Sei sulla pagina 1di 9

Droga a Francofonte Patteggia un uomo che coltivava fumo

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Cavallino di ritorno Pachinese patteggia la pena


A pagina sette e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

mercoled 15 maggio Anno N. 113 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 marzo 2012 2013 Anno XXV XXVI N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Il futuro nel vento


Erg annuncia investimenti nelleolico
La Erg annuncia investimenti
nel settore eolico e delle energie alternative. Ma non manca il rammarico per loccasione sciupata del rigassificatore, in parte mitigata dalla cessione della raffineria Isab di Priolo Gargallo alla Lukoil. Sono questi i principali temi affrontati ed approfonditi nel corso dellincontro tra la dirigenza della Erg ed i giornalisti siracusani, che si svolto lo scorso fine settimana a Serralunga dAlba in provincia di Cuneo. Il patron della Erg, Edoardo Garrone ha spiegato i termini della questione indicando la strada che lazienda intende percorrere per lo sviluppo.
Nel paginone

Politica

Garrone: Sciupati 20 milioni per progettare il Rigassificatore

Gli edili sabato in corteo

ECONOMIA

Per un rilancio dellEdilizia il Sindacato degli Edili di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per sabato prossimo una manifestazione cittadina a Lentini per chiedere al Governo regionale siciliano: di sbloccare i fondi gi stanziati per consentire ai comuni della provincia di indire le gare di appalto e far diventare cantieri e quindi lavoro le numerose opere pubbliche gi finanziate. La manifestazione inizier alle ore 9.30 da Piazza del Popolo, da dove partir un corteo che si concluder a Piazza Umberto, dove dal palco interverranno i dirigenti sindacali. La mobilitazione parte da Lentini perch uno dei comuni con il pi alto numero di edili senza lavoro 400 lavoratori .
A pagina tre

Rientro ricco di soddisfazioni,

Vigili fuoco quegli abili nuotatori

Crocetta continua il modello del tiranno Lombardo

A conclusione dellincontro con il presidente della Regione Ro-

e medaglie, per la squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Siracusa che ha partecipato, dal 10 al 12 maggio.
A pagina quindici

sario Crocetta e la giunta regionale il Presidente Bono ha dichiarato: Sono rimasto sinceramente scosso dai contenuti emersi nellincontro e, soprattutto, dalle prospettive che ne derivano per la Sicilia. Nel corso del mio intervento, ho cercato di individuare percorsi per affrontare alcune delle pi gravi problematiche economiche, ed in particolare ho sollevato il problema delle difficolt sia per gli enti locali che per le imprese di accesso al credito.
A pagina cinque

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

15 MAGGIO 2013, MERCOLED

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

19/05/2013
LE VENDITE GIUDIZIARIE

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

15 maggio 2013, mercoled

Edili in difficolt Sabato in corteo


Per un rilancio dellEdilizia il Sindacato degli Edili di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per sabato prossimo una manifestazione cittadina a Lentini per chiedere al Governo regionale siciliano: di sbloccare i fondi gi stanziati per consentire ai comuni della provincia di indire le gare di appalto e far diventare cantieri e quindi lavoro le numerose opere pubbliche gi finanziate. La manifestazione inizier alle ore 9.30 da Piazza del Popolo, da dove partir un corteo che si concluder a Piazza Umberto, dove dal palco interverranno i dirigenti sindacali. La mobilitazione parte da Lentini perch uno dei comuni con il pi alto numero di edili senza lavoro 400 lavoratori che diventano oltre 600 se il calcolo lo allarghiamo agli altri comuni del triangolo, Carlentini e Francofonte. Lentini anche il comune dove sono concentrati numerosi progetti gi finanziati che aspettano di essere sbloccati dalla Regione. Quello dellEdilizia uno dei settori che pi degli altri sta risentendo della Crisi che ormai da 5 anni sta perdendo numeri importanti di addetti basti pensare che dal 2008 ad oggi nella nostra provincia si sono persi oltre 4000 posti di lavoro, ed oltre 500 aziende

www.astetribunale.com

La manifestazione unitaria prevista a Lentini, citt simbolo di un settore in grave crisi occupazionale

INSERZIONI GRATUITE
VENDESI IMMOBILI PIZZUTA, VIA FLEMING, nuova costruzione, app.to quadrivani in piccolissimo condominio, posto al 2 piano, termo/ascensorato. 190.000,00 con possibilit garage. (RIF. 1808) Tel. 335/7762739 FLORIDIA, CORSO V. EMANULELE , basso comm.le di circa 65 mq. Ottimo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: C (RIF. 2523) Tel. 335/7762739

VIA ARNO , tot. ristR. nel 2009, appartamento composto da 5 vani + servizi. Prezzo ribassato a 135.000,00. In C.E.: G (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZAADDA, in Resid., 1 piano, ideale per uso

ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 tratt. C.E.: G (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indip., central., villa di nuova costr. su 650 mq di terreno 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture

di prima scelta. Prezzo 345.000. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico composto da 4 vani + servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo ribassato

180.000,00. Ottimo lo stato. Possibilit garage. In C.E.: G (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIAZZA MARCONI , pan., vista mare, in ottimo contesto, ascensorato, tot. ristr., attico, 2 vani + servizi + livelterrazzo di mq

Procedura esecutiva immobiliare iscritta al n420/09 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Si rende noto che il 02/07/2013, alle ore 12:00, presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via Gioberti n5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA, professionista delegato giusta ordinanza del G.E. del 13.04.11, avr luogo la vendita senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 04/07/2013, alle ore 12:00, avr luogo la vendita con incanto del seguente immobile: 1. piena propriet di appartamento in villetta ubicata ad Avola (SR), Via Vespri Siciliani n.6 ( ex V.le Lido n. 79/bis) piano primo, censito al N.C.T. al foglio 51, p.lla 1389, sub. 2, cat. A/7 classe 2, cons. 8,5 vani, avente superficie complessiva di mq. 173,85; Prezzo base lotto: 184.200,00. Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni, pertinenze, attive e passive, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nella relazione di stima. Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto, per partecipare dovr depositare in busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n5/B, entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, una cauzione pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al professionista delegato, salvo conguaglio. Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr depositare dichiarazione in bollo contenente lindicazione del prezzo, del tempo e del modo di pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto, per partecipare dovr depositare entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al professionista delegato, salvo conguaglio. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 10.000,00 Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg.60 dallaggiudicazione. La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito www. astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie. it o presso lo studio del professionista delegato (tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved, dalle 17:00 alle 20:00. Siracusa, l 14 maggio 2013 IL PROFESSIONISTA DELEGATO Avv. Omar GIARDINA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Procedura esecutiva immobiliare n.113/2009 R.G.E. LAvv. Antonella Leone, con studio in Palazzolo Acreide, Via Carlo Alberto n. 31, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni, con ordinanza depositata il 21/02/2011, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si venderanno il 05/07/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 12/07/2013, ore 12:00, con incanto, i seguenti beni: Fabbricato per civile abitazione ubicato tra piano seminterrato e piano terra, composto al piano seminterrato da un garage di mq. 62 circa ed al piano terra da un appartamento composto da 5 vani ed accessori, con annesso terreno di pertinenza di mq. 366 circa, compresa larea edificata, in Floridia (SR), Viale Turati n. 15, nel NCEU foglio 19, part. 1245 sub. 1, vani 6,5, cat. A/2 (lappartamento); foglio 19, particella 1245 sub 2, mq. 62, cat. C6 (il garage). Prezzo base, 61.100,00 Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nella relazione di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12:00 del 04/07/2013 per la vendita senza incanto ed entro le ore 12.00 del 11/07/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito in . 4.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (3391359378). Siracusa, l 21/02/2013 Il Professionista Delegato Avv. Antonella Leone

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Procedimento civile n. 906/2009 R.G. LAvv. Girolamo Venturella, con studio in Siracusa, v.le Santa Panagia n. 136/L, delegato dal Giudice Dott. Salvatore Leuzzi, con ordinanza del 04/06/2010, alla vendita ex art. 788 c.p.c. del compendio pignorato pro indiviso nella procedura esecutiva immobiliare n. 134/2005 R.G.E., AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si venderanno l11/07/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 18/07/2013, ore 12:00, i seguenti beni: Lotto 1: Appartamento in Lentini, via Federico di Svevia n. 15, piano III, riportato allN.C.E.U. al fg. 68, p.lla 996 sub 41. Prezzo base, ribassato per la terza volta di , pari ad . 46.195,31. Lotto 2: Garage in Lentini, con accesso collettivo dalle vie Euripide n. 18 e da via Eschilo n. 11, piano T, riportato allN.C.E.U. al fg. 68, p.lla 996 sub 12. Prezzo base, ribassato per la terza volta di , pari ad . 6.252,18. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nelle relazioni di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12 del giorno antecedente la vendita, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito per entrambi i lotti in . 1.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (0931.1851341 - 3475841678).

In foto, Mimmo Bellinvia, Severina Corallo e Paolo Gallo.

sono state chiuse e gran parte di quelle rimaste hanno fortemente ridotto gli organici.

Dalla crisi delledilizia si pu uscire rapidamente sbloccando gli investimenti nelle infrastrutture

portuali ferroviarie stradali e autostradali a partire dellammodernamento della strada statale

Catania - Ragusa altamente a rischio, cosi come i 3 lotti del tratto autostradale Siracusa -Gela

Sit in unitario per rinnovare la piena solidariet alla dottoressa Rosaria Garufi, il funzionario del Comune di Siracusa vittima di unaggressione nei pressi degli uffici della Solidariet sociale in via Italia 103. I segretari generali Paolo Zappulla, Paolo Sanzaro e Stefano Munaf, insieme alle segreterie della Funzione Pubblica e dei Pensionati si ritroveranno domani, mercoled 15 maggio, a partire dalle ore 11, sotto la Prefettura di Siracusa in piazza Archimede. un modo per mostrare vicinanza al funzionario aggredito e a tutti i dipendenti comunali hanno dichiarato e loccasione per condannare te questa deriva sociale.

Solidariet alla Garufi: oggi il sit-in

Siracusa, l 04/05/2013 Il Professionista Delegato Avv. Girolamo Venturella

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Airliquide annuncia tagli Lavoratori in agitazione


Priolo, se davvero dovessero realizzarsi i pesanti tagli previsti. Dubbi e domande che, sostengono i due Segretari, non possono trovare risposte in una sede nazionale, ma che necessitano invece di un incontro nel sito siracusano. Proprio in questa direzione e con questo obiettivo Di Luciano e Bottaro, hanno ottenuto che prima dellapertura della procedura di mobilit, annunciata dallazienda, i vertici aziendali incontrino le organizzazioni sindacali territoriali e le RSU aziendali. Incontro fissato per la mattinata del 16 Maggio presso lo stesso stabilimento di Priolo. Per dare il messaggio che niente deciso e che tanti e forti sono i dubbi su questo piano riorganizzativo, come prima azione di mobilitazione stato dichiarato il blocco degli orari straordinari e delle flessibilit concordate, riservandosi inoltre la possibilit, di ulteriori e pi forti azioni di protesta che se necessario coinvolgano anche le 2 centrali di Air Liquide presenti nel nostro territorio.

14 maggio 2013, marted

15 maggio 2013, mercoled

in sede di Assolombarda tra la societ Air Liquide e le strutture Nazionali e Territoriali di Filctem CGIL, Femca CISL e Uiltec UIL e tutte le RSU di sito. Largomento era il piano riorganizzativo presentato dalla societ e tutte le azioni in programma per risollevare le sorti del settore Industrial Merchant di Air Liquide, quello cio relativo alla produzione e vendita di gas industriali in bombole, colpito in modo significativo dalla crisi, dovuta, a detta aziendale da una contrazione del mercato insieme ad una sempre pi forte concorrenza. Varie le azioni previste dalla azienda, ma quelle che pi preoccupano le organizzazioni sindacali sono quelle da cui deriverebbero circa 210 esuberi su tutto il territorio nazionale, su una popolazione aziendale di poco pi di 1000 lavoratori. Anche a Siracusa, limpatto sulla forza lavoro notevole, secondo i piani aziendali infatti, sarebbero 10 su 30 totali le posizioni da tagliare nella Unit Operativa con sede a Priolo Gargallo. Esuberi scaturiti dalla centralizzazione delle attivit di collaudo bombole a Trevenzuolo (Verona), oltre ad altre considerazioni tutte molto aleatorie secondo il quale il sito di Priolo non ritenuto efficiente se paragonato al altri siti similari della stessa societ. Quali sono per i parametri presi a riferimento per sollevare questo problema di efficienza, al momento non dato sapere. I Segretari Provinciali di Filctem CGIL e Uiltec UIL, rispettivamente Luigi Di Luciano e Andrea Bottaro, hanno in quella sede espresso tutti i loro dubbi su un piano che ritengono solo ed esclusivamente incentrato sul taglio del personale, e che non fa in alcun modo intravedere soluzioni diverse per aggredire il mercato e riconquistarne maggiori spazi. Ancora una volta, la scelta fatta dalle societ, sostengono i due Segretari, quella pi semplice e pi breve per le aziende, tagliare i costi fissi dovuti al costo del personale. Molti sono i dubbi sollevati dai due dirigenti sindacali, dubbi e domande che al momento rimangono senza risposta sulla sostenibilit delle attivit e sul futuro dellUnit Operativa di

Si tenuto a Milano un incontro

Le organizzazioni sindacalio hanno intenzione di vederci chiaro sul futuro dello stabilimento di Priolo Gargallo In lista Pd Castelluccio e Pappalardo

Crocetta continua il modello Lombardo


A
conclusione dellincontro con il presidente della Regione Rosario Crocetta e la giunta regionale il Presidente Bono ha dichiarato: Sono rimasto sinceramente scosso dai contenuti emersi nellincontro e, soprattutto, dalle prospettive che ne derivano per la Sicilia. Nel corso del mio intervento, ho cercato di individuare percorsi per affrontare alcune delle pi gravi problematiche economiche, ed in particolare ho sollevato il problema delle difficolt sia per gli enti locali che per le imprese di accesso al credito, ed in particolare ho sollecitato il governo della Regione di avvalersi delle sue specifiche competenze autonomistiche in materia per ottenere un diverso e pi aperto atteggiamento del sistema creditizio siciliano nei confronti degli operatori economici dellIsola, perch senza credito non c sviluppo. Ma nessun componente del governo ha raccolto la mia sollecitazione. Il secondo argomento ha riguardato i fondi strutturali europei, per i quali a fronte del totale fallimento dellutilizzo di quelli relativi al periodo 2007-13, ho eccepito che appare paradossale affrontare, come se nulla fosse, il tema dellutilizzo di quelli relativi al 2014-20. Ho sostenuto che se non si individuano e rimuovono i burocrati ed i politici responsabili dellennesimo fallimento nellutilizzo dei fondi UE, si ripeter fatalmente la stessa dbacle anche per la spesa di quelli futuri. Neanche in questo caso il governo ha risposto, e soprattutto pare che tutti sono rimasti al loro posto! Per quanto riguarda la Finanziaria regionale ho contestato al governatore Crocetta che non c un solo euro destinato allo sviluppo ma soprattutto ho chiesto rispetto. E infatti necessario che la Regione abbia rispetto delle altre entit istituzionali, dalle Province ai Comuni, e che siano evitati i giochi di prestigio come quelli fatti sulladdizionale dellenergia elettrica, che spetta per legge alle Province e di cui la Regione si invece illegittimamente appropriata con lultima Finanziaria. Nel caso della Provincia di Siracusa parliamo di una cifra di 4,5 milioni di euro. Mi chiedo in quale altra parte del mondo consentito ad un ente pubblico di cannibalizzare i bilanci degli altri Enti per scaricare le proprie difficolt. Le Province non sono il bancomat della Regione, come non sono la sua controparte. Per questo ho invitato il Governo regionale a rispettare i patti, perch non possibile che eroghi sussidi e stipendi a centinaia di migliaia

Critico lintervento del presidente della Provincia regionale dopo la riunione di luned della Giunta regionale a Siracusa

Prestigiacomo Crocetta basta pi promesse

Le cronache dei giornali di

amministrative

Questa la composizione delle prime due liste di candidati al Consiglio

Ecco lelenco delle prime tre liste di candidati

comunale di Siracusa, presentate allufficio elettorale. Oggi a mezzogiorno la scadenza dei termini per la opresentazione di tutte le liste e dei candidati a sindaco Lista 1: Pronti al Cambiamento Santi Pane, Sebastiano Aglian, Alessio Agostino, Salvatore Alberto detto Salvo, Giuseppe liffi, Stefania Altavilla, Armando Attin, Michele Bianca, Eraldo Blarasin, Vittorio Broussard, Matilde Cappellani, Maria Comncetta Carani, Simona Carianni, Rosario Caruso, Angela Corsaro, Quintino Costa, Ilenia DAgata, Maria Di Fede detta Teresa, Cristina Di Stefano, Amanda Franz, Carmelo Germiglio, Gianfranco La Rosa, Gaetana Malfa, Fabrizio Messana, Stefano Midolo, Luigi Mirabella, Marco Mirto, Pietro Moscuzza, Silvia Nobile, Andrea Paganucci, Vincenza Pilade detta Enza, Michele Regina, Giuseppe Rossitto, Sngela Sarta detta Larita, Fortinata Schiavone detta Nadia, Raffaele Scollo, Giovanna Scribano, Adriana Sillitti, Antonino Urso e Giovanni Vinci. Lista 2: Siracusa Volta Pagina Giuseppe La Torre detto Pucci, Giovanni Andronico detto Gianni, Giada Avallone, Federica Bonanno, Antonio Bordieri, Carmelo Bramante, Ivana Buono, Giorgia Castellino, Pierluigi Chimirri, Gabriela Ciocan, Luigi Cotzia, Rosa Cutli detta Rossella, Francesco De Pasquale, Luciantonella Fontana, Salvatore Furn, Flora Genovese detta Liz, Antonio Girotti, Vincenzo Guarnera, Walter Iann, Valeria Impelluso, Emanuele La Spada detto Elio, Marcella Migliore, Stefania Micella, Mario Orecchia, Claudio Piazzese, Antonino Raffa, Massimiliano Russo, Danilo Salemi, Marcello Salerno, Carlo Simeone, Angela Spicuglia, Vincenzo Susino, Rosa Vetrano detta Rosa Maria, Emiliano Vinci, Carmelo Zavatteri. Lista 3: Lista Mangiafico Massimiliano Adamo detto Massimo, Maria Pia Ballarino, Rosario Basile, Angelo Benedetto, Carlo Castello, Domenico Colella, Antonella Cosentino, Giuseppe De Grande detto Cicero, Paolo DellArte, Emanuele Di Martino, Alessia DOttavi, Stefano Elia detto Danilo, Dimitri Fontana Del Vecchio, Luca Calvagno, Gabriella Guarnotta, Sebatiano Guerriero detto Nuccio, Antonino Lentinello, Stefania Leone, Anna Mamo, Sebastiano Mangiafico, Carmela Mazzara, Giuseppina Mistretta detta Gisella, Massimiliano Napoli, Pietro Nudo detto Giampiero, Giuseppe Piazza detto Peppe, Federico Pera, Francesco Pontillo, Simona Princiotta, Gioacchino Puccia, Salvagtore Ricco Galluzzo detto Ricco, Luca Ruaro, Gabriella Scalas, Roberto Scariolo, Sebastiana Scirpo, Salvatore Speranza, Andrea Spicuglia, Cinzia Tuccio, Concetta Vinci detta Cetty, Osvaldo Lopes e Lucia Pulvirenti.

Presentata la candidatura del consigliere comunale uscente Carmen Castelluccio e dellarchitetto Francesco Pappalardo, entrambi nella lista del Pd in Consiglio comunale. I due, condividendo i 10 impegni del candidato a sindaco della coalizione di centro sinistra, Giancarlo Garozzo, e nellottica di una citt intelligente, consapevoli che: la collaborazione essenziale per il successo la condivisione delle informazioni indispensabile le azioni basate sui fatti sono fondamentali il cambiamento dei comportamenti necessario E considerato che tutto ci produce una ricaduta non indifferente sulleconomia del nostro territorio, offrendo un Marchio Siracusa forte, si fanno promotori e portavoce delle seguenti proposte Attivare una rubrica assessoriale sulla trasparenza, la partecipazione e la qualit dei servizi, con uno strettissimo protagonismo della societ civile. Istituire il registro delle unioni civili per tutte le persone conviventi legate da vincoli affettivi ed economici che non sono sposate o sono impossibilit a farlo. Destinare maggiori risorse del bilancio comunale per: pi posti negli asili nido pubblici, pi sostegno allaffido eterofamiliare, pi interventi a sostegno delle famiglie in difficolt e delle tante situazioni di disagio sociale ed economico. Sviluppare campagne informative e azioni concrete e durature: contro lomofobia e la violenza alle donne, per i diritti dei bambini e il protagonismo civico dei giovani. Realizzare le Casa delle associazioni utilizzando locali pubblici, per ospitare e fornire servizi alle tante associazioni e volontari presenti in citt, attivando una reale animazione del territorio.

In foto, la riunione della Giunta Crocetta a Siracusa.

di persone e che invece da due anni e mezzo non paghi la quota, il sessanta per cento, dello stipendio dei dipendenti provinciali ex articolisti gi stabilizzati, e che per legge un suo onere diretto. Dai vari interventi del presidente Crocetta e dei suoi assessori, con qualche lodevole eccezione, invece emersa unesaltazione di una presunta azione di governo rivoluzionaria e salvifica che purtroppo per noi, non esiste; mentre appaiono sempre pi inquietanti le conseguenze delle scelte finora adottate, specie con la Finanziaria regionale, che non a caso stata amputata per oltre un terzo degli articoli approvati dalle impugnative del Commissario dello Stato. Ma laspetto pi grave emerso dagli interventi stata la conferma della mancanza di seppure minime strategie per favorire lo sviluppo, gli investimenti e il lavoro produttivo e, al contrario, la disarmante rappresentazione di una Regione che sta affondando in un oceano di assistenzialismo senza speranza. Una visione che confonde il ruolo della Regione con quello della Caritas e fa finta di non sapere che, per ogni stipendio e salario assistenziale erogato, viene negato il diritto al lavoro produttivo e quindi al futuro ad un altro siciliano, condannando lIsola al sottosviluppo e al puro parassitismo. Se questo il risultato del Modello Crocetta, non si sa rispetto a cosa si dovrebbe distinguere dal Modello Lombardo e quindi, a tutti i siciliani non assistiti non resta altro che gridare: Si salvi chi pu.

La volont del Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta di aprire a Siracusa un tavolo tecnico con gli esponenti delle associazioni di categoria, dei sindacati, dei sindaci della provincia, dellASP e delle associazioni antiracket e ambientaliste e dellUSP un segnale chiaro dellattenzione che il governo regionale pone sulla nostra citt e sulla nostra provincia. Cos Giancarlo Garozzo, candidato sindaco a Siracusa alle elezioni amministrative di giugno 2013 per il centrosinistra. Il merito della realizzazione di tale progetto deve andare allAssessore ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata. Grazie alla sua azione politica, Siracusa ha finalmente un autorevole esponente che ha a cuore il bene della citt e dei suoi cittadini. Chiederemo che ci vengano forniti i dati emersi dal Tavolo Tecnico prosegue Garozzo cos avremo la possibilit di confrontarci con le istanze degli operatori della provincia di Siracusa: riscontriamo gi problematiche molto serie ma, allo stesso tempo, percepiamo la grande volont di fare, di tirarsi fuori da una crisi economica che colpisce la Sicilia e tutti i suoi comuni. Sar compito della nuova Giunta Comunale discutere insieme al Governo Regionale, le soluzioni e le politiche pi adatte a rilanciare una stagione di rinnovamento che possa portare sviluppo economico e culturale, che permetta a Siracusa di uscire dalla zona buia in cui stata relegata dalle ultime amministrazioni comunali.

oggi ci descrivono una Sicilia che vive una condizione drammatica. Lo afferma la parlamentare nazionale siracusana, Stefania Prestigiacomo, che interviene sulla recente visita del Governatore a Siracusa per incontrare amministratori ed imprenditori. Il presidente della Regione - dice Prestigiacomo - forse ancora non si reso conto che amministrare una Regione non come amministrare una citt. Laccoglienza ricevuta a Siracusa il segnale di uninsofferenza che accomuna tutti i siciliani: in piazza cerano i dipendenti delle Province di Siracusa e Ragusa, i lavoratori della formazione professionale ed i precari licenziati dallAst. Ed anche gli attivisti No Muos. A poco servono le rassicurazioni. Purtroppo tutti i settori sono alla deriva. Penso alla sanit, ma soprattutto alla possibilit di garantire i servizi socio assistenziali alle fasce pi deboli. E non dimentichiamo quel cofinanziamento regionale per lautostrada Siracusa Gela. Unopera fondamentale per la Sicilia: tutto pronto ma Crocetta non trova mai il tempo per firmare il decreto bloccando lo sviluppo e tagliando le speranze alle imprese edili. Un Crocetta contestato e sotto assedio come racconta oggi Mario Barresi su La Sicilia, pi attento alle apparizioni televisive che alle esigenze dei lavoratori come spiega Aldo Mantineo sulla Gazzetta del Sud, accusato di essere un traditore ed una delusione perfetta come scrive Gaspare Urso sul Giornale di Sicilia. I Comuni domani celebreranno la festa dellAutonomia siciliana con le bandiere a mezzasta. Perch anche i sindaci sono in rivolta, in stato di agitazione per i tagli alla Finanziaria regionale, e lanciano lallarme alle Prefetture dellIsola per lo stato di allarme sociale. Forse giunto il momento per Crocetta di fare un mea culpa, e piuttosto che annunciare rivoluzioni copernicane, cominciare a fare qualche passo concreto, anche piccolo. Non gli daremo fiducia, ma almeno potremo apprezzare lo sforzo.

Droga a Francofonte Patteggia un 48enne

15 maggio 2013, mercoled

E stata stralciata la posizione

Coinvolto nelloperazione Idria, ricorso al rito alternativo per avere coltivato numerose piantine di marijuana in un terremo ripido
muffarsi e passare inosservati alla presenza delle vedette, che avevano il compito di allertare i loro amici al minimo movimento sospetto da parte delle forze dellordine, si travestivano da giardinieri, quando non da netturbini e persino da operatori dellEnel. Dalle indagini emerso che i quantitativi di droga spacciati si aggiravano sui quattro chili a settimana per un incasso complessivo di circa 40 mila euro, visto che ogni singola dose di marijuana o di hascisc veniva pagata dai 2 euro e 50 centesimi ai 5 euro. Non vi sarebbe alcun collegamento tra i singoli spacciatori al minuto e la criminalit organizzata, anche se potrebbe anche esserci un tacito accordo per avviare lattivit di diffusione delle droghe leggere sul territorio. Significativo anche il sequestro di diverse piante di marijuana, che venivano coltivate in un terreno ripido ed impervio alla periferia di Francofonte, a ridosso del letto di un fiume.

Era stato arrestato un anno fa insieme ad altre due persone nellambito delloperazione dei carabinieri denominata Barone
E ricorso al rito del

Cavallino di ritorno Pachinese patteggia

15 maggio 2013,mercoled

Minacci lex moglie A giudizio


Avrebbe
minacciato la ex moglie e danneggiato la vettura del suo nuovo compagno. Per tale motivo un solarinese era stato denunciato e adesso sar processato dinanzi al giudice unico del tribunale di Siracusa, Protagonista della vicenda giudiziaria Angelo Sudano di 45 anni, il quale, assistito dallavvocato Giuseppe Sena, si visto notificare dal Gip del tribunale, Alessandra Gigli, il decreto che dispone il giudizio. I fatti oggetto della contestazione si riferiscono al 24 maggio 2011 quando luomo stato denunciato dalla ex coniuge di averla minacciata in pi circostanze ma quel che peggio di avere danneggiato lautomobile delluomo con cui ora condivide la convivenza. Scattata la denuncia, ecco arrivare adesso il rinvio a giudizio per la prima udienza fissata il 12 dicembre prossimo.

giudiziaria di un francofontese, coinvolto nelloperazione antidroga denominata Idria, che ha portato allarresto da parte dei carabinieri di undici presunti spacciatori di sostanze stupefacenti. E stato il Gup del tribunale, Michele Consiglio, ad applicare a carico di Vittorio Amato di 48 anni la condanna ad un anno di reclusione e 3 mila euro di multa con la sospensione condizionale della pena. Amato, che ha affidato la propria difesa allavvocato Coletta Dinaro, accusato di avere coltivato numerose piantine di marijuana. Le immagini tratte dalle telecamere installate allinterno della villa comunale di Francofonte, danno il senso dellimpunit degli indagati, che agivano indisturbati dalla mattina alla sera, per poi continuare a spacciare nei locali pubblici limitrofi allo stesso parco giochi. Da quelle immagini possibile anche notare come attorno a questo gruppo di presunti spacciatori di hascisc e marijuana, quando non cocaina, giocavano i bambini accompagnati dai loro genitori. La denuncia, per, non scatta da quei genitori, che pure avranno notato movimenti strani attorno ai loro bimbi, quanto dallacme degli investigatori, che hanno registrato nel giro di pochi mesi una ventina di casi di assuntori di stupefacenti, che frequentavano la zona e che si sarebbero riforniti proprio da coloro che oggi sono indagati perch coinvolti a vario titolo nelloperazione Idria, cos denominata proprio per il nome che viene data alla villa comunale di Francofonte. Il luogo di incontro delle famiglie, il parco prescelto dai bambini per il loro divertimento, quindi, era stato battezzato da queste persone senza scrupoli, che spacciavano alla luce del sole, posizionando le singole dosi di droga in canestri per limmondizia, nei motorini ed in altri angoli della villa. Le indagini dei carabinieri della stazione di Francofonte, scattate nellaprile 2010 e coordinate dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, si sono avvalse di attrezzature tecnologiche, mentre gli stessi investigatori, per ca-

In foto, Vittorio Amato.

CRONACA

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobi-

Deteneva 11 dosi di marijuana Avolese patteggia la condanna


marijuana per complessivi 39 grammi di sostanza stupefacente. I militari, avendo avuto notizia che da alcuni giorni vi era una considerevole presenza di assuntori di sostanze stupefacenti nei pressi della sua abitazione, hanno effettuato una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire il quantitativo di marijuana ed un bilancino di precisione per il peso della sostanza.

le della Compagnia di Noto lo avevano arrestato nel maggio dello scorso anno, in possesso di marijuana. A distanza di un anno ricorso al rito del patteggiamento limputato alla sbarra. Ad applicare la condanna a 8 mesi di reclusione oltre al pagamento di 2 mila euro di multa, Rosario Cristian Anicito (nella foto a fianco), 28enne avolese, gi noto agli ambienti giudiziari per reati contro il patrimonio. Anicito, che stato difeso dallavvocato Natale Vaccarisi, era stato sorpreso dai militari dellArma in contrada Zuccara nel territorio avolese in possesso di undici dosi di

Falso: sessantanovenne patteggia la condanna

Ha patteggiato la condanna uno sciclitano,

residente a Siracusa, che doveva rispondere del reato di falso relativamente alla presunta assunzione di un badante extracomunitario. E stato il Gup Michele Consiglio ad avere applicato a carico di Angelo Drago di 69 anni, la condanna a4 mesi di reclusione con la sospensione cindizionale della pena. I fatti dei quali doveva rispondere si riferiscono al 21 gennaio 2010 quando limputato stato denunciato per avere dichiarato il falso relativamente allimpiego di un cittadino extracomunitario.

causa di difficolpatteggiamento un t economiche o di pachinese, arrestato particolari legami un anno fa insieme con il territorio, vead altre due persone, nivano effettuate le accusate a vario titoproposte di aiuto dal lo di estorsione. cosiddetto amico Fabio Baglieri di che, inserito nellor37 anni, assistito ganizzazione, partedallavvocato Giucipava allestorsione seppe Gurrieri, fingendosi un mero comparso ieri matintermediario. tina dinanzi al Gup Le indagini, effetdel tribunale, Alestuate nei mesi di sandra Gigli, che ha ottobre e novembre applicato la condan2011 tramite servina a 2 anni e 8 mesi zi di osservazione, di reclusione oltre controllo e pedinaal pagamento di una mento ed attivit multa pari a 666 anche di natura teceuro. nica, hanno consenBaglieri, insieme ad tito di ricostruire le Angioletto Calvo di responsabilit ed i 38 anni, Giovanni ruoli dei singoli sogAprile di 33, i quali getti nellorganizzahanno scelto strada In foto, Fabio Baglieri. zione del cosiddetto giudiziaria diversa, seguito della denun- Tiller conclusa nel dinamiche attuate cavallo di ritorno era accusato di avere cia di furto di un dicembre 2011 dalla dai presunti estor- imposto nella specimesso a segno una trattore effettuata Stazione Carabinieri sori e riscontrate fica occasione per 3 serie di furti di mezzi da un imprenditore di Rosolini con lar- dagli investigatori mila e 500 euro per agricoli con lintento agricolo e si pone resto di altri presun- sono le medesime la restituzione di un di spillare soldi ai quale prosecuzione ti autori di episodi infatti, dopo una at- trattore al legittimo legittimi proprietari ideale dellopera- estorsivi. tenta selezione delle proprietario, al quaper la loro restitu- zione denominata La metodologia e le vittime, scelte a le era stato sottratto.. zione. Le indagini dei carabinieri sono culminate allalba di ieri con larresto dei tre presunti autori delle estorsioni. Loperazione, denominata Barone scattata la mattina del 29 giugno dello scorso anno, quando i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno eseguito unordinanza di custodia cautelare a seguito di unattivit dindagine, portata a termine dal Nucleo Operativo e Radiomobile, che ha consentito dindividuare e bloccare un presunto gruppo dedito ad estorsioni effettuate a seguito di furto di mezzi agricoli nel comune di Noto. S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it Le indagini sono state avviate nel mese di ottobre 2011 a

Autosport

15 maggio 2013, mercoled

della Filctem Cgil di Siracusa. Alla riunione hanno partecipato il Segretario nazionale della chimica Marco Falcinelli, il segretario generale della filctem Sicilia Carmelo Diliberto e il segretario del settore industria della Cgil si Siracusa Roberto Alosi. Ha aperto i lavori il segretario generale della Filctem di Siracusa Mario Rizzuti che ha parlato della drammatica crisi industriale che investe lItalia. Nel 2012 hanno chiuso i battenti 104000 aziende. il livello della produzione industriale non era sceso mai cos basso dal 1990, infatti la produzione industriale ha registrato un netto calo sia del fatturato che degli ordinativi, scesi rispettivamente del 4,7% e del 7,9% su base annuale. Le cause che stanno alla base della deindustrializzazione nel nostro paese sono molteplici e vanno addebitate a pi fattori, intanto la mancanza appunto di una adeguata politica industriale, unita alla mancanza di politica energetica, poi la continua dismissione nella ricerca che unita alla delocalizzazione di molte aziende in altri paesi col miraggio del massimo profitto, concausa della perdita di competitivit del sistema paese, a proposito di aziende delocalizzate, da un p di tempo in alcuni settori che fanno parte del made in Italy, c una nuova moda, quella cio di utilizzare la manodopera straniera col costo pi basso direttamente nel nostro paese, infine ma non da meno la scarsa capacit di innovazione delle imprese italiane, che le ha trovate impreparate ad affrontare sia la globalizzazione spinta oltre il lecito, che questa interminabile crisi, infatti se non chiudono passano in mano straniera, che in molti casi per dopo avere acquisito il mercato della produzione in oggetto, chiudono ugualmente. La mancanza di politica industriale del Governo nazionale, unita a quella del Governo Siciliano e le mancate autorizzazioni, hanno fatto perdere allarea industriale siracusana ingenti investimenti privati e pubblici tra i quali i 778 milioni per la bonifica del territorio e i 900 del rigassificatore, investimenti che se attuati avrebbero non solo evitato lattuale deriva economica e occupazionale dellintera provincia, ma ci avrebbero consegnato unarea bonificata per nuovi insediamenti industriali e un apparato produttivo molto pi competitivo. Ancora oggi con lattenzione dovuta agli investimenti di Versalis sulla chimica, il completamento dellinvestimento sulla cogenerazione della Esso, linvestimento di Edison Gas, lannunciato inve-

Si svolto il Comitato Direttivo

Speranze di rilancio con investimenti russi

Lauspicio emerso dalla riunione del comitato direttivo della Filctem che ha tracciato il quadro della situazione

vita di Quartiere

15 maggio 2013, mercoled

Lartefice degli altorilievi che adornato lodierna sede della prefettura sar commemorato giorno 18 per iniziativa dell'associazione a lui intitolata

In foto, la riunione della Filctem.

stimento di Lukoil si potrebbe rilanciare lo sviluppo dellarea industriale siracusana che gioverebbe alleconomia e alloccupazione dellintera provincia. Invece, la preoccupazione forte perch continua a dilagare strumentalmente unidea antindustriale che messa in pratica continuer a sprecare occasioni di investimenti privati provocando ulteriore perdita econo-

mica e occupazionale. Proprio in questi giorni con lemendamento approvato nella finanziaria che riguarda laumento dal 10% al 20% sulle royalties, il Governo Regionale sta mettendo a rischio chiusura lintero apparato industriale dellisola, che lascer migliaia di lavoratori sulla strada, che andranno a ingrossare la massa degli ammortizzatori sociali, sui quali

il Governo Nazionale impegnato a trovare i fondi. Bisogna modificare latteggiamento nei confronti dellindustria dellisola, perch questa rappresenta una fetta importante delleconomia siciliana, quindi si devono creare le condizioni perch gli investimenti proposti vengano realizzati per fare partire leconomia e loccupazione di tutta la Sicilia.

CRONACA

E da rifare il processo a carico del professore Elio Rossitto, docente universitario di Economia politica accusato di aver chiesto alle studentessa prestazioni sessuale per promuoverle agli esami della sua materia. La quarta sezione del Tribunale presieduta da Michele Fichera ha accolto l'eccezione di nullita' presentata dai legali di Rossitto per un difetto di notifica nella fase della chiusura dell'indagine e nella fissazione dell'udienza preliminare. I giudici hanno pertanto rimesso gli atti all'ufficio del pubblico ministero Lina Trovato che adesso dovra' nuovamente ripartire dalla chiusura dell'indagine. Disposto lo stralcio della posizione dell'altro imputato Francesco Pergola, dipendente amministrativo dell'Universit. Rossitto, ex sindaco di Cassaro, sua citt natale, venne rinviato a giudizio per tentata concussione e tentata violenza sessuale ai danni di quattro studentesse che lo avevano denunciato, nell'ottobre 2009.

Prestazioni sessuali per la promozione Da rifare il processo al prof. Rossitto

Al centro, il professore Elio Rossitto.

a mattina del 18 maggio presso il museo Paolo Orsi, in onore di Salvo Monica stata organizzata dalla Societ Siracusana di Storia Patria una giornata di studi. Salvo Monica stato lo scultore che ha re alizzato le formelle che si trovano in piazza Archimede sulla facciata del palazzo del governo ex cassa centrale di Risparmio Vittorio Emanuele, ha vissuto a Siracusa per circa 75 anni e vi morto nel 2008. Cultore di filosofie eticoreligioso-spirituali, seguace della Antroposofia di Rudolf Steiner, vincitore della borsa di studio ha frequentato la Scuola d'Arte della Medaglia di Roma nel '37 e '38 e, nello stesso periodo, il corso di nudo presso l'Accademia di San Luca, ha conseguito la maturit artistica presso il liceo

Neapolis: Al museo Paolo Orsi si ricorder Salvo Monica


artistico di Palermo. Ritornato in Sicilia dopo la guerra, nella quale ha speso pi di cinque anni, dal 1944 al 1950 ha insegnato Scultura e Disegno presso la Scuola Statale d'Arte di Siracusa e poi, fino al 1978, Educazione Artistica nelle Scuole Medie Statali. Siracusa 2008). Nasce il 4 settembre del 1917 a Ispica, nel sud della Sicilia tra Ragusa e Siracusa. La casa natia si trova tra il paese e la campagna assolata, di fronte la bottega del padre, don 'Zulu, falegname e mastro bottaio. Frequenta la scuola elementare e fin da piccolo, come sempre succedeva nei paesi e nelle famiglie povere,va ad aiutare in bottega. La sua cultura si arricchisce, grazie alla frequenza nel convento di "Jesu" (Santa Maria del Ges), del frate "guardiano" padre Alberto Trigilia, di cui l'allievo prediletto e con cui studia per diventare terziario francescano. Nel 1935 gli Assenza si trasferiscono a Roma e Monica li raggiunge nel 1936. A Roma vive tre anni e vince, per meriti artistici, il concorso per entrare nella scuola dell'arte della medaglia (La Zecca). Nel '37 e nel '38 vince la borsa di studio e il primo premio alla zecca, nel 1938 frequenta anche l'accademia del nudo di "San Luca" di cui vince il premio. Dal 1939 al 1944 Salvo Monica presta il servizio militare, in tale periodo si diploma, studiando da esterno, al Liceo Artistico di Palermo e poi si iscrive ad architettura. Ab bandona prestissimo gli studi universitari perch, finita la guerra, ottiene nel 1944 l'insegnamento presso la scuola d'arte di Siracusa. Nel 1945 sposa Concetta Rizza e nel 1946 nasce il figlio Vincenzo. A Siracusa Salvo Monica, vincitore di cattedra, insegna dise gno presso la locale scuola media "G. A. Costanzo", stimatis simo decano degli artisti Siracusani del dopoguerra, muore il 7 febbraio 2008. La scultura (nel senso moderno del termine) l'arte di dare forma ad un oggetto partendo da un materiale grezzo o assemblando diversi materiali. Come molte altre parole riguardanti il mondo dell'arte anche la parola scultura e quindi il concetto che essa rappresenta si sono evoluti nel tempo. possibile modellare un oggetto per addizione o sottrazione, a seconda del materiale. Materiali come il legno il marmo ecc. permettono di scolpire intagliando o scolpendo la materia stessa. Materiali come l'argilla invece consentono di modellare per addizione aggiungendo man mano materia alla materia iniziale. Con il termine scultura si indica anche il prodotto finale, ovvero qualsiasi oggetto tridimensionale creato come espressione artistica. Un'estrema libert di sperimentazione materica si ritrova nell'ambito variegato dell'Arte Povera e dell'arte concettuale. Negli ultimi decen ni del Novecento si assistito anche al riemergere di tendenze espressionistiche, con le opere di artisti come Mimmo Paladino, membro del gruppo della Transavanguardia.

ltimamente presso lIstituto professionale alberghiero Federico II di Svevia di Siracusa, si svolger un incontro dibattito con lo scrittore Roberto Alajmo, autore del romanzo E stato il figlio e Daniele Cipr, regista del film tratto dallomonimo romanzo, film vincitore al Festival del cinema di Venezia edizione 2012. Tale incontro segna la conclusione del progetto letturarealizzato nel corrente anno scolastico da parte degli alunni di alcune classi quarte e quinte dellistituto. Il progetto si prefisso di avvicinare i giovani alla lettura e alla rappresentazione cinematografica di una storia che fotografa la teatralit e la surrealt insite nellisola siciliana. L'istituto alberghiero un tipo di scuola secondaria di secondo grado che in passato differiva dall'istituto tecnico per la possibilit di conseguire, dopo un esame di stato alla fine del terzo anno, una qualifica professionale che abilitava all'esercizio della professione. Con la riforma Gelmini la durata legale del corso di studi variata da 3+2 anni a 5 anni senza specializzazioni intermedie, cos come avviene nei licei e negli istituti tecnici. Terminato l'iter di istruzione professionale si consegue un diploma di istruzione superiore che d accesso a tutte le facolt universitarie. A differenza dei licei e pi degli istituti tecnici, gli istituti professionali offrono una formazione meno generica e pi specializzata.

Acradina: esercizi di buana lettura allistituto alberghiero F. di Svevia

10

15 maggio 2013, mercoled

Con una alternanza

Tiche: Fra crescita e malessere

I disagi nellet evolutiva al centro del convegno ad hoc allInsolera

di momenti artistici e di presentazione di dati oggettivi, riguardanti il malessere dellet evolutiva nella nostra citt, si svolto presso lauditorium dellIstituto Insolera - Principe di Napoli di Siracusa il convegno Abbiamo il Diritto di Sognare, voluto dai giovani Consulenti del Difensore dei Diritti dei Bambini della Citt di Siracusa, dott. Francesco Sciuto. Dopo un percorso di oltre 6 mesi di attivit e studio, i giovani - dai 15 ai 18 anni- hanno voluto presentare a tutti i candidati a Sindaco i risultati della ricerca e sottoporre loro un Patto, un impegno programmatico ed etico, con precisi punti organizzativi, chiedendo di sottoscriverlo pubblicamente. Tutto il Progetto stato possibile grazie alla fattiva collaborazio-

ne e al contributo del Kiwanis club di Siracusa, che nella persona della prof. ssa Sabrina Fava, ha dimostrato ancora una volta la vicinanza del Club allattivit del Difensore, nomina per la quale tutto il Kiwanis di Siracusa si era speso. Allevento, patrocinato anche dallAssociazione Famiglie nuove Sicilia, erano presenti i candidati

In foto, un momento dellevento.

Bandiera, Garozzo, La Torre, Ortisi, Pane e Reale. Non una passerella elettorale vi chiediamo-hanno esordito i giovani moderatori, Salvo Sequenzia e Carla Messina- ma un Patto reciproco di cui chiederemo conto al candidato che sar il Sindaco della Citt di Siracusa. Suggestiva la colonna sonora del Progetto, dal titolo Vogliamo sogna-

re scritta da Simone La Braca e cantata dallautore insieme a tutti i giovani. Siamo orgogliosi di avere sponsorizzato questo progetto - ha dichiarato la presidente del Kiwanis Sabrina Fava- e spero che questo sia linizio di una lunga collaborazione con lamministrazione, che porti ad un reale miglioramento delle condizioni di vita dei bambini nella nostra citt. Alla fine del convegno tutti i candidati presenti hanno firmato, con atto quasi solenne il Patto ed hanno dichiarato di impegnarsi a rispettarlo ed attuarlo. I diritti dei bambini sono stati decisi nel 1989 grazie ad una convenzione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite un accordo cio tra numerosi paesi che hanno deciso di obbedire alle stesse leggi per garantire un'infanzia serena a tutti i bambini del mondo. Chi ha meno di 18 anni ha tutti i diritti elencati nella convenzione. Ogni bambino e ragazzo ha i diritti elencati nella convenzione; non ha importanza il colore della pelle, n il sesso, n la religione, non ha importanza che lingua parla, n se un disabile, n se ricco o povero.

la corruzione amministrativa, il clientelismo, le parentopoli e la commistione tra mafia e politica assumono un ruolo sempre pi rilevante nella cronaca quotidiana, occorre accendere i riflettori sullaltra met della mela. Perch puntualmente, nel silenzioso trascorrere della quotidianit, vi unItalia onesta. E nel paradosso dellattenzione mediatica scompare facilmente lesercito costituito da centinaia di amministratori coraggiosi che svolgono il loro lavoro nonostante le continue minacce a cui sono sottoposti, ma in quelle zone, lontane dalle luci delle telecamere, vi il vero belpaese. Cos nellanno in cui si registra un record negativo dei comuni sciolti per infiltrazione mafiosa, ben 25, esistono anche i casi di amministratori forti che portano avanti il bene comune senza influenze di alcun tipo. E quanto emerge dal rapporto Amministratori sotto tiro che anche questanno viene pubblicato dallassociazione Avviso Pubblico. Nel 2011, le intimidazioni mafiose e le minacce criminali contro gli amministratori hanno registrato un aumento del 27%, passando dai 212 casi del 2010 ai 270 censiti nel 2011. Esattamente 22,5 atti intimidatori al mese, detto in altri termini, 5 ogni settimana, 1 ogni trentaquattro ore. Dati agghiaccianti che non si registrano soltanto nel Mezzogiorno ma crescono anche nel resto d Italia. Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Lombardia. Il fenomeno ha invaso lo stivale. Ma ancora una volta la Calabria regista il dato pi pesante, 85 casi, il 31% a livello nazionale, con un aumento del 40% degli episodi di intimidazione e di minaccia nella provincia di Reggio Calabria e dell87% nella provincia di Crotone. In Sicilia sono 67 i casi degli amministratori minacciati, il 25% rispetto al totale del dato nazionale, con un aumento vertiginoso nella provincia di Agrigento, + 130%, e di Trapani, + 433%. Anche la provincia di Siracusa partecipa in questa spiacevole classifica e lo fa con i casi accaduti al Presidente del Consiglio comunale di Rosolini, Patrizia Calvo. Un presidente a cui per ben due volte, dopo numerose telefonate anonime, stata incendiata lautovettura. Ad ogni modo quello siracusano il dato pi basso dellisola, dove la provincia che registra il maggior numero di casi quella di Palermo, 17 casi, seguita da quella di Agrigento, 10 casi, poi c Catania, 6 casi, e Caltanissetta, 5 casi. Le province di Messina, Ragusa e Trapani, invece, fanno registrare 3 casi ciascuna. Tra gli amministratori locali sono soprattutto i Sindaci ad essere oggetto di intimidazioni, seguiti dagli Assessori, dai Presidenti di consiglio comunale e dai consiglieri. Per quanto riguarda i dirigenti comunali invece, quelli pi colpiti sono i responsabili degli uffici tecnici, i comandanti della Polizia Municipale e i loro sottoposti, i responsabili dei settori rifiuti, sanit e controllo sugli abusivismi edilizi. Persone normali, lavoratori onesti, qualcuno ha giocato con la zona grigia ed ora ne rimasto vittima, ma sempre di pi cresce lesercito dei piccoli grandi eroi locali grazie ai quali il nostro paese continua a tenere la testa alta. Andrea Ossino

Quando

Quando la corruzione amministrativa non ha limiti

Neapolis: Soroptimist premia la legalit


15 maggio 2013, mercoled

11

Sabato

18 maggio 2013, alle 18.30, presso il Jolly Aretusa Palace Hotel di Corso Gelone, 45 Siracusa, in occasione del Premio Legalit conferito in ricordo dellindimenticabile Maria Fausta Costanza, il dott. Michele Consiglio, Gip presso il Tribunale di Siracusa, intratterr le Socie del Soroptimist International dItalia, Club di Siracusa sul tema: Gli aspetti psicologici nella giurisdizione penale... Ci che non si vede nella decisione del giudice. A seguire un cocktail. Il Soroptimist International un'associazione femminile composta da donne con elevata qualificazione nell'ambito lavorativo che opera, attraverso progetti, per la promozione dei diritti umani, l'avanzamento della condizione femminile e l'accettazione delle diversit. Il Soroptimist International una Organizzazione vivace e dinamica per donne di oggi, impegnate in attivit professionali e manageriali. Il loro sostegno per un mondo

Con intervento del Gip Michele Consiglio sul tema degli aspetti della giurisdizione penale
Soroptimist deriva dalle parole latine soror e optima ed interpretato come il meglio per le donne. Il primo Club Soroptimist nasce nel 1921 a Oakland, in California. Le socie fondatrici sono ottanta e la prima presidente Violet Richardson Ward. Nel primo statuto gli scopi dellassociazione sono cos indicati: promuovere lo spirito di servizio come base di tutte le azioni meritevoli e incrementare lefficienza dei membri nel perseguire i propri obiettivi professionali, ampliando il loro interesse per il sociale, le imprese e gli affari civili della comunit, attraverso unassociazione di donne impegnate in diverse professioni. Il primo progetto, Salviamo i Redwoods, diretto a salvare una foresta di sequoie secolari che rischiava di essere abbattuta; le Soroptimiste si impegnarono per ottenere sostegno dallopinione pubblica: gran parte di quella foresta fu salvata e tuttora esiste. Negli anni successivi negli

Evento intitolato al ricordo di Maria Fausta Costanza in agenda per il 18 maggio alle 18,30

dove le donne possano realizzare il loro potenziale individuale e collettivo, le loro aspirazioni e avere pari opportunit di creare forti comunit pacifiche. Il Soroptimist International unorganizzazione senza fine di lucro che riunisce donne con elevata qualificazione in ambito lavorativo, e opera attraverso progetti diretti allavanzamento della condizione

femminile, la promozione dei diritti umani, laccettazione delle diversit, lo sviluppo e la pace. Attualmente le socie sono circa 90 mila, distribuite in oltre 3000 Club presenti in 125 Paesi. Le Soroptimiste promuovono azioni e creano opportunit per trasformare la vita delle donne attraverso la rete globale delle socie e la cooperazione internazionale. Il nome

Stati Uniti sorgono diversi Club da San Francisco a Washington, Los Angeles, New York ecc. Nel 1924, mentre in Inghilterra viene fondato a Londra il Club denominato Central London, Madame Suzanne Nol fonda in Francia il primo Club Soroptimist dellEuropa continentale. Fervente sostenitrice dei principi soroptimisti, Madame Nol si dedica poi a costituire innumerevoli Club non solo in Europa, spingendosi addirittura fino in Cina e Giappone. Nel 1928, nel corso della Convention che raccoglie i Club allora esistenti, si stabilisce di istituire due diverse Federazioni dei Club Soroptimist: la Federazione dellAmerica e quella dellEuropa che avrebbero dovuto incontrarsi ogni quattro anni. In questa Convention si adotta anche lemblema dei Club Soroptimist: limmagine di una donna con le braccia alzate, in un gesto di libert e di dedizione verso gli altri, che mostra la scritta Soroptimist.

E molto bello

Ortigia: I carabinieri sempre a fianco del cittadino


la denuncia presso la caserma dei carabinieri di Piazza S. Giuseppe in Ortigia, competenti per territorio. Nel frattempo avevo bloccato la tessera del mio bancomat per non incorrere in ulteriori danni. In questi stessi giorni, invitato dal comandante di turno di questultima caserma, sono andato a ritirare il mio portafogli con tutto il suo contenuto: banconote comprese!. Giustamente A. D. ha concluso il racconto della sua disavventura alieto fine , affermando: Ai militari della benemerita va il mio pi sentito ringraziamento. Credo che avere condotto e concluso positivamente le indagini nel giro di appena nove giorni sia un segnale rassicurante per il cittadino ed un monito per i malviventi. Salvatore Cimino

La disavventura a lieto fine per la vittima di un borseggio grazie allintervento della benemerita

ed incoraggiante ritrovare sul nostro tavolo di giornalisti , fra le notizie di cronaca nera,di furti,di scippi e di rapine la notizia di un episodio che ci fa apprezzare ancor pi lazione della benemerita arma dei Carabinieri a tutela dei diritti dei cittadini, che ci fa sentire pi sicuri e fiduciosi nellopera di tutte le forze dellordine ed. in questo caso, particolare,ci sentiamo in dovere di esprimere un sentimento di riconoscenza ai Carabinieri della fedelissima Questa la notizia fornitaci da A. D. di Siracusa e che ci ha offerto lo spunto per questa breve nota Il pomeriggio del primo maggio scorso stavo tranquillamente pescando al molo prospiciente il parcheggio Talete quando due ragazzi

dallapparente et di quindici anni, distraendomi, sono riusciti a sottrarmi il portafogli contenente la tessera del bancomat, la patente ed altri documenti oltre alla somma di

40 euro (due biglietti da 20 euro). Ho potuto fare la denuncia del furto ai carabinieri di viale Tica. Soltanto lindomani, man mano che i ricordi si facevano pi chiari, ho integrato

12

Erg annuncia investimenti nel settore eolico e delle energie alternative. Ma non manca il rammarico per loccasione sciupata del rigassificatore, in parte mitigata dalla cessione della raffineria Isab di Priolo Gargallo alla Lukoil. Sono questi i principali temi affrontati ed approfonditi nel corso dellincontro tra la dirigenza della Erg ed i giornalisti siracusani, che si svolto lo scorso fine settimana a Serralunga dAlba in provincia di Cuneo. Il patron della Erg, Edoardo Garrone ha spiegato i termini della questione indicando la strada che lazienda intende percorrere per lo sviluppo. Ma ecco il programma degli interventi nel corso dell'incontro con la stampa siciliana: Alessandro Garrone, Vice Presidente Esecutivo Gruppo ERG ha aperto i lavori con il tema de La capacit di evolvere mantenendo la propria identit; nella prima sessione sono intervenuti: Pietro Tittoni, Direttore Business Unit Power & Gas Gruppo ERG, Energia ed efficienza per uno sviluppo sostenibile in Sicilia; Sergio Bovo, Direttore Business Unit Oil Gruppo ERG, Obiettivo competitivit in un mercato in cambiamento; Massimo Derchi, Amministratore Delegato ERG Renew,

La

Garrone: Sciupati 20 milioni per progettare il Rigassificatore

Il futuro nel vento, Erg annuncia investimenti nelleolico

15 maggio 2013, mercoled

15 maggio 2013, mercoled

Con la cessione, in varie fasi, dell80% della raffineria Isab in Sicilia ai russi di Lukoil, la Erg ha incassato qualcosa come 2,4 miliardi di euro. Altri 350 milioni verranno a breve con la vendita del restante 20%. Contemporaneamente, ridotto lindebitamento e coperte le perdite degli ultimi due anni che a causa della crisi economica hanno penalizzato duramente il settore petrolifero, Erg ha investito 2,5 miliardi di euro (1.064 milioni solo nel 2012) per sviluppare il settore eolico
tica poi alla fine stato accantonato: il rigassificatore, il risultato che abbiamo buttato al vento tra i 15-20 milioni di euro di progettazione per poi non realizzare un impianto che ritenevamo importante, strategico per la Sicilia oltre che per il nostro utilizzo. Dopo questi anni tremendi e difficili oltre che di grande lavoro il nostro gruppo pu dire che a livello generale si riposizionato sullenergia del futuro, che ha nelle previsioni scelte economiche rappresentate dalle entit di gruppo, intorno a 500 milioni di euro forse pi per questanno, come dire una solidit non solo dal punto di vista degli intenti, quindi, di capacit di generare cassa dalle proprie attivit industriali ma anche una solidit finanziaria. Sotto laspetto del

13

Un momento dell'incontro ERG-Giornalisti. ERG nel mercato dell eolico e progetti di sviluppo; Lucia Bormida, Direttore Relazioni Istituzionali e Internazionali, ERG alleanze e sinergie con il territorio; successivamente iniziato question time. Nella seconda sessione ha aperto i lavori Simone Togni, Presidente ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) con il tema L' energia eolica in Sicilia Le conclusioni sono state dal presidente Gruppo ERG Edoardo Garrone, che qui di seguito riportiamo ampi stralci del suo intervento allincontro con i giornalisti: Il fatto che sia tornato lutile il risultato di un enorme lavoro di trasformazione industriale che vi ha rappresentato Alessandro anche con altri elementi, tipo i sei miliardi di euro.Per affrontare questa trasformazione il fatto che, come dire, dietro questa mole, per dire dimensione finanziaria, c un grande lavoro di persone che hanno saputo realizzare, intanto avere una capacit di visione, ed interpretare gli scenari, i cambiamenti in atto che sono stati epocali e poi di realizzarli perch c un enorme lavoro per realizzare quello che si fatto in questi anni. C un enorme lavoro dietro, sia sul fronte industriale, che sul fronte finanziario, che sul fronte dellattivit come pubblica amministrazione a vari livelli, avremmo potuto fare anche di pi in Sicilia, lo sapevo, avevamo un grande progetto che per lungaggini burocratiche e un po di miopia poli-

territorio, Edoardo Garrone ha detto: Il rapporto col territorio sotto gli occhi di tutti ed rappresentato non solo da quello che abbiamo fatto per 40 anni e che continuiamo a fare, in Sicilia. Il nostro gruppo al netto di Isab ha valore di impianti intorno,

complessivamente, ad un miliardo e mezzo di euro, possiamo poi considerarli come vogliamo, questi sono tra la rete Eos, tra il Power, tra Eoligruop e cos via. D lavoro a centinaia di persone direttamente e altrettante come indotto e quindi

I fratelli Alessandro ed Edoardo Garrone.

continua ad essere unimportantissima realt industriale del territorio siciliano. Qualche anno fa quando abbiamo chiuso laccordo con Lukoil per Isab ci siamo posti il problema di come spiegare al territorio che quello di Erg non era un abbandono ma con quella operazione avremmo garantito il futuro della raffineria in Sicilia. Beh, col senno di poi devo dire che era molto vero, che non potevamo sapere allora la portata della crisi. Oggi se non avessimo fatto quelloperazione, sicuramente non avremmo avuto i mezzi per fare gli investimenti nelleolico, sicuramente saremmo un gruppo con una situazione molto critica e forse avremmo difficolt ad offrirvi un bicchiere di vino

ora, perch non avremmo la solidit finanziaria di oggi, non avremmo potuto fare due miliardi e mezzo di investimenti, nellEoligroup, avremmo sopportato solo noi le enormi perdite che ci sono state in questi anni nel settore della multinazione. Se non avessimo fatto la joint venture con Total per realizzare TotalErg avremmo subito un ulteriore colpo perch TotalErg comunque ha fatto sinergie, ha sfruttandole per avere una massa critica pi ampia e se non si fossero fatte queste cose, il gruppo Erg avrebbe veramente qualche problema come, non so come, hanno tante aziende italiane. Bisogna fare ancora tante cose ma il gruppo Erg unimportante realt industriale italiana nel suo settore ed unimportantissima realt industriale in Sicilia. Voglio rimarcare il fatto che non solo siamo erogatori di denaro, anzi non lo vogliamo fare, ma tutte le iniziative vengono valutate in modo scientifico, soprattutto, in modo programmatico, soprattutto tenendo conto di quelle che sono veramente i fabbisogni del territorio, non solo la domanda del territorio. Continueremo a farlo sempre con questo spirito di grande attenzione. Questo un po quello che ci ha lasciato mio padre in tanti anni di attivit industriale. Io mi sento di dire che noi siamo un grande valore per questo paese, un grande valore per la Sicilia. Giuseppe Bianca

Cornice privilegiata di un evento di qualit che ha raggiunto la 13a edizione la storica ed ampia piazza del borgo marinaresco di Marzamemi.

14

15 maggio 2013, mercoled

Pachino: del 23 al 28 luglio torner il cinema di frontiera


opo unedizione itinerante il Festival internazionale del Cinema di Frontiera torner a Marzamemi: dal 23 al 28 luglio la tredicesima edizione della kermesse cinematografica torner ad utilizzare la scenografia naturale del centro storico del borgo marinaro pachinese. Si colma cos un vuoto sottolineato dallampio pubblico che ogni anno arriva a Marzamemi proprio per il festival. Il Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi stato uno degli appuntamenti di punta delle estati siciliane dell'ultimo decennio che pur favorendo un indotto turistico importante, come ha documentato lUniversit di Catania, non ha mai goduto di certezze dal punto di vista dei finanziamenti n pubblici n privati. La nuova macchina organizzativa ufficialmente partita e a guidarla ci sar sempre il regista Nello Correale, ideatore e direttore artistico, che avr ancora una volta al suo fianco il critico cinematografico Sebastiano Ges. Da una parte vive la continuit artistica dellevento, dallaltra

si sviluppa lessenza della tredicesima edizione: lorganizzazione. A prendere le redini sono stati alcuni commercianti e cittadini di Marzamemi e di Pachino, attraverso il consorzio Centro commerciale naturale Marzamemi ed il Cinercircolo Festival internazionale del Cinema di Frontiera. A loro sostegno una nutrita schiera di locali operatori

commerciali e del comparto enogastronomico ed ortofrutticolo. Nello Correale e Sebastiano Ges stanno lavorando al programma della tredicesima edizione e annunciano che saranno rispettati i tradizionali e inconfondibili elementi del Festival: il concorso internazionale, le anteprime, le retrospettive e un concorso di cortometraggi e documentari,

accompagnati dagli autori. Sar un Festival ha dichiarato Correale attento ai temi delle frontiere geografiche, artistiche e culturali. Per una settimana lantico borgo marinaro di Marzamemi accoglier film, autori e protagonisti del cinema indipendente internazionale e si confermer la sala cinematografica allaperto pi grande e pi a Sud dEuropa. Tra le proiezioni certe quella del film muto La folla(The crowd) di King Vidor eseguito con accompagnamento musicale dal vivo dell'Ensemble Darshan. Il film del 1928 l'ultimo grande capolavoro muto di Vidor spiega Ges -. Ritratto amaro della societ americana alle soglie della grande crisi, con al centro la solitudine e l'isolamento dell'americano medio, inghiottito dall'anonimato e dall'alienazione. Considerato tra i capolavori della cinematografia da salvare il film di Vidor ha molte similitudini con la crisi che attanaglia oggi la societ europea. Enti sostenitori e patrocinanti della XIII edizione del Festival del Cinema di Frontiera: Ministero per i Beni e le Attivit Culturali (Mibac), Direzione Generale per il Cinema; Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (Dps); Regione Siciliana Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo; Sensi Contemporanei; Sicilia Film Commission; Comune di Pachino; Unesco; Universit degli studi di Catania; Universit degli studi Kore di Enna. Sponsor del festival: Banca di credito cooperativo di Pachino.

Contro il Giarratana, nellultima gara di campionato, arrivata una sconfitta evitabile. Le siracusane, ormai prive di stimoli, hanno disputato solo un ottimo primo set
LHolimpia si perde sul pi bello. Avrebbe potuto conquistare la terza vittoria consecutiva e chiudere in bellezza una stagione con luci e ombre. Contro il Giarratana, nellultima gara di campionato, invece arrivata una sconfitta evitabile. Le siracusane, ormai prive di stimoli, hanno disputato un ottimo primo set, poi, per, si sono sciolte come neve al sole. La compagine ragusana, quarta in classifica, ha approfittato delle defaillance delle azzurre per portare a casa una comoda vittoria. Avvio frizzante di gara da parte delle siracusane che, in poco pi di 20 minuti, casa, protagonista di un primo set quasi perfetto. Al rientro in campo per ecco linvoluzione (non la prima volta che accade). Giarratana parte bene, lHolimpia accusa il colpo e le ospiti fanno ci che ha fatto la compagine di Bartoli nel primo set, pareggiando quindi i conti. Il terzo set equilibrato soltanto nella fase iniziale, poi, sul 7-7, Giarratana ricomincia a martellare, distanziando le avversarie che accusano anche un evidente calo psicofisico, cedendo alle ragusane con dieci punti di scarto. La gara ormai segnata e il buon avvio di quarto set delle aretusee (in vantaggio 4-2) illude soltanto il Palakradina. Il parziale comincia con due punti in battuta di fila di Mazzeo, ma solo un fuoco di paglia. Le ospiti vogliono chiudere i conti, e approfittando della stanchezza delle siracusane, riescono facilmente a girare il parziale a proprio favore, chiudendo sul 25-16 a loro favore e portando a casa i tre punti. Holimpia sesta nella classifica finale con 33 punti. Si poteva far meglio. E stato un campionato altalenante per una squadra che forse avrebbe dovuto credere di pi nei propri mezzi e nelle proprie possibilit.

Volley. Per lHolimpia si chiude il campionato con una sconfitta

SPORT Siracusa

15 maggio 2013 mercoled

15

si aggiudicano il primo set. Sembra girare tutto al meglio in casa Holimpia. Perticone ha la mano calda e le sue continue bombe non lasciano scampo alle avversarie. Anche Ruta, in prima linea, riesce a

mettere a terra palloni su palloni. Funziona bene anche la battuta e cos lHolimpia prende facilmente il largo, portandosi anche sul pi 10 (22-12) con lace di Mica. Sembra tutto facile per la squadra di

Nuoto. I Vigili del Fuoco aetusei Tennis A2/ Pari "stretto" per il Tc Match protagonisti ai Campionati italiani Ball a Pordenone
Rientro ricco di soddisfazioni, e medaglie, per la squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Siracusa che ha partecipato, dal 10 al 12 maggio, al 26 Campionato Italiano di Nuoto per Salvamento e al 2 Campionato Italiano Vigili del Fuoco di Nuoto, svoltisi al Palazzo del Nuoto di Torino. La tre giorni agonistica ha visto oltre 200 Vigili del Fuoco, provenienti dai diversi Comandi Provinciali di tutta Italia, sfidarsi in vasca fra le tradizionali gare di nuoto e le specialit del salvamento a nuoto, disciplina sportiva particolarmente attinente allattivit di soccorso dei Vigili del Fuoco. Gli atleti che partecipano a queste manifestazioni sportive sono gli stessi che, durante il turno di lavoro, salgono sui mezzi VF ed intervengono sia

per le emergenze quotidiane sia per le grandi calamit. Daniele Boscarino, Giuseppe Barone, Alessandro Galeota, Carlo Pitti, Renzo Cutale, Roberto Mollica, Gianluca Calandrino, Jos Sudano, sono gli otto Vigili del Fuoco del Comando

di Siracusa che, con le loro prestazioni sportive, hanno assicurato al Comando aretuseo l11 posto nella classifica nazionale a squadre, e un medagliere ricco di ben 5 ori (Boscarino), 3 argenti (Boscarino, Barone, Galeotta) e 2 bronzi (Boscarino, Pitti).

Sui campi del Club Eurotennis di Pordenone il T.C. Match Ball Siracusa ha conquistato un pareggio meritato 3 - 3, addirittura ha sfiorato la vittoria. La mattinata iniziata benissimo con la vittoria di Sammatrice contro Fiorenzato 6/4 6/3 e Massara contro Gabelli R. 6/4 7/5 rispettivamente ci ha fatto sognare, in particolare Caruso che ha lottato con i denti per la vittoria contro Wolf ma si conclusa con le sconfitte di Caruso per 5/7 7/5 7/6. Anche Siringo pur-

troppo ha avuto la peggio contro Gabelli G. per 6/3 7/5. Il pomeriggio iniziato con la vittoria del doppio Cannova P. / Caruso S. su Fiorenzato O./Gabelli R. con il risultato 6/2 6/2 ma il secondo doppio purtroppo si concluso con la sconfitta del doppio Gabelli P./ Wolf battono Sammatrice E./Siringo E. 7/5 6/3. Domenica 19 Maggio si gioca in casa e la squadra aretusea sar come sempre stimolata alla vittoria dal caloroso pubblico dei siracusani tifosi della valanga aretusea.

16

15 maggio 2013, mercoled

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it