Sei sulla pagina 1di 1
QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862 www.ilroma.net ANNO CXLIV N.25 [ORGANO DEL MOVIMENTO POLITICO-CULTURALE
QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862 www.ilroma.net ANNO CXLIV N.25 [ORGANO DEL MOVIMENTO POLITICO-CULTURALE

QUOTIDIANO

D’INFORMAZIONE

FONDATO

NEL

1862

QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862 www.ilroma.net ANNO CXLIV N.25 [ORGANO DEL MOVIMENTO POLITICO-CULTURALE

www.ilroma.net

QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862 www.ilroma.net ANNO CXLIV N.25 [ORGANO DEL MOVIMENTO POLITICO-CULTURALE

ANNO CXLIV N.25

[ORGANO DEL MOVIMENTO POLITICO-CULTURALE «MEDITERRANEO»]

POSTE ITALIANE S.P.A. - SPED. IN ABB.POST. - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27.02.2004, N. 46) ART.1, COMMA 1 DCB (NA)

GIOVEDÌ 26 GENNAIO 2006

1,00

ANapoli, CasertaeSalernoabbinamentoobbligatorio“Roma”+“Il Giornale”

 

ALL’INTERNO

   
RACKET E AGGRESSIONI   SAN GIOVANNI A TEDUCCIO TREMA LA MALA VOMERESE

RACKET E AGGRESSIONI

RACKET E AGGRESSIONI   SAN GIOVANNI A TEDUCCIO TREMA LA MALA VOMERESE
 

SAN GIOVANNI A TEDUCCIO

RACKET E AGGRESSIONI   SAN GIOVANNI A TEDUCCIO TREMA LA MALA VOMERESE

TREMA LA MALA VOMERESE

Mandato di cattura per due ras di Posillipo

Estorsoredei Formicola denunciatodallavittima

Spunta un nuovo pentito Accusa il clan di Alfano

Il gip del tribunale di Napoli ha eseguito due richieste di arresto della Dda di Napoli:

Si

presentava periodicamente in un negozio

Bruno Danese ha deciso di collaborare con la giustizia. L’ex affiliato alla camorra del Vomero ha scelto di passare dalla parte delle istituzioni, svelando i retroscena di delitti e attività illecite nella zona collinare. L’ex estorsore ora sarà in- terrogato dinanzi alla quarta penale, nel proces- so a carico di Giovanni Alfano (nella foto).

di

detersivi di corso San Giovanni a Teduc-

mandati di cattura per Ciro Mendozza e Giu- lio Cotugno, mentre l’ordine restrittivo è stato negato per Luigi Improta. Le indagini riguardano il pestaggio di un parcheggiatore abusivo a fini estorsivi.

cio e in nome del clan Formicola chiedeva soldi e merce. La cosa è andata avanti per

anni fino a quando la vittima, stanca, non lo

ha

denunciato ai carabinieri. In manette è fi-

nito il pregiudicato Luigi Gianniello.

   

NAPOLI BY NIGHT | Dissequestrati Farinella, Le Chandelier e Fusion bar 66

Torna la movida a Chiaia

Riapre anche il Madison: sarà parte civile nei processi

Riaprono “Farinella”, “Fusion bar 66” e “Le Chandelier” dopo il sequestro della magistra- tura in seguito agli esposti presentati dai re- sidenti, esasperati dal caos e dallo schiamaz- zo notturno. Anche il Madison Street riapre i battenti dopo la sospensione della licenza per l’accoltellamento di un extracomunitario du- rante una rissa: sarà parte civile nei processi.

NAPOLI. Riprende la movida a Chiaia, ma lo fa sottotono. Per i gestori dei tre locali divieto as- soluto di diffondere musica e chiusura entro le ore 24, pena nuovi provvedimenti restrittivi. Inoltre, entro 60 giorni dovranno mettersi in re- gola presentando una documentazione com- pleta dell’adeguamento alla normativa imposta; obbligo categorico evitare schiamazzi dovuti agli assembramenti. IN CRONACA

dovuti agli assembramenti. I N C R O N A C A Ristopub Farinella. Il locale
dovuti agli assembramenti. I N C R O N A C A Ristopub Farinella. Il locale

Ristopub Farinella. Il locale di Chiaia dovrà chiudere a mezzanotte

Farinella. Il locale di Chiaia dovrà chiudere a mezzanotte NAPOLI . I napoletani si armano. Il

NAPOLI. I napoletani si armano. Il provvedimento sulla le- gittima difesa, che consente ai cittadini di reagire contro i banditi che assaltano esercizi commerciali e apparta-

menti, vede favorevoli i partenopei. «In questa città lo Sta-

to

è assente, almeno così avremo la possibilità di difende-

re

le nostre case e le nostre famiglie», dicono. Ma l’utiliz-

zo

delle armi non viene bocciato neanche dagli uomini di

Chiesa. «Chi ama la vita ha anche il diritto di difenderla», dice monsignor Antonino Pace. L’ex magistrato Luigi Bob- bio, autore dell’emendamento, evidenzia: «Così abbiamo tolto ai giudici la discrezionalità sulla proporzione tra of-

fesa e risposta». Ma è scontro tra i politici. Casini dice: «Non

ci sarà Far West». Fassino lo attacca. PRIMO PIANO A PAG.4

P R I M O P I A N O A P A G . 4

NOMINE, LA MARGHERITA REPLICA AI DS

O A P A G . 4 NOMINE, LA MARGHERITA REPLICA AI DS Sanità, CampaniabocciatainSenato NAPOLI

Sanità, CampaniabocciatainSenato

NAPOLI. La Sanità campana bocciata dalla Commissione d’inchiesta sul Servizio sani- tario nazionale del Senato. La Regione è primatista per i costi dei viaggi della spe- ranza e per i fondi inutilizzati nell’edilizia sanitaria (nella foto il Cardarelli). Intanto, dopo le accuse all’assessore Montemarano, la Margherita replica e parla di «confusione irresponsabile» dei Ds. PRIMO PIANO A PAG.2

«confusione irresponsabile» dei Ds. PRIMO PIANO A PAG.2   IL COMMENTO Un’armata brancaleone controil
«confusione irresponsabile» dei Ds. PRIMO PIANO A PAG.2   IL COMMENTO Un’armata brancaleone controil
 

IL COMMENTO

Un’armata brancaleone controil Ponte

Un’armata brancaleone controil Ponte

 

GERARDO MAZZIOTTI

C

ON LARTICOLO DI FONDO di

Francesco Giavazzi “Me- no ponti più taxi” il Cor-

riere della Sera del 19 gennaio scorso si schiera decisamente

contro la realizzazione del Pon-

te

sullo stretto di Messina e plau-

de

all’impegno del leader dell’U-

nione Romano Prodi “che, una volta a Palazzo Chigi (dando per scontato che ci arriverà… ndr) annullerà il folle progetto di col- legare Scilla e Cariddi con un mostro di acciaio che in Europa non vogliono”. Ed è vero. Secondo il signor Stavros Dimas, capo dei buro-

sauri dell’Ue, il progetto del pon-

te

sullo stretto di Messina «non

rispetta i requisiti di una diretti-

va

europea del 1979 sulla prote-

zione delle rotte battute dagli uc- celli migratori e se l’Italia non di- mostrerà il pieno rispetto della normativa l’Ue non parteciperà

al

co-finanziamento dell’opera».

Un diktat a mezza strada tra spocchia e stupidità, salutato con

salti di gioia dagli ambientalisti

di

casa nostra. Come se nono-

stante la immensità dei cieli gli uccelli migratori non potessero deviare di qualche chilometro e dovessero passare necessaria- mente sullo stretto di Messina. Roba da neurodeliri!

 

Fin da quando venne emanata

la

normativa sul così detto “im-

patto ambientale” la definii una sesquipedale cazzata. Perché si tratta di un insieme di criteri ba-

sati sul nulla. O, meglio, di crite-

ri

estremamente soggettivi al

punto da giustificare tutto e il contrario di tutto. Il Partenone di Fidia e di Ictino sull’acropoli di Atene non sarebbe mai stato ap- provato da una commissione in- caricata da Pericle di valutarne l’impatto sul panorama cittadino.

E

la stessa sorte sarebbe toccata

[SEGUE A PAG.4]

LA CORSA A PALAZZO SAN GIACOMO

[ SEGUE A P AG.4] LA CORSA A PALAZZO SAN GIACOMO Il questore Malvano è il

Il questore Malvano è il candidato del centrodestra

GIACOMO Il questore Malvano è il candidato del centrodestra NAPOLI . Franco Malvano ( nella foto

NAPOLI. Franco Malvano (nella foto) in pole position per la candidatu- ra a sindaco di Napoli della Casa delle Libertà. È quanto emerso al

termine della giornata di ieri, trascorsa tra contatti, mediazioni e vertici: l’ultimo, tra tutti i partiti della coalizione, si è tenuto nel po- meriggio. An e Forza Italia sono d’accordo, l’Udc è cauta e rimanda la questione ai livelli nazionali. Il Nuovo Psi, invece, potrebbe andare da solo. Ma l’ex questore partenopeo, che ha incontrato il ministro

Pisanu, è cauto: «Sto riflettendo».

PRIMO PIANO A PAG.3

Pisanu, è cauto: «Sto riflettendo». PRIMO PIANO A P AG.3 LA NUOVA NORMA | La gente:

LA NUOVA NORMA | La gente: lo Stato non c’è, proteggeremo noi le nostre famiglie. È scontro tra i politici

Legittima difesa, ora i napoletani si armano

 

DICIAMOCI TUTTO

Volare

Volare

Lo sfacelo

Alitalia

GIANNI DE FELICE

M

ODUGNO AVEVA CAPITO TUTTO:

volare, oh, oh… La tele- visione era ancora lonta-

na dagli odierni vertici di volga- rità, non si poteva far braccetto col gesto dell’ombrello. Ma quel “volare, oh, oh…” del 1958, più che uno squillo di liberazione, più che un metaforico pernac- chio ai non raccomandati rima- sti a terra per “overbooking”, era una inesorabile profezia. Bisogna farsi coraggio per es- sere ottimisti. Sperare che passi, non di più. Nell’attesa, si evita la compagnia di bandiera: servizio inaffidabile, troppo caos. Meglio altre ditte o, addirittura, altri luo- ghi. I milanesi partono da Agno, aeroporto di Lugano. I liguri da Nizza. Friulani e veneti emigra- no, per il decollo, in Austria e Slo- venia. Gli altri, dai tosco-emilia- no in giù, devono arrangiarsi col treno: San Marino e Vaticano so- no privi di piste. Non è gran festa,

[SEGUE A PAG.8]

Il prefetto Profili: «Gas, i consumi vanno ridotti»

NAPOLI. Anche a Napoli scatta il regime di austerity per far fronte alla crisi del gas. Il prefetto Profili ha convocato la conferenza permanente allargata ai rappresentanti degli enti locali, che dovranno far rispettare i divieti. Il riscal- damento dovrà essere acceso un’ora in meno al giorno per il mese di febbraio. È stato diffuso anche un vademecum con i consigli per risparmiare l’energia. IN CRONACA

per risparmiare l’energia. I N C R O N A C A CAMERE A CASA L’11

CAMERE A CASA L’11 FEBBRAIO, URNE IL 9 APRILE

N A C A CAMERE A CASA L’11 FEBBRAIO, URNE IL 9 APRILE Intesasul voto, Unioneinimbarazzo

Intesasul voto, Unioneinimbarazzo

ROMA. È quasi fatto l’accordo tra Quirinale e Governo sulla data delle elezioni. Le Came- re saranno sciolte l’11 febbraio, come chie- devano la maggioranza e Silvio Berlusconi

(nella foto) in prima fila, mentre le elezioni restano fissate al 9 aprile. Imbarazzo nell’U- nione, che fino a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice

ora Fassino.

PAG.5

a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.
a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.

NERO

CIANO

MAGENTA

GIALLO

a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.
a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.
a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.
a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.
a ieri aveva gridato quasi al colpo di Stato. «È un fatto positivo» dice ora Fassino.