggetto di industria estrattiva, in particolare gesso, calcare e argilla dall'epoca gallo-romana al XVIII secolo. L'altitudine media di Parigi , secondo le varie fonti, 4753m s.l.m. La "Petite couronne" (intervallo: dai 26m del Point du Jour ai 148,48m di rue du Tlgraphe 40, nel XX arrondissement). La Senna scorre a 2628m, con inondazioni storiche fino a 3233m. I punti non sommergibili pi importanti misurano: Montmartre: 130m (XVIII arrondissement) Belleville: 122m (place des Ftes, XIX) Buttes Chaumont: 101m (rue des Alouettes, XIX) Pre-Lachaise: 95m (Columbarium, XX) Montsouris: 78m (boulevard Jourdan, XIV) Passy: 70m (cimetire de Passy, XVI) Charonne: 69m (Place de la Runion, XX) Montparnasse: 65m (rues du Chteau et Raymond Losserand, XIV)

Parigi Butte aux Cailles: 63m (rue de la Butte aux Cailles, XIII) Montagne Sainte-Genevive: 61m (place du Panthon, V) Place de l'toile: 58m (VIII) Monceau Saint-Gervais: (35m) (IV) Place de Grve: (33m) (IV) Notredame de Paris: (8m) (V)

Posizione di Parigi

Clima
Il clima di Parigi alquanto particolare, a met strada tra il clima oceanico e il clima continentale.Generalmente si pu dire che il clima di Parigi quello tipico dell'Europa occidentale, caratterizzato dalla corrente del golfo, quindi un clima oceanico. L'inverno caratterizzato da un'alternanza di periodi miti e piovosi (quando soffiano i venti umidi e tiepidi dall'Oceano Atlantico) e periodi invece pi rigidi e nevosi (con minime anche di -10) quando soffiano i venti dal Polo Nord o dall'Est. In inverno i giorni sono freddi, ma le temperature sono spesso sopra lo zero. Le gelate notturne sono frequenti, ma le temperature sotto i -5C si verificano di norma per qualche giorno all'anno. La neve rara, ma la citt vede a volte leggere nevicate o spruzzate leggere senza accumulo. Tuttavia negli inverni del 2009, 2010 e 2011 intensi fronti freddi hanno portato a violenti episodi nevosi, e temperature che hanno raggiunto i -10 e -20 nelle periferie. Allo stesso modo l'estate pu presentare giornate piuttosto calde e giornate assai fresche, ventose e piovose (con temperature minime sui +10). In agosto ad esempio le temperature medie possono variare tra i +14 e i +23. La temperatura media nel mese di luglio 2010 stata +22.46[7][8]. Inoltre i quartieri meridionali e orientali presentano inverni pi rigidi rispetto al centro-citt e ai quartieri settentrionali e occidentali. Le minime invernali nel centro-citt raramente sono particolarmente basse, grazie al fenomeno dell'Isola di calore urbana. I periodi pi consigliati per visitare la citt sono quindi la tarda primavera (maggio) e l'inizio dell'autunno (settembre e inizio ottobre).

Dati della stazione di Paris-Montsouris rilevati tra il 1961 e il 1990[9][10]


Mese Gen Temperature minime mensili (C) Temperature mensili medie (C) Temperature massime mensili (C) Precipitazioni medie mensili (mm) 0,7 4,2 6,3 55.0 Feb 2,6 5,3 7,9 45.4 Mar 4,5 7,8 11,0 52.2 Apr 6,7 10,6 14,5 49.5 Mag 10,1 14,3 18,4 84.6 Giu 13,2 17,4 21,6 53.2 Lug 15,2 19,6 23,9 58.3 Ago 14,8 19,2 23,6 46.0 Set 12,6 16,7 20,8 52.9 Ott 9,4 12,7 16,0 54.9 Nov 5,2 7,7 10,1 57.0 Dic 2,9 5,0 7,0 Anno 8,3 11,7 15,1

Parigi

Storia
Le origini
L'antico nome della citt, Lutece, e di due suoi quartieri, le Marais e la montagna di Sainte-Genevive l'antica Lucotecia, indicano che nella zona vi erano delle paludi, ma diversamente da quanto ci possa far pensare, la zona non era paludosa, bens molto fertile. Eventuali inondazioni da parte della Senna avvenivano nel vallone che dall'estremit orientale del Marais, dal canal Saint Martin, prosegue ai grandi Boulevards, fino al ponte dell'Alma. Altro non che un lungo meandro abbandonato dal fiume probabilmente 10000 anni fa, esistendo effettivamente paludi tra Montmartre e la montagna di Sainte-Genevive fra i 30000 ed i 40000 anni fa.

Terme di Cluny, di epoca gallo-romano, presso l'Htel de Cluny, nel quartiere latino.

Trib celtiche furono stanziate per molti secoli in un'ansa della Senna. Tito Labieno, luogotenente di Cesare nel 53 a.C. assedia l'oppidum dei Parisi, vincendoli. I romani vi stabilirono un proprio insediamento e lo chiamarono Lutetia Parisiorum. Conquistata e pacificata la Gallia, Lutetia diventa una citt romana, nelle aspirazioni e nello stile civile: il sito in posizione favorevole per i commerci e i traffici fluviali, le popolazioni locali sono avvantaggiate dall'espansione economica portata dai romani. Il famoso pilastero dei Nauti, un'opera votiva costruita su richiesta della corporazione dei commercianti fluviali, testimonianza della feconda attivit che gravitava intorno alla citt, nonch immagine precorritrice delle sorti di Parigi, che ha infatti per stemma quello della potente corporazione medievale dei Nauti che per secoli ha guidato le sorti municipali. Lutetia si sviluppa molto, in particolare lungo la rive gauche della Senna e si dota delle strutture essenziali per essere degna di questo nome: il foro, le terme (i cui resti sono visibili all'Hotel de Cluny), l'anfiteatro e un teatro. La tradizione vuole che nel 250 venga cristianizzata dal vescovo Dionigi che qualche secolo dopo sar eletto a patrono della citt (Saint Denis). Nel IV secolo la citt inizia ad essere chiamata Paris[11]. Nel 383 Magno Massimo, autoproclamatosi imperatore della Brittannia vince a Lutezia il legittimo imperatore Graziano. Nel 445 Clodione razzia la citt. Arrestata l'avanzata di Attila nel 451 grazie a santa Genoveffa, nel 465 il turno di Childerico I di assediare la citt. Mancano tuttavia fonti attendibili per questo assedio, tanto che molti storici ne criticano la realt. Ma Parigi definitivamente merovingia nel 486 con Clodoveo I. Clodoveo, convinto da Genoveffa, fa costruire una chiesa intitolata ai santi Pietro e Paolo su una collina non distante (l'odierno Monte di Santa Genoveffa, V arrondissement di Parigi) dove i due verranno sepolti.

Parigi

Medioevo
Capitale dei Franchi fino a Carlo Magno che le preferisce Aquisgrana, verr assediata dai Vichinghi a pi riprese dall'845 al 911, anno di stipula del trattato di Saint-Clair-sur-Epte, col quale gli invasori si stabiliscono definitivamente in Normandia. I Robertingi, abbati laici di Saint-Germain-des-Prs, vittoriosi sui normanni, diventano re dei francesi, pongono la propria capitale a Parigi, ma risiedono preferenzialmente a Orlans. Nel 1021 il capitolo di Notre-Dame gi meta di molti clerici vagantes; nel 1246 l'universit di Parigi vedr riconosciuta la propria autonomia, e nel 1257 nasce la scuola della Sorbona: Parigi si avvia a diventare uno dei centri della cultura europea, nel cuore della Francia medioevale.
Notre-Dame de Paris.

Il XII e il XIII secolo vedono Parigi al centro di una forte crescita economica, e la corporazione dei mercanti come sua protagonista.

La rive droite viene urbanizzata durante il Medioevo. Il nuovo nucleo viene ben presto a superare in numero di abitanti e in importanza la parte pi antica, nota come "cit de Saint Germain", ma anche come Universit, poich abbazie, scuole, editori, artisti vi avevano eletto sede. La rive droite diverr il nuovo centro direttivo. Fino a Filippo Augusto l'urbanizzazione di Parigi pu sintetizzarsi nella costruzione delle prime cinte murarie e nel prosciugamento delle paludi. Dell'edilizia romanica restano tuttavia pochissime tracce, ad esempio nell'abside di St-Martin-des-Champs. L'le de France invece la culla dell'arte e dell'architettura gotica, che tra il XII secolo e il XV evolve dal gotico primitivo al flamboyant.

Rinascimento e epoca moderna


A met del XIV secolo, Parigi cerca di fare la propria politica municipale: ha gi pi di centocinquantamila abitanti e, attraverso sollevazioni e alleanze (la guerra dei cent'anni) mostra di non voler rinunciare alla propria indipendenza. La citt si estende soprattutto sulla riva destra, e le mura di Carlo V (1371-1380) comprendono l'insieme degli arrondissement III e IV. Bisogna arrivare al 1437, perch Carlo VII possa fare di Parigi, indiscutibilmente, la capitale dei Valois. La storia della citt si intreccia da l in poi inestricabilmente con la storia di Francia. Enrico III nel 1588 fugge dalla citt e l'ugonotto Enrico IV dovr convertirsi al cattolicesimo e pagare 200.000 scudi per rientrarvi.

Parigi

Sotto i Borboni, Parigi scenario e protagonista della Fronda: Luigi XIV sposta la corte a Versailles, per sottrarsi in un solo colpo agli intrighi dei nobili e alle barricate del popolo parigino e procedere liberamente nella propria politica accentratrice. Alla vigilia della Rivoluzione Parigi occupa 1.100 ettari e conta oltre seicentomila abitanti. Al di fuori della cinta daziaria (le mura dei Fermiers gnraux), i sobborghi sono costituiti da 24 villaggi. Di nuovo protagonista, non meno che testimone, il popolo parigino gioca la propria rivoluzione. Lo spirito di ribellione e d'indipendenza dei parigini viene di nuovo duramente represso, con l'esecuzione della prima Commune rivoluzionaria - il consiglio della citt - che segna l'inizio del Terrore di Robespierre: per pi di un anno, tra il 1793 e il 1794, le piazze di Parigi ospitano il lavoro indefesso della ghigliottina. Come molti prima e dopo di lui, anche Napoleone cerca di assoggettare la citt al potere centrale, nel quadro della propria riforma amministrativa. Questo non impedir ai parigini di insorgere di nuovo contro Carlo X, nel 1830. Nel 1845 la citt supera il milione di abitanti e Thiers allarga di nuovo la cinta muraria, includendo alcuni villaggi della campagna. L'estetica viene sempre pi rifinita, col completamento dei lungosenna, di Piazza L'Arc de triomphe della Concordia e dell'Arco di Trionfo. Ma la vera grande rivoluzione urbanistica quella condotta da Haussmann per conto di Napoleone III: lo sventramento di interi vecchi quartieri risponde alla necessit di liberare la citt dalla congestione viabilistica, fagocitata dalla sovrappopolazione, da sei linee ferroviarie e da migliaia di veicoli a cavallo. La costruzione dei grandi viali alberati inoltre dettata da motivi di ordine pubblico, onde impedire ai parigini la possibilit di dedicarsi alla loro attivit preferita: la rivoluzione. In trent'anni la citt raddoppia e nel 1876 arriva a due milioni, nonostante la guerra con la Prussia e il disastro della Comune. A quest'epoca risalgono alcuni famosi monumenti come la Torre Eiffel e la Basilica del Sacro Cuore a Montmartre. Qui sorge il celeberrimo quartiere degli artisti, simbolo della Parigi bohemien di fine XIX secolo destinata ad entrare nell'immaginario collettivo mondiale.

La presa della Bastiglia, 14 luglio 1789, inizia la Rivoluzione Francese.

Epoca moderna
La citt continua a crescere. All'inizio della prima guerra mondiale, nel 1914, la battaglia della Marna la salva dall'invasione tedesca, ma non andr cos nel 1940, quando il Terzo Reich occupa la citt dichiarandola citt aperta. La bandiera con la svastica sventola sulla Torre Eiffel e su tutti i monumenti cittadini. Hitler, appassionato di architettura, ha sempre ammirato Parigi usandola come riferimento per la costruzione della nuova Berlino. Tuttavia, nell'agosto del 1944 - in vista dell'invasione americana - ordina al governatore della citt la distruzione dei ponti sulla Senna e dei monumenti. Nei drammatici giorni della sua liberazione, Parigi insorge ma viene salvata dallo stesso governatore tedesco - von Choltitz - che rifiutandosi di distruggere i monumenti della citt si arrende al generale Leclerc quasi senza colpo ferire. Parigi l'unica metropoli europea ad uscire praticamente intatta dalla seconda guerra mondiale: infatti, non essendo snodo di ferrovie militari n sede di fabbriche (collocate solo in periferia), fu risparmiata dai bombardamenti a tappeto che la RAF condusse sul resto d'Europa tra il 1942 e il 1945.

Parigi

8 Il 26 agosto il generale de Gaulle entra a Parigi acclamato dalla folla in delirio, e il 27 ottobre 1946 all'Hotel de Ville viene proclamata la Quarta Repubblica francese. Lo spirito rivoluzionario parigino si ridesta nel maggio 1968, nel quartiere latino, con lo sciopero generale avviato dagli studenti, che per qualche giorno si estende all'intera Francia. Il risultato, sul piano dell'organizzazione della citt, lo smembramento della Sorbona in 13 universit nella regione di Parigi.

La citt torna a dedicarsi al proprio sviluppo. Gi negli anni sessanta si era aperto, con il trasferimento dei mercati generali (les Halles) a Rungis, un periodo di grandi lavori pubblici, teso a liberare il centro storico della citt dalla pressione del traffico e dagli insediamenti popolari, e a riqualificarlo con funzioni prevalentemente culturali e di rappresentanza.
La liberazione di Parigi: agosto 1945.

Le tappe principali della ristrutturazione sono: 1969: il trasferimento delle Halles; 1970: la creazione delle 13 universit della Rgion parisienne; 1973: il completamento del Boulevard priphrique (che diventa il limite della nuova cintura metropolitana, come il raccordo anulare a Roma); 1977: l'inaugurazione del Centre Pompidou; 1986: l'inaugurazione del Museo d'Orsay; 1989: nel bicentenario della Rivoluzione, l'inaugurazione della Pyramide del Louvre, della Grande Arche de la Dfense e dell'Opra Bastille; 1995: l'inaugurazione della nuova Bibliothque Nationale de France (che sar intitolata a Franois Mitterrand); 2003: il nuovo quartiere Paris Rive Gauche attorno alla Biblioteca. Grandi protagonisti di questa riqualificazione furono i presidenti Georges Pompidou e Franois Mitterrand.

Un panorama di Parigi sul finire del crepuscolo.

Parigi

Simboli
Lo stemma della citt, nella sua forma attuale, risale al 1358, anno in cui il re Carlo V concede il "capo araldico" seminato di gigli di Francia. Esso presenta i gigli di Francia sopra Scilicet (la nave che simboleggiava l'ordine dei mercanti che commerciavano sulla Senna). Il motto Fluctuat nec mergitur.

La metropoli
Parigi, con 2.203.817 abitanti al censimento del 2009 e 9.854.000 abitanti nell'area urbana, la citt pi popolata di Francia e l'area metropolitana della Grande Parigi (le Grand Paris, nell'originale francese), che copre 14.518km, ha una popolazione di 11.818.503 abitanti. L'area metropolitana della Grande Parigi la pi ampia d'Europa (assieme a Londra e Mosca) ed , all'incirca, la ventesima al mondo. L'area metropolitana della Grande Parigi, con un PIL complessivo superiore a quello dell'Australia, il pi grande centro economico e finanziario d'Europa alla pari con Londra. Ospita pi del 30% dei "colletti bianchi" francesi, e pi del 40% delle sedi centrali delle compagnie francesi, con il pi grande distretto finanziario d'Europa per dimensioni (La Dfense), e la seconda pi grande borsa d'Europa (Euronext). Nota in tutto il mondo come la Ville Lumire (la "citt delle luci"), Parigi una delle principali destinazioni turistiche mondiali. La citt rinomata per la bellezza della sua architettura, i suoi viali e i suoi scorci, oltre che per l'abbondanza dei suoi musei. Costruita su un'ansa della Senna, divisa in due parti: la Rive droite a nord e la pi piccola Rive gauche a sud.

Vista di Parigi a partire da Notre-Dame de Paris.

Stazione Vlib' di place de la Bastille, con piste ciclabili

La citt
La citt di Parigi secondo l'INSEE ha una superficie complessiva di 105,4km (2010) e una popolazione di 2.234.105 abitanti (2009).

La piramide del Museo del Louvre

Parigi

10

Andamento demografico di Parigi intra moenia[12]


1150 50000 1801 546000 1872 1328 200000 1811 622636 1876 1365 275000 1817 713966 1881 1422 100000 1831 785862 1886 1500 150000 1836 899313 1891 1565 294000 1841 936261 1896 1600 300000 1846 1637 415000 1851 1680 515000 1856 1750 576000 1861 1789 650000 1866

1053 897 1053 262 1174 346 1696 141 1825 274 1901 1906 1911 1921 1926

1851 792 1988 806 2269 023 2344 550 2447 957 2536 834 2714 068 2763 393 2888 110 2906 472 2871 429 1931 1936 1946 1954 1962 1968 1975 1982 1990 1999 2009

2891 020 2829 753 2725 374 2850 189 2790 091 2590 771 2299 830 2176 243 2152 423 2125 246 2234 105

L'agglomerazione
L'agglomerazione urbana di Parigi definita dall'INSEE col termine di Unit urbaine (Unite urbaine de Paris 2010) si compone di 412 comuni (2010), per una superficie complessiva di 2.844,79km (2010) e una popolazione di 10.413.386 abitanti (2009). Popolazione dell'agglomerazione parigina propriamente detta
1801 : 548000 1946 : 5600000 1954 : 6436296 1962 : 7384363 1968 : 8196746 1975 : 8549898 (310 comuni) 1982 : 8706936 (335 comuni) 1990 : 9318821 (378 comuni) 1999 : 9644507 (396 comuni) 2008 : 10354675 (412 comuni) 2009 : 10413386 (412 comuni)

1835 : 1000000 1863 : 2000000 1885 : 3000000 1905 : 4000000 1911 : 4500000 1921 : 4850000 1926 : 5160008 1931 : 5674419 1936 : 5784072

L'area metropolitana
L'area metropolitana di Parigi definita dall'INSEE col termine di Aire urbaine (Aire urbaine de Paris 2010) si compone di 1.798 comuni (2010), per una superficie complessiva di 17.174,42km (2010) e una popolazione di 12.161.542 abitanti (2009). Di area metropolitana di Parigi si pu parlare, sia pure anticipando l'uso del termine, solo da dopo il 1870. Nella tabella che segue, i dati fino al 1982 sono dedotti da stime ricavate da diverse fonti, mentre quelli relativi al 1990 e al 2009 sono ufficiali, forniti dall'Ufficio nazionale francese di statistica INSEE.

Tipica architettura parigina nel 7eme arrondissement di Parigi.

Parigi

11

Le Galeries Lafayette situate in boulevard Haussmann.

La Dfense.

Place de la Concorde.

Parigi

12

Anno

Abitanti

Note

1885: 3.000.000 1905: 4.000.000 1911: 4.500.000 1921: 4.850.000 1931: 5.600.000 1936: 6.000.000 1946: 5.850.000 1954: 6.550.000 1968: 8.368.500 1982: 9.400.000 1990: 10.291.851 1999: 11.174.743 2009: 12.161.542 (fine del boom delle nascite del dopoguerra e fine del surplus dell'immigrazione per Parigi) (i flussi migratori diventano negativi, la crescita della popolazione molto pi lenta) (perdite dovute alla seconda guerra mondiale) (stagnazione a causa delle perdite della prima guerra mondiale)

Santi patroni
La patrona della citt santa Genoveffa (Sainte Genevive), accreditata di aver convinto Attila a risparmiare la citt, nel V secolo. Si ricorda per anche San Meredico (Saint Merry), che il patrono della rive droite, nucleo urbano la cui origine posteriore, a causa della presenza delle marais che ancora oggi si ricordano nel nome del quartiere, cio zone a vocazione agricola per la buona fertilit del terreno. Anche Saint Denis annoverato come patrono della capitale, mentre un altro santo importante per i parigini, san Germano (la rive gauche nel Medioevo veniva detta anche "Citt di Saint Germain"), non assume alcuna carica.

L'immigrazione
Per legge, i censimenti francesi non fanno domande riguardanti l'origine etnica o la religione, ma raccolgono le informazioni relative al paese proprio di nascita. Da ci possibile rilevare che Parigi e la sua area metropolitana sia una delle pi multi-culturali in Europa. Secondo il censimento del 1999, il 19,4% della popolazione totale era nato al di fuori della Francia metropolitana, il 4,2% della popolazione urbana era rappresentata da immigrati recenti (persone che erano immigrati in Francia tra il 1990 e il 1999),[13] la maggior parte dall'Asia e dall'Africa.[14] Il 37% di tutti gli immigrati in Francia vivevano nella regione di Parigi.[15] La prima ondata di migrazioni internazionali a Parigi, inizi gi nel 1820 con l'arrivo dei contadini tedeschi in fuga dalla crisi agricola. Diverse ondate di immigrazione si susseguirono costantemente fino ad oggi: gli italiani e gli ebrei dell'Europa centrale nel corso del XIX secolo, i russi dopo la rivoluzione del 1917, gli armeni in fugo in seguito al genocidio perpetrato dall'Impero Ottomano,[16] i cittadini coloniali durante la prima guerra mondiale e in seguito, tra le due guerre mondiali, spagnoli, italiani, portoghesi, magrebini. Dal 1950 al 1970, arrivarono gli abitanti del Nord Africa dopo l'indipendenza di tali paesi.[17] La regione metropolitana di Parigi, o "aire urbaine" stimato essere la residenza per circa 1,7 milioni di musulmani di tutte le razze, che costituiscono tra il 10% -15% della popolazione della zona. Tuttavia, in assenza di dati ufficiali, il margine di errore di queste stime molto elevato in quanto si basa sul proprio paese di nascita (chi nato in un paese musulmano o nato da un genitore proveniente da un paese musulmano considerato come un "musulmano potenziale").[18] Secondo la North American Jewish Data Bank, si stima che 310.000 ebrei vivano a Parigi e dintorni.

Parigi Parigi stata storicamente una calamita per gli immigrati, ospitando oggi una delle pi grandi concentrazioni di immigrati in Europa.[19][20][21]

13

Gli immigrati e i loro figli


Secondo l'INSEE, Istituto nazionale francese di statistica e degli studi economici, responsabile della produzione e l'analisi di statistiche ufficiali in Francia, il 20% delle persone che vivono nella citt di Parigi sono immigrati e il 41,3% delle persone fino a 20 anni hanno almeno un genitore immigrato.[22] Tra i giovani sotto i 18 anni, il 12,1% sono di origine magrebina, il 9,9% di origine africana subsahariana e il 4,0% provengono dall'Europa meridionale.[23] Circa quattro milioni di persone, il 35% della popolazione della regione dell'le-de-France, sono o immigrati (17%) o hanno almeno un genitore immigrato (18%).[24] Secondo uno studio del 2008, il 56% circa di tutti i neonati dell'le -de-France nel 2007 avevano almeno un genitore di origine straniera.[25]
Dipartimento Immigrati Numero % Dipartimento % le-de-France Parigi (75) 436'576 20 26.5 16.3 18.1 16.1 11.6 12.6 10.7 22.4 20.2 12.8 12 9.5 8.3 7.7 7 100 Bambini sotto i 20 anni con almeno un genitore immigrato Numero 162'635 234'837 124'501 127'701 124'644 98'755 94'003 90'319 1'057'394 % Dipartimento 41.3 57.1 34 40 38.5 26.4 29.6 26 37.1 % le-de-France 15.4 22.2 11.8 12.1 11.8 9.3 8.9 8.5 100

Seine-Saint-Denis (93) 394'831 Hauts-de-Seine (92) Val-de-Marne (94) Val-d'Oise (95) Yvelines (78) Essonne (91) Seine-et-Marne (77) le-de-France 250'190 234'633 185'890 161'869 150'980 135'654

1'950'623 16.9

(Fonte: Insee, EAR 2006)

Amministrazione
Prima del 1964, Parigi faceva parte del dipartimento della Seine, che conteneva la citt ed i sobborghi circostanti. Dal 1965, il Comune di Parigi uno degli otto dipartimenti della regione dell'Ile-de-France. Il suo identificativo assoluto 75, che si trova anche nelle targhe delle auto oltre che nei codici postali. Con la riforma amministrativa furono infatti creati 3 nuovi dipartimenti Mappa degli arrondissement municipali di Parigi che formano un anello attorno a Parigi, e costituiscono la prima cintura periferica (la petite couronne): Hauts-de-Seine, Senna-Saint-Denis e Val-de-Marne. Al di l, i dipartimenti di Val-d'Oise, Yvelines e dell'Essonne costituiscono le grande couronne. L'insieme costituisce la rgion parisienne, cio la metropoli di Parigi. L'ottavo dipartimento dell'le-de-France, che da solo rappresenta circa la met del territorio regionale, quello orientale di Seine-et-Marne.

Parigi

14

Mentre normalmente i dipartimenti sono divisi in cantoni, la citt di Parigi divisa in 20 arrondissement municipali (circondari municipali), numerati in ordine progressivo partendo dal centro e muovendosi a spirale verso l'esterno, ciascuno dei quali un municipio (mairie), con il suo consiglio e il suo sindaco. Ogni arrondissement, d'altra parte, elegge anche i propri rappresentanti al Consiglio di Parigi (Conseil de Paris), che anche il consiglio generale del dipartimento. Le elezioni comunali e di arrondissement sono contestuali: i parigini scelgono i 517 consiglieri di arrondissement, tra i quali 163 divengono l'Hotel de Ville, sede del consiglio comunale contemporaneamente consiglieri comunali. In ogni arrondissement le elezioni avvengono su due turni: la lista che ottenga la maggioranza assoluta, o relativa al secondo turno, ottiene la met dei seggi in blocco, e una quota proporzionale dei restanti seggi. Le liste sono bloccate, e i sindaci sono eletti dai relativi consigli come pure gli assessori (adjoint). Bertrand Delano, esponente del Partito socialista francese (PS), il sindaco di Parigi dal 18 marzo 2001, e possiede un mandato spirante nel 2014. Come eccezione alla regola usuale per le citt francesi, alcuni poteri normalmente esercitati dal sindaco sono invece affidati ad un rappresentante del governo nazionale, il prefetto di Polizia. Ad esempio, Parigi non ha una forza di polizia municipale, anche se ha alcuni controllori del traffico. Questo fatto un'eredit della situazione vigente fino al 1977, in cui Parigi non aveva un sindaco, ma era in pratica governata dall'amministrazione prefettizia. Va ricordato che alla radice dello smembramento del Dipartimento della Senna (Dpartement de la Seine) ci fu proprio lo straordinario potere che il prefetto della Senna si trovava a gestire, quasi pari a quello del Primo ministro.

Trasporti
Aeroporti
Gli aeroporti di Parigi sono contraddistinti dal codice aeroportuale IATA PAR. Parigi servita da due aeroporti principali: l'aeroporto Charles De Gaulle, nella vicina Roissy-en-France (dipartimento 95) a nord-est della citt (a 30km dal "punto zero", circa 30 minuti in auto) e l'aeroporto di Orly (dipartimento 94), che si trova a sud della citt (a 20km dal "punto zero", circa 20 minuti in auto). Un terzo aeroporto, pi piccolo, l'aeroporto di Beauvais-Till (dipartimento 60), a nord di Parigi, a 90km dal "punto zero", circa 1 ora e 20 minuti in auto, e viene utilizzato per i voli charter e dalle compagnie low-cost.
Un Boeing 737 della KLM davanti al Terminal 2F dell'aeroporto Charles De Gaulle.

Un quarto aeroporto, principalmente cargo, l'aeroporto di Vatry (dipartimento 51), ad est di Parigi, a 210km dal "punto zero", circa 2 ore e 25 minuti in auto. L'aeroporto di Le Bourget (dipartimento 93) attualmente ospita solo jet privati, il Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget e il Muse de l'air et de l'espace; esso si trova a nord di Parigi, a 20km dal "punto zero", circa 20 minuti in auto.

Parigi

15

Ferrovie
La capitale francese il maggior nodo ferroviario nazionale, nel quale si accentra anche la quasi totalit delle linee ad alta velocit. anche un nodo primario in Europa, e la rete ferroviaria s'irradia da sette stazioni di testa: Paris Austerlitz, Paris Bercy, Paris Est, Paris Lyon, Paris Montparnasse, Paris Nord e Paris St.Lazare. La ex-stazione terminale di Paris Orsay, chiusa negli anni cinquanta, oggi un museo.

Un treno alla stazione Paris Lyon.

Trasporti urbani
Parigi densamente coperta da un sistema di metropolitane, il Mtro (14 linee), cos come da un grande numero di linee di autobus. Queste si interconnettono con una rete regionale ad alta velocit, la RER (Rseau Express Rgional), e con la rete ferroviaria: treni pendolari, linee nazionali e TGV (o simili come Thalys ed Eurostar). Esistono parecchie tramvie tangenziali nei sobborghi: la linea T1 va da Saint-Denis a Noisy-le-Sec, la linea T2 va da La Dfense a Issy. Una terza linea a sud della citt, T3, stata completata alla fine del 2006, la T4 in periferia nel 2008 e quattro altre linee saranno messe in servizio entro il 2015. L'intera rete metropolitana gestita, come tutti i trasporti urbani parigini, dalla compagnia RATP.

Tipico cartello della Metropolitana di Parigi.

allo studio un progetto di automazione della metro, che verrebbe guidata "a distanza" senza un conducente. La misura comporterebbe un calo occupazionale e nel contempo l'incremento del 30% della frequenza delle corse. La linea 14 interamente automatizzata, la linea 1 lo sta diventando gradualmente.

Autostrade
La citt il nodo principale della rete autostradale francese, ed circondata da una tangenziale interna, il Boulevard Priphrique o il "priph" (35km) ed due esterne (la A86, ovvero "Priphrique de l'Ile de France", e la N 104 "Francilienne"). Gli svincoli del "Boulevard Priphrique" sono chiamati 'Portes', in quanto corrispondono alle antiche porte della citt essendo il viadotto costruito sulla traccia delle ultime mura di Parigi. Le due tangenziali esterne sono ancora in via di completamento, in particolare per la A86 risulta ancora non completo il tratto a sud-ovest tra la A13 e la N12. La "Francilienne", invece, delimita grosso modo la regione Ile-de-France e risulta ancora ben lontana dall'essere completata.

Turismo

Parigi

16

Bene protetto dall'UNESCO Patrimonio dell'umanit Parigi, Argini della Senna (EN) Paris, Banks of the Seine

Tipo Criterio Pericolo Riconosciuto dal Scheda UNESCO

Culturali (i) (ii) (iv) Non in pericolo 1991 [26] (EN) Scheda [27] (FR) Scheda

A partire dal 1848, Parigi ha iniziato ad essere una destinazione molto popolare della rete ferroviaria essendone al centro. Le principali attrazioni cittadine dell'epoca erano le Esposizioni Universali che sono state l'origine di molti monumenti parigini come la Torre Eiffel. Ci, oltre agli abbellimenti compiuti durante il Secondo Impero Francese hanno contribuito molto a rendere la citt una meta molto attraente. Parigi riceve la visita di circa 28 milioni di turisti all'anno[28][29] di cui 17 milioni sono i visitatori stranieri.[30] I suoi musei e monumenti sono tra le attrazioni pi stimate. Il turismo ha motivato i governi a favorire l'attivit museale. Il museo pi famoso della citt, il Louvre, accoglie pi di 8 milioni di visitatori all'anno ed di gran lunga il museo d'arte pi visitato al mondo. Le cattedrali della citt sono un'altra attrazione molto famosa: Notre Dame de Paris e la Basilica del Sacro Cuore ricevono dodici e otto milioni di visitatori, rispettivamente. La Torre Eiffel, i monumento pi rappresentativo di Parigi, vede in media pi di sei milioni di visitatori all'anno e pi di 200 milioni fin dalla sua costruzione. Disneyland Paris una grande attrazione turistica, non solo per i francesi, ma anche gli altri europei, con 14,5 milioni di visitatori registrati nel 2007. Il Louvre uno dei musei pi grandi e famosi del mondo, che ospita numerose opere d'arte, tra cui la La Gioconda e la Venere di Milo. Opere di Pablo Picasso e Auguste Rodin si trovano nel Museo Picasso e nel Muse Rodin, rispettivamente, mentre la comunit artistica di Montparnasse espone al Muse du Montparnasse. Il Centre Georges Pompidou ospita il Muse National d'Art Moderne. Arte e manufatti dal Medioevo sono esposte al Muse de Cluny, mentre il Muse d'Orsay famoso per l'importante collezione di quadri impressionisti qui contenuta. Molti locali pubblici della citt, sono mutati nel corso degli anni per venire incontro principalmente alle aspettative dei turisti, piuttosto che degli abitanti. Le Lido e il Moulin Rouge, per esempio, mettono in scena spettacoli teatrali e di cabaret. Gran parte degli hotel parigini, dei locali notturni e dei ristoranti sono diventati fortemente dipendenti dal turismo.

Parigi

17

Vita notturna
Le Lido - cabaret sugli Champs-lyses noto per i suoi spettacoli esotici (fra cui quello delle Bluebell Girls) fu frequentato da Elvis Presley. Moulin Rouge, Le Crazy Horse, Paris Olympia, Folies Bergre, Bobino - famosi nightclub. Le Buddha Bar, Barfly, El Barrio Latino, Hotel Costes, Georges ristoranti e bar alla moda. Nell'11 arrondissement, in prossimit di place de la Bastille, vi uno dei centri della vita notturna di Parigi: rue de Lappe, una via stretta a traffico limitato in cui si trovano molti locali di ogni genere, ognuno con caratteristiche e peculiarit differenti e molto frequentati da giovani studenti. Anche nella stessa rue Oberkampf si trova una moltitudine di piccoli locali, alcuni aperti anche sino all'alba.

Economia
Con un PIL registrato nel 2010, di 572.400.000.000[31], la regione di Parigi possiede uno dei pi alti PIL del mondo, il che la rende un motore dell'economia globale. Se la citt fosse una nazione, si tratterebbe della 17 pi grande economia del mondo, pi grande dell'economia turca e quasi grande dell'economia olandese.[32] Mentre la popolazione parigina rappresenta il 18,8% della popolazione metropolitana francese,[33] il PIL cittadino copre da solo il 30,2% del PIL delle aree urbanizzate della nazione.[31] L'attivit economica di Ministero delle finanze francese Parigi non specializzata in un settore particolare (come ad esempio Los Angeles con le industrie di intrattenimento o Londra e New York con il comparto finanziario). Di recente, l'economia cittadina si spostata su attivit di alto valore aggiunto, come servizi finanziari informatica e produzione di alta tecnologia: elettronica, ottica, aerospaziale. Il quartiere de La Dfense costituisce il centro economico della capitale, situato ad ovest della citt, in un triangolo tra l'Opra Garnier e la Val de Seine. Mentre l'economia parigina in gran parte dominata dai servizi, la citt rimane molto forte anche a livello produttivo, in particolare nei settori industriali di tipo automobilistico, aeronautico e elettronico. Negli ultimi decenni, l'economia locale si spostata verso l'alta attivit a valore aggiunto, in particolare con i servizi alle imprese. Parigi la prima in Europa in termini di capacit di ricerca e sviluppo[29] ed considerata una delle migliori citt del mondo per quanto concerne l'innovazione.[34] La Regione di Parigi ospita la sede di 33 aziende appartenenti alla Fortune Global 500.[35] Il censimento del 1999 ha indicato che, dei 5.089.170 persone occupate nell'area urbana di Parigi, il 16,5% lavora nei servizi alle imprese, il 13,0% nel commercio (commercio al dettaglio e all'ingrosso), il 12,3% nel settore manifatturiero, il 10,0% nelle amministrazioni pubbliche e difesa, l'8,7% nei servizi sanitari, l'8,2% nei trasporti e comunicazioni, il 6,6% in materia di istruzione e il restante 24,7% in molti altri settori economici. Nel settore manifatturiero, i pi grandi datori di lavoro sono stati l'industria elettronica ed elettrica (17,9% della forza lavoro totale dell'industri manifatturiera) e l'industria editoriale e della stampa (14,0% della forza lavoro di produzione totale), mentre il restante 68,1% della forza lavoro produttiva distribuita tra molti altri settori. I servizi affini al turismo danno lavoro al 6,2% della forza lavoro parigina e del 3,6% di tutti i lavoratori all'interno della regione di Parigi.[36] La disoccupazione nei "ghetti di immigrati" della citt va dal 20 al 40%, secondo fonti diverse.[15]

Parigi La Dfense, il pi grande distretto finanziario europeo.[37]

18

Sport
Le squadre sportive parigine pi famose sono il Paris Saint-Germain, una squadra di calcio, e lo Stade Franais Paris, una squadra di rugby. Nel baseball la citt rappresentata nel massimo campionato francese, il Championnat de France de baseball dal club universitario Paris Universit Club, il quale ha vinto 21 titoli nazionali. Nella pallacanestro, dopo la scomparsa nel 2007 del Paris Basket Racing, la principale squadra della citt il Paris-Levallois Basket. Le societ sportive Le societ sportive del passato RC Paris (calcio) Paris Basket Racing (pallacanestro) Red Star (calcio) Stade franais (calcio) Paris-Saint-Germain omnisports (gi di diversi sport : calcio, rugby a 15 e a 13, judo, pallavolo, pallacanestro) Le societ sportive del presente Paris Universit Club (baseball) Paris-Levallois Basket (pallacanestro) Paris Saint-Germain Football Club (calcio) Paris FC (calcio) Paris Handball (pallamano) Stade franais Paris (rugby a 15) Paris Volley (pallavolo) Racing Mtro 92 (rugby a 15) Le societ polisportive del presente Stade franais Racing club de France Paris Universit Club Paris-Saint-Germain Paris Jean-Bouin Union sportive mtropolitaine des transports
Stade de France.

Periferia e regione della Grande Parigi (le-de-France)


quartiere degli affari La Dfense a ovest, ospita le sedi delle principali aziende, cinema e centri commerciali. parchi di divertimento Disneyland Resort Paris nella periferia est di Marne-la-Valle. Parc Astrix - a Plailly, nell'Oise, ad una trentina di chilometri a nord di Parigi. Monumenti Arco de La Dfense (Grande Arche de la Fraternit o Arche de la Dfense).

Parigi Palazzo di Versailles il palazzo reale di Luigi XIV e dei sovrani successivi, nella citt di Versailles a sudest. la maggiore attrazione turistica di Francia. Vaux-le-Vicomte, presso Melun, un palazzo pi piccolo che fu preso a modello per il Palazzo di Versailles. basilica di Saint Denis - antica cattedrale gotica e luogo di sepoltura per molti monarchi francesi, a nord-est della citt.

19

Nomi di Parigi e dei suoi abitanti


Parigi una citt di genere maschile, come testimoniato dalle espressioni "le Grand Paris" o "le Vieux Paris". Ci nonostante in ambito poetico viene spesso usata la forma femminile (Paris est une blonde, Paris reine du monde, Mistinguett). In lingua francese la pronuncia del nome della citt, Paris, nella convenzione dell'alfabeto fonetico internazionale [pai]. Il nome latino classico della citt era Lttia ([luteta]), traslitterato dai francesi in Lutce ([lyts]). Il nome fu poi cambiato in Paris, derivato dal nome della trib gallica dei Parisi. Parigi nota come "Paname" ([panam]) nel francese informale. Gli abitanti di Parigi sono detti Parisiens ([paizj]) in francese e Parigots ([paigo]) nel francese informale.

Relazioni internazionali
Gemellaggi
(FR) Seule Paris est digne de Rome; seule Rome est digne de Paris (Gemellaggio tra le citt di Roma e Parigi
[38]

(IT) Solo Parigi degna di Roma; solo Roma degna di Parigi

Parigi gemellata in modo esclusivo e reciproco con[39]: Roma, dal 1956

Partenariati
Algeri, dal 2003 Riyad, dal 1997 Buenos Aires, dal 1999 Erevan, dal 1998 Sydney, dal 1998 Porto Alegre, dal 2001 San Paolo, dal 2004 Rio de Janeiro, dal 2011 Sofia, dal 1998 Montral, dal 2006 Qubec, dal 2003 Santiago del Cile, dal 1997 Pechino, dal 1997 Seoul, dal 1991 Copenaghen, dal 2005 Il Cairo, dal 1985

Parigi Tbilisi, dal 1997 Berlino, dal 1987 Kyto, dal 1985 Tokyo, dal 1985 Amman, dal 1987 Atene, dal 2000 Giacarta, dal 1995 Beirut, dal 1992 Casablanca, dal 2004 Rabat, dal 2004 Citt del Messico, dal 1999 Ramallah, dal 2011 Varsavia, dal 1999 Lisbona, dal 1998 Londra, dal 2001 Praga, dal 1997 Doha, dal 2010 Mosca, dal 1992 San Pietroburgo, dal 1997 Dakar, dal 2011 Madrid, dal 2000 Ginevra, dal 2002 Tunisi, dal 2004 Chicago, dal 1996 San Francisco, dal 1996 Washington, dal 2000 San'a, dal 1987

20

Onorificenze
Croix de la Lgion d'honneur 9 ottobre 1900

Croix de Guerre 1914-1918 28 luglio 1919

Croix de la Libration 24 marzo 1945

Parigi

21

Note
[1] http:/ / toolserver. org/ ~geohack/ geohack. php?pagename=Parigi& language=it& params=48_51_24_N_2_21_7_E_type:landmark& title=Parigi [2] INSEE popolazione legale totale 2009 (http:/ / www. insee. fr/ fr/ ppp/ bases-de-donnees/ recensement/ populations-legales/ commune. asp?annee=2009& depcom=75056) [3] http:/ / www. paris. fr [4] Economist Intelligence Unit. (EN) "The cost of living in cities, Trop Cher?" (http:/ / www. economist. com/ daily/ chartgallery/ displaystory. cfm?story_id=15659589). 3 ottobre 2010.URL consultato in data 11 dicembre 2010. [5] Global 500 2009: Cities - FORTUNE on CNNMoney.com (http:/ / money. cnn. com/ magazines/ fortune/ global500/ 2009/ cities/ ) [6] "Petite couronne", area centrale dell'agglomerazione parigina [7] Mto gratuite, prvisions mto de Mtorologic (http:/ / www. meteorologic. net/ ) [8] Average temperatures for Paris - July 2010. [9] Relevs Paris-Montsouris 1961-1990 (http:/ / www. infoclimat. fr/ climatologie/ index. php?s=07156& aff=details) [10] Donnes climatiques depuis 1873. (http:/ / www. lameteo. org/ paris. html) [11] Ammiano Marcellino cita Lutezia come "Parisia civita". (http:/ / books. google. fr/ books?id=E87-F7Z7DCsC& pg=PA416& dq=parisia+ civitas& hl=fr#v=onepage& q=parisia civitas& f=false) [12] Dati: prima del 1801 stime tratte da Fierro, op. cit., p. 278; censimenti a partire dal 1801. [13] Institut National de la Statistique et des tudes conomiques. (FR) Aire urbaine 99 : Paris Migrations (caractre socio-conomique selon le lieu de naissance) (http:/ / www. recensement. insee. fr/ RP99/ rp99/ wr_page. affiche?p_id_nivgeo=M& p_id_loca=001& p_id_princ=MIG3& p_theme=ALL& p_typeprod=ALL& p_langue=FR).URL consultato in data 6 luglio 2006. [14] Institut National de la Statistique et des tudes conomiques. (FR) Flux d'immigration permanente par motif en 2003 (http:/ / www. insee. fr/ fr/ ffc/ chifcle_fiche. asp?tab_id=498).URL consultato in data 25 giugno 2006. [15] Paris Riots in Perspective (http:/ / abcnews. go. com/ International/ story?id=1280843). Abcnews.go.com, 4 novembre 2005.URL consultato in data 26 giugno 2012. [16] " Transactions of the American Philosophical Society. III. French Government and the Refugees (http:/ / books. google. com/ books?id=uUsLAAAAIAAJ& pg=PA22& dq& hl=en#v=onepage& q=& f=false)". American Philosophical Society, James E. Hassell (1991). P. 22. ISBN 0-87169-817-X. [17] Cit Nationale de l'Histoire de l'Immigration. (FR) Histoire de l'immigration en France (http:/ / www. histoire-immigration. fr/ index. php?lg=fr& nav=14& flash=0).URL consultato in data 25 giugno 2006. [18] Yves Charles Zarka, L'Islam en France, "Les contours d'une population susceptible d'tre musulmane d'aprs la filiation", Michle Tribalat, p.27 [19] Sponsored by. Muslims and city politics: When town halls turn to Mecca (http:/ / www. economist. com/ world/ international/ displaystory. cfm?story_id=12724966). Economist.com, 4 dicembre 2008.URL consultato in data 26 giugno 2012. [20] World Jewish Population | Latest Statistics (http:/ / www. simpletoremember. com/ vitals/ world-jewish-population. htm). Simpletoremember.com.URL consultato in data 26 giugno 2012. [21] Esther. Muslim population in European cities (http:/ / islamineurope. blogspot. com/ 2007/ 11/ muslim-population-in-european-cities. html). Islamineurope.blogspot.com, 23 novembre 2007.URL consultato in data 26 giugno 2012. [22] Les immigrs et leur famille en le-de-France (http:/ / www. iau-idf. fr/ detail-dune-etude/ etude/ les-immigres-et-leur-famille-en-ile-de-france. html), Note rapide Socit, n 552, Juin 2011 [23] Michle Tribalat, Les jeunes d'origine trangre in Revue Commentaire, juin 2009, n126, p.434 [24] Les descendants d'immigrs vivant en le-de-France (http:/ / www. iau-idf. fr/ detail-dune-etude/ etude/ les-descendants-dimmigres-vivant-en-ile-de-france. html), IAU Idf, Note rapide Socit, n 531 [25] Bardakdjian-Michau, M Bahuau, D Hurtrel, et al.2008, Neonatal screening for sickle cell disease in France (http:/ / jcp. bmjjournals. com/ content/ 62/ 1/ 31. abstract), J Clin Pathol 2009 62: 3133, doi:10.1136/jcp.2008.058867 [26] http:/ / whc. unesco. org/ en/ list/ 600 [27] http:/ / whc. unesco. org/ fr/ list/ 600 [28] Le Tourisme Paris Chiffres cls 2010 (http:/ / asp. zone-secure. net/ v2/ index. jsp?id=1203/ 1515/ 14072& lng=fr). Asp.zone-secure.net.URL consultato in data 15 settembre 2011. [29] Martine Delassus, Florence Humbert, Christine Tarquis, Julie Veaute. Paris Region Key Figures (http:/ / www. paris-iledefrance. cci. fr/ images/ publications/ pdf/ chiffres_cles_en/ 2011/ chiffres_cles_en_2011_complet. pdf). Paris Region Economic Development Agency, February 2011.URL consultato in data 21 luglio 2011. (PDF file) [30] http:/ / www. paris. fr/ viewmultimediadocument?multimediadocument-id=33133 [31] Institut National de la Statistique et des tudes conomiques. Produits Intrieurs Bruts Rgionaux (PIBR) en valeur en millions d'euros (http:/ / insee. fr/ fr/ ppp/ bases-de-donnees/ donnees-detaillees/ pib-va-reg-base-2005/ pib-va-reg-pib-base-2005. xls) (XLS).URL consultato in data 3 luglio 2012. [32] World Bank. Gross domestic product 2010 (http:/ / siteresources. worldbank. org/ DATASTATISTICS/ Resources/ GDP. pdf) (PDF).URL consultato in data 3 luglio 2012.

Parigi
[33] (FR) Estimation de population au 1er janvier, par rgion, sexe et grande classe d'ge (http:/ / www. insee. fr/ fr/ ppp/ bases-de-donnees/ donnees-detaillees/ estim-pop/ estim-pop-reg-sca-1990-2010. xls) in Institut National de la Statistique et des tudes conomiques.URL consultato in data 3 luglio 2012. [34] Innovation Cities Top 100 Index 2011: City Rankings (http:/ / www. innovation-cities. com/ ). 2 Think Now, October 2011.URL consultato in data 21 ottobre 2011. [35] Fortune. Global Fortune 500 by countries: France (http:/ / money. cnn. com/ magazines/ fortune/ global500/ 2011/ countries/ France. html), CNN. URL consultato in data 22 luglio 2011. [36] (FR) Les emplois dans les activits lies au tourisme: un sur quatre en le-de-France (http:/ / www. insee. fr/ fr/ insee_regions/ idf/ rfc/ docs/ alapage234. pdf) (PDF) in Institut National de la Statistique et des tudes conomiques.URL consultato in data 10 aprile 2006. [37] Logistics-in-Europe.com, Vertical Mail. Paris le-de-France, a head start in Europe (http:/ / www. logistics-in-europe. com/ pidf-gb/ index. html).URL consultato in data 4 ottobre 2007. [38] Paris, capitale internationale (http:/ / www. region-iledefrance. info/ 75_paris_capitale_internationale).URL consultato in data 20 settembre 2009. (FR) [39] Les pactes d'amiti et de coopration (http:/ / www. paris. fr/ portail/ accueil/ Portal. lut?page_id=6587& document_type_id=5& document_id=16468& portlet_id=14974), site officiel de la Ville de Paris.

22

Bibliografia
Nouvelle histoire de Paris; Association pour la publication d'une histoire de Paris: diff. Hachette, 1970-, 21 volumi. Jacques Hillairet, Dictionnaire historique des rues de Paris, 1600p., ditions de Minuit, 1963 - ISBN 2-7073-1054-9 Danielle Chadych e Dominique Leborgne, Atlas de Paris. volution du paysage urbain, Parigramme, 2002, 200 pagine. Jean Favier, Paris, deux mille ans d'histoire, Fayard, 1997, 1007 pagine. Jean-Robert Pitte (dir.) Paris: histoire d'une ville, Hachette, 1993, 192 pagine. Alfred Fierro, Histoire et dictionnaire de Paris, Parigi, ditions Robert Laffont, 1996. Pascal Varejka, Paris, une histoire en images. Architecture, conomie, culture, socit... 2000 ans de vie urbaine, Parigi, Parigramme, 2007, 192 pagine. Pascal Tonazzi, Florilge de Notre-Dame de Paris, Editions Arla (Paris), 2007, ISBN 2-86959-795-9

Voci correlate
Arrondissement municipali di Parigi Antichi arrondissement di Parigi Quartieri di Parigi Ponti di Parigi Jean Chantavoine Gaspard Le Roux Trasformazione di Parigi sotto il Secondo Impero Arcidiocesi di Parigi Universit di Parigi Storia di Parigi Paris 26 gigapixels March aux fleurs et aux oiseaux

Parigi

23

Altri progetti
Wikiquote contiene citazioni: http://it.wikiquote.org/wiki/Parigi Wikinotizie contiene notizie di attualit: http://it.wikinews.org/wiki/Categoria:Parigi

Wikimedia Commons contiene file multimediali: http://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Paris Wikizionario contiene la voce di dizionario: http://it.wiktionary.org/wiki/Parigi Wikivoyage contiene informazioni turistiche: http://it.wikiwoyage.org/wiki/Parigi

Collegamenti esterni
(EN,FR) Sito istituzionale (http://www.paris.fr) Sito ufficiale dell'ufficio per il turismo (http://it.parisinfo.com) Parigi (http://wikitravel.org/it/Parigi) su Wikitravel Mappa di Parigi nel 1840 (http://logospi.com/plandeparis1840)

Fonti e autori delle voci

24

Fonti e autori delle voci


Parigi Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?oldid=57163727 Autori:: %Pier%, -Carlo.Z-, .anaconda, .snoopy., 5Y, A. B. 10, AKappa, ARennes-303-1-28-179.w81-53.abo.wanadoo.fr, Aacugna, Actarux, Adert, Aedo89, Aldo Ardetti, Ale Mister, AleR, Alexander VIII, Alexmar983, Alfio, Alliancefr, Amiens84, AmonSl, Andreabrugiony, Andreas33, Angelojr, Antonio1952, Aracuano, Archeologo, Armoni17, Ary29, AttoRenato, Auro, Awd, BRussell, Baku, Balabiot, Barbaking, Baronnet, Bart ryker, Basilicofresco, BerlinerSchule, Bggoldie, Bizio, Brio-It, Brownout, Buggia, Bukkia, Caemlyn, Calabash, Calnch, Carnby, Centurion.e75, Cesarinik, Chio76, Ciro, Civv, CodaDiLupo, Codas, Congolandia.g, Costadilevante, Cotton, Crisarco, Cruccone, Cuci, Dani4P, Daniele Pugliesi, Dega180, Delfort, DeltaUno, Demart81, DonPaolo, Dr Zimbu, Dreamaker, Drugonot, Duccio55, Duroy, Eippol, Elcairo, Emme17, Ermanon, Ernesttico, Estel, Etienne (Li), Eumolpa, Eumolpo, Eustace Bagge, Exorcist Z, F l a n k e r, F. Cosoleto, FCom T 65, FSosio, Fantasma, Faustoeu, Fluctuat, Formica rufa, Frameme, Francesco falsanisi, Francisco83pv, Francois Trazzi, Francy888, Franz Liszt, Frazzone, Frieda, Frigotoni, Furriadroxiu, G.F.S., GJo, Gab.pr, Gabriele Deulofleu, Gabryel93, Gac, Gacio, Garretgian, Gce, Geoffrey Calabria, Ginglese, Giovabee, Giovanna47, Giovannigobbin, Gnigro, Godzillante, Groucho85, Guidomac, Guybrush Threepwood, HAL9000, Habemusluigi, Hashar, He150-98br, Helios, Helisaure, Hellis, Hnoba, Hrundi V. Bakshi, Ignlig, Il Graxo, IlPisano, Ilafra, Illalex, Ita01, Jacklab72, Jalo, Joaqun Martnez Rosado, Johnlong, JuanSantiago, K.Weise, KS, Kadellar, Kal-El, Kanchelskis, Keltorrics, Kiado, Kiban, Klaudio, Kotik, Kuonjamy, L'alchimista, L736E, La Cara Salma, Lady of creativity, Lalupa, Lanelex, Latelymi, Lawrel, Leoman3000, Leonard Vertighel, Limonadis, Llorenzi, Lochness, Lollo93mp, Lolo00, Luisa, LukeWiller, Lukius, Lumart, M7, MM, Magnum2008, MaiDireChiara, Manoetesta, Manusha, MapiVanPelt, Marcel Bergeret, Marcellosarica, Marco Plassio, Marcogian, Marcok, Marcozampini, Marius, Mark91, Markos90, Marrabbio2, Martin Mystre, Massic80, Massimilianomugnaini, Matra dj, Matteosalval, Maxbeer, Mcicogni, Medan, Mediano88, Melkor II, Miao, Moloch981, Mr buick, Nalegato, Nanae, Narayan89, Naruto Uzumaki 9 code, Nic.com, Nick1915, Nicolago, Nicoli, Ninniuz, No2, Noieraieri, Nubifer, Number 21, Nuovoastro, Odilebe, Oiler, Olando, Olympe 404, Otrebor81, Oxydo, Panairjdde, Panapp, Paolinojoe, Paopp, Parerga, Parsifall, Pascar, Paskoda, Patty, Phantomas, Pifoyde, Pil56, Pizzangrillo, Placca condor, Pnc net, Poeta60, Pracchia-78, Qbert88, Radio89, Rael, Rago, Raiko, RaminusFalcon, Resigua, Retaggio, Revares, Ricce, Roberto Mura, Rojelio, Rosarinagazo, Ruthven, SCDBob, Sailko, Sannita, Sbisolo, Scriban, Semolo75, Sempreblu07, Senpai, Senza nome.txt, Septem, Sergio N. Carlini, Shivanarayana, Shqiptari 2007, Sicilarch, Silvio823, Simone, Sirabder87, Sky, Snowdog, Sobway, Square87, Stef Mec, Stellacad, Suisui, Sumail, SuperSecret, Superchilum, Superfranz83, Tanonero, Tartarox, Taueres, Template namespace initialisation script, Tenebroso, Tener, TheManu, Tia solzago, Ticket 2010081310004741, TierrayLibertad, Tilleli, Tirinto, To011, Tomm96y, Torsolo, Trikke, Triph, Triquetra, Trixt, Tuttodisneyland, Twice25, Ulisse0, Valepert, Velthur, Vid395, Vipera, Viscontino, Vituzzu, Whittard, Wiki4ever, Wikiniki, WinstonSmith, Yiyi, ZioNicco, Zitumassin, Zuffe, , 721 Modifiche anonime

Fonti, licenze e autori delle immagini


File:Grandes armes de la ville de Paris.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Grandes_armes_de_la_ville_de_Paris.svg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0,2.5,2.0,1.0 Autori:: SanchoPanzaXXI File:Flag of Paris.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Paris.svg Licenza: Public Domain Autori:: Invitatious (me) File:Paris - Eiffelturm und Marsfeld2.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Paris_-_Eiffelturm_und_Marsfeld2.jpg Licenza: Creative Commons Attribution 3.0 Autori:: Taxiarchos228 Immagine:Flag of France.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_France.svg Licenza: Public Domain Autori:: (EN) File:France moderne.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:France_moderne.svg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0,2.5,2.0,1.0 Autori:: Adelbrecht File:France location map-Regions and departements.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:France_location_map-Regions_and_departements.svg Licenza: Creative Commons Attribution-Share Alike Autori:: Eric Gaba (Sting - fr:Sting) File:Red pog.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Red_pog.svg Licenza: Public Domain Autori:: Andux, Bdk, ChrisiPK, Davepape, Doodledoo, Er Komandante, Herbythyme, Krnerbrtchen, Nagy, Penubag, Pieter Kuiper, Pimke, Rlevse, STyx, Saibo, Sarang, Siebrand, Trixt, TwoWings, 46 Modifiche anonime File:Paris-pano-wladyslaw.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Paris-pano-wladyslaw.jpg Licenza: Creative Commons Attribution 3.0 Autori:: Taxiarchos228 File:Petite couronne.png Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Petite_couronne.png Licenza: Public Domain Autori:: Benchaum, Mortadelo2005, Tolanor File:LocationParis.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:LocationParis.jpg Licenza: GNU Free Documentation License Autori:: FSII, Schaengel89, VIGNERON, , 1 Modifiche anonime File:Nuvola apps kweather.png Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Nuvola_apps_kweather.png Licenza: GNU Lesser General Public License Autori:: Alno, Alphax, Basilicofresco, LivingShadow, Mysid, Pierre cb, Pseudomoi, Rocket000, SCEhardt, Str4nd, 4 Modifiche anonime File:Romanbathparis.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Romanbathparis.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: Michael Kooiman Original uploader was Mkooiman at en.wikipedia File:Notre-Dame de Paris 2792x2911.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Notre-Dame_de_Paris_2792x2911.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 2.0 Autori:: User:Wagner51 File:Prise de la Bastille.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Prise_de_la_Bastille.jpg Licenza: Public Domain Autori:: Jean-Pierre Houl (1735-1813) File:Arc de Triomphe, October 21, 2010.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Arc_de_Triomphe,_October_21,_2010.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 2.0 Autori:: Jiuguang Wang File:Crowds of French patriots line the Champs Elysees-edit2.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Crowds_of_French_patriots_line_the_Champs_Elysees-edit2.jpg Licenza: Public Domain Autori:: Jack Downey, U.S. Office of War Information File:Pont des Arts, Paris.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Pont_des_Arts,_Paris.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: Benh LIEU SONG File:01 vue Paris depuis Notre-Dame.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:01_vue_Paris_depuis_Notre-Dame.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0,2.5,2.0,1.0 Autori:: Myrabella File:Station Velib DSC 3497.JPG Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Station_Velib_DSC_3497.JPG Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0,2.5,2.0,1.0 Autori:: Pline File:Couch de soleil sur le Louvre, Paris, France.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Couch_de_soleil_sur_le_Louvre,_Paris,_France.jpg Licenza: Creative Commons Attribution 2.0 Autori:: ros k @ getfunky_paris File:Typical Paris Apartment.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Typical_Paris_Apartment.jpg Licenza: Creative Commons Attribution 3.0 Autori:: Joseph Plotz File:Galerie Lafayette Haussmann Dome.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Galerie_Lafayette_Haussmann_Dome.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: Benh LIEU SONG File:Esplanade-de-la-defense.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Esplanade-de-la-defense.jpg Licenza: sconosciuto Autori:: fr:Utilisateur:Yogi File:Place-de-la-concorde.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Place-de-la-concorde.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 2.5 Autori:: User:Nitot File:Paris-Arond.JPG Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Paris-Arond.JPG Licenza: GNU Free Documentation License Autori:: Fluctuat File:050903 Paris 011 HotelVille fontana.JPG Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:050903_Paris_011_HotelVille_fontana.JPG Licenza: Public Domain Autori:: EugeneZelenko, Lalupa, Olivier2, Para, Paris 16 File:Push Back KLM.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Push_Back_KLM.jpg Licenza: Public Domain Autori:: Greenboost File:Gare de Lyon xCRW 1298.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Gare_de_Lyon_xCRW_1298.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: poudou99 File:Paris Metro Sign.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Paris_Metro_Sign.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 2.0 Autori:: FlickreviewR, Gonioul, Herr Satz, Jcornelius, Korrigan, Moebiusuibeom-en, 1 Modifiche anonime File:Flag of UNESCO.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_UNESCO.svg Licenza: Trademarked Autori:: Mouagip File:UNESCO World Heritage Site logo.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:UNESCO_World_Heritage_Site_logo.svg Licenza: sconosciuto Autori:: Blackcat File:DSC00733 Notre Dame Paris from east.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:DSC00733_Notre_Dame_Paris_from_east.jpg Licenza: GNU Free Documentation License Autori:: AnRo0002, Bibi Saint-Pol, Bohme, Paddy, Para, Pseudomoi, Quadell File:2361-Paris.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:2361-Paris.jpg Licenza: sconosciuto Autori:: David.Monniaux, Denniss, Jastrow, Lin1, Okki, Olivier2, Para, TCY

Fonti, licenze e autori delle immagini


File:Panorama La Dfense.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Panorama_La_Dfense.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: Dimitri Destugues File:Magnify-clip.png Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Magnify-clip.png Licenza: Public Domain Autori:: User:Erasoft24 File:Stade de France 2005.jpg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Stade_de_France_2005.jpg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 2.0 Autori:: Thomas Faivre-Duboz File:Flag of Italy.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Italy.svg Licenza: Public Domain Autori:: see below File:Flag of Algeria.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Algeria.svg Licenza: Public Domain Autori:: This graphic was originaly drawn by User:SKopp. File:Flag of Saudi Arabia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Saudi_Arabia.svg Licenza: Public Domain Autori:: Unknown File:Flag of Argentina.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Argentina.svg Licenza: Public Domain Autori:: Government of Argentina (Vector graphics by Dbenbenn) File:Flag of Armenia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Armenia.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:SKopp File:Flag of Australia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Australia.svg Licenza: Public Domain Autori:: Ian Fieggen File:Flag of Brazil.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Brazil.svg Licenza: Public Domain Autori:: Brazilian Government File:Flag of Bulgaria.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Bulgaria.svg Licenza: Public Domain Autori:: SKopp File:Flag of Canada.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Canada.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:E Pluribus Anthony, User:Mzajac File:Flag of Chile.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Chile.svg Licenza: Public Domain Autori:: Alkari, B1mbo, David Newton, Dbenbenn, Denelson83, ElmA, Er Komandante, Fibonacci, Fry1989, Fsopolonezcaro, Herbythyme, Huhsunqu, Kallerna, Kanonkas, Klemen Kocjancic, Kyro, Mattes, McZusatz, Mozzan, Nagy, Nightstallion, Piastu, Pixeltoo, Pumbaa80, SKopp, Sarang, SiBr4, Srtxg, Sterling.M.Archer, Str4nd, Ultratomio, Vzb83, Xarucoponce, Yakoo, Yonatanh, Zscout370, 49 Modifiche anonime File:Flag of the People's Republic of China.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_the_People's_Republic_of_China.svg Licenza: Public Domain Autori:: Drawn by User:SKopp, redrawn by User:Denelson83 and User:Zscout370 Recode by cs:User:-xfi- (code), User:Shizhao (colors) File:Flag of South Korea.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_South_Korea.svg Licenza: Public Domain Autori:: Various File:Flag of Denmark.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Denmark.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:Madden File:Flag of Egypt.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Egypt.svg Licenza: Public Domain Autori:: Open Clip Art File:Flag of Georgia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Georgia.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:SKopp File:Flag of Germany.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Germany.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:Madden, User:SKopp File:Flag of Japan.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Japan.svg Licenza: Public Domain Autori:: Various File:Flag of Jordan.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Jordan.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:SKopp File:Flag of Greece.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Greece.svg Licenza: Public Domain Autori:: (of code) cs:User:-xfi- (talk) File:Flag of Indonesia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Indonesia.svg Licenza: Public Domain Autori:: Drawn by User:SKopp, rewritten by User:Gabbe File:Flag of Lebanon.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Lebanon.svg Licenza: Public Domain Autori:: Traced based on the CIA World Factbook with some modification done to the colours based on information at Vexilla mundi. File:Flag of Morocco.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Morocco.svg Licenza: Public Domain Autori:: Denelson83, Zscout370 File:Flag of Mexico.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Mexico.svg Licenza: Public Domain Autori:: Alex Covarrubias, 9 April 2006 Based on the arms by Juan Gabino. File:Flag of Palestine.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Palestine.svg Licenza: Public Domain Autori:: Orionist, previous versions by Makaristos, Mysid, etc. File:Flag of Poland.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Poland.svg Licenza: Public Domain Autori:: Mareklug, Wanted File:Flag of Portugal.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Portugal.svg Licenza: Public Domain Autori:: Columbano Bordalo Pinheiro (1910; generic design); Vtor Lus Rodrigues; Antnio Martins-Tuvlkin (2004; this specific vector set: see sources) File:Flag of the United Kingdom.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_the_United_Kingdom.svg Licenza: Public Domain Autori:: Original flag by James I of England/James VI of ScotlandSVG recreation by User:Zscout370 File:Flag of the Czech Republic.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_the_Czech_Republic.svg Licenza: Public Domain Autori:: special commission (of code): SVG version by cs:-xfi-. Colors according to Appendix No. 3 of czech legal Act 3/1993. cs:Zirland. File:Flag of Qatar.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Qatar.svg Licenza: Public Domain Autori:: (of code) cs:User:-xfiFile:Flag of Russia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Russia.svg Licenza: Public Domain Autori:: Zscout370 File:Flag of Senegal.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Senegal.svg Licenza: Public Domain Autori:: Original upload by Nightstallion File:Flag of Spain.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Spain.svg Licenza: Public Domain Autori:: Pedro A. Gracia Fajardo, escudo de Manual de Imagen Institucional de la Administracin General del Estado File:Flag of Switzerland.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Switzerland.svg Licenza: Public Domain Autori:: User:Marc Mongenet Credits: User:-xfiUser:Zscout370 File:Flag of Tunisia.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Tunisia.svg Licenza: Public Domain Autori:: entraneur: BEN KHALIFA WISSAM File:Flag of the United States.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_the_United_States.svg Licenza: Public Domain Autori:: Dbenbenn, Zscout370, Jacobolus, Indolences, Technion. File:Flag of Yemen.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Flag_of_Yemen.svg Licenza: Public Domain Autori:: Immagine:Legion_Honneur_Chevalier_ribbon.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Legion_Honneur_Chevalier_ribbon.svg Licenza: Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported Autori:: Orem (wiki-pl: Orem, commons: Orem) Immagine:Ruban_de_la_Croix_de_guerre_1914-1918.png Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Ruban_de_la_Croix_de_guerre_1914-1918.png Licenza: Public Domain Autori:: Wiki Romi Immagine:Ordre_de_la_Liberation_1st_ribbon.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Ordre_de_la_Liberation_1st_ribbon.svg Licenza: Creative Commons Attribution 3.0 Autori:: Boroduntalk Immagine:Wikiquote-logo.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Wikiquote-logo.svg Licenza: Public Domain Autori:: -xfi-, Dbc334, Doodledoo, Elian, Guillom, Jeffq, Krinkle, Maderibeyza, Majorly, Nishkid64, RedCoat, Rei-artur, Rocket000, 11 Modifiche anonime Immagine:Wikinews-logo.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Wikinews-logo.svg Licenza: logo Autori:: Vectorized by Simon 01:05, 2 August 2006 (UTC) Updated by Time3000 17 April 2007 to use official Wikinews colours and appear correctly on dark backgrounds. Originally uploaded by Simon. Immagine:Commons-logo.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Commons-logo.svg Licenza: logo Autori:: SVG version was created by User:Grunt and cleaned up by 3247, based on the earlier PNG version, created by Reidab. File:Wikivoyage-logo.svg Fonte: http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Wikivoyage-logo.svg Licenza: Creative Commons Attribution-Sharealike 3.0 Autori:: User:F l a n k e r, User:Yiyi

25

Licenza
Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported //creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/