Sei sulla pagina 1di 144

Allegati alle Norme di Attuazione

Progetto
Approvazione G.R. n.51-8996 del 16.06.2008

NOVARA PRG 2003

Definitivo

Modificazioni e varianti al PRG vigente: Delibera Consiglio Comunale n.89 del 18.12.2008 Delibera Consiglio Comunale n.19 del 16.03.2009 Delibera Consiglio Comunale n.30 del 11.05.2009 Delibera Consiglio Comunale n.25 del 26.05.2010 Delibera Consiglio Comunale n.31 del 08.07.2010 Delibera Consiglio Comunale n.14 del 14.03.2011 Delibera Consiglio Comunale n.22 del 28.03.2011

Agosto 2011

Regione Piemonte

Provincia di Novara

Variante Generale al PRG del Comune di Novara

Sindaco Massimo Giordano Assessore all'Urbanistica Paolo Pepe Progettista incaricato Gianfranco Pagliettini Collaboratori Elena Maestri, Daniela Olzi, Luca Pagliettini, Mina Rossi Settore Pianificazione Territoriale Paola Vallaro (Dirigente) E. Bozzola, G.Nordi, A. Macaluso, A. Marrocu, G. Marseglia, D. Marsich, C. Miglio, M. Pace, C. Pantina, E. Rossi, O. Ubezio, G. Viennese, F. Allera, C. Porzio Collaborazioni e contributi specifici Studio IDROGEO (Dott. Geologo Marco Carmine) per gli aspetti idrogeologici Architetti Claudia Cassatella e Loris Servillo per gli aspetti morfologici, vegetazionali e della storia urbana Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte (Dott.ssa Giuseppina Spagnolo Garzoli) per gli aspetti archeologici Architetti Paolo Piantanida, Pierluigi Benato e Augusta Mazzarolli per gli aspetti relativi al patrimonio storico-architettonico Architetto Roberto Gazzola e Dott. For. Mattia Busti per gli aspetti ambientali relativi al bilancio ecopaesistico del territorio comunale Associazione Industriali di Novara per gli aspetti relativi al Rischio di Incidente Rilevante Assessorati e Servizi del Comune di Novara per gli aspetti relativi ai settori di competenza

ALLEGATO 1

SCHEDE DI PRESCRIZIONE SPECIFICA PER GLI AMBITI DI CUI ALLART. 20

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

GLOSSARIO DELLE SIGLE UTILIZZATE DEFINIZIONE E' PRESCRITTIVA

NELLE

SCHEDE

LA

CUI

Zc = zone di concentrazione della edificabilit prevista nell'ambito, che comprendono le strade e i parcheggi pubblici di urbanizzazione primaria. subZc = unit minima di scomposizione della ZC in cui, ove esplicitamente consentito dalla scheda, possono essere attuati gli interventi. A% = quota percentuale delle aree ed opere a servizio dell'ambito poste a carico della Zc o della subZc. Zc% = quota percentuale delle aree ed opere a servizio della ZC poste a carico della subZc.

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

1- PARAMETRI E PRESCRIZIONI DI AMBITO Scheda dellambito

A1

USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali su Ambito (A% e su ZC (ZC%)

MIX R 1mc/3mq

V (mc) ZC1 = 12.693 ZC2 = 13.549 subZc2.1 = 2.037 subZc2.2 = 3.063 subZc2.3 = 4.036 subZc2.4 = 4.412 ZC3 = 14.708 subZc3.1 = 2.965 subZc3.2 = 2.985 subZc3.3 = 4.806 subZc3.4 = 3.953 ZC4 = 7.011 subZc4.1 = 2.864 subZc4.2 = 4.147 ZC5 = 11.921 subZc5.1 = 2.381 subZc5.2 = 2.644 subZc5.3 = 3.439 subZc5.4 = 3.457

A% 21,2 22,6 3,4 5,1 6,7 7,4 24.6 5,0 5,0 8,0 6,6 11,7 4,8 6,9 19,9 4,0 4,4 5,7 5,8

ZC %

15,0 22,6 29,8 32,6 20,2 20,3 32,7 26,9 40,9 59,1 20,0 22,2 28,8 29,0

V da destinare a edilizia pubblica

mc 4.759 in ZC1 corrispondente allarea di propriet comunale Viale nord-sud con alberature e pista ciclabile e con sottolineatura con arredo e verde dei punti di allargamento dello spazio pubblico. Accesso veicolare agli edifici escluso dal viale nord-sud. ZC1: porta urbana con tipologia a torre, o composta con torre e linea, un solo edificio ogni ZC con H max m 21.50 ZC2,3,4,5: tipologia prevalente case isolate e schiera con H max m 9.00

Prescrizioni morfologiche

Prescrizioni tipologiche

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Escluse autorimesse nel fronte prospiciente il viale nord-sud Stralci di intervento Modalit di intervento Ogni Sub-ZC salvo ZC1 SUE per ZC1 SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio per le altre Sub-ZC

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A1
ZC1

1.1 1.2 1.1 1.2 1.1

ZC2

2.3 2.3 2.4 2.4 U2 2.1 2.1 2.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Aree di rispetto inedificabili Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A1

ZC3 e ZC4

3.2

3.3

3.3

3.2

U3

3.4

3.4

3.1

4.2

4.1

4.2

U4

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Aree di rispetto inedificabili Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2c - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A1
ZC5

5.3

5.3

5.2

U5

5.4

5.4

5.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Aree di rispetto inedificabili Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Scheda dellambito Mix P1 in ZC3 e ZC4 IT

A2

1mc/3mq per le aree concorrenti alla capacit edificatoria del Mix R 0,5 mq/mq per le aree concorrenti alla capacit edificatoria del Mix P1 a = 2 mc/mq da concentrare per mc 11.810 in ZC1 e, per la restante parte, in subZc2.1 b = 1 mq/mq da concentrare in ZC3

UT

IT delle aree a densit specifica

UT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali

Zc1 Subzc1.1 Subzc1.2 Zc2 Subzc2.1 Subzc2.2 Subzc2.3 Subzc2.4 Superfici utili e percentuali Sul (mq) Zc3 14.752 Zc4 22.794

V(mc) A% 11.810 16,7 6.656 9,4 5.154 7,3 36.588 51,6 19.252 27,2 5.175 7,3 5.898 8,3 6.263 8,8 A% 12,5 19,3

Zc% 56,4 43,6 52,6 14,1 16,1 17,1

Prescrizioni morfologiche

Nessun accesso dalla strada di progetto nord-sud fatta eccezione di uno solo per ZC3 Si prescrive il rispetto di quanto previsto allart. 22 comma 6 quinta lineetta delle Norme Generali del PTROT vigente, di cui al Titolo IV delle presenti Norme. ZC1: tipologia isolata e a schiera H max m 10.50 subZc2.2, 2.3, 2.4: tipologia prevalente in linea H max m 10,50 sub Zc2.1: H max 10.50 ogni subZc per Zc1 e Zc2 ogni Zc per Zc3 e Zc4 SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio per ogni subZc1, SUE esteso allintero ambito costituito dalle Zc2, Zc3 e Zc4

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A2
ZC1

1.1

U 1.2

1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Zone produttive di concentrazione dell'edificabilit Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A2

ZC2, ZC3 e ZC4

2.2 2.2 U2 2.1 2.3 2.4 3 2.4

2.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Zone produttive di concentrazione dell'edificabilit Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Scheda dellambito USI ammessi

U3

UT di ambito Superfici e percentuali

Prescrizioni morfologiche

Mix P2 e C1.2 solo per esercizi commerciali che trattano merci ingombranti e senza consegna immediata 0,5 mq/mq Sul (mq) A% ZC1 = 3.024 16,0 ZC2 = 2.541 13,4 ZC3 = 5.389 28,4 ZC4 = 7.989 42,2 Nel caso di esercizi commerciali obbligatoria la collocazione del parcheggio pertinenziale su strada, dotato di alberature. Nel caso di usi D, obbligo di fronte verde su strada. Verde prevalentemente alberato e integrato con area Parco idraulico a Sud. Le aree pubbliche necessarie a raggiungere almeno il rapporto di cui allart. 20.2.B, per quanto non previste nellambito, sono reperite allinterno delle aree destinate dal piano a parchi urbani e comprensoriali, la cui capacit insediativa fissata allart. 21.4.c. Il titolo edificatorio previsto dalle tavole di piano relativamente ad aree sottoposte a vincolo di inedificabilit da strumenti di pianificazione sovralocale pu essere espresso in altre aree edificabili rispettando la destinazione duso originaria, ovvero ammettendo la sua riconversione in usi residenziali secondo il parametro 1 mq di Sul produttiva = 0,6 mc di volume residenziale, concorrendo sino ad un massimo del 20% di aumento rispetto agli indici di utilizzazione fondiaria attribuiti dal Piano alle aree di nuovo impianto (zone c, riferibili ad ambiti di prescrizione specifica di cui allart. 20 delle NTA. Il relativo standard di aree pubbliche pu essere ceduto all'interno dell'ambito, o nelle aree di nuovo impianto in cui viene trasferito il titolo edificatorio, oppure pu essere monetizzato. Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni per aree pubbliche

Prescrizioni specifiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito USI ammessi UT di ambito Mix P1 0,5 mq/mq

U4

Superfici e percentuali

Sul (mq) ZC1 = 9.200

Prescrizioni morfologiche Prescrizioni specifiche

Obbligo di fronte verde su strada Il titolo edificatorio previsto dalle tavole di piano relativamente ad aree sottoposte a vincolo di inedificabilit da strumenti di pianificazione sovralocale pu essere espresso in altre aree edificabili, rispettando la destinazione duso originaria, ovvero ammettendo la sua riconversione in usi residenziali, secondo il parametro: 1 mq. di Sul produttivo = 0,6 mc. di volume residenziale, concorrendo sino ad un massimo del 20% di aumento rispetto agli indici di utilizzazione fondiaria attribuiti dal Piano. alle aree di nuovo impianto (zone c, riferibili ad ambiti di prescrizione specifica di cui allart. 20 delle NTA. Il relativo standard di cui allart. 21 della L.R. 56/77 e s.m.i. deve essere recuperato nelle aree di nuovo impianto in cui viene trasferito il titolo edificatorio. Le aree interessate dal trasferimento del diritto edificatorio, dovranno essere contestualmente cedute al Comune per la realizzazione del Parco Urbano del Sistema delle acque. Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici ZC1 Subzc1.1 Subzc1.2 Subzc1.3 ZC2 Subzc2.1 Subzc2.2 Subzc2.3 ZC3 Subzc3.1 Subzc3.2 Subzc3.3 Subzc3.4 ZC4 Prescrizioni morfologiche V(mc) 7.898 2.544 3.075 2.278 8.186 2.606 3.202 2.378 14.635 5109 3142 3944 2440 622 A% 25,2 8,1 9,8 7,3 26,1 8,3 10,2 7,6 46,7 16,3 10,0 12,6 7,8 2,0 Mix R 1mc/3mq

A5

Zc% 32,2 38,9 28,8 31,8 39,1 29,1 34,9 21,5 27,0 16,7

Sottolineatura delle fasce lineari di verde privato con alberature di alto fusto ZC3: allineamento degli edifici sul fronte sud verso gli spazi pubblici. Si prescrive il rispetto di quanto previsto allart. 22 comma 6 quinta lineetta delle Norme Generali del PTROT vigente, di cui al Titolo IV delle presenti Norme. Tipologia mista isolata e a schiera con H max m 9.00 Ogni ZC o subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A5

ZC1, ZC2 e ZC4

1.2 1.2

U1 1.3 1.3

1.1

1.1

2.2 2.1 2.2 U2 2.1

2.3

2.3

2.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A5
ZC3

3.1

U3 3.4 3.2 3.1 3.3 3.4

3.3 3.3 3.1

3.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici subZC1 = subZC2 = Prescrizioni morfologiche Mix R 1 mc/3 mq V (mc) 1.904 1.305 A% 59,3 40,7

U6

Allineamento degli edifici sui fronti verso le aree pubbliche Alberature dalto fusto nel verde privato fronteggiante le aree pubbliche Tipologia in linea e isolata con H max m 10.50 Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U6
ZC1

1.1 1.1 1.2 1.2 U1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

A7

USI ammessi UT di ambito Superfici

Mix P2 0,25 mq/mq Sul (mq) ZC1 = 30.392 Le aree pubbliche necessarie a raggiungere almeno il rapporto di cui allart. 20.2.b sono reperite allinterno delle aree destinate dal piano a parchi urbani e comprensoriali, la cui capacit insediativa fissata allart. 21.4.c. Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni per aree pubbliche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito

A8

USI ammessi UT di ambito Superfici

Mix P2 0,5 mq/mq Sul (mq) ZC1 = 45.800 Prevalente sistemazione boschiva delle aree pubbliche previste ad est Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni morfologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito

A9

USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali

Mix R 0,4 mc/mq a = 2 mc/mq da concentrare in subZc2.3 A% 45,4 19,3 26,1 50,7 13,9 12,2 24,7 4,0 ZC% 42,5 57,5 27,3 24,0 48,7

V (mc) ZC1 = 16.665 subZc1.1 = subZc1.2 = ZC2 = 18.625 subZc2.1 = subZc2.2 = subZc2.3 = ZC3 = 1.453

7.079 9.586 5.093 4.466 9.066

di cui: V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni tipologiche

mc 5.650 in subZc2.3 Tipologia mista: in linea con H max m 13.50 e a schiera e isolata con H max m 10.50 per ZC 1.2 e ZC2, a schiera e isolata con H max m 10,50 per ZC1.1.e per ZC3 Viale nord-sud alberato ad alto fusto con sottolineatura e con arredo e verde dei punti di allargamento dello spazio pubblico. Allineamento degli edifici sul fronte a verde privato alberato ad alto fusto. Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni morfologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A9
ZC1

1.1 1.1

1.1

U1 1.2 1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Aree di rispetto inedificabili Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A9
ZC2 e ZC3

3 2.1

2.1

2.2 2.2 U2 2.3 2.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona

1, ... U 1, ...

Aree di rispetto inedificabili Viabilit di pertinenza della zona

Scala 1:2.000

Scheda dellambito

U10

USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali

Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 603 ZC2 = 557 A% 52,0 48,0

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

H max m 10.50 Consentito allineamento degli edifici sul verde pubblico centrale, anche a distanza inferiore a quella di norma. Per ogni ZC IEU esteso allintero ambito

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq V (mc) A% ZC1 = 8.170 52,0 SubZc1.1 = 3.538 22,5 SubZc1.2 = 4.632 29,5 ZC2 = 7.539 48 SubZc2.1 = 4.131 26,3 SubZc2.2 = 3.408 21,7

A11

Zc% 43,3 56,7 54,8 45,2

Prescrizioni morfologiche

Sottolineatura delle fasce lineari di verde privati con alberature di alto fusto. ZC2: allineamento degli edifici verso il fronte stradale. Isolata con H max m 7.50 o in linea e schiera con H max m 10.50 Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U10
ZC1, ZC2

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A 11
ZC1

1.1 1.1 1.1 U1 1.2 1.2

1.2

1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A 11
ZC2

2.2 2.2

2.1 2.1

U2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

U12

USI ammessi IT di ambito Volumi Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 4.880 Isolata e in linea con H max m 10.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 1924 ZC2 = 386 A% 83,2 16,7

U13

Prescrizioni tipologiche

Schiera o linea con H max m 10.50 per ZC1, isolata con H max m 7.50 per ZC2 Per ogni ZC IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U12
ZC1

U1 1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U13
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi Prescrizioni morfologiche Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = 1.628 mc

U14

Area a verde pubblico da integrare con quella limitrofa ad est Isolata con H max m 10.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito

U15

USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi Prescrizioni morfologiche

Mix R 0,4 mc/mq a = 2 mc/mq ZC1 = 7.048 mc Area a verde pubblico da integrare con quella limitrofa ad ovest Isolata e linea con H max m 13.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 1 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U14
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U15
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi Prescrizioni morfologiche Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = 1.409 mc

U16

Allineamento edifici sul fronte verso aree pubbliche Isolata, in linea o a schiera con H max m 10.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Mix R 0,4 mc/mq

U17

a = 2 mc/mq, da concentrare in ZC5 per mc 540 e per il resto in ZC4 b = 2 mc/mq, da concentrare in ZC6 V (mc) ZC1 = 1.039 ZC2 = 1.038 ZC3 = 1.543 ZC4 = 946 ZC5 = 1.242 ZC6 = 2.694 A% 12,2 12,2 18,1 11,1 14,6 31,7

Volumi e percentuali

Prescrizioni morfologiche Prescrizioni tipologiche

ZC3 e ZC4: allineamento degli edifici sul fronte sud verso aree pubbliche Linea con H max 10.50 per ZC1, 2,3,4,5 Isolata con H max 13.50 per ZC6 Allineamento verso il parcheggio pubblico per ZC6, anche a distanza inferiore a quella di norma. Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U16
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U17
ZC1

1 2

1 2 4 3 3 3 4 4

5 6

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 2 mc/mq V (mc) ZC1 = 17.812 ZC2 = 26.686 ZC3 = 48.374 A% 19,2 28,7 52,1

U18

di cui : V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni morfologiche

mc 13.950 Allineamento su filo strada ad est Disegno di insieme a forte caratterizzazione verso spazi pubblici Linea e corte H max : m 16.50 su strada est : m 13.50 su altri fronti : m 21.50 per eventuale torre isolata su strada est La convenzione per la realizzazione degli interventi deve contenere un programma che preveda i tempi e i modi della rilocalizzazione nel territorio comunale dellAzienda; in attesa dellavvio del procedimento di rilocalizzazione deve essere mantenuta lattivit produttiva esistente attraverso gli interventi consentiti dal piano nel tessuto produttivo esistente. Come previsto da SUE SUE esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche

Prescrizione speciale

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U18

ZC1, ZC2 e ZC3

3 3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Mix R 0,4 mc/mq

A19

1 mc/mq applicato ad unarea di mq 3.000, localizzata in subZc2.2. Trattandosi di rilocalizzazione ai sensi del comma 10 dellart. 27 della L.R. 56/77. A% 9,6 41,5 9,2 11,3 20,9 10,6 14,4 13,3 10,7 6,6 4,1 ZC%

Volumi e percentuali

V (mc) ZC1 = 10.010 ZC2 = 43.446 subZc2.1 = 9.689 subZc2.2 = 11.486 subZc2.3 = 21.911 ZC3 = 11.090 ZC4 = 15.118 ZC5 = 13.887 ZC6 = 11.242 subZc6.1 = 6.930 subZc6.2 = 4.311

22,3 27,3 50,4

61,6 38,4

di cui : V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni morfologiche

mc 15.300 in subZc2.3 Allineamento degli edifici nei fronti ad est e ad ovest per Zc2, Zc3, subZc6.2 Accessi veicolari ammessi soltanto dalla viabilit interna e da C.so Risorgimento ZC2, 3, 4, 5, 6: obbligo di variet tipologica, linea o corte H max 13.50, schiera o isolata H max 10,50 ZC1: porta urbana con tipologia a torre, un solo edificio ogni ZC con H max = 18.50

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Ogni ZC o subZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A19

ZC1, ZC2.1 e ZC2.2

2.2 2.2 2.2

U1 U2 1

U1 1

1 2.1 2.1 U1 U1

U2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A19

ZC2.3 e ZC3

U2

2.3 2.3 U2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2c - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A19

ZC4 e ZC5

4 4

U4

U5

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2d - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A19
ZC6

6.2 6.1

6.1

6.2

U6

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq 2 mc/mq V (mc) ZC1 = 15.620 ZC2 = 18.795 ZC3 = 12.962 A% 33,0 39,7 27,4

U20

di cui : V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni morfologiche

mc 6.450 da concentrare in ZC2 Allineamento degli edifici nei fronti verso corso della Vittoria e anche verso area pubblica compresa tra ZC1 e ZC2 Linea o corte: H max :16.50 su strada ovest 13.50 su fronte est 21.50 per eventuale torre isolata su strada ovest in ZC1

Prescrizioni tipologiche

Prescrizioni per aree pubbliche

Le aree pubbliche necessarie a raggiungere i rapporti di cui allart. 22.2, per quanto non previste nellambito, sono cedute a distanza o monetizzate come allart. 10.3.b. ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U20

ZC1 e ZC2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

A21

USI ammessi USI prescritti IT di ambito Volumi e percentuali

Mix R B nella ZC2 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 4.694 ZC2 = 3.245 Allineamento sul fronte nord-est in linea H max 13.50, schiera con H max m 10.50, isolata H max 7.50 Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio A% 59,1 40,9

Prescrizioni morfologiche Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A21

ZC1 e ZC2

U1

2 2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

A22

USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica

Mix R 1 mc/3 mq a = 0,6mc/mq da concentrare per 2.640mc in ZC1, per 1.520mc in ZC2 e per i rimanenti 4.000 in ZC3. A% 49,8 40,3 9,4 28,7 13,5 15,2 21,6 ZC% 81,1 18,9 47,0 53,0

Volumi e percentuali

V (mc) ZC1 = 9.224 SubZc1.1 = SubZc1.2 = ZC2 = 5.311 subZc2.1 = subZc2.2 = ZC3 = 4.000

7.476 1.748 2.497 2.814

Prescrizioni morfologiche

Allineamento degli edifici verso il viale interno in Zc1 e verso la strada nord in Zc3 In linea e schiera con H max m 10.50, isolata con H max m 7.50. Obbligo di variet tipologica ogni subZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A22

ZC1, ZC2 e ZC3

2.1 U2 2.2

1.2 3

1.1 1.1

U1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi Mix P2 in ZC1 Mix P1 in ZC2 0,5 mq/mq a = 1 mq/mq Sul (mq) ZC1 = 86.383 ZC2 = 69.274 A% 55,5 44,5

A23

UT di ambito UT delle aree a densit specifica Superfici

Prescrizioni morfologiche

Allineamento degli edifici arretrato almeno m 10 sulla strada di progetto ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 747 H max m 7.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

U24

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U24
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 1.402

U26

Allineamento degli edifici su fronte a verde privato H max m 7.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U26
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 2.499

U27

Allineamento degli edifici su fronte sud a verde privato Linea o schiera con H max m 10.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 0,4 mc/mq a = 2 mc/mq ZC1 = mc 5.001

U28

Allineamento degli edifici su fronti a verde privato Isolata H max m 7.50, schiera o linea H max m 10.50

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U27
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U28
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Mix R 0,4 mc/mq

U29

a = 2 mc/mq, da concentrare in ZC2 b = 2 mc/mq da concentrare per mc 2.170 in ZC2 e, per mc 2.464, in ZC4 c, d = 2 mc/mq, da concentrare in ZC3 A% 3,6 37,5 25,1 20,2 13,6

Volumi e percentuali

V (mc) ZC1 = 579 ZC2 = 6.022 ZC3 = 4.030 ZC4a = 3.250 ZC4b = 2.190

Prescrizioni morfologiche

ZC3, ZC4: allineamento degli edifici su fronte a verde privato ZC1: isolata H max m 7,50 ZC2, ZC3, ZC4: isolata H max m 7.50, schiera e linea H max m10,50 ogni ZC per ZC2, ZC3 e ZC4b unico stralcio per ZC1 e ZC4a SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento

Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U29
ZC1

3 3

4a 4a

4b 4b

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq a = 0,6 mc/mq A% 19,6 80,4

A30

V (mc) ZC1 = 12.554 subZc1.1 = 2.464 subZc1.2 = 10.090

ZC% 19,6 80,4

Prescrizioni morfologiche

Allineamento su fronte sud-est con verde privato alberato Accesso veicolare agli edifici escluso da strada sud-est. Schiera e isolata con H max = m 10.50 ogni SubZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A30
ZC1

1.2 U1 1.1 1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi USI prescritti Mix R

A31

Localizzazione commerciale L1: mq 3.500 di Sul per gli usi C1.1, C1.2, C1.4, C1.5 di cui almeno mq 500 per C1.4 e C1.5 0,4 mc/mq a = 2 mc/mq b = 0,6 mc/mq ZC1 = mc 16.883 Parte commerciale in complesso edilizio misto costituente porta urbana con emergenze architettoniche Allineamento su C.so Milano Isolata e linea con H max m 10.50 torre con H max m 19.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

IT di ambito IT delle aree a densit specifica

Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A31
ZC1

1.1 1.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq a = 2 mc/mq da concentrare in ZC1 b = 0,6, da concentrare in ZC2 A% 64,8 7,7 8,1 9,7 14,2 17,4 7,7 35,2 12,1 13,7 9,5

A32

V (mc) ZC1 = 18.012 subZc1.1 = 2.129 subZc1.2 = 2.262 subZc1.3 = 2.710 subZc1.4 = 3.937 subZc1.5 = 4.825 subZc1.6 = 2.149 ZC2 = 9.784 subZc2.1 = 3.352 subZc2.2 = 3.803 subZc2.3 = 2.630

ZC% 11,8 12,6 15,0 21,9 26,8 11,9 34,3 38,9 26,9

Prescrizioni morfologiche

Allineamento degli edifici sul fronte sud a verde privato alberato Isolata e schiera con H max m 7.50 o linea (solo su strada) con H max m 10.50 obbligo di variet tipologica Ogni subZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A32
ZC1

1.3

1.6 1.2 U1 1.5 1.1 1.1 1.4 1.4 1.5 1.6

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A32
ZC2

2.1 U2 2.3 2.2 2.3 2.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq V (mc) ZC1 = 5.688 subZc1.1 = 2.693 subZc1.2 = 2.995 ZC2 = 7.082 subZc2.1 = 2.062 subZc2.2 = 2.217 subZc2.3 = 2.804 ZC3 = 1.900 subZc3.1 = 470 subZc3.2 = 1.430 ZC4 = 11.212 subZc4.1 = 2.009 subZc4.2 = 2.522 subZc4.3 = 2.346 subZc4.4 = 4.335 A% 22,0 10,4 11,6 27,4 8,0 8,6 10,8 7,3 1,8 5,5 43,3 7,8 9,7 9,1 16,7

A33

ZC% 47,3 52,7 29,1 31,3 39,6 24,7 75,3 17,9 22,5 20,9 38,7

Prescrizioni morfologiche

Allineamento degli edifici: subZc1.2, verso il fronte sud a verde privato alberato ZC4 verso tutti i fronti a verde privato alberato Isolata H max m 7.50, linea o schiera H max m 10.50 Obbligo di variet tipologica Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A33

ZC1 e ZC2

2.1 2.1 U1 1.1 1.1 U2 1.2 1.2 2.3 2.3 U2 2.2 2.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A33

ZC3 e ZC4

4.2

4.3 4.3

3.1 3.1 3.2 3.2

4.1

4.1 U4 4.4 4.4

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

U34

USI ammessi USI prescritti

Mix R Localizzazione commerciale L1 in Zc2: MAX mq 2.000 di SL per gli usi C1.1, C1.2, C1.4, 1,5 mc/mq V (mc) ZC1 = 2.592 o esistente se superiore ZC2 = 13.481 ZC3 = 8.137 A% 10,7 55,7 33,6

IT di ambito Volumi e percentuali

Prescrizioni morfologiche

Allineamento delledificio commerciale su piazza interna Allineamento degli edifici su percorso ciclo pedonale interno nord sud per Zc2 e Zc3 Piastra commerciale integrata con edifici residenziali Linea e schiera H max m 10.50 ogni ZC SUE esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U34

ZC1, ZC2 e ZC3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 1 mc/3 mq ZC1 = mc 691

U35

Allineamento degli edifici verso fronte a verde privato Isolata e schiera H max m 7.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq V (mc) SubZC1.1 = 392 SubZC1.2 = 745 Isolata e schiera H max m 7.50. Ogni SubZc A% 65,1 34,9

A36

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U35
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A36
ZC1

1.1

1.1 1.2

1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

U37

USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali

Mix R 1 mc/3 mq a, b, c = 1,5 mc/mq V (mc) ZC1 = 8.584 o preesistente se superiore ZC2 = 8.338 o preesistente se superiore ZC3 = 1.962 ZC4 = 2.142 A% 40,8 39,7 9,3 10,2

Prescrizioni morfologiche

Formazione di percorso ciclopedonale estovest tra il centro e la nuova scuola Linea e schiera H max m 10.50. Ogni Zc SUE o IEU ad almeno una ZC

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U37

ZC1, ZC2, ZC3 e ZC4

3 1 4 2 5

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq a = 1,5 mc/mq A% 31,4 5,1 3,6 8,9 13,8 34,4 17,2 17,2 34,3 18,1 4,3 11,8

A38

V (mc) ZC1 = soppressa ZC2 = 12.992 subZc2.1 = 2.105 subZc2.2 = 1.497 subZc2.3 = 3.688 subZc2.4 = 5.702 ZC3 = 14.244 subZc3.1 = 7.123 subZc3.2 = 7.121 ZC4 = 14.189 subZc4.1 = 7.515 subZc4.2 = 1.794 subZc4.3 = 4.881

ZC%

16,2 11,5 28,4 43,9 50,0 50,0 53,0 12,6 34,4

Prescrizioni morfologiche

Percorso ciclopedonale alberato dal centro storico sullasse est ovest allineamento su tutti i fronti a verde privato alberato isolata H max m 7,50, schiera e linea H max m 10.50 obbligo di variet tipologica Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 1a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A38
ZC2

U2

2.3

2.3

2.2 2.1 U2 2.1 2.4 2.4

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


S 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 1b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A38

ZC3 e ZC4

3.1

3.1

U3

3.2

3.2

4.3 4.2 U4 4.2 4.1 4.1 4.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


S 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi UT di ambito Superfici e percentuali Mix P 0,5 mq/mq Sul (mq) ZC1 = 13.403 ZC2 = 17.081 A% 44,0 56,0

A39

Prescrizioni tipologiche

Formazione di viale alberato tra le due ZC e di fascia continua alberata di verde pubblico sul lato nord Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi

A40

Mix P1 C3.10, C3.11 nelle aree destinate agli usi pubblici 0,5 mq/mq Sul (mq) ZC1 = 13.621 ZC2 = 23.271 A% 36,9 63,1

UT di ambito Superfici e percentuali

Prescrizioni morfologiche

Edifici pubblici con ruolo di porta della citt Allineamento sul viale pubblico interno Fascia di rispetto alberata ad alto fusto sul lato sud ZC1: H max m 7.00 ZC2: H max m 11.00 Non ammessi SUE esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito USI ammessi Mix P1 C2 limitatamente a ZC1 1 mq/mq ZC1 = mq 114.948

U41

UT di ambito Superfici

Prescrizioni morfologiche

Coerenza progettuale con linsediamento esistente a sud-ovest Non ammessi SUE esteso allintero ambito

Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi

A42

Mix P1 C1.2 nei limiti e condizioni di cui allart. 16.6 0,5 mq/mq SUL = mq 450.565 Allineamento su strada interna principale con arretramento di almeno m 10.00 Non ammessi SUE esteso all'intero ambito con obbligo di recupero degli standard di cui allart. 21 della L.R. 56/77 e s.m.i. per le singole destinazioni duso ammesse e obbligo di prevedere, nella progettazione e nellattuazione dellAmbito, fasce di mitigazione ambientale finalizzate a definire e rendere meno impattante il passaggio tra costruito e paesaggio agrario circostante.

UT di ambito Superfici Prescrizioni morfologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 2.516

U43

Allineamento a sud arretrato di almeno m 10.00, con verde privato alberato ad alto fusto Isolato o a schiera H max m 7.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi Mix R C3.16 per un massimo di 2 esercizi a = 2,5 mc/mq b = 2 mc/mq c = 3 mc/mq

U44

IF delle aree a densit specifica

Prescrizioni morfologiche

Ricomposizione dello spazio pubblico centrale con ricostituzione fronti e allineamenti su piazza e strade Ridistribuzione delle capacit edificatorie Linea su strada in continuit ad edifici limitrofi H max m 16.50 Eventuali elementi dangolo H max m 22.50 Come previsto da SUE SUE allintero ambito

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U43
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici Mix R 0,4 mc/mq V (mc) subZc1.1 = 5.039 subZc1.2 = 10.724 subZc1.3 = 5.322 subZc1.4 = 5.613 subZc1.5 = 2.147 subZc1.6 = 8.324 ZC 13,6 28,9 14,3 15,1 5,8 22,4

A45

Prescrizioni morfologiche

Formazione di bordo urbano ad alta emergenza architettonica da sud con allineamento su strada e su fronte sud SubZc1.3, subZc1.4: sistemazione dinsieme che valorizza lo spazio pubblico e il rapporto con edifici frontistanti a nord Linea H max m 13.50 e isolata H max m 7.50 ogni subZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A45
ZC1.1

1.1 U1 1.1

ZC1.2

U1 1.2 1.2 U1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A45

ZC1.3, ZC1.4, ZC1.5

U1

1.3 1.5 1.4 U1

ZC1.6

U1 1.6

1.6

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi USI prescritti Mix R

A46

Localizzazione commerciale L1: mq 4.500 di SL nella subZC1.1 per gli usi C1.1, C1.2, C1.4, C1.5 di cui almeno mq 500 per C1.4 0,4 mc/mq a, b = 3 mc/mq da concentrare in ZC3 V (mc) A% ZC1 = 18.398 29,5 subZc1.1 = 24,7 15.425 subZc1.2 = 4,8 2.973 ZC2 = 24.453 39,2 subZc2.1 = 20,3 12.667 subZc2.2 = 12,1 7.532 subZc2.3 = 6,8 4.254 ZC3 = 10.716 17,2 SubZc3.1 = 4.596 7,4 SubZc3.2 = 6.121 9,8 ZC4 = 3.350 5,4 ZC5 = 5.453 8,7 SubZc5.1 = 2.493 4,0 SubZc5.2 = 2.959 4,7

IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali

Zc% 83,8 16,2

51,8 30,8 17,4

42,9 57,1

45,7 54,3

di cui: V da destinare a edilizia pubblica

mc 8.300, da localizzare nella subZc2.1 (per mc 5.200) e subZc2.2 (per mc 3.100). Allineamenti degli edifici: ZC1, ZC2, SubZC3.2, ZC4, SubZC5.2 verso i fronti a verde privato alberato ad alto fusto SubZC3.1 verso il fronte ovest SubZC5.1 verso il fronte sud Accesso veicolare agli edifici escluso da strade perimetrali sud e ovest Obbligo di variet tipologica con tipologie isolate e schiera H max m 10.50, linea e corte H max m 13.50 ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni morfologiche

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A46

ZC1 e ZC2

2.2 2.1 2.1 U2

2.2

2.3

2.3

1.1 1.1 U 1 1.2 1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2c - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A46

ZC3 , ZC4 e ZC5

U3

3.1

3.1 3.2 3.2 3.1

U4 5.1 4.1 U5 5.2 4.1 5.2 5.1 5.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Mix R 0,4 mc/mq a = 1,5 mc/mq b, c, d = 0,6 mc/mq e = 2 mc/mq V (mc) ZC1 = 39.201 subZc1.1 = 11.293 subZc1.2 = 16.957 subZc1.3 = 4.350 subZc1.4 = 6.601 Zc% 28,8 43,3 11,1 16,8

A47

Volumi e superfici

di cui: V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni morfologiche

mc 5.700 in subZc1.2 Allineamento su via Generali e su strada di progetto verde privato con alberature di alto fusto linea e corte su via Generali H max m 13.50; linea, isolata e schiera sugli altri lati H max m 10.50 Obbligo di variet tipologica Ogni subZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A47
ZC1

1.1 1.1

1.2 1.2 U1 1.2

1.2

1.3 1.3

U1 1.4

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 2.110 Isolata con H max m 10.50 Non ammessi IEU esteso allintero ambito

U48

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi Prescrizioni morfologiche Prescrizioni tipologiche Mix R 0,4 mc/mq a, b = 2 mc/mq ZC1 = mc 14.443 Allineamento verso strada

U49

Linea e corte H max m 13.50 verso strada; isolata e schiera H max m 10.50 verso linterno Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U48
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U49
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 2.255 ZC2 = 738 A% 75,4 24,6

U50

Prescrizioni morfologiche

Allineamento sul fronte a verde privato alberato Linea e isolata H max m 10.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito V delle ZC Prescrizioni morfologiche Mix R 1,5 mc/mq ZC1 = mc 3.110

U51

Formazione di emergenza architettonica su bivio stradale Allineamento sul filo stradale della SS 211 H max m 10.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U50
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U51
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Mix R 0,4 mc/mq a, b = 2,5 mc/mq V (mc) subZc1.1 = 9.250mc subZc1.2 = 9.441mc

A52

A% 49,5% 50,5%

Volumetrie e percentuali

Prescrizioni morfologiche

Allineamento sul fronte nord-est a verde privato alberato ad alto fusto Isolata, a schiera o in linea con H max m10.50 Ogni subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A52
ZC1

1.1 1.1

U1

1.2 1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e superfici Mix R 0,4 mc/mq a = 2,5 mc/mq A% 22,3 24,5 53,3

U53

V (mc) ZC1 = 54.977 SubZc1.1 = 12.238 SubZc1.2 = 13.454 SubZc1.3 = 29.285 mc 7.400

V da destinare a edilizia pubblica Prescrizioni morfologiche

Formazione di bordo urbano con allineamento sui fronti a verde privato alberato prospicienti via XXIII Marzo e la strada centrale Isolata, schiera H max m 10.50 e linea H max m 13.50 ogni SubZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U53
ZC1

1.2 1.2

U1 1.1

1.1

1.3

1.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq a, b, c, d, e = 1,5 mc/mq A% 14,9 7,9 7,0 6,9 6,8 5,6 0,7 69,3 15,2 43,3 10,8 2,7

A54

V (mc) ZC1 = 8.671 SubZc1.1 = 4.601 SubZc1.2 = 4.070 ZC2 = 4.008 ZC3 = 3.672 SubZc3.1 = 3.250 SubZc3.2 = 422 ZC4 = 40.366 SubZc4.1 = 8.845 SubZc4.2 = 25.226 SubZc4.3 = 6.294 ZC5 = 1.553

Zc% 53,1 46,9

88,5 11,5 21,9 62,5 15,6

Prescrizioni morfologiche

Allineamento sui fronti a verde privato alberato ad alto fusto Isolata H max m 7.50, a schiera o in linea H max m 10.50 Ogni ZC o subZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A54

ZC1 e ZC2

U1 1.1 1.2 1.1

2.1 2.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A54

ZC3 e ZC4

3.1 3.1

3.2

U4 4.1 4.1 4.3

U4

4.2 4.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2c - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A54
ZC5

5.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq V (mc) ZC1 = 3.945 ZC2 = 4.472 A% 46,9 53,1

A55

Prescrizioni morfologiche

Formazione di bordo urbano con allineamento verso sud su verde privato alberato Isolata e schiera H max m 7.50 L'attuazione degli interventi previsti nell'ambito subordinata all'entrata in vigore del Piano Paesistico Provinciale e sar consentita se e per quanto considerata ammissibile dallo stesso piano e nel rispetto di ogni disposizione ivi contenuta. In ogni caso la nuova edificazione dovr essere prevista in continuit alledificato preesistente e contenuta in una altezza massima di 7 metri. Gli spazi a verde attrezzato e a verde privato dovranno essere piantumati con essenze autoctone ad alto fusto, atte a costituire un filtro del margine urbano a contatto e ad integrazione dellarea agricola.

Prescrizioni tipologiche Prescrizioni particolari

Stralci di intervento Modalit di intervento

Per ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A55
ZC1

U1 1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A55
ZC2

2 2 U2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 1 mc/3 mq V(mc) ZC1 = 13.135 SubZc1.1 = 4.352 SubZc1.2 = 2.124 SubZc1.3 = 6.659 ZC2 = 14.855 SubZc2.1 = 2.181 SubZc2.2 = 1.856 SubZc2.3 = 1.956 SubZc2.4 = 3.594 SubZc2.5 = 1.606 SubZc2.6 = 3.662 A% 46,9 15,5 7,6 23,8 53,1 7,8 6,6 7,0 12,8 5,7 13,1

A56

Zc% 33,1 16,2 50,7 14,7 12,5 13,2 24,2 10,8 24,7

Prescrizioni morfologiche

Allineamento degli edifici su tutti i fronti a verde privato alberato SubZc1.1, 1.2, 2.2, 2.5, 2.6: allineamento verso lasse stradale principale interno Isolata, schiera e linea H max m 7.50 su fronte nord. Obbligo di diversit tipologica L'attuazione degli interventi previsti nell'ambito subordinata all'entrata in vigore del Piano Paesistico Provinciale e sar consentita se e per quanto considerata ammissibile dallo stesso piano e nel rispetto di ogni disposizione ivi contenuta. In ogni caso la nuova edificazione dovr essere prevista in continuit alledificato preesistente e contenuta in una altezza massima di 7 metri. Gli spazi a verde attrezzato e a verde privato dovranno essere piantumati con essenze autoctone ad alto fusto, atte a costituire un filtro del margine urbano a contatto e ad integrazione dellarea agricola. Ogni SubZc SUE esteso allintero ambito (sub zone ZC1 e ZC2); la nuova edificazione, nel rispetto delle prescrizioni particolari, dovr attestarsi a sud della nuova viabilit di progetto di collegamento tra la tangenziale e la frazione Torrion Quartara. Gli interventi previsti devono essere progettati secondo principi di architettura sostenibile, mediante lutilizzo di tecniche costruttive proprie della bioedilizia, ambientalmente sostenibili ed ecocompatibili.

Prescrizioni tipologiche Prescrizioni particolari

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A56
ZC1

1.3 1.3

U1

1.2

1.2

1.1

1.1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A56
ZC2

2.3

2.3

2.4

2.4

2.2

2.2

U2

2.5 2.6

2.1

2.1

2.6

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito

A57

USI ammessi IT di ambito IT delle aree a densit specifica

Mix R 1 mc/3 mq a = 1,5 mc/mq da concentrare in ZC1; b, c,d = 1,5 mc/mq da concentrare in ZC3 A% 49,0 35,6 13,4 6,7 36,8 13,4 13,2 8,6 7,7 Zc% 72,6 27,4

Volumi e superfici

V (mc) ZC1 = 5.425 SubZc1.1 = 3.941 SubZc1.2 = 1.484 ZC2 = 741 ZC3 = 4.073 SubZc3.1 = 1.550 SubZc3.2 = 1.533 SubZc3.3 = 990 ZC4 = 853

38,1 37,6 24,3

Prescrizioni morfologiche

ZC1, SubZc3,2 e 3.3: allineamento su fronti ovest e sud a verde privato alberato ZC4 allineamento su fronte nord Schiera e isolata H max m 7.50 Ogni SubZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2a - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A57

ZC1, ZC2 e ZC3

3.1 3.1 1.1 U1 1.1 3.2 3.2 1.2 1.2 2.1 2.1 U3 3.3 3.3

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2b - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A57
ZC4

4 4

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Prescrizioni morfologiche Mix R 1 mc/4 mq ZC1 = mc 6.400

A58

Allineamento degli edifici su fronti a verde privato alberato Isolata e schiera H max m 7.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Scheda dellambito

A59

USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali

Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 2.022 ZC2 = 4.173 A% 32,6 67,4

Prescrizioni tipologiche

in linea e schiera con H max m 10.50, isolata H max 7.50 Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A58
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A59

ZC1 e ZC2

2 2

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento Mix R 0,4 mc/mq ZC1 = mc 1.046 Isolata H max m 10.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

U60

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 644 ZC2 = 2.122 A% 23,3 76,7

U61

Prescrizioni tipologiche

In linea, schiera, H max 10.50, isolata H max 7.50 Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U60
ZC1

1 1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

U61

ZC1 e ZC2

1 2 2 2 2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 1.438 ZC2 = 772 A% 65,1 34,9

A62

Prescrizioni morfologiche Prescrizioni tipologiche

Allineamento sul fronte nord-sud Schiera con H max m 10.50, isolata H max 7.50 Ogni ZC SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A62

ZC1 e ZC2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e percentuali Mix R 0,6 mc/mq ZC1 = mc 20.255

A63

Prescrizioni morfologiche Allineamento degli edifici su fronti a verde privato Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento Prescrizioni particolari: Isolata e schiera H max m 7.50 Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito Lattuazione degli interventi previsti nellambito subordinata allentrata in vigore del Piano Paesistico provinciale e sar consentita se e per quanto considerata ammissibile dallo stesso piano e nel rispetto di ogni disposizione ivi contenuta. In ogni caso la nuova edificazione dovr essere prevista in continuit alledificato pre-esistente e contenuta in una altezza massima di 7 metri. Le succitate prescrizioni tipologiche sono ammesse unicamente se non diverse e/o in contrasto con le prescrizioni particolari; tutti gli interventi devono essere studiati con particolare attenzione sotto il profilo della compatibilit paesistico ambientale e attraverso opportune misure di compensazione. Gli spazi a verde privato di pertinenza della sottozona indicati dovranno essere sensibilmente aumentati in termini di superficie dimensionale e attrezzati con essenze arboree autoctone e filari ad alto fusto che svolgano funzione di filtro visivo del margine urbano e ad integrazione dellarea agricola circostante. Analogo intervento dovr essere previsto per gli spazi a verde attrezzato. Il tratto di strada di collegamento tra la tangenziale sud e la frazione Torrion Quartara dovr esser prevista a nord del suddetto ambito, al fine di garantire la piena continuit con la strada di previsione tangente alle aree della Scheda dellAmbito A56. La viabilit prevista a sud dellarea, individuata come Scheda dellAmbito A63 stralciata. Gli interventi previsti devono essere progettati secondo principi di architettura sostenibile, mediante lutilizzo di tecniche costruttive proprie della bioedilizia, ambientalmente sostenibili ed ecocompatibili.

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 1 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A63
ZC1

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito USI ammessi UT di ambito Superfici ZC1 = 12.774 Mix P1 0,5 mq/mq Sul (mq)

A65

Prescrizioni morfologiche Prescrizioni specifiche

Fronte alberato della ZC verso est e nord-est Il titolo edificatorio previsto dalle tavole di piano relativamente ad aree sottoposte a vincolo di inedificabilit da strumenti di pianificazione sovralocale pu essere espresso in altre aree edificabili rispettando la destinazione duso originaria, ovvero ammettendo la sua riconversione in usi residenziali secondo il parametro: 1 mq. di Sul produttivo = 0,6 mc. di volume residenziale, concorrendo sino ad un massimo del 20% di aumento rispetto agli indici di utilizzazione fondiaria attribuiti dal Piano. alle aree di nuovo impianto (zone c), riferibili ad ambiti di prescrizione specifica di cui allart. 20 delle NTA. Il relativo standard di cui allart. 21 della L.R. 56/77 e s.m.i. deve essere recuperato nelle aree di nuovo impianto in cui viene trasferito il titolo edificatorio. Le aree interessate dal trasferimento del diritto edificatorio, dovranno essere contestualmente cedute al Comune per la realizzazione del Parco Urbano del Sistema delle acque. Non ammessi SUE o IEU esteso allintero ambito

Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito USI ammessi IT di ambito Volumi e superfici Mix R 0,4 mc/mq V (mc) ZC1 = 8.276 SubZc1.1 = 7.219 SubZc1.2 = 1.262 A% 87,2 12,8

A66

di cui da destinare a edilizia pubblica mc 1300 Prescrizioni morfologiche Allineamento sul fronte a verde privato alberato Isolata, schiera H max m 10.50 ogni SubZc SUE o IEU esteso ad almeno uno stralcio

Prescrizioni tipologiche Stralci di intervento Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Allegato 2 alle Norme di Attuazione del P.R.G. 2 - DESTINAZIONI DELLE AREE PER SUB ZONA

Scheda dell'ambito

A66
ZC1

1.1 1.1

U1 1.2 1.2

1.1, ... 1.1, ...

Sottozone di concentrazione dell'edificabilit Verde privato di pertinenza della sottozona


U 1, ...

Scala 1:2.000 Viabilit di pertinenza della zona

Scheda dellambito EX MERIDIANA

S1

Usi ammessi Usi prescritti

C.1.4 B.1

Parametri e prescrizioni di Sul max = 5.500 mq di cui almeno l80% destinato agli usi intervento prescritti

Prescrizioni specifiche

Il titolo edificatorio previsto dalle tavole di piano relativamente ad aree sottoposte a vincolo di inedificabilit da strumenti di pianificazione sovralocale pu essere espresso in altre aree edificabili rispettando la destinazione duso originaria, ovvero ammettendo la sua riconversione in usi residenziali secondo il parametro: 1 mq. di Sul ricettiva = 1 mc. di volume residenziale, concorrendo sino ad un massimo del 20% di aumento rispetto agli indici di utilizzazione fondiaria attribuiti dal Piano alle aree di nuovo impianto (zone c), riferibili ad ambiti di prescrizione specifica di cui allart. 20 delle NTA. Il relativo standard di cui allart. 21 della L.R. 56/77 e s.m.i. deve essere recuperato nelle aree di nuovo impianto in cui viene trasferito il titolo edificatorio. Lambito costituente larea S1 dovr, contestualmente al trasferimento del diritto edificatorio, essere ceduta al Comune per la realizzazione del Parco Urbano del Sistema delle acque. IEU

Modalit di intervento

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.04, 8.05: PROGRAMMI COMPLESSI ERP E SERVIZI A VIGNALE

S2

Usi ammessi

MIX R, con destinazione principale a edilizia residenziale pubblica

Parametri e prescrizioni di V max. = mc 29.260 intervento Il progetto urbanistico dovr definire in modo compiuto gli interventi relativi alle attrezzature e agli spazi pubblici previsti allinterno dellambito. Per gli interventi 8.04 - Vignale e 8.05 Rasario prescritto il divieto della tombinatura, il rispetto dellalveo demaniale del corso dacqua e della sua fascia, pur ammettendone lo spostamento a pari condizioni nellambito del lotto. Lintervento 8.04 potr essere attuato, limitatamente allarea gi azzonata dal PRG vigente esclusivamente per le parti non interessate dai vincoli derivanti dal PTR Ovest Ticino e subordinatamente alla redazione di Piano Particolareggiato che dovr contenere ipotesi progettuali indirizzate al rispetto dellArt. 20 delle Norme Generali del PTR Ovest Ticino, ai contenuti della relativa scheda dambito SA32 e allapplicazione dei D.Lgs. 227/2001 e 42/2004. Modalit di intervento SUE di iniziativa pubblica

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.54a: ATTREZZATURE SOCIOSANITARIE E ASSISTENZIALI (ROMANZANI FABRIZIO, ROMANZANI ORESTE e VIGONE GIUSEPPE c/o geom. Lorenzo Verrua)

S3

Usi prescritti

Vedi S4

Parametri e prescrizioni di Vedi S4 intervento Lintervento 8.54 posto ad est della strada per Cameri subordinato alle prescrizioni dellart. 18 delle Norme Generali del PTR Ovest Ticino; l'area relativa pertanto destinata a parco del sistema delle acque. Il volume risultante dallapplicazione dellindice fondiario potr essere localizzato sullarea di cui alla Scheda dAmbito S4. Lo IEU dovr valutare esplicitamente la tutela degli aspetti paesistici e ambientali dei luoghi. Il relativo standard di aree pubbliche pu essere ceduto all'interno dell'ambito, in cui viene trasferito il titolo edificatorio. Modalit di intervento IEU coordinato con Ambito S4

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.54a: ATTREZZATURE SOCIOSANITARIE E ASSISTENZIALI (ROMANZANI FABRIZIO, ROMANZANI ORESTE e VIGONE GIUSEPPE c/o geom. Lorenzo Verrua)

S4

Usi prescritti

C3.4 C3.2

Parametri e prescrizioni di Rc = 50% di Sf intervento S.U.L. = 1 mq/mq Verde privato: almeno 1/3 della S.f. Parcheggi pertinenziali: 4/10 della S.U. Lintervento posto ad ovest della strada per Cameri dovr prevedere una congrua fascia di rispetto dal Canale Cavour salvaguardando le aree piantumate esistenti. Il volume risultante dallapplicazione dellindice fondiario dellAmbito S3 potr essere localizzato sullarea di cui alla presente scheda. Modalit di intervento IEU coordinato con Ambito S3

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.53: RIQUALIFICAZIONE AREA DEINDUSTRIALIZZATA FRAZIONE VEVERI

S5

Usi ammessi

C1.2, D1

Parametri e prescrizioni di Sul max, derivante dagli interventi di ristrutturazione edilizia intervento e urbanistica, non superiore a quella esistente, da destinare per il 50% max agli usi C1.2 e per la restante parte agli usi D1. Lintervento di PRUSST n. 8.53 attuabile mediante strumento urbanistico esecutivo che preveda interventi sul fabbricato sino alla ristrutturazione edilizia senza aumento delle superfici esistenti con la condizione di reperire adeguate superfici di parcheggio a servizio dellattivit e prevedere significativi elementi di mitigazione delle aree a parcheggio con verde ed alberature adeguate e la sistemazione naturalistica delle aree circostanti con nuove piantumazioni. Le superfici a parcheggio e verde saranno reperite in conformit ai disposti dellart. 21 della L.R. 56/77 e s.m.i.; Modalit di intervento SUE

Scheda dellambito PRUSST 8.51: RIQUALIFICAZIONE AREA OSTERIA DEL LAGHETTO

S6

Usi ammessi Usi prescritti

C1. 4 B1

Parametri e prescrizioni di Sul max = mq 5.000, in aggiunta allesistente. intervento Per lintervento 8.51 il corso dacqua artificiale con alveo demaniale non potr essere tombinato e dovr essere delimitato in sede attuativa linviluppo determinato dal sedime del corso dacqua e dalla sua fascia di rispetto; la viabilit di accesso al lotto dovr essere concordata con la Societ Autostrade; laltezza massima fissata in tre piani fuori terra. Modalit di intervento IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito LOCALIZZAZIONE COMMERCIALE DI VIA VERBANO

S7

Usi ammessi

C1.2 in localizzazione commerciale L1 C1.4, C1.5 C3.3

Parametri e prescrizioni di It = 0,4 mc/mq, da destinare fino ad un max 60% agli usi intervento C1.2 e per il resto agli altri usi ammessi. Le aree pubbliche non potranno essere inferiori a quelle previste nelle tavole di piano. Modalit di intervento SUE

Scheda dellambito

S8

Usi ammessi

C3.1, C3.2, C3.3

Parametri e prescrizioni di Almeno il 60% della St dellambito dovr essere destinata intervento agli usi C3.3. Almeno il 10% della St dellambito dovr essere destinata a parcheggi pubblici. Modalit di intervento SUE

Scheda dellambito

S8bis

Usi ammessi

C3.1, C3.2, C3.3, C3.4

Parametri e prescrizioni di Almeno il 60% della St dellambito dovr essere destinata intervento agli usi C3.3. Almeno il 10% della St dellambito dovr essere destinata a parcheggi pubblici. Non oltre il 15% della St dellambito potr essere destinato agli usi C3.4.

Modalit di intervento

SUE

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito RIQUALIFICAZIONE AREA DIREZIONALE VIA MANZONI

S9

Usi ammessi

A, C1.1 e C1.2 limitatamente agli esercizi di vicinato, C1.4, C2, C3.2, C3.4, C3.10

Parametri e prescrizioni di V max = 6.500 mc da realizzare su Via S.Francesco di Assisi intervento attraverso ristrutturazione della parte fuori terra dellautosilo esistente. Destinazione dellintero edificio fuori terra su Viale Manzoni a usi pubblici con cessione gratuita al Comune della parte non ancora di propriet pubblica. Edificazione in linea allineata su filo strada con H max = m 16.50. Modalit di intervento IEU

Scheda degli ambiti

S10a, S10b, S10c


RIQUALIFICAZIONE AREE ENEL

Usi ammessi

MIX R

Parametri e prescrizioni di IT = 1 mc/mq intervento IT delle aree a densit specifica: a = 2 mc/mq (in ambito S10c) Almeno il 50% della capacit insediativa degli ambiti S10b ed S10c dovr essere destinata ad edilizia pubblica. Obbligo di variet tipologica con H max 13.50 per linea e corte e 10.50 per schiera e isolata. Modalit di intervento SUE o IEU per singolo ambito

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.41: RILOCALIZZAZIONE INSEDIAMENTO ARTIGIANALE S.AGABIO

S11

Usi ammessi

A, limitatamente a 2 unit immobiliari con Sul non superiore a mq 120 ciascuna, a servizio dei titolari o per la guardiania D1

Parametri e prescrizioni di Sul max, derivante dagli interventi di ristrutturazione edilizia intervento e urbanistica, non superiore a quella esistente. Cessione gratuita delle aree destinate alla viabilit di piano. Modalit di intervento IEU

Scheda dellambito RIQUALIFICAZIONE AREA INDUSTRIALE CORSO TRIESTE

S12

Usi ammessi

B1.

C1.2

C1.3

C1.4

C2

Parametri e prescrizioni di It = 1 mc/mq intervento La dimensione delle aree destinate a parcheggi pubblici dovr superare di almeno il 40% quelli dovuti come standard minimi di norma. Modalit di intervento SUE

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.10: RISTRUTTURAZIONE E RIUSO EX MACELLO PUBBLICO

S13

Usi prescritti Usi ammessi

B1, C3.2 A (limitatamente a residenze collettive), C1.2 (limitatamente ad esercizi di vicinato), C1.4

Parametri e prescrizioni di Recupero ed ampliamento dellesistente sino a complessivi intervento 24.000 mq. di SUL, di cui almeno 9.000 destinati ad usi C3.2. Nel progetto complessivo devono essere valorizzati il contesto e gli edifici preesistenti di interesse attraverso: - il rispetto dei tipi di intervento prescritti nelle tavole di piano, - la morfologia e laltezza dei nuovi corpi edilizi adattata al miglior rapporto con la preesistenza, - la riqualificazione e larredo di piazza Pasteur, - la localizzazione dei corpi edilizi a destinazione ricettiva lungo via Curtatone. La dotazione dei parcheggi pubblici di standard, riferiti allintera SUL dellambito, va realizzata entro lambito stesso, anche in interrato. Lintervento 8.10 del PRUSST attuabile mediante Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica esteso allintera area. Detto piano (attuabile anche per comparti) dovr prevedere per i fabbricati esistenti interventi di restauro, risanamento conservativo ed eventuale ristrutturazione edilizia ove consentita dal D.Lgs. 42/2004 e nel rispetto del provvedimento autorizzativo rilasciato ai sensi dello stesso Decreto dallEnte preposto con le seguenti prescrizioni: mantenimento della recinzione esistente e degli attuali accessi carrai, altezza compatibile e non superiore a quella del contesto edilizio circostante (max tre piani fuori terra) rapporto di copertura non superiore a quello esistente. Modalit di intervento SUE di iniziativa pubblica esteso allintero ambito.

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito RIQUALIFICAZIONE AREA CENTRO GIOVANI

S14

Usi ammessi

B1 C1.1 e C1.2, per soli esercizi di vicinato C3.2, C3.4

Parametri e prescrizioni di It = 1,5 mc/mq intervento Aree pubbliche previste dal piano in aggiunta agli standard di norma. H max = m 13.50 Modalit di intervento SUE

Scheda dellambito PRUSST 8.55. RIQUALIFICAZIONE AREA CASCINA FERRAROLA

S15

Usi ammessi

MIX R

Parametri e prescrizioni di V max = mc 3.500 in ricostruzione della cascina da demolire intervento per la realizzazione della nuova strada di piano. Cessione delle aree necessarie per la realizzazione della strada di piano, per almeno mq. 2.550. H = m 9.00 - per la cascina Ferrarola la superficie di riferimento alla quale applicare lindice fondiario di mq 3.500. Modalit di intervento SUE o IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.04, 8.05: PROGRAMMI COMPLESSI E SERVIZI A RASARIO

S16

Usi ammessi

MIX R, con destinazione principale a edilizia residenziale pubblica

Parametri e prescrizioni di V max = mc 18.700 intervento Il progetto urbanistico dovr definire in modo compiuto gli interventi relativi alle attrezzature e agli spazi pubblici previsti allinterno dellambito. Per gli interventi 8.04 - Vignale e 8.05 Rasario prescritto il divieto della tombinatura, il rispetto dellalveo demaniale del corso dacqua e della sua fascia, pur ammettendone lo spostamento a pari condizioni nellambito del lotto. Modalit di intervento SUE di iniziativa pubblica.

Scheda dellambito PRUSST 8.04, 8.05: PROGRAMMI COMPLESSI E SERVIZI A RIZZOTTAGLIA

S17

Usi ammessi

MIX R, con destinazione principale a edilizia residenziale pubblica

Parametri e prescrizioni di V max = mc 25.200 intervento Il progetto urbanistico dovr definire in modo compiuto gli interventi relativi alle attrezzature e agli spazi pubblici previsti allinterno dellambito. Modalit di intervento SUE di iniziativa pubblica.

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.52, 8.56, 8.57, 8.58, 8.59, 8.61: RECUPERO CASCINE STORICHE (BERTONA, NUZZI, LUINA, CORTENOVA, DOMINIONA, AVOGADRO) Usi ammessi A, B1, C3.3, E nei limiti derivanti dal rispetto dei vincoli sovraordinati

S18

Parametri e prescrizioni di Sul max derivante dalla sommatoria di: intervento - interventi di recupero degli edifici di valore storico e testimoniale in applicazione dellart. 19.2 lettere a, b, c, e. - recupero del volume proveniente dalla demolizione degli edifici privi di valore per ricostituire la organicit dellimpianto tipologico originario e caratterizzante lambiente rurale. - Per il ricovero degli automezzi ammesso lutilizzo dei fabbricati esistenti a destinazione extra residenziale. - Gli interventi di recupero sono ammessi mediante interventi di restauro e risanamento conservativo per le parti vincolate dal D.Lgs. 42/2004 e per le parti ritenute di pregio dagli strumenti di pianificazione sovraordinata, ristrutturazione edilizia di tipo A ai sensi della Circolare P.G.R. n. 5/SG/URB del 27.04.1984 per gli altri fabbricati con obbligo di mantenerne la sagoma esistente, divieto di realizzare nuovi balconi e obbligo di mantenere le aperture dei prospetti con taglio verticale e/o, nel caso di recupero di casseri, con interventi che consentano la leggibilit della struttura originaria. I piccoli fabbricati non caratterizzanti limpianto tipologico e che si configurano come superfetazioni o aggiunte deturpanti lunit tipologica del manufatto, devono essere demoliti. inoltre prescritto: - per la cascina Avogadro fatto divieto di movimenti di terra e di realizzazione di interventi finalizzati ad acquacoltura e pesca sportiva; - per la cascina Bertona e la cascina Cortenova lintervento di recupero ammesso limitatamente alla cascina storica con obbligo di mantenimento della tipologia esistente, senza incrementi volumetrici; - per la cascina Nuzzi e la cascina Dominiona lobbligo del mantenimento delle speci arboree esistenti che costituiscono elemento di connotazione del paesaggio agrario esistente; Modalit di intervento IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.62, 8.75a: ATTREZZATURE SOCIOSANITARIE E ASSISTENZIALI (SOLIDARIETAS S.r.l.) Usi ammessi C3.4,C3.2

S19

Parametri e prescrizioni di Rc = 50% di Sf intervento S.U.L. = 1 mq/mq Verde privato: almeno 1/3 della S.f. Parcheggi pertinenziali: 4/10 della S.U. Previsioni di alberature e movimenti terra per mitigare gli impatti visivi dei nuovi fabbricati e del parcheggio in coerenza con quanto previsto dal Piano Paesistico Terrazzo Novara-Vespolate. In particolare comunque sempre vietato eseguire consistenti modifiche allandamento superficiale del suolo con scavi e riporti, in ossequio a quanto previsto allart. 12, comma 5 delle NTA del Piano Paesistico citato. Dovr altres essere previsto lossequio allart. 14, comma 8 delle NTA del Piano Paesistico relativamente allindice di compensazione che non potr essere inferiore a 0,25 ml/mc o a 0,50 mq/mc Modalit di intervento IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito PRUSST 8.64, 8.65, 8.66: RIQUALIFICAZIONE AREA AGOGNA INSEDIAMENTO COMMERCIALE EX ENTE RISI

S20

Usi prescritti

C1.1, C1.2, C1.4, C3.12, C3.14

Parametri e prescrizioni di Demolizione e nuova costruzione con SUL pari a quella intervento preesistente. Tra le opere di urbanizzazione a servizio dellintervento deve essere compreso il completamento della viabilit primaria interquartiere. Per gli interventi 8.53 e 8.65 lo strumento urbanistico esecutivo dovr prevedere significativi elementi di mitigazione delle aree a parcheggio da attuarsi mediante linserimento di verde ed alberature adeguate, nonch la sistemazione naturalistica delle aree circostanti con nuove piantumazioni. Modalit di intervento SUE

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito AMPLIAMENTO ATTIVITA PRODUTTIVE ESISTENTI A LUMELLOGNO

S21

Usi ammessi

MIX P1

Parametri e prescrizioni di Ut = 1 mq/mq intervento Lintervento pu essere assentito soltanto se destinato alla riorganizzazione e lo sviluppo delle attivit insediate nel tessuto produttivo esistente adiacente a sud senza linserimento di nuove unit produttive.

Modalit di intervento

IEU

Scheda dellambito AMPLIAMENTO ATTIVITA PRODUTTIVA ESISTENTE NEL QUARTIERE SANTA RITA Usi ammessi MIX P1

S22

Parametri e prescrizioni di Lintervento ammissibile soltanto in quanto destinato alla intervento riorganizzazione e lo sviluppo dellinsediamento produttivo esistente escludendo linsediamento di nuove unit produttive. Tale impegno dovr essere espresso in sede di convenzione di strumento urbanistico esecutivo e osservato per la vigenza dello stesso. Lintervento di ampliamento, che non potr superare il 30% della Sul esistente, dovr prevedere la complessiva riqualificazione dellarea e degli edifici esistenti, con particolare attenzione al recupero e alla valorizzazione dellarcheologia industriale ai sensi dellart. 24 della Legge Regionale 56/77 ed alla sistemazione a verde dei fronti verso strada. Lampliamento dovr essere realizzato nella porzione sudovest dellAmbito. Le aree a standard dovranno essere attrezzate nel rispetto di quanto previsto dalla SA34 del PTROT e piantumate con essenze autoctone ad alto fusto, atte a costituire un filtro del margine edificato a contatto ed a definizione dellarea agricola Modalit di intervento SUE

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito ATTIVITA COMMERCIALE ESISTENTE A OLENGO

S23

Usi ammessi

C1.2, C1.3, c1.4, c1.5

Parametri e prescrizioni di Ut = 0,5 mq/mq intervento Lintervento dovr prevedere gli standard di norma per lintero ambito, ivi compresi quelli relativi allinsediamento esistente.

Modalit di intervento

IEU.

Scheda dellambito RIQUALIFICAZIONE URBANA A SAN ROCCO

S24

Usi ammessi

MIX R

Parametri e prescrizioni di It = 1,5 mc/mq di cui 0,5 mc/mq per edilizia residenziale intervento pubblica. H max = m 16.50 Gli standard di norma saranno ubicati prevalentemente su Via Gibellini.

Modalit di intervento

SUE

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito ATTIVITA PRODUTTIVE IN CORSO TRIESTE

S26

Usi ammessi

MIX P1

Parametri e prescrizioni di Ut = 0,5 mq/mq intervento Lintervento dovr prevedere la messa in sicurezza dellaccesso veicolare alla zona e la cessione delle aree destinate alla viabilit prevista dal piano. E prescritta la sistemazione a verde di mitigazione ambientale dellarea di rispetto della viabilit previste dal piano e di unarea di profondit media non inferiore a m 10 lungo il confine con la roggia Mora.

Modalit di intervento

IEU

Scheda dellambito RECUPERO ATTIVITA DISMESSA A OLENGO

S27

Usi ammessi

A, C1.1 e C1.2 per esercizi di vicinato, C1.3, C1.4, C1.5, C1.6. C.2.

Parametri e prescrizioni di Sul massima consentita: intervento - per gli usi A, pari alla Sul abitativa esistente - per gli altri usi, pari alla Sul esistente destinata a stoccaggio e distribuzione merci. H max = m 10.50.

Modalit di intervento

IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011

Scheda dellambito ATTREZZATURE SOCIOSANITARIE E ASSISTENZIALI (NUOVA ASSISTENZA SOCIETA COOP. SOCIALE ONLUS)

S28

Usi prescritti

C3.4 C3.2

Parametri e prescrizioni Rc = 50% di Sf di intervento S.U.L. = 1 mq/mq Verde privato: almeno 1/3 della S.f. Parcheggi pertinenziali: 4/10 della S.U.

Modalit di intervento

IEU

Servizio Pianificazione Urbanistica Agosto 2011