Sei sulla pagina 1di 43

Letteratura Inglese.

The sixteenth century (1485-1603)


Contesto storico.

-1455/1485 Guerra delle due rose: guerra civile inglese che vide contrapporsi due fazioni
rivali entrambi discendenti dai Plantageneti: Lancaster e York; guerra termina con vittoria di
Enrico Tudor della casata dei Lancaster che nel 1485 sale al trono con il nome di Enrico
VII. Inizio dinastia Tudor.
Enrico sposa Elisabeth di York unendo cos le due fazioni prima rivali; E. impose alla
nazione ordine e autorit, cre un avvia di burocrazia, si circond di ministri abili e leali,
contenne le spese e accumul denaro, evit la guerra e condusse una sagace politica
matrimoniale.
1509: morte Enrico VII, sale al trono suo figlio Enrico VII (periodo in cui in Inghilterra
inizia a fiorire l'umanesimo rinascimentale giunto dall'Italiafenomeno di importazione),
sposa Caterina d'aragona (cattolica spagnola) avviando cos un'alleanza tra Spagna e
Inghilterra. L'attenzione di E. volta soprattutto al problema dinastico in quanto necessit
la presenza di un erede maschio; egli ha solo una figlia, Mary, avuta da Caterina. Per questo
motivo E. chiede al Papa Clemente VII l'annullamento del suo matrimonio---- richiesta
rifiutata. E. si invaghisce di una giovane donna francese, Anna Bolena, decide di sposarla
ma prima nel 1533 convoca il parlamento in modo da far dichiarare nullo il suo matrimonio
con C. Nello stesso anno sposa Anna che mette al mondo una bambina, Elisabetta. Nel 1536
Anna finisce sulla forca con l'accusa di alto tradimento.
Secessione di Roma o scisma anglicano ( divisione della Church of England dalla chiesa di
Roma)--- nascita della nuova religione anglicana, un cripto-cattolicesimo con qualche
concezione ai principati protestanti. Avviene la rottura con il Papato con la confisca dei beni
ecclesiastici e delle abazie che permise l'arricchimento della corona).
1517 riforma protestante: movimento religioso e rivoluzionario che coinvolse la Chiesa nel
XVI sec e che port alla nascita del cristianesimo evangelico. La figura centrale il frate
agostiniano Martin Lutero.
In Inghilterra vengono soppressi i monasteri per redistribuire terre e beni ai nobili e ai
borghesi inglesi (dissoluzione dei monasteri inglesi). Inizialmente E. non condivideva
questa spaccatura che divent poi necessaria in quanto il Papa non gli concedeva dei
privilegi. (condannato a morte il cattolico consigliere del re, Tomas Moore (1535))
1534: il parlamento approva degli statuti anti-papali in modo da garantire al re l'appoggio
della nazione; i pi importanti furono: ATTO DI SUPREMAZIA: Enrico dichiarato capo
della Church of England sia in campo temporale che spirituale; TREASON ACT: messa a
morte di tutti colore che negassero lo supremazia di Enrico.
La fase finale del dominio di E. vede dibattiti tra fazioni di corte in quanto non vi alcun
controllo efficace da parte del re. Per quanto riguarda la sua famiglia. E ebbe sei mogli e
solo la terza, Jana Seymour gli diede un erede maschio: Edoardo VI(1547-1553).
La chiesa si alline sul modello luterano con qualche fluttuazione verso il cattolicesimo;
nonostante ci il calvinismo si diffuse tra tutti i ceti sociali.
Dopo il breve periodo sul trono di Edoardo sale al trono Mary Tudor (1553-1558) nata dal
matrimonio tra Enrico e Caterina; quest'ultima aveva allevato la figlia nel credo di Roma.
Mary sposa Filippo II di Spagna allarmando cos gli inglesi timorosi dell'inevitabile
ingerenza spagnola. Con Mary, in quanto cattolica, abbiamo i primi martiri della anglicana
che le attribuiscono l'epiteto di the bloody. L'anglicanesimo viene consacrato come fede a
tutti gli effetti.
Sale al trono Elisabetta Tudor (1558-1603) con il nome di Elisabetta I; con lei inizia un

epoca denominata EPOCA ELISABETTIANA. Elisabetta mette in atto una politica


fondamentalmente protestante lasciando comunque una sorta di libert ai cattolici, senza
mettere in atto alcuna persecuzione; rifiuta da sempre il matrimonio affermando di essere
sposata con l'Inghilterra ( ci fonte di preoccupazione per la manza di un erede); nomina
primo ministro William Cecil che prende il nome di Lord Burghley; governa utilizzando la
forza impositiva e un culto dell'amore per i quali tutti i rapporti con i potenti della corte
sono simili a delle relazioni amorose; fa si che tutto il popolo aderisca, almeno
esteriormente, alla Church of England.
Durante il regno di Elisabetta furono 3 i principali problemi che la sovrana dovette affrontare:
sopprimere la rivolta del Nord del 1569 che le port la scomunica da parte del Papa
autorizzando i cattolici a non riconoscerla come monarca
Mary Stuart, cugina di Elisabetta e sovrana di Scozia, viene costretta ad abbandonare il suo
regno in quanto intraprendeva delle avventure erotico-criminale e a lasciare il trono al figlio
James I. Mary cerca rifugio in Inghilterra da Elisabetta provocando il timore da parte degli
Inglese di un possibile complotto contro la regina. E la fa quindi imprigionare. Nel 1569
viene poi processata per alto tradimento e condannata a morte.
La morte di Mary (Bloody o Stuart??) provoca la reazione di Filippo II di Spagna che
rivendica il trono di Inghilterra in quanto vedovo di Mary Tudor; tutto ci porta allo scoppio
della guerra anglo-spagnola---- nel 1588 Filippo organizza l''invincibile Armada con il
compito di trasportare in Inghilterra le truppe spagnole stanziate nei paesi bassi e con esse
invadere l'isola per via terra e non per via mare. L'Inghilterra per ferma gli spagnoli in mare
sconfiggendoli. La guerra si concluder con il trattato di Londra del 1604 firmato dal
successore di Elisabetta James Stuart.
REGNO DI ELISABETTA.
Sviluppo economico e agricolo: vie era comunque un'inquietudine a causa del diffondersi
delle Enclosures che avevano ridotto i poveri alla fame; nonostante ci non vi fu
impoverimento, tranne negli anni 90 in cui ci fu una carestia.
Decollo dell'industria---nascono nuovi mestieri e a quelli vecchi viene dato pi impulso.
Nasce la figura del protocapitalista, un'abile imprenditore.
Ultimi anni del regno: conquista Irlanda, economia di regresso (impoverimento e
corruzione) che provoca uno stato d'ansia e pessimismo.
Letteratura del sedicesimo secolo.
La poesia e la sua evoluzione.
In Grecia la letteratura nasce in forma poetica; inizialmente la poesia si diffonde per via orale poi tra
la fine de V secolo e l'inizio de IV secolo a.C. (teatro greco molto importante) inizia ad essere
trascritta dando via alla lettura in pubblico.
Poesia epica (VIII-VII sec d,C): forma dell'epos, raccolta in versi di gesti eroici. (poema
epicomemoria del passato, sensibilit aristocratica)
Omero: massimo poeta dell'antichit
poemi epici---raccontano gesta degli eroi. (esametri)
Poesia didascalica: nasce in contemporanea all'epica (molto diversi); il poema didascalico
muove dal presente, rifiuta la tematica guerresca e sceglie il motivo del lavoro inaugurando
il mondo nuovo in cui hanno la parola i subalterni (poeta dice la verit religiosa e morale).
Rispetto all'epica il pubblico pi omogeneo.
Poesia lirica: canto accompagnato dalla lira; nasce in Grecia tra VII-VI secolo a.C.;
comprende 1 poesia giambica:(giambo: vocale atona + vocale accentuata), temi: irrisione
eros, poesia. 2 elegia: usata in occasioni pubbliche e private 3 lirica corale: legata a
particolari occasioni(feste religiose..)

Lirica monodica.
La lirica monodica sta alla base della poesia latina ed europea, ha un carattere soggettivo (un solo
esecutore, il poeta) e tratta di politica, del piacere del bene, d'amore. Il suo massimo esponente
Catullo.

L'epigramma e la satira: si diffonde attorno al VII-V sec d.C.; l'epigramma composto da


pochi versi un solo concetto ed un commento sul reale; la satira ebbe grande sviluppo nel
Rinascimento come genere minore scritto in latino. Il punto di vista quello del poeta
tramite i resoconti di un'esperienza individuale che critica i valori e i costumi tradizionali.

Traduzioni dei poeti classici in Inghilterra nel 500-600


In Inghilterra diverse ragioni spinsero alla traduzione dei classici:
passione umanistico-rinascimentale per la classicit riscoperta
desiderio di impadronirsi dei tesori della classicit per metterli a disposizione della comunit
intellettuale.
lettura---introiezione delle virt del passato.
Tradurre i testi classici porta con se un enorme vantaggio ovvero l'arricchimento della lingua
inglese.
L'influenza dei classici sull'epica inglese.
Il genere epico viene abbracciato da :
Spenser: inizia con il genere pastorale con una disamina dei problemi sociali, politici e
morali, per poi concludere con l'epica, genere di stampo cavalleresco. Si ispira al Tasso per
l'impegno morale e ad Ariosto per la molteplicit di vicende e l'incastro di pi episodi. Farie
Queen---poema cavalleresco in cui viene esplicitato Virgilio e citati Tasso e Ariosto. Lo
scopo quello di celebrare la potenza di Roma e di quella in progress dell'Inghilterra,
l'elogia di Ottaviano e la lode di Elisabetta. Quella di Spenser un'epica nazionale e
celebrativa.
Milton: epica eroica di stampo omoerico; presenta una vicenda compatta, un tema unitario e
pochi personaggi centrali. Elemento centrale: ira e tecnica narrativa di stampo teatrale
(Patroclo e Eva trasgrediscono per desiderio di gloria).
Il medioevo; l'pica e il romance in Francia e Inghilterra
Beowulf: poema eroico, anonimo, pieno di valori cristiani.
1000-1100: letteratura promossa dalla Francia in lingua d'Oil a Nord e lingua d'Oc a Sud.
Lingua d'Oil:
chanson de geste--- imprese sei paladini di Carlo Magno, valori del mondo feudali. Chanson
de Roland narra la morte di Orlando a Roncisvalle.
Roman o romanzo cavalleresco: (Romance in Inghilterra) racconta le avventure di un eroe.
Narrazione di amore e di avventura che illustra le gesta di un individuo impegnato in una
quest intrapresa per amore di una donna. Ciclo bretone: vicende di Art.
Lingua d'Oc:
poesia lirica: si afferma nelle corti, poesia dei trovatori; repertorio, pochi motivi quindi la
cretivit nelle variazioni del poeta. I temi della lirica d'amore sono la guerra la natura e la
donna. In Inghilterra la lirica si afferma attorno al 200.
Poesia didascalica---200 in Francia, poesia religiosa e protesta sociale.
300 in Inghilterra the Canterbury Tales di Chauser: racconto simile al Decameron, vi un lungo
prologo, ambientato in una taverna in cui si ritrovano un gruppo di pellegrini appartenenti a
diversi ceti sociali che si stanno recando al santo sepolcro.

'400 ballate popolari, narrazioni in versi scandite in brevi strofe accompagnate da un ritornello,
linguaggio facile e orecchiabile.
Ballate inglesi

Con l'espressione ballata popolare si indica un particolare tipo di canzone narrativa di ampia
diffusione nel mondo popolare europeo e tra i paesi che hanno avuto un passato coloniale a
dominazione europea. La ballata popolare si distingue da altre forme narrative per il
racconto di una storia che fa riferimento ad un unico avvenimento, sottolineandone
soprattutto l'azione, a scapito della caratterizzazione dei personaggi (che avviene in forme
convenzionali) e della descrizione dell'ambiente e della situazione nella quale avviene e si
sviluppa la storia, trascurando l'antefatto, per introdurre gli ascoltatori direttamente in una
successione di eventi che si concludono spesso in modo tragico.

Il racconto in forma impersonale, talvolta dialogata, e non contiene commenti alla vicenda,
qualche volta termina con una morale.
Viene cantata spesso su melodie arcaiche, a strofe, con una esecuzione generalmente
monodica, anche se in Italia si sviluppata in tempi pi recenti una tradizione corale.
In origine le ballate erano solo canzoni per il ballo per diventare poi canzoni per la
narrazioni di eventi che presero i loro temi e le loro funzioni dalla tradizione scandinava e
germanica
due filoni: franco-spagnolo ( cantori provenzali con le loro chanson de geste che durante le
crociate dovettero cercare altro impiego e fecero in modo che queste canzoni potessero
adattarsi ad un vasto pubblico. Dovevano cercare l'attenzione delle persone dei pesi in cui
passavano e dovettero anche adattare la lunghezza facendo diventare appunto queste
chanson delle ballate, spesso tradotte quando ci si spostava da un paese all'altro perch era
importante che fossero capite da tutti) scandinavo (nord Europa, canzoni che cantano le
gesta di persone per poi essere tradotte) che confluiscono in uno unica tradizione di ballate

Le ballate sono canzoni popolari senza un autore e posso essere state originate da una storia
o da una leggenda o da un fatto storico.
Chi ha il potere di scrivere la storia sono generalmente i vincitori che sono quindi gli autori
delle ballate
Il tipo di trasmissione nel tempo e nello spazio, si caratterizza per l'adozione di tratti tipici di
cultura "orale", con la tendenza a raccontare lo stesso tipo di storie nello stesso modo,
ricorrendo a stereotipi sia nella narrazione che nel linguaggio:

1. la ripetizione di interi versi con varie funzioni;


2. la ripetizione incrementale (una variazione che aggiunge qualcosa a fini narrativi), con un
effetto di continuit ed avanzamento della storia;
3. la tecnica del leaping and lingering che consiste nel passare da un momento (o da un luogo)
della storia ad un altro, mettendone in rilievo solo i punti salienti. Letta da molti studiosi
come il risultato di una sintesi operata nella memoria orale su narrazione forse un tempo pi
dettagliate;
4. la presenza di refrains, di ampiezza variabile, connessi all'aspetto propriamente musicale
della ballata, spesso interpretati come indice di un passato coreutico e che in alcuni casi
ingiungono precisi movimenti di danza.
Hind horn
Horn e figlio di Murry, re di Suddennt. E un giovane di straordinaria bellezza e ha dodici amici dei
quali Athulf e Fikenhild sono i suoi favoriti. Un giorno, mentre Murry stava cavalcando, si imbatt

in 15 navi di Saraceni che erano appena approdate. I pagani uccisero il re e per evitare una possibile
vendetta in un futuro da parte di Horn, lo misero insieme ai suoi 12 compagni su una barca senza
remi e senza timone e lo lasciarono al largo. Tuttavia le correnti portarono la barca sulle coste del
regno di Westerness ad ovest di Suddenne. Il re Ailmar diede loro il benvenuto e li affid ad
Athelbrus, il suo consigliere perch provvedesse alla loro educazione. Rymenhild, la figlia del re,
sinnamor di Horn e dopo aver convinto non senza difficolt Athelbrus a condurlo nel suo
appartamento privato, si offr a lui come moglie. Horn le rispose che sarebbe stato un matrimonio
sconveniente essendo egli solo un servo e lei figlia di re. Questa risposta fer Rymenhild
grandemente e Horn fu cos commosso dal suo dolore che le promise che avrebbe fatto tutto quello
che lei avesse richiesto se lei avesse indotto suo padre a farlo diventare cavaliere. Il giorno seguente
Horn divenne cavaliere e invest lui stesso i suoi dodici amici che divennero anchessi cavalieri.
Rhymenhild mand a chiamare Horn per indurlo a sposarla. Horn tuttavia disse che doveva
dimostrare che era un vero cavaliere e che quindi avrebbe dovuto vagare per 7 anni. Se fosse tornato
vivo, allora lavrebbe sposata. Data questa risposta Rymenhild gli diede un anello impreziosito di
pietre di tale potere che mai sarebbe stato ucciso se lui lavesse guardato pensando a lei
Il giovane cavaliere ebbe la fortuna di imbattersi immediatamente con una nave piena di Saraceni e
con laiuto dellanello fu in grado di ucciderne un centinaio dei loro migliori. Il giorno seguente
and a far visita a Rymenhild e la trov affranta a causa di un brutto sogno. Aveva buttato una rete
in mare e un grosso pesce laveva rotta. Horn tent di confortarla ma non riusc a nascondere la sua
apprensione che i guai sarebbero arrivati. Il pesce non era altri che Fikenhild, lamico del cuore di
Horn. Parl al re Ailmar dellintimit che si era venuta creando tra Horn e sua figlia e aggiunse che
Horn aveva lintenzione di uccidere il re e di sposare la principessa. Ailmar si arrabbi molto e fu
nello stesso tempo addolorato. Trov il giovane nellappartamento privato della figlia e gli ordin di
lasciare il suo reame immediatamente. Horn sell il cavallo e si arm, poi torn da Rymenhild e le
disse che sarebbe andato per terre straniere per sette anni. Se non fosse tornato o non avesse inviato
sue notizie lei avrebbe potuto scegliersi un altro marito.
Salp verso ovest fino a giungere in Irlanda. Appena arrivato incontr due principi che lo invitarono
a prendere servizio presso il loro padre. Il re Thorston lo accolse benevolmente ed ebbe
immediatamente loccasione di servirsi di lui. A Natale venne alla corte un gigante con un
messaggio da parte dei pagani appena giunti. Proposero che uno di loro combattesse contro tre
cristiani e aggiunsero che se i cristiani avessero ucciso il loro campione avrebbero lasciato quella
terra, ma se al contrario il loro campione avesse ucciso i tre cristiani si sarebbero impossessati del
regno.
Horn rifiut con scherno di combattere a quelle condizioni: lui solo avrebbe combattuto contro tre
pagani. Cos fece e nel corso del combattimento venne a sapere che quelli erano i saraceni che
avevano ucciso suo padre. Horn guard il suo anello e pens a Rymenhild e si butt sui suoi nemici.
Questa volta tutto lesercito prese parte alla battaglia. Nessuno scapp ma il re Thurston perse molti
uomini fra i quali i suoi stessi figli. Non avendo eredi offerse a Horn la mano di sua figlia Reynild e
la successione al trono. Horn rispose che non aveva ancora meritato una tale ricompensa e che
avrebbe servito il re per altro tempo. Sperava poi che qualora lui richiedesse in sposa sua figlia in
un futuro il re non rifiutasse la proposta.
Sette anni stette Horn con il re Thorston e da Rymenhild non and mai n scrisse mai. Fu un
periodo molto triste per Rymenhild e come se non bastasse il re Modi di Reynis la chiesa in sposa e
suo padre acconsent. Il matrimonio si sarebbe celebrato da l a pochi giorni. Rymenhild mand
messaggeri in ogni dove ma Horn non ne seppe nulla fino a quando un giorno mentre stava andando
a caccia, incontr uno di loro e venne a sapere come stavano le cose. Mand un messaggio al suo
amore dicendogli di non preoccuparsi: lui sarebbe arrivato prima del matrimonio. Ma
sfortunatamente il messaggero affog mentre tornava e Rhymenhild, mentre cercava a fatica con gli
occhi un raggio di speranza fuori della porta, vide il suo corpo trascinato via dalle onde. Ora Horn
fece ampia confessione a re Thorston e gli chiese aiuto. Questo fu generosamente accordato e Horn
salp in direzione di Westerness.

Arriv non troppo presto nel giorno del matrimonio, lasci i suoi uomini nel bosco e si diresse solo
verso la corte di re Ailmar. Incontr un pellegrino e gli chiese notizie. Il pellegrino era appena
venuto dal matrimonio di Rymenhild e rifer che piangeva e non voleva sposarsi poich aveva un
marito che era lontano in altre terre.
Horn cambi vestiti con il pellegrino, scur la pelle e contorse le labbra. Cos si present ai cancelli
del re. Luomo di guardia non ne voleva sapere di farlo entrare: Horn apr il portone a calci, butt il
guardiano gi dal ponte e si diresse verso la hall; li si sedette nel settore riservato ai mendicanti.
Rymenhild stava piangendo ma dopo aver mangiato carne, si alz per dare da bere, per mezzo di un
corno, a tutti i cavalieri e nobili. Cos era lusanza. Horn la chiam, lei pose il corno e gli riemp una
ciotola ma Horn non volle bere da quella . Poi disse misteriosamente: Tu pensi che io sia un
mendicante ma in realt sono un pescatore venuto dal lontano oriente per pescare alla tua festa. La
mia rete e qui a portata di mano ed ha sette anni. Sono venuto a vedere se ha preso qualche pesce.
.Rymenhild lo guard, le si gel il cuore. Che cosa volesse dire con il suo pescare non lo riusciva a
comprendere. Riemp il suo corno e bevve alla sua salute, lo porse al pellegrino e disse: Bevi
quello che ti spetta e dimmi se per caso hai visto Horn Horn bevve e gett l'anello dentro il corno.
Quando la principessa and nella sua stanza privata, trov l'anello che aveva dato a Horn. Temeva
che fosse morto e mand a chiamare il pellegrino. Il pellegrino le disse che Horn era morto durante
il suo viaggio verso Westerness e lo aveva pregato di andare da Rymenhild con l'anello.
Rhymenhild non pot sopportare quello che aveva udito. Si gett sul letto, dove aveva nascosto un
coltello che voleva utilizzare per uccidere il re Modi e se stessa se Horn non fosse tornato, e punt il
coltello verso il suo cuore. A quel punto Horn la ferm e grid: Io sono Horn Grande fu la sua
gioia ma non era tempo di indulgere troppo. Horn and a radunare i suoi uomini. Uccisero tutti
quelli che erano nel castello eccetto il re Ailmar e i suoi vecchi amici tra i quali il suo il suo fedele
amico Athulf. Horn risparmi anche Fikenhild in cambio di un giuramento di fedelt da lui e dal
resto dei suoi amici. Poi si fece riconoscere da Ailmar, neg le accuse che gli erano state mosse e
disse che non avrebbe sposato Rymenhild nemmeno adesso, almeno fino a quando non avesse
riconquistato Sudenne. Si mise subito ad organizzarlo; ma mentre era impegnato a cacciare i
Saraceni dalla sua terra e a ricostruire chiese, lo spergiuro Fikenhild compr sia giovani sia vecchi
per farli stare dalla sua parte. Costru una fortezza, spos Rymenhild e ve la port e cominci una
festa.
Horn avvisato da un sogno, fece rotta di nuovo verso Westerness e simbatt nel nuovo castello di
Fikenhild. Il cugino Athulf era sulla spiaggia per informarlo di cosa era successo.
Gli disse di come Fikenhild avesse sposato Rymenhild proprio quel giorno. Aveva ingannato Horn
due volte. Horn si travest e fece travestire i suoi cavalieri da arpisti e violinisti e grazie alla loro
musica ebbero accesso al castello. Appena entrato guard il suo anello e pens a Rhymenhild.
Fikenhild e i suoi uomini furono presto uccisi. Fece sposare Athulf con la figlia di re Thurston e
fece diventare Rymenhild regina di Sudenne.
3-7-12 numeri magici delle ballate
le ballate iniziano ad essere scritte, questo accade con il movimento romantico ; la pi
importante raccolta fu quella dello studioso Child (Con il nome di Child Ballads si intende
comunemente il corpus di ballate tradizionali inglesi e scozzesi (accompagnate dalle loro
varianti irlandesi e americane) riconosciute come autentiche e catalogate dallo studioso
statunitense Francis James Child, dellUniversit di Harvard, nei cinque volumi delle sue
English and Scottish Popular Ballads, pubblicati tra il 1882 e il 1898 e pi volte ristampati.
Da allora la balladry angloscozzese ha nellopera del Child il suo canone pressoch
intangibile. Il nome di Child Ballads significa Ballate Child (dal nome dello studioso autore
della sua catalogazione e studio), e non Ballate per bambini come molti credono: gli
argomenti usuali delle ballate tradizionali ne fanno, anzi, tutt'altro che delle canzoni per
l'infanzia )
alcune ballate non furono collezionate in quanto parlavano di argomenti come il sesso

cruel sister
Cruel Sister il titolo di una ballata medievale inglese. Viene classificata come Child Ballad #10.
La storia narra di due sorelle, una bionda e una dai capelli neri. Un cavaliere venne a corteggiarle
entrambe, ma in verit amava solo la bionda. La sorella, gelosa, la invit quindi a fare una
passeggiata sulle scogliere per veder passare le navi e, prendendola per mano, la gett nel vuoto,
sorda alle richieste di aiuto della poverina. Due menestrelli, camminando sulla riva, trovarono il
corpo della ragazza: con le sue ossa fecero un'arpa, un'arpa dal suono cos melodioso da
commuovere anche le pietre, e con i suoi capelli fecero le corde. Si recarono poi al palazzo del
padre per suonare al matrimonio tra il cavaliere e la sorella dai capelli neri. Ma quando poggiarono
l'arpa su una pietra, questa cominci a suonare da sola. La prima corda accus la sorella dai capelli
neri di aver buttato gi dalle scogliere la sorella bionda; al suono della seconda corda la sposa si
sedette terrorizzata; al suono della terza ella sorella cadde in terra morta.
Geordie
Il protagonista della canzone, di nome Geordie, un giovane che colpevole di un crimine e
pertanto sarebbe condannato all'impiccagione; il crimine pu essere una ribellione, un omicidio, un
furto di animali come cavalli o cervi, a seconda della versione. La moglie (o fidanzata) implora per
la vita di Geordie; spesso la ragazza ha gi dei figli, dei quali uno ancora in grembo. In molte
versioni c' un lieto fine: fissato un riscatto che lei, grazie all'aiuto dei popolani impietositi, riesce
a pagare.
Nelle versioni inglesi dal XVIII secolo in poi, dalle quali le versioni moderne sono derivate,
Geordie un bracconiere ed il lieto fine eliminato. Il bracconaggio nell'Inghilterra del periodo era
punito in modo estremamente duro, in particolare nelle tenute e nelle riserve reali. Al giovane
Geordie, evidentemente per le sue origini aristocratiche, viene riservato il "privilegio" di essere
impiccato con una corda (o una catena) d'oro. La giovane fidanzata cavalca fino a Londra per
chiedere di risparmiare la vita dell'amato, ma invano.
La vicenda di Geordie sembra avere un fondamento storico: si tratta, secondo un'ipotesi, della storia
di George Gordon, conte di Huntly, che fu condannato a morte come traditore nel 1589 per essersi
ribellato contro Giacomo VI, re di Scozia. Per intercessione della famiglia fu liberato previa
consegna di un riscatto; probabile che Giacomo VI attraverso tale concessione abbia voluto
evitare lo scontro con la famiglia di George, da sempre potente alleata della Corona.
Metrica inglese.
Lingue diverse hanno sviluppato modi diversi di metrica; in Inghilterra due tradizioni si scontrano:
quella anglosassone che composta da una metrica accentuativa (numero fisso di accenti ma non di
sillabe e due emisticchi (mezzi versi)) e una allitterativa (verso che suona all'interno, numero fisso
di sillabe, il primo emisticchio deve allitterare col secondo) e quella francese composta da una
metrica sillabica.
PIEDE: unit di ritmo, ogni piede accentuato. Corrisponde a una sillaba che pu essere
accentuata o non.
metrica accentuativa (anglosassone) basata su piedi (latino)
Due sono i piedi fondamentali:
giambo: vocale atona+vocale accentuata
trocheo: vocale accentuata+vocale atona
Il verso pi importante della metrica inglese il PENTAMETRO GIAMBICO (ultimo piede libero)
per due motivi:

il verso pi vicino al ritmo del parlato, della prosa(motivo pratico)


nel pentametro giambico il verso pu essere sciolto (motivo tecnico) blank verse: non
organizzato in strofe (diverso dal free verse che possiede uno schema metrico variabile)

Tudor style: ornamet, plainless, wonder.


Gli elisabettiani amavano gli elaborati ornamenti nel linguaggio come nel vestire, la semplicit, la
chiarezza (plainless) nel discorso rifiutando cos l'uso di eccessive tecniche verbali figurative..
Il XVI secolo l'epoca della superba musica vocale:
madrigals (canzoni di due o pi voci, non accompagnate)
airs (canzoni soliste di solito accompagnate dal liuto)
Questi canti, insieme a inni, ballate popolari e diverse forme di canto, divertivano non solo la corte
reale e gli aristocratici, ma erano di intrattenimento anche nelle classi sociali minori.
Gli elisabettiani possedevano un gusto per un'elaborata e intricata perfezione e regolarit nella
musica e nella poesia; gli scrittori pensavano che l'universo stesso avesse alla sua base la bellezza,
l'ordine perfetto e l'armonia che si trovano in una poesia o in una canzone.
La poesia rinascimentale si basava non sull'accuratezza della rappresentazione ma del potere
magico che guidava i lettori in un mondo immaginario, fabbricato dalla loro mente ( souce of
wonder)
In questo periodo Sidney scrive il pi grande lavoro di critica letteraria defence of poesy. In
quest'opera il potere magico coincide con quello morale; il poeta l'unico che pu creare una
seconda realt, superiore a quella in cui siamo costretti ad abitare. La peccaminosit umana ha
corrotto la vita e solo la poesia, attraverso il linguaggio figurativo, pu riportare a un salubre e
virtuosa esistenza.
Il teatro elisabettiano.
Con la riscoperta del teatro greco e latino nasce una nuova tradizione del teatro inglese diversa da
quella italiana. Nel XII secolo l'ideologia dominante quella cattolica/cristiana del medio evo. La
messa era una sorta di performance teatrale in quanto vi erano le letture dei gospel (vangelo, parola
che deriva da good word) ad alta voce per trasmettere la parola di Dio alle persone. In Italia
vengono create una sorta di figure: l'angelo che parla a Maria che la stessa che a Natale parla ai
pastori. Queste rappresentazioni del vangelo vengono svolte durante la messa: MISTERY PLAYS.
Parallele ad esse nascono le MORALITY PLAYS che avvengono fuori dalla chiesa ma non sono
tratte dal vangelo pur tendendo a dare insegnamenti morali. La pi famosa the story of every
man. Queste rappresentazioni erano messe in atto da corporazioni di mestiere.
Dalle morality nasce un nuovo tipo di intrattenimento chiamato Interludio messo in atto da
compagnie di professionisti che vanno di casa in casa a trasmettere le rappresentazioni; questi
interludi sono una sorta di parodia. L'idea dell'interludio prende poi il compito della
rappresentazione/traduzione delle opere classiche come Seneca e Plauto
1567 James Burbige costruisce il primo teatro a Londra, prima di allora non vi erano posti pubblici
per le rappresentazioni. Shakespeare inizia proprio con B. a lavorare a Londra con la compagnia del
ciambellano. Essendo il primo, il teatro di B prese il nome di THE THEATRE; dopo 20 anni il
teatro fu spostato e venne costruito il Globe.
1605: la compagnia di S. diventa ricca e compra un nuovo teatro per il periodo invernale ovvero il
black Fries.
Nelle grammar school e nelle universit vengono rappresentati opere di autori classici che portano
alla nascita della commedia inglese; per quanto riguarda la tragedia, essa prende spunto da Seneca
(temi: vendetta tra consanguinei, ineluttabilit del denaro, fantasma messaggero, gusto del
sensazionale e del sovrannaturale e linguaggio retorico e sentenzioso) e Machiavelli (motivo della
finzione, personaggio del Villain (malvagio).
Commedia inglese:
commedie romanzesche(romantiche) amore tra giovani prima contrastato poi risolto
commedie realistiche e sociali: debolezze, vizi della societ.

Commedia di corte: vicende mitologiche, passionali, storiche, di argomentazione amorosa


allegoriche in cui la musica e il canto sono molto importanti.
Tragedia inglese
tragedia di vendetta (Seneca)
tragedia che inscena la caduta dei grandi
tragedia d'intrigo
dramma storico
tragedia domestica
Struttura e contenuto
derivano dai modelli classici
trama basata su un intrigo
divisione tra atti e scene
personaggi: servo furfante e millantatore (miles gloriasus)

Sir Thomas Wyatt (1503-1542) e l'umanesimo inglese.

Visse durante il regno di Enrico VIII: umanesimo inglese


diplomatico, poeta di corte (intrighi, lotte di potere..)
introduce il sonetto di Petrarca in Inghilterra (differenza, Petrarca 14 versi divisi in due
quartine e due terzine, Wyatt 14 versi divisi in 2 quartine e un distico finale) concorrendo
quindi alla formazione dello spirito umanistico in Inghilterra per il quale l'uomo al centro
dell'universo e pone come scopo il recupero delle virt e delle norme estetiche della
classicit senza per rinunciare all'uso della lingua nazionale.
Per W. l'io lirico esprime il desiderio di un modo fatto di lealt, schiettezza e onest e la
volont di fuggire dall'ambiente della corte.

Whoso list to hunt


Traduzione sonetto 190 di Petrarca
Per chiunque voglia cacciare so dov' una cerva, ma quanto a me, purtroppo, non ce la faccio pi.
La vana fatica mi ha tanto spossato che sono tra coloro che arrancano tra gli ultimi.
Eppure in nessun modo posso distogliere la mia stanca mente dalla cerva, anzi non appena mi fugge
davanti, pur esausto, la seguo. Perci mi tiro fuori, poich come trattenere il vento in una rete.
A chi vuole dare la caccia faccio presente che, come me, potrebbe perdere tempo
Intorno al suo bel collo, inciso con diamanti a chiare lettere sta scritto: "Noli me tangere, poich a
Cesare appartengo e bench sembri mansueta, sono selvaggia con chi pretende di tenermi".

Wyatt muta il motivo dell'adorazione rivolta alla donna in quello dell'inutile tentativo di
conquistarla perch gi propriet di un altro. Sonetto pu far riferimento ad Anna Bolena o
pi in generale alla donna di corte costretta a muoversi in un ambiente maschilista che ne
limita le scelte e la libert. La cerva una preda voluta da tutti ma rispettata perch propriet
del sonno detentore dei potere: Cesare.
Cesare terreno (Enrico per Wyatt) vs, Cesare spirituale (Dio per Petrarca)
struggimento e frustrazione dell'io lirico.
Non vi alcuna attenzione ai sentimenti della donna che importante solo per il collare
indiamantato, segno di un'aurea schiavit. La donna infatti rappresentata spesso in modo
cinico con una sorte di misoginia
presenza della metafora venatoria che si adatta all'ambiente di corte: la cerva oggetto delle
brame dei cacciatori e la donna oggetto di desiderio per l'uomo.

I find no peace
Non trovo pace, e tutta la mia guerra fatta
Ho paura e speranza, brucio e gelo come il ghiaccio
Io volo sopra il cielo, eppure non riesco a
sollevarmi
e non ho nulla e afferro tutto il mondo
che n mi libera n mi incatena mi tiene
imprigionato
e non ancora mi tiene io non scappo in nessun
modo
non mi lascia n vivere n morire come io desidero
eppure non d alcuna occasione di morte
senza lo sguardo io vedo, senza la lingua io mi
lamento
desidero morire, eppure chiedo la salvezza
Io amo un altro e, quindi, mi odio da solo
Io mi lacero nel dolore, e rido in tutto il mio dolore
ugualmente mi dispiace sia per la morte che per la vita,
e la mia gioia causa di questa lotta.
Il narratore esprime la sua disperazione con concetti diametralmente opposti. Egli in grado di
riposare, ma non ha alcuna lotta lasciato in lui. Lui ottimista ancora paura, in fiamme ancora
congelato. Con la linea 11 si rivela un contrasto meno paradossale: che ama un altro, pertanto, non
deve amare se stesso. Si crogiola nella gioia della tristezza e disagio di questo amore, e anche se la
situazione quasi come una morte vivente, la causa del suo dolore il suo pi grande piacere.
Il tema di questo sonetto la confusione, l'ambiguit e l'indecisione di sentimenti ed emozioni
legate all'amore; una sorta di traduzione del 104 sonetto Petrarca. La poesia costruita su
sentimenti e idee opposte in modo da riflettere l'intera gamma di sentimenti che l'amore pu
provocare.
Il narratore trae piacere dalla situazione che provoca direttamente il suo dolore.

Traduzione del sonetto 134 delle rime di Petrarca.


Si rivolge al lettore ma in realt dedicato alla donna amata
prison: Wyatt incarcerato 2 volte, ne parla apertamente
non usa mai She, usa That (colei)
teoria degli umori: melanconia, un tratto caratteristico dell'uomo del rinascimento secondo
la quale, la malattia nasce quando i sentimenti dell'uomo non sono omogenei, quando c'
eccesso di bile.
Elemento di witt (arguzia) rappresentato nel distico finale.

Edmund Spenser (1552-1599)

poeta elisabettiano, si laurea a Cambridge dove particolarmente influenzato dall'atmosfera


puritana
autore di un SONNET SEQUENCE, ispirato al suo amore per la sua seconda moglie
Elizabeth Boyle: canzoniere amoretti (1595) racconta una vicenda a lieto fine; viene
pubblicato insieme all'Epithalamian un canto che S. compose per le nozze con la moglie in
cui risaltano l'umorismo e l'ammirazione per la donna amata
la sua opera pi importante la Farie Queen un poema epico cavalleresco in cui incontra i
cavalieri della regina che sono simbolo delle virt cristiane e che celebra la regina
Elisabetta ed esalta la gloria nazionale e il protestantesimo.

Like as Huntsman form Amoretti


Come un cacciatore dopo una caccia estenuante, vedendo la preda sfuggirgli,
siede a riposare in un luogo ombroso
con i cani ansanti defraudati dalla preda,
cos ero io dopo un lungo inseguimento e un tentativo vano;
quando stanchissimo avevo abbandonato la caccia, la creatura gentile torn nello stesso
modo pensando di spegnere la sete al vicino ruscello.
L osservandomi con sguardo pi dolce, non cerc di fuggire ma rimase ferma senza paura,
finch non l'ebbi presa tra le mani ancora semitremante e non l'ebbi legata stretta con il suo
benestare .
Strana mi parve vedere cos un animale selvatico catturato cos facilmente e per sua stessa volont
avvinto.

Sonetto diviso in due parti: parole che hanno a che vedere con la stanchezza e parole di
entusiasmo; scrittura simmetrica verso 8;
impostazione pi tradizionale rispetto ai sonetti di Petrarca e Wyatt
sviluppo della metafora venatoria in modo originale nella seconda partecipazione
Paragoni:
punto in comune Petrarca Wyatt e Spenser, donna cervo;
caccia in Wyatt e Spenser, in Petrarca la cerva si presenta all'improvviso;
fatica, rinuncia e frustrazione in Wyatt e Spenser;
in Petrarca l'io lirico abbandona tutto per seguire la cerva;
collare di pietre preziose in Petrarca e Wyatt anche se la scritta esprime due concetti diversi:
cerva di Petrarca intoccabile per volere di Cesare celeste, cerva di Wyatt per volere di
Cesare terreno.
Nota di humor conclude il sonetto di Petrarca, sorpresa Spenser, Wyatt prolungamento della
scritta immaginato dall'io poetico.
Il punto di vista nei tre componimenti quello maschile per in Petrarca, una parte del
componimento centrato sul modo in cui la cerva appare alla voce parlante.
Incanto della visione domina in Petrarca, l'amarezza in Wyatt, l'appagamento inatteso in
Spenser.

Like a ship that through the ocean wyde from Amoretti


Come una nave che attraversa il largo oceano guidata dalla condotta da una qualche stella poich la
tempesta rende fioca la sua guida la fa deviare il suo percorso e la fa vagare cos io ero un a stella
che vaga ora nel buio senza la sua luce che mi guida nella perplessit attraverso pericoli nascosti
che sono piazzati qui la ma io spero bene che quando la tempesta sar passata Helice, la stella
polare della mia vita, briller di nuovo e mi guarder con la luce amabile che possa spazzare le pene
del mio dolore. Fino ad allora io vago solo, attento privo di ogni conforto e chiuso nel mio segreto
dolore.

Sonetto scritto probabilmente in un momento di rottura tra Spenser e la moglie


analogia tra la nave che perde la sua rotta durante una burrasca e il poeta smarrito dopo la
rottura con Elizabeth
hership--woman
spenser va fuori rotta perch la luce della sua amata non risplende pi du di lui(n stella pi
luminosa stella polare ma lui si riferisce all'orsa maggiore.
Helice: nota anche come Callisto, una ninfa delle foreste che viene trasformata da Era in

un ora e poi da Zeus nell'orsa maggiore


ultime due righe: rima baciata che riassumono l'intera poesia nel minor numero di parole
possibili. Spenser sta dicendo alla sua amata che fino a quando lei non torner lui vagher
senza meta.

Sir Walter Ralegh (1552-1618)

poeta, esploratore, soldato e colonizzatore;


1592 viene escluso dalla corte e incarcerato: pensieri rivolti al mitico mondo di EL
DORADO situato nell'altopiano della Guiana, l'oro sud americano diventa un'ossessione
quindi decide di recarsi in Guiana
1596 scrive the Discovery of Guyana

The discovery of Guyana

propone un modello coloniale di alleanza e scambio che riflette l'ipocrisia europea;


primo documento inglese che illustra il processo di insediamento attraverso un discorso di
genere
insediamento e conquista paragonati allo stupro sul corpo di una vergine (discorso sessuale)
dal punto di vista letterario un ampio resoconto, preciso e documentato, articolato in una
serie di storie entro la storia che potenziano la dimensione diegetica dell'opera. La storia
cornice quella raccontata da Ralegh
elementi fiabeschi, gentili e orrifici
la discovery si snoda come un romance o una fiaba e contempla un eroe (Ralegh) un luogo e
una cosa (el dorado e l'ora), un aiutante (Berreo) e alcuni antagonisti (fiume, foresta,e
clima).
Gli anni 90 videro due viaggi esplorativi, voluti ma solo parzialmente finanziati da Sir
Walter Raleigh, verso la parte settentrionale del Sudamerica, al primo dei quali partecip
egli stesso.
1592, escluso dalla Corte, incarcerato per qualche mese e confinato nella sua propriet di
Sherborne, Sir Walter Raleigh distolse i suoi pensieri dalla Virginia per concentrarli tutti sul
mitico, ricchissimo impero di El Dorado
precedere Madrid nella conquista della Guiana . Una conquista che avrebbe richiesto
unazione a largo raggio, patrocinata dallo stato.
Dopo aver inviato nel 1595 una missione ricognitiva che riport pochissime informazioni,
salp Raleigh stesso, alla testa di una spedizione esplorativa, finanziata da molti supporters.
Egli contava di arrivare a Manoa, capitale di El Dorado, e di riportarne un quantitivo doro
sufficiente a convincere il governo circa lopportunit di un intervento di conquista, ma
anche a riguadagnare a se stesso il favore di Elisabetta. Nella sua relazione egli racconta
limpresa.
Fu, quello di Raleigh, un viaggio senza vittime, ma lungo, faticosissimo, travagliato da
cronica penuria di cibo, tormentato da una calura soffocante
si aggiunga la costante frustrazione di dover fronteggiare un miraggio, El Dorado, che
arretrava di pari passo al penosissimo avanzare degli uomini, e di non poter mettere le mani
sulloro che, presente ovunque e ovunque visibile, sfuggiva loro
La Discoverie interessante sia sul piano storico sia su quello letterario; essa propone un
modello coloniale alternativo a quello spagnolo, non di assoggettamento ma di alleanza, non
di rapina ma di scambio.
plausibile leggere nella proposta di scambio un esempio dellipocrisia europea, anche se
dalla Discoverie emergono una profonda indignazione per la brutalit spagnola in America,
ampiamente condivisa in Inghilterra

La Discoverie , inoltre, il primo documento inglese a illustrare il processo di insediamento


attraverso un discorso di genere
Dal punto di vista letterario, la Discoverie si presenta come un ampio resoconto, preciso e
documentato536, articolato in una serie di storie entro la storia che potenziano la dimensione
diegetica dellopera
La storia cornice quella raccontata da Raleigh. Essa ospita, al suo interno, le vicende di
quanti hanno tentato di raggiungere, o hanno raggiunto, El Dorado
Scritta per fini suasori, non convinse nessuno (se non i lettori, che ne decretarono il successo
con la richiesta di due ristampe), perch proponeva unimpresa dubbia537 anzitutto, troppo
rischiosa e non commisurata ai modesti risultati probatori raggiunti dal viaggio esplorativo.
Elementi fiabeschi, gentili o orrifici, si affacciano dalle pagine della Discoverie.
la Discoverie il documento della promessa e della speranza, ma anche, come appare di
continuo nello scritto, del rinvio, della frustrazione, dei risultati mancati per un soffio, del
periodo ipotetico dellirrealt.

John Dowland (1563-1526)

compositore, cantante, liutista inglese


si converte al cattolicesimo in quanto la regina E non lo fa entrare a corte.
Ascoltare musica avvicina a Dio, Dowland dice che colui che non ama la musa e la musica
divina odia Dio stesso;

FLOW MY TEARS
canzone per liuto
aria pi famosa di Dowland
forma musicale e stile sono basati un ballo, la pavana
testo scritto postumo rispetto alla muscia
tema che si rappresenta uguale o ascendente.
Come again
canzone per liuto
interpretata anche come madrigale da un piccolo gruppo vocale.
William Shakespeare. (1564-1616)

1.
2.
3.
4.
5.
6.

Playwright: commediografo, drammaturgo inglese


lord chamberlain's man: compagnia teatrale molto importante al tempo (1594); quando
James I sale al trono il nome della compagnia cambia in The king's man
1599: Shakespeare inizia a recitare al Globe
il corpus teatrale di Shakespeare cos diviso:
comedies divise in eufistiche o sperimentali e romantiche con le quali Shakespeare
sperimenta la sua potenzialit espressiva
histories (drammi storici): Enrico VII, Kings Lear
roman plays (drammi classici): Giulio Cesare,Antonio e Cleopatra
tragedies: Romeo e Juliet
romances: the tempest---tragicommedie
il teatro di Shakespeare va letto su pi livelli, vi sempre una base di ironia raffinata per cui
si dicono due cose diverse oppure emettere una frase che pu appartenere a generi letterari
diversi

Caratteristiche teatro elisabettiano e di Shakespeare.


Legame con la tradizione teatrale autoctona
ignorare le regole classiche mescolando elementi comici ed elementi tragici; libero
movimento nello spazio e nel tempo senza alcun rispetto per le unit aristoteliche
Sonnets (1595-1600)

154 sonetti con lo stessa schema metrico; 14pentametrici giambici (tre quartine in rima
alternata+un distico con rima baciata)
I sonetti di Shakespeare sono divisi:
1-17: sonetti di introduzione che celebrano la bellezza di un giovane uomo: fair youth
(sonetti matrimoniali, tema della procreazione)
18-126: sonetti dedicati all'amore per questo giovane di sesso maschile
127-154: cambio di materia, sonetti dedicati alla Dark Lady. I temi principali sono
l'amicizia, la letteratura. L'amore dell'io lirico per una donna nera, di cui sono esasperati gli
aspetti negativi, donna fuori dalle solite convenzioni.

THE TEMPEST by William Shakespeare


The tempest viene scelta come la prima rappresentazione del Shakespeare folio come la pi
importante e rappresentativa opera dello scrittore, una sua sorta di testamento in quanto
l'ultima opera che scrisse.
Tragi-commedia in 5 atti
pubblicata per la prima volta nell'infolio del 1623 come testo iniziale della raccolta
rappresentata per la prima volta il Ii novembre 1611 al Witheall Palce di Londra, messa poi
in sala anche al Globe e al Blackfries Theatre
la tempesta inizia due volte: con i marinai in tempesta e con il dialogo tra Prospero e
Miranda. Perche? In quanto vengono rappresentati due mondi contrapposti: Napoli e il
regno da un lato e dall'altro Prospero e la sua famiglia;
la tempesta ha carattere disgregativo separando i personaggi per dimostrare la loro reale
personalit (forza centrifuga)
la casa di Prospero attira a se tutti i protagonisti rimarginando le ferite (forza centripeta e la
rottura originata dal colpo di stato da parte del fratello di P..
come nelle fiabe vi uno status quo che viene rotto e risistemato dall'eroe: P. Torna a
Milano, Miranda sposa il figlio del re di Napoli e i cattivi vengono perdonati
la presentazione dei personaggi avviene attraverso le loro reazioni alla tempesta
Trama.
Il mago Prospero, legittimo duca di Milano, e la figlia Miranda vengono esiliati 12 anni in un'isola
(forse nell'adriatico o in Francia, o nelle isole bermuda, o Vulcano in Sicilia) dopo che Antonio,
geloso fratello di Prospero, aiutato da Antonio, il re di Napoli, lo aveva deposto e fatto allontanare
con la figlia (che aveva tre anni). P. grande cultore delle arti magiche, per mezzo dei suoi poteri,
liber uno spirito asessuato, Ariel, (che si trovava rinchiuso in un albero) imprigionato per mano
della strega Sicorax, esiliata anni prima sull'isola e morta prima dell'arrivo di P.. L'unico abitante
vivente dell'isola il figlio della strega, Caliban, mostro deforme; attratto dalla bellezza di Miranda
le propone di unirsi a lui per creare una nuova razza sull'isola. A questo punto inizia la commedia: P.
avendo previsto che il fratello Antonio sarebbe passato nei pressi dell'isola a bordo di una nave (di
ritorno dalla nozze della figlia di Alonso, Clarabella, con un re cartaginese) , scatena una tempesta
che provoca il naufragio della nave. Sulla nave ci sono Alonso (re di Napoli) amico di Antonio e
compagno di cospirazione, alcuno marinai e il figlio del re, Ferdinando. P. riesce a far separare tutti
facendo credere ad ognuno che l'altro sia morto.
Calibano incontra Stefano e Trinculo, due ubriaconi della ciurma, che crede esseri scesi dalla luna e
insieme cercano di mettere in atto una ribellione contro P, che per fallisce. Intanto nasce una

relazione tra Miranda e Ferdinando, i quali si innamorano subito. Il loro matrimonio sar la causa
della riconciliazione di P. con il fratello Antonio. Alla fine della storia, P. rinuncia alla magia in un
famoso monologo nel quale molti studiosi hanno visto un riferimento a Shakespeare che con la
Tempesta abbandona le scene e coglie l'occasione di riconciliarsi con se stesso e con la realt.
Contesto storico.
La tempesta appartiene all'ultima fase della produzione di S., quella dei Romances; opere in
cui rielabora le tematiche gi trattate(nelle tragedie e nelle commedie) ponendole in una
dimensione mitica e sacrale. I temi principali sono: la morte/rinascita, l'espiazione/perdono,
e le colpe dei padri riscattate dai figli
questa l'unica opera in sono quasi del tutto rispettate le unit aristoteliche(tempo, luogo e
azione) del dramma classico:
luogo: isola remota
tempo azioni svolte nello spazio di poche e ben precise ore (dalle 2 alle 6 di pomeriggio)
azione: non propriamente conseguita.
Vi sono tre ipotesi perch vengano rispettate: 1. per aiutare il pubblico a superare la sua incredulit;
2. S. stato da sempre criticato per non rispettare le unit, in questo caso mostra invece di essere
abile nel farlo. 3. rispetto dell'unit volute dall'autore per sottolineare il tema del metateatro. Infatti
all'inizio della commedia viene sottolineato che sull'isola son le 14: la stessa ora in cui si tenevano
le rappresentazioni teatrali. E' come se Shakespeare volesse far assistere il pubblico alla vicenda in
tempo reale.
La temperanza.
la virt della pratica della moderazione (P. esorta spesso Ferdinando e Miranda a non
concedersi alla lussuria, ma ad essere temperanti nel loro amore)
festa con cui P. intrattiene la coppia incentrata su Giunone, dea del matrimonio casto ed
esclude Venere ed Eros, divinit lussuriose. La festa di conclude con delle Naiadi delle
acque che si uniscono con falciatori cotti dal sole in un allegorica dell'idea che gli umori
(associati con gli elementi) devono essere bilanciati per creare una temperanza virtuosa,
nell'individuo e nella coppia: l'acqua e il fuoco si bilanciano l'un l'altro
il dramma mette in guardia contro l'intemperanza in due episodi: 1. episodio di Stefano e
Trinculo ubriachi assicurati alla giustizia 2, punizione che P. infligge a Caliban quando vuole
stuprare la figlia. Prospero stesso (la cui magia collegata all'alcol) definito essere con la
rabbia cos intemperante ed impara, durante il dramma, il bisogno di controllare il suo
temperamento violento, facendo rasserenare infine, il cielo della tempesta, che era stato a
principale manifestazione di essa.
Il teatro.
Paralleli tracciati tra l'arte di Prospero e l'illusione teatrale
naufragio= spettacolo eseguito da Ariel
Antonio e Sebastiano = personaggi in una compagnia per recitare
palpebre di Miranda =sipari ornati del teatro
riferimenti da parte di Prospero al Globe : il mondo intero un?illusione (il grande globo si
dissolver come questa cerimonia inesistente)
Ariel si camuffa come figura della mitologia classica (ninfa, arpia, cerere) e recita in questi
ruoli nella cerimonia evocata da Prospero
costante allusione al teatro: Prospero rappresentazione di Shakespeare; la rinuncia alla
magia riflette l'addio alle scene da parte dello scrittore. Prospero visto come la
reincarnazione della maschera di Amleto, colui che mette in scena la sua vendetta, anzich
eseguirla.
Il regno
ritorna frequentemente nel dramma

dramma interessato a cosa contraddistingue un monarca virtuoso


Caliban rappresenta i nativi sottomessi dall'imperialismo
La magia
il tema centrale, il meccanismo pi usato per comporre insieme la trama
Prospero con la magia scatena la tempesta e controlla tutti gli avvenimenti sull''isola
la magia creata per usare un linguaggio simbolico (cerimonia, scena di apertura, musica di
Ariel)
due tipi di magia: buona (Prospero) e cattiva (Sycorax)
Il colonialismo
con Calibano, Shakespeare presenta una riflessione a proposito della nascita del
colonialismo
Caliban mostrato come uno dei personaggi pi naturali dell'opera: vive a stretto contatto
con il mondo naturale ed molto pi nobile dei suoi due amici del vecchio mondo, Trinculo
e Stefano.
Sonetto 15
quando considero che qualsiasi cosa che cresce, rimane perfetta solo per un istante,che questa
immenso palcoscenico offre solo illusioni,su cui le stelle esercitano la loro segreta Influenza;quando
vedo che gli uomini,di fronte a questa immensita' sono al pari delle piante, e nel momento stesso in
cui si vantano della loro giovinezza questa e' gia' sfiorita,e non rimane che il ricordo della vigoria
giovanile; allora il pensiero di questo stato di precarieta' mi riporta in mente la tua traboccante
gioventu', in cui l'inesorabile distruzione del tempo si adopera per trasformare il tuo giorno di oggi
nella notte di domani. E dichiarando guerra al tempo,per amore vostro,quello che egli ti toglie, io te
lo restituisco.

la poesia vista come strumento per eternare la bellezza


versi 1-18: viene messa in evidenza l'azione del tempo secondo un gioco di sguardi e
immagini; vengono intrecciate e eguagliate la mortalit dei vegetali e quella degli esseri
umani. Vi la presenza di una finzione teatrale in quanto la vita paragonata a un
palcoscenico dove l'uomo recita sotto gli influssi delle stelle
versi 9-14: il then indica il passaggio da un discorso generale sulla natura e l'umanit ad
un discorso diretto al tu (you, fair youth)----motivo della brevit della giovinezza e della
bellezza del giovane. Il poeta si impone come oppositore del tempo attraverso la creazione
letteraria, unica forza eternizante da contrapporre alla natura peritura delle cose.

Sonetto 18
Posso paragonarti a una giornata estiva? Tu sei pi incantevole e mite. Impetuosi venti scuotono le
tenere gemme di maggio, e il corso dellestate e' fin troppo breve. Talvolta troppo caldo splende
locchio del cielo e spesso il suo aureo volto e' offuscato,e ogni bellezza col tempo perde il suo
fulgore, sciupata dal caso o dal corso mutevole della natura. Ma la tua eterna estate non sfiorir, ne
perderai possesso della tua bellezza; ne morte si vanter di coprirti con la sua ombra,poich tu
cresci nel tempo in versi eterni. Finch' uomini respirano e occhi vedono,vivranno questi miei versi,
e daranno vita a te.

tema e' la la potenza della poesia che rende possibile eternare la realta,ed in questo caso
rende quindi possibile rendere eterno l'amore cui si riferisce il sonetto.
Il poeta inizia lodando il suo caro e giovane amico , e lentamente costruisce l'immagine
dell'amico come un essere perfetto. Il giovane amico e' dapprima paragonato all'estate ,ma
alla fine della terza quartina lui e' l'estate , quindi trasforma l'amico nell'ideale di bellezza
stessa , metro attraverso il quale la vera bellezza dovrebbe essere misurata.

La sola risposta del poeta ad una vista cosi' bella e gioiosa come quella della bellezza
dell'amico e' quella di rendere possibile la permanenza di tale bellezza nella memoria
umana, salvandola dall'oblio che , di solito , segue la morte, questo pu' essere ottenuto
mediante i suoi versi .
Nei versi finali il poeta riafferma la sua speranza che la sua poesia continui a vivere fino
alla fine del genere umano , in modo da assicurare l'immortalit' alla sua musa.

Tema del tempo e immortalamento dell'amico nella poesia


v.1 allusione alle tombe della famiglia reale inglese (in particolare a quella di Enrico VII)
v4 sluttish time: Shakespeare paragona il tempo a una donna sporca e trasandata
an.oblivious enmity: guerra e decadenza che rendono il soggetto della poesia dimenticato
fiducia del poeta che afferma di avere il potere di mantenere sempre viva la memoria del
suo amico
Shakespeare valorizza l'identit della persona amata, egli riconosce che l'amato ha la sua
personale immortalit che in alcun modo dipende dalla poesia
live: Shakespeare una il linguaggio stesso per enfatizzare le sue intenzioni autoriali.

Sonetto 71
quando saro' morto,piangimi soltanto per tutto il tempo in cui udirai lugubri,solenni rintocchi
annunziare alle genti che io son fuggito da questo mondo vile per eleggere dimora insieme con i
vermi piu' vili; anzi,se leggerai questi versi non ricordare la mano che li scrisse ;poiche' io ti amo
tanto che vorrei non esser ricordato nei tuoi dolci pensieri,se il pensare a me dovesse allora renderti
triste. Oh,se,ripeto,scorrerai con l'occhio questi versi quando io saro' forse commisto alla creta,non
vogliate neppure pronunziare il mio povero nome, ma lasciate che l'amor vostro si spenga insieme
con la mia vita. Per timore che la gente saggia non debba analizzare i vostri lamenti e beffarsi
insieme di noi e di me quando io non saro' piu'.

Tema dell'invecchiamento dell'io narrante e della morte imminente in relazione al suo


giovane amante

l'io narrante si rivolge direttamente al giovane dicendogli che non deve piangere la sua
morte, ma deve piangerlo quando ancora in vita
v 5-6 Shakespeare dice al giovane che se dovesse soffrire leggendo questo sonetto allora
dovrebbe la mano che l'ha scritta
questo sonetto potrebbe essere il tentativo velato da parte dell'autore per richiamare il
giovane a piangerlo
give warning: descrizione del messaggio della campana che suona alla morte di qualcuni
fled, fuggito: rappresenta una presenza che non esiste pi, un'assenza. Questa parola apre
una possibilit di ritorno (opposto a dead)
v12: affermazione del ritorno dell'amoreinsieme a questo verso giunge il consiglio di
terminarlo alla sua morte
v13-14: riassunto della poesia
ironia: Shakespeare dice all'amata di dimenticarlo.

Sonetto 130
Gli occhi della mia donna non sono come il sole; il corallo e' assai pi' rosso del rosso delle sue
labbra; se la neve e' bianca, allora i suoi seni sono grigi; se i capelli sono crini, neri crini crescono
sul suo capo. Ho visto rose variegate, rosse e bianche, ma tali rose non le vedo sulle sue guance; e
in certi profumi c'' maggiore delizia che nel fiato che la mia donna esala. Amo sentirla parlare,
eppure so che la musica ha un suono molto pi' gradito. Ammetto di non aver mai visto camminare
una dea, ma la mia donna camminando calca la terra. Eppure, per il cielo. ritengo che la mia amata
si straordinaria come ogni altra donna falsamente cantata con immagini esagerate .
Sonetto in cui cambia la materia rispetto agli altri sonetti; rivolo alla Dark Lady;
diviso in due parti principali: 1, tre quartine in cui l'io descrive le qualit negativa della
propria donna ( in opposizione alla donna canonizzata) 2 distico in cui con il meccanismo
dell'inaspettato, Shakespeare afferma di amarla proprio per la sua rarit
prima quartina: raffronto con la donna idealizzata della poesia petrarchesca; Shakespeare
condanna gli eccessi di fairness (Petrarca) delle donne troppo idealizzate e priive di
imperfezione
seconda quartina. Personale esperienza dell'io che spiega come la dark lady sia meno bella
degli standard fisici contemporanei
terza quartina: piccolo riconoscimento dell'amore che comunque prova per la donna
distico: il suo amore raro almeno quanto quello delle donne rappresentate da false
comparazioni, cio l'amore delle inarrivabili donne petrarchesche.
The early seventeenth century (1603-1660)
Introduction

incremento demografico con successivo lieve calo della popolazione


inflazione: prezzi aumentano pi dei salari e vi un fenomeno di sotto-occupazione
(necessit di aggiungere un secondo lavoro a quello agricolo)
modesta manifattura tessile
arricchimento della borghesia a spese dei ceti pi alti e pi bassi
crescita delle citt: potenziamento del commercio ( Londra prima citt europea)
comparsa del negozio nelle citt a scapito della bancarella del mercato
potenziamento dei traffici con i paesi extraeuropei grazie all'attivit della compagnia delle
indie orientali.
Espansione coloniale: emigrazione di cittadini inglesi e importazione di prodotti stranieri.
Gi in et elisabettiana si pensava di insediarsi nel nuovo mondo seguendo l'esempio degli
spagnoli e dei francesi. Negli anni 80 Raleigh aveva cercato di fondare una colonia in una

parte dell'America del Nord chiamata Virginia come punto di partenza per un progetto
imperiale ma non ci riusc. 20 anni dopo lo fece la compagnia della Virginia che fond nel
1607 jamestown un insediamento a resistere nel tempo in Virginia. La seconda colonia
venne creata nel 1620 dai padri pellegrini dopo un viaggio sul mayflower, a Plymouth nel
New England
I primi Stuart
1603: morte di Elisabetta I, termina la dinastia dei Tudor e sale al trono James I di Scozi che
da l'avvio alla dinastia Stuart
James I gradito ai sudditi, teorizzava o stato assoluto per il quale il potere del sovrano deriva
direttamente da Dio ed esente da contratti da parte del parlamento, solo a Dio risponde
James coltiv il sogno di unire in modo sostanziale i regni si Gran Bretagna a livello
politico, economico e religioso. Gli unici risultati concreti sono:l'union jack e una parziale
fusione economica
religione: James I (figlio della cattolica Mary Stuart e cresciuto nella Scozia calvinista e
presbiteriana) una volta diventato re di Inghilterra ader all'anglicanesimo; i cattolici
organizzarono cos la congiura delle polveri nel 1605; anche i puritani era scontenti della
condizione
1611:pubblicazione della versione autorizzata della Bibbia
politica: amante della pace, firma con la spagna nel 1604 il trattato di Londra che pose fine
all'ostilit anglo-spagnola
ambito finanziario: data la carenza di risorse, per far fronte al problema James mette in atto
la vendita dei titoli nobiliari;
profilo individuale: la sua omosessualit lo indusse a circondarsi di favoriti; ci provoc una
scandalo
sale al trono Charles I, secondo figlio di James poich il primogenito Henry muore giovane;
governo in modo inflessibile da sovrano assoluto
governo personale: dal 1629 ( sciolse il parlamento tre volte precedentemente). Negli anni
dei suo personal rule pose fine alle guerre con Spagna e Francia, ridusse le spese della corte,
reper le indispensabili risorse finanziare, provvedimenti per i poveri..
tensioni sul fronte religioso e politico: sua moglie, Henrietta Maria era principessa francese
cattolica e si circondava di gesuiti e di emissari della chiesa di Roma, mentre Charles era
anglicano convinto come il padre James (nomina Laud come arcivescovo di Canterbury)
La guerra civile (the great rebellion) e la repubblica.

Charles I e Loud pretesero di imporre alla Scozia calvinista e presbiteriana la liturgia e


l'organizzazione episcopale dell'Inghilterra in nome dell'assoluta unione tra Stato e Chiesa
guerre dei vescovi (bishop's wars) dal 1639-40: il re in difficolt convoc il Parlamento per
poche settimane (parlamento breve) sciogliendolo in quanto non accettava di fornire al re i
sussidi da lui richiesti per la guerra, l'Inghilterra viene cos sconfitta; nel 1640 Charles
riconvoca il Parlamento (parlamento lungo) che rimane in seduta fino al 1653;
parlamento non voleva muovere guerra al sovrano ma voleva discutere di ci che non
funzionava nella gestione del regno: assolutismo, strapotere dei vescovi, tasse illegali.
Monarca rigido rispetto a queste condizioni allora il parlamento impone nuove misure: si
libera degli elementi chiave favorevoli al re (Laud arrestato nel 1641 e giustizia); abol la
censura, soppresse i tribunali (es camera del senato), dichiar illegali le imposte introdotte
nell'ultimo decennio, ordin la chiusura dei teatri (1642) e avoc a se alcuni poteri esercitati
precedentemente dal sovrano
Gli irlandesi, da sempre cattolici, nel 1641 insorsero preoccupati da questi provvedimenti
massacrando i migliaia di protestanti

teoria dei complotti: alimenta il timore di alleanze tra il re e le potenze cattoliche (Sspagna e
papato)
Londra insorse quando il re cerc di riprendere il controllo, costringendolo a lasciare la citt
nel 1642. Intanto il parlamento cerc di formare un esercito; la maggior parte del popolo,
unita dall'odio contro i cattolici, sperava per di evitare una guerra civile,
Due fazione divise in base a principi di natura religiosa:
1. re+anglicani+cattolici
2. parlamento+nemici dell'episcopato+anticattolici+puritani
fazioni per interessi economici
1. re+aristocratici+una parte della gentry+grandi proprietari terrieri
2. parlamento+l'altra parte della gentry+nobili non allineati+borghesia+piccoli proprietari
terrieri.
Il governo gioca un ruolo importante
1. re+fautori dell'assolutismo
2. parlamento+avversari dell'assolutismo
Popolo
1. re+popolo del Nord-Ovest
2. parlamento+popolo del Sud-Est.

1.
2.
3.
4.

La guerra scoppia nell'agosto del 1642. L'esercito regio rappresentato dai Cavaliers perse
l'occasione di infliggere la sconfitta alle truppe parlamentari composte dai Roundheads
Oliver Cromwell (dal 1653 alla morte nel 1658 egli resse l'Inghilterra come Lord protettore
attraverso una dittatura militare, costitu la ripresa dell'espansione marittima commerciale
iniziata sotto Elisabetta e inaugur l'era dell'imperialismo britannico) si mette in luce
nell'esercito parlamentare. E' un gentiluomo di campagna con un grande talento
organizzativo si unica fede calvinista. Egli appront della met degli anni 40 l'esercito di
nuovo modello, regolarmente pagato
1646: l'ultimo esercito rimasto al re viene sconfitto, Charles si arrende agli scozzesi(alleati
dei parlamentari). La guerra non risolse nulla; l'esercito marci su Londra, epur il
parlamento e il re venne processato con accusa di alto tradimenti e messo a morte nel 1649
passando alla storia come il re martire (giustizia in nome della sovranit popolare=
la guerra si concluse con:
vittoria dei parlamentari
messa a morte del re
esilio e perdita dei beni dei tutti i sostenitori del re
proclamazione della repubblica unita d'Inghilterra, Scozia e Irlanda (Commonwealth)

Letteratura nel seventeenth century (1603-40)


Old ideas and new

1.
2.
3.
4.

latino lingua internazionale della cultura filosofica e scientifica


La fiducia nella conoscenza porta al reagire ai dubbi e allo scetticismo dell'et della crisi
grazie a:
guadagna per terreno l'inglese: sir Francis Bacon dopo una miriade di scritti latini, redige
un'opera utopica in inglese new atlantis (1627) e un opera letteraria: Essays (1625)
Sir Thomas Browne raccoglie un auspicio di Bacone e nella sua opera vuigar errors
(1646) studia in che modo nasca e si propaghi l'errore
Robert Burton scrive Anatomy of Mmelancholy (1621) ceh riporta a un clima di
incertezza: smarrimento degli intellettuali con l'attacco al sistema astronomico tolemaico
Thomas Hobbes compone in inglese il suo capolavoro 2levithan (1651) che nasce da una
visiome pessimistica dell'uomo, essere per natura asociale, egoista, violento, teso solo alla
sua autoconservazione

5. John Locke scrive in inglese le suo principali opere tra cui treatises of Government (1690)
che confuta la teoria del diritto, rifiuta il concetto di un sovrano al di sopra delle legge,
l'autorit poggia si un contratto tra sudditi, e gli uomini sono liberi e uguali.
Scrittura prosastica inglese nel seicento si avvale di un linguaggio lineare, vigoroso,
flessibile che pu tendenzialmente essere letta da tutti; letteratura di viaggi (Europa, Oriente,
America) che coniuga realismo e romance; i diari e gli epistolari registrano eventi
consentendoci di seguire la vita della gente
Patrons, printers and acting companies
stampa permette la circolazione di molte copie di sermoni: si rafforza il ruolo degli
stampatori e dei venditori di libri
patrocinaggio pervade tutte le sfere della vita: governa le relazioni tra proprietari e inquilini,
padroni e servi, re e cortigiani; ci avviene anche tra molti scrittori in quanto un poeta
poteva dedicare un'opera al suo padrone solamente in cambio di denaro e a sua volta il
padrone poteva garantire un luogo dove vivere, un'occupazione. Il sistema clientelare
(patrpnay system) richiedeva ai poeti coinvolti di affinare lo loro abilit nell'elogiare i propri
padroni ;
questo sistema per non garantiva direttamente la stampa anzi molte opere furono stampate
solo postume alla loro creazione. Era per questo motivo datare un'opera del diciottesimo
secolo
quasi tutti i testi letterari venivano stampati a Londra e venduti li. Gli scrittori venivano
pagati pochissimo dagli stampatori
le compagnie teatrali pi famose e redditizie continuavano a svolgere un ruolo importante
anche sotto il regno di James e Charles consentendo ad alcuni meritevoli scrittori di
mantenersi con una professione a tempo pieno
John Webster fu il pi grande drammaturgo dell'epoca. the white devil and the duchess of
Malfi
compagnie teatrali erano le proprietarie dei testi che mettevano in scena (come gli
stampatori erano i proprietari dei testi che stampavano)
compagnie teatrali (come gli stampatori) erano obbligati a sottoporre i testi alla censura
prima di metterli in scena pubblicamente
patrocinaggio reale: incoraggiava le compagnie a porre pi attenzione ai gusti della corte
le compagnie (come the king's men) aumentano il loro audience lavorando in intimi e pi
costosi teatri interni
Jacobean writers and generes
cambiamenti nella moda poetica: generi diffusi nell'epoca elisabettiana ( narrazioni
allegoriche e mitologiche, sequenze di sonetti, poemi pastorali) scompaiono per aprire le
porte a poesie brevi, intense e argute (Witty)
poeti e scrittori di prosa preferiscono il ritmo frastagliato del discorso colloquiale
all'elaborate decorazioni precedenti
nuovi generi:
1. elegia d'amore
2. satire
3. epigrammi
4. epistole in versi
5. lirica religiosa
6. poesia di campagna
I tre autori che pi influenzarono le generazioni future fuorno: Jonson, Donne e Herbert.
1640-60
guerra civile fu disastrosa per il teatro inglese in quanto nel 1642 il parlamento chiuse i teatri
il governo del re collassa e le relazioni di patrocinaggio si disintegrano

molti scrittori realistici stampano i lori versi


ideale cortigiano della bella vita: buon cibo, abbondanza di cibo, ospitalit fedelt al re
(1620-30)
1640-50: Cavaliers sconfitti scrivono delle relazioni tra amore e onore, fedelt sotto
costrizione; si presentano come dilettanti scrivendo di temi molto pi importanti: guerra e
amore, servizio al re e sopportazione della perdita
i realisti scrivono liriche in luoghi lontani dagli ostili centri del potere parlamentare
molte opere in prosa di simpatizzanti monarchi divennero del classici nei loro rispettivi
generi (Hobbes)
l'era rivoluzionaria da nuovo impulso alla scrittura delle donne (es autobiografie)
la maggior parte degli scrittori del periodo era monarchica; Marvell e Milton erano dalla
parte della repubbica
Manierismo: epoca di trapasso tra il Rinascimento e il Barocco definito anche tardo Rinascimento.
Esso riguarda la critica d'arte, la produzione letteraria e musicale:
atteggiamento anticlassico e antinaturalistico
scontro tra vecchio e nuovo
et del dubbio, crisi e pessimismo
attenzione/repulsione tra opposti (arte e natura, imitazione-creazione)
scrittura: paradosso, grottesco,ambiguit

John Donne (1572-1631)


fu uno dei massimi poeti della letteratura inglese, cattolico: in et elisabettiana i cattolici
erano spesso ostacolati e perseguitati quindi Donne si rende conto che l'adesione al
cattolicesimo comporta dei problemi; negli anni 90 Donne aderisce alla Church of England e
di conseguenza aderisce all'anglicanesimo
studi teologia, alla ricerca di una vera fede
impiego di grande prestigio perso nel momento in cui si scopre il matrimonio segreto
conseguito con la figlia del suo datore di lavoro: Ann More(grande amore)
si concentra su problemi di natura religiosa
partecip alla polemica anticattolica iniziato dopo la congiura della polveri (1605)
1611: An anatomy of the word: smarrimento dell'intellettuale nel primo seicento a causa
dell'avvento della new philosophy per quale l'universo tolemaico, geocentrico, finito,
perfetto e conoscibile (valida dal 600) sia del pensiero di intellettuali come Giordano Bruno
che sosteneva che l'universo fosse infinito e in continuo rinnovamento, sia delle tesi degli
astronomi come Keplero o come Galielo che scopr le macchie solari
l'universo moderno appariva quindi eliocentrico, infinito, imperfetto e inconoscibile; la
scoperta di un nuovo continente e la disgregazione dell'unit cristiana provoc angoscia e
perdita del senso d'identit
1615: Donne fu ordinato sacerdote da James I
1617: morte dell'amata quindi Donne diventa un predicatore
problema del rapporto con Dio
1631:morte
Testi Donne
the Flea from songs and sonnets
Osserva solo questa pulce, e guarda
che cosa minuscola quella che mi neghi;
Prima ha succhiato me, e ora te:
In lei s mescolato il nostro sangue;
Tu sai che questo non pu essere detto,

un peccato, una vergogna, uno sverginamento;


Lei per gode, e nient altro ha fatto
Che pascersi dun sangue che eran due,
E questo, ahim! pi di quanto vorrei farti.
Fermati! Risparmia in questa pulce tre vite!
In lei siamo quasi sposati, anzi, pi che sposati.
Questa pulce sei tu, sono io, il nostro
tempio e letto di nozze.
Nonostante il broncio dei tuoi, e te, ci siamo incontrati,
e chiusi in queste mura viventi di giaietto.
Anche se lo stare con te potrebbe uccidermi,
non lasciare che sia aggiunto questo suicidio,
e sacrilegio, pecchi tre volte, perch ne uccidi tre.
Impulsiva e crudele! Hai gi colorato
Di sangue innocente la tua unghia?
Di che questa pulce potrebbe essere accusata,
Se non di quella goccia a te succhiata?
Tu stessa trionfi e trovi che pi deboli
non siamo ora io e te. Questo vero,
quindi impara quanto siano false le tue paure:
Proprio molto onore verr perduto
Quando mi darai quanto di vita
Ti sottrasse il morir di questa pulce

poesia di tipo erotico-metafisico


Donne cerca di convincere una donna ad andare a letto con lui attraverso una serie di
argomentazioni
Conceit of a flea ceh succhia il sangue dall'io lirico maschile e dalla sua amata facendo
passare il gesto come metafora della loro relazione
non vi un esplicito riferimento al sesso nonostante si tratti di poesia erotica, vi una sottile
allusione
la pulce succhia il sangue ad entrambi quindi in essa si mescola il sangue di ognuno dei due
amanti, di conseguenza se il sangue mescolato nella pulce innocente allora anche il sesso
tra di loro lo sar
la pulce pompered swell with the blood of the lady: idea dell'erezione
la pulce rappresenta al suo interno la trinit; il tre il simbolo dell'unione che nella poesia
allude alla 3 sezioni anatomiche dell'insetto ovvero testa, torace e addome. Uccidere la pulce
sarebbe quindi un sacrilegio e significherebbe uccidere se stesso, la donna e l'insetto stesso
la donna uccide la pulce, nella terza stanza ma Donne la rassicura dicendole che se giacer
con lui non perder il suo onore

the good morrow from songs and sonnets


In verit mi chiedo che cosa facessimo
tu ed io prima di amarci. Fino ad allora non eravamo svezzati
ma, da poppanti, succhiavamo piaceri volgari, infantilmente?
O russavamo nella caverna dei sette dormienti?
Era cos. Tranne questo, tutti i piaceri sono fantasia.
Se mai ho visto bellezza che ho desiderato e posseduto, non stato che un sogno di te.
Ed ora buon giorno alle nostre anime che si destano,

e non si scrutano lun laltra per paura,


poich lamore frena lamore di qualsiasi altra vista
e fa di una piccola stanza un universo.
Siano pure andati gli esploratori per mare in altri mondi,
abbiano le mappe ad altri mostrato mondi su mondi,
lascia che noi possediamo un mondo solo, ognuno ne ha uno, ed uno.
Il mio volto nel tuo occhio, il tuo nel mio appare,
e i nostri cuori semplici e sinceri riposano sui volti:
dove trovare due emisferi migliori,
senza laspro Nord, senza il declinante Ovest?
Ci che muore era fatto di parti non equamente commiste;
se i nostri due amori sono un amore solo oppure se tu ed io
amiamo in modo cos uguale che nessuno dei due in difetto, nessuno
di noi pu morire.
Lirica d'amore, di un amore appagato e reciproco che nasce dall'atto sessuale ma che
trascende dalla sessualit configurandosi come unione delle anime; si esprime l'amore di
John per Ann
in Donne conferiscono due filoni di poesia amorosa:
1. poesia erotica: contraddistinta dalla spregiudicatezza, dal libertinismo e dal gusto del
paradosso
2. seria: l'amore visto come un sentimento profondo e misterioso
l'amore unisce uomo e donna nella loro reciprocit (aspetto sessuale+aspetto spirituale) e
conferisce loro immortalit
il linguaggio colloquiale legato all'esperienza quotidiana ma arricchito con riferimenti
della realt filosofica, teologica e letteraria
il titolo potrebbe tradursi come il nuovo giorno inteso come il giorno che da inizio a una
vita nuova
la lirica ha la forma di una mattinata, dell'aubade, il canto che l'io lirico rivolge all0amata al
risveglio: il testo racconta infatti di un risveglio fisico e spirituale e celebra un amore
corrisposto e felice
due sono i concetti chiave fondamentali:
1. l'idea di un amore che muove dalla sfera sessuale e spirituale e crea una realt separata e
superiore rispetto al mondo
2. l'idea di un amore appagato e reciproco (antitetico a quello dei canzonieri) contrassegnato
dalla perdita e rinuncia, gelosia e abbandono, dalla speranza che cede alla frustrazione
Il testo diviso in 3 stanze:
I stanza:
ci troviamo in camera da letto dopo che gli amanti hanno passato la prima notte insieme.
L'io lirico osserva che il loro amore trascende tutte le esperienze passate contrapponendo
quindi la vita prima e dopo il loro incontro: vi forte stupore in quanto il poeta constata
l'irrilevanza della loro vita precedentemente.
Inconsapevolezza infantile weaned sucked
rozza volgarit snorted
immaturit prima del loro incontro, i due amanti erano tagliati fuori dal mondo e dalla vita
come i 7 giovinotti di Efeso che dormivano nella caverna
it was so: indica la consapevolezza acquisita di un passato senza senso
i piaceri di un tempo erano solo fantasie e le donne desiderate solo un sogno irreale,
un'anticipazione della donna della song
II stanza
nuova realt d'amore

presenza del termine souls che mette in evidenza la sacralit del momento
risveglio delle anime non solo dei corpi dormienti
presa di coscienza dell'insignificante relativit del mondo
nello sguardo l'uno dell'altra i due amanti trovano totale appagamento
gli amanti ora preferiscono il loro microcosmo al macrocosmo in dilatazione
III stanza
attenzione sullo sguardo degli amanti
i loro volti rivelano la sincerit dell'amore e la conseguente semplicit
distesa sulle pupille, l'immagine del volto assume la forma di un emisfero mwntre il volto
stesso richiama la forma di un cuore
perfezione degli emisferi uguale alla fusione perfetta degli amanti che sono quindi
immortali
l'amore non altro che il risultato della fusione delle anime in una realt unica, quindi pura,
non commista, oppure risultato di due entit separate ma identiche per l'intensit
dell'amore, quindi omogenee
conclusione: l'amore e non la poesia a conferire l'immortalit all'anima (pensiero opposto a
Orazio e Shakespeare)
Song
Va, e cattura una stella cadente,
Prendi con un bimbo una radice di mandragola,
Dimmi, dove son tutti gli anni passati,
O chi ha schiacciato il piede del Diavolo,
Insegnami ad ascoltare il canto delle sirene,
O a tener lontane le punzecchiature dell'invidia,
E trova,
Quale vento
Serve a a conservare una mente onesta.
Se tu sei avezzo a strane visioni,
Cose invisibili da vedere,
Cavalca diecimila giorni e notti,
Finch l'et ti far capelli bianco neve,
Allor, quando ritornerai, vorrai dirmi
Tutte le strane cose che ti son capitate
E giurare
In nessun luogo
Vive una donna sincera, e leale.
Se tu ne troverai una, fammelo sapere,
Un tal pellegrinaggio sarebbe dolce,
Ma non farlo, non ci andrei,
Sebbene alla porta accanto potremmo incontrarci,
Sebbene ella sia sincera quando l'incontri,
E infine, finch tu scrivi la tua lettera,
Gi lei
Sar
Falsa, deduco, per due, o tre.

Canzone che riflette l'impossibilit di trovare la donna amata


cinismo aspro che critica la malvagit delle donne

elenco di compiti impossibili per trovare una donna buona e onesta


la stella simbolo di speranza, in quanto sta cadendo ma non ha ancora toccato il terreno
(impossibilit-speranza)
mandragola una pianta velenosa e narcotica; si narrava che le sue radici somigliassero alla
carne umana e che aiutasse il concepimento. Se questa pianta veniva estirpata produceva un
urlo cos forte da uccidere quindi nessuno poteva farlo sopravvivendo. La mandragola
rappresenta quindi la letalit della donna
mermaids riflettono la molteplicit e l'ingannevolezza delle donne
nella seconda stanza la songs assume un tono fiabesco, diventa un viaggio immaginario che
rispecchia la possibilit di trovare una donna vera solo nella favole
nella terza stanza vi un breve momento di ottimismo
Donne utilizza paragoni metafisici astrusi complicati per accentuare l'impossibilit di
trovare a true and fair woman

the undertaking
Ho fatto una cosa pi gloriosa di tutte quelle fatte dai tre valorosi, eppure una ancora pi valorosa
da questa scaturisce che il tenerla nascosta. Sarebbe ora una follia distribuire l'abilit della pietra
speculare (intagliarla) quando colui che abbia imparato l'arte di tagliarla non ne trova nessuna.
Quindi se io ora dovessi pronunciarla gli alti (perch non ci sarebbe pi alcun su cui lavorare) si
amerebbero come prima. Solo colui che ha trovato l'amore pi profondo oltre alla caratteristiche
esterne, poich chi ama il colore e la pelle ama solo i suoi abiti pi recenti. Se anche tu, come me,
sei strato attratto dalla virt che hai visto nella donna e hai osati amarla, e anche tu dici cos,
dimentica il lui e il lei. E se questo amore, seppure posto cos, lo nascondi dagli uomini villani che
non riceveranno alcuna salvezza conferita (da questo amore) o se lo fanno, lo deridono.
Poesia d'amore
9 guerrieri perfetti, esempi di cavalleria, celebrati nel medioevo (pagani: Ettore, Alessandro
Magno, Giulio Cesare; ebrei: Joshua, David, Judas Maccabeus; Cristiani: re Art, Carlo
Magno e Goffredo di Buscaglione)
l'io lirico afferma di aver fatti una cosa molto coraggiosa ma ancora pi coraggioso il non
riferire a nessuno questo fatto
pietra fatta di una materiale trasparente simile al vetro che per essere tagliata implicava una
grande abilit
nella terza stanza l'io lirico afferma che se dovesse raccontare il suo atto d'amore gli altri
sarebbero costretti ad amare come prima, dal momento che non c' alcun'altra donna che
potrebbe essere oggetto di tale amore
necessit di amare l'anima della donna, che stata creata prima della sua bellezza esteriore.
Chi ama una donna solo per l'aspetto fisico significa che ama solo i suoi vestiti pi recenti
contrapposti ai vestiti vecchi che rappresentano anima e virt
la immagine della donna incarna la virt che viene quindi conferita agli amanti pur non
consumando alcun atto sessuale
solo se si ama la donna per la sua virt si diventa di conseguenza virtuosi; questo infatti
l'atto di coraggio di cui parla il poeta nella prima strofa e il tenerlo nascosto lo ancora di
pi.
the sun rising

Occupato vecchio sciocco, disordinato sole,


perch tu in questo mondo ci risvegli attraverso le finestre e attraverso le tende?
le stagioni degli amanti devono passare attraverso i tuoi movimenti?
sfacciato, vai a scocciare
gli scolari in ritardo e gli immaturi apprendisti,

vai a dire ai cacciatori di corte che il re andr a cavallo,


chiama le formiche di campagna al raccolto;
l'amore, sempre lo stesso, non conosce stagioni, n il clima,
n le ore, i giorni, i mesi, che sono dei frammenti del tempo.
perch dovresti pensare che i tuoi raggi sono cos solenni e forti?
posso eclissarli e offuscarli con un battito di ciglia,
eccetto che io non vorrei perdere il suo sguardo cos a lungo.
se i suoi occhi non avessero accecato i tuoi,
guarda, e domani al pi tardi dimmi
se entrambe le indie di spezie e metalli preziosi (sarebbe miniere, letteralmente)
sono dove tu le hai lasciate o giacciono qui cn me;
chiedi per quei re che tu vedesti ieri
e sentirai: tutti qui in un letto giacciono.
lei tutti gli stati e io tutti i principi;
non esiste nient'altro.
i principi nn fanno altro che recitare le nostre parti
tutte le imitazioni dell'onore, tutte uno scherzo dell'alchimia.
tu, sole, sei felice la met d noi
perch il mondo cos racchiuso (pu essere anche compatto)
la tua vecchia et richiede una pausa e poich i tuoi doveri
sono di riscaldare il mondo tu devi riscaldarci
riscalda noi e tu sarai dappertutto
questo letto sar il tuo centro, la tua sfera.
Poesia d'amore, monologo drammatico in cui il poeta rimprovera il sole che il destinatario
struttura logica e simmetrica
il sole viene definito indisciplinato dato che entra in camera da letto degli amanti attraverso
le tende disturbandoli
tono di disprezzo nei confronti del sole
nel v 14 il poeta-amante afferma di sapere che il sole se ne sarebbe andato dall'altra met del
mondo e sarebbe tornato li alla stessa ora il giorno dopo
Donne allude agli ultimi sviluppo della conoscenza umana per esprimere i suo pensieri
allusione alla credenza medievale di credere nei poteri della magia ( v 24)
v 25: vi un cambiamento nello stato d'animo del poeta in quanto il sole non pi descritto
come nella I strofa ma come un compagno d'et bisognoso di semplicit, che gli viene
offerta dal poeta: il sole pensa di scaldare met del mondo ma, scaldando invece i due
amanti in una sola volta, significa che scalda il mondo intero
ultima strofa mostra lo spirito del poeta la sua padronanza nell'uso di atti immaginari e
concetti.
The indifferent

Io posso amare nello stesso tempo la bionda e la bruna,


colei che labbondanza rende tenera, come colei che gli stenti tradiscono,
colei che preferisce starsi sola, come colei che ama commedie e mascherate,
colei che sempre visse in mezzo ai campi, come colei che vive qui in citt,
la fiduciosa come la pi scaltra,
colei che con occhi di spugna versa lacrime,
come colei che come un sughero secco non piange.
Io posso amare quella e laltra, e voi e voi,
io posso amarle tutte, purch non siano fedeli.
Quale altro vizio potrebbe convenirvi?

A vostra volta non ve ne servirete per fare come fecero le vostre madri?
O avete speso tutti i vecchi vizi, ed altri ancora ora ne scoverete?
Oppure vi tormenta la paura che luomo sia sincero?
Oh, non lo siamo, certo! E non lo siate voi!
Fate che io ne conosca venti, e voi fate lo stesso.
Derubatemi, ma non incatenatemi. Lasciatemi andar via.
Io che sono venuto a navigarvi,
dovrei esservi schiavo ormai per sempre,
soltanto per il fatto che voi siete sincere?
Ma Venere mi ud sospirare questo canto,
e per la dote pi dolce dellamore che la variet,
giur di non averlo udito mai, e che mai pi lavrebbe consentito.
Giunse, prese visione e quindi ritorn per dire:
Ahim! Vedo che qui ci sono almeno due o tre
poveri eretici in amore,
che pensano di stabilire una pericolosa fedelt.
Ma ho detto loro: Fin quando sarete sinceri,
lo sarete con quelli che vi mentono!.

spirito sardonico
esprime un amore non esclusivo che pu essere diretto a diverse donne
l'indifferenza nei confronti di chi lui sceglie come amante
ripetizione dei pronomi e delle qualit opposte enfatizza l'obiettivo
il pubblico sono le diverse donne
l'amore rivolto a tutte le donne, tranne a quella fedele
fedelt, verit corrispondono al vizio
v.14 la donna infedele, l'uomo fedele
invocazione di Venere per sostituirlo. v.21 dopo che V. ha sentito che esistono donne che
vogliono essere amanti fedeli e afferma che ci non mai stato cos. I veri eretici sono
coloro che profanano la sua religione, quella dell'amore libero e del sesso indiscriminato
v.27 Venere dice alle donne fedeli che i loro uomini sono falsi nei loro confronti
infedelt verso Dio: l'io lirico rappresenta un ingannatore satanico e tentatore

A valediction: of weeping
Lascia che io versi
le mie lacrime davanti al tuo volto finch sono ancora qui,
poich il tuo volto le conia ed esse portano il tuo stampo,
e per questo conio sono preziose,
cos infatti sono
pregne di te;
frutto di molto dolore, di altro dolore emblemi
quando una lacrima cade, cadi anche tu, impressa su di lei,
cos, su sponde diverse, tu ed io non siamo pi nulla.
Su una palla rotonda
un artigiano che abbia delle mappe, pu stendere
unEuropa, unAfrica e unAsia,
e in poco tempo fare di ci che non era nulla, un Tutto;
cos ogni lacrima
che ti porta

diventa con questo calco un globo, un mondo,


finch le tue lacrime miste alle mie non sommergano
questo mondo; da acque mandate da te il mio cielo cos dissolto.
Oh pi che Luna,
non attirare mari che mi affoghino nella tua sfera,
non piangermi morto nelle tue braccia,
non insegnare al mare ci che potrebbe fare fin troppo in fretta;
non lasciare che il vento
prenda da te esempio
per farmi pi male di quanto non mediti;
poich tu ed io sospirando esaliamo luno il respiro dellaltra,
chi sospira di pi pi crudele e accelera laltrui morte.

Valdictory poem 1611, scritto prima della partenza di Donne per un viaggio per l'Europa. E'
la pi dolente delle poesie di commiato
ansia dolorosa al pensiero del distacco dell'amata
teatralit dell'incipit
uso dell'imperativo
pianto, dolore, nulla, morte
distacco dall'amatissima moglie
libero sfogo dei sentimenti davanti all'amata prima della partenza
amata vive nelle lacrime di lui ( paragonato a monete)
lacrime cade a terra e l'immagine della donna si dissolve
lacrima di chi solo sono sterili--- un concetto
II strofa: viene espressa la rotondit della lacrima paragonata a una palla che si trasforma in
un globo---concetto
le lacrime di entrambi sommergono il mondo
le lacrime dell'amata potrebbero scuotere una tempesta e far dirottare una nave
presente anche l'idea della morte
in questo bravo abbiamo un susseguirsi di concetti

Love's alchemy
Alchimia dellamore
Chi ha scavato pi a fondo la miniera dellamore dica dove si trova il centro della sua felicit. Io ho
amato, e ricevuto, e raccontato,ma dovessi amare, ricevere e raccontare finch fossi vecchio non
troverei quel mistero nascosto. Oh! E tutta unimpostura;e giacch lalchimista ancora lelisir non
ha trovato,ma gli onori rende al suo pregno alambicco,se gli capita di trovare qualcosa di odoroso, o
curativo,cos gli amanti sognano un godimento lungo e abbondante,ma si imbattono in una notte
destate che simile a un inverno. Con i nostri agi, con i nostri risparmi, con il nostro presente
lombra di questa illusione dovremmo pagare ?Consiste in questo lamore, che il mio servo pu
essere felice quanto lo sono io se riesce a sopportare la breve sottomissione alla recita dello sposo?
Quel disgraziato amante che giura che non sono i corpi a sposarsi, ma le menti che lui la di lei trova
angelica,giurerebbe ugualmente di sentire nello sgangherato suono dei menestrelli, le sfere. Non
sperare di trovare la mente nelle donne; al massimo hanno dolcezza e arguzia,ma, possedute, sono
mummie

unification of sensibility
il titolo ha un tono satirico in quanto al tempo di Donne le persone consideravano la scienza
medievale dell'alchimia insignificante e assurda quindi l'amore spirituale/metafisico viene
considerato stupido, insignificante come l'alchimia

amore per l'alchimia una fantastica idea poetica dell'amore di Platone celebrata in epoca
elisabettiana
concezione dell'amore di Donne: il vero amore una relazione intima tra mente e spirito che
stabilita e portata avanti dall'intimit fisica. Egli sostiene che l'amore inizia da una
passione, un'affermazione fisica e solamente dopo ascende alla spiritualit
il corpo il fondamento dell'anima ( l'amore platonico rifiutava la materia, corpo carcere
dell'anima)
in questo viene espresso il realismo di Donne

A valediction: forbidding mourning


Come gli uomini virtuosi se ne vanno quieti ,
e sussurrano alle loro anime di andare
mentre alcuni dei loro tristi amici dicono
il respiro se ne va adesso ed altri dicono di no,
cos sciogliamoci senza far rumore,
senza fiumi di lacrime, ne tempestosi terremoti di sospiri,
sarebbe una profanazione delle nostre gioie
dire che il nostro amore mondano.
I movimenti della terra portano dolori e paure,
gli uomini ne riconoscono lessenza ed il significato,
ma la trepidazione delle sfere,
anche se di gran lunga pi grande, innocente.
Lamore degli ottusi amanti sublunari
(la cui anima senso) non pu ammettere
lassenza, perch essa rimuove
quelle cose che lhanno generata.
Ma a noi con un amore, cos raffinato,
che noi stessi non sappiamo cosa sia,
vicendevolmente sicuri della mente,
importa meno di occhi, labbra e mani che mancano.
Le nostre due anime perci, che sono una,
anche se io devo andare non soffrono in verit
una separazione, ma unespansione,
come oro battuto che si allarga aereo.
Se devono essere due, sono due cos
come le aste gemelle del compasso sono due,
la tua anima il piede fisso, non mostra
di muoversi, ma lo fa, se laltra lo fa.
Ed anche se essa sta al centro,
quando laltra gira lontano,
essa si piega, e si protende verso laltra,
e diventa eretta, quando ritorna a casa.
Cos saremo tu ed io, che devo
come laltro piede, correre obliquamente;
la tua fermezza rende il mio cerchio perfetto,
e mi fa finire, dove io ho avuto inizio.

il poeta vede latto daddio come la naturale estensione di se stesso verso loggetto del suo
amore. La sua amata come la punta fissa di un compasso da cui lasta , lio del poeta, non
si pu allontanare.
Presenza di aspetti filosofici
tema dell'addio in quanto gli amanti devono accettare la separazione; se dovessero piangere
ci sarebbe una profanazione della loro intimit perch mostrerebbero il loro amore a persone
ordinarie. Nelle prime due strofe abbiamo il confronto tra elementi umani e l'amore
tema della natura, essa innocente in quanto deve ristabilire l'equilibrio naturale
tema dell'amore degli uomini sublunari, la cui anima senso ed essenza, che non ammetta
l'assenza perch elimina gli elementi che caratterizzano l'uomo, in quanto essere individuale
l'anima dei due amanti non pu sopportare la separazione ma desidera un'espansione:
confronto tra l'espansione delle anime e l'oro
ultime tre strofe presenza di una similitudine per cui Donne compara la sua amante a una
punta di un compasso che muovendosi, muove anche i due piedi del compasso; il cerchio
perfetto che ne esce fuori dimostra come la vita abbia un inizio e una fine.

Elegy 19- To his mistress going to bed


Vieni, mia Donna, vieni mio vigore sfida di ogni riposo,
finch mi affanno rester in affanno.
Spesso il nemico avendo il suo nemico in vista
dalla sola presenza vien fiaccato, anche se non combatte.
Getta pur quel cinto che splende simile allo Zodiaco,
ma che nasconde al mio sguardo un mondo assai pi bello.
Togli gli spilli dal pettorale cosparso di lustrini,
cos che gli occhi dei maliziosi vi si possono fermare.
Slacciati, perch quell'accordo armonioso
mi dice di esser gi l'ora di recarsi a letto.
Via quel busto felice, che invidio,
perch pu starti cos stretto.
E via la gonna che svela una tanto bella condizione,
come quando dai campi fioriti l'ombra dei colli si fugge.
Via il diadema tenace, ed esso mostri
il diadema fluente dei capelli che da te si leva:
e ora via quelle scarpe, posa il tuo piede libero
in questo sacro tempio dell'amore, su questo soffice letto.
In vesti cos bianche che gli Angeli del cielo erano soliti
essere accolti dagli uomini; Angelo, conduci insieme a te
un cielo simile al Paradiso di Maometto; e sebbene
cattivi spiriti biancovestiti passino, noi facilmente riconosciamo
questi Angeli da uno spirito malvagio,
quelli rizzano i nostri capelli, ma questi ci rizzano la carne.
Dona licenza alle mie mani erranti, lasciale andare
avanti e indietro, in mezzo, sopra e sotto.
Oh mia America! Mia nuova terra scoperta,
mio regno, pi sicuro se solo un uomo lo domina,
miniera di pietre preziose, mio Impero,
come sono benedetto in questo mio scoprirti!
Entrare in questi ceppi significa essere liberi;
dove metto la mia mano sar il mio suggello.

Completa nudit! Tutte le gioie a te sono dovute,


come le anime si separano dal corpo, cos i corpi si devono spogliare
per gustare la gioia interamente. Le gemme che voi donne usate
sono come i miei dorati pomi d'Atlanta, davanti allo sguardo degli uomini,
tali che quando l'occhio di uno stupido s'illumina a una gemma
la sua anima terrena non vuole la donna, ma vuole i suoi beni.
Come dipinti, o come gaie rilegature di libri
fatte per i profani, cos sono le vesti delle donne;
in s le donne sono libri mistici che solo noi,
fatti degni della loro grazia, vediamo rivelati.
E poich io sono chiamato a conoscere tanto,
liberamente mostrati come a una levatrice;
getta via tutto, si, getta i tuoi bianchi lini:
all'innocenza nessuna penitenza mai dovuta.
Per insegnarti, per primo ecco son nudo; allora dunque,
per coprirti che altro ti occorre pi di un uomo?

Poesia d'amore
Donne cerca di blandire la sua padrona per portarla a letto
nudit: lui nudo, lei non lo sappiamo
presenza di disperazione e angoscia provocate dall'amore irraggiungibile: influenza di
Petrarca
influenza dell'elegia di Ovidio: Ovidio descrive, usando arguzia e distacco, il perseguimento
aggressivo della donna da parte dell'uomo
Donne crea una parodia dei sonetti d'amore convenzionali: esempio poesia libertina
v 5-18---Blazon per descrivere lo spogliarsi della donna (diverso da quello petrarchesco
usato per descrivere le virt della donna)
allusioni metafisiche usate per descrivere immagini sessuali. V12 Mahoments Paradise:
popolato da donne pronte a soddisfare il desiderio carnale degli uomini; v32-36 Atlanta:
connessioni tra allusioni religiose ed erotismo che crea un paradosso e suggerisce che
Donne vede l'amore fisico necessario come l'amore per il divino
immagini erotiche e metafore (adattamento all'arguzia di Ovidio)
concezione metafisica (v27): analogia della navigazione/scoperte in epoca elisabettiana
uomo guida la donna nella nudit in quanto lei vulnerabile nel momento in cui rimane
vestita
neolpatonismo: accenno all'amore trascendentale (v34), la connessione spirituale di due
anime al di fuori del corpo, o un amore neoplatonico, tanto necessario a una relazione
quanto lo l'amore fisico, erotico

Batter my heart, three person' God


Sfondami il cuore, Dio uno e trino, poich
finora ti sei limitato a bussare, alitare, brillare e correggere;
perch io possa alzarmi e stare in piedi, abbattimi e volgi
su di me la tua potenza per spezzarmi, travolgermi nella bufera,
ardermi e farmi nuovo.
Simile a una citt usurpata, che spetta ad un altro,
mi sforzo di farti entrare, ma invano.
La ragione, tuo vicer in me, dovrebbe difendermi,
ma prigioniera e si dimostra debole o infida.

Eppure ti amo con tutto il cuore e vorrei essere amato,


ma sono promesso sposo204 al tuo nemico.
Divorziami allora, sciogli o spezza di nuovo quel nodo,
portami da te, imprigionami, perch,
a meno che tu non mi faccia schiavo, io non sar mai libero,
n sar mai casto, a meno che tu non mi violenti
poesia religiosa, sonetto che appartiene agli Holy Sonnets (1609-1611)
sonetto che inizia con una preghiera che nasce da una constatazione di fatto
tema della rigenerazione dell'uomo, interpretata in ottica protestante come esito esclusivo
della grazia che Dio effonde sull'individuo passivo e impotente a salvarsi; questa
rigenerazione implica il rinnovamento dell'anima colpevole, nella quale si installa
nuovamente Dio
il sonetto illustra la condizione del peccatore che, schiavo del demonio e incapace da solo di
tornare da Dio, invoca l'intervento di Dio, pur dirompente e destabilizzante , in suo aiuto
presenza di due metafore:
1. metafora militare: l'io lirico si identifica con una cittadella terrificata che deve obbedire al
suo sovrano (Dio) ma stata invasa dal nemico. Esso ha catturato il vicer che apparso
incerto e inaffidabile; ora la cittadella supplica il legittimo re perch venga a liberarla
2. metafora sponsal-sessuale: l'io lirico ama Dio ma si legato al demonio. Chiede al signore
di separarlo dal nemico e di farlo prigioniero o schiavo, condizione essenziale per la sua
libert, e che lo violenti (condizione essenziale per la sua purezza)
antitesi tipica del manierismo: l'azione morbida di Dio in contrasto con l'azione violenta
che l'io lirico auspica
paradosso: per risorgere l'io lirico va buttato a terra, per essere liberato va imprigionato, per
essere casto va violentato
concetto medievale dell'anima contesa tra bene e male
immagine manierista dell'amore di Dio e per Dio come realt passionale, sensuale
poesia religiosa incentrata sull'uomo diviso tra l'aspirazione a una realt pi alta e il
coinvolgimento nelle cose del mondo, torturato dal terrore di essere dannato ma aggrappato
alla speranza di un Dio che perdona e riscatta.

Poesia metafisica di Donne:


metafisico non nel senso di filosofico ma in quanto poesia astrusa e cerebrale
concetto di WITT (gioco di ingegno, reso celebre nel 1579 da Lyly con l'anatomia del witt
ovvero uno studio su come uscire da situazioni difficili con un motto di spirito, paradosso
nell'approccio con la realt, stile di vita) al centro di questa tipo di poesia e consiste nella
scoperta di occulte analogie in realt totalmente diverse (amore e compasso, atto sessuale e
conquista America, lacrima e moneta, lacrima e palla). Tali analogie creano dei CONCEITS
cio straordinarie metafore i cui termini sono tenute forzosamente insieme in una poesia
aspra e irregolare dal punto di vista metrico
poesia difficile in quanto esprime un mondo difficile
poesia innovativa che trascura la tradizione recente in quanto riprende metafore dalla
scienza e dalla medicina
interscambiabilit dei concetti con le idee, con la sessualit e la religione.
immagini insolite accostate a espressioni dell'uso quotidiano
Wit, anche se cerebrale, non altera la sincerit dei sentimenti espressivi
WIT: modo intellettuale nuovo usato per dilatare a dismisura la realt
critica teatrale: l'io lirico si pone come interlocutore di qualcun'altro
arte costituita da giochi di intelligenza, di idee che si distacca dalla tradizione
le poesie di Donne hanno sempre un destinatario (spesso una donna), rappresentano un

conflitto di idee, punti di vista.


Presenza di una sorta di pudore ma non nel senso classico dei sentimenti
le emozioni vengono trasformate in concetti, idee (es nel rapporto con Dio vengono
utilizzate metafore erotiche)

John Milton (1608-1674)


ultimo poeta del Rinascimento,oggi considerato come l'ultimo esponente dell'umanesimo
cristiano (cultura classica+cultura cristiana)
1638-39: Milton in Italia e avviene un incontro importante con Galielo
segue con passione la lotta tra re e parlamento, tra anglicani e puritani che culmineranno nel
1649 con la messa a morte di Carlo I e l'instaurazione del Commonwealth
Milton puritano, diventa segretario del consiglio di stato; cieco a 40 anni
i temi dei suoi trattati prosastici sono: la tolleranza religiosa, separazione tra chiesa e stato,
contratto sociale, diritto alla rivolta (tutto meditato nel termini retorici del puritanesimo)
1667: paradise lost, poema epico o eroico
on his blindness
Quando considero come la mia luce si spegne,
prima della met dei miei giorni, in questo mondo scuro e vasto,
e che quellunico dono che la morte da nascondere
ospitata in me inutile, penso alla mia anima pi incline
a servire con ci il mio creatore, e presento
il vero conto, per timore che lui, tornando, mi rimproveri.
Esige Dio un lavoro quotidiano, anche da chi non ha pi la vista?
chiedo ingenuamente; ma la Pazienza, per prevenire
quel mormorio, presto risponde: Dio non ha bisogno
n del lavoro delluomo n dei suoi particolari doni; coloro
che portano meglio il suo docile giogo, lo servono meglio; la sua
condizione regale migliaia (di angeli) ai suoi ordini corrono
per terra e per mare senza sosta:
servono Dio anche coloro che semplicemente stanno in piedi e aspettano.

Sonetto petrarchesco (2 quartine e 2 terzine)


talent: poeta, scrittore. Vi un rimando anche alla parabola dei talenti del vangelo di
Matteo per il quale i cristiani alla fine della loro vita devono rendere conto a Dio su come
hanno usato il loro amore per servirlo; paura di Milton di essere rimproverato da Dio se non
usa il suo talento di poeta anche se cieco.
Siccome Milton cieco non pu pi usare il suo talento
day labour: parabola degli operai nella vigna di Dio che ricevono tutti lo stesso salario,
non importa quando abbiamo iniziato a lavorare. Lavoro: lavorare al servizio di Dio
who best bear his mild yoke: modo migliore per servire Dio rispettare i comandamenti
presenza di parole latineggianti: spent, talent, labour2
thounsand: Dio disponeva di migliaia di angeli
personificazione della pazienza (come nel paradise lost)
sonetto composto da domanda+risposta (ottava:domanda d Milton; sestello:rispetto della
pazienza)

Paradise Lost (1667)

ultimo poema epico/eroico inglese; blank verse; prende come modello la Gerusalemme

liberata
tema sublime per eccellenza: causa del bene e del male, indaga intorno alla condizone
umana
tema della ribellione/disubbidienza che comportala caduta (2 livelli: angelico e umano)
primi due libri:
propositi e azioni di Satana e degli angeli ribelli che sono caduti (nell'inferno dopo aver
mosso guerra a Dio, sconfitti)
Satana personaggio principale che auspica la possibilit di riguadagnare il cielo con la
guerra e indice un consiglio per valutare il da farsi
Belzeb dice che Dio potrebbe aver creato un nuovo mondo e una nuova specie called
man a lui cara. La sua ostilit contro Dio potrebbe quindi esprimersi conquistando il
nuovo mondo oppure guadagnando le nuove creature o nuocere a loro (come accadr)
Satana vola attraverso il caos verso l'Eden per verificare se questa profezia sia vera
dal terzo libro: Adamo ed Eva protagonisti che vivono sereni e operosi nell'Eden
IX libro punto nodale: Eva, determinata ad imporre Adamo la sua volont, si separa da lui.
Satana entra nel corpo di un serpente, la trova sola e mette in atto la sua tentazione
proclamando che l'albero della Conoscenza la render simile a Dio e la convince a mangiare
il frutto proibito. Adamo apprendendo il misfatto, si rende conto che oramai la sua amata
perduta, cos per amore anche lui mangia il frutto. Questo visto come un atto di caduta,
esito della disobbedienza al volere di Dio che quindi comporta la cacciate dei due dall'Eden

lo scopo del poema dimostrare come Dio agisce con giustizia nei confronti dell'uomo
racconto basato su interpretazione eterodossa della dottrina cristiana e su una scrittura del
mito dell'Eden
posizione antitrinitaria di Milton gli consente di rappresentare il figlio di Dio subordinato al
padre: nell'offrirsi con eroica generosit di salvare il genere umano egli si dimostra figlio di
Dio
fede nel libero arbitrio contro la teologia della predestinazione, condiviso dalla maggior
parte dei puritani: il valore del libero arbitrio si coglie nel dialogo Padre-Figlio quando
quest'ultimo decide liberamente si salvare l'umanit, sia nella disputa tra l'angelo fedele a
Dio e Satana. La massima espressione la trova per nel dialogo Stana-Eva quando la donna
sceglie di mangiare il frutto, conscia di ci che fa.
Poema epico, perch? Perch riproduce le convenzioni dell'epica:
inizio in medias res
protasi epica (specifica il tema dell'opera)
narrazione di eventi passati
profezia di eventi futuri
duelli tra eroi di schieramenti opposti
linguaggio elevato
rinuncia alla rima, tipica della restaurazione, scritto infatti in blank verse elisabettiani:
sintassi complessa, latineggiante
pluralit degli stili (dalla retorica politica di Satana nei primi due libri ai ritmi colloquiali
dei discorsi tra Adamo ed Eva, ai discorsi disadorni di Dio)
Libro IX
forse il pi importante del poema
v11-12: accenno al prossimo inizio del tema della disobbedienza
attenzione rivolta a Satana: fuggito dall'Eden, vi ritorna indomito. Entra di notte con un
espediente, decidendo di nascondersi nel corpo del serpente.
Prima di entrare nel corpo del rettile, in un soliloquio Satana da voce al suo inner grief,
l'intimo spazio di una creatura esclusa dal cielo e dalla terra; provato dalla felicit decide di

rendere infelice la creatura con cui Dio ha sostituito gli angeli ribelli e per cui ha creato
magnificent this word
In Satana si racchiudono l'invidia e lo spirito di vendetta
vi un lungo dialogo dai toni naturali tra Adamo ed Eva dopo il quale avviene la
separazione dei due; ci secondo Adamo un pericolo in quanto da soli sono pi vulnerabili
Eva ritiene che non si pu vivere nel timore e che fede e virt vanno messe alla prova
ottenendo cos il double honor e il favore di Dio
Adamo, per convincerla a restare sfodera argomenti filosofici (Eva sensibile al fascino del
bello, poco incline alla razionalit). Adamo considera che il free will dell'uomo soggetto
alla ragione e che la ragione, sedotta dalle apparenze, pu essere ingannata.
Adamo risulta quindi essere l'espressione dei valori dogmatico-mistici che rappresentano la
componente medievale della cultura di Milton; Eva l'incarnazione della componente
rinascimentale, materialistica, satanica, pagana. Lei individualista, irrequieta, capircciosa,
ansiosa di sperimentazione.
Satana un personaggio tragico segnato da una conflittualit internazionale il libro IX
costituito soprattutto da dialoghi e soliloqui: ha la struttura del dramma classico, l'azione si
svolge in diversi punti di un unico luogo e nell'arco di poche ore, quasi in tempo reale;
Satana regista, interprete, motore d'azione del dramma
Satana cerca Eva sperando di trovarla da sola , la vede ed entra in un cespuglio di rose; ad
un tratto Satana ha un attimo struggente: per un istante spariscono in lui odio, invidia e
vendetta grazie alle qualit e alla bellezza di Eva che mettono in atto un miracolo, sia pure
effimero; prendendo atto di ci in lui si scatena un odio ancora pi forte, nascosto sotto una
parvenza d'amore
Satana un grande retore, utilizza la strategia della deferenza e dell'adorazione
la solitudine e l'uso di THOU, THEE, THY creano tra i due una sottile complicit
Satana cerca di far nascere in Eva nuove aspirazioni e semina dubbi circa l'operato di Dio
le azioni che hanno portato il serpente a mangiare il frutto sono state stimolate dai sensi:
vista: bellezza dell'albero e dovizia di frutti
olfatto: forte desiderio di soddisfare la sete
gusto:inebriante del frutto
tentazione irresistibile che porta al potenziamento della facolt conoscitive; Eva si dimostra
sensibile non alle lodi del serpente ma ama la possibilit di acquisire ci che manca a lei e
ad Adamo, il bene supremo della conoscenza, senza la quale nulla si possiede
Eva personaggio a tutto tondo di sorprendente modernit nel suo desiderio di imporre, dopo
alcune rinunce, la sua volont e di rivendicare il desiderio di essere almeno pari, se non
superiore, al suo compagno nell'ambito della conoscenza, ambito in cui lei stata
discriminata.

The Rrestoration and the Eighteenth century (1660-1785)


Introduzione
1658:morte di Cromwell e conclusione del Commonwealth; Lord protettore diventa il figlio
di Cromwell ma nel 59 lasci il potere
ricostituzione del long parliament che colm il vuoto di legittimit che si era creato e
assicur continuit costituzionale tra Charles I, il re giustiziato, e il figlio Charle II (16601685), il re in pectore. Quest'ultimo fu rimesso sul trono apportando:
il ripristino della camera dei Lord
il ripristino della Church of England
il ripristino dell'episcipalismo.
Politica di riconciliazione (tolleranza) che non ha conseguenze concrete
ostacoli del re:

crisi dell'esclusione 81678-1681) provocata dal tentativo del partito dei Whig (origine
scozzese, presbiteriani pi fanatici, detti anche liberali, coinvolti nel potenziamento
economico dei territori, appoggiati dai capitalisti e dagli industriali, favorevoli alla
libert religiosa e sostenevano che nessun governo potesse rimanere in carica senza il
consenso del parlamento) e del partito dei Tory (origine irlandese, sicari prezzolati,
banditi di strada conservatori, nobili di campagna poco entusiasti del principio di
sovranit popolare, simpatizzanti della casata degli Stuart; aperti difensori della Chiesa
anglicana contro le minoranze dei nonconformisti e sostenitori della teoria del diritto
divino) di indurre al sovrano (che non aveva figli legittimi) ad escludere dalla
successione il fratello James (cattolico), adducendo come pretesto un inesistente
complotto cattolico ai danni della vita di Charles II, che mirava a consegnare il trono al
fratello. Il tentativo di convinzione fallisce e James II sale sul trono (1685-1688)
James II nel 1622 costituisce l'accademia nazionale delle scienza, la royal society
James non ha figli dal suo secondo matrimonio per questo motivo si pensa che il trono
sarebbe passato alla figlia Maria, protestante, avuta dal 2 matrimonio, e a sua mario
William III di Orange, campione europeo del protestantesimo. Ma nel 1688 nasce un
figlio maschio a James quindi i capi dei Whing e dei Tory si accordano per sollecitare un
intervento di William II d'Orange al fine di salvare il protestantesimo dalle mire di
James, in quanto egli favoriva i cattolici.
William organizza una spedizione militare che sbarca in Inghilterra nel 88
JamesII fugge in Francia presso Luigi XIV; questo avvenimento si sarebbe potuto
usare come pretesto per muovere guerra alla Francia ma i due eserciti alla fine non si
scontrarono; quella di William venne cos definita rivoluzione gloriosa in quanto non
ci fu spargimento di sangue, vi era il consenso della popolazione in quanto venne
giudicata come restaurazione della legalit violata da James
1689-1702: William II d'Orange + Mary II Stuart al trono. Inoltre il parlamento pone
precise condizione nella carta dei diritti del 1689 che sanc il passaggio dalla monarchia
assoluta alla monarchia costituzionale e afferm l'esistenza di un contratto tra re e
parlamento
durante il loro regno ci fu una lotta con Luigi XIV di Francia protettore del cattolicesimo
e di James II, fautore di una politica espansionistica. La guerra termin con un trattato di
pace (pace di Ryswick, Olanda, 1697) che segn la supremazia dell'Inghilterra sui mari.
Vi fu inoltre la creazione della banca d'Inghilterra, la costituzione di una burocrazia e
l'espansione di manifatture e traffici che avrebbero posto le basi per la futura rivoluzione
indistriale.
1701: atto di successione del parlamento. Il trono passa ad Anne (1702-1714)
secondogenita di James II e in seguito alla dinastia tedesca degli Hannover, protestante
durante il regno di Anne ci fu un trattato di unione nel 1707 che port all'unificazione
dell'Inghilterra, della Scozia e alla creazione del regno unito di Gran Bretagna
Anna muore e sale al trono George I di Hannover (1714-1727) che deleg l'attivit
governativa agli esponenti Whig di cui Rober Walpole divenne primo ministro (17211742)
Viene istituito un governo di gabinetto per il quale il primo ministro e i colaboratori
governano il regno per conto del re
la dinastia degli Hannover governa per tutto il settecento, et fondamentale per
l'Inghilterra in quanto vi furono diverse rivoluzioni:
demografica
agricola
industriale
1. crescita demografica gi in atto dal 1660, porta alla diminuzione della mortalit e
all'aumento della mortalit

2. rivoluzione agricola: si fa risalire alle enclosures del 500. Inoltre lo sviluppo


dell'allevamento di bestiame del 700 dovuto ad attrezzi di lavoro pi efficienti
3. prima rivoluzione industriale che porta alla ristrutturazione della produzione manifatturiera e
alla trasformazione nell'ambito minerario ed edile.
Invenzioni e innovazioni introdotte nel processo lavorativo
produzione in fabbrica che porta alla creazione della citt industriale moderna e della
classe dei salariati proletari.
Letteratura della restaurazione
distacco da Milton
influenza del gusto della Francia neoclassicista: tono argomentativo, carattero sociale. Versi
eleganti. Ordine, decoro, distico eroico (distico rimato formato da due pentametri giambici)
esprime il bisogno di reazioni che il periodo cupo dell'et puritana: commedy of manner
(commedia di costume) e court wits (begli ingegni di corte)
John Dryden massimo poeta e drammaturgo di questo periodo; perfezion la forma poetica,
il distico eroico appunto, che tanto favore avrebbe trovato presso i contemporanei, e non
solo.
La scrittura prosastica del 500 e del 600: dalle origini alla letteratura di viaggio elisabettiana e al
Robinson Crusoe (1719)
La prosa umanistica
Cinquecento fu lera della poesia e del teatro, non fu let della prosa
Alla scrittura umanistica si affianc dopo il 1517 (anno delle tesi di Wittenberg) la scrittura
riformata. Essa si espresse anzitutto con le versioni della Bibbia. Il traduttore quindi svolge
il compito di mediatore tra il textus, o testo primo, cio le Scritture, e il lettore.
La prosa dei viaggiatori
diaristica di viaggio , prosa, semplice e diretta, nelle battute iniziali scarna, attenta soltanto
a date e nomi, poi si distende in frasi lineari, come le prime punteggiate di dettagli. Quando
il passo descrive animali esotici o costumi insoliti, il linguaggio si vivacizza, pur nella
semplicit dei costrutti, nellimpiego di verbi elementari, nel gusto degli elenchi.
Quando lo scrittore sensibile o letterariamente pi abile, trasmette emozioni anche nelle
descrizioni pi semplici.
La diaristica e la scrittura di propaganda: le prime opere
Qualsiasi viaggio di un certo peso nelle diverse aree del globo e le imprese piratesche o
belliche ai danni della Spagna furono raccontati ora in relazioni sommarie, ora in resoconti
articolati
Per quanto riguarda il Nuovo Mondo (mentre in Europa la letteratura di viaggio segu la
scoperta) in Inghilterra la scoperta e la letteratura che da essa muove furono precedute
dalla letteratura di propaganda
Per ovviare al problema si composero trattati e trattatelli. Essi attinsero informazioni
sullAmerica da testi stranieri e le innestarono su un messaggio ideologico di forte impronta
nazionalistica, per farne uno strumento promozionale: nacque cos la letteratura di
propaganda
La letteratura di viaggio, frutto di lavoro sul campo, poggia su testimonianze oculari; la
letteratura di propaganda, esito prima di un impegno dinamico poi di un lavoro a tavolino,
si basa sullo studio e lanalisi di elementi trasmessi da altri
Luna, pur fitta di dati esperiti, accoglie lutopia e il mito485; laltra, costruita su
documenti, si sottrae al mito ma crea lutopia. Entrambe si aprono allelemento

avventuroso, ma luna racconta lavventura delloggi, laltra prospetta quella futura o


futuribile. Entrambe rispondono al comune ideale di magnificare lInghilterra, luna
attestando la perizia marinara e la virt coloniale dei suoi uomini, laltra tacitando quanti in
Europa criticavano linfingarda sedentariet degli inglesi e spingendo i compatrioti
allazione, in nome della gloria passata e dei diritti presenti
Entrambe sono ispirate da una pulsione fortissima, scatenata dalloro spagnolo: la diaristica
vuole documentare che loro esiste la propaganda vuole dimostrare che esso deve esistere,
ma che non poi cos necessario a fronte di tante altre ricchezze presenti nel Nuovo
Mondo.
La letteratura di viaggio celebra leroe e rende grazie alla Provvidenza; la letteratura di
propaganda crea leroe e gli assegna in primo luogo un compito missionario. Entrambe
eurocentriche, fanno risuonare la nota epica, luna quando sottolinea i pericoli e le fatiche a
cui si espongono i navigatori o segnala il mistero con cui si confrontano, laltra quando
chiama lInghilterra a una missione salvifica per il Paese e per gli idigeni
Soltanto negli anni 50 si incominciarono a pubblicare in traduzione opere relative ai viaggi
oceanici
Gli anni 70 videro la stampa dei primi resoconti di navigatori inglesi492 che documentano
le spedizioni nelle zone pi settentrionali del continente, alla ricerca del passaggio a NordOvest.

Il novel, Daniel Defoe e Robinson Crusoe


Nel Settecento fece la sua comparsa una nuova manifestazione della narrativa prosastica
che, cresciuta nel corso del secolo, sarebbe diventata la forma letteraria chiave del secolo
successivo: il novel, ovvero il romanzo realistico borghese, che vuole essere una trascrizione
fedele della vita reale
nasce da una spassionata disamina della vita e del mondo, presentati in modo innovativo
attraverso quella molteplicit di dettagli di cui la tradizione precedente non si curava, ma di
fatto capace di trasmettere una forte impressione di autenticit, di fedelt allesperienza
umana
IL novel si struttura intorno a personaggi moderni: entit individualizzate e non tipi, con
una forte impronta caratteriale, calati in contesti riconoscibili dal lettore, coinvolti in
situazioni che lautore si preoccupa di rendere verisimili persino nella loro eccezionalit ; si
connotano attraverso nomi propri per nulla altisonanti
Di tali personaggi il novel coglie levoluzione psicologica in un ampio arco di tempo
chiaramente percepibile, e ne ricostruisce i movimenti in ambienti colti nella loro fisicit
esso si avvale di un linguaggio aderente alle cose il cui scopo lo stesso del linguaggio di
Locke
Si diversifica dal romance, di antica tradizione, che racconta vicende rocambolesche e
fantasiose, per lo pi collocate fuori dal tempo, dalla storia, dalla geografia, ambientate in
mondi esotici poco specificamente connotati, calate in contesti quasi sempre aristocratici,
dominate dalle coincidenze e dal caso, tese a celebrare lassoluta perfezione degli eroi,
giocate sul camuffamento e sullerrore di identit.
novel settecentesco non nasce allimprovviso, come forma assolutamente nuova
Daniel Defoe (1630-1731)
nasce a Londra da una famiglia agiata e commercianti, sul fronte religioso dissidenti
(termine che denota lappartenenza a una setta di non conformists, separatisi dalla Church of
England nel desiderio di modificare la chiesa di stato in senso pi marcatamente protestante)
pamphlettistica e giornalismo politico
novels, autobiografie immaginarie

Defoe sempre molto attento al suo pubblico borghese e di conseguenza quando vuol
sottolineare la forma assai composta ed organizzata che l testo scritto deve assumere per
acquisire il suo valore di comunicazione e, se stampato, di merce, fa riferimento ad una
struttura espressiva come quella del diario, alla quale la pratica religiosa allenava
costantemente il puritano e che era uno dei pochi libri ammessi nella sua casa;
problema di dare una struttura ai suoi romanzi, problema a cui finir col dare soluzioni di
carattere stilistico, alternando il registro realistico per dare verisimiglianza alla narrazione e
quello retorico, letterario o biblico, per sottolineare i passi esemplari della sua storia.
problema di dare una struttura ai suoi romanzi, problema a cui finir col dare soluzioni di
carattere stilistico, alternando il registro realistico per dare verisimiglianza alla narrazione e
quello retorico, letterario o biblico, per sottolineare i passi esemplari della sua storia.
Defoe non ha mai visitato i luoghi esotici in cui ambienta molte delle sue storie e sa di non
essere in grado di rendere credibili le sue creature su quegli sfondi: esse acquistano invece
una veridicit ed una realt a tutto tondo se viste su sfondi famigliari all'autore e al suo
lettore, quelli della vita domestica quotidiana vicini agli sfondi urbani londinesi in cui Defoe
soprattutto eccelle.
Defoe, che ad una prima lettura sembra quindi scrivere una parola dopo l'altra, senza
variazioni n stacchi, semplicemente facendo uso di una tecnica di giustapposizione, in
realt ha in mente sin dall'inizio un disegno generale,
sua fondamentale prassi narrativa quella di sommergere il lettore di dettagli verisimili per
convincerlo a sentirsi a casa sua ai tropici come in un vicolo di Londra, tuttavia a volte egli
sente il bisogno di dare corpo a riflessioni ed osservazioni che costituiscano uno stacco e
richiamino l'attenzione del lettore su alcune necessarie puntualizzazioni

Robinson Crusoe (1719)


Esso anzitutto un resoconto di viaggio e di avventure, poi la storia di un individuo costretto a una
vita precaria, esposto a pericoli e a timori, che, rendendosi conto delle proprie colpe e della
benevolenza divina, cambia il suo modo di concepire lesistenza; infine si configura come
lapoteosi dellinglese della middle class che, posto in condizioni di vita proibitive su unisola
deserta e sperduta, con tenacia, ingegno e straordinaria manualit, domina lambiente avverso e lo
fa proprio.
Roxana: the fortunate mistress
ultimo romanzo di Defoe, pubblicato nel 1724
Trama
Ambientato principalmente in Inghilterra durante il regno di Carlo II Stuart(1660-1685); la
protagonista Beleau, figlia di profughi protestanti francesi, sposa giovanissima un birraio di
Londra che poi, costretto alla fuga per bancarotta, l'abbandona nella miseria pi nera, con cinque
figli. La donna diventa l'amante del suo padrone di casa e, affidati i figli alla carit altrui, lo segue in
Francia. Ereditati i suoi beni, diventa una spregiudicata cortigiana - Lady Roxana - e grazie a
tresche lucrose giunge alla ricchezza. Si sposa allora con un solido mercante olandese, ma la sua
tranquillit insidiata da una figlia che ne ha scoperta l'identit. Interviene in suo aiuto la fedele e
perversa servetta Amy e la figlia scompare forse assassinata. Ma il marito scopre la verit; poco
dopo muore lasciandola quasi in miseria. Imprigionata per debiti Roxana muore pentita dei suoi
pecca
Una Lady Roxana,cortigiana,amante si del vizio,tanto da non riuscire a liberarsene ma ancor di pi
affarista,desiderosa di ammontare denaro,gioielli,vestiti a prezzo della virt e dell'onore.
Ostile al matrimonio,visto come una prigione per la donna ma ambiziosa se esso pu portare titoli e

un'alta posizione sociale.


Il matrimonio viene quindi visto come un contratto economico e non un legame d'affetti.
Lady Roxana risulta essere insieme a Moll Flanders un'eroina atipica nella letteratura,ma
diversamente da Moll per Roxana non c' un finale sereno,i suoi propositi di diventare una donna
onesta non risolvono a cancellare la vita passata e l'ultima nefandezza di cui si macchiata.
In quest'ultimo romanzo Defoe cambia rotta e scarena il castigo divino;il peregrinare della bella
finito come sette anni dopo finir quello dello sfortunato romanziere.
Il romanzo prende in esame la possibilit delle donne settecenteschi possedere la propria vita
nonostante una societ patriarcale. Il romanzo inoltre sottolinea l'incompatibilit tra la libert
sessuale e la libert dalla maternit: Roxana resta incinte molte volte a causa di suoi incontri
sessuali.
Il personaggio di Roxana pu essere descritto come una proto-femminista perch svolge le sue
azioni di prostituzione per i suoi propri fini alla libert, ); mentre il libro esplora anche lo scontro di
valori tra la corte della restaurazione e la classe media.

Appendice storica
Latlantizzazione, i viaggi inglesi in America, la colonizzazione
Latlantizzazione

processo di atlantizzazione dellEuropa, gi in atto dal 1480, favor gli stati affacciati
sullAtlantico
lEuropa era stretta entro la morsa dellimpero ottomano quindidovette cercare una via
alternativa che le consentisse di giungere in Oriente: l'Atlantico
Nei settantanni che vanno dal 1480 al 1550 il Portogallo fond in Oriente un vasto impero
commerciale e annett il Brasile. Circa nello stesso periodo la Spagna ottenne risultati di
maggior prestigio
Magellano nel corso di un viaggio (1519-22) doppi il capo di Buona Speranza e risal
lAtlantico fino a Sanlcar: prima circumnavigazione del globo
Latlantizzazione fu lesito della volont espansiva di unEuropa cresciuta dal punto di vista
demografico, economico e tecnologico,.
Dal 1450 in poi, ma soprattutto nel Cinquecento, si era registrato in Europa un netto
incremento demografico, dovuto al diradarsi di epidemie e carestie; crescita della domanda
di manufatti, quindi lo sviluppo dellindustria tessile
domanda di generi alimentari e di prodotti industriali era superiore allofferta, crebbero i
prezzi e poich laumento dei prezzi si verific in un regime di salari stabili, aumentarono
anche i profitti delle classi imprenditoriali. La crescita dei profitti favor lespansione
dellEuropa. Anche lo sviluppo tecnologico
Il mondo si dilatava e le sue zone ignote o inesplorate si riducevano a poco a poco.
Laccresciuta conoscenza del mondo aiut lespansione e lespansione miglior la
conoscenza del mondo. Mappe pi precise e aggiornate sostituirono quelle arcaiche
ambito politico la smania dellavere si tradusse nellavvento della cultura mercantilistica,
secondo cui la potenza di uno stato si misura sulla quantit doro che possiede

Il viaggio per mare nella storia inglese del 500


Durante il regno di Enrico VII (1485-1509) si intravedono le prime timide premesse dello
sviluppo dellInghilterra come potenza marinara e si verificano le condizioni per cui in et
elisabettiana il Paese rivendicher il diritto al Nordamerica per priorit di scoperta.
Lesito dei primi due viaggi di Colombo indusse Enrico VII a promuovere un viaggio
esplorativo, concedendo al veneziano Giovanni Caboto il diritto di navigare in qualsiasi

mare e di annettere qualsiasi terra non occupata da cristiani


Nel 1497 Caboto si spinse verso ovest Dopo e cinquanta giorni di navigazione arriv forse a
Terranova
Nel 1498 il veneziano attu un secondo viaggio, esplorativo e commerciale, con un modesto
finanziamento del re e il supporto dei mercanti di Londra e di Bristol
Nel 1507 il cartografo tedesco Waldseemller denomin il nuovo mondo America in onore
di chi per primo laveva riconosciuta mondo nuovo.
Enrico VIII, occupato da problemi di politica estera, interna e matrimoniale, non
sponsorizz viaggi, ma potenzi la flotta.
con la Dissolution of the Monasteries cre le premesse per lo slancio economico della
nuova classe imprenditoriale che, vedendo crescere i profitti, fu disposta a rischiare capitali
anche nelle imprese oceaniche
Lassenza di traduzioni rappresent un grave ostacolo al progresso marittimo dellInghilterra
Durante i regni di Edoardo VI e di Maria Tudor lambito delle navigazioni e delle
esplorazioni si estese, ma non in direzione americana: Maria, sposata a Filippo II di Spagna,
si guard bene dallincoraggiare viaggi verso le terre di occupazione spagnola. Gli inglesi
raggiunsero la Guinea, soggetta al monopolio portoghese, e la Russia di Ivan il Terribile.
In epoca elisabettiana, invece lespansione marittima trov nuovi traguardi, mettendo in atto
progetti dapprima solo confusamente concepiti. Essa si realizz sia negli anni della guerra
non dichiarata alla Spagna, sia in quelli della guerra aperta, e mir a violare il monopolio
spagnolo.
Negli anni 60 incominciano i viaggi schiavistici. Finch Hawkins575 cattura neri in Africa,
li vende agli spagnoli in Centroamerica se ne torna indisturbato in patria, significa che
lInghilterra ancora in pace con la Spagna
Lultimo viaggio (1568), per, si conclude con un attacco armato degli spagnoli agli inglesi
Negli stessi anni incomincia la pirateria nella Manica ai danni delle navi spagnole, che
genera ulteriori tensioni con la Spagna: se Elisabetta, nellopinione di Madrid, protegge i
pirati sottobanco, Madrid compie aperte azioni di ritorsione contro i mercanti inglesi in
Spagna. La pirateria continua negli anni 70 nellAtlantico, guidata da Francis Drake
Gli anni 70 videro anche spedizioni alla ricerca del passaggio a Nord-Ovest che complicate
dalla scoperta di un minerale supposto aurifero, si tradussero in uno smacco totale.
viaggi coloniali dellet elisabettiana, i cosiddetti Roanoke Voyages, non raggiunsero lo
scopo che si erano prefissi, anzi finirono in tragedia, per la cronica insufficienza di mezzi
Negli anni 90 Sir Walter Raleigh, colpevolmente stornando lattenzione dalla Virginia,
coltiv il sogno di El Dorado,
La colonizzazione
Fu la pace con la Spagna, stipulata da Giacomo I nel 1604, ad aprire nuove prospettive in
ambito coloniale. Essa non autorizzava insediamenti in Nordamerica, ma incoraggiava i
fautori della colonizzazione,
la colonizzazione vera e propria inizi dopo che furono fondate, in base a un charter reale,
due societ per azioni, che nel 1609 si sarebbero fuse in una sola, la Virginia Company.
Alla fine del 1606 un centinaio di inglesi, lasciarono Londra alla volta della Chesapeake
Bay, a nord del Pamliko Sound, dove si sperava di trovare qualche superstite della Lost
Colony
L fondarono un forte, nucleo di Jamestown. Era il 1607, anno da cui si suole datare linizio
della storia degli Stati Uniti.
Dopo un anno di inerzia, malattie e turbolenze, nel 1608-09 il capitano John Smith resse
Jamestown con pugno di ferro, ottenendo risultati sul fronte interno e su quello indiano
nel giugno 1609 la Virginia Company, decisa a procedere verso una colonizzazione di
popolamento, aveva inviato in Virginia unimponente spedizione di nove navi e seicento
uomini

Nel 1622, quando agli inglesi sembrava di aver raggiunto un modus vivendi accettabile con
gli indiani, questi, in un disperato tentativo di difendere le proprie terre dai progressivi
ampliamenti dei coltivi di tabacco e, nel contempo, di salvaguardare la propria cultura e la
propria identit, sferrarono un improvviso assalto contro gli insediamenti inglesi che si
erano sviluppati a una certa distanza luno dallaltro
La risposta inglese fu altrettanto violenta e il processo di integrazione razziale stroncato sul
nascere. Il massacro non sradic la colonia, ma fece nascere in Inghilterra un nuovo concetto
di colonizzazione, intesa non pi in funzione anti-spagnola, ma anti-indigena.