Sei sulla pagina 1di 1

COME IMPARARE A NUOTARE

Seguendo le seguenti priorit:


1) sicurezza (devi farlo in modo che sei sicuro che ove sia preso da panico possa
sempre uscirne; magari in presenza di un amico); inoltre indispensabile che tu impari
prima con il livello dell'acqua fermo (piscina oppure mare perfettamente calmo)
altrimenti assoceresti la difficolt del moto ondoso a quella di imparare;
2) superare il senso di paura
(se tu riuscissi a stare totalmente tranquillo, osserveresti che il tuo corpo non va a
fondo, ma si mantiene di qualche centimentro al di sotto del livello dell'acqua; inoltre
quando inspiri aria nei pollmoni tendi a salire (quasi come gonfiassi un palloncino); al
contario quando cacci fuori l'aria);
3) imparando a stare a galla
superato il precedente punto 2 osserveresti che il movimento blando e regolare (tale
da non alterare il tuo ritmo di respirazione) di braccia e le gambe ti da la spinta
necessaria a tenere la testa fuori dall'acqua (tenere normalmente la bocca chiusa e
respirare con il naso);
4) il punto 3 presuppone esercizio ripetuto e continuo; nel senso che devi aver
imparato bene e ti devi sentire sicuro;
5) imparare a respirare in acqua (comincia a soffiare sott'acqua per abituarti a
espellere l'aria quando respiri); questo lo puoi fare anche con l'acqua che ti arriva alle
spalle; inspiri fuori dall'acqua, scendi con la testa sotto e butti fuori il respiro. Anche
questo un esercizio che richiede del tempo;
5) a questo punto puoi iniziare piano a piano a nuotare scegliendo lo stile (rana, dorso,
stile libero) mimando per dorso e stile libero i movimenti prima fuori dall'acqua e
progressivamente in acqua;
6) acquisendo progressivamente la capacit di associare bene i movimenti alla
respirazione e imparando piano piano ad aumentare la tua resistenza.
7) ritorna la regola 1 (devi essere sempre in sicurezza anche quando avrai imparato a
nuotare; quindi in caso di difficolt ripristina la respirazione stando a galla; se
necessario stenditi sul dorso (la cosiddetta morte); adegua la respirazione al moto
ondoso (quando arriva l'onda tieni bocca e naso chiusi; puoi andare anche sotto;
passata l'onda respiri). Cercare di non essere mai soli oppure non avventurarsi
sconsideratamente. In ogni caso non fare il bagno nel corso della digestione (non
capita sempre ma se capita di star male si rischia la propria e l'altrui vita) e in
condizioni di salute non buone.
Detto tutto ci, effettivamente sarebbe conveniente frequentare un corso di nuoto.