Sei sulla pagina 1di 3

lOMoARcPSD|6200507

Le Teorie del Nursing

Infermieristica in sanita' pubblica (Università degli Studi di Firenze)

StuDocu is not sponsored or endorsed by any college or university


Downloaded by Giulia Vizza (vizzagla@gmail.com)
lOMoARcPSD|6200507

Le Teorie del Nursing VIRGINIA HANDERSON


FLORENCE NIGHTINGALE
Con il termine nursing si intende individuare l’insieme dei concetti teorici e pratici basati sull’assistenza Personaggio importante che ha concretizzato un punto di riferimento.
infermieristica di tipo olistico. Tanti sono gli Infermieri che a partire dal XIX secolo si sono dedicati allo studio e Attraverso le sue esperienze professionali aveva sviluppato una visione meccanicistica e tecnicista
alla creazione di Teorie del Nursing per definire il nostro agire professionale, basato sull’interesse verso la Nacque a Firenze nel 1820 il 12 maggio. Apparteneva ad una famiglia benestante che le permise il suo dell’infermiere nel suo ruolo. Afferma infatti che l’obiettivo di una assistenza ospedaliera deve essere di aiutare
globalità dell’essere umano e dei suoi bisogni. progredire con gli studi. Formatasi in Germania dal 1851. Partecipò alla guerra di Crimea dove accorgendosi il malato ha mantenere il suo normale ritmo di vita, compatibilmente con il piano di cura dl medico.
delle scarse condizioni igieniche, alimentari dei soldati maturò le sue convinzioni sull’influenza di queste per il Attraverso tutto questo matura la decisione di dare una definizione operativa dell’infermieristica attraverso
La natura specifica del nursing consiste nell’assumere come problema centrale della sfera professionale non miglioramento della salute degli stessi. Le applicò con successo. sue due pubblicazioni:
tanto il “fenomeno malattia”, quanto le sue conseguenze di tipo fisiologico, psicologico e sociale, quelle che Tornò in Inghilterra e fondò una scuola per infermieri in due diversi ospedali. Scrisse molti appunti e lettere - Principi di base del nursing
influiscono sul vivere quotidiano e sull’autonomia della persona malata che viene presa in considerazione nel alle sue colleghe europee dai quali furono estrapolatale le fondamenta del nursey usate per circa 70 anni in - La natura del nursing.
suo “tutto”, secondo una prospettiva olistica. tutte le scuole a seguire.
PARAMETRI HANDERSON
Uno degli aspetti più interessanti dello sviluppo della scienza infermieristica è rappresentato dal fiorente PARAMETRI NIGHTINGALE
nascere di differenti elaborazioni concettuali che, a partire dalla metà del ventesimo secolo, si sono tradotte in PERSONA
paradigmi e teorie dell’assistenza, guide del to care infermieristico ed impronta intellettuale per lo svolgimento PERSONA Ha bisogno di assistenza per raggiungere la salute, l’indipendenza o una morte serena.
di ogni prestazione. - Normalmente intesa come paziente La persona svolge una serie di attività di base e nella sua incapacità l’infermiere deve rimediare. Anche se solo
- Svolge un ruolo passivo sia verso l’ambiente che l’infermiere uno di questi bisogni viene a mancare la persona vive in uno stato di malattia.
A mostrare nella sua ampiezza il campo proprio di cui la disciplina si occupa, con le relative caratteristiche e i - Possiede capacità di recupero nei confronti della malattia Alcuni di questi parametri coincidono con la teoria della motivazione umana di Maslow.
rispettivi confini, è il cosiddetto metaparadigma dell’infermieristica, la cornice filosofica del sapere
professionale. SALUTE e MALATTIA SALUTE
La salute è benessere e consente l’utilizzo massimo delle proprie possibilità. Può essere mantenuta attraverso il - le persone raggiungono e mantengono la salute se hanno la Forza, la Volontà e le Conoscenze
Il metaparadigma, che etimologicamente significa “oltre il modello” e racchiude quindi al suo interno tutto ciò
controllo dell’ambiente. necessarie
che è pertinente all’infermieristica, è formato da quattro concetti fondamentali:
La malattia è una condizione transitoria della persona che si conclude o con la guarigione o con la sua dipartita. - la salute richiede dipendenza e interdipendenza con l’ambiente e le altre persone
• uomo/assistito; E’ un elemento positivo perché è un processo di riparazione che la natura mette in atto per ritornare alla salute. - la salute è qualità della vita
- la salute è fondamentale per il funzionamento dell’organismo umano.
• salute/malattia; AMBIENTE
SALUTE Normalmente è riferito all’ambiente fisico: casa, ospedale, caserma. AMBIENTE
• ambiente/contesto sociale; - E in grado di determinare la salute o la malattia della persona Non ha dato una sua definizione. Comunque viene individuato con tutto quello che sta all’esterno dell’individuo.
- Fattori importanti sono: Afferma che l’individuo sano è in grado di controllare il proprio ambiente, potere che manca quando l’uomo è
• assistenza infermieristica; 1 aria/ventilazione →importanza del riciclo d’aria malato. L’infermiere protegge, educa e regola l’ambiente.
2 calore nella stanza
ovvero rappresenta un interesse per 3 silenzio/rumore → no al bordello di apparecchiature mediche ASSISTENZA
la globalità dell’essere umano e dei 4 illuminazione → Luce solare
Assistenza L’infermiere assiste l’uomo sano o malato. Opera indipendentemente dal medico all’interno di un’equipe e deve
suoi bisogni, per il modo in cui la AMBIENTE METAPARADIGMA 5 fognature → sistema eliminazione liquami
infermieristica saper individuare i bisogni di base applicando la gerarchia dei bisogni di Maslow.
singola persona vive la salute e la 6 dieta → corretta alimentazione - Aiuta quando la persona non ha la forza fisica
malattia, per quello con il quale si
- Educa quando la persona non ha conoscenza
prende cura di sé durante la malattia ASSISTENZA INFERMIERISTICA - Compensa quando la persona non ha la forza o la volontà
e per quello con il quale chiede e Vocazione di origine religioso rivolta alle donne. - Si sostituisce alla persona quando questa non è in grado di esprimersi.
riceve assistenza dall’infermiere non Ha uno scopo concreto volto a migliorare le condizione del paziente. Non è tanto un intervento morale, ma è Quest’azione va limitata solo in casi estremi perché toglie autonomia alla persona quindi non potrà guarire.
dimenticando mai la continua volto a cambiare le condizioni ambientali in cui si trova il paziente. Afferma che l’assistenza è distinta dalla
interazione dell’uomo con l’ambiente PERSONA medicina: essa infatti ha il compito di ottimizzare le condizioni ambientali al fine che il processo di guarigione ASPETTI SALIENTI
in cui si trova. proceda senza problemi. E’ necessaria inoltre una attenta osservazione della circostanza mostrando - I bisogni sono attività necessari per la vita
Le diverse teorie del nursing si perseveranza nel cambiamento dell’ambiente. - Piano di assistenza progetto scritto per un paziente
distinguono per le differenti definizioni e le relazioni che sviluppano intorno e attraverso questi concetti - Gli individui necessitano di forza, volontà e conoscenza per soddisfare i propri bisogni
fondamentali, in base alla gerarchia che assegnano loro. - Ruolo dell’infermiere è assistere chi non è in grado di eseguire, in modo indipendente, le attività
necessarie a soddisfare i bisogni

Il nursing è un processo dinamico terapeutico ed educativo che considera i bisogni sanitari della società.
La sua funzione è aiutare con azione terapeutica e d educativa l’individuo e la famiglia ad utilizzare risorse e
potenzialità per autogestire con maggiore autonomia possibile la propria salute

DOROTHEA OREM HILDEGARD PEPLAU MADLEINE LEININGER


Nasce negli usa nel 900 ed ha insegnato nursery.
Nata nel 1909 negli USA. La sua teoria non è così diffusa all’interno dell’ambito infermieristico come quella Si diploma nel ’48 infermiera. Poi si laurea in antropologia. Fonda l’assistenza infermieristica transculturale
Pubblica un testo importante “NURSING: CONCETTI E PRATICA”
della Henderson, anche lei si riferisce alla teoria dei bisogni di Maslow. collegando la scienza infermieristica con l’antropologia. La sua teoria è transculturale perché afferma che la
Il suo testo cardine è “RELAZIONI INTERPERSONALI del NURSING”, particolarmente ritenuto valido in scienza stessa si sposta attraverso le culture diverse in cui si trovano sicuramente persone diverse.
PARAMETRI OREM
ambiente psichiatrico. Afferma che in tutte le culture è presente un’assistenza infermieristica verso le persone bisognose
appartenenti a tale cultura.
PERSONA
PARAMETRI PEPLAU
Definita come paziente biologicamente, socialmente, simbolicamente ed ha diverse potenzialità di
PARAMETRI LEININGER
apprendimento e sviluppo. E’ soggetta alle forze della natura ma apprende dall’esperienza e può comportarsi in PERSONA
modo benefico. E’in grado di apprendere la cura di sè ed in caso contrario bisogna che qualcuno lo insegni. PERSONA
- E’ un individuo e per la sua personalità è unico e irripetibile
- Vive un equilibrio instabile Viene definito essere umano.
AMBIENTE
- E’ un organismo dall’aspetto psicologico culturale in continuo sviluppo il tutto va visto in reciproca E’capace di prendersi cura degli altri e si interessa a loro, è quasi un istinto.
- condizioni ambientale
interazione L’assistenza degli esseri umani è universale, ma i modi di erogarla sono differenti fra le diverse culture. E’un
- ambiente e sviluppo
sistema connesso e dipendente all’ambiente che lo circonda.
- formazione attitudini e valori AMBIENTE
Può influire sia positivamente che negativamente sulla persona riguardo ai tre fattori elencati in interazione fra AMBIENTE
Viene definito in modo implicito e costituisce l’insieme delle condizioni generali connesse al conseguimento
loro.
della salute. Tali condizioni includono sempre il processo interpersonale che definisce la matrice dell’ambiente. Viene dato come implicito (non si sofferma a comprendere gli elementi dell’ambiente fisico).
L’attenzione di Leininger è puntata tutta sull’ambiente culturale inteso come un insieme di valori appresi e
SALUTE
SALUTE trasmessi, le teorie, le regole di comportamento e le pratiche di vita di una popolazione. La cultura dà ordine e
Condizione caratterizzata da integrità delle funzioni e delle strutture corporee, condizione rara nella sua totale
Termine simbolico che indica un progresso della personalità e degli altri processi umani verso uno stile di vita significato al modo di pensare, alle decisioni, alle azioni della gente.
affermazione. La malattia è il contrario. La salute comprende aspetti fisici, psicologici, sociali, di cura e di
creativo, costruttivo, produttivo, personale e sociale
prevenzione. SALUTE
I suoi studi sono riservati esclusivamente alla materia infermieristica. ASSISTENZA INFERMIERISTICA E’ considerata una situazione di benessere e rispecchia la capacità di eseguire i propri ruoli quotidiani. E’
Importante rapporto interpersonale con lo scopo di favorire il progresso di una personalità verso uno stile di universale in tutte le culture, tuttavia viene definita da ognuna in modo diverso, tale da rispecchiare i valori e le
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
vita creativo, sempre comunque in interazione con gli altri processi umani. credenze specifiche. Tutta l’area del handicap è fortemente influenzata dalla cultura in cui ci si trova.
Servizio messo in moto per sè e per gli altri. Promuove il paziente attraverso tre fasi:
- determinare il perché il paziente ha bisogno di cure
MODELLO RELAZIONI PERSONALI ASSISTENZA
- programmare le cure
Fasi della relazione paziente-infermiere: Insieme di atti di sostegno e di aiuto rivolti ad un individuo o a un gruppo di individui con bisogni evidenti con
- agire, regolare, controllare le azioni di assistenza infermieristica o di cura di sè.
- Orientamento : all’inizio paziente e infermiere sono due estranei e bisogni che si identificano i lo scopo di migliorarne le condizioni. E’ un fenomeno universale, cioè il fenomeno è comune a tutti ma con
Il tutto può essere a scopo compensatorio, parzialmente compensatorio, educativo. Il tutto si muove attraverso
ruoli in cui si muoveranno poi le due figure. Il paziente riconosce la necessità di un bisogno ed modalità di esternarlo in modo diverso. L’assistenza è un’arte dotta e umanistica, una scienza che al suo centro
l’applicazione di tre diverse teorie:
l’infermiere contribuisce al riconoscimento del problema e all’identificazione del bisogno. comportamenti di assistenza, compiti e processi diretti a promuovere la salute o a far guarire. Richiede
- teoria della cura di sè
- Identificazione : il paziente e l’infermiere devono chiarire quali sono le rispettive percezioni e comprensione dei valori, delle credenze, delle pratiche e della cultura del paziente.
cura personale quotidiana affinché vengano mantenute i benessere personali attraverso tre tipi di
aspettative. Il paziente si identifica nella figura che risolver il suo problema Utilizza tre diversi metodi di azione:
requisiti (universali, di sviluppo associati allo sviluppo umano nel suo ciclo vitale, in condizioni di
- Trarre profitto : il paziente utilizza appieno ci che gli viene messo a disposizione secondo i suoi - conservazione dell’assistenza culturale (la cultura va conservata)
deviazioni applicati a difetti genetici)
obiettivi, interessi e bisogni. - adattamento dell’assistenza culturale
- teoria del deficit nella cura di sè
- Risoluzione : risolto il problema si devono scegliere i legami da instaurare fra le figure - rimodellamento dell’assistenza culturale (visione precisa)
completi o parziali. Completi si ha quando la persona non è in grado di curarsi, parziale è limitato
professionali. Usa un approccio di soluzione di un problema il cui obiettivo è il paziente
ad uno o più dei bisogni non curati.
L’assistenza è in larga misura condizionata dalla cultura. L’identificazione di pratiche e di credenze è
- La teoria dei sistemi di assistenza infermieristica
I ruoli dell’infermiere: fondamentale per l’infermiere. Non vi può essere cura senza assistenza, ma vi può essere assistenza senza cura.
viene costruito sul rapporto paziente - infermiere ed è utile quando la richiesta coincide con
- ruolo di persona estranea: l’infermiere deve accettare il paziente così com’è
l’offerta. La si applica con tre diversi sistemi: totalmente compensatori, parzialmente compensatori,
- ruolo di persona risorsa : implica l’informazione al paziente
educativi di supporto
- ruolo di educatore : aiuta il paziente a trarre giovamento dall’esperienza che sta vivendo
- ruolo di leader : aiutare il paziente a realizzare i suoi obiettivi mediante una relazione di
ASPETTI SALIENTI
collaborazione
In conclusione l’assistenza infermieristica dietro il modello Orem è basata su sistemi di assistenza
- ruolo di sostituto : l’infermiere dovrà aiutare il paziente a riconoscere le somiglianze, ma anche le
infermieristica rivolti a persone con un deficit di cura di sè. La teoria è composta da tre teorie fra loro correlate
differenze fra il suo ruolo e quello della persona che l’attuale relazione richiama
e collegate. La teoria dei sistemi di nursing è formata da tre teorie che vengono applicate dall’infermiere per
- ruolo di consigliere : l’infermiere aiuta l’altro a comprendere quanto gli sta accadendo
promuovere la cura di sè di un malato.
Cura di sè sono le azioni eseguite con lo scopo di un progresso, o il mantenimento, verso la salute ed il ASPETTI SALIENTI
benessere.
Si può affermare che l’obiettivo del modello è la relazione instaurata fra l’infermiere ed il paziente attraverso
quattro fasi in cui l’infermiere assume ruoli diversi. Il tutto infatti rimane attivo e in movimento fino alla
- T.C. → paziente dipendente dagli altri per il proprio benessere
risoluzione del problema.
- P.C. → può soddisfare alcuni requisiti e per altro ci pensa l’infermiere
- I o S → necessita di controllo e acquisire conoscienze

Downloaded by Giulia Vizza (vizzagla@gmail.com)


lOMoARcPSD|6200507

RENZO ZANOTTI
nasce nel 1954 professore associato di nursing presso il dipartimento di medicina molecolare. ha conseguito il
NANCY ROPER dottorato di ricerca in nursing presso la case western reserve university di cleveland-ohio nel 1995 dove ha
successivamente insegnato. ha diretto per molti anni il centro di ricerca e formazione ceref di padova. una
lunga carriera scientifica, autore di numerosi testi ,tra cui ricordiamo tra cui ricordiamo uno dei più diffusi tra
Il suo modello è basato su quello della Henderson ed è quello delle ATTIVITA DI VITA.
gli studenti di infermieristica "filosofia e teoria nella moderna concettualità del nursing professionale", ha dato
Questo modello viene applicato alle persone che hanno attività. vita alla teoria di "nursing inteso come stimolo di armonia - salute".
Queste attività si possono così dividere:
- ASPETTO BIOLOGICO: attività inconsapevole che permettono la vita dell’individuo PARAMETRI ZANOTTI
- SVILUPPO DELLA VITA: ciò che l’individuo fa nella vita
- ASPETTO SOCIALE: aspetto sociale dell’individuo. PERSONA
L’attività di vita si può identificare con il metodo attraverso cui una persona soddisfa i propri bisogni di insieme di processi interpretativi e biologici integrati, in interazione con l’ambiente esterno
SALUTE
sicurezza, comunicazione, respirazione, alimentazione, eliminazione, igiene, temperatura corporea, modalità,
interazione armonica tra i processi interpretativi, biologici e l’ambiente
lavoro e divertimento, sessualità, sonno, morte (chiaro riferimento alla Henderson con attività consapevoli ed AMBIENTE
inconsapevoli, con modelli di vita diversi fra persona e persona). insieme degli elementi considerati esterni alla persona
E’ presente inoltre un MODELLO DI VITA che definisce la durata della vita stessa: persone con modelli diversi di ASSISTENZA
vita avranno durata diverse nel corso della loro vita. La Roper propone un modello di assistenza infermieristica stimolazione atta ad armonizzare la realtà interpretata con quella desiderata dalla persona
centrato sulle attività di vita della persona ed agisce quando queste sono modificate sia da attività consapevoli
che inconsapevoli. L’infermiere quindi quando mette in atto un processo di assistenza infermieristica deve l’infermiere lavora su tre ambiti:
- ambito preventivo
sempre aver bene presenti i tre punti centrali (biologico, sviluppo e sociale) con il modello di vita della paziente
azione volta a rimuovere i fattori di rischio dell’alterazione
con conoscenza e metodo. - ambito curativo
Il metodo è quello del PROCESSO le cui fasi sono: azione orientata alla stimolazione dei processi alterati per il ripristino dell’armonia
- ACCERTAMENTO (raccolta dati di analisi con individuazione del problema) - ambito riabilitativo
- PIANIFICAZIONE (risposta ai dati) azione volta a far acquistare al soggetto nuove modalità per provvedere alla propria salute in modo
- ATTUAZIONE DEL PIANO (risposta alla pianificazione) indipendente
- VALUTAZIONE (verifica validità del piano)
Attraverso questo processo l’infermiere conoscere la persona .
La Roper non ha formulato una teoria, ma un modello con schemi per la pianificazione dell’assistenza
infermieristica tutto basato sulle attività di vita. Le cartelle infermieristiche italiane si basano sul modello
Roper che è più che altro organizzativo.

Downloaded by Giulia Vizza (vizzagla@gmail.com)