Sei sulla pagina 1di 22

Definizione, composizione tipologia e classificazione degli acciai

Fase chiara: ferrite


Fase chiara: ferrite proeutettoidica
Fase chiara: cementite proeutettoidica
Definizione e composizione degli acciai
Lega ferro-carbonio in cui il tenore di carbonio inferiore al 2.0 % in
peso. In realt una lega complessa nella quale sono sempre presenti
altri elementi in quantit non trascurabile ed il carbonio raramente supera 1.2% peso. In
generale sono ipoeutettoidici (i.e. C minore 0.8 % peso). Le prpriet dipendono dal
processo di fabbricazione, composizione chimica, trattamenti termici,
termomeccanici e termochimici.

Elementi sempre presenti negli acciai


Si, Mn: volutamente aggiunti durante la fabbricazione come disossidanti (SiO2, non
deleterio)e desolforanti (MnS) (0.05-0.31 % e 0.03-1 %, rispettivamente). Eccesso di Si, si
ritrova in soluzione solida nella ferrite. Eccesso di Mn si ritrova nel carburo misto (Fe,
Mn)3C.

S: proviene dal minerale di partenza, tende a segregare a bordo di grano formando FeS
eutettico, liquido alle usuali temperature di laminazione a caldo. Determina fragilit per
decoesione intergranulare, durante la formatura a caldo. In presenza di Mn, si forma MnS
ad alto punto di fusione, non critico per la fragilit a caldo ma genera inclusioni. Quindi
contenuto di S va ridotto entro limiti fissati a seconda del tipo di acciaio, da 0.05% a 2
ppm.
P: sotto 0.035% in genere, riduce tenacit e deformabilit, solubile nella ferrite.

Inclusioni non metalliche


impurezze che non fanno parte della struttura della matrice metallica e non possiedono le
propriet fisiche tipiche dei metalli. Endogene (da reazioni nellacciaio fuso, ossidi e
solfuri) ed esogene (particelle estranee provenienti dal refrattario o da scorie).

Elementi interstiziali
H, N, O (interstiziali, provenienti dallatmosfera, determinano fragilit)
Fe-S Fe-P
Tipologie di acciai

Ci sono migliaia di diversi acciai, raggruppati in base allapplicazione a cui sono

acciai per uso generale (di base o di qualit)

acciai da costruzione (da bonifica, da cementazione, da nitrurazione, per molle

acciai per cuscinetti

acciai per utensili (rapidi, per lavorazioni a freddo, per lavorazioni a caldo)
Classificazione degli acciai
Acciai al carbonio acciai che contengono solo impurezze residue (in genere minore 1%

acciai ipoeutettoidici
acciai eutettoidici
acciai ipereutettoidici

Acciai comuni o acciai normali al carbonio si dividono in:


acciai extra-dolci (bassissimo contenuto di C, 0.05-0.15 % peso)
acciai dolci (basso contenuto di C, 0.15-0.30 % peso)
acciai semidolci (medio contenuto di C, 0.30-0.60 % peso)
acciai duri (elevato contenuto di C, 0.60-1.40 % peso)
acciai extra-duri (C maggiore di 1.40 % peso)

Acciai speciali o legati: acciai contenenti alliganti specifici in quantit ben definita (i.

Acciai bassolegati: contenuto alliganti minore 5 % peso


Acciai altolegati: contenuto di almeno un alligante maggiore 5% peso (i.e. acciai inox)

Acciai inox (Cr minimo 10.5 % peso, EN 10088-1) si suddividono in:


acciai inossidabili austenitici
acciai inossidabili austeno-ferritici (o duplex)
acciai inossidabili ferritici
acciai inossidabili martensitici
Designazione convenzionale degli acciai

Norme degli enti di unificazione dei vari paesi:


AISI, SAE, ASTM,UNS, AA (per Stati Uniti)
EN (Europa, UNI ente unificatore per lItalia)

UNI EN 10027-1 Sistema di designazione degli acciai:parte 1-designazione simbolica


UNI EN 10027-2 Sistema di designazione degli acciai:parte 2-designazione numerica
Designazione degli acciai

EN UNI 10027-1 combinazione di lettere e numeri, acciai sono classificati in due grupp

Gruppo 1

acciai definiti in funzione dellapplicazione, delle propriet meccaniche o fisiche.


Ciascun acciaio contrassegnato da una lettera che ne indica limpiego
(i.e. S strutturale, B cemento armato, Y cemento armato precompresso, L tubazioni, P a
a pressione), dal valore di una caratteristica particolare (in genere minimo carico di sne
eventuali simboli addizionali che indicano altre propriet.

Esempi
S420ML: acciaio strutturale (S), carico di snervamento minimo 420 MPa (420), laminabi
ed insensibile alla frattura fragile nellintervallo (-50C 20C).

B500A e B500B. acciaio per cemento armato (B), carico di snervamento minimo 500 MP
A (duttile), B (elevata duttilit).
Gruppo 2
acciai definiti in base alla composizione chimica, si distinguono quattro
tipologie:

acciai non legati con tenore di Mn minore 1% peso


(lettera C, seguita dal tenore in % peso di carbonio moltiplicato 100)
Esempio C40 (0.4% carbonio)

acciai non legati con tenore di Mn superiore a 1% peso e acciai legati con
alliganti inferiore al 5% in peso
(come i precedenti, segue tenore alliganti moltiplicato per un fattore che dipende
dallelemento. Alliganti il cui tenore
Cr,Co,Mn,Ni,Si,W 4 Binferiore
Cr adCu
dato tenore
Mn non vengono
Mo Ni Sicitati V
)
Al, 10 0.00 0.25 0.4 1 0.1 0.5 0.5 0.06
Be,Cu,Mo,Nb,Pb,Ta,Ti,V,Zr 1
Ce,N,P,S 100
B 1000

Esempio C38CrNiMo4-2-3 (C 0.38% , Cr 1%, Ni 0.5%, Mo 0.3%)

acciai legati con tenore alliganti superiore al 5% in peso


(lettera X, simbolo elementi in lega, tenore senza fattore moltiplicativo )
Esempio
X2CrNi18-9, 0.02%peso di carbonio(2), 18% peso di cromo(18) e 9% peso di nichel (9)
X8CrNi18-8, 0.08%peso carbonio(8), 18% peso di cromo (18) e 8% peso di nichel (8)

acciai rapidi
EN 10027-2 classificazione numerica dei metalli con sigle
numeriche. Per tutti gli acciai il primo numero 1, seguito da un
punto e quattro/cinque cifre. Le prime due cifre indicano la classe di
appartenenza, le successive due/tre la percentuale di carbonio
moltiplicata per cento.
Esempio: S420ML corrisponde a 1.8836 e X2CrNi18-9 a 1.4307
Designazione AISI
Al di fuori dellEuropa, la designazione pi utilizzata la AISI (American Iron and Steel Insitute).
Si basa per gli acciai al carbonio o basso legati su un sistema numerico di
quattro/cinque cifre di cui le prime due indicano in generale la classe di appartenenza dellacciaio e le
ultime due/tre il tenore di carbonio moltiplicato 100.
Pu essere presente anche una lettera di prefisso per il processo di fabbricazione.
Per gli acciai legati, si utilizzano tre cifre ed eventualmente alcune lettere in aggiunta.
La prima cifra indica la classe. Ad esempio 3xx acciaio inox austenitico al cromo-nichel.